Sei sulla pagina 1di 2

Imperativo

Il verbo imperativo non ha tutte le persone dell'indicativo. Ci sono soltanto: la


seconda persona singolare, la prima e la seconda persona plurali e la terza
persona plurate con forma di cortesia.
Alla seconda persona singolare e plurale non si mette mai il soggetto.

Esempio con "spielen":

II s. spiel
I p. spielen wir
II p. spielt
III p. spielen Sie

Regola generale:
Quindi la seconda persona singolare corrisponde alla radice del verbo; si più
trovare la desinenza "e" quando termina in "t" o "d".
La seconda persona plurale si forma aggiungendo la "t" alla radice. La prima
persona plurale e la forma di cortesia si coniugano come il presente indicativo,
con l'inversione verbo-soggetto.

Regola per i verbi irregolari:


I verbi che cambiano la "e" della radice in "i" "o" "e", mantengono la stessa
irregolarità solo nella seconda persona singolare.
Con il verbi riflessivi (separabili) non ci va il soggetto, ma il pronome riflessivo.
Es: anziehen = zieh dich an.
I verbi che al presente prendono l'umlaut nella seconda e nella terza singolari,
sono regolari e non prendono l'umlaut nell'imperativo.
Nella forma negativa tutte le persone maantengono la negazione "nicht" dopo il
soggetto (se c'è). Es: zieh dich nicht an.

Il verbo "sein" ha una coniugazione propria:

II s. sei
I p. seien wir
II p. seid
III p. seien Sie

Esempio con "essen":

II s. iss
I p. essen wir
II p. esst
III p. essen Sie

Esempio con "lesen":

II s. lies
I p. legen wir
II p. lest
III p. lesen Sie