Sei sulla pagina 1di 45

Si pu trovare questo stesso articolo con aggiornamenti minori a:

http://cibo-spir.blogspot.it/2015/02/la-messa-neocatecumenale.html

LA MESSA NEOCATECUMENALE
In gennaio 2015, io, Don Jo (Joseph) Dwight, ha pubblicato sullInternet
(http://parolafavita.blogspot.it/2015/01/cibo-spirituale-1501.html;
http://parolafavita.blogspot.it/2015/02/cibo-spirituale-1502.html) ed ho mandato le due seguenti
email a pi di 100 persone nel Cammino Neocatecumentale per i quali ho cercare di aiutare per
circa 10 anni qui in Italia, da 2005 a 2015.
------La prima email di gennaio 2015:
Siamo stati ingannati, manipolati e plagiati con la pi grande sofisticazione di manipolazione
mentale nella storia del mondo. Perci tanti sono ignoranti e innocenti di ci che sono stati portati
dentro. Ma quando sono confrontati con almeno una persona che riuscita a tirarsi fuori di questa
corrente molto forte, una persona che ha lasciato la mandria precipitandosi in massa, verso il culto
delluomo invece il culto di Dio, verso le belle bugie vuote del padre della menzogna (Gv 8,44),
invece di andare verso la via, la verit e la vita (Gv 14,6), a quel punto sono davanti ad una
scelta fondamentale, di cercare la Verit fuori delle loro teste, o di prendere la via molto pi facile di
continuare ci che si sono lasciati scivolare dentro che ci che la grande maggioranza delle
persone intorno a loro sta facendo, di essere politicamente corretto, che non porta alla Verit
salvifica e assoluta Che Ges Cristo. Anche tanti si sono lasciati i loro cuori diventare attaccati a
certe cose che non sono di Dio, che include la gloria davanti agli uomini soprattutto nella Chiesa, e
hanno spinto da parte le ispirazioni e le grazie di Dio con tanti piccoli compromessi che sono
sempre accompagnati da una crescita di cecit alla vera situazione dal punto di vista perfetta di Dio.
E interessante che anni fa cera uno studio psicologico fatto in cui un maestro di scuola superiore
ha detto a tutti i studenti di alzare la mano a destra, ma nellaula di 30 studenti cerano 29 che erano
ordinato prima di alzare la mano a sinistra. Quello che non sapeva di questo ha cominciato ad alzare
la sua mano a destra ma quando ha visto i venti nuove studenti che hanno alzato la mano a sinistra,
ha deciso di alzare la sua mano a sinistra. Poi uno di quei 29 ha messo gi la sua mano a sinistra e
ha alzato la mano a destra. Quando quello solo ha visto questo, lui ha deciso di alzare la sua mano a
destra anche. Dopo tante prove simili, i risultati erano molto conclusivi che quando soltanto una
persona ha il coraggio di seguire ci che giusto, questo da grande coraggio per gli altri che sono
stati intimiditi dalla mandria spinta in massa lontano dalla Verit scomoda, ma salvifica che
accompagnata dalla croce di Cristo.
In qualche modo credo che Dio mi ha dato la grazia durante la mia vita di cercare la Verit scomoda
fuori della mia testa e di essere disponibile di fare i rischi di stare in piedi perfino quando ero spesso
totalmente da solo in ci che ho scoperto e ci che dovevo fare. Ho ricevuto tanto di questo parte

del mio carattere da mio babbo, ma quando mi sono reso conto che mio babbo si lasciato scivolare
nella direzione spagliato, Dio mi ha dato la grazia di seguire la Verit nonostante che ho sofferto
tanto di essere rifiutato dai miei genitori. Visitate, in inglese: http://necedah-cult.blogspot.com;
http://spir-food.blogspot.it/2012/12/the-death-of-my-brother.html.
Sono stato nella Chiesa tutta la mia vita e si capisce che ho sofferto di pi dalla mia sposa, la
Chiesa. Sono stato tradito e abbandonato dai preti, perdendo la mia comunit o parrocchia o amici;
due volte ho sofferto la depressione forte dopo queste esperienza. Queste esperienze mi hanno
offerto tante opportunit di lottare per la Verit che da libert vera. Visitate: La Grande
Responsabilit dei Responsabili Religiosi (http://evang-fondam.blogspot.it/2013/05/granderesponsabilita.html).
Ogni volta che soffriamo in queste situazioni difficile, e perseveriamo nella preghiera e di non
abbandonare Dio dopo le Sue potature (Gv 15,2; Prov 3,12; Eb 12,5-6), i nostri cuori sono allargati
e siamo sempre pi liberi da noi stessi e dai nostri egoismi nascosti per avere pi spazio nei nostri
cuori per Dio e le Sue Grazie. Questa lesperienza di tutti i santi.
Recentemente (pochi giorni fa) mi sono reso conto che Dio stava chiedendomi di fare un altro taglio
doloroso nella mia vita. Vi offro lemail che ho mandato, pochi giorni fa, a pi di 100 membri del
Cammino Neocatecumenale in Italia.
--Il seguente la prima email che ho mandato a pi di 100 membri del Cammino Neocatecumenale in
Italia, il 19 gennaio 2015:

Cari fratelli e sorelle delle comunit Neocatecumenali,


Sto aiutando con le Sante Messe e le celebrazioni penitenziali con le comunit Neocatecumenali da
quasi 10 anni. Avevo detto qualche volta che sapevo che i vostri statuti erano approvati, ma il modo
in cui si faceva la Santa Messa non era ancora approvato e che Papa Benedetto aveva chiesto una
commissione, di esaminare la Santa Messa celebrata nei piccoli gruppi sabato sera fra i membri del
Cammino Neocatecumenale. Credevo fino a pochi giorni fa che questa commissione non aveva
finito il proprio lavoro prima che Papa Benedetto ha dato le sue dimissioni. Pochi giorni fa ho
scoperto che invece la commissione ha finito il proprio lavoro ed i fondatori e dirigenti del
Cammino Neocatecumenale Kiko Argello, Carmen Hernandez e Padre Mario Pezzi hanno
ricevuto una lettera del 1 dicembre 2005 scritta dal Cardinale Francis Arinze, prefetto della
congregazione vaticana per la liturgia con un elenco di decisioni del Santo Padre alle quali si
dovevano attenere.
Ho scoperto che i fondatori e dirigenti del Cammino Neocatecumenale non hanno obbedito questa
lettera dal Cardinale Francis Arinze. Stavo per offrire la mia decisione che devo obbedire le
decisione del Santo Padre sabato sera alle Messe sabato sera, il 17 gennaio 2015, quando un

catechista, da pi di 20 anni, mi ha detto che dopo la lettera di Arinze, la Messa Neocatecumenale


era approvata da Papa Benedetto. Cos non ho offerto la mia decisione nella mia lettera stampata
sabato sera (allegata).
Poi quando ho cercato questa approvazione del Santo Padre sullInternet, ho scoperto che era
accaduto che il pontificio consiglio per i laici presieduto dal cardinale Stanislaw Rylko aveva
predisposto il testo di un decreto di approvazione globale di tutte le celebrazioni liturgiche ed
extraliturgiche del Cammino neocatecumenale, da rendersi pubblico il 20 gennaio in occasione di
un previsto incontro del Papa con il Cammino. Il decreto era stato redatto su indicazione della
congregazione per il culto divino, presieduta dal cardinale Antonio Caizares Llovera. I fondatori e
leader del Cammino, Francisco "Kiko" Argello e Carmen Hernndez, ne furono informati e
anticiparono festanti ai loro seguaci l'imminente approvazione. Il tutto all'insaputa del Papa!
Benedetto XVI venne a conoscenza del testo del decreto pochi giorni prima dell'incontro del 20
gennaio. Lo trov sconclusionato e sbagliato. Ordin che fosse cancellato e riscritto secondo le sue
indicazioni.
(http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350217)
Nel Discorso del Santo Padre Benedetto XVI alla Comunit del Cammino Neocatecumenale, il
20 gennaio 2012, Papa Benedetto ha ribadito che le celebrazioni nelle piccole comunit devono
essere regolata dai Libri liturgici, che vanno seguiti fedelmente, come ha ordinato gi con la
lettera dal Cardinal Arinze pi di 6 anni prima.
(http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/speeches/2012/january/documents/hf_benxvi_spe_20120120_cammino-neocatecumenale_it.html).
Quindi, vi prego di leggere la mia decisione nella mia lettera (allegata) che intendevo a dare sabato
scorso, il 17 gennaio 2015, ma invece vi offro adesso dopo aver scoperto che non era approvata la
Messa neocatecumenale. Alla fine di questa lettera ho offerto una proposta, unidea mia.
Fratelli e sorelle, La Verit vi far liberi (Gv 8,32), non soltanto in questa vita corta, ma anche
per tutta leternit!
Don Jo (Joseph) Dwight
(http://giuseppedwight.blogspot.com)
--Il seguente la lettera stampata (allegata allemail) che pensavo di dare sabato sera dopo due Messe
neocatecumenali, il 17 gennaio 2015:

17 gennaio 2015

Cari fratelli e sorelle delle comunit Neocatecumenali,

Sto aiutando con le Sante Messe e le celebrazioni penitenziali con voi quasi 10 anni. Vedo tanta
buona volont e anche tanti frutti buoni. Proprio per questo mi sono prestato perfino di essere
disponibile per due Sante Messe ogni sabato sera con voi, e le celebrazioni penitenziali quando mi
telefonate.
Avevo detto qualche volta che sapevo che i vostri statuti erano approvati, ma il modo in cui si
faceva la Santa Messa non era ancora approvato e che Papa Benedetto aveva chiesto una
commissione, di esaminare la Santa Messa celebrata nei piccoli gruppi sabato sera fra i membri del
Cammino Neocatecumenale. Credevo fino a pochi giorni fa che questa commissione non aveva
finito il proprio lavoro prima che Papa Benedetto ha dato le sue dimissioni. Pochi giorni fa ho
scoperto che invece la commissione ha finito il proprio lavoro ed i fondatori e dirigenti del
Cammino Neocatecumenale Kiko Argello, Carmen Hernandez e Padre Mario Pezzi hanno
ricevuto una lettera del 1 dicembre 2005 scritta dal Cardinale Francis Arinze, prefetto della
congregazione vaticana per la liturgia con un elenco di decisioni del Santo Padre alle quali si
dovevano attenere.
Dei sei punti in cui si articolavano le direttive del Papa, uno solo concede ai neocatecumenali di
continuare cos come stato fatto. Riguarda lo scambio della pace anticipato a prima delloffertorio:
prassi tradizionale nella liturgia cristiana e in uso fino ad oggi, ad esempio, nel rito ambrosiano
celebrato nellarcidiocesi di Milano. Su tutti gli altri punti il Cammino Neocatecumenale doveva
azzerare gran parte delle sue innovazioni liturgiche.
La nostra Santa Madre Chiesa cerca di aiutare e proteggere i movimenti carismatici per non
perdere i doni che lo Spirito Santo ha dato ad ogni movimento. Facendo parte del Movimento dei
Focolari da 1986, diversi volte ho sentito dalla bocca di Chiara Lubich che lei ha seguito subito e
totalmente ogni piccola indicazione da Papa Giovanni Paolo II, anche se lei doveva cambiare i suoi
programmi importanti. Come i santi ed i religiosi buoni, Chiara Lubich si fidava totalmente a Dio,
non a se stessa, e perci lei credeva che se lei obbedisce il Papa, il suo superiore, dopo aver espresso
bene il suo pensiero, anche se lei non era daccordo con la decisione del Papa, si faceva la santa
volont di Dio. Se il Papa ha spagliato veramente, secondo Dio, il Papa probabilmente cambier la
sua idea, proprio perch Chiara Lubich ha obbedito. Lumilt e lobbedienza fanno scaturire le
grazie di Dio! Se ci che Chiara Lubich credeva di essere giusto era veramente giusto secondo Dio,
Dio ci pensa di risolvere il problema, e di cambiare lidea del suo superiore, secondo i tempi di Dio.
Il primo criterio di discernimento in riguardo alle rivelazioni private proprio lumilt e obbedienza
(visitate, in inglese: The Catholic Church and Private Revelation; http://priv-rev.blogspot.com).
Certo, la responsabilit dei superiori molto grande! Visitate: La Grande Responsabilit dei
Responsabili Religiosi (http://evang-fondam.blogspot.it/2013/05/grande-responsabilita.html).
Allinizio di un movimento la Chiesa offre un periodo di osservazione e anche certe autorizzazioni
verbali accordate, come Papa Giovanni Paolo ha fatto con i responsabili del Cammino
Neocatecumenale. Poi dopo la Madre Chiesa ci guida per il nostro vero bene e per il vero bene del
movimento ecclesiale. E simile a Ges che ha accolto tutti, ha fatto tanti miracoli e guarigioni, ma
pian piano ha portato tutti disponibili con Lui verso Gerusalemme, verso Calvario, e finalmente alla
crocifissione dove cerano soltanto la Madre di Ges, San Giovanni apostolo ed alcuni donne. Ges
conduce tutti di buona volont verso Calvario con la croce, verso fiducia in Dio non in se stessi, che

lunica via per superare i nostri egoismi per poter amare Dio ed il prossimo in un modo autentico.
La Verit vi far liberi (Gv 8,32)!
Il richiamo di Benedetto XVI riguarda i modi in cui i gruppi neocatecumenali celebrano la Messa. Il
Papa vuole che essi si conformino a quanto prescrivono le norme liturgiche valide per tutta la
Chiesa.
Mi sono meravigliato quando ho scoperto che Kiko Argello, Carmen Hernandez e Padre
Mario Pezzi non hanno obbedito la lettera in cui si articolano le direttive del Papa. Il loro atto di
parziale ubbidienza in una lettera che essi hanno scritto al Papa il 17 gennaio 2006. Si limitano
infatti a ringraziare il Papa per aver loro concesso altri due anni di tempo. E tornano a difendere il
loro modo di fare la comunione. Sottolineano che il far la comunione in questo modo strumento
essenziale per convertire i lontani: abbandonarlo pregiudicherebbe la loro missione. Sul punto
cruciale della comunione fanno capire di voler proseguire per la loro strada. infatti opinione
diffusa tra i neocatecumenali che la lettera di Arinze sia qualcosa di provvisorio, di modificabile, un
semplice instrumentum laboris, e che alla fine la loro prassi sar sostanzialmente approvata.
Questa opinione permane anche dopo il richiamo di Benedetto XVI relative al rito della Messa, nel
discorso da lui rivolto ai neocatecumenali il 12 gennaio 2006.
In ogni caso, non questo il pensiero n di Arinze n del Papa. In unintervista del 15 febbraio
alla Radio Vaticana, il cardinale prefetto della congregazione per la liturgia ha ribadito che la
lettera la conclusione di tutto. E ha cos esposto il processo da cui nata:
La lettera scaturita da ci che emergeva dall'esame di questa congregazione di come il Cammino
Neocatecumenale celebra la santa Messa da molti anni. [...] Per l'esame di questo abbiamo avuto
una commissione mista tra persone nominate dal Cammino Neocatecumenale e persone nominate
dalla nostra congregazione. Nelle discussioni sono emerse tante pratiche che loro fanno durante la
Messa, [...] e molte emergevano che non erano secondo i libri approvati. Questo il background. Il
tutto stato esaminato in molte sessioni dalla commissione mista per un periodo di due anni o pi.
E c stata anche una discussione tra sette cardinali della curia romana per volere del Santo Padre, i
quali hanno esaminato il tutto. Dunque, questa lettera la conclusione di tutto.
ECCO LA LETTERA SCRITTA DAL CARDINALE FRANCIS ARINZE:
Congregatio de Cultu Divino et Disciplina Sacramentorum; Prot. 2520/03/L; dalla Citt del
Vaticano, 1 dicembre 2005:
Egregi Signor Kiko Argello, Sig.na Carmen Hernandez e Rev.do Padre Mario Pezzi,
a seguito dei dialoghi intercorsi con questa Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei
Sacramenti circa la celebrazione della Santissima Eucaristia nelle comunit del Cammino
Neocatecumenale, in linea con gli orientamenti emersi nellincontro con Voi dell11 novembre c.a.,
sono a comunicarVi le decisioni del Santo Padre.

Nella celebrazione della Santa Messa, il Cammino Neocatecumenale accetter e seguir i libri
liturgici approvati dalla Chiesa, senza omettere n aggiungere nulla. Inoltre, circa alcuni elementi si
sottolineano le indicazioni e precisazioni che seguono:
1. La Domenica il Dies Domini, come ha voluto illustrare il Servo di Dio, il Papa Giovanni
Paolo II, nella Lettera Apostolica sul Giorno del Signore. Perci il Cammino Neocatecumenale deve
entrare in dialogo con il Vescovo diocesano affinch traspaia anche nel contesto delle celebrazioni
liturgiche la testimonianza dellinserimento nella parrocchia delle comunit del Cammino
Neocatecumenale. Almeno una domenica al mese le comunit del Cammino Neocatecumenale
devono perci partecipare alla Santa Messa della comunit parrocchiale.
2. Circa le eventuali monizioni previe alle letture, devono essere brevi. Occorre inoltre attenersi a
quanto disposto dallInstitutio Generalis Missalis Romani (nn. 105 e 128) e ai Praenotanda
dellOrdo Lectionum Missae (nn. 15, 19, 38, 42).
3. Lomelia, per la sua importanza e natura, riservata al sacerdote o al diacono (cfr. C.I.C., can.
767 1). Quanto ad interventi occasionali di testimonianza da parte dei fedeli laici, valgono gli
spazi e i modi indicati nellIstruzione Interdicasteriale Ecclesiae de Mysterio, approvata in forma
specifica dal Papa Giovanni Paolo II e pubblicata il 15 agosto 1997. In tale documento, allart. 3,
2 e 3, si legge:
2 - lecita la proposta di una breve didascalia per favorire la maggior comprensione della
liturgia che viene celebrata e anche, eccezionalmente, qualche eventuale testimonianza sempre
adeguata alle norme liturgiche e offerta in occasione di liturgie eucaristiche celebrate in particolari
giornate (giornata del seminario o del malato, ecc.) se ritenuta oggettivamente conveniente, come
illustrativa dellomelia regolarmente pronunciata dal sacerdote celebrante. Queste didascalie e
testimonianze non devono assumere caratteristiche tali da poter essere confuse con lomelia.
3 - La possibilit del dialogo nellomelia (cfr. Directorium de Missis cum Pueris, n. 48) pu
essere, talvolta, prudentemente usata dal ministro celebrante come mezzo espositivo, con il quale
non si delega ad altri il dovere della predicazione.
Si tenga inoltre attentamente conto di quanto esposto nellIstruzione Redemptionis Sacramentum,
al n. 74.
4. Sullo scambio della pace, si concede che il Cammino Neocatecumenale possa usufruire
dellindulto gi concesso, fino ad ulteriore disposizione.
5. Sul modo di ricevere la Santa Comunione, si d al Cammino Neocatecumenale un tempo di
transizione (non pi di due anni) per passare dal modo invalso nelle sue comunit di ricevere la
Santa Comunione (seduti, uso di una mensa addobbata posta al centro della chiesa invece dellaltare
dedicato in presbiterio) al modo normale per tutta la Chiesa di ricevere la Santa Comunione. Ci
significa che il Cammino Neocatecumenale deve camminare verso il modo previsto nei libri
liturgici per la distribuzione del Corpo e del Sangue di Cristo.
6. Il Cammino Neocatecumenale deve utilizzare anche le altre Preghiere eucaristiche contenute nel
messale, e non solo la Preghiera eucaristica II.

In breve, il Cammino Neocatecumenale, nella celebrazione della Santa Messa, segua i libri liturgici
approvati, avendo tuttavia presente quanto esposto sopra ai numeri 1, 2, 3, 4, 5 e 6.
Riconoscente al Signore per i frutti di bene elargiti alla Chiesa mediante le molteplici attivit del
Cammino Neocatecumenale, colgo loccasione per porgere distinti saluti.
+ Francis Card. Arinze
Prefetto
---------Egregi: Sig. ARGELLO Kiko, Sig.na HERNANDEZ Carmen, Rev.do P. PEZZI Mario
Via dei Gonzaga, 205; ROMA
(http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/44140)
------Cari fratelli e sorelle delle comunit Neocatecumenali,

IN COSCIENZA, DAVANTI A DIO, NON POSSO PI CELEBRARE UNA MESSA NON


APPROVATA DALLA CHIESA. In questi ultimi anni ho cominciato a capire sempre di pi, nelle
mie meditazione ogni giorni e davanti a Ges eucaristico un ora ogni giorno da 14 anni, la
grandezza dellEucaristia, la presenza sostanziale di Ges, il Figlio di Dio, in Persona, in ogni
minima particella del pane. Ho cominciato anche a scoprire ed a capire quanto il demonio ha
lavorato, con tanta astuzia e finezza, nella Chiesa Cattolica, a far diminuire la fede, lamore e
lumilt riverenziale davanti a Dio infinito nellEucaristia, la fonte e apice della vita cristiana
(Vat. II: LG 11; CCC 1324). Un anno fa avevo scritto un articolo: Il Dio Infinito Fra Noi
(http://cibo-spir.blogspot.it/2014/01/il-dio-infinito-fra-noi.html).
Sono sempre disponibile per aiutare con le celebrazioni penitenziali.
Vorrei offrire una proposta, unidea mia. Nonostante che sono totalmente convinto che molto
importante ad obbedire questa lettera da Cardinale Arinze, nella lettera di Kiko, Carmen e Padre
Mario, che essi hanno scritto al Papa il 17 gennaio, hanno sottolineato che il far la comunione in
questo modo strumento essenziale per convertire i lontani: abbandonarlo pregiudicherebbe la
loro missione. Le comunit che sono gi in cammino pi di 5 o 10 anni, non mi pare che sono pi i
lontani. E perci se alcuni comunit sono disponibili ad obbedire la lettera da Cardinale Arinze,
concordate con il loro parroco (dove sono ospitate) e con i loro catechisti, sono molto disponibile a
celebrare la Santa Messa nel modo approvato dalla Santa Madre Chiesa con voi.

Nella Convivenza di Inizio Corso 2013-2014, Kiko ha detto alla fine della catechesi ecclesiale: E
importantissimo il punto del catechismo sulla politica, un punto importantissimo. C chi pensa
che la storia immanente, che stiamo andando verso un mondo migliore, con pi democrazia, pi
progresso e possiamo dire che falso! Stiamo andando verso lapostasia, verso lanticristo,
come dice lapocalisse e il catechismo.
Credo in questo periodo molto difficile, con meno preghiera che mai e pi peccati e pi indifferenza
che mai, Satana si maschera da angelo di luce (2Cor 11,14) meglio che mai. E perci, molto
importante di rimanere fedele al Magistero della Chiesa. La Chiesa lancella della Verit, non
lAutore della Verit! Chi Decide La Verit? (http://cibo-spir.blogspot.it/2014/06/chi-decide-laverita.html). Lopera del diavolo si infiltrer anche nella Chiesa in tale modo che vedrete
CARDINALI CONTRO CARDINALI e vescovi contro altri vescovi. La Chiesa sar piena
di quelli che accettano compromessi (La Madonna a Akita, Giappone; 13 ottobre 1973,
lanniversario del grande miracolo del sole a Fatima, 13 ottobre 1917)!
Nel Atto di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria per i sacerdoti aderenti al Movimento
Sacerdotale Mariano, si legge: Soprattutto vogliamo essere uniti al Santo Padre e alla Gerarchia,
con la ferma adesione a tutte le sue direttive, cos da opporre una barriera al processo di
contestazione del Magistero, che minaccia le fondamenta stesse della Chiesa.
Cari fratelli e sorelle, aiutiamoci a vicenda (Eb 3,13) a non scivolare gentilmente (piena di
allegria, Diario di Santa Faustina, no. 153) nellapostasia, con i compromessi, prima che sar
rivelato luomo iniquo, il figlio della perdizione (2Ts 2,3-4)!
Don Jo (Joseph) Dwight (http://giuseppedwight.blogspot.com
------Il seguente la seconda email (http://parolafavita.blogspot.it/2015/02/cibo-spirituale-1502.html)
mandata in febbraio 2015:

Cari amici del Cammino Neocatecumenale,


Siccome ho cercato di servire le comunit neocatecumentali 10 anni, naturalmente alcuni persone
mi hanno parlato a voce, per telefono e per email della mia decisione: In coscienza, davanti a Dio,
non posso pi celebrare una Messa non approvata dalla Chiesa. Alcuni non hanno capito questa
mia decisione; cerco di offrire pi chiarimento.
Si pu trovare la prima email, il mese scorso, che riguarda la Messa Neocatecumenale a:
http://parolafavita.blogspot.it/2015/01/cibo-spirituale-1501.html.

La mia risposta fondamentale quello che ho gi scritto


(http://parolafavita.blogspot.it/2015/01/cibo-spirituale-1501.html). Cio, anche se non capisco tutti i
motivi del elenco di decisioni del Santo Padre nella lettera del 1 dicembre 2005 scritta dal
Cardinale Francis Arinze, mi fido al Vicario di Cristo, e obbedisco le decisioni del Santo Padre.
Perci, cercher a spiegare almeno un po di ci che ho capito della guida e sapienza del Papa
Benedetto, e in particolare, nei Libri Liturgici che guida tutta la Chiesa Cattolica nelle
celebrazioni liturgici, soprattutto quella pi importante, la Santa Messa!
Come ho gi scritto: Il richiamo di Benedetto XVI riguarda i modi in cui i gruppi neocatecumenali
celebrano la Messa. Il Papa vuole che essi si conformino a quanto prescrivono le norme liturgiche
valide per tutta la Chiesa. Nel Discorso del Santo Padre Benedetto XVI alla Comunit del
Cammino Neocatecumenale, il 20 gennaio 2012, Papa Benedetto ha ribadito che le celebrazioni
nelle piccole comunit devono essere regolata dai Libri liturgici, che vanno seguiti
fedelmente, come ha ordinato gi con la lettera dal Cardinal Arinze pi di 6 anni prima.
Anche Papa Giovanni Paolo II ha dato lo stesso richiamo ai Neocatecumenali:
Celebrate l'Eucaristia e, soprattutto, la Pasqua, con vera piet, con grande dignit, con amore per i
riti liturgici della Chiesa, con esatta osservanza delle norme stabilite dalla competente autorit,
con volont di comunione con tutti i fratelli
(Osservatore Romano, 11 febbraio 1983;
http://www.geocities.ws/Athens/Delphi/6919/OR110283.htm).
Come ho gi indicato, latteggiamento dei santi era di fidarsi al Papa, di cercare di capire il
pensiero e il desiderio del Vicario di Cristo, INVECE di cercare, forse con furbizia, i modi di girare
intorno agli ordini del superiore, o di cercare in tutti i modi di giustificare il modo di fare non in
sintonia dellordine del superiore. Perci non cercher a spiegare in un modo casuistica il motivo
per cui Papa Benedetto non ha approvato la Messa Neocatecumenale da punto di vista dei Libri
liturgici, ma piuttosto cercher ad indicare ci che ho capito della sapienza dei Libri liturgici in
generale.
Si pu trovare facilmente i Libri liturgici sul Web; offro i due pi importanti:
Ordinamento Generale del Messale Romano
(http://www.webalice.it/ingcom/Utili_file/Ordinamento%20Messale%20Romano%20NO.pdf)
Redemptionis Sacramentum
(http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/ccdds/documents/rc_con_ccdds_doc_20040423
_redemptionis-sacramentum_it.html)
Questi Libri liturgici offrono alcune cose che si devono osservare ed evitare circa la Santissima
Eucaristia per la Chiesa in tutto il mondo. Al di la delle norme liturgiche normali, si trova le
spiegazioni quando il Sacerdote o il Vescovo deve fare uneccezione secondo le esigenze della

situazione. Ad esempio in una parrocchia piccola il Sacerdote deve distribuire lEucaristia da solo,
mentre in una parrocchia di Huntington Beach, California, dove ho lavorato per un anno (19901991), ci sono circa 1000 persona ad ogni Messa con un Sacerdote, e perci ci sono le spiegazioni
nei libri liturgici quando si pu applicare le eccezioni delle norme per guidare il Sacerdote o il
Vescovo per mantenere pi riverenza possibile davanti alla Santissima Eucaristia. O, ad esempio, le
norme spiegano dove di mettere il Tabernacolo in una chiesa dove c poco turismo e dove c
molto turismo, ecc., sempre con lo scopo di mantenere pi riverenza possibile davanti alla
Santissima Eucaristia. Io sono il Signore, tuo Dio, non avrai altri dei di fronte a me (Es 20,25; CCC 2083-2141). Adora il Signore Dio tuo e a Lui solo rendi culto (Mt 4,10), non alluomo!
Ci sono le norme dellimportanza del presbiterio della chiesa e che il Sacerdote pu dare la pace ai
ministri, rimanendo tuttavia sempre nel presbiterio, per non disturbare la celebrazione. Ci sono le
spiegazioni quando si pu applicare un eccezione per usare una tavola normale per celebrare la
Santa Messa mentre la norma di usare un altare nel presbiterio pi dignitoso possibile per
celebrare la celebrazione pi importante sulla faccia della terra. Non questo ci che il documento
di Cardinale Arinze, ordinato dal Papa, diceva?
5. Sul modo di ricevere la Santa Comunione, si d al Cammino Neocatecumenale un tempo di
transizione (non pi di due anni) per passare dal modo invalso nelle sue comunit di ricevere la
Santa Comunione (seduti, uso di una mensa addobbata posta al centro della chiesa INVECE
DELLALTARE DEDICATO IN PRESBITERIO) al modo normale per tutta la Chiesa di
ricevere la Santa Comunione. Ci significa che il Cammino Neocatecumenale deve camminare
verso il modo previsto nei libri liturgici per la distribuzione del Corpo e del Sangue di Cristo.
C sempre la tendenza di NON mantenere il culto del Creatore, ma di scivolare verso il culto
delle creature nella Santa Messa. E bello stare insieme! Una comunit dei credenti aiuta tanto di
perseverare nella fede, se la comunit ci porta verso Dio, VERSO IL CREATORE! Si sente bene
anche di essere stimato dagli altri intorno nella comunit e nella Chiesa. AMAVANO infatti la
gloria degli uomini pi della gloria di Dio (Gv 12,43). E COME POTETE CREDERE, voi che
prendete gloria gli uni dagli altri, e non cercate la gloria che viene da Dio solo? (Gv 5,44; Gal
1,10). Ma Ges ha detto: GUAI A TE SE TUTTI PARLANO BENE DI TE! (Lc 6,26). Se io
piacessi agli uomini, non sarei pi servitore di Cristo (SantAgostino; Breviario, TO 13; marted).
Ecco il motivo della nostra santa Madre Chiesa di offrirci alcune cose che si devono osservare ed
evitare circa la Santissima Eucaristia, nei libri liturgici. E perci c spesso la tentazione che le
eccezioni (per i casi particolari), luna dopo laltra, accumulate insieme, indicate nei libri liturgici,
diventano la regola (abituale), non soltanto per una Messa o per una parrocchia, ma perfino per le
celebrazioni della Santa Messa per un intero movimento ecclesiale!?!
LA PURIT DINTENZIONE FONDAMENTALE:
Ges vuole il nostro cuore. Se si combatte, se si veglia sul cuore continuamente, si riesce a dare
sempre pi il cuore a Ges con laiuto di Maria. Se non si combatte, se non si veglia sul cuore
proprio continuamente, automaticamente si da il cuore ad altre cose, cose create, ma non al
Creatore! Tu non devi prostrate ad altro Dio, perch il Signore si chiama Geloso: egli un Dio
geloso (Es 34,14). Non seguirete altri dei, divinit, dei popoli che vi staranno attorno, perch il
Signore tuo Dio che sta in mezzo a te, un Dio geloso; lira del Signore tuo Dio si accenderebbe
contro di te e ti distruggerebbe dalla terra (Dt 6,14-15)! Chi ama il padre o la madre pi di me non
degno di me; che ama il figlio o la figlia pi di me non degno di me (Mt 10,37). Se uno viene
a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita,
non pu essere mio discepolo (Lc 14,26). Che cosa direbbe Ges se una persona ama la

comunit pi di Ges, perfino di sfruttare il pi grande sacrificio di Ges, la Santa Messa, per se
stesso o per la comunit?!? Ma se si dice questo impossibile per noi cattolici nella Messa, allora
che cosa sta dicendo Ges in questi brani: Se uno viene a me e non odia suo padre, o la
comunit??? Pensiamo che Ges un po esagerato ma noi uomini moderni siamo intelligenti e
sapienti (Mt 11,25; Lc 10,21)!?!
Qualunque cosa facciate, fatela di cuore come per il Signore e non per gli uomini, sapendo che
come ricompensa riceverete dal Signore leredit. Servite a Cristo Signore (Col 3,23). Se uno
infatti pensa di essere qualcosa mentre non nulla, inganna se stesso. Non vi fate illusioni; non
ci si pu prendere gioco di Dio (Gal 6,3.7).
In certi momenti ho conosciuto che le anime consacrate difendono la propria gloria, fingendo di
difendere la gloria di Dio, ma non si tratta della gloria di Dio, bens della propria gloria. COME
SI POSSONO RUBARE I DONI DI DIO? (Diario di Santa Faustina, no. 1149). Chi vuole
imparare la vera umilt, mediti la passione di Ges (Diario, no. 267).
Suor Maria Gabriella (in purgatorio) ha comunicato a Suor Maria della Croce:
Ahim! quante vite appaiono piene di opere buone e, alla morte, ne saranno vuote... perch
tutte quelle cose buone in apparenza, tutte quelle azioni clamorose, tutta quella condotta che
sembrava irreprensibile, tutto questo non ha avuto Ges solo quale fine. Si voleva far figura,
brillare, passare per esatto osservante degli obblighi della Religione, per una Religiosa fedele alla
regola, ecco il solo movente di tante esistenze. E nell'altra vita, qui, quale delusione! Se sapeste
quante poche persone agiscono per Dio solo, quante poche compiono tutte le loro azioni per Dio
solo... Ahim! quanti rimpianti ci si prepara per il punto di morte, allorch non si sar pi accecati,
ahim! Se si riflettesse qualche volta all'eternit! Che cos' la vita paragonata a quel giorno che non
avr sera per gli eletti, a quella sera che non avr giorno per i malvagi? Si ama tutto sulla terra, ci si
affeziona a tutto, eccetto a Colui che unico dovrebbe avere il nostro affetto ed al quale noi lo
neghiamo. Il Ges del tabernacolo attende cuori che Lo amino e non ne trova. Appena uno su mille
che Lo ama come si dovrebbe amarLo! AmateLo voi; risarciteLo di questa indifferenza tanto
colpevole che c' nel mondo! (8 dicembre 1879).
Un Manoscritto sul Purgatorio (http://purgatorio-mano.blogspot.com).
Lesorcista principale del Vaticano, Padre Gabriele Amorth, nellintervista di 2001, parlando di tanti
vescovi che non credono che il diavolo esiste, ha detto: Potrei farle tantissimi nomi di vescovi e
cardinali che appena nominati in una diocesi hanno tolto a tutti gli esorcisti la facolt di esercitare.
Oppure di vescovi che sostengono apertamente: Io non ci credo. Sono cose del passato. Perch?
PURTROPPO PERCH C STATA LINFLUENZA PERNICIOSISSIMA DI CERTI BIBLISTI, e
potrei farle molti nomi illustri. Noi che tocchiamo ogni giorno con mano il mondo dellaldil,
sappiamo che ha messo lo zampino in tante riforme liturgiche. (Per esempio?) Il Concilio Vaticano
II aveva chiesto di rivedere alcuni testi. Disobbedendo a quel comando, si voluto invece rifarli
completamente. Senza pensare che si potevano anche peggiorare le cose anzich migliorarle. E
tanti riti sono stati peggiorati per questa mania di voler buttare via tutto quello che cera nel
passato e rifare tutto daccapo, come se la Chiesa fino ad oggi ci avesse sempre imbrogliato e
ingannato, e solo adesso fosse finalmente arrivato il tempo dei grandi geni, dei superteologi,
dei superbiblisti, dei superliturgisti che sanno dare alla Chiesa le cose giuste. Una menzogna:
lultimo Concilio aveva semplicemente chiesto di rivederli quei testi, non di distruggerli.
(http://www.preghiereagesuemaria.it/sala/intervista%20a%20padre%20amorth.htm).

La Lex orandi, lex credendi, traducibile, dal latino, con la legge della preghiera la legge del
credere oppure il contenuto della preghiera il contenuto della fede, si riferisce alla relazione tra
il culto e la fede. La liturgia della Santa Messa deve portarci a pi fede nella presenza reale e
sostanziale di Dio infinito nella Santissima Eucaristia, non meno! Gli uomini moderni oggi non
vogliono fare un atto o gesto di umilt neanche davanti a Dio infinito nellEucaristia. Ma non si pu
staccare o separare il corpo dal cuore; si finisce con meno riverenza davanti a Dio anche nel cuore.
E la nostra santa Madre Chiesa sa questo molto bene! Il modo in cui celebriamo la Santa Messa
INFLUISCE TANTISSIMO SULLA NOSTRA FEDE, o sulla perdita della fede lentamente,
nella presenza reale e sostanziale di Dio infinito nella Santissima Eucaristia! Un detto simile a Lex
orandi, lex credendi : Se non si vive ci che si crede, si finisce a credere come si vive. C
sempre le possibilit del minimalismo liturgico. 50 anni fa le persone cercavano ad evitare di
parlare in chiesa davanti a Dio infinito nel tabernacolo; oggi normale di chiacchierare in chiesa!
Mons. Athanasius Schneider ha detto: Coloro che sono fedeli alla fede cattolica o chi promuove la
gloria di Cristo nella liturgia sono etichettati come estremisti". Tali critici potrebbero affermare
che la preoccupazione del Vescovo Schneider sulla Santa Comunione equivale a preoccuparsi del
numero degli angeli su una capocchia di spillo. Ma il vescovo insiste sul fatto che il trattamento
riservato all'Eucaristia al centro della crisi. "L'Eucaristia il cuore della Chiesa", ha detto.
"Quando il cuore debole, tutto il corpo debole." Egli ha sostenuto che ricevere la Comunione in
mano "contribuisce progressivamente alla perdita della fede cattolica nella presenza reale e
nella transustanziazione". Mons. Schneider ha anche respinto l'idea che la preoccupazione per la
liturgia meno importante, o addirittura separata, dalla preoccupazione per i poveri. "Questo
falso. Il primo comandamento che Cristo ci ha dato stato quello di adorare Dio solo. La liturgia
non un incontro di amici. nostro compito prioritario adorare e glorificare Dio nella liturgia e
anche nel nostro modo di vivere. L'amore per i poveri e il nostro prossimo cresce da una vera
adorazione e amore di Dio. una conseguenza."
(http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/06/mons-athanasius-schneider-siamo-nella.html).
I papi non volevano cambiare lusanza di ricevere la Comunione in bocca, ma tanti vescovi e tanti
preti non hanno obbedito il Magistero della Chiesa. Leggete: Memoriale Domini, Inaestimabile
Donum.
(http://www.santuariodivinamaternita.com/Sito/Documenti/MemorialeDomini.pdf;
http://www.adoremus.org/InaestimabileDonum_ITL.html).
Spesso dico ai miei parrocchiani prima del Padre Nostro: Abbiamo fatto quel atto di fede,
ognuno di noi, che cinque minuti fa cera sullaltare soltanto un pezzo di pane e vino, ed adesso c
il Corpo e Sangue, Anima e la Divinit di Ges Cristo, il Figlio di Dio? Se no, la nostra fede
automaticamente diminuisce! I libri liturgici sono proprio per questo scopo! Se non si obbedisce
i libri liturgici della Chiesa Cattolica, automaticamente diminuisce lentamente la fede, lamore e
lumilt riverenziale davanti a Dio infinito nellEucaristia, la fonte e apice della vita cristiana,
senza rendersi conto! I corpi morti galleggiano e vanno gi con la corrente del fiume; per arrivare
alla Verit, a paradiso, bisogna nuotare contro corrente ogni giorno, soprattutto oggi con tante belle
bugie ed inganni subdoli seminati dappertutto dal nostro nemico.
Dico anche ai miei parrocchiani: Se ad un certo punto Don Jo comincia ad dire le cose che non
daccordo con il Catechismo della Chiesa Cattolica degli adulti (CCC), seguite il CCC perch la
Verit, che libera e salva, non cambia. NON SEGUITE DON JO SULLA STRADA DELLA

PERDIZIONE! Devo predicare secondo il CCC, non secondo la mia testa o per il rispetto umano; io
non vado allinferno per nessuno! Orbene, se anche noi stessi o un angelo dal cielo vi predicasse
un vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia anatema! (Gal 1,8).
Tante persone non capiscono come si pu mantenere gli due estremi di fiducia totale in Dio
come i bambini fiduciosi e allo stesso tempo lumilt riverenziale davanti a Dio infinito
nellEucaristia. Cio, come si pu mantenere nella liturgia vicinanza a Dio senza perdere lumilt
riverenziale? Soltanto con laiuto di Dio si pu mantenere il rapporto giusto con Ges che ha due
nature, divino ed umano, il nostro Dio e Creatore, e il nostro Fratello maggiore. Alcuni religioni,
come il musulmano, vedono il Dio lontano, e molto al di sopra di noi, e non capiscono come noi
cristiani possiamo credere che Dio infinito diventato un uomo come noi; leresia di Giansenismo
tende in questa direzione. Ma oggi il pendulo totalmente dallaltra parte in cui si parla soltanto
dellumanit di Ges, e si mette da parte, almeno in silenzio, che Ges anche una delle Persone
della Santissima Trinit. Si trova questo equilibrio fra i due estremi nella tradizione biblica, spiegato
nei documenti del Magistero della Chiesa. Chi veramente si fida a Dio, come i bambini, con laiuto
della nostra Mamma celeste, capisce bene come possibile di mantenere la verit di chi siamo noi e
Chi Dio, che essenzialmente lumilt, che la definizione fondamentale dellumilt! "In verit
vi dico: se non vi convertirete e non DIVENTERETE COME I BAMBINI, non entrerete nel regno
dei cieli (Mt 18,3)! Come si pu diventare un bambino senza la Mamma, la Mamma che ci ha dato
il Santo Rosario, che ci accompagna in ginocchio davanti al suo Figlio eucaristico? La virt pi
fondamentale dei bambini la fiducia! Non per caso, in questi tempi di crisi pi forte che mai, che
Dio ci ha offerto in un modo pi profondo la Divina Misericordia attraverso Santa Faustina: Ges
confido in Te! Ges ha detto a Santa Faustina: PRIMA CHE IO VENGA COME GIUDICE
GIUSTO, spalanco la porta della Mia Misericordia. Chi non vuole passare attraverso la porta della
Misericordia, deve passare attraverso la porta della Mia Giustizia (Diario, 1146). PREPARERAI
IL MONDO ALLA MIA ULTIMA VENUTA (Diario di Santa Faustina, 429).
Nel libretto, Santa Veronica Giuliani Vera Discepola e Apostola di Maria, da Fr. Emmanuele del
Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, si legge:
- E alla Santissima Eucaristia, questa grande invenzione dell'amore, come la chiamava,
alla quale ricorreva (Santa Veronica Giuliani) per chiedere le grazie pi difficili, ottenendo la
licenza di riceverla ogni giorno; e quante volte l'ha ricevuta dalle mani degli Angeli... o di Maria
SS.ma... Bisogna specchiarci nel Diario per capire con quanta poca riverenza e troppa
superficialit avviciniamo oggi il Sacro, e con quanta poca fede nella presenza reale e operante di
Dio in questo mirabile Sacramento, fino al limite della desacralizzazione... Quanto era importante
per lei il modo di riceverLo! ... TUTTI I FRUTTI SPIRITUALI DIPENDEVANO DA CI.
Diceva: Ogni qualvolta che Lo riceviamo nel Santissimo Sacramento, Iddio rinasce nelle anime
giuste che di cuore Lo servono e Lo ricevono con purezza. Basta ricordare che era rapita in
unione con Dio quasi dopo ogni Comunione...
(Cibo Spirituale 1408; http://parolafavita.blogspot.it/2014/08/siracide-282.html).
LA PROFEZIA DI DON BOSCO DELLE DUE COLONNE combaci molto bene con questo
avvertimento di Mons. Schneider e ci fa capire la grande importanza di rimanere molto vicino a
Ges nellEucaristia, con il nostro Rosario in mano, proprio in questo periodo di crisi nella Chiesa e
fuori della Chiesa. E molto interessante in questo suo sogno pi conosciuto che luomo in bianco
al timone della nave in una grande tempesta, attaccata da tutte le parte da altre barche, guida la
nave nella direzione fra le due colonne: in cima ad una si trova Ges eucaristico nel ostensorio,
in cima allaltra si trova la Madonna.

(Visitate: La Profezia di Don Bosco delle due Colonne" a http://www.mariadinazareth.it/don


%20bosco%20sogno.htm).
Beata Anna Katharina Emmerick, monaca agostiniana tedesca (1774 - 1824), proclamata beata il 3
ottobre 2004 da San Giovanni Paolo II, ha scritto:
"Vidi anche il rapporto tra i due papi... Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa
falsa chiesa. Vidi ancora una volta che la Chiesa di Pietro era minata da un piano elaborato dalla
SETTA SEGRETA, mentre le bufere la stavano danneggiando. Ma vidi anche che laiuto sarebbe
arrivato quando le afflizioni avrebbero raggiunto il loro culmine. Vidi di nuovo la Beata Vergine
ascendere sulla Chiesa e stendere il suo manto su di essa. Vidi un Papa che era mite e al tempo
stesso molto fermo...".
(http://profezie3m.altervista.org/ptm_profx_emmerich.htm).
Papa Giovanni Paolo II ci dice:
NON C' PERICOLO DI ESAGERARE nella cura di questo Mistero, perch in questo
Sacramento si riassume tutto il mistero della nostra salvezza.
(http://www.vatican.va/holy_father/special_features/encyclicals/documents/hf_jpii_enc_20030417_ecclesia_eucharistia_it.html).
Il fariseo pensava era molto esagerato quando la peccatrice si rannicchi piangendo ai piedi di
Ges e cominci a bagnarli di lacrime, poi l asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva
di olio profumato (Lc 7,38)!
Nella Lettera del Santo Padre, Benedetto XVI, per l'Indizione dell'Anno Sacerdotale, in Occasione
del 150 Anniversario del "Dies Natalis" di Giovanni Maria Vianney (16-06-2009), Papa
Benedetto ha scritto:
Era (Giovanni Vianney) convinto che dalla Messa dipendesse tutto il fervore della vita di un prete:
La causa della rilassatezza del sacerdote che non fa attenzione alla Messa! Mio Dio, come da
compiangere un prete che celebra come se facesse una cosa ordinaria!. Ed aveva preso
labitudine di offrire sempre, celebrando, anche il sacrificio della propria vita: Come fa bene un
prete ad offrirsi a Dio in sacrificio tutte le mattine! Con le lunghe permanenze in chiesa
davanti al tabernacolo fece s che i fedeli cominciassero ad imitarlo, recandovisi per visitare Ges, e
fossero, al tempo stesso, sicuri di trovarvi il loro parroco, disponibile allascolto e al perdono. In
seguito, fu la folla crescente dei penitenti, provenienti da tutta la Francia, a trattenerlo nel
confessionale fino a 16 ore al giorno. Si diceva allora che Ars era diventata il grande ospedale
delle anime. La grazia che egli otteneva [per la conversione dei peccatori] era s forte che essa
andava a cercarli senza lasciar loro un momento di tregua!, dice il primo biografo. Il Santo Curato
non la pensava diversamente, quando diceva: Non il peccatore che ritorna a Dio per domandargli
perdono, ma Dio stesso che corre dietro al peccatore e lo fa tornare a Lui.[22] Questo buon
Salvatore cos colmo damore che ci cerca dappertutto.
(http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/letters/2009/documents/hf_benxvi_let_20090616_anno-sacerdotale_it.html).

MA OGGI, QUANTI SACERDOTI E VESCOVI FANNO COME IL SANTO CURATO


DARS? Gli ultimi papi ci hanno detto che il peccato pi grave oggi che non c pi il peccato;
abbiamo perso il senso del peccato. Uno dei compiti pi fondamentale per Ges era quella del
Redentore, di liberarci dai nostri peccati per quelli di buona volont che confessano i loro peccati
(Mc 2,17; Lc 5,31-32, ecc.). Perci uno dei compiti pi fondamentale per i Sacerdoti di essere
medico delle anime, di aiutare le anime di identificare e di curare le malattie dellanima, specie
quelle pi gravi che si chiama i peccati mortali, ci, i peccati che rendono lanima morta, ma il
corpo cammina con un anima morta fino alla morte se non c un sacerdote che aiuta la persona a
riconoscere la gravit della loro situazione e di fare una buona confessione! Se i preti non aiutano le
persone ad identificare le malattie del anima, le persone non hanno niente da confessare, e perci
non hanno bisogno di Ges il Redentore, che venuto per i peccatori, non per i giusti che credono
di non avere i peccati. In questo modo la Redenzione annullata per queste persone perch non
credono di aver bisogno del Salvatore.
CHE PENSIAMO DI UN MEDICO CHE NON SI INTERRESSA O NON SI CURA DELLE
MALATTIE e manda a casa le pazienti con le malattie gravi dicendo di non preoccupare perch IL
MEDICO NON VUOLE TURBARE O METTERE IN AGITAZIONE le pazienti? Sarebbe un
ciarlatano, un incompetente, colpevole della negligenza professionale grave; sarebbe citato per
imperizia! Ma se i sacerdoti non parlano dellunica cosa che pu uccidere lanima, il peccato
mortale, perch le persone (pazienti spirituali) non vogliono sentire queste cose, che pensiamo di
quei preti? Se il medico fa in questo modo, la persona pu perdere la sua vita; ma se il medico delle
anime, il sacerdote, fa cos, la persona pu perdere la sua anima immortale che dura per tutta
leternit! Qual vantaggio infatti avr luomo se guadagner il mondo intero, e poi perder la
propria anima? (Mt 16,26; Mc 8,36)?
Dobbiamo riconoscere che la nostra natura umana tale che scivoliamo automaticamente verso
la via pi facile, o verso la via che ci da pi riconoscimento davanti alla gente. Proprio per questo
si trova spesso nei Vangeli dalla bocca di Ges: Vegliate dunque! Sette volte nel Libro dei
Giudici solo, nel Antico Testamento, il popolo dIsraele ha passato il ciclo di: peccare, soffrire,
supplicare Dio, la salvezza da Dio, poi scivolare di nuovo nella mancanza di preghiera e
nellosservare i 10 Comandamenti, e poi tutto da capo, peccare, soffrire E interessante che
quando gli Israeliti erano stanchi nel decidere e fare le cose da soli e hanno sperimentato quanto
meglio di seguire luomo scelto da Dio, hanno finalmente supplicato Gedeone, regna su di noi tu e
i tuoi discendenti, (Gdc 8,22). Quanti cattolici non sono ancora stanchi di seguire le loro teste di
relativismo invece linsegnamento del Magistero della Chiesa?
Voi genitori capite bene la grande tendenza dei figli di prendere la via pi facile; ma anche la
nostra santa Madre Chiesa capisce questo molto bene. Il Concilio Vaticano Secondo, ha dato pi
responsabilit alle persone, ma purtroppo la grande maggioranze, invece di vivere quella
responsabilit come cristiani che vogliono dare la gioia a Ges, che vuole dire cercare di scoprire e
fare ci che Ges vuole, hanno preso la via pi facile come bambini viziati tutta la vita. Ad
esempio, i documenti del concilio ci hanno detto che si pu sostituire astinenza dalla carne ogni
venerd con un altro sacrificio per onorare il giorno che Ges morto per noi, dato che tanti
mangiavano pesci deliziosi venerd che non era un sacrificio. E allora, quasi tutti i cattolici hanno
sentito soltanto le parole che non pi necessario di astenere dalla carne ogni venerd, e nientaltro!
Quando arrivato la pillola in 1960, la grande maggioranza dei cattolici hanno preso la via pi
facile, e perci quando uscito Humanae Vitae cera una grande ribellione dai figli viziati adulti
che erano abituati di un cristianesimo senza la croce, nonostante che questo non porta verso la vera
libert e dopo a paradiso. Ben presto la mentalit contraccettiva ha portato allaborto, eutanasia,

unione gay, Quando non c la Mamma a spingerci, i figli che non si sono responsabilizzati, cio,
quelli che non si sono innamorati con Lui che li ha dato tutto, Ges, si prende la via pi facile, o la
via pi gratificante anche al nostro orgoglio. Dio che totalmente rispettoso del nostro libero
arbitrio, ci aspetta in silenzio per ognuno di noi di dare gratuitamente come abbiamo ricevuto
gratuitamente tutto quello che abbiamo (Mt 10,8).
Quanti ebrei pensavano che quando arriva il Messia tutto sarebbe pi facile e perfino che
sarebbero almeno pi liberi dai 10 Comandamenti? Invece Ges ci ha portare al cuore della legge:
Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per
dar compimento. In verit vi dio: finch non siano passati il cielo e la terra non passer neppure un
iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredir uno solo di questi
precetti, anche minimi, e insegner agli uomini a fare altrettanti, sar considerato minimo nel regno
dei cieli (Mt 5,17-20). Quando i figli partono dalla casa, quanti hanno un atteggiamento di
essere liberi dalle regole dei genitori, e quanti cercano di capire la sapienza di ci che hanno
ricevuto dai loro genitori per il loro vero bene? Quanti cattolici, dopo il concilio ha offerto pi
responsabilit, hanno sfruttato la situazione per fare a testa propria, di fidarsi a se stesso, invece di
cercare di scoprire ed a capire la sapienza dei documenti della nostra Madre Chiesa per il nostro
vero bene insieme con la croce di Cristo?
Se una persona non combatte di ricordare e di fare un atto di fede pi profondo possibile davanti
allEucaristia, soprattutto duranti la celebrazione della Santa Messa, automaticamente la fede,
amore e umilt riverenziale diminuisce! La liturgia, guidata dai libri liturgici della Chiesa, deve
aiutarci a fare proprio questo!
Tanti oggi non vogliono badare ai Libri liturgici che offrono alcune cose che si devono osservare
ed evitare circa la Santissima Eucaristia. Ma quando guardiamo le direttive, in dettaglio, che Dio
ha dato al popolo Israele, che non avevano neanche Dio infinito nellEucaristia, spero che ci fa fare
un esame di coscienza!
Se la sua offerta al Signore un olocausto di uccelli, offrir tortore o colombi. Il sacerdote li offrir
all'altare, ne staccher la testa, che far bruciare sull'altare, e il sangue sar spruzzato sulla parete
dell'altare. Poi toglier il gozzo con le sue immondezze e lo getter al lato orientale dell'altare, dov'
il luogo delle ceneri. Divider l'uccello in due met prendendolo per le ali, ma senza separarlo, e il
sacerdote lo brucer sull'altare, sulla legna che sul fuoco, come olocausto, sacrificio consumato
dal fuoco, profumo soave per il Signore (Lev 1,14-17).
Ci sono due buoni ragione che questo brano non significa niente per noi. Uno che sappiamo
adesso che Dio non pi onorato dai sacrifici degli animali, una cosa primitiva. Noi, come cristiani,
abbiamo un ragione ancora pi forte per non prendere questo brando seriamente, perch sappiamo
che il sacrificio di Calvario che rende tutti gli altri sacrifici inutili e senza scopo.
Ma quando guardiamo pi attentamente il brano ci accorgiamo di altre cose: 1) Ci poteva essere
soltanto due tipi di uccelli: tortore o colombi. Perch questo? In quei tempi, erano gli uccelli pi
nobili. Il punto che soltanto il migliore per Dio. E questo deve applicare anche oggi, quando
faccio ci che faccio per Dio, niente trascurato, deve essere il migliore. 2) Si nota che tutti
dovevano fare i sacrifici; se tu fosse ricco, si sacrifica un agnello; se tu se povero un uccello. Che
cos il motivo per questo? Il motivo era che era un tributo a Dio, un modo di riconoscere la
signoria di Dio, un modo di dire a Dio, sono totalmente dipendente a Dio. Oggi dovevo dire la
stessa cosa! Questo non era un bisogno che soltanto un uomo povero si sentiva 600 anni prima di
Cristo. Io devo fare lo stesso oggi. 3) Guardate i tanti dettagli in tutto questo. Non dice di portare gli

uccelli e il sacerdote li sacrificano. No. Devono essere certi tipi di uccelli. Poi deve esser un
sacerdote che li porta allaltare, poi ne staccher la testa, che far bruciare sullaltare (Lev 1,1417). Ci sono circa 10 specificazioni che bisogna osservare qui. Che cosa implica questo? Se
qualcuno mi da gli istruzioni molto specifici di dove devo guardare, come devo sedermi, come
devo parlare, capirei che questa cosa molto importante. Il pi preciso e specificato, il pi che si
mette laccento sul significato di questo. Il punto che: quando si fa ci che si fa per Dio, non si
pu essere negligente o sciatto; bisogna essere molto diligente e attento. Dio merita soltanto il
meglio da ognuno di noi. Qui le direttive vengono da Dio attraverso Mos; per i cattolici le
direttive vengono da Dio attraverso il Magistero della Chiesa!
Il Magistero della Chiesa ci ha dato tante direttive per aiutarci di non trascurare le cose di Dio, in
particolare lEucaristia! Il problema che quando manca la fede, la fede di credere che le
direttive di Mos o del Magistero della Chiesa sono direttive da Dio, o perfino non se ne frega,
queste direttive da Mos o dal Magistero della Chiesa sono prese come le prendono i figli viziati o
ribelli o superbi dai genitori; si interpreta le direttive come da una mamma, non considerata tanta
intelligente, che forse brontola e rompe le scatole troppo. Perfino i figli ribelli accusano i genitori
di essere superbi perch non fanno come fanno la grande maggioranza delle persone oggi che si
sono lasciati scivolare nel relativismo, la via pi facile e pi gratificante al nostro individualismo
personale! Perfino i figli non fiduciosi dicono ai genitori di stare zitti, perch i genitori sono
peccatori, i preti sono peccatori, e perci, tutti zitti! Quanti cattolici oggi fanno come figlio buoni
che si fidano ai loro genitori e cercano di capire le direttive dei genitori invece di cercare tutte le
scusa e tutte le scappatoie per fare a testa loro???
Anche nel libro di Levitico, Dio spiega latteggiamento, LO SPIRITO IN CUI BISOGNA AMARE
IL PROSSIMO:
Quando mieterete la messe della vostra terra, non mieterete fino al margine del campo e non
raccoglierai ci che resta da spigolare del tuo raccolto; lo lascerai per il povero e per il forestiero. Io
sono il Signore, il vostro Dio" (Lev 23,22). Questi sono gli istruzione per i proprietari ricchi in quei
giorni; era il modo che i vedovi e gli orfani potevano sostenersi spigolando nella compagna, come
hanno fatto Rut e Noemi. Era un modo a dire agli ebrei di pensare ai bisogni degli altri intorno,
soprattutto i pi bisognosi. Ma questo brano indica anche di non fare il bene soltanto per il bene,
come tanti fanno oggi. Cio, si sente bene perch fanno un po di carit, che non male, ma c un
motivo pi alto suggerito qui. Si fa questo non per sentirsi bene quando si aiuta qualcuno bisognoso,
e neanche per la giustizia di dare il superfluo che hanno tanto bisogno. NO. Il ragione dato qui :
Io sono il Signore, il vostro Dio; cio, di farlo per amore di Dio. E questo motivo biblico che
inibisce che lopera non soltanto unazione sociale. Quando i cristiani dimenticano questo, che
stanno facendo lopera per lonore di Dio, non sono meglio che qualsiasi operaio del governo che
coinvolto nel aiutare i poveri. Perfino il capo degli assistenti sociali in tutta India ha detto una volta
a Madre Teresa di Calcutta: Finalmente ho capito la differenza fra noi assistenti sociali e voi suore;
voi lo fate per Qualcuno, e noi per qualcosa! E questo capo non era neanche cristiano!
In unintervista, della rivista Time Magazine (1989), Madre Teresa di Calcutta era chiesto:
Perch hai avuto cos tanto successo? Madre Teresa ha risposto: Ges si fatto pane di vita per
darci vita. Ecco dove cominciamo la giornata, con la Messa. E finiamo la giornata con ladorazione
del Santissimo Sacramento. Non credo che potevo fare questo lavoro neanche per una settimana se
non facevo quattro ore di preghiera ogni giorno. (http://www.servelec.net/mothertheresa.htm).
Quando ho visto Madre Teresa (insieme con Jean Vanier, fondatore dellArche, per le persone
handicap mentale) nella chiesa di Mondo Migliore (Rocca di Papa, Roma; gennaio 1989), come lei

guardava lEucaristia e come lei si inchinava fino al punto di toccare la sua testa sul pavimento
freddo di marmo durante la consacrazione della Messa, mi ha fatto una grande impressione! Madre
Teresa non ha mai aperto una nuova casa per le sue suore se non cera la possibilit di avere non
soltanto la Santa Messa ogni giorno, ma anche ladorazione ogni giorno; perch lei diceva che
passando tempo in adorazione davanti a Ges eucaristico, la fede cresce nella presenza reale,
sostanziale e personale di Ges, e perci si vede sempre pi con gli occhi di fede la presenza di
Ges nei fratelli pi piccoli. Il moto di vita di Madre Teresa era: lavete fatto a me (Mt 25,40)!
TANTE VOLTE OGGI, NELLE MESSE, C TANTA ENFASI SULLE PERSONE, SULLA
MUSICA, SUL BALLARE, SUI PALLONI Si pu chiedere, dove siamo? Siamo nel business di
divertimento, e poi dopo le persone si stancano di quello? E importante di amare il prossimo, ma
spesso la Messa diventata una cosa sociale, mentre spesso lidea di sacrificio, Calvario,
comunione con Dio sembra a scivolare via. Con le innovazioni liturgiche non approvate e
malconsigliate, perdiamo il senso del sacro, la profondit del mistero, lo stupore davanti al mistero
del Sacrificio di Ges per la redenzione del mondo. Dopo il Concilio Vaticano in tante chiese si
sono spostato il Tabernacolo dal centro, e le persone non fanno pi la genuflessione davanti a Dio;
hanno cambiato il santuario cos facile entrare nella parte della chiesa, il presbiterio, che prima era
considerato sacro e riservato. Tutte queste eccezione delle regole fate dai grandi geni, dei
superteologi, dei superbiblisti, dei superliturgisti che sanno dare alla Chiesa le cose giuste, come
ha detto Padre Gabriele Amorth, hanno intaccato il senso del sacro; non c pi!
LENTAMENTE LA PREGHIERA NELLE FAMIGLIE DIMINUITA; pochissime famiglie
pregano il Rosario insieme oggi. A causa che c molto meno preghiera oggi, tanti anziani, che
ancora vengono in chiesa la domenica, si brontolano perch la Messa troppo lunga, mentre hanno
tanto tempo per tutte le altre cose, essendo gi in pensione. Un sacerdote dalla Francia mi ha detto
che pochissimi cattolici in Francia vengono alla Messa domenicale, e non vogliono neanche una
Messa funebre ma vogliono soltanto un po di acqua santa al cimitero sopra la barra. Fra altro, ecco
le conseguenze di non seguire i libri liturgici con il motivo: che il far la comunione in questo
modo strumento essenziale per convertire i lontani: abbandonarlo pregiudicherebbe la loro
missione. Mi pare di fare la Santa Messa in questo modo pregiudicherebbe la fede di tutti che
celebrano la Messa in questo modo, lentamente senza rendersi conto! I teologi ci spiegano
che Giuda Iscariota credeva di costringere Ges di far vedere il suo potere davanti a tutti per salvare
il popolo dai Romani; ma non ha fatto le cose secondo Dio in umilt sulla croce, ma secondo il
mondo, in un modo trionfale davanti agli uomini.
Quanti giovani sacerdoti riescono, con il loro carisma personale, un dono da Dio, ad attirare i
giovani nelle parrocchie, ma dopo non sfruttano questo dono da Dio per portare i giovani verso
Ges nellEucaristia, con laiuto di Maria, ma finisce come una comunit che esiste per serve se
stessa, che serve la gratificazione delle persone nella comunit? Egli (Ges) deve crescere e io
invece diminuire (Gv 3,30). In verit, in verit vi dico: se il cicco di grano caduto in terra non
muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. Chi ama la sua vita la perde e chi odia
la sua vita in questo mondo la conserver per la vita eterna (Gv 12,24-25). Se una persona, con un
carisma da Dio, non muore nelle mani di Dio, nelle mani della guida del Magistero della Chiesa,
non ci saranno frutti veri che durano.
A chiunque fu dato molto, molto sar chiesto; a chi fu affidato molto, sar richiesto molto di pi
(Lc 12,48). Ma il profeta che avr la presunzione di dire in mio nome una cosa chi io non gli ho
comandato di dire, o che parler in nome di altri dei, quel profeta dovr morire (Dt 18,20)!

STIAMO LASCIANDO DIETRO LA TRADIZIONE BIBLICA, perch nellAntico Testamento,


cera una riverenza profonda per il sacro. I loro atteggiamenti nel Tempio dove cera lArca
dellAlleanza (molto meno di Dio infinito nellEucaristia!) dove c la presenza speciale di Dio, il
modo in cui hanno offerto i sacrifici, avevano un senso tangibile del senso di Dio, la vicinanza di
Dio. Tutte sapevano come si dovevano comportarsi! Soltanto il sommo sacerdote, una volta
allanno (la festa di Yom Kippur), entrava nella seconda Tenda del Tempio (Es 30,10; Lv 16,2-29;
Ebr 7,27; 9,7). Non sono entrato nel Tempio in fretta una volta allanno; il motivo era rispetto, non
dimenticanza o trascuratezza. Perfino oggi gli ebrei non pronunciano il nome proprio di Dio ma
YHWH, per far rispetto e riverenza, per creare un senso di timore. Cos quando si legge il testo e si
vede la parola YHWH, non si pensa neanche a pronunciarla. In questi piccoli modi, si fa crescere
e si costruisce il senso del sacro. Ed i grandi geni, dei superteologi, dei superbiblisti, dei
superliturgisti che sanno dare alla Chiesa le cose giuste hanno gettato tutte queste segni e
discipline che la Chiesa ha sviluppato duranti gli secoli, proprio per creare un senso del sacro, del
timore, in particolare di fronti allEucaristia.
Si giustifica questo gettare questi segni e discipline per attirare i lontani, o per far sentire a loro
aggio i bambini di 8 o 9 anni, mentre nelle scuole si insegna leducazione sessuale a questi bambini
che 60 anni fa era soltanto per i ragazzi pi grandi che doveva essere spiegato dai genitori al
momento giusto per ogni figlio o figlia! Si vede che questa sperimentazione ha fallito; un
fallimento terribile! Se si sperimenta in questo modo con la matematica, le persone gridano; non si
lasciano fare. I nostri figli si sono cresciuti senza una comprensione della fede e del sacro, senza
una comprensione giusta dellEucaristia, massacrata! Non deve introdurre la questione di rendere la
Messa o lEucaristia pi attraente; non andiamo alla Santa Messa per divertirci! Si va per adorare
Dio e per pagare il nostro debito, anche quando non c la voglia, si va! Non siamo dicendo questo
ai bambini, ai ragazzi, soprattutto con il nostro esempio di fede che visto nei nostri atteggiamenti
senza parole davanti allEucaristia; la Santa Messa non per divertirsi!
DICONO CHE LA MESSA UN PASTO, ma quasi mai si sente che la Messa un sacrificio santo!
Abbiamo perso la tradizione biblica di mantenere la prima priorit di rendere culto a Dio, non
alluomo! Perci oggi la prima priorit di avere un senso di stare insieme, mettendo da parte la
questione del culto a Dio. Certo un pasto favorisce lesperienza conviviale; e perci si promuove
quello. La grande cosa (the big thing) di stare insieme. Quindi laltare una tavola; e
lEucaristia un pasta.
Non vuol dire che lEucaristia non un pasto, dopo tutto modellato sullUltima Cena. Ma anche
un sacrificio, e la tavola anche un altare sul quale un sacrificio fatto. GLI ESEGETI DELLA
SACRA SCRITTURA E DEL PRIMO PERIODO DELLA COMUNIT CRISTIANA ci spiegano
che quando guardiamo i tempi degli apostoli, il periodo dopo la risurrezione di Ges, la prima
generazione dei cristiani erano ebrei, e hanno continuato ad essere ebrei dopo la risurrezione. E
perci ogni sabato sono andati alla sinagoga dove hanno letto qualche brano della Sacra Scrittura.
Poi sono andati la Tempio dove ci sarebbero il sacrificio nel pomeriggio. Poi nel anno 70 AD, il
Tempio era distrutto, e perci non si andava pi al Tempio. Leggiamo negli Atti degli apostoli, che
Giovanni e Pietro andava al Tempio, come una cosa di routine, al sacrificio del pomeriggio. Adesso
non c pi il Tempio. Continuano ad andare alla sinagoga finch i loro confratelli ebrei hanno
deciso che il loro credo in Ges, che chiamavano il Rabbi nazareno, il loro credere in questa
persona come il Messia, disqualifica loro come ebrei, ed erano scomunicati. Cos adesso queste
persone, come fanno il culto di adorazione? Hanno sempre fatto ci che il Signore ha comandato di
spezzare il pane. Che cosa hanno fatto? Hanno messo insieme la forma di culto basato
sullesperienza della sinagoga e sullesperienza del sacrificio al Tempio. Perci la liturgia della

Parola che abbiamo oggi una riflessione della sinagoga le letture, preghiere su queste letture,
unomelia su queste letture. Poi si va allaltare dove c la controparte di oggi del Tempio dove c
un vero sacrificio. I libri liturgici ci tengono a non perdere questo patrimonio prezioso, guidato
dallo Spirito Santo, in cui nella Messa ci sono le parte della sinagoga, del sacrificio ed del spezzare
il pane!
Noi siamo al servizio di Dio, non Dio a servizio di noi! La prima domanda nel catechismo dei
bambini era: Chi ti ha creato? Abbiamo risposto da bambini: Dio. La seconda domanda era: Perch
Dio ti ha creato? Abbiamo risposto: Per conoscere Dio, per amarLo e per servirLo, per stare insieme
con Lui in paradiso. Per tantissime persone oggi, la religione, la liturgia, la parrocchia, il parroco, il
papa e perfino Dio stesso, esistano per servire noi! Il culto delluomo invece del culto di Dio! Per
tantissime persone oggi la religione non esiste per aiutarci a scoprire la volont di Dio e per fare la
volont di Dio!
Per tante persone i documenti della Chiesa, in particolare i Libri liturgici, ed anche i scritti dei
papi e dei santi in riguardo di queste cose, sembreranno esagerati, dopo anni di scivolare nelle
eccezioni, nel nostro relativismo. Nella sua omelia alla Messa prima del conclave che lha presto
eletto Papa Benedetto XVI, lallora Cardinale Ratzinger ha detto: Avere una fede chiara, secondo il
Credo della Chiesa, VIENE SPESSO ETICHETTATO COME FONDAMENTALISMO.
Mentre il relativismo, cio il lasciarsi portare qua e l da qualsiasi vento di dottrina, appare come
lunico atteggiamento allaltezza dei tempi odierni. Si va costituendo una dittatura del
relativismo che non riconosce nulla come definitivo e che lascia come ultima misura solo il proprio
io e le sue voglie.
(http://www.vatican.va/gpII/documents/homily-pro-eligendo-pontifice_20050418_it.html).
Il professore, Dr. Scott Hahn, dellUniversit Francescano di Steubenville, Ohio, ha detto che la
crisi nella Chiesa ha cominciato quando i Cattolici hanno cominciato a vedere lEucaristia come
una cosa sacra invece la Persona divina!
Il Servo di Dio, Arcivescovo Fulton Sheen, ha detto che quando c il diminuire della fede dei
Cattolici lo sar sempre visto in riguardo del Eucaristia, alla loro devozione allEucaristia. E
lui fa vedere questo dal Vangelo di Giovanni, cap. 6, quando Ges ha parlato del pane di vita, che
ha promesso a dare alle persone. E ha detto che la mia carne p vero cibo e il mio sangue vera
bevanda (Gv 6,55). E cos tanti dei suoi seguaci sono andati via. LArcivescovo indica che Ges ha
perso anche alcuni discepoli quel giorno e perfino uno dei suoi apostoli. Disse allora Ges ai
Dodici: "Forse anche voi volete andarvene?". Gli rispose Simon Pietro: "Signore, da chi andremo?
Tu hai parole di vita eterna; noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio". Rispose
Ges: "Non ho forse scelto io voi, i Dodici? Eppure uno di voi un diavolo!". Egli parlava di
Giuda, figlio di Simone Iscariota: questi infatti stava per tradirlo, uno dei Dodici (Gv 6,67-71).
Arcivesovo Sheen indica che Ges sta parlando di Giuda che non ha creduto nellEucaristia. Oggi
ci sono tanti cattolici, e tanti responsabili cattolici, che non credono nella presenza reale!
Come mai tante persone NON VOGLIONO CONSIDERARE LA POSSIBILIT DI
SCIVOLARE NELLA NEGLIGENZE DI MANTENERE RISPETTO E LUMILT
RIVERENZIALE DAVANTI A GES EUCARISTICO, mentre si rendono conto del pericolo di
scivolare nelle cose normale della vita? Se il marito o la moglie trascura il rapporto con la sposa o

lo sposo, si sa che cosa succede a quel rapporto matrimoniale! Se i maschi guardano abitualmente la
pornografia, senza pentirsi e senza lottare contro questa tentazione, si finiscono a guardare le donne
come gli oggetti di piacere, invece di persone da apprezzare ed a stimare. Quando i mariti, che
sono abituati a guardare la pornografia, fanno l'amore con le loro mogli, fanno l'amore con
l'immagine pornografica nella loro testa, non con le loro mogli, che un vero tradimento
(http://parolafavita.blogspot.it/2013/04/giacomo-59.html)! Quando una ragazza sfrutta il suo corpo
mezzo nudo come lesca, lei attira i pesci che sono interessati nel suo corpo; quando uno di questi
pesci si stufa del suo corpo, lui va ad un altro corpo e lei cade nella depressione e si domanda
perch?!? Se lei si copre modestamente il suo corpo e sfrutta il mistero della sua personalit unica
che Dio lha data, lei attirer ragazzi che sono interessati nel suo carattere unico che irrepetibile e
quindi questattrazione durer una vita intera, con laiuto della preghiera, e nelleternit! Questo
non facile quando la grande maggioranza dei pesci maschili sono diventati intossicati, fino al
punto di modificare i loro cervelli, con la pornografia e quindi sono plagiati e stimolati fortemente
di cercare ci che vedono nelle riviste pornografici, la TV, i corpi perfetti che non esistono. Le
ragazze finiscono di cercare di competere con i modelli truccati, mascherati e camuffati
perfettamente e finiscono di fare le diete e tanti altri tipi di esercizi corporali. Una mia nipote nella
California ha avuto grande difficolt di superare la malattia di anoressia!
Ges eucaristico vuole essere trattato come un Persona da amare, NON COME UN
OGGETTO SACRO che serve per creare comunit o per altri motivi!!!
interessantissimo leggere gli scritti di Suor Lucia di Fatima:
A volte trovavamo il piccolo Francesco, che si era nascosto per "pregare o per pensare", come
diceva lui, al Signore, triste per causa di tanti peccati. Se gli domandavamo: - Francesco, perch non
dici a me e a Giacinta di pregare con te? Rispondeva: - Mi piace di pi pregare da solo, per pensare
e consolare il Signore che molto triste. Un giorno gli chiesi: - Francesco a te cosa piace di pi:
consolare il Signore o convertire i peccatori, perch non vadano pi anime all'inferno? - Mi piace di
pi consolare il Signore. Non hai notato come la Madonna, anche nell'ultimo mese, divent cos
triste, quando disse di non offendere pi il Signore Dio, che gi tanto offeso? Io vorrei consolare il
Signore e poi convertire i peccatori affinch non l'offendessero pi.
Per tantissimi cattolici oggi, la prima priorit luomo o la comunit, non Dio. Tutto rovesciato,
per motivi che sembrano buoni! Ecco come Satana si maschera da angelo di luce (2Cor 11,14)!
QUANTE PERSONE SONO INNAMORATE CON GES come Beato Francesco di Fatima,
che vogliono consolare il Cuore Sacro di Ges ed il Cuore Immacolato di Maria? Santo Padre Pio
ha detto che Ges soffrir fino alla fine del mondo per i nostri peccati, perch per Dio, non c il
passato neanche il futuro, ma leterno presente. Alla Santa Messa siamo realmente presente al
Calvario, il sacrificio di Ges sostanzialmente; ma quanti cattolici vogliono scoprire o sapere questa
realt per mettere Dio al centro della liturgia, al centro della Santa Messa, invece le persone o la
comunit?
Beato Francesco di Fatima, dopo aver ricevuto lEucaristia dallAngelo a Fatima, ha cominciato a
passare almeno tre ore ogni giorno davanti al Tabernacolo.
Santo Padre Giovanni Paolo II ha detto nel suo omelia al Santuario di Nostra Signora del Rosario di
Ftima; Sabato, 13 Maggio 2000:

Pi tardi Francesco, uno dei tre privilegiati, osservava: "Noi stavamo ardendo in quella luce che
Dio e non ci bruciavamo. Com Dio! Non si pu dire. Questo s, che noi non lo potremo mai dire".
Dio: una luce che arde, per non brucia. Fu la medesima percezione che ebbe Mos, quando vide
Dio nel roveto ardente; in quell'occasione Dio gli parl, dicendosi preoccupato per la schiavit del
suo popolo e deciso a liberarlo per mezzo di lui: "Io sar con te" (cfr Es 3, 2-12). Quanti accolgono
questa presenza diventano dimora e, conseguentemente, "ROVETO ARDENTE" dell'Altissimo.
(http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/travels/documents/hf_jpii_hom_20000513_beatification-fatima_it.html).
I figli di questo mondo, infatti, verso i loro pari sono pi scaltri dei figli della luce (Lc 16,8).
Satana ed i suoi seguaci sanno bene la tattica di far scivolare le persone lentamente nella direzione
secondo la loro agenda.
La religione non teme il punto del stiletto; ma pu svanire sotto la corruzione. Non ci
stanchiamo della corruzione: possiamo usare un pretesto, come lo sport, ligiene, le termale di
villeggiatura. E necessario di corrompere, che i nostri ragazzi e le ragazze prendono labitudine di
nudismo nel vestirsi. Per evitare troppo reazione, si dovr progredire in un modo metodico: prima,
svestirsi fino al gomito; poi fino al ginocchio; poi le braccia e le gambe scoperte totalmente; dopo,
la parte superiore del petto, la spalle, ecc, ecc. (International Review on Freemasonry, 1928).
In unintervista con il Segretario dellAgricoltura, Esra Taft Benson, durante lamministrazione di
Eisenhower, Khrushchev ha detto: Voi americani siete cos creduloni. No, non accetteresti il
comunismo in blocco; ma continueremo a darvi le piccole dose di socialismo finch vi sveglierete
finalmente e vi scoprirete che avete gi comunismo. Non dovremo combattervi; noi indeboliremo
cos tanto la vostra economia FINO AL PUNTO CHE CADRETE NELLE NOSTRE MANI COME
UN FRUTTO TROPPO MATURO.
Su un Website si trova il seguente in merito della massoneria e la corruzione sessuale:
2) "Il nostro compito di promuovere l'ondata della pornografia e di presentarla con simpatia
come il fine supremo della libert artistica" (Parola d'ordine del Partito Comunista Italiano).
3) "Se vogliamo distruggere una nazione, dobbiamo prima distruggere la sua morale; poi ci
cadr in grembo come un frutto maturo. Svegliate l'interesse della giovent per il sesso e sar
vostra" (Lenin).
http://cattoliciliberi.forumcommunity.net/?t=25524939
(http://parolafavita.blogspot.it/2013/04/giacomo-59.html)
Quando Papa Paolo VI ha pubblicato lenciclico profetico, HUMANAE VITAE (1968), cera una
reazione negativa incredibile non soltanto dalla parte dei laici che volevano godere i piaceri dei
rapporti sessuali senza qualsiasi responsabilit o apertura alla vita usando anticoncezione artificiale,
ma anche dalla parte di un gran numero dei preti e dei vescovi, perfino qualche conferenza
episcopale (i.e., il Winnipeg Statement dei vescovi canadesi)! PRIMA DI 1930 TUTTE LE
DOMINAZIONE PRINCIPALI PROTESTANTI ERANO DACCORDO CON LA CHIESA
CATTOLICA che luso dellanticoncezione artificiale era un male grave e un peccato serio. Quando
la Chiesa Anglicana ha cambiato la sua posizione in 1930 (Lambeth Conference) le altre chiese

protestanti hanno seguito velocemente mentre Papa Pio XI ha riaffermato linsegnamento costante
della Chiesa su questo grave male nel suo enciclico Casti Cannubii (1930).
QUANDO LA CHIESA ANGLICANA HA APPROVATO ALLINIZIO LUSO DI
ANTICONCEZIONI NEL 1930, ERA SOLTANTO PER MOTIVI GRAVI e esclusivamente per
sposati che sono stati generosi alla vita. Comunque, offrendo una apertura per anticoncezione, la
frase qualificante per motivi gravi era ignorata quasi subito. Luso successivamente
dellanticoncezione era visto come un comportamento virtuoso, e perfino lolocausto silenzioso
dellaborto diventato una scelta etica e privata del controllo delle nascite. I bambini non-nati,
non-voluti non hanno pi una protezione legale; sono strappati in pezzi dopo essere ammazzati
brutalmente. I BAMBINI NON SCELGONO DI MORIRE! NON QUESTO UN BUON
ESEMPIO DI ESSERE SU UNA BRUTTA CHINA? Il giuramento ippocratico per gli assistenti
della salute anni fa era: Amministrer nessun abortivo a una donna in cinta. Il giuramento
ippocratico originale ha riconosciuto che laborto era una forma di fare violenza non soltanto al
bambino ma anche alla donna. In inglese, leggete: CONTRACEPTION: WHY NOT?
(http://www.catholiceducation.org/articles/sexuality/se0002.html). Janet Smith spiega perch la
Chiesa Cattolica continua ad insistere, di fronte alla posizione apposta tenuta dal resto del mondo
moderno, che lanticoncezione una delle invenzioni peggio dei nostri tempi.
Appena che non vediamo la vita come un dono prezioso ma soltanto come una convenienza per
noi stessi, la nostra societ precipita velocemente nel caos dellinferno nella cultura della morte!
Quando tutto crolla totalmente e saranno grande sofferenza e confusione, la grande maggioranza di
domander perch. Siamo cos cechi al nostro egoismo fondamentale, superbia, pigrizia e mancanza
di carit che ha causato questo catastrofe! In inglese, si pu visitare articoli delle profezie di
Humanae Vitae (Prophecies of Humanae Vitae (http://pop.org/201003231196/prophecies-ofhumanae-vitae).
Ecco lagenda dellangelo di luce che si maschera da angelo di luce (2Cor 11,14)! Passo dopo
passo: la pornografia, lanticoncezione, laborto, leutanasia, matrimoni gay verso la cultura della
morte! Ecco lagenda del angelo di luce lavorando nella Chiesa di toglierci le grazie dallEucaristia
con la perdita di fede, lamore e lumilt riverenziale davanti alla fonte e apice della vita
cristiana! SANTO PADRE PIO ha detto: Il mondo pu pi facilmente sopravvivere alla
sparizione della luce del sole, che alla sparizione del SACRIFICIO della MESSA.
Satana sa molto bene il principio di una brutta china, lentamente. Gli attivisti Gay dopo il War
Conference (Conferenza di Guerra) in Warrenton, Virginia (febbraio 1988), poi dopo con il libro
After the Ball (1989), hanno programmato bene come plagiare e manipolare il pubblico
americano di perdere il senso del peccato grave dellatto di omosessualit. Visitate in inglese la
sezione: 37. The Astounding Impact of the Ruthless Manipulation of Militant Gay Activists!
(Catholic Prophecy Today; http://markbeast.blogspot.com). Cento anni fa latto di omosessualit
era considerato di essere sodomia ed era identificato come un atto. E sempre sodomia. Ma nei anni
1960 in poi sodomia era condizionata. La condizione di omosessualit era ridefinita come una
condizione invece di un atto. Mentre si pu criticare un atto e perfino dice che un atto criminale,
come si pu criticare una condizione con cui una persona soffre? Come si pu criticare un atto che
uno fa che ha questa condizione deplorevole? Non potete essere pi compassionevole?!? E POI
DALLA CONDIZIONE ABBIAMO ADESSO UNIDENTIT!

Questa tecnica non nuova. Nel 1970, il CALIFORNIA MEDICAL JOURNAL ha pubblicato un
articolo come laborto sarebbe un affare redditizio; nellarticolo era ammesso che se si presenta alla
popolazione degli Stati Uniti non andrebbe bene perch gli il popolo dellAmerica non
permetterebbe mai di ammazzare un bambino nel grembo. Era riconosciuto nellarticolo che tutti
sanno che la vita comincia al momento della concezione. Perci dovevano cambiare il linguaggio;
dovevano cambiare il modo in cui le persone riferiscono al bambino nel grembo; dovevano
cominciare a spersonalizzare il bambino. (Visitate in inglese: Recycling Wrongs: All Over Again;
http://lawreview.vermontlaw.edu/articles/v32/3/short.pdf; http://www.all-creatures.org/murti/pubthelib-01.html; http://www.prolifecare.com/holyinnocents/evidence.html).
Per cambiare quei concetti bisogna offuscare, bisogno cambiare la terminologia, bisogna
cambiare il linguaggio, bisogna razionalizzare, bisogna fare qualcosa astratta ci che Dio fa molto
chiaro.
Positivismo sembra come una cosa bella e ragionevole, di adattare le leggi per i nostri nuovi
tempi e nuovi bisogni. Ma linganno incredibile che gli ufficiali del governo ed i giudici nominati
applicano positivismo individualmente come piccoli dittatori senza lasciare i cittadini votare sul
cambiare le leggi per i loro nuovi tempi e nuovi bisogni. I fondatori degli Stati Uniti, avendo
sofferto sotto i governi tirannici e avendo visto la follia della Rivoluzione Francese, sapevano molto
bene che la costituzione migliore nel mondo sbricioler se i cittadini perdono la loro fede e la loro
morale.
Scrivo queste cose per farci capire la strategia del nostro nemico in riguardo allEucaristia.
BISOGNA CAMBIARE LEUCARISTIA DALLA PRESENZA REALE, sostanziale di Ges
Cristo in Persona, ad una cosa sacra, come un crocifisso; bisogna togliere i gesti esteriori di
umilt riverenziale davanti allEucaristia! Satana sa molto bene che non si pu staccare o
separare il corpo dal cuore; si finisce con sempre meno riverenza davanti a Dio anche nel cuore. E
la nostra Madre Chiesa sa questo molto bene! I figli viziati dicono alla mamma: Stai zizza
mamma; abbiamo gi sentito queste cose, basta! Satana adopera la stessa strategia come nella
rivoluzione sessuale, plagiandoci con il mass media che si pu staccare e separare il corpo dal
cuore e dalla mente per potere usare il corpo per il piacere senza le conseguenze alla persona. Ma
come mai tante persone entrano nella depressione nella nostra cultura sessualizzata; tre volte pi fra
le femmine?!?
Perfino Ges stesso si lamentava spesso di questa perdita di fede con Santa Faustina:
Quanto mi addolora che le anime si uniscano cos poco a Me nella santa Comunione! Attendo le
anime ed esse sono indifferenti per Me. Le amo con tanta tenerezza e sincerit ed esse non si
fidano di Me. Voglio colmarle di grazie, ma esse non vogliono riceverle. Trattano con Me come
con una cosa inerte eppure ho un cuore pieno d'amore e di Misericordia. Affinch tu possa
conoscere almeno un po' il Mio dolore, pensa alla pi tenera delle madri, che ama molto i suoi figli,
ma i figli disprezzano l'amore della madre. Immagina il suo dolore, nessuno riuscir a consolarla.
Questa un'immagine ed una pallida somiglianza del Mio amore (Diario di Santa Faustina, no.
1447).
Oggi, dopo la santa Comunione, Ges mi ha detto quanto desidera venire nel cuore degli uomini.
Desidero unirMi con le anime umane; la Mia delizia unirMi con le anime. Sappi, figlia Mia, che
quando nella santa Comunione vengo in un cuore umano, ho le mani piene di grazie di ogni genere
e desidero donarle all'anima, ma le anime non Mi prestano nemmeno attenzione, Mi lasciano

solo e si occupano d'altro. Oh, quanto triste per Me che le anime non conoscano l'Amore! Si
comportano con Me come con qualche cosa inerte. Ho risposto a Ges: O Tesoro del mio
cuore, unico oggetto del mio cuore e completa delizia della mia anima, desidero adorarTi nel mio
cuore come sei adorato sul trono della Tua gloria eterna. Desidero ricompensarTi almeno in piccola
parte col mio amore per la freddezza di un cos gran numero di anime. O Ges, ecco il mio cuore
che per Te una dimora, alla quale nulla ha accesso: Tu riposa in esso come in un bel giardino. O
mio Ges, arrivederci. Io debbo andare al mio lavoro, ma Ti dimostrer il mio amore col sacrificio,
non tralasciando n permettendo che mi sfugga alcuna occasione per esso (Diario di Santa
Faustina, no. 1385).
Suor Maria Gabriella (in purgatorio) ha comunicato a Suor Maria della Croce:
(3 ottobre 1880) Oh, se vi fosse dato di comprendere come Ges trattato con indifferenza e
disprezzo sulla terra, non solo dalla gente comune, com' insultato, schernito, messo in ridicolo,
anche da coloro che dovrebbero amarlo! Cos l'indifferenza si trova nelle Comunit, fra i Religiosi e
le Religiose, Suo popolo eletto; l dove Egli dovrebbe essere trattato da Amico, da Padre, da Sposo,
a momenti Lo si considera come un estraneo. Questa indifferenza la si trova anche fra il clero. Al
presente, pi che mai, Ges trattato dai Sacerdoti da pari a pari. Essi che dovrebbero
tremare, pensando allimportante missione affidatagli, il pi sovente l'adempiono con freddezza,
con noia! Quanti ve ne sono che posseggono lo spirito interiore? Il loro numero piccolo. Qui, in
Purgatorio, i sacerdoti che espiano la loro indifferenza e la loro vita senza amore sono numerosi. Le
loro colpevoli negligenze devono essere espiate mediante il fuoco e le torture di ogni genere.
Giudicate da tutto questo se il buon Dio, cos buono, cos amabile con le Sue creature, trovi che Lo
amino e Lo ricambino. Ahim! Quante poche ve ne sono! Ecco la grande sofferenza del Cuore di
Ges: l'ingratitudine tra i Suoi; e tuttavia il Suo Sacro Cuore tutto pieno, tutto traboccante d'amore
ed Egli cerca soltanto di riversarlo. Ges vorrebbe trovare delle anime morte a s stesse; verserebbe
su di loro il Suo amore come uninondazione, pi di quello che Egli abbia mai fatto per qualcuno
finora. Oh! Quanto poco sono dunque compresi sulla terra Ges, la Sua misericordia, il Suo amore!
Si cerca di conoscere, di approfondire tutto, eccetto quel che fa la vera felicit! Che tristezza!
Un Manoscritto sul Purgatorio (http://purgatorio-mano.blogspot.com).
Visitate anche: Un Prete Dannato Mette In Guardia Contro lInferno (http://cibospir.blogspot.it/2013/12/prete-dannato.html).
Dalle meditazione della Via Crucis del Cardinale Ratzinger al Colosseo (Venerd Santo 2005):
Il Signore interpreta cos tutto il suo percorso terreno come il percorso del chicco di grano che
soltanto attraverso la morte arriva a produrre frutto. Egli interpreta la sua vita terrena, la sua
morte e la sua risurrezione in direzione della santissima Eucaristia, nella quale riassunto
tutto il suo mistero. Siccome egli ha vissuto la sua morte come offerta di s, come atto damore, il
suo corpo stato trasformato nella nuova vita della risurrezione. Per questo egli, il Verbo incarnato,
diventato ora il nostro nutrimento che porta alla vera vita, alla vita eterna. Il Verbo eterno la
forza creatrice della vita disceso dal cielo, diventando cos la vera manna, il pane che si
comunica alluomo nella fede e nel sacramento. In questo modo la Via crucis diventa una via che
conduce fin dentro il mistero eucaristico: la piet popolare e la piet sacramentale della Chiesa si
legano e si fondono. La preghiera della Via crucis si pu intendere come una via che porta alla
comunione profonda, spirituale con Ges, senza la quale la comunione sacramentale rimarrebbe
vuota. La Via crucis appare come una via mistagogica.
(http://www.vatican.va/news_services/liturgy/2005/documents/ns_lit_doc_20050325_via-crucispresent_it.html).

Ges li am sino alla fine (Gv 13,1), cio fino al vertice di ogni possibilit di amore, perch Ges
rende oggi perpetuo il Sacrificio compiuto una sola volta sul Calvario per la salvezza di tutti.
Nessuno ha un amore pi grande di questo: dare la vita per i propri amici (Gv 15,13).
Quando Ges era insidiato dai farisei e respinto dai grandi; quando percorreva le strade della
Galilea e della Giudea per annunciare la buona novella e guariva gli ammalati, perdonava i
peccatori, liberava gli ossessi, era atteso dai poveri, consolato dai piccoli, Ges sempre desiderava
giungere al compimento di questa sua Pasqua. Ho desiderato ardentemente di mangiare questa
Pasqua con voi, prima della Mia passione (Lc 22,15). Ho desiderato ardentemente! Tutta la
vita di Ges stata orientata a questo supremo ed ineffabile momento. Dalla incarnazione nel
seno verginale di Maria alla sua nascita, dalla infanzia insidiata alla adolescenza, dalla giovinezza
trascorsa nella povera casa di Nazareth alla sua vita pubblica, ogni giorno Ges era sempre
proteso a questo momento.
Ges perpetua questa stessa offerta per noi nel Santissimo Sacramento dell'Eucarestia. Perch l
adoriamo Ges risorto che siede alla destra del Padre, ancora con le ferite della sua passione,
in atteggiamento di intercessione per noi. Il Santo Padre Benedetto, nella Giornata Mondiale della
Giovent a Colonia, disse: "Facendo del pane il suo Corpo e del vino il suo Sangue, Egli anticipa la
sua morte, l'accetta nel suo intimo e la trasforma in un'azione di amore. Quello che dall'esterno
violenza brutale - la crocifissione -, dall'interno diventa un atto di un amore che si dona totalmente.
E questa la trasformazione sostanziale che si realizz nel cenacolo e che era destinata a
suscitare un processo di trasformazioni il cui termine ultimo la trasformazione del mondo fino a
quella condizione in cui Dio sar tutto in tutti (cfr 1 Cor 15, 28). (21 agosto 2005;
http://w2.vatican.va/content/benedict-xvi/it/homilies/2005/documents/hf_benxvi_hom_20050821_20th-world-youth-day.html).
COME VIVIAMO NOI LA NOSTRA GIORNATA, LA NOSTRA SETTIMANA, in vista di
sacrificarci con Cristo sulla croce, umiliato, nel sacrificio supremo di Ges, cio, nella Santa
Messa?!? Noi desideriamo questo ardentemente (Lc 12,15)?!? O la Messa piuttosto qualcosa
che mi da gusto, qualcosa per me, un tornaconto per me, per stare insieme con altre creature, ma
non per compatire con Maria ai piedi della croce dove il Creatore soffre per noi nel presente
eterno?!?
Davanti alla passione e crocifissione di Ges, con tutte le diverse persone coinvolte,
DURANTE LA SANTA MESSA, ognuno di noi possiamo chiederci: QUALE
PERSONAGGIO RISPECCHIO IO?
IN FORTE CONTRASTO CON I LIBRI LITURGICI DELLA CHIESA CATTOLICA, si
trova nel Piano Massonico per la Distruzione della Chiesa Cattolica (http://cibospir.blogspot.it/2013/11/piano-massonico.html):
3. Incaricate i pastori protestanti di riesaminare la Santa Messa e di dissacrarla. Seminate dubbi
sulla Reale Presenza nellEucaristia e confermate che lEucaristia - con maggior vicinanza alla
fede dei protestanti - soltanto pane e vino e intesa come puro simbolo. Disseminate protestanti nei
Seminari e nelle scuole. Incoraggiate lecumenismo come via verso lunit. Accusate ognuno che
crede alla Presenza Reale come sovversivo e disobbediente verso la Chiesa.

6. Distogliete i fedeli dallassumere in ginocchio la Comunione. Dite alle suore che debbono
distogliere i bambini prima e dopo la Comunione dal tenere le mani giunte. Dite loro che Dio li ama
cos come sono e desidera che si sentano del tutto a loro agio. Eliminate in chiesa lo stare in
ginocchio e ogni genuflessione. Rimuovete gli inginocchiatoi. Dite alle persone che durante la
Messa debbono attestare la loro fede in posizione eretta.
9. Eliminate tutti gli inni anche quelli a Ges giacch essi fanno pensare la gente alla felicit e
serenit che deriva dalla vita di mortificazione e di penitenza per Dio gi dallinfanzia. Introducete
canti nuovi soltanto per convincere la gente che i riti precedenti in qualche modo erano falsi.
Assicuratevi che in ogni Messa ci sia almeno un canto in cui Ges non venga menzionato e che
invece parli soltanto di amore per gli uomini. La giovent sar entusiasta a sentire parlare di
amore per il prossimo. Predicate lamore, la tolleranza e lunit. Non menzionate Ges, vietate ogni
annuncio dellEucaristia.
11. Interrompete la pratica di celebrare la Santa Messa alla presenza del Santissimo Sacramento nel
Tabernacolo. Non ammettete alcun Tabernacolo sugli Altari che vengono usati per la
celebrazione della Santa Messa. La tavola deve avere laspetto di una tavola da cucina.
Devessere trasportabile per esprimere che essa non affatto sacra ma deve servire a un duplice
scopo come, per esempio, da tavola per conferenze o per giocarvi a carte. Pi tardi collocate almeno
una sedia a tale tavola. Il Sacerdote deve prendervi posto per indicare che dopo la Comunione egli
riposa come dopo un pasto. Il Sacerdote non deve mai stare in ginocchio durante la Messa n fare
genuflessioni. Ai pasti, infatti, non ci si inginocchia mai. La sedia del Sacerdote deve essere
collocata al posto del Tabernacolo. Incoraggiate la gente a venerare e anche ad adorare il
Sacerdote invece che lEucaristia, ad obbedire a lui invece che allEucaristia. Dite alla gente che il
Sacerdote Cristo, il loro capo. Collocate il Tabernacolo in un locale diverso, fuori vista.
14. Fate sparire tutti i libri personali di piet e distruggeteli. Di conseguenza verranno a cessare
anche le Litanie del Sacro Cuore di Ges, della Madre di Dio, di San Giuseppe come la
preparazione alla Santa Comunione. Superfluo diverr pure il ringraziamento dopo la
Comunione.
29. Fate distribuire la Comunione da donne e laici. Dite che questo il tempo dei laici. Cominciate
con il deporre la Comunione in mano, come i protestanti, invece che sulla lingua. Spiegate che il
Cristo lo fece nel medesimo modo. Raccogliete alcune ostie per messe nere nei nostri templi. Indi
distribuite invece della Comunione personale una coppa di ostie non consacrate che si possono
portare con s a casa. Spiegate che in questo modo si possono prendere i doni divini nella vita di
ogni giorno. Collocate distributori automatici di ostie per le comunioni e denominateli Tabernacoli.
Dite che devono essere scambiati segni di pace. Incoraggiate la gente a spostarsi in chiesa per
interrompere la devozione e la preghiera. Non fate Segni di Croce; al posto di esso invece un segno
di pace. Spiegate che anche Cristo si spostato per salutare i Discepoli Non consentite alcuna
concentrazione in tali momenti. I Sacerdoti debbono volgere la schiena allEucaristia e onorare
il popolo.
La nostra cultura ha sconnesso la vita umana e le morale umana dallAutore della vita umana
e della moralit, e perci, come Fedor Dostoevsky ha scritto, tutto diventa permissibile, tranne,
naturalmente, i 10 Comandamenti e tutte le leggi di Dio! La nostra cultura oggi ci dice che se ti fa
sentire bene, se tu credi che giusto soggettivamente, se sia facile e se ti soddisfa in quel momento,
FALLO! Sulle maglie si legge: Just Do It! La nostra cultura ha separato la libert dalla Verit
(Papa Giovanni Paolo II, Evangelium Vitae)!

Lentamente, con tanta astuzia e finezza, Satana ci porta a sconnettere lEucaristia dalla presenza
reale e sostanziale di Ges Cristo, il Figlio di Dio. Appena che San Giovanni apostolo ha visto il
Celebrante principale nella Santa Messa celeste, caddi ai suoi piedi come morto (Apoc 1,17)!
Qualcuno nel Cammino Neocatecumenale mi ha raccontato che Kiko ha spiegato che dopo il
Concilio Vaticano Secondo tanti cattolici, che cercavano di dialogare e di avvicinare agli atei e ai
non credenti, hanno perso la fede autentica della Chiesa Cattolica. Ma come mai non si rende
conto dello stesso pericolo in riguardo al Sacrificio della Santa Messa per renderla pi
comprensiva ed accolta?
La Madonna ha rivelato a Don Stefano Gobbi:
"Ges la Verit, perch Lui Parola Vivente - fonte e sigillo di tutta la divina Rivelazione. Allora la
massoneria ecclesiastica si agisce per oscurare la sua Divina Parola, per mezzo di interpretazioni
naturali e razionaliste e, nel tentativo di renderla pi comprensiva ed accolta, la svuota di ogni
suo soprannaturale contenuto. Cos si diffondono gli errori, in ogni parte della stessa Chiesa
Cattolica. A causa della diffusione di questi errori, oggi molti si allontanano dalla vera fede, dando
attuazione alla profezia che vi stata fatta da Me a Fatima: - verranno tempi in cui molti perderanno
la vera fede" (13 giugno 1989).
"E la facilit con cui si trascurano le norme che la Chiesa ha stabilito per regolare la vita
liturgica ed ecclesiastica. Oggi ciascuno tende a regolarsi secondo il proprio gusto o arbitrio e con
quale scandalosa facilit si violano le norme della Chiesa (2 febbraio 1979).
QUANDO I LORO GENITORI CORREGGONO I FIGLI, quanti figli chiedono i loro genitori le
domande per capire meglio il pensiero e le direttive dei loro genitori per seguire questi direttive
meglio? Invece quanti figli hanno piuttosto latteggiamento di che cosa ho fatto male, per cercare
di fare pi possibile come vogliono i figli? Quanti neocatecumeni mi hanno chiesto: Allora, che
cos che non abbiamo fatto in riguardo del decreto del primo dicembre 2005? O perfino di dire
che quel decreto gi stato superato; le persone che parlano cos, veramente stano cercando ci che
Dio vuole, pronte di perdere le loro idee e gli attaccamenti, o vogliono le cose come vogliono
loro?!? Come ho scritto un mese fa: infatti opinione diffusa tra i neocatecumenali che la lettera
di Arinze sia qualcosa di provvisorio, di modificabile, un semplice instrumentum laboris, e che
alla fine la loro prassi sar sostanzialmente approvata. Si fida a Dio o si fida a se stesso? Quanto
facile di fare i piccoli compromessi (accompagnati con sempre pi cecit) per non perdere qualcosa
a cui siamo attaccati e perci non c il desiderio sincero di scoprire la guida dello Spirito Santo
attraverso il Magistero della Chiesa!?!
Quanto forte la tentazione di NON fare il rischio di dialogare o di etichettare una persona che
non daccordo con noi, di metterla in una categoria da parte, indicando i suoi errori o peccati del
passato come non fosse possibile di imparare dai suoi errori e di andare avanti?!? Questo vuol dire
che i figli o i parrocchiani non devono pi ascoltare i genitori o i parroci, perch i genitori ed il
parroco hanno fatto qualche errore nel passato e sono peccatori! Ma chi disponibile a fare il
rischio a dialogare nel cercare la realt, la verit fuori della sua teste, con la base dei documenti del
Magistero della Chiesa ed altri documenti fuori della sua testa? Quanti vogliono mettere certe
informazioni o certi fatti in una scatola chiusa ed abbracciare la filosofia di vita pi facile che non
porta alla Verit sulla croce: Occhio non vede, cuore non duole? La persona etichettata non
normale, o bigotto superbo (perch non fa come la maggioranza), ma disponibile ad aprire gli
occhi, O QUELLI INTELLIGENTI E SAPIENTI (Mt 11,25; Lc 10,21) che non vogliono dialogare

sinceramente con quelli non daccordo con loro? Poich stato precipitato laccusatore dei nostri
fratelli, colui che li accusava davanti al nostro Dio giorno e notte (Apoc 12,10; Giobbe ch. 1). La
Verit vi far liberi (Gv 8,32; Ger 6,16)! Quanti scienziati molto intelligenti non credono che esiste
il Creatore delluniverso? Quanti cattolici molto intelligenti non se ne frega della guida del
Magistero della Chiesa?
Tutte le parole e le spiegazioni nel mondo non pu aiutare per scoprire la sapienza di Dio se ci
siamo lasciati scivolare nei compromessi. Papa Benedetto e Papa Giovanni Paolo II potevano offrire
pi spiegazione della necessit di seguire fedelmente i libri liturgici, ma se non c lobbedienza, se
non c fiducia nel Magistero della Chiesa, che vale un tentativo di spiegare i motivi di un decreto?
Se io obbedisco soltanto ci che io sono daccordo, obbedisco il Magistero della Chiesa o obbedisco
me stesso? San Agostino ci dice: ERA LA SUPERBIA che ha cambiato gli angeli in diavoli;
lumilt che fa gli uomini in angeli. Lumilt la fondazione di tutte le altre virt.
In questa vita molta corta, ognuno di noi facciamo la scelta fondamentale per tutta leternit,
di fidarsi in Dio o in se stesso. In paradiso c posto per un Dio, non due. Nellinferno, tutti credono
di essere Dio come il primo abitante dellinferno, Lucifero (che vuol dire portatore di luce) che
diventato Satana, il promotore delle tenebre, il padre della menzogna (Gv 8,44)!
SONO VERAMENTE CONVINTO che se Kiko, Carmen e Padre Mario si fossero fidati in Dio,
al Magistero della Chiesa, invece in se stessi, avrebbero aiutato tanti nel Cammino
Neocatecumenale di non scivolare gentilmente nellapostasia (2Ts 2,3-4) in questo periodo della
grande tribolazione (Mt 24,21)!
Pregiamo a vicenda per lottare ogni giorno di scoprire la Verit scomoda da Dio, accompagnata
dalla croce di Ges qui sulla terra, per arrivare alla Verit assoluta (che ci fa liberi) in paradiso per
tutta leternit!
Don Jo (Joseph) Dwight
------APPENDICE:
OFFRO QUI ALCUNI SCRITTI E RIFERIMENTI DEI DOCUMENTI DAI PAPI E DAI
SANTI per aiutarci a capire ed ad apprezzare di pi la grandezza dellEucaristia, che ci aiuter a
penetrare di pi la sapienza dei documenti del Magistero della Chiesa in riguardo il salvaguardare la
fede, lamore e lumilt riverenziale davanti allEucaristia, la fonte e apice della vita cristiana
(Vat. II: LG 11; CCC 1324).
Esortazione Apostolica, Postsinodale, Sacramentum Caritatis, del Santo Padre Benedetto XVI,
all'Episcopato, al Clero, alle Persone Consacrate, e ai Fedeli Laici, sull'Eucaristia, Fonte e Culmine
della Vita e della Missione della Chiesa (22-02-2007;

http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/apost_exhortations/documents/hf_benxvi_exh_20070222_sacramentum-caritatis_it.html).
Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice: Le disposizioni integrative del
Cremoniale Episcoporum al Missale Romanum (15-06-2011;
http://www.vatican.va/news_services/liturgy/details/ns_lit_doc_20110615_disposizioniintegrative_it.html).
San Martino de Porres: Am pure con speciale affetto laugustissimo sacramento dellEucaristia.
Per questo, standosene in un luogo nascosto della chiesa, sostava per molte ore in adorazione
dinanzi al tabernacolo. DellEucaristia poi bramava nutrirsi con quanto pi amore gli era possibile.
(Breviario; 3 novembre).
San Giovanni da Kety: Durante il giorno poi, dopo aver compito il suo dovere, subito dal liceo si
recava direttamente alla chiesa dove, davanti al Cristo nascosto nellEucaristia, trascorreva lunghe
ore nella contemplazione e nella preghiera. SEMPRE AVEVA SOLO DIO NEL CUORE, SOLO
DIO SULLA BOCCA. (Breviario; 23 dicembre).
Diceva San Giovanni Bosco: Fate visite frequenti a Ges nel Santissimo Sacramento e il demonio
sar impotente contro di voi!
Un Prete Dannato Mette In Guardia Contro Linferno:
Una madre di famiglia unanima riparatrice che da 27 anni, ossia dal suo quattordicesimo anno,
tormentata da spaventose crisi di paura e da periodi di insonnia totale. Ella stata curata durante 8
soggiorni in clinica, con tutti i moderni mezzi della medicina e della psichiatria.
Quando, dopo una rigorosissima cura del sonno, fu dimessa come caso inspiegabile, un ben noto
esorcista, fortuitamente incontrato, stabil che si trattava di un irrefutabile caso di possessione. Dopo
un esorcismo al quale parteciparono diversi preti, a Fontanelle - Montichiari (Brescia), demoni
angelici (angeli decaduti) e anche demoni umani (uomini dannati) hanno dovuto fare, per ordine
della Santa Vergine, ammonitrici rivelazioni allindirizzo della Chiesa.
Dal 1975, poco dopo che la possessione fu constatata da un notissimo esorcista, oltre a un certo
numero di demoni umani e angelici (dannati e demoni) fu anche costretto a manifestarsi VERDI
GARANDIEU. Egli avrebbe esercitato il ministero sacerdotale nel XVII secolo in un villaggio dei
Pirenei. Quanto sappiamo della sua vita ci noto mediante le rivelazioni che egli ha dovuto fare
durante un esorcismo, il 5 aprile 1978. Ecco qualche rivelazione del prete dannato:
Indifferenza verso il Santo Sacrificio della Messa
V: ...perch ho gi lasciato la via che lo Spirito Santo mi ha tracciata e mi prescriveva!
terribilmente tragico, molto pi di quanto voi uomini possiate pensarlo. tanto pi tragico in
quanto un prete (piangendo) che non da pi il buon esempio ed sul punto di lasciare la via della
virt trascina con s una massa di gente o in ogni caso parecchi, e questo comincia anche alla
Santa Messa. Dallinizio alla fine un prete non celebrer la S. Messa con profondit e piet se la
sua condotta sacerdotale non vi conforme. Egli arriver anche, in ogni caso capit a me... (quasi
piangendo).
E: Di la verit, Verdi Garandieu, solo la verit in nome di Ges Cristo e della Santissima Vergine...!

V: ...egli arriver fino a provare ripugnanza per la Messa, fino a preferire che essa non esista. E
tuttavia, perch prete, la dice, deve celebrarla dinanzi alla gente. Forse, nel mio caso, la Santa
Ostia era ancora consacrata, e lo ancora con migliaia e migliaia di preti che vi credono ancora,
perch Dio misericordioso, perch i fedeli vengono con piet nel cuore, e non possono sapere ci
che sono i cuori dei preti, ma, ma (con voce esortante) guai, guai...
(Un Prete Dannato Mette In Guardia Contro lInferno; http://cibo-spir.blogspot.it/2013/12/pretedannato.html).
Padre Pellegrino Maria Ernetti (1925-1994), un monaco benedettino dellAbbazia di San Giorgio
Maggiore di Venezia (Italia), dove riceveva centinaia di persone alla settimana per essere
esorcizzate, ha cominciato a registrare su nastro magnetico questi esorcismi, e cos a poco a poco
venuto fuori una catechesi del demonio. (Ci Che Piace e Ci Che Non Piace al Demonio;
http://cibo-spir.blogspot.it/2014/01/cio-che-piace-e-cio-che-non-piace-al.html).
Ecco qualche rivelazione registrato da Padre Ernetti:
Il pasto dove mangiate la carne e il sangue di quel crocifisso che ho ucciso io... E qui che io
perdo le mie battaglie.., qui che mi trovo disarmato... non ho pi le forze per lottare.., quelli che si
nutrono di questa carne e bevono di questo sangue diventano fortissimi contro di me, diventano
invincibili alle mie scaltre seduzioni e tentazioni, sembrano diversi dagli altri, sembra abbiano una
luce speciale e unintelligenza velocissima... mi rifiutano subitaneamente e si allontanano da me e
mi scacciano come se fossi un cane... che tristezza, che dolore aver a che fare con questi
CANNIBALI... Ma io li perseguito ferocemente... e tanti vanno a mangiare quellostia in peccato...
hahaha... che contento... che contento.., che gioia... odiano il loro Dio e lo mangiano hahahaha!
Vittoria mia... vittoria.., unah... urrah... Quanto sono insensati quelli che perdono ore e ore di
giorno e di notte, in ginocchio ad ADORARE UN PEZZO DI PANE nascosto in una scatola
sullaltare di quel falso Dio. Quanta rabbia mi fanno queste persone! Mi distruggono tutte le opere
che ottengo da tanti sacrileghi cristiani, preti, suore e vescovi... Quanti sacrilegi mieto in
continuazione, una mia incessante vittoria... Quanto dolore... Quanta rabbia queste adorazioni
irrazionali...!
--UMILT DEI SANTI DAVANTI ALLEUCARISTIA:
(in contrasto con la nostra presunzione!)
Spesso durante la santa Messa vedo il Signore nell'anima; sento la sua presenza, che mi trapassa da
parte a parte. Avverto il Suo sguardo divino. Parlo molto con Lui senza pronunciare una parola.
Conosco quello che desidera il Suo Cuore divino e faccio sempre quello che Egli preferisce. Amo
alla follia e sento di essere amata da Dio. In quei momenti quando m'incontro con Dio nel profondo
del mio intimo, mi sento cos felice che non riesco ad esprimerlo. Sono brevi momenti, poich pi a
lungo l'anima non lo sopporterebbe; dovrebbe avvenire la separazione del corpo. Bench questi
momenti siano molto brevi, tuttavia la loro potenza che si comunica all'anima, rimane molto a
lungo. Senza il minimo sforzo entro in un raccoglimento profondo che, una volta che mi ha
investito, non diminuisce, sebbene io parli con la gente, n m'impedisce di adempire i miei doveri.
Sento la Sua presenza senza alcuno sforzo dell'anima. Sento che sono unita a Dio cos strettamente,
come unita una goccia d'acqua ad un oceano immenso.
(Diario di Santa Faustina, no. 411).

Santa Therese di Lisieux ha scritto:


Sono soltanto un granello di polvere, ma voglio fare la mia dimora nellombra del santuario con
il Prigioniero damore. La mia anima brama per lOstia; Lo amo e non voglio nientaltro. E un Dio
nascosto che mi attira. Sono latomo di Ges Cristo.
San Luigi Maria Grignion de Montfort
IL SEGRETO MARIA
37. 3) - Consacrarci cos a Ges per mezzo di Maria, mettere nelle mani di Maria le nostre buone
opere, le quali, bench sembrino buone, sono spesso macchiate e indegne degli sguardi e del
compiacimento di quel Dio, davanti al quale le stelle stesse non sono pure. Preghiamo questa buona
Madre e Padrona affinch, avendo accettato il nostro misero dono, lo purifichi, lo santifichi, lo
nobiliti e l'abbellisca in modo da renderlo degno di Dio. Davanti a Dio, il Padre di famiglia, tutti i
frutti della nostra anima hanno meno valore per attirarci la sua amicizia e la sua grazia, di
quanto non ne avrebbe davanti al re la mela bacata di un povero contadino, colono di Sua
Maest, per pagare il proprio affitto. Che cosa farebbe il meschino, se fosse intelligente e sapesse
di essere ben voluto dalla regina? Non metterebbe forse la sua mela nelle mani di lei? e questa, sia
per bont verso il povero contadino, sia per rispetto verso il re, non toglierebbe forse dalla mela
quello che vi fosse di difettoso e di guasto, mettendola poi sopra un vassoio d'oro, ornato di fiori? E
il re potrebbe non accettarla, anche con gioia, dalle mani della regina, che vuole cos bene a quel
contadino? Se vuoi offrire qualche piccolo dono a Dio, - dice San Bernardo mettilo nelle mani di
Maria, a meno che non t'importi di essere respinto.
(http://www.monasterovirtuale.it/classici/luigidamontfort/segretomaria.html)
--Visitate anche articoli che ho scritto:
A Servizio di Tutti (http://cibo-spir.blogspot.it/2014/08/a-servizio-di-tutti.html).
Il Dio Infinito Fra Noi (http://cibo-spir.blogspot.it/2014/01/il-dio-infinito-fra-noi.html).
------Io, Don Jo, ho ricevuto questo email, 23 febbraio 2015, da un neocatecumeno in una comunit che
ho aiutato da 2005 fino a 2015.

Caro Don Jo,


pensa a svolgere di pi la tua missione pastorale piuttosto che continuare a diffondere queste
inesattezze via facebook e via email, e trascorrere cosi tanto tempo davanti al mondo
digitale......non condividi il nostro cammino...sei libero di farlo....fai per anche memoriale di come
tu hai aiutato noi per anni e questo strumento, nelle mani della CHIESA, ha aiutato te per
anni......sei una persona cosi intelligente che non puoi non vedere il bene che questo cammino

produce nelle persone e negli ordinati e anche dentro la chiesa.....ti auguro un buon pellegrinaggio
della vita, sperando di rivederci presto.....
La pace, David
------Caro David,
Grazie per la tua email. Ti ringrazio anche per la tua preoccupazione per me e per gli altri.
Ma mi dispiace che fai come tantissimi altri oggi, di non voler considerare un altro punto di vista in
un vero dialogo, con il vero motivo di cercare la verit insieme, con la fiducia nella nostra Santa
Madre Chiesa. Ogni mattina per lUfficio delle letture, preghiamo il Salmo Invitatorio che ci invita
alla fiducia in Dio e ci fa ricordare tutti i benefici di Dio e di ascoltare oggi la sua voce: Non
indurite il cuore come a Meriba, come nel giorno di Massa nel deserto! Quanto facile di fare
come gli Israeliti, con i cuori induriti!
Tantissimi persone nei movimenti ecclesiali sono attaccati al sentirsi importanti o realizzati o di far
parte di un movimento importante nella Chiesa, e non vogliono considerare qualsiasi altro punto
di visto o unaltra spiegazione; vogliono difendere a tutti i costi il loro gruppo e il loro movimento e
la loro esperienza.
Card. Joseph Ratzinger ha scritto il 27 maggio 1998: [...] SI FANNO VISIBILI TANTO I
PERICOLI, quanto le vie di superamento che esistono nei Movimenti. VI LA MINACCIA DI
UNILATERALIT che porta ad esagerare il mandato specifico che ha origine in un dato periodo o
in forza d'un particolare carisma [...] un fatto CHE PU INDURRE AD ASSOLUTIZZARE il
proprio movimento, che viene ad identificarsi con la Chiesa stessa, a intendersi come la via per tutti,
mentre di fatto quest'unica via pu esser fatta conoscere in modi diversi.
(http://www.rns-italia.it/vademecum/Vademecum.htm).
C UNA TENDENZA FORTE PER LE PERSONE NEI MOVIMENTI ECCLESIALI DI
ASSOLUTIZZARE IL PROPRIO MOVIMENTO soprattutto oggi in cui ci troviamo nel crisi
sociale, culturale e spirituale a tutti i livelli pi forte che mai. Dobbiamo accogliere la guida del
Magistero della Chiesa per poter maturare secondo Dio ci vuole, per non soffocare il carisma che lo
Spirito Santo ha dato ad ogni movimento. Dobbiamo stare ai piedi della croce con Maria
aspettando, con pazienza e con il nostro esempio, la maturazione cristiana degli altri, e di noi stessi.
Si fa un cammino di fede e di maturazione insieme, ognuno rispettando il ruolo e la vocazione
altrui.
(vedi anche: http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/apost_exhortations/documents/hf_jpii_exh_30121988_christifideles-laici_it.html).
(Il Dio Infinito Fra Noi; http://cibo-spir.blogspot.it/2014/01/il-dio-infinito-fra-noi.html).

Vogliamo cercare di aiutarci a vicenda di cercare ci che Dio vuole in questa situazione, o vogliamo
soltanto etichettare (mondo digitale) l'uno e l'altro per non ascoltare l'altro per non considerare
ci che uno dice o scrive, e di difendere la nostra posizione a tutti i costi?
Dio pu rivelare la verit nella nebbia fitta attraverso le persone che Dio sceglie, spesso con gli
strumenti pi piccoli ed umili con meno intelligenza. Vi dico che Dio pu far sorgere figli di
Abramo da queste pietre (Mt 3,9).
Perch non hai avuto il coraggio di entrare in merito di ci che ho scritto, qualche frase che ho
scritto, e di spiegarmi che una frase che ho scritto non in armonia con qualche documento del
Magistero della Chiesa, invece di criticare tutto in modo generale? Questo sarebbe il modo maturo,
un vero atto damore per me e per gli altri! Se si scrive: trascorrere cosi tanto tempo davanti al
mondo digitale, non questo un giudizio generale, un diversivo di portarci pi lontano dal discorso
fondamentale per non confrontare quello che non vuoi confrontare in un dialogo (anche con le
email) basato sui documenti della Chiesa? O di scrivere: svolgere di pi la tua missione pastorale
piuttosto che continuare a diffondere queste inesattezze via facebook e via email. Ma hai il
coraggio di spiegare queste inesattezze non secondo il relativismo della tua testa o degli altri
intorno a te, ma secondo i documenti del Magistero della Chiesa, ed i scritti dei papi e dei santi? Tu
eri molto preoccupato perch ho messo il mio articolo sul Facebook, ma la Verit importante per
te? Che cos pi importante, di difendere limportanza, il prestigio del vostro gruppo, o di
difendere e di seguire la Verit che crocifisso sulla croce?
Tu, come tantissimi altri, non vuoi considerare la possibilit della gravit della situazione, oggi nella
Chiesa e nel mondo, ed anche la situazione del Cammino Neocatecumentale. Dopo aver scritto
tanto nei miei due email precedenti, ho finito la seconda email con la frase:
SONO VERAMENTE CONVINTO che se Kiko, Carmen e Padre Mario si fossero fidati a Dio,
al Magistero della Chiesa, invece in se stessi, avrebbero aiutato tanti nel Cammino
Neocatecumenale di non scivolare gentilmente nellapostasia (2Ts 2,3-4) in questo periodo della
grande tribolazione (Mt 24,21)!
In un articolo, al quale ho fatto riferimento, si trova le indicazioni della gravit della situazione
secondo Papa Benedetto:
(http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350217)
ROMA, 11 aprile 2012 Con una lettera autografa al cardinale William J. Levada, Benedetto XVI
ha ordinato alla congregazione per la dottrina della fede di accertare se le messe dei
neocatecumenali sono o no conformi alla dottrina e alla prassi liturgica della Chiesa cattolica.
UNA "PROBLEMATICA", QUESTA, CHE IL PAPA GIUDICA "DI GRANDE
URGENZA" PER TUTTA LA CHIESA.
Benedetto XVI da tempo IN ALLARME per le modalit particolari con cui le comunit del
Cammino neocatecumenale celebrano le loro messe, il sabato sera, in locali separati.
In realt, il pericolo temuto da Benedetto XVI e da molti vescovi come risulta dalle numerose
denunce pervenute in Vaticano che le modalit particolari con cui le comunit neocatecumenali
di tutto il mondo celebrano le loro messe introducano di fatto nella liturgia latina un nuovo "rito"
artificialmente composto dai fondatori del Cammino, estraneo alla tradizione liturgica, carico di
ambiguit dottrinali e fattore di divisione nella comunit dei fedeli.

Come ho messo nellultima email:


Anche Papa Giovanni Paolo II ha dato lo stesso richiamo ai Neocatecumenali:
Celebrate l'Eucaristia e, soprattutto, la Pasqua, con vera piet, con grande dignit, con amore per i
riti liturgici della Chiesa, con esatta osservanza delle norme stabilite dalla competente autorit,
con volont di comunione con tutti i fratelli
(Osservatore Romano, 11 febbraio 1983;
http://www.geocities.ws/Athens/Delphi/6919/OR110283.htm).
Secondo te David, questi due papi, Giovanni Paolo II e Benedetto, non sono tanto illuminati o
non guidati dallo Spirito Santo o hanno addirittura spagliato perch tutti i due hanno detto ai
neocatecumenali di osservare le norme stabilite, il libri liturgici, con fedelt come richiesto da tutti
gli altri cattolici in tutto il mondo?
Quanto facile mettiamo questa grande urgenza, questa allarme di Papa Benedetto nella
categoria di una esagerazione di Papa Benedetto o di altri come Don Jo. Siamo attaccati a
qualcosa che vogliamo noi e perci non siamo disponibile di considerare un altro punto di vista,
perfino dal Vicario di Cristo! Crediamo di essere al di sopra della guida della Chiesa Cattolica?
Usiamo tutte le nostre intelligenze per giustificare la nostra posizione senza fare il rischio di fare un
dialogo vero, cercando la verit senza attaccamenti personali, mettendo sulla tavola i documenti del
Magistero della Chiesa, ed i scritti dei papi e dei santi? Quando siamo attaccati a qualcosa che non
vogliamo perdere, molto spesso chiediamo le domande non per imparare qualcosa da uno che non
d'accordo con noi, ma piuttosto per mettere apposto l'altro secondo il nostro pensiero, come hanno
fatto i farisei a Ges con le domande (i tranelli). Ecco come fanno tanti avvocati per difendere i loro
clienti a tutti i costi, senza cercare la verit, senza considerare la possibilit che il cliente dice le
bugie. Ho incontrato qui in Italia uno dei avvocati del processo famoso nella California pi di venti
anni fa, di O.J. Simpson. Che spettacolo sulla TV americana ogni giorno per qualche mese; che
parodia della giustizia!
Leggendo la tua email, non credo che sei disponibile, come tanti altri, a considerare il punto di vista
di Papa Giovanni Paolo II e Papa Benedetto di seguire fedelmente i libri liturgici per tutta la
Chiesa, e ancora meno, di obbedire il Magistero della Chiesa. Se il fondatori del movimento non
obbedisce il Magistero della Chiesa, il Cammino Neocatecumenale non come hai scritto tu:
questo strumento, nelle mani della CHIESA; non nelle mani della CHIESA se i fondatori
obbediscono soltanto quello che sono daccordo con il Magistero della Chiesa! Ho limpressione
molto forte, dopo aver aiutato i neocatecumenali per dieci anni, che ci che dice Kiko molto pi
importante che ci che dice il Magistero della Chiesa per la grande maggioranza dei
neocatecumenali, come fa il loro capo, Kiko!
La grande maggioranza dei cattolici oggi vedono la religione, la parrocchia, il parroco, i movimenti
ecclesiali, come qualcosa che pu essere utili per loro, invece qualcosa che pu essere utili per
aiutarli a scoprire la volont di Dio e per aiutarli a fare la volont di Dio! Perci stanno guardando
nella direzione spagliata, non si interessano il punto di vista che non li porta a ci che vogliono!
Senza questo cambiamento fondamentale di direzione, senza questo cambiamento fondamentale di
dove mettano la loro fiducia (in noi stessi o in Dio), tutti i libri e documenti della Chiesa non

aiuteranno le persone a rendersi conto che non stano vivendo il Padre Nostro: Sia fatta la Tua
volont, non la mia!
Dio ha detto a Mos: Io sto per far piovere pane dal cielo per voi Io lo metta alla prova, per
vedere se cammina secondo la mia legge o no. Ho inteso la mormorazione degli Israeliti (Es
16,4.11). Gli Israeliti mormoravano perfino dopo Dio ha dato loro la manna dal cielo, come tanti
cattolici non rispettano il Corpo e Sangue, lAnima e la Divinit di Ges Cristo nellEucaristia.
Dopo la risurrezione di Ges, Dio parla attraverso il Magistero della Chiesa. C stata pi
mormorazione contro il Magistero della Chiesa nei ultimi 50 anni (Humanae Vita, Memoriale
Domini!) che mai nella storia della Chiesa. E molto interessante ci che San Francesco dAssisi ha
profetizzato:
2. Il potere dei demoni sar pi grande del solito, la purezza immacolata della nostra comunit
religiosa e altri saranno appassiti al punto che ben pochi fra i cristiani vorranno obbedire al vero
sommo Pontefice e alla Chiesa Romana con un cuore sincero e perfetta carit. Nel momento
decisivo di questa crisi, un personaggio non canonicamente eletto, elevato al soglio pontificio, si
adoperer a propinare sagacemente a molti il veleno mortale del suo errore. (http://cibospir.blogspot.it/2013/11/profezia-san-francesco.html).
Ripeto l'urgenza, ed il grande pericolo:
SONO VERAMENTE CONVINTO che se Kiko, Carmen e Padre Mario si fossero fidati in Dio,
al Magistero della Chiesa, invece in se stessi, avrebbero aiutato tanti nel Cammino
Neocatecumenale di non scivolare gentilmente nellapostasia (2Ts 2,3-4) in questo periodo della
grande tribolazione (Mt 24,21)!
Il Cardinale Ivan Dias ha citato spesso una frase di Giovanni Paolo II: Noi siamo di fronte oggi al
pi grande combattimento che lumanit abbia mai visto. Non credo che la comunit cristiana
labbia compreso totalmente. Siamo oggi di fronte alla LOTTA FINALE fra la Chiesa e lanti
Chiesa, fra il Vangelo e lanti Vangelo (http://www.lastampa.it/2007/12/13/blogs/san-pietro-edintorni/lotta-finale-all-anticristo-VjY7tBXJk6gNU3YmWcyOvN/pagina.html).
Circondati fortemente dellatmosfera di relativismo oggi, facile lasciarci attaccare il nostro cuore a
tante cose, non soltanto materiale, ma anche la nostra importanza davanti ad altre creature, e perci
abbiamo imparato tanti modi di mettere da parte i scritti del Magistero della Chiesa e dei santi e dei
papi, per poter giustificare: Occhio non vede, cuore non duole!
La Madonna a Akita, Giappone ha detto (13 Ottobre 1973):
Lopera del diavolo si infiltrer anche nella Chiesa in tale modo che vedrete cardinali contro
cardinali e vescovi contro altri vescovi. ... La Chiesa sar pieno di quelli che accettano
compromessi (http://blogcristianocattolico.blogspot.com/2008/01/la-madonna-di-akitagiappone.html).
Capisco questa grande urgenza, questa allarme di Papa Benedetto! Ecco perch ho messo
il mio articolo anche sul Facebook. Con ogni membro del Cammino Neocatecumenale, andando
porta a porta per due anni nel loro cammino, il Cammino Neocatecumenale ha cresciuto veloce,
proprio dentro la Chiesa, ma senza lobbedienza alla Chiesa, al Magistero della Chiesa. Il modo di
celebrare la Santa Messa fondamentale (Lex orandi, lex credenda!)! Se si obbedisce i libri

liturgici della Chiesa, si mantiene e si fa crescere il culto di Dio; se non si obbedisce i libri liturgici
della Chiesa, si va lentamente, in un modo impercettibile, verso il culto delluomo, che la strategia
fondamentale del principe del mondo, Satana!
David, hai scritto: sei una persona cosi intelligente che non puoi non vedere il bene che questo
cammino produce nelle persone e negli ordinati e anche dentro la chiesa. E allora secondo te,
Papa Benedetto e Papa Giovanni Paolo II sono almeno un po matti e non equilibrati, come tu
credi di essere, e non vedono le cose giuste? Secondo te, Satana non pi capace di mascherarsi
come un angelo di luce, o forse Satana si convertito?!? I maestri di spiritualit ci hanno sempre
spiegato che questo angelo di luce ci offre sempre almeno 90% della verit per distruggerci, come
un goccino di veleno in un bicchiere di buon vino; altrimenti chi ci casca nelle sue trappole?!? Ecco
limportanza dellobbedienza al Magistero della Chiesa!
Secondo te David, la verit stabilito dalla la maggioranza del gruppo o da tutti i cattolici o da
Dio? E se tu rispondi da Dio, come si pu scoprire la verit? Dalla votazione delle persone, o dai
sondaggi, o ??? Tu come un cattolico, perch Ges ha fondato una Chiesa? Che serve il
Magistero della Chiesa, secondo te, o secondo la grande maggioranza dei cattolici oggi? Che
dicono la gente.?
Ges nella regione di Cesara di Filippo, chiese ai suoi discepoli: "La gente chi dice che sia il
Figlio dell'uomo?". Risposero: "Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei
profeti". Disse loro: "Voi chi dite che io sia?". Rispose Simon Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio del
Dio vivente". E Ges: "Beato te, Simone figlio di Giona, perch n la carne n il sangue te l'hanno
rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificher la
mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te dar le chiavi del regno dei
cieli, e tutto ci che legherai sulla terra sar legato nei cieli, e tutto ci che scioglierai sulla terra
sar sciolto nei cieli". (Mt 16,13-19).
La gente aveva tante opinione, ma il primo papa, Pietro, non ha offerto unopinione. Perch
David credi di pi le opinioni delle le persone nella comunit, o degli altri catechisti, o perfino dei
fondatori del Cammino Neocatecumenale, pi del Magistero della Chiesa???
Io vengo dagli Stati Uniti dove ci sono pi di 30,000 gruppi protestanti indipendenti che credono
nello stesso Ges Cristo, lo stesso Dio, ma interpretano la stessa Bibbia in modi diversi, spesso
in modi contradditori. Credi David che Ges non sapeva di questo problema? Credi che Ges che
ci ha detto che la Verit vi fa liberi, che ha detto che Io sono la Verit, che Ges non ha offerto
la possibilit per quelli di buona volont di scoprire e di vivere la Verit che Ges Cristo? Ecco il
Magistero della Chiesa!
David, in 15 anni di cammino, tu hai sentito tante catechesi, hai fatto tante catechesi, ma dopo tutto,
per te, a che serve la Chiesa, che cos la Chiesa? I documenti sono soltanto una collezione di
opinioni??? Il Catechismo della Chiesa Cattolica degli adulti soltanto un riassunto di tanti opinioni
raccolti in 2000 anni?!?
Se lautorit della Chiesa, come Dio intendeva, conta poco per te, quello che ho scritto vale
ancora meno per te. Posso fare tanti riferimenti ai documenti della Chiesa, ma non ci rendiamo
conto fino a che punto siamo scivolati nellatmosfera di relativismo che ci circonda totalmente oggi.
Relativismo come la pioggia di acido, che distrugge tutto, e non ci rendiamo conto fino a che

punto siamo scivolati nel relativismo senza tanta preghiera sincera, in umilt vera, con laiuto di
Ges Eucaristico e Maria. E come laria che respiriamo. Tu hai il tuo opinione e io ho la mia, e la
Chiesa ha la sua opinione, e ogni papa ha la sua. Siamo tutti felice con allegria! Ma se tutto
relativo, allora anche relativismo relativo, una contraddizione inerente! Non c pi la Verit
assoluta; che bello, che libert; siamo liberi dalla Verit assoluta! Perci i documenti contano
poco. Dio deve cambiare secondo ci che il mondo vuole in ogni epoca. Circondato da questa
atmosfera di relativismo, capisco perch tu credi che a Don Jo manca qualche rotella, un po tonto,
o ha perso un po di equilibrio nella sua chiusura nel mondo digitale, perch Don Jo fa riferimento
ai documenti della Chiesa quando tutto il mondo di oggi totalmente nel relativismo e perci tutto
cambia come vogliamo noi. G.K. Chesterton ha scritto: Non abbiamo bisogno di una Chiesa che
mossa dal mondo, ma una Chiesa che muove il mondo!
Su TV, EWTN, e su Internet, nel programma The World Over April 9, 2010: George Weigel &
Frank Cottrell Boyce (https://www.youtube.com/watch?v=1NUgaRrHj8k), George Weigel ha
detto: Cristianit, e specificamente la Chiesa Cattolica, lultimo ostacolo ancora sulla
scacchiera per pulire la scacchiera dai forze del male di ci che Papa Benedetto ha chiamato la
dittatura di relativismo. La questione di matrimonio coinvolto qui, le questioni di vita sono
coinvolte qui. E tutto di un pezzo
Se una persona non fa come la grande mandria correndo nel mondo di relativismo, verso il
culto delluomo, allora etichettato fuori mondo, non corretto politicamente. Ma Dio fuori
mondo, e come possiamo scoprire la mentalit di Dio quando il nostro criterio basato su ci che la
maggioranza delle persone pensano, soprattutto oggi nella generazione pi malvagia nella storia del
mondo? Secondo te David, tutti gli eremiti sono matti perch si sono staccati dalla mentalit del
mondo? Quante volte nella storia il mondo uscito tanto dalla rotta di Dio ma qualche santo
riuscito a scappare dalla generazione malvagia (Mt 17,17; Lc 9,41), proprio per salvare se stesso e
quella generazione malvagia?!? CI VUOLE DIO! SantAntonio Abate andato nel deserto; San
Benedetto andato a Subiaco; San Francesco andato a Laverna! Secondo la mentalit del mondo,
sono tutti matti perch non hanno abbracciato la mentalit del mondo? Dopo la mia decisione di non
celebrare una Messa non approvata dal Magistero della Chiesa, qualche persona mi ha telefonato
chiedendomi come stavo. Quando ha risposto bene, mi ha chiesto se vero, con un atteggiamento o
perfino la speranza che stavo male, perch com possibile di stare bene staccandosi dal nostro
gruppo speciale!?! Devono convincersi che Don Jo sta male per giustificare il non ascoltare ci che
voglio dire e il loro modo di fare. Il culto delluomo! Non il mio deserto, il mio Subiaco, la mia
Laverna, il mio Monte Tabor, unora ogni giorno davanti a Dio infinito nel Tabernacolo, un ora al di
la del tempo della Santa Messa e della Liturgia delle Ore? I santi hanno passato pi tempo possibile
davanti a Dio infinito nel Tabernacolo! Se Dio non prima del prossimo, lamore che crediamo
davere per il prossimo totalmente amore umano, niente divino!
Mi pare che di esser vissuto in due culture, con due lingue, aiuta tanto di aprire le orizzonte della
mente, di poter vedere la cultura di origine da un altro punto di vista e di poter vedere un'altra
cultura dal punto di vista della prima. Tante persone insicure non ascoltano ad un altro punto di
vista ma piuttosto criticano, e perfino condannano, quelli che non pensano come loro! Quando
abbiamo unesperienza di soltanto un movimento ecclesiale c una grande tendenza e pericolo di
assolutizzare il proprio movimento e di giudicare tutto da un punto di vista! Arcivescovo Fulton
Sheen, commentando sui magi e i pastori di Natale, ha detto che i magi hanno letto tanti libri e
perci hanno capito che non sanno tutto; le persone che hanno letto soltanto un libro credono di
saper tutto!

I santi che hanno lasciato il mondo sono tutti matti e superbi secondo te, David, perch non hanno
seguito la mentalit del mondo, la mandria che si precipitano dietro il culto delluomo, perch
sono entrati in un altro tipo di mondo digitale, e poi erano criticati e condannati dal mondo? La
mia zia, Madre Agnese dellAmore Divino, una suora di clausura, carmelitana, non prudente o
sapiente secondo le persone del mondo? Il mondo dice che queste suore non contribuiscono
qualcosa al mondo concretamente, e perci hanno sprecato la loro vita, che non vale niente. Ma al
contrario, la Chiesa ci dice che la vita di preghiera e della penitenza e dei sacrifici, come le
carmelitane di clausura, la vocazione pi alta! Ma tutti i santi avevano in comune lumilt e
obbedire al Magistero della Chiesa, non a se stessi e neanche ad un gruppo che non obbedisce il
Magistero della Chiesa!!!
Ecco Ci che non piace al Demonio:
F) Molto mi preoccupano quelle servette con la testa fasciata che abbandonano tutti e tutto per
chiudersi entro quattro mura, per sacrificare tutto ci che bello e buono per quel Dio che solo io
sono riuscito a vincere... Giorno e notte si mortificano con veglie e digiuni incoscienti e
inconsistenti, non dormono sufficientemente, non mangiano secondo la necessit dellappetito e del
corpo che reclama il vitto necessario, non parlano liberamente ovunque e sempre... taciturne...
immusonite,., piene di tristezza, la pi disumana.., pregano, cantano e tutto questo sacrificio per chi
lo fanno? Per quali motivi particolari, per quali fini, con quali risultati? La stragrande maggioranza,
per fortuna, sono persone poco o punto intelligenti.., ottuse di mente... abuliche di volont che si
sono lasciate trascinare da qualche prete insoddisfatto... Povere donnicciole che non sanno e non
conoscono il vero piacere del sesso con tutte le relative gioie che esso dona...! Povere servette, che
non hanno sentito mai le sensazioni della carne, procurate dagli amplessi e dai baci dei miei
uomini...! Eppure quante ne faccio cadere, le riduco ad una vita grama, sterile, prive di ogni fervore,
gettandole nel massimo della tiepidezza... S, ne de vo fare una strage... perch soprattutto di
queste claustrali ho paura... ho una paura terribile...! Sono i nemici miei pi terribili e
agguerriti, mi strappano dalle mani tante anime di ogni sesso, di ogni classe e condizione... Che
nemiche terribili... quando incominciano a pregare per la conversione di unanima da strapparmi,
non la smettono pi... pi... pi... sono tenaci e caparbie! Se poi non bastassero le lunghe ed
estenuanti preghiere alloro falso Dio crocifisso, del quale si chiamano spudoratamente sue SPOSE,
allora incominciano con le estenuanti penitenze di ogni genere... che nemiche... che soldati di primo
assalto! Ho tentato tante volte di diminuire le vocazioni a questa stupida vita.., ma purtroppo non ci
sono ancora riuscito... sono troppe ancora le donnette stupide e sciocche, anche se tante volte sono
perfino laureate e diplomate... Che nemiche...! (Ci Che Piace e Ci Che Non Piace al Demonio;
http://cibo-spir.blogspot.it/2014/01/cio-che-piace-e-cio-che-non-piace-al.html).
Mi rendo conto che le due email precedente che ho gi mandato vale poco per la grande
maggioranza delle persone nella Chiesa cattolica e nel Cammino Neocatecumenale, e fra tantissimi
preti e vescovi oggi che non obbediscono pi il Magistero della Chiesa. Perch ormai, totalmente
circondato dallatmosfera di relativismo, come laria che respiriamo, i documenti del
Magistero della Chiesa contano poco! Che cos dunque il nostro criterio di discernimento, se non
il Magistero della Chiesa?!? Se mettiamo da parte la legge di Dio spiegato nella sua pienezza nei
documenti della Chiesa, chi vince largomento o stabilisce la legge del paese? Il pi forte! Ecco la
dittatura del relativismo, come ci ha detto Papa Benedetto!
Il demonio ci ha portato a guardare le cose esteriori soltanto, che diventano una distrazione, un
diversivo, per non guardare il contenuto interiore, per non guardare tutte le cose da punto di vista
del Creatore delluniverso. Perci non si considera ci che la persona sta cercando a dire, ma si

guarda come la persona non come gli altri, non normale (come tutti i profeti!), deve avere un
problema, ha fatti gli spagli nel passato, cos non si considera ci che la persona sta cercando di
dire. Ma normalmente Dio scegli i pi disgraziati per fare il suo lavoro per due motivi: 1) soltanto
Dio poteva fare questo con uno strumento cos disgraziato, 2) Dio agisce soltanto negli umili perch
si fidano a Dio, fanno spazio dentro di se per Dio invece di se stesso, e perci diventano strumenti
di Dio e non di se stessi!
Maledetto luomo che confida nelluomo benedetto luomo che confida nel Signore (Ger
17,5.7)!
Il demonio fa lo stesso gioco della distrazione, del diversivo in riguardo della Chiesa,
disseminando calunni e bugie; fa vedere soltanto i peccatori nella Chiesa e nella storia della Chiesa
- gli scandali di qualche prete, le presentazioni molto errata delle crociate - cos le persone non
arrivano al contenuto, cio, Dio ci ha dato una guida, una Chiesa fatta dai peccatori, non dai angeli
perfetti dal cielo, come i critici credono di essere! Una delle prove fondamentale per ognuno di noi
di cercare e di trovare la perla preziosa (Mt 13,46), il tesoro nascosto (Mt 13,44) dentro la
Chiesa, nonostante tutta la sporcizia intorno a quella perla, quel tesoro, quel diamante dentro la
scatola spesso coperto degli escrementi dei peccatori e degli scandali! I protestanti e le setti credono
di essere meglio, pi perfetti, e perci hanno rifiutato la vera Chiesa e hanno perso la pienezza dei
mezzi di santificazione, i sacramenti soprattutto lEucaristia, e la pienezza della verit con la guida
del Magistero della Chiesa (Lumen Gentium 8) fatta dei uomini fragili e deboli. Una delle prove pi
forte che la Chiesa Cattolica la vera Chiesa proprio questo, che nonostante tutte le cose negative
fuori e dentro la Chiesa, ancora qui sulla terra dopo 2000 anni, con la Verit che non cambia!
Altrimenti come sarebbe possibile per Ges ad assicuraci che la Verit vi fa liberi (Gv 8,32) o Io
sono la Verit (Gv 14,6)?!? E molto importante di studiare la vera storia! Soltanto Dio poteva fare
questo miracolo. Quando Napoleone ha detto ad un cardinale che lui distrugger la Chiesa, il
cardinale ha risposto: Se noi vescovi non siamo riusciti a distruggere la Chiesa in 2000 anni, come
crede di farlo?! La Messa valida anche se il prete un grande peccatore e nello stato di peccato
mortale. Ma le persone, di nuovo, guardano lesteriore, e tanti non vanno alla Messa di quel prete,
nonostante in quella Messa il pane e il vino diventano il Corpo ed il Sangue di Ges Cristo, mentre
il povero prete, non pentito, commette un sacrilegio personale! Quando San Francesco ha incontrato
un prete scandaloso, non ha rimproverato quel prete come aspettava la gente, ma si messo in
ginocchio davanti a quel povero prete, ha baciato le sue mani, e ha detto alle persone intorno che da
questi mani ricevo il mio Signore nellEucaristia e il perdono dei miei peccati! Dopo questo, quel
povero prete ha mandato via la donna nella sua casa e si convertito con tanta penitenza.
Settantanni fa, tanti cattolici si fidava alla Chiesa senza spiegazione. Adesso dobbiamo, con
tanta fatica, riscoprire che Dio ci ha dato soltanto una Chiesa per guidarci in questa lotta tremenda
(CCC 409) della vita, in questa valle di lacrime, in questa nebbia, densa e fredda nella Chiesa
Cattolica, provocato dal padre della menzogna (Gv 8,44) che semina tantissimi inganni e le bugie
continuamente, come un angelo di luce (2Cor 11,14). Gli Israeliti hanno abbandonato Dio tante
volte, e ogni tanto si sono arresi al uomo di Dio che Dio ha dato loro, cio, i giudici ed i profeti. Nel
libro dei Giudici solo, gli Israeliti hanno fatto questo ciclo di abbandonare Dio e poi tornare sette
volte!
La Madonna ha rivelato a Don Stefano Gobbi (09-02-1985): La tenebra, con UNA NEBBIA,
DENSA E FREDDA, entrata nella Chiesa, oscurandola nello splendore della sua Verit. Per
questo, ogni giorno, la mia parola vi forma allo spirito della Sapienza, perch possiate sempre

vedere, nella luce, la Verit che mio Figlio vi ha insegnato, ed annunciarla con coraggio a tutti nella
sua integrit.
Da qualche fessura entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio (Papa Paolo VI, 29 giugno
1972; http://www.vatican.va/holy_father/paul_vi/homilies/1972/documents/hf_pvi_hom_19720629_it.html).
Certamente ci sono le sette. Ma secondo il mondo di oggi totalmente immerso nel relativismo,
quasi tutti i santi avevano la mentalit settaria, perch il loro sguardo era totalmente e
continuamente rivolto a Dio. Guarda quanti santi si sono ritirati dal mondo per trovare Dio! Quanti
persone, secondo la loro vocazione personale, non hanno questo coraggio perch il rispetto umano
cos importante per loro. Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i
fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non pu essere mio discepolo (Lc 14,26). Ges molto
esigente, pi che qualsiasi altro fondatore di una religione perch Ges Dio e pu offrire paradiso.
Il mondo crede che Ges veramente matto, un fondamentalista, secondo la mentalit di oggi.
In un certo senso un miracolo di arrivare a paradiso, perch bisogna staccarsi dalla mentalit
del mondo (Gv 17,16; Rm 12,2) che vuol dire di non stare con la grande maggioranza. C sempre
la tentazione di giudicare gli altri che non credono come noi. Ma Ges radicale! Non c dubbio!
Secondo il mondo tutti i veri cristiani sono in una setta perch Ges chiede tutto, anche di perdere i
nostri amici e parenti. E perfino di essere disprezzato come un superbo e matto dalle persone che ci
circondano. Siamo veramente nei tempi che i veri seguaci di Cristo saranno ammazzati nel nome di
Dio. Verr lora in cui chiunque vi uccider creder di rendere culto a Dio (Gv 16,2; Mt 24,9)!
6. Coloro che nel fervore spirituale abbracceranno la piet con la carit e ZELO PER LA
VERIT, subiranno persecuzioni e insulti come se fossero scismatici e disobbedienti. Perch i
loro persecutori, spronati da spiriti maligni, diranno che in questo modo prestano grande onore a
Dio nelluccidere e rimuovere dalla terra degli uomini tanto cattivi. Allora il Signore sar il rifugio
degli afflitti e lui li salver, perch hanno sperato in Lui. E poi per rispettare il loro Capo, agiranno
secondo la Fede e sceglieranno di obbedire a Dio piuttosto che agli uomini, acquistando con la
morte la vita eterna, non volendo conformarsi allerrore e alla perfidia, per assolutamente non
temere la morte. (La Profezia di San Francesco (Assisi); http://cibospir.blogspot.it/2013/11/profezia-san-francesco.html).
Allora, se difficile di distinguere fra le persone che sono nelle sette non di Dio e quelli che
seguono veramente Ges totalmente fino al punto di disprezzare il mondo e perfino la loro vita, chi
pu aiutarci a distinguere la differenza, la via giusta? Lopinione della maggioranza delle
persone? Se buttiamo via la guida del Magistero della Chiesa, che cosa mi offre David per aiutarmi
a discernere, per distinguere fra bene o male? La tua opinione? La decisione di un fondatore di un
movimento? Che cosa ci dice 2000 anni di storia quando cerano i momenti e le situazioni simili di
ci che vediamo oggi della Chiesa?
Il demonio ha lavorato tanto per minare lautorit, non soltanto della Chiesa ma anche dei
genitori, cos i figli seguono la mentalit del mondo, non dei genitori. Ma chi il principe del
mondo (Gv 12,31; 14,30)? Se il demonio ci ha portato a non badare i documenti della Chiesa n il
Catechismo della Chiesa Cattolica degli adulti, saremo formati da chi, da quale gruppo? Alla fine

c soltanto paradiso e linferno per tutta leternit. In paradiso c la Verit (Gv 14,6); nellinferno
c il padre della menzogna (Gv 8,44)!
DAVID, COME POSSIAMO DISCERNERE IN QUESTA SITUAZIONE, LA MESSA
NEOCATECUMENALE? Ecco la domanda fondamentale! Quali sono gli indicatori
fondamentali? Abbiamo abbracciato lentamente lagenda della massoneria di buttare via la Verit
assoluta cos la massoneria pu formare il nostro cervello, e portarci dove il loro capo, Satana,
decide? Se non abbiamo lancora della Chiesa, la guida della Chiesa che ci spiega la Verit di Dio
che non cambia, allora dove stiamo andando, come decidiamo le cose, come possiamo discernere
bene o male, per il nostro vero bene, e per il vero bene dei nostri figli e della societ? Senza questa
ancora nella grande tempesta sul mare della vita, questa lotta tremenda (CCC 409), dove va la
nostra piccola barca della nostra vita, o la barca della nostra comunit, o la barca di un movimento
ecclesiale? C un ancora meglio del Magistero della Chiesa, David? La Chiesa non lAutore della
Verit ma lancella della Verit!
David, stai cercando di scoprire insieme ci che Ges vuole, o ci che vuoi tu, e perci non vuoi
fare un dialogo aperto e sincero con il rischio di scoprire qualcosa che non vuoi? Non sto dicendo
che ho tutte le risposte in tasca, e neanche tu stai dicendo questo. Ma sto dicendo dialogo come
Papa Giovanni Paolo II ci ha incoraggiati tante volte di fare. Un dialogo sincero di non fare le
domande per mettere apposto l'altro secondo la nostra testa e senza riferimento ai documenti del
Magistero della Chiesa, ma che ognuno offre i suoi pensieri basato sui documenti e sulla realt, non
secondo il relativismo, di cui Papa Benedetto ha detto che la difficolt pi profondo dei nostri
tempi.
Nella sua omelia alla Messa prima del conclave che lha presto eletto Papa Benedetto XVI, lallora
Cardinale Ratzinger ha detto: Avere una fede chiara, secondo il Credo della Chiesa, VIENE
SPESSO ETICHETTATO COME FONDAMENTALISMO. Mentre il relativismo, cio il
lasciarsi portare qua e l da qualsiasi vento di dottrina, appare come lunico atteggiamento
allaltezza dei tempi odierni. Si va costituendo una dittatura del relativismo che non riconosce
nulla come definitivo e che lascia come ultima misura solo il proprio io e le sue voglie.
(http://www.vatican.va/gpII/documents/homily-pro-eligendo-pontifice_20050418_it.html).
Ad alcuni parrocchiani che brontolano perch non predico o benedico un cristianesimo senza la
croce al quale si sono abituati, ho detto: Se io predico secondo la mia testa e non secondo il
Catechismo della Chiesa Cattolica degli adulti, io, Don Jo, vado all'inferno, e io non vado
all'inferno per nessuno! Oggi, pi che mai, ci sono tantissimi preti e vescovi che non predicano
secondo il Catechismo della Chiesa Cattolica degli adulti e vanno molto pi profondamente
nellinferno, e portano con se tantissime anime, tutte le persone che hanno creduto e hanno vissuto
le loro bugie pi facile e pi comode. Questo esattamente ci che la Madonna ha fatto
comunicare, attraverso San Michele Arcangelo, a Garabandal, Spagna in 1965, proprio quando cera
una grande ribellione a tutti livelli nella Chiesa contro Humanae Vitae! La famiglia la cellula
fondamentale della societ e dal quale ogni persona ha la sua origine. Ecco lattacco fondamentale
del nostro nemico, che vuole distruggerci! Se un genitore incoraggia i figli di seguire i
comandamenti di Cristo con la croce, e laltro genitore dice che questo non necessario perch Dio
ti ama, i figli seguiranno chi? La via pi facile! Se un sacerdote in una zona di dieci preti predica
tutto il Vangelo, senza rimanere in silenzio delle parti difficili del Vangelo spiegati dal Magistero
della Chiesa, le persone, quale prete seguiranno e quale prete criticheranno?

Tantissime persone oggi sono sulla strada larga cosparsa di sabbia e di fiori, piena di allegria,
di musica e di vari passatempi. La gente andava per quella strada ballando e divertendosi.
Giungono alla fine, ma non saccorgono che finita. Alla fina di quella strada cera uno spaventoso
precipizio, cio labisso infernale. Quelle anime cadevano alla cieca in quella voragine; man mano
che arrivavano, precipitavano dentro. E c nera un cos gran numero, che era impossibile contarle.
E vide un'altra strada, o meglio un sentiero, poich era stretto e cosparso di spine e di sassi e la
gente che andava per quella strada aveva le lacrime agli occhi ed era piena di dolori. Alcuni
cadevano sulle pietre, ma si alzavano subito e proseguivano. Ed alla fine della strada cera uno
stupendo giardino pieno di ogni felicit e tutte quelle anime vi entravano. Subito, fin dal primo
momento, dimenticavano i loro dolori (Diario, 153). Oggi, sotto la guida di un angelo, sono stata
negli abissi dellinferno Una cosa ho notato e cio che la maggior parte delle anime che ci sono
(nellinferno), SONO ANIME CHE NON CREDEVANO CHE CI FOSSE LINFERNO (Diario,
741).
(http://www.santorosario.net/santafaustina.htm).
Occhio non vede cuore non duole! Ma se si fa cos non si smaschera l'angelo di luce (2Cor
11,14), non si va verso la vera libert, perch la verit scomoda ci fa liberi, non la verit secondo la
nostra testa di relativismo, o secondo il mondo, cio, secondo il principe del mondo, Satana (Gv
12,31; 14,30)!
Coraggio David, cerca la verit scomoda attraverso dialogo anche con quelli che non sono
d'accordo con te!
Vogliamo la realt e la verit come vogliamo noi, o confrontiamo la realt e la verit come la
realt , e come la verit , come fanno gli adulti maturi?!? Purtroppo, il demonio ha attaccato
ferocemente, in un modo molto subdolo e scaltro, i padri delle famiglie, i sacerdoti ed i vescovi, per
condurli a non vivere la loro vocazione da Dio, anche come uomini, di non essere pronti di offrire la
verit scomoda con la croce, di non essere pronti di sacrificare se stessi per le loro mogli, per le loro
famiglie, per le loro parrocchie, per le loro diocesi, per la societ e per tutto il mondo. E perci tanti
giovani ed adulti oggi non avevano mai un padre o parroco come modello evangelico, come Ges,
per poter assimilare questo modello maschio di Dio nel periodo di formazione fra 0 a 12 anni,
quando il bambino formato fondamentalmente. La TV oggi presenta i maschi come gli incapaci,
gli imbranati e i fifoni, e ci spinge fortemente di essere corretto politicamente, ma non corretto
secondo la Rivelazione Divina, non secondo un vero uomo di Dio! Oggi manca tanto la disciplina
personale di poter cercare e fare e di proclamare la Verit crocifissa, e di essere pronti di stare da
solo sulla croce con Ges abbandonato, o ai piedi della croce con Maria desolata, per il vero bene
degli altri, per la redenzione del mondo!
Caro David, per il tuo bene scrivo queste cose. Quanti figli, oggi pi che mai, non avevano un padre
che amava i suoi figli abbastanza per disciplinare i suoi figli? Era raccontato sul EWTN (TV) che
un uomo in carcere pi di 20 anni ha detto che il suo babbo non ha amato lui perch il suo babbo
non ha mai dato la disciplina come un padre vero, che ama i suoi figli (Eb 12,6; Pr 3,12). I figli
spesso ribellano alla disciplina del babbo, ma i figli non rispettano un babbo che non disciplina i
suoi figli.

Il Servo di Dio, Arcivescovo Fulton Sheen diceva: La verit la verit anche se nessuno la crede;
lerrore lerrore anche se tutti lo credono! I film 60 anni fa ci hanno dato questo modello
evangelico delluomo, ad esempio, il sceriffo nel film: Mezzogiorno di Fuoco (1952)! Tanti fanno
finta di essere maschi veri ma soltanto fino al punto che non devono perdere qualcosa al quale si
sono lasciati attaccati i loro cuori, specie, la gloria davanti agli uomini, scivolando lentamente
nella cecit con ogni compromesso per difendere gli attaccamenti. LUomo pi vero era
totalmente umiliato sulla croce 2000 anni fa; questo un modello delluomo autentico che oggi il
mondo, che ci circonda e ci influisce, non capisce affatto, come tantissimi cattolici oggi! Anche
quante moglie non hanno messo Dio, la Verit, prima del marito o della mamma o di qualsiasi altra
persona o altra cosa (Mt 10,37; Lc 14,26)?
La realt oggi cos schiacciante che senza Dio impossibile di confrontare la realt e la
verit come ! Ecco la necessit fondamentale di umilt davanti all'Eucaristia con l'aiuto di Maria,
perch senza umilt, Dio non ci aiuta, si allontana da noi! Ges ha detto a Santa Faustina: La pi
grande miseria non Mimpedisce di unirMi allanima, ma dove c la superbia, Io non ci sono
(Diario, no. 1563). Ma con Dio, tutto possibile (Mt 19,26), anche di comportarci come uomini di
Dio, anche se non abbiamo ricevuto questa formazione dal nostro babbo da giovani.
Caro David, dura la pagnotta! E dura per tutti oggi perch tantissimi cattolici non hanno
pregato nei ultimi anni e siamo arrivati a questo punto, il periodo della grande tribolazione (Mt
24,21)!
Ma come altri santi ci dicono per questi nostri tempi, Suor Lucia di Fatima ha detto a padre Fuentes,
il postulatore della causa di beatificazione dei pastorelli Francisco e Jacinta, il 26 dicembre 1957:
Padre, urgente che ci rendiamo conto di questa realt terribile. Non vogliamo riempire le anime
di paura, ma solo urgente un richiamo alla realt. Da quando la Santa Vergine ha dato una cos
grande efficacia al Rosario, non esiste alcun problema materiale, spirituale, nazionale o
internazionale che non si possa risolvere con IL SANTO ROSARIO E CON I NOSTRI
SACRIFICI. Recitarlo con devozione sar consolare Maria e tergere tante lacrime dal suo Cuore
Immacolato. ... La Madonna ha espressamente detto: "Ci avviciniamo agli ultimi tempi".
SANTO PADRE PIO ha detto: Il mondo pu pi facilmente sopravvivere alla sparizione della
luce del sole, che alla sparizione del SACRIFICIO della MESSA. Questo santo ha detto anche
che larma per questi tempi, il ROSARIO!
San Luigi de Montfort, nel libro Il Trattato della Vera Devozione a Maria (no. 47), ha scritto: Ho
detto che ci dovr accadere soprattutto alla fine del mondo, e ben presto, perch l'altissimo e la
sua santa madre intendono plasmare dei santi cos eccelsi, da superare in santit la maggior
parte degli altri santi, quanto i cedri del libano sorpassano gli arbusti. Cos fu rivelato ad
un'anima santa, la cui vita stata scritta dal De Renty 37.
Perci David, coraggio. Passa pi tempo possibile in ginocchio davanti a Dio infinito nel
tabernacolo con il Rosario, e non c nessun problema materiale, spirituale, nazionale o
internazionale che non si possa risolvere!

Ti assicuro delle mie preghiere e sacrifici per te.


Don Jo (Joseph) Dwight
(http://giuseppedwight.blogspot.com)