Sei sulla pagina 1di 14

26 Novembre 2014

Lintroduzione dei prezzi negativi sui mercati della


Borsa Elettrica: quali conseguenze?
Stefano Rossi

Giornata di Studio
Il sistema elettrico nazionale, fra il MERCATO e gli
OBIETTIVI di DECARBONIZZAZIONE
Roma - Universit La Sapienza, 26 novembre 2014

Agenda

Perch un prezzo negativo?


Prezzi negativi nel mercato elettrico italiano
Gestione delle rinnovabili e priorit di dispacciamento

Rischi e opportunit per gli operatori

Perch un prezzo negativo?

Con la riduzione del carico contendibile dal termoelettrico pu emergere una


carenza di flessibilit del sistema

Impianti poco flessibili possono essere disposti ad accettare sul mercato


elettrico allingrosso dei prezzi negativi per evitare costi di fermata/avviamento
nel giro di poche ore
Esempio di offerta CCGT (TG+TV):
Costo di esercizio a
prezzo negativo

Costo di
spegnimento e
riaccensione

Cs Pz * Qmin * t Stot

Minimo tecnico
Costo di avviamento e rampa
Costo variabile

220 MW
35k
58 /MWh

DT = 1 ora DT = 2 ore DT = 3 ore DT = 4 ore


Prezzo
offerto
/MWh

-101.09

-21.55

4.97

18.23

Perch un prezzo negativo?

Con la riduzione del carico contendibile dal termoelettrico pu emergere una


carenza di flessibilit del sistema

impianti poco flessibili possono essere disposti ad accettare sul mercato


elettrico allingrosso dei prezzi negativi per evitare costi di fermata/avviamento
nel giro di poche ore
/MWh

Nelle ore di basso carico la domanda pu


incrociare una di queste offerte e
determinare un prezzo negativo
Un prezzo negativo permette di valorizzare
la flessibilit del parco, spingendo ad
investire in tecnologie pi flessibili

MWh

Perch un prezzo negativo?

Introdotti in Germania nel 2007 (prima su MI poi su MGP)

A seguire Francia (2010), Austria e Svizzera (2012 2014)

Il fenomeno si concentra nelle ore di


basso carico o forte produzione FV
Frequenza piuttosto limitata e valori
molto spesso prossimi allo zero

Figura 8. Frequenza dei prezzi negativi per intervallo di prezzo sul mercato day-ahead
tedesco/austriaco di EPEX Spot (n.)

Germania
N
P min
N
2008
15 -101.52 2009
71
-500 2010
12
-20.45 2011
15
-36.82 2012
56 -221.99
2013
64 -100.03
2014
30
-65.03

Francia
P min
N
10
-50.06 15
-200 4
-2.12

Svizzera
P min
12
-15

* 1 gennaio 2008 - 31 maggio 2014


Fonte: EPEX Spot

Prezzi negativi nel mercato italiano

La necessit di valorizzare la flessibilit nel mercato ha un peso minore


rispetto al caso tedesco (in Italia la quota di impianti flessibili maggiore)

La possibilit di introdurre offerte a prezzo negativo nel mercato italiano


dettata anche dallimminente ingresso nel market coupling:

GME: DCO 04/2014, Proposte di consultazione GME per lintegrazione del mercato
elettrico ai mercati UE
AEEGSI: DCO 356/2014/R/EEL Adesione del mercato italiano al progetto market
coupling europeo, inquadramento normativo e proposte implementative

Per GME e AEEGSI auspicabile allineare i limiti di offerta (-500 /MWh):


pi opportunit di valorizzare la flessibilit agli impianti italiani
accesso a prezzi spot pi bassi per i consumatori allingrosso
Al momento non previsto
(Italian Borders Market Coupling - Consultation Paper November-December 2014)
6

Prezzi negativi nel mercato italiano

MGP

MI

MSD

MB

Lofferta a prezzo negativo aumenta le possibilit di accettazione sul


mercato per un produttore

Con un parco sufficientemente flessibile ragionevole ipotizzare prezzi


MGP negativi limitati alle zone a maggiore produzione rinnovabile (FRNP)

Per le UC il segnale di prezzo negativo attenuato dal calcolo del PUN


che comporta una media pesata dei prezzi zonali

Il ricorso ad offerte a prezzo negativo su MI dovrebbe garantire agli


operatori maggiori opportunit per aggiustare il programma di produzione
7

Prezzi negativi nel mercato italiano

MGP

MI

MSD

MB

Su MSD e MB i prezzi negativi vanno a influenzare le offerte a scendere


delle UP abilitate (anche quando il prezzo MGP positivo)

Con prezzo negativo a scendere il produttore remunerato per ridurre la


sua produzione (prezzo a cui ricompra la propria energia)

Viene riconosciuto il servizio di flessibilit degli impianti che si rendono


disponibili a ridurre la propria produzione o spegnere

I prezzi negativi su MSD e MB si riflettono anche sulla disciplina degli


sbilanciamenti
8

Priorit di dispacciamento
La direttiva 2009/28/CE stabilisce un accesso prioritario o un accesso garantito
al sistema di rete per lenergia prodotta da FER
Accesso prioritario:

Accesso garantito:

d la garanzia ai produttori rinnovabili di


vendere e trasmettere la propria generazione
in qualsiasi momento sia disponibile la fonte

d la certezza ai produttori rinnovabili che


tutta lelettricit venduta a mercato e
incentivata abbia accesso alla rete

(ritiro con tariffe fisse e omnicomprensive)

(produttori con accesso al mercato)

Nel mercato italiano la priorit di dispacciamento declinata come un accesso garantito


Lart. 30.7 della delibera 111/06 stabilisce un ordine di priorit a parit di prezzo offerto
dunque lofferta al price floor non costituisce di per se una garanzia assoluta di dispacciamento

Gestione delle rinnovabili

Le FER vengono offerte a zero (price floor) per massimizzare le possibilit di


essere accettate dal mercato e produrre

Se il limite diviene minore di zero si innesca una possibile concorrenza al


ribasso con i termoelettrici che offrono negativo per rimanere accesi

Il comportamento delloperatore dipender dalla tipologia di remunerazione


e incentivazione dellimpianto

Incentivi Feed in Premium (FiP):

Incentivi Feed in Tariff (FiT):

Gli operatori sono esposti al rischio prezzo:

Gli operatori non sono esposti al rischio prezzo


perch remunerati con una tariffa non legata
al mercato

Prezzo minimo = - Incentivo

Sotto tale prezzo non conviene produrre


(per impianti senza incentivi il prezzo limite
~ 0 /MWh ad eccezione di biomasse)
Correzione del mercato alla sovraincentivazione

GSE come utente del dispacciamento deve


cercare di garantire laccettazione a mercato:
Prezzo minimo = Price Floor

La differenza tra FiT e il prezzo di mercato


socializzata sulla componente A3
10

Rischi e opportunit per gli operatori

Opportunit

Termoelettrico

FER

Maggiori opportunit di ottimizzare il


programma su MGP/MI in carenza di
flessibilit

Rischi

Con prezzi zonali negativi, maggiore


rischio CCT nelle vendite bilaterali

Offerte negative su MSD/MB


influenzano il costo di sbilanciamento
e vi il rischio di extra oneri

Per gli impianti incentivati con FiP o


senza incentivo permane il rischio
prezzo pu essere conveniente non
produrre

Benefici su MSD/MB assenti per le FER


non programmabili e UP non rilevanti

Maggior costo per gli oneri di


sbilanciamento per offerte negative
su MSD/MB

Opportunit su MSD/MB di vedere


remunerato il servizio di flessibilit
con prezzo negativo a scendere

Possibili vantaggi su MI per aggiustare


il programma prima del tempo reale
(specie per le non programmabili)

11

Rischi e opportunit per i consumatori

Opportunit

Ingrosso

Rischi

Benefici si limitano al solo MGP,


quando il prezzo marginale diventa
negativo

Con prezzo negativo la domanda


bassa e il peso minore nel prezzo
medio

Il costo complessivo della fornitura


poco sensibile al prezzo orario spot,
ne consegue una riduzione limitata
del prezzo dellenergia

Possibile aumento della componente


A3 per socializzare gli extra oneri di
CIP6 e TO

Possibili introiti per lenergia


acquistata nelle ore con prezzo
marginale negativo

Possibile riduzione del prezzo di


acquisto dellenergia

Finali

12

Rischi e opportunit

Il vantaggio principale la possibilit di dare un valore economico alla flessibilit

I rischi descritti per acquirenti e FER sono legati alla reale definizione di prezzi
negativi su MGP (offerte negative non implicano per forza prezzi negativi)

Vista lesperienza allestero il fenomeno ha una frequenza limitata e i prezzi si


mantengono prossimi allo zero, con poche eccezioni

In Italia ad oggi si verificano prezzi a zero nelle zone ad alta produzione FER: ore
potenzialmente a prezzo negativo

Anno
2011
2012
2013
Gen-Ott 2014

PUN
0
0
2
0

NORD
0
0
4
0

CNOR
0
0
20
61

CSUD
0
0
48
71

SUD
0
8
89
139

SICI
0
34
91
130

SARD
0
69
48
71

Un maggior equilibrio fra domanda e offerta a mercato in tutte le ore aiuta a


mitigare situazioni di overgeneration ed eventuali prezzi negativi.
Fra gli elementi chiave: partecipazione pi attiva della domanda, market
coupling, accumuli

13

GRAZIE PER LATTENZIONE

Stefano Rossi
stefano.rossi@rse-web.it

14