Sei sulla pagina 1di 10

COMUNE DI RIMINI

- Segreteria Generale ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE


N. : 293 del 28/10/2014

Oggetto :

PROGETTO TIBERIO 2014 -2015. COMPARTO 1 - PIAZZALE


VANNONI. STRALCIO 2 - RIQUALIFICAZIONE PIAZZALE
VANNONI CON PEDONALIZZAZIONE DELLA VIA ADIACENTE.
APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO.
CUP C91B14000260004

Lanno duemilaquattordici, il giorno 28 del mese di Ottobre, alle ore 14:30, con la
continuazione in Rimini, in una sala della Residenza Municipale si riunita la Giunta Comunale.
Per la trattazione dellargomento alloggetto indicato, risultano presenti:
Pres./Ass.
-

GNASSI ANDREA
LISI GLORIA
BIAGINI ROBERTO
BRASINI GIAN LUCA
IMOLA IRINA
PULINI MASSIMO
ROSSI NADIA
SADEGHOLVAAD JAMIL
VISINTIN SARA

Sindaco
Vice Sindaco
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore
Assessore

Totale presenti n. 7 - Totale assenti n. 2


Presiede LISI GLORIA nella sua qualit di VICE SINDACO.
Partecipa il SEGRETARIO GENERALE LAURA CHIODARELLI.

assente
presente
presente
presente
presente
presente
assente
presente
presente

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014

Pag. 2

OGGETTO: Progetto Tiberio 2014 -2015.


Comparto 1 Piazzale Vannoni.
Stralcio 2 Riqualificazione Piazzale Vannoni con pedonalizzazione della via
adiacente.
Approvazione progetto definitivo/esecutivo.
CUP C91B14000260004
GIUNTA COMUNALE
RICHIAMATE le Linee Programmatiche di Mandato Amministrativo del Sindaco per gli anni 2011
2016, approvate dal Consiglio Comunale con proprio atto n. 87 del 4/8/2011, dalle quali emerge
che:
il Comune di Rimini persegue il chiaro obiettivo amministrativo di innalzare il livello della
qualit urbana intesa come precondizione per linstaurarsi delle relazioni sociali e quindi di
coesione e qualit della Comunit, per rendere la citt piu vivibile e fruibile ai cittadini;
- per il raggiungimento di tale obiettivo sono previsti i seguenti macro-obiettivi da
raggiungere:
1. Centro Storico: riportare la vita e le funzioni principali nel centro storico, allargandolo ai
borghi storici, San Giovanni, S. Andrea, Marina e San Giuliano per raggiungere lobiettivo
di fondo che e quello di avere in centro pi gente e meno auto;
2. Decoro ed Estetica Urbana: definire criteri esteticamente omogenei ed in linea con le
caratteristiche delle specifiche aree al fine di garantire il decoro e lestetica urbana;
DATO ATTO che nella seduta del 25/02/2014, questa Giunta ha affidato allArch. Fabbri, Direttore
Lavori Pubblici e Qualit Urbana, lincarico di costituire e coordinare un gruppo di lavoro
finalizzato a definire una proposta complessiva dintervento sul nuovo comparto Area Ponte di
Tiberio, per raggiungere gli obiettivi di pedonalizzazione del ponte, riorganizzazione urbanistica e
riqualificazione di tutta larea circostante suddividendo lintervento in specifici comparti,
corrispondenti alle seguenti aree:
- n. 1 P.zza Vannoni,
- n. 2 Parcheggi,
- n. 3 Piazza sullacqua-parco Marecchia,
- n. 4 Piazza sullacqua-canale,
- n. 5 Borgo San Giuliano antica Via Emilia;
DATO ATTO che lattivit svolta dal Gruppo di Lavoro attraverso il continuo confronto tenuto
anche con il Sindaco e la Giunta ha portato alla redazione di uno Studio di Massima riportante una
prima sintesi tecnico-grafica dellintervento nel suo insieme che e stata recepita, quale Atto di
Indirizzo, con deliberazione di G.C. n. 117 del 20/5/2014;
FATTO PRESENTE che sulla base dello Studio di Massima approvato con la richiamata
deliberazione di G.C. n. 117 del 20/5/2014 il Consiglio Comunale ha recepito nel Bilancio
dellEnte la proposta progettuale relativa alla realizzazione dellintervento in oggetto denominato
Progetto Tiberio prevedendo nel Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2014/2016 approvato
con deliberazione n. 76 del 26/6/2014 lo stanziamento complessivo di Euro 3.500.000,00 suddiviso
per comparti e stralci:
- Comparto 1 Piazza Vannoni stralci 1 e 2
500.000
2014;
- Comparto 2 Parcheggi stralci 1 e 2
700.000
2014;
- Comparto 3 Piazza sullacqua Parco Marecchia stralcio 1 300.000
2014;

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014


- Comparto 4 Piazza sullacqua Canale
stralcio 1
- Comparto 3 Piazza sullacqua Parco Marecchia stralcio 2
- Comparto 4 Piazza sullacqua Canale
stralcio 2
- Comparto 5 Borgo S.Giuliano e Antica Via Emilia
- Interventi vari (manutenzione, riqualificazione, bonifica

300.000
400.000
400.000
200.000
700.000

Pag. 3
2014;
2015;
2015;
2015;
2016;

VISTA, con riferimento agli interventi previsti nel Comparto 1 Piazza Vannoni, la deliberazione di
G.C. n. 261 del 30/9/2014 con la quale e stato approvato il progetto definitivo/esecutivo relativo
allo stralcio 1 che riguarda la realizzazione di una nuova rotatoria nel Piazzale Vannoni, per un
costo stimato in complessivi Euro 250.000,00 e per il quale e in corso la procedura per
laffidamento dei lavori;
RICHIAMATA la deliberazione di Giunta Comunale n. 130 del 28/5/2014, esecutiva ai sensi di
legge, con la quale e stato approvato il progetto preliminare relativo al secondo stralcio
dellintervento riguardante il Comparto 1 avente ad oggetto: Progetto Tiberio 2014-2015.
Comparto 1 Piazzale Vannoni. Stralcio 2 Riqualificazione del piazzale con pedonalizzazione via
adiacente per la spesa complessiva di Euro 250.000,00, di cui Euro 214.000,00 per opere in
appalto, inclusi gli oneri per la sicurezza, ed Euro 36.000,00 per somme a disposizione
dellAmministrazione;
EVIDENZIATO che tale intervento e previsto nellElenco Annuale dei Lavori Pubblici 2014 nella
Sezione VIABILITA E PARCHEGGI CUP C91B14000260004 Progetto Tiberio 2014-2015:
Comparto 1 Ple Vannoni (stralci 1 e 2) con finanziamento al Cap. 46960 del Bilancio 2014;
VISTA la Determinazione Dirigenziale n. 1264 del 18/8/2014 con la quale il il Direttore Lavori
Pubblici e Qualit Urbana Arch. Daniele Fabbri in qualit di Responsabile del Procedimento ha
provveduto a conferire lincarico professionale di Coordinatore della Sicurezza in fase di
progettazione ed esecuzione dei lavori in oggetto al Geom. Laura De Marini di Rimini per una
spesa complessiva di Euro 3.509,33 oneri fiscali e contributivi inclusi, impegnata al Res. Pass. Cap.
44230 proveniente dal Bilancio 2007 denominato Fondo per incarichi LL.PP. imp. n. 07/4009/19;
FATTO presente che il Gruppo di Progettazione, nominato dal medesimo Responsabile del
Procedimento con propria nota in data 20/10/2014 prot. n. 196964, incaricato dello sviluppo del
progetto preliminare, e composto dal suddetto professionista esterno Geom. Laura De Marini
(coordinatore sicurezza) e dai seguenti funzionari tecnici dipendenti dellEnte:
- Arch. Manuela Masini Progettista Generale;
- Arch. Nicola Bastianelli collaboratore per la Progettazione Generale;
- P.I. Igino Vichi collaboratore per la progettazione della pubblica illuminazione;
PRECISATO che il Responsabile del Procedimento ha stabilito, secondo quanto previsto dallart.
15 comma 2 del D.P.R. 207/2010 e dallart. 93 comma 2 del Decreto Legislativo 12/4/2006 n. 163
Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture, di procedere con la redazione di un
unico livello progettuale denominato definitivo/esecutivo che lo stesso ritiene sufficiente, con gli
elaborati prodotti, per definire compiutamente le opere, come emerge dalla dichiarazione del
medesimo Responsabile del Procedimento allegata al progetto oggetto del presente atto;
VISTO ora il progetto definitivo/esecutivo redatto dal suddetto Gruppo di Progettazione avente ad
oggetto: Progetto Tiberio 2014 2015. Comparto 1 Piazzale Vannoni Stralcio 2
Riqualificazione Piazzale Vannoni con pedonalizzazione della via adiacente composto dai seguenti
elaborati, quivi allegati e facenti parte integrante del presente atto:

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014


-

Pag. 4

ALL 1 Relazione tecnico-descrittiva con indicazione della percentuale della manodopera


Fotografie e rendering
- ALL 2 Computo Metrico Estimativo e quadro economico
- ALL 3 Cronoprogramma dei Lavori
- ALL 4 Elenco Prezzi Unitari
- ALL 5 Schema di Contratto
- ALL 6 Capitolato Speciale dAppalto
- ALL 7 Piano di Sicurezza e Coordinamento
- ALL 8 Relazione Specialistica Elettrotecnica
ELABORATI GRAFICI
1. Inquadramento generale
2. Stato di Fatto
3. Progetto
4. Quote e Tracciamento
5. particolare Pavimentazione
6. Sezioni
7. Progetto Pubblica Illuminazione e Telecomunicazioni;

RILEVATO dalla relazione tecnica che:


- per quanto riguarda lincidenza della manodopera si fa riferimento alla tabella n. 4 del D.M.
11/12/1978 e che tale incidenza e pari al 15,38% dellimporto delle somme in appalto;
- non e stato redatto il piano di manutenzione dellopera in quanto i luoghi interessati rientrano
nella comune tipologia di strade e aree verdi pubbliche con procedure consolidate di
manutenzione;
PRECISATO:
- che il progetto in argomento, dettagliatamente descritto nella relazione tecnica , prevede la
riqualificazione della zona verde del Piazzale Vannoni mediante nuovo tracciamento dei vialetti
pedonali, nuovi arredi e nuova illuminazione;
- che la porzione pavimentata del piazzale riprodurr simbolicamente il tracciato della via Emilia
originario, ricostituendo il tridente formato dalla via San Giuliano, Viale Tiberio e Viale
Matteotti e richiamando il disegno che risale alla sistemazione degli anni 30. Sar creata quindi
una nuova piazza pedonale che potr essere fruita in tutta sicurezza anche grazie alla
pedonalizzazione (o ZTL) della via adiacente;
- che lungo la Via Tiberio si dar continuit alla pista ciclopedonale sulla direttrice di quella
proveniente dal progetto relativo allo stralcio 1 del medesimo comparto 1, cio sul lato monte
della strada;
- che e previsto lacquisto di arredi del tipo in uso nel Centro Storico di Rimini e di due nuove
pensiline per la fermata dellautobus;
PRESO ATTO che sulla base degli indirizzi dettati dai competenti Assessorati il progetto in
argomento prevede anche la realizzazione di unopera darte da collocare allinterno della nuova
sistemazione nella zona ;
RITENUTO opportuno, a tal proposito, procedere allo spostamento in altra zona del parco
dellesistente cippo dedicato al bersagliere Vannoni per lasciare spazio alla collocazione della
nuova opera darte che segner, simbolicamente, linizio della via Emilia;
PRESO ATTO di quanto emerge dalla relazione specialistica su verde pubblico contenuta nella
relazione tecnica e precisamente che:

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014


-

Pag. 5

alcuni dei pini presenti nellarea sono pericolosamente inclinati e sono evidentemente giunti alla
fine del loro ciclo vitale che in citt condizionato dallesposizione alla luce, dalla disposizione
planimetrica e dalla pericolosit della caduta rami o tronchi e quindi molto pi limitato che in
natura;
per tale motivo occorre disporre labbattimento di n. 4 pini di cui due al centro del nuovo
cerchio in selce e due immediatamente contigui, lungo la via San Giuliano nuovo tratto, come
indicato nelle planimetrie di progetto;
che sui rimanenti esemplari stata recentemente effettuata una verifica visiva (V.T.A. Visual
Tree Assessment) da parte di un agronomo incaricato dalla Societ in house Anthea, che non ha
evidenziato altre situazioni immediatamente pericolose pur confermando la sofferenza di alcuni
esemplari;
che in ogni caso tra le somme a disposizione del progetto in argomento e accantonata una
somma destinata ad una verifica finale, da parte di un agronomo incaricato
dallAmministrazione Comunale, che verifichi ex post le piante interessate dai lavori e allerti
lAmministrazione su eventuali peggioramenti delle condizioni fitosanitarie e statiche, fino a
prevedere ulteriori eventuali abbattimenti;

VISTO in merito a quanto sopra lart. 29 del vigente Regolamento Comunale del Verde Urbano
Privato e Pubblico e delle aree incolte il quale stabilisce che non sono soggetti ad autorizzazione
gli abbattimenti facenti parte di progetti di riqualificazione del verde, approvati
dall'Amministrazione Comunale, che producano un miglioramento ambientale, estetico-culturale;
VISTO l'art. 2 comma 1bis del D.Lgs. 163/2006, introdotto dallart. 44 comma 7 della L. 214/2011,
successivamente modificato dallart.1 comma 2 della L. 135/2012 ed infine dallart. 26bis comma 1
della L. 98/2013 (di conversione del cd. decreto del fare) che prevede che:
. . . le stazioni appaltanti devono, ove possibile ed economicamente conveniente, suddividere gli
appalti in lotti funzionali . . . Nella determina a contrarre le stazioni appaltanti indicano le
motivazioni circa la mancata suddivisione dellappalto in lotti;
FATTO PRESENTE che, in relazione a quanto sopra il Responsabile del Procedimento attesta
che: i lavori in oggetto derivano gi dalla suddivisione in lotti di un pi ampio e articolato
intervento e non risulta funzionalmente n economicamente opportuna unulteriore suddivisione;
PRESO ATTO che dalla documentazione progettuale emerge inoltre:
che le aree sono disponibili trattandosi di strade e aree verdi comunali;
che le opere non pongono problematiche di tipo urbanistico;
VISTO lart. 45 del D.P.R. n. 207/2010 che prevede lobbligo a carico del Responsabile Unico del
Procedimento di procedere, prima della formale approvazione, alla verifica del progetto in
contraddittorio con i progettisti al fine di riscontrare la sua conformit alla soluzione progettuale
prescelta, alle specifiche disposizioni funzionali, prestazionali, normative e tecniche contenute nel
documento preliminare alla progettazione ovvero negli elaborati progettuali dei livelli gi approvati;
FATTO PRESENTE che nel rispetto di quanto disposto dal successivo art. 47 del medesimo
D.P.R. n. 207/2010, trattandosi di opere puntuali di importo inferiore a 1.000.000 di Euro
progettato da tecnici interni dellEnte le previste attivit di verifica del progetto sono state espletate
dal Responsabile del Procedimento;
PRESO ATTO che tale verifica si e conclusa con esito positivo come risulta dalla Check List di
controllo della documentazione del progetto definitivo/esecutivo del 23/10/2014 cui e altres

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014

Pag. 6

allegata la dichiarazione resa dal medesimo Responsabile Unico di Procedimento ai sensi e per gli
effetti di cui allart. 106 comma 1 del D.P.R. n. 207/2010, in merito allaccertamento del rispetto
delle seguenti condizioni:
- accessibilit delle aree e degli immobili interessati dai lavori secondo le indicazioni
risultanti dagli elaborati progettuali;
- assenza di impedimenti sopravvenuti rispetto agli accertamenti effettuati prima
dellapprovazione del progetto;
- realizzabilit del progetto anche in relazione al terreno, al tracciamento, al sottosuolo ed a
quanto altro occorre per lesecuzione dei lavori;
PRESO ATTO che sulla base delle risultanze positive delle verifiche espletate, risultanti dalla citata
Check List, il Responsabile Unico di Procedimento ha provveduto alla validazione del progetto
ai sensi dellart. 55 del Regolamento di Attuazione della Legge Quadro LL.PP. di cui al D.P.R.
207/2010;
RILEVATO inoltre che il progetto stesso e corredato della dichiarazione datata 23/10/2014 resa
dal progettista ai sensi e per gli effetti dellart.10, comma 1 lett.c. della Legge Regionale 30 luglio
2013 n.15 in merito allaccertamento della conformita dello stesso:
1. alle leggi ed ai regolamenti in materia urbanistica ed edilizia;
2. alle prescrizioni contenute negli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica vigenti
e adottati;
3. alle normative sui vincoli paesaggistici, idrogeologici, ambientali e di tutela del patrimonio
storico, artistico ed archeologico;
e pertanto, cos come previsto dall'art. 7, comma 1 lett. c) del D.P.R. 6/6/2001 n. 380 Testo Unico
delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia e dell'art. 10, comma 3 della
Legge Regionale 30/7/2013 n. 15, il presente atto di approvazione del progetto costituisce titolo
abilitativo all'esecuzione dei lavori;
TENUTO CONTO che il costo complessivo dell'intervento in parola ammonta ad Euro 250.000,00
come di seguito ripartito:
OPERE IN APPALTO
- lavori a misura, a corpo ed in economia

169.000,00
- oneri per la manodopera non soggetti a ribasso

26.000,00
- oneri per lattuazione del piano di sicurezza non soggetti a ribasso

3.000,00
Totale in appalto

198.000,00
SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE
- lavori in economia previsti in progetto ed esclusi dallappalto

20.000,00
- fondo per la progettazione e linnovazione art. 93 c. 7 bis D.Lgs.
163/06

3.900,00
- spese tecniche relative al coordinamento della sicurezza in fase di
Progettazione ed esecuzione impegnate con D.D. n. 1264 del 18/8/2014
Imp. n. 07/4009/19

3.509,33
- Altre spese tecniche

4.790,67
- IVA 10% su opere in appalto

19.800,00
Sommano a disposizione

52.000,00
TOTALE GENERALE

250.000,00
VISTA la dichiarazione sottoscritta dal Responsabile del Procedimento ai sensi del D.P.R. n.
633/72 e s.m.i., in merito allapplicazione ai lavori in argomento dellaliquota IVA ridotta del 10%

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014

Pag. 7

trattandosi di opere di riqualificazione dellarea in menzione mediante urbanizzazione primaria che


comprendono la costruzione di opere stradali;
PRECISATO la suddetta spesa complessiva di Euro 250.000,00 e finanziata come segue:
- quanto a Euro 3.509,33 al Res. Pass. Cap. 44230 proveniente dal Bilancio 2007 denominato
Fondo per incarichi LL.PP. allimp. n. 07/4009/19 in relazione allincarico professionale
esterno conferito con la richiamata Determinazione Dirigenziale n. 1264 del 18/8/2014;
- quanto a Euro 246.490,67 previsti al Cap. 46960 del Bilancio 2014 denominato
Riqualificazione Ponte di Tiberio: Piazzale Vannoni Parcheggio Piazza sullacqua
Parco Marecchia Piazza sullacqua canale;
FATTO PRESENTE che lintervento oggetto del presente atto non comporta oneri diretti derivanti
dal finanziamento ne oneri aggiuntivi relativi alla gestione e manutenzione delle opere a verde e di
pubblica illuminazione trattandosi di interventi su impianti esistenti, come rilevasi dalla relazione
tecnica;
DATO ATTO che lintervento in oggetto e compatibile con gli obiettivi di Patto di Stabilit;
RITENUTO doversi provvedere allapprovazione del progetto di cui trattasi;
DATO ATTO che con successiva Determinazione a Contrattare sensi dellart. 192 del D.Lgs. n. 267
del 18.8.2000, il Responsabile del Procedimento provveder a definire la procedura per
laffidamento dei lavori con contestuale approvazione di tutta la documentazione tecnico
amministrativa necessaria ivi compreso lo schema di contratto (elaborato di progetto posto a
corredo del presente atto) redatto nella sua versione definitiva;
VISTO il parere favorevole espresso dal Direttore Lavori Pubblici e Qualit Urbana ai sensi
dellart.49 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267, in ordine alla regolarit tecnica della proposta di cui
trattasi;
VISTO il parere favorevole espresso in data 28.10.2014 in ordine alla regolarit contabile espresso
dal Responsabile del Servizio Finanziario ai sensi dellart. 49 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267;
ACQUISITO il parere di legittimit del Segretario Comunale, ai sensi dellart. 5, comma 3 del
Regolamento sui controlli interni adottato con deliberazione di C.C. n. 4 del 24/1/2013;
A VOTI unanimi espressi per alzata di mano;
DELIBERA

1. di approvare il progetto definitivo/esecutivo avente ad oggetto Progetto Tiberio 2014


-2015. Comparto 1 Piazzale Vannoni.
Stralcio 2 Riqualificazione Piazzale Vannoni
con pedonalizzazione della Via adiacente composto dai seguenti elaborati:
ALL 1 Relazione tecnico-descrittiva con indicazione della percentuale della manodopera

Fotografie e rendering
ALL 2 Computo Metrico Estimativo e quadro economico
ALL 3 Cronoprogramma dei Lavori
ALL 4 Elenco Prezzi Unitari
ALL 5 Schema di Contratto
ALL 6 Capitolato Speciale dAppalto

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014

Pag. 8

- ALL 7 Piano di Sicurezza e Coordinamento


- ALL 8 Relazione Specialistica Elettrotecnica
ELABORATI GRAFICI
1. Inquadramento generale
2. Stato di Fatto
3. Progetto
4. Quote e Tracciamento
5. particolare Pavimentazione
6. Sezioni
7. Progetto Pubblica Illuminazione e Telecomunicazioni;
2. di approvare la relativa spesa complessiva di Euro 250.000,00 come di seguito ripartita:
OPERE IN APPALTO
- lavori a misura, a corpo ed in economia

169.000,00
- oneri per la manodopera non soggetti a ribasso

26.000,00
- oneri per lattuazione del piano di sicurezza non soggetti a ribasso

3.000,00
Totale in appalto

198.000,00
SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE
- lavori in economia previsti in progetto ed esclusi dallappalto

20.000,00
- fondo per la progettazione e linnovazione art. 93 c. 7 bis D.Lgs.
163/06

3.900,00
- spese tecniche relative al coordinamento della sicurezza in fase di
Progettazione ed esecuzione impegnate con D.D. n. 1264 del 18/8/2014
Imp. n. 07/4009/19

3.509,33
- Altre spese tecniche

4.790,67
- IVA 10% su opere in appalto

19.800,00
Sommano a disposizione

52.000,00
TOTALE GENERALE

250.000,00
4. di dare atto che:
- il progetto di cui trattasi e stato sottoposto a validazione, ai sensi dellart. 55 del Regolamento
di attuazione della Legge Quadro LL.PP. di cui al D.P.R. n. 207/2010;
- lo stesso corredato dalla dichiarazione resa dal progettista in data 23/10/2014 ai sensi e per gli
effetti dellart. 10, comma 1, lett. c della Legge Regionale 30 luglio 2013 n. 15 in merito
allaccertamento della conformita dello stesso:
- alle leggi ed ai regolamenti in materia urbanistica ed edilizia;
- alle prescrizioni contenute negli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica vigenti
e adottati;
alle norme di sicurezza, sanitarie e di tutela ambientale e paesaggistica;
e pertanto, cos come previsto dall'art. 7, comma 1 lett. c) del D.P.R. 6/6/2001 n. 380 Testo Unico
delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia e dell'art. 10, comma 3 della
Legge Regionale 30/7/2013 n. 15, il presente atto di approvazione del progetto costituisce titolo
abilitativo all'esecuzione dei lavori;
5. di stabilire di procedere allo spostamento in altra zona del parco dellesistente cippo dedicato al
bersagliere Vannoni per lasciare spazio alla collocazione della nuova opera darte prevista in
progetto che segner, simbolicamente, linizio della via Emilia;
6. di precisare che si provveder, per i motivi espressi in narrativa, allabbattimento di n. 4 pini di
cui due al centro del nuovo cerchio in selce e due immediatamente contigui, lungo la via San

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014

Pag. 9

Giuliano nuovo tratto, come indicato nelle planimetrie di progetto dando atto che ai sensi dellart.
29 del vigente Regolamento Comunale del Verde Urbano Privato e Pubblico e delle aree incolte
non necessita lautorizzazione allabbattimento trattandosi di progetto di riqualificazione del verde
finalizzato al miglioramento ambientale ed estetico-culturale;
7. di dare atto che la spesa di Euro 3.509,33, relativa al conferimento dellincarico professionale
esterno di coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione al Geom. Laurda De
Marini di Rimini (D.D. n. 1264 del 18/8/2014) e impegnata al Res. Pass. Cap. 44230 proveniente
dal Bilancio 2007 denominato Fondo per incarichi LL.PP. allimp. n. 07/4009/19;
8. di prenotare la restante somma di Euro 246.490,67 al Cap. 46960 del Bilancio 2014 denominato
Riqualificazione Ponte di Tiberio: Piazzale Vannoni Parcheggio Piazza sullacqua Parco
Marecchia piazza sullacqua canale ove esiste la necessaria disponibilit, (Prenot.imp. n.
2014/2878);
9. di dare atto che lintervento oggetto del presente atto non comporta ne oneri diretti derivanti dal
finanziamento ne oneri aggiuntivi relativi alla gestione e manutenzione delle opere a verde e di
pubblica illuminazione trattandosi di interventi su impianti esistenti, come rilevasi dalla relazione
tecnica;
10. di demandare al Responsabile del Procedimento la definizione della procedura di gara per
laffidamento dei lavori in oggetto mediante adozione di apposita determinazione a contrattare con
la quale, ai sensi dellart. 192 del D.Lgs. n. 267 del 18.8.2000, si provveder allapprovazione di
tutta la documentazione tecnico amministrativa necessaria ivi compreso lo schema di contratto
(elaborato di progetto posti a corredo del presente atto) redatto nella sua versione definitiva, con
facolt di apportare agli atti le eventuali modifiche ed integrazioni che dovessero rendersi
necessarie per una migliore definizione della procedura di affidamento;
11. di dare atto che il Responsabile del Procedimento lArch. Daniele Fabbri Direttore Lavori
Pubblici e Qualit Urbana;
12. di dare atto infine che sul presente provvedimento sono stati espressi favorevolmente i pareri
previsti dallart. 49 del D.Lgs. 267 del 18/8/2000, cos come richiamati in narrativa;
LA GIUNTA COMUNALE
RITENUTA lurgenza del presente provvedimento;
A VOTI unanimi espressi per alzata di mano;
DELIBERA
-

di rendere il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134 - comma quarto del D.Lgs. n. 267/2000.

Deliberazione di G.C. n. 293 del 28/10/2014

VICE SINDACO

SEGRETARIO GENERALE

F.to LISI GLORIA

F.to LAURA CHIODARELLI

RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE
Il sottoscritto, su conforme dichiarazione del Dipendente Comunale incaricato dal servizio, attesta
che per copia della presente deliberazione e' stata disposta la pubblicazione all'Albo pretorio per 15
giorni dal 06.11.2014.

Rimini l 06.11.2014

SEGRETARIO GENERALE
Laura Chiodarelli