Sei sulla pagina 1di 4

Messaggero di Pordenone (ITA)

(ITA)

Paese:
Paese: it

Tipo media:
media: Stampa locale

Pagina: 1,
1, 9
9
Pagina:

Autore: Giacomina Pellizzari


Autore:

Readership:
45367
Readership: 45367
Diffusione:
6436
Diffusione: 6436

24 Agosto 2016
2016
24

FU IL PRIMO DIRETTORE NEL 1946

morto Mascilli Migliorini


fond il Messaggero Veneto
APAGINA9

di GIACOMINA PELLIZZARI
lMessaggero Veneto in
lutto. E rimasto orfano
del suo fondatore e primo direttore, Enrico Mascilli Migliorini.Il professore deceduto ieri sera nella
sua casa dcl Vomero,a Napoli.
Aveva 94 anni, l'anziano direttore, gi preside della facolt
di Sociologia dell'universit di
Urbino e, assieme a Carlo Bo,
fra i fondatori della Scuola di
giornalismo, negli ultimi tempi soffriva peri postumi di una
polmonite dalla quale non si
erapiti ripreso. Mascilli Migliorini lascia un vuoto incolmabile nel mondo del giornalismo.

Pagina 1 // 4
4
Articolo per uso esclusivo del destinatario. Sono vietate la riproduzione e la ridistribuzione

uu1WIE iucmi un uuinn

Direttore e professore
Mandi Maschili Migliorini
fond il Messaggero
Il giornalista deceduto ieri a 94 anni nella sua casa di Napoli
L'ultimo saluto in una videointervista per i 70 anni del giornale
Dtrn

r i ud

tr

'-'-'

le sedi Rai di

Cosenza,Ancona
Firenze e Napoli
fu

tra i fondatori
della scuola di
Urbino.Era autore
d.i i ri i
CQmi'"cazo"e
IIIUI Il

Il

di Giacomina Pellizzari
Il Messaggero Veneto in lutte. E rimasto orfano del suo
fondatore e primo direttore,
Enrico Mascilli Migliorini. Il
professore deceduto ieri sera nella sua casa del Vomero,
a Napoli.Aveva 94 anni. L'anziano direttore, gi preside
della facolt di Sociologia
dell'universit di Urbino dove, assieme a Carlo Bo, aveva
fondato la Scuola di giornalisiria, isegli ultimi tempi soffriva per i postunii di una poimonite dalla quale non si era
pi ripreso. La direzione,la redazione e tutto il personale
del Messaggero Veneto si
stringono attorno ai familiari
ai quali esprimono le pi sentite condoglianze.
Mascilli Migliorini lascia un
vuoto incolmabile nel inondo
del giornalismo al quale aveva dedicata tutta la sua vita.

Nella sua lunga carriera oltre


al Messaggero Veneto aveva
diretto le sedi Rai di Cosenza,
Ancona e Firenze, dopo aver
guidato la redazione Rai di
Napoli che lasci nel 1977 per
dedicarsi
esclusivamente
all'insegnansento ulsiversitario. Nonostante l'et, Masdilli
Migliorini continuava a seguire gli sviluppi della scuola di
Urbino e soprattutto gli studenti ai quali aveva dedicato i
35 libri di sociologia e comimicazionedicuieraautore.
La sua storia giornalistica
inizi aUdine dove arriv 70
anni fa. Fu proprio lui a raccontare come nacque il giorisale ai buon del Messaggero
Veneto, lo fece la scorsa primavera in una videointervista
rilasciata per la festa di compleanno celebrata al teatro
Giovanni da Udine dove salut il pubblico con un affettuosomandiFril,<.
Ero a Veneala come capo
redattore di Veneto liberale, il
giornale clandestino che ascicale ad altri anilci avevailso,
con non poco rischio,stampaio. Una mattina raccont
venne da me una delegazione
diimprenditori friulani capeggiata dall'avvocato, Eugenio
Linussa. "Vieni a Udine" mi
-

Pagina 2
2 // 4
4
Articolo per uso esclusivo del destinatario. Sono vietate la riproduzione e la ridistribuzione

disse ilustrandonii il progetto che prevedeva la pubblicazione, al mattino, a Trieste, di


un giornale stampato a Udi0ev. Nel capoluogo giuliano,
diviso in zonaA e in zona B,la
prima in mano al governo militare alleato (Gma), la seconda alito, erano ammessi solo
il Giornale Alleato e il Primorski Dnevnik e Mascilli Migliorini riusc nell'impresa di consentire ai triestini di leggere
fin dal mattino la stampa itaIlaria. Era l'estate 1945 e il giovane direttore aveva solo 24
anni.
A 70 anni di distanza il suo
entusiasmo era sempre quello dcl giovane giornalista che
si apprestava a una brillantissima carriera. Masdilli Miglionoi aveva conservato un ricordo indelebile del Friuli, della
sua geirteudel suo paesaggio.
In particolare del collega e
><amico fraterno>, cos lo dclin, Arturo Mattzano che,
all'epoca, era uit sindacalista
caporedattore di "Libert", il
giornale del Cnl che veniva
stampato nella tipografia
dell'Ente stampa acquistata,
assieme alla storica sede di
via Carducci, dal Messaggero
Veneto. Le due testate finirono in tribunale ma,come sottoline Mascilli Migliorini,
seppero trovare un accordo
bonario per consentire la pubblicazione di entrambe i giornali.,'Fu ricord l'anziano direttore nella sua ultima intervista rilasciata al Messaggero
Veneto una lezione di democrazia e professionalit>.
Fu sempre Masclili Migliorini a scegliere il nome del giornale, quello stesso nome che
ancora oggi molti lettori non
riescono a comprendere perch manca il riferimento al
Friuli. <In una notte rivel
nel corso di un'appassionante discussione nello studio
dell'avvocato Linussa, l'idea
di chiamare il nuovo giornale
Messaggero Veneto venne a
uno dei redattori che avevo
1)tto da Roma, Il nostro
aggiunse
era un giornale
d'avasiguardia. doveva portare un messaggio e decidemmo di chiamarlo Messaggero
Veneto. Bisognava trovare
una soluzione italiana e non
localistica.
La professionalit sempre
stato il punto di forza del giornalista e docente universitario che ha sempre messo in
primo piano il dialogo con i
suoi studenti ai quali non
manc di insegnare i segreti
del mestieri. Mascilli Migliorini era un maestm ud profotido, uno dei pochi che con
umilt e saggezza sapeva con-

frontarsi con tutti.


In Friuli rest un anno, pass il testimone a Carlo Tigoli
per raggiungere quella che da
l a poco sarebbe diventa sua
moglie. La donna con la quale
trascorsebuona parte della vita prima che lo lasciasse vedo
vo.
In queste ore sono io molti
a ricordare con affetto e ammirazione Mascilli Migliorini
non solo a Napoli dove risiedeva, ma anche in Friuli dove
aveva conservato diverse amicizie. Lo attestano le tante manifestazione di stima che ricevette anche durante i festeggiamenti organizzati lo scorso
maggio per i 70 anni del giornale.
La cerimonia funebre sar
celebrata domani, alle 11,30,
nella chiesa di Santa Maria
della Libera, in via Belvedere,
a Napoli. Il Friuli e la sua gente che Mascilli Migliorini portavanel cuore,non mancher
di far sentire la sua voce per
dire ancoraunavolta grazie al
giornalista che cre quel progetto lungirnirante ancora attuale.
-

Pagina 3
3 // 4
4
Articolo per uso esclusivo del destinatario. Sono vietate la riproduzione e la ridistribuzione

)J rT

vI

Il direttore Enrico Mascilli Migliorini, nella sua casa di Napoli. Il professore ritrattoaccanto aCarlo BO COfl il quale condivise la carriera accademicaall'universit di Urbino

Pagina 4
4 // 4
4
Articolo per uso esclusivo del destinatario. Sono vietate la riproduzione e la ridistribuzione