Sei sulla pagina 1di 27

School.

net

Corso di Prototipazione e Produzione Web, Design di Ambienti per la Comunicazone,


Università di Siena, A.A. 2008/09
Docenti: Elisa Rubegni, Maurizio Caporali, Andrea Alessandrini

Design Team:
Simona Avolio
Simona Conti
Antonio Dell’Ava
School.net

One Sentence Design Statement

Creare una applicazione web, fruibile da workstation


e da mobile devices, che proponga l'iter delle attività
progettuali degli studenti del DAC al fine di
connetterle alle esigenze di profili e abilità
professionali delle aziende e delle pubbliche
amministrazioni

• permettere di creare portfolios digitali agli studenti del


DAC
• mettere in collegamento questi ultimi con l'azienda
• favorire la collaborazione e il collegamento presente e
futuro fra gli studenti
School.net

Segmentazione dell'utenza
In seguito alla definizione dei macro-obiettivi da perseguire, il progetto ha previsto l’individuazione delle
categorie di utenza a cui si indirizza l’applicazione web.

USER SEGMENTS Chi


Studenti DAC
Primo Anno Studenti del primo anno di DAC
Secondo Anno Studenti del secondo anno di DAC

Aziende
Aziende di Addetti alla selezione del personale di aziende di design
Design
Aziende di Addetti alla selezione del personale di aziende legate al design (hardware,
Settori Affini al architettura, ingegneria, ...)
Design
Pubbliche Comuni, Provincie, Regioni, ONLUS, ...
Amministrazion
i
Istituti di CNR, Centri di ricerca di interaction design (Limerick, Aarhus, Stoccolma, ...)
Ricerca
Altre Scuole di Altri studenti e docenti di altre università (RCA, Aarhus, Limerick, ...)
Design
School.net

Micro-
Micro-obiettivi rispetto ai segmenti di utenza
Per ogni categoria di utenza sono inoltre stati definiti degli obiettivi specifici

Studenti DAC (Studenti del primo anno e del secondo anno di DAC)

- rendere visibile e promuovere l'attività, le abilità e i progetti degli studenti del corso di laurea DAC
- far rimanere gli studenti del DAC un gruppo unito attorno a una esperienza condivisa
- definire uno spazio di collegamento tra mondo accademico e mondo professionale

Aziende di Design (Addetti alla selezione del personale di aziende di design)

- creare connessioni fra le attività delle aziende e il DAC


- il successo di un alunno deve tradursi in un vantaggio per tutti

Aziende di Settori Affini al Design (Addetti alla selezione del personale di aziende legate al design - hardware,
architettura, ingegneria, ...- )

- far sì che le aziende vengano a conoscenza e sentano l'esigenza di avere i profili professionali che il DAC crea
(interaction designer)
•creare connessioni fra le attività delle aziende e il nostro lavoro
•dare un ruolo all'interaction designer definendo le sue abilità multidisciplinari
School.net

Pubbliche Amministrazioni (Comuni, Provincie, Regioni, ONLUS, ...)

- definire uno spazio di collegamento tra mondo accademico e mondo professionale

Istituti di Ricerca (CNR, Centri di ricerca di interaction design - Limerick, Aarhus, Stoccolma, ...- )

-creare collegamento tra la nostra realtà accademica e le analoghe realtà nel mondo

Altre Scuole di Design (Altri studenti e docenti di altre università - RCA, Aarhus, Limerick, ...- )

Rendere sempre disponibile e aggiornabile il proprio portfolio digitale


School.net

Definizione dei key values

La definizione di key values specifici per ogni categoria di utenza considerata ha permesso di sviluppare con maggior
precisione i contenuti dell’applicazione web. Sono stati assegnati un massimo di 5 key values per ogni segmentazione di
utenti.

USER SEGMENTS Key Value 1 Key Value2 Key Value 3 Key Value 4 Key Value 5

Studenti DAC lavorare in Essere esperti del Essere ‘giovani Provenire da un


gruppo metodo menti fresche’ ambiente didattico
qualificato
Aziende
Aziende in generale flessibilità professionalità e unicità delle essere attivi connessione con altre
puntualità abilità offerte aziende

Aziende di Design creatività nel sensibilità rispetto avere idee folli essere visuali aggiornamento rapido
risolvere i agli utenti
problemi
Aziende di Settori Affini capacità di essere concreti attitudine
al Design ispirare multidisciplinare
l'attività
Pubbliche sensibilità essere concreti
Amministrazioni rispetto agli
utenti
Centri di Ricerca saper essere attivi aggiornamento
valorizzare le rapido
idee
Altre Scuole di Design capacità di connessioni con altre avere tante idee ambiente didattico
divertirsi nel realtà accademico qualificato
lavorare
School.net

Gerarchizzazione dei key values:


values: survey on-
on-line rivolta agli stakeholders

E’ stato in seguito sottoposto un questionario ad un campione rappresentativo dell’utenza considerata.


Obiettivo del questionario si proponeva di definire una gerarchia precisa di key values, al fine di rendere più efficaci i contenuti.
Dai risultati ottenuti nel questionario on-line (http://spreadsheets.google.com/viewform?key=pU6tyUD5VZGzzbEex_5Q9Wg&hl=it )
è emersa la seguente lista gerarchizzata di key values.

Priorità
Priorità Key value

1. Attitudine multidisciplinare
2. Sensibilità rispetto agli utenti
3. Essere attivi
4. Flessibilità nell'inserirsi in un ambiente professionale
5. Aggiornamento rapido
6. Capacità di divertirsi nel lavorare
7. Professionalità e puntualità nello svolgere i compiti
8. Creatività nel risolvere i problemi
9. Lavorare in gruppo
10. Saper valorizzare le idee
11. Unicità delle abilità offerte
12. Capacità di ispirare l'attività dell'azienda
13. Essere concreti
14. Essere visuali
15. Essere esperti del metodo
16. Ambiente didattico qualificato
17. Connessione con le altre realtà aziendali
18. Siamo giovani menti fresche
19. Connessione con le altre realtà accademiche
20. Avere idee folli
21. Avere tante idee
School.net

Benchmarking

http://siandsi.wordpress.com/2008/12/10/benchmarking/

Attraverso il benchmarking si è tentato di ampliare la conoscenza su:

- Scuole di Design
- Aziende di interaction design
- Modalità di creazione pubblicazione di portfolio digitali
- Modalità di collaborazione tra professionisti e studenti
- Modalità di reclutamento di figure professionali

Ogni caso studio inserito nel benchmarking è stata giustificato rispetto all'attinenza con i nostri
obiettivi progettuali

Si è riuscito a delineare un quadro piuttosto chiaro di quelle che erano le offerte contenutistiche
di altre scuole che affrontano discipline affini a quelle previste dal programma del DAC e di
aziende di design.
School.net

Interviste
Durante tutto il processo di ideazione e sviluppo del progetto sono state realizzate interviste a stakeholders con lo scopo di
informare e giustificare continuamente la nostra attività progettuale.
Rationale:
Rationale:
• Ogni utente dovrà poter postare sul DACSchool i
Interviste agli studenti del DAC propri contenuti ma bisognerà adeguarsi ai formati
Obiettivo: in cui essi vengono postati.
- Capire necessità per uno studente del DAC di un servizio
web dove mostrare/organizzare i propri lavori • I contenuti andranno presentati sia in forma
testuale che visiva in modo da esplicare
- Capire in che misura avrebbe speso del tempo per
maggiormente la figura professionale emergente dal
organizzarlo. DAC.

•V alorizzare il team di lavoro dei vari progetti ma


Interviste agli stakeholder privilegiare l’aspetto contenutistico dei progetti al
- Comprendere quanto stabilire un collegamento tra fine di offrire una migliore presentazione di quello
studenti e aziende (nel nostro caso attraverso il web 2.0) sia che costituisce l’attività dell’interaction designer.
importante e utile non solo per gli studenti ma anche per le
stesse aziende. • Cercare di trovare nuove modalità per proporre il
proprio profilo ed affacciarsi verso il panorama
professionale; cercare di attirare l’attenzione e di
distinguersi percorrendo anche vie inusuali.
Interviste a responsabili di aziende italiane connesse
con l’l’interaction design • Una buona modalità di valutazione di un possibile
- Comprendere in che misura può influire la presentazione candidato è quella di ricevere un feedback su attività
dei portfolio sui datori di lavoro e se essi reputano svolte in precedenza dal soggetto per capire come le
appropriata una funzione che permetta loro di postare ha affrontate.
direttamente un application.
• La sezione "post a job" è importante e andrà messa
in evidenza nella home page

•La sezione adibita ad esporre i progetti e portfolios


degli studenti assume un certo valore e apre la
possibilità sia al professionista e che allo studente di
trovare punti di contatto nei rispettivi campi di
attività.
School.net

Architettura Informativa

L’architettura informativa dell’applicazione ha preso


forma in base agli obiettivi preposti e il target a cui si
orientava. Le sezioni principali definite per il sito
web sono le seguenti:

· Home
· About
· People
· Education
· Projects
· Job Posting
· Web 2.0 (Social Media)
Home
About
School.net People
Education
Projects
Job Posting
Web 2.0 (Social Media)

0. Home

Vision dell’applicazione e presentazione della laurea specialistica DAC.

1.About

-Definizione della disciplina di Interaction Design, del suo apporto in svariati campi di applicazione e della
figura professionale emergente.
-Due sottosezioni volte a presentare l’ambiente di studio e lavoro del corso di laurea specialistica DAC:
- sezione “Institute” (videoclip che mostrerà la modellizzazione 3D del dipartimento di scienze delle
comunicazione dell’Università di Siena, ambiente di studio degli studenti DAC).
- sezione “Location” (georeferenziazione del dipartimento universitario del DAC, facendo uso di google
maps).

2.People

-Profili dei docenti della laurea specialistica in Design di Ambienti per la Comunicazione
-Profili e i progetti dei singoli studenti.
Home
About
School.net People
Education
Projects
3.Education Job Posting
Web 2.0 (Social Media)
-Presentare le attività accademiche degli studenti DAC
- sezione dedicata al programma del corso di laurea specialistica (“Master Programme”) si propone di
descrivere i contenuti dei corsi di studio del DAC.
- “Learning Approach”: filosofia e la modalità di approccio allo studio e all’apprendimento dell’interaction
design
- presentazione delle attività del Siena Design Project, evento organizzato da alcuni anni dall’Università di
Siena per i giovani designer e le scuole di design internazionali

4.Projects

- Attività progettuali degli studenti del DAC. Tutti i progetti, inseriti manualmente dagli studenti, saranno
raccolti e categorizzati rispetto alle discipline studiate e ai temi trattati.

5.Post a job

Possibilità di postare l’offerta di lavoro/tirocinio/apprendistato da parte delle aziende, istituzioni pubbliche e


private, ambienti accademici interessati a precise figure professionali provenienti dall’ambiente del design
potranno fare esplicita richiesta di studenti dotati di specifiche conoscenze e abilità tecnico-teoriche.

6. WEB 2.0 (Social Media)

Presentare e descrivere i vari social networks con i quali il gruppo di studenti DAC si mantiene in contatto,
sviluppa le proprie applicazioni, progetti, arricchisce conoscenze, si presenta al mondo del lavoro.
School.net

Organizzazione gerarchica e collegata dei contenuti: l’l’albero tramato


School.net

Mapping delle unità


unità di contenuto e dei key values
Uno degli ultimi stadi di progettazione e sviluppo dei contenuti
dell’applicazione web è consistita nel delineare una mappatura tra le aree di
contenuto e i key values, ossia nell’assegnare ad ogni sezione del sito i corretti
key values da trasmettere all’utenza.

Conten
1 2 3 4 5 6 7 8 9 1 11 12 13 14 15 1 17 18 19 20 21
t unit
^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ ^ 0 ^ ^ ^ ^ ^ 6 ^ ^ ^ ^ ^
^ ^
Home
x x x x x x x x x x x x

ID
x x x x x x x x x x
Institut
e x x x x x x x x x
Locatio
n x x
Magistr
i x x x x x x x x x
(profile
s)

Studen
ts x x x x x x x x
(profile
s and
portfoli
os)

Master
progra x x x x x
m

Learnin
g x x x x x x x x x x x x x x x x x
approa
ch

Siena
Design x x x x x x x x x x x x x x
Project

Project
s x x x x x x x x x x x x x x x x
Post a
Job x x x x x x x x
Social
media x x x x x x x x x x x x x x
School.net

Matrice targets-
targets - contenuti
Infine è stata definito il grado di
importanza che ogni area del sito Unità di Descrizione All Studenti Aziende Pubbliche Istituti Altre

riveste nei confronti delle varie


contenuto targets DAC amministrazioni di scuole
Aziende Aziende ricerca di
design

categorie di utenza considerate.


di Design di Settori
Affini al
Design

1 Home Vision + immagini evocative + ultimi xxx


progetti inseriti

Legenda: 2 ID Definizione di Interaction Design e


della figura professionale che
x xxx xxx xxx xx

X = poco importante emerge da questo campo di


studio/ricerca

XX = importante 4 Institute Modellizzazione del dipartimento di


Interaction Design all'Università di
xx xxx xxx x xxx

XXX = fondamentale Siena e delle attività ivi svolte

5 Location Google Map con georeferenziazione xx xx xxx xxx x


del nostro dipartimento

6 Magistri I profili dei professori del DAC x x xx xxx xx


(profiles)

7 Students I profili e i portofolios con tutti i xxx


(profiles e progetti a cui hanno partecipato gli
portfolios) studenti del DAC

8 Master La descrizione dei contenuti del x xx x x x xxx


programme programma del DAC

9 Learning Descrizione dell'approccio e della xx xx xx xx xxx


approach metodologia di apprendimento e del
rapporto sociale tra discente e
docente

10 Siena Design Descrizione dell'evento di design per xx xx x x x xx


Project studenti di Interaction Design
europei organizzato dall'Università di
Siena e link ai relativi progetti

11 Projects I progetti realizzati dagli studenti del xxx


corso di studi DAC

12 Post a job Form che permette alle aziende di xxx xx xx xx


offrire un lavoro agli studenti e a
quest'ultimi di fare un'application per
i lavori postati

13 Social Media Il gruppo del DAC nei social media xxx xx x x x xx


rivela le sue mille sfaccettature
School.net

Contenuti testuali

Scelta di utilizzare l’inglese come unica lingua attraverso cui sviluppare i contenuti testuali.

I contenuti testuali presentano elementi di carattere:

- informativo (soprattutto nella sezione about, in cui è inserita una definizione dell’
interaction design)

- comunicativo e persuasivo (tutti i testi si indirizzano a precise categorie di utenza con il


fine di far conoscere e scaturire interesse verso le attività proprie dell’interaction design e
ancora più precisamente verso le abilità offerte dagli studenti della laurea specialistica DAC,
tentano di spingere l’utente non solo ad informarsi ma anche ad avvicinarsi e ad entrare in
contatto con gli studenti e le attività di progettazione realizzate).

Continua corrispondenza visiva di ciò che viene presentato in forma testuale (logo,
interfaccia grafica, immagini evocative dell’attività, progetti attinenti ai corsi frequentati,
ecc.).
School.net

Implementazione della piattaforma


web
MODULI DRUPAL USATI
- author taxonomy
- information taxonomy
- terms fields
- tinyMCE
- CCK
- views
- f eedAPI
-job posting
-costum templates
School.net

Mobile: cosa e come

Uno degli obiettivi che si propone di raggiungere il servizio DACSchool è quello di favorire la
collaborazione fra gli studenti e tenerli in contatto.

Necessità di un "canale unico" dove far convergere le varie voci "DAC oriented" (progetti su flickr,
videoscenari su youtube, report su scribd, presentazioni su slideshare, ecc...).

L'attività del social networking è mediata sempre più spesso da mobile devices, ed in particolare
l'iPhone, e modelli Nseries di Nokia i quali, come abbiamo scoperto nei questionari, sono
ampiamente diffusi fra gli stakeholders.

La scelta è stata quindi quella di dare la possibilità di semantizzare i nostri contenuti,


caretterizzandoli come "DAC oriented" attraverso la creazione di comunità DAC sui vari social
network. Ogni studente può così caricare dal suo account i suoi contenuti e semantizzarli
semplicemente aggiungendoli nella community del DAC del social network in questione.
Unificando il tutto con un feed aggregator come FriendFeed sarebbe emerso il lifestrem del DAC.
School.net

Mock-
Mock-Up Scenarios

Al fine di mostrare visivamente come avviene l’interazione con la


piattaforma web e con quella per mobile, abbiamo realizzato tre
micro-scenari con una serie di screenshot degli ambienti
universitari modellizzati in 3D e con delle brevi descrizioni testuali.
Ogni microscenario descrive una ben precisa attività:

• La prima attività è relativa ad uno scambio di informazioni in


riferimento ai corsi tra uno studente del secondo anno e una
studentessa del primo.

• La seconda è relativa all’upload dei progetti da parte di una


studentessa sulla piattaforma.

• La terza attività è relativa a postare un’offerta di lavoro da


parte di un’azienda.
School.net
School.net
School.net
School.net
School.net
School.net
School.net

Per concludere...

Questo corso ci ha fornito le basi per creare una struttura solida al progetto che si è realizzato.

Si è riusciti a raggiungere la maggior parte degli obiettivi che ci eravamo proposti in seguito a
numerosi processi iterativi e ad un continuo confronto all'interno del team di lavoro e con persone
esterne.

Per il futuro si potrà pensare ad un’interazione sempre più complessa e vantaggiosa per gli studenti
soprattutto grazie allo sviluppo di Drupal.
Inoltre ciò che ci si prefigge è di continuare a valorizzare questa piattaforma aggiornandola
continuamente e stimolando tutti gli studenti a prendervi parte, in modo tale da poter offrire un
panorama sempre più completo delle nostre figure professionali che vanno delineandosi e
formandosi.
School.net

Grazie per l’l’ascolto


Simona Avolio
Simona Conti
Antonio Dell’Ava