Sei sulla pagina 1di 2

UNA LETTURA NON CONFORMISTICA DELLA CRISI IN CORSO

Scritto da: Gianni Petrosillo (05/12/2013) Due sono le convinzioni inossidabili sulla natura della crisi economica in atto Entrambe molto superficiali ma proprio per questo spadrone ianti nei iudi!i complessi"i di commentatori e politici c#e si fermano da"anti alle manifesta!ioni fenomenic#e$ per risparmiarsi lo sfor!o di un discorso analitico approfondito% Accada !er sicumera istintiva o !er "urba convenienza #di classe$% non &a tanta im!ortanza La !rima ' c&e la d(b)cle sia stata ori*inata dall+immoralit, di un nu*olo di banc&ieri e "inanzieri$ incalliti iocatori d&a!!ardo a spese della colletti"it' e dei suoi risparmi( l&altra c#e la Germania abbia soffiato sul fuoco della situa!ione$ utili!!ando i trattati$ le istitu!ioni europee e la moneta unica come ma!!e da olf per picc#iare sulle teste de li anelli deboli dell&)nione% *l rido d&allarme + stato lanciato da li )sa$ ma l&eco perdura da tempo nello spaesato ,ecc#io -ontinente c#e$ sempre racco liendo i catti"i consi li d&oltreoceano$ se la prende con c#i "iene additato da .as#in ton% *eri Pec#ino ed o i /erlino% Nonostante l+im!atto delle "acili im!ressioni le cose non stanno in -uesti termini 0on c#e sia completamente falso quello c#e "iene sostenuto ma trasformare elementi secondari o accessori in mo"enti principali + un&opera!ione di subdolo masc#eramento della realt' c#e fa comodo soltanto ai randi re isti dietro le quinte% Lo sa!eva bene l+economista in*lese Al"red Mars&all il -uale testualmente a""ermava. 1in economia accade c#e n2 que li effetti di cause note$ n2 quelle cause di effetti noti$ c#e pi3 sono e"identi$ siano in enerale li effetti e le cause pi3 importanti% 45uello c#e non si "ede& + spesso pi3 merite"ole di studio di quello c#e si "ede6l&esperien!a mostra c#e l&istinto ed il senso comune sono inade uati a tale la"oro7% 8 ma ior ra ione$ possiamo a iun ere$ quando la circoscri!ione delle causae causantes$ 1le cause delle cause7 attinenti alla nostra attuale problematica$ quella di comprendere i fattori scatenanti la crisi sistemica lobale$ ori inano al di fuori della sfera economica% Come &a scritto il !ensatore veneto /ian"ranco La /rassa non #a molto senso prendersela esclusi"amente con l&austerit' impostaci da /ru9elles$ c#e pure + alquanto odiosa e irri"erente$ in"ocare una re"isione de li accordi$ o$ persino$ l&uscita dall&euro o dal carro!!one comunitario$ sen!a nemmeno intaccare$ n2 con le parole$ n2 coi fatti$ quella condi!ione di primi enia sudditan!a di tutta l&)e e dell&*talia da li )sa e dalla 0ato$ alla base delle nostre difficolt'% 0ui ' il nocciolo del dilemma c&e nessuno a""erra !er mancanza di strumenti o di cora**io % : i$ da destra a sinistra$ dal fronte liberale a quello socialdemocratico$ dai sottobosc#i na!ionalisti a quelli cosiddetti alternati"i$ insomma da /runetta a /ellofiore$ non appena si tocca l&ar omento 1crisi7 si pronunciano le parole fatidic#e 1Germania e finan!a7$ e ci si scarica la coscien!a reciprocamente tra sorrisi bipartisan e annuimenti fideistici alla ;<rie Eleison% Si tratta di un tacito accordo trasversale tra loro ed il #sistema$ per neutrali!!are le effetti"e "oci critic#e e tenere ben nascoste la frammenta!ione delle rela!ioni e la re"isione dei rapporti tra7poten!e7 c#e caratteri!!ano la fase in corso% =a crisi c#e stiamo "i"endo + una crisi da

sre ola!ione eopolitica$ da de>confi ura!ione de li 1equilibri7 mondiali$ come li a"e"amo fin qui conosciuti% 5uesto determina lo scardinamento dei pre ressi assetti sociali ad o ni li"ello% =&economia e le sue le i sono in ritardo sulla realt' perc#2 ancorate alla rappresenta!ione di un mondo c#e "a estin uendosi% * rapporti materiali dell&esisten!a$ per usare un lin ua io mar9iano un po& lo oro$ stanno ancora una "olta per a"ere ra ione delle nostre immutabili con"in!ioni ideolo ic#e$ politic#e e culturali% -#i resiste all&ine"itabile$ sen!a mutare la propria prospetti"a e pri"andosi di un& 1altra possibilit'7$ + destinato a perdersi%