Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R 20a giornata VENERDÌ 22 DICEMBRE 2017 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27

L'ANALISI CESENA 1
di GUGLIELMO
CLASSIFICA
LONGHI PALERMO 1 SQUADRE PT PARTITE RETI
PRIMO TEMPO 1-1 G V N P F S
MARCATORI Trajkovski (P) al 9’, PALERMO 36 20 9 9 2 27 17
Jallow (C) al 34’ del p.t. FROSINONE 34 20 8 10 2 35 26
VINCESEMPRE CESENA (4-4-2) Fulignati; Donkor,
BARI
PARMA
33
32
20
20
10
9
3
5
7
6
33
27
26
17
L’EQUILIBRIO Esposito, Scognamiglio, Perticone;
Kupisz, Kone, Fazzi (dal 39’ s.t.
EMPOLI
CREMONESE
31
29
20
20
8
6
7
11
5
3
38
28
30
21

TEDINODEVE Sbrissa), Laribi; Cacia (dal 21’ s.t.


Dalmonte), Jallow (dal 32’ s.t.
Moncini).
CITTADELLA
VENEZIA
SPEZIA
29
29
29
20
20
20
8
6
8
5
11
5
7
3
7
30
22
22
24
18
20
ASPETTARE PANCHINA Agliardi, Melgrati,
Mordini, Gliozzi, Panico, Maleh,
CARPI
SALERNITANA
28
26
20
20
7
5
7
11
6
4
18
29
23
29
Vita, Setola, Rigione. PESCARA 25 20 6 7 7 32 37
ALLENATORE Castori.

N
iente titolo d’inver­ PERUGIA 24 20 6 6 8 33 32
no, che per defini­ NOVARA 24 20 6 6 8 23 23
PALERMO (3-5-2) Posavec; BRESCIA 23 20 5 8 7 19 22
zione è platonico, Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, CESENA 23 20 5 8 7 32 39
quindi in teoria è qualco­ Gnahorè (dal 39’ s.t. Dawidowicz), AVELLINO 22 20 5 7 8 27 31
sa di aleatorio, ma che Jajalo, Coronado (dal 30’ s.t. FOGGIA 22 20 5 7 8 32 39
comunque certifica la In alto, il bernoccolo rimediato Murawski), Aleesami; Trajkovski, TERNANA 21 20 3 12 5 31 36
superiorità di chi coman­ da Andrea Esposito del Cesena La Gumina (dal 39’ s.t. ENTELLA 21 20 4 9 7 26 31
da in un determinato dopo uno scontro con La Monachello). PRO VERCELLI 18 20 4 6 10 25 35
PANCHINA Maniero, Pomini, ASCOLI 17 20 3 8 9 18 31
momento della stagione. Gumina al 40’ p.t. Il giocatore è Accardi, Chochev, Fiordilino,
Per non andare molto stato portato fuori in barella, Szyminski, Petermann. SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
indietro con il tempo, poi è rimasto in campo. A ALLENATORE Tedino.
anche un anno fa il Vero­ sinistra, l’esultanza dei
na è diventato campione palermitani dopo il gol LIVERANI ARBITRO Sacchi di Macerata. RISULTATI
d’inverno all’ultima del­ ESPULSI nessuno. ASCOLI-PESCARA 1-1
AMMONITI Scognamiglio (C) e BARI-PARMA 0-0
l’andata, da solo al co­ Bellusci (P) per gioco scorretto.
mando e con 3 punti sul CESENA-PALERMO 1-1
NOTE paganti 1.859, incasso CITTADELLA-CARPI 0-1
Frosinone. Dopo il pari 14.919 euro; abbonati 9.445, quota EMPOLI-BRESCIA 1-1
col Cesena, dunque, il 35.394,12 euro. Tiri in porta 2-8.
FROSINONE-ENTELLA 4-3
Palermo dovrà aspettare Tiri fuori 3-8. In fuorigioco 2-2.
NOVARA-PERUGIA 1-1
la prossima giornata, Angoli 1-1. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’.
SALERNITANA-FOGGIA 0-3
perché il Frosinone ha SPEZIA-AVELLINO 1-0

Palermo, 45’ di dominio


accorciato portandosi a TERNANA-PRO VERCELLI 4-3
due punti, vincendo una VENEZIA-CREMONESE 1-1
partita ai limite dell’in­
credibile con l’Entella.
Giusto, un campionato PROSSIMO TURNO

Poi il Cesena si rialza


mai così equilibrato e MERCOLEDÌ 27 DICEMBRE ore 20.30
PARMA-SPEZIA
spiazzante non doveva
GIOVEDÌ 28 DICEMBRE ore 20.30
assegnare il suo primo AVELLINO-TERNANA
traguardo addirittura BRESCIA-ASCOLI
con una giornata d’anti­ CARPI-BARI
cipo. Sarebbe stato trop­
po banale. 1Finisce pari tra emozioni e gol sbagliati: a segno Trajkovski e Jallow CREMONESE-CESENA
ENTELLA-NOVARA
FOGGIA-FROSINONE

E’ stata una giornata pie­


na di gol, emozioni, pali,
I siciliani restano in testa ma rinviano la conquista del titolo d’inverno PALERMO-SALERNITANA
PERUGIA-EMPOLI
PESCARA-VENEZIA
pareggi (6, record stagio­ PRO VERCELLI-CITTADELLA
nale uguagliato: si è regi­ CHIAVE Castori infila Cacia in lermo...vola, quella del 9’ ­ il gio e i quasi gol siciliani succes­
strato alla 13ª giornata, e Gaetano Imparato avanti e si priva d’un mediano: vantaggio ­ è la terza azione sivi al vantaggio, come al 30’ MARCATORI
poi consecutivamente INVIATO A CESENA Jallow al fianco del calabrese e gol (Aleesami ipnotizza quando nell’ennesima incur­ 14 RETI Caputo (2, Empoli).
nelle ultime tre) e qual­ Laribi a supporto, partendo da Donkor ed Esposito, finta e in­ sione La Gumina si vede re­ 13 RETI Galano (1, Bari).
12 RETI Pettinari (Pescara).

P
che polemica arbitrale. ari e patta, tra Castori – il esterno sinistro. Cesena più of­ fila un rasoterra in mezzo con spinto un tiro velenoso, e il tap­ 11 RETI Montalto (1, Ternana).
Fanno notizia soprattutto castigamatti delle prede­ fensivo contro la miglior difesa palla girata in rete da Trajko­ in di Aleesami è ribattuto dal 10 RETI Nestorovski (2, Palermo);
i 4­3 (risultato mai bana­ stinate alla Serie A, bravo di B e che in trasferta ha becca­ vski, imparabile). Solo per po­ muro umano. Pari che sta Di Carmine (2, Perugia).
9 RETI Caracciolo (1, Brescia); Jallow
le in Italia...). Quello di a resuscitare il Cesena ex ulti­ to solo 6 gol. Tedino invece co il vantaggio non era arrivato stretto a Tedino, tant’è che al (Cesena); Donnarumma (2, Empoli).
Frosinone, l’unica a vin­ mo in classifica – e Tedino, col conferma tutti gli 11 dell’allun­ prima (Gnahorè di testa, Coro­ rientro in campo il Palermo è 8 RETI Mazzeo (4, Foggia);
cere tra le prime otto e Palermo praticamente ad un go a +3 sul Bari. Moduli a con­ nado che sfiora il palo). Il Ce­ più duro: maniere spicce e ve­ Ciano e D. Ciofani (Frosinone).
7 RETI Improta (1, Bari); Han (Perugia).
da ieri sera anche l’unica passo dalla conquista del titolo tatto, il cerchio di centrocam­ sena paga l’emergenza in me­ locità, solo che il Cesena avan­ 6 RETI Ardemagni (1) e Castaldo (3,
a non aver mai perso in d’inverno. Un tempo per uno, po diviene una enorme roton­ diana, in pratica di fraseggi za 30 metri e torna in gara co­ Avellino); La Mantia (1, Entella); Insigne
casa: il nuovo stadio por­ anche se nei primi 45’ i siciliani da con tanti assatanati pronti a nemmeno a parlarne e di rubar me se nulla fosse. Propositivo, (Parma); Bocalon e Sprocati (Salernitana).
ta bene. E fa notizia il 4­3 sono apparsi, fino al pareggio rubarsi palla e ripartire. Zolle palla lo stesso. Il primo tiro ve­ fa in pratica il padrone di casa.
di Terni, firmato da Ales­ del Cesena, inarrestabili, cini­ affollatissime nella trincea che ro, su angolo, nella prima azio­ Inserendo Dalmonte per Cacia
sandro Montalto, 29 an­ ci, infallibili, dando l’impres­ oscilla un po’, ma poi scompare ne di alleggerimento produce (Laribi si accentra), Castori IMBATTIBILITÀ ESTERNA
ni. Un uomo, un poker: sione di potere piazzare anche del tutto visto come il Palermo il pari. Angolo di Laribi, la dife­ schiera la formazione prevista
in Serie B non accadeva
da un Crotone­Modena
la quarta vittoria di fila fuori
casa, dopo Cremona, Avellino
si prende il pallone, la metà
campo e si riversa in pianta sta­
sa ribatte, un rimpallo porta
palla a Jallow che ­ quasi in
in vigilia. In verità la porta la
trova poco (solo un tiro di Lari­
Tedino è a -1
della sedicesima giornata
del campionato 2014­15,
e Bari. Sì, finisce pari, con due bile davanti l’area dell’ex Fuli­ spaccata ­ la manda sotto la bi poco fuori), ma ha più pres­ dal record
sciabolate delle due punte: gnati. Monopolio assoluto per traversa e in rete. sione, subisce meno, respinge
protagonista Granoche. Trajkovski in girata, Jallow in oltre mezzora: possesso, trame di più l’onda rosa. Tant’è che di Iachini
acrobazia. Due sussulti in una al limite, mediana e punte a RIBALTONE Un guizzo che rad­ l’1­1 finale sembra ­ nel gelo ­
Chiudiamo con le due gara giocata nel freddo: zero contatto, con Aleesami e Ri­ drizza la serata dei romagnoli, l’epilogo più logico. ● A meno uno dal record.
panchine cambiate. In gradi. spoli più ali che terzini. E il Pa­ una beffa che resetta vantag­ © RIPRODUZIONE RISERVATA L’imbattibilità del Palermo in
settimana aveva stupito trasferta si allunga a dieci
l’esonero di Vivarini nel­ risultati utili consecutivi. La
la placida Empoli (con la LE PAGELLE di G.IM. doppia cifra, in questo
squadra saldamente in ambito, porta la squadra di
zona playoff): Andreaz­ Tedino a una lunghezza
zoli comincia con un fati­ SCOGNAMIGLIO L’IRRIDUCIBILE. ALEESAMI SUPER PER SPINTA E CROSS dall’unico Palermo che nella
coso ma meritato pari sua storia in Serie B si è
con il Brescia, mentre va PERTICONE 6 Capisce subito che Laribi negandogli tutto. spinto così oltre. Quello
peggio ad Atzori con la CESENA 6 non è serata da scorribande di PALERMO 6,5 GNAHORÉ 6,5 Porta palla, smista targato Iachini nella stagione
Pro Vercelli mentre Co­ fascia, suo il primo accenno di tiro il gioco, più veloce del solito, 2013-14 che, tra i vari primati
lantuono, travolto in casa verso Posavec. riducesse qualche tocco... (come quello degli 86 punti
IL MIGLIORE KUPISZ 5,5 Sorpreso dalla forza IL MIGLIORE (Dawidowicz s.v.)
col Foggia, non riesce a LAMIN ALEKSANDAR finali in classifica), centrò
devastante di Aleesami, poi gli JAJALO 6,5 Perfetto in mediana
confermarsi dopo la buo­ JALLOW
prende un po’ le misure, ma sul suo
TRAJKOVSKI
nei primi 45’, combatte dopo
anche quello dei risultati utili
na partenza sul campo fuori casa: ben undici con un
dell’Entella. L’allenatore, 7 lato all’inizio c’è troppo via vai siculo.
KONE 6 Da solo può poco,
7,5 quando il Cesena è meno
remissivo e si aggiusta in mezzo. percorso netto nelle ultime
che aveva portato due Da applausi: infila in rete l’unica vera accerchiato e scavalcato dalla Il gol è bellissimo, ma ancor più bella CORONADO 6 Gli concedono undici gare della stagione
volte in Serie A l’Atalan­ pala gol avuta in serata. Velocissimo manovra di Jajalo e Gnahorè. Nella la prova in fase difensiva, recuperando poco, due tiri insidiosi li firma, non giocate lontano dal Barbera
ta, ritrova le insidie di e scaltro, si fa rincorrere fino a ripresa torna a lavorare come sa. palloni come un mediano scafato per vede Aleesami spesso e potrebbe fatto di nove vittorie (otto
una categoria che non ti uscire senza più benzina. FAZZI 5,5 Il reparto non gira e a lui tornare — insidioso — in avanti. lanciarlo. Gara fisica, ma merita la consecutive) e due pareggi.
regala niente e che mai riesce di rimediare rare volte. sufficienza. (Murawski s.v.) Tedino, a differenza del suo
FULIGNATI 6,5 Respinge subito (Sbrissa s.v.) POSAVEC 6 Incolpevole sul gol, il ALEESAMI 6,5 Palla al piede è
come stavolta si diverte a LARIBI 6,5 Sfiora il gol, gioca solo difficile sradicargliela, in spinta è
predecessore, è partito
una botta insidiosa, su La Gumina Cesena lo impegna poco, quando
non dare certezze in clas­ si supera. un tempo bene: la ripresa. accade se la cava bene, anche coi nei cross becca applausi, in fase dall’inizio con quattro
sifica. DONKOR 6 All’inizio ha difficoltà, CACIA 5,5 Forse paga l’inizio piedi. difensiva idem. vittorie e sei pareggi che
© RIPRODUZIONE RISERVATA sul suo lato salgono in due, timoroso di tutti, non riesce ad CIONEK 6 Gli chiedono le cose più LA GUMINA 6,5 Sportellate, vale come il migliore
Aleesami lo sorprende sul gol del infilarci una genialata né da difficili nella ripresa, gestisce bene corsa, duelli fisici e incursioni a rendimento esterno del
vantaggio. Meglio quando cala la suggeritore, né da finalizzatore. Può Jallow che si mette nelle sue zolle. creare spazi. Cresce e combatte. campionato. Il record
pressione. far meglio. STRUNA 6,5 Gioca duro se serve, (Monachello s.v.) assoluto in Serie B è di 12
ESPOSITO 6 Qualche complicità DALMONTE 6 Una conclusone poco d’anticipo su Jallow ed è bravo a ALL. TEDINO 6,5 Il suo impianto gare senza sconfitte
sul gol subìto, spesso mette pezze fuori, contribuisce entrando ad non gettare palloni nel nulla. funziona, è solo sfortunato, ma il
aggiustare l’asse di mediana. primo tempo è da incorniciare.
raggiunto dal Chievo
con esperienza sugli attacchi BELLUSCI 6,5 Solita roccia, un
siciliani. Alla fine regge l’urto. (Moncini s.v.) duello frontale da birividi con Murawski per Coronado dà (sempre di Iachini) nella
SCOGNAMIGLIO 6,5 Il più lucido ALL. CASTORI 6,5 La prima volta Kupisz, non fa sconti. equilibrio e avanza Gnahoré stagione 2007-08, dal Bari
della difesa, irriducibile, nel primo che schiera due punte. Osa, becca RISPOLI 6,5 Impeccabile in cercando il gol. Sceglie bene, nel 2008-09 e dal Lecce nel
tempo salva due volte su La gol, ma raddrizza la gara. L’assetto attacco, sfodera la sassata a più furbo anche nell’accontentarsi nel 2009-10 e dall’Atalanta nel
Gumina. della ripresa convince di più. riprese, nel primo tempo annulla finale. 2003-04 (torneo a 24
squadre).
SACCHI Direzione senza sbavature e non sbaglia episodi salienti. Giustamente non concede rigore per fallo su La Gumina e non ha dubbi f.v.
Bruno Tedino, 53 LAPRESSE
7 nell’annullare un gol al Palermo per fuorigioco di Gnahorè. Preciso anche nelle ammonizioni. BELLUTTI 7-PAGNOTTA 7 © RIPRODUZIONE RISERVATA