Sei sulla pagina 1di 1

yyyyyy yyyyyyyyyyyyyyyyy

N° DENOMINAZIONE DISEGNO ILLUSTRATIVO


SEGNO
GRAFICO
6 5-1600 G
Lato freccia

RAPPRESENTAZIONE

y
1 Saldatura a bordi rilevati DELLE SALDATURE
a) Saldatura sul lato
È possibile rappresentare le saldatura linea di freccia
con una rappresentazione convenzio- 5-1600 G
nale applicando le regole del disegno
2 Saldatura a lembi retti
tecnico, cioè mettendo in evidenza
Lato freccia
forme e dimensioni del cordone; si
raccomanda tuttavia, per ragioni di
completezza e chiarezza, di utilizzare

y
3 Saldatura a V
una rappresentazione di tipo schema-
tico, in modo da fornire tutte le indi-
5-2x40/60
cazioni necessarie per identificare la b) Saldatura sul lato opposto
saldatura, senza gravare il disegno di
1
alla linea di freccia

y
note e viste aggiuntive.
4 Saldatura a — V
2
La rappresentazione schematica com-
Fig. 30. L’ubicazione del segno grafico deter-
prende un segno grafico elementare mina la posizione della saldatura.
tracciato di solito con linea continua
grossa, che ricorda generalmente la
5 Saldatura a Y
rappresentazione della saldatura, che
forma della sezione della saldatura da
comprende in aggiunta:
eseguire; la codificazione può essere
completata da opportuni segni grafici 40 • una linea di richiamo con freccia
60
complementari e da una quotatura per giunto, denominata linea di frec-
1
6 Saldatura a — Y

convenzionale. cia (fig. 29);


2
40
La norma UNI 1310 del 1940 è stata so- • una doppia linea di riferimento co-
stituita dalla più recente UNI EN stituita da una linea continua e da una
22553; tuttavia, dato il grande numero linea a tratti (tracciata sopra o sotto la
di disegni eseguiti con la vecchia desi-
7
linea continua), omessa nel caso di sal-
Saldatura a U

gnazione e tenendo presente che non Fig. 28. Indicazione di saldature secondo la dature simmetriche;
tutte le aziende si sono uniformate al- vecchia designazione. • un certo numero di dimensioni e se-
la nuova simbologia, è opportuno sof- gni convenzionali.
fermarsi anche sulla designazione del-
1
8 Saldatura a — U o J

le vecchie norme. L’ubicazione della saldatura viene de-


2

finita specificando:
ASPETTO ESTERNO SEGNO
DEL CORDONE GRAFICO

Vecchia designazione delle saldature. • la posizione della linea di freccia;


La designazione era costituita da (fig. 28): • la posizione della linea di riferimento;
9 Ripresa a rovescio della saldatura a) Piano

a) simbolo grafico relativo alla forma; • la posizione del segno grafico rispet-
b) indicazioni dimensionali; b) Convesso to alla linea di riferimento.
c) simbolo letterale indicante il proces- Infatti il segno grafico può essere po-
so di saldatura da utilizzare (ad esem- sto sopra o sotto la linea di riferimen-
10 Saldatura d’angolo

pio G, saldatura a gas ed E saldatura to; se è posto sulla linea di riferimento


c) Concavo

ad arco). continua, la saldatura è sul lato freccia


yyyyyyyy
Tab. III. Segni grafici supplementari. del giunto (fig. 30); se invece il segno
Nuova designazione UNI EN 22553. grafico è posto sulla linea di riferimen-
11 Saldatura entro intagli o fori
to a tratti, la saldatura è sul lato oppo-
La rappresentazione schematica com- sto alla linea di freccia del giunto.
prende: 3
y
Le dimensioni della saldatura vengo-
y

1 2a
a) un segno grafico elementare (tabel- no definite direttamente sul segno
la III); grafico come segue:
y
y

Giunto
b) un eventuale segno grafico supple- a) quote relative alla sezione trasversa-
12 Saldatura a punti (a resistenza o no)

mentare, per indicare il profilo ester- 2b


le, scritte alla sinistra del segno grafico;
no della saldatura; l’assenza di questo b) quote relative alle dimensioni lon-
simbolo sta a significare che il profilo 1 = linea di freccia
gitudinali, scritte alla destra del segno
esterno della saldatura non necessita 2a = linea di riferimento
grafico (fig. 31).
di essere precisato; 2b = linea di identificazione, a tratti
c) una quotatura convenzionale L’assenza di tale indicazione significa
Saldatura in linea continua
3= segno grafico della saldatura
che la saldatura è continua per tutta la
13

d) indicazioni complementari.
(a resistenza o no)

lunghezza del pezzo.


I segni grafici delle tabelle non esauri- Fig. 29. Indicazione di una saldatura secondo Per la saldatura d’angolo, esistono
Tab. II. Tipi di saldatura e relativi segni grafici (si possono avere anche saldature a doppio V(X) e a doppio U o Y o K , come appare dalla figura 25). scono le indicazioni di una completa la UNI EN 22553. due metodi per indicare le quote (fig.

390 391