Sei sulla pagina 1di 8

GIRLS LIKE THAT

QUEL TIPO DI RAGAZZE


Di Evan Placey

CREDITS
titolo originale
GIRLS LIKE THAT
autore
EVAN PLACEY
traduzione
OTTAVIA ORTICELLO
EMILIANO RUSSO
FLAMINIA CUZZOLI
regia
EMILIANO RUSSO
personaggi e cast
FLAMINIA CUZZOLI
OTTAVIA ORTICELLO

SINOSSI
Maybe
change starts
with plays like
this.
THE GUARDIAN

Il problema di quel tipo di ragazze


che marchiano tutte le ragazze con
una cattiva reputazione

EXCELLENT.
A fast-paced,
topical play
confronting issues
that will be
relatable for many
girls.
EVERYTHING
THEATRE

Una foto di Scarlett nuda diventa virale sul web. Pettegolezzi si


diffondono attraverso smartphones come un incendio e la sua
reputazione diventa tossica, minacciando di distruggere la fragile
unione delle ragazze cresciute con lei. Ma quanto a lungo Scarlett
potr rimanere in silenzio? E perch tutto ci non accade ai
ragazzi? QUEL TIPO DI RAGAZZE una piece urgente ed esplosiva
che esplora luguaglianza di gender and le pressioni che gravano
sulla contemporanea generazione digitale.

NOTE DI REGIA
Una piece che parla di ragazze, ragazzi, femminismo, amicizia, sentirsi parte del
branco, percezione di se stesse/i e condivisione online.
Quando una foto di Scarlett nuda si diffonde per tutta la scuola in pochi minuti, la
reazione delle sue compagne a quanto accaduto rivela le sottese dinamiche sociali.
Quando le ragazze, precedentemente sue intime amiche, prendono le distanze da
Scarlett, vediamo le loro vulnerabilit e ansie riguardo al rendere pubblica la propria
immagine e sessualit.
E quando circola anche la foto col nudo di un ragazzo della scuola - Russel - viene
altres svelato il diverso trattamento cui vengono sottoposti i due sessi. I diversi
standard loro riservati.
Quel tipo di ragazze una piece coinvolgente e stimolante che si muove tra il
momento presente del qui-e-ora e momenti chiave nella Storia quando giovani
donne sfidarono le convenzioni sociali del proprio tempo, battendosi per la parit.
La piece esplora come il concetto di femminismo sia cambiato nel corso del tempo e
cosa significhi per le/i giovani di oggi.

lautore

EVAN PLACEY

The play is tracking the journey from


when women were fighting for rights
to when they start to become
oppressors of each other. It takes us to
where we are now, and is of a
reminder of what weve all fought for;
lets not lose sight of that.

Evan Placey
laureato alla Central School of Speech and Drama, alla McGill
University e presso il Royal Court Young Writers Programme e
lInvitation Group. Insegna Scrittura Creativa allUniversit di
Southampton, ed inoltre si occupa di drammaturgia e teatro a Londra.
Collabora con il Birmingham Rep, il Royal Plymouth Theatre, e la West
Yorkshire Playhouse per cui ha scritto Girls Like That nel 2013. E poi
drammaturgo di riferimento del National Theatre, dove la sua
piece Pronoun ha debuttato nel 2014. Lavora poi per lo Unicorn
Theatre, YPT (Canada), e la BBC Radio 3. Mother of him stata la sua
opera prima, prodotta dal Courtyard Theatre di Londra (con cui ha vinto
il Kings Cross Award per la Nuova Drammaturgia, Canadas RBC
National Playwriting Competition, Samuel French Canadian Play Contest
ed altri premi).
Altre opere includono: Banana Boys (Hampstead Theatre's heat&light,
2010); Suicide(s) in Vegas; Holloway Jones (Synergy Theatre Project,
vincitore del Brian Way Award 2012 nella categoria Best Play for Young
People; Scarberia (Forward Theatre Project - York Theatre Royal,
2012); How was it for you?. E inoltre impegnato in progetti radiofonici
e televisivi.

il regista

EMILIANO RUSSO

Nasce a Cori (LT) il 25 Maggio 1986. Nel 2010 si laurea in Mediazione


Linguistica presso La Sapienza Universit di Roma con la tesi Under
her skin: poetry and violence in Sarah Kanes theatre. Nel 2013 si
diploma in Regia presso lAccademia Nazionale darte drammatica
Silvio DAmico. Tra gli altri si forma con: Lorenzo Salveti, Mario Ferrero,
Sergio Rubini, Antonio Latella, Arturo Cirillo, Walter Pagliaro and many
others. Nel Dicembre 2011 vince una borsa di studio finanziata dalla
S.I.A.E. per la miglior regia di un corto teatrale. NellAgosto del 2012
vince una borsa di studio internazionale per partecipare al workshop
tenuto dal regista tedesco Matthias Langhoff e dal drammaturgo
francese Michel Deutsch, a Delfi in Grecia. Nello stesso anno partecipa
alla 69a Mostra del Cinema di Venezia, con 6 sullautobus di cui scrive
e dirige il primo episodioUnghie(nominato per il Queer Lion Award).
Ha diretto e scritto piece come:Femminilit Deviate: Studio su
Shakespeare(2009),Synthetic Wounds: sperimentazione asettica su
soggetto XX(2010),StorieStorte: racconti demenziali di critica
sociale(2011),ANTIPANICO:
uscita
demergenza
per
fuggire
dallItalia(2012). Altri lavori includono: Trachis Hospital: Diagnosi
Ospedaliera su Le Trachinie di Sofocle(2011), Lalbero di Corallo: storia
di Emma(2010) Pamela II: percorso di ricerca sulla crudelt
goldoniana(2012) Le Regine (2012), Il sentiero dei Passi
Pericolosi (2013) from PINOCCHIO (2013) prodotti dalla
Silvio
DAmico.
Il suo recente progetto from PINOCCHIO si aggiudicato i premi per
Best Directing and Best International Project (SETKANI/ENCOUNTER
FESTIVAL di Brno, Repubblica Ceca Aprile 2014). Nel mese di Maggio
2014 lo spettacolo stato ospite all International Theatre Festival YOUR
CHANCE (Mosca). Il suo Scarpette Rosse stato finalista al Premio
SCENARIOinfanzia 2014.

attrice

FLAMINIA CUZZOLI

Nasce a Roma il 24 Maggio 1991. Comincia a studiare


Recitazione con lattore Sean Patrick Lovett e nel 2013 si
diploma presso lAccademia Nazionale darte drammatica
Silvio DAmico dove studia con Lorenzo Salveti, Massimiliano
Farau, Francesco Manetti, Michele Monetta, Giuseppe
Piccioni and Luca Ronconi. Lavora con Antonio Latella sulla
piece di Antonio Tarantino Materiali per una tragedia
tedesca, con Luciano Colavero sullopera di Buchner
Woyzeck e con Massimiliano Civica per Il bosco di
Mamet. I suoi lavori includono Tender Napalm di Philip
Ridley (Teatro India), Le Regine di Normand Chaurette e
Battuta libera (Festival di Spoleto) diretta da Lorenzo
Salveti. Si diploma nel 2013 con lo spettacolo I giorni del
buoi diretto da Gabriele Lavia, con le coreografie di Enzo
Cosimi presso il Teatro Argentina. Con from Pinocchio,
diretto da Emiliano Russo prende parte al Festival
Internazionale Setkani/Encounter a Brno (Repubblica Ceca)
- dove la compagnia viene premiata col Martha Award
Prize per Best Play e con l EUTSA Jury Prize e al Festival di
Mosca. Viene selezionata per partecipare al worshop
intensivo, finanziato da Biennale di Venezia College,
chiamato Touch diretto da Antonio Latella e dallattore
e Maestro darmi Francesco Manetti, perfezionandosi nel
combattimento scenico. E attualmente impegnata nella
piece di Jon Fosse Inverno diretta da Vincenzo Manna
che sar in scena a Febbraio 2015 presso il Teatro India.

attrice

OTTAVIA ORTICELLO

Nasce a Fondi (LT) il 4 Gennaio 1987. Nel 2013 si diploma in


Recitazione presso lAccademia nazionale darte drammatica
Silvio DAmico con lo spettacolo I giorni del buio diretto da
Gabriele Lavia, con le coreografie di Enzo Cosimi presso il Teatro
Argentina.
Nel 2014 viene scelta per prendere parte al Progetto Europeo
GLO-TOI, Glottodrama Transfer of Innovation, corso di recitazione
in inglese , finanziato dal Programma Leonardo da Vinci della
Commissione Europea.
Ha conseguito il Certificate of Achievement for Advanced Level
in English presso la Boston School of Modern Languages
(Massachusetts- USA).

Con lo spettacolo from Pinocchio diretto da Emiliano Russo,


la compagnia vince il primo premio MARTA AWARD e il premio
della giuria E.U.T.S.A. al Festival Internazionale SETKN
ENCOUNTER di Brno Repubblica Ceca. Ha inoltre lavorato con
Antonio Latella sulla piece di Antonio Tarantino Materiali per
una tragedia tedesca, con Luciano Colavero sullopera di
Bchner Woyzeck e con Massimiliano Civica su Il bosco di
David Mamet.
Tra i suoi lavori teatrali : Pezzi da museo () di
Vjaeslav Durnenkov, diretto da Alessio Pizzech (RIC - Festival
Invasioni Creative di Rieti), Officine Teatrali un progetto di
Rodolfo di Giammarco diretto da Massimiliano Farau (Teatro
Belli), Tender Napalm di Philip Ridley (Teatro India), la piece di
Normand Chaurette Le Regine, Battuta libera (Festival di
Spoleto) diretto da Lorenzo Salveti.
Studia tra gli altri con: Daria Deflorian, Pierpaolo Sepe, Christian
Burgess, Francesco Manetti, Jeff Crockett, Massimiliano Farau,
Giuseppe Piccioni, Ugo Chiti, Rossella Falk, Mario Ferrero, Ivana
Chubbuck.

Interessi correlati