Sei sulla pagina 1di 9

.: Pianeti In stato interessante:.

Tutto ha origine dal sole , dal sole viene la luce, il calore ch'è fonte di vita!
Venerato dagli antichi come divinità oggi viene tenuto costantemente sotto
osservazione dai vari osservatori e dalle varie sonde in orbita.

Figura(1) vista del sole dalla terra


Non si può osservare il sole ad occhio nudo se non per pochi istanti pena
danni permanenti alla retina,la sua luce è il frutto di numerosissime
esplosioni che avvengono sulla sua superficie, alcune più potenti di altre
da essere chiamate eruzioni solari che possono disturbare le trasmissioni
radio ed influenzare il funzionamento di sensibili apparati elettrici.

Figura(2) eruzione solare vista da sonda


1 di 9
Posizione del sistema solare all'interno della galassia

Figura(3) posizione del sole nella galassia

Come nella figura (3) la posizione del sole e quindi del sistema solare
all'interno della galassia "via lattea" è in una regione periferica, nella nube
interstellare locale. In periferia dunque ma in una "zona galattica abitabile"
tale da consentire la formazione di pianeti rocciosi, lontano dal centro
galattico ad elevata densità stellare e da forti sorgenti di radiazioni quali
stelle pulsar o oggetti simili.

Costituzione attuale del sistema solare


Come nella figura(4) il nostro sistema solare è composto chiaramente dal
sole, la cui forza di gravità mantiene tutti i corpi celesti del sistema, dai
quattro pianeti rocciosi interni (la terra è tra di essi), abbiamo la cintura
principale d'asteroidi figura(5), seguono i quattro giganti gassosi esterni,
un'altra cintura d'asteroidi detta "fascia di Kupier" figura (6), il disco
diffuso sede di planetoidi ghiacciati e l'ipotetica "nube di Oort" da dove
provengono gran parte delle comete.
A ben vedere un'ipotetico UFO avrebbe non poche difficoltà ad
identificare il sistema solare in posizione periferica, e a penetrare in esso a
causa delle fasce concentriche d'asteroidi!
2 di 9
Figura(4) il sistema solare

Figura (5) 1°cintura d'asteroidi Figura (6) Fascia di Kupier & Oort

Quindi la nostra terra è ben protetta ciò nonostante viene bombardata


continuamente da meteoriti vari per circa 220 mila tonnellate all'anno! (e
per questo come ulteriore scudo c'è la densa atmosfera terrestre).
Fino ad ora non 'è stato svelato niente che non fosse già conosciuto, perchè
in realtà un'ipotetico UFO proveniente da un'alto mondo (costruito con i
materiali al di fuori del sistema solare) avrebbe a che fare con un'altra
terribile potenza, quella stessa magnetica del sole, una volta entrato nella
morsa gravitazionale solare finirebbe con il dissolversi inesorabilmente!
3 di 9
Legge del ritmo di PierLuigi Ighina

Giunti a questo punto, non possiamo più ricorrere alla scienza ufficiale
perchè essa non da adeguate spiegazioni a tutti i fenomeni che si verificano
sulla terra e al di fuori di essa!
Dobbiamo ricorrere alla così detta scienza di confine cui appartiene la
"Legge del ritmo" di Pier Luigi Ighina (1908-2004).

Secondo la legge del ritmo esiste uno scambio ritmico d'energia tra il sole
e il pianeta terra, l'energia solare luminosa (di colore giallo) parte dal sole
con un movimento vorticoso destroso (come il guscio d'una conchiglia) ed
arriva alla terra avvolgendola ed sottoponendola ad una notevole pressione
magnetica che subisce (come un'arancia stretta saldamente in un pugno)
insieme a tutte le cose presenti su di essa (quella che avvertiamo come
forza di gravità).Quest'energia (monopoli positivi o asiatico Yang)
impossibile da schermare è capace di penetrare qualunque cosa esistente
ed imprime con la sua velocità una “prima forza di gravità” a tutte le cose
(quindi in barba a Sir Isaac Newton e alla sua mela siamo sospinti verso il
centro della terra e non attratti da esso!)...Ma non'è finita qui!
L'energia penetra tutto senza ostacolo (riscaldando il magma) arriva fino al
centro della terra saturandola ed a questo punto i monopoli entrano in
collisione tra di loro e subiscono un'inversione - riflessione si trasforma
cioè in energia terrestre negativa (monopoli negativi o asiatico Yin).
Essendo una riflessione inverte velocità, direzione, colore (Blù) e verso
attraversando la terra questa volta dal centro ritornando verso la superficie
vorticando in senso sinistro ed opponendosi alla “prima forza di gravità”
finendo per compensarla (anti-gravità) e come risultante abbiamo
finalmente quella che viene percepita come “forza di gravità”.
4 di 9
L'energia terrestre di ritorno colora il cielo di blu e ritorna al sole dove nel
punto d'impatto impedisce l'emissione dell'energia solare (macchie solari)
Figura (7).Così come accade per la terra accade per ogni pianeta del
sistema solare da qui la definizione di “legge del ritmo” di Ighina ovvero
successione regolare con cui un fenomeno si ripete nel tempo.

Figura (7) Dettaglio macchia solare e perforazione della granulazione


fotosferica con verso sinistroso.

Considerazioni sulla Legge del Ritmo

Ma come fanno i monopoli (inutile sottolineare che la scienza ufficiale non


li riconosce) ad attraversare la materia esistente senza danno ed a
imprimere ad essa un'accellerazione (gravità) ?
Ci riesce benissimo perchè la materia stessa è composta dai monopoli
positivi e negativi, cioè da questi due tipi di energia positiva e negativa che
si sono uniti formando un atomo o "cellula" di materia! (in barba ad
Antoine-Laurent de Lavoisier e al suo "nulla si crea, nulla si distrugge,
tutto si trasforma).
Ed è la velocità, direzione ed il loro verso di rotazione che impedisce ai
monopoli d'unirsi formando involontariamente la materia ma madre natura
5 di 9
sa bene come utilizzarli dalle piante al DNA madre natura crea tutto ciò
che le serve per la crescita della vita! (solo che non ce lo rende noto).
In oltre nulla può fermare questi monopoli se non i monopoli stessi
,penetrano tutto (la gravità si manifesta da per tutto sul pianeta) arrivando
infatti al centro della terra in un unico esatto punto da tutte le
direzioni,entrano in collisione tra di loro e s'invertono da positivi
diventano negativi si ha la formazione del campo magnetico terrestre e del
"sole interno" della terra che Ighina chiamava "Aurora".
Un sole interno che non conosce la notte, un sole la cui funzione è di
sorreggere la crosta terrestre dalla schiacciante pressione solare e di
rendere abitabile quella ch'è conosciuta come "Terra Cava" o terra nuova

TERRA CAVA

Figura (8) Rappresentazione grafica e mappa di Terra Cava

Non mi dilungherò sull'esistenza o meno di Terra cava e sulle


testimonianze che esistono, esiste un'ottimo libro elettronico di Costantino
Paglialunga sull'argomento al seguente indirizzo :

http://www.scribd.com/doc/28746795/Alla-scoperta-di-Terra-Cava

Quello che m'interessa ragionare è : Ma se la nostra Terra è cava che fine


ha fatto il suo nocciolo?
6 di 9
Teoria dei pianeti in stato interessante
La teoria che ho elaborato è che se la nostra Terra è cava, è perchè la
continua imponente pressione magnetica gravitazionale ha espulso il
nocciolo del pianeta che s'era nel frattempo solidificato per la parte più
debole della crosta terrestre creando una immensa frattura, il mantello del
magma ha favorito l'espulsione o il "parto" del pianeta Terra.

Figura (9) fratture della crosta terrestre


Il nocciolo così espulso come quando si mangia un "lupino" stringendolo
tra le dita, non'è andato molto lontano, è quello che vediamo su in cielo
ogni sera : la LUNA. (la cui composizione è la stessa del nucleo terrestre)

7 di 9
L'evento per niente lieto ha creato sconvolgimenti inimmaginabili sul
pianeta (forse la fine dei dinosauri non'è stata a causa d'un meteorite) e non
ultima l'aumento della forza di gravità.
Aurora compensa la pressione gravitazionale del sole sorreggendo la stessa
crosta-volta terreste, senza Aurora la Terra finirebbe schiacciata come
un'uovo.
Come per la Terra così anche per gli altri pianeti del sistema solare ,
magari qualcuno grosso come Giove o Saturno ha partorito lune più di una
volta.
La prima luna partorita da un pianeta è una luna piccola e con il nocciolo
duro , mentre le alte che seguono sono cave al loro interno e con il loro
sole interno che impedisce d'essere schiacciate dalla morsa solare.

Figura (10) lune del sistema solare in sala con la luna terrestre

Le eccezioni non mancano , la luna del pianeta Marte potrebbe essere


rimasta schiacciata dal sole formando la 1° cintura d'asteroidi, mente il
pianeta Mercurio potrebbe essere la Luna partorita dal pianeta Venere.
8 di 9
Napoli, 13 Aprile 2010

Autore :

Domenico Dati

Fonti :

http://ighina.66ghz.com/

http://it.wikipedia.org/wiki/

http://twilightscience.forumfree.it/

http://www.edicolaweb.net/edic168a.htm

http://maps.google.it/maps?hl=it&tab=wl

Ringraziamenti:

Si ringrazia tutti coloro che hanno dedicato l'attenzione.

Dichiarazione:

E' possibile copiare, duplicare e diffondere il presente documento.

9 di 9