Sei sulla pagina 1di 15

Lezione-online

Corso di Scrittura
Creativa
1 Come nasce una storia.

Dott.ssa Manuela Gatta

Come nasce una storia

Il materiale necessario ad uno scrittore

Il corso che viene presentato, di cui questa costituisce la prima lezione, il risultato
di anni di lavoro e di studio, nonch di buone letture e di continue esercitazioni di
scrittura.
Ciascuna lezione si divide in un documento di word nel quale saranno descritte le
principali tecniche narrative e in un file di power point con esercitazioni e citazioni
degli autori pi importanti, nonch gli immancabili consigli di scrittura.
Cosa significa scrivere e perch sempre pi persone sono affascinate da un gesto
cos intimo, che paradossalmente pu essere condiviso con altri?
Sicuramente moltissimi penseranno al legame con la scrittura come alla capacit di
scrivere storie, ma molti altri avranno avuto con esso un rapporto molto pi intimo:
magari confidando a un diario le proprie emozioni, e quindi vedendo la scrittura
assumere il compito di elaborare alcune situazioni importanti della propria vita. Lo
strumento della scrittura viene anche utilizzato dagli psicologi in molte terapie,
perch una volta che il paziente ha scritto e quindi elaborato le proprie emozioni, in
forma di storia, capace di vederle dal di fuori e di analizzarle, dal momento che
quasi non gli appartengono pi.
In ogni caso che siate intenzionati a scrivere una storia o la vostra storia, ci saranno
alcune domande che in qualche modo vi sarete fatti.

www.lezione-online.it

Da cosa si parte quando si ha davanti un foglio bianco? Oppure, si ha unidea precisa


di una storia, ma una volta iniziata a scrivere non si rivela cos efficace, cos come
quando la si aveva in testa.
E poi una volta scelta la storia, come si fa intraprendere il lunghissimo cammino
della scrittura, lelaborazione della trama fino ad arrivare allultimo punto?
Sono domande alle quali chiunque si sia confrontato con la scrittura, ha dovuto
trovare una risposta oppure in molti casi, ci ha rinunciato.
Ma cosa serve allora ad uno scrittore per fare questo lavoro?
Questo corso vuole fornire un aiuto a chi ha voglia di mettersi in gioco con la
scrittura, provare ad elaborare una storia e poi chiss magari tentare di - una volta
che si assolutamente certi di averla finita, letta e riletta, e fatta leggere ad altri inviarla alle case editrici. E da l inizia un altro problema: a chi e come inviare il
proprio lavoro? Ma per ora troppe domande, quindi il caso di cominciare a
rispondere.

www.lezione-online.it

Scrittori: supergeni o esperti tecnici?


Per molti resta la convinzione che scrivere sia il frutto di un genio che butta su carta
la prima idea che gli viene, per altri invece che la scrittura di un romanzo sia il frutto
di un duro, durissimo lavoro.
Una cosa certa: la scrittura porta inevitabilmente ad un continuo stato di tensione,
un intenso flusso di pensiero che scorre inarrestabile nella mente dellautore, che
sembra stia dettando su carta o su file la pi affascinante delle storie.
Ma anche vero che la scrittura il rigoroso attenersi a delle regole. Come per
esempio quella di scrivere continuamente, ogni giorno, magari alla stessa ora, anche
solo per unora, ma che limpegno ci sia.
Perch solo con limpegno che si affina la tecnica, soprattutto quella di chi agli
inizi e pensa di voler giocare la chance dello scrittore. In alcuni casi si pu avere gi
la tecnica, ma non mettere passione in quello che si scrive, oppure al contrario si
pu avere unistintiva propensione ad inventare storie, ma non avere alcun tipo di
metodo e quindi il risultato un racconto sciatto e arido.
Dunque cominciamo da un assunto fondamentale, daltronde per andare lontano e
comunque si voglia, da qualsiasi parte, necessaria una cosa importantissima: fare il
primo passo.
Il primo passo per diventare scrittori osservare. S, osservare ci che vi circonda, la
vostra realt, la vita di tutti i giorni, le persone che incontrate per strada, in autobus,
in metro e lasciarsi sedurre dalle diversit. Questo non vuol dire che dovete cadere
in tentazione del primo personaggio buffo che incontrate, nessuno sta cercando di
portarvi sulla cattiva strada. Dovete solo avere gli occhi ben aperti e osservare la
www.lezione-online.it

natura umana. Potreste trovare lo spunto per la vostra storia proprio da persone
che non conoscete e dalle loro caratteristiche che destano la vostra attenzione.
Per scrivere ci vuole molto impegno, sia che pensiate che scrivere sia utile per tirare
fuori i vostri sentimenti, sia che invece, pensiate che possa essere il lavoro su cui
vorreste concentrarvi per il futuro.
Questa prima lezione vuole anche chiarire un principio assoluto: nessuno pu
insegnare a nessun altro a scrivere, motivo per cui il corso vuole trasmettere le
tecniche narrative per la costruzione di una storia. Il saper scrivere correttamente
una competenza acquisita molti anni fa alle scuole elementari. Questo corso
vorrebbe invece dare la possibilit di capire come si possono raccontare e prima
ancora scrivere, delle buone storie.
Ed eccoci al punto: il principale problema degli editor letterari oggi, quando
selezionano i lavori che arrivano in redazione, quello di trovarsi davanti centinaia
di pagine fitte e scritte magari anche bene, merito della maestra delle elementari
sicuramente, ma senza che tra di esse ci sia una storia vera, una bella storia che
appassioni il lettore e lo convinca a restare incollato alla lettura per vedere come va
a finire.
Una colpa di questa carenza pu derivare probabilmente dallincapacit di saper
raccontare. In compenso la maggior parte degli autori o presunti tali scambiano
spesso le personali emozioni per storie e i flussi di coscienza per trame. Un errore
gravissimo che genera sbadigli clamorosi e suicidi precoci di libri che mai pi saranno
letti.
Perch? Perch questi cimiteri letterari che vengono spacciati per storie non fanno
che aggiungere ripetizioni pallide di emozioni alla gi copiosa costruzione di
www.lezione-online.it

archetipi letterari infarciti di apparenti effetti speciali, che portano inesorabilmente


il lettore verso un sonno profondo.
La colpa di tutto questo la volont ferrea di dimostrare di avere qualcosa
dintelligente da dire, dimenticando la parte fondamentale del compito dello
scrittore: quello di raccontare e coinvolgere il lettore, portandolo in un mondo vero
a tal punto da confonderlo con quello che vive nella sua realt.
Il lettore deve credere a quello che lautore gli sta raccontando, vale per la
fantascienza quanto per il romanzo rosa.
Per arrivare a questa fase sar necessario avere ben presenti tutte le idee geniali, le
teorie e le abilit tecniche che si vogliono esibire e cancellarle definitivamente.
Bisogna imparare a scrivere una storia. Gi, ma da cosa partire?

www.lezione-online.it

Come impostare un racconto


Prima cosa da fare: sgombrare la mente da possibili intrusi!
Dobbiamo pensare a una storia in cui ci sia un personaggio che abbia un desiderio o
paura di qualcosa, che fugga da qualcosa o tenda verso di essa. La trama si svolge a
partire da questo movente: la trama deve proporre eventi che ostacolano il
desiderio di realizzare questa cosa o assecondano la sua realizzazione. Questi eventi,
sia che si scelga di assecondare o ostacolare, devono far avvicinare il personaggio ad
una area di pericolo. Cosa succede se il personaggio raggiunge lobiettivo e cosa
succede se non lo raggiunge? Questa ci che d significato alla storia, alla trama,
che insomma convince il lettore a continuare la lettura Sembra un po tutto
confuso, ma vedrete che tra poco non lo sar pi.
Quello che avete letto in queste poche righe un esercizio di pensiero, un metodo
semplice e chiaro di pensare alla dinamica di una storia. Ma anche lo schema
principe di tutte le storie.
Allora per favore rileggete e pensate che tutte, ma proprio tutte le storie di
successo, che siano appartenute al passato dei classici della letteratura o che siano
in bellevidenza sul banco delle novit oggi allingresso delle librerie, sono costruite
su questi pochissimi e semplici principi. Nessuno ha usato la parola facile
Prendete queste osservazioni come se fossero la spiegazione di un problema di
matematica: si parte da unipotesi, si ha una tesi e poi una dimostrazione. La storia
in altre parole deve seguire una coerenza logica rigorosissima e da qui non si scappa.
Tutti gli autori lavorano in questa maniera e coloro che, rivelano durante le
interviste di avere la capacit di scrivere di getto, sono allenati e sono ormai
diventati delle macchine da storie, ma hanno comunque iniziato dal ragionamento
www.lezione-online.it

logico di base esposto allinizio di questo primo esercizio. Ce lhanno ben impresso in
mente e da l non se ne va pi.

Ora che abbiamo capito il meccanismo, passiamo ad unaltra fase: quella della
realizzazione della trama. Da qui si passa alla pratica, quindi vi consiglio di tenere un
quaderno e una penna sempre con voi. Qualcuno potr storcere il naso e dire che in
tempi digitali non si pu ancora parlare di carta, potete fare come volete
ovviamente e limportante trovare un metodo giusto per prendere appunti ogni
volta che arriva lispirazione. Quindi se siete velocissimi a scrivere sul vostro tablet o
se avete sempre dietro un portatile, va benissimo. Ma nel caso entrambi si
scaricassero e proprio in quel momento arriva lidea migliore che abbiate mai avuto?
Non fate troppo affidamento sulla vostra memoria, perch quando sarete pronti per
accendere la sorgente della vostra creativit, sgorgher linimmaginabile e non si
pu arrestare di fronte allassenza di una presa di corrente. Ma solo un consiglio,
magari scrivete sempre e solo davanti al pc e la vostra mente non ha bisogno di
uscire per trovare ispirazione.

www.lezione-online.it

Esercizio di scrittura
Passiamo alle cose serie e dunque cominciamo a scrivere. Vi consiglio di seguire
passo passo gli esercizi e di farli in successione, man mano che procedete con le
singole lezioni. Partiamo dal primo scoglio di uno scrittore: pensare ad una storia da
scrivere. Un piccolo aiuto pu arrivare da un semplice esercizio, questa volta anche
facile.
Pensate a dieci idee di storie, o dieci inizi, sono punti di vista.
Pensatele come se fossero riassunti di storie e dedicate a ciascuna una cartella di
word, concentratevi e cercate di impegnarvi il pi possibile. Dovete allenare la
mente al pensiero creativo proprio in questa fase iniziale, e vi garantisco che se ci
riuscite adesso anche se con sforzo vedrete prestissimo i risultati e non
smetterete pi di scrivere storie.
Qualche consiglio: pensate a cose che vi sono accadute la settimana scorsa, a
persone che avete incontrato, alle emozioni vissute e che sentite emergere forti nel
ricordo.
www.lezione-online.it

Si tratta di far pratica, allinizio scriverete applicando tutti i principi del


ragionamento, che gi vi avviso, non serviranno a niente ma sono linevitabile punto
di partenza.
Quando finalmente la scrittura andr in automatico, quando la mente si sar
rilassata e avr ceduto alla creativit e allimmaginazione, le vostre uniche forze,
allora comincerete a tirare fuori delle storie buone, ma davvero buone.
Non importa quanto tempo ci impiegate in questa prima fase, dovete allenarvi a
scrivere. Vi renderete conto se fate bene questo esercizio, che gi dalla terza idea, la
vostra scrittura acquister molta velocit.
Portate sempre con voi il quaderno degli appunti o il portatile, perch al momento
giusto li tirerete fuori e segnerete quello che vi viene in mente. La vostra mente, se
siete concentrati su questo esercizio al massimo, lavorer da sola per portare a
termine lobiettivo di osservare, rapire dalla routine ci che di curioso vi successo
e riportarlo a galla in modo chiaro e netto.

www.lezione-online.it

Come elaborare una storia


In ciascun riassunto devono esserci un personaggio, qualcosa che egli desidera o
che odia, le conseguenze della scelta che lo spingono verso una situazione difficile o
comunque a fare una certa cosa. Cercate di mettere attenzione alle azioni, agli
atteggiamenti e ai comportamenti che decide di assumere, che devono essere
sempre collegati a questa situazione difficile, sia che servano a metterlo nei guai o a
tirarlo fuori dal pericolo.
Sono inizi di storie, quindi anche se non riuscirete a vedere la fine, basta che la storia
vi convinca e vi emozioni. La storia giusta si fa notare da sola.

Qualche indicazione per lelaborazione delle storie:


- non importante che il desiderio del protagonista o dei protagonisti sia
grande o piccolo, basta che sia vivo. Un desiderio forte aiuta il lettore a
simpatizzare col personaggio, un personaggio senza desiderio annoia il
lettore.

- lelaborazione del personaggio non deve essere vaga: definite precisamente


chi abbiamo di fronte. Un mago, un nonno abbandonato dalla famiglia, un
uomo di mezza et che ha perso il lavoro improvvisamente, un genitore che
ha problemi con i figli, e pensate al desiderio specifico di questa persona, un
desiderio concreto non astratto come la crescita personale o lamore, o il
recupero della sua dignit.
www.lezione-online.it

- ricordate di muovere il vostro personaggio in modo non prevedibile. Pensate


semplicemente che una persona ha mille facce: dimenticate una nonna
gentile per esempio, che non abbia altro ruolo se non quello di accudire i
nipoti. O la fate partecipare a un complotto, che ne rivela la sua natura, cio il
motivo per cui nella storia, oppure meglio lasciarla in pace a godersi il
resto degli anni.

- allontanate gli stereotipi: come vi immaginate un medico? Una persona


gentile e buona, pronta a salvare il mondo. Non solo ma anche con molti,
molti soldi: insomma una vita felice e piena. Pu essere un inizio per
raccontare il nostro personaggio, ma poi abbandonate lo stereotipo e pensate
che magari finito il lavoro, quel medico potr avere labitudine di ubriacarsi e
molestare telefonicamente qualcuno, il motivo sta a voi deciderlo. Queste
caratteristiche sono importanti perch fanno di questo personaggio una
persona, non uno stereotipo che annoia e che tutti credono di conoscere, ma
qualcuno nel quale non si riconoscono. Dovete trovare lumanit dei vostri
personaggi, questa la sfida pi difficile per conquistare il lettore.
- dovete esplorare i dettagli e non restare alla superficie. Noi portiamo sulle
nostre spalle il nostro passato, i nostri ricordi e quello che abbiamo vissuto, la
stessa cosa la fanno i personaggi. Spesso gli scrittori cadono nella tentazione
di creare personaggi solo buoni o solo cattivi, il risultato che la storia risulta
piatta. Sia che i vostri personaggi incontrino sfortune o no, i difetti li
renderanno pi interessanti.

www.lezione-online.it

Consigli sulle esercitazioni pratiche


Quando avrete finito di stendere i dieci inizi o le dieci storie, lasciatevi un momento
per riflettere e per capire quale di queste storie merita la vostra attenzione. Sar la
storia che vi accompagner in questo percorso, quindi pensateci bene e cercate di
capire quali sono le emozioni o le persone descritte che vi hanno colpito
maggiormente. Potrebbero diventare i vostri compagni di avventura.

Tempi di lavoro
Una volta aver scelto la vostra storia, arrivato il momento di pianificare un
programma di lavoro.
Per ora programmate un piano di una settimana, una prova per vedere quanto
tempo potete dedicare alla scrittura. Il piano deve prevedere almeno quattro o
www.lezione-online.it

cinque ore di scrittura alla settimana. Se vi sembrano troppe, suddividetele. Qualche


suggerimento:
Potreste puntare la sveglia unora prima del solito, sar un piccolo
sacrificio in nome del vostro futuro di scrittori
Potreste decidere di dedicare alla scrittura unora, la sera, quando tutti
dormono

Rilassatevi!
Non dovete scrivere un capolavoro, quindi restate sereni e non perdete il piacere
della scrittura. Limportante verificare se il piano funziona e se non lo fa, vedere
cosa cambiare in base alle vostre esigenze.
In questa fase di conoscenza di voi stessi come scrittori, potreste scoprire cose
interessanti.
Per esempio dovete capire se preferite scrivere direttamente al computer o se
invece preferite prendere appunti, segnare qualcosa, per poi elaborarla
successivamente.
In altre parole dovete capire se siete scrittori che amano progettare il proprio lavoro
prima di svilupparlo oppure se preferite gettare le vostre intuizioni immediatamente
sullo schermo.

www.lezione-online.it

Si impara dai migliori, ricordatelo sempre.

Gli autori che ci hanno colpito sono quelli che ci hanno fatto pensare Avrei voluto
scriverlo io!. Perch allora non usare il buon vecchio metodo del copia e incolla? In
che senso?
Cercate nel vostro romanzo preferito un passo che amate e riscrivetelo, vi aiuter a
sentire vostre quelle parole e comprenderete meglio la tecnica utilizzata dallautore.
E adesso non vi resta che prendere in mano penna e carta o sedervi comodi davanti
al pc e cominciare.

Ultimissima cosa!
In ciascun file in power point, che accompagna ogni lezione, ci saranno ulteriori
esercitazioni e dei consigli di lettura. Sono stati pensati per darvi qualche strumento
in pi, fatene un buon uso.
Se avete voglia di mettervi in gioco, potete inviare gli esercizi, man mano che li
svolgete allindirizzo corsodiscrittura@hotmail.com e potremo discuterne sul blog
appositamente

creato

per

questo

https://corsodiscritturacreativa.wordpress.com
Vi aspetto e buon lavoro!
www.lezione-online.it

corso

alla

pagina