Sei sulla pagina 1di 2

Periodico della Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo di Mappano – GENNAIO/FEBBRAIO 2018

I COMPLEANNI DEL MESE


Ampio spazio in queste News viene dato all’ultimo incontro con i famigliari, e GENNAIO
non a caso, poiché noi tutti della Casa di Mappano ci sentiamo coinvolti
nell’esperienza dei famigliari, a partire dal loro concreto vissuto quotidiano. • 1 Mauro e Danilo (Beato P.G.
Riteniamo importante valorizzare sempre più il senso della famiglia nella sua ____Frassati e Beato Amedeo)
originale unità, come anche cogliere ed accogliere le sue ansie e • 3 Luciano C. (Beato Amedeo)
preoccupazioni ma… per quale scopo? per costruire relazioni attente e • 24 Marco D. (Beato Amedeo)
sensibili a tutti coloro che versano in difficoltà, andando oltre alle esigenze del • 25 Alfonso (Beato P.G. Frassati)
proprio caro per vivere valori che ci uniscono tutti. In fondo, è la lezione che • 29 Carlo (Beato Amedeo)
con la sua vita ci ha dato san Giuseppe Cottolengo e che vogliamo coltivare
nella mutata realtà di oggi. FEBBRAIO
• 3 Giandomenico (Beato Amedeo)
CRONACA DI CASA • 16 Savino C. (S. Vincenzo)
- Nel mese di Gennaio: • 22 Patrizia C. (Beato Amedeo)
• 2 gruppi di allievi infermieri del Corso di Laurea in Infermieristica • 24 Anna (S. Vincenzo)
dell’Ospedale Cottolengo hanno svolto il tirocinio formativo;
• i martedì pomeriggio continua il progetto Siamo Qui, con i bambini della
Scuola elementare di Mappano;
• proseguono gli incontri con i fedeli della parrocchia di Mappano.
- Nel mese di Febbraio:
• celebreremo la Giornata Mondiale del Malato, l’11 febbraio.

LA PAROLA ALLE FAMIGLIE


Comunemente si pensa alla parola “cura” vitalissima, energica, parte attiva della mia
come a “cura sanitaria”: somministrazione vita, di colpo cambia, è diversa. Non parla
di farmaci, intervento chirurgico, più, non cammina, non mangia…. I medici
riabilitazione ecc... Si pensa, quindi,in parlano di “stato vegetativo” e si pensa
primis, alla cura del corpo. Si può credere che la persona sia assente, non ci sia più.
che una buona cura sanitaria sia già un In verità così non è. Alberto ha modificato
successo, un traguardo raggiunto. la sua “forma” di essere presente in questo
Questo è solo un aspetto della cura, ed è mondo e nella mia vita, ma continua ad
senz’altro indispensabile, ma c’è molto esserci nella “sostanza”. Alberto è Alberto. Ben arrivati tra noi,
d’altro. (…) Roberto e Arcangelo!
Sia durante la cura sanitaria sia, e ancor Dietro la sua scrivania in ufficio Alberto
più, quando la medicina arriva al suo limite teneva appeso un foglio con questo
e dichiara“più di così non possiamo fare”, messaggio:
la cura è attenzione alla persona nella sua Un medico disse “La miglior medicina Contattateci con proposte,
globalità. sono l’amore e le attenzioni”. Qualcuno gli idee o riflessioni!
La mia esperienza è quella di chi ha domandò: “E se non funziona?” Lui sorrise Redazione di Mappano News
vissuto il trauma fortissimo di vedere il e rispose: “Aumentate le dosi”. receptionmappano@gmail.com
proprio caro, mio fratello Alberto, colpito Valeria M. Strada Cuorgnè 41,
da aneurisma cerebrale, entrare in coma. 10072 Mappano (TO)
La persona che fino al giorno prima era 011/99.68.150
COLLABORAZIONE
QUOTIDIANA
CONFRONTO E
CONDIVISIONE
PER IL BENESSERE
LIBERTÀ DI ESPRIMERSI
PARTECIPAZIONE COMUNE

ATTIVA
PARLARE
LA VOSTRA PRESENZA FIDARSI
DELLE PROPRIE
2 INCONTRI È SIGNIFICATIVA ASCOLTARE
ESPERIENZE
COMPRENDERE
ALL’ANNO E DEI PROPRI
VISSUTI
COINVOLGIMENTO
DI ALCUNI FAMIGLIARI
RIUNIONE INIZIALE NELL’ORGANIZZAZIONE
E DEFINIZIONE
SUDDIVISIONE IN DEI PROSSIMI INCONTRI
5 PICCOLI GRUPPI “Dare il contributo
personale, analizzare il
problema e dare
DISCUSSIONE FINALE TUTTI INSIEME soluzioni perché l’altro
sviluppi le potenzialità”.
“L’aver fatto
una scelta
coraggiosa:
la decisione
“Scambiare
di lasciare mio
comunicazioni
figlio in struttura”.
con gli altri famigliari
e ascoltare storie
simili”.

“Sentirsi trattati con


gentilezza e trovare
disponibiliità negli orari
di accesso alla struttura”.

“Poter lasciare
la struttura sapendo
che è curato
come desidero”.

46 SODDISFATTI 0 POCO 0 PER NIENTE


DELL’INCONTRO SODDISFATTI SODDISFATTI DELL’INCONTRO
DELL’INCONTRO