Sei sulla pagina 1di 2

CANNE AL VENTO

Egli intanto passava le giornate a El, insa isi petrecea zilele hoinarind prin
girovagare per il paese, o seduto sulla panca sat sau asezat pe scaunul din piatra din
di pietra davanti alla bottega della sorella del fata pravaliei surorii preotului.
Rettore. Le persone scantonavano nel 14 Oamenii il ocoleau cand il vedeau,
vederlo, tanto avevan paura della sua lingua. intrucat se temeau de gura lui spurcata.
Egli litigava con tutti, ed era talmente Se certa cu toti si era atat de invidios
invidioso del bene altrui, che quando pentru binele celorlalti incat atunci
passava in un bel podere diceva «le liti ti cand trecea pe langa o mosie frumoasa
divorino». Ma le liti finivano col divorare le zicea: “sa va manance certurile”. Dar
sue terre, e una disgrazia inaudita lo colpí a certurile ajungeau sa-i devoreze
un tratto come un castigo di Dio per la sua pamanturile lui. O napasta
superbia e i suoi pregiudizi. Donna Lia, la nemaipomenita il lovi ca o pedeapsa a
terza delle sue figlie, sparí una notte dalla lui dumnezeu pentru trufia si
casa paterna e per lungo tempo non si seppe prejudecatile lui. Donna Lia, a treia
piú nulla di lei. Un'ombra di morte gravò fiica, disparu intr-o noapte din casa
sulla casa: mai nel paese era accaduto uno parinteasca si pentru un timp
scandalo eguale; mai una fanciulla nobile e indelungat nu se stiu nimic despre ea.
beneducata come Lia era fuggita cosí. Don O umbra a mortii apasa asupra casei:
Zame parve impazzire; corse di qua e di là; nicicand in sat se mai afla un asemenea
per tutto il circondario e lungo la Costa in scandal; nicicand o copila nobila si bine
cerca di Lia; ma nessuno seppe dargliene educata ca Lia nu fugise asa. Don Zame
notizie. Finalmente ella scrisse alle sorelle, parca inebunise; alerga de ici colo, in
dicendo di trovarsi in un luogo sicuro e toate partile si de-a lungul Coastei in
d'esser contenta d'aver rotto la sua catena. cautarea Liei. Dar nimeni nu putu sa-i
Le sorelle però non perdonarono, non dea vreo noutate. In sfarsit ea le scrise
risposero. Don Zame era divenuto piú surorilor, spunandu-le ca se afla intr-un
tiranno con loro. Vendeva i rimasugli del suo loc sigur si ca e fericita ca a reusit sa-si
patrimonio, maltrattava il servo, annoiava rupa lantul. Surorile, insa, n-o iertara si
mezzo mondo con le sue querele, viaggiava nu-i raspunsera. Don Zame a devenit si
sempre con la speranza di rintracciare sua mai tiran cu ele. Isi vindea ramasitele
figlia e ricondurla a casa. L'ombra del averii, isi necajea argatul, plictisea
disonore che gravava su lui e su l'intera jumatate de lume cu galceava-i,
famiglia, per la fuga di Lia, gli pesava come calatorea mereu cu speranta de a da de
una cappa da condannato. Una mattina fu urma fetei si sa o readuca acasa. Umbra
trovato morto nello stradone, sul ponte rusinii care il bantuia pe el si pe familia
dopo il paese. lui, din cauza disparitiei iei il apasa ca
haina unui condamnat