Sei sulla pagina 1di 7

CONTRATTO DI SUBFORNITURA

e posa in opera di SERVIZIO/PRODOTTO


(Ex L. 18-6-1998, n. 192)

Con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge,


TRA la società AAAAAAAAA srl, in persona del legale rappresentante, dott. xxxxxxxxxx, con sede legale in
xxxxxxxxxx cap xxxxx, alla via xxxxxx, partita IVA n. xxxxxx, CCIAA di Xxxxxx n° xxxxx – Iscr. Trib. Xx n°
xxxxxx, di seguito indicato per brevità «Committente»

ED il sig. ____________________, nato il _________________ a ____________________________, cod. fisc.

n. ______________________, titolare di ditta individuale (OPPURE la società denominata

_______________________________, in persona del legale rappresentante p.t., sig.

__________________________), con sede legale in __________________________ partita IVA n.

______________________, iscritto al n. del Registro Imprese – Ufficio di ______________, iscritta al n.

_____ ____________ del REA, Subfornitore di seguito indicato per brevità «Fornitore»

PREMESSO CHE
1. La Committente si occupa della realizzazione e commercializzazione di xxxxx, di seguito genericamente
denominati solo “UNITA’”;
2. La Committente, nell’ambito delle sue politiche commerciali volte alla razionalizzazione e ottimizzazione
dei processi produttivi, in data odierna ha concluso un accordo quadro con il Fornitore che prevede, la
stipulazione di un contratto di subfornitura del SERVIZIO/PRODOTTO, per una durata di XX mesi al fine
di garantire una stabilità e consistenza di rapporti commerciali;
3. Il Fornitore utilizzerà, nella subfornitura del SERVIZIO/PRODOTTO delle UNITA’, i materiali (a suo
carico) all’uopo necessari scegliendoli tra quelli delle migliori qualità esistenti in commercio, in rapporto
alla funzione cui sono stati destinati preventivamente concordati con la Committente ed inseriti in un
elenco (concordemente aggiornato ogni tre mesi) di materiali aventi caratteristiche omogenee di qualità
e quindi fungibili tra di loro, avvalendosi esclusivamente della manodopera in forza alla propria azienda,
restando esclusa la possibilità di subcommissionarne la realizzazione a terzi;
4. La Committente, per effetto della crescente richiesta delle proprie UNITA’, ha interesse a garantirsi
l’approvvigionamento della fornitura del servizio oggetto della presente scrittura (installazione impianti
elettrici), indispensabili per la prosecuzione della propria attività, sulla base di quantitativi certi e con
continuità. Il rapporto di subfornitura sarà soggetto a successivi miglioramenti e sviluppi per far sì che
Committente e Fornitore insieme possano soddisfare al meglio le richieste dei clienti della Committente
e per migliorare la capacità competitiva di quest’ultima, mediante ottimizzazioni che comportino
riduzione dei costi.
5. Il Fornitore garantisce alla Committente di essere in grado di assicurare una fornitura costante e di alto
livello del servizio richiesto secondo quantitativi, specifiche produttive, tempistiche e costi non
suscettibili di variazioni in senso deteriore per la Committente, ed anzi si impegna a sostenere un
eventuale incremento della domanda all’uopo garantendo l’attitudine a fornire maggiori quantitativi del
servizio richiesto senza detrimento per gli standard qualitativi e produttivi, che saranno sempre
conformi alle vigenti norme in tema di sicurezza degli impianti ed in tema di sicurezza ambientale
garantendo il riciclaggio dei materiali usati ;
6. le Parti intendono stabilire in dettaglio le basi sulle quali il Fornitore fornirà il servizio alla Committente,
essendo essenziale per quest’ultima che il servizio sia realizzato nel pieno rispetto delle indicazioni e
delle caratteristiche fornite dalla Committente e secondo i disegni dalla stessa messi a disposizione;
7. è presupposto essenziale e condizionante la volontà di concludere il presente Accordo ed i contratti
collegati allo stesso che la subfornitura venga effettuata dal Fornitore esclusivamente con personale
dipendente dello stesso, per il quale vengano regolarmente effettuati e comprovati i versamenti
contributivi e previdenziali, nonché le ritenute fiscali.

1
8. la Committente ha necessità di demandare in via continuata e senza esclusiva l’esecuzione del
SERVIZIO/PRODOTTO delle predette UNITA’ a terzi secondo lo schema della cd. subfornitura (ai sensi e
per gli effetti della L. 18-6-1998, n. 192).
9. Il contratto sarà ad esecuzione continuata.
10. Con il presente contratto di subfornitura, il Fornitore si impegna a fornire all’impresa Committente
prodotti o servizi destinati ad essere incorporati o comunque ad essere utilizzati nell’ambito dell’attività
economica della committente o nella produzione di un bene complesso, ovvero delle UNITA’, in
conformità a progetti esecutivi, conoscenze tecniche e tecnologiche, modelli o prototipi forniti
dall’impresa committente controfirmati dalle parti contraenti ed allegati al presente contratto.
11. Il prodotto, considerato in senso lato, destinato ad essere incorporato nell’ambito dell’attività della
Committente nella produzione delle UNITA’ dalla stessa costruite, consiste nella realizzazione di
PRODOTTO/SERVIZIO che dovrà essere eseguita e susseguentemente certificata conforme alle
norme di legge.
12. I prodotti semilavorati e le materie prime necessarie per l’adempimento del contratto saranno forniti
dallo stesso Fornitore. Il materiale fornito dovrà rispettare gli standards qualitativi della l. 46/90. La
committente potrà apportare variazioni al progetto previa comunicazione scritta. Eventuali deroghe e/o
integrazioni al presente contratto di subfornitura dovranno essere stipulate in forma scritta a pena di
nullità. Costituiscono forma scritta le comunicazioni degli atti di consenso alla conclusione o alla
modificazione del contratto effettuate per telefax o altra via telematica.
13. Il Fornitore dichiara di disporre di capitali, capacità tecniche, attrezzature necessarie e sufficienti a
garantire l’esecuzione completa delle opere commissionategli dalla Committente, con gestione a proprio
rischio e con organizzazione dei mezzi necessari. In particolare il Fornitore dichiara di impiegare per la
realizzazione dell’opera personale specializzato e di essere titolare delle seguenti posizioni INPS
___________ INAIL _____________. La Committente resterà estranea all’organizzazione del lavoro.
Nessun ritardo nell'esercitare i propri diritti o nessuna tolleranza di eventuali inadempimenti dell'altra
parte potranno essere interpretati come rinuncia ai diritti che il presente contratto conferisce alla parte
adempiente.
Tanto premesso, si stipula il seguente contratto di subfornitura -di cui la premessa che precede costituisce parte
integrante e vincolante-, regolato dai seguenti articoli:
Art. 1 - Documenti che fanno parte del contratto
1. Fanno parte integrante e sostanziale del presente contratto:
a) gli elaborati grafici progettuali e le relative descrizioni tecniche per la realizzazione del PRODOTTO/SERVIZIO
da eseguire sulle varie tipologie di UNITA’ con relativi prezzi globali di impianto;
b) il capitolato tecnico;
c) il cronoprogramma, recante i tempi di ogni singola fase produttiva e di assemblaggio delle UNITA’;
d) il piano di sicurezza e di coordinamento di cui all'art. 12, D.Lgs. n. 494 del 1996 ed il piano operativo di
sicurezza all’uopo redatto dal Fornitore che assume su di se l’obbligo della sicurezza nel cantiere relativamente
al personale impiegato per l’adempimento del presente contratto.
Art. 2 - Affidamento della subfornitura
1. La committente affida senza esclusiva al Fornitore l'esecuzione dei lavori di realizzazione dei
SERVIZI/PRODOTTI sulle diverse tipologie di UNITA’ da Essa prodotte come definiti all'art. 3 (oggetto del
contratto), con fornitura dei materiali occorrenti a carico di esso Fornitore.
2. Il rapporto tra la Commitente ed il Fornitore è quello tra committente e subfornitore. Il Fornitore non è un
agente, dipendente, partner o rappresentante della Committente a nessuno scopo.
3.Sono totalmente ad esclusivo carico del Subfornitore, anche se non previsti, tutti gli oneri, costi, prestazioni,
doveri ed attività connessi con i lavori affidatigli e necessari o utili per la perfetta esecuzione dei lavori stessi.
4. Il presente contratto sostituisce qualsiasi precedente accordo o intesa tra le parti avente il medesimo
oggetto. Nessuna modifica al presente Contratto sarà valida se non pattuita per iscritto.
Art. 3 - Durata del contratto
1. Il termine finale di durata del contratto è fissato per il ………………. È vietata la cessione del contratto sotto
qualsiasi forma; ogni atto contrario è nullo di diritto. In caso di risoluzione del rapporto contrattuale la
committente si obbliga a rendersi cessionaria (al prezzo di acquisto) dei materiali acquistati dal fornitore per
eseguire la subfornitura, nei limiti di quelli occorrenti per soddisfare le commissioni d’ordine ricevute dai propri
clienti note al fornitore.
Art. 4 – Corrispettivo – Condizione sospensiva
1. La Subfornitura è a corpo e il corrispettivo forfettario contrattuale per la realizzazione complessiva degli
impianti oggetto dell'appalto viene convenuto e accettato per le somme complessivamente indicate sugli allegati
capitolati relativi a ciascuna tipologia di casa mobile.
2. Il Fornitore espressamente dichiara di aver effettuato tutte le verifiche e i controlli necessari e pertanto
dichiara di ben conoscere la natura e le caratteristiche dei lavori ad esso affidati, i luoghi e le zone dove gli
stessi dovranno essere eseguiti, le condizioni locali generali e particolari, le difficoltà esecutive, le fonti di
approvvigionamento dei materiali da impiegare per l'esecuzione dei lavori stessi, dell'acqua e dell'energia

2
elettrica ed in genere ogni altro utile elemento, e di avere quindi ben valutato la determinazione del
corrispettivo, rinunciando conseguentemente sin d'ora a qualsiasi riserva o pretesa in merito.
Art. 5 - Invariabilità del corrispettivo
1. Il corrispettivo della subfornitura oggetto del presente contratto indicato all'art. 4, si intende fisso ed
invariabile per l'intera durata del contratto, anche in deroga a disposizioni di legge. È pertanto esclusa ogni
forma di revisione del corrispettivo, salvo quanto diversamente e specificamente pattuito per iscritto.
Art. 6 – Affidamento lavori e inizio dei lavori – Clausola risolutiva espressa e Penale
1. L'esecuzione del contratto ha inizio inderogabilmente entro sette giorni dalla trasmissione (a mezzo fax e/o
e-mail) di apposito ordine e/o lettera di affidamento lavori da parte della Committente o dalla sottoscrizione di
apposito verbale, da parte di Committente e Fornitore. Il Fornitore deve trasmettere alla Committente prima
dell'inizio dei lavori, la documentazione di avvenuta denunzia di inizio lavori effettuata agli enti previdenziali,
assicurativi ed antinfortunistici, ove dovuta.
2. Se nel giorno fissato e comunicato (con preavviso di gg. 7) il Fornitore non si presenta con proprie
maestranze ad eseguire la subfornitura oggetto del presente contratto, la Committente potrà ritenere il
contratto risolto di diritto. In caso di ritardi nel rispetto del termine indicato per l'ultimazione dei lavori (al netto
di eventuali sospensioni per forza maggiore) susseguenti ad ogni affidamento di incarico secondo l’allegato
cronoprogramma, e/o in caso di risoluzione ascrivibile al Fornitore, questi sarà tenuto al pagamento di una
penale pari ad Euro X.XXX,00 (in lettere/00) per ogni giorno di ritardo in cui la linea di produzione (nella quale
sono impiegate altre maestranze) resti bloccata per sua causa, e fino alla ripresa dei lavori da parte del
Fornitore e/o fino al suo rimpiazzo, salvo il risarcimento del maggior danno eventualmente patito dalla
Committente conseguente a ritardo nelle consegne ai suoi clienti.
3. La penale, nella stessa misura di cui al comma 1, trova applicazione anche in caso di ritardo nell’eliminazione
di vizi e/o difformità rilevati in fase di precollaudo e collaudo, e di ritardo nella ripresa dei lavori dopo
sospensioni per forza maggiore. Tutte le penali di cui al presente articolo sono contabilizzate in detrazione in
occasione dei pagamenti successivi al verificarsi della relativa condizione di ritardo, a decorrere dallo scadere del
termine di 90 gg. successivi al verificarsi del ritardo. La parte non compensabile con i crediti del Fornitore dovrà
essere versata dal Fornitore a fronte di semplice richiesta scritta della Committente, una volta scaduto il termine
di 90 gg. successivi al verificarsi del ritardo.
Resta pattuito che i vizi e/o le difformità della subfornitura dovranno essere constatati, in contraddittorio tra un
rappresentante della committente ed uno del fornitore, in fase di precollaudo immediatamente dopo la
realizzazione di ogni singolo impianto, e sarà obbligo del fornitore eliminare detti vizi immediatamente in
stabilimento fuori dai tempi di linea di produzione (senza diritto ad ulteriori compensi) e prima del prelievo di
ogni singola casa mobile ad opera dei vettori all’uopo incaricati, o alternativamente, entro cinque giorni dalla
constatazione (senza diritto ad ulteriori compensi), nel luogo ove le UNITA’ siano state trasportate presso i
clienti della committente. La penale per ritardo nell’eliminazione dei vizi sarà dovuta solo in caso di decorso del
termine di cinque giorni dall’accertamento dei vizi e/o difformità.
La committente si obbliga a mettere a disposizione, in un ottica di cooperazione, le maestranze (falegnami,
ecc.) necessarie per consentire al fornitore di eliminare i vizi e/o le difformità accertate.
4. L'applicazione delle penali di cui al presente articolo non pregiudica il risarcimento di eventuali ulteriori danni
o ulteriori oneri sostenuti dalla Committente.
Art. 7 - Termini per l'esecuzione della subfornitura - Cronoprogramma e programma dei lavori
1. Il tempo utile per l’esecuzione delle subforniture ordinate alla stregua della presente scrittura è fissato nel
tempario allegato alla presente scrittura e sottoscritto dal Fornitore per presa visione ed accettazione. Dal
tempario risulta che debbano essere lavorate n° due UNITA’ al giorno, e tenendo conto di ciò nelle lettere di
affidamento lavori sarà assegnato alla stregua di tale parametro il termine corrispondente a ciascun ordine (es.
5 gg. per consegna di 10 UNITA’). Il tempo utile così determinato decorrerà a carico del fornitore ed a
vantaggio della committente (per la quale tale termine si considera essenziale) dal settimo giorno successivo
alla ricezione dell’ordine e/o della lettera di affidamento lavori da parte del Fornitore. Il Fornitore si impegna al
rigoroso rispetto del citato tempario o cronoprogramma lavori allegato al presente contratto sub n°…….
2. Per il rispetto del citato cronoprogramma il Fornitore impiegherà tutte le attrezzature, i materiali e le
maestranze necessarie allo svolgimento dei lavori, impegnandosi con organizzazione a suo carico anche in ore
straordinarie, festive, notturne senza avere per questo diritto alcuno a compensi suppletivi in quanto il Fornitore
dichiara di averli già previsti nella formulazione del corrispettivo.
3. Entro tre giorni successivi alla ricezione degli ordini e/o lettere di affidamento lavori, il Fornitore deve
predisporre e consegnare alla Committente un proprio programma dei lavori, elaborato in relazione alla propria
organizzazione lavorativa, recante l’indicazione dei nominativi dei propri dipendenti che saranno impiegati
nell’esecuzione del presente contratto ed ai quali soli sarà consentito l’accesso all’interno dello stabilimento
all’uopo messo a disposizione dalla committente; tale programma deve essere conforme al cronoprogramma e
al relativo termine di ultimazione dei lavori e deve essere approvato dalla Committente, mediante apposizione di
un visto, prima della data fissata per l’inizio dei lavori. L'accettazione del programma lavori entro due giorni
prima dell’inizio dei lavori da parte della Committente non limita o riduce in alcun modo la responsabilità del
Fornitore, né può comportare modifica delle obbligazioni del Fornitore.

3
4. Il programma dei lavori del Fornitore può essere modificato o integrato dalla Committente, mediante
semplice ordine di servizio, ogni volta che sia necessario alla miglior esecuzione dei lavori.
5. Il Fornitore eseguirà le lavorazioni commissionate nell’ambito degli orari di stabilimento o del cantiere all’uopo
sincronizzandosi con le maestranze di altri subfornitori preposti all’esecuzione di altre opere e/o impianti sulle
UNITA’ prodotte dalla committente, e si impegna a far rispettare alle proprie maestranze il regolamento di
condotta vigente nei predetti luoghi ove trovasi affisso.
6. Nel caso di lavorazioni da eseguire presso cantieri diversi dalla sede operativa della Committente, oltre al
prezzo convenuto come da contratto per utilizzo del mezzo proprio verrà riconosciuto un rimborso da
concordare e autorizzare preventivamente .

Art. 8 - Pagamenti
1. Redatto il certificato finale di collaudo di ogni singola casa, verrà disposto il pagamento come pattuito negli
allegati capitolati. Il fornitore emetterà fattura mensile con l’indicazione delle UNITA’ lavorate e del prezzo sopra
pattuito. Il pagamento verrà effettuato con emissione RIBA a ……. gg. DF.FM. appoggiate su CC. XXXX
presso la XXXXXXXX (SA), ABI:XXXX CAB:XXXXX.
2. È fatto espresso divieto al Fornitore di emettere tratte per il pagamento delle forniture.
Art. 9 - Assicurazione a carico dell'impresa subfornitrice - Assicurazione post biennale
1. Il Fornitore si obbliga, contestualmente alla sottoscrizione del contratto, a consegnare alla Committente una
polizza assicurativa stipulata con primaria compagnia assicurativa, che tenga indenne la Committente medesima
da tutti i rischi di esecuzione da qualsiasi causa determinati e che preveda anche una garanzia di responsabilità
civile per danni a terzi nell'esecuzione dei lavori sino alla data di emissione del certificato di collaudo, ovvero
una polizza R.C.T. cd. con postuma.
2. La copertura assicurativa di cui al comma precedente dovrà avere espressa validità anche in caso di colpa
grave dell'assicurato e colpa grave o dolo delle persone fisiche o giuridiche del fatto delle quali il Fornitore deve
rispondere a norma di legge o del presente contratto.
Art. 10 - Obblighi del Fornitore
1. Il Fornitore adotterà tutte le misure al fine di evitare danni, sinistri ed infortuni alla maestranza impiegata in
cantiere e a terzi; si obbliga ad allontanare dal cantiere coloro che risultassero incapaci e che si rendessero
colpevoli di insubordinazione, disonestà; è inoltre tenuto a vietare l'ingresso in cantiere alle persone non
addette ai lavori e non autorizzate dalla Committente. Inoltre egli è obbligato alla fedele esecuzione dei lavori e
degli ordini impartiti dalla Committente, nonché all'allontanamento dei materiali propri di risulta ricadenti nella
categoria dei rifiuti speciali assimilabili agli urbani (legno, imballi in legno, cartone, plastica, ecc.) ottemperando
in questo alla vigente normativa di legge in materia senza peraltro aver diritto ad alcun compenso.
2. Durante l’orario di esecuzione dei lavori è a carico e a cura del Fornitore la custodia e la tutela della parte di
cantiere in cui opererà, di tutti i manufatti e dei materiali in esso esistenti, anche se di proprietà della
Committente e fino alla presa in consegna dell'opera da parte della Committente. La concessione in uso dello
stabilimento da parte della committente non comporta da parte della stessa e durante le ore di lavorazione,
alcuna obbligazione di custodia per i materiali, le attrezzature, i beni, valori e/o effetti personali del fornitore e
del suo personale. Pertanto la Committente è esonerata da ogni responsabilità per il caso di furto, sottrazione o
danneggiamento all’interno dello stabilimento messo a disposizione.
3. Al Fornitore sarà riservata un’area ove potrà depositare sotto la propria responsabilità le scorte di materiali
occorrenti per l’esecuzione della subfornitura.
Art. 11 - Ordine da tenersi nell'andamento dei lavori
L'ordine dell'andamento dei lavori è indicato nel programma dei lavori predisposto dal Fornitore e approvato
dalla Committente. È facoltà della Committente definire e/o modificare tali sequenze in funzione delle proprie
esigenze, fermo restando che il Fornitore deve mettere in atto tutti gli interventi necessari al fine di mantenere
invariate le tempistiche di ultimazione delle varie fasi di lavoro senza per questo aver diritto ad alcun compenso
suppletivo. La Committente stabilirà di volta in volta, per le opere eventualmente non elencate, tempi e
precedenze di esecuzione, secondo i propri criteri, in armonia con lo svolgimento delle opere già in corso.
Art. 12 - Organizzazione del cantiere - Oneri ed obblighi relativi
Il Committente metterà a disposizione del Fornitore l'energia elettrica e l'acqua. Il Fornitore provvederà a
proprie spese alla installazione della rete di distribuzione di cantiere della energia e all'allacciamento ai punti di
erogazioni forniti dal Committente con adeguati cavi ed apparecchiature rispondenti alle vigenti norme per gli
usi relativi all'esecuzione dei lavori.
Art. 13 - Disposizioni relative al personale del Fornitore
1. Il Fornitore è tenuto all'esatta osservanza di tutte le leggi, regolamenti e norme vigenti in materia, nonché
eventualmente entrate in vigore nel corso dei lavori, e in particolare:
a) nell'esecuzione dei lavori che formano oggetto del presente contratto, il fornitore si obbliga ad applicare
integralmente il contratto nazionale di lavoro per gli operai dipendenti dalle aziende artigiane e affini e gli
accordi locali e aziendali integrativi dello stesso, in vigore per il tempo e nella località in cui si svolgono i lavori;
b) è obbligato al regolare assolvimento degli obblighi contributivi in materia previdenziale, assistenziali,
antinfortunistica e in ogni altro ambito tutelato dalle leggi speciali.

4
2. In caso di inottemperanza, e/o in caso di mancata dimostrazione documentale di siffatto assolvimento la
Committente potrà sospendere il pagamento dei corrispettivi, destinando le somme così accantonate a garanzia
dell'adempimento degli obblighi di cui sopra; il pagamento al Fornitore delle somme accantonate non è
effettuato sino a quando non sia stato dimostrato che gli obblighi predetti sono stati integralmente adempiuti.
3. Il Fornitore, inoltre, si obbliga a consegnare alla Committente e prima dell'inizio dei lavori il piano di sicurezza
operativo conforme a quanto previsto dall'art. 4, D.Lgs. n. 626 del 1994, nonché elenco del proprio personale
assegnato al cantiere aggiornato con ogni nuovo inserimento o copia del proprio libro matricola.

Art. 14 - Norme di sicurezza generali – Facoltà di sospensione dell’esecuzione


1. I lavori di cui alla presente subfornitura devono svolgersi nel pieno rispetto di tutte le norme vigenti in
materia di prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro e in ogni caso in condizione di permanente sicurezza e
igiene.
2. Il fornitore è altresì obbligato ad osservare scrupolosamente le disposizioni del vigente Regolamento Locale di
Igiene, per quanto attiene la gestione del cantiere. Il fornitore è obbligato ad osservare le misure generali di
tutela di cui all'art. 3, D.Lgs. n. 626 del 1994, nonché le disposizioni dello stesso decreto applicabili alle
lavorazioni previste nel cantiere e quelle del piano di sicurezza e di coordinamento predisposto dal coordinatore
per la sicurezza e messo a disposizione da parte della Committente, ai sensi del D.Lgs. 14 agosto 1996, n. 494.
3. Il piano operativo di sicurezza costituisce piano complementare di dettaglio del piano di sicurezza e di
coordinamento di cui all'art. 37, previsto dall'art. 4, comma 1, lettera a) e dall'art. 12, D.Lgs. n. 494 del 1996.
4. Il piano di sicurezza ed il piano operativo di sicurezza formano parte integrante del contratto di subfornitura.
Le gravi o ripetute violazioni dei piani stessi da parte del Fornitore e sue maestranze, comunque accertate,
previa formale costituzione in mora dell'interessato, costituiscono causa di risoluzione del contratto.
5. Il fornitore non può iniziare o continuare i lavori qualora sia inadempiente a quanto stabilito nel presente
articolo.
Art. 15 – Ultimazione lavori - Consegna - Penale
1. La certificazione di conformità delle coperture alle norme di sicurezza legislativamente previste dovrà avvenire
quotidianamente, fermo restante l’obbligo per il Fornitore di segnalare alla Committente le innovazioni tecniche
che siano suscettibili di migliorare la qualità e/o le caratteristiche dell’impianto elettrico.
2. Salvo diverso specifico accordo, la consegna della fornitura ordinata (SERVIZIO/PRODOTTO), ai fini
dell'accertamento del rispetto dei termini di consegna e del trasferimento del rischio della merce e delle opere
dal Fornitore alla Committente, ha luogo all'atto della consegna del SERVIZIO/PRODOTTO successivamente
all’accettazione espressa dello stesso da parte della Committente, restando esclusa la possibilità di ogni
qualsivoglia accettazione tacita da parte della Committente.
3. Nell'ambito di una metodologia di programmazione che verrà comunicata dalla Committente o in presenza di
termini o programmi di consegna pattuiti, i termini ed i programmi di consegna sono vincolati ed essenziali per
la committente (ex art.1457 c.c.) e, rispetto ad essi, non sono ammessi né ritardi né consegne anticipate.
È fatto salvo, in ogni caso, il diritto al risarcimento dei maggiori danni effettivamente subiti.
4. Il Fornitore dovrà dotarsi obbligatoriamente delle scorte di materiali occorrenti per la subfornitura che
dovranno risultare, come minimo, equivalenti al fabbisogno di una settimana di lavoro indicato nei programmi
di rifornimento.
Art. 16 - Accettazione e garanzia
1. La semplice consegna o il pagamento anticipato della fornitura non possono in nessun caso essere
considerati come accettazione della merce, la quale avviene a cura dei competenti Collaudatori all’uopo
incaricati per iscritto dalla Committente né possono esentare il fornitore dalle responsabilità per vizi, difetti o
non conformità, quand'anche riconoscibili. Il Fornitore garantisce la conformità quantitativa della merce a
quanto pattuito.
2. I reclami della Committente per l'esercizio delle garanzie previste nel presente contratto dovranno essere
comunicati al Fornitore entro sessanta giorni dalla data della scoperta dei vizi da parte dell’acquirente finale dei
moduli abitativi, purché prima della scadenza del periodo di garanzia di ventiquattro mesi previsto per legge o
offerto dalla Committente ai suoi clienti sui diversi mercati, essendo irrilevante (ai fini dell’operatività della
garanzia) l’accettazione e collaudo da parte della committente.
3. Si applicano per espresso rinvio le norme sub artt.1667 (Difformità e vizi dell’opera) e 1668 (Contenuto della
garanzia per difetti dell’opera). Nel caso in cui il Fornitore non provveda ad eliminare i vizi, riparando o
sostituendo a richiesta della committente le parti difettose, è in facoltà della committente far riparare o
sostituire le parti difettose addebitando la spesa al Fornitore, maggiorata del 30 (trenta) %. In caso di
perimento o deterioramento delle opere oggetto del contratto essendo stata fornita dal Fornitore la materia, il
perimento o il deterioramento per vizi dei materiali è a carico del Fornitore.
4. Nel caso in cui la Committente fosse convenuta in giudizio, per responsabilità civile o contrattuale, o le fosse
contestata la violazione di prescrizioni legali in conseguenza della difettosità, non conformità delle opere fornite,
il Fornitore sarà obbligato a tenere indenne la Committente.

5
5. Nel caso in cui la Committente attui una campagna di risanamento delle proprie UNITA’ e relativa
componentistica e/o impiantistica per sostituire o riparare componenti rivelatisi difettosi, o non conformi con
prescrizioni legali segnalate da propri Clienti e/o Terzi accertatori e anche se il difetto o la non affidabilità o la
non conformità si riveli dopo la scadenza della garanzia, il Fornitore sarà tenuto alla fornitura gratuita e senza
spese -per sostituzione e/o riparazione-, dei componenti necessari per attuare la campagna di richiamo o di
risanamento e sarà a carico della Committente il costo della manodopera per le operazioni di smontaggio e
montaggio.
6. Il collaudo non esenta il fornitore dalle responsabilità per vizi, difetti o non conformità.

Art. 17 - Risoluzione del contratto


1. La Committente può risolvere il presente contratto, oltre che nei casi previsti dagli artt. 26 e 27 del
Regolamento approvato con R.D. n. 350 del 1895 (che qui si richiamano), anche nei seguenti casi:
a) quando risulti accertato il mancato rispetto delle ingiunzioni o diffide fattegli dalla Committente relativamente
all’adempimento degli obblighi derivanti dal contratto;
b) nel caso di ritardo nell'inizio o nella ripresa dei lavori o di ritardo rispetto al cronoprogramma di esecuzione
dei lavori, secondo quanto sopra previsto;
c) nel caso di mancato rispetto della normativa sulla sicurezza e la salute dei lavoratori e/o delle ingiunzioni
fattegli al riguardo dalla Committente o dal coordinatore per la sicurezza.
2. Nel caso che intervengano circostanze tali da far prevedere che il Fornitore non sarà in grado di assicurare
l'assolvimento corrente degli impegni assunti e tanto più in caso di fallimento, concordato o qualsiasi procedura
concorsuale a carico dell'impresa del Fornitore o in caso di liquidazione o cessione di tale impresa, la
Committente avrà la facoltà di recedere dal rapporto contrattuale mediante semplice comunicazione scritta,
restando fermo l’obbligo della committente di rendersi cessionaria (al prezzo di acquisto) dei materiali acquistati
dal fornitore per eseguire la subfornitura, nei limiti di quelli occorrenti per soddisfare le commissioni d’ordine
ricevute dai propri clienti note al fornitore.
Art. 18 - Comunicazioni
Tutte le comunicazioni, richieste o intimazioni o qualsiasi altro avviso ai sensi e per gli effetti del presente
contratto, potranno essere inoltrate via fax e/o e-mail ai numeri ed agli indirizzi appresso indicati, oppure
dovranno essere inviate ai seguenti indirizzi:
per il Fornitore presso la sede di cantiere o presso il seguente indirizzo: <.....

fax: __________ e-mail: ____________________________


per la Committente presso la sede legale in____________________________________________

Le comunicazioni effettuate presso il cantiere o presso l'Impresa Mandataria si intenderanno effettuate anche
alle imprese Mandanti.
Gli indirizzi sopraindicati costituiscono altresì (sino a diversa comunicazione scritta) il domicilio eletto dalle parti
ai fini di eventuali notificazioni giudiziarie o inerenti il procedimento arbitrale di cui all’articolo 10.
Art. 19 - Spese contrattuali, imposte, tasse
1. Sono a carico del Subfornitore senza diritto di rivalsa le imposte e gli altri oneri, che, direttamente o
indirettamente gravino sulle forniture oggetto del contratto, ivi compresa l’eventuale registrazione del contratto.
Art. 20 - Legge applicabile e controversie. Conciliazione e arbitrato. Foro competente.
1. Il presente Contratto è disciplinato dalla legge italiana. Qualunque controversia insorga tra le Parti in
dipendenza delle disposizioni del presente Contratto obbligherà le stesse ad esperire un tentativo di
conciliazione nel rispetto delle modalità e dei termini previsti dall’articolo 10, comma 1, L. 18 giugno 1998, n.
192. Qualora le Parti non pervengano ad una conciliazione, la controversia sarà demandata per la sua
risoluzione alla Commissione arbitrale prevista dall’articolo 10, comma 2, L. 18 giugno 1998, n. 192 o, in
mancanza, alla commissione arbitrale istituita presso la camera di commercio scelta di comune accordo dai
contraenti, ovvero presso la CCIAA di Xxxxxx. Per la disciplina del procedimento e degli effetti dell’arbitrato si fa
rinvio alle disposizioni previste dall’art. 10, comma 3, L. 18 giugno 1998, n. 192.
2. Il lodo arbitrale scritto sarà definitivo e vincolante per le Parti e l’esecuzione potrà essere richiesta di fronte a
qualunque tribunale avente giurisdizione sulle Parti. Il procedimento arbitrale (ex artt.806 ss. C.p.c.), si
conclude entro il termine massimo di sessanta giorni a decorrere dal primo tentativo di conciliazione.
3. Competente a conoscere in via esclusiva tutte le controversie derivanti dal presente Contratto e non
devolvibili per disposizione di legge al collegio arbitrale di cui sopra sarà il Foro di XXXXXX.
Art. 21 – Rinvio - 1. Per quanto non previsto dal presente contratto si rinvia alle norme del codice civile in
tema di appalto e di somministrazione in quanto compatibili e delle leggi speciali.
Atto redatto in triplice esemplare, uno per ciascuna delle parti ed uno per la registrazione agli
effetti di legge, letto, firmato e sottoscritto.

6
LUOGO, lì ___/____/_____

La Committente Il Fornitore

Espressamente si approvano ai sensi degli artt.1341 e 1342 c.c. le clausole contenute sub Art. 2 - Affidamento della subfornitura; art.3 –
Oggetto del contratto; Art. 4 - Corrispettivo ; Art. 5 - Invariabilità del corrispettivo ; Art. 6 – Affidamento lavori e inizio dei lavori – Clausola
risolutiva espressa e Penale; Art. 7 - Termini per l'esecuzione della subfornitura; Art. 8 - Pagamenti; Art. 10 - Obblighi del Fornitore; Art. 13
– Disposizioni relative al personale del Fornitore; Art. 14 - Norme di sicurezza generali – Facoltà di sospensione dell’esecuzione; Art. 15 –
Ultimazione lavori - Consegna – Penale; Art. 16 – Accettazione e garanzia - Penali; Art. 17 - Risoluzione del contratto; Art. 18 –
Comunicazioni; Art. 19 – Spese contrattuali, imposte, tasse; Art. 20 - Legge applicabile e controversie. Conciliazione e arbitrato. Foro
competente.

Altavilla Silentina, lì ___/____/_____

La Committente Il Fornitore