Sei sulla pagina 1di 3

Intervista a Bobo Craxi: come forza socialista ci opporremo alla svendita dellimpresa strategica di Stato. (di G. etrosillo!

Scritto da: Gianni Petrosillo (17/12/2013)

G. . Onorevole Craxi, la crisi italiana forse arrivata ad un punto di non ritorno. Da economica si fatta istituzionale e sociale. Molte categorie produttive, ormai stremate, scendono in piazza e si uniscono in gruppi spontanei di protesta che non riconoscono i tradizionali canali di espressione e di rappresentanza. L imminente ripresa, annunciata dai governi succedutisi negli ultimi anni, pi! con le parole che con i numeri e i fatti, ancora non si vede. " partiti non sono in grado di dare risposte alla popolazione e reagiscono scompostamente al malcontento generale. C un crollo di credi#ilit$ e di iniziativa di %uesta classe dirigente che non ha saputo leggere i pro#lemi della fase storica. &econdo Lei, %ual la via per arrestare %uesta pericolosa china' B. C. La crisi economica che ha avuto origini negli Usa nel 200 ha scosso l!occidente "erch#$ "er la "rima volta do"o un secolo nel %uale ci siamo sentiti al ri"aro nella nostra certe&&a di essere la civilt' "i( evoluta$ im"rovvisamente la com"eti&ione ed il "rogresso di nuovi com"etitori interna&ionali ci hanno messo dinnan&i le nostre )ragilit'* "Italia aggi#nge alla crisi globale i ritardi acc#m#lati nella II $ep#bblica e la crisi della classe dirigente politica$ economica e sindacale* +essuno "u, dichiararsi innocente* La via maestra resta %uella della democra&ia ri)ormata sen&a demagogie$ del rinnovamento e dell!e))icacia nel "romuovere %uestioni di giusti&ia sociale in -uro"a* G. . Molti imputano il tracollo italiano allingresso nell() e alladesione alla moneta unica. &uo padre da *ammamet, in una delle ultime interviste, dichiar+ che l)uropa per noi sare##e stata nella migliore delle ipotesi un lim#o, nella peggiore un inferno . ,li eventi gli hanno dato ragione. -erch., nonostante la dura evidenza, non si raccoglie linvito lanciato allepoca da /ettino Craxi circa la rinegoziazione dei trattati e dei parametri economici che ci tengono incatenati all)uropa' Do##iamo necessariamente Morire per Maastricht, come ha scritto il -remier )nrico Letta in un suo li#ro' B.C. % impressionante &#anto &#elle previsioni s#onassero profetic'e* Un signore che se ne stava lontano dal .ontinente e "rivato della li/ert' di movimento e di a&ione vedeva meglio dei governanti italiani innamorati dell!adesione alla moneta unica sen&a calcolarne le tragiche conseguen&e economiche e "olitiche nego&iando inadeguatamente i "arametri* 0ggi vedo che tardivamente si )a strada la medesima ri)lessione$ "ersino il neo1ca"italista 2arinetti$ consigliori di 3en&i$ ne "arla* 4uindi il tema 5 na&ional1"o"olare$ )ar' strada*

G. . 0uesto discorso ci riporta alla sovranit$ dell"talia. " vecchi socialisti, cos1 come i vecchi democristiani, sapevano che la lealt$ agli alleati non poteva contrastare con le nostre specifiche prerogative nazionali. Cossiga, per esempio, diceva che con gli (sa non si doveva passare mai dallamicizia allaccondiscendenza, per non essere travolti. 2nche suo padre, che non era certo antiamericano, a &igonella diede un esempio di %uesto fondamentale #ilanciamento, tra interessi interni e internazionali. 3ali insegnamenti sem#rano essere andati perduti e lo &tivale, soprattutto nelle %uestioni di politica estera, finito ai margini del mondo. Dalla Li#ia al caso mar+, siamo stati messi allangolo. 4onostante lo status di grande potenza, siamo incapaci di fare valere le nostre legittime ragioni. 0uali sono le sue proposte per ridare all"talia il ruolo che merita sullo scacchiere regionale e glo#ale' B. C. L!6talia che ri"rende il suo ruolo economico 5 destinata a recu"erare il "ro"rio ruolo "olitico* +aturalmente ho avvertito anch!io una di))icolt' di ra""resenta&ione della nostra "osi&ione all!estero anche se con 7onti$ va detto$ il nostro "restigio interna&ionale sem/rava ri"ristinato* 8nche Letta 5 stimato nonostante la sua scarsa es"erien&a interna&ionale* "Italia deve avere #na politica per il mediterraneo( per l)merica "atina( per l%st %#ropa( cosa c'e sembra difettare* L!6talia deve ra))or&are la sua visione nel continente 8)ricano destinato a diventare un "la9er di tutto ris"etto* :o//iamo incoraggiare i nostri im"renditori$ do//iamo cogliere %ueste nuove o""ortunit' di lavoro e di svilu""o* G. . )nrico Mattei, compianto leader dell)ni, riteneva che %uestultima compagnia fosse uno strumento nelle mani dello &tato per penetrare i mercati esteri e agevolare i rapporti politici dell"talia con altri -aesi. Con il Cane a sei zampe si facilitava, insomma, la politica estera della 5epu##lica. 3ale valutazione pu+ essere estesa ad altre grandi imprese di punta, a compartecipazione pu##lica, che si distinguono, per competenza e affida#ilit$, fuori dai nostri confini. -urtroppo, pure %uesta #rillante intuizione dellex -residente dell)ni stata accantonata e adesso si parla di li%uidare le aziende strategiche per ripianare il de#ito pu##lico. &ul piatto finiscono #occoni preli#ati come 6inmeccanica, 3elecom, e la stessa )ni. -otenti appetiti stranieri spingono in %uesta direzione. Lei ritiene che vendere in %uesto momento sia una #uona idea' B. C. Penso innan&itutto che l!-+6 5 destinata a mantenere intatto il suo "restigio ed il suo ruolo nel 7ondo* La vendita di una sua "arteci"ata non ra""resenter' il "rinci"io della )ine* 8ltre 8&iende Pu//liche al contrario rischiano di essere considerate come agli ini&i dei !;0 un /occone "reli/ato* *#el c'e + pi, grave + c'e la n#ova leaders'ip di centro-sinistra + capo-fila di &#esta svendita sottocosto. Ci opporremo come + nat#rale c'e faccia #na forza socialista. G. . &ono passati pi! di ventanni dal terremoto di tangentopoli, %uello che spazz+ via unintera classe politica. 6inalmente, possiamo dire che %uelloperazione di moralizzazione, a suon di manette e avvisi di garanzia, stata %ualcosa di diverso dalle mani pulite . La verit$ storica sta lentamente avendo la meglio sulla narrazione dei moralisti e dei cospiratori . 2ttualmente la corruzione persino aumentata e l.lite politica decisamente scaduta. (n altro socialista, 5ino 6ormica, ha definito Mani -ulite un mero golpe di -alazzo in cui misero lo zampino attori stranieri e influenti cricche finanziarie. 0ual la sua opinione' B.C. Giudico consolatorio ed assolutorio de)inire la crisi e la dissolu&ione di un "eriodo cos< lungo della nostra Storia 3e"u//licana come il sem"lice risultato di un .ol"o di Stato* Se ne )a ri)erimento tro""o s"esso e a s"ro"osito* .erto$ il Sistema f# rovesciato con violenza gi#diziaria( con il concorso dei media ed appoggi internazionali espliciti ed occ#lti. 6 risultati "olitici di %uella che .ra=i "adre chiamava 2alsa 3ivolu&ione sono sotto i nostri occhi: negativi sotto tutti i "unti di vista* 4uesto non ci allieta$ an&i$ le ragioni del nostro im"egno nella denuncia e nella "ro"osta devono aumentare* Si sono "ersi inutilmente venti anni e nessuno ce li restituir' *