Sei sulla pagina 1di 24
Wordpress: installazione e funzionalità

Wordpress: installazione e funzionalità

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 2 di 24

Disclaimer

Certipass ha redatto il presente Programma d’Esame in base agli standard vigenti in materia di Information Technology e/o Office Automation. Il presente documento riporta le informazioni riguardanti il programma di Certificazione Informatica EIPASS®. Certipass, pertanto, non si assume alcuna responsabilità derivante dall’applicazione in ambito diverso dal suddetto Programma, ne’ da informazioni elaborate da terzi in base allo stesso.

Nel rispetto delle indicazioni comunitarie in ordine ai criteri di riconoscimento e validazione delle competenze digitali di base a carattere “Front Office”, Certipass dichiara la propria indipendenza e neutralità rispetto ai Vendor e produttori di risorse hardware e software; purtuttavia, per obiettive esigenze legate al carattere di ampia diffusione rivestito da alcuni ambienti operativi, è possibile che, all’interno dei test d’esame, al Candidato vengano proposte domande e simulazioni riconducibili a questi ultimi. Si ribadisce il valore esemplificativo di tali riferimenti.

Premessa

Questa pubblicazione, riservata ai Candidati agli esami per il conseguimento del titolo EIPASS® nel profilo di riferimento, intende essere un supporto al superamento dei test previsti all’interno di ciascun modulo d’esame, ma anche un’occasione di analisi e approfondimento dei contenuti oggetto

di verifica in sede d’esame.

Per ciascun argomento sono trattati i temi su cui il Candidato dovrà confrontarsi nell’ambito dei vari

moduli, in relazione sia agli ambiti concettuali di riferimento, sia alle specifiche prestazioni richieste

a convalida delle competenze acquisite o possedute. La presenza in appendice del Programma

Analitico d’Esame consente dal canto suo al Candidato il costante controllo della propria preparazione in vista della convalida finale.

Il documento, per la sua impostazione, rappresenta quindi un utile ed efficace riferimento sia per il Candidato che intendesse sviluppare in forma autonoma, i requisiti utili al superamento ai previsti esami, sia per quanti necessitino di adeguate linee guida per la corretta impostazione di un percorso

di formazione funzionale al conseguimento della certificazione EIPASS®.

Unitamente alle previste simulazioni, il presente lavoro rappresenta la modalità più efficace per sostenere la preparazione di quanti hanno inteso accordare la preferenza ai nostri profili di certificazione, testimoniando in tal senso l’apprezzamento per il costante lavoro del nostro CTS a sostegno della Mission di Certipass nel settore dello sviluppo e del consolidamento delle competenze digitali nei vari contesti produttivi e di studio, esortandoci in tal modo a proseguire sulla strada intrapresa.

digitali nei vari contesti produttivi e di studio, esortandoci in tal modo a proseguire sulla strada
digitali nei vari contesti produttivi e di studio, esortandoci in tal modo a proseguire sulla strada

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 3 di 24

Presentazione

Nel quadro delle competenze digitali, annoverate dalla Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 febbraio 2006 fra le cosiddette “competenze chiave” in grado di garantire il corretto approccio con le diverse forme di apprendimento (formale, non formale e informale), particolare importanza rivestono le competenze a carattere “Front Office”: quelle, per intenderci, che consentono un’efficace interazione fra l’Utente e il Computer nei diversi contesti produttivi e cognitivi. Tali competenze, peraltro, sono rintracciabili e definite come fondanti, fatte salve le contestualizzazioni delle stesse nei diversi settori d’impiego, rispetto alle possibilità di interazione e comunicazione proprie delle differenti funzioni affidate: un Docente, per citare un esempio, farà del computer un uso ben diverso rispetto ad un bancario o una segretaria aziendale.

In tale prospettiva, il presente Programma è stato elaborato e strutturato in modo da garantire al

Candidato ampia coerenza con le prestazioni richieste dai diversi ruoli che possono caratterizzare il

contesto in cui si è chiamati ad operare; altresì, è garantita all’Istituzione che richiede l’attestazione

di tali competenze la puntuale attenzione a prestazioni informatiche “efficienti” ed “efficaci”, non

disgiunte da una conoscenza teorico-disciplinare legata al mondo dei Computer.

Coerentemente con le indicazioni espresse in materia di certificazioni ICT dagli organi legislativi nazionali, il Programma rispecchia appieno i criteri di interoperabilità e neutralità richiesti dalla PA nell’intento di garantirne la piena fruibilità; altresì, esso è caratterizzato da procedure tali da assicurarne la trasparenza e l’obiettività, oltre a fornire, attraverso i cosiddetti “testing di competenza”, indicazioni univoche e verificabili circa i criteri di verifica delle competenze sollecitate, senza lasciare adito a interpretazioni diverse.

Tali caratteristiche permeano tutti i Programmi elaborati da Certipass per i propri profili di certificazione: esse costituiscono per l’Interlocutore Istituzionale lo strumento più efficace ai fini della valutazione del percorso proposto e la sua possibile adozione.

più efficace ai fini della valutazione del percorso proposto e la sua possibile adozione. Il Comitato

Il Comitato Tecnico Scientifico

più efficace ai fini della valutazione del percorso proposto e la sua possibile adozione. Il Comitato

Copyright

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 4 di 24

Tutti i diritti sono riservati a norma di legge e in osservanza delle convenzioni internazionali.

Nessuna parte di questo Ei-Book può essere riprodotta con sistemi elettronici, meccanici o altri, senza l’autorizzazione scritta da Certipass.

Nomi e marchi citati nel testo sono depositati o registrati dalle rispettive case produttrici.

Certipass si riserva di effettuare ogni modifica o correzione che a propria discrezione riterrà sia necessaria, in qualsiasi momento e senza dovere nessuna notifica.

Certipass ha predisposto questo documento per l’approfondimento delle materie relative alla cultura dell’ITC e al migliore utilizzo del personal computer; data la complessità e la vastità dell’argomento, peraltro, come editore, Certipass non fornisce garanzie riguardo la completezza delle informazioni contenute; non potrà, inoltre, essere considerata responsabile per eventuali errori, omissioni, perdite o danni eventualmente arrecati a causa di tali informazioni, ovvero istruzioni ovvero consigli contenuti nella pubblicazione.

eventualmente arrecati a causa di tali informazioni, ovvero istruzioni ovvero consigli contenuti nella pubblicazione.
eventualmente arrecati a causa di tali informazioni, ovvero istruzioni ovvero consigli contenuti nella pubblicazione.

INDICE

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 5 di 24

Introduzione

6

I contenuti del modulo

6

Funzionalità di Wordpress

7

Concetti di base

7

Il servizio: WordPress.com

8

Introduzione

8

Il software: WordPress.org

10

Introduzione

10

Le funzionalità principali

10

Strumenti di scrittura

11

Multimedialità

11

Gestione del flusso editoriale

12

Ambiente multi-utente

12

Espandibilità

12

Personalizzazione della grafica

12

Supporto

13

Gli aggiornamenti

13

Installazione di WordPress

Introduzione

Installazione WordPress in hosting

14

14

15

Introduzione

15

Requisiti minimi

15

Installare WordPress da pannello

17

Programmi e informazioni necessarie

17

Caricare i file sullo spazio Web

17

Installare WordPress

21

Installare WordPress sul computer

La procedura di installazione

La bacheca

Sintesi

Installare WordPress 21 Installare WordPress sul computer La procedura di installazione La bacheca Sintesi 23 23
Installare WordPress 21 Installare WordPress sul computer La procedura di installazione La bacheca Sintesi 23 23

23

23

24

24

Introduzione

I contenuti del modulo

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 6 di 24

In questo modulo si presenta WordPress, un software gratuito ideato per creare e gestire siti

Web, secondo i più moderni standard di pubblicazione online.

È un sistema che può essere usato per pubblicare qualsiasi cosa si voglia rendere pubblica sul

World Wide Web, dai blog e siti personali a siti di aziende e organizzazioni.

Il suo punto di forza è la struttura modulare, che consente di aggiungere caratteristiche per

integrare varie funzionalità (newsletter, procedure di pagamento, gallerie fotografiche,

funzionalità di social networking, …), oltre un sistema di gestione del layout, mediante il quale è

possibile cambiare la grafica, icone, distribuzione dei contenuti, struttura delle pagine, etc.

La sua struttura prevede la presenza di un pannello di amministrazione in italiano, che è

l’interfaccia mediante la quale è possibile gestire tutte le operazioni (aggiunta dei contenuti,

integrazione di documenti, pubblicazione di foto e video).

In questo modulo, la presentazione degli argomenti prevede una descrizione del sistema e delle

sue funzionalità, seguita dalle istruzioni per installarlo.

Il sistema può essere installato direttamente, su uno spazio Web, oppure sul proprio computer

(scelta consigliata nel caso in cui sia necessario disporre di una piattaforma di test).

In questa esposizione si farà riferimento alla versione3.2 di WordPress, anche se i concetti

introdotti possono essere applicati facilmente anche alle altre versioni (precedenti o successive)

e al servizio WordPress.com, poiché le strutture fondamentali non cambiano spesso né in modo

sostanziale.

o successive) e al servizio WordPress.com, poiché le strutture fondamentali non cambiano spesso né in modo
o successive) e al servizio WordPress.com, poiché le strutture fondamentali non cambiano spesso né in modo

Funzionalità di Wordpress

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 7 di 24

Concetti di base

WordPress è un software nato nel 2003 per creare e gestire blog personali, ma è diventato in poco tempo uno degli strumenti software più diffusi e apprezzati per creare e gestire siti Web di qualsiasi dimensione, anche con milioni di accessi al giorno.

Offre strumenti di base e soluzioni avanzate, per le differenti esigenze degli utenti.

WordPress è un CMS (Content Management System), cioè un sistema di gestione dei contenuti.

Un software di tipo CMS può essere fruibile come servizio oppure può essere installato su un server Web.

È un sistema completo che supporta l’utente nelle fasi fondamentali di creazione di un sito:

definizione della struttura del sito,l’utente nelle fasi fondamentali di creazione di un sito: salvataggio e pubblicazione di articoli e pagine,

salvataggio e pubblicazione di articoli e pagine,creazione di un sito: definizione della struttura del sito, definizione dei ruoli dei redattori, coordinamento del

definizione dei ruoli dei redattori,del sito, salvataggio e pubblicazione di articoli e pagine, coordinamento del flusso editoriale, organizzazione degli

coordinamento del flusso editoriale,di articoli e pagine, definizione dei ruoli dei redattori, organizzazione degli archivi delle immagini. Un aspetto

organizzazione degli archivi delle immagini.ruoli dei redattori, coordinamento del flusso editoriale, Un aspetto fondamentale è che WordPress è distribuito in

Un aspetto fondamentale è che WordPress è distribuito in due versioni:

come software gratuito (WordPress.org) da scaricare e installareè che WordPress è distribuito in due versioni: sotto forma di servizio in abbonamento (noto come

sotto forma di servizio in abbonamento (noto come WordPress.com), da usare direttamente con il browser.è che WordPress è distribuito in due versioni: come software gratuito (WordPress.org) da scaricare e installare

e installare sotto forma di servizio in abbonamento (noto come WordPress.com), da usare direttamente con il
e installare sotto forma di servizio in abbonamento (noto come WordPress.com), da usare direttamente con il

Il servizio: WordPress.com

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 8 di 24

Introduzione

Il servizio WordPress consente di creare un sito Web senza installare nulla sul computer dell’utente e senza la necessità di acquistare uno spazio Web personale da un fornitore di servizio.

In forma di servizio (WordPress.com), WordPress è un’applicazione Web (un servizio distribuito attraverso Internet) accessibile mediante un browser, che permette di creare un sito Web secondo le proprie esigenze.

Per poterne usufruire è necessario effettuare le seguenti operazioni:

accedere all’indirizzo http://it.wordpress.com/ http://it.wordpress.com/

effettuare la registrazione al servizio, indicando il proprio indirizzo di posta elettronicaaccedere all’indirizzo http://it.wordpress.com/ scegliere un nome per il sito che si vuole creare; dopo aver

scegliere un nome per il sito che si vuole creare;indicando il proprio indirizzo di posta elettronica dopo aver effettuato le suddette operazioni è possibile

dopo aver effettuato le suddette operazioni è possibile pubblicare i propri contenuti.

L’indirizzo del sito che si vuole creare sarà del tipo http://nome.wordpress.com dove “nome” può essere personalizzato a piacere.

Il servizio (in italiano) è gratuito, ma sono disponibili anche servizi a pagamento (registrazione di un dominio personale,spazio aggiuntivo,versione libera da pubblicità, etc.); ogni componente aggiuntivo ha un costo a parte e sono proposti pacchetti in abbonamento su base annua.

Tra i vantaggi di questa soluzione vi sono:

il costo pari a zero,su base annua. Tra i vantaggi di questa soluzione vi sono: la gestione tecnica del sito

la gestione tecnica del sito a carico del fornitore del servizio.vantaggi di questa soluzione vi sono: il costo pari a zero, In quest’ultimo caso, l’utente non

In quest’ultimo caso, l’utente non deve installare nulla, il suo intervento è limitato alla configurazione, ovvero alle sole opzioni di personalizzazione del sito; inoltre, gli aggiornamenti sono installati automaticamente, appena disponibili.

Tra gli svantaggi di questa soluzione vi è il fatto di non poter effettuare personalizzazioni (a

appena disponibili. Tra gli svantaggi di questa soluzione vi è il fatto di non poter effettuare
appena disponibili. Tra gli svantaggi di questa soluzione vi è il fatto di non poter effettuare

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 9 di 24

differenza di quanto accade con il software WordPress.org):

non è possibile modificare (essendo un servizio) il codice di programmazione del sistema,differenza di quanto accade con il software WordPress.org): temi e plug-in (gli strumenti per cambiare grafica

temi e plug-in (gli strumenti per cambiare grafica e funzionalità del sito) sono in numero limitato e non è possibile installarne di nuovi.un servizio) il codice di programmazione del sistema, Quest’aspetto rende il servizio WordPress.com molto utile

in numero limitato e non è possibile installarne di nuovi. Quest’aspetto rende il servizio WordPress.com molto

Quest’aspetto rende il servizio WordPress.com molto utile per utenti che vogliono disporre di un blog semplice e facile da usare, ma risulta poco flessibile se si desidera personalizzare l’ambiente o gestire i propri contenuti e la propria presenza sul Web.

Il servizio WordPress.com e il software: WordPress.org condividono l’interfaccia e il sistema di pubblicazione dei contenuti, quindi la descrizione delle caratteristiche è applicabile a entrambi.

e il sistema di pubblicazione dei contenuti, quindi la descrizione delle caratteristiche è applicabile a entrambi.
e il sistema di pubblicazione dei contenuti, quindi la descrizione delle caratteristiche è applicabile a entrambi.

Il software: WordPress.org

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 10 di 24

Introduzione Il software WordPress.org consente di gestire in completa autonomia un sito Web e deve
Introduzione
Il software WordPress.org consente di gestire in completa autonomia un sito Web e deve
essere installato su uno spazio Web personale.
È
un software costituito da script in linguaggio PHP, è gratuito e open source,quindi è possibile
scaricarlo e usarlo liberamente, oltre che modificare il codice.
Tra i vantaggi di questa soluzione vi sono:
possibilità di personalizzazione, utilizzare i temi grafici e le estensioni disponibili,
modificare i file che compongono il servizio, adattandoli alle finalità e alle necessità del
proprio sito.
Tra gli svantaggi vi è il fatto che sono a carico dell’utente:
l’installazione e la configurazione del software WordPress.org
la gestione degli aggiornamenti
la gestione delle problematiche tecnologiche legate al suo utilizzo
la disponibilità di uno spazio Web dalle discrete qualità tecniche, che comprenda un
dominio personalizzato e gli indirizzi di posta elettronica.
Fig. Un esempio di sito Web pubblicato utilizzando WordPress.org.
Le funzionalità
WordPress è uno dei sistemi più utilizzati per creare e gestire siti Web, con notevoli funzionalità
principali
e
caratteristiche, sempre più sofisticate.
per creare e gestire siti Web, con notevoli funzionalità principali e caratteristiche, sempre più sofisticate.
per creare e gestire siti Web, con notevoli funzionalità principali e caratteristiche, sempre più sofisticate.

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 11 di 24

Strumenti di WordPress dispone di TinyMCE, un semplice e potente editor visuale che consente di
Strumenti di
WordPress dispone di TinyMCE, un semplice e potente editor visuale che consente di scrivere
scrittura
articoli e pagine Web.
È possibile creare direttamente dalla piattaforma testi formattati, elenchi, tabelle, oltre il fatto
che è possibile incollare documenti Word.
Fig. L’editor di scrittura di WordPress.
Nella versione 3.2 è stato introdotto un nuovo editor, a tutto schermo, semplice ed essenziale.
Tra i suoi vantaggi vi sono i seguenti:
consente di scrivere i testi senza lasciarsi distrarre da menu, barre e pulsanti
il codice generato dall’editor, come quello generato dalla piattaforma, è compatibile con
le specifiche del consorzio W3C
è possibile pubblicare articoli su WordPress mediante smartphone, via e-mail o
mediante programmi desktop che si interfacciano direttamente con la piattaforma.
Multimedialità
WordPress offre:

una gestione molto sofisticata degli elementi multimediali, soprattutto delle immagini;con la piattaforma. Multimedialità WordPress offre: consente di allegare un’immagine a ogni post, detta

consente di allegare un’immagine a ogni post, detta Immagine in evidenza;degli elementi multimediali, soprattutto delle immagini; consente di includere nel contenuto immagini, file video o

consente di includere nel contenuto immagini, file video o file audio.un’immagine a ogni post, detta Immagine in evidenza; Grazie alla presenza di un editor di foto,

Grazie alla presenza di un editor di foto, permette di applicare correzioni alle immagini (ritaglio,

ridimensionamento, rotazione), e tutti gli elementi inclusi negli articoli sono salvati in un archivio

(detto Libreria media) dal quale possono essere facilmente recuperati e pubblicati nuovamente,

senza doverli ricaricare nuovamente nella piattaforma.

Inoltre, mediante uno strumento integrato nella piattaforma è possibile creare gallerie di

immagini.

nella piattaforma. Inoltre, mediante uno strumento integrato nella piattaforma è possibile creare gallerie di immagini.
nella piattaforma. Inoltre, mediante uno strumento integrato nella piattaforma è possibile creare gallerie di immagini.

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 12 di 24

Gestione del

Con WordPress è possibile gestire il flusso editoriale degli articoli da pubblicare.

flusso editoriale

 

Ogni articolo può:

essere messo in bozza,da pubblicare. flusso editoriale   Ogni articolo può: lasciato in revisione, programmato per la pubblicazione

lasciato in revisione,editoriale   Ogni articolo può: essere messo in bozza, programmato per la pubblicazione futura o semplicemente

programmato per la pubblicazione futura o semplicemente reso privato.articolo può: essere messo in bozza, lasciato in revisione, Esistono, inoltre,delle estensioni della piattaforma, i

Esistono, inoltre,delle estensioni della piattaforma, i plug-in, che consentono di arricchire le

caratteristiche con calendari di pubblicazione, osservazioni e commenti dei caporedattori e così

via.

Ambiente

WordPress è un ambiente multi-utente ad accesso controllato, è possibile identificare gli utenti

multi-utente

attraverso un sistema di registrazione alla piattaforma e consentire loro di eseguire solo

determinate azioni.

WordPress prevede più ruoli, che suddividono gli utenti in due macro gruppi:

gli amministratori, che si occupano della gestione del sito; , che si occupano della gestione del sito;

gli editori, esperti di contenuti che può pubblicare, modificare o programmare gli , esperti di contenuti che può pubblicare, modificare o programmare gli

articoli.

In un’installazione tradizionale sono previsti cinque ruoli predefiniti, ma con opportuni plug-in o

modifiche del codice è possibile aggiungerne altri.

Espandibilità

WordPress consente di espanderne le funzionalità mediante l’installazione di estensioni

chiamate “plug-in”. La progettazione del sistema è avvenuta in modo tale da consentire a

sviluppatori esterni di modificare tutte le funzionalità di base, aggiungendo specifici file, senza

dover modificare i cosiddetti file core, ossia i file che costituiscono le fondamenta del sistema.

Attraverso i plug-in è possibile aggiungere tipologie di articoli, eseguire backup, modificare il

flusso editoriale, aggiungere gallerie di immagini, migliorare la velocità del sito e così via.

Attualmente sono disponibili decine di migliaia di plug-in gratuiti.

Personalizzazione

consente di personalizzare la grafica e la struttura. Tale possibilità è offerta dai cosiddetti

della grafica

“Temi”, estensioni che permettono di modificare colori, disposizione del testo, immagini e layout

del sito, distribuite in forma gratuita o a pagamento.

È possibile installare i temi dall’area di amministrazione, con un clic, modificando solo l’aspetto

esteriore del sito e lasciando intatti i contenuti già pubblicati, con la possibilità di passare da un

tema a un altro senza perdere tutto ciò che era stato salvato in precedenza.

I temi sono in grado anche di rendere più veloce e gradevole il processo di pubblicazione,

aggiungere al sito elementi come menu o box e definire molti altri aspetti dell’installazione, oltre

che modificare la grafica del sito.

elementi come menu o box e definire molti altri aspetti dell’installazione, oltre che modificare la grafica
elementi come menu o box e definire molti altri aspetti dell’installazione, oltre che modificare la grafica

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 13 di 24

Supporto

WordPress è un software che si arricchisce continuamente di nuove funzionalità, un supporto

per la risoluzione dei problemi più comuni, per la verifica della qualità dei temi e dei plug-in

disponibili, e aggiornato con (http://codex.wordpress.org/).

le

correzioni degli errori di sicurezza

Gli aggiornamenti

Per come è stato realizzato, WordPress offre le nuove funzionalità senza stravolgere le versioni precedenti,anzi presenta una compatibilità nei confronti delle versioni successive.

senza stravolgere le versioni precedenti,anzi presenta una compatibilità nei confronti delle versioni successive.
senza stravolgere le versioni precedenti,anzi presenta una compatibilità nei confronti delle versioni successive.

Installazione di WordPress

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 14 di 24

Introduzione

In questo paragrafo si descrive la procedura per installare WordPress (sia su uno spazio Web sia in locale, cioè sul proprio computer) e la configurazione da impostare al primo avvio.

Come anticipato nel paragrafo precedente, WordPress.org (in breve WordPress) è un software che deve essere installato all’interno di uno spazio Web, acquistabile dai fornitori di servizi online.

Lo “spazio Web” è un servizio di hosting (in abbonamento) che mette a disposizione degli abbonati gli strumenti per effettuare l’installazione e poter utilizzare il sito, ovvero:

spazio su disco per conservare i file,l’installazione e poter utilizzare il sito, ovvero: strumenti di configurazione, database per conservare i dati

strumenti di configurazione,il sito, ovvero: spazio su disco per conservare i file, database per conservare i dati e

database per conservare i dati e le informazioni,su disco per conservare i file, strumenti di configurazione, registrazione del dominio (ossia dell’indirizzo del sito

registrazione del dominio (ossia dell’indirizzo del sito stesso),database per conservare i dati e le informazioni, un pacchetto di indirizzi di posta elettronica, vari

un pacchetto di indirizzi di posta elettronica,del dominio (ossia dell’indirizzo del sito stesso), vari servizi accessori (sistemi antispam, antivirus, backup

vari servizi accessori (sistemi antispam, antivirus, backup automatici, etc.).stesso), un pacchetto di indirizzi di posta elettronica, È utile notare che la modalità “in locale”

È utile notare che la modalità “in locale” di WordPress è vantaggiosa in molti casi:

quando è necessario valutare il sistema prima dell’acquisto dello spazio Web, vincolato con contratti annuali;“in locale” di WordPress è vantaggiosa in molti casi: quando è necessario disporre di un’installazione di

quando è necessario disporre di un’installazione di test, per eseguire prove o modifiche prima di renderle operative sul sito principale;dello spazio Web, vincolato con contratti annuali; quando è necessario disporre di una copia del sito

quando è necessario disporre di una copia del sito cui poter accedere in assenza di connessione Internet.o modifiche prima di renderle operative sul sito principale; In generale, l’installazione della piattaforma WordPress

In generale, l’installazione della piattaforma WordPress prevede le seguenti fasi:

1. Creazione di un database

2. Download della versione italiana di WordPress

3. Upload di WordPress

4. Installazione di WordPress

di un database 2. Download della versione italiana di WordPress 3. Upload di WordPress 4. Installazione
di un database 2. Download della versione italiana di WordPress 3. Upload di WordPress 4. Installazione

Installazione WordPress in hosting

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 15 di 24

Introduzione

È importante precisare che WordPress è nato su piattaforma Linux, ma può funzionare anche su Windows.

Nel caso si voglia installare WordPress su uno spazio Web è necessario :

scegliere il servizio di hosting , ovvero la scelta e l’acquisto di un piano di hosting, fase importante ma difficoltosa poiché è necessario distinguere tra le tante offerte di operatori e provider concorrenti.installare WordPress su uno spazio Web è necessario : dotarsi di server robusti, in grado di

dotarsi di server robusti, in grado di sopportare carichi di lavoro notevoli; tale circostanza è molto frequente per la presenza di plug-in e temi, anche molto complessi, che richiedono al sistema una grande quantità di lavoro.tra le tante offerte di operatori e provider concorrenti. Nota . Esistono anche servizi di hosting

Nota. Esistono anche servizi di hosting che offrono pacchetti dedicati ai siti gestiti con WordPress, con il vantaggio:

della garanzia in caso di malfunzionamenti,dedicati ai siti gestiti con WordPress, con il vantaggio: della disponibilità di strumenti di configurazione e

della disponibilità di strumenti di configurazione e installazione inclusi nel servizio, sollevando l’utente dall’onere di installare autonomamente il CMS .il vantaggio: della garanzia in caso di malfunzionamenti, Un aspetto di rilievo sono i tempi di

Un aspetto di rilievo sono i tempi di caricamento del sito, che possono essere più lunghi se i server sono collocati in paesi extra-europei (nel caso di utenti italiani), quindi la collocazione dei server diventa un parametro da considerare quando si sceglie il fornitore dei servizi (provider).

È comunque disponibile da parte di alcune aziende, in fase di registrazione, la possibilità di scegliere il centro presso cui ospitare il proprio sito.

Requisiti minimi

La verifica dei requisiti minimi necessari al funzionamento delle versioni più recenti di WordPress sono i seguenti:

supporto al linguaggio PHP , un linguaggio open source molto utilizzato per la progettazione dei siti Web. È necessario che sul server che ospita WordPress sia installata una versione opportuna del servizio che si occupa di interpretare PHP;delle versioni più recenti di WordPress sono i seguenti: supporto al database MySQL, un database open

supporto al database MySQL, un database open source utilizzato per salvare contenuti, articoli e impostazioni del sito;opportuna del servizio che si occupa di interpretare PHP; disporre del Web Server Apache, con supporto

disporre del Web Server Apache, con supporto al modulo mod_rewrite. Il Web server è un software che si occupa di ricevere le richieste del browser e inviare le pagine da visualizzare. Il componente mod_rewrite non è obbligatorio, ma è indispensabile per migliorare il posizionamento del proprio sito sui motori di ricerca e per offrire indirizzi di pagina (gli URL) leggibili.per salvare contenuti, articoli e impostazioni del sito; Esistono altre specifiche tecniche, da tener presente

Esistono altre specifiche tecniche, da tener presente soprattutto nel caso di siti per i quali si

(gli URL) leggibili. Esistono altre specifiche tecniche, da tener presente soprattutto nel caso di siti per
(gli URL) leggibili. Esistono altre specifiche tecniche, da tener presente soprattutto nel caso di siti per

prevedono accessi frequenti:

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 16 di 24

la direttiva Safe mode non deve essere attiva. Sebbene deprecata a partire dalla versione 5.3 di PHP, è bene verificare che non sia attivata in installazioni precedenti;accessi frequenti: rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 16 di 24 limite di memoria di PHP almeno

limite di memoria di PHP almeno di 128 MB o, meglio, di 256 MB. La direttiva memory_limit di configurazione di PHP dovrebbe essere di almeno 128 MB o superiore;verificare che non sia attivata in installazioni precedenti; possibilità di inviare e-mail. Il server deve essere

possibilità di inviare e-mail. Il server deve essere configurato in modo tale da poter inviare messaggi di posta elettronica attraverso PHP;di PHP dovrebbe essere di almeno 128 MB o superiore; supporto al file .htaccess. Il file

supporto al file .htaccess. Il file .htaccess viene utilizzato da WordPress e dai plug-in per decine di operazioni diverse. Il suo utilizzo deve essere supportato dal proprio sito Web;poter inviare messaggi di posta elettronica attraverso PHP; supporto per upload di medie dimensioni. Molti servizi

supporto per upload di medie dimensioni. Molti servizi di hosting limitano a pochi MB (1 o 2) la dimensione massima di un file che può essere inviato a WordPress attraverso PHP. È bene verificare che questo limite sia superiore a 2 MB, meglio se di almeno 8 MB.da WordPress e dai plug-in per decine di operazioni diverse. Il suo utilizzo deve essere supportato

inviato a WordPress attraverso PHP. È bene verificare che questo limite sia superiore a 2 MB,
inviato a WordPress attraverso PHP. È bene verificare che questo limite sia superiore a 2 MB,

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 17 di 24

Installare

Nel caso di installazione manuale di WordPress, è necessario accertarsi se il proprio fornitore di

WordPress da

spazio web permetta l’installazione del sistema attraverso un proprio pannello di controllo. In tal

pannello

caso il processo è delegato a una procedura automatica che provvede a configurare il database,

installare e avviare WordPress. L’utente deve solo indicare le password da utilizzare per il

database e per l’account di amministrazione.

Questa verifica può essere fatta con l’invio di una mail al supporto tecnico o consultando la guida

al

servizio.

C’è anche la possibilità di ricevere la notifica degli aggiornamenti.

Dopo l’installazione del sistema, è necessario verificare che sia aggiornato all’ultima versione di

WordPress disponibile e se sia stato configurato per la lingua italiana.

A

quel punto si può scrivere il primo articolo.

Programmi e

Nel caso un’installazione manuale, semplificata dalle procedure automatiche, è necessario

informazioni

scaricare due programmi gratuiti :

necessarie

 

un client FTP, cioè un software che possa connettersi attraverso il protocollo FTP al 

sito dell’utente e inviare a esso i file (per esempio Cyberduck, disponibile sia per Mac

sia per Windows all’indirizzo www.cyberduck.ch), un programma semplice da usare ma

sofisticato, che permette connessioni crittografate a un gran numero di servizi Web.

un software che permetta di modificare i file testuali, che devono essere aggiornaticonnessioni crittografate a un gran numero di servizi Web. durante l’installazione (per esempio Notepad++ o ,

durante l’installazione (per esempio Notepad++ o , per Mac, Editra).

 

È

indispensabile disporre delle seguenti informazioni:

 
i dati di collegamento al servizio FTP dello spazio Web dell’utente, ossia: l’indirizzo internet del

i dati di collegamento al servizio FTP dello spazio Web dell’utente, ossia:

l’indirizzo internet del servizio, sotto forma di IP (es. 188.121.58.1) oppure di nome

di

host

il nome utente

il nome utente

la

la

password

i dati di collegamento al database, ossia: indirizzo internet nome utente e password (diverse da

i dati di collegamento al database, ossia:

indirizzo internet

nome utente e password (diverse da quelle del servizio FTP)

nome del database sul quale si dovrà installare WordPress.

 

Disponendo di queste informazioni, è possibile installare il CMS. Si noti che alcuni fornitori di

spazio Web consentono di configurare autonomamente il database. In questo caso le credenziali

di

connessione verranno scelte dall’utente in fase di creazione del database.

Caricare i file

Per avviare l’installazione è necessario:

di creazione del database. C a r i c a r e i f i l
di creazione del database. C a r i c a r e i f i l

sullo spazio Web

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 18 di 24

sullo spazio Web rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 18 di 24 caricare, mediante il programma FTP,

caricare, mediante il programma FTP, i file del sistema all’interno dello spazio Web; scaricare il file di WordPress; estrarre il contento in una nuova cartella. Su Windows (Vista o 7), cercare il file (di solito nella cartella Download), cliccare con il pulsante destro, scegliere la voce Estrai tutto e confermare l’operazione nella finestra successiva con un clic su Estrai;

Su un computer Mac OS X, cliccare sul file due volte.nella finestra successiva con un clic su Estrai; In entrambi i casi sarà creata una nuova

In entrambi i casi sarà creata una nuova cartella, chiamata wordpress_it_IT_x_y (dove x_y è il numero di versione, che naturalmente varia), che contiene tutti i file necessari per l’installazione.

che contiene tutti i file necessari per l’installazione. copiare i file nello spazio Web. Si apre

copiare i file nello spazio Web. Si apre il programma FTP e si esegue una connessione al server FTP dello spazio Web, facendo clic sul grande pulsante in alto a sinistra Nuova Connessione, indicando nella finestra che appare i dati del servizio FTP e facendo infine clic sul pulsante Collegamento.

FTP e facendo infine clic sul pulsante Collegamento. Fig. La finestra di Cyberduck con i dati

Fig. La finestra di Cyberduck con i dati di connessione da impostare per avviare il caricamento dei file.

Dopo aver avviato la connessione si apre una finestra simile alla figura seguente, ossia la rappresentazione della radice (o root) dello spazio dell’utente con alcune cartelle al suo interno:

seguente, ossia la rappresentazione della radice (o root) dello spazio dell’utente con alcune cartelle al suo
seguente, ossia la rappresentazione della radice (o root) dello spazio dell’utente con alcune cartelle al suo

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 19 di 24

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 19 di 24 Fig. CyberDuck connesso allo spazio Web con la

Fig. CyberDuck connesso allo spazio Web con la rappresentazione delle cartelle del sito.

È molto importante che l’utente si assicuri che lo spazio su cui è reindirizzato dal programma FTP sia quello corrispondente alla radice del suo sito. Se ciò non dovesse accadere, è sufficiente cliccare sul pulsante Upload, scegliere un file da caricare e verificare che sia visibile digitandone l’indirizzo.

Se così non fosse, dopo aver verificato di aver digitato correttamente l’indirizzo del file, l’utente dovrebbe verificare con il fornitore di spazio quale sia il percorso della radice del suo sito e spostarsi di conseguenza.

Prima di avviare la procedura di installazione di WordPress si deve decidere il punto di visibilità del servizi:

si deve decidere il punto di visibilità del servizi: direttamente nella radice del sito: in questo
si deve decidere il punto di visibilità del servizi: direttamente nella radice del sito: in questo

direttamente nella radice del sito:

in questo caso, il sito configurato con WordPress sarà visualizzato digitando nel browser semplicemente www.sito.com; in una sua sottocartella in questo caso, il sito configurato con WordPress sarà visualizzato digitando www.sito.com/blog/, dove blog è il nome che l’utente attribuisce alla sua sottocartella e che può essere personalizzato.

Se WordPress deve servire come sistema di blog di un sito già pubblicato, è preferibile creare con il programma FTP una sottocartella chiamata, appunto, blog (basta fare clic destro all’interno del programma e scegliere la voce Nuova cartella), e fare l’upload dei file di WordPress all’interno di essa.

Se WordPress deve essere utilizzato come sistema per la gestione dell’intero sito, si deve fare l’upload di tutti i file all’interno della radice del sito senza creare alcuna sottocartella.

In entrambi i casi precedenti, il passaggio successivo è eseguire l’upload dei file all’interno dello spazio Web.

Dopo aver verificato di trovarsi nella giusta cartella, cliccare sul pulsante Upload sulla barra del

dello spazio Web. Dopo aver verificato di trovarsi nella giusta cartella, cliccare sul pulsante Upload sulla
dello spazio Web. Dopo aver verificato di trovarsi nella giusta cartella, cliccare sul pulsante Upload sulla

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 20 di 24

programma e cercare sul proprio disco i file estratti in precedenza.

Dopo averli selezionati tutti, premendo Ctrl+A (Windows) o Tasto Mac+A (Mac) sulla tastiera, si deve confermare la selezione cliccando sul pulsante Scegli (Figura).

la selezione cliccando sul pulsante Scegli (Figura). Fig. Si faccia attenzione a eseguire l’upload di tutti

Fig. Si faccia attenzione a eseguire l’upload di tutti i file di WordPress selezionando l’intero contenuto della cartella.

A questo punto, si apre la finestra Trasferimenti, che visualizzerà il processo di upload dei file indicando anche la percentuale di completamento.

finestra Trasferimenti, che visualizzerà il processo di upload dei file indicando anche la percentuale di completamento.
finestra Trasferimenti, che visualizzerà il processo di upload dei file indicando anche la percentuale di completamento.

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 21 di 24

Installare

Dopo aver completato l’upload, si deve aprire il browser e digitare l’indirizzo del proprio sito nel

WordPress

punto in cui si trovano i file di WordPress:

www.sito.com, se i file sono stati caricati nella radice;WordPress punto in cui si trovano i file di WordPress: www.sito.com/blog/ , se i file sono

www.sito.com/blog/ , se i file sono stati caricati nella sottocartella blog.www.sito.com, se i file sono stati caricati nella radice; Sarà visualizzata la pagina seguente: Fig. La

Sarà visualizzata la pagina seguente:

sottocartella blog. Sarà visualizzata la pagina seguente: Fig. La pagina con cui si avvia la procedura

Fig. La pagina con cui si avvia la procedura di installazione di WordPress.

Dalla stessa viene avviata la procedura di installazione. Per iniziare si faccia clic sul pulsante

“Crea un file di configurazione” e, nella finestra successiva, sul pulsante “Iniziamo!”.

faccia clic sul pulsante “Crea un file di configurazione” e, nella finestra successiva, sul pulsante “Iniziamo!”.
faccia clic sul pulsante “Crea un file di configurazione” e, nella finestra successiva, sul pulsante “Iniziamo!”.

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 22 di 24

Nella finestra successiva si devono indicare i dati di connessione del database, così come sono stati comunicati dal fornitore di spazio Web dell’utente. Nell’ultima voce, Prefisso tabelle, è bene, per ragioni di sicurezza, cambiare la voce predefinita (wp_) in qualcosa di diverso, per esempio bn_ o qualsiasi altra combinazione. Confermiamo le impostazioni con Invio.

altra combinazione. Confermiamo le impostazioni con Invio. Fig. La finestra di configurazione della connessione al

Fig. La finestra di configurazione della connessione al database con alcune delle impostazioni consigliate.

Se queste fasi vanno va a buon fine è possibile avviare la procedura di installazione vera e propria cliccando sul pulsante Eseguire l’installazione presentato nella pagina successiva. L’ultima pagina da riempire con i dati dell’utente è quella di configurazione del blog.

essere successivamente, ovvero:

Dovrebbero

inserite

informazioni

che

possono

essere

comunque

modificate

Titolo del sito, una parola o una breve frase che identifica il titolo del sito;inserite informazioni che possono essere comunque modificate Nome utente, è il nome che l’utente amministratore

Nome utente, è il nome che l’utente amministratore utilizzerà per collegarsi al sito;parola o una breve frase che identifica il titolo del sito; Password (due volte), è la

Password (due volte), è la password dell’account. Deve essere lunga almeno 7 caratteri, fa distinzione fra lettere maiuscole e minuscole e può contenere anche numeri e segni. Per sicurezza è bene includere almeno una lettera maiuscola, un numero o un segno (come il punto);amministratore utilizzerà per collegarsi al sito; Tua e-mail, si deve indicare la mail che verrà utilizzata

Tua e-mail, si deve indicare la mail che verrà utilizzata per inviare i dettagli di registrazione e che potrà essere adoperata per recuperare la password nel caso fosse dimenticasse.una lettera maiuscola, un numero o un segno (come il punto); Nota . Giunti a questo

Nota. Giunti a questo punto dell’installazione, è consigliabile eliminare il segno di spunta su Voglio che il mio sito appaia su motori di ricerca come Google e Technorati per evitare che venga segnalata la presenza del sito a motori di ricerca. È possibile riabilitare l’opzione successivamente, quando il sito avrà dei contenuti, dal percorso Impostazioni > Privacy dell’area di amministrazione.

Per avviare l’installazione si deve cliccare su Installa WordPress. Il sistema provvede a configurare il sito e il database e, nella finestra successiva, si può fare clic sul pulsante Collegati per accedere alla finestra di amministrazione.

e, nella finestra successiva, si può fare clic sul pulsante Collegati per accedere alla finestra di
e, nella finestra successiva, si può fare clic sul pulsante Collegati per accedere alla finestra di

Installare WordPress sul computer

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 23 di 24

La procedura di installazione

Nel caso non si voglia utilizzare un servizio online o non si voglia avere un collegamento a

Internet, ma si preferisca l’installazione del CMS sul proprio computer, è possibile utilizzare un

sistema di installazione automatica di WordPress in locale (per esempio il Bitnami WordPress

Stack , ma ne sono disponibili altri sul Web e in modo gratuito).

Per effettuare l’installazione di WordPress è necessario seguire le seguenti fasi:

Installare la linguadi WordPress è necessario seguire le seguenti fasi: Effettuare la prima configurazione Modificare le

Effettuare la prima configurazioneè necessario seguire le seguenti fasi: Installare la lingua Modificare le informazioni di base Configurare i

Modificare le informazioni di baseInstallare la lingua Effettuare la prima configurazione Configurare i permalink Aggiungere utenti Configurare i

Configurare i permalinkla prima configurazione Modificare le informazioni di base Aggiungere utenti Configurare i commenti Rinominare la

Aggiungere utentiModificare le informazioni di base Configurare i permalink Configurare i commenti Rinominare la categoria predefinita

Configurare i commentiModificare le informazioni di base Configurare i permalink Aggiungere utenti Rinominare la categoria predefinita

Rinominare la categoria predefinitaprima configurazione Modificare le informazioni di base Configurare i permalink Aggiungere utenti Configurare i commenti

informazioni di base Configurare i permalink Aggiungere utenti Configurare i commenti Rinominare la categoria predefinita
informazioni di base Configurare i permalink Aggiungere utenti Configurare i commenti Rinominare la categoria predefinita

La bacheca

Sintesi

rev. 3.0 del 05/08/2015 Pagina 24 di 24

Completata la procedura di installazione, ci si trova nel Pannello di controllo, l’area di lavoro dell’utente. In questa sezione è possibile scrivere articoli, pubblicarli, modificare l’aspetto del Blog, gestire gli articoli, installare plug-in, cambiare le opzioni del blog, etc.

La prima interfaccia che si presenta all’utente è la Bacheca, un’area in cui sono rappresentate tutte le ultime attività del blog (link in entrata, ultimi articoli pubblicati, ultimi commenti agli articoli pubblicati, statistiche del blog, etc.), le notizie dal mondo WordPress, gli ultimi articoli di sviluppo del CMS, e molto altro.

statistiche del blog, etc.), le notizie dal mondo WordPress, gli ultimi articoli di sviluppo del CMS,
statistiche del blog, etc.), le notizie dal mondo WordPress, gli ultimi articoli di sviluppo del CMS,