Sei sulla pagina 1di 8

LA SOCIETA COOPERATIVA

Mensile di Legacoop Forl-Cesena Direttore Responsabile: Emilio Gelosi Editore: Cooperdiem soc.coop. Stampa: Tipografico soc.coop. Santa Sofia (FC) Anno XVI n. 7-8/2012 iscr. ROC 4503 Aut.Trib. di Forl del 20/10/97
Reg.Stampa n.28/97 Poste Italiane spa - spedizione in a.p. D.L.353/03 (Conv. L.46/04) art.1 comma 1, DCB Forl - Tassa pagata La presente pubblicazione viene distribuita esclusivamente in abbonamento postale e i dati relativi a nominativi e in-
dirizzi dei lettori sono stati inseriti nelle nostre liste di spedizione. Ciascun lettore, a norma dellart.7 D. Lgs. 196/2003, potr avere accesso ai propri dati in ogni momento, laggiornamento la rettifica o la cancellazione oppure opporsi gratuitamente al loro
utilizzo scrivendo a: Legacoop Forl-Cesena, via Monteverdi 6/b, 47122 Forl. codice ISSN 1971-6842 Numero chiuso in redazione il 28 agosto 2012

NON C PI
LIntervento
Foto Blaco

CRISI EDILIZIA:
UnA CoMUnIT

IL FUTURO
INTERVISTA
SenZa COnFini A PASOLINI

n TraTTini A PAGINA 3

Q
OTTIMO BILANCIO

DI UNA VOLTA
uando nel 2010
si svolta la pri-
PER IL GRUPPO
ma edizione po-
chi sapevano che CONSCOOP
i l t e r r itor io d i
A PAGINA 2
Forl-Cesena fosse ai vertici
nazionali delle classifiche
del Benessere Interno Lor- AL VIA IL CORSO
do, secondo i principi teo- DI LEGACOOP
rizzati da grandi economisti
come J.E. Stiglitz. E UNIVERSIT
Oggi che la Settimana del A PAGINA 7
Buon Vivere si afferma sul-
la scena dei grandi eventi
nazionali, il panorama si
allarga a unarea vasta ro-
magnola che esprime un
enorme potenziale su questi sere e la coesione gli ingre-
temi, promuovendola come dienti da utilizzare per far-
esperienza di riferimento lo. Gli stessi che ci raccon-
che va sostenuta e diffusa.
Il contesto quello di una
La terza edizione della Settimana del Buon Vivere torna con grandi tano. Dalle radici allalbero.
Gli stessi che sono la nostra
Comunit letta non come
mero contenitore di espe-
personaggi, come Daria Bignardi, Dario Vergassola, Mario Tozzi, settimana e la quotidianit
che va praticata.
rienze, ma come il risultato
delle stesse che la distin-
Gabriele Lavia e Concita De Gregorio. Con un tema comune: lincontro Non un festival, non una
convention ma un luogo
guono, dandogli unidenti-
t qualificata. la Valle del
tra le generazioni e le culture per un domani migliore. per mettere insieme le espe-
rienze e scoprire una Co-
Benessere. munit che, senza confini
Dove benessere non va e trattini, ma basandosi su
certo inteso in termini edo- ci che , sulla sua identi-
nistici ma come elemento diventando un punto di occasione per fare prevale- sulla necessit di costruire, strategie culturali per uno t e sui suoi punti di forza,
equo e sostenibile e, quindi, ritrovo, in quanto tale ri- re il NOI in un presente giorno per giorno, le condi- sviluppo non pi usa e get- pu competere con le mi-
qualificante delleconomia e conoscibile e certo, in cui totalmente in crisi che non zioni per ricreare quel senso ta ma coerente e duraturo. gliori realt nel mondo. E
della qualit della vita delle incontrarsi, raccontarsi e deve per distoglierci dalla di fiducia che non pu pre- Che deve ripartire dal com- gi lo fa.
persone. costruire, nelloggi, piccoli responsabilit di un futuro scindere dalla tutela della prendere che il futuro non Nella Valle del Benessere,
C o n l e d i z i o n e 2 012 , o grandi traghetti per il fu- a rendere a chi dopo di noi salute, dei corretti stili di vi- pi quello di una volta. la Settimana del Buon Vive-
la terza, la Settimana del turo. verr. In Fragile: traspor- ta, dellistruzione, della so- Leconomia etica, lam- re il momento che ne apre
Buon Vivere ha raggiun- Al centro c lincontro tra tiamo futuro sta il senso. stenibilit praticata e delle- biente, la cultura, lalimen- le porte.
to un obiettivo ulteriore generazioni e culture come Un titolo e un monito tica imprenditoriale come tazione, la salute, il benes- Monica Fantini

CINQUANTANNI DI MOVIMENTO
PER LOMBARDI E MEZZANOTTE
Lincontro coi due esponenti cooperativi al ciclo di appuntamenti I Gastronauti

I
l terzo appuntamento del ci- un certo senso i suoi comanda- con la forte concorrenza di mer-
clo di incontri conviviali I menti ha esordito Romeo Lom- cati emergenti, fondamentale
gastronauti, promosso dal bardi, dal 1959 in cooperativa e mettersi insieme, unire le forze
Tavolo Giovani di Legacoop sono i principi sanciti nel 1844 e innovare, perch su certi mer-
Forl-Cesena in collabora- a Rochdale. Quelli sono ancora cati non ci si va da soli. Anche Mezzanotte, oggi presidente di un solo un centesimo di utile a riser-
zione con lAssociazione Virginia oggi i nostri punti di partenza: la per il movimento cooperativo la gruppo, CIA-Conad, che realizza va indisibile, non saremmo dove
Senzani, ha visto per protagoni- partecipazione libera e volontaria, sfida dei prossimi anni si gio- oggi oltre milleduecento milioni siamo. Le persone vengono a me-
sti Mario Natale Mezzanotte, la solidariet, la formazione e in- cher sulla qualit di quello che di vendite. no con gli anni, ma le cooperative
presidente Cia Conad e Romeo formazione, la democrazia inter- sappiamo fare. Oggi non si pu Sono la partecipazione del so- possono durare molto a lungo, in
Lombardi, presidente di Alimos. na. Sono quegli stessi che hanno improvvisare:servono anche diri- cio e il principio della porta aperta virt di un principio di intergene-
Davanti a loro, alla locanda del- consentito alla cooperazione di genti e quadri bravi e preparati. ha sottolineato Mezzanotte - gli razionalit che trova nelle riserve
la Fortuna di Bertinoro, una ven- andare avanti anche in periodi bui Avevo 14 anni quando arrivai, aspetti che meglio distinguono la indivisibili una base solida, evi-
tina di giovani cooperatori che si della nostra storia, per continuare un po per caso, come appren- specificit dellesperienza coope- tando il ricorso al credito e dando
sono confrontati su tematiche le- ad essere un modello economi- dista magazziniere alla Alleanza rativa, oltre alla capacit di pen- una concreta possibilit di patri-
gate alla cooperazione. co e sociale. Occore per capire mutua cooperativa di consumo sare al futuro. Senza i soci prima monializzazione.
Anche la cooperazione ha in che in un contesto globalizzato, e di Cesena, ricorda Mario Natale di noi, che hanno lasciato anche Enrica Mancini
Linea di confine 2 // ASSEMBLEE // IL 2011 DEL CONSORZIO DELLE COSTRUZIONI LA SOCIET COOPERATIVA
non C

Fotoservizio Fabio Blaco


Pi teMPo
Le misure adottate dal Go
Chi pensa che mandando a
casa questo governo prima della
sua scadenza naturale nella
primavera del 2013 far un
buon servizio al Paese si sbaglia
di grosso. Poteva pensarci pri-
ma, ma una volta non adottata
la strada della cacciata, lanno
scorso, del Governo Berlusconi-
Bossi deve fare i conti con le
enormi contraddizioni di un Pa-
ese che dice di essere moderato,
ma ha larghi settori
reazionari, dichiara
di essere progressista,
ma ha larghi spazi
di massimalismo. No,
non siamo il modello
ideale della democra-
zia perfetta e del resto
di Pietro Caruso al mondo chi lo ? Il
nostro debito pubblico
non si sta riducendo DIMENSIONI NAZIONALI Lassemblea di Conscoop, grande realt cooperativa con sede a Forl e operante a livello nazionale nel settore delle opere pubbliche, dellim-
e il traguardo quasi perfetto mobiliare e del gas naturale.
dei 2 mila miliardi di euro e lo
sfondamento della soglia del
123 per cento debito sul Pil a

CONSCOOP, BILANCIO
un passo,. La Bce, sia pure con
qualche forzatura, sarebbe lu-
nico strumento per combattere
la speculazione, ma siccome non
la Banca della Federazione
Europea, tanto meno degli Stati
Uniti dEuropa, in perenne

IN CONTROTENDENZA
equilibrio fra banche nazio-
nali, internazionali, governi e
lobbies trasnazionali scatenate
nella difesa dei propri interessi.
Eppure molto appare chiaro,
ormai, c un partito tra-
sversale che vuole distruggere
lEuro per riportare le sovra-
nit monetarie nazionali nel
loro disordine asimmetrico al

A
potere. Chi ci guadagnerebbe?
Lincomodo Euro va abbat-
tuto, mentre il problema del
mmonta a 206,6
milioni di euro il
Il consorzio forlivese chiude il 2011 realt cooperativa con sede
a Forl e operante a livello
sono st ati venduti ci rca
55,7 milioni di metri cubi
disordine monetario non viene
affrontato dalle classi politiche
valore della pro-
duzione consoli-
con un utile ante imposte di 8,4 nazionale nel settore delle
opere pubbliche, dellim-
a circa 82 mila famiglie di
96 comuni serviti. Attraver-
dirigenti dei Paesi europei (se
non da alcuni intellettuali e da
data del gruppo
Conscoop, in aumento di
milioni di euro. Lassemblea vota mobiliare e del gas naturale.
Lattivit principale della
so le societ Mediterranea
Energia, Isgas, Base, Ebgas,
alcune minoranze civili, civiche
e politiche) con la chiarezza che
circa 11,6 milioni di euro
rispetto allesercizio prece-
allunanimit 350mila euro capogruppo rivolta allac-
quisizione di lavori relativi
Aquamet, Alto Sangro Di-
stribuzione Gas, Marsia e
necessaria. Servirebbe unin-
tesa, un accordo che assuma su
dente. Il risultato positivo
finale netto pari a 3,2 mi-
per le popolazioni colpite dal sisma a costruzioni che vengono
poi assegnati alle imprese
Pescara Distribuzione Gas
il gruppo Conscoop svolge
di s lattuale crisi economica e
finanziaria europea come pro- lioni di euro, mentre lutile
ante imposte stato di 8,4
e una borsa di studio di 140mila euro associate. Complessivamen-
te il volume dellacquisito
poi attivit di progettazio-
ne, costruzione e gestione
blema mondiale e trovasse un
accordo sul modello di Bretton
Woods nel 1944. Quanti fra
milioni di euro.
Il bilancio stato presen-
per la ricerca contro i tumori. nel corso del 2011 stato di
circa 141 milioni di euro. In
di reti gas in dieci regioni
italiane. Gli utenti sono in
noi sono in grado di porre ai tato il 28 giugno dal presi- totale le imprese socie del forte crescita (213mila con-
banchieri lalternativa: o tenere dente Mauro Pasolini e dal consorzio sono 143, distri- tro i 166mila dellesercizio
o saltare? Questa la sfida di direttore Eleonora Bran- no attraverso lAssociazione presidente della Provincia, buite tra Emilia (16), Roma- precedente), cos come i
una rivoluzione necessaria. dinelli allassemblea dei delle Cooperative di Produ- Guglielmo Russo, il pre- gna (35), Centro-Italia (16), metri cubi distribuiti: 202
Fuori dal moderatismo imbelle, soci, svolta presso lHotel zione Lavoro, e una borsa sidente dellIR ST-IRCCS, Nord (8), Sud (37) e Isole milioni contro 142 milioni
forte delle lezioni dei grandi Globus di Forl. Anche in di studio di circa 140mila Roberto Pinza, il presiden- (31). del 2010. Il totale degli in-
maestri. O diventiamo pi euro-
considerazione dei positi- euro a sostegno dei ricer- te di Legacoop Emilia-Ro- Il secondo settore di atti- vestimenti netti di propriet
pei, costringendo anche gli altri
vi risultati lassemblea ha catori dellIRST-IRCCS di magna, Paolo Cattabiani, vit del gruppo Conscoop (quindi al netto di ammor-
popoli a diventarlo, o torneremo
a tempi ancora pi tristi di deliberato due interventi di Meldola. il presidente di Legacoop riguarda la vendita di gas tamenti e contributi pub-
oggi. Certo ci vuole una forte solidariet: un contributo Allassemblea erano pre- Puglia Carmelo Rollo e naturale, che viene svolta blici) ammonta a circa 180
capacit politica e la politica di 350mila euro a favore senti numerose autorit, il presidente dellANCPL, in Abruzzo, Calabria, Mo- milioni di euro contro i 135
langue attorcigliata su persona- delle popolazioni colpite dal tra cui il Sindaco di Cese- Carlo Zini. lise, Puglia, Sicilia, Ligu- milioni dellesercizio prece-
lismi, piccinerie, insensatezze. terremoto, che confluiran- na, Paolo Lucchi, il vice- Conscoop una grande ria e Campania. Nel 2011 dente.
3 // IL PROTAGONISTA // MAURO PASOLINI

P
residente, il mercato crescita del PIL di Spagna, Grecia Ma sono anche ventanni che non si
delle costruzioni tra i e Irlanda. ovvio che qualcuno ha provvede alla manutenzione, almeno
pi colpiti dalla crisi. E coniato moneta falsa e che qualcuno quella per ladeguamento funzionale
le cooperative? ha speso troppo. Per innescare una e tecnologico, del nostro patrimonio
Le imprese cooperative vera crescita dellItalia occorrerebbe infrastrutturale gi eseguito. Fac-
delle costruzioni non sono diverse abbattere sia la dimensione che la cio alcuni esempi: le infrastrutture
dalle altre del settore. Quello che le qualit del costo del settore pubbli- stradali; quelle vocate allambiente
rende diverse lorganizzazione della co, per stimolare con il risparmiato come i depuratori, gli acquedotti, le
propriet: il socio, infatti, sempre gli investimenti del settore privato; fognature; sono oramai vecchie di
lavoratore. La propriet indivisa, lunico che genera produttivit e che trentanni. Qui si aprir un mercato
il patrimonio non disponibile. produce beni e servizi liberamente rilevante per la qualit della nostra
questa specificit che ci d la fun- acquisibili. impresa che rimane medio-piccola.
zione sociale che ci viene riconosciu- Sempre di pi il pubblico dovr
ta. Ma per il resto lindustria delle In altre parole? rivolgersi al mercato privato, non so-
costruzioni cooperativa speculare In altre parole la politica dovreb- lo per costruire, ma soprattutto per
a quella privata. Purtroppo, nelle at- be provocare un meccanismo eco- manutentare e gestire le sue strut-
tuali condizioni, le nostre specificit nomico e sociale di migrazione di ture. A tal proposito mi chiedo:
rischiano di diventare un peso, se il centinaia di migliaia di lavoratori dal ancora cos netta la distinzione fra
mercato non le riconosce. settore pubblico a quello privato, per cooperative di Produzione e Lavoro e
far s che tali masse vengano effetti- cooperative di Servizi?

UNA CRISI
Cosa intende dire? vamente occupate in attivit produt-
Che stiamo pagando una struttura tive e non parassitarie.
aziendale rigida, e oggi, in questo
mercato, sovradimensionata rispetto Le pare realistico?

Foto Blaco
alle effettive capacit di fare reddito. Ovviamente un progetto che po-
Le nostre origini e i nostri valori ci trebbe realizzarsi solo in anni; che
hanno portato a considerare le coo- richieder forti investimenti; che non
perative anche come strumento per potr che essere il risultato di una
garantire pi occupazione. Ma se il scelta politica chiara e definita.
mercato non lo accetta pi, noi non

EPOCALE
potremo forzarlo. Tutti noi ancora Investimenti finanziati come?
diciamo: Non abbiamo fatto unora Con i proventi di massicce priva-
di cassa integrazione. Bene, ma se tizzazioni e vendite del patrimonio
questo significa mettere a rischio immobiliare ed industriale pubbli-
le imprese dobbiamo cominciare a co. Daltronde quando limpresa in
metterlo in discussione. Il mondo crisi taglia i suoi costi, vende il suo
privato pu usare il fallimento come patrimonio e con quello che le resta
strumento di difesa imprenditoriale, paga i debiti. Ma rimane comun-
noi no, perch non possiamo e non que aperta una questione di fondo.
vogliamo. Quello delle costruzioni ancora un
settore industriale congeniale alla
Pu farci un identikit dellim- crescita, e quindi un settore struttu- a cura di Emilio Gelosi
presa di costruzioni italiana? rato per essere alimentato da spesa
Siamo imprese di dimensione pubblica, o qualcuno pensa che la
medio-piccola, bassa qualit tecno- crescita non sia pi perseguibile co- Le loro tecniche operative e le ne-
logica, forte radicamento territoriale me obiettivo pubblico e quindi con cessarie tecnologie sono cos diver- Il calo del mercato delle costruzioni non
e pochissima capacit di indebita- mezzi pubblici, ma solo come occa- se?
mento. Le eccezioni sono veramente sione privatistica? conosce fine. Quali sono le prospettive?
poche, e comunque anchesse sof- Capitolo finanza di progetto:
frono di dimensioni strutturali cos La politica cosa vi risponde? cosa ne pensa? Faccia a faccia col presidente
rigide da avere costi gestionali che le In questo momento la politica, a Non possiamo illuderci che sia il
rendono deboli in un regime di con- tutti i livelli, talmente terrorizzata e risolutore dei problemi del settore. di Conscoop e Legacoop Forl-Cesena.
correnza violenta. debole da essere del tutto incapace di In realt il mercato in autofinanzia-
dare risposte. mento non pu che essere di pochi tutti noi sarebbe gi un problema la gi e da molto tempo in tutto il Pae-
Da dove nasce questa debolez- soggetti. Non solo la dimensione in- normale e semplice logistica dei pas- se; anche in quelle aree geografiche
za generale del settore? Non sar tutta colpa della po- dustriale deve essere di grande qua- saporti. Ma c di pi. Storicamente dove la politica marcata da un sup-
stata la politica, attraverso il si- litica: quali responsabilit vi lit per essere capace di sostituirsi il nostro non mai stato un Paese posto diverso orientamento ideale.
stema delle opere pubbliche, a voler- attribuite? alla Pubblica Amministrazione nelle con cultura coloniale. Non mai
ci cos. Lo sviluppo infrastrutturale Se la crisi ha fatto emergere le sue competenze amministrative e stato un Paese capace di imporre la Che prospettive hanno davan-
che abbiamo realizzato, sinora ha debolezze della politica, allo stes- negli obblighi finanziari, ma deve sua imprenditoria. Non nel nostro ti a s le imprese del settore?
seguito una visione politica ben de- so tempo ha fatto emergere tutte le essere capace di quelle costose inno- DNA politico. E per frequentare le- Quali possibili soluzioni?
finita. Non il capitalismo selvaggio, contraddizioni, le incongruenze e le vazioni tecnologiche che permettono stero c bisogno di una protezione Dobbiamo resistere. Non dobbia-
del: Mi arricchisco solo se tu ti im- debolezze nelle nostre culture azien- di contenere i costi di esecuzione e statale che deve essere garantita dalla mo pi rincorrere i volumi daffari
poverisci, perch il mercato una dali e nel nostro sistema industriale di gestione al fine di garantire una diplomazia, dalla finanza, dalla poli- oltre la capacit di tenuta delle no-
competizione e non pu soddisfare che troppo spesso abbiamo giustifi- giusta remunerativit. Date queste tica. Ma su questo potrebbero essere stre strutture aziendali. Dobbiamo
tutte le esigenze; ma il capitalismo cato. Convinti che la fonte non si sa- caratteristiche del tutto evidente pi precise quelle imprese che gi affrontare il mercato che resta con
sociale di marca europea: Mi arric- rebbe mai inaridita abbiamo rinviato che unimpresa medio-piccola, quale frequentano lestero. Le mie sono meno pretese e con pi realismo.
chisco solo se anche tu potrai arric- gli interventi necessari per sottrarre limpresa italiana di costruzioni, solo sensazioni. Non dobbiamo estraniarci dalla vita
chirti. Da qui il settore ha vissuto di le nostre strutture aziendali ai retag- non potr mai avventurarsi in que- del nostro territorio perch gli siamo
investimenti pubblici che da un lato gi del passato. E troppo spesso ab- sto mercato. Ma in realt lattuale Quali errori vede commettere, legati da vincoli storici, e di esso sia-
hanno garantito linfrastrutturazio- biamo giustificato una simile negli- sistema Paese ad ostacolare il con- e quali sarebbe meglio evitare mo protagonisti conosciuti e credo
ne del Paese e dallaltro occupazione genza con richiami nobili ai principi creto sviluppo del project financing. in questo momento? anche apprezzati. Di questa condi-
certa. Da qui una imprenditoria dis- e ai valori delle nostre origini. Ma c lorganizzazione bancaria e la sua Siamo conosciuti come un mondo zione dobbiamo fare la vera leva di
seminata su tutto il territorio nazio- stata anche la complicit del sistema politica di credito; lorganizzazione solidale, ma non sempre cos. An- vantaggio e non sentirla come un
nale con dimensioni sufficienti per creditizio e del sistema sindacale. della struttura burocratico-ammini- che fra di noi c qualcuno che pensa freno alle nostre aspirazioni di cre-
garantire le clientele del territorio Ecco perch credo che nonostante la strativa della P.A. Sono organizza- di poter ricavare vantaggi dalla diffi- scita. Daltronde in una condizione
circostante. velleit di correggerci, non riuscire- zioni portate naturalmente a frenare, colt delle altre imprese cooperative. di grave crisi economica ed occupa-
mo mai da soli a convertire il nostro anzich agevolare simili segmenti di La solidariet non solo la vulgata zionale i soggetti istituzionali (quel-
Il Paese per non pu pi per- modello di impresa senza il coinvol- mercato. sociale e politica che abbiamo eleva- li che governano un territorio) non
mettersi livelli alti di spesa gimento e la partecipazione attiva e to a fondamento della nostra origine; potranno assumere comportamenti
pubblica. Come se ne esce? convinta della politica. Se non sar E lestero? unopportunit anche quello strumento di autodi- che ci creeranno difficolt operative
Intanto bisognerebbe ricordare cos la nostra sar lultima carica di reale o una chimera? fesa industriale che abbiamo sapu- e gestionali. E comunque ci dovre-
che la crisi europea non stata in- Balaklava. Anche per lestero vale la premessa to costruire e utilizzare e che ancor mo impegnare per rispettare sem-
nescata dalla spesa pubblica intesa che ho fatto sul project. E comunque oggi ci invidiato e che dobbiamo pre la compatibilit economica della
come categoria; ma da chi ha usa- Dove orienterebbe la spesa sono molto perplesso; infatti negli tornare ad esercitare. Poi occorre su- nostra attivit industriale al fine di
to la spesa pubblica per finanziare pubblica rimasta possibile? anni Novanta abbiamo ricostruito la perare la convinzione che la nostra difendere la presenza cooperativa da
una crescita fittizia e improduttiva. Sono almeno ventanni che il Pae- Germania a nostre spese e nessuno funzione sociale sia compiuta solo rovine e crolli. questo lunico mo-
Molti professori ed economisti, che se non investe nella modernizzazio- ci aiut. Diciamo che salvo rarissime quando complementare alla politi- do di mantenere integro il nostro
magari oggi sono anche al Gover- ne strutturale. Lultima grande ope- eccezioni di imprese cooperative e ca. Ma le nostre grandi cooperative, peso politico nelle relazioni sociali e
no, fino a ieri cantavano le lodi della ra di sistema stata lAlta Velocit. rare eccezioni di imprese private per tra cui anche il Conscoop, lavorano di mercato.
Notizie a margine 4 // SETTIMANA DEL BUON VIVERE // ANTEPRIMA LA SOCIET COOPERATIVA

AL BUON VIVERE
i CoMMenti
SeRVono?
Linterazione coi lettori
attraverso i commenti agli

UNA SETTIMANA
articoli online un valore
aggiunto o una palla al
piede per le edizioni sul
web dei quotidiani? E il
tema (eterno) rilanciato da
una discussione sul blog di

DI PROTAGONISTI
Massimo Mantellini (www.
mantellini.it<http://www.
mantellini.it/>), forlivese,
esperto di tecnologia in rete
tra i pi attenti nel pano-
rama nazionale. La stura
al dibattito stata data da
uno sferzante articolo di

F
Michele Serra
che stigmatiz-
ragile: trasportiamo
futuro: questo il
In scena grandi personaggi come Daria Bignardi, un confronto aperto con
esperti di livello nazionale.
zava le voci
dei mascal-
tema che anima le-
di zione 2012 della
Mario Tozzi, Mauro Ferrari, Dario Vergassola, Concita In serata in centro storico
prendono il via le visite gui-
zoni e degli Settimana del Buon
Vivere, levento nazionale
De Gregorio, Gabriele Lavia, Enzo Bianchi, Moni Ovadia, date di Agire di storia.
idioti su inter-
net. Ancora
sul Benessere Equo e So-
stenibile che va in scena dal
Simona Branchetti, Fede e Tinto, Marco Sabiu, Mercoled, la Cultura
Mercoled 26 al matti-
di Emanuele Chesi
una volta:
si condanna
24 al 30 settembre a Forl-
Cesena. Centotrenta eventi
Stefano Boeri, Eraldo Baldini e Andy Luotto. no torna il Campus Cloud,
questa volta in versione
lo strumento per gli effetti sulla possibilit di uneco- Europe. Alle 16,30 lin-
prodotti dagli utilizzatori. nomia diversa, che porti al Lanteprima sagi della malattia e richia- sioni in diretta dei condut- contro con la giornalista
centro lincontro tra gene- Lanteprima uf f iciale mare lattenzione sui valori tori di Radio Due Decanter Concita De Gregorio e
E la maledizione che in-
razioni e culture. Sette sono f issata domenica 23 set- della prevenzione. Fede e Tinto, media part- la senatrice R ita Ghedi-
ternet si porta appresso fin le giornate della manifesta- tembre con la Maratona ner e testimonial della ma- ni nel salone comunale di
dallinizio da parte di chi zione, cos come i principi Alzheimer, grande evento La novit: il BV OFF nifestazione. Levento inau- Forl, seguito alle 18,30 da
al bruso di mille voci prefe- in cui si declina il Buon sportivo e solidale che at- Novit assoluta di que- gurale, alle 17,30 nel Salone un convegno sui temi della
risce lautorevole parere di Vivere. Vediamo insieme traverser Cesena coinvol- sta edizione il BV OFF, il Comunale di Forl, sar af- cultura ai Musei San Do-
alcuni degli eventi princi- gendo migliaia di atleti pro- dietro le quinte animato fidato alla nota scrittrice e menico a cui interverranno,
uno solo. Un atteggiamento
pali del programma, dispo- venienti da tutta Italia, con dai volontari del Buon Vi- giornalista televisiva Daria tra gli altri, il regista e at-
che, tutto sommato, unisce nibile sul sito www.settima- lobiettivo di sostenere chi vere nei locali oggi inutiliz- Bignardi. tore Gabriele Lavia, mon-
conservatori e progressisti, nadelbuonvivere.it. vive in prima persona i di- zati in piazzetta dellAntica signor Franco Perazzolo
o sedicenti tali. Il limite Pescheria in centro a Forl. Marted, la Sostenibilit del Pontificio Consiglio del-
dellinutilit (e della finta Al suo interno un program- Levento clou di marted la Cultura, lassessore alla
democraticit) di un coro ma parallelo di concerti, in- 25 settembre sar la confe- Cultura di Milano Stefano
contri, seminari formativi renza scenica multimedia- Boeri e il docente di co-
fuori tempo palese: basti
e iniziative dedicate ai pi le del geologo, giornalista e municazione Enrico Men-
pensare al blog di Beppe giovani che si trasformano saggista Mario Tozzi, no- duni. Alla sera, in salone
Grillo, dove il dialogo in presidio permanente del- tissimo al grande pubbli- comunale, il laboratorio in
assente pur tra migliaia di la manifestazione in centro co per la sua conduzione di modalit World Caf con
commenti in pagina. Punti storico. trasmissioni televisive co- il regista Andrea Segre,
di vista specialistici e pareri me Gaia su Rai 3. Fine Wu Ming 2 e Dagmani
Luned, lEtica corsa? Racconto intorno al Yimar, seguita dal concerto
autorevoli non richiesti (che
Da luned 24 si parte con pianet che sar andr in itinerante degli Spartiti per
sono i fiori della rete) pos- il cartellone ufficiale, segui- scena a partire dalle 20,30 Scutari Orkestra.
sono invece rappresentare to tutti i giorni dalle incur- al Teatro Verdi di Cesena.
un notevole valore aggiunto Al mattino nel salone co- Gioved, Alimentazione
per un articolo solitamente munale di Forl si svolger Gioved 27 i l focu s
lincontro tra gli studenti sulalimentazione. Al mat-
espressione di un redattore
delle superiori e il professor tino, a Cesena, il comico di
esperto di tutto e di nulla.
Vincenzo Balzani, uno dei Colorado Terenzio Trai-
Le aziende editoriali pi massimi esperti internazio- sci animer il progetto per
accorte dovrebbero tener- nali sui temi della sosteni- educare i bambini alla col-
ne conto e valorizzarne bilit e delle energie rin- tivazione dellorto Oltre
lapporto. Lo notano i novabili. Il pomeriggio nei il giardino, mentre a Forl
locali del BV OFF parte an- verranno presentati i risul-
commentatori di Mantellini
che la Staffetta del tempo, tati del progetto Coopre-
che commenta il commento ciclo di incontri quotidiani venzione. Nel pomeriggio
di Serra: leffetto d le con giovani, meno giova- a Macfrut, tavola rotonda
vertigini, ma stimolante. ni e studenti che prevede sul tema Alimentazione:
Globale e Solidale

La PRoPoSta
Di SeGR
Tra i pi solleciti ed effica-
ci a rispondere alle emergen-
ze del terremoto in Emilia, ci

Foto Blaco
sono stati i gruppi di acqui-
sto solidale e le cooperative
del commercio equo. Si sono
messi in moto quei circuiti di
solidariet che rappresenta-
no forse il meglio del nostro
Paese. Migliaia di famiglie
hanno acquistato a distan-
za le forme di parmigiano
reggiano, chi altri prodotti
(dai latticini alle banane) che
rischiavano di marcire o re-
stare invenduti per mesi visto
che molte attivit delle pro-
vince di Modena e Ferrara
rimarranno chiuse a lungo.
Altri si sono attivati in mille
modi: i soci dellAssemblea
VOLTI NOTI Alla Settimana del Buon Vivere ci saranno Dario Vergassola, Concita De Gregorio, ma anche Mauro Ferrari, Marco Sabiu e Gabriele Lavia (in basso). italiana del
Nella pagina a fianco, in alto Daria Bignardi. In basso Andrea Segr, Moni Ovadia, Andy Luotto, Enzo Bianchi e Simona Branchetti. commercio
equo e solidale
(Agices) hanno
un investimento che frutta, ston (Texas). Ferrari co- dei Risparmi, studenti an- colo di strada. Al mattino, creato un fon-
con, tra gli altri, la nutri- nosciuto in tutto il mondo cora protagonisti in Pre- in sala Nassiria, si parler do per lemer-
zionista di Miss Italia Sara perch grazie alle nanome- Vieni via con me, incontro di sicurezza stradale nel genza aperto
di Fabio Gavelli
Farnetti. La sera, al Ver- dicine ha lanciato la sfida con il direttore scientifico weekend, con un convegno presso Banca
di di Cesena, grande even- al tumore come patologia dellIRST Dino Amadori organizzato in collaborazio- Etica, alcune
to spettacolo nel corso del incurabile, cos come rac- in cui prevista la presenza ne con ASAPS e moderato cooperative hanno messo a
quale sar possibile assag- contato in un recente libro anche del ministro dellI- dal gi direttore di Quat- disposizione propri locali do-
giare le ricette dei grandi reportage. Al termine spet- struzione Francesco Pro- troruote Mauro Tedeschi- ve stoccare strumenti e pro-
chef del territorio come Pa- tacolo dedicato alla cittadi- fumo. ni. Alle 17 al Mega Forl gli dotti. Chi conosce capacit e
olo Teverini, Marco Ca- nanza con il comico Dario appassionati di libri in cerca valori di queste realt, non
vallucci e Valentino Mar- Vergassola. Sabato, il Benessere di nuove amicizie potranno pu sorprendersi. Piuttosto
cattilii. Conduce il popola- Nel pomeriggio, allIRST Sabato 29 il giorno di confrontarsi in un diverten- passata inosservata una
re attore Andy Luotto. di Meldola, torner lAngo- Agire di storia, progetto te Book Date. proposta netta e radicale di
lo dellArmonia, liniziativa di riscoperta delle memo- Andrea Segr, gi preside
Venerd, la Salute che attraverso la collabora- rie del Novecento che ha Domenica, la Coesione di Agraria allUniversit di
Venerd 28 lappu nt a- zione delle make up artist coinvolto bambini e nonni Alle 15 al Teatro Apol- Bologna, autore di un libro
mento pi atteso Hou- di Mediaset porta la cura in un emozionante viaggio lo di Forl conferenza sce- sul last minute market, che
ston: spazio alla ricerca, del s nei luoghi in cui si culturale e letterario. La nica di presentazione dello vive nelle zone colpite dal
una serata di raccolta fondi lotta contro la malattia, co- presenta zione ai cittadi- spettacolo Suoni e danze
sisma. Le nostre eco, le-
al Teatro Fabbri di Forl che me terapia psicologica. Al- ni avverr al mattino, nel per un viaggio nel mondo
cologia e leconomia si sono
vedr la partecipazione del le 18 alla Feltrinelli di Forl salone comunale di Forl, di Rumi con il grande in-
scambiate di posto e rimbal-
geniale scienziato italiano dialogo con il docente uni- alla presenza dello scrittore terprete del teatro italiano
zano da una roccia allaltra
Mauro Ferrari, presidente versitario Andrea Segr, Eraldo Baldini e della regi- Virginio Gazzolo e il re-
franandoci addosso, ha
e amministratore delegato autore del libro Economia sta Stefania Casini, mentre gista Alessandro Giuppo-
scritto il docente sul mensile
del Methodist hospital re- a Colori. Al mattino, pres- alle 20, in piazza XC Pacifi- ni. Gran finale domenica
Altreconomia. Cambiamo
search institute di Hou- so lauditorium della Cassa ci, andr in scena lo spetta- 30 alle 17,30 in salone co-
le posizioni e le proporzioni:
munale a Forl sul tema Il
adesso la nostra occasio-
Bene Comune come para-
digma della convivenza tra
ne, proprio perch siamo in
crisi e stanchi di quanto sta
Gli eventi di Tutto Gira Intorno i popoli si confronteranno
accadendo attorno e dentro
tra loro il priore della co-
munit monastica di Bose di noi. Leconomia deve
Decine gli eventi collaterali, dalla rassegna di Enzo Bianchi, lartista e stare nellecologia, e non
teatro contemporaneo Ipercorpo alla presen- scrittore Moni Ovadia, il viceversa. Deve essere un
tazione del festival di cortometraggi Sedici- capo spirituale dei Mourid, capitolo, un paragrafo, un
corto, dalla fiera Macfrut al ciclo di incontri Serigne Mame Mor Mba- aggettivo: una societ fonda-
culturali LOccidente nel labirinto, fino agli cke e un rappresentante del ta sullecologia economica.
open day sportivi, gli aperitivi con i giovani Pontificio Consiglio per la E quasi certo che li-
cervelli forlivesi, i concerti jazz, le passeggia- Cultura. A seguire chiusu- dea del prof sar accolta
te attive e le visite guidate alla scoperta delle ra ufficiale della Settimana da un assoluto silenzio. O
bellezze artistiche del territorio. Il programma con la esibizione del piani- nella migliore delle ipotesi,
integrale su www.settimanadelbuonvivere.it. sta e compositore Marco come la bizzarra provoca-
Sabiu. zione di un accademico.
Roma, Romagna 6 // AGROALIMENTARE // DA FORL-CESENA ALLALBANIA

Foto Blaco
La Meta
il Talento ESPORTIAMO
LE COMPETENZE
Passare per Bruxelles il
giorno prima di un Consiglio
Europeo fa sempre una certa
impressione. Nel quartiere delle
Istituzioni, in ogni incrocio c
un poliziotto, perch i semafori
lampeggiano solamente per
significare che il giorno dopo Una delegazione di Tirana in visita a Legacoop
in qualunque momento si pu

F
essere bloccati per larrivo di Enologia
idati di chi conosci: principali cooperative agri- m iter Pi l ig r iu, a m m i n i- concreti. Lobiettivo quel-
una scorta di 4 motociclisti che
questo il messag- cole della provincia aderen- stratore della Federazione lo di esportare le compe-
a sirene spiegate
g io c h e l age n z i a ti a Legacoop, come Apo- Ag r icola Elba sa n F.B.E, tenze maturate dalle im-
proteggono larrivo
viaggi La Trottola, in fruit e C.A.C. Si tratta di Dritan Kolleshi, rappresen- prese agricole romagnole in
di un Presidente o collaborazione con un nuovo atto nel progetto tante dellUfficio Agrinet campi tanto diversi quanto
di un Primo Mini- altre due primarie realt di internazionalizzazione di Elbasan, Dhimiter Kola, la moltiplicazione delle se-
stro. In molti punti romagnole, lancia alla sua avviato dalla Cooperativa direttore esecutivo dellAs- menti, la viticoltura, lor-
Fotoservizio Fabio Blaco

nevralgici fanno clientela. Il momento dif- Ag r icola del tof r ut ticoltura, in modo
bella mostra di s ficile per tutta leconomia Bidente di Continua il progetto da migliorare le condizio-
di Cristian Maretti cavalli di frisia e il mercato delle vacanze Meldola, con ni delle coltivazioni di quei
il suppor to
internazionale luoghi e dare nuovi sbocchi
pronti per essere non in controtendenza,
impiegati alloccorrenza da dovendo anche avere a c di Legacoop del Bidente di Meldola alle nostre imprese. Il tut- I Vini di Cevico
in saldo. E invece lIVA Forl-Cesena to, nel pieno rispetto della
alle Olimpiadi
pattuglie che controllano di-
scretamente il passaggio. Mi cresciuta anche l, per cui e linteressamento delle isti- sociazione di Agricoltori produzione dei soci delle
le tariffe sono cresciute di tuzioni locali, tra cui las- Myzeqeja Lushnje e Va- nostre cooperative, crean-
di Londra
capitato il 26 giugno, i due
conseguenza.dei last minute, sessorato provinciale allA- lentin Bardhoku, coordina- do sinergie che diano valore
giorni dopo forse sono gi
come sicliente medioambia gricoltura. tore del Progetto Mirdite. aggiunto alle nostre produ-
passati alla storia. Si doveva Cera anche un sorso di Roma-
il modo di prenotare la va- Facevano parte della de- LA lba nia un paese zioni, evitando processi di
salvare la Grecia, la Spagna, gna alle Olimpiadi di Londra:
canza gruppo di esponenti legazione Asim Sula, diret- potenzialmente interessan- delocalizzazione.
lItalia, lEuro e forse anche il vino del Gruppo Cevico,
del mondo dellagricoltura tore esecutivo del Centro te, spiega il responsabile La Cooperativa Agrico-
la Germania da se stessa. unico dallEmilia-Romagna ad
albanese, provenienti dalla Servizi Agricolo di Elbasan Agroalimentare di Lega- la del Bidente guidata dal
Grandi problemi economici essere servito a Casa Italia
prefettura di Elbasan, sta- e capo del comitato finan- coop Forl-Cesena, Anto- presidente Ido Bezzi - nata Coni nei giorni della prestigiosa
che dal 2008 appaiono dram- ta in visita a Forl e Cesena, zia r io della Federa zione nio Zampiga - ma povero nel 1948 su iniziativa di un manifestazione internazionale
matici ed irrisolvibili. Con per incontrare alcune delle Agricola di Elbasan, Dhi- di investimenti e progetti gruppo di coltivatori diretti a cinque cerchi, dal 27 luglio al
economisti che si affannano a 12 agosto. Due i vini di Cevico
dare ricette che vanno da Ab- presenti, selezionati dal cele-
biamo fatto troppi debiti fino bre degustatore Luca Maroni,
a Lunica soluzione fare altri Donne della Cooperazione Romagnola - foto di Luciano Liuzzi editore dellomonima rinomata
guida nazionale ai vini, en-
debiti, ma assieme ai tedeschi.
trambi della prestigiosa linea
A questultima parola la mia Romandiola: il Voll, la bollicina
mente vola alla mia infanzia
dei racconti di famiglia, ai sol- Ogni uomo che romagnola protagonista in
questo 2012 di un altro impor-
dati della Eehrmacht che cal-
ciano nella porta di una casa di
incontro vuole tante riconoscimento, quello di
vino ufficiale del Centenario di
campagna, ai maschi appena proteggermi. Milano Marittima; e Il Malatesta
Romandiola, il Sangiovese
adolescenti che scappano dalle
finestre sul retro per fuggire in
Non capisco da cosa. Romagna D.O.C. prodotto da
uve pregiate delle colline
mezzo ai campi, al bimbo di 2 (Mae West) dellentroterra romagnolo.
Il vino del Gruppo Cevico
anni rinchiuso in una camera
perch piange. Fortunatamente stato scelto, si legge nella
motivazione ufficiale scritta da
poi nessun fatto di sangue, cer-
Luca Maroni, come esempio
cavano solo il maiale e il vino. di espressione qualitativa
Uomini e soldati, europei, che massima, in unottica di pro-
appena 70 anni fa stanchi della mozione e della salvaguardia di
guerra e consapevoli di averla un patrimonio enologico ecce-
persa volevano tornare a casa. zionalmente ricco e variegato
come quello italiano.
Sento il rumore dellelicot-
La sede prescelta stata il
tero che sorveglia dallalto Queen Elizabeth II Conference
il quartiere, Mi riporta al Centre, una struttura di 6 mila
2012, in un baleno tutto mi metri quadrati che si sviluppa
sembra meno grave e penso su sei piani collocata in pieno
ad ununica cosa: qualun- centro. Al terzo piano si trova
il True Italian Food & Wine
que cosa decidano sui debiti,
Restaurant, dove i prodotti di
limportante per il popolo Cevico sono stati inseriti nella
europeo sar comunque poter carta dei vini del Ristorante.
contare su un futuro comune.
Premiato Stabilimento Tipograco dei Comuni
C
Soc.Coop. a r.l.
Premiato Stabilimento Tipograco dei Comuni
M
Soc.Coop. a r.l.
C

Via Porzia Nefetti, 55 - 47018 Santa


Premiato
Premiato
Stabilimento
Stabilimento
Via aPorzia
Tipograco
Tipograco
dei Comuni
dei Comuni Soa (FC)
r.l. a r.l.Nefetti, 55 - 47018 Santa Soa (FC)
Y
Soc.Coop.
Soc.Coop.
T. +39 0543 973016 F.(FC)
- 0543+39 0543 973234
M

CM Y T. Porzia
Via Porzia
Via +39 0543
Nefetti,
Nefetti, 973016
55 - 47018
55 - 47018
Santa F. +39
- Santa
Soa (FC)
Soa 973234
MY
CM T. +39info@stctipograco.it
info@stctipograco.it
T.0543
+39 973016 - F. +39
0543 973016
info@stctipograco.it
- F.0543 - 973234
+39 973234
0543
- www.stctipograco.it
info@stctipograco.it
- www.stctipograco.it
www.stctipograco.it
- www.stctipograco.it
MY

CY
CY

CMY
C
CMY
Premiato Stabilimento Tipograco dei Comuni
M
K
Soc.Coop. a r.l.
K Y
Via Porzia Nefetti, 55 - 47018 Santa Soa (FC)
T. +39 0543 973016 - F. +39 0543 973234
CM
Realizzazione grafica e produzione di
info@stctipograco.it - www.stctipograco.it
stampati commerciali, opuscoli, depliants,
MY

CY

CMY
libri e manifesti
K
7 // ALTA FORMAZIONE // IL CORSO DI LEGACOOP E UNIVERSIT LA SOCIET COOPERATIVA

Hanno unet media di 33 anni i giovani


cooperatori che partecipano al corso di Universit
di Bologna e Legacoop per formare i quadri e
i dirigenti del futuro. In programma cento ore
di formazione e project work su materie come
economia, management, finanza, gestione
delle risorse umane e dinamiche di gruppo.

LINNOVAZIONE
IN CORSO
Foto: Fabio Blaco
P
er i pros- va, aperto nei giorni scorsi mese con la ripresa fissata ad un pi forte legame con op Forl-Cesena, Monica
simi otto presso la sede di Forl della per settembre, dopo la pau- il mondo universitario. Col- Fantini, nel corso dellin-
mesi stu- Facolt di Economia e pro- sa estiva. I docenti saranno laborazione concreta che si contro inaugurale con gli
d ie r a n no mosso congiuntamente da sia professori universita- traduce in valore aggiunto studenti.
economia, Universit di Bologna e Le- ri che manager cooperati- per la crescita dei nostri co- Viste le sue caratteri-
management, finanza, ge- gacoop Forl-Cesena, in col- vi, per dare al corso natura operatori e per la cultura stiche - ha aggiunto il pro-
stione delle risorse umane e laborazione con AICCON e esperien ziale fessor Giulio Ecchia - il
delle dinamiche di gruppo, SERINAR. e r ender e i l I docenti saranno corso avr carattere molto
con lobiettivo di formarsi Gli studenti provengono p i c o n c r e- attivo e il coinvolgimento
per diventare i quadri e i da tutto il territorio di For- to possibile
professori universitari degli studenti sar costante.
dirigenti delle cooperative l-Cesena e sono impegnati il percorso di e manager cooperativi Quelli che forniremo, infat-
di domani. Sono quindici in cooperative di pratica- apprendimen- ti, saranno strumenti pratici
i giovani cooperatori et mente tutti i settori: servizi, to. dintegrazione tra universit di lavoro per affrontare un
media 33 anni che par- agricoltura, produzione la- Cento le ore di formazio- e impresa che non dobbia- mercato competitivo, in cui
tecipano al primo corso di voro, consorzi e sociali, sia ne previste, di cui ottanta di mo mai smettere di pro- innovazione e internaziona-
for ma zione per ma nente di tipo A che di tipo B. aula e venti di project work muovere per il bene della lizzazione hanno un ruolo
Manager dellInnovazio- Le lezioni si svolgeran- finale. Direttore del corso nostra Comunit, ha spie- sempre pi importante.
ne nellImpresa Cooperati- no in due fine settimana al Giulio Ecchia, preside gato il direttore di Legaco- Emilio Gelosi
della Facolt di Economia
formazione_3_exe_T.indd 1 23/04/12 16.17

forlivese, che ha aperto le


lezioni insieme al direttore
I partecipanti al corso di alta formazione di Legacoop Forl-Cesena, Il salto di qualit
Monica Fantini, e al presi-
dente della Fondazione Iva-
con Legacoop!
Questi i nomi dei quindi partecipanti al corso di formazione no Barberini, Mauro Gior-
promosso da Legacoop Forl-Cesena e Alma Mater Studiorum: dani.
CONVENZIONE LEGACOOP - UNIPOL
Silvia Godoli (Formula Servizi), Cristina Marzocchi (Formula Questa iniziativa, che VOGLIAMO ESSERE OGNI GIORNO
Servizi), Lorenzo Venturi (Formula Servizi), Lorenzo Amaducci rappresenta la naturale evo- ACCANTO A TE PER OFFRIRTI:
Soluzioni innovative Tariffe scontate
(Apofruit Italia), Sara Ghirardini (Idrotermica Coop), Luca luzione della nostra scuola Garanzie esclusive Servizi aggiuntivi gratuiti
Campana (CAIEC), Davide Falasconi (CEIF), Fausto Fiorini di management cooperativo Scopri i vantaggi esclusivi previsti
dalla Convenzione per i Soci e i loro familiari
(CEIF), Nora Verni (CAD), Roberto Reali (Conscoop), Michelan- e delle politiche di alta for- presso le Sedi LEGACOOP
e le Agenzie Unipol Assicurazioni.
gelo Pasini (Sunset), Vasco Abbondanza (CIF Prontoservizi), mazione realizzate in questi
Viola Comandini (Be.Ca. Engineering), Michele Gardella (Idro- anni da Legacoop Forl-Ce- FORL Via P. Maroncelli, 10 - Tel. 0543 452411
unipol@assicoopromagna.it
termica Coop) e Stefano Amadori (LAlveare). sena, si rafforza e assume Ravenna Cesena Rimini
Messaggio pubblicitario. Prima della sottoscrizione leggere il Fascicolo Informativo da richiedere in Agenzia e consultabile sul sito www.unipolassicurazioni.it
coerenza strategica grazie
8 // PUBBLICIT // SETTIMANA DEL BUON VIVERE LA SOCIET COOPERATIVA

Official Partner