Sei sulla pagina 1di 97

LEICA DIGILUX 2

Istruzioni

Instrucciones Espaol pginas 97189


Prefazione Vi auguriamo di ottenere il massimo piacere e le miglio-
ri soddisfazioni fotografando con la Vostra nuova LEICA
DIGILUX 2. Lobiettivo grandangolare zoom LEICA DC
VARIO-SUMMICRON 1:22,4/722,5mm ASPH., che si
contraddistingue per le sue elevate prestazioni ottiche,
consente di ottenere fotografie di eccellente qualit e
con la sua ampia escursione di lunghezza focale aumen-
ta notevolmente le Vostre possibilit creative, soprattut-
to nel campo delle riprese di paesaggi e interni. Grazie
alle sue dimensioni compatte, la Vostra nuova LEICA
DIGILUX 2 trova posto ovunque diventando cos la
Vostra fedele compagna di viaggio.
Grazie al sistema di esposizione completamente automa-
tico e al flash incorporato, la Vostra LEICA DIGILUX 2
in grado di adattarsi a qualsiasi circostanza, per scatta-
re ottime fotografie in ogni condizione di luce. Inoltre, le
impostazioni manuali consentono di modificare la ripre-
sa in qualsiasi momento.
Le innumerevoli funzioni speciali permettono quindi di
affrontare persino le situazioni fotografiche pi critiche
e di aumentare notevolmente la qualit delle immagini.
Per poter sfruttare pienamente e correttamente tutte le
possibilit che Vi offre la Vostra nuova LEICA DIGILUX 2,
Vi consigliamo di leggere attentamente queste istruzio-
ni prima delluso.

Questo manuale di istruzioni per luso stato stampato


su carta sbiancata senza cloro al 100% con un proces-
so di produzione che non inquina le acque e rispetta
lambiente.

2 / Prefazione
3
Indice Prefazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2 Istruzioni dettagliate

Avvertenze. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 Preparazioni
Applicazione della cinghia a tracolla. . . . . . . . . . . . . . 20
Materiale in dotazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 Installazione/rimozione del filtro
controluce/paraluce . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
Denominazione dei componenti . . . . . . . . . . . . . . . . 8 Ricarica della batteria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
Inserimento della batteria nella fotocamera/
rimozione della batteria dalla fotocamera . . . . . . . 21
Indicatori Indicatori dello stato di carica . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
Indicatori funzionali Funzionamento ad alimentazione elettrica . . . . . . . . . 22
Nei modi Ripresa 6/7 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 Inserimento e rimozione della scheda di memoria . . . 23
Nel modo Riproduzione 8 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
Impostazioni principali/elementi di comando
Opzioni di menu Accensione/spegnimento della fotocamera. . . . . . . . 24
Nel menu principale, nei modi Selezione dei modi Ripresa e
operativi di ripresa j REC . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16 Riproduzione 8/7/6 . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
Nel menu Impostazioni di base, nei modi Pulsante di scatto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
operativi di ripresa k SETUP . . . . . . . . . . . . . . . . 16 Mirino e monitor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Nel menu principale nel modo Commutazione dal mirino elettronico
Riproduzione E PLAY . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 al monitor e viceversa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Nel menu Impostazioni di base nel modo Regolazione delle diottrie del mirino
Riproduzione k SETUP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 elettronico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Commutazione degli indicatori . . . . . . . . . . . . . . 25
Guida rapida Comando dei menu. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26
Impostazioni preliminari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
Fotografare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
Osservazione dei fotogrammi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Ingrandimento delle riprese nellimmagine
del mirino/monitor. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Cancellazione delle riprese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Formattazione della scheda di memoria . . . . . . . . . . . 19

4 / Indice
Impostazioni preliminari Modo Ripresa - 6/7 Fotografia con il flash
Impostazione della lingua dei Regolazione della distanza focale . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Fotografare con il flash incorporato . . . . . . . . . . . . 44
menu P LANGUAGE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28 Uso dello zoom ottico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Portata del flash . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
Impostazione della luminosit del mirino e del Uso del prolungamento digitale della Fotografia indiretta con il flash . . . . . . . . . . . . . . 46
monitor c FINDER/c MONITOR . . . . . . . . . . . . 28 distanza focale dellincremento digitale Fotografare con la sincronizzazione alla
Impostazione di ora e data M CLOCK SET . . . . . . . . 28 della distanza focale D.ZOOM . . . . . . . . . . . 35 fine del tempo di esposizione 5 FLASH SYNC. . . . 47
Impostazione dello spegnimento Regolazione della distanza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Correzioni dellesposizione con il flash j . . . . . . 48
automatico u POWER SAVE . . . . . . . . . . . . . . . 29 Regolazione automatica della messa Fotografare con flash esterni . . . . . . . . . . . . . . . . . 48
Regolazione dei toni di conferma (segnalazione) a fuoco/autofocus . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
dei tastie dei suoni di chiusura Autofocus con minima distanza di messa Osservazione immediata dopo lo scatto
dellotturatore C BEEP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 a fuoco i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36 Uso della riproduzione automatica dellultimo
Impostazione della risoluzione q PICT.SIZE . . . . . . . 30 Uso della misurazione spot fotogramma B AUTO REVIEW . . . . . . . . . . . . . 50
Impostazione della percentuale di dellautofocus r SPOT AF . . . . . . . . . . . . . . . 36 Osservazione dei fotogrammi con
compressione m QUALITY . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 Memorizzazione dei valori di misurazione . . . . . . 36 la funzione VIEW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50
Impostazione del bilanciamento del Regolazione della messa a fuoco manuale MF . . . 37 Cancellazione di un fotogramma durante
bianco a W.BALANCE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 Funzionamento della lente losservazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51
dingrandimento K MF ASSIST . . . . . . . . . . 37
Regolazione della funzione per limpostazione
Regolazione dellesposizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38
automatica o una delle impostazioni Ulteriori funzioni
Fotografare con il programma automatico P. . . . . 38
fisse AUTO/c/d/e/f/g . . . . . . . . . . . . 32 Fotografare in sequenza 7 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Spostamento della curva caratteristica del
Impostazione del bilanciamento del bianco h . . . . 33 Selezione della frequenza a
programma (Shift) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39
Regolazione di precisione del bilanciamento piacere t BURST RATE . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Fotografare con il diaframma automatico T . . . . . 39
del bianco b WB ADJUST . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33 Fotografare con audio w AUDIO REC. . . . . . . . . . . . 53
Fotografare con tempo di posa automatico A . . . . 40
Regolazione della sensibilit ISO s SENSITIVITY . . 34 Videoriprese l/ MOTION IMAGE . . . . . . . . . . . 53
Fotografare con la regolazione manuale
Impostazione delle propriet Riprese con animazione A FLIP ANIM. . . . . . . . . . 55
di tempo di posa e diaframma M. . . . . . . . . . . . . 41
dellimmagine (contrasto, nitidezza, Fotografare con lautoscatto A . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Selezione del metodo di misurazione dellesposizione . . 41
saturazione del colore) PICT.ADJ. . . . . . . . . . . 34 Richiamo di funzioni del menu con il tasto
La misurazione multizona 3 . . . . . . . . . . . . . . . . 41
di regolazione rapida FUNCTION . . . . . . . . . . . . . 57
La lettura media integrale con prevalenza
al centro 2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Impostazione delle funzioni che devono
La misurazione spot 4. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 essere richiamate con il tasto di selezione
Istogramma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 rapida i CUSTOM SET.. . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Correzioni dellesposizione l. . . . . . . . . . . . . . . . 42 Uso del tasto di regolazione rapida FUNCTION . . 58
Fotografare con la sequenza di esposizione
automatica k . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43

Indice / 5
Modo Riproduzione - 8 Impostazioni di un ordine di stampa per Stampa di copie mediante collegamento USB
Riproduzione di singoli fotogrammi . . . . . . . . . . . . . . 59 pi fotogrammi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67 Diretto a una stampante. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
Rotazione dei fotogrammi Q ROTATE. . . . . . . . . 59 Cancellazione di tutte le impostazioni di Stampa di singole copie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
Riproduzione di singoli fotogrammi con audio . . . . . . 60 un ordine di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68 Stampa di tutte le copie impostate
Regolazione del volume F VOLUME . . . . . . . . . 60 Impostazioni di un ordine di stampa per attraverso lidentificazione DPOF . . . . . . . . . . . . . 81
Riproduzione contemporanea di nove singoli una Index-Print . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68 Formato PIM (Print Image Matching) Epson . . . . . . . . 82
fotogrammi/ingrandimenti e selezione Installazione del software in dotazione. . . . . . . . . . . . 83
dellinquadratura durante la riproduzione Ulteriori funzioni
di singoli fotogrammi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60 Aggiunta dellaudio a riprese Varie
Riproduzione di videoriprese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62 esistenti w AUDIO DUB. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69 Accessori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
Riduzione successiva della risoluzione V RESIZE. . 70 Ricambi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
Cancellazione di fotogrammi s . . . . . . . . . . . . . . . . . 62 Modifica successiva Conservazione della fotocamera. . . . . . . . . . . . . . . . . 85
Cancellazione di singoli fotogrammi. . . . . . . . . . . . 63 dellinquadratura W TRIMMING . . . . . . . . . . . . . 71 Indicazioni di avvertenza e di manutenzione
Cancellazione contemporanea di pi fotogrammi . . 63 Ripristino di tutte le impostazioni del Precauzioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85
Cancellazione di tutti i fotogrammi sulla scheda menu individuali N RESET . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73 Istruzioni per la manutenzione
di memoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64 Creazione di nuovi numeri Per la fotocamera . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
Protezione dei fotogrammi R PROTECT . . . . . . . . 64 di cartella L NO.RESET . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74 Per la batteria. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
Protezione di singoli fotogrammi/eliminazione Riproduzione automatica delle immagini Per lalimentatore/il caricabatterie . . . . . . . . . . . . 86
della protezione contro la cancellazione . . . . . . . 64 in sequenza U SLIDE SHOW . . . . . . . . . . . . . . . 74 Per le schede di memoria. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
Protezione di pi fotogrammi/eliminazione della Presentazione di tutte le riprese sulla scheda Conservazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
protezione contro la cancellazione. . . . . . . . . . . . 65 di memoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74 Struttura dei dati sulla scheda di memoria . . . . . . . . . 87
Eliminazione della protezione contro la Presentazione delle riprese identificate . . . . . . . . . 75 Messaggi di avvertenza. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
cancellazione per tutti i fotogrammi. . . . . . . . . . . 65 Cancellazione di tutte le identificazioni . . . . . . . . . 76 Malfunzionamenti e loro eliminazione . . . . . . . . . . . . 89
Formattazione della scheda di memoria g FORMAT. . 66 Riproduzione con apparecchi AV Y VIDEO OUT . . 76 Indice analitico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
Impostazioni (DPOF) di un ordine di stampa Trasmissione dei dati a un computer/stampa
sulla scheda di memoria T DPOF PRINT . . . . . . . . 66 mediante collegamento diretto a una stampante . . 77 Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
Impostazioni di un ordine di stampa per Collegamento e trasmissione dei dati nel
un fotogramma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67 modo MASS STORAGE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
Cancellazione di singole impostazioni di Collegamento e trasmissione dei dati modo PTP . . 79
un ordine di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67 Modo di comando a distanza attraverso
il collegamento USB . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80

6 / Indice
Avvertenze Il logo SD un marchio di fabbrica
Altri nomi, ragioni sociali e nomi di prodotti menzio-
Materiale in dotazione
nati nelle presenti istruzioni sono marchi di fabbrica o
Utilizzare esclusivamente gli accessori consigliati Prima di mettere in funzione la fotocamera LEICA
marchi di fabbrica registrati delle aziende rispettive.
per evitare guasti, cortocircuiti o scosse elettriche. DIGIUX 2, verificare che siano presenti tutti gli accesso-
Non esporre lapparecchio a umidit o pioggia. ri forniti in dotazione.
Non tentare di rimuovere parti dellalloggiamento
(coperture); riparazioni a regola darte possono esse- A. Batteria
re eseguite solo presso i centri di assistenza auto- B. Scheda di memoria SD da 64MB (nella custodia
rizzati. antistatica)
C. Alimentatore/caricabatterie
Note: D. Cavo di alimentazione
Alcuni componenti di questo apparecchio contengo- E. Cavo di collegamento tra alimentatore/
no quantit ridotte di mercurio e/o piombo. Lo smal- caricabatterie e fotocamera
timento di questi componenti pu essere soggetto a F. Cavo di collegamento USB
disposizioni particolari per la salvaguardia ambientale G. Cavo A/V
vigenti nei singoli paesi. Per informazioni sullo smalti- H. Tracolla
mento e/o sul riciclaggio corretto, rivolgersi alle I. Filtro controluce Paraluce
autorit competenti o ad un ufficio di rappresentanza J. Cappuccio per filtro controluceCopriparaluce
di venditori e produttori di prodotti elettronici. K. Cappuccio per obiettivoCopriobiettivo
(http://www.eiae.org) L. 3 CD-ROM
Attenersi scrupolosamente alle leggi sui diritti dauto-
re. La ripresa e la pubblicazione di supporti gi regi-
strati come nastri, CD, o di altro materiale pubblicato
o inviato pu violare leggi sui diritti dautore.
Questo si applica altres allintero software fornito in
dotazione.

Avvertenze / Materiale in dotazione / 7


1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.39 1.40

1.10 b 1.11
1.10
1.41
1.10 c
1.10 a
1.1 1.1 1.9 b
1.9 1.12
1.9 a 1.37 1.38

1.7 1.8 c
1.8 a 1.13
1.8
1.14
1.8 b

1.16 a 1.16 1.15 1.44

1.20 1.21 1.22 1.23 1.24 1.25 1.26

1.19
1.48
1.18
1.53
1.45 1.46 1.45
1.27 1.36
1.52 1.52
1.33
1.17
1.28 1.34
1.35
1.51
Markenzeichen der Leica Camera Gruppe/ R Registriertes Warenzeichen 1.50
Trademark of the Leica Camera Group/ R Registered Trademark
1.32 1.31 1.30 1.29 2004 Leica Camera AG 1.47 1.49
1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.39 1.40

1.10 b 1.11
1.10
1.41
1.10 c
1.10 a
1.1 1.1 1.9 b
1.9 1.12
1.9 a 1.37 1.38

1.7 1.8 c
1.8 a 1.13
1.8
1.14
1.8 b

1.16 a 1.16 1.15 1.44

1.20 1.21 1.22 1.23 1.24 1.25 1.26

1.19
1.48
1.18
1.53
1.45 1.46 1.45
1.27 1.36
1.52 1.52
1.33
1.17
1.28 1.34
1.35
1.51
Markenzeichen der Leica Camera Gruppe/ R Registriertes Warenzeichen 1.50
Trademark of the Leica Camera Group/ R Registered Trademark
1.32 1.31 1.30 1.29 2004 Leica Camera AG 1.47 1.49
Denominazione dei Vista frontale
1.1 Anelli per tracolla
1.13 Pulsante di scatto
1.14 Tasto per la selezione del modo con flash (5)
componenti 1.2 Sensore a raggi infrarossi per bilanciamento del
bianco
1.15 Leva per la selezione di ripresa/riproduzione
(8/7/6)
1.3 Diodo luminoso dellautoscatto 1.16 Rotella di regolazione del tempo con posizioni a
1.4 Microfono incastro, incl.
1.5 Riflettore per flash (aperto) a posizione per comando automatico (A)
1.6 Apertura per sensori di autofocus
1.7 Obiettivo LEICA DC VARIO-SUMMICRON Vista da dietro
1:22,4/722,5mm ASPH. con 1.17 Sportello di copertura sui connettori
a telaio filettato filettatura per filtro 1.18 Cilindro di regolazione delle diottrie
1.19 Mirino
Vista dallalto 1.20 Tasto per lapertura del riflettore del
1.8 Slitta portaflash con flash (FLASH)
a contatti centrali (di accensione) e 1.21 Tasto per il passaggio tra la visualizzazione sul
b di comando, come pure mirino e sul monitor e viceversa (EVF/LCD)
c foro per spina di sicurezza 1.22 Tasto per la selezione della forma di
1.9 Anello di regolazione diaframma con visualizzazione (DISPLAY)
a posizione a incastro per comando 1.23 Tasto per le correzioni dellesposizione, sequenze
automatico (A), e di esposizione automatiche e correzioni
b pulsante di sblocco dellesposizione con flash (EV)
1.10 Anello di regolazione della distanza con posizioni 1.24 Tasto di regolazione rapida (FUNCTION)
a incastro per 1.25 Tasto per lattivazione e la disattivazione del
a autofocus (AF) e comando dei menu e per la conferma
b autofocus con minima distanza di messa a dellimmissione (MENU)
fuoco (AF-Macro), e 1.26 Interruttore generale (ON/OFF)
c pulsante di sblocco 1.27 Sportello di copertura sul vano di alloggiamento
1.11 Anello di regolazione delle distanze focali delle schede di memoria
1.12 Anello di selezione dei metodi di misurazione del- 1.28 Altoparlante
lesposizione (4/3/2)

8 / Denominazione dei componenti


1.29 Rotella di regolazione centrale per navigare nei Vista da sinistra Paraluce
menu/per impostare le voci di menu/le funzioni 1.33 Connettore USB (a 5 poli, per il collegamento 1.45 Tasti di sblocco
selezionate, per sfogliare la memoria di ripresa, con computer e stampanti) 1.46 Graffe di bloccaggio
far avanzare il programma e per ingrandire/ridur- 1.34 Connettore DC IN (per alimentazione della ten- 1.47 Asta di guida
re le immagini osservate sione esterna)
1.30 Pulsante a crociera per la navigazione nei 1.35 Connettore A/V OUT/REMOTE (per il collega- Alimentatore/caricabatterie
menu/la regolazione delle voci di menu/delle mento con apparecchi A/V e sistemi di scatto a 1.48 Connettore AC IN per cavo di alimentazione di
funzioni selezionate e distanza) rete
con il bordo superiore (A) 1.36 Scanalature di arresto per il paraluce 1.49 Connettore DC OUT per cavo di collegamento
per selezionare la funzione di autoscatto alla fotocamera
con il bordo destro Vista da destra 1.50 Diodo luminoso rosso (POWER) per lindicatore
per sfogliare la memoria di ripresa 1.37 Vano di alloggiamento delle schede di memoria del collegamento alla rete
con il bordo inferiore (B) 1.38 Scanalature di arresto per il paraluce 1.51 Diodo luminoso verde (CHARGE) per lindicatore
per richiamare lultima ripresa e confermare di ricarica
limmissione Vista dal basso 1.52 Segni dinserimento
con il bordo sinistro 1.39 Filettatura di attacco per il cavalletto 1.53 Vano di ricarica per batteria
per sfogliare la memoria di ripresa 1.40 Leva di bloccaggio per coperchio vano batteria
1.31 Tasto per la cancellazione dei fotogrammi (1) 1.41 Coperchio vano batteria
1.32 Monitor a cristalli liquidi (LCD) 1.42 Vano batteria (vedi a pag. 21)
1.43 Cursore di bloccaggio batteria (vedi a pag. 21)
1.44 Scanalatura di guida per paraluce

Denominazione dei componenti / 9


Indicatori Indicatori funzionali f P Inserimento flash automatico con
pre-flash e tempi di posa maggiori
2.1 Nei modi Ripresa (non nei modi di esposizione T/MM e/o con la sin-
cronizzazione alla fine del tempo di esposizione)
g I Flash disinserito e/o non aperto
2.1.1 2.1.2 2.1.3 2.1.4 2.1.5 2.1.6 2.1.8 2.1.1 Modo Esposizione
2.1.9 2.1.11 2.1.12 2.1.13 a P Programma automatico
2.1.3 Bilanciamento del bianco
b A Tempo di posa automatico (si spegne con il passaggio alle videoriprese)
c T Diaframma automatico a nessun indicatore: regolazione automatica
2.1.37 d M Regolazione manuale del tempo di posa e b c Per luce diurna
2.1.36 2.1.14
del diaframma c d Per cielo nuvoloso
2.1.34 2.1.15 e Videoriprese d e Per illuminazione a lampade alogene
2.1.31
2.1.30 2.1.16
e f Per flash elettronici
2.1.29 2.1.2 Modo Flash del flash incorporato f g Per fotografie in bianco e nero
2.1.28 2.1.17 (lampeggia in rosso in caso di assenza di disponibilit del
2.1.27 flash, acceso in rosso in caso di azionamento a met corsa g h Per regolazione manuale
2.1.26 del pulsante di scatto e flash attivato [non nel modo g], (a seconda delleventuale regolazione di precisio-
altrimenti bianco [giallo nel modo f]; per le video-riprese, ne supplementare manuale vengono visualizzati in
commutazione automatica al modo g, solo modo g con rosso b/c/d/e/g [per una riproduzione dei colori
flash esterno installato) pi calda] o in blu [per una riproduzione dei colori
2.1.25 pi fredda], altrimenti in bianco)
a D Inserimento flash automatico
2.1.23 2.1.22 2.1.21 2.1.20 2.1.19 2.1.18 (non nel modo di esposizione M)
b E Inserimento flash automatico con
pre-flash
(non nel modo di esposizione M o con la sincro-
nizzazione alla fine del tempo di esposizione)
c K Inserimento flash manuale
d M Inserimento flash manuale con
pre-flash
(non con sincronizzazione alla fine del tempo di
esposizione)
e J Inserimento flash automatico con
tempi di posa maggiori
(non nei modi di esposizione T/M
M)

10 / Indicatori
2.1.4 Sensibilit ISO 2.1.8 Stato di carica della batteria 2.1.12 Registrazione audio inserita
(non si spegne per le videoriprese) a r Capacit sufficiente (essenzialmente per le videoriprese)
a ISO100 ISO 100 b q Capacit diminuita
b ISO200 ISO 200 c p Capacit insufficiente 2.1.13 Rischio di sfocatura
c ISO400 ISO 400 (compare solo in caso di programma e diaframma automati-
d o Necessit di sostituire o ricaricare la ci, vale a dire in caso di regolazione automatica del tempi di
batteria posa, di azionamento a met corsa del pulsante di scatto e
2.1.5 Risoluzione tempi di posa maggiori di 1/30 s)
(non si spegne per le videoriprese)
2.1.9 Correzione dellesposizione con flash impostata,
a 2560 2560 x 1920 2.1.14 Contapose
valore di correzione incluso
b 2048 2048 x 1536 (compare nel modo autofocus al posto di 2.1.37) a 83 Numero di pose rimanenti
c 1600 1600 x 1200 (in caso di mancanza di spazio di memoria,
d 1280 1280 x 960 come allarme lampeggia 0)
In alternativa a 2.1.9:
e 640 640 x 480 b 38S Tempo di ripresa rimanente
(durante le videoriprese, in caso di assenza di
f HDTV 1920 x 1080 2.1.10 Flash esterno installato spazio di memoria come allarme lampeggia 0S)
(lampeggia in rosso in caso di assenza di disponibilit del
2.1.6 Percentuale di compressione flash, altrimenti bianco; compare nel modo autofocus al
posto di 2.1.37) 2.1.15 Registrazione della ripresa
(non si spegne per le videoriprese)
(compare solo brevemente in tutti i modi operativi ad ecce-
a RAW Memorizzazione di dati non elaborati a C Inserimento flash automatico zione delle videoriprese e della registrazione con audio)
(non nel modo di esposizione M)
senza compressione
(possibile solo con risoluzione 2560 ) b H Inserimento flash manuale
2.1.16 Memorizzazione dei dati sulla scheda
b n Molto bassa c L Inserimento flash automatico con (compare solo brevemente dopo la ripresa)
c m Bassa tempi di posa maggiori
(non nei modi di esposizione T/M
M)
d o Normale 2.1.17 Istogramma
d G Flash disinserito (compare solo, quando attivato, in giallo se il flash inseri-
to o in caso di tempi di posa maggiori di 1/2 s, altrimenti in
In alternativa a 2.1.6:
2.1.11 Regolazione della messa a fuoco/esposizione bianco)
(compare solo in caso di azionamento a met corsa del pul-
2.1.7 Videofrequenza sante di scatto, non con regolazione manuale della messa a
(compare solo per le videoriprese) fuoco)
a x 10 fotogrammi al secondo a Lampeggiante: Regolazione della messa a
b A 30 fotogrammi al secondo fuoco impossibile
b Sempre acceso: Regolazione della messa a
fuoco e dellesposizione avvenuta e memo-
rizzata

Indicatori / 11
2.1.18 Tempo di posa 2.1.23 Correzione dellesposizione impostata, valore di 2.1.29 Nota sulla misurazione dellesposizione spot
(compare immediatamente in caso di regolazione manuale, correzione compreso inserita
vale a dire con modi di esposizione T/M
M; in caso di regolazio- (non con modo di esposizione M e video-riprese)
ne automatica, vale a dire con modi di esposizione P/AA,
compare solo dopo lazionamento del pulsante di scatto; 2.1.30 Campo di misurazione spot-autofocus
dopo lazionamento a met corsa del pulsante di scatto, In alternativa a 2.1.182.1.23: (non per videoriprese)
compare in rosso in caso di superamento per eccesso o per
difetto del campo di regolazione con modi di esposizione
P/TT/AA, altrimenti in bianco)
2.1.24 Ora e data 2.1.31 Campo di misurazione dellautofocus normale
(compare solo brevemente dopo laccensione della foto- (non per videoriprese)
camera o dopo la regolazione dei dati)
2.1.19 Nota sulla regolazione dei tempi di posa maggio-
In alternativa a 2.1.292.1.31:
ri con la rotella di regolazione centrale 2.1.25 Bilanciamento della luce
(solo in caso di regolazione della rotella del tempo di esposi- (compare solo in caso di modo di esposizione M)
zione in posizione 2+) 2.1.32 A Autoscatto inserito/in corso
(durante il tempo di ritardo lampeggia in blu, altrimenti
2.1.26 Sequenza di esposizione automatica attivata bianco)
2.1.20 Valore del diaframma (contrassegnata e lampeggiante in rosso in caso di aziona-
(compare immediatamente in caso di regolazione manuale,
a Tempo di ritardo 2 secondi
mento a met corsa del pulsante di scatto e di flash installa-
vale a dire con modi di esposizione A/M
M; in caso di regola- to o inserito e flash attivato [combinazione delle funzioni b Z Tempo di ritardo 10 secondi
zione automatica, vale a dire con modi di esposizione P/TT, impossibile], altrimenti bianco, non per videoriprese)
compare solo dopo lazionamento del pulsante di scatto;
In alternativa a 2.1.292.1.31:
dopo lazionamento a met corsa del pulsante di scatto,
compare in rosso in caso di superamento per eccesso o per 2.1.27 Metodo di misurazione dellesposizione
difetto del campo di regolazione con modi di esposizione a 2 Lettura media integrale con prevalenza 2.1.33 y Registrazione audio in corso
P/TT/AA, altrimenti in bianco) (compare solo durante la ripresa, il microfono lampeg-
al centro
gia in blu, triangoli con luce alternante da nera a rossa
b 3 Misurazione multizona ad una frequenza di 1 s)
2.1.21 Nota sulla funzione di shift del programma (spo-
c 4 Misurazione spot
stamento del programma)
(compare solo in caso di modo di esposizione P)
2.1.28 Sincronizzazione alla fine del tempo di
esposizione
2.1.22 Nota sulla coppia di valori spostata
(non nei modi Flash con pre-flash 2.1.2 b/d/f)
(compare solo in caso di modo di esposizione P e di sposta-
mento avvenuto)

12 / Indicatori
2.1.34 Funzione riprese in sequenza inserita, frequenza
a piacere inclusa
(contrassegnata con sequenza di esposizione automatica
inserita contemporaneamente [combinazione delle funzioni
impossibile], non per videoriprese)
a u 2,7 immagini al secondo
b v 1 immagine al secondo

in alternativa a 2.1.34:

2.1.35 A Funzione di ripresa animata

2.1.36 Prolungamento digitale della distanza focale


inserito, fattore di prolungamento incluso
(compare nel modo Immagine singola al posto di 2.1.34)

2.1.37 Modo di regolazione della messa a fuoco


a Nessun indicatore: Autofocus
b i Autofocus con minima distanza di
messa a fuoco
c MF Regolazione manuale della distanza

Indicatori / 13
2.2.1 2.2.2 2.2.3 2.2.5 2.2.6 2.2.8 2.2.10 2.2 Nel modo Riproduzione 2.2.8 Percentuale di compressione
(vedere il punto 2.1.6, non per le videoriprese)

2.2.1 Modo Riproduzione


In alternativa:
2.2.3b 2.2.11
2.2.2 Ripresa con impostazione dellordine di stampa
2.2.12 2.2.9 x/A Videofrequenza
2.2.16 (DPOF)
(segno bianco per ordine di stampa impostato, verde per (solo per videoriprese, vedere il punto 2.1.7)
2.2.14a
presentazione diapositive)
2.2.10 Stato di carica della batteria
2.2.3 Ripresa con protezione contro la cancellazione (vedere il punto 2.1.8)
(compare nella posizione b se inserita la registrazione
audio supplementare) 2.2.11 Numero di cartella/ripresa
2.2.14b-d 2.2.14h 2.2.15 2.2.14e-g
in alternativa a 2.2.13: 2.2.12 Numero di ripresa progressivo/numero totale di
riprese sulla scheda di memoria inserita
2.2.4 w AUDIO DUB Registrazione audio supplemen-
tare inserita 2.2.13 e Memorizzazione di dati sulla scheda
(non possibile con memorizzazione di dati non elaborati, (compare solo brevemente durante una registrazione audio
compare insieme allindicazione 2.2.18) supplementare)

2.2.5 Ripresa con registrazione audio


(essenzialmente per le videoriprese)

2.2.6 Risoluzione
(vedi il punto 2.1.5, non per le videoriprese)

In alternativa:

2.2.7 Videoripresa

14 / Indicatori
2.2.14 Informazioni sulla ripresa mostrata 2.2.16 Nota sulla riproduzione di una videoripresa
(compaiono solo se attivate, vedi a pag. 25, non in caso di (solo in caso di videoripresa esistente)
registrazione audio supplementare)
a Istogramma In alternativa:
(vedere il punto 2.1.17)
b Modo Esposizione
(vedere il punto 2.1.1) 2.2.17 PLAY AUDIO d Nota sulla riproduzione di una
c Diaframma ripresa audio
(solo in caso di ripresa audio esistente)
(vedere il punto 2.1.20)
d Tempo di posa
(vedere il punto 2.1.18) In alternativa:
e Sensibilit ISO
(vedere il punto 2.1.4) 2.2.18 w Registrazione audio supplementare inserita
f Funzione Flash (non possibile con memorizzazione di dati non elaborati,
(vedere il punto 2.1.2) compare insieme allindicatore 2.2.4)
a Nessun indicatore: Ripresa senza flash
b 5 Ripresa con flash senza In alternativa:
pre-flash
c M Ripresa con flash e pre-flash 2.2.19 x Registrazione audio in corso
(compare solo durante la ripresa, il microfono lampeggia
d I Flash disinserito
alternamente in bianco/blu, triangoli con luce alternata da
g Bilanciamento del bianco nera a giallo ad una frequenza di 1s)
(vedere il punto 2.1.3)
h Metodo di misurazione dellesposizione
(vedere il punto 2.1.27)

2.2.15 Data e ora della ripresa mostrata

Indicatori / 15
Opzioni di menu

Nel menu principale, nei modi operativi Nel menu Impostazioni di base, nei modi
di ripresa - j REC operativi di ripresa - k SETUP

j REC 1/4 (1 pagina) j REC 3/4 (3 pagina) k SETUP 1/3 (1 pagina)


3.1 a W. BALANCE Bilanciamento del bianco 3.9 z D. ZOOM Incremento digitale della 3.14 c FINDER/ Luminosit del mirino/
3.2 b WB ADJUST. Regolazione di precisione distanza focale c MONITOR monitor
del bilanciamento 3.10 5 FLASH SYNC. Sincronizzazione del flash 3.15 B AUTO REVIEW Riproduzione automatica
del bianco alla fine dellesposizione dellultima ripresa
3.3 q PICT. SIZE Risoluzione 3.11 PICT. ADJ. Regolazione delle 3.16 C BEEP Toni (di segnalazione)
3.4 m QUALITY Percentuale di compressione propriet dellimmagine di conferma dei tasti
3.12 MOTION IMAGE Videoriprese 3.17 u POWER SAVE Spegnimento automatico
della fotocamera

j REC 2/4 (2 pagina) j REC 4/4 (4 pagina) k SETUP 2/3 (2 pagina)


3.5 r SPOT AF Autofocus spot 3.13 A FLIP ANIM. Realizzazione di riprese 3.18 K MF ASSIST Funzione della lente din-
3.6 s SENSITIVITY Sensibilit ISO animate grandimento del mirino/
3.7 t BURST RATE Frequenza di ripresa per monitor per la regolazione
fotogrammi in sequenza manuale della messa a
3.8 w AUDIO REC. Registrazione audio fuoco
3.19 i CUSTOM SET Insieme delle voci di menu
a rapido accesso
3.20 L NO. RESET Ripristino del numero di
ripresa
3.21 M CLOCK SET Ora e data

16 / Opzioni di menu
Nel menu principale nel modo Nel menu Impostazioni di base nel modo
Riproduzione - E PLAY Riproduzione - k SETUP

k SETUP 3/3 (3 pagina) E PLAY 1/2 (1 pagina) k SETUP 1/3 (1 pagina)


3.22 N RESET Ripristino contemporaneo 3.25 Q ROTATE Rotazione dellimmagine 3.14 c FINDER/ Luminosit del mirino/
di tutte le impostazioni 3.26 R PROTECT Protezione contro la c MONITOR monitor
individuali cancellazione 3.33 X REVIEW ON LCD Commutazione automati-
3.23 O USB MODE Modo di trasmissione dati 3.27 T DPOF PRINT Impostazioni di un ordine ca della visualizzazione
3.24 P LANGUAGE Lingua di stampa per la funzione VIEW
3.28 U SLIDE SHOW Riproduzione automatica 3.34 F VOLUME Volume della ripro-
di tutte le immagini duzione audio
3.29 w AUDIO DUB. Registrazione audio a 3.16 C BEEP Toni (di segnalazione)
posteriori di conferma dei tasti

E PLAY 2/2 (2 pagina) k SETUP 2/3 (2 pagina)


3.30 V RESIZE Riduzione successiva della 3.17 u POWER SAVE Spegnimento automatico
risoluzione della fotocamera
3.31 W TRIMMING Selezione successiva 3.21 M CLOCK SET Ora e data
dellinquadratura 3.23 O USB MODE Modo di trasmissione
3.32 g FORMAT Formattazione della scheda dati
di memoria 3.35 Y VIDEO OUT Standard televisivo

k SETUP 3/3 (3 pagina)


3.24 P LANGUAGE Lingua

Opzioni di menu / 17
Guida rapida Predisporre le seguenti parti:
Fotocamera
Fotografare
10. Posizionare
Batteria (A) a. la leva di ripresa/riproduzione (1.15) sulla ripre-
Scheda di memoria (B) sa di unimmagine singola (6, vedi a pag. 24),
Alimentatore/caricabatterie (C) b. lanello di regolazione della distanza (1.10) sulla
Cavo di rete (D) posizione contrassegnata con AF (1.10 a, vedi a
Cavo di collegamento alimentatore/caricabatterie pag. 35),
fotocamera (E) c. lanello di regolazione del diaframma (1.9) sulla
posizione contrassegnata con A (1.9 a, vedi a
Impostazioni preliminari pag. 38),
1. Impostare linterruttore generale (1.26) su OFF. d. la rotella di regolazione del tempo (1.16) sulla
2. Inserire la batteria (A) nellalimentatore/caricabat- posizione contrassegnata con A (1.16 a, vedi a
terie per caricarla (vedi a pag. 20). pag. 38), e
3. Collegare lalimentatore/il caricabatterie (C) per e. il selettore del metodo di misurazione (1.12) sulla
caricare la batteria (vedi a pag. 20). misurazione multizona (3, vedi a pag. 41).
4. Inserire la batteria ricaricata nella fotocamera
(vedi a pag. 21). (Le impostazioni sopra consigliate assicurano fotografie
5. Inserire la scheda di memoria (B) (vedi a pag. 23). semplici, rapide e sicure per le prime prove con LEICA
6. Impostare linterruttore generale (1.26) su ON. DIGILUX 2. I dettagli sui diversi modi/sulle varie funzio-
7. Impostare data e ora (vedi a pag. 28). ni sono riportati nei paragrafi rispettivi alle pagine indi-
8. Impostare la lingua dei menu desiderata (vedi a cate.)
pag. 28).
9. Regolare il valore di diottrie ottimale per la propria 11. Premere a fondo il pulsante di scatto (1.13) fino a
vista sul mirino (1.18/1.19) (vedi a pag. 25). met corsa, per attivare la messa a fuoco (vedi a
pag. 35).
12. Premere fino in fondo il pulsante di scatto per scat-
tare il fotogramma.

18 / Guida rapida
Osservazione dei fotogrammi Ingrandimento dei fotogrammi nellimmagine del
Per una breve osservazione allinterno dei modi di mirino e del monitor
ripresa: (possibile nei modi di ripresa e di riproduzione)
1. Premere il bordo inferiore del pulsante a crociera Girare la rotella di regolazione centrale (1.29) verso
(1.30) per osservare lultimo fotogramma. destra (in senso orario) per osservare il fotogramma
2. Premere il bordo sinistro o destro del pulsante a mostrato ingrandito (vedi a pag. 50/61).
crociera per osservare gli altri fotogrammi.
Cancellazione delle riprese
Per una durata di osservazione illimitata: (possibile nei modi di ripresa e di riproduzione)
1. Impostare la leva di ripresa/riproduzione (1.15) su Premere il tasto di cancellazione 1/(1.31) e seguire le
Riproduzione (8, vedi a pag. 24). istruzioni nel mirino/monitor (1.19/32).
2. Premere il bordo sinistro o destro del pulsante a
crociera per osservare gli altri fotogrammi. Formattazione della scheda di memoria
1. Impostare la leva di ripresa/riproduzione (1.15) su
Riproduzione 8 (vedi a pag. 24).
2. Selezionare nel menu principale Riproduzione lop-
zione di menu g FORMAT (3.32, sono necessari
ulteriori comandi, vedi a pag. 26/64) per cancellare
tutti i dati dalla scheda di memoria.

Guida rapida / 19
Istruzioni dettagliate di guida (1.47) contro la scanalatura rispettiva nella
ghiera telaio filettatofilettata anteriore dellobiettivo
Attenzione:
Nella fotocamera possono essere utilizzati esclusiva-
(1.44). Durante linserimento, le graffe (1.46) bloccano mente i tipi di batterie elencati e descritti nelle pre-
Preparazioni
il paraluce nelle rispettive scanalature di arresto nel senti istruzioni per luso o da Leica Camera AG.
telaio filettato anteriore dellobiettivo (1.36/38). Pu Le batterie possono essere ricaricate soltanto con i
Applicazione della cinghia a tracolla
essere facilmente rimosso dallobiettivo premendo i caricabatterie appositamente predisposti e solo
tasti di sblocco (1.45). come descritto di seguito.
Il paraluce dovrebbe essere sempre utilizzato per conte- Luso improprio delle batterie e limpiego di tipi di
nere al minimo i riflessi di disturbo e la luce incidente batterie non conformi possono comportare esplosioni
laterale in caso di condizioni di ripresa sfavorevoli. For- in determinate circostanze.
nisce una protezione efficacie nei confronti della luce Lalimentatore/il caricabatterie fornito in dotazione
parassita che riduce il contrasto, ma anche nei confron- pu essere utilizzato esclusivamente per ricaricare
ti di danneggiamenti e imbrattamenti della lente fronta- queste batterie o per alimentare questa fotocamera
le, come ad es. a causa di gocce di pioggia o impronta (funzionamento con alimentazione di rete, vedi a pag.
delle dita lasciate accidentalmente. 22). Non tentare in nessun caso di utilizzarlo per altri
scopi.
Note: Accertarsi che la presa di rete utilizzata sia libera-
In caso di riprese con flash (vedi a pag. 44), in parti- mente accessibile.
colare di soggetti a distanza ridotta, il paraluce instal-
lato pu provocare sfocature. 1. Collegare il cavo di rete (D) allalimentatore/carica-
La fotocamera LEICA DIGILUX 2 viene fornita con due batterie (C), ovvero inserire la spina pi piccola del
cappucci di protezione (J/K) per luso con o senza cavo di alimentazione al connettore AC IN~ (1.48) e
paraluce installato. Uno di questi cappucci dovrebbe la spina di rete ad una presa. Il LED rosso identificato
essere sempre inserito per la protezione della lente dalla scritta POWER (1.50) si accende.
Installazione/rimozione del paraluce frontale quando non si fotografa.
Del materiale in dotazione alla fotocamera LEICA 2. Inserire una batteria orizzontalmente nellapposito
DIGILUX 2 fa parte anche un paraluce a innesto, adatta- Ricarica della batteria vano (1.53) dellalimentatore/caricabatterie in modo
to in maniera ottimale ai fasci ottici. Tale filtro accesso- La fotocamera LEICA DIGILUX 2 viene alimentata delle- che i relativi contatti siano rivolti in avanti e verso il
rio viene inserito in maniera rettilinea e con la sua asta nergia necessaria attraverso una potente batteria agli basso (con il bordo anteriore allaltezza dei contras-
ioni di litio a rapida ricarica (A).

20 / Istruzioni dettagliate / Preparazioni


segni esterni laterali, 1.52). Inserire la batteria fino Durante la ricarica, le batterie si riscaldano. Questa
allarresto spingendola in avanti (come illustrato nel condizione normale e non rappresenta un malfun-
vano stesso). Se la batteria inserita correttamente, zionamento.
il LED verde identificato dalla scritta CHARGE (1.51) Se il diodo luminoso verde lampeggia dopo linizio
si accende a conferma del processo di ricarica. della ricarica con una frequenza di ca. 1Hz, ci signi- 1.43
fica che presente un errore di ricarica. In tal caso,
Dopo la ricarica ca. 110 min. il LED verde si spegne. scollegare lalimentatore/il caricabatterie dalla rete e
Successivamente, scollegare lalimentatore/il carica- rimuovere la batteria. Assicurarsi che le condizioni di
1.42
batterie dallalimentazione elettrica.. Non sussiste tutta- temperatura summenzionate siano soddisfatte e riav-
via alcun pericolo di sovraccarico. viare il processo di ricarica. Se il problema persiste,
rivolgersi al proprio rivenditore, ad un rappresentante
3. Rimuovere la batteria, tirandola leggermente allindie- Leica nel proprio paese o a Leica Camera AG.
tro e poi estraendola dal vano di ricarica. Le batterie difettose devono essere smaltite in con-
formit alle indicazioni del produttore.
Note:
Le batterie vengono ricaricate esclusivamente nellali- Inserimento della batteria nella fotocamera/rimo-
mentatore/nel caricabatterie, ci significa che nella zione della batteria dalla fotocamera
fotocamera non vengono ricaricate anche in caso di 1. Impostare linterruttore generale (1.26) su OFF.
funzionamento con alimentazione di rete (vedi a
pag. 22). 2. Aprire il coperchio del vano batteria (1.41) ruotando
Le batterie agli ioni di litio come quelle di LEICA la leva di bloccaggio (1.40) verso destra. Il coperchio,
DIGILUX 2 non sono soggette ad alcun effetto di grazie alla forza elastica, si apre automaticamente.
memoria. Pertanto, possono essere ricaricate in
qualsiasi momento e a prescindere dallo stato di 3. Inserire la batteria nel vano con i relativi contatti
carica. Se una batteria scaricata solo parzialmente rivolti in avanti. Spingere la batteria nel vano (1.42)
allinizio della ricarica, la ricarica completa viene fino a quando il cursore di bloccaggio elastico, di
raggiunta pi rapidamente. colore grigio chiaro (1.43) si sposta sopra la batteria
Caricare le batterie solo quando la loro temperatura e fissandola in posizione.
quella del locale sono pari a ca. 1035C.

Istruzioni dettagliate / Preparazioni / 21


4. Chiudere il coperchio del vano batteria e ruotare la Note:
leva di bloccaggio verso sinistra. Rimuovere la batteria se non si usa la fotocamera per
un periodo di tempo prolungato. A questo scopo, spe-
Per estrarre la batteria, eseguire queste operazioni in gnere prima la fotocamera con linterruttore generale.
sequenza inversa. Il cursore di bloccaggio elastico, di Al massimo 24 ore dopo lesaurimento della capacit
colore grigio chiaro nel vano batteria deve essere quindi di una batteria rimasta nella fotocamera, occorre
premuto lateralmente per sbloccare la batteria. impostare di nuovo data e ora (vedi a pag. 28).

Importante: Lestrazione della batteria pu comportare


il ripristino delle impostazioni effettuate nei menu (vedi Funzionamento ad alimentazione elettricadi rete
a pag. 26). La fotocamera pu funzionare anche con lalimentato-
re/il caricabatterie collegato alla rete per essere indi-
Con la batteria completamente carica e la scheda di pendenti dalla capacit della batteria.
memoria SD da 64MB fornita in dotazione sono poi a
disposizione i seguenti tempi: 1. Impostare linterruttore generale (1.26) su OFF.

2. Collegare il cavo di rete allalimentatore/caricabatterie


Per la ripresa ca. 180 min
come illustrato in Ricarica della batteria a pag 20.
Per la riproduzione ca. 350 min

3. Aprire lo sportello a incastro (1.17) sui connettori sul


Indicatori dello stato di carica (2.1.8/2.2.10) lato sinistro della fotocamera spingendolo/tirandolo
Lo stato di carica della batteria viene indicato nel miri- allinizio leggermente allindietro, seguendo la freccia.
no/monitor (1.19/32) (tuttavia non se lalimentatore/ Lo sportello, grazie alla forza elastica, si apre auto-
caricabatterie collegato, vedere sotto). maticamente.
r capacit sufficiente
q capacit ridotta 4. Collegare il cavo di collegamento per corrente conti-
p capacit insufficiente nua (E). Viene inserito nel connettore DC IN (1.34)
o sostituzione o ricarica della batteria necessaria delle fotocamera da un lato qualsiasi.

22 / Istruzioni dettagliate / Preparazioni


Importante: Usare esclusivamente i cavi di collega- Inserimento e rimozione della scheda di memoria Note:
mento forniti in dotazione. La LEICA DIGILUX 2 memorizza i dati di ripresa su una Non toccare i contatti della scheda di memoria.
scheda SD (Secure Digital) estremamente compatta. In In caso duso di MultiMediaCards, durante le videori-
Note: alternativa possono essere utilizzate anche MultiMedia- prese limmagine sul monitor pu scomparire tempo-
Anche quando si trova nellalimentatore/nel carica- Cards. Le schede di memoria SD e le MultiMediaCards raneamente, tuttavia questo non indice di un mal-
batterie, la batteria non viene ricaricata durante il sono supporti di memorizzazione esterni, piccoli, leggeri funzionamento.
funzionamento con alimentazione di rete. e sostituibili. Le schede di memoria SD, in particolare
La batteria non deve rimanere nella fotocamera per il quelle di capacit elevata, consentono una ripresa e 1. Impostare linterruttore generale (1.26) su OFF.
funzionamento con alimentazione di rete. una riproduzione dei dati nettamente pi rapide. Possie-
Durante il funzionamento con collegamento alla rete dono un interruttore di protezione contro la scrittura 2. Aprire lo sportello di copertura (1.27) sul vano di
elettrica, la fotocamera si riscalda questa condizio- con il quale possono essere protette contro memorizza- alloggiamento delle schede di memoria sul lato
ne normale e non indice di un malfunzionamento. zioni e cancellazioni accidentali. Questo interruttore destro della fotocamera, spingendolo/tirandolo alli-
Durante il funzionamento con alimentazione di rete, il concepito come un cursore posto sul lato non smussato nizio leggermente allindietro, seguendo la freccia. Lo
collegamento allalimentatore/al caricabatterie non della scheda; nella sua posizione inferiore identificata sportello, grazie alla forza elastica, si apre automati-
deve essere interrotto. dalla scritta LOCK i dati sono protetti. camente.
Sono disponibili schede di memoria SD e MultiMedia-
Per chiudere lo sportello dopo aver rimosso il connet- Cards di vari offerenti e con diversa capacit. 3. Inserire la scheda di memoria (B) nella relativa fessu-
tore spingerlo e spostarlo in avanti fino a quando si Del materiale in dotazione di LEICA DIGILUX 2 fa parte ra (1.37) con i contatti allindietro e con langolo
arresta in posizione. una scheda di memoria SD da 64MB. smussato rivolto verso lalto. Spingerla completamen-
te contro la resistenza della molla fino a percepire il
suo arresto in posizione.

Istruzioni dettagliate / Preparazioni / 23


4. Richiudere lo sportello spingendolo e spostandolo in Poich campi elettromagnetici, scariche elettrostati- Impostazioni principali/elementi di comando
avanti fino allarresto in posizione. che, come pure difetti della fotocamera e della sche-
da possono comportare un danneggiamento o una Accensione e spegnimento della fotocamera
Per estrarre la scheda di memoria, seguire queste ope- perdita dei dati sulla scheda di memoria, consigliamo La fotocamera viene accesa e spenta con linterruttore
razioni in sequenza inversa. Per sbloccarla, spingere di riversare e di memorizzare i dati anche su un com- generale (1.26). A questo scopo, esso viene spostato
prima la scheda come indicato sullo sportello anco- puter (vedi a pag. 77). nelle posizioni identificate con OFF e ON. Compare
ra un poco allindietro. Per la stessa ragione, si consiglia di conservare la limmagine sul mirino o sul monitor (1.19/32) (eventual-
scheda principalmente nella custodia antistatica for- mente fino a quando la fotocamera commutata auto-
Note: nita in dotazione. maticamente nel modo Stand-by, vedi a pag. 29).
Qualora non sia possibile inserire la scheda di memo-
ria, controllarne lorientamento corretto. Selezionare i modi Ripresa e
Se lo sportello non si chiude dopo lestrazione della Riproduzione - 6/7/8
scheda di memoria, provare prima ad inserire ed Con la leva 1.15 impostare la fotocamera sulle riprese di
estrarre di nuovo la scheda di memoria. immagini singole 6 (posizione destra) su riprese di
Aprendo (a) lo sportello di copertura (1.27) o estraen- immagini in sequenza 7 (posizione centrale) o sul
do (b) la scheda di memoria, nel mirino/monitor com- modo Riproduzione 8 (posizione sinistra, vedi a que-
pare un messaggio di avvertenza invece dei relativi sto scopo i paragrafi rispettivi da pag. 35/59).
indicatori: Con il comando dei menu (ved. a pag. 26) possibile
a. MEMORY CARD DOOR OPEN commutare tra i due modi Ripresa, quindi,
b. NO MEMORY CARD, inoltre lampeggia il simbolo f nellambito del modo Immagini singole, passare alle
Non aprire lo sportello e non rimuovere n la scheda funzioni video (vedi a pag. 53) alle funzioni di ripresa
di memoria, n la batteria fino a quando i simboli animata (vedi a pag. 55) oppure,
relativi alla registrazione della ripresa (2.1.15) e/o alla nellambito del modo Immagini in sequenza, selezio-
memorizzazione dei dati sulla scheda (2.1.16) riman- nare la frequenza a piacere (vedi a pag. 52).
gono visualizzati sul monitor o sul mirino, per evitare
di distruggere i dati sulla scheda e un malfunziona-
mento della fotocamera.

24 / Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando


Pulsante di scatto Mirino e monitor Regolazione delle diottrie del mirino elettronico
Il pulsante di scatto (1.13) funziona a due livelli. Pre- La fotocamera LEICA DIGILUX 2 presenta due LCD Per losservazione ottimale del soggetto come pure
mendo leggermente (azionamento a met corsa) vengo- (Liquid Crystal Display display a cristalli liquidi), uno degli indicatori nel mirino, necessario adattare la
no attivate sia la regolazione della messa a fuoco auto- dei quali assolve la funzione di mirino (1.19), mentre lal- regolazione delle diottrie alle proprie esigenze. Con il
matica (vedi a pag. 35) che la misurazione (vedi a pag. tro strutturato come monitor (1.32). Uno dei due dis- cilindro a incastro (1.18) a sinistra a fianco del mirino
41) e il comando dellesposizione (vedi a pag. 38) e i play sempre acceso a fotocamera pronta per luso. (1.19) regolare limmagine in modo da vederla nitida-
valori di misura rilevati vengono memorizzati (vedi a Entrambi possono essere utilizzati a scelta sia per il mente insieme agli indicatori.
pag. 36) oppure la fotocamera viene riattivata e il miri- modo Ripresa che per quello Riproduzione e riproduco-
no/monitor (1.19/32) viene inserito, se prima si trovava no lintero campo dellimmagine come pure tutti i dati e Commutazione degli indicatori
nel modo Stand-by (vedi a pag. 29). le informazioni selezionati (vedi Indicatori a pag. 10). Con il tasto per la selezione degli indicatori (DISPLAY,
Se il pulsante di scatto viene premuto a fondo, la ripre- 1.22) possibile stabilire se limmagine del mirino o del
sa viene avviata e si inizia la registrazione audio e/o la Commutazione dal mirino elettronico al monitor e monitor nei modi Ripresa compare senza o con indica-
videoripresa. Entrambi i tipi di riprese vengono trasmes- viceversa tori funzionali, anche con listogramma (vedi a pag. 42)
si alla scheda di memoria. Le registrazioni audio e le Per cambiare il display LCD premere il tasto EVF/LCD o se viene visualizzata solo con un reticolo.
videoriprese vengono terminate premendo di nuovo (1.21). Questo deve avvenire separatamente per e nel Nel modo Riproduzione possibile effettuare una sele-
completamente il pulsante di scatto. modo Ripresa e Riproduzione, in quanto la commutazio- zione tra limmagine del monitor senza o con indicatori
ne riguarda sempre solo il modo utilizzato al momento. funzionali o con indicatori funzionali estesi.
Note: Di conseguenza, il display LCD cambia con la commuta- Le varianti di visualizzazione sono commutate in un
Attraverso il comando dei menu possibile seleziona- zione dei modi se in uno attivo il monitor e nellaltro il ciclo continuo e pertanto possono essere selezionate
re o impostare i toni di conferma (di segnalazione) di mirino. una o pi volte premendo il tasto. Sequenze:
tasti e i suoni di chiusura dellotturatore e modificar-
ne il volume (vedi a pag. 30). Nota: Losservazione immediata delle riprese gi effet- Nei modi Ripresa
Per evitare sfocature, il pulsante di scatto dovrebbe tuate pu avvenire sul monitor anche se si sta usando il Con indicatori funzionali con indicatori funzionali,
essere premuto dolcemente e non di colpo. Prima di mirino (vedi Osservazione dei fotogrammi con la fun- istogramma compreso con linee del reticolato senza
azionare completamente il pulsante di scatto, assicu- zione VIEW, a pag. 50). indicatori funzionali
rarsi che la regolazione della messa a fuoco/autofo-
cus (se inserita) e la misurazione dellesposizione Nel modo Riproduzione
siano state eseguite, vale a dire che il punto verde Con indicatori funzionali con indicatori funzionali
(2.1.11) nel mirino/nel monitor sia acceso. Se non estesi senza indicatori funzionali
possibile attenersi a ci, possono verificarsi riprese
non nitide o sfuocate (vedi a pag. 35/36).

Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando / 25


Comando dei menu Alcune funzioni nei modi di ripresa non elencate nei Nota: Durante losservazione di una ripresa con la fun-
Molti modi e funzioni della fotocamera LEICA DIGILUX 2 menu vengono impostate anche attraverso il coman- zione VIEW (vedi a pag. 50), il comando dei menu non
vengono controllati mediante un comando dei menu do dei menu. Questo riguarda i gruppi di funzioni che pu essere richiamato.
(vedi a questo proposito anche a pag. 16/17) che viene vengono richiamati con il tasto per la selezione del
visualizzato in modo chiaro e passo-passo nel modo con flash 5 (1.14, vedi a pag. 44), che serve per
mirino/monitor (1.19/32). Attraverso la selezione delle la regolazione delle correzioni dellesposizione e
opzioni di menu rispettive, possibile impostare le dellesposizione con flash, come pure per sequenze
diversi funzioni dei modi Ripresa e Riproduzione. di esposizione automatiche EV (1.23, vedi a pag. 42/
Inoltre, con questo comando possono essere regolate 48/43), e il tasto di selezione rapida FUNCTION
anche altre funzioni, come ad esempio data e ora o il (1.24, vedi a pag. 57).
volume dei toni (di segnalazione) di conferma dei tasti e In questi casi, la semplice pressione fa aprire il rispet-
dei suoni di chiusura dellotturatore. tivo menu. La regolazione di queste funzioni avviene
La maggior parte delle impostazioni nel comando dei in generale come descritto di seguito.
menu avviene, in generale, nello stesso modo, a pre-
scindere dal fatto che si tratti di funzioni nellambito dei 1. Premere il tasto MENU (1.25) per richiamare il
menu principali o delle impostazioni di base. comando dei menu.
Nei modi Ripresa compare il menu Ripresa, mentre
Note: in quello Riproduzione viene visualizzato il menu
In generale: Riproduzione (vedi a pag. 16/17).
Con il pulsante a crociera (1.30) possibile naviga- Dopo il richiamo, i menu si trovano inizialmente
re sempre in qualsiasi direzione disponibile. sempre nelle proprie posizioni iniziali identificate
La rotella di regolazione centrale (1.29) consente con il colore giallo: j REC 1/4 nel modo Ripresa e
una navigazione rapida e comoda nei sottomenu E PLAY 1/2 nel modo Riproduzione. Poich pos-
verticali e, in alcuni casi, anche in direzione oriz- sono essere elencate contemporaneamente solo
zontale. quattro opzioni di menu (cinque nel menu di ripro-
A seconda del fatto che la fase di regolazione duzione), un gruppo di numeri a destra a fianco
successiva possa essere eseguita esclusivamente della denominazione informa lutente sia sul nume-
con il pulsante a crociera o a scelta con uno dei ro di pagina momentaneamente visualizzata (cifra
due elementi di comando, nella riga inferiore del di sinistra) che sul numero di pagine totali (cifra di
mirino/monitor compare solo SET 90 o sia destra), per un migliore orientamento.
SELECT b che SET 90.

26 / Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando


Se si desidera richiamare il rispettivo menu delle impo-
stazioni principali k SETUP 1/3 (altrimenti possibile
proseguire direttamente come descritto al punto 3):

2. premere il bordo destro del pulsante a crociera.


Compaiono le rispettive voci di menu; altrimenti,
gli indicatori corrispondono essenzialmente a quelli
nei menu Ripresa e Riproduzione.

Le voci di menu sono commutate in un ciclo continuo, Nota bene: Allinterno dei menu Ripresa, alcune voci di
quindi possono essere raggiunte da entrambe le dire- menu possiedono sottomenu le cui ulteriori impostazio-
zioni. ni sono descritte nei rispettivi paragrafi.

4. Premendo poi il bordo destro e/o sinistro del pulsan- 5. Le loro impostazioni vengono memorizzate sceglien-
te a crociera possibile impostare la funzione della do unaltra funzione, premendo il bordo superiore o
rispettiva opzione di menu. inferiore del pulsante a crociera oppure ruotando la
La variante della funzione selezionata viene identi- rotella di regolazione centrale, oppure uscendo dal
ficata in giallo. comando dei menu, premendo una o pi volte il tasto
Premendo il bordo sinistro del pulsante a crociera MENU.
possibile uscire di nuovo da questo campo del menu.

3. Premendo il bordo superiore o inferiore del pulsante


a crociera o girando la rotella di regolazione centrale,
selezionare lopzione di menu per cui si desidera ese-
guire unimpostazione.
Le opzioni di menu attivate sono identificate con il
colore giallo.

Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando / 27


Impostazioni preliminari Nota: La regolazione della luminosit influisce sulla 2. Premere il bordo destro del pulsante a crociera (1.30).
durata della batteria: quanto maggiore la luminosit, Compare la data completa con una cornice gialla.
Impostazione della lingua dei menu - P LANGUAGE tanto superiore sar il consumo elettrico e quindi tanto Il gruppo di numeri impostabile indicato da frec-
La lingua utilizzata nellimpostazione di fabbrica del minore la durata della batteria. ce gialle rivolte verso lalto e verso il basso.
comando dei menu linglese; questo significa che
tutte le opzioni di menu compaiono inizialmente con le Impostazione della funzione
loro definizioni inglesi. Pertanto verranno indicate in 1. Con il tasto EVF/LCD (1.21) selezionare il display
inglese anche nelle presenti istruzioni per luso. LCD del mirino o del monitor, a seconda del dispositi-
Come lingue alternative possono essere selezionate vo in cui si desidera modificare la luminosit. A que-
anche le seguenti lingue: tedesco, francese, spagnolo, sto proposito, non importa se ci avviene nei modi
italiano, giapponese o cinese. Ripresa o Riproduzione.

Impostazione della funzione 2. Nel menu Impostazioni di base k SETUP 1/3 (vedi a
Nel menu Impostazioni di base k SETUP 3/3 (vedi a pag.16/17/26) selezionare lopzione di menu
pag. 16/17/26) selezionare lopzione di menu c FINDER o c MONITOR (3.14) e seguire le ulte-
P LANGUAGE (3.24) e seguire le ulteriori istruzioni riori indicazioni del menu.
del menu. Il livello selezionato viene visualizzato sulla scala 3. Impostare il valore numerico desiderato con il pul-
Tutte le indicazioni vengono visualizzate nella lingua con le barre identificate in giallo. sante a crociera o la rotella di regolazione centrale.
richiesta tranne poche eccezioni (denominazioni dei Gli altri valori numerici o il mese vengono selezionati
tasti, abbreviazioni). Impostazione di ora e data - M CLOCK SET con il pulsante a crociera e successivamente impo-
La data pu essere impostata in un campo compreso stati nello stesso modo in linea di principio.
Impostazione della luminosit del mirino e del tra 2000 a 2099. Per la visualizzazione dellora viene
monitor - c FINDER/c MONITOR utilizzato il sistema di 24 ore.
La luminosit delle immagini di mirino e monitor di
LEICA DIGILUX 2 pu essere regolata in modo da poter Impostazione dei dati
essere adattata in maniera ottimale alla situazione Nel menu Impostazioni di base k SETUP 2/3 (vedi a
attuale, ovvero alle condizioni dilluminazione esistenti. pag. 16/17/26) selezionare lopzione di menu M CLOCK
La regolazione riguarda sempre solo il display LCD uti- SET (3.21).
lizzato; avviene quindi separatamente per mirino e
monitor.

28 / Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando


4. Dopo limpostazione delle cifre dellanno, premendo Nota: Anche se non inserita nessuna batteria o se la Note:
di nuovo il bordo destro del pulsante a crociera sele- batteria scarica e lalimentatore/il caricabatterie non Se la fotocamera collegata direttamente alla rete
zionare la riga successiva, nella quale possibile collegato, limpostazione di data e ora viene mantenu- con un alimentatore/un caricabatterie, non disponi-
adattare la sequenza dei dati alla modalit di visua- ta per ca. 24 ore da una batteria tampone incorporata. bile la funzione di spegnimento automatico.
lizzazione abituale. Con il pulsante a crociera o con la Successivamente, necessario impostare di nuovo data Se lo spegnimento automatico attivo e la batteria
rotella di regolazione centrale, operare una selezione e ora come descritto sopra. deve essere ricaricata, spegnere la fotocamera con
tra mese/giorno/anno (M/D/Y), giorno/mese/anno Al pi tardi 24 ore dopo lesaurimento della capacit di linterruttore generale (1.26) prima di collegare lali-
(D/M/Y) o anno/mese/giorno (Y/M/D). una batteria rimasta nella fotocamera, occorre imposta- mentatore/il caricabatterie al connettore della foto-
re di nuovo data e ora come descritto sopra. camera. Lasciando per la fotocamera inserita in
questo caso, possono essere provocati malfunziona-
menti.
Impostazione dello spegnimento
automatico u POWER SAVE Impostazione della funzione
Dopo un determinato periodo di tempo, questa funzione Nel menu Impostazioni di base k SETUP 1/2/3 (vedi a
commuta la fotocamera in stato di stand-by nel quale, pag. 16/17/26) selezionare lopzione di menu
per risparmiare energia, vengono disattivati, tra laltro, i u POWER SAVE (3.17) e seguire le ulteriori istruzioni
display LCD di mirino e monitor. E possibile scegliere del menu.
se attivare questa funzione e, in caso affermativo, dopo
quale intervallo di tempo la fotocamera deve commutar- Nota: Anche se la fotocamera si trova in stand-by pu
si nel modo Stand-by. Questa funzione pu essere adat- essere rimessa in funzione in qualsiasi momento, pre-
5. Per confermare la propria impostazione e per uscire tata in maniera ottimale alle proprie esigenze personali mendo il pulsante di scatto (1.13) o spegnendola e riac-
dal comando dei menu, premere il tasto MENU ed eventualmente prolungare cos la durata di una cari- cendendola con linterruttore generale (1.26).
(1.25) due volte. ca della batteria.

6. Controllare se data e ora sono impostate corretta-


mente, spegnendo e riaccendendo la fotocamera.

Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando / 29


Regolazione dei toni di conferma Impostazione delle funzioni Impostazione della risoluzione - q PICT.SIZE
(di segnalazione) dei tasti e dei suoni di 1. Nel menu Impostazioni di base Ripresa k SETUP 1/3 La registrazione dei dati delle immagini possibile con
chiusura dellotturatore - C BEEP (vedi a pag. 16/26) selezionare lopzione di menu sei diverse quantit di pixel (punti dellimmagine), vale a
Con LEICA DIGILUX 2 possibile stabilire se le proprie C BEEP (3.16). dire risoluzioni. Ci consente un adattamento ottimale
impostazioni ed alcuni cicli funzionali devono essere allo scopo dimpiego previsto e alluso della capacit
confermati attraverso segnali acustici possibile 2. Richiamare il sottomenu rispettivo con il pulsante a delle schede di memoria presenti.
selezionare due volumi o se il funzionamento della crociera (1.30). Con la massima risoluzione (che equivale alla quantit
fotocamera e lo scatto stesso della fotografia devono Viene visualizzato il sottomenu con i due gruppi di di dati maggiore) che si dovrebbe selezionare, ad esem-
avere luogo senza alcuna segnalazione. suoni C BEEP e G SHUTTER. Nel gruppo supe- pio, per la massima qualit in stampe di grandi dimen-
Come segnalazioni vi sono riore, nella seconda riga, sono elencate le imposta- sioni, possibile memorizzare naturalmente molte
a. diversi toni di beep per il pulsante di scatto premuto zioni possibili. meno riprese su una scheda rispetto a quanto sia possi-
a met corsa (messa a fuoco ed esposizione vengono bile con una risoluzione minima, che, ad esempio, suf-
rilevate e memorizzate), le impostazioni con il pulsan- 3. Con il pulsante a crociera selezionare F (beep alto), ficiente per linvio di immagini per e-mail o su pagine
te a crociera e la funzione VIEW (vedi a pag. 50) E (beep basso) o D (nessun beep). Internet.
come pure
b. suoni di chiusura dellotturatore per una ripresa avve- Le seguenti fasi di comando 45 sono necessarie solo Note:
nuta. quando si desidera modificare il suono di chiusura del- Insieme alla memorizzazione dei dati non elaborati
lotturatore. In caso contrario, possibile procedere (RAW, vedere il paragrafo successivo) la risoluzione
Note: come descritto dal punto 6. viene impostata, automaticamente e indipendente-
Nellimpostazione di fabbrica i suoni sono disattivati. mente dallimpostazione esistente, su 2560 .
Mentre i toni di conferma dei tasti possono essere 4. Con il pulsante a crociera o la rotella di regolazione In caso di videoriprese () la risoluzione stabilita a
impostati anche nel menu Impostazioni di base del centrale (1.29) selezionare G SHUTTER. 320 x 240 pixel.
modo Riproduzione, i suoni di chiusura dellotturatore Nel gruppo di suoni inferiori vengono elencate
possono essere modificati sono nel menu Impostazio- nella seconda riga le impostazioni possibili.
ni di base dei modi Ripresa.
Lattivazione dei toni di conferma dei tasti commuta 5. Con il pulsante a crociera selezionare uno dei tre
essenzialmente anche i suoni di chiusura dellottura- suoni di chiusura dellotturatore H/I/J.
tore.
6. Per confermare la propria impostazione e per uscire
dal comando dei menu premere il tasto MENU (1.25).

30 / Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando


Risoluzioni possibili e numero di fotogrammi risultanti Impostazione della percentuale di
compressione - m QUALITY
q PICT.SIZE Risoluzione Percentuale di compressione Numero di fotogrammi La registrazione dei dati delle immagini possibile con
2560 2560 x 1920 A piacere 58/29/14/5 1 quattro diverse percentuali di compressione. Ci con-
2048 2048 x 1536 Tutte ad accezione di RAW 88/45/22 2 sente una determinazione precisa dellimpiego previsto
1600 1600 x 1200 Tutte ad accezione di RAW 125/63/32 2 e delluso della capacit della scheda di memoria pre-
1280 1280 x 960 Tutte ad accezione di RAW 184/96/49 2 sente.
Blocchi di dati poco compressi che contengono pi
640 640 x 480 Tutte ad accezione di RAW 553/298/161 2
informazioni sulle immagini e che devono essere sele-
HDTV 1920 x 1080 Tutte ad accezione di RAW 125/63/32 2
zionati ad es. per lulteriore elaborazione con program-
1
In caso di percentuale di compressione normale/bassa/molto bassa/memorizzazione di dati non elaborati mi di elaborazione delle immagini consentono ovvia-
2
In caso di percentuale di compressione normale/bassa/molto bassa
mente di inserire meno fotogrammi su una scheda di
memoria rispetto a quanto avvenga con una compres-
sione elevata, vale a dire con informazioni ridotte che
sono pienamente sufficienti ad es. per linvio per e-mail
o la pubblicazione su pagine di Internet.

Note:
Nota: I dati riportati nella tabella si riferiscono alla Impostazione della funzione
Insieme alla memorizzazione dei dati non elaborati
scheda di memoria da 64MB fornita in dotazione con Nel menu principale Ripresa j REC 1/4 (vedi a pag. 16/
RAW la risoluzione viene commutata, automatica-
impostazioni invariate. Se si modifica la percentuale di 26) selezionare lopzione di menu q PICT.SIZE (3.3) e
mente e indipendentemente dallimpostazione esi-
compressione e/o la risoluzione, si ottengono numeri di seguire le ulteriori istruzioni del menu.
stente, su 2560 (vedere il paragrafo precedente).
immagini diversi. Limmagine originale del mirino/del monitor compare
In caso di videoriprese, la percentuale di compressio-
di nuovo con il rispettivo indicatore (2.1.5 a/b/c/d/e/f)
ne non pu essere modificata.
e il risultante numero di immagini rimanenti (2.1.14).
Con una percentuale di compressione elevata pos-
sibile perdere le strutture fini del soggetto.

Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando / 31


Il numero di immagini rimanenti visualizzato nel mirino/ Impostazione del bilanciamento del Note:
nel monitor e la durata della ripresa non cambiano bianco - a W.BALANCE Per un uso pi semplice, il bilanciamento del bianco
immediatamente dopo ogni ripresa. Ci dipende dal Nella fotografia digitale, il bilanciamento del bianco durante le videoriprese () impostato sulla regola-
soggetto; le strutture molto fini emettono quantit di consente una riproduzione neutra, quindi naturale, in zione automatica.
dati elevate, mentre le superfici omogenee ne emet- qualsiasi condizione dilluminazione. Questa procedura Limpostazione predefinita del bilanciamento del bian-
tono una quantit minore. I dati riportati nella tabella si basa sulla previa impostazione nella fotocamera del co attiva in tutti i modi di esposizione.
dipendono dal formato del file medio nella risoluzione colore che deve essere riprodotto come bianco.
impostata. A seconda del contenuto dellimmagine e Nella fotocamera LEICA DIGILUX 2 possibile selezio- Impostazione della funzione per le impostazioni
dalla percentuale di compressione, i formati delle nare sei diverse impostazioni: automatiche o fisse - AUTO/c/d/e/f/g
immagini sono spesso minori e quindi la capacit di AUTO un comando automatico che fornisce 1. Nel menu principale Ripresa j REC 1/4 (vedi a pag.
memoria rimanente risulta maggiore rispetto a quella quasi sempre risultati neutri; 16/26) selezionare lopzione di menu a W. BALANCE
precedentemente calcolata e visualizzata. quattro preimpostazioni fisse per le fonti dillumi- (3.1).
Le possibili percentuali di compressione e i numeri di nazione pi frequenti;
fotogrammi risultanti sono indicati nella tabella del c ad es. per riprese esterne in caso di luce 2. Impostare la variante desiderata premendo il bordo
paragrafo precedente. solare, sinistro o destro del pulsante a crociera.
d, ad es. per riprese esterne in caso di cielo Dopo aver selezionato il bilanciamento del bianco
Impostazione della funzione nuvoloso, manuale, la freccia destra lampeggia per indicare
Nel menu principale Ripresa j REC 1/4 (vedi a pag. 16/ e ad es. per riprese interne per lampade che sono necessarie impostazioni supplementari
26) selezionare lopzione di menu m QUALITY (3.4) e alogene, (vedere sotto).
seguire le ulteriori istruzioni del menu. f ad es. per riprese interne con illuminazione
Limmagine originale del mirino/del monitor viene con flash elettronico (prevalente) Nota: Se si accede per errore al sottomenu dellimpo-
visualizzata di nuovo con lindicatore rispettivo (2.1.6 e stazione manuale (premendo di nuovo il bordo destro
a/b/c/d) e il risultante numero di immagini rimanen- h una regolazione manuale. del pulsante a crociera, vedi sotto), premendo il tasto
ti (2.1.14). presente anche unulteriore regolazione per le riprese MENU (1.25) si torna al livello del menu subordinato.
in bianco e nero (g), oltre alla possibilit di compen-
sare le quattro preimpostazioni fisse e la regolazione Se si desidera selezionare la regolazione automatica o
manuale con la regolazione di precisione (b WB ADJUST una delle quattro impostazioni fisse, procedere come
vedere il paragrafo seguente) in maniera precisa in base segue:
alle condizioni di ripresa e/o alle proprie esigenze.

32 / Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando


3. Per confermare la propria impostazione e per uscire 4. Orientare la fotocamera verso un oggetto che si sa
dal comando dei menu premere il tasto MENU (1.25). essere di colore bianco o grigio neutro. Deve essere
Limmagine del menu originale compare di nuovo visibile nel monitor in modo da riempire completa-
con lindicatore rispettivo (2.1.3 a/b/c/d/e/f). mente il formato.

Se invece stato selezionato il bilanciamento del bian- 5. Premere completamente il pulsante di scatto (1.13).
co manuale, dopo la 2 fase sono necessarie ulteriori Una volta eseguita limpostazione, riconoscibile
impostazioni. A questo scopo, procedere come segue: nellimmagine del mirino/del monitor, ricompare
limmagine originaria con il rispettivo indicatore
Impostazione del bilanciamento del bianco - h (2.1.3 g).
3. Richiamare il sottomenu rispettivo premendo il bordo
destro del pulsante a crociera. Regolazione di precisione del bilanciamento del Dopo la regolazione, limmagine originale ricompare
bianco - b WB ADJUST sul mirino/sul monitor con lindicatore rispettivo
Se impostata una delle quattro preimpostazioni fisse o rosso o blu (2.1.3 b/c/d/e/g).
la regolazione manuale del bilanciamento del bianco,
LEICA DIGILUX 2 consente un ulteriore adattamento di Nota: La regolazione di precisione riguarda esclusiva-
precisione. A questo scopo possibile ottenere in manie- mente la funzione di bilanciamento del bianco imposta-
ra mirata e precisa una riproduzione dei colori pi calda, ta. Se la regolazione di precisione deve essere eseguita
vale a dire pi rossastra, o pi fredda, cio pi bluastra, anche per unaltra funzione di bilanciamento del bianco,
ad esempio per escludere prevalenze di colore dovute impostare prima questultima e successivamente ese-
a situazioni dilluminazione particolari o, viceversa, per guire la regolazione di precisione.
generare consapevolmente un particolare effetto di luce.

Impostazione della funzione


Nel menu principale Ripresa j REC 1/4 (vedi a pag. 16/
26) selezionare lopzione di menu b WB ADJUST (3.2) e
seguire le ulteriori istruzioni del menu.
Durante la regolazione possibile seguire leffetto
nellimmagine del mirino/del monitor e contempora-
neamente il simbolo alla sinistra della scala per la
funzione di bilanciamento del bianco impostata passa
da bianco a rosso o blu.

Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando / 33


Regolazione della sensibilit ISO - s SENSITIVITY Impostazione delle propriet dellimmagine (contra- La saturazione del colore stabilisce se i colori nellim-
Nella fotografia tradizionale, con la selezione del valore sto, nitidezza, saturazione del colore) - PICT.ADJ. magine sono pi pallidi e tipo pastello o vivi e
ISO si prende in considerazione la fotosensibilit della Uno dei numerosi vantaggi della videoregistrazione elet- variopinti. Mentre le condizioni dilluminazione e
pellicola utilizzata. Pellicole altamente sensibili consen- tronica rispetto a quella tradizionale risiede nella modi- atmosferiche (foschia/tempo sereno) sono le condi-
tono alla stessa luminosit tempi di chiusura pi fica estremamente semplice di propriet essenziali e zioni che influenzano la ripresa, anche la riproduzione
brevi e/o diaframmi pi piccoli e viceversa. caratterizzanti delle immagini. Mentre i programmi di pu essere influenzata notevolmente.
Limpostazione ISO sulla fotocamera LEICA DIGILUX 2 elaborazione delle immagini consentono ampiamente In tutte e tre le caratteristiche delle immagini possibi-
consente in tre livelli anche un adattamento manua- queste operazioni - dopo la ripresa e sul computer - con le selezionare indipendentemente luna dallaltra -
le, adeguato alle necessit, dei valori relativi al tempo LEICA DIGILUX 2 possibile influire su tre delle caratte- oltre alla riproduzione normale (STD/standard), vale a
di posa e al diaframma in base alle singole situazioni. ristiche fondamentali delle immagini, gi prima delle dire la riproduzione invariata, anche una variante pi
La qualit di riproduzione ottimale si ottiene con ISO riprese: debole (LOW basso) o amplificata (HIGH alto).
100, la minore delle tre impostazioni possibili. Le due Il contrasto, vale a dire la differenza tra parti chiare e
sensibilit superiori ISO 200 e ISO 400 hanno come scure, stabilisce se unimmagine ha un effetto pi Impostazione della funzione
conseguenza un incremento delleffetto neve. Questo debole o brillante. Di conseguenza, il contrasto Nel menu principale Ripresa j REC 3/4 (vedi a pag. 16/
effetto pu essere compensato con la grana delle pu essere influenzato aumentando o diminuendo 26) selezionare l opzione di menu PICT. ADJ. (3.11)
pellicole altamente sensibili. questa differenza, vale a dire attraverso la riproduzio- e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
ne pi chiara di parti chiare e la riproduzione pi
Nota: Nel modo Videoriprese () la sensibilit stabi- scura di parti scure. Nota: Le fasi di comando riassunte nella 2 e nella 3
lita a ISO100. La riproduzione nitida attraverso la regolazione cor- riga del sottomenu sono necessarie solo se si desidera
retta della distanza almeno del soggetto principale modificare la messa a fuoco (SHARPNESS) e/o la satu-
Impostazione della funzione costituisce un presupposto per un buon risultato. La razione del colore (SATURATION).
Nel menu principale Ripresa j REC 2/4 (vedi a pag. 16/ nitidezza di unimmagine viene a sua volta fortemente
26) selezionare l opzione di menu s SENSITIVITY (3.6) determinata dalla messa a fuoco dei bordi, vale a dire
e seguire le ulteriori istruzioni del menu. da quanto ridotto lintervallo chiaro/scuro sui bordi
Limmagine originale del mirino/del monitor ricompa- nellimmagine. Ingrandendo o rimpicciolendo tali
re con il rispettivo indicatore (2.1.4 a/b/c). campi possibile modificare anche la nitidezza.

34 / Istruzioni dettagliate / Impostazioni principali /elementi di comando


Modo Ripresa pia) o di 84270mm (per la riproduzione tripla, equiva- La regolazione manuale avviene, come anche limposta-
lente KB di entrambi al formato 35mm per entrambi). zione su una delle due funzioni AF, con lanello di rego-
Regolazione della distanza focale Luso di questa funzione non ha alcuna ulteriore influen- lazione della distanza (1.10). Per il passaggio dal campo
Lobiettivo di LEICA DIGILUX 2, LEICA DC-VARIO- za sullo zoom stesso o su altri usi della fotocamera. manuale a quello automatico e viceversa, durante la
SUMMICRON 1:22,4/722,5 mm ASPH., un obietti- rotazione occorre tenere premuto il pulsante di sblocco
vo a zoom triplo ad alte prestazioni e zona di massima Nota: Il prolungamento Lincremento digitale della (1.10 c), ma non per passare da una posizione AF allal-
luce elevata, la cui distanza focale corrisponde ad un distanza focale della distanza focale funziona con una tra (1.10 a/b).
obiettivo di 2890mm nel formato 35mm. Consente diminuzione della superficie utilizzata del sensore e
quindi sia di riprendere gruppi di persone numerosi e quindi a seconda del fattore di prolungamento utilizza- Regolazione della distanza automatica/autofocus
spazi ampi a brevi distanze sia composizioni di immagi- to con la risoluzione ridotta di conseguenza. La distanza, e quindi la messa a fuoco, viene rilevata e
ni concentrate su singoli soggetti, ad esempio ritratti regolata automaticamente, se uno dei due modi AF
da distanze medie. Impostazione della funzione impostato, azionando a met corsa il pulsante di scatto
Nel menu principale Ripresa j REC 3/4 (vedi a pag. 16/ (1.13, vedi a pag. 25). Questo avviene insieme alla misu-
Uso dello zoom ottico 26) selezionare l opzione di menu z D. ZOOM (3.9) e razione dellesposizione (vedi a pag. 41) e (nei modi
La regolazione della distanza focale avviene manual- seguire le ulteriori istruzioni del menu. automatici) del comando dellesposizione (a questo pro-
mente con lanello pi anteriore sullobiettivo (1.11). Le Lindicatore rispettivo (2.1.36) compare nellimmagine posito, vedi anche i paragrafi da pag. 38).
dimensioni dellanello, il suo funzionamento fluido e la del mirino/monitor. Per la conferma della regolazione corretta e della sua
zigrinatura di presa consentono una regolazione molto memorizzazione (vedi a pag. 35) si accende poi il
pi veloce e precisa come con uno zoom motorizzato. Regolazione della distanza punto verde (2.1.11b) nellimmagine del mirino/moni-
Contemporaneamente, la regolazione manuale contri- La fotocamera LEICA DIGILUX 2 offre la regolazione sia tor .
buisce alluso economico della capacit della batteria. automatica che manuale della distanza in un campo da
30cm a . In caso di regolazione automatica, il sistema La misurazione avviene, a seconda del metodo di misu-
Uso del prolungamento dellincremento digitale della autofocus consente la scelta tra una funzione normale, razione AF impostato, in modo normale o con la fun-
distanza focaledella distanza focale - z D.ZOOM che a scopo di velocit di lavoro ottimale rinuncia alla zione r SPOT AF (3.5) nei campi contrassegnati da
Oltre allo zoom triplo ottico dellobiettivo, il prolunga- distanza minima di messa a fuoco e va da 60cm a , e due cornici di diversa dimensione al centro del campo
mento lo zoom digitale della distanza focale consente la regolazione macro che copre tutto il campo. dellimmagine (2.1.30/31, vedi a questo proposito
ulteriori netti rimpicciolimenti dellinquadratura, vale a anche a pag. 10/36).
dire una riproduzione doppia o tripla del soggetto. Com-
plessivamente, in questo modo si ottengono distanze
lunghezze focali di 56180mm (per la riproduzione dop-

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 35


Importante: Se il sistema AF non in grado di imposta- Con il campo di misurazione spot, molto pi piccolo La memorizzazione dei valori di misurazione di LEICA
re la messa a fuoco corretta, ad es. se la distanza rispetto ad un campo di misurazione normale, possibi- DIGILUX 2 consente in tali casi di misurare inizialmente
rispetto al soggetto misurato al di fuori del campo le mettere a fuoco anche questi particolari in maniera il soggetto principale e di mantenere questa impostazio-
rispettivo, il punto verde lampeggia come avvertenza. mirata e comunque sempre automaticamente. ne fino a quando si desidera determinare e scattare la
Il pulsante di scatto non tuttavia bloccato! Questo metodo di misurazione adatto insieme alla propria inquadratura definitiva.
memorizzazione dei valori di misura (vedere sotto) in
Autofocus con minima distanza di messa a particolare per soggetti che per ragioni di configurazio- Nota: Possono essere eseguite numerose memorizza-
fuoco - AF-Macro ne dellimmagine devono essere disposti lontano dal zioni di valori di misurazione prima della ripresa.
La LEICA DIGILUX 2 consente anche riprese ravvicinate centro.
da fino a 30 cm di distanza con la regolazione auto- Procedura:
matica della distanza. Questa funzione macro fornisce Nota: La misurazione spot dellautofocus non a dispo- 1. Inquadrare la parte del soggetto, di cui occorre re-
immagini a tutto formato di oggetti di piccole dimensio- sizione con le videoriprese (). golare la messa a fuco e lesposizione, con il margine
ni (campo oggetto minore: 11,5 x15,3cm da 30cm di (il campo di misurazione del rispettivo autofocus,
distanza, posizione telescopica massima delloggetto). Impostazione della funzione 2.1.30/31), o, nel caso della misurazione dellesposi-
In caso di impostazione della posizione AF-Macro, Nel menu principale Ripresa j REC 2/4 (vedi a pag. 16/ zione spot, con il campo pi piccolo e il reticolo blu
nellimmagine del mirino/del monitor compare come 26) selezionare l opzione di menu r SPOT AF (3.5) e (2.1.29) nel mirino/nel monitor (1.19/32) e premere
indicazione il simbolo i (2.1.37 b). seguire le ulteriori istruzioni del menu. il pulsante di scatto (1.13) fino a met corsa.
Al centro dellimmagine originale del mirino/del Non appena la messa a fuoco e lesposizione sono
Nota: La funzione macro a disposizione anche per monitor compaiono i margini dei campi di misurazio- state regolate e memorizzate, compare il punto
videoriprese (). ne spot (2.1.30) al posto del margine del campo di verde (2.1.11 b) per conferma.
misurazione AF normale (2.1.31).
Uso della misurazione spot 2. Continuare a tenere premuto il pulsante di scatto a
dellautofocus - r SPOT AF Memorizzazione dei valori di misurazione met corsa e determinare la propria inquadratura
In alcune situazioni e per alcuni soggetti, per ottenere Per ragioni di configurazione dellimmagine, pu essere definitiva orientando la fotocamera.
unimmagine efficace pu essere determinante che vantaggioso non disporre il soggetto principale al cen-
alcuni particolari vengano riprodotti con particolare niti- tro. Il campo di misurazione dellautofocus tuttavia 3. Premere a fondo il pulsante di scatto per effettuare
dezza e con unesposizione corretta. Per i ritratti si con- generalmente orientato verso una parte del soggetto la ripresa.
siglia, ad esempio, generalmente di mettere a fuoco gli che nettamente pi vicina o lontana con i modi AF e
occhi. AF-Macro (vedi a pag. 35/36) si otterrebbe un sogget-
to principale sfocato. In linea di principio, lo stesso dicasi
anche per i modi di esposizione P, T e A (vedi a pag. 38/
39/40) in riferimento alle differenze di luminosit.

36 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Regolazione della messa a fuoco manuale - MF prese nel modo AF (vedi a pag. 35), premendo il pul- re il bordo dellimmagine effettiva (ad es. per poter
In caso di determinati soggetti e situazioni pu essere sante di scatto, resta tuttavia memorizzata lultima mantenere locchio contemporaneamente sullinquadra-
vantaggioso eseguire autonomamente la regolazione regolazione, vale a dire che la nitidezza non pu pi tura) oppure essere commutata - con un ingrandimento
della messa a fuoco, invece che lavorare con lautofocus essere variata durante lintera sequenza, anche se nel di ca. 8 volte - su tutta la superficie del display LCD (ad
(vedi i paragrafi precedenti). Ad esempio, se viene usata frattempo viene girato lanello di regolazione della es. per poter confrontare la messa a fuoco di pi parti-
la stessa regolazione per pi fotogrammi per cui luso distanza. colari del soggetto).
della memorizzazione dei valori di misurazione (vedi a Se la regolazione avviene nel campo grandangolare,
pag. 36) diventerebbe pi oneroso, oppure dovendo dopo luso dello zoom nel campo telescopico pu Impostazione della funzione
mantenere la regolazione su infinito in caso di riprese di accadere che la nitidezza non sia pi corretta a causa Nel menu Impostazioni di base Ripresa k SETUP 2/3
paesaggi o ancora se la messa a fuoco deve essere ese- della profondit di campo minore. Questo possibile, (vedi a pag. 16/26) selezionare lopzione di menu
guita su determinati particolari che sono nettamente pi in misura minore, anche nel caso inverso e quindi K MF ASSIST (3.18) e seguire le ulteriori istruzioni
piccoli del campo di misurazione spot-AF stesso (vedi a possono essere necessarie correzioni. Di conseguen- del menu.
pag. 36) o qualora condizioni dilluminazione sfavorevoli, za, si consiglia di eseguire sempre la regolazione (MF1 = inquadratura ingrandita al centro dellimmagine
ovvero illuminazione molto scarsa, non consentono alcun della messa a fuoco nella parte telescopica. del mirino/del monitor; MF2 = inquadratura ingrandita
modo AF o consentono solo un modo AF molto lento. A seconda del campo di misurazione AF impostato su tutta la superficie del mirino/monitor).
La messa a fuoco regolata manualmente sullobiettivo (vedi a pag. 35), i rispettivi indicatori (2.1.30/31) Limmagine della lente dingrandimento viene visua-
con lanello centrale (1.10) pu essere controllata su rimangono visibili, ma in questo caso non hanno alcu- lizzata brevemente (ca. 2s) a funzione attivata ad ogni
entrambi i display LCD (1.19/32). na importanza. rotazione dellanello di regolazione della distanza.
Nel mirino o nel monitor compare il relativo indicato-
re (MF, 2.1.37 c). Funzionamento della lente
dingrandimento - K MF ASSIST
Invece di un segnale di conferma per una regolazione cor- Quanto pi grande la visualizzazione del soggetto nel
retta a disposizione a scelta la funzione della lente din- mirino o nel monitor tanto meglio possibile valutare la
grandimento (K MF ASSIST) come ausilio per la regola- nitidezza e quindi regolare con maggiore precisione la
zione della messa a fuoco (vedere il paragrafo seguente). messa a fuoco. Come ausilio opzionale, LEICA DIGILUX 2
offre a questo scopo una funzione di lente dingrandi-
Note: mento in cui uninquadratura centrale dellimmagine del
La regolazione della messa a fuoco manuale, tuttavia mirino/del monitor viene riprodotta ingrandita.
senza la funzione della lente dingrandimento (vedi il Questa inquadratura pu, sempre a scelta, essere limi-
paragrafo seguente), possibile anche durante le tata con un ingrandimento ca. quadruplo al centro
videoriprese (). Non appena si iniziano le videori- del mirino/del monitor, in modo che si continui a vede-

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 37


Regolazione dellesposizione Note: Le dimensioni del sensore notevolmente ridotte
LEICA DIGILUX 2 vi offre quattro modi di esposizione A seconda delle condizioni dilluminazione predomi- rispetto al formato 35mm e quindi le distanze focali
con i quali possibile regolare la fotocamera in maniera nanti, la luminosit dellimmagine del monitor pu dellobiettivo altrettanto brevi influiscono sulla confi-
ottimale al funzionamento preferito o al soggetto rispet- essere diversa dalle riprese effettive. In particolare, gurazione dellimmagine: a causa della profondit di
tivo. in caso di esposizioni prolungate di soggetti scuri, campo gi elevata a diaframma aperto da un lato e
La selezione di tutti i modi come pure la regolazione limmagine del monitor risulta nettamente pi scura delle differenze solo minori tra le aperture del dia-
manuale dei rispettivi valori avviene con lanello del dia- rispetto alla ripresa esposta correttamente. framma adiacenti dallaltro, per ridurre la profondit
framma dellobiettivo (1.9) e la rotella di regolazione del Se il soggetto principale viene scentrato in modo da di campo occorre chiudere il diaframma molto di pi
tempo di posa (1.16). Entrambi questi elementi di non poter essere rilevato dal campo di misurazione che nelle fotocamere per formato piccolo e anche
comando possiedono campi di regolazione manuali con dellautofocus, impiegare la memorizzazione dei valori minima la profondit di campo presenta sempre
posizioni a incastro nellanello del diaframma a livello di esposizione/messa a fuoco (vedi a pag. 36). unespansione nettamente elevata.
dei terzi e nella rotella di regolazione del tempo a livelli In caso di tempo di posa prolungati a rischio di sfoca-
interi - come pure una posizione automatica identificata tura compare anche lavvertenza v (2.1.13). Fotografare con il programma automatico - P
da una A (1.9 a/1.16 a). Per evitare riprese sfocate in caso di soggetti scuri Per fotografare rapidamente in maniera completamente
Entrambe le posizioni del sistema automatico sono pro- senza uso del flash O o con i modi con flash automatica. In questo modo lesposizione viene coman-
tette contro la regolazione accidentale: sullanello del J/P (2.1.2 g/e/f, vedi a pag. 44) e i tempi di data dalla regolazione automatica di tempo di posa e
diaframma per commutare dal campo manuale alla posa generalmente prolungati in questo caso, la foto- diaframma.
posizione automatica e viceversa necessario tenere camera non deve muoversi, quindi deve essere siste- LEICA DIGILUX 2 presuppone a questo scopo tempi di
premuto il pulsante di sblocco (1.9 b). Nella rotella di mata su un supporto o deve essere utilizzato un posa compresi tra 8 s e 1/4000 s, come pure valori del
regolazione del tempo meno soggetta a questo perico- cavalletto. diaframma di 211.
lo stato previsto a questo scopo un incastro netta- Se la funzione di riproduzione automatica impostata
mente pi percepibile. B AUTO REVIEW, (3.15, vedi a pag. 50), dopo la Per impostare questo modo, girare
Regolazione dei tempi di posa di 1/2 s e superiori - sulla ripresa, limmagine viene brevemente visualizzata nel 1. lanello del diaframma dellobiettivo (1.9) nella sua
rotella questo corrisponde alla posizione 2+ con la mirino/nel monitor. posizione A (1.9 a) e
rotella di regolazione centrale (1.29): verso sinistra (in Se impostato un tempo di spegnimento automatico
senso antiorario) per tempi pi brevi, verso destra (in (vedi a pag. 29), al termine del tempo selezionato la
senso orario) per tempi pi lunghi. fotocamera si commuta automaticamente in uno
Come indicazione della regolazione della rotella a 2+ stato di stand-by di risparmio energetico. La nuova
nel mirino/monitor compare a (2.1.19). messa in funzione pu avvenire premendo il pulsante
di scatto o spegnendo e riaccendendo la fotocamera.

38 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


2. la rotella di regolazione del tempo di posa (1.16) nella Spostamento della curva caratteristica del Il campo di spostamento a disposizione indicato nel
sua posizione A (1.16 a). programma (Shift) grafico sottostante.
Nellimmagine del mirino/del monitor questo Lo spostamento della curva caratteristica del programma
modo viene identificato dalla lettera P (2.1.1 a). noto come funzione di shift del programma unisce la sicu- Valori esposimetrici
rezza e la velocit del comando dellesposizione automati- 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
Ulteriore procedura: co con quella di poter modificare in qualsiasi momento la 2 15
3. Puntare il soggetto con il rettangolo (il campo di combinazione di tempo/diaframma selezionata dalla foto- 2.8 16

Diaframma
misurazione dellautofocus, 2.1.30/31) e premere il camera in base alle proprie esigenze. 4 17
pulsante di scatto (1.13) fino a met corsa. Questo possibile sia con il pulsante a crociera (1.30) che 5.6 18
Tempo di posa (2.1.18) e diaframma (2.1.20) vengo- con la rotella di regolazione centrale (1.29). Se, ad esem- 8 19
no regolati automaticamente e visualizzati nel miri- pio in caso di riprese sportive, si preferisce lavorare con 11 20
no/nel monitor (bianco). Compare inoltre lindica- tempi rapidi e diaframma aperto, la rotella viene ruotata
2 1 1/
2
1/
4
1/
8
1/
15
1/
30
1/
60
1/ 1 1 1 1 1
125 /250 /500 /1000 /2000 /4000
zione della possibilit di applicare la funzione di verso sinistra (in senso antiorario). Se invece si d mag- Tempo di posa
shift del programma a (2.1.21, vedi il paragrafo giore importanza ad una profondit di campo elevata (dia-
successivo). framma chiuso) e se si accettano quindi tempi necessaria-
Se il diaframma completamente aperto o chiuso mente pi lunghi, occorre ruotare la rotella verso destra Fotografare con il diaframma automatico - T
insieme al tempo di posa pi lungo o pi breve for- (in senso orario) (ad es. in caso di riprese panoramiche). Il diaframma automatico comanda lesposizione auto-
nisce una sotto- o una sovraesposizione, questa Lesposizione totale, vale a dire la luminosit dellimmagi- maticamente in caso di regolazione manuale del tempo
condizione verr visualizzata da valori rossi. ne, rimane quindi invariata. di posa. Pertanto, particolarmente adatto in particola-
In tutte le coppie di valori che vengono impostate attraver- re per riprese di soggetti in movimento in cui la messa a
Se la coppia di valori impostata automaticamente per la so lo shift compare anche una relativa nota h (2.1.22). fuoco del movimento determinata dal tempo di posa
configurazione dellimmagine prevista risulta commisu- In questo modo, la coppia di valori predefinita automati- usato lelemento caratterizzante decisivo dellimma-
rata: camente rimane riconoscibile in qualsiasi momento. gine.
In questo modo con la preselezione manuale di un
4. Premere a fondo il pulsante di scatto per effettuare tempo di posa breve possibile evitare sfocature inde-
la ripresa. siderate del movimento e quindi congelare il soggetto.
Viceversa, con un tempo di posa prolungato possibile
In caso contrario, possibile modificare la coppia di esprimere la dinamica del movimento attraverso effetti
valori prima dello scatto della fotografia: sfumati mirati.
Possono essere regolati tempi di posa compresi tra 8s
e 1/2000 s.

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 39


Per impostare questo modo, girare Nota: Dopo la memorizzazione della regolazione delle- 2. la rotella di regolazione del tempo di posa (1.16) in
1. lanello del diaframma dellobiettivo (1.9) nella sua sposizione (vedi a pag. 36) la combinazione di posizione A (1.16 a).
posizione A (1.9 a) e tempo/diaframma pu essere modificata selezionando
un altro tempo di posa, mantenendo premuto il pulsan-
2. la rotella di regolazione del tempo di posa (1.16) sul te di scatto.
valore desiderato.
4. Premere a fondo il pulsante di scatto per effettuare
la ripresa.

Fotografare con tempo di posa automatico - A


La tempo di posa automatico comanda automaticamen-
te lesposizione in caso di regolazione manuale del dia- Nellimmagine del mirino/del monitor questo
framma. E particolarmente adatta alle riprese in cui la modo viene indicato con A (2.1.1 b). Compare inol-
profondit di campo determinata dallapertura del dia- tre in bianco il diaframma predefinito manualmen-
framma utilizzata lelemento decisivo della configu- te (2.1.20).
Nellimmagine del mirino/del monitor questo modo razione dellimmagine.
viene identificato dalla lettera T (2.1.1 c). Compare In questo modo, con la preselezione manuale di un valo- Ulteriore procedura:
inoltre in bianco il tempo di posa predefinito re del diaframma ridotto (= apertura maggiore del dia- 3. Puntare il soggetto con il rettangolo (il campo di
manualmente (2.1.18). framma) possibile ridurre il campo di profondit, ad misurazione dellautofocus, 2.1.30/31) e premere il
esempio, in caso di ritratti, per liberare il viso nitido pulsante di scatto (1.13) fino a met corsa.
Ulteriore procedura: da uno sfondo non importante o di disturbo. Viceversa, Il tempo di posa regolato automaticamente (2.1.18)
3. Puntare il soggetto con il rettangolo (il campo di con un valore del diaframma elevato (= apertura del dia- viene visualizzato in bianco nel mirino/nel monitor.
misurazione dellautofocus, 2.1.30/31) e premere il framma ridotta) possibile aumentare il campo di pro- Se anche il tempo di posa pi lungo o pi breve
pulsante di scatto (1.13) fino a met corsa. fondit per riprodurre nitidamente tutto, dal primo insieme al diaframma predefinito comporta una
Il diaframma regolato automaticamente (2.1.20) piano ad un paesaggio di sfondo. sotto- o una sovraesposizione, questa condizione
viene visualizzato in bianco nel mirino/nel monitor. Possono essere impostati valori del diaframma compre- viene indicata con valori rossi.
Se anche il diaframma completamente aperto o si tra 2,0 e 11,0 e quindi a passi di un terzo.
chiuso, insieme al tempo di posa predefinito, forni- Nota: Dopo la memorizzazione della regolazione delle-
sce una sotto- o una sovraesposizione, questa con- Per impostare questo modo, girare sposizione (vedi a pag. 36) la combinazione di tempo/
dizione viene indicata con valori rossi. 1. lanello del diaframma dellobiettivo (1.9) sul valore diaframma pu essere modificata selezionando un altro
desiderato e valore del diaframma, mantenendo premuto il pulsante
di scatto.

40 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


4. Premere a fondo il pulsante di scatto per effettuare Nellimmagine del mirino/del monitor questo 5. Premere a fondo il pulsante di scatto per effettuare
la ripresa. modo viene visualizzato con M (2.1.1 d). Inoltre la ripresa.
compaiono in bianco il tempo di posa predefini-
Fotografare con la regolazione manuale di tempo to manualmente (2.1.18) e il diaframma (2.1.20). Selezione del metodo di misurazione dellesposizione
di posa e diaframma - M La LEICA DIGILUX 2 offre 3 metodi di misurazione
Se ad es. necessario ottenere un effetto speciale del- Ulteriore procedura: dellesposizione. Consentono un adattamento alle con-
limmagine, che si ottiene soltanto attraverso unesposi- 3. Puntare il soggetto con il rettangolo (il campo di dizioni dilluminazione predominanti, alla situazione, e
zione molto particolare, o se in caso di pi riprese con misurazione dellautofocus, 2.1.30/31) e premere il al proprio modo di lavorare e alle proprie esigenze di
diverse inquadrature si desidera assicurare unesposi- pulsante di scatto (1.13) fino a met corsa. configurazione.
zione assolutamente identica, possibile utilizzare la Compare inoltre il bilanciamento della luce
regolazione manuale di tempo di posa e diaframma. (2.1.25), sulla cui scala nel campo di 2EV il con- La misurazione multizona - 3
Sulla fotocamera LEICA DIGILUX 2 possono essere trassegno giallo su 1/3 EV indica precisamente lo Con questo metodo di misurazione, la fotocamera ana-
regolati tempi di posa compresi tra 8s e 1/2000 s, come scostamento della coppia di valori predefinita dal- lizza automaticamente le differenze di luminosit nel
pure valori del diaframma di 211 a livelli di un terzo. lesposizione corretta, per cui se il segno nei trian- soggetto e dal confronto con il campione di distribuzio-
goli si trova a sinistra e a destra, compare una dif- ne della luminosit programmato stabilisce la presunta
Per impostare questo modo, girare ferenza di almeno 2EV. posizione del soggetto principale e la rispettiva esposi-
1. lanello del diaframma dellobiettivo (1.9) sul valore zione (di compromesso) migliore.
desiderato e Questo metodo quindi particolarmente adatto per
fotografie spontanee, semplici e tuttavia sicure, anche
2. la rotella di regolazione del tempo di posa (1.16), in condizioni difficili.
anchessa sul valore desiderato.
La lettura media integrale con prevalenza al
centro - 2
Questo metodo di misurazione pondera maggiormente
il centro del campo dellimmagine, tuttavia rileva anche
tutti gli altri campi.
Consente in particolare insieme alla memorizzazione
dei valori di misurazione (vedi a pag. 36) un adegua-
4. Se necessario, bilanciare il tempo di posa e/o il dia- mento mirato dellesposizione a determinate parti del
framma sulla base del bilanciamento della luce e/o soggetto in caso di considerazione contemporanea del
dellistogramma (vedi a pag. 42) allesposizione desi- campo dellimmagine complessivo.
derata.

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 41


La misurazione spot - 4 Questa forma di rappresentazione oltre a dare unim- Listogramma durante la riproduzione di unimmagine
Questa funzione di misurazione si concentra esclusiva- pressione generale dellimmagine consente una valu- pu differire leggermente da quello presente durante
mente su un piccolo campo al centro dellimmagine. tazione supplementare, rapida e semplice della regola- lo scatto
Consente una misurazione precisa dei particolari anche zione dellesposizione, sia prima che dopo lo scatto.
pi piccoli per unesposizione precisa preferibilmente Listogramma particolarmente utile per la regolazione Correzioni dellesposizione - l
insieme alla regolazione manuale (vedi a pag. 41) - ed manuale dellesposizione (vedi a pag. 41) o per il con- Gli esposimetri sono tarati ad una scala dei grigi media
pertanto particolarmente adatta per soggetti (statici) trollo del comando automatico dellesposizione (P, T, A; (riflessione del 18%) che corrisponde alla luminosit di
per i quali si ha la possibilit di prendersi un po di vedi a pag. 38/39/40). un soggetto fotografico normale, vale a dire medio. Se il
tempo per scattare la fotografia. particolare del soggetto misurato non soddisfa questi
Per le riprese in controluce occorre almeno impedire presupposti, ad esempio in caso di ampie superfici
che lambiente circostante pi scuro comporti una sot- A B innevate o, viceversa, di una locomotiva a vapore nera
toesposizione del soggetto principale. che riempie il formato, occorre la relativa correzione
Con il campo di misurazione spot molto pi piccolo dellesposizione.
rispetto ad un campo di misurazione normale possibi- In particolare in caso di pi fotogrammi in sequenza, ad
le mettere a fuoco anche questi particolari in maniera esempio per assicurare unesposizione corretta come
mirata e comunque automaticamente. A: Prevalentemente pixel scuri, descritto sopra o se, per determinate ragioni, per una
solo pochi chiari: sottoesposi-
zione
C serie di fotogrammi si desidera consapevolmente une-
Limpostazione avviene ruotando lanello di selezione a B: La maggior parte dei pixel sposizione minore o maggiore, la correzione dellesposi-
incastro 1.12 in modo che il punto nero si trovi di fronte presenta una luminosit zione una funzione molto utile: una volta impostata, a
media: esposizione corretta
al simbolo del metodo di misurazione desiderato. C: Prevalentemente pixel chiari,
differenza della memorizzazione dei valori di misurazio-
Nel mirino/nel monitor compare il simbolo rispettivo solo pochi scuri: sovraesposi- ne (vedi a pag. 36) rimane attiva fino a quando viene
2/3/4 (2.1.27 a/b/c) zione ripristinata (consapevolmente).

Istogramma Note: Nota: Le correzioni dellesposizione non sono possibili


Listogramma (2.1.17) rappresenta la distribuzione della Listogramma non disponibile per le videoriprese per videoriprese () e riprese animate (A FLIP ANIM.),
luminosit nel fotogramma. A questo proposito, lasse () come pure in caso di riproduzione contempora- come pure nel modo esposizione M.
orizzontale corrisponde ai valori dei toni da nero (sini- nea di pi fotogrammi rimpiccioliti o ingranditi (vedi a
stra) a grigio, fino a bianco (destra). Lasse verticale pag. 50/60). Impostazione della funzione
corrisponde alla quantit di pixel della luminosit rispet- Nel modo Ripresa, listogramma da intendersi come Premere il tasto EV (1.23) una volta e seguire le ulterio-
tiva. indicatore di tendenza e non come riproduzione dei ri istruzioni del menu.
numeri di pixel precisi.

42 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Viene visualizzato il sottomenu rispettivo. Contiene questi casi, con la sequenza di esposizione automatica Impostazione della funzione
una scala da +2 a 2 EV con divisioni EV di 1/3 e un possibile ottenere pi alternative con unesposizione Premere il tasto EV (1.23) due volte e seguire le ulterio-
indicatore digitale che indicano limpostazione insie- graduale. Infine, possibile selezionare il fotogramma ri istruzioni del menu.
me al contrassegno giallo. pi adatto per lulteriore uso. Viene visualizzato il sottomenu rispettivo. Contiene
Sono a disposizione 3 livelli: 1/3, 2/3 e 1EV, come pure 2 una scala da 1 a +1EV con divisioni EV di 1/3 , in cui i
numeri di fotogrammi: 3 o 5. segni gialli indicano la propria regolazione, e inoltre
Le esposizioni avvengono in sequenza: esposizione cor- due simboli per sequenze di 3 e 5 fotogrammi. La
retta, sottoesposizione, sovraesposizione; in caso di 5 gradazione desiderata viene regolata con la rotella
fotogrammi, si verificano 2 esposizioni supplementari centrale (1.29), mentre il numero viene impostato
con valori intermedi nella sequenza rispettiva. con il bordo superiore del pulsante a crociera (1.30).

Note:
Le sequenze di esposizione automatiche non sono
possibili in caso di videoriprese e registrazioni con
audio, come pure insieme al funzionamento del flash.
Se il flash inserito, viene scattata una sola fotogra-
Dopo la regolazione, limmagine originale ricompare fia. Lo stesso vale per riprese con memorizzazione
sul mirino/sul monitor con lindicazione della funzio- dei dati non elaborati (RAW) e per sequenze di 5 foto-
ne attivata e il valore di correzione l (2.1.23). grammi con la risoluzione massima (2560) e la com-
pressione minima (n).
Nota: Con il tasto EV vengono regolati pi tipi di funzio- A seconda della combinazione di tempo di posa/dia-
ni. Sono commutate in un ciclo continuo e pertanto framma disponibile, il campo di lavoro della sequenza
possono essere tutte selezionate premendo ripetuta- di esposizione automatica pu essere limitato. Dopo la regolazione limmagine originale compare di
mente il tasto. Una sequenza di esposizione sempre attivata solo nuovo sul mirino/sul monitor con lindicazione della
per un fotogramma, vale a dire che per un altro scat- funzione attivata k (2.1.26).
Fotografare con la sequenza di esposizione to occorre effettuare una nuova regolazione.
automatica - k Nota: Con il tasto EV vengono regolati pi tipi di funzio-
Molti soggetti interessanti sono ricchi di contrasti, vale ni. Sono commutate in un ciclo continuo e pertanto
a dire che presentano sia campi molto chiari che molto possono essere tutte selezionate premendo ripetuta-
scuri. A seconda delle percentuali a cui si adatta lespo- mente il tasto.
sizione, leffetto dellimmagine pu essere diverso. In

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 43


Fotografia con il flash E Inserimento del flash e del pre-flash auto- K Inserimento manuale del flash
matico (per la riduzione delleffetto occhi Per le fotografie in controluce in cui il sogget-
Fotografare con il flash incorporato rossi) to principale non riempie il formato e si trova
LEICA DIGILUX 2 possiede un flash incorporato (1.5) In caso di riprese di ritratti e di gruppo pu in ombra o nei casi in cui si desidera attenua-
che nello stato di riposo si trova chiuso nellalloggia- verificarsi il fenomeno degli occhi rossi se re contrasti elevati (ad es. in caso di luce
mento della fotocamera. Per scattare fotografie con il la luce del flash viene riflessa dalla retina solare diretta) (flash di schiarimento).
flash, questo deve essere parzialmente (vedi a pag. 46) degli occhi direttamente verso la fotocamera. Fino a quando questi modi sono attivi, il flash
o completamente aperto e quindi inserito. Le persone da fotografare non dovrebbero si inserisce indipendentemente dalle condi-
Le esposizioni con il flash vengono comandate dalla quindi possibilmente guardare direttamente zioni dilluminazione prevalenti ad ogni
fotocamera sulla base di una misurazione del pre-flash. nellobiettivo della fotocamera. Poich questo scatto; per il resto, i funzionamenti corrispon-
A questo proposito, immediatamente prima del flash effetto viene favorito anche in caso di scarsa dono precisamente a quelli dellinserimento
principale viene attivato un flash di misurazione. La illuminazione dalle pupille molto aperte, ad del flash automatico.
quantit di luce riflessa determina poi lintensit del es. per le riprese interne opportuno accen- La potenza del flash viene cos comandata in
flash principale attraverso ladattamento del numero dere tutti i sistemi dilluminazione possibili in base alla luminosit esterna misurata: in caso
guida. modo che le pupille si restringano. di scarsa illuminazione, come nel modo auto-
A seconda del modo di esposizione utilizzato (vedi a Con il pre-flash che viene attivato poco prima matico, tuttavia in caso di aumento dellillu-
pag. 38) e del momento di sincronizzazione selezionato del flash principale azionando il pulsante di minazione a potenza ridotta (fino a max.
(vedi a pag. 47) sono a disposizione fino a sette modi scatto, le pupille delle persone che guardano -1 2/3 EV). Il flash funziona quindi come luce
con flash diversi per le situazioni di ripresa pi diverse in direzione della fotocamera si chiudono, in di schiarimento per illuminare ad es. ombre
(vedere la tabella pag. 45). modo da diminuire leffetto occhi rossi. scure in primo piano o soggetti in controluce
e per mantenere unilluminazione complessi-
D Inserimento automatico del flash vamente bilanciata.
Questo il modo standard. Il flash si inseri-
sce sempre automaticamente quando, in con- M Inserimento del flash e del pre-flash
dizioni dilluminazione sfavorevoli, riprese a manuale
mano libera con tempi di esposizione prolun- Per la combinazione delle ultime situazioni e
gati possono comportare sfocature, come ad funzioni sopra descritte.
es. in locali interni bui, allesterno al crepu-
scolo o in caso di maltempo.

44 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


J Inserimento del flash automatico con P Inserimento del flash e del pre-flash auto- Impostazione della funzione
tempi di posa maggiori matico con tempi di posa maggiori 1. Sbloccare il riflettore del flash premendo il tasto
Per la riproduzione contemporanea pi ade- Per la combinazione delle ultime situazioni e FLASH (1.20) fino allarresto. Scatta automatica-
guata (pi chiara), in particolare di sfondi funzioni sopra descritte. mente nella propria posizione di lavoro.
scuri e lo schiarimento con il flash del primo
piano. Per minimizzare il rischio di sfocatura, I Disinserimento manuale del flash
il tempo di esposizione negli altri modi con Per le situazioni nelle quali vietato o sareb-
inserimento del flash non viene prolungato be inopportuno usare il flash o quando si
oltre 1/60 s. Pertanto, durante gli scatti con desidera riprodurre nelle fotografie lillumina-
luso del flash lo sfondo non illuminato dalla zione presente.
luce del flash viene spesso fortemente sot-
toesposto.
Per una considerazione adeguata della luce
ambientale presente, vengono autorizzati i
tempi di esposizione maggiori necessari in
simili situazioni di ripresa (fino a 8s).
Lindicatore rispettivo nel mirino/nel monitor
(1.19/32) passa da I (2.1.2 g) al modo preceden-
temente impostato.
Modo esposizione Programma automatico Diaframma Regolazione
Modo flash e priorit di diaframma automatico manuale
2. Premere il tasto 5 (1.14) e seguire le ulteriori istruzio-
D X X
ni del menu.
E X* X*
Nel mirino/nel monitor compaiono i rispettivi indi-
K X X X
catori (2.1.2 a/b/c/d/e/f/g).
M X* X* X*
J X
Per chiudere il riflettore del flash, spingerlo verso il
P X*
basso fino a quando risulter agganciato sia anterior-
I X X X
mente che posteriormente.
* Vedi le Note, pag. 46

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 45


Note: Portata del flash La LEICA DIGILUX 2 consente luso di questa tecnica,
La combinazione dei modi E, M e P con la Il campo del flash utilizzabile dipende dal diaframma e reinserendo il riflettore del flash dopo lo sblocco (vedi il
sincronizzazione alla fine del tempo di esposizione dalla sensibilit impostati. Per risultati ottimali, fonda- paragrafo precedente) nella parte posteriore. In questo
S (vedi a pag. 47) non possibile. Se inserita lul- mentale che il soggetto principale si trovi nel campo del modo esso orientato ad un angolo di ca. 60 verso
tima funzione, non compaiono nel sottomenu. Lo flash rispettivo. A questo scopo vedere la tabella lalto.
stesso vale per le altre combinazioni di funzioni non seguente.
possibili elencate nella tabella di cui sopra.
In caso di flash inserito sono possibili sempre solo
singoli fotogrammi, vale a dire che videoriprese () Sensibilit in ISO Campo del flash
e fotogrammi in sequenza (7) come pure sequenze massimo utilizzabile
di esposizione automatiche (k) non possono essere A 28 mm A 90 mm
combinati con luso del flash.
ISO 100 0,54,8 m 0,54,0 m
Per evitare sfocature con tempi di esposizione prolun-
gati nei modi J, P e I occorre tenere ferma ISO 200 0,76,7 m 0,75,6 m
la fotocamera, vale a dire appoggiarla su un supporto ISO 400 1,09,6 m 1,08,0 m
o usare un cavalletto.
In alternativa possibile selezionare una sensibilit
maggiore. Tuttavia, a questo proposito occorre consi- Fotografia indiretta con il flash
derare il fatto che ci pu comportare un maggiore Pi il riflettore del flash e lasse dellobiettivo si trovano Luso ulteriore compreso il comando automatico
effetto neve (vedi a pag. 34). vicini, pi i soggetti verranno illuminati in piano, vale a corrisponde esattamente alle descrizioni per luso
dire senza ombre. Da un lato questo desiderabile per normale.
Importante: In tutti i modi con uso del flash, controlla- evitare ombreggiature antiestetiche, dallaltro a volte si
re che il soggetto principale si trovi nel campo di porta- desidera rappresentare anche la struttura di unimmagi-
ta del flash rispettivo. ne in modo pi plastico, utilizzando il rispettivo anda-
mento delle ombre. Una soluzione semplice di questo
conflitto di obiettivi lilluminazione indiretta con il
flash, con la quale la luce del flash colpisce il soggetto
solo dopo la riflessione da una superficie adiacente, ad
es. il soffitto di una stanza. In questo modo, la luce del
flash cade in modo molto pi dolce, in quanto distribui-
ta e proveniente da un angolo.

46 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Note: 1. la lunghezza del tempo di esposizione, ovvero per Note:
Attraverso il percorso pi lungo della luce del flash e quanto tempo queste parti del soggetto agiscono La combinazione della sincronizzazione alla fine del
la capacit di riflessione (generalmente ridotta) delle sul sensore, e tempo di esposizione S con i modi Flash E,
superfici illuminate, la portata diminuisce anche note- 2. con quale velocit queste parti del soggetto o anche M e P (vedi a pag. 44) non possibile. Se
volmente in determinate condizioni. la fotocamera stessa si muovono durante lo scatto. viene attivato quando impostato uno di questi modi,
Le superfici di riflessione non neutre, ad es. bianche Pi il tempo di posa/di esposizione maggiore e pi il si passa ai modi senza pre-flash.
o grigie, possono provocare dominanti di colore nel- movimento rapido, tanto meglio sar possibile distin- Utilizzando il flash con tempi di posa pi brevi, non si
limmagine. guere le due immagini parziali che si sovrappongono. ottiene una differenza conforme allimmagine tra i
Nel momento tradizionale di accensione del flash allini- due momenti di attivazione del flash, oppure la si
Fotografare con la sincronizzazione alla fine del zio dellesposizione, vale a dire immediatamente dopo ottiene solo a velocit elevate.
tempo di esposizione - 5 FLASH SYNC. che il diaframma si aperto completamente, questo
Lesposizione dei fotogrammi scattati con il flash avvie- pu comportare addirittura visibili contraddizioni, come Impostazione della funzione
ne tramite due fonti di luce, vale a dire quella presente ad es. nellimmagine della motocicletta (A) che viene Nel menu principale Ripresa j REC 3/4 (vedi a pag. 16/
e quella del flash. Le parti del soggetto illuminate esclu- superata dalle sue stesse tracce di luce. 26) selezionare l opzione di menu 5 FLASH SYNC. (3.10)
sivamente o prevalentemente dalla luce del flash vengo- La LEICA DIGILUX 2 consente di selezionare tra questo e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
no quindi quasi sempre riprodotte regolarmente e in momento tradizionale di accensione del flash e la sincro- Limmagine originale del mirino/del monitor ricompa-
maniera nitida dallimpulso di luce estremamente breve nizzazione alla fine dellesposizione, vale a dire immedia- re con il rispettivo indicatore (2.1.28).
(in caso di regolazione della messa a fuoco corretta). Al tamente prima che il diaframma cominci a richiudersi.
contrario, tutte le altre parti del soggetto vale a dire Limmagine nitida si trova in ogni caso alla fine del movi-
quelle illuminate sufficientemente dalla luce esistente o mento. La tecnica del flash conferisce alla fotografia (B)
che dispongono di luce propria - nella stessa immagine un effetto naturale di movimento e dinamica.
vengono riprodotte con una nitidezza diversa.
La riproduzione nitida o sfocata di queste parti del A B
soggetto, come anche il grado di sfocatura, vengono
determinati da due fattori dipendenti luno dallaltro e
cio

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 47


Correzioni dellesposizione con flash - j Dopo la regolazione, limmagine originale ricompare Note sulluso di flash esterni:
Con questa funzione possibile diminuire o aumentare sul mirino/sul monitor con lindicazione della funzio- Non appena inserito un flash esterno, i modi con flash
in maniera mirata lesposizione con il flash a prescinde- ne attivata e il valore di correzione j (2.1.9). predefiniti con la funzione di pre-flash (E/M/
re dallesposizione della luce presente, ad es. per schia- P) vengono commutati sugli stessi modi senza
rire il viso di una persona in primo piano durante una Nota: Con il tasto EV vengono regolati pi tipi di funzio- pre-flash (C/H/L) e indicati di conseguenza
ripresa esterna serale, mantenendo lilluminazione del- ni. Sono commutate in un ciclo continuo e pertanto nel mirino/nel monitor.
lambiente. possono essere tutte selezionate premendo ripetuta- Con la rimozione del flash, la fotocamera viene tutta-
Una volta impostata, la correzione dellesposizione con mente il tasto. via ripristinata al modo impostato.
il flash rimane attiva fino a quando viene ripristinata Nella LEICA SF 24D, per il comando automatico da
(consapevolmente). Fotografare con flash esterni parte della fotocamera deve essere impostato il
La slitta portaflash ISO (1.8) di LEICA DIGILUX 2 con- modo TTL/GNC. In caso di impostazione su A i sog-
Impostazione della funzione sente luso di flash esterni pi potenti, preferibilmente getti che presentano una chiarezza superiore o infe-
Premere il tasto EV (1.23) tre volte e seguire le ulteriori modelli del tipo SCA-3002 (con adattatore SCA-3502 riore alla media possono non essere illuminati in
istruzioni del menu. M4), con i quali in molti casi a causa della distanza maniera ottimale. In caso di impostazione su M le-
Viene visualizzato il sottomenu rispettivo. Contiene maggiore dei propri riflettori dallasse dellobiettivo sposizione con il flash deve essere adattata ai valori
una scala da +2 a 2EV con divisioni EV di 1/3 e un possibile evitare completamente leffetto occhi rossi. di diaframma e di distanza predefiniti dalla fotocame-
indicatore digitale che indicano limpostazione insie- Consigliamo esplicitamente LEICA SF 24D (codice di ra attraverso la regolazione di un rispettivo livello di
me al contrassegno giallo. ordinazione 14 444) potenza di luce parziale.

Per questo tipo di flash sono a disposizione quattro


modi senza pre-flash (vedere la tabella).

Modo esposizione Programma automatico e Diaframma Regolazione


Modo flash tempo di posa automatico automatico manuale
C X X
H X X X
L X
G X X X

48 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Per i flash standard SCA-3002: Per lilluminazione indiretta con il flash (riflettore
1. Per mantenere il comando automatico dellesposi- orientato o inclinato) il flash deve essere impostato
zione con il flash, necessario un adattatore SCA- nel modo A.
3502 M4. Non utilizzare nessuna copertura per la slitta porta-
2. Il flash deve essere impostato su un modo che flash, poich in caso contrario il flash interno viene
consente un comando della potenza del flash attra- spento meccanicamente e lapertura viene bloccata.
verso il calcolo del numero guida della fotocamera
(Guide Number Control, vedi le istruzioni del flash). Importante:
Per tutti gli altri flash del sistema SCA e gli adattatori Se si monta un flash esterno, il flash deve anche
precedenti a SCA-3502 M4: essere acceso e pronto per luso. In caso contrario
1. Il flash deve essere impostato su A o M. potrebbero verificarsi errori di esposizione e apparire
2. In caso di impostazione su M la potenza della luce messaggi di errore della fotocamera.
parziale deve essere rilevata attraverso il calcolo Se invece si desidera fotografare con flash inserito e
del numero guida e impostata manualmente sul acceso senza luce del flash, occorre disinserire luso
flash. del flash sulla fotocamera.
Per i flash SCA vale quanto segue:
1. Come modi Flash sono disponibili solo linserimen-
to e lo spegnimento del flash manuali (H/G).
2. Sulla fotocamera possono essere utilizzati solo i
modi Esposizione A e M.
3. Il flash deve essere impostato su A o M. In caso di
impostazione su M la potenza della luce parziale
deve essere rilevata attraverso il calcolo del nume-
ro guida e impostata manualmente sul flash. In
caso di impostazione su A le impostazioni del dia-
framma sulla fotocamera e sul flash corrispondo-
no.

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 49


Osservazione immediata dopo la ripresa Osservazione dei fotogrammi con la funzione VIEW
Al contrario della funzione AUTO REVIEW descritta nel
Utilizzo della riproduzione automatica dellultimo paragrafo precedente che occorre attivare prima, con la
fotogramma - B AUTO REVIEW funzione VIEW possibile osservare i fotogrammi
Se la riproduzione automatica di singoli fotogrammi anche in qualsiasi momento e senza nessuna preimpo-
inserita, ogni immagine viene visualizzata sul mirino/ stazione nel mirino/monitor (1.19/32).
monitor immediatamente dopo lo scatto. In questo
modo possibile ad es. controllare velocemente e facil- Note:
mente se la ripresa riuscita o se occorre ripeterla. Se si fotografato con la funzione di immagini in
Questa funzione consente di selezionare la durata per la sequenza (7) o la sequenza di esposizione automati-
quale limmagine deve essere mostrata (1SEC/3SEC), ca (k), viene inizialmente mostrata lultima immagi-
come pure unulteriore variante (ZOOM), in cui il foto- ne della sequenza. Gli altri fotogrammi della sequen- E possibile richiamare limmagine originale del mirino/
gramma viene visualizzato inizialmente per ca. 1s a za possono essere selezionati come descritto nel monitor quindi anche la disponibilit immediata della
dimensioni originali e poi per ca. 2s viene mostrata punto 2. ripresa in qualsiasi momento, azionando il pulsante di
uninquadratura ingrandita di tre volte del centro del- La funzione VIEW non a disposizione per le videori- scatto (1.13) o premendo di nuovo il bordo inferiore del
limmagine (utile ad es. per poter valutare meglio la prese (). pulsante a crociera.
messa a fuoco).
Impostazione della funzione 2. Durante losservazione di un fotogramma, possibile
Nota: La riproduzione automatica di singoli fotogrammi 1. Premere il bordo inferiore del pulsante a crociera B richiamare anche tutti gli altri fotogrammi. Per sfo-
non disponibile per le videoriprese (). (1.30). gliare i fotogrammi, premere il bordo destro o sini-
Dopo una breve pausa, sul mirino/monitor viene stro del pulsante a crociera.
Impostazione della funzione mostrata lultima immagine scattata per circa 10s.
Nel menu Impostazioni di base Ripresa k SETUP 1/3 Compaiono poi: 3. Durante losservazione di un fotogramma, possibile
(vedi a pag. 16/26) selezionare lopzione di menu B VIEW1X come indicazione della funzione richiamare uninquadratura dellimmagine ingrandita
B AUTO REVIEW (3.15) e seguire le ulteriori istruzioni attivata ed il fattore dingrandi- di 4 volte ruotando la rotella di regolazione centrale
del menu. mento momentaneo, come pure (1.29) verso destra. Unulteriore rotazione verso
DELETE s come indicazione del fatto che destra comporta un ingrandimento ingrandito di 8
la cancellazione del fotogram- volte.
ma stata avviata (vedi a pag.
51/62).

50 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Sui 4 bordi dellimmagine compaiono frecce per indi- Note: Cancellazione di un fotogramma durante
care le possibilit di spostamento. Lindicazione nella Fino a quando un fotogramma viene mostrato ingran- losservazione
riga del titolo indica il livello dingrandimento mostra- dito, il pulsante a crociera non a disposizione per il Fino a quando un fotogramma viene mostrato sul moni-
to. richiamo di altri fotogrammi (vedere il punto 4). tor con questa funzione, tale immagine pu anche esse-
Nel modo Riproduzione 8 (vedi a pag. 59) limmagi- re cancellata se lo si desidera. A questo proposito,
ne pu essere ingrandita fino a 16 volte. possibile cancellare contemporaneamente pi o tutti i
fotogrammi.
4. Con il pulsante a crociera possibile selezionare lin- Il comando avviene in ogni caso precisamente come
quadratura a piacere nel fotogramma ingrandito. A descritto nel paragrafo Cancellazione di fotogrammi
questo scopo, premere (pi volte) il bordo nella dire- a pag. 62 dal punto 2.
zione in cui si desidera spostare limmagine.
Se si raggiunge il bordo dellimmagine in una o due Importante: La cancellazione dei dati delle immagini
direzioni, le frecce rispettive si cancellano a titolo definitiva. I dati non potranno pi quindi essere richia-
di indicazione. mati una volta cancellati.

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 51


Ulteriori funzioni Impostazione della funzione Nota: Il numero massimo possibile di fotogrammi in
1. Impostare la leva di selezione del modo Ripresa/ una sequenza dipende dalla risoluzione e dalla percen-
Riprese in sequenza - 7 Riproduzione (1.15) sui fotogrammi in sequenza (7). tuale di compressione impostate. I dati precisi per la
Con LEICA DIGILUX 2 non soltanto possibile scattare Nel mirino/nel monitor (1.19/32) compare uno dei scheda di memoria da 64MB fornita in dotazione sono
singoli fotogrammi, ma anche sequenze di immagini. simboli v/u (2.1.34 a/b) riportati nella tabella seguente.
A questo proposito, possibile selezionare a piacere
videofrequenze di 1 o 2,7 Imm./s. Selezione della frequenza a piacere - t BURST RATE
2. Nel menu principale Ripresa j REC 2/4 (vedi a pag.
Percentuale di molto bassa normale
Note: 16/26) selezionare l opzione di menu t BURST compressione bassa
I fotogrammi in sequenza non sono possibili con luso RATE (3.7) e seguire le ulteriori istruzioni del menu. (n) (m) (o)
del flash. Se tuttavia attivata una funzione del flash, Il rispettivo indicatore v/u (2.1.34 a/b) com- Risoluzione
viene scattata una sola fotografia. pare nel mirino/nel monitor. 2560 3 5 9
I fotogrammi in sequenza non sono possibili in combi- 2048 5 8 15
nazione con videoriprese () o con registrazioni 3. I fotogrammi vengono scattati fino al comando del 1600 8 15 28
audio (w). Lo stesso dicasi per la memorizzazione pulsante di scatto, come descritto nel paragrafo 1280 12 23 44
di dati non elaborati (RAW). Se pero entrambe le Fotografare con il programma automatico - P (vedi
640 44 80 137
funzioni sono impostate, il simbolo corrispondente a pag. 38). Premendo il pulsante di scatto (1.13) solo
HDTV 8 14 27
(2.1.34 a/b) appare nel mirino/monitor con il segnale brevemente, vengono eseguiti altri fotogrammi singo-
di annullamento. li. Al contrario, i fotogrammi in sequenza vengono
La videofrequenza massima di 2,7 Imm./s si ottiene scattati fino a quando il pulsante di scatto viene pre-
solo con tempi di posa di 1/60 s e inferiori (1/4 s con muto a fondo (e la capacit della scheda di memoria
1Imm./s). sufficiente).
A prescindere da quanti fotogrammi sono stati
scattati in una sequenza, con le funzioni VIEW e
B AUTO REVIEW (vedi a pag. 50) inizialmente nel
mirino/nel monitor (1.19/32) viene sempre mostrato
lultimo fotogramma. Gli altri fotogrammi della
sequenza possono essere selezionati premendo il
bordo destro e/o sinistro del pulsante a crociera (1.30).

52 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Fotografare con audio - w AUDIO REC. Nota: Il pulsante di scatto non deve essere tenuto pre- Impostazione e uso di questo modo
I fotogrammi singoli possono essere scattati con una muto per la registrazione continua dellaudio. 1. Impostare la leva di selezione del modo Ripresa/
registrazione dellaudio della durata massima di 5s, ad Riproduzione (1.15) su uno dei modi Ripresa 6/7
esempio per suoni di accompagnamento o commenti Premendo di nuovo completamente il pulsante di scatto (vedi a pag. 24).
allimmagine. possibile terminare la registrazione dellaudio in qual-
siasi momento. La registrazione dellaudio viene termi- 2. Nel menu principale Ripresa j REC 3/4 (vedi a pag.
Note: nata automaticamente dopo 5s. 16/26) selezionare l opzione di menu l MOTION
Le registrazioni dellaudio non sono possibili in com- IMAGE (3.12) e seguire le ulteriori istruzioni del
binazione con fotogrammi in sequenza (7), sequen- Videoriprese - /l MOTION IMAGE menu.
ze di esposizione automatiche (k), come pure con la Con LEICA DIGILUX 2 possibile realizzare anche E possibile effettuare una selezione tra:
memorizzazione di dati non elaborati (RAW). Le videoriprese. Vengono eseguite nel formato (movie) ONE TIME dopo una singola videoripresa, il modo
videoriprese () vengono essenzialmente eseguite QuickTime con una risoluzione di 320 x 240 pixel. Men- si disattiva
con la registrazione dellaudio. tre questa risoluzione predefinita in modo fisso, come o
Il microfono (1.4) per la registrazione dellaudio si videofrequenza possibile effettuare una selezione tra ON il modo di videoripresa attivato permanente-
trova sul lato anteriore della fotocamera per registra- 10 Imm/s e 30 Imm/s. La durata possibile delle sequenze mente (fino a quando viene disattivato nello stesso
re prevalentemente i suoni ambientali inerenti al sog- di ripresa dipende dalla capacit della scheda di memo- modo).
getto. ria utilizzata. Con la scheda da 64MB fornita in dotazio- Con la 2 funzione del sottomenu (MOTION RATE) si
ne sono possibili tempi di ripresa di circa 6 o 2 minuti. seleziona la videofrequenza.
Impostazione della funzione Il software necessario per la riproduzione si trova su Nel mirino/nel monitor (1.19/32) compaiono suc-
1. Nel menu principale Ripresa j REC 2/4 (vedi a pag.16/ uno dei CD-ROM forniti in dotazione, ma pu anche cessivamente i rispettivi indicatori (2.1.1 e) e
26) selezionare lopzione di menu w AUDIO REC (3.8) essere scaricato gratuitamente da Internet: x/A (2.1.7 a/b), come pure il segnale per la
e seguire le ulteriori istruzioni del menu. http://www.apple.com/quicktime/download registrazione dellaudio w (2.1.12).
Sul mirino/monitor compare il rispettivo indicatore
w (2.1.12). Nota: Le videoriprese vengono essenzialmente eseguite
con la registrazione dellaudio.
2. Per fotografare premere a fondo il pulsante di scatto
(1.13).
Al centro del mirino/monitor lampeggia il simbolo
del microfono grande, mentre i 5 triangoli neri dis-
posti sotto per lindicazione del tempo trascorso o
residuo diventano rossi uno dopo laltro con una
frequenza di 1s (2.1.33).

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 53


Nota: Unimpostazione su ONE TIME viene ripristinata 4. Premere a fondo il pulsante di scatto per avviare la La durata (residua) indicata nel monitor unindica-
automaticamente su OFF se la fotocamera viene spenta videoripresa. zione approssimativa.
o commutata nel modo di stand-by. Di conseguenza, Viene cos avviata anche la registrazione audio. In caso duso di MultiMediaCards, le videoriprese
questa impostazione dovr poi essere eseguita di nuovo possono essere interrotte improvvisamente. Questo
prima di unaltra videoripresa. 5. Premendo di nuovo completamente il pulsante di dovuto alla loro ridotta velocit di trasmissione dei
scatto si terminano le videoriprese. dati rispetto alle schede di memoria SD.
3. Stabilire linquadratura dellimmagine e premere il Una volta raggiunto il limite di capacit della scheda Utilizzando le MultiMediaCards, dopo una videoripre-
pulsante di scatto (1.13) fino a met corsa. di memoria, le videoriprese vengono terminate auto- sa il simbolo per la memorizzazione dei dati sulla
In caso duso di un modo AF (AF/AF-Macro, vedi a maticamente. scheda (2.1.16) pu illuminarsi, ma questo non indica
pag. 35/36) non appena impostata la messa a Nel monitor scompaiono in questo caso gli indica- un malfunzionamento.
fuoco compare il punto verde (2.1.11 b) di confer- tori e viene brevemente visualizzato MEMORY Le scene riprese con questa fotocamera non possono
ma. CARD FULL. Successivamente, ricompaiono gli essere riprodotte su altre fotocamere oppure solo
indicatori originali e il contapose 0S lampeggia. con una qualit molto scarsa.
Note:
Con linizio delle videoriprese (la prima immagine), le Note:
impostazioni della messa a fuoco (in caso di impiego In questo modo operativo nel comando dei menu a
di un modo AF) e dellesposizione vengono memoriz- disponibile solamente il prolungamento digitale della
zate e non possono quindi essere pi modificate nel distanza focale lincremento digitale della lunghezza
corso di una ripresa. La regolazione manuale della focale z D. ZOOM (vedi a pag. 35). Per losservazio-
messa a fuoco (vedi a pag. 37) invece disponibile ne delle riprese occorre utilizzare il modo Riproduzio-
senza limiti. ne 8 (vedi a pag. 59). Al contrario, la regolazione
Se utilizzando un modo AF si desidera scentrare il manuale della messa a fuoco MF (vedi a pag. 37) e
soggetto principale allinizio della ripresa, in modo luso dello zoom sono sempre possibili.
che non venga rilevato dal campo di misurazione del-
lautofocus ma che costituisca comunque una base
per la regolazione della messa a fuoco e dellesposi-
zione, procedere come descritto per la memorizzazio-
ne dei valori di misurazione (vedi a pag. 36).

54 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Riprese con animazione - A FLIP ANIM. Impostazione della funzione Note:
Questa funzione di LEICA DIGILUX 2 consente di realiz- Le sequenze di riprese ad animazione possono esse-
zare i cosiddetti film ad animazione con fino a ca. 100 Realizzazione di una sequenza di riprese animate re eseguite con tempi a piacere, vale a dire alternan-
riprese e una lunghezza di ca. 20s Nel menu principale Ripresa j REC 4/4 (vedi a pag. 16/ dole a riprese normali, e nella quantit desiderata (a
Nei film ad animazione vengono inizialmente riprese 26) selezionare l opzione di menu A FLIP ANIM. (3.13). seconda della capacit della scheda di memoria, vedi
scene singole e quindi statiche in cui il soggetto a pag. 31).
viene modificato gradualmente e generalmente in Tutte le riprese eseguite con la funzione di ripresa
maniera ridotta. Con la funzione di ripresa animata que- animata vengono memorizzate in una cartella separa-
ste riprese vengono memorizzate come file video. Le ta. In caso di presenza di varie sequenze di riprese
scene vengono successivamente riprodotte in una animate, in questa cartella le riprese vengono dispo-
sequenza rapida e conferiscono cos unimpressione di ste consecutivamente, come per le riprese normali.
movimento con il noto effetto a strappi.
Ogni singola ripresa pu essere poi controllata con la
Note: funzione VIEW e, se lo si desidera, anche cancellata
Nelle riprese animate, la risoluzione viene regolata immediatamente (vedi a pag. 50/62).
automaticamente a 320 x 240 pixel, mentre la com-
pressione impostata su normale. Nota: Se nella relativa cartella sono presenti pi
Le riprese audio (w) e in sequenza (7) come pure la 2. Nel sottomenu, con il pulsante a crociera (1.30) sele- sequenze di riprese animate, in tale occasione possono
sequenza di esposizione automatica (k) non sono a zionare IMAGE CAPTURE. essere osservate anche esse.
disposizione con le riprese animate. Tuttavia, durante Limmagine originale del mirino/del monitor ricom-
la riproduzione su apparecchi senza funzione MUTE pare con il simbolo rispettivo (2.1.35). Sotto il con- Successivamente, possibile memorizzare le singole
possono essere eventualmente uditi i rumori. tapose viene indicato il numero di riprese singole riprese come film ad animazione o cancellarle:
La riproduzione di riprese animate in sequenza non possibili (max. 100), ad es. REMAIN 99.
possibile con alcuni apparecchi diversi.
3. Eseguire le riprese singole previste per il film ad ani-
mazione come descritto nei paragrafi Regolazione
della distanza a pag. 35 e Regolazione dellesposi-
zione a pag. 38.

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 55


Memorizzazione delle riprese singole come film Importante: Se non si cancella una sequenza di riprese Termine della funzione di ripresa animata
ad animazione (vedere sotto), riutilizzando la funzione di ripresa anima- Questo avviene con il tasto MENU in base alle istruzio-
4. Premere il tasto MENU (1.25) per tornare al sotto- ta, essa costituir una parte del nuovo film. Le singole ni del menu; pu essere necessario premere il tasto
menu, selezionare la riga del menu CREATE MOTION sequenze di riprese vengono memorizzate insieme, nel- anche 3 volte.
IMAGE e con il pulsante a crociera richiamare il lordine di esecuzione, come nuovo film ad animazione.
secondo sottomenu. Osservazione di un film ad animazione
Cancellazione dellultima sequenza di riprese Questo avviene precisamente come descritto nel para-
eseguita grafo Riproduzione di riprese animate (pag. 62).
4. Premere il tasto MENU per tornare al sottomenu,
selezionare la riga del menu DELETE STILL IMAGES Note:
e seguire le ulteriori istruzioni del menu. Anche se un film ad animazione consta di pi sequen-
ze di riprese, viene fondamentalmente riprodotto
come ununica unit, ovvero senza interruzioni e quin-
di con tutte le sequenze di riprese e nellordine in cui
sono state memorizzate.
Quando si sfogliano i film ad animazione memorizza-
ti sulla scheda viene invece mostrata sempre e solo
la prima ripresa singola del film rispettivo. Se sono
5. Selezionare la videofrequenza desiderata per la ripro- presenti pi film ad animazione, a prescindere dal
duzione (FRAME RATE) e successivamente memoriz- momento della ripresa e dalla sequenza (comprese
zare la sequenza di riprese (di nuovo con CREATE eventualmente le riprese normali eseguite nel frat-
MOTION IMAGE) in base alle istruzioni del menu. tempo) viene tuttavia mostrata sempre e solo la
Limmagine nel mirino/nel monitor (1.19/32) prima sequenza di riprese del film, vale a dire che le
scompare e al suo posto viene visualizzata breve- Importante: A questo proposito, possono essere sem- riprese mostrate in un caso sono sempre le stesse.
mente la conferma rispettiva del processo, com- pre cancellate solo tutte le riprese singole dellultima Utilizzando la funzione di menu DELETE ALL (vedi a
preso il numero di cartella corrispondente. sequenza realizzata. pag. 64) i film ad animazione non vengono cancellati.
Tramite un computer (vedi a pag. 77) possibile anche
cancellare singole riprese in un secondo momento e
quindi anche le singole sequenze di riprese.

56 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Fotografare con lautoscatto - A Nel mirino/nel monitor (1.19/32) viene visualizzato del menu di ripresa pi importanti per lutilizzatore e
Con lautoscatto possibile scattare una fotografia con il relativo simbolo (2.1.32 a/b). successivamente richiamarle sempre direttamente con
un ritardo di 2 o 10 s a scelta. Questo particolarmente il tasto FUNCTION (1.24) per un uso pi rapido.
utile ad esempio per le riprese di gruppo in cui anche 2. Premere a fondo il pulsante di scatto per fotografare.
chi scatta la fotografia deve essere presente nellimma- Per indicare il processo con un ritardo di 10s il Impostazione delle funzioni che devono
gine o quando si desidera evitare sfocature dovute allo diodo luminoso dellautoscatto (1.4) lampeggia ini- essere richiamate con il tasto di selezione
scatto. In tali casi, si consiglia di fissare la fotocamera zialmente lentamente (a 1Hz) e durante gli ultimi rapida - i CUSTOM SET.
su un cavalletto. 2s circa pi velocemente (a 2Hz). Nel frattempo 1. Nel menu Impostazioni di base Ripresa k SETUP 2/3
lindicatore nel mirino/nel monitor lampeggia (ad (vedi a pag. 16/26) selezionare lopzione di menu
Note: una frequenza di 1,6Hz) in blu. i CUSTOM SET (3.19).
Lutilizzo della funzione di autoscatto non possibile In caso di ritardo di 2s, gli indicatori lampeggiano
per le videoriprese (). come descritto sopra per gli ultimi 2s. 2. Richiamare il rispettivo sottomenu premendo il bordo
Quando lautoscatto attivato, sempre possibile destro del pulsante a crociera (1.30).
effettuare solo riprese singole, questo significa che le Durante il tempo di ritardo dellautoscatto, tale modo Viene visualizzato il sottomenu. Contiene quattro
riprese in sequenza (7) e le sequenze di esposizione pu essere interrotto in qualsiasi momento premendo il righe da assegnare ai quattro bordi del pulsante a
automatiche (k) non possono essere combinate con tasto MENU (1.25). crociera. In ogni riga viene indicato a quale funzio-
il funzionamento dellautoscatto. Se attivata la fun- ne assegnato il bordo rispettivo, indicato dalla
zione delle riprese in sequenza, lindicatore viene Nota: Premendo il tasto MENU viene interrotta sia la relativa freccia.
visualizzato con il relativo segno di spunta t (2.1.34). funzione attivata che la funzione di autoscatto in corso.

Regolazione e uso della funzione Importante: Nel modo Autoscatto, la regolazione della
1. Premendo ripetutamente il bordo superiore del pul- messa a fuoco e dellesposizione non avvengono a met
sante a crociera A (1.30) possibile regolare diversi corsa del pulsante di scatto, ma solo immediatamente
modi di funzionamento. Questi sono commutati come prima dello scatto.
segue in un ciclo continuo:
Z autoscatto con ritardo di 10s. Richiamo di funzioni del menu con il tasto di
autoscatto con ritardo di 2s. regolazione rapida - FUNCTION
autoscatto disinserito (= impostazione del produt- Nelluso pratico, alcune funzioni nei menu vengono uti-
tore). lizzate molto pi spesso di altre, in particolare in caso
di soggetti e orari della giornata alternanti, in quanto le
riprese sono previste per un uso diverso, ecc.. Con
LEICA DIGILUX 2 possibile stabilire le quattro funzioni

Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa / 57


La seguente fase di comando non necessaria se si Nota: Lelenco non strutturato a ciclo continuo, vale a Uso del tasto di regolazione rapida - FUNCTION
desidera modificare esclusivamente la funzione nella dire che nei punti iniziali e finali possibile seguire solo 1. Dopo lassegnazione ai quattro bordi del pulsante a
prima riga. In questo caso proseguire come descritto una determinata direzione di spostamento. crociera delle funzioni desiderate, queste possono
dal punto 4. essere sempre richiamate direttamente premendo il
6. Premere rispettivo bordo.
3. Premendo il bordo superiore o inferiore del pulsante a. il bordo destro del pulsante a crociera per confer- Viene visualizzato il rispettivo sottomenu.
a crociera o girando la rotella di regolazione centrale mare la propria impostazione
(1.29), selezionare la riga in cui si desidera modifica- oppure
re la funzione impostata. b. l bordo sinistro, se si desidera mantenere la funzio-
ne originale.
4. Richiamare lelenco delle funzioni per lassegnazione Viene di nuovo visualizzato il sottomenu. Nella
della riga, premendo il bordo destro del pulsante a riga elaborata viene indicata
crociera. a. la nuova impostazione
o
Note: b. la funzione originale.
Lelenco delle funzioni lo stesso in tutte le righe e
contiene lintero menu principale di ripresa in cui Se si desidera modificare le funzioni in altre righe, pro-
le tre funzioni riepilogate sotto PICT. ADJ. cedere come descritto a partire dal punto 3. In caso
(3.11) B CONTRAST, C SHARPNESS e contrario, proseguire come segue: 2. Le varianti delle funzioni elencate corrispondono pre-
D SATURATION possono essere selezionate cisamente, fino alla disposizione, a quelle delle voci
direttamente. 7. Per confermare la propria impostazione e per uscire di menu normali. Girando la rotella di regolazione
Di conseguenza, a pi bordi pu essere assegnata dal comando dei menu premere due volte il tasto centrale ora possibile eseguire unimpostazione in
anche la stessa funzione. MENU (1.25). maniera particolarmente rapida e semplice.

5. Premendo il bordo superiore o inferiore del pulsante


a crociera o girando la rotella di regolazione centrale,
selezionare la funzione alla quale si desidera asse-
gnare il bordo rispettivo del pulsante a crociera.

58 / Istruzioni dettagliate / Modo Ripresa


Modo Riproduzione - 8 Impostazione della funzione/selezione delle Nota: Anche una ripresa ruotata di 90 viene riprodotta
immagini completamente nel mirino/nel monitor, ovvero senza
Riproduzione di singoli fotogrammi 1. Impostare la leva per la selezione del modo Ripre- taglio. Poich a questo scopo limmagine deve essere
Come gi descritto nei paragrafi Uso della riproduzione sa/Riproduzione (1.15) su Riproduzione 8. ridotta, a sinistra e a destra compaiono aree nere.
automatica di immagini singole B AUTO REVIEW e Nel mirino/nel monitor (1.19/32) viene mostrata
Osservazione dei fotogrammi con la funzione VIEW lultima immagine scattata e compaiono gli indica- Impostazione delle funzioni
(vedi a pag. 50), le riprese appena eseguite possono tori del modo Riproduzione (vedi a pag. 14). 1. Nel menu principale Riproduzione E PLAY 1/2
essere osservate brevemente nel mirino/nel monitor (vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione di menu
subito dopo averle girate. Il modo Riproduzione consen- 2. Con il pulsante a crociera (1.30) possibile richiama- Q ROTATE (3.25).
te al contrario unosservazione delle immagini senza re le altre immagini memorizzate. Premendo il bordo
limiti di tempo, in qualsiasi momento, ad es. per stabili- sinistro del pulsante a crociera si accede alle imma- 2. Richiamare il rispettivo sottomenu premendo il bordo
re se un fotogramma deve essere cancellato o per vede- gini con numeri bassi mentre con il bordo destro a destro del pulsante a crociera (1.30).
re altri fotogrammi memorizzati sulla scheda di memo- quelle con numeri pi alti. Premendo a lungo (ca. 2s) Viene visualizzato il sottomenu con le due direzioni
ria. si ottiene una rapida carrellata (limmagine cambia di rotazione: 90 a sinistra/90 a destra.
solo dopo il rilascio del pulsante a crociera).
Note: Dopo i numeri pi alti e pi bassi, la serie delle imma- 3. Seguire le ulteriori istruzioni del menu.
La LEICA DIGILUX 2 memorizza le riprese in base agli gini disposte in un ciclo continuo ricomincia da capo,
standard DCF (Design Rule for Camera File System in modo che tutte le riprese possano essere raggiun-
Norme funzionali per i sistemi digitali di fotocamere). te da entrambe le direzioni.
Con questa fotocamera possibile riprodurre esclusi- Nel mirino/nel monitor i numeri di immagine e i
vamente dati grafici in formato JPEG, tuttavia esisto- file cambiano di conseguenza.
no anche blocchi di dati JPEG che non possono esse-
re riprodotti. Rotazione dei fotogrammi - Q ROTATE
I file che non sono stati creati da LEICA DIGILUX 2 Molti soggetti possono essere meglio inseriti nellim-
potrebbero non essere riproducibili oppure esserlo magine nel formato ritratto verticale, come ad es. edifi-
solo con una qualit molto scarsa. In un caso simile, ci alti, ma anche ritratti che non devono rimanere limi-
il monitor rimane nero e come numero di file (vedere tati al viso. Durante lo scatto la fotocamera deve essere
sotto) viene indicato . quindi girata. Affinch questo non si verifichi tuttavia
anche durante losservazione, la LEICA DIGILUX 2 per-
mette di ruotare limmagine a piacere a passi di 90 e
quindi di orientare limmagine.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 59


Riproduzione di singoli fotogrammi con audio Note: Riproduzione di pi singoli fotogrammi
Come gi descritto nel paragrafo Riprese con audio a Durante la riproduzione, assicurarsi di non coprire
pagina 53, sulle immagini possibile registrare anche laltoparlante (1.28), ad esempio con un dito. Impostazione della funzione/selezione delle
laudio se lo si desidera. La LEICA DIGILUX 2 in grado La riproduzione non pu essere interrotta e nel frat- immagini
di riprodurre laudio insieme alle immagini corrisponden- tempo non possono essere selezionate o impostate 1. Il fotogramma appena osservato pu essere rimpic-
ti. Pu essere usato in un secondo tempo, ad es. nellam- altre funzioni. ciolito girando la rotella di regolazione centrale (1.29)
bito di una presentazione o come ausilio per larchivio. verso sinistra (in senso antiorario).
Il volume di riproduzione pu essere adattato in sette Nel mirino/nel monitor (1.19/32) vengono mostra-
Impostazione e uso della funzione livelli a seconda delle proprie esigenze o della situazione. te fino a 9 immagini rimpicciolite, compreso il foto-
Le immagini per le quali sussiste gi una registrazione gramma osservato precedentemente a dimensioni
dellaudio sono identificate dal simbolo rispettivo w Regolazione del volume - F VOLUME normali, identificato da un numero giallo.
(2.2.5). Compare inoltre la riga PLAY AUDIO (2.2.17) e Nel menu Impostazioni di base Riproduzione k SETUP 1/2
una freccia come indicazione del fatto che la registra- (vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione di menu
zione audio in fase di riproduzione. F VOLUME (3.34) e seguire le ulteriori istruzioni del
menu.
Limpostazione viene indicata dalle barre gialle, la cui
altezza rappresenta il volume.

Nota: Questo vale anche per la riproduzione di videori-


prese (vedi a pag. 62) che avviene essenzialmente con
la registrazione dellaudio.

Riproduzione contemporanea di max. nove singoli


fotogrammi/ingrandimento e selezione dellinquadra- 2. Con il pulsante a crociera (1.30) possibile poi sfo-
tura durante la riproduzione di singoli fotogrammi gliare i fotogrammi della rispettiva cartella, ovvero
Con LEICA DIGILUX 2 possibile osservare contempo- selezionare ognuno degli altri fotogrammi (a questo
Durante la riproduzione scompare PLAY AUDIO d. raneamente nel mirino/nel monitor fino a 9 immagini, proposito, vedere anche: Riproduzione di singoli
ad es. per avere una panoramica o per trovare rapida- fotogrammi a pag. 59).
mente unimmagine. Viceversa, nel mirino/nel monitor La ripresa selezionata identificata da un numero
anche possibile ingrandire un singolo fotogramma a giallo.
vari livelli fino a 16 volte, per valutarla pi precisamente
e selezionare quindi liberamente linquadratura.

60 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


3. Limmagine identificata pu essere riportata alle a pag. 62). Contemporaneamente, su tutti e 4 i
dimensioni normali girando la rotella di regolazione bordi dellimmagine sul monitor compaiono frecce
centrale verso destra (in senso orario). ad indicazione di come possibile modificare lin-
quadratura.
Ingrandimento del fotogramma e selezione dellin-
quadratura

Note:
Ingrandire i fotogrammi e selezionare linquadratura
sono operazioni non disponibili per le videoriprese.
Pi un fotogramma viene ingrandito, pi la qualit
della riproduzione nel monitor diminuisce a causa
2. Con il pulsante a crociera (1.30) possibile selezio-
della risoluzione proporzionalmente minore.
nare uninquadratura a piacere con qualsiasi ingran-
I fotogrammi che sono stati creati con fotocamere di
dimento. A questo scopo, il bordo viene spinto nella
altro tipo potrebbero non essere sempre riprodotti
direzione in cui si desidera spostare linquadratura.
ingranditi.
Se il bordo dellimmagine del fotogramma originale
Il fattore dingrandimento pu essere aumentato fino viene raggiunto in una o pi direzioni, le frecce
Impostazione della funzione/selezione delle
a max. 16 volte per inquadrature ancora pi ridotte scompariranno.
immagini
attraverso la rotazione ripetuta verso destra della
1. Il fotogramma appena osservato pu essere ingrandi-
rotella di regolazione centrale (complessivamente
to girando la rotella di regolazione centrale (1.29)
fino a 4 volte).
verso destra (in senso orario).
Girando la rotella di regolazione centrale verso sini-
Nel mirino/nel monitor (1.19/32) gli indicatori pre-
stra possibile rimpicciolire limmagine.
cedenti scompaiono e limmagine precedentemen-
te visualizzata viene riprodotta con un ingrandi-
mento doppio.
Inoltre, compaiono indicatori che segnalano il
rispettivo fattore dingrandimento (riga del titolo),
come pure (nella righa a pi di pagina) DELETE s
a indicazione di come il fotogramma mostrato in
questa condizione pu essere cancellato immedia-
tamente (per la cancellazione dei fotogrammi, vedi

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 61


Riproduzione di videoriprese Cancellazione di fotogrammi - s
Le videoriprese possono essere osservate sul monitor I fotogrammi sulla scheda di memoria possono essere
come singoli fotogrammi. cancellati in qualsiasi momento. Ci pu essere utile ad
es. quando i fotogrammi sono gi stati memorizzati su
Note: altri mezzi, quando non sono pi necessari o quando
Possono essere riprodotti esclusivamente file di sulla scheda necessario pi spazio di memoria.
videoriprese nel formato QuickTime Motion JPEG. I La LEICA DIGILUX 2 offre la possibilit di cancellare, a
file di videoriprese di altri standard e quelli registrati seconda del fabbisogno, singoli fotogrammi o contem-
con altre fotocamere potrebbero pertanto non essere poraneamente pi o tutti i fotogrammi.
riproducibili.
In caso duso di schede di memoria di capacit eleva- Note:
ta, il ritorno rapido pu essere pi lento. 2. La riproduzione della videoripresa viene avviata pre- La cancellazione di fotogrammi possibile anche
Per la regolazione del volume della registrazione mendo il bordo inferiore del pulsante a crociera. E durante losservazione con la funzione VIEW (vedi a
dellaudio vedere Riproduzione di singoli fotogrammi possibile intervenire in qualsiasi momento durante la pag. 50). La procedura corrisponde precisamente alla
con audio a pag. 60. riproduzione utilizzando il pulsante a crociera come descrizione seguente.
descritto di seguito. Prima di essere cancellati, i fotogrammi protetti devo-
Impostazione della funzione/selezione dei no essere svincolati. A questo proposito, si veda il
fotogrammi paragrafo seguente.
Stop/Avio
Premendo il bordo sinistro o destro del pulsante a cro- Attraverso la cancellazione di un fotogramma, i foto-
ciera (1.30) richiamare il file di videoripresa desiderato grammi seguenti vengono rinumerati nel contapose
e identificato dal rispettivo simbolo (2.2.7) (a que- (2.2.11) come segue: se ad esempio si cancella lim-
sto proposito, vedere anche: Riproduzione di singoli Riavvolgimento Avanza- magine n. 3, la ex immagine n. 4 diventa la n. 3, la ex
fotogrammi a pag. 59). rapido mento immagine n. 5 diventa la n.4 e cos via. Tuttavia, que-
Viene mostrata la prima immagine della videoripresa sto non vale per la numerazione dei file di immagini
selezionata. Compaiono inoltre il messaggio PLAY rimanenti allinterno di una cartella (2.2.12) che rima-
MOTION IMAGE (2.2.16) e una freccia a indicazione ne essenzialmente invariata.
di come la ripresa viene riprodotta. Video spento
Importante: La cancellazione dei fotogrammi definiti-
va. I dati non potranno pi quindi essere richiamati una
volta cancellati.

62 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Impostazione della funzione Cancellazione contemporanea di pi
1. Premere il tasto 1 (1.31). fotogrammi - s MULTI DELETE
Nel mirino/nel monitor (1.19/32) viene visualizzato Con questa funzione possibile cancellare contempora-
il sottomenu per la cancellazione di singoli foto- neamente pi fotogrammi in ununica operazione.
grammi. 2. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul
monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
Lulteriore comando si differenzia a seconda del fatto Nel mirino/nel monitor viene inizialmente visualizza-
che si desideri cancellare fotogrammi singoli o contem- to il sottomenu per la cancellazione contemporanea
poraneamente pi o tutti i fotogrammi. di pi o di tutti i fotogrammi; successivamente, ven-
gono mostrate fino a 6 immagini in formato ridotto,
Cancellazione di singoli
ognuna con il proprio numero; il numero dellimma-
fotogrammi - s DELETE SINGLE
gine attivata identificato in giallo. Gli indicatori nelle Le identificazioni devono essere anchesse annullate
2. Seguire le ulteriori istruzioni del menu.
righe a pi di pagina spiegano lulteriore procedura. singolarmente.
Nella rispettiva immagine scompare lindicatore
S.

3. Premere di nuovo il tasto s e seguire le ulteriori


istruzioni del menu.
Nel mirino/nel monitor viene inizialmente visualiz-
zato il sottomenu per la cancellazione di pi foto-
grammi, quindi scompaiono i fotogrammi, limma-
gine nel mirino/nel monitor diventa blu e viene
visualizzato brevemente il messaggio PLEASE
WAIT....
Dopo la cancellazione nel mirino/nel monitor com- Dopo la cancellazione compaiono limmagine
pare il fotogramma successivo o il fotogramma ori- Ogni fotogramma da cancellare deve essere selezionato seguente e di nuovo il fotogramma originale, se
ginale se non stato cancellato. e identificato singolarmente. nessuno di essi stato cancellato, come pure gli
Se il fotogramma protetto contro la cancellazio- Nella rispettiva immagine scompare lindicatore s. indicatori normali per il modo Riproduzione.
ne (vedi a pag. 64), viene mostrato comunque e Se il fotogramma protetto contro la cancellazione
compare brevemente il messaggio THIS PICTURE (vedi a pag. 64), non pu essere selezionato e quindi
IS PROTECTED. Dopo luscita dal comando dei il rispettivo indicatore S lampeggia brevemente in
menu, compaiono di nuovo gli indicatori normali rosso.
per il modo Riproduzione.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 63


Cancellazione di tutti i fotogrammi sulla scheda di Protezione dei fotogrammi - R PROTECT 2. Premere il bordo destro del pulsante a crociera
memoria - s ALL DELETE I fotogrammi registrati sulla scheda di memoria posso- (1.30).
2. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul no essere protetti contro la cancellazione accidentale. Nel mirino/nel monitor (1.19/32) compaiono le 3
monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu. alternative della funzione:
Nel mirino/nel monitor viene inizialmente visualiz- Note: SINGLE (per fotogrammi singoli),
zato il sottomenu per la cancellazione contempora- Anche i fotogrammi protetti vengono cancellati duran- MULTI (per pi fotogrammi) e
nea di pi o di tutti i fotogrammi; successivamente te la formattazione della scheda di memoria (a questo CANCEL (eliminazione della protezione contro
il fotogramma scompare nello sfondo, limmagine proposito vedere anche il paragrafo successivo). la cancellazione per tutti i fotogrammi).
nel mirino/nel monitor diventa blu e viene visualiz- Se si tenta di cancellare fotogrammi protetti, nel miri-
zato brevemente il messaggio PLEASE WAIT... no/nel monitor vengono visualizzate le relative indi- Lulteriore comando diverso a seconda della funzione
mentre i dati vengono cancellati. cazioni. Durante la cancellazione di un singolo foto- selezionata.
Successivamente viene visualizzato NO VALID gramma viene visualizzato: THIS PICTURE IS PRO-
IMAGES TO PLAY o di nuovo il fotogramma origi- TECTED, mentre durante la cancellazione di pi o di Protezione di singoli fotogrammi/eliminazione della
nale se non poi stato cancellato, come pure gli tutti i fotogrammi compare il messaggio: PROTEC- protezione contro la cancellazione SINGLE
indicatori normali per il modo Riproduzione. TED PICTURES REMAIN UNDELETED. Se tuttavia si 3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul
Se tra i fotogrammi alcuni presentavano tuttavia desidera cancellare anche questi fotogrammi, rimuo- monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
una protezione contro la cancellazione (vedere il vere la protezione come descritto di seguito.
paragrafo seguente), viene invece brevemente La protezione contro la cancellazione attiva solo in Nota: possibile selezionare gli altri fotogrammi
visualizzato il messaggio PROTECTED PICTURES questa fotocamera. anche allinterno di questa fase di comando con i
REMAIN UNDELETED e successivamente viene In caso di schede di memoria SD possibile impedire bordi destro e sinistro del pulsante a crociera.
mostrato di nuovo il primo di questi fotogrammi e cancellazioni accidentali, impostando linterruttore di
gli indicatori normali per il modo Riproduzione. protezione contro la scrittura della scheda (vedi a pag. Nella riga dintestazione del mirino/monitor viene
23) nella posizione identificata dalla scritta LOCK. visualizzato R PROTECT THIS e nelle righe a pi
I fotogrammi protetti non possono essere dotati suc- di pagina vengono riportate indicazioni per lulte-
cessivamente di una registrazione audio (vedi a pag. riore impostazione della funzione.
69). Un fotogramma protetto contro la cancellazione
identificato dallindicatore S nella 2 riga; se la
Impostazione della funzione cancellazione viene rimossa, questo indicatore
1. Nel menu principale Riproduzione E PLAY 1/2 scompare.
(vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione di menu
R PROTECT (3.26).

64 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Dopo essere usciti dal comando dei menu, viene di Dopo la protezione, i fotogrammi piccoli e gli indi-
nuovo visualizzata limmagine originale del mirino/ catori nel mirino/nel monitor scompaiono, mentre
nel monitor con il rispettivo indicatore S (2.2.3). vengono di nuovo visualizzati lultimo fotogramma
attivato e gli indicatori normali per il modo Riprodu-
zione, come pure, in caso di fotogrammi identificati
di conseguenza, anche lindicatore dei fotogrammi
cancellati S (2.2.3).

Eliminazione della protezione contro la cancellazio-


ne per tutti i fotogrammi - CANCEL
3. Richiamare il sottomenu rispettivo e seguire le ulte-
Ogni fotogramma da proteggere deve essere sele- riori istruzioni del menu.
zionato singolarmente e identificato. Nel mirino/nel monitor viene inizialmente visualiz-
Nella rispettiva immagine scompare zato il sottomenu per leliminazione di tutte le
lindicatore S. impostazioni della protezione contro la cancellazio-
Nota: Lindicatore S compare anche se viene ne; successivamente, il sottomenu scompare, lim-
richiamato un fotogramma gi protetto. magine nel mirino/nel monitor diventa blu e viene
visualizzato brevemente il messaggio PLEASE
Protezione di pi fotogrammi/eliminazione della WAIT... mentre la protezione contro la cancellazio-
protezione contro la cancellazione - MULTI ne viene eliminata.
3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul Successivamente, viene visualizzato di nuovo il 1
monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu. livello del menu e successivamente ricompaiono
Il fotogramma e gli indicatori del menu nel miri- lultimo fotogramma attivato e gli indicatori normali
no/nel monitor scompaiono e al loro posto vengo- per il modo Riproduzione.
no mostrate fino a 6 immagini in formato ridotto
con il numero rispettivo, in cui il numero dellimma-
gine attivata identificato in giallo. Gli indicatori
nelle righe a pi di pagina spiegano lulteriore pro- Le identificazioni devono essere anchesse annulla-
cedura. te singolarmente.
Nella rispettiva immagine scompare
lindicatore S.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 65


Formattazione della scheda di memoria - g FORMAT Impostazione della funzione Con LEICA DIGILUX 2 possibile preparare gi anticipa-
Normalmente non necessario formattare (inizializzare) Nel menu principale Riproduzione E PLAY 2/2 (vedi a tamente tali attivit, indicando sulla scheda di memoria
la scheda di memoria. Se tuttavia viene visualizzato il pag. 17/26) selezionare lopzione di menu g FORMAT quali fotogrammi si desidera ordinare in quale quantit.
messaggio derrore MEMORY CARD ERROR, neces- (3.32) e seguire le ulteriori istruzioni del menu. Questo avviene in base al diffuso standard DPOF (Digi-
sario farlo. Nel mirino/nel monitor (1.19/32) viene visualizzato il tal Print Order Format standard per lordinazione di
Si consiglia tuttavia di formattare di tanto in tanto la sottomenu per la formattazione della scheda di copie di fotografie digitali).
scheda di memoria, in quanto certi dati residui (infor- memoria. La LEICA DIGILUX 2 offre a questo proposito la possi-
mazioni che accompagnano i fotogrammi, soprattutto Se sulla scheda sono gi memorizzati fotogrammi, bilit di identificare, a seconda delle esigenze, singoli o
quelli con audio) possono ridurre la capacit di memo- viene visualizzato il messaggio DELETE ALL DATA contemporaneamente pi o tutti i fotogrammi, come
ria. ON THE MEMORY CARD?. pure di stabilire il numero di singole copie, fino a 99
Se invece sulla scheda non sono ancora memorizzati unit, per ogni fotogramma identificato.
Importante: Durante la formattazione, tutte le informa- dati, viene visualizzato: FORMAT THIS CARD?.
zioni presenti sulla scheda come i file di immagini, le Se precedentemente stato selezionato YES, Note:
registrazioni audio come pure tutti gli altri dati, ad es. i fotogramma e indicatori scompaiono, limmagine nel Se i file di immagini non corrispondono allo standard
file musicali, vengono perse irrevocabilmente. Copiare monitor diventa blu e viene visualizzato brevemente il DCF, non sono possibili impostazioni per ordini di
quindi abitualmente e regolarmente tutti i propri foto- messaggio PLEASE WAIT... mentre la scheda di stampa sulla scheda di memoria. Questo standard
grammi su un supporto di memorizzazione sicuro come memoria viene formattata. Successivamente compa- predefinisce la struttura dei file.
ad es. il disco fisso del computer. re lindicatore NO VALID IMAGE TO PLAY. Se le impostazioni degli ordini di stampa con questa
Se precedentemente stato selezionato NO, fotocamera riguardano fotogrammi che presentano
Note: il sottomenu scompare e vengono di nuovo visualizza- gi impostazioni DPOF di altri apparecchi, queste
Non spegnere la fotocamera durante la formattazione ti gli indicatori normali per il modo Riproduzione. vengono sovrascritte.
della scheda di memoria.
Se la scheda di memoria stata formattata in un Impostazioni (DPOF) di un ordine di stampa sulla Impostazione delle funzioni
altro apparecchio, come ad es. un computer, occorre scheda di memoria - T DPOF PRINT Nel menu principale Riproduzione E PLAY 1/2 (vedi a
formattarla di nuovo nella fotocamera. Come per la fotografia tradizionale, possibile far ese- pag. 17/26) selezionare lopzione di menu T DPOF
Qualora fosse impossibile formattare la scheda di guire copie di fotogrammi digitali da un fotografo o uti- PRINT (3.27).
memoria, rivolgersi al proprio rivenditore o a Leica. lizzando un sistema automatico o stamparle autonoma-
Durante la formattazione della scheda di memoria, mente con stampanti compatibili.
vengono cancellati anche i fotogrammi protetti (vede-
re il paragrafo precedente).

66 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


2. Aprire il sottomenu premendo il bordo destro del pul- Per lidentificazione del fotogramma come ripresa Cancellazione di singole impostazioni di un ordine
sante a crociera (1.30). per cui sussistono impostazioni per un ordine di di stampa
Nel mirino/nel monitor (1.19/32) compaiono le 4 stampa viene visualizzato anche lindicatore rispet- Le impostazioni gi eseguite possono essere cancellate
alternative della funzione: tivo T (2.2.2), compresa la quantit di copie impo- in qualsiasi momento ripetendo le fasi di comando dei
SINGLE (per fotogrammi singoli), stata. menu summenzionate, azzerando la quantit e premen-
MULTI (per pi fotogrammi), do il tasto MENU.
CANCEL (eliminazione delle impostazioni per
tutti i fotogrammi) e Impostazioni di un ordine di stampa per pi foto-
- INDEX (per una Index-Print). grammi - MULTI
3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul
Lulteriore comando diverso a seconda della funzione monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
selezionata. Il fotogramma e gli indicatori del menu nel miri-
no/nel monitor scompaiono e al loro posto vengo-
Impostazioni di un ordine di stampa per un foto- no mostrate fino a 6 immagini in formato ridotto
gramma - SINGLE con il numero rispettivo, in cui il numero dellimma-
3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul gine attivata identificato in giallo. Nella riga del
monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu. titolo compare T DPOF SET MULTI; le indicazio-
Con il tasto DISPLAY (1.22) qui possibile fare in ni nelle righe a pi di pagina spiegano lulteriore
Nota: possibile selezionare gli altri fotogrammi modo che sullimmagine stampata compaia la data in procedura da seguirsi e lindicatore identificato in
anche allinterno di questa fase di comando con i cui stata scattata la fotografia. giallo COUNT 0 funge da contatore per limposta-
bordi destro e sinistro del pulsante a crociera. zione del numero di copie desiderato.
Dopo essere usciti dal comando dei menu, viene di
Nella riga dintestazione del mirino/del monitor nuovo visualizzata limmagine originale del mirino/
viene visualizzato T DPOF SET THIS; le indica- del monitor con il simbolo per limpostazione
zioni nelle righe a pi di pagina spiegano lulteriore dellordine di stampa, compreso il numero di copie
procedura da seguirsi e lindicatore identificato in indicato T (2.2.2), come pure, se impostata, quel-
giallo COUNT 0 funge da contatore per limposta- la per la stampa alla data (2.2.15).
zione del numero di copie desiderato.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 67


Nota: Ogni fotogramma di cui occorre poi stampare Dopo essere usciti dal comando dei menu, viene Impostazioni di un ordine di stampa per una
copie deve essere selezionato e identificato singolar- visualizzata di nuovo limmagine originale del miri- Index-Print - INDEX
mente e deve essere impostata anche la quantit di no/monitor. Inoltre, nei fotogrammi identificati Molti fotografi offrono, oltre a copie di formato normale,
copie; compare anche il simbolo per limpostazione di un anche una copia riepilogativa. Su queste Index-Print
Lindicatore per limpostazione dellordine di stam- ordine di stampa T (2.2.2), insieme alla quantit sono riprodotti i fotogrammi di una scheda di memoria
pa comprensivo della quantit di copie indicata T di copie immessa, come pure, se impostata, quella in formato molto ridotto. Possono facilitare le ordinazio-
compare nella rispettiva immagine. per la stampa alla data. ni successive ed essere utilizzate come forma di archi-
viazione semplificata.
Le impostazioni devono essere di conseguenza Cancellazione di tutte le impostazioni di un ordine
annullate singolarmente. di stampa - CANCEL 3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul
Nella rispettiva immagine scompare lindicatore 3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
T. monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu. Nel mirino/nel monitor viene visualizzato il rispetti-
vo sottomenu.
Nota: La freccia lampeggiante rivolta verso destra
viene visualizzata solo se sono presenti impostazioni Nota: La variante CANCEL viene visualizzata solo
per un ordine di stampa. Se non sono presenti impo- in caso di un ordine gi presente. In questo caso,
stazioni, non possibile neanche laccesso al sotto- viene visualizzato SET invece di YES.
menu e alle ulteriori fasi di comando.
Se sono stati selezionati SET o CANCEL,
Nel mirino/nel monitor viene visualizzato il sotto- Il fotogramma nello sfondo scompare brevemente,
menu per leliminazione di tutte le impostazioni di limmagine del monitor diventa blu e viene visu-
un ordine di stampa; successivamente, scompare il alizzato il messaggio PLEASE WAIT... durante la
sottomenu, limmagine nel mirino/del monitor memorizzazione dellordine o della cancellazione.
diventa blu e viene visualizzato brevemente il mes- Successivamente, ricompaiono lultimo fotogram-
Con il tasto DISPLAY (1.22) possibile fare in modo saggio PLEASE WAIT... mentre le impostazioni del- ma attivato e gli indicatori normali per il modo
che sulle immagini stampate compaia la data in cui lordine di stampa sono eliminate. Riproduzione.
sono state scattate le fotografie. Successivamente, vengono di nuovo visualizzati
lultimo fotogramma attivato e gli indicatori normali
per il modo Riproduzione.

68 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Ulteriori funzioni 3. Lavvio della registrazione dellaudio avviene premen-
do il bordo inferiore del pulsante a crociera (1.30).
Aggiunta dellaudio a riprese Il simbolo del microfono precedentemente bianco
esistenti - w AUDIO DUB. diventa blu e lampeggia per tutto il tempo della
Con LEICA DIGILUX 2 possibile aggiungere successi- registrazione. Sotto viene visualizzata una catena
vamente ad ogni fotogramma fino a 10s di registrazione composta da 10 piccoli triangoli inizialmente neri
audio, ad es. come commento. che, nel giro di pochi secondi, diventano progressi-
vamente gialli per indicare il progredire del tempo
Note: di registrazione di max. 10s.
I fotogrammi per i quali gi presente una registra- Nella riga pi inferiore a destra indicato STOP d
zione audio (vedi a pag. 53) sono identificati dal che indica che possibile terminare la registrazio-
rispettivo simbolo w (2.2.5). Inoltre, viene visualiz- Nota: Anche allinterno di questa fase, con il bordo ne in qualsiasi momento.
zata la riga PLAY AUDIO (2.2.17) e una freccia indica destro e sinistro del pulsante a crociera possibile Successivamente, gli indicatori tornano nello stato
come viene riprodotta la registrazione audio. selezionare gli altri fotogrammi per poter dotare precedente, in cui compare anche il simbolo di
Una registrazione audio eseguita non pu essere can- anchessi di audio in un secondo momento. registrazione audio w (2.2.5). Durante la memo-
cellata, ma solo sovrascritta con una nuova registra- rizzazione sulla scheda, lampeggia brevemente
zione (vedere sotto dal punto 5). La fase di comando seguente necessaria solo se per il anche il rispettivo indicatore e (2.2.13)
Le registrazioni audio successive non sono possono fotogramma in questione sussiste gi una registrazione
essere eseguite n in caso di fotogrammi protetti audio. In caso contrario, procedere come descritto dal
(vedi a pag. 64), n di videoriprese (). punto 4.

Impostazione della funzione 2. Richiamare limmagine rispettiva nel mirino/nel


1. Nel menu principale Riproduzione E PLAY 1/2 monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu,
(vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione di menu ovvero effettuare la selezione, se si desidera sovra-
w AUDIO DUB. (3.29) e seguire le ulteriori istruzioni scrivere la registrazione audio esistente a favore di
del menu. una nuova o se si vuole annullare la decisione.
Nel mirino/nel monitor compare w AUDIO DUB. Nel mirino/monitor viene visualizzato il sottomenu
(2.2.4) e il simbolo grande del microfono w (2.2.18) per una registrazione audio successiva.
nelle righe a pi di pagina vengono riportate indica-
zioni per lulteriore impostazione della funzione.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 69


Nota: Se per la registrazione dellaudio supple- Note: Nota: Anche allinterno di questa fase, con il bordo
mentare non presente spazio di memoria suffi- La risoluzione non pu essere ridotta per videoripre- destro e sinistro del pulsante a crociera possibile
ciente sulla scheda, il fotogramma sullo sfondo se (), riprese con registrazioni audio (w), come selezionare gli altri fotogrammi per poter ridurre la
scompare brevemente, limmagine del mirino/del pure per i fotogrammi con risoluzioni di 640 x 480 risoluzione anche in essi.
monitor diventa blu e viene visualizzato NOT (640) e 1920 x 1080 pixel (HDTV).
ENOUGH MEMORY ON CARD. Questo non possibile nemmeno per i fotogrammi La fase seguente necessaria solo se la riduzione della
memorizzati con altri apparecchi. risoluzione non possibile. In caso contrario, procedere
4. Una registrazione dellaudio in corso pu essere come descritto dal punto 3.
interrotta in qualsiasi momento premendo di nuovo il Impostazione della funzione
bordo inferiore del pulsante a crociera. 1. Nel menu principale Riproduzione E PLAY 1/2 2. In tali casi, selezionare uno degli altri fotogrammi di
Successivamente, gli indicatori tornano nello stato (vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione di menu cui si desidera ridurre la risoluzione.
descritto al punto 2 e nella riga dintestazione V RESIZE (3.22) e richiamare limmagine del rispet-
compare inoltre il simbolo della registrazione audio tivo mirino/monitor. 3. Richiamare limmagine del mirino/del monitor rispet-
w (2.2.5). Se la riduzione della risoluzione possibile, nella tiva.
riga dintestazione viene visualizzato V RESIZE e Sul lato sinistro del mirino/del monitor compaiono
5. Per disattivare la registrazione dellaudio, premere il nelle righe a pi di pagina vengono riportate indica- inoltre la risoluzione del fotogramma visualizzato e
tasto MENU (1.25). zioni per lulteriore impostazione della funzione. al di sotto di essa il livello di risoluzione immediata-
Nel mirino/nel monitor vengono di nuovo visualiz- mente inferiore. Se sono disponibili altri livelli di
zati lultimo fotogramma attivato e gli indicatori risoluzione, questo viene indicato da una freccia a
normali per il modo Riproduzione. fianco.

Riduzione successiva della risoluzione - V RESIZE


E possibile ridurre la risoluzione di un fotogramma gi
memorizzato anche in un secondo momento. Questo
consigliabile in particolare se si desidera aumentare la
capacit di memoria rimanente sulla scheda, aggiunge-
re il fotogramma come allegato ad une-mail o utilizzarlo
come parte di un sito web.

70 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


La fase seguente necessaria solo se si desidera ridur- Dopo la memorizzazione, nel mirino/nel monitor Modifica successiva dellinquadratura - W TRIMMING
re la risoluzione di oltre un livello. In caso contrario, ricompaiono lultimo fotogramma attivato e gli indi- Con LEICA DIGILUX 2 possibile modificare in un
procedere come descritto dal punto 6. catori normali per il modo Riproduzione. secondo momento linquadratura dei fotogrammi gi
memorizzati. Attraverso questo taglio ad esempio
4. Selezionare la risoluzione desiderata. Note: possibile eliminare le aree meno importanti su uno o
Compariranno frecce diverse a seconda che per la Le nuove varianti della risoluzione che sostituiscono pi bordi oppure mettere in risalto il soggetto principale
risoluzione impostata sia disponibile solo una riso- quelle con la risoluzione originale ne assumono e quindi ottimizzare la configurazione dellimmagine.
luzione minore, solo una risoluzione maggiore o anche i numeri di immagine. Occorre tuttavia prendere in considerazione quanto
entrambe. La numerazione delle varianti della risoluzione memo- segue:
rizzate in via supplementare avviene come per i nuovi se linquadratura (originariamente pi piccola) viene
5. Premere il bordo inferiore del pulsante a crociera e fotogrammi, vale a dire che le varianti vengono classi- successivamente visualizzata con le stesse dimensioni
seguire le ulteriori istruzioni del menu, ovvero effet- ficate come ultime versioni, a prescindere dal numero del fotogramma originale, questo significa necessaria-
tuare la selezione se si desidera sostituire il file di del fotogramma originale. mente una contemporanea riduzione della risoluzione,
immagini originale con quello nuovo con la risoluzio- Se il nuovo file del fotogramma con la risoluzione in quanto un numero minore di punti video (pixel) deve
ne ridotta, se si vuole annullare la propria decisione e ridotta (e il nuovo numero dimmagine) stato memo- coprire la stessa superficie.
memorizzare il fotogramma con la risoluzione ridotta rizzato in via supplementare a quello originale, il
oltre a quello con la risoluzione originale. primo pu essere selezionato premendo il bordo Nota: Le inquadrature non sono possibili in caso di
Nel mirino/nel monitor compare inizialmente il sot- destro del pulsante a crociera. videoriprese (), riprese con registrazione audio (w),
tomenu per la selezione dei file di immagini da come pure in caso di fotogrammi memorizzati con altri
memorizzare, successivamente il fotogramma e gli apparecchi.
indicatori scompaiono brevemente, limmagine del
mirino/monitor diventa blu e viene visualizzato Impostazione della funzione
PLEASE WAIT.... 1. Nel menu principale Riproduzione E PLAY 2/2 (vedi
Successivamente compare il nuovo file del foto- a pag. 17/26) selezionare la funzione W TRIMMING
gramma con la risoluzione ridotta e/o con la riso- (3.31).
luzione originale e limmagine del mirino/del moni-
tor del punto 3.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 71


2. Premendo il bordo destro del pulsante a crociera La fase seguente necessaria solo se la modifica del-
(1.30) richiamare la rispettiva immagine del linquadratura non possibile. In caso contrario, proce-
mirino/del monitor. dere come descritto dal punto 4.
Se la modifica dellinquadratura possibile, nella
riga dintestazione compare W TRIMMING e 3. In tali casi, selezionare uno degli altri fotogrammi di
nelle righe a pi di pagina vengono riportate indica- cui si desidera modificare linquadratura.
zioni per lulteriore impostazione della funzione.
4. Premendo il bordo inferiore del pulsante a crociera,
richiamare limmagine successiva del mirino/del
monitor.
Nella (in una) riga a pi di pagina si trovano le indi-
cazioni per lulteriore procedura. Note:
Un ingrandimento dellinquadratura possibile
5. Con la rotella di regolazione centrale (1.29) selezio- solo dopo avere eseguito almeno un rimpiccioli-
nare le dimensioni dellinquadratura desiderate. La mento.
rotazione verso destra comporta uninquadratura pi Pi linquadratura selezionata piccola, pi sar
piccola con unimmagine ingrandita, mentre girando possibile spostarla dal centro come indicato nella
la rotella verso sinistra si ottiene uninquadratura pi fase 6.
grande con unimmagine rimpicciolita. Sono disponi-
Se la modifica dellinquadratura non risulta tuttavia bili 4 livelli di ingrandimento. 6. Premendo i bordi del pulsante a crociera, selezionare
possibile (per le motivazioni indicate sotto la Nota Sui 4 bordi dellimmagine compaiono frecce per linquadratura desiderata.
di cui sopra) compare invece: indicare le possibilit di spostamento. Lindicazione Nel mirino/nel monitor limmagine si sposta in di-
Al centro dellimmagine THIS PICTURE CANNOT nelle righe a pi di pagina segnala se sono ancora rezione del bordo premuto del pulsante a crociera.
BE TRIMMED e solo una riga a pi di pagina con le possibili ulteriori livelli di ingrandimento e/o rim-
indicazioni per lulteriore procedura. picciolimento, come pure le istruzioni per lulterio- Nota: I bordi del formato del fotogramma originale
re procedura. sono i limiti del movimento di spostamento a dis-
Nota: Anche in questa fase possibile selezionare posizione.
gli altri fotogrammi per modificare successivamente Una volta raggiunto uno o due di questi bordi
linquadratura anche in essi. attraverso gli spostamenti, le rispettive frecce
scompaiono.

72 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Dopo la memorizzazione, nel mirino/nel monitor Ripristino di tutte le impostazioni dei menu
ricompaiono lultimo fotogramma attivato e gli indi- individuali - N RESET
catori normali per il modo Riproduzione. Con questa funzione possibile ripristinare in una sola
volta i valori di fabbrica di tutte le impostazioni prece-
Note: dentemente eseguite allinterno del comando dei menu,
Le nuove varianti dellinquadratura che sostituisco- come ad es. luso del bilanciamento del bianco per una
no quelle con linquadratura originale ne assumo- determinata situazione dilluminazione o lattivazione
no anche il numero dimmagine. della funzione AUTO REVIEW (vedi a pag. 50).
La numerazione delle varianti dellinquadratura
memorizzate in via supplementare avviene come Impostazione della funzione
per i nuovi fotogrammi, vale a dire che le varianti 1. Nel menu Impostazioni di base Ripresa k SETUP 3/3
7. Premere il pulsante di scatto (1.13). vengono classificate come ultime versioni, a pre- (vedi a pag. 16/26) selezionare lopzione di menu
Nel monitor viene visualizzato il sottomenu per la scindere dal numero del fotogramma originale. N RESET (3.22).
selezione dei file di immagini da memorizzare. Se il nuovo file del fotogramma con linquadratura
modificata (e il nuovo numero dimmagine) stato 2. Richiamare il primo dei due sottomenu rispettivi e
8. Seguire le ulteriori istruzioni del menu, vale a dire memorizzato oltre a quello originale, il primo pu seguire le ulteriori istruzioni del menu, vale a dire
selezionare se si desidera sostituire il file di immagini essere selezionato premendo il bordo destro del selezionare per entrambi i gruppi di menu se si desi-
originario con il nuovo con linquadratura modificata pulsante a crociera. dera ripristinare i valori di fabbrica per tutte le impo-
o se si vuole annullare la propria decisione e memo- stazioni effettuate o se si vuole annullare la propria
rizzare il fotogramma con linquadratura modificata decisione e mantenere le impostazioni eseguite.
oltre a quello con linquadratura originale. Inizialmente, nel menu principale compare il sotto-
Fotogramma e indicatori scompaiono brevemente, menu di ripristino, seguito da una richiesta di con-
limmagine del mirino/del monitor diventa blu e ferma e successivamente il sottomenu per il ripri-
viene visualizzato PLEASE WAIT.... stino nel menu delle impostazioni di base.
Successivamente compare il nuovo file del foto- Dopo essere usciti dal comando dei menu, viene
gramma con linquadratura modificata e/o quello visualizzata di nuovo limmagine originale del miri-
con linquadratura originale e limmagine del miri- no/nel monitor.
no/del monitor del punto 2.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 73


Creazione di nuovi numeri di cartella - L NO.RESET Riproduzione di immagini in sequenza automatica 2. Aprire il sottomenu premendo il bordo destro del pul-
La LEICA DIGILUX 2 scrive i numeri di immagini in se- (presentazione di diapositive) U SLIDE SHOW sante a crociera (1.30).
quenza progressiva sulla scheda di memoria. I rispettivi Con LEICA DIGILUX 2 possibile riprodurre automatica- Nel mirino/nel monitor (1.19/32) compaiono le 2
file vengono inizialmente memorizzati in ununica cartella. mente, come per la presentazione di diapositive, i foto- alternative della funzione:
Tuttavia, possibile creare nuove cartelle in qualsiasi grammi registrati sulla scheda di memoria sul monitor ALL (per la presentazione di tutti i foto-
momento nelle quali memorizzare i fotogrammi scattati della fotocamera o sullo schermo di un computer colle- grammi) e
in seguito, ad es. per raggrupparli in maniera chiara. gato o televisore. possibile selezionare anche il perio- DPOF (per la presentazione solo dei foto-
do di tempo per cui visualizzare ogni immagine e se grammi identificati).
Impostazione della funzione riprodurre parallelamente anche le registrazioni audio.
1. Nel menu Impostazioni di base Ripresa k SETUP 3/3 Mediante lidentificazione DPOF (vedi a pag. 66) pos- Lulteriore procedura varia a seconda che si desideri
(vedi a pag. 16/26) selezionare lopzione di menu sibile limitare la funzione anche ai fotogrammi selezio- presentare tutti o solo i fotogrammi identificati.
L NO. RESET (3.20). nati precedentemente.
Presentazione di tutti i fotogrammi sulla scheda
2. Premendo il bordo destro del pulsante a crociera Note: di memoria - ALL
(1.30), richiamare il rispettivo sottomenu e seguire le La riproduzione automatica non disponibile per le 3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul
ulteriori istruzioni del menu, vale a dire selezionare videoriprese (). monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu.
se aumentare il numero di cartelle originale di 1 e se In caso di riprese con registrazione audio la durata Nel monitor vengono visualizzati:
ricominciare la numerazione (a 0001) o se si deside- fissa, vale a dire che in questi casi la durata di pre- START per lavvio della presentazione;
ra annullare la propria decisione e mantenere il sentazione dei singoli fotogrammi non pu essere DURATION per la selezione della durata;
numero di cartella originale. modificata. AUDIO per la riproduzione contemporanea
Le identificazioni DPOF per una presentazione di dia- di una registrazione audio
Nota: I numeri di cartella, ad es. 100-0001, constano positive non valgono per gli ordini di stampa (vedi a (se presente);
di due gruppi. Il primo gruppo di numeri indica la cartel- pag. 66).
la, mentre il secondo, il numero progressivo di foto- Le identificazioni DPOF con questa fotocamera sovra-
gramma allinterno della cartella. scrivono tutte le identificazioni presenti, in particola-
In questo modo si assicura che anche dopo luso della re quelle eseguite con altri apparecchi.
funzione RESET ed il riversamento dei dati su un com-
puter non vi siano nomi di file doppi. Impostazione della funzione
1. Nel menu principale Riproduzione E PLAY 1/2
(vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione di menu
U SLIDE SHOW (3.28).

74 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Le seguenti fasi sono necessarie solo se si desidera Note: Le prime due funzioni vengono impostate, se lo si desi-
modificare la durata (punto 4; impostazione di fabbrica La presentazione continua fino a quando viene inter- dera, come descritto sopra in Presentazione di tutti i
1s) o se si vogliono riprodurre registrazioni audio esi- rotta come descritto al punto 7. fotogrammi sulla scheda di memoria e nei punti 4
stenti (punto 5). In caso contrario, possibile procede- La presentazione non pu essere interrotta durante la (Modifica della durata) e 5 (Riproduzione di registrazioni
re come descritto dal punto 6. riproduzione di una registrazione audio. audio esistenti). In caso contrario, possibile procede-
re come segue.
4. Nella riga DURATION selezionare la durata desidera- 7. Linterruzione della presentazione avviene premendo
ta. il tasto MENU (1.25). 4. Attraverso la riga DPOF SET selezionare ognuna
Sul monitor viene visualizzato brevemente END OF delle immagini che si desidera identificare per la pre-
5. Nella riga AUDIO selezionare se necessario ripro- SLIDE SHOW; successivamente ricompaiono lulti- sentazione. In linea di principio, questo avviene come
durre anche laudio eventualmente registrato. mo fotogramma attivato e gli indicatori normali per descritto nel paragrafo Impostazioni (DPOF) di un
il modo Riproduzione. ordine di stampa sulla scheda di memoria T DPOF
6. Lavvio della presentazione avviene dalla riga START. PRINT, pag. 66.
Nella riga dintestazione del mirino/del monitor Presentazione dei fotogrammi identificati - DPOF Sul mirino/sul monitor, per i fotogrammi identifica-
viene visualizzato brevemente U ALL SLIDE SHOW 3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul ti compare il simbolo DPOF T (2.2.2) in verde e
e al centro START SLIDE SHOW come pure STOP monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu. per i fotogrammi per cui esistono impostazioni per
MENU a indicazione di come sia possibile inter- Nel monitor vengono visualizzati: un ordine di stampa e quindi gi contrassegnati,
rompere la presentazione in qualsiasi momento. START per lavvio della presentazione cambia solo il colore del simbolo da bianco a
Successivamente ha inizio la presentazione. DURATION per la selezione della durata; verde.
AUDIO per la riproduzione contempora-
nea di una registrazione audio Le ulteriori fasi della procedura corrispondono ai punti
(se presente); 36 in Presentazione di tutti i fotogrammi sulla scheda
DPOF SET per lidentificazione dei fotogram- di memoria.
mi desiderati;
CANCEL ALL per la cancellazione di tutte le
identificazioni.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 75


Cancellazione di tutte le identificazioni - CANCEL ALL Inoltre, limmagine del monitor (Livecam) della fotoca- Realizzazione del collegamento/riproduzione
3. Richiamare limmagine rispettiva sul mirino/sul mera pu essere riprodotta su televisori NTSC compati- delle riprese
monitor e seguire le ulteriori istruzioni del menu. bili o schermi di computer con ingresso video. Lo stes- 1. Spegnere fotocamera e televisore.
so dicasi per la riproduzione (breve) automatica o
Nota: La freccia lampeggiante rivolta verso destra manuale dei fotogrammi appena scattati nei modi di 2. Inserire la singola spina jack piccola del cavo A/V (G)
viene visualizzata solo se sono presenti le relative ripresa (B AUTO REVIEW/VIEW). fornito in dotazione nella presa A/V OUT/REMOTE
identificazioni. Se non sono presenti impostazioni, della fotocamera (1.35) e le spine cinch nei rispettivi
non possibile neanche laccesso al sottomenu e Note: connettori del televisore, quindi quello giallo nel con-
alle ulteriori fasi di comando. Non usare cavi diversi da quello fornito in dotazione. nettore Video-In e quello bianco in Audio-In.
Se il televisore impiegato non dispone di connettori
Nel mirino/nel monitor viene inizialmente visualiz- RCA, ma di una presa Scart, necessario anche un
zato il sottomenu per leliminazione di tutte le iden- adattatore adeguato.
tificazioni DPOF per la presentazione; una volta Si consiglia di utilizzare la fotocamera con alimenta-
usciti dal comando del menu, ricompare limmagi- zione di rete in questo caso (vedi a pag. 22)
ne del mirino/del monitor originale. Le impostazioni necessarie del televisore sono indica-
te nel rispettivo manuale.
Riproduzione con apparecchi AV - Y VIDEO OUT
La LEICA DIGILUX 2 consente di osservare o di presen- Selezione dello standard televisivo
tare i propri fotogrammi anche su un televisore o sul Nel menu delle impostazioni di base per la Riproduzione
video di un computer e quindi su uno schermo pi gran- k SETUP 2/3 (vedi a pag. 17/26) selezionare lopzione
de. Lo stesso dicasi anche per le registrazioni audio che di menu Y VIDEO OUT (3.35) e seguire le ulteriori
possono essere presentate attraverso un impianto ste- istruzioni del menu. 3. Accendere il televisore e impostarlo sul/su un canale
reo. Il collegamento avviene con il cavo A/V fornito in AV.
dotazione, dopo aver impostato la fotocamera sullo
standard televisivo valido nel proprio paese, vale a dire 4. Accendere la fotocamera e impostare la leva di sele-
PAL o NTSC. zione del modo Ripresa/Riproduzione (1.15) su Ripro-
duzione 8.
Limmagine impostata sulla o dalla fotocamera
viene riprodotta anche nel televisore.

76 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Trasmissione dei dati a un computer/stampa comandare a distanza la fotocamera mediante un com- Modo PTP
mediante collegamento diretto a una stampante puter, come pure per stampare direttamente i fotogram- Questa impostazione pu essere utilizzata solo sui
La LEICA DIGILUX 2 compatibile con i seguenti sistemi mi sono a disposizione diversi modi. Tali modi devono sistemi operativi pi recenti come WindowsXP e
operativi: essere impostati anticipatamente, in base alluso desi- MACOS X. A questo proposito LEICA DIGILUX 2 viene
Microsoft Windows : Windows98, WindowsME, derato. Limpostazione di fabbrica MASS STORAGE riconosciuta come fotocamera digitale. I sistemi ope-
Windows2000, WindowsXP compatibile con la maggior parte dei sistemi operati- rativi avviano automaticamente gli assistenti per scari-
AppleMacintosh : MacOS 9, MacOS X vi. La tabella seguente elenca i sistemi operativi neces- care pi facilmente immagini e file video e offrono lac-
Per la trasmissione dei dati su un computer o per sari per i rispettivi impieghi. cesso diretto a programmi di elaborazione delle imma-
gini, come ad es. AdobePhotoshopElements.

Modo di comando a distanza attraverso il


Sistemi operativi utilizzabili
collegamento USB
Modo USB Per luso con computer Per il collegamento diretto di una Questo modo deve essere selezionato se la fotocamera
stampante alla fotocamera deve essere utilizzata con LEICA USB Remote Control
Mass Storage WindowsXP con Service Pack 1, Modelli che supportano lo Software (vedi a pag. 80).
Windows2000 Professional con Service Pack 4 standard USB Direct-Print Insieme consentono il comando della fotocamera ed il
WindowsME, Windows98 SE o MacOS X trasferimento immediato dei fotogrammi sul disco fisso
(versione 10.1 o superiore), MacOS 9.x del computer. Inoltre, in questo modo possono essere
PTP WindowsXP con Service Pack 1 o MacOS X Modelli che supportano lo impostate e comandate ad es. anche riprese a intervalli.
standard PictBridge Linstallazione del software descritta nel capitolo
Commando Windows2000, WindowsXP con Service Pack 1, seguente; le istruzioni per luso sono riportate nella fun-
a distanza MacOS X zione di guida del programma.

Impostazione della funzione viene riconosciuta dal computer come un disco fisso
Nel menu Impostazioni di base k SETUP 2/3/3 (vedi a alternativo o ununit di lettura di schede di memoria
pag. 16/17/26) selezionare lopzione di menu O USB esterna (card-reader).
MODE (3.23) e successivamente il modo desiderato in Nei computer Windows : la fotocamera viene visualiz-
base alle ulteriori istruzioni del menu. zata nellExplorer con una lettera di drive propria.
Nei computer MAC : la fotocamera viene visualizzata
Modo MASS STORAGE sul desktop con un simbolo per un drive.
La funzione USB compatibile con la maggior parte dei
sistemi operativi. A questo proposito, la fotocamera

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 77


Note: In caso di impiego di un collegamento USB 2.0, pag. 22): in tal caso, interrompere la trasmissione
Se la fotocamera collegata ad un computer, imma- osservare quanto segue: dei dati, spegnere la fotocamera (vedi a pag. 24) e
gine e suono non vengono emessi mediante luscita in caso di collegamento di due o pi apparecchi ad ricaricare la batteria (vedi a pag. 20).
A/V OUT/REMOTE (1.35). un computer o mediante hub o cavi di prolunga, Consigliamo pertanto di utilizzare la fotocamera pre-
Per le ulteriori particolarit, consultare le informazio- possono verificarsi malfunzionamenti. valentemente con lalimentazione di rete durante la
ni supplementari per il collegamento al computer alle- In caso di collegamento della fotocamera alla presa trasmissione dei dati (vedi a pag. 22).
gate. USB di una tastiera, possono verificarsi malfunzio-
La fotocamera dispone di uninterfaccia ad alta velo- namenti. Collegamento e trasmissione dei dati nel modo
cit USB (USB 2.0). Questa consente la trasmissione MASS STORAGE
di dati estremamente rapida ai computer che dispon- Importante: Con Windows98 SE
gono dello stesso tipo di interfaccia. Nei computer Usare esclusivamente il cavo USB fornito in dotazione (F). 1. Tra i CD-ROM (L) forniti in dotazione, selezionare e
dotati soltanto dellinterfaccia USB 1.1 la trasmissio- Fino a quando vengono trasmessi dati dalla fotoca- inserire quello con il titolo LEICA Digital Camera
ne dei dati quindi pi lenta. mera al computer, il collegamento non deve essere Software nel drive del computer. Linstallazione
Se la fotocamera LEICA DIGILUX 2 viene collegata ad interrotto staccando il cavo USB, in quanto potrebbe verr avviata automaticamente (se la funzione di
un computer con interfaccia USB 1.1, possibile che verificarsi un crollo del sistema del computer o un AUTORUN nelle impostazioni di Windows non
il sistema operativo generi un messaggio che segnali danneggiamento irreparabile della scheda di memo- stata precedentemente disattivata). Altrimenti, aprire
questa condizione. ria. il drive dei CD nellExplorer di Windows ed avviare
Se il computer dispone di uninterfaccia USB 2.0 e se In questo caso, il funzionamento della fotocamera linstallazione facendo doppio clic sul file
si usa Windows2000, occorre installare Service pu essere ripristinato, rimuovendo brevemente la Setup.exe.
Pack 4 in modo che linterfaccia USB del computer batteria o interrompendo lalimentazione elettrica. 2. Selezionare la lingua desiderata.
funzioni correttamente; se invece si lavora con Fino a quando vengono trasmessi dati dalla fotoca- 3. Fare clic su USB-Treiber fr Windows98 (driver
WindowsXP necessario il ServicePack 1. mera al computer, la fotocamera non deve essere USB per Windows98) per avviare il processo din-
Questi Service Pack per i sistemi operativi di Micro- spenta o spegnersi da sola a causa della diminuzione stallazione. In questo modo, il driver USB-Mass Sto-
soft sono reperibili presso Microsoft. Offrono le della tensione della batteria, in quanto potrebbe veri- rage viene copiato sul disco fisso.
correzioni e le integrazioni pi recenti, come driver ficarsi un crollo del sistema del computer. Se a colle- 4. Al termine dellinstallazione del driver Storage USB,
migliorati o miglioramenti che garantiscono una mag- gamento attivato, la fotocamera non viene utilizzata fare clic su Fertigstellen (Fine) per concludere il
giore sicurezza dei dati. con lalimentazione di rete, per la stessa ragione la processo.
batteria non deve essere rimossa. Se la capacit 5. Riavviare il computer.
della batteria diminuisce durante la trasmissione dei
dati, il relativo simbolo lampeggia (2.2.10, vedi a

78 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


6. Impostare LEICA DIGILUX 2 sul modo USB MASS Con WindowsME, Windows2000, Windows X P Collegamento e trasmissione dei dati nel modo PTP
STORAGE (vedi sopra), 1. Impostare LEICA DIGILUX 2 sul modo USB MASS Con Windows X P
7. impostarla nel modo Riproduzione (non nel modo STORAGE (vedi sopra), 1. Impostare LEICA DIGILUX 2 sul modo USB PTP
Ripresa!) e 2. impostarla nel modo Riproduzione (non nel modo (vedi sopra),
8. collegarla con il cavo USB (F) fornito in dotazione ad Ripresa!) e 2. impostarla nel modo Riproduzione (non nel modo
una presa USB libera del computer. La fotocamera 3. collegarla con il cavo USB (F) fornito in dotazione Ripresa!) e
viene cos riconosciuta automaticamente come ad una presa USB libera del computer. Il computer 3. collegarla con il cavo USB (F) fornito in dotazione ad
drive alternativo supplementare. Qui si trova la riconosce la fotocamera automaticamente. Sotto una presa USB libera del computer.
cartella DCIM e la directory, ad es. 100LEICA, Windows ME/2000/XP non occorre installare alcun 4. Il computer riconosce la fotocamera automaticamen-
in cui sono memorizzate le immagini. altro driver. te ed avvia un assistente per laccesso alla fotocame-
9. Da qui, copiare i file di immagini in una cartella del 4. Procedere poi come descritto ai punti 69. ra.
disco fisso a piacere, come si usa fare nellExplorer 5. Avviare la voce MicrosoftScanner- und Kamera-
di Windows. Con MacOS 9 e MacOS X Assistent (assistente scanner e fotocamera di
1. Impostare LEICA DIGILUX 2 sul modo Riproduzione Microsoft ) o selezionare un programma di elabora-
Nota: I programmi ACDSee6 Power Pack, Foto Slate, (non sul modo Ripresa!) e zione delle immagini, comead es. AdobePhotoshop
LEICA USB Remote Control Software e QuickTime 2. collegarla con il cavo USB (F) fornito in dotazione ad Elements2, se installato.
possono essere installati anche dallinstaller di LEICA una presa USB libera del computer. 6. Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Digital Camera Software. 3. Il computer riconosce la fotocamera automaticamen-
te che compare come simbolo sul desktop. Nota: Non selezionare la voce Microsoft O ffice
4. Per la trasmissione dei dati, aprire la cartella DCIM Document Imaging che serve principalmente per lac-
con un doppio clic sul simbolo rispettivo della fotoca- cesso a documenti e scanner e non utilizzabile con le
mera. Qui si trovano singole directory denominate fotocamere digitali.
100LEICA, 101LEICA, ecc.
5. Da qui, copiare i file di immagini in una cartella del
disco fisso a piacere, come si usa fare nellExplorer
di Windows.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 79


Con MacOS X Modo di comando a distanza attraverso il collega- Note:
1. Impostare LEICA DIGILUX 2 sul modo USB PTP mento USB con Mac e Windows Si consiglia di utilizzare la fotocamera con alimenta-
(vedi sopra) e 1. Tra i CD-ROM (L) forniti in dotazione, inserire nel zione di rete in questo caso (vedi a pag. 22)
2. collegarla con il cavo USB (F) fornito in dotazione ad drive del computer quello con il titolo LEICA Digital Impostare la fotocamera su MASS STORAGE (vedi a
una presa USB libera del computer. Camera Software o scaricarne la versione pi pag. 78) o PTP (vedi a pag. 79) a seconda del tipo di
3. Il computer avvia un assistente per laccesso alla aggiornata dallarea di download della homepage di stampante utilizzato.
fotocamera. Leica e installare il software. Per ulteriori dettagli, consultare il manuale della
4. E possibile selezionare solo iPhoto o un altro pro- 2. Impostare LEICA DIGILUX 2 nel modo USB n stampante.
gramma compatibile per inviare i dati al computer e (vedere sopra),
per elaborarli. 3. regolarla sul modo Ripresa (non sul modo Riproduzio- Realizzazione del collegamento
ne!) e 1. Inserire una scheda di memoria nella fotocamera
Nota: I file di immagini possono essere letti su altri 4. collegarla con il cavo USB (F) fornito in dotazione ad (vedi a pag. 23).
computer con un card-reader opzionale per schede di una presa USB libera del computer.
memoria SD. Per ulteriori dettagli, rivolgersi al proprio 5. Il computer riconosce la fotocamera automaticamen- 2. Accendere la fotocamera (vedi a pag. 24).
rivenditore. te.
6. Avviare LEICA USB Remote Control Software. 3. Collegare il cavo USB fornito in dotazione. Lo spinot-
Istruzioni dettagliate per luso del software sono ripor- to pi piccolo deve essere inserito nella presa USB
tate nel menu di guida del programma. della fotocamera (1.33), e laltro nella presa rispetti-
va della stampante.
Stampa di copie mediante collegamento
USB diretto a una stampante
Con LEICA DIGILUX 2 possibile stampare i fotogrammi
scattati in maniera estremamente rapida e semplice. A
questo scopo, basta il collegamento diretto mediante
il cavo USB (F) fornito in dotazione con le stampanti
che usano il processo USB Direct-Print.

80 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Viene visualizzato il sottomenu rispettivo. 6. Premendo il bordo sinistro o destro del pulsante a 12. La stampa dellimmagine avviene premendo il bordo
crociera selezionare il fotogramma desiderato. inferiore del pulsante a crociera.
Nel monitor vengono elencati il numero impostato
7. Premendo il bordo inferiore del pulsante a crociera, come pure le copie gi stampate.
richiamare limmagine successiva del monitor.
Note:
La fase di comando successiva necessaria solo se si Il processo di stampa pu essere interrotto in
desidera stampare pi di una bozza del fotogramma qualsiasi momento premendo il tasto MENU
selezionato. In caso contrario, possibile procedere (1.25).
direttamente con il punto 10. Se sono state stampate pi di 255 copie, la visua-
lizzazione sul mirino/monitor passa a .
8. Premere il bordo superiore del pulsante a crociera
per accedere alla riga COUNT. Stampa di tutte le copie impostate attraverso
Nota: Questo sottomenu viene visualizzato solo se lidentificazione DPOF
sono gi presenti identificazioni DPOF per gli ordi- 9. Premendo il bordo destro o sinistro del pulsante a 4. Premendo il bordo sinistro o destro del pulsante a
ni di stampa (vedi a pag. 66). In caso contrario, crociera si seleziona il numero di copie desiderato. crociera selezionare DPOF/la stampa di tutti gli
possibile procedere come descritto dal punto 6. ordini memorizzati sulla scheda mediante lidentifi-
10. Premendo il bordo inferiore del pulsante a crociera, cazione DPOF (T, 2.2.2).
Stampa di singole copie richiamare limmagine successiva del monitor.
4. Premendo il bordo sinistro o destro del pulsante a Lulteriore comando avviene come descritto sopra nei
crociera (1.30) selezionare SINGLE PICTURE/la 11. Premendo il bordo sinistro del pulsante a crociera punti da 10 a 12.
stampa di un singolo fotogramma. selezionare YES, se si desidera stampare la quantit
desiderata del fotogramma selezionato o annullare
5. Premendo il bordo inferiore del pulsante a crociera, la decisione e selezionare NO premendo poi il bordo
richiamare limmagine successiva del monitor. destro del pulsante a crociera (ad es. per modificare
PLEASE SELECT THE PICTURE TO PRINT viene la quantit).
visualizzato per ca. 2s. La variante impostata di volta in volta identifica-
ta in giallo.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 81


Formato PIM (Print Image Matching) Epson In questo modo, i dati Print Image Matching II rappre- Il CD1, LEICA Digital Camera Software, contiene i
Attraverso il Print Image Matching possibile integrare sentano le informazioni fino ad ora mancanti nelle seguenti programmi:
comandi per lo stile di stampa in ogni immagine digita- immagini digitali. Offrono quindi allutente una possibili- 1.a ACDSee6.0 PowerPack per Windows
le. Questi dati vengono stabiliti dalla fotocamera al t supplementare per definire istruzioni sulla qualit di Questo pacchetto comprende ACDSee6,
momento dello scatto. Si tratta del primo sistema di stampa. ACD FotoCanvas2.0, ACD FotoAngelo2.0 e
questo tipo a livello mondiale. La stampante e il relativo Lelaborazione delle informazioni P.I.M.II tuttavia pos- ACD FotoSlate3.0.
software adattato permettono al fotografo il controllo sibile solo con una stampante P.I.M.II compatibile. Esi- 1.b ACDSee 1.68 per Macintosh
totale sulla qualit di stampa. Pu eseguire la regolazio- stono stampanti che possono essere utilizzate con o 2. LEICA USB Remote Control Software
ne sulla base dei numeri o usare la funzione della stam- senza computer. In caso duso di un computer, il driver Questo programma offre la possibilit di comanda-
pa automatica sulla base delle impostazioni P.I.M. nella di stampa deve disporre di un supporto P.I.M. II. Inoltre, re la fotocamera LEICA DIGILUX 2 a distanza da un
fotocamera. il software P.I.M. II deve essere installato, in modo da computer per mezzo di un collegamento USB. A
Lo standard del settore ExifPrint si basa su P.I.M. e fa- poter leggere i dati nellintestazione JPEG del file di questo proposito, i fotogrammi vengono caricati
cilita luso di questo sistema. Print Image Matching II immagini digitale della fotocamera. In caso duso senza immediatamente sul disco fisso del computer. In
offre parametri dimpostazione supplementari e con- computer non necessario nessun software supple- questo modo disponibile uno spazio di memoria
sente risultati di stampa ottimali grazie allinterazione mentare. Basta inserire la scheda di memoria in una praticamente illimitato. Inoltre, con questo pro-
con ExifPrint. stampante P.I.M.II ed eseguire la stampa. Attraverso la gramma la fotocamera pu essere attivata automa-
Il modo operativo Print Image Matching II offre la possi- tecnologia P.I.M.II si assicura uninterazione perfetta tra ticamente con il controllo di intervalli e tempi. Il
bilit di inviare i dati P.I.M.II insieme alla immagini ad fotocamera digitale e stampante e quindi una qualit nome dellutente pu poi essere memorizzato nella
un computer o direttamente ad una stampante, in modo ottimale delle immagini stampate. fotocamera, in modo che venga salvato nel campo
da rendere possibile una stampa direttamente dalle Fotograf (fotografo) delle informazioni di ogni file
schede di memoria della fotocamera. A questo scopo, Installazione del software in dotazione registrato.
i comandi P.I.M.II nellimmagine determinano come Il materiale in dotazione con LEICA DIGILUX 2 compren- 3. AppleQuickTime (fornito solo in dotazione a
deve avvenire lelaborazione dei dati da parte del soft- de 3 CD-ROM (L) definiti come seguono: Windows, in quanto nei computer Macintosh
ware dei driver di stampa. CD 1: LEICA Digital Camera Software fa parte del sistema operativo)
CD 2: SilverFastDC-SE 6 per Leica Questo programma necessario per riprodurre file
CD 3: AdobePhotoshopElements 2 audio e video realizzati da LEICA DIGILUX 2.

82 / Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione


Installazione Questo programma consente di convertire in altri for- Il CD 3 contiene il programma AdobePhotoshop
1. Tra i CD-ROM (L) forniti in dotazione, selezionare e mati i file dei fotogrammi realizzati con LEICA DIGILUX 2 Elements 2
inserire quello con il titolo LEICA Digital Camera nel formato di dati non elaborati e quindi di eseguire Con questo software possibile elaborare i fotogrammi
Software nel drive del computer. Linstallazione diverse ottimizzazioni delle immagini, tra cui bilancia- di LEICA DIGILUX 2 in maniera professionale.
verr avviata automaticamente (se la funzione di mento del bianco, correzioni del colore e messa a fuoco
AUTORUN nelle impostazioni di Windows non stata dei bordi. Per ulteriori informazioni, consultare la guida Installazione
precedentemente disattivata). Altrimenti, aprire il online del software SilverFast gli straordinari video di Con computer Macintosh :
drive dei CD nellExplorer di Windowsed avviare lin- istruzioni che illustrano, passo per passo, il processo di 1. Inserire il CD nel drive per CD o DVD.
stallazione facendo doppio clic sul file Setup.exe. lavoro con SilverFast. 2. Aprire una finestra per il drive ed avviare qui linstal-
2. Selezionare la lingua desiderata. lazione con un doppio clic e seguire le istruzioni del
3. Nella schermata dinstallazione selezionare i pro- Installazione programma dinstallazione.
grammi che si desidera installare e seguire le ulterio- Con computer Macintosh :
ri istruzioni visualizzate sullo schermo. inserire il CD nel drive per CD o DVD. Con i computer Windows :
Aprire una finestra per il drive ed avviare qui linstalla- 1. Inserire il CD nel drive per CD o DVD.
Il CD 2 contiene il pacchetto di programmi zione con un doppio clic e seguire le istruzioni del pro- 2. Il programma dinstallazione viene avviato automati-
SilverFastDC-SE 6 per Leica gramma dinstallazione. camente. Seguire le istruzioni. Se linstallazione non
SilverFastDC-SE 6 consente ai principianti di realizza- inizia automaticamente, aprire lExplorer di Windows
re immagini brillanti in maniera rapida e semplice sulla Con i computer Windows : fare clic sul drive per CD o DVD. Nella finestra destra
base di fotografie digitali. SilverFastDC-SE 6 dispone inserire il CD nel drive per CD o DVD. dellExplorer di Windowssi trova il file Setup.exe???.
praticamente di tutte le funzioni della versione integrale Il programma dinstallazione viene avviato automatica- Eseguire questo file e seguire le istruzioni del pro-
SilverFastmolto apprezzata, ma funziona prevalente- mente. Seguire le istruzioni. Se linstallazione non inizia gramma dinstallazione.
mente con automatismi intelligenti. I QuickTime automaticamente, aprire lExplorer di Windows
Movies integrati consentono di acquisire rapidamente Explorer, fare clic sul drive per CD o DVD. Nella finestra
familiarit con le funzioni di SilverFast. Per lorganizza- destra dellExplorer di Windowssi trova il file
zione e la gestione di numerose immagini, lutente ha a Setup.exe???. Eseguire questo file e seguire le istru-
disposizione il tavolo luminoso virtuale VLT senza limita- zioni del programma dinstallazione.
zioni. SilverFastDC-SE 6 pu essere aggiornato alla
versione integrale SilverFastDC-VLT o allalternativa
professionale SilverFastDC-Pro con la conversione di
dati non elaborati.

Istruzioni dettagliate / Modo Riproduzione / 83


Varie Accessori Inoltre, dispone di due scomparti interni nei quali pos-
sibile riporre ad es. una batteria e schede di memoria di
Dispositivo di scatto a distanza con cavo scorta (codice di ordinazione 18 627).
Il dispositivo di scatto a distanza con cavo LEICA CR-DC1
consente di attivare LEICA DIGILUX 2 da una distanza di Batterie
max. 90 cm, per osservare, ad es., una distanza di sicu- Per garantire lalimentazione elettrica in caso di usi
rezza o una distanza di fuga per le riprese di animali. prolungati (ad es. in caso di manifestazioni, escursioni,
Per il collegamento il connettore (1.53) viene inserito ecc.) si consiglia di portare sempre con s una seconda
nella presa AV OUT/REMOTE della fotocamera (1.35). batteria (codice di ordinazione 18 601/18 602/18 603;
La funzione del dispositivo di scatto (1.54) corrisponde versione Europa/USA/Giappone).
precisamente a quella del pulsante di scatto della foto-
camera (1.13, vedi a pag. 25). Con la clip di fissaggio Filtri
(1.55) possibile fissare il dispositivo di scatto a distan- Esiste una serie di filtri specifici per LEICA DIGILUX 2
za con cavo ad es. al taschino di una camicia o dei pan- con i quali possibile realizzare situazioni di ripresa o
taloni per avere entrambe le mani libere per altre attivi- idee particolari. Inoltre, disponibile un adattatore che
t. (Codice di ordinazione 18 626). consente luso dei diffusi filtri E77 (tuttavia solo senza
filtro controluceparaluce):
1.54 Modello Codice di ordin.
Filtro UVa LEICA E69 18 630
Filtro ND4x LEICA E69 18 631
Filtro Polare Circolare LEICA E69 18 632
Portafiltro E77 18 634

Ricambi Codice di ordin.


Alimentatore/caricabatterie 18 607
1.53 1.55 Set di cavi (cavo USB, A/V, DC) 424-015.002-000
Tracolla 439-612.036-000
Borsa in pelle Paraluce 423-066.030-000
Borsa in pelle nera vegetale di qualit superiore con tra- Copriparaluce 423-066.031-000
colla. La fotocamera pu essere conservata nella borsa Copriobiettivo 423-066.032-000
anche con il filtro controluceparaluce inseritomontato.

84 / Accessori
Conservazione della fotocamera Se la fotocamera funziona in maniera anomala a Se spruzzi dacqua salmastra raggiungono la fotoca-
Quando non si usa la fotocamera per un periodo prolun- causa dellazione di campi magnetici, spegnerla, mera, inumidire prima un panno morbido con acqua
gato, si consiglia di togliere la batteria e staccare la spina dellalimentato- del rubinetto, strizzarlo bene e pulire la fotocamera.
1. spegnerla (vedi a pag. 24), re/caricabatterie, reinserire la batteria o ripristinare Successivamente, asciugare bene la fotocamera con
2. rimuovere la scheda di memoria (vedi a pag. 23) e di il collegamento allalimentazione elettrica e infine un panno asciutto.
3. togliere la batteria (vedi a pag. 21) (dopo al massimo riaccendere la fotocamera. La fotocamera LEICA DIGILUX 2 destinata esclusiva-
24 ore, vale a dire la durata della batteria tampone mente alluso privato. Non utilizzarla per osservazioni
integrata, ora e data vanno perse, vedi a pag. 28). Non usare la fotocamera nelle immediate vicinanze di prolungate o altri impieghi professionali.
radiotrasmettitori o linee ad alta tensione. In caso duso molto prolungato, la temperatura gene-
Indicazioni di avvertenza e di manutenzione I loro campi magnetici possono anchessi disturbare rata allinterno della fotocamera pu causare malfun-
Precauzioni generali le registrazioni di audio e immagini. zionamenti.
Non utilizzare la fotocamera nelle dirette vicinanze di Proteggere la fotocamera dal contatto con spray antipa-
forti calamite o campi magnetici (come ad es. forni a rassitari ed altri agenti chimici aggressivi. Benzina, diluen- Monitor/mirino
microonde, televisori, console per videogame). ti e alcool non devono essere utilizzati per la pulizia. Se la fotocamera viene esposta a forti escursioni ter-
Se si ripone la fotocamera su un televisore o nelle Determinati agenti chimici e liquidi possono danneg- mine, sul mirino/monitor pu verificarsi la formazio-
sue dirette vicinanze, il suo campo magnetico potreb- giare lalloggiamento della fotocamera e il rivestimen- ne di condensa. Pulirla con cautela con un panno
be disturbare le registrazioni di audio e immagini. to superficiale. morbido asciutto.
Lo stesso dicasi per luso in prossimit di telefoni cel- Poich gomma e plastica a volte esalano agenti chi- Se allaccensione la fotocamera risulta molto fredda,
lulari. mici aggressivi, non rimanere a contatto con la foto- limmagine del mirino/monitor risulta inizialmente pi
Forti campi magnetici, ad es. quelli di altoparlanti o camera a lungo. scura del solito. Non appena il display LCD si riscal-
grossi motori elettrici, possono danneggiare i dati Assicurarsi che sabbia o polvere non possano infiltrarsi da, raggiunge di nuovo la sua luminosit normale.
memorizzati o disturbare le riprese. nella fotocamera, ad es. in spiaggia. La produzione del mirino/del monitor avviene secondo
Le radiazioni elettromagnetiche dei microprocessori Sabbia e polvere possono danneggiare la fotocamera un processo di elevata precisione. In questo modo,
possono disturbare le registrazioni di audio e immagini. e la scheda di memoria. Prestare particolare attenzio- viene assicurato che dei ca. 200.000 pixel complessivi
ne durante linserimento e la rimozione della scheda. oltre il 99,995% lavori correttamente e solo lo 0,005%
Assicurarsi che nella fotocamera non possa infiltrarsi rimanga scuro o sempre chiaro. Tuttavia questo non
acqua, ad es. neve, pioggia o spruzzi dacqua sulla costituisce un malfunzionamento e non compromette la
spiaggia. riproduzione dellimmagine. Le radiazioni cosmiche (ad
Lumidit pu comportare malfunzionamenti e addirit- es. durante voli) possono causare difetti dei pixel.
tura danneggiamenti irrepararibili della fotocamera e
della scheda di memoria.

Indicazioni di manutenzione / 85
Umidit condensante Conservare le batterie nello stato scaricato. In caso Per lalimentatore/il caricabatterie
Se sulla o nella fotocamera si formata condensa, spe- di tempi di inutilizzo molto prolungati, ricaricare e Quando le batterie sono calde, il processo di ricarica
gnere lapparecchio e lasciarlo a temperatura ambiente scaricare le batterie almeno una volta allanno. richiede pi tempo.
per circa 1 ora. Una volta che la temperatura ambienta- Tenere i contatti delle batterie sempre puliti e libera- Se lalimentatore/il caricabatterie viene usato in
le e quella della fotocamera saranno pressoch uguali, mente accessibili. Proteggere i contatti nei confronti prossimit di radioricevitori, la ricezione pu risultare
la condensa scompare da sola. di oggetti metallici, come fermagli da ufficio o gioielli, disturbata; mantenere una distanza di almeno 1 m tra
che possono causare cortocircuiti. Una batteria cor- gli apparecchi.
Istruzioni per la manutenzione tocircuitata pu riscaldarsi molto e causare gravi Quando viene utilizzato lalimentatore/il caricabatte-
Per la fotocamera ustioni. rie, questo pu provocare rumori (ronzii) che sono
Staccare la spina dellalimentatore/caricabatterie In caso di caduta di una batteria, controllare che tuttavia normali e non rappresentano alcun malfun-
prima di pulire la fotocamera. lalloggiamento e i contatti non si siano danneggiati. zionamento.
Pulire la fotocamera solo con un panno morbido Linserimento di una batteria danneggiata pu a suo Staccare lalimentatore/il caricabatterie dalla rete
asciutto. Le incrostazioni di sporco pi ostinate volta danneggiare la fotocamera. quando non lo si usa, poich in caso contrario
dovrebbero essere inumidite prima con un detersivo Le batterie hanno una durata solo limitata. anche a fotocamera spenta e batteria non inserita
molto diluito e poi eliminate con un panno asciutto. Smaltire le batterie danneggiate presso un punto di consuma una quantit (molto ridotta) di corrente.
raccolta per il riciclaggio corretto. Tenere sempre puliti i contatti dellalimentatore/del
Per la batteria Non gettare assolutamente le batterie nel fuoco, in caricabatterie.
Le batterie agli ioni di litio ricaricabili generano corrente quanto possono esplodere.
attraverso reazioni chimiche interne. Queste reazioni
vengono influenzate anche dalla temperatura esterna e
dallumidit atmosferica. Temperature molto alte e
basse riducono lautonomia e la durata delle batterie.
Togliere la batteria quando non si usa la fotocamera per
un periodo prolungato. In caso contrario, la batteria
potrebbe esaurirsi completamente dopo pi settimane,
vale a dire che la tensione potrebbe diminuire notevol-
mente in quanto la fotocamera consuma una ridotta
corrente di riposo (per la memorizzazione della data)
anche quando spenta. Una batteria completamente
esaurita non pu pi essere ricaricata.

86 / Indicazioni di manutenzione
Per le schede di memoria Conservazione Struttura dei dati sulla scheda di memoria
Fino a quando viene memorizzato un fotogramma o Per la conservazione della fotocamera, togliere la Quando i dati memorizzati sulla scheda vengono river-
viene letta la scheda di memoria, la scheda non pu batteria e la scheda di memoria. sati su un computer, questo avviene con la seguente
essere rimossa e non nemmeno possibile spegnere Conservare la fotocamera preferibilmente in conteni- struttura delle cartelle:
la fotocamera o esporla a vibrazioni. tori chiusi e imbottiti, in modo che nulla possa sfrega-
Per sicurezza, le schede di memoria dovrebbero esse- re contro di essa e che la fotocamera sia protetta
re conservate essenzialmente nella custodia antistati- dalla polvere.
ca gialla fornita in dotazione. Conservare la fotocamera al riparo da temperature
Non conservare le schede di memoria dove potrebbe- elevate e umidit. In caso duso in ambiente umido,
ro essere soggette a temperature elevate, raggi solari prima di riporre la fotocamera questa deve essere
diretti, campi magnetici o scariche elettrostatiche. assolutamente priva di qualsiasi traccia di umidit.
Non lasciare cadere la scheda di memoria e non pie- Per evitare la formazione di funghi, non conservare la
garla, in quanto potrebbe danneggiarsi e i dati memo- fotocamera nella borsa in pelle per lungo tempo.
rizzati potrebbero andare perduti.
Togliere la scheda di memoria quando non si usa la Nelle cartelle 100 LEICA, 101 LEICA, ecc. possono
fotocamera per periodi prolungati. essere memorizzati fino a 999 fotogrammi.
Non toccare i collegamenti sul retro della scheda di Nella cartella MISC possono essere memorizzati foto-
memoria e tenerla lontana da sporco, polvere e umi- grammi con impostazioni per un ordine di stampa
dit. (DPOF).
Si consiglia tuttavia di formattare di tanto in tanto la Nella cartella PRIVATE 1 vengono memorizzati i file di
scheda di memoria, in quanto certi dati residui (infor- film ad animazione.
mazioni che accompagnano i fotogrammi, soprattutto
quelli con audio) possono ridurre la capacit di
memoria.

Indicazioni di manutenzione / 87
Messaggi di avvertenza MEMORY CARD ERROR/FORMAT THIS CARD? PLEASE SET THE CLOCK (impostare ora e data)
(Formattare la scheda di memoria?) Questo messaggio viene visualizzato quando la fotoca-
NO MEMORY CARD (nessuna scheda di memoria inserita) Il formato dei dati sulla scheda di memoria non pu mera viene utilizzata per la prima volta o dopo un perio-
Inserire una scheda di memoria. essere letto da questa fotocamera. Formattare la sche- do di inutilizzo prolungato, in particolare se la batteria
da di memoria con questa fotocamera. stata rimossa.
THIS MEMORY CARD IS PROTECTED
(la scheda di memoria protetta contro la cancellazione) READ ERROR (errore di lettura) PLEASE CLOSE THE FLASH
Ripristinare linterruttore della protezione contro la Non stato possibile leggere i dati sulla scheda di (chiudere il riflettore del flash)
scrittura della scheda di memoria. memoria. Richiamare di nuovo il fotogramma desidera- Assicurarsi che il riflettore sia agganciato completa-
to. mente, sia anteriormente che posteriormente,
NO VALID IMAGE TO PLAY (non presente alcun file
di immagini leggibile) WRITE ERROR (errore di scrittura/memorizzazione) THIS PICTURE IS PROTECTED
Non sono memorizzati fotogrammi sulla scheda inserita. Non stato possibile scrivere i dati del fotogramma (questo fotogramma protetto)
Per una riproduzione occorre prima scattare fotogrammi sulla scheda di memoria. Toglierla e inserirla di nuovo o Dopo leliminazione della protezione contro la cancella-
o inserire una scheda con fotogrammi memorizzati. spegnere e riaccendere la fotocamera. La scheda di zione possibile cancellare o sovrascrivere il fotogram-
memoria potrebbe essere tuttavia danneggiata. ma.
MEMORY CARD FULL/NOT ENOUGH MEMORY IN
THE CARD (capacit della scheda di memoria esaurita) MEMORY CARD DOOR OPEN (lo sportello sopra il vano NO ADDITIONAL DELETE SELECTIONS CAN BE MADE
Inserire unaltra scheda di memoria o cancellare i foto- di alloggiamento della scheda di memoria aperto) (nessun ulteriore fotogramma selezionabile per la can-
grammi che non servono pi. Chiudere lo sportello. cellazione)
stato superato il numero di selezioni possibili per un
MEMORY CARD ERROR (errore della scheda di memo- SYSTEM ERROR (errore di sistema) processo di cancellazione (MULTI DELETE).
ria; a seconda della scheda, questo messaggio pu Le funzioni dellobiettivo non operano correttamente
essere visualizzato solo dopo un certo ritardo) durante la regolazione degli anelli. Spegnere e riaccen- THIS PICTURE CANT BE DELETED/SOME PICTURES
Non stato possibile accedere alla scheda di memoria. dere la fotocamera. Se lerrore persiste, rivolgersi al CANT BE DELETED (questo/alcuni fotogramma/i non
Toglierla e inserirla di nuovo. La scheda di memoria proprio rivenditore o a Leica Camera AG. pu/possono essere cancellato/i)
potrebbe essere danneggiata. Dopo leliminazione della protezione contro la cancella-
zione, il/i fotogramma/i pu/possono essere cancella-
to/i.

88 / Messaggi di avvertenza
CANT BE SET ON THIS PICTURE/CANT BE SET ON 3. Non possibile memorizzare il fotogramma. 9. Non possibile riprodurre il fotogramma.
SOME PICTURES (le impostazioni non sono possibili 3.1 La scheda di memoria inserita? 9.1 La scheda di memoria inserita?
per questo/alcuni fotogramma/i) 3.2 a capacit della scheda di memoria esaurita. 9.2 Sulla scheda di memoria non vi sono dati.
I fotogrammi sulla scheda di memoria non corrispondo- Cancellare i fotogrammi che non servono pi prima 9.3 La leva di selezione dei modi Ripresa/Riproduzio-
no allo standard DCF; le impostazioni per un ordine di di scattarne altri. ne non impostata su riproduzione.
stampa o la registrazione dellaudio supplementare non
sono pertanto possibili. 4. Il mirino o il monitor rimane nero. 10. Il fotogramma non pu essere riprodotto nel
4.1 Il monitor o il mirino acceso? televisore.
THIS PICTURE CANNOT BE RESIZED (nessuna riduzio- 10.1 Controllare che televisore e fotocamera siano col-
ne della risoluzione in questo fotogramma) 5. Il fotogramma appena scattato viene visualiz- legati luno allaltro.
zato nel mirino o nel monitor 10.2 Impostare il televisore sullingresso AV al quale
PLEASE WAIT (attendere prego) 5.1 La funzione AUTO-REVIEW (in caso di impostazione collegata la fotocamera.
Questo messaggio viene visualizzato in caso di tempi di della fotocamera in un modo Ripresa) inserita?
posa prolungati o quando la fotocamera si surriscalda 5.2 Con il modo AUTO-REVIEW attivato e mirino acce- 11. Nonostante il collegamento ad un computer,
troppo. so, impostata la riproduzione automatica sul non possibile inviare dati.
monitor (REVIEW ON LCD)? 11.1 Controllare che computer e fotocamera siano
Malfunzionamenti e loro eliminazione collegati luno allaltro.
1. La fotocamera non reagisce allaccensione. 6. Il mirino/monitor troppo chiaro o troppo
1.1 La batteria inserita correttamente o lalimentato- scuro. 12. I dati di ora e data sono errati.
re/il caricabatterie collegato correttamente? 6.1 Impostare la luminosit come desiderato. 12.1 La fotocamera non stata utilizzata per un perio-
1.2 Lo stato di carica della batteria sufficiente? do prolungato, specialmente senza batteria. Impo-
Usare una batteria ricaricabile. 7. Limmagine/le immagini nel mirino/monitor stare data e ora non appena viene visualizzato il
non /sono nitida/e. messaggio PLEASE SET THE CLOCK. Se si scat-
2. Immediatamente dopo laccensione la foto- 7.1 Impostare il modo AF-Macro se la distanza del sog- tano prima fotografie, come data e ora vengono
camera si spegne. getto inferiore a 60cm. memorizzati 2003.1.1 0:00.
2.1 Lo stato di carica della batteria sufficiente per il
funzionamento della fotocamera? Caricare la batte- 8. Il flash non si inserisce.
ria o inserire una batteria ricaricabile. 8.1 Il flash spento; selezionare un altro modo con il
2.2 E presente umidit condensante? Questo si verifi- flash.
ca se la fotocamera viene portata da un luogo fred-
do in un locale caldo. Attendere fino a quando la
condensa sar evaporata.

Messaggi di avvertenza / 89
Indice analitico Conservazione della fotocamera . . . . . . . . . . . . . . . . . 85 Indicatori
Accensione/spegnimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24 Contrasto, vedere Propriet dellimmagine . . . . . . . . . 34 Nei modi Ripresa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10
Accessori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84 Correzioni dellesposizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 Nel modo Riproduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
AF, vedere Regolazione della distanza . . . . . . . . . . . . . 35 Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92 Ingrandimento, vedere modo Riproduzione e
Audio Denominazione dei componenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8 Osservazione di un fotogramma . . . . . . . . . . . . 50/60
aggiunta a fotogrammi esistenti . . . . . . . . . . . . . . . 69 Diaframma, regolazione manuale del Inquadratura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
fotogrammi con. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53 tempo di posa e diaframma. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Modifica successiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71
Riproduzione di riprese con audio. . . . . . . . . . . . . . 60 Diaframma automatico/Priorit del tempo di posa. . . 39 Selezione del, vedi modo Riproduzione. . . . . . . . . . 60
Autofocus, vedi Regolazione della distanza . . . . . . . . . 35 Distanza focale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Installazione del software in dotazione . . . . . . . . . . . . 83
Autoscatto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57 Formattazione della scheda di memoria . . . . . . . . . . . 66 Istogramma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
Avvertenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2 Fotografia con il flash Istruzioni per la manutenzione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 86
Batteria con flash esterni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48 Lettura media integrale con prevalenza al centro . . . . 41
Indicatori dello stato di carica. . . . . . . . . . . . . . . . . 22 con il flash incorporato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44 Lingua dei menu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
Inserimento nella/rimozione dalla fotocamera . . . . 21 Correzioni dellesposizione con il flash . . . . . . . . . . 48 Malfunzionamenti e loro eliminazione . . . . . . . . . . . . . 89
Ricarica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20 Fotografia indiretta con il flash . . . . . . . . . . . . . . . . 46 Materiale in dotazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
Bilanciamento del bianco. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 Portata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46 Messaggi di avvertenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
Cancellazione di un fotogramma . . . . . . . . . . . . . . . . . 62 Sincronizzazione alla fine del tempo Memorizzazione dei valori di misurazione,
di pi fotogrammi contemporaneamente . . . . . . . . 63 di esposizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47 vedere Regolazione della distanza e
di singoli fotogrammi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63 Frequenza a piacere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52 Misurazione dellesposizione . . . . . . . . . . . . . . 35/38
di tutti i fotogrammi sulla scheda di memoria. . . . . 64 Funzionamento ad alimentazione elettrica di rete . . . . 22 Metodo di misurazione dellesposizione . . . . . . . . . . . 41
durante losservazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51 Guida rapida. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18 Lettura media integrale con prevalenza al centro . . 41
Collegamento USB. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80 Impostazioni per un ordine di stampa . . . . . . . . . . . . . 66 Misurazione multizona. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
Comando dei menu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26 Cancellazione di singole impostazioni di Misurazione spot. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
Comando dellesposizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 un ordine di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67 Mirino e monitor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Priorit del tempo di posa/ Cancellazione di tutte le impostazioni di Commutazione degli indicatori . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Diaframma automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 un ordine di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68 Passaggio tra mirino e monitor . . . . . . . . . . . . . . . . 25
Priorit di diaframma/Tempo di posa automatico . . 40 per pi fotogrammi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67 Regolazione delle diottrie del mirino . . . . . . . . . . . . 25
Programma automatico. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 per un fotogramma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67 Regolazione della luminosit. . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
Regolazione manuale del tempo di posa per una Index-Print . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68 Misurazione multizona . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
e del diaframma. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Incremento digitale della lunghezza focale . . . . . . . . . 35 Misurazione spot, vedere Regolazione della
Shift del programma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 distanza e Misurazione dellesposizione . . . . . . 36/41
Modi Ripresa e Riproduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38

90 / Indice analitico
Modo Riproduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59 Propriet dellimmagine (contrasto, nitidezza, Sensibilit ISO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
con apparecchi AV. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76 saturazione del colore) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34 Sequenza di esposizione, automatica . . . . . . . . . . . . . 43
Fotogrammi singoli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59 Pulsante di scatto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25 Shift del programma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39
Fotogrammi singoli con audio . . . . . . . . . . . . . . . . . 60 Regolazione della distanza. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Spegnimento, automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
Ingrandimento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60 Aufocus con distanza minima di messa a fuoco . . . 36 Struttura dei dati sulla scheda di memoria . . . . . . . . . 87
nove fotogrammi singoli contemporaneamente . . . 60 Funzione della lente dingrandimento . . . . . . . . . . . 37 Stampa di copie. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
Selezione dellinquadratura. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60 Memorizzazione dei valori di misurazione. . . . . . . . 36 di singole copie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
Videoriprese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62 Misurazione spot, autofocus- . . . . . . . . . . . . . . . . . 36 di tutte le copie con identificazione DPOF . . . . . . . 81
Monitor, vedere Mirino e monitor . . . . . . . . . . . . . . . . 25 Regolazione automatica della messa a mediante collegamento USB diretto ad
Nitidezza, vedere Propriet dellimmagine. . . . . . . . . . 34 fuoco/autofocus . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 una stampante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
Numeri di cartella, creazione di nuove. . . . . . . . . . . . . 74 Regolazione manuale della messa a fuoco . . . . . . . 37 Tasto di regolazione rapida . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Ora e data . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28 Regolazione manuale Tempo di posa, regolazione manuale del
Osservazione di un fotogramma (nel modo Ripresa, della distanza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37 diaframma e tempo di posa. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
immediatamente dopo lo scatto) del tempo di posa e del diaframma . . . . . . . . . . . . . 41 Tempo di posa automatico/Priorit di diaframma. . . . 40
con la funzione AUTO REVIEW Ricambi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84 Tracolla, applicazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
(riproduzione automatica) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50 Riprese animate. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55 Trasmissione dei dati ad un computer . . . . . . . . . . . . . 77
con la funzione VIEW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50 Riprese in sequenza. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52 Videoriprese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
Paraluce, installazione/rimozione . . . . . . . . . . . . . . . . 20 Ripristino di tutte le impostazioni individuali Voci di menu
Parti, denominazione delle. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8 dei menu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73 Nel menu Impostazioni di base nei modi Ripresa . . 16
Percentuale di compressione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31 Riproduzione di immagini in sequenza, automatica Nel menu Impostazioni di base nel modo
Precauzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85 di fotogrammi identificati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75 Riproduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17
Print Image Matching. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82 di tutti i fotogrammi sulla scheda di memoria . . . . . 74 Nel menu principale nei modi Ripresa. . . . . . . . . . . 16
Priorit del tempo di posa/Diaframma automatico. . . 39 Risoluzione Nel menu principale nel modo Riproduzione. . . . . . 17
Priorit di diaframma/Tempo di posa automatico. . . . 40 Impostazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 Volume, regolazione del (in caso di riproduzione
Programma automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 Riduzione successiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70 di registrazioni audio) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
Protezione dei fotogrammi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64 Rotazione dei fotogrammi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59 Zoom, ottico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
Eliminazione della protezione contro la Saturazione del colore, vedere Propriet
cancellazione per tutti i fotogrammi . . . . . . . . . . . 65 dellimmagine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
di pi fotogrammi/eliminazione della Scheda di memoria, inserimento e rimozione . . . . . . . 23
protezione contro la cancellazione . . . . . . . . . . . . 65 Segnalazioni acustiche (toni di segnalazione
di singoli fotogrammi/eliminazione della di conferma dei tasti e suoni di chiusura
protezione contro la cancellazione . . . . . . . . . . . . 64 dellotturatore) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30

Indice analitico / 91
Descrizione dellapparec- Fotocamera
Tipo/formato di ripresa Fotocamera digitale, sensore
Gamma delle distanze di messa a fuoco Automatica
da 60cm o 30cm a infinito (AF o AF-Macro). Messa a
chio e dati tecnici CCD da 2/3 con 5,24 milioni di pixel, 5 milioni effettivi
Risoluzione Selezionabile: 2560 x1920, 2048 x1536,
fuoco manuale da 30cm a infinito con ghiera sullobietti-
vo, possibilit di inserimento automatico lente di ingran-
1600 x1200, 1280 x 960. 640 x 480. 1920 x1080 (HDTV) dimento digitale per una messa a fuoco di precisione.
pixel (punti video), 320 x 240 per videoriprese Minima area inquadrata 11,5 x 15,3cm (alla distanza di
Fattori di compressione dati di ripresa A scelta: 30cm e lunghezza focale impostata a 90mm).
compressione molto ridotta, ridotta, normale o memoriz- Sistema autofocus Di tipo passivo a fasi di contrasto e
zazione immagini non elaborati. misurazione TTL con il sensore grafico, a scelta misura-
Registrazione dati Immagini statiche: in conformit zione normale o spot.
agli standard JPEG, TIFF (RGB) e DPOF. Immagini statiche Modalit di esposizione Programma automatico (P)
con registrazione audio: in conformit standard JPEG e variabile, tempo di posa automatico (A), diaframma
risoluzione 320 x 240 Pixel in conformit standard automatico (T) e regolazione manuale (M). In caso di
QuickTime Motion JPEG. Immagini in movimento (videori- videoriprese, regolazione completamente automatica
prese): in conformit standard QuickTime Motion JPEG. Sistema esposimetrico Multizonale, Integrale con pre-
Supporti di memorizzazione SD-Memory Card e valenza al centro, Spot. Possibilit di visualizzazione isto-
MultiMediaCard gramma per lanalisi della distribuzione della luminosit.
Impostazioni di sensibilit Automatica a ISO 100/21 Memorizzazione dei valori di misurazione Con la
per videoriprese, per altri modi di esposizione a scelta pressione a met corsa del pulsante di scatto si ottiene
tra ISO 100/21, ISO 200/24 o ISO 400/27. la memorizzazione della distanza di messa a fuoco (nei
Bilanciamento del bianco A scelta: automatico, preim- modi AF) e dellesposizione.
postazioni per luce diurna, cielo nuvoloso, illuminazione Compensazione esposimetrica 2EV a passaggi di
a lampade alogene, flash elettronico, come pure per 1/ EV.
3
riprese in bianco e nero e regolazione manuale. Sequenza di esposizione automatica Bracketing
Obiettivo LEICA DC VARIO-SUMMICRON 1:22,4/ Variabile: 3 o 5 immagini con passaggi di 1/3, 2/3 o 1EV.
722,5mm ASPH. (relativo a 2890mm per il formato Tempi di posa Otturatore meccanico centrale oltre ad
35mm; 13 lenti in 10 elementi, 4 superfici asferiche. una funzione ausiliaria ti tipo elettronico. In P e T/A e
Modifica della focale manuale mediante la ghiera M: da 8 a 1/4000 /a 1/2000 s (con sincero flash normale a
sullobiettivo. partire da 1/60 s), in caso di videoriprese da 1/30 a 1/4000 s.
Estensione digitale della lunghezza focale A scelta Scatto in sequenza A scelta 1 Imm./s o 2,7 Imm./s,
off, 2x o 3x. variabile da 3137 scatti.

92 / Dati tecnici
Modi Flash O inserimento automatico del flash Accensione/spegnimento Con interruttore principale Raccordo filettato per cavalletto A1/4 DIN 4503 (1/4).
(non con il programma M), E inserimento del flash sul retro della calotta, a scelta spegnimento automatico Dimensioni (LxHxP) 135 x 82 x 103mm.
automatico con pre-flash (non nel programma M o con del circuito elettronico dopo ca. 2/5/10 minuti (modali- Peso ca. 630g/705g (senza/con batteria)
la sincroniz. alla fine del tempo di esposizione), K t stand-by), riattivazione mediante azionamento a met
inserimento del flash manuale, M inserimento del corsa del pulsante di scatto o spegnimento e riaccensio- Accessori in dotazione Alimentatore/caricabatterie
flash manuale con pre-flash (non con la sincroniz. alla ne della fotocamera. con 2 cavi di collegamento, batteria agli ioni di litio,
fine del tempo di esposizione), J inserimento del Collegamenti Presa mini-USB a 5 poli 2.0 High-speed scheda di memoria SD da 64MB, cavo A/V, cavo USB,
flash automatico con tempi di posa lunghi (non nei pro- per la trasmissione rapida dei dati al computer, presa tracolla, paraluce con tappo, cappuccio per obiettivo,
grammi T e M), P inserimento del flash automatico DC-IN tipo EIAC 3 per alimentazione continua, uscita CD-ROM con: AdobePhotoshopElements2.0
con pre-flash e tempi di posa lunghi (non con programmi AV OUT/REMOTE con presa RCA mini da 2,5mm per la (Windows/Mac ), ACDSee6.0 PowerPack (per
T e M o con la sincroniz. alla fine del tempo di esposizio- trasmissione di immagini e audio a televisori/impianti Windows ), SilverFastDC-SE 6 per Leica (Windows/
ne), N flash disinserito e/o non aperto. stereo/computer o uso di comando a distanza Mac ), LEICA USB Remote Control Software,
Compensazione esposizione flash 2EV a passaggi Compatibilit EPSON Print Image Matching System ACDSee 1.65 (Mac), AppleQuickTime6 (Windows ),
di 1/3 EV. (PIM 2.5), Digital Print Order Format (DPOF), MacOS Driver USB per Windows 98SE
Campo di lavoro del flash incorporato (per ISO 100/21) 9.x MacOS X, Windows98/ME/2000/XP.
0,54,8 m a 28 mm (Wide) o 0,54,0 m a 90 mm (Tele), Tensione desercizio 8,4V
numero guida 10. Alimentazione A batteria agli ioni di litio, 7,2V, 1400mAh
Tempo di ricarica del flash incorporato ca. 7s con
batteria nuova. Alimentatore/caricabatterie Input: corrente alternata
Mirino A LCD elettronico TFT a colori con 235.000 100240V, 50/60Hz, a commutazione automatica;
pixel e possibilit di visualizzazione dati di scatto. Rego- output: corrente continua 8,4V, 1,2A.
lazione da 4 diottrie. Utilizzo mirino in alternativa al
monitor sul dorso. Corpo fotocamera Dal design classico Leica in magne-
Monitor LCD TFT a colori da 2,5 antiriflesso con sio massiccio estremamente leggero e robusto, rivesti-
211.000 pixel. Da utilizzare in alternativa al mirino. mento in gomma per una presa sicura. Anelli laterali per
Informazioni disponibili vedi a pag. 16 e 25 tracolla. Slitta porta flash con contatti centrali e di
Autoscatto Ritardo a scelta di 2 o 10s (non per videori- comando per il collegamento di flash esterni pi potenti,
prese), indicazione mediante diodo luminoso (LED) lam- come LEICA SF 24D.
peggiante sul lato anteriore della fotocamera e indicazio-
ne nel mirino/monitor.
Il produttore si riserva il diritto di modificare le
caratteristiche o la dotazione qui indicate.

Dati tecnici / 93