Sei sulla pagina 1di 16

Comunit di Piumazzo

Parrocchia di S. Giacomo
www.parrocchiapiumazzo.com

Con la recita del Rosario viviamo il Mese di Maggio in preparazione allOttavario alla
Madonna della Provvidenza. Questo cammino iniziato con il grande Pellegrinaggio alla
Madonna di san Luca, il primo Maggio, con la partecipazione di 130 camminanti, che
nella notte si sono diretti alla Casa di Dio e Porta del cielo. In questa circostanza
abbiamo sentito anche la bellezza della presenza e della intercessione di San Giuseppe,
grande intercessore, assieme a Maria.
Ogni sera del mese abbiamo recitato il Rosario alle 20,30:
ogni luned davanti alla Grotta della Madonna di Lourdes
allAsilo, ogni marted presso un piastrino, un cortile, o un
parco del paese: quello intitolato felicemente al
dott Giuseppe Nizzi, o quello fra Medaglie dOro-via
Indipendenza.
Il cammino di preghiera esterno, si conclude la sera del 26
maggio presso il Piastrino di via Pipa.
Lorigine del culto alla Madonna della Provvidenza sta
proprio nella devozione alle immagini poste ai crocicchi delle
strade, alle quali si rivolge il passante, o le sere di Maggio,
ove le famiglie si radunano per la recita del rosario.
La dimensione domestica e cosmica, preghiera allaperto,
allultima luce del giorno, d un senso di grande naturalezza
alla fede. Dio e la Madonna sono presenti nelle nostre case
e nei nostri giorni, nei fiori e nella campagna, che a Maggio
mostra la sua veste migliore, giovane e feconda.
I rosari ai pilastrini e nei giardini danno una grande pace.
I bambini e gli animali domestici sembrano sentire questa
benedizione e partecipano volentieri quando invitati.
E anche probabile che la mia vocazione sacerdotale sia
nata in una di queste semplici sere di ripetizione dellAve Maria, davanti ad una
immagine sacra, collocata sul tronco di un albero, quando la mia nonna Alice mi
chiamava, facendomi fare da prete nella recita del rosario. Chiamiamo dunque i
bambini, vicino a Maria, mettiamo nelle loro mani la corona, recitandola insieme: il frutto
di bene sar grande e la via per ottenerlo facile e dolce.
Don Remo Resca

In questo pomeriggio i giovani porteranno in visita presso le case di anziani e


ammalati un Icona di Maria Madonna della Provvidenza per un breve
momento di preghiera.
Sono ben accetti indicazioni e inviti perch nessuno rimanga escluso da
questa visita.
Aiutateci a incontrare tutti e a pregare con tutti!

La domenica della Misericordia, che


questanno si celebrata il 12 aprile, un
appuntamento fisso ormai da anni per i
piumazzesi che, con la loro gioiosa
processione per le vie del paese, rendono
onore ad un giorno tanto importante per i
cristiani. Tuttavia, la nostra comunit
aveva gi iniziato la celebrazione di
questo grande atto di grazia nei giorni
precedenti, tra cui ricordiamo
lappuntamento del sabato, quando, riunita
nellormai famigliare teatro, aveva recitato
assieme la coroncina della Misericordia
davanti allOstensione del Santissimo,
nella certezza che una preghiera detta in unit di spirito e cuore abbia effetti ancor pi
potenti! Nel ricordare questa ricorrenza il pensiero di tutti non pu che andare a colui che
ha voluto questa giornata di festa con tutto se stesso: San Giovanni Paolo II, a cui
chiediamo che continui ad intercedere per noi presso il Padre affinch non si stanchi mai
di far sperimentare la sua Infinita Bont a ciascuno dei Suoi figli.
Bri

Buongiorno sr Riccarda!
Chi nella comunit parrocchiale non ha mai pronunciato
questo saluto vedendola, come spesso avviene,
percorrere le vie di Piumazzo o incontrandola in Chiesa
o in Parrocchia?
Un cordiale saluto, un sorriso e un rapido scambio di
battute questa suor Riccarda donna consacrata a Dio e
esempio umile di fede e carit al servizio della sua
comunit. Da sempre operosa, ha dedicato e continua a
farlo, la sua vita allinsegnamento, ai bambini e a servizio
del prossimo e seppur le forze non sempre sostengono
la volont resta per tutti un instancabile riferimento educativo e religioso. Il resto del suo tempo
dedicato alla preghiera per s e per noi che spesso tralasciamo questa devozione.
Cos trascorsa e continuer a essere la vita di sr Riccarda che nella sua lunga presenza a
Piumazzo ha mostrato quanto bene possa fare una donna sorretta dalla preghiera e dalla gratuit
dei piccoli gesti quotidiani che non si affievoliscono con il passare degli anni. Oggi rivolgiamo a lei
un augurio colmo di gratitudine come fosse, oltre che dono di Dio, la nonna di tutti noi sempre
pronta a sollevarci dalle fatiche della vita e a trovare le giuste parole capaci di farci ritrovare la
gioia nel cuore. Oggi in silenzio e con discrezione , alla soglia dei suoi 88 anni, sentiamo forte in
lei il bisogno di essere confortata negli affanni che la vita, seppur trascorsa nella grazia del
Signore, porta con se la valigia dei suoi anni. Gli anni che passano dallinfanzia spensierata alla
maturit e sfumano nellanzianit non hanno scalfito i ricordi che nitidi affiorano nei suoi racconti:
quando il suo pap la portava in spalla a scuola perch a terra cera troppa neve, o quando
ancora bambina andava al fiume con il suo cesto per fare il bucato e lemozione di vedere il
Papa, dopo la guerra, quando ancora il suo cuore non era completamente sposato al Signore.
Per questo auguriamo a suor Riccarda di proseguire con la stessa intensit di fede e di opere,
festeggiando con lei il suo compleanno Il Regno dei Cieli lha gi meritato, ma pu sicuramente
attendere.
Flavia

Dal 5 al 19 ottobre 2014 si tenuta unassemblea straordinaria del Sinodo dei vescovi
per affrontare largomento famiglia nel contesto dellevangelizzazione. Papa Francesco
ha chiamato a riflettere i vescovi sulla realt della famiglia, decisiva quanto preziosa.
Ulteriori riflessioni su questo tema, poi, verranno fatte nellassemblea generale ordinaria
che si terr nellottobre 2015 e durante lintero anno 2015-2016. Fino ad ora si rivolto lo
sguardo a tutte le famiglie del mondo con le loro gioie, fatiche e speranze. In ogni
famiglia ci sono ostacoli e sofferenze, ma se la fede non ci abbandona, o meglio, noi non
ci abbandoniamo e chiediamo aiuto al Signore con la preghiera certamente si possono
affrontare anche i momenti di sconforto e difficolt.
Centro della famiglia sono i genitori, cio la coppia di sposi, che si amano e decidono di
vivere insieme creando un nuovo nucleo. Per questo quando noi del gruppo parrocchiale
dedicato alla pastorale famigliare ci
siamo incontrati, abbiamo pensato che
sarebbe stato bello dare importanza
proprio agli sposi dando loro la possibilit
di rinnovare le promesse matrimoniali. Si
sa che per chi si ama ogni anno avviene
un tacito rinnovo, ma il rinnovarle
insieme davanti al Signore pu essere
unulteriore dimostrazione di rigenerato e
profondo affetto.
E per questo che aspettiamo tutti voi,
sposi giovani e meno giovani, che
credete e provate questi sentimenti,
SABATO 6 GIUGNO alle ore 18.00 per recitare insieme il Rosario davanti allimmagine
della Beata Vergine della Provvidenza e partecipare alla S. Messa in cui si rinnoveranno
le promesse matrimoniali. A seguire ci sar un momento di condivisione con un piccolo
rinfresco.
Daniela

Questo momento di preghiera sar


animato da filmati e riflessioni di
Papa Francesco tratti dalla recente
catechesi sul tema della famiglia.
A tutti sar distribuito un piccolo
dono in ricordo della serata!

I nostri bambini, nel mese di maggio(il 17 e


il 24), si avvicineranno al Sacramento
dellEucarestia, momento tanto atteso, nel
quale potranno ricevere quel Ges,
compagno di vita, che ha accompagnato la
loro infanzia.
Quel Ges a cui rivolgono preghiere,
ringraziamenti e dolci parole, con cui
dialogano, sar presente nellEucarestia in
modo unico e incomparabile, con il suo corpo e il suo sangue. Ges venuto sulla terra
ed rimasto in mezzo a noi nellEucarestia per amore e per insegnarci ad amare.
Non ci ha lasciato un dono che ci richiami alla mente il ricordo di Lui, come unimmagine
destinata a sbiadire e priva di significato per coloro che allora non cerano, ma ci ha
donato se stesso. Nel pane e nel vino c Cristo con il suo corpo, il suo sangue, la sua
anima e la sua divinit.
I bimbi si aspettano questo: un Ges Vivo che entri dentro di loro e li accompagni, li guidi
in ogni momento della loro vita insieme allamore delle proprie famiglie.
Antonietta DOria

Ed eccoci, ormai ci siamo....i nostri ragazzi delle


quinte riceveranno il sacramento della Cresima
mercoled 3 giugno. E' stato un percorso difficile ed
impegnativo, ognuno ha contribuito con il proprio
interesse, con la propria volont' , con tutto
l'entusiasmo e l'allegria di cui si dispone alla
splendida eta di 10\11 anni. La Cresima o
Confermazione delle promesse fatte nel giorno del
loro Battesimo, un traguardo particolare: infatti un
punto di arrivo ma anche una nuova partenza dove
tutto ricomincia con vesti nuove. Questi ragazzi col
soffio dello Spirito Santo saranno veri Cristiani, unti
col sacro olio del Crisma veri testimoni di Cristo.
A loro vanno i migliori auguri da parte delle
catechiste e di tutta la Comunit, di proseguire il loro
cammino nella Chiesa, con fede speranza e carit.
Le catechiste

Domenica 31 Maggio
In piazza alle ore 17.00

Festa del Catechismo con la


11 Edizione del Grande Gioco dellOca
Tanto divertimento e premi per tutti
Tutti i bambini e le famiglie sono invitati!!!

Nella imminenza del congedo dal servizio episcopale, per raggiunti limiti di et, vogliamo
dedicare uno speciale ricordo, affettuoso e grato, al nostro Pastore S.E. Cardinal Carlo
Caffarra.
La Sacra Scrittura dice: Ricordatevi dei vostri capi, i quali vi hanno annunziato la parola
di Dio, considerando attentamente lesito del loro tenore di vita, imitatene la fede (Ebrei
13)
Lo ebbi come professore di Teologia Morale,
prima del suo episcopato: appassionato nel
proporsi, rigoroso nel prepararsi,
schematico nel presentare. Poi la nomina a
Vescovo di Ferrara, quindi a Bologna,
successore di S.E. Card Giacomo Biffi.
Il mio rapporto con lui fa corpo unico con la
nomina a parroco di Piumazzo. So che tutta
loperazione fu gestita dal Vescovo
Ausiliare, Mons. Ernesto Vecchi, ma nulla fu
estraneo al Cardinale, col quale ebbi un
dialogo meraviglioso nellestate prima di
ricevere lincarico a Piumazzo.
Trovai un Padre buono, pieno di amore
verso i suoi figli spirituali, specie i sacerdoti.
Un mistico, col dono di contemplare il
Mistero in ogni evento e oltre ogni evento.
Un Pastore intelligente, che sapeva vedere
e decifrare i problemi, e proporvi soluzioni,
non poggiando su qualche umana
strategia, ma su una risposta di fede.
Questa sua estraneit a criteri puramente
secolari, nel gestire la vita diocesana, credo
sia la ragione di una certa distanza che
qualcuno ha avvertito nel suo fare e una
qualche amarezza che il vescovo pu aver
provato, davanti alla inevitabile umana incomprensione.
Poi sappiamo che Ges lha reso simili a s attraverso una miriade di problemi di salute.
Per rispetto e signorilit, non ha mai parlato in pubblico delle sue incalzanti difficolt
fisiche, rispondendo piuttosto, spesso oltre le sue umane forze, ad ogni dovere ed
impegno di servizio.
Altri diranno quale stato il tratto pastorale principale del suo ministero, sicuramente
molti parleranno del suo impegno per la famiglia. Io preferisco concentrarmi sulla sua
bont a 360: pazienza eroica e fede luminosa, espressa con qual suo caratteristico
timbro di voce, volitivo, proclamazione dellAmore, in tutto e nonostante tutto. Poi il
Vescovo che ha incoraggiato i miei passi pellegrini, come poterlo non ringraziare in
eterno?
Nel momento in cui scriviamo non sappiamo ancora con esattezza quando e come si
concluder il suo servizio Episcopale a Bologna; ufficiosamente il 31 maggio corrente.
Intanto bello e doveroso pregare per lui, e ringraziare del grande dono che stato per
noi.
Don Remo

La sera del 5 Maggio scorso, nel Parco intitolato al dott. Giuseppe Nizzi sono iniziati i Rosari nei
Pilastrini, Parchi e Case. Unamica di Calcara, vedendo mettere una ventina di sedie ha detto:
siete molto ottimisti! Poi le sedie si sono riempite, ne sono giunte di nuove, portate dalla
intraprendente signora Flora, anche in piedi tante persone pregavano. E stato un piccolo
momento di fede, ma molto significativo e bello. La grazia di Dio e lamore alla Madonna sono vivi
in mezzo a noi. Cera anche qualche persona anziana, che da decenni non vedeva una scena
simile: Mi ricordo che alla California, si diceva il rosario, a Maggio, nella loggia di una
casa .
Dio vive nel nostro cuore e quando
preghiamo quasi secondario che la
nostra
preghiera sia esaudita o
meno, perch la cosa straordinaria, il
miracolo, che noi possiamo pregare
e sentire che Dio, qualunque sia la
sua volont, ci vicino, anzi pi
intimo a noi di noi stessi. Attraverso
Maria.

Dopo gli intensi momenti della Settimana Santa e quasi al termine delle ordinarie attivit del
sabato pomeriggio allOratorio, il gruppo Giovani gi proiettato verso i numerosi e impegnativi
appuntamenti dellestate ormai vicina. Sono iniziati gi nello scorso mese di marzo gli incontri a
Castelfranco per la formazione dei futuri animatori di Estate Ragazzi; come parrocchia abbiamo
partecipato con un numeroso gruppo di giovanissimi che con entusiasmo desiderano sperimentare
questa esperienza di servizio verso gli amici pi piccoli. con gioia che il gruppo di animatori
storici accoglie questi nuovi collaboratori con il
desiderio di proiettare nel futuro la bella realt di
Estate Ragazzi! Il Gruppo Medie ha recentemente
terminato gli Incontri di Zona con i coetanei delle
altre parrocchie del territorio castelfranchese, un
cammino iniziato gi lo scorso anno che,
nonostante alcune difficolt che non nascondiamo
dovute dallimpegno organizzativo e di
spostamento, ha senza dubbio rafforzato in noi il
senso di appartenenza ad una Comunit
allargata con la quale condividere oggi e nel
futuro fatiche e gioie come in un vero e proprio
cammino.
Il Gruppo Medie gi invitato al momento
speciale di ritiro conclusivo dellanno che si svolger a Benedello nei giorni 26-27-28 giugno;
sarete informati, ma intantotenetevi liberi! Il Gruppo Giovani e Giovanissimi dellOratorio ha
invece in programma lormai tradizionale Campo dagosto (dal 19 al 22) in autogestione;
questanno ci recheremo a Rimini e dintorni guidati dalla figura del Beato Alberto Marvelli, un
giovane pieno di vitalit, santit, impegno per i ragazzi e vicino agli ultimi, vissuto a Rimini tra le
due guerre e beatificato da S. Giovanni Paolo II a Loreto nel 2004. In ultimo, desideriamo
comunicarvi che ci piacerebbe allestire durante lormai vicinissimo Ottavario una bancarella di
articoli religiosi vari e ricordini della B. V. della Provvidenza; per questo raccoglieremo oggetti
a tema che ci vorrete donare (es. santini, statuette, coroncine del rosario, medagliette, libretti
ecc.) che provvederemo ad esporre, integrandoli con nuovi ed interessanti ricordini! Contiamo
nel vostro aiuto!
Il Gruppo Giovani

Dal Mercatino di Natale per la Caritas 300,00; per il Bollettino NN 50,00; In memoria di Teresa Fini
150,00; Per bollettino e Riscaldamento NN 50,00; In Memoria di Bugamelli Alessandro 100,00;
In memoria di Leopoldo Buldrini (Mimen) 150,00; Offerta Francesco Agnello 100,00; Da parte di
Luciano e Roberto per mamma Liliana 30,00; In memoria di Guarguaglini Melotti Rossella 100,00;
Offerta NN 100,00; Offerta NN 200,00; In memoria di Fernanda Zaccarini 180,00 per Asilo e
100,00 per Chiesa; In memoria di Gioacchina Maccaferri NN 1000,00 e pro Asilo gli Amico della Bevi
Manco 225,00; Offerta Gioia Cacciari 200,00; Offerta NN 300,00; da parte del Rotary Club su
interessamento del Prof Giuseppe Masellis, per restauro chiesa 2000,00; In memoria Ivo Francesconi
200,00; In memoria Giuliana Carafetti 50,00; In memoria Ada Collina 100,00; In memoria Anna
Franca Cacciari 400,00; In memoria di Marco Masini 500,00 alla chiesa; sempre in ricordo di Marco le
amiche di Vignola per Asilo 450,00; Famiglia Masini per Asilo 260,oo.;In memoria di Maria Zagnoni
150,00 In Memoria di Ciro Montanari 250,00; Battesimo di Sabrina 50,00 ; Battesimo di Gabriele
30,00.

DOMENICA 31. MAGGIO


Ore 7,00 Santa Messa allaperto davanti al Santuario della Provvidenza
SARA DISPONIBILE SERVIZIO NAVETTA
Ore 7,30 Partenza della PROCESSIONE con la Banda lungo via Piumazzo
INFIORATE lungo il percorso, davanti ai cancelli e portoni delle case
Ore 8,10 Arrivo alla Capacella e accoglienza dei bimbi dellasilo, del catechismo
Ore 9,00 SANTA MESSA SOLENNE NEL CORTILE DELLASILO
APERTURA DELLA GRANDE PESCA DI BENEFICENZA
APERTURA della Mostra Mercato delle Ragazze del Cucito
Ore 11,00 Celebrazione dei BATTESIMI nel cortile dellasilo
Ore 17,00 Festa del Catechismo con il GRANDE GIOCO DELLOCA in piazza
Ore 20,30 Santo Rosario
ILLUMINAZIONE ARTISTICA DELLE VIE DEL PAESE

LUNEDI 1.GIUGNO
Ore 8,30 e 10,00 Santa Messa
Ore 20,30 Santo Rosario con le suore nellAnno della vita consacrataDopo il Rosario nel campo da tennis "Tombola allaperto"
Apertura della PESCA

MARTEDI 2. GIUGNO
Ore 8,30 e 10,00 Santa Messa
Ore 20,30 Santo Rosario e Confessioni - Apertura della PESCA

MERCOLEDI 3.GIUGNO
Ore 10,30 Santa Messa con la Celebrazione della CRESIMA, presieduta da
S.E. Mons. Vincenzo Zarri vescovo emerito di Forl-Bertinoro
Ore 18,00 Santa Messa e PROCESSIONE lungo via Battisti, via Filzi, via Rismondo,
via Oberdan, via dei Mille e al termine Solenne Benedizione in piazza

PESCA E MOSTRE Bancarelle e Luna Park


Ore 21,00 Festa in piazza col gruppo INSIEME PER CASO di ZOCCA SPETTACOLO
FOLK EMILIANO-ROMAGNOLO E MODERNO
Ore 23,00 Fuochi artificiali

GIOVEDI 4.GIUGNO
Ore 10,00 Santa Messa
Ore 17,00 Santa Messa per ANZIANI e AMMALATI con la Santa Unzione degli infermi.
Segue rinfresco
Ore 20,30 Santo Rosario per le famiglie con filmato di Papa Francesco agli sposi

VENERDI 5.GIUGNO
Ore 10,00 Santa Messa
Ore 20,30 Santa Messa e PROCESSIONE AL CIMITERO con recita del Santo Rosario

SABATO 6. GIUGNO
Ore 10,00 Santa Messa
Ore 18,30 Santo Rosario per i sposi
Ore 19,00 Santa Messa Prefestiva RINNOVO DELLE PROMESSE MATRIMONIALI segue
Rinfresco INVITO SPECIALE A TUTTI I SPOSI

DOMENICA 7. GIUGNO
Ore 9,30 e ore 11,00 Santa Messa
Ore 15,00 Apertura della PESCA
Ore 20,30 SANTO ROSARIO di SALUTO e di RINGRAZIAMENTO
La Sacra Immagine far ritorno al Santuario accompagnata dal corteo di auto