Sei sulla pagina 1di 16

Piani Cottura

INDICE

Piani Cottura Pag 2


Introduzione

Quale Piano Scegliere Pag 3


Piani in Acciaio o Acciaio Smaltato
Piani in Cristallo Temperato
Piani in Vetroceramica

Modularità Origami Pag 4


Composizione Bruciatori e Piani Cottura

Dimensioni Piano Cottura Pag 5


Dimensioni Bruciatori Pag 7
Elementi che caratterizzano un Piano

Piani Valvolati Pag 9


Valvola di sicurezza
Sistemi di Sicurezza del Gas

Cottura in Vetroceramica Pag 11


Cosa sono i Piani in Vetroceramica

Pulizia Vetroceramica Pag 12


Come Pulire senza Rovinare il Piano

Piastre Radianti ed Alogene Pag 13


Linea Accessori Origami Pag 14
Pietra Ollare Origami
Grill Origami
Tostiera Origami
Introduzione

Il piano cottura è un elettrodomestico che, data la sua


visibilità, caratterizza la cucina arricchendola di personalità. Proprio per
questo motivo, oltre ad essere sicuramente il più utilizzato, necessita di
attenzione particolare quanto nella scelta estetica quanto sotto l’aspetto
funzionale.

Tuttavia chi è solito vivere il piano cottura ha sicuramente ben chiara


l’importanza di avere oltre all’appagamento estetico, anche quello di un
piano semplice da trattare per ciò che riguarda la pulizia.

Whirlpool, soprattutto oggi, è in grado di presentare una gamma


completa sotto l’aspetto estetico per ciò che concerne dimensioni e
finiture, che allo stesso tempo, risulti in grado di rispondere brillantemente
oltre che in termini prestazionali, anche sotto aspetti qualitativi, di
solidità, di resistenza e facilità di pulizia.

Sicuramente è voluta la scelta Whirlpool di non lanciare la linea origami


per sostituire l’esistente ma nata per aggiungersi a ciò che gia esiste;
potendo così offrire una maggior scelta continuando ad abbracciare quei
consumatori che si sono affezionati allo stile precedente.
Quale piano scegliere…

Per percorrere in maniera corretta la scelta od una analisi


tecnica dei piani cottura bisogna sicuramente patire dalla composizione di
questi.
Le tipologie di famiglie di piani cottura, se le dividiamo in
funzione al materiale di composizione,sono 4 ovvero Acciaio,Smaltati,
Cristallo temperato e Vetroceramica. Vediamoli di seguito

Piani in Acciaio o Acciaio Smaltati

I piani cottura in acciaio sono


indiscutibilmente quelli più richiesti dal
mercato per un discorso di abitudine da
parte del consumatore, per una più
semplice facilità di abbinamento con la
cucina ma anche perché risultano
oggettivamente indistruttibili e pulibili
senza grandi difficoltà.

Piani in Cristallo Temperato


Sicuramente la tipologia di piano cottura che più cattura l’attenzione e
trasmette emozioni grazie alla sua eleganza e raffinatezza che comunque
non mettono in discussione caratteristiche quali robustezza e l’affidabilità.
Modularità Origami

Piani in Vetroceramica

Piani cottura che sviluppano la


massima efficienza e funzionalità
oltre ad essere belli quanto comodi e
veloci da pulire.

Quale composizione di bruciatori risulta più corretta e


di che dimensioni prendo il piano cottura?

Analizzate le tipologie di piani cottura che sono disponibili ora,


non resta che scegliere il piano che più ci piace e delle dimensioni di cui
necessitiamo.
La linea Origami, grazie alla sua modularità, permette di
trovare la tipologia di piano che più rispecchia la nostra personalità e
conseguentemente i nostri stili di cottura.
Whirlpool propone più di 30 piani cottura che vanno ad
aggiungersi alla linea già esistente potendo così dar ancor più spazio alla
fantasia nel creare l’ambiente di cottura che più desideriamo.

Per ciò che riguarda la composizione o la disposizione dei


bruciatori non esiste una configurazione che risulta oggettivamente
migliore rispetto ad un’altra; quello che si può fare è descrivere le
tipologie di bruciatori disponibili e conseguentemente fare una scelta in
base ad una necessità di utilizzo che realizzi le nostre esigenze.

L’ultima linea nata oltre a differenziarsi per la linea estetica pone differenze
anche per ciò che riguarda le dimensioni del piano di cottura.
Dimensioni Piano Cottura

Questa, infatti, si sviluppa su dimensioni quali 30 - 60 -75 - 90


cm. La misura da 75 cm è stata creata perché si è voluto concretizzare il
piacere del consumatore di avere un piano di cottura di dimensioni
maggiori rispetto a quello da 70 senza per questo dover passare ad un
piano da 90 non sempre di facile allocazione.
La particolarità del piano da 75 è quella di essere installato
nello stesso foro di un piano da 60 senza dover apportare delle lavorazioni
aggiuntive. Questo vuol dire che si può sostituire il vecchio piano da 60
che ci ha stancato senza alcun problema.
Le dimensioni non sono l’unico fattore che caratterizza le
diversità tra i piani; difatti anche piani di stesse dimensioni si differenziano
per materiali utilizzati, forme delle griglie e tipologie di bruciatori.
Non da sottovalutare il nuovo plateau alto solo 7 mm capace
di dare un senso di linearità e profondità anche per piani di più piccole
dimensioni quali potrebbero essere quelli da 60.
Nella pagina che segue vengono riportati cinque piani cottura
della nuova linea origami rappresentati nelle diverse tipologie dimensionali.
Dimensioni Piano Cottura

Questo è un piccolo assaggio di ciò che Whirlpool intende con


Modularità Origami.

30 cm 60 cm 75 cm

90 cm
Bruciatori e Dimensioni

Le tipologie di bruciatori somo composte da 6 elementi quali:


• Ausiliare con il diametro più piccolo ovvero 45mm e riesce ad erogare
una potenza massima di 1000W ideale per cotture o riscaldamenti delicati.
• Semi rapido dal diametro di 64mm per una potenza di 1650W utilizzato
per cotture quotidiane motivo per il quale è la tipologia di bruciatore più
presente nei piani cottura.
• Rapido con un diametro di 91mm ed una potenza di 3000W
• Tripla corona dal diametro di 120mm e dalla potenza di 3300W

La nuova linea Origami oltre a presentare innovazione sotto


l’aspetto estetico propone anche dei bruciatori che offrono potenze uniche
rapportate alle dimensioni:
• Ultrarapido da 110 mm e potenza di 3500W
• 4 corone 135 mm e 3700W di potenza
Riportiamo di seguito un piano cottura con le prime quattro tipologie

RAPIDO
3000Kw SEMIRAPIDO
1650Kw

AUSILIARE
1000Kw

ULTRARAPIDO
3300Kw
Bruciatori e Dimensioni

La fotografia riportata a
lato mette in evidenza il bruciatore
a 4 corone che, nonostante le
dimensioni contenute riesce ad
erogare ben 3700W senza andare
ad impattare visivamente
appesantendone l’estetica.

Per completezza di
informazioni riportiamo un
piano cottura con bruciatore
Ultrarapido dalle dimensioni
di 11 cm e dalla potenza di
3500W

Quali sono gli elementi che caratterizzano un piano?

Sicuramente tutti quelli visitati sino ad ora, bruciatori e griglie,


sono il cuore dell’estetica ma non bisogna assolutamente mettere in
secondo piano elementi quali le manopole per un discorso sempre estetico
e le valvole per uno di sicurezza.
Piani Valvolati

Le manopole, soprattutto quelle


presenti nei piani della linea
origami, hanno una personalità
inconfondibile, elegante con una
presa comoda e funzionale.
I comandi, nonostante la
potenza dei bruciatori, sono tutti
frontali senza il bisogno di
doverli inclinare o defilare. Una
linea caratterizzata da una
molteplicità di forme che
sicuramente si sposano
armoniosamente per un gusto
ed appagamento estetico che
difficilmente invecchierà.

Che cos’è la valvola di sicurezza nei piani cottura?


Nonostante ancora oggi non ci sia una normativa che imponga
l’utilizzo di dispositivi di sicurezza sui piani cottura è naturalmente
preferibile e consigliabile la scelta di un piano dotato di valvola di sicurezza
o termocoppia.
La finalità di tale dispositivo è quella di bloccare l’emissione del
gas nel momento in cui si dovesse verificare uno spegnimento accidentale
della fiamma grazi ad un sensore posto sul bruciatore.
Piani Valvolati
Come funziona il sistema di sicurezza del gas?

Il rubinetto del gas ha due stati, tanto da poterlo paragonare ad un


interruttore della luce nella modalità off, nella situazione di riposo e in
quella on, nel momento in cui viene azionato.
Cominciamo a visualizzare quella in modalità di riposo ovvero off

Quando il rubinetto è chiuso è


come se avessimo un
ENTRATA GAS interruttore della luce spento;
difatti come non passa
corrente per una lampadina,
nel caso di un bruciatore il
passaggio del gas non è
consentito.
Il passaggio di gas non
avviene perché la molla che
vedete in figura tiene premuto
fisicamente l’interruttore della
valvola

Nel momento in cui si va a ENTRATA


premere la manopola avviene
l’apertura meccanica del condotto BRUCIATORI
permettendo, come accadrebbe nel
caso della luce il passaggio di
corrente, così nell’interruttore del SENSORE
gas l’accensione del bruciatore. Il
compito del sensore è quello di
rilevare il calore e mantenere la
valvola aperta
Piani in vetroceramica
Proprio su questa tipologia di funzionamento Whirlpool pone le
basi del suo sistema di sicurezza.
Nel momento in cui accidentalmente la fiamma dovesse
spegnersi il sensore istantaneamente non rilevando più il calore riporterà a
riposo l’elettromagnete che a sua volta permetterà la chiusura della valvola
interrompendo così l’uscita del gas.
Se comunque si decidesse di utilizzare un piano non valvolato
questo sarà permesso solo in ambienti cucina dove le aperture di
ventilazione siano maggiorate del 100% con un minimo di 200 centimetri
quadrati, in conformità ad D.M 21 aprile 1993

Cosa sono i piani cottura in vetroceramica?


Questi piani cottura rappresentano la migliore sintesi tra
eleganza formale e funzionalità. Al design piatto viene affiancato un
concetto di cottura che garantisce ottime prestazioni, veloci ed in assoluta
sicurezza.
La vetroceramica è un
materiale perfettamente liscio e di
facile pulizia. E’ resistente al calore
(fino a 800°C circa), allo shock
termico, che si verifica se sul piano
caldo viene versata acqua fredda; è
anti graffio e sopporta l’aggressione
di sostanze acide e corrosive, cede
solamente all’azione dello zucchero
che sulle zone calde fondendo
opacizza il vetro.
La vetroceramica offre inoltre il vantaggio di poter utilizzare la
corrente elettrica e può essere installato anche dove non è possibile
portare le condutture del gas o dove non è possibile effettuare
l’adeguamento normativo della cucina (cucina ad isola, esterno,
taverne,..).
Pulizia del Vetroceramica
L’idea del consumatore è quella che il piano cottura in
vetroceramica sia difficile da pulire e apparentemente delicato da trattare.
Proprio per questo motivo si è deciso di presentare quanto sia
semplice la pulizia di questi piani cottura.

Come pulire un piano in vetroceramica ?

Consigliamo di pulire il piano dopo ogni utilizzo, avendo


l’accortezza di lasciarlo raffreddare.
In questo modo lo sporco non si accumula e la pulizia risulta più facile e
veloce.

• Utilizzare un panno pulito, carta


da cucina e detersivo per lavaggio a
mano delle stoviglie o prodotti
specifici per la pulizia del
vetroceramico.

•Togliere lo sporco tenace con


il raschietto fornito o prodotti
specifici.

• Evitare di lasciare essiccare


eventuali traboccamenti di
cibo.

• Non usare prodotti abrasivi,


candeggina, spray per la
pulizia del forno e pagliette
metalliche.
Piastre Radianti ed Alogene

Che differenza c’è tra piastra radiante ed alogena?


I piani cottura in vetroceramica Whirlpool possono avere due
tecnologie di riscaldamento: piastre radianti o alogene.

Le piastre radianti sono riscaldate Le piastre alogene sono


da una resistenza di forma circolare riscaldate da due lampade alogene
concentrica e irradiano con ad alta efficienza. Sono
uniformità il calore su tutta la caratterizzate da un’ immediata
superficie di cottura. reazione ai comandi di accensione e
di spegnimento.
Erogano inoltre una resa calorica
superiore alle normali piastre
elettriche, riuscendo a variare la
temperatura in tempi pressochè
nulli.
Linea Accessori Origami
Aggiungendo innovazione ad innovazione e per dare ancor più
servizio al consumatore finale, Whirlpool presenta i nuovi accessori
origami; cucinare diventa una forma d’arte!
La nuova linea di accessori Whirlpool, utilizzabile direttamente
sui piani cottura origami, permette di esplorare nuove forme di cotture
divertenti e allo stesso tempo salutari.
Il set è composto da una pietra Ollare, da un Grill e da un
Tostapane.
Dato l’interesse dimostrato dal consumatore li presentiamo di seguito.

Che cos’è la Pietra Ollare?


La pietra ollare permette una cottura senza aggiunta di grassi.
Utile per preparare verdure, carne e anche pesce con la particolarità che
questa cottura si può effettuare direttamente in tavola. Vediamo come
questo è possibile.
La principale caratteristica della
pietra ollare è quella di
sopportare alte temperature e
trattenerle, per poi rilasciarle (
per un periodo di ben 30 minuti
circa) quando questa viene
tolta dai fuochi dei piani cottura.
Questo permette così di
continuare la cottura anche in
tavola. Il supporto in acciaio che
si posiziona perfettamente sul
tagliere permette così una
presentazione originale di
questo accessorio anche sulle
tavole più raffinate.
Per una perfetta cottura dell’alimento e sufficiente versare un
velo d’olio sulla piastra prima della cottura e terminata questa quando
necessita pulirlo basta raschiare via la parti solide di cibo rimaste sulla
pietra stessa.
Linea Accessori Origami

Che cos’è il Grill Origami?

La griglia è realizzata in ghisa teflonata ed è il modo ideale per


grigliare velocemente carne e pesce.

Il supporto che ospita la griglia è


stato realizzato per sposarsi
perfettamente con le forme di
questo. Viene fornito con il grill
un simpatico tagliere in legno
dalla linea semplice ed allo
stesso tempo accattivante che
permette di presentare le
pietanze direttamente in tavola
con il risultato di poterle gustare
calde come appena tolte dal
fuoco.

Che cos’è il Tosta Pane Origami?


Il tosta pane non è
sicuramente una novità nell’ambito
domestico tuttavia risulta sicuramente
innovativo il modo in cui questo viene
utilizzato e presentato.
La particolarità, difatti,
consiste nel poter utilizzare la tostiera
direttamente sui piani di cottura
origami.
La teflonatura interna
permette una pulizia semplice e
veloce