Sei sulla pagina 1di 58

Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta

Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

INDICE

1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO .........................................................................................................................3

2 DESCRIZIONE E MODALITÀ DI CALCOLO DELLA SOLETTA ..................................................................4

3 MATERIALI..............................................................................................................................................................5

3.1 MATERIALI .................................................................................................................................................................5


3.2 UNITÀ DI MISURA .......................................................................................................................................................5
3.3 RESISTENZE DI PROGETTO .......................................................................................................................................5

4 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE DI FASE I..................................................................................6

4.1 FASI DI GETTO ...........................................................................................................................................................6


4.2 ANALISI DEI CARICHI .................................................................................................................................................7
4.3 VERIFICA TRALICCI PREDALLES NELLA FASE DI GETTO .........................................................................................9
4.3.1 CARATTERISTICHE DEI TRALICCI ..............................................................................................................................9
4.3.2 VERIFICA TRALICCI ..................................................................................................................................................10

5 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE DI FASE II ..............................................................................12

5.1 CARICHI PERMANENTI PORTATI .............................................................................................................................12


5.1.1 ANALISI DEI CARICHI................................................................................................................................................12
5.1.2 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE .................................................................................................................13

6 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE DI FASE III .............................................................................14

6.1 CARICHI DA TRAFFICO ............................................................................................................................................14


6.1.1 SCHEMI DI CARICO ..................................................................................................................................................14
6.1.2 COEFFICIENTI DINAMICI ..........................................................................................................................................16
6.2 LARGHEZZE COLLABORANTI ..................................................................................................................................17
6.3 EFFETTI DEL CARICO DA TRAFFICO .......................................................................................................................22
6.3.1 SBALZO - CORDOLO 0.75 M ....................................................................................................................................22
6.3.2 MASSIMO MOMENTO FLETTENTE IN CAMPATA .......................................................................................................24
6.3.3 MINIMO MOMENTO FLETTENTE SU APPOGGIO CENTRALE .....................................................................................26
6.3.4 TAGLIO SU APPOGGIO CENTRALE...........................................................................................................................27
6.4 VENTO......................................................................................................................................................................28
6.5 URTO DEL VEICOLO IN SVIO....................................................................................................................................29
6.5.1 SBALZO - CORDOLO 0.75 M ....................................................................................................................................30

7 AZIONI DI VERIFICA...........................................................................................................................................31

7.1 RIEPILOGO DELLE SOLLECITAZIONI DI VERIFICA PER LA SEZIONE CORRENTE ...................................................32


7.2 RIEPILOGO DELLE SOLLECITAZIONI DI VERIFICA PER LE SEZIONI DI ESTREMITÀ ................................................33

8 VERIFICHE A FESSURAZIONE (S.L.E.).........................................................................................................34

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 1 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

8.1 INTRODUZIONE ........................................................................................................................................................34


8.2 SEZIONE IN CAMPATA .............................................................................................................................................35
8.3 SEZIONE SU APPOGGIO ..........................................................................................................................................38

9 VERIFICHE DI RESISTENZA (S.L.U.) .............................................................................................................41

9.1 SBALZO – SEZIONE CORRENTE ..............................................................................................................................42


9.2 CAMAPATA – SEZIONE CORRENTE ........................................................................................................................44
9.3 APPOGGIO INTERNO – SEZIONE CORRENTE .........................................................................................................46
9.4 SBALZO– SEZIONE DI ESTREMITÀ ..........................................................................................................................48
9.5 CAMAPATA – SEZIONE DI ESTREMITÀ ...................................................................................................................50
9.6 APPOGGIO INTERNO – SEZIONE DI ESTREMITÀ.....................................................................................................52

10 VERIFICHE A TAGLIO (S.L.U.).........................................................................................................................54

10.1 SEZIONE CORRENTE ...............................................................................................................................................56


10.2 SEZIONE DI ESTREMITÀ..........................................................................................................................................57

❖- ❖- ❖- ❖- ❖

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 2 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Nell’eseguire il dimensionamento dell’opera di cui alla presente relazione, si è fatto


riferimento alla seguente normativa tecnica:

Legge 05.11.71 Norme per la disciplina delle opere in conglomerato cementizio


armato,
n. 1086 normale e precompresso ed a struttura metallica.

D.M. 14.01.2008 Norme tecniche per le costruzioni.

Circolare del Istruzioni per l’applicazione delle “Norme tecniche per le


02/02/2009 costruzioni”di cui al D.M. del 14/01/2008.

UNI EN1991 -2. EUROCODICE 1. Azioni sulle strutture.


Parte 2: Carichi da traffico sui ponti.

UNI EN1994 -1-1. EUROCODICE 4. Progettazione delle strutture composte acciaio– cls.
Parte 1.1: Regole generali e regole per gli edifici.

UNI EN1994 -2. EUROCODICE 4. Progettazione delle strutture composte acciaio– cls.
Parte 2: Regole generali e regole per i ponti.

CNR-UNI 10016/00 Strutture composte di acciaio e calcestruzzo. Istruzioni per


l’impiego nelle costruzioni

CNR-UNI 10011/97 Costruzioni in acciaio. Istruzioni per il calcolo, l’esecuzione, il


collaudo e la manutenzione.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 3 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

2 DESCRIZIONE E MODALITÀ DI CALCOLO DELLA SOLETTA

La soletta d’impalcato viene realizzata mediante getto in opera su predalles


prefabbricate in cls armato.
Le predalles hanno uno spessore di 6 cm, sono armate con idonei tralicci con altezza
pari a 17.0 cm e contengono l’armatura integrativa inferiore.
L’intero impalcato viene coperto trasversalmente appoggiando le predalles
isostaticamente sulle travi principali.
Si considerano le seguenti tre fasi di carico:
Fase 1
Le predalles sono posate sulle travi con schema statico di trave semplicemente
appoggiata.
Gli sbalzi presentano luci di 1.25 m, mentre le campate hanno luce pari a 3.50 m..
Ciascuna predalle sostiene se stessa, l’armatura integrativa ed il getto di
completamento a spessore definitivo (26 cm).
Fase 2
Lo schema statico è di trave continua, costituita dall’intero spessore di soletta (26 cm
predalle compresa); i carichi in gioco sono i permanenti portanti.
Fase 3
Lo schema statico è trave continua appoggiata sulle travi; i carichi sono i
sovraccarichi accidentali.
Le coppelle sono inoltre provviste di aree libere in corrispondenza delle piattabande
superiori delle travi sottostanti al fine di consentire la disposizione dei connettori di tipo
Nelson. Una volta disposte le lastre prefabbricate si procede alla posa delle barre di orditura
longitudinali e delle barre di orditura integrativa trasversale.
Alla suddetta fase seguono infine il getto della soletta a spessore definitivo e il getto
dei cordoli laterali (1.25 m + 1.25 m).

CAVALCAVIA LAVERDA COMPLANARE


SEZIONE TRASVERSALE TIPICA

13000

1250 10500 1250


110

2.5%
376

260

444
2000

301 201 101 001

N.B.: Nel prosieguo il calcolo della soletta del Ponte Laverda Complanare farà
riferimento al calcolo della soletta del ponte principale dal momento che la Complanare
presenta una sezione trasversale con sbalzi di lunghezza inferiore ed uguale interasse travi.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 4 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

3 MATERIALI

3.1 Materiali

Soletta in c.a.:
Calcestruzzo – C35/45 (Rck 45 N/mm2), secondo D.M. 14/01/2008.
Acciaio per armatura lenta: B450C, controllato in stabilimento, saldabile e con proprietà
meccaniche secondo UNI EN ISO 15630-1: 2004.

3.2 Unità di misura

Nel seguito della relazione si adotteranno le seguenti unità di misura:

- per i carichi ⇒ kN, kN/m2, kN/m3

- per le azioni di calcolo ⇒ kN, kNm

- per le tensioni ⇒ kN/cm2, daN/cm2, N/cm2

3.3 Resistenze di progetto

- Calcestruzzo C35/45 (Rck 450)

In accordo con i punti 4.3.3 e 11.2.10.1 del DM2008 risulta:

γM = 1.5 C35/45 (Rck 450)

fck = 0.83 x 450 = 373 daN/cm2 → fcd = 0.85 x fck / γM =211.65 daN/cm2
fctfk = 0.7 ⋅ fctm = 0.7 x (1.2 x 0.30 fck2/3 )= 28.16 daN/cm2

- Armatura

γM = 1.15 B450C
fyk = 4500 daN/cm2 → fyd = 3913 daN/cm2.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 5 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

4 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE DI FASE I

4.1 Fasi di getto

fase di getto 1

A B C D

260
filo 301 filo 201 filo 101 filo 001

1000 1000
1750 3500 3500 3500 1750

fase di getto 2

A B C D

260
filo 301 filo 201 filo 101 filo 001

750 750

1750 3500 3500 3500 1750

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 6 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

4.2 Analisi dei carichi

Le dimensioni geometriche della soletta sono:

Interasse travi L = 3.50 m


Spessore medio soletta s = 0.26 m

Tipo di verifica (SLU o TA): SLU

Caratteristiche dei materiali impiegati:


Calcestruzzo Rck 450 scamm= 135 daN/cm^2
tc0= 8.0 daN/cm^2
tc1= 22.6 daN/cm^2
fctm= 33.5 daN/cm^2
fcfm= 40.2 daN/cm^2
fcfk= 23.5 daN/cm^2

Acciaio FeB 44K ssamm= 3913 daN/cm^2

Dimensioni della sezione trasversale del ponte


Larghezza minima della piattabanda superiore
Lpiat= 0.90 m
App. predalle= 0.05 m

N.B.: i tagli massimi negativi sono calcolati ad una distanza dall'appoggio pari a
1/4 della dimensione della piattabanda

Caratteristiche geometriche (valida sia per le sezioni tipiche sia per le sezioni di estremità)

Interasse travi La2= 3.500 m Lunghezza non gettata:


Sbalzo ridotto La3= 1.000 m Lno gett.= 0.75 m
1 Lunghezza tot. sbalzo:
La1= 1.75 m
Spessore predalle:
s= 0.06 m

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 7 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Analisi dei carichi di fase I

Spessore medio soletta (sbalzi) s= 0.26 m


Spessore medio soletta (campata) s= 0.26 m
Peso proprio predalle qpd= 1.50 kN/m
Peso proprio della soletta (sbalzi) q1cls= 6.50 kN/m
Peso proprio della soletta(campata) q2cls= 6.50 kN/m
Carichi accidentali di getto acc= 1.00 kN/m
Peso proprio veletta sbalzo qv1= 1.00 kN

Momento negativo da getto -5.14


Momento negativo da veletta -2.36
Momento negativo da predalle -2.09

Caratteristiche di sollecitazione

Momento negativo massimo sull'appoggio MB= -9.59 kNm


Momento positivo massimo in campata MC= 9.36 kNm
Taglio sx sull'appoggio Vb sx= 13.87 kN
Taglio dx sull'appoggio Vb dx= 13.87 kN

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 8 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

4.3 Verifica tralicci predalles nella fase di getto

4.3.1 Caratteristiche dei tralicci

Caratteristiche tralicci

Altezza totale traliccio: ht 17 cm


Altezza utile traliccio: ht 15.7 cm = 0.157 m
Distanza ferri inf: dinf 10 cm = 0.1 m
Diametro ferro sup: φsup 1.4 cm = 0.014 m
Diametro ferro sup: φsup 0.0 cm = 0 m
Diametro ferri inf: φinf 0.0 cm = 0 m
Diametro ferri inf: φinf 1.2 cm = 0.012 m
Diametro diagonali: φd 1.0 cm = 0.01 m
Interasse tralicci: i 40 cm = 0.4 m
Interasse diagonali: id 20 cm = 0.2 m
Peso totale sola armatura: = 13.40 kg/m^2

i
φ sup

φ d/id
ht

φ inf φ inf

d inf

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 9 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

4.3.2 Verifica tralicci

Verifica a momento negativo

M= -9.59 kNm
N= -61.07 kN per ogni metro di soletta

n° di tralicci per ogni metro di soletta 2.50

Sforzo normale nei correnti N= 24.4 kN

Corrente superiore (teso)


2
Verifica di resistenza σ= 1587 daN/cm^2 < 3913 daN/cm

Corrente inferiore (compresso)


Verifica di resistenza σ= 1080 daN/cm^2
Verifica di stabilità i= 0.3 cm
Lo= 20.00 cm
λ= 66.67
ω= 1.69

2
σ= 1830 daN/cm^2 < 3913 daN/cm

Azioni nei diagonali dei tralicci

Nd= 341 daN


Verifica di stabilità σ= 434 daN/cm^2
i= 0.25 cm
Ld= 19.27 cm β = 0.7
λ=(Ld-3)∗ β /ι 45.57
ω= 1.30

2 2
σ= 563 daN/cm < 3913 daN/cm
2
Portata residua dei diagonali s= 3350 daN/cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 10 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Verifica a momento positivo

M= 9.36 kNm
N= 59.64 kN per ogni metro di soletta

n° di tralicci per ogni metro di soletta 2.50


Sforzo normale nei correnti N= 23.9 kN

Corrente superiore (compresso)


2
Verifica di resistenza σ= 1550 daN/cm
Verifica di stabilità i= 0.35 cm
Lo= 20.00 cm
λ= 57.14
ω= 1.49

2 2
σ= 2307 daN/cm < 3913 daN/cm

Corrente inferiore (teso)


2 2
Verifica di resistenza σ= 1055 daN/cm < 3913 daN/cm

Azioni nei diagonali dei tralicci

Nd= 341 daN


Verifica di stabilità σ= 434 daN/cm^2
i= 0.25 cm
Ld= 19.27 cm β = 0.7
λ=(Λδ−3)∗ β /ι 45.57
ω= 1.30

2 2
σ= 563 daN/cm < 3913 daN/cm
2
Portata residua dei diagonali s= 3350 daN/cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 11 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

5 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE DI FASE II

5.1 Carichi permanenti portati

5.1.1 Analisi dei carichi

In questa fase la soletta è interamente reagente ed i carichi agenti sono i permanenti


portati, la pavimentazione ed i parapetti.

Pavimentazione 3.00 kN/m2 x 11.25 m = 33.75 kN/m

Cordoli 25.00 kN/m3 x 0.20 m x (0.75 + 2.00) m ≅ 13.75 kN/m

barriera 1.50 x 2 = 3.00 kN/m

Veletta grande 2.00 x 2 = 4.00 kN/m

GuardRail 1.50 x 2 = 3.00 kN/m


–––––––––
57.50 kN/m

Schema statico:

750 11250 2000


(2.5) Vel+Barr (1.5) G.R. (1.5) G.R. (3.5) Barr Acustica

Pavimentazione 3kN/mq

A filo 301
B filo 201
C filo 101
D filo 001

1750 3500 3500 3500 1750

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 12 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

5.1.2 Caratteristiche di sollecitazione

Diagramma del momento flettente

Diagramma del taglio

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 13 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6 CARATTERISTICHE DI SOLLECITAZIONE DI FASE III

6.1 Carichi da traffico

6.1.1 Schemi di carico

Coerentemente con quanto indicato al par. 5.1.3.3.3 del DM 14/01/08 le azioni


variabili del traffico, comprensive degli effetti dinamici, sono definite dai seguenti scemi di
carico:

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 14 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 15 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.1.2 Coefficienti dinamici

Sezioni correnti

Gli schemi di carico specificati al par. 5.1.3.3.3 delle NTC includono già gli effetti
dinamici relativi a pavimentazioni di media rugosità.

Sezioni d’estremità

In prossimità di interruzioni della continuità strutturale della soletta nelle zone di


estremità è necessario considerare un coefficiente dinamico addizionale.
In accordo con i paragrafi 4.2.1 punto (3) e 4.6.1 punto (6) dell’Eurocodice 1 parte 2,
per le sezionio di estremità si assume φ = 1.3.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 16 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.2 Larghezze collaboranti

Si considera una diffusione dell’impronta a 45° att raverso la pavimentazione e fino


alla mezzeria della soletta.

Piano medio della soletta

Schema di carico 1

Lr = larghezza ruota = 40 cm
s1 = spessore del manto di usura = 11 cm
s2 = spessore minimo getto di cls = 26 cm

s2 26
Sezione corrente: D SOL = L r + 2 ⋅ s1 + 2 ⋅ = 40 + 2 ⋅ 11 + 2 ⋅ = 88 cm.
2 2

s2 26
Sezione d’estremià: D SOL = L r + s1 + = 40 + 11 + = 64 cm.
2 2

Schema di carico 2

Lr = larghezza ruota = 35 cm
s1 = spessore del manto di usura = 11 cm
s2 = spessore minimo getto di cls = 26 cm

s2 26
Sezione corrente: D SOL = L r + 2 ⋅ s1 + 2 ⋅ = 35 + 2 ⋅ 11 + 2 ⋅ = 83 cm
2 2

s2 26
Sezione d’estremià: D SOL = L r + s1 + = 35 + 11 + = 59 cm.
2 2

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 17 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Campata L=350cm

Schema di carico 1

2)+4
2 L
120 + (L r+ S1+ S
2)+2
2 L
120 + (L r+ 2S1+ 2S

sez. corrente: 120 + 88 + L / 2 = 383.0 cm


sez. estremità: 120 + 64 + L / 4 = 271.5 cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 18 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Schema di carico 2

2)+4
D + (L + S + S L
2)+2
2 L
DSOL+ (L r+ 2S1+ 2S

sez. corrente: 83.0 + L / 2 = 258.0 cm


sez. estremità: 59.0 + L / 4 = 146.5 cm

TAGLIO

sez. corrente: = 83.0 + 2 x (60/2 +26/2+11) = 191 cm


sez. estremità: = 60.0 + (60/2+26/2+11) = 113 cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 19 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Sbalzo – cordolo 0.75 m

MOMENTO FLETTENTE

Schema di carico 1

2 ) + 2x

2)+x
2

2
120 + (L r+ 2S 1+ 2S

120 + (Lr + S1+ S


sez. corrente: 120 + 88 + 2 x (175– 75– 50) 308 cm
sez. estremità: 120 + 64+ (175– 75 – 50) = 234cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 20 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Schema di carico 2

2 ) + 2x
2
DSOL+ (L r+ 2S1 + 2S

2)+x
2
DSOL+ (L r+ S1+ S

sez. corrente: 83 + 2 x (175 – 75 – 30) = 223cm


sez. estremità: 59 + (175– 75 – 30) = 129 cm.

TAGLIO

Schema di carico 2

sez. corrente: 83 + 2 x (60/2 +26/2 + 11) = 191 cm


sez. estremità: 59.+ (60/2+26/2 + 11) = 113 cm.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 21 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.3 Effetti del carico da traffico

6.3.1 Sbalzo - cordolo 0.75 m

Schema di carico 1

Q1K = 300 kN
q1K = 9 kN/m

A filo 301

1750 3500

Sezione corrente

lcoll = 3.08m
φ = 1.0
MD = -300 /3.08- 9x1.502/2 ≅ -101.90 kNm/m

Sezione d’estremità

lcoll = 2.23 m
φ = 1.3
MD = -(300 /2.23 + 9x1.02/2)x1.3 ≅ -172.52 kNm/m.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 22 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Schema di carico 2

200 kN
300

A filo 301

1750 3500

Momento flettente

Sezione corrente

lcoll = 2.23 m
φ = 1.0
MD = -200x0.7 /2.23 ≅ -62.78 kNm/m

Sezione d’estremità

lcoll = 1.29 m
φ = 1.3
MD = (200x0.7/1.29)x1.3 ≅ -183.41 kNm/m.

Taglio

Sezione corrente

lcoll = 1.91 m
φ = 1.0
VD,dx = -200/1.91 ≅ -104.71 kN/m.

Sezione d’estremità

lcoll = 1.13 m
φ = 1.3
VD,dx = (200/1.13)x1.3 ≅ -230.09 kN/m.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 23 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.3.2 Massimo momento flettente in campata

Schema di carico 1

Q1K = 300 kN
q1K = 9 kN/m Q2K = 200 kN
q2K = 2.5 kN/m

A filo 301
B filo 201
C filo 101
D filo 001

1750 3500 3500 3500 1750

Diagramma del momento flettente per carichi concentrati

Diagramma del momento flettente per carichi distribuiti

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 24 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Sezione corrente

lcoll = 3.83 m
φ = 1.0
MAB = 226.05 /3.83 + 10.26 ≅ +69.28 kNm/m

Sezione d’estremità

lcoll = 2.715 m
φ = 1.3
MAB = (226.05/2.715 + 10.26)x1.3 ≅ +121.58 kNm/m.

Schema di carico 2

200 kN 200 kN

A filo 301
B filo 201
C filo 101
D filo 001

1000
1750 3500 3500 3500 1750

Diagramma del momento flettente


i

Sezione corrente

lcoll = 2.58 m
φ = 1.0
MAB = 147.22 /2.58 ≅ +57.06 kNm/m

Sezione d’estremità

lcoll = 1.465 m
φ = 1.3
MAB = (147.22/1.465)x1.3 ≅ +130.64 kNm/m.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 25 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.3.3 Minimo momento flettente su appoggio centrale

Si considera lo schema di carico 1

Q1K = 300 kN
Q2K = 200 kN q1K = 9 kN/m
q2K = 2.5 kN/m qfK = 2.5 kN/m

A filo 301
B filo 201
C filo 101
D filo 001

1750 3500 3500 3500 1750

Diagramma del momento flettente per carichi concentrati

Diagramma del momento flettente per carichi distribuiti

Sezione corrente

lcoll = 3.83 m
φ = 1.0
MB = -185.26 /3.83 – 7.24 ≅ -55.61 kNm/m

Sezione d’estremità

lcoll = 2.715 m
φ = 1.3
MB = -(185.26 /2.715 + 7.24)x1.3 ≅ -98.12 kNm/m.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 26 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.3.4 Taglio su appoggio centrale

Si considera lo schema di carico 1

Q1K = 300 kN
Q2K = 200 kN q1K = 9 kN/m
q2K = 2.5 kN/m qfK = 2.5 kN/m

A filo 301
B filo 201
C filo 101
D filo 001

1750 3500 3500 3500 1750

Diagramma del taglio per carichi concentrati

Diagramma del taglioe per carichi distribuiti

Sezione corrente

lcoll = 3.83 m
φ = 1.0
TBC = -372.12 /3.83 – 16.37 ≅ -113.53 kN/m

Sezione d’estremità

lcoll = 2.715 m
φ = 1.3
TBC = -(372.12/2.715 + 16.37)x1.3 ≅ -199.46 kN/m.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 27 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.4 Vento

In accordo con quanto riportato nella relazione di calcolo dell’impalcato metallico, la


pressione del vento agente sulla superficie sopravento vale:
psopravento = 1.056 kN/m2.

Cautelativamente le verifiche vengono condotte considerando una pressione agente sulla


barriera sopravento pari alla pressione totale agente sull’intera struttura metallica:
ptot = 1.32 kN/m2

Diaframma del momento flettente

MA, = [1.32 x (3+0.26/2+0.20)2/2] ≅ ±7.4 kNm.

MAB (x=L/2) = ±2.90 kNm;

MB = ±1.62 kNm.

MC = ±0.34 kNm.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 28 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.5 Urto del veicolo in svio

Veicolo in svio: In accordo con i par. 5.1.3.10 e 3.6.3.3.2 del DM 2008 si considera un’azione
orizzontale di 100 kN distribuita su 50 cm ed applicata a 1 m dal piano viario; il momento
conseguente viene ripartito su una larghezza collaborante dovuta alla diffusione a 45° fino a
metà soletta e fino all’asse travi.

L’azione sulla soletta del veicolo in svio si schematizza come come un momento flettente
concentrato, applicato in corrispondenza del guard-rail e pari a:

M = – 100 x (1.00 + 0.20 + 0.26 / 2) = –133 kNm.

Ipotizzando una diffusione rigida a 45° dall’alto v erso il basso (per G.R. fortemente elastici è
lecito considerare una diffusione maggiore) e considerando uno spessore minimo del cordolo
di 20 cm, si ottiene che la diffusione sul piano medio della soletta è:

Dsol = 0.5 + 2 x (1.0 + 0.20 + 0.26 / 2) = 3.16 m.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 29 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

6.5.1 Sbalzo - cordolo 0.75 m

Assumendo una larghezza collaborante

Lcoll = 3.16+2 x 1.0 = 5.16 m

⇒ MD = – 133 / 5.16 = –26 kNm

Diaframma del momento flettente

Diaframma del taglio

MA = – 26 kNm/m;

MAB( x = L/2 cm) ≅ – 10.16 kNm/m; MB = +5.68 kNm/m;

TAB ≅ 9.05 kN/m.

N.B. In accordo con quanto specificato ai punti 3.6 e 5.1.3.10 delle NTC tale azione sarà
considerata esclusivamente nella combinazione eccezionale, associandola ad un carico
verticale isolato (schema di carico II) posizionato in adiacenza al sicurvia e disposto nella
posizione più gravosa.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 30 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

7 AZIONI DI VERIFICA

In accordo con i paragrafi. 2.5.3 e 5.1.3.12 del DM 14/01/2008 si definiscono le seguenti


combinazioni delle azioni:

• combinazione frequente (SLE):


FaseII x 1 + Acc. Traff. x 0.75

• combinazione quasi permanente(SLE):


FaseII x 1 + Acc. Traff. x 0

• combinazione A1 STR (SLU):


Fase II x 1.5 + carichi mobili x 1.35 + vento x 0.9.

• combinazione eccezionale E (SLU):


Fase II x 1.0 + carichi mobili (SCHEMA 2) x 1.0 + urto x 1.0.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 31 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

7.1 Riepilogo delle sollecitazioni di verifica per la sezione corrente

Sbalzo

f MA = – 15.41 x 1.0 – 101.90 x 0.75 ≅ – 91.84 kNm/m


q.p. MA = – 15.41 x 1.0 – 101.90 x 0 ≅ – 15.41 kNm/m
A1STR MA = – 15.41 x 1.5 – 101.90 x 1.35 – 7.4 x 0.9 ≅ – 167.34 kNm/m
VA,sx = 11.75 x1.5 + 104.71 x 1.35 ≅ 158.98 kN/m
E MA = – 15.41 x 1.0 – 101.90 x 1.0 – 26x 1.0 ≅ – 143.30 kNm/m
VA,sx = 11.75 x 1.0+ 104.71 x 9.05 = 125.51 kN/m.

Campata

f MAB = + 69.28 x 0.75 ≅ + 51.96 kNm/m


q.p. MAB ≅ 0 kNm/m
A1STR MAB = + 69.28 x 1.35 + 2.9 x 0.9 ≅ + 96.14 kNm/m

Appoggio interno

f MB = – 1.00 x 1.0 – 55.61 x 0.75 ≅ – 42.71 kNm/m


q.p. MB = – 1.00 x 1.0 – 55.61 x 0 ≅ – 1.00 kNm/m
A1STR MB = – 1.00 x 1.5 – 55.61 x 1.35 – 1.62 x 0.9 ≅ – 78.01 kNm/m
VBA = 5.32 x1.5 + 113.53 x 1.35 ≅ 161.25 kN/m

N.B. A favore di sicurezza si trascurano gli effetti relativi a faseII e urto‚ se di segno opposto a
quelli relativi ai carichi mobili.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 32 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

7.2 Riepilogo delle sollecitazioni di verifica per le sezioni di estremità

Sbalzo

f MA = – 15.41 x 1.0 – 183.41 x 0.75 ≅ – 152.97 kNm/m


q.p. MA = – 15.41 x 1.0 – 183.41 x 0 ≅ – 15.41 kNm/m
A1STR MA = – 15.41 x 1.5 – 183.41 x 1.35 – 7.4 x 0.9 ≅ – 277.38 kNm/m
VA,sx = 11.75 x1.5 + 230.09 x 1.35 ≅ 328.25 kN/m
E MA = – 15.41 x 1.0 – 183.41 x 1.0 – 26x 1.0 ≅ 224.82 kNm/m
VA,sx = 11.75 x 1.0+ 230.09 x 9.05 = 250.89 kN/m.

Campata

f MAB = + 130.64 x 0.75 ≅ + 97.98 kNm/m


q.p. MAB ≅ 0 kNm/m
A1STR MAB = + 130.64 x 1.35 + 2.9 x 0.9 ≅ + 178.97 kNm/m

Appoggio interno

f MB = – 1.00 x 1.0 – 98.12 x 0.75 ≅ – 74.59 kNm/m


q.p. MB = – 1.00 x 1.0 – 98.12 x 0 ≅ – 1.00 kNm/m
A1STR MB = – 1.00 x 1.5 – 98.12 x 1.35 – 1.62 x 0.9 ≅ – 135.42 kNm/m
VBA = 5.32 x1.5 + 199.46 x 1.35 ≅ 277.25 kN/m

N.B. A favore di sicurezza si trascurano gli effetti relativi a faseII e urto‚ se di segno opposto a
quelli relativi ai carichi mobili.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 33 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

8 VERIFICHE A FESSURAZIONE (S.L.E.)

8.1 Introduzione

In accordo con il par. 5.1.4.4 del DM 14/01/08 nel caso di struttura in cls ordinario si
rispettano le limitazioni di tab. 4.1.IV relative al caso di armature poco sensibili. Si verificano
unicamente le combinazioni di carico delle sezioni correnti.

Essendo, in accordo con il par. 4.1.2.2.4:


w2 = 0.3 mm
w1 = 0.2 mm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 34 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

8.2 Sezione in campata

Dimensioni della sezione di calcolo

Altezza totale h= 26 cm
Altezza utile d= 20.5 cm
Larghezza di calcolo b= 100 cm
2
Area Acciaio teso As = 20.10 cm
2
Area Acciaio compresso As' = 10.05 cm

lembo superiore: 1 Φ 16/20

lembo inferiore: 1 Φ 16/10

2
Calcestruzzo Rck = 450 daN/cm

Copriferro teso (da baric arm tesa) c= 5.5 cm


Copriferro compresso (da baric arm compr) d' = 3 cm
Ricoprimento acciaio teso rt = 4.7 cm
Ricoprimento acciaio compresso rc = 2.2 cm

Momento sollecitante II comb. MII 51.96 kN m


Momento sollecitante III comb. MIII 51.96 kN m

asse neutro (distanza dal bordo compresso) x= 7.85 cm

4
Momento di inerzia della sezione omog. Ji= 67907 cm

2
Area omogeneizzata Ai= 1237.2 cm

Verifica a flessione

Tensione di prima fessurazione a trazione

2
Tensione nell'acciaio teso σ ar = 1310.9 daN/cm

Verifica di seconda combinazione

2
Tensione nel calcestruzzo σ cII = -60.1 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio teso - fase 2 + fase 3 σ a2-3II = 1451.8 daN/cm

Tensione nell'acciaio teso - complessiva


2
σsII= 1451.8 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio compresso σ a'II = -556.8 daN/cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 35 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Verifica di terza combinazione

2
Tensione nel calcestruzzo σ cII = -60.1 daN/cm

Tensione nell'acciaio teso - fase 1


2
σs1 II= 0 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio teso - fase 2 + fase 3 σ a2-3II = 1451.8 daN/cm

Tensione nell'acciaio teso - complessiva


2
σsII= 1451.8 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio compresso σ a'II = -556.8 daN/cm

Verifiche allo stato limite di apertura delle fessure

diametro medio barre tese Фt = 1.60 cm


interasse medio barre tese fc = 10.00 cm
diametro medio barre compresse Фt = 1.60 cm
interasse medio barre compresse fc = 20.00 cm

baric. sez.fess.dal lembo inferiore ygf = 7.85 cm


baric. sez. int. reag. dal lembo inf. yg = 13.25 cm
asse neutro x yn = 7.85 cm
braccio coppia interna z= 17.88 cm
Momento d'inerzia sezione fessurata If = 67907 cm4
Momento d'inerzia sez.interamente reagente Ii = 178495 cm4

Momento di prima fessurazione a flessione M 1f = 5630 daN m


Momento di prima fessurazione a trazione M 1t = 4692 daN m
Momento di formazione delle fessure M ff = 3284 daN m
beff = 100 cm
deff = 9.07 cm
2
Area efficace Aeff = 907 cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 36 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Verifica di seconda combinazione


k2 = 0.4
k3 = 0.125
β1 = 1
β2 = 0.5
Distanza media tra le fessure srm = 15.01 cm

Deformazione media nel c.l.s ε sm = 0.00042


APERTURA MEDIA DI FESSURA Wm = 0.06 mm
VALORE DI CONFRONTO W 1adm = 0.30 mm
APERTURA CARATTERISTICA DI FESSURA Wk = 0.11 mm

VERIFICA SODDISFATTA IN QUANTO Wk < W1adm

Verifica di terza combinazione


k2 = 0.4
k3 = 0.125
β1 = 1
β2 = 0.5
Distanza media tra le fessure srm = 15.01 cm

Deformazione media nel c.l.s ε sm = 0.00042 mm


APERTURA MEDIA DI FESSURA Wm = 0.06 mm
VALORE DI CONFRONTO W 1adm = 0.2 mm
APERTURA CARATTERISTICA DI FESSURA Wk = 0.11 mm

VERIFICA SODDISFATTA IN QUANTO Wk < W1adm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 37 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

8.3 Sezione su appoggio

Dimensioni della sezione di calcolo

Altezza totale h= 26 cm
Altezza utile d= 23 cm
Larghezza di calcolo b= 100 cm
2
Area Acciaio teso As = 25.75 cm
2
Area Acciaio compresso As' = 20.10 cm

lembo superiore: 1 Φ 16/20 + 1 Φ 20/20

lembo inferiore: 1 Φ 16/10

2
Calcestruzzo Rck = 450 daN/cm

Copriferro teso (da baric arm tesa) c= 3 cm


Copriferro compresso (da baric arm compr) d' = 7 cm
Ricoprimento acciaio teso rt = 2.09446 cm
Ricoprimento acciaio compresso rc = 6.2 cm

Momento sollecitante II comb. MII 91.84 kN m


Momento sollecitante III comb. MIII 15.41 kN m

asse neutro (distanza dal bordo compresso) x= 9.47 cm

4
Momento di inerzia della sezione omog. Ji= 100850 cm

2
Area omogeneizzata Ai= 1634.5 cm

Verifica a flessione

Tensione di prima fessurazione a trazione

2
Tensione nell'acciaio teso σ ar = 1068.2 daN/cm

Verifica di seconda combinazione

2
Tensione nel calcestruzzo σ cII = -86.2 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio teso - fase 2 + fase 3 σ a2-3II = 1848.4 daN/cm

Tensione nell'acciaio teso - complessiva


2
σsII= 1848.4 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio compresso σ a'II = -337.1 daN/cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 38 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Verifica di terza combinazione

2
Tensione nel calcestruzzo σ cII = -14.5 daN/cm

Tensione nell'acciaio teso - fase 1


2
σs1 II= 0 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio teso - fase 2 + fase 3 σ a2-3II = 310.2 daN/cm

Tensione nell'acciaio teso - complessiva


2
σsII= 310.2 daN/cm

2
Tensione nell'acciaio compresso σ a'II = -56.6 daN/cm

Verifiche allo stato limite di apertura delle fessure

diametro medio barre tese Фt = 1.81 cm


interasse medio barre tese fc = 10.00 cm
diametro medio barre compresse Фt = 1.60 cm
interasse medio barre compresse fc = 10.00 cm

baric. sez.fess.dal lembo inferiore ygf = 9.47 cm


baric. sez. int. reag. dal lembo inf. yg = 13.62 cm
asse neutro x yn = 9.47 cm
braccio coppia interna z= 19.84 cm
Momento d'inerzia sezione fessurata If = 100850 cm4
Momento d'inerzia sez.interamente reagente Ii = 195941 cm4

Momento di prima fessurazione a flessione M 1f = 6369 daN m


Momento di prima fessurazione a trazione M 1t = 5307 daN m
Momento di formazione delle fessure M ff = 3715 daN m
b eff = 100 cm
d eff = 8.27 cm
2
Area efficace Aeff = 827 cm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 39 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

Verifica di seconda combinazione


k2 = 0.4
k3 = 0.125
β1 = 1
β2 = 0.5
Distanza media tra le fessure srm = 9.10 cm

Deformazione media nel c.l.s ε sm = 0.00075


APERTURA MEDIA DI FESSURA Wm = 0.07 mm
VALORE DI CONFRONTO W 1adm = 0.30 mm
APERTURA CARATTERISTICA DI FESSURA Wk = 0.12 mm

VERIFICA SODDISFATTA IN QUANTO Wk < W1adm

Verifica di terza combinazione


k2 = 0.4
k3 = 0.125
β1 = 1
β2 = 0.5
Distanza media tra le fessure srm = 9.10 cm

Deformazione media nel c.l.s ε sm = 0.00006 mm


APERTURA MEDIA DI FESSURA Wm = 0.01 mm
VALORE DI CONFRONTO W 1adm = 0.2 mm
APERTURA CARATTERISTICA DI FESSURA Wk = 0.01 mm

VERIFICA SODDISFATTA IN QUANTO Wk < W1adm

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 40 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9 VERIFICHE DI RESISTENZA (S.L.U.)

Nelle verifiche di resistenza di seguito riportate, cautelativamente, si trascura il


contributo dell’armatura costituente i tralicci delle predalles. Per la disposizione dell’armatura
trasversale, si rimanda agli elaborati grafici relativi alla carpenteria ed armatura soletta.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 41 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9.1 Sbalzo – sezione corrente

Momento flettente: = -167.34 kNm/m


Ferri superiori: 1Φ16/20 + 1Φ20/20
Ferri inferiori: 1Φ16/20 annegati nella predalles

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 42 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 43 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9.2 Camapata – Sezione corrente

Momento flettente: = 96.14 kNm/m


Ferri superiori: 1Φ16/20
Ferri inferiori: 1Φ16/20 annegati nella predalles + 1Φ16/20 appoggiati
sulle predalles

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 44 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 45 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9.3 Appoggio interno – Sezione corrente

Momento flettente: = -78.01 kNm/m


Ferri superiori: 1Φ16/20
Ferri inferiori: 1Φ16/20 appoggiati sulle predalles

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 46 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 47 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9.4 Sbalzo– sezione di estremità

Momento flettente: = -277.38 kNm/m


Ferri superiori: 1Φ22/10
Ferri inferiori: 1Φ16/20 annegati nella predalles
1Φ16/10 appoggiati sulle predalles

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 48 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 49 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9.5 Camapata – Sezione di estremità

Momento flettente: = +178.97 kNm/m


Ferri superiori: 1Φ22/10
Ferri inferiori: 1Φ16/20 annegati nella predalles
1Φ16/10 appoggiati sulle predalles

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 50 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 51 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

9.6 Appoggio interno – Sezione di estremità

Momento flettente: = -135.42 kNm/m


Ferri superiori: 1Φ22/10
Ferri inferiori: 1Φ16/20 annegati nella predalles
1Φ16/10 appoggiati sulle predalles

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 52 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 53 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

10 VERIFICHE A TAGLIO (S.L.U.)

In accordo con il DM 14.01.2008, la resistenza a taglio di elementi strutturali dotati di


specifica armatura a taglio deve essere valutata sulla base di un’adeguata schematizzazione
a traliccio. Gli elementi resistenti dell’ideale traliccio sono le armature trasversali specifiche a
taglio, le armature longitudinali, il corrente compresso di calcestruzzo e i puntoni d’anima ad
inclinazione variabile.

La verifica di resistenza agli SLU si pone con VRd > Ved in cui Ved è il valore di calcolo
dello sforzo di taglio agente.
Il valore del taglio resistente si assume come il minore tra il la resistenza a “taglio
trazione” dell’armatura trasversale VRs,d, e la resistenza a “taglio compressione” del puntone
di calcestruzzo d’anima VRc,d. Più precisamente:

VRd = min [VRs,d ; VRc,d ]

Dove
Asw
VRs,d = 0.9 ⋅ d ⋅ ⋅ f yd ⋅ (ctgα + ctgϑ ) ⋅ senα
s resistenza a taglio trazione dell’armatura
VRs,d = 0.9 ⋅ d ⋅ bw ⋅ f ' cd ⋅(ctgα + ctgϑ ) /(1 + ctg 2ϑ )
resistenza a taglio compressione

d altezza utile della sezione


bw larghezza minima della sezione
Asw Area dell’armatura trasversale a taglio
s interasse tra due armature trasversali consecutive
fyd resistenza al limite di snervamento dell’acciaio di armatura
f’cd resistenza a compressione ridotta del calcestruzzo d’anima f’cd = 0.5 f’cd
α inclinazione delle armature travsersali rispetto all’asse della trave
θ è l’inclinazione varibile dei puntoni d’anima tale che 1< ctg θ < 2.5

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 54 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

La schematizzazione a traliccio ad inclinazione variabile permette infatti di


considerare in maniera corretta il contributo di resistenza al taglio fornito dagli effetti
iperstatici, principalmente l’ingranamento degli inerti, i quali permettono un passaggio degli
sforzi attraverso le fessure. Ciò determina un abbassamento della tensione nell’armatura
trasversale, la quale raggiungereà lo snervamento per valori di taglio sensibilmente più
elevati.
Gli effetti iperstatici permangono però anche dopo lo snervamento dell’armatura e
consentono una ulteriore crescita del taglio grazie ad un adattamento plastico che compensa
l’incremento con un accresciuto impegno del calcestruzzo secondo un’inclinazione sempre
più abbattuta delle compressioni d’anima.
La risorsa ultima di resistenza è raggiunta quando si arriva anche alla rottura del
calcestruzzo, ossia quando:
Vsd = Vcd
Il grafico sottostante mostra gli andamenti della resistenza a taglio trazione
adimensionalizzata, nsd = Vsd / bzf’cd , e della resistenza a taglio compressione
adimensionalizzata ncd = Vcd / bzf’cd , in funzione del parametro lc = ctg θ

Il valore di ctg θ ottenuto imponendo la precedente uguaglianza deve rispettare


comunque i limiti imposti dalla normativa (1 < ctg θ < 2.5), altrimenti, se maggiore, si
assumerà il valore massimo ammesso pari a 2.5.

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 55 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

10.1 Sezione corrente

Verifica a Taglio soletta secondo DM 14.01.2008


2
Rck = 450 kg/cm
2
fcd= 212 kg/cm
2
f'cd= 106 kg/cm resistenza a compressione ridotta
αc= 1 coefficiente = 1 in quanto sforzo normale assente
2
fyd= 3350 kg/cm portata residua dei tralicci da analisi traliccio i fase1

h= 26 cm altezza della soletta


ht = 17 cm altezza del traliccio
c= 3 cm copriferro armatura superiore
d= 23 cm altezza utile delle sezione
bw= 100 cm
φ= 10 mm diametro delle staffe / armatura diagonale traliccio
n braccia= 5
2
Asw= 3.93 cm /m area delle armature trasversali a ml di soletta
s= 20 cm passo dell'armatura trasversale

α= 59.5 ° inclinazione dei diagonali del traliccio sull'orizzontale


α= 1.04 rad

Il valore di θ che uguaglia i due contributi di resistenza a taglio trazione Vsd e a taglio compressione Vcd è
θ= 12.87 ° inclinazione dei puntoni d'anima

Vrsd= 582 daN taglio trazione


Vrcd= 540 daN taglio compressione

ctg θ= 4.38 => si assume ctgθ = 2.5

Vrsd= 36243 daN


Vrcd= 93311 daN

Vrd = min[Vrsd ;Vrdc] 362 kN

Ve d 161 kN Vrd > Ved =>verifica soddisfatta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 56 di 57
Opere d’Arte Maggiori – Viadotti e Ponti SPV – Pedemontana Veneta
Ponte Laverda Complanare – Relazione di calcolo soletta

10.2 Sezione di estremità

Verifica a Taglio soletta secondo DM 14.01.2008


2
Rck = 450 kg/cm
2
fcd= 212 kg/cm
2
f'cd= 106 kg/cm resistenza a compressione ridotta
αc= 1 coefficiente = 1 in quanto sforzo normale assente
2
fyd= 3350 kg/cm portata residua dei tralicci da analisi traliccio i fase1

h= 26 cm altezza della soletta


ht = 17.0 cm altezza del traliccio
c= 3 cm copriferro armatura superiore
d= 23 cm altezza utile delle sezione
bw= 100 cm
φ= 10 mm diametro delle staffe / armatura diagonale traliccio
n braccia= 5
2
Asw= 3.93 cm /m area delle armature trasversali a ml di soletta
s= 20 cm passo dell'armatura trasversale

α= 59.5 ° inclinazione dei diagonali del traliccio sull'orizzontale


α= 1.04 rad

Il valore di θ che uguaglia i due contributi di resistenza a taglio trazione Vsd e a taglio compressione Vcd è
θ= 12.87 ° inclinazione dei puntoni d'anima

Vrsd= 582 daN taglio trazione


Vrcd= 540 daN taglio compressione

ctg θ= 4.38 => si assume ctgθ = 2.5

Vrsd= 36243 daN


Vrcd= 93311 daN

Vrd = min[Vrs d ;Vrdc ] 362 kN

Ve d 277 kN Vrd > Ved =>verifica soddisfatta

PV_D_SR_VS_PO_2_B_009-_001_0_002_R_A_0
SIS Scpa 57 di 57