Sei sulla pagina 1di 1

Calcio R Il caso

DOMENICA 24 LUGLIO 2016 LA GAZZETTA SPORTIVA

19

Como fallito: Sentenza incomprensibile

1La societ far subito ricorso, ma si spera almeno nellesercizio provvisorio per far giocare la squadra
Lilliana Cavatorta
COMO

Milano. Intanto per, a 12 anni


di distanza dal primo fallimen
to, sulla tifoseria e sulla squa
dra arriva un colpo pesantissi
mo.

ollice verso per il Como.


Il Tribunale ha emesso la
sentenza di fallimento, DISACCORDO La societ ha su
su istanza mossa direttamente bito reagito con un comunicato
dal pubblico ministero in se in cui si dichiara totalmente in
guito a una vicenda che aveva disaccordo con quanto pro
portato in aula lex presidente spettato dalla Procura della Re
del club Angiuo
pubblica avendo
ni contro lattua
dimostrato per
le societ. Vicen
IL PARADOSSO
tabulas che il
da legata al mu Il club stato
club possiede la
tuo sul centro
continuit azien
sportivo in cui il regolarmente
dale per poter
Como si allena iscritto alla Lega
iniziare e finire il
da decenni, che Pro. I giocatori
campionato.
ha consentito pe chiedono aiuto
Uno degli avvo
r al Tribunale di allAssocalciatori
cati difensori,
prendere in esa
Cesare Di Cintio,
me la situazione
ha cos commen
patrimoniale della societ, rile tato: Siamo ancora in attesa
vando debiti con lAgenzia del della sentenza ufficiale e delle
le Entrate e lInail. Da l nel giro sue motivazioni. Restiamo con
di pochi mesi si arrivati al ver vinti delle nostre ragioni e con
detto di ieri, che contrasta con tinueremo fiduciosi la nostra
la regolare iscrizione del Como battaglia legale. Intanto si at
al campionato, e contro cui la tende e domani lo si sapr
societ presenter a brevissimo anche di capire se al Como ver
ricorso alla Corte dAppello di r concesso lesercizio provvi

do anche garanzie economiche


concrete per il presente e per il
futuro. Siamo un gruppo di im
prenditori con aziende solide,
nel Como abbiamo investito
tanto e siamo pronti a farlo an
cora. Se ci sono stati degli erro
ri gestionali abbiamo dimostra
to di averli sistemati, aspettia
mo di capire le motivazioni.

Da sinistra il presidente Pietro Porro, 49 anni, e lavvocato Di Cintio. A destra il tecnico Fabio Gallo, 45 anni CUSA

sorio. Se cos fosse la squadra


che in ritiro in Valtellina a
Sondalo, dove rester regolar
mente sino a mercoled potr
scendere in campo domenica
in Coppa Italia e proseguire il
suo lavoro in vista del campio
nato, a prescindere dallesito
del ricorso.

STUPORE Come detto, infatti, il


Como risulta regolarmente
iscritto e ha ottenuto la piena
approvazione da parte della
Covisoc. E una sentenza che
non comprendiamo dice il
presidente Pietro Porro per
ch abbiamo sistemato quello
che cera da sistemare, fornen

I milioni circa di debito, la


met da versare nelle casse
pubbliche e la restante parte
ai privati, che hanno portato
al fallimento della societ

Serie B R Le amichevoli

BRESCIA
I GIOVANI FUNZIONANO
CASTEGNATO (Bs) Al primo test di
livello, il Brescia fa ben sperare. Contro
lHapoel Haifa (A israeliana) a mettersi
in luce la coppia offensiva tutta
bresciana Bonazzoli-Strada, entrambi
97. Bonazzoli, al debutto dopo larrivo
dalla Samp, autore di numerose
iniziative; Strada, figlio dellex fantasista
Pietro, si conferma goleador: ne segna
tre in mezzora (lultimo correggendo
sottoporta un tiro di Bonazzoli) e fanno
6 in 3 spezzoni di gara. In campo pure
Martinelli: per il suo ritorno dalla Samp
manca solo lufficializzazione.
MARCATORI Maaran (H) al 10 p.t.;
Strada (B) al 1, Golan (H) al 4, Strada (B)
al 18 e al 29, Korac (H) al 34 s.t.
BRESCIA (4-3-3) Minelli (dal 1 s.t.
Gagno); Boniotti (dal 30 s.t. Cistana),
Calabresi (dal 1 s.t. E. Lancini), A.
Caracciolo (dal 1 s.t. Somma), N. Lancini
(dal 1 s.t. Coly); Bisoli (dal 30 s.t.
Bertoli), Modic (dal 30 s.t. Mangraviti),
Martinelli (dal 1 s.t. Crociata); Rosso (dal
20 s.t. Camara), Vassallo (dal 1 s.t.
Bonazzoli), Morosini (dal 1 s.t. Strada,
dal 30 s.t. Oaida). All. Brocchi.
HAPOEL HAIFA (4-3-3) Levkovic (dal 43
p.t. R. Fadida); Ido, Naim, Oshri (dal 24
s.t. Josi), Jaso; Sardal (1 s.t. Flachenko),
Maman, Golan (dal 21 s.t. Edilson);
Hesam (dal 1 s.t. S. Fadida), Maaran,
Korac. All. Cohen.

VERONA
COSER PARA UN RIGORE
RACINES (Bz) (m.f.) Il Verona chiude il
ritiro in Alto Adige superando per 2-0 il
Sdtirol. LHellas si impone con una
bella giocata di Siligardi, abile a colpire
da fuori, e unintuizione di Ganz. Prova
attenta del Sdtirol, che nei primi 45
concede pochissimo (traversa di
Pazzini, tiro alto di Greco). Nel finale
lHellas potrebbe triplicare: il rigore
procurato e battuto da Ganz, per,
viene respinto da Coser.
MARCATORI Siligardi al 3, Ganz al 17 s.t.
VERONA (4-3-3) Coppola; Pisano (dal
35 s.t. Tupta), Bianchetti, Helander (dal
35 s.t. Riccardi), Souprayen (dal 35 s.t.
Badan); Greco (dal 35 s.t. Checchin),
Viviani (dal 15 s.t. Zaccagni), Fossati (dal
25 s.t. Valoti); Siligardi (dal 15 s.t.
Ganz), Pazzini (dal 25 s.t. E.
Torregrossa), Luppi (dal 25 s.t. Fares).
All. Pecchia.
SDTIROL (4-3-3) Marcone (dal 1 s.t.
Coser); Tait, Di Nunzio (dal 32 s.t.
Iurino), Bassoli (dal 32 s.t. Dallago),
Martinelli (dal 1 s.t. Brugger); Furlan
(dal 22 s.t. Breschi), Vasco (dal 1 s.t.

SPEZIA
DI NEN IL PRIMO GOL
NORCIA (Pg) (m.m.) di Nen il primo
gol stagionale. La Maceratese resiste
un tempo, mettendo anche in difficolt
Chichizola con Turchetta, poi sotto
una pioggia battente cede. Nen
piazza di testa l1-0 rifinendo un cross
di Vignali, che poi fissa il risultato,
toccando con la fronte sul traversone
di Migliore.
MARCATORI Nen al 13, Vignali al 23 s.t.
SPEZIA P.T. (4-3-3) Chichizola; De Col,
Crocchianti, Terzi, Tamas; Pulzetti,
Errasti, Bastoni; Ciurria, Okereke,
Mastinu.
SPEZIA S.T. (4-3-3) A. Valentini;
Vignali, N. Valentini (dal 33 s.t.
Maggiore), Ceccaroni, Migliore;
Sciaudone, Awua, Acampora; Piccolo,
Nen, Piu. All. Di Carlo.
MACERATESE (4-3-1-2) Forte; Ventola,
Malaccari, Marchetti, Broli; Quadri, De
Grazia, Gattari; Turchetta; Colombi,
Belkaid. Entrati: Moscatelli, Di
Sabatino, Massei, Bondioli, Gandelli,
Midei, Quadrini, Palmieri, Solinas,
Cantarini. All. Giunti.

PRO VERCELLI
DECISIVO MEZAVILLA
BARDONECCHIA (To) (r.l.) Pro Vercelli
stesa da Mezavilla. Longo nel primo
tempo schiera le prime linee poi si
affida agli under. Braglia, invece, nella
ripresa lascia in campo alcuni dei pi
esperti e segna: angolo di Iocolano e
testa di Mezavilla. Due buone occasioni
per la Pro con Mustacchio e La Mantia,
ma anche un salvataggio di Bani.
MARCATORE Mezavilla al 18 s.t.
PRO VERCELLI P.T. (4-3-3) Provedel;
Germano, Bani, Dramane, Eguelfi;
Palazzi, Budel, Castiglia; Mustacchio, La
Mantia, Baldini.
PRO VERCELLI S.T. (4-3-3) Gilardi;
Berra, Legati, Mussman, Bacchetti (dal
25 s.t. Varnero); Secondo, Danza,
Castellano; Tagliavacche, Malonga,
Foglia. All. Longo.
ALESSANDRIA P.T. (4-4-2) Vannucchi;
Celjak, Gozzi, Piccolo, Manfrin; Marras,
Cazzola, Branca, Nicco; Marconi,
Bocalon.
ALESSANDRIA S.T. (4-4-2) La Gorga;
Celjak (dal 30 s.t. Cottarelli), Sosa,
Piccolo, Fissore; Nicco (dal 41 s.t.
Ramello), Cazzola, Mezavilla, Iocolano;
Fischnaller, Bocalon (dal 38 s.t.
MHamsi). All. Braglia.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercato B e Lega Pro R

Il Brescia chiede... Strada: 3 gol


Verona ok con Siligardi e Ganz
Obodo), Cia (dal 1 s.t. Packer); D.
Torregrossa (dal 34 s.t. Carella), Gliozzi
(dal 1 s.t. Spagnoli), Tulli (dal 18 s.t.
Cess). All. Viali.

MERCATO BLOCCATO Il Como,


tra laltro, ha gi operato diver
si acquisti. Ora per forza di cose
la situazione si bloccher, ogni
movimento dovr essere auto
rizzato dal curatore. I giocatori
incontreranno marted un av
vocato dellAic in ritiro per ave
re il quadro ancora pi chiaro,
ma al momento non tira aria di
smobilitazione. Tutto insomma
potrebbe proseguire in manie
ra abbastanza regolare. Intan
to ieri qualche centinaio di tifo
si si radunato davanti allo sta
dio, pi per capire che per con
testare. La tifoseria non ha
preso una posizione ufficiale,
molti tendono a credere ancora
nella buona fede della societ.

Perez (4 reti), doppietta per Manari e


gol di Jallow.

FROSINONE
PAGANINI, GOL E ASSIST
SAN DONATO (Fr) (m.d.r.) Il Frosinone
batte per 2-1 il Francavilla. Paganini
sfrutta una respinta di Albertazzi su
sventola dal limite di Kragl. Poi Daniel
Ciofani bravo a correggere in rete
un assist dello scatenato Paganini. Per
i pugliesi accorcia le distanze Celin.
MARCATORI Paganini (Fro) al 18, D.
Ciofani (Fro) al 29 p.t.; Celin (Fra) al 24 s.t.
FROSINONE (4-2-3-1) Bardi (dal 1 s.t.
Faiella); M. Ciofani, Bertoncini (dal 1
s.t. Russo); Pryyma, Crivello; Kragl (dal
31 s.t. Belvisi), Gucher (dal 1 s.t. Gori);
Frara (dal 1 s.t. Sammarco), Paganini;
D. Ciofani (dal 39 s.t. Volpe), Dionisi
(dal 16 s.t. Altobelli). All.Marino.
FRANCAVILLA (3-5-2) Albertazzi; De
Toma (dal 35 s.t. Cassano),
Abruzzese, Vetrugno (dal 9 s.t. Pino);
Gall,Turi, Biason, Galdean (dal 1 s.t.
Tundo), Triarico (dal 31 s.t. Monopoli);
De Angelis, Celin (dal 37 s.t. Giorgi).
All. Calabro.

BENEVENTO
UN PARI SENZA TIFOSI
ROMA (a.bur.) Parit tra Benevento e
Messina in una partita giocata a porte
chiuse, su decisione della questura, per
la rivalit tra tifoserie. Lucioni segna di
testa su azione dangolo, Ciccone
pareggia dopo una rete di Pozzebon
annullata per fuorigioco.
MARCATORI Lucioni (B) al 4, Ciccone
(M) al 32 p.t.
BENEVENTO P.T. (4-2-3-1) Gori (dal 27
p.t. Piscitelli); Pezzi, Padella, Lucioni (dal
33 p.t. Fusco), Lopez; Melara, Agyei, Van
Ransbeeck, Campagnacci (dal 32 p.t.
Marotta); Marotta (dal 22p.t. Mazzeo),
Ciciretti.
BENEVENTO S.T. (4-3-1-2) Cragno;
Gyamfi, Lucioni (dal 25 s.t. Padella),
Camporese, Venuti; Chibsah, De Falco,
Angiulli; Falco; Puscas, Ceravolo. All.
Baroni.
MESSINA (4-3-3) Brunelli (dal 9 s.t.
Dini); Mileto (dal 1 s.t. Ionut), Burzigotti,
De Vito, Fiumara (dal 19 s.t. Calcagno);
Baldassin (dall8 s.t. Bramati), Ricozzi
(dall8s.t. Longo), Giorgione; Ciccone,
Pozzebon (dall11 s.t. Brunori), Milinkovic
(dall11 s.t. Ferri). All. Bertotto.

ASCOLI
NOVE GOL AL CIABBINO
CASCIA (Pg) (p.e.) Seconda uscita per
lAscoli e vittoria per 9-0 sul Ciabbino
(Promozione). In gol nel primo tempo
Giorgi e Gatto. Nella ripresa scatenato

AVELLINO
UNA DOPPIETTA PER TRE
STURNO (Av) (l.z.) LAvellino vince 9-1 la
prima amichevole stagionale contro la
Rappresentativa Sturno. In evidenza
Castaldo, Mokulu e Sbaffo (doppietta),
a segno anche Verde, Bidaoui, Camara.
Davanti a 1.800 tifosi buone indicazioni
per Toscano. Out Jidayi, Paghera,
Migliorini e Rea, in campo nella ripresa
anche Tavano, prossimo alla cessione.

CESENA
LATTACCO CONVINCE
ACQUAPARTITA (Fc) (al.bur.) Il Cesena
vince 10-0 contro la Primavera. Dopo
averlo testato per un tempo mercoled,
ieri Drago ha schierato il Cesena con il
4-3-1-2, piazzando Garritano alle spalle
di Ciano e Ragusa (Djuric a riposo). I
tre hanno convinto: due gol di Ragusa
e uno di Schiavone, Perticone, Ciano e
Cascione. Nella ripresa Rodriguez (2),
Kone su rigore e Yabre. Sul 6-0 Urso
della Primavera ha fallito un rigore.

PERUGIA
VITTORIA DEI GIALLI
CAVEDAGO (Tn) (an.me.) Cinque gol nel
test in famiglia, con vittoria per 4-1 del
Perugia giallo su quello rosso. A segno
per i vincitori Zapata (doppietta), Di
Carmine su rigore e il baby Nzola. Per i
rossi gol di Brighi. In campo nel primo
tempo lultimo arrivato Imparato.

PISA
DIFESA IMPENETRABILE
STORO (Tn) (l.van.) Nove gol del Pisa al
Calcio Chiese (Eccellenza). Davanti a
oltre mille tifosi, il mattatore Lupoli,
autore di una tripletta, seguita dalla
doppietta di Mannini e dal gol di Eusepi.
Nella ripresa Montella si conferma tra i
pi in forma siglando una doppietta.
Gol di Rozzio nel finale.

PROGRAMMA
OGGI Cittadella-Levico Terme (ore 17,
Lavarone), Carpi-Vicenza (ore 17,
Pergine), Latina-Castello 2000 (ore 17,
Castel di Sangro), Novara-San Mauro
(ore 17, Novarello), Trapani-Feralpi Sal
(17.30, Spiazzo), Salernitana-Sarnano
(ore 18, Sarnano), Bari-Brasil Soccer
Team (ore 20, Trento), Gubbio-Ternana
(ore 20.30, a Gubbio).

Da sinistra Mattia Cassani, 32 anni, e Francesco Tavano, 37 LAPRESSE

Bari: arriva Cassani


Ascoli, Cacia rimane
Tavano per il Padova
Cirici-Guerriero-Schira

ala il sipario sul tor


mentone legato al fu
turo di Daniele Cacia:
il goleador rinnover con
lAscoli per altre due stagio
ni. Sfuma cos il passaggio al
Bari che, in attesa di virare
su altri obiettivi offensivi,
pronto a chiudere due inne
sti dalla Sampdoria: in arri
vo il difensore Cassani e
lesterno Ivan.
ALTRI AFFARI Molto attivo
lo Spezia: vicini il terzino
Galli (Crotone) e il centrale
Masi (Ternana); come ester
no dattacco lultima idea
Lazarevic (Genoa, era allAn
talayspor), in uscita Martic
al Rijeka e Juande verso il
Levante. Il Carpi vuole Zam
pano (Crotone) e ha gi por
tato in ritiro Bifulco, mentre
Mbakogu a un passo dai
russi del Krylya Samara per
2,5 milioni e Zaccardo pu
andare in India ai Dynamus
Delhi di Zambrotta. Conti
nua il pressing della Ternana
per convincere Pablo Grano
che (svincolato dal Mode
na), gli umbri per lattacco
seguono anche Cruz (Lu
mezzane). Il Latina ingaggia
lesterno Rolando (era al
Matera) in prestito dalla
Sampdoria. Oggi il giorno
dellincontro per definire il
passaggio di Ariaudo (era a
Empoli) al Frosinone in pre
stito dal Sassuolo. La Saler
nitana si avvicina a Rosina
(Catania, era a Bari) e non
molla la presa per Calai
(Spezia), per lattacco inte

ressa anche anche Sarno (Fog


gia).
LEGA PRO Il Padova pronto a
piazzare il colpo Tavano (Avelli
no) in attacco, intanto in arrivo
c il giovane Gaiola (Inter). In
dirittura darrivo anche il pas
saggio di Pablo Gonzalez (No
vara) allAlessandria. Speziale
(Verona, era alla Pro Piacenza)
al Lumezzane. Cesarini (Pavia)
vicino alla Reggiana. Girasole
(Sdtirol) va alla Pro Piacenza.
Parma su Del Grosso (Atalanta,
era a Bari). Doppietta Pistoiese
con Sales (Carrarese) e Bene
detti (Cremonese), mentre per
Massoni (Carrarese) duello
col Piacenza. La Carrarese
prende Marsili (Taranto) e trat
ta Tutino (Napoli, era a Bari).
Loviso (Alessandria) e Rozzio
(Pisa) verso la Sambenedette
se. La Viterbese ingaggia Cen
ciarelli (Teramo). Kanoute (Be
nevento, era a Ischia) e Amenta
(Lanciano) alla Juve Stabia.
Tris Casertana con Anacoura
(Rimini), Filipe Bernardes
(Cremonese) e Rajcic (Marti
na). Il Messina prende Musacci
(Catania). Il Siracusa che tesse
ra Cesaretti (Feralpi Sal).
LAkragas prende Salvemini
(Ternana era a Messina).
SIENA OK Nella notte c stato il
passaggio di consegne tra Anto
nio Ponte e Anna Durio. Ufficia
li le nomine di Colella allenato
re, Giovanni Dolci direttore
sportivo e Davide Vaira diretto
re generale, con il figlio di Anna
Durio, Federico Trani ammini
stratore delegato. Primi colpi:
in arrivo Terigi (Alessandria) e
Gentile (Spal).
RIPRODUZIONE RISERVATA