Sei sulla pagina 1di 8

Ogni domenica Adorazione 2 FEBBRAIO 2020

Eucaristica in chiesa a Uggiate


dalle ore 17.00 alle 17.50.
Questa settimana la preghiera
PRESENTAZIONE
sarà animata da Uggiate. DEL SIGNORE
2 febbraio 2020 | Giornata nazionale per la vita

APRITE LE
PORTE ALLA
VITA
Desiderio di vita sensata
“Che cosa devo fare di buono per avere la vita eterna?”. La domanda che il
giovane rivolge a Gesù ce la poniamo tutti, anche se non sempre la
lasciamo affiorare con chiarezza: rimane sommersa dalle preoccupazioni
quotidiane. Nell’anelito di quell’uomo traspare il desiderio di trovare un
senso convincente all’esistenza. Gesù ascolta la domanda, l’accoglie e
risponde: “Se vuoi entrare nella vita osserva i comandamenti”. La risposta
introduce un cambiamento – da avere a entrare – che comporta un
capovolgimento radicale dello sguardo: la vita non è un oggetto da
possedere o un manufatto da produrre, è piuttosto una promessa di bene, a
cui possiamo partecipare, decidendo di aprirle le porte. Così la vita nel
tempo è segno della vita eterna, che dice la destinazione verso cui siamo
incamminati.
Dalla riconoscenza alla cura
È solo vivendo in prima persona questa esperienza che la logica della
nostra esistenza può cambiare e spalancare le porte a ogni vita che nasce. Per
questo papa Francesco ci dice: “L’appartenenza originaria alla carne precede e
rende possibile ogni ulteriore consapevolezza e riflessione”. All’inizio c’è lo
stupore. Tutto nasce dalla meraviglia e poi pian piano ci si rende conto che non
siamo l’origine di noi stessi. “Possiamo solo diventare consapevoli di essere in
vita una volta che già l’abbiamo ricevuta, prima di ogni nostra intenzione e
decisione. Vivere significa necessariamente essere figli, accolti e curati, anche se
talvolta in modo inadeguato”. È vero. Non tutti fanno l’esperienza di essere
accolti da coloro che li hanno generati: numerose sono le forme di aborto, di
abbandono, di maltrattamento e di abuso. Davanti a queste azioni disumane ogni
persona prova un senso di ribellione o di vergogna. Dietro a questi sentimenti si
nasconde l’attesa delusa e tradita, ma può fiorire anche la speranza radicale di far
fruttare i talenti ricevuti. Solo così si può diventare responsabili verso gli altri e
“gettare un ponte tra quella cura che si è ricevuta fin dall’inizio della vita, e che
ha consentito ad essa di dispiegarsi in tutto l’arco del suo svolgersi, e la cura da
prestare responsabilmente agli altri”. Se diventiamo consapevoli e riconoscenti
della porta che ci è stata aperta, e di cui la nostra carne, con le sue relazioni e
incontri, è testimonianza, potremo aprire la porta agli altri viventi. Nasce da qui
l’impegno di custodire e proteggere la vita umana dall’inizio fino al suo naturale
termine e di combattere ogni forma di violazione della dignità, anche quando è in
gioco la tecnologia o l’economia. La cura del corpo, in questo modo, non cade
nell’idolatria o nel ripiegamento su noi stessi, ma diventa la porta che ci apre a
uno sguardo rinnovato sul mondo intero: i rapporti con gli altri e il creato.
Ospitare l’imprevedibile
Sarà lasciandoci coinvolgere e partecipando con gratitudine a questa esperienza
che potremo andare oltre quella chiusura che si manifesta nella nostra società ad
ogni livello. Incrementando la fiducia, la solidarietà e l’ospitalità reciproca
potremo spalancare le porte ad ogni novità e resistere alla tentazione di arrendersi
alle varie forme di eutanasia. L’ospitalità della vita è una legge fondamentale:
siamo stati ospitati per imparare ad ospitare. Ogni situazione che incontriamo ci
confronta con una differenza che va riconosciuta e valorizzata, non eliminata,
anche se può scompaginare i nostri equilibri. È questa l’unica via attraverso cui,
dal seme che muore, possono nascere e maturare i frutti (cf Gv 12,24). È l’unica
via perché la uguale dignità di ogni persona possa essere rispettata e promossa,
anche là dove si manifesta più vulnerabile e fragile. Qui infatti emerge con
chiarezza che non è possibile vivere se non riconoscendoci affidati gli uni agli
altri. Il frutto del Vangelo è la fraternità.

Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente per la 42ª Giornata Nazionale per la Vita
PPUNTAMENTI
Ore 10.00 - Chiesa Ronago | Ore 10.30 - Chiesa Uggiate T.
► S. MESSA animata dai bambini di 2a e 5a elementare
Durante le S. Messe delle ore 10.00 a Ronago e delle ore 10.30 a Uggiate T.
benedizione panettone di S. Biagio. Il panettone sarà poi ridistribuito e le
offerte raccolte saranno a favore delle iniziative della Caritas.

Ore 9.00 e ore 20.30 - Chiesa Uggiate T. / Ore 18.00 - Chiesa Ronago
► S. MESSA e benedizione della gola
Ore 21.00 - Oratorio Uggiate T.
► INCONTRO DI CATECHESI PER I GIOVANI
dalla 5a superiore in poi

FESTA DI SANT’AGATA
Festa Cattolica della Donna
Ore 15.00 - Chiesa Uggiate T.
► S. MESSA e a seguire merenda insieme in Oratorio
SONO INVITATE TUTTE LE DONNE
La S. Messa delle ore 18.00 a Ronago è sospesa.
Ore 20.45 - Oratorio Uggiate T.
► INCONTRO COMMISSIONE LITURGICA

Ore 8.30/9.30 - Chiesa Ronago


► ADORAZIONE EUCARISTICA

Ore 9.30/10.30 - Chiesa Uggiate T.


► ADORAZIONE EUCARISTICA
Ore 16.20 - Chiesa Ronago
► RECITA ROSARIO MISSIONARIO

Ore 10.00 - Chiesa Ronago


► S. MESSA animata dai bambini di 5a elementare e 1a media
di Uggiate T. e Ronago, segue INCONTRO con i GENITORI

Ore 16.15 - Oratorio Uggiate T.


► INCONTRO con i GENITORI dei bambini di 4a elementare e
dei ragazzi di 2a media di Uggiate T. e Ronago, segue S. MESSA

NNUNCI
Sabato 25 gennaio 2020
PIETRO CORTI coniugato con Maria Pozzobon
di anni 73 - Uggiate T.

La Comunità in preghiera esprime la propria


vicinanza a familiari, parenti e amici.

ALENDARIO
ORE 7.30 UGGIATE Def. MICHELE CALÀ
Def. ANTONIO
ORE 9.00 MULINI Def. ROSA E GIOVANNI
Def. FRANCESCO, ROMILDA, CARMELA E
MARIO
DOMENICA
2 FEBBRAIO
ORE 10.00 RONAGO PRO POPULO
ORE 10.30 UGGIATE PRO POPULO
+ PRESENTAZIONE
DEL SIGNORE ORE 18.00 UGGIATE Def. ERMINIA E PIERO FRANGI
Def. DINO, RACHELE, SANDRO TICOZZI
Festa - Liturgia delle ore propria E DUCCIO SORESI
Def. ANTONIO FRANZINI
Def. LUIGI, GIUSEPPE, GIUSEPPINA,
DOMENICO E LUIGIA
Def. FRANCO, LAURA E IDA
Def. ERNESTINA
LUNEDÌ ORE 9.00 UGGIATE S. MESSA E BENEDIZIONE DELLA GOLA
3 FEBBRAIO ORE 18.00 RONAGO S. MESSA E BENEDIZIONE DELLA GOLA
Liturgia delle ore Def. LUIGIA MAESTRI E MARIO MAESTRI
quarta settimana
S. Biagio - m.f.
ORE 20.30 UGGIATE S. MESSA E BENEDIZIONE DELLA GOLA
S. Oscar - m.f. Def. ERNESTO SOMAINI
MARTEDÌ ORE 8.00 RONAGO Def. GILBERTO E ALDA
4 FEBBRAIO ORE 9.00 UGGIATE Def. BRUNO, OLINDO, GRAZIELLA, GIOVANNI
Liturgia delle ore Def. ALFA MUGHEDDU (legato)
quarta settimana
MERCOLEDÌ ORE 9.00 UGGIATE Def. ANGELINA TETTAMANTI
5 FEBBRAIO
Liturgia delle ore
ORE 15.00 UGGIATE S. MESSA PER TUTTE LE DONNE
quarta settimana Def. MONICA, RENATO E ADELE
S. Agata - memoria
GIOVEDÌ ORE 8.00 RONAGO Def. ERSILIA BOTTINELLI
6 FEBBRAIO Def. GERMANO E ANGELINA
Liturgia delle ore 8.30-9.30 RONAGO ADORAZIONE EUCARISTICA
quarta settimana
S. Paolo Miki e compagni -
ORE 9.00 UGGIATE Def. GIUSEPPINA PAPIS
memoria
ORE 9.00 UGGIATE S. Messa - Intenzione libera
VENERDÌ
7 FEBBRAIO
9.30-10.30 UGGIATE ADORAZIONE EUCARISTICA
Liturgia delle ore
ORE 18.00 RONAGO Def. TINA E GIORDANO CORTI
quarta settimana Def. EMMA E GIULIO
Def. CARLO FONTANA E EMILIA PAPIS
ORE 9.00 UGGIATE Def. MARIO
ORE 17.00 RONAGO Def. GIUSEPPE BIANCHI, FAM. GALLI-LURASCHI
Def. WANDA RONCHINI
Def. FAM. CARLO PAGANI
SABATO Def. FELICE CASTELLI
8 FEBBRAIO Def. CLEMENTINA PIFFARETTI E CLEMENTE
QUADRANTI
Liturgia delle ore Def. GIUSEPPE, PINUCCIA E PIERA
quarta settimana
S. Girolamo Emiliani - m.f. ORE 18.00 UGGIATE Def. FAM. GARAVAGLIA - TICOZZI
S. Giuseppina Bakhita - m.f.
Def. ADELE BERNASCONI
Def. LUCIA E CALOGERO
Def. COSCRITTI CLASSE 1949
Def. COSCRITTI CLASSE 1951
Def. LEONILDE, LORENZO E GIUDITTA
ORE 7.30 UGGIATE Def. AGOSTINO, INES E FRANCO
Def. ERSILIA E DOMENICO
Def. VINCENZO
DOMENICA ORE 9.00 MULINI Def. FAM. BERNASCONI - LAMBRUGHI
9 FEBBRAIO Def. SUOR VINCESLAA
+ V DOMENICA
ORE 10.00 RONAGO PRO POPULO
TEMPO ORE 10.30 UGGIATE PRO POPULO
ORDINARIO
ORE 18.00 UGGIATE Def. BIANCA BARETTI E FAM. LOCHIS
Liturgia delle ore Def. PIETRO RONCORONI
prima settimana Def. MARIA E ORAZIO
Def. VIRGINIA E GIUSEPPE
Def. MARIA, FLORINDA, EVASIO
E FAM. BERNASCONI
BENEDIZIONI
DELLE FAMIGLIE
2020
Anche quest’anno è in programma la Benedizione delle famiglie. In edizione
più diluita nel tempo, tre giorni alla settimana. Si inizierà da Uggiate e il
prossimo anno si giungerà a Ronago. Lo scopo principale sarà quello di
raggiungere in particolare le molte famiglie nuove e coloro che ancora non si
conoscono.
Il Benedizionale definisce questo rito come un’«occasione preziosa» che i
sacerdoti devono avere «particolarmente a cuore» per «avvicinare e conoscere
tutte le famiglie» di un territorio. Si tratta di un’occasione per fare memoria
del Battesimo con il quale il Signore «aggrega la società domestica alla
grande famiglia dello Spirito» e per «rinnovare» l’adesione a Cristo, dice il
sacerdote mentre compie il rito. Da ricordare che la benedizione annuale è un
impulso a rinsaldare i legami con la parrocchia e a riflettere sul percorso
comunitario che le nostre famiglie sono chiamate a fare all’interno della
comunità. Ma vuol essere anche una possibilità per tastare il polso della vita
spirituale fra le mura domestiche in modo da individuare le difficoltà e le
sfide che una parrocchia è chiamata ad affrontare.
Segue un programma di massima che potrà subire modifiche. Gli orari di
passaggio saranno di volta in volta comunicati, chiedendo fin d’ora pazienza
per eventuali disguidi.

Grazie a tutti coloro che attendono questo momento di incontro col Parroco
CALENDARIO
BENEDIZIONI DELLE FAMIGLIE 2020

UGGIATE TREVANO
Lunedì 10 febbraio: Via Faloppio da Pastura fino al n.1 | Via Vigna Lunga (dalle ore 16.00)
Giovedì 13 febbraio: Via Buonarroti dal n.40 a scendere | Via L. da Vinci (dalle ore 16.00)
Venerdì 14 febbraio: Via Vecellio (dalle ore 16.00) | Via Buonarroti n.7, 13/A-15, 36/A |
Via Vecellio n.2

Lunedì 17 febbraio: Via Carloni | Via Cavallina (dalle ore 16.00)


Giovedì 20 febbraio: Via Carducci (dalle ore 16.00)
Venerdì 21 febbraio: Via R. Sanzio | Via Buonarroti n.7 (dalle ore 16.00)

Lunedì 24 febbraio: Via San Gottardo | Via Deledda | Via Foscolo (dalle ore 16.00)
Giovedì 27 febbraio: Via Pascoli (dalle ore 16.30)
Venerdì 28 febbraio: Via P. Levi (dalle ore 16.30)

Lunedì 2 marzo: Via Bernasconi dal n.48 (dalle ore 16.00)


Giovedì 5 marzo: Via Bernasconi dal n.1 al n.8 (dalle ore 16.00)
Venerdì 6 marzo: Via Matteotti (dalle ore 16.30) | Via Matteotti n.23-31, 31/A/B/C/D

Lunedì 9 marzo: Via Mulini dal n.1 al n.48 (incrocio strade) (dalle ore 16.30)
Giovedì 12 marzo: Via Mulini “dal Cantù all’Incrocio” (dalle ore 16.30)
Venerdì 13 marzo: Via 25 aprile n.75/A/B/C/D, n.61, 63, 69/A (dalle ore 17.30)

Lunedì 16 marzo: Via 25 aprile n.28, 32, 35, 49/A, 51 (dalle ore 17.30)
Mercoledì 18 marzo: Via 25 aprile dal n.1 al n.34 (dalle ore 17.30)
Giovedì 19 marzo: Via Somazzo n.8 (dalle ore 17.45)
Venerdì 20 marzo: Via Roma n.11, 20/A, 23 A/N (dalle ore 16.30)

Lunedì 23 marzo: Via 25 aprile dal n.93 al n.36 | Via San Rocco | Via M. Generoso
(dalle ore 16.30)
Giovedì 26 marzo: Via San Michele | Via Pergolesi | Via Mascagni (dalle ore 16.30)
Venerdì 27 marzo: Via I Maggio (dalle ore 17.00)

Lunedì 30 marzo: Via Marconi | Via Volta (dalle ore 16.30) | Via Mariunda (dalle ore 16.30)
Giovedì 2 aprile: Via Ronago | Via Manzoni (dalle ore 16.30)
Venerdì 3 aprile: Via Roccolo (da alto) | Via Cocquio dall’alto (dalle ore 16.00)

Lunedì 6 aprile: Via Somazzo dall’alto (dalle ore 16.30)


Mercoledì 8 aprile: Piazza Repubblica n.5, 10 (dalle ore 17.30)