Sei sulla pagina 1di 3

Il pendolo semplice

studio dinamico di una massapuntiforme nn trattenutada una fune ideale


di lunghezza 1 in assenza di qualunque forma di attrito

o a
o Ilsistema viene schematizzato in terminidi
il peso È della massa sospesa
top due forze
e la tensione È dellafune che ha la
0 l direzionedel vincolo
L'equazione del moto è dunque

it f
È IÌ
Siadotta un sistema polare di coordinate
mai

eversori
CIÒ Il
sistema ui concreto è completamente
caratterizzato da un singologrado dilibertàcinematico
ovvero l'angolo 0 individuatorispetto ladirezioneverticale
Proiezione secondo fè dell'equazionedelmoto

ottenute inprecedenza
È a.it cioè lui
con a ii
dj
la DI
da a
dj der

mente Ètti I Paso T


mg asili
medie Itf è Pseno mysono

II sono i
III f fuso Lei
anche la tensione 1 è incognita
E Olt e dunque a dott sono incognite

di seno è al It online nell'incognita Olt


deidj
differenziale
L'equazione
4 ma si puòrisolvere soloperpiccole ampiezze della
funzione 0ft perché se vale
senario per 0 piccolo
allora che è l'equazione dell'oscillatorearmonico semplice
da
fa nella variabile ott con pulsazione
waffle e
dunque periodo F
o
2
ftp
per la legge oraria piccoleampiezze
soluzione
1
Ott o
sen notto soluzione generale

Mai i parametri si determinano utilizzando condizioni iniziali


o e
del moto appropriateall'istante iniziale peresempio a E O il
pendolo è lasciato libero da fermo a partire da un angolo
iniziale ai
e la velocità del punto è tangenziale e siscrive vivoè
I e daÒ
Mi checon la soluzione perpiccoliangoli L è
III o diventa

iv no cosciotto lwoqaslw.tt01
dj
Sappiamo noialtre che ai Ott 0 osino sino Ai o

e to lui ocool 0 4 7 2

YIiEIareDOltl
Oil Oi e in
o
definitiva.jo
OirmlwottTz Oicoswot

Ma the.tw isenwot
notti
rit
ti ie I
Ti
E
It fermi puntidiquiete
a

two delmoto
inversione

M3 significato dell'approssimazioneperpiccoliangoli dipende cifresignificative dalle


Peresempio 0 40 0 0698tend son40 0,0698 D sono D entro 3 cifresignificative
0 110 a 0 1420rad son110 0,1908 sono 0 entro 2cifresignificativema
nonentro3cifresignificative
Ma Determinazione della tensione dellafune T in funzione
dellaposizione 0 del punto
A partire dall'equazione di moto radiale

II fase Iet
si ottiene
i me
III mycosa m

Bisogna determinare la dipendenza della velocitàangolare W dalla posizione


si utilizzaancoral'equazionetrasversale dimoto dj Lesina
senzaapprossimazionisull'ampiezzaangolare
moltiplicareperda
entrambi i membri
sonoda
djda
riscrivere da sono da integrare fra la
posizione velocità
nell'istante iniziale e
o
quella generica cioè
udii
È gqfq.sn
9da
pa Oiwi
jet at
we
oeqw.ge d cool

uso woo wide 2 loro Oo


è l'andamento dellavelocità ui
funzionedella posizione 0
sisostituiscenellaprecedente
The mlwrimgas.AT
a mg 3cnO 2cnoo
di
si osservache la tensione è sempremaggiore delcaricoestanco Fmg
Nelpuntopiùbasso LO è To mg 3 2costo Se peresempio 9 42
To 3mg c'è sovraccarico perilmotocircolaredellamassa
No5 Calcolo esplicito dellecomponenti radialeetrasversa dell'accelerazione

ar lui 2gCasa calo ao l dj gano


00
casinotevoli è
per0 00 are0
a à gun co
à
per 0 0 amigowoo
II
co
da O a