Sei sulla pagina 1di 40

a

i
g
r
u
t
s
a
l
p
a
l
l
u
s
a
c
i
m
a

Plasturgia
r

i m at e r i a l i d e l f u t u r o
o
n
a
P

ARD-thematic collection
Oslo Stockholm
NORVEGIA

SVEZIA

Copenhague
DANIMARCA

Dublin
Berlin POLONIA
Varsovie
IRLANDA PA E S I B A S S I Hannovre
REGNO-UNITO
Amsterdam

Londres
N Cologne GERMANIA

Bruxelles
REPUBBLICA
BELGIO
Francfort CECA
Lille Luxembourg Prague
S L O VA C C H I A
Rouen
Paris Bratislava
Strasbourg Munchen
Franche- Vienne UNGHERIA
Comté
Dijon Euroairport AUSTRIA Budapest
Zurich
Nantes Besançon Berne SLOVENIA
FRANCIA Lyon SVIZZERA CROAZIA
Ljubljana
Genève
St-Exupéry
km nti
200 i abita
d Milan
ioni
Bordeaux 23 m
il
Turin

Toulouse I TA L I A
km nti
400 di abita
ni
milio
Marseille 100

Roma

km nti
600 di abita
ioni
Barcelone 165
mil
Madrid

S PA G N A km nti
800 di abita
il io ni
m
227

La Franche-Comté
naturalmente europea:
Grandi assi europei
e linee ad alta velocità
Euroairport Aeroporti internazionali
Berne Capitali europee
Strasbourg Città principali
INDICE

Plasturgia ? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5
Tendenze ed evoluzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
I numeri della plasturgia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9
Know-how complementari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
Prodotti e mercati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Prospettiva internazionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Plastipolis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21
Un contesto economico favorevole . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Ricerca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Formazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
Storie di successo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
Installarsi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37
Cenni storici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .39

Plasturgia
i m at e r i a l i d e l f u t u r o

"La plastica è onnipresente


e le sue qualità specifiche
aprono continuamente nuove prospettive"
ISA Francia: produzione di componentistica di precisione di piccole dimensioni per il settore della termoplastica.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Plasturgia?
"La plasturgia combina, nella sua definizione, le attività condotte dall’industria
della trasformazione delle materie plastiche e le operazioni gestite dall’industria
della trasformazione dei materiali compositi destinate alla definizione di prodotti finiti o semi-finiti."

Secondo la nomenclatura francese, la plasturgia esigenze in termini di costo, consegne, qualità e pre-
si divide in 5 gruppi: stazioni", le industrie della plasturgia attuano alcune
• Lavorazione di semiprodotti finalizzata alla realiz- strategie per sviluppare soluzioni innovative e pro-
zazione di piastre, fogli, tubi e profilati in plastica muovere il valore aggiunto.
• Produzione di imballaggi in plastica
• Realizzazione di articoli in plastica di varia natura Tali restrizioni spingono le aziende a instradare il loro
• Produzione di componenti in plastica per il settore impegno verso la ricerca di dinamismo, reattività e in-
edile novazione. Industria di recente creazione, la plastur-
• Fabbricazione di parti tecniche in plastica gia presenta prospettive di crescita molto interessanti.
Il potenziamento del settore R&S permette di aprire
E 4 settori di attività: nuovi campi di indagine.
• Stampaggio
"Dalla sua prima
apparizione,
• Materie prime Tecnologia
risalente a circa
• Macchinari e attrezzature
un secolo fa, e materiali innovativi
• Attività di plasturgia la plastica Il ricorso alla plastica e ai mate-
propriamente detta ha rivoluzionato riali compositi avviene a discapito
il nostro modo di altri prodotti quali il vetro,
Un’industria di vivere quotidiano." l’alluminio e l’acciaio. Forti dei
rivolta all’innovazione loro benefici funzionali legati alla
La frazionata struttura della filiera e l’esiguo numero leggerezza, alle prestazioni meccaniche e chimiche,
di grandi leader rendono le aziende specializzate alla stabilità dimensionale, all’isolamento elettrico e
nell’industria della plasturgia particolarmente dipen- acustico e grazie al modesto livello di investimento
denti dal sistema del subappalto. Ciò si verifica, soprat- industriale richiesto, i materiali compositi presentano
tutto, nel settore automobilistico. capacità reali di sviluppo in numerosi mercati, con una
crescita stimata pari al 50% in 5 anni.
Tributarie della mancanza di stabilità presente nel
percorso delle materie prime, intrappolate tra "una Importanti sinergie prendono vita tra le tecnologie
prima fase gestita da importanti aziende fornitrici, della plasturgia e la microtecnologia per sfociare
specializzate nel settore chimico, che impongono in soluzioni innovative nei settori di mercato quali
prezzi e condizioni in situazioni di monopolio quasi l’industria automobilistica, il confezionamento,
esclusivo, e una seconda fase rappresentata da la domotica, la salute, la biologia, l’optoelettronica,
committenti e grande distribuzione che hanno forti l’industria multimediale e le telecomunicazioni.

ARD-thematic collection 
La plastica: il materiale del futuro.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Tendenze ed evoluzione

Un ambiente dinamico Le numerose caratteristiche


"Materiali ad alto tecniche della plastica: tenuta
Crescita ineluttabile della concor-
rendimento partner termomeccanica, leggerezza, dura-
renza internazionale nel merca-
delle grandi bilità, conformità a vincoli specifi-
to dell’Europa orientale e in Asia,
sfide tecnologiche ci, proprietà dimensionali stabili,
soluzioni di sourcing promosse
e dei progressi più resistenza al fuoco e agli agenti
dai committenti e aperte sul
significativi atmosferici, riciclabilità, durezza,
mondo, instabilità e incertezza
della nostra era" trasparenza, elasticità, nonché
sull’approvvigionamento di mate-
riali, continua pressione sui prez- qualità estetiche e sensoriali che
zi, peso crescente dei vincoli ambientali: le chiavi del permettono applicazioni in numerosi settori di attività.
successo sono cambiate. Soluzioni del domani
Gli sforzi si focalizzano, dunque, sul consolidamento
La plastica presenta il vantaggio, strettamente legato al
della competitività della filiera strutturata. L’inno-
comportamento, di possedere la capacità di inte­grare
vazione poggia sulla solida visione sostenuta dagli
forme complesse e, dunque, di realizzare in una sola
industriali della plasturgia, dai committenti e dalla
volta un oggetto che, se fabbricato con altri materiali,
ricerca relativamente a direttrici trasversali innovative.
necessiterebbe l’assemblaggio di diversi componenti.
Soluzioni innovative che associano tipologie di mate-
Materiali innovativi
riale differente non sono state ancora inventate.
Soggetta alle molteplici sfide poste da fattori quali
la crescente consapevolezza ambientale o la produ- Le aziende che traggono ricavo dalle proprie attività
zione di prodotti ad alto rendimento per applicazioni sono quelle che già si orientano verso le necessità
sempre più diversificate, la plasturgia si rivolge allo del domani, forti di un know-how estremamente
sviluppo di materiali che necessitano di un elevato specializzato e di un ritmo sostenuto rivolto alle
livello tecnologico: innovazioni tecnologiche. Grazie alla progettazione
• plastiche biodegradabili di prodotti completi per il mercato finale che
• polimeri nanostrutturati propongono un concetto innovativo in un’unica
• materiali compositi: fiore all’occhiello della pla- soluzione e sostenute da un’accresciuta conoscenza
sturgia francese del consumatore ultimo, tali imprese sono in grado di
proporre al cliente elementi reali di differenziazione.
Un progresso simile deve poter rispondere alle
problematiche tecniche degli attori della filiera, Sviluppo sostenibile
nonché alle preoccupazioni economiche legate La rarefazione delle risorse energetiche fossili è
al costo dei materiali, e deve saper anticipare fonte di opportunità per costruire ricorrendo
le tendenze tecnologiche del domani. sempre più alla plastica.
Scoprire composti plastici con proprietà intrinseche Il 4% del petrolio utilizzato attualmente per
in grado di promuovere un risparmio di materiale la produzione della plastica permette di rispar-
– o un costo ridotto – permetterebbe di produrre un miare il 15% del petrolio destinato ai trasporti e
impatto diretto sulla competitività nel settore della al riscaldamento degli edifici. Le caratteristiche
plastica e, soprattutto, di aprire nuovi mercati accanto di leggerezza, isolamento e riciclabilità ne fanno
all’attuale produzione tradizionale, meno costosa ma un materiale inevitabile nel contesto di una politica
di riduzione del consumo energetico.
anche di minor rendimento.

ARD-thematic collection 
I settori di attività della filiera plasturgica
nella Franche-Comté
Produzione Produzione di componentistica
di articoli in plastica e articoli vari in plastica

BELFORT
BELFORT LURE
LURE

VESOUL
VESOUL

MONTBÉLIARD
MONTBÉLIARD

BESANÇON
BESANÇON

DOLE
DOLE

PONTARLIER
PONTARLIER

LONS-LE-SAUNIER
LONS-LE-SAUNIER

SAINT-CLAUDE
SAINT-CLAUDE

Produzione di materie plastiche Produzione di stampi

BELFORT BELFORT
LURE LURE

VESOUL VESOUL

MONTBÉLIARD MONTBÉLIARD

BESANÇON BESANÇON

DOLE DOLE

PONTARLIER PONTARLIER

LONS-LE-SAUNIER LONS-LE-SAUNIER

SAINT-CLAUDE SAINT-CLAUDE

N
30 KM Fonti: COFACE ARD 2008, BD Carto IGN
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

I numeri della plasturgia


"Il paradosso della plastica consiste nel rappresentare una ricca famiglia di materiali
in cui ognuno dei suoi membri possiede caratteristiche e competenze proprie"

La plasturgia francese occupa il 4° posto nella FRANCHE-COMTÉ


classifica mondiale, dietro Stati Uniti, Giappone • La plasturgia costituisce il 3° settore di attività più
e Germania, e vanta il 2° posto a livello europeo. importante della FRANCHE-COMTÉ
Fatturato: • 7% dell’organico industriale regionale
• 29,8 miliardi di € • 226 stabilimenti aventi, per attività,
• 6,7 miliardi di € destinati alle esportazioni la trasformazione della plastica
• 3.750 aziende
• 151.808 dipendenti Il valore dell’industria della plastica è, tuttavia, più
• Produzione: 5.325 migliaia consistente se si considerano le aziende che dispon-
di tonnellate consegnate gono di un’attività di plasturgia integrata: 300 società
partecipano alla filiera per un totale di circa 15.750
Struttura del tessuto industriale: dipendenti.
Dimensione Stabilimenti Dipendenti
In prossimità della Plastics Vallée, la filiera della
da 1 a 19 2.385 18.128
plasturgia franco-contese è concentrata geografi-
da 20 a 199 1.528 87.753 camente nella regione dello Jura e nella parte setten­
da 200 a 499 126 36.476 trionale della FRANCHE-COMTÉ, fortemente caratte­
rizzata dall’attività automobilistica.
oltre 500 13 9.445

I principali clienti della plasturgia: Tra tutte le tecnologie di trasformazione presenti


• Industria automobilistica: 110.322 milioni di € sul territorio, l’iniezione è la più utilizzata. Grazie
• Industria agroalimentare: 128.900 milioni di € alla conoscenza di microtecniche d’avanguardia,
• Industria elettrica e elettronica: 36.787 milioni la plasturgia franco-contese ha sviluppato un know-
di € how significativo nelle attività di microiniezione
• Profumeria, farmaceutica, manutenzione: e microplasturgia.
67.736 milioni di
• Edilizia: 115.300 milioni di € Da subappaltatori a esperti del settore
• Lavori pubblici: 33.000 milioni di € Importanti sforzi sono stati fatti tanto sugli investi-
menti legati allo sviluppo tecnico e tecnologico quanto
Consumo internazionale di plastica sull’accrescimento del know-how nel settore R&S.

Sostenute dalle collettività, le aziende interessate


beneficiano di un CAC* mirato a sviluppare i propri
punti di forza, in particolare nei campi seguenti:
• Eccellente padronanza delle competenze e sviluppo
di know-how innovativi
• Comparsa di nuovi mercati, nuovi clienti e nuovi
 32% Imballaggi prodotti
 20% Lavori pubblici e costruzioni • Creazione delle condizioni necessarie a promuovere
 18% Beni di consumo progetti innovativi
 10% Altro • Originali modalità di management e organizzazione
 9% Elettricità ed elettronica • Promozione del concetto di sviluppo sostenibile
 7% Industria automobilistica
 4% Agricoltura * Contratto di Aiuto alla Competitività

ARD-thematic collection 
ROLLAND BAILLY: progettazione e realizzazione di stampi per l’iniezione di piccoli componenti termoplastici.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Know-how
complementari

Un ambiente che promuove tradizionali per migliorare la competitività. L’innova-


la competitività zione permanente consente di aumentare le presta­
A monte della filiera, l’industria regionale è rappre- zioni: codeposizione, finitura organico-minerale,
sentata dalla lavorazione dei metalli. Un settore che depositi di rivestimenti complessi tramite processo
concentra, nella sua essenza, il know-how e la profes- PVD, ecc.
sionalità necessari a lavorare la materia, realizzare gli
assemblaggi e le finiture verso o con altri componenti. Fabbricazione di macchinari speciali
Forti della specializzazione sviluppata in campo mec-
Tecniche di trasformazione canico, micromeccanico e dell’automatismo, le aziende
regionali dispongono dei know-how, della tecnologia
Plasturgia
e dell’inventiva necessari per proporre sistemi
Iniezione, soffiatura a iniezione, estrusione, gonfiatura
completi e su misura.
a estrusione, soffiatura a estrusione, stampaggio ro-
tazionale, calandratura, termomodellatura, espan-
La sinergia dei poli di competitività
sione, compressione, poltrusione, stratificazione,
Mossa dalla sua natura industriale e dal suo spirito
microplasturgia.
creativo, la FRANCHE-COMTÉ partecipa a 4 poli di
competitività, rappresentando l’eccellenza del suo
Meccanica
know-how e la finezza delle sue capacità di innovazione
Lavorazione dei metalli, costruzione meccanica, taglio-
nei settori agroalimentare, delle microtecniche,
imbutitura, filettatura, utensileria, prototipazione,
dell’industria automobilistica e della plasturgia (vedere
saldatura, produzione di lamiera, caldareria, fonderia
pagina 21).
e forgiatura: attività professionali che facilitano,
In questo contesto di cooperazione, i poli lavorano
grazie alla loro presenza, la ricerca di partner e
per incontrare tecniche, tecnologie e settori di
subappaltatori.
applicazione aperti all’innovazione.

Taglio-imbutitura • Le microtecniche: Polo delle microtecniche


La FRANCHE-COMTÉ vanta un primato mondiale per - 400 aziende definite "microtecniche" di cui
le attività di taglio e imbutitura grazie al know-how 50 appartenenti a un gruppo
tecnologico nato sul territorio e rimasto nelle aziende - 12.900 dipendenti
della regione. La pressa continua che permette di - 450 ricercatori nel settore R&S pubblico
realizzare una decina di operazioni in un solo colpo ne - 550 ricercatori nel settore R&S privato
è il simbolo più rappresentativo. • Industria automobilistica: Veicolo del futuro
- 450 aziende, 6 costruttori
Trattamento superficiale - 54 squadre di ricerca pubblica
Levigazione, metodi elettrolitici e chimici, anodiz- - 6.100 ricercatori nel settore R&S privato
zazione, tecniche del vuoto, trattamenti, proiezioni • Il settore agroalimentare: Vitagora
termiche, plasma e nanopolveri: dalla preparazione alla - 130 aziende
finitura, gli industriali hanno incentivato le pratiche - 67 squadre di ricerca

ARD-thematic collection 11
PLASTIGRAY, specialista della progettazione, industrializzazione e fabbricazione di elementi ornamentali
e componenti tecnici realizzati per iniezione.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Prodotti e mercati*

La plastica nell’industria dell’imballaggio La plastica nell’industria edile


• Plastica: prima nella classifica dei materiali • 2° mercato della plasturgia
da imballaggio con una quota sul mercato pari • 1,2 milioni di tonnellate
al 38% • 23% delle materie plastiche prodotte in Francia
• Francia: 2° produttore europeo • Il PVC è il materiale più utilizzato
• 5,3 miliardi di €
Industria francese dell’imballaggio nel 2006
• 264 aziende
• 40 aziende con oltre 250 dipendenti,
• 26.000 dipendenti
279 aziende con oltre 20 dipendenti
• 7.182 miliardi di €
Con 410 migliaia di tonnellate nel 2007, la carpenteria
• 33.000 dipendenti
rappresenta il 6% della produzione di plastica destinata
I mercati della plastica per imballaggio all’edilizia.

Applicazioni principali
• Trasferimento di fluidi
• Copertura e protezione
• Tenuta stagna
• Aperture
 Settore agroalimentare: 65% • Reti di distribuzione: acqua, gas, ecc.
 Prodotti di manutenzione: 13% • Isolamento termico e acustico
 Igiene, salute, bellezza: 12% • Pavimentazioni e rivestimenti a parete
 Trasporto di prodotti industriali: 10% • Apparati sanitari

Più plastica, meno vetro, carta e metallo. Più flessibile, Resistenza, durabilità, isolamento: l’eccellenza funzio-
più leggera e anche più commerciale, la plastica nale della plastica permette un’accresciuta integra-
protegge e si adatta a numerosi vincoli: nuovi e continui zione nei progetti di costruzione. Contrariamente ai
sbocchi si aprono per le soluzioni di imballaggio in materiali tradizionali, i polimeri possono essere attivi,
plastica. Proseguono le ricerche sull’aspetto estetico, ossia possono reagire all’ambiente che li circonda:
sensoriale e tattile. vetri a trasparenza variabile o plastica a memoria
di forma. La plastica costituisce, tuttavia, l’1% dei
materiali utilizzati.
Riciclaggio degli imballaggi in plastica
Una tonnellata di PET= Una migliore conoscenza da parte dei professionisti
edili su questo tipo di materiale e sulle sue potenzialità
725 piumini, 1.813 maglioni in pile.
aprirà interessanti opportunità di crescita nel prossimo
Con una tonnellata di PEHD = futuro.
7 panchine pubbliche, 68 vasche
di raccolta, 7,50 km di tubazioni.
*Cifre: Francia

13
PSA PEUGEOT CITROËN

STATICE SANTÉ: progettazione, sviluppo e fabbricazione


di impianti, strumenti e dotazioni da laboratorio. Sarstedt: pipette da laboratorio in resina di polistirene.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Prodotti e mercati

La plastica nell’industria automobilistica La plastica nell’industria elettrica


• 220 aziende con oltre 20 dipendenti ed elettronica
• 6 miliardi di w A prescindere dal settore di applicazione, la plastica
• 37.000 dipendenti costituisce un materiale ricercato per le sue proprietà
• 70% delle parti tecniche
tecniche.
La plastica occupa una parte sempre più consi-
In un campo di applicazione quale la produzione
stente dell’industria automobilistica e rappresenta,
in media, il 12% del peso di un veicolo. di cavi, è in grado di rispondere ai criteri primari di
isolamento: resistenza a temperature elevate, stabilità
Destinazione delle parti tecniche adibite al settore dimensionale e ciclo vitale prolungato.
automobilistico nel 2005 Nel settore degli elettrodomestici, rappresenta il 35%
dei materiali utilizzati per la produzione di piccoli elet-
trodomestici e il 22% dei materiali destinati alla rea-
lizzazione di grandi elettrodomestici. Vera rivoluzione
dell’ergonomia, del design e dei colori.
Nella telefonia mobile, la plastica ha saputo conqui-
starsi un primato grazie alla sua capacità di apportare
soluzioni a specifiche esigenze tecniche.

 47% Abitacolo La plastica nell’industria medico-sanitaria


 29% Carrozzeria Indispensabile, la plastica permette di ottimizzare
 12% Dotazione sotto cofano le tecniche di asepsi e sviluppare cure innovative.
 7% Sistema di alimentazione carburante Se ne registra la presenza ovunque: nei materiali,
 5% Altro nelle attrezzature, negli indumenti e, persino, nelle
pavimentazioni e nei rivestimenti a parete.
Le ricerche che mirano alla riduzione del peso delle Materiale medico-sanitario monouso: utilizzata per
vetture e i risparmi sul consumo favoriscono l’utilizzo la produzione di siringhe, fiale, cateteri e tasche di
della plastica. liquido, migliora la prevenzione dei rischi di infezione.
Nel campo della medicina sostitutiva, grazie alla quale
In termini di comfort, sicurezza ed estetica, anche è oggi possibile sostituire organi malati con organi
la plastica offre nuove possibilità: attenuazione dei artificiali, costituisce uno dei materiali che assicura,
rumori, resistenza a temperature elevate, elasticità
a livello teorico, la piena compatibilità con il corpo
e assorbimento degli urti, adattamento a forme
umano.
complesse, ergonomia delle dotazioni, armonia delle
Possedendo eccellenti qualità meccaniche e chimiche,
forme e dei colori, diversità di aspetto in superficie e
al tatto. nonché un carattere di stabilità nel tempo molto
pronunciato, i biomateriali sono utilizzati in ortopedia
o, ad esempio, nella ricostruzione di tendini lesi.
Tutti i laboratori del mondo esplorano le applicazioni
Si stima che, da qui al 2020, dei microsistemi e delle nanotecnologie derivati dalla
il contributo attuale in plastica nel peso plastica. In futuro, i nanopolimeri saranno utilizzati
complessivo di un'autovettura raddoppierà. nei processi terapeutici per instradare i principi attivi
direttamente verso le cellule danneggiate.

ARD-thematic collection 15
Utilizzo della plastica nell’agricoltura.

RAVIER, i cristalli di Ravier®: creazione di una combinazione legno/vetro acrilica.


FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Prodotti e mercati
"Spetta a noi inventare la trama di un futuro migliore,
ricorrendo alla sintesi creativa e all’innovazione umana"

La plastica nell’industria La plastica nell’industria della moda


dello sport e del tempo libero Abbigliamento, calzature e accessori condividono la
Calcio, vela, musica, sci e tennis hanno in comune presenza di plastica. Grazie alle sue proprietà estetiche
la presenza di plastica, utilizzata per la realizzazione e tecniche, incentiva la fantasia, diventando un
di materiali, dotazioni ed edifici sportivi. Nell’abbiglia- elemento indispensabile per ogni creativo.
mento, combina stile e prestazioni. Un tempo accomunata al concetto di "usa e getta",
I materiali compositi permettono di diminuire il coef- la plastica ha saputo conquistarsi un ruolo di prima
ficiente di attrito dei nuotatori, rendono le tute da qualità nel settore, coinvolgendo anche i marchi di
sci più leggere e calde, le calzature più confortevoli, lusso: la collezione primavera-estate 2008 di Givenchy,
le protezioni e i caschi più sicuri. ad esempio, ha presentato un modello di "sandali
Canotti, cabine di formula 1, stadi: la plastica è da gladiatore" con fasce gambiere totalmente in
ovunque! plastica.

La plastica nell’industria aeronautica La plastica nell’agricoltura


L’industria aeronautica rappresenta il 22% del mercato Pacciamature, pensiline, serre: numerose attrezzature
dei materiali compositi in Francia. e svariati accessori sono oggi realizzati in plastica.
Materiali rinforzati da fibre di carbonio entrano La comparsa delle prime pellicole in plastica ha
nella produzione delle strutture primarie a lunga rivoluzionato le tecniche di coltivazione. Dalla metà
percorrenza di Airbus, mentre rinforzi, resine, tessuti del XX secolo, agricoltori, orticoltori e coltivatori
preimpregnati, adesivi e parti stampate sono utilizzati sostituiscono le serre in vetro con serre in plastica,
nella progettazione della struttura secondaria o della iniziando anche a utilizzare pacciamature in materiale
sistemazione interna, con un evidente guadagno in plastico.
termini di peso e resistenza. Impiegata singolarmente o Oggi, serre e grandi ricoveri, vasche, gallerie di for-
zatura, coltivazione fuori suolo, microirrigazione,
in combinazione con altri materiali, la plastica occupa
insilamento e protezione dei foraggi costituisco im-
un posto sempre più importante.
portanti campi di applicazione per le materie plastiche,
oggetto di attenzione dei professionisti e dei ricerca­
La plastica contribuisce tori agricoli del futuro.
al nostro comfort e al nostro benessere
La plastica è, ormai, indispensabile in ogni progetto. La plastica nell’industria
Grazie ai recenti sviluppi della biochimica e delle dell’arredamento e della decorazione
nanotecnologie, diventa "intelligente".
Mobili, oggetti, cornici, pavimenti, dalla cucina alla sala
da bagno, dall’arredamento alla decorazione, vedono
Partecipa al nostro futuro in simbiosi con i
da tempo la presenza della plastica, ormai parte
materiali naturali e viventi che bisogna proteggere.
Il nostro progresso passa attraverso materiali integrante di case e uffici.
leggeri, trasformabili, a basso consumo e a scarso I materiali e le tecnologie di trasformazione consentono
impatto ambientale, in grado di offrire una un infinito rinnovamento delle idee creative e del
molteplicità di soluzioni dal potenziale quasi design. Le recenti tecnologie e i nuovi materiali aprono
infinito. ancora profonde opportunità a designer e creativi che
vedono in essi una fonte inesauribile di ispirazione.

ARD-thematic collection 17
CHRISTIAN DALLOZ SUNOPTICS: preparazione di tamburi per la gestione del vetro nelle macchine di trattamento sottovuoto.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Prospettiva internazionale

Lo sviluppo del carattere internazionale e il rafforza-


mento del ruolo della plasturgia francese sulla scena
economica mondiale rappresentano obiettivi primari
per gli attori del polo.
Dalla sua creazione, Plastipolis, infatti, moltiplica gli
scambi con i cluster europei.

Numerose iniziative in Europa


Plastipolis porta avanti un’iniziativa mirata alla co-
stituzione di una rete europea di cooperazione.
Un contratto è già stato firmato con Proplast in
Italia e alcune collaborazioni sono attive con il polo
austriaco KC, con CFK Valley Stade in Germania e con
l’università di Louvain in Belgio.
Altre cooperazioni, che coinvolgono il Regno Unito,
CHRISTIAN DALLOZ SUNOPTICS la Spagna, la Repubblica Ceca e la Germania, sono
allo studio.

I progetti europei di ricerca e sviluppo


Nell’ambito del 6° PCRD, Plastipolis partecipa ai
progetti:
• MULTIH YBRID coordinato da Proplast i cui attori
francesi sono: INSA-CNRS, CEA, Plastique RG
e Schneider Electric
• CORNET-Biopolymers coordinato dall’austriaco
EcoPlus i cui attori francesi sono: INSA-CNRS,
Addiplast, ROVIP e Tendris Plastique RG.

Nell’ambito del 7° PCRD, il CEA e l’azienda Anthem


partecipano al progetto COTECH.

Numerosi progetti europei sono in corso di valu-


tazione finale e la piattaforma europea "Plasturgia
del Futuro" è in corso di creazione.

Nel resto del mondo


Il continente americano è stato oggetto di interesse,
ospitando diversi incontri, in particolare, negli Stati
Uniti e in Messico. Gli sforzi internazionali di comu­
nicazione e azione sono parte delle priorità del
polo Plastipolis che si dichiara aperto alle cooperazioni
con i poli francesi sulle tematiche complementari e con
i poli internazionali.

ARD-thematic collection 19
CURTIL: progettazione e produzione di stampi per iniezione plastica.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Plastipolis

Plastipolis, creato nel luglio 2005, costituisce il solo Suddivisione dei progetti
polo di competitività sulla plasturgia in Francia. Esso Per area tematica:
si propone di federare gli attori della filiera plasturgica
delle regioni Rhône-Alpes e FRANCHE-COMTÉ.
Il perimetro del polo Plastipolis
Dal sud dello Jura al nord dell’Ardèche, Plastipolis in-
globa la Plastics Valley, culla della plasturgia francese.
Rappresenta:
• il 30% della plasturgia nazionale con fatturato pari
a 8 miliardi di €
• il 20% dell’occupazione settoriale a livello nazio-
nale, ossia oltre 33.000 dipendenti  36% Utensileria e processi
• il 20% delle imprese plasturgiche nazionali, ossia
 34% Materiali e composti
oltre 1.000 aziende
• il 38% dei ricercatori francesi specializzati nel  9% Ecoplasturgia
settore della plasturgia  7% Compositi
 7% Micro e nanostrutturazione
Struttura del polo Plastipolis
 7% Plastiche intelligenti
• 195 aderenti industriali di cui il 93% sono PMI
• 32 centri di ricerca
• 6 centri di formazione
• 10 poli associati
EMAC
Il progetto EMAC, co-sostenuto dai poli Vitagora,
Aree tematiche Plastipolis e Industries Agroressources, poggia,
Aree professionali:
in termini di innovazione, sulla messa a punto di
• Area 1: materiali e composti
• Area 2: processi e imballaggi imballaggi attivi in grado di interagire in maniera
• Area 3: materiali compositi intelligente con il contenuto agroalimentare a cui
• Area 4: micro e nanostrutturazione sono destinati.
Aree portanti:
• Area 5: ecoplastica Questa nuova tipologia di imballaggio permetterà,
• Area 6: prodotti intelligenti grazie alla conoscenza di diversi elementi volatili
e parametri fisico-chimici che compongono l’at-
Progetti e risultati mosfera di protezione, di migliorare le caratteri-
• 58 progetti hanno ricevuto il marchio di qualità stiche organolettiche e nutrizionali dei prodotti
del polo agroalimentari, in particolare derivati dall’industria
• 23 progetti finanziati per 45,5 milioni di € casearia e delle carni, nei self service, al banco
• 20 milioni di € di fondi pubblici e 25,5 milioni o confezionati.
di € di finanziamento industriale
• Budget medio dei progetti: 1,98 milioni di €
Tale prodotto rappresenterà, per gli industriali
• Una media di 2,4 PMI per progetto
del settore agroalimentare, un punto di forza
• 8 brevetti depositati/2 marchi depositati
in grado di conquistare il mercato rivolto
• 77 aziende differenti partecipano ai progetti
all’esportazione.
• 25 laboratori e organismi di formazione

ARD-thematic collection 21
Allizé-Plasturgie nella Franche-Comté gli specialisti ottici dello Jura
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Un contesto economico
favorevole
Situata al crocevia delle principali direttrici di comu­ Un’organizzazione professionale
nicazione tra un’Europa del Nord fortemente indu- fortemente strutturata
strializzata e un’Europa del Sud in piena crescita,
Il sindacato professionale Allizé-Plasturgie Franche-
la FRANCHE-COMTÉ occupa una posizione privilegia-
ta all’interno degli scambi europei in prossimità della Comté riveste un ruolo di federatore e promotore
Plastics Valley. per le aziende della filiera che si appoggiano su 4
importanti leve quali:
• consulenza e know-how
Una filiera della plasturgia completa • messa in relazione e promozione degli scambi
nella FRANCHE-COMTÉ • firma di contratti settoriali con partner pubblici
La filiera della plasturgia nella FRANCHE-COMTÉ • rappresentanza e difesa degli interessi
raggruppa la totalità delle attività della filiera, della È membro di Allizé-Plastrugie, unione interregionale
ricerca, dello sviluppo e della realizzazione di utensi- che agisce sul territorio raggruppando 1.500 imprese,
leria, fino alle operazioni di finitura e assemblaggio, ossia il 40% della plasturgia francese, nelle regioni
passando, evidentemente, tramite le tecniche di tras­ Auvergne, Bourgogne, FRANCHE-COMTÉ, Rhône-­Alpes,
formazione della plastica. Provence-Alpes-Côte-d’Azur, Languedoc-Roussillon e
Corse. Allizé-Plastrugie è membro attivo della Federa-
Forti legami con la Plastics Vallée zione della Plasturgia.
Integrando la filiera franco-contese, la filiera della
plasturgia della Plastics Vallée rappresenta: Un Contratto di Aiuto alla Competitività
• 660 stabilimenti Il 14% della filiera nazionale per guidare le aziende nella ricerca
• 15.600 dipendenti: 8% di prestazioni
• Un fatturato di 2,4 miliardi di €: 7%
Un Contratto di Aiuto alla Competitività nel settore
• Una concentrazione del 38% circa dei ricercatori
della plasturgia è stato siglato tra Allizé-Plasturgie
francesi nel settore della plasturgia
Franche-Comté, il Polo di competitività Plastipolis
• il 10% delle pubblicazioni scientifiche in Francia
e le autorità pubbliche regionali. L’accordo propone
• il 2° posto nella classifica delle regioni francesi
alle aziende azioni collettive e di assistenza per mano
relativamente al settore ricerca con 25.000 ricer-
di esperti nel settore, nonché permette di mobilitare
catori e ingegneri.
finanziamenti pubblici in linea con le direttrici di
progresso professionali: know-how, offerte innovative
Le aziende della Plastics Vallée di prodotti e servizi, prestazione tecnologica e
innovazione, nuove modalità di management e
organizzazione, sviluppo sostenibile.

Il Polo Europeo della Plasturgia - PEP


Situato a Oyonnax nell’Ain, raduna know-how
specializzati in materiale di formazione, ricerca e
sperimentazione. La particolarità del PEP risiede nella
sua ambizione: costituire un sistema integrato fonda-
 47% Plasturgia to sull’innovazione e la formazione. La sua vocazione
 17% Stampi consiste nell’operare in rete, al di là dei confini fran-
 15% Settore moda cesi, come uno strumento al servizio degli industriali
 12% Macchinari e attrezzature europei. Il suo impegno verte sull’ingegneria della
 7% Materie prime trasformazione termomeccanica dei polimeri.

ARD-thematic collection 23
FABI AUTOMOBILE, gruppo BOURBON: Ufficio studi.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Ricerca
"Rinnovare e saper gestire materiali e processi rappresenta
la chiave di uno sviluppo industriale, competitivo e durevole"

FEMTO-ST FEMTO-ST mette a disposizione delle aziende il


Franche-Comté Elettronica Meccanica Termica e suo laboratorio pilota in seno alla sua piattaforma
Ottica - Scienze e Tecnologie. tecnologica, MIMENTO, una delle 6 grandi centrali di
L’unità mista di ricerca associata al CNRS è spe- tecnologia a livello nazionale. Dotata di una catena
cializzata nella ricerca in campo elettronico, mec- di produzione di componenti SAW conforme alle
canico, termico e ottico. È collegata all’Università disposizioni industriali, installata in sala bianca di
di FRANCHE-COMTÉ, alla Scuola Nazionale Superiore classe 100, MIMENTO si eleva al rango delle migliori
di Meccanica e Microtecnica e all’Università di Tecno- centrali di tecnologie francesi.
logia di Belfort-Montbéliard.
Il progetto: tecniche e processi di micro
La ricerca è condotta nei campi delle scienze inge- e nanofabbricazione per microsistemi
gneristiche e dell’informazione. È strutturata in 6
Il progetto interessa la creazione di un nuovo asse
dipartimenti:
di microfabbricazione basato sullo sviluppo di tecniche
• Automatica e sistemi micromeccanici
e processi di modellatura di polimeri con l’obiettivo
• Energia e ingegneria dei sistemi multifisici
di utilizzarli come materiali strutturali e funzionali
• Meccanica applicata
• Micro, nanoscienze e sistemi nei microsistemi.
• Ottica Al termine, la maggior parte dei processi sviluppati
• Tempo-frequenza nell’ambito della suddetta attività di ricerca in campo
microplasturgico potrà essere trasferita agli utenti di
Le ricerche pluridisciplinari trovano applicazione in 6 MIMENTO, permettendo di completare e arricchire
campi: il quadro delle tecniche e dei processi offerti dalla
• Micro, nanotecnologie e fabbricazione centrale di tecnologia.
• Tempo-frequenza e telecomunicazioni
• Biomedicina …il LERMPS
• Trasporti Il LERMPS (laboratorio di Studio e Ricerca sui Materia-
• Energia, sviluppo sostenibile li, sui Processi e sulle Superfici) conduce delle indagini
• Ingegneria industriale
sulle dotazioni industriali a elevate prestazioni, finaliz-
zate, in particolare, alla progettazione, elaborazione e
L’istituto fa parte delle prime strutture contrassegnate
caratterizzazione di materiali e rivestimenti innovativi.
dal marchio "Institut Carnot”, denominazione mirata
a promuovere la realizzazione di attività di ricerca
condotte dai laboratori pubblici in partenariato con
...e UTINAM
le imprese. Grazie a tale riconoscimento, FEMTO-ST è Il laboratorio riunisce un centinaio di fisici e chimici
membro della rete “Carnot”, composta da 33 istituti provenienti da laboratori di astrofisica, fisica molecola-
con sede in Francia e da 12.800 funzionari della ricerca, re e chimica dei materiali e delle interfacce e dal grup-
beneficiando di un sostegno importante. po "tempo-frequenza" dell’osservatorio.

ARD-thematic collection 25
PLASTIGLAS
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Formazione

Organico della filiera plasturgica Nella FRANCHE-COMTÉ, 4 grandi istituti


nella Franche-Comté nel 2008 di insegnamento superiore
Università di FRANCHE-COMTÉ
• 19.000 studenti di cui 2.325 stranieri
70 L’UFC copre tutti i settori di studio e sviluppa nuovi
Belfort
90 diplomi professionali in concomitanza con le esigenze
FRANCHE-COMTÉ
del tessuto economico.
Gray Baume-les- Montbéliard
Dames ISIFC
Pont-de-Roide
Una formazione ingegneristica per l’industria biome-
Besançon dica e i centri di cura. Una specificità che coinvolge
25 cultura, tecnica e scienza medica unica in Francia e rara
Dole in Europa.
Pontarlier ENSMM
39 Numero di dipendenti
della filiera per comune:
Unica scuola francese dedicata allo studio delle micro-
Moirans-en- 1 000
tecniche.
Montagne 500
• 600 studenti
10
• 17.000 m² consacrati alla Ricerca
Zonizzazione R&S
Saint-Claude polo di competitività “Plastipolis”
UTBM
Realizzazione: ARD Franche-Comté
• 2.400 studenti
Marzo 2008
Fonti: COFACE, ARD Franche-Comté
N
50 Km • 140 poli universitari stranieri legati da partenariato
• 5 dipartimenti di formazione
in scienze ingegneristiche
• 450 diplomati all’anno
IUT di Vesoul • 1 formazione in ingegneria elettrica tramite tiro-
cinio
Il polo di Ingegneria Industriale e Manutenzione
• UTSEUS: Università di Tecnologia Cino-Europea
dello IUT di Vesoul forma tecnici specializzati nel
dell’Università di Shanghai.
campo della manutenzione plasturgica a livello DUT.
Un diploma professionale in gestione della produzione
industriale opzione manutenzione plasturgica è previ- CFP
sto per rispondere ai bisogni del tessuto industriale. Centro di Formazione della Plasturgia
Creato nel 1987 dall’organizzazione professionale
Liceo professionale della plasturgia, il CFP forma oltre 4.000 persone
all’anno in 3 campi di competenza: ingegneria della
Fernand Léger d’Audincourt formazione, tecniche di trasformazione dei materiali
Il liceo professionale industriale conta 317 studenti e e risorse umane.
offre 3 filiere di formazione per il conseguimento dei
diplomi dal CAP al BTS. L’obiettivo primario è fornire a ognuno – tirocinante
• Plasturgia o azienda, secondo le proprie necessità e limitazioni,
• Elettrotecnica una soluzione per acquisire le competenze deside-
• Manutenzione – Informatica applicata alla produzione rate il più rapidamente possibile.

ARD-thematic collection 27
GMI

SIDEO BEDEVILLE: gruppo europeo per lo sviluppo e la produzione di componenti tramite taglio-imbutitura, iniezione, stampaggio
e sovrastampaggio.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Storie di successo

GMI
Dalla termomodellatura di fogli plastici di grande spes-
SMOBY TOYS
sore alla fabbricazione di piani alveolari e intercalari di
manutenzione. "Definendo il condizionamento, GMI ha
permesso a tutta la filiera automobilistica di realizzare
un risparmio sostanziale. Una rivoluzione nelle abitu-
dini logistiche dei costruttori".
GMI, gruppo franco-contese, è specializzato in 5 tecno-
logie di trasformazione, conta 6 filiali, per un fatturato
pari a 46 milioni di €, ed è interessato dal progetto
del Polo Veicolo del Futuro Vecovil: sviluppo di una
piattaforma modulare a esiguo impatto ambientale e
di alcuni strumenti accessori per veicolo urbano.

Christian Dalloz Sunoptics


Specialista mondiale nella produzione di oculari ter-
moplastici destinati al mercato dell’ottica da sole
di alta gamma, l’azienda offre ai segmenti della catena
del lusso, della moda e dello sport, dei prodotti "made
in France", il cui valore differenziale è sostenuto da
una strategia completamente rivolta all’innovazione
e alla qualità superiore di prodotti e servizi.
Christian Dalloz Sunoptics domina la tecnologia
di iniezione per la realizzazione di componenti ottici
a superficie complessa, così come è perfetto conos-
citore della tecnica di trattamento delle superfici
FABI AUTOMOBILE
organiche tramite verniciatura o strati sottili deposi­
tati sottovuoto.

Guillin emballages
"Innovazione, qualità, gamma, assistenza, professio-
nalità, prestazioni, sinergie, sviluppo" dall’anno della
creazione, avvenuta nel 1972, la sua forza giornaliera è
rappresentata dai collaboratori del gruppo oggi leader
europeo nella produzione di imballaggi in plastica per
alimenti.
13 filiali in Europa, oltre 1.100 dipendenti, un fatturato
pari a 247 milioni di € e 3 processi di trasformazione
GUILLIN EMBALLAGES
per 7 tipologie di materiale.

ARD-thematic collection 29
SOLVAY TAVAUX
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Storie di successo

Solvay
Un complesso storico nello Jura, legato alla presenza di
GRIFFOND giacimenti di sale.
Il sito di Tavaux produce, in particolare, il PVDF Sdef®
destinato ai mercati che richiedono la fornitura di
polimeri di alta qualità e a elevate prestazioni.

Bedeville
Con oltre 4 milioni di componenti realizzati per inie-
zione o sovrastampaggio, su scala mensile, l’azienda
di Fesches le Chatel costituisce il fornitore dei più
importanti committenti nel settore automobilistico,
agroalimentare, elettrico ed elettronico.

GRIFFOND Griffond
L’azienda progetta e fabbrica una gamma di prodotti
destinati al settore medico-sanitario. Il noto know-how
in materia di iniezione plastica ne fa, inoltre, un partner
ricercato dalle industrie che producono giocattoli,
arti della tavola e strumenti ottici.

Groupe Bourbon
Specializzato nella plasturgia da oltre 80 anni,
il gruppo ha basato la sua strategia sul rivestimento
di componenti in plastica destinati, in particolare,
al settore automobilistico.
GRIFFOND Il sito di produzione altamente qualificato integra
le ultime tecnologie di iniezione, decorazione e
assemblaggio per proporre molteplici soluzioni
ornamentali.

Lisi cosmetics
Da oltre 30 anni, la storia degli imballaggi destinati alla
profumeria selettiva e al maquillage è stata segnata
dalla stretta collaborazione tra l’azienda e i suoi
clienti.
Il know-how dei quattro settori di specializzazione
complementari, quali l’imbutitura metallica, l’iniezione
scit plastica, il trattamento superficiale e l’assemblaggio,
identifica il carattere eccezionale del gruppo.

ARD-thematic collection 31
STARSTEDT è specializzata nella tecnica di estrusione plastica, nella stampa serigrafica e nell'assemblaggio
di componenti tramite saldatura.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Storie di successo

Superfos emballage
L’azienda americana è leader nella produzione di
MILLET MARIUS
contenitori in plastica realizzati tramite iniezione.
Superfos vanta 10 siti europei, 1 sito negli Stati Uniti,
un organico di 1.500 dipendenti e un fatturato vicino
ai 360 milioni di €.

Worldplas
Specialista nello studio e nella realizzazione di insieme
e sottoinsiemi complessi di componenti termoplastici
per iniezione, sovrastampaggio e doppia iniezione,
Worldplas serve principalmente i mercati dell’industria
automobilistica, aeronautica, medico-sanitaria, dei
VPI trasporti e del lusso.
Lo sviluppo dell’azienda si basa su una politica di
investimento sostenuta.

Plastigray
Lo sguardo all’innovazione interessa processi e mate-
riale: diminuire i costi e guadagnare in competitività.
Il settore R&S lavora, altresì, sullo sviluppo degli
aspetti sensoriali e di decorazione dei materiali.
Alle ricerche è stato attribuito il marchio di qualità
Plastipolis.
VPI
VP SA
Philippe Vuillermoz ha creato l’azienda nel 1993
con un know-how basato sulla progettazione e la
realizzazione di utensileria per la microiniezione di
parti termoplastiche. Oggi, la SA è specializzata nella
realizzazione di strumenti per il taglio e la lavorazione
meccanica.
I mercati più esigenti, che richiedono elevati standard
di precisione e una miniaturizzazione sempre più
importante, sono gestiti con tutta la competenza
e la passione dell’azienda.
HEBERT
Uno specialista raro e ricercato.

ARD-thematic collection 33
Allizé-Plasturgie Franche-Comté
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Storie di successo

CG. TEC
INODIP L’azienda, creata nel 1997, si colloca come leader
nella fabbricazione di parti microtecniche per inie-
zione, stampaggio e sovrastampaggio, composte
da tecno-polimeri a elevata prestazione.
Il dipartimento R&S ne fa uno degli specialisti mondiali
nel settore dell’iniezione e del sovrastampaggio di
componentistica di precisione di piccole dimensioni.
Grazie al know-how altamente qualificato in materia
di tecnologia di precisione, è una delle rare imprese
al mondo che propone il sovrastampaggio dei metalli
preziosi in bande bimetalliche e trimetalliche.
PLASTIGLAS

SAINT-CLAUDE INNOVATION TECHNIQUE


Con un know-how specializzato nel trattamento di
materiali quali la fibra di vetro, il carbonio, il Kevlar,
SCIT realizza materiali compositi che diventeranno
prodotti di lusso, articoli sportivi o dedicati al tempo
libero o all’industria aeronautica. Pressatura di lamellati
incollati, lavorazione a grande velocità di schiume
strutturali, incisione laser e applicazione di vernici a
base di polimeri permettono la realizzazione di diversi
SIDEO
componenti fino alla finitura.

Thomas
Specializzata nello stampaggio e nelle attività plas-
turgiche, la società, creata nel 1956, l’azienda realizza
oggi un fatturato pari a 22 milioni di €, vantando
un organico di 237 dipendenti.
Se la prima vocazione dell’impresa è stata la meccanica
generale, oggi Thomas è divenuta specialista nella
progettazione e realizzazione di stampi destinati alla
SIDEO
trasformazione della plastica.

ARD-thematic collection 35
St-Dié-des-Vosges
Nancy
Metz

Colmar Strasbourg
Strasbourg Francfort
Berlin SVIZZERA
Luxeuil-Les-Bains GERMANIA
Langres Mulhouse
Troyes Bâle
Freiburg-im-Breisgau
Langres
Troyes
Lure Arémis-Lure Strasbourg
Belfort Aéroparc
Zurich
Stuttgart
Techn'hom EuroAirport
Milan

Pluton Bâle Euroairport

Héricourt
Vesoul
Montbéliard Technoland
Numérica
Gros Pierrons
SVIZZERA
Délémont
Soleure
Berne
Dijon
Paris Baume-les-Dames
Aéroport Charles-de-Gaulle
Londres
Dijon
Paris Besançon Témis
Lille
Bruxelles Témis Innovation
Innovation
Londres
Dijon
Témis Santé SVIZZERA
La Chaux-de-Fonds
Neuchâtel
Bienne
Berne

Dole Morteau
Orléans
Paris Innovia
Rouen
Nantes

Beaune
Châlon-sur-Saône Pontarlier
Mâcon
SVIZZERA
Poligny
Lausanne
Fribourg
Genève

Lons-le- Champagnole Martigny

Saunier
Legenda:
Lons-le-
Impianto economico:
Saunier Parchi di innovazione Settore immobiliare di innovazione

Parchi di attività economiche

Accessibilità e trasporti:
SVIZZERA
Linea Alta Velocità Rhin-Rhône (in costruzione)
Futura stazione TGV
Stazione TGV
Saint-Claude
Collegamenti autostradali
SVIZZERA Collegamenti principali
Genève Aeroporto internazionale
Annecy
Chambéry
20 km
Grenoble
Oyonnax
Bourg-en-Bresse Nantua
Bourg-en-Bresse Mâcon Fonti:
Lyon Bourg-en-Bresse - Dati: COFACE, DIACT, ARD FRANCHE-COMTÉ 2007
Lyon Genève
Marseille - Cartine: BD Carto IGN Parigi 2006, Cartosphère TéléAtlas
Parigi 2006
Barcelone
Realizzazione: ARD Franche-Comté, Agosto 2008
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Installarsi

Il territorio della FRANCHE-COMTÉ offre alle nuove attività


numerose possibilità di insediamento a costi competitivi.
La rete degli attori garantisce un sostegno professionale in
tutti i progetti, dalla formalizzazione all’installazione.

Temis – Besançon
Unico tecnopolo in Francia specializzato nelle microtecniche.
• 130 ettari di cui 25 disponibili
• Accesso diretto al Polo delle Microtecniche tramite la A36
• Fibra ottica - FTTH

Techn’hom – Belfort
Centro d’affari e servizi
• 100 ettari e 500.000 m2 di edifici per attività industriali
e terziarie
• Un centro d’affari: 1.000 m2 di locali di piccole dimensioni
SOLVAY per il lancio di attività o per specifiche esigenze
• Un complesso di aziende artigianali e industriali: 8.500 m2
di officine flessibili
• Numerosi servizi per le aziende e per i loro dipendenti:
rete wifi a maglia, ristoranti interaziendali, mense intera-
ziendali, centro di trattamento estetico, ecc.

Vesoul Technologia
Polo di logistica industriale
• 52 ettari
• Al crocevia tra la RN 19 e la RN 57 Belfort/Chaumont e
Épinal/Besançon

Polo Innovia – Dole


GUILLIN EMBALLAGES Parco di attività dedicato alle tecnologie ambientali e di sviluppo
sostenibile: energia, materiali, ecc.
• 70 ha
• In prossimità dell’aeroporto Dole-Tavaux, nel cuore dei
grandi flussi europei e di un bacino industriale dinamico

L’Haut Jura
Cuore della produzione di strumenti ottici e giochi, la regio-
ne fa emergere la plasturgia dello Jura. Ricche di molteplici
know-how, le PMI sono nel cuore dell’innovazione. Le zone
di Moirans en Montagne, Saint-Claude, Morez, Les Rousses,
Lavancia e Percy concentrano il tessuto industriale dell’Haut
Jura in un tessuto denso e dinamico di aziende dislocate nelle
immediate vicinanze della Plastics Vallée.

ARD-thematic collection 37
GMI (Gruppo MAILLARD): azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di mezzi di condizionamento dedicati
alla componentistica e alla logistica di componenti automobilistici.
FRANCHE-COMTÉ: plasturgia

Cenni storici
Professione del futuro,
la plastica inventa il suo avvenire giorno dopo giorno.

La nascita della plastica 1936: arrivano sul mercato i primi giocattoli e articoli
Nel 1862, un inglese, Alexander Parkes, presenta in plastica.
un nuovo materiale nato dalla modifica di fibre di
cellulosa per azione dell’acido nitrico: la xilonite. Il boom dei polimeri
Il prodotto conosce, poi, un rapido successo nel Diffusa a numerosi paesi, la ricerca giunge a scoperte
settore della produzione di oggetti ornamentali. importanti e sviluppa continuamente nuovi materiali
Nel 1868, negli Stati Uniti, i fratelli Hyatt inventano per nuove applicazioni.
un nuovo materiale combinando canfora e cellulosa La combinazione di prodotti differenti consente i pro-
che presentano in occasione di un concorso indetto gressi tecnologici: materie plastiche tra di loro; mate-
per scovare un sostituto dell’avorio per la fabbricazione riali complessi: materie plastiche con carta o alluminio
delle palle da biliardo. e materiali compositi: materie plastiche associate a
Intorno al 1889, alcuni chimici tedeschi estraggono fibre di vetro o carbonio, per esempio; i nanomateriali
dalla caseina del latte una seconda famiglia di plasti- composti o che integrano nano-oggetti per migliorare
che, la galalite. le prestazioni; bioplastiche realizzate da materie prime
rinnovabili.
Lo sviluppo di nuovi materiali
1907: la bachelite, che porta il nome del suo creatore, La scoperta della plastica e la sua possibilità
Leo Barkeland, un chimico belga, è una plastica total- di messa a punto hanno provocato la fioritura di
mente chimica e dal perfetto carattere isolante. tecniche specifiche di trasformazione.
1912: il chimico tedesco Fritz Klatte scopre il principio
base della produzione industriale di PVC. 1950: il PVC decolla con l’industria del disco e il suc-
1913: Jacques Edwin Brandenberger, ingegnere cesso popolare del rock’n’roll.
svizzero specializzato nelle fibre tessili, inventa 1960: il primo salone dedicato alla plastica è organiz-
il cellophane. zato a Oyonnax.
1972: la R5 inaugura il primo paraurti in plastica
Lo sviluppo delle tecniche prodotto in grande serie.
Negli anni 1920 appare il primo macchinario di stam- 1989: la parola plasturgia appare nel dizionario
paggio a iniezione e nel 1921 i primi occhiali in acetato francese Petit Larousse
di cellulosa vedono la luce. 2000: in Francia si contano 3.900 aziende di plasturgia
2006: 1.370 aziende con oltre 20 dipendenti e 2.150
I prodotti di sintesi con meno di 20 dipendenti vantano un organico
Solo nel 1930 e nel 1940 tedeschi e americani mettono di 162.000 dipendenti e realizzano un fatturato pari
a punto i primi prodotti di sintesi elaborati a partire a 27,2 miliardi di €.
da idrocarburi: policloruro di vinile, polistirene, polieti-
lene, poliammide e plexiglas. Il 1930 segna l’avvio delle Da allora, la plastica è onnipresente e le sue qualità
prime presse di iniezione a Oyonnax. specifiche aprono continuamente nuove prospettive.
1935: Wallance Carothers sintetizza, per la prima L’evoluzione tecnologica è costante e segnata da un
volta, su commessa di Dupont, la fibra di nylon. inarrestabile progresso.

ARD-thematic collection 39
Agence Régionale
de Développement de FRANCHE-COMTÉ
Agenzia Regionale
per lo Sviluppo di FRANCHE-COMTÉ
Parc Alpia - 8 rue Jacquard - Bât. A
25000 Besançon - France
Tel.: +33 (0)3 81 81 82 83
contact@ardfc.org
www.ardfc.org
Ringraziamo le aziende e gli attori della filiera
per il loro contributo e la loro partecipazione
alla realizzazione della presente opera.
Fonti: ARD - INSEE - Fédération de la plasturgie -
Allizé-Plasturgie - SESSI - Plastipolis - Plastic Vallée.
Iconografia: Allizé-Plasturgie - Laurent Cheviet -
Pierre Guenat.

CACTUS - RCS Besançon B 408 237 170 – Stampato in Francia da uno studio tipografico che risponde al capitolato Imprim’Vert in materia di rispetto dei criteri ambientali - Dicembre 2008
Direzione e redazione: ARD / Monique Gossellin.

Punti di contatto della filiera Plasturgia:


Plastipolis
Maison des Entreprises
BP 10029 - Bellignat
01115 OYONNAX Cedex - Francia
Tel: +33 (0)4 74 12 19 23
Fax: +33 (0)4 74 12 19 24
info@plastipolis.fr
www.plastipolis.fr

Allizé-Plasturgie FRANCHE-COMTÉ
7, rue Jouchoux - BP 81195
25003 Besançon Cedex 3 - Francia
Tel: +33 (0)3 81 88 79 74
franche-comte@allize-plasturgie.com
www.allize-plasturgie.org
www.plasticway.com

ard-thematic collection