Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia AUTORE :Lara Ottaviani

PAGINE :31
SUPERFICIE :45 %

9 aprile 2019 - Edizione Pesaro

URBINO IN MOSTRA MACCHINE, MODELLINI, SCHERMITOUCH PERMUOVERSIDAL RINASCIMENTO A OGGI

Lascienza aUrbinonel segno di Leonardo


APalazzoDucaleunamostraper avvicinarsialleradici della nostracultura
Università, Gabinetto di Fisica e
– URBINO –
Itis, è davvero efficace perchéil vi-
IL PALAZZO Ducalemostra il sitatore si trova a «poterfare mate-
pesodelle scienze e degli scienzia- rialmente qualcosa,a scoprire le
ti che passaronoo vissero a Urbi- macchine, a vederegli esperimen-
no e segnaronola storia con le loro ti», ha aggiuntoil direttore Aufrei-
invenzioni: il percorso interattivo ter. Il percorso parte dalle sopral-
didattico dal titolo Nel segnodi Leo- logge e arriva fino al Salone del
nardo, inauguratoieri mattina con
la presenzadel direttore della Gal- Trono dove ci sono enormi pendo-
leriaAufreiter, di docenti dell’Uni- li, schermi, touchscreen:«ci sono
versità di Urbino, del Gabinetto di 6 modellini di macchine di Leo-
Fisica, dell’Itis Mattei, offre cultu- nardo, realizzate dall’architetto
Andrea Neri, altri 64 sonoal Colle-
ra, nel sensochepermette ai visita-
gio Raffaellodove prosegueil per-
tori di vedere le macchine di Leo- corso, poi oggetti dello studiolo
nardo da Vinci ricostruite, ma an-
del Ducaricostruiti. Noi abbiamo
che altre invenzioni fino alle onde
accostatoanche alcuneindicazio-
ni sulle onde gravitazionali – ha
gravitazionali e, quelche è più im- proseguito il professor Filippo
portante, consente di capirle, di Martelli, che fa parte del gruppo
meravigliarsi, di accrescerele pro- Ligo-Virgo– e abbiamo cercatodi
prie conoscenze e non dimentica- contribuire alla divulgazione di
re quelloche si è scopertodi nuo- questegrandi scoperte».All’inizio
vo. del percorso c’è la possibilità di
scaricareun’appche guidai visita-
«QUESTA è l’idea di culturache tori, poi ci sono altre dueapplica-
avevo in mente», il commento del
zioni che consentono di vedere in
professor LaerteSorini che con il
3Dlemacchine disegnatenellefor-
professor Enrico Gamba ha dato melle e il dipinto della Città Ideale
acquistarei volumi: tutto questo
inizio al progetto subito capito e succedegrazie al lavoro di docenti
sposatodal Palazzo Ducale.«Sesi e studenti dell’Itis Mattei, che ieri
parte da Leonardo, dalle formelle mattina, con la dirigente Silvia Ge-
disegnate da Francescodi Giorgio lardi, eranodavvero tanti. «Noi ab-
Martini che Leonardostudiò, poi biamo lavorato per un progetto
il genio di Vinci scompare quasi scolastico Pon che poi si è svilup-
dalpercorso perchési arriva al pen-pato e che riguarda l’alternzana
dolo di Foucaulte poi alle onde scuolalavoro – hanno aggiunto i
gravitazionali, in un cammino di docenti Michela Piergiovanni e
consapevolezza–ha proseguitoSo- FrancescoSerafini –. I ragazzi, a
rini –. Questoprogetto è stato un turno, il mattino e il pomeriggio
modoper valorizzare i nostri scien-saranno presenti nel percorso per
ziati, come Pacioli ed altri, di cui
fare da guidaai visitatori». Per in-
poco si sa». fo, Servizi Educatividella Gelleria
Nazionale delle Marche tel. 0722
IL CONNUBIO tra l’arte del Pa- 327686 (dal martedì al venerdì dal-
lazzo Ducalee la scienza, fisica e le 8,30 alle 9,30 e dalle 12,30 alle
13,30), e-mail: gan-mar.didatti-
meccanica in primis, portata da ca@beniculturali.it.
Università, Gabinetto di Fisica e Lara Ottaviani
© RIPRODUZIONERISERVATA

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :Lara Ottaviani
PAGINE :31
SUPERFICIE :45 %

9 aprile 2019 - Edizione Pesaro

INTERAZIONECON L’ITIS
Oltreall’Ateneo, anche
le superiori come il “Mattei”
hanno lavorato all’evento


DA MARTINI
A FOUCAULT
Questopercorso aiuta
a valorizzare figure epocali
per la storia tecnologica
Riprodotte in 3Dle macchine
delle formelle del ’400

PARTECIPAZIONE Aufreiter con gli studenti dell’Itis e i docenti, Michela Piergiovanni e Andrea Primavera

Tutti i diritti riservati

Interessi correlati