Sei sulla pagina 1di 2

Bob Katz

Sette motivi per aver bisogno del Mastering.


Ogni registrazione merita un grande mastering. Quando siete passati dal mix, il vostro lavoro
non finito. Il mastering aggiunge pi sostanza, suona pi di una registrazioneche diventa
allo stato dellarte. I suoni sono uniformi, e portano una dimensione di vitalit che migliora ogni
buon mix.
Ci sono sette ragioni per cui il Mastering necessario.

1. Orecchie affaticate
Molta della musica di oggi prodotta da registrazioni su nastro multitraccia. Il passo
seguente il mixdown. Il mixdown necessita comunque di un tempo dalle 4 ore alle 4
settimane, in relazione ai gusti del produttore, alle necessit degli artisti e al budget.
Normalmente ogni mix viene equalizzato in un altro contesto. Raramente puoi avere il lusso
di passare a confrontare i suoni che stai missando. Diversi mix vengono ultimati alle 2 del
mattino, quando le orecchie sono affaticate, e pochi a mezzogiorno, quando lorecchio
ancora fresco. Risultato: ogni mix suona in modo diverso, ogni equalizzazione ha una
differente curva di risposta.
2. La questione dei Monitors.
Diffusori Monitor. E facile parlare di questo, ma sono pochi gli studio ad avere un accurato
sistema monitor. Siete a conoscenza del fatto che posizionare altoparlanti sopra alla console
crea picchi e crolli notevoli nelle risposte in frequenza? Una classica control-room
talmente piena di apparecchiature che non esiste posto in cui si possa piazzare un sistema
monitor senza causare interferenze filtranti dovute alle riflessioni acustiche. E nonostante il
vostro cuore sia pieno di buone intenzioni, quanto spesso avete avuto il tempo di portare in
giro il vostro bel mix, facendolo suonare nella tipologia che va da casse-bomba, ad
autoradio, a sistemi audiophile? Normalmente non c il tempo di sentire come suona la
vostra musica su diversi sistemi, su differenti contesti acustici. Risultato: il vostro mix
compromesso. Qualche frequenza uscir troppo forte, ed altre troppo piano.
3. Oltre a me.
Si suppone che il produttore sia al lavoro. E cerca di tenere gli artisti fuori dalla sala dove si
effettua il mix. Ma qualcosa va fuori controllo. Il produttore fuori per un giorno, o il
bassista ha unesplosione di megalomania. O lartista decide di essere esso/a stesso/a il
produttore. Dunqueogni mix suoner vocale, o con troppo basso, o (con un preciso
strumento) con troppi assoli.
4. Ditemi cosa vi serve, grazie.
Durante il mix, voi (o il produttore) spesso non avete idea di quali equalizzazioni usare
prima che il mix sia ultimato. Se voi fisicamente confezionate i brani in unity gain, e ne
ascoltate uno dietro laltro, questi probabilmente non vorranno suonare come una
registrazione. Qualche frequenza vi salter addosso, altre saranno troppo deboli; scoprirete
(in ritardo) che qualche frequenza sar troppo evidente o troppo debole nel basso, o che la
vole un poco attenuata, o che la separazione stereo troppo ridotta. Queste cose a volte
accadono, anche dopo settimane di studio, e i problemi a volte non emergono fino a quando
lalbum non viene confezionato nel suo ordine definitivo, o ascoltato con un buon sistema di
monitoring.
5. La prospettiva di un orecchio diversamente allenato. Il problema tutto qui.
Lingegnere del Mastering lultimo orecchio del vostro progetto musicale. Pu essere una
piattaforma musicale, tecnica e artistica per le vostre idee. Traete vantaggio dal suo orecchio
speciale molti progetti musicali stupendi sono passati attraverso il suo studio. Dovete
chiedergli come vede lordine delle tracce, quanto devono essere separate, e se c qualcosa
di speciale che possa ancora essere usato. Lui ascolter sicuramente ogni aspetto del vostro
album e, se state cercando suggerimenti, lui potr darveli.

6. La pazzia del Midi


Ultimamente si suona come se si usasse sempre lo stesso strumento campione! I suoni
acustici sono sempre in voga, ma a volte non avete abbastanza budget per noleggiare la
London Simphony. Cos scendete a compromessi usando dei campioni. Ma voi non scendete
a compromessi nel mastering. Un grande mastering pu far emergere la qualit acustica dei
vostri campioni, e aumentare le probabilit di successo in un sacco di campi musicali.

7. Non provatelo a casa.


Linvenzione delle DAW (Digital Audio Workstation) e del mixer digitale una apparente
benedizione, e realmente lo . Molti studio e musicisti hanno acquistato DAW e mixer
digitali a basso costo perch convinti di sentire migliorare la qualit sonora.
Sfortunatamente, molto facile abusare di queste apparecchiature. Abbiamo sentito molte
DAW e mixer digitali deteriorare la sonorit della musica, ridurre il soundstage e
limmagine stereofonica, e distorcere laudio. Ci sono motivi tecnici seri che portano a
questo: normalmente lunghezza delle parole di bit e jitter che, in questi sistemi a basso
costo, sono compromessi. Di conseguenza, raccomandiamo di proteggere il vostro lavoro da
tale dannoi; appoggiatevi ad uno studio di mastering che impieghi sistemi ad alta risoluzione
per migliorare invece che deteriorare la qualit del suono. Preparate i vostri nastri nel modo
corretto, ed evitate i trucchetti digitali. Usate gli articoli informativi del sito di Digital
Domain come risorsa per aiutarvti a evitare il degradarsi del suono.Se siete in dubbio,
seguite questo consiglio: missate con una console analogica verso DAT o nastro analogico, e
inviate il nastro originale ad uno studio di mastering. Sarete felici di averlo fatto.
Questi sono solo alcuni dei motivi per cui, inevitabilmente, un ulteriore lavoro di mastering
necessario per far diventare i vostri brani un vero master, compreso: aggiustare i livelli,
separare le
timbriche, sistemare dettagliatamente le dissolvenze di apertura e chiusura, rimuovere rumore,
rimpiazzare errori musicali combinando porzioni di registrazione (comune in lavori dove si
passa
direttamente al due tracce), equalizzare i brani per renderli luminosi o pi cupi, far emergere
strumenti che (in un riesame) non sembrano emergere a sufficienza nel mix.
Ora, prendi un bel respiro e Benvenuto nel mondo del Mastering dei CD.