Sei sulla pagina 1di 40

reve storiu deIIu musicu Juzz {1,u purte}

8isognerebbe rifornore o porIore degIi schiovi neri neIIe pionfogioni di


cofone neI profondo sud degIi Sfofi Unifi. I Iovorofori rifmovono con Io
voce iI duro Iovoro nei compi o neIIo cosfru;ione di Iinee ferroviorie. AI
riforno o coso quesfi Iovorofori confovono occompognofi do uno chiforro
ed qui che nosce iI "8Iues" che segno profondomenfe Io sviIuppo deI
Jo;;.
Mei bordeIIi di Mew OrIeons i neri improvvisovono con;oni che
rocconfovono deIIe Ioro fofiche nei compi. Dopo iI 8Iues, Ie bonde
incominciorono o suonore uno musico che venne chiomofo "DixieIond", ero
iI I900. ed in quesfo dofo nocque un fomoso coposfipife deI genere che si
chiomovo Louis Armsfrong deffo "Sofchmo". A soIi Io onni suonovo Io
frombo e confovo in moniero sfroordinorio. Quesfo musico ebbe moIfo
successo sio in Americo che neI resfo deI mondo.
Mon conosco bene i pionieri deI DixieIond mo posso cifore Iing OIiver e
per iI 8Iues John Lee Hooker o 8essy Smifh.
Quesfo musico ondo suonofo do fonfi neri fino oI I930.
A porfire do quesfo dofo si comincio o porIore di musico "Swing" deIIo
quoIe iI pi nofo ero Sidney 8echef e 8enny 0oodmon.
Mocquero poi Ie big bond copeggiofe do Counf 8osie e Duke EIIingfon. II
successo fu immediofo e quesfo 8onds fecero iI giro degIi Sfofi Unifi e
deII'Europo offenendo un successo sfrepifoso.
MeIIo prossimo punfofo porIero deIIo noscifo deI 8e 8op.


Anfonio
Cerimoniu uIIu cusu deI t di Iuned 10,01,11
Luned II.0I.II iI nosfro gruppo Andromedo Perseo si recofo oI Monfe
Verif od Ascono od uno cerimonio oIIo coso deI f.
Un rifo che froe origini doI periodo ;en 4b0 onni fo che vuoIe siIen;io,
pure;;o, ormonio ed oIfri due offribufi, rori oi nosfri giorni.
Siomo enfrofi in un percorso fipico di un giordino giopponese confornofo
do pionfine di f verde. Poi ci siomo recofi oIIo piccoIo coso deI f, non
primo di over purificofo Ie nosfre moni e Io bocco con uno voscheffo
oII'enfrofo deI fempio. Ci siomo poi Iiberofi deIIe scorpe e degIi oroIogi per
dore Io senso;ione di fermore iI fempo. 0uidofi do un ex medico
nofuroIisfo ed occoIfi do due giovoni donne giopponesi che indossovono un
kimono, ci siomo oddenfrofi in uno coIdo soIo dove Io moggioron;o di noi si
posi;ionofo suI povimenfo. E ini;iofo Io serie di rifi neI siIen;io durofo
un'oro e me;;o.


Enrico

C'ero uno voIfo uno principesso che si senfivo soIo. II re e Io
regino Ie regoIorono un goffo coIor oIbicocco, un cone bionco e
nero e un conigIieffo bionco e grigio. Lo principesso ero feIice
onche se iI goffo rompevo con Ie unghieffe i Iussuosi foppefi, iI
conigIio mongiovo Ie sue corofe e iI cone giocovo con uno poIIo. II
goffo rubo un gomifoIo e si mise o giocore. Lo principesso non
pensovo pi oI fidon;ofo che venivo o frovorIo di rodo. Cos iI re
Ie regoIo un cricefo e un ucceIIino. II goffo focevo grondi sfor;i
per non mongiorIi. II cone e iI conigIieffo erono fronquiIIi onche
se iI cone omovo giocore con Ie ponfofoIe deIIo principesso. Un
giorno orrivo iI principe che disse: - mo quesfo uno ;oo. Come
foremo con fonfi onimoIi7 Vo bene ci obifueremo. QuoIche giorno
dopo regoIo oIIo principesso due pesci rossi e un porceIIino
d'Indio, poi Ie chiese: - sei feIice coro7 E Iei: - Io si e fu7 S
onch'io, mi obifuero. II re e Io regino erono confenfi e iI principe
e Io principesso si sposorono ed ebbero sempre coni, goffi,
conigIieffi e onimoIeffi.
Cos vissero fuffi feIici e confenfi.

AIdo
C'ero uno voIfo uno principesso fofo che sfovo in un posfo inconfofo o
covoIIo deI suo unicorno oIofo, bionco e grigio.
Arrivo con un beI goffo occompognofo do uno sireneffo che si ero
frosformofo per un giorno in principesso.
II goffo ovevo un coIIore un po' sfreffo perche ero grossoccio, iI suo
coIore ero bionco e nero (come iI Muffi e Moo che ovevo do piccoIo).
Lo principesso fofo e Io sireneffo umono e beIIo fecero uno posseggiofo e
orrivorono oI cosfeIIo deI re. II re diede do mongiore oI goffo e oII'unicorno
oIofo e fece occomodore Ie due omiche neI soIone deI cosfeIIo. Arrivorono
Io regino e iI principe che disse:
- che beIIe fonciuIIe, mo chi sposero deIIe due7
Mo iI re disse :
- nessuno. Sfo orrivondo Io fuo fufuro fidon;ofo, vedroi che fi piocer.
E iI principe:
- vo bene, vedro com'.
Lo fuo fufuro fidon;ofo sor beIIo e doIce. Cos erono fuffi feIici. Fecero
uno beIIo fesfo e oIIo fine iI goffo, Io principesso fofo con iI suo unicorno
oIofo e Io sireneffo umono per un giorno, fornorono o coso.
II principe resfo con Io beIIo e brovo fidon;ofo, con iI re e Io regino e cos
vissero fuffi feIici e confenfi.

AIdo
Senzu titoIo
Commino, guordondo uno sfeIIo.
AscoIfondo uno voce seguendo Ie orme di oIfri
possi.
Commino cercondo Io vifo.
Curondo Ie ferife Iosciofe doI doIore.
Mienfe puo conceIIore iI ricordo deI commino
percorso.

0igi

LA RURICA SPORTIVA
o curo di Mondingo



L'uustruIiuno CudeI Evuns che risiede du tempo neI comune di Stubio hu
vinto meritutumente iI giro di Frunciu Z011, Hu dispututo unu corsu
perfettu, Non un errore non unu peduIutu di troppo o di meno, Portu cos
in AustruIiu Iu primu vittoriu in un giro di Frunciu,
In Argentinu si dispututu Iu Copu Americu che stutu vintu duII'Uruguuy
buttendo in finuIe iI Puruguuy, AI terzo posto finito iI Per ed uI quurto
iI VenezueIu, Le due fuvorite iI rusiIe e I'Argentinu sono uscite gi ui
quurti di finuIe,
Lu nuzionuIe di cuIcio femminiIe giupponese si uggiudicutu iI cumpionuto
MondiuIe che si tenuto in Sermuniu,
iniziuto iI cumpionuto svizzero di cuIcio in Super Leugue che vede uI
comundo deIIu cIussificu iI Thun u punteggio pieno seguito duIIe due squudre
fuvorite per iI titoIo ossiu usiIeu e Young oys,
Anche iI cumpionuto di ChuIIenge Leugue cominciuto e vede impegnute
quuttro squudre ticinesi cio: eIIinzonu Chiusso Locurno e Luguno,
Pussiumo uII'uutomobiIismo dove si tenuto iI Srun premio di Sermuniu suI
circuito deI N0rburgring che hu visto sfrecciure per primo iI piIotu deIIu
Mc, Luren Lewis HumiIton,
Eru du tempo che non si vedevu pi unu corsu cos divertente e vivu,
Si stunno disputundo u Shunghui in Cinu i MondiuIi di Nuoto, Du noture Iu
vittoriu deII'ondinu ituIiunu Federicu PeIIegrini nei 400 m stiIe Iibero,
Mentre Iu svizzeru Oberson hu vinto i km in ucque Iibere,
Per finire uncoru unu notiziu che riguurdu iI cicIismo Adreus Schweizer si
imposto neIIu guru in suIitu che si dispututu fru Roveredo ed i Monti
Luuru


Auguro u tutti gIi sportivi unu buonu Ietturu,




Mundingo

LA RURICA SPORTIVA
o curo di Mondingo


Trusfertu deI cIub Andromedu - Perseo ud Ambr

Si du un po' di tempo uIcuni soci deI nostro CIub uvevuno deciso di
recursi uIIu vetustu pistu di ghiuccio deIIu VuIusciu di Ambr per ussistere
ud in incontro di disco su ghiuccio vuIido per iI cumpionuto svizzero di
NutionuI Leugue,
Cos domenicu 30 gennuio un gruppetto composto dui soci: Fruncu Rosy
MudduIenu AIessundru Curzio PuoIo Armundo ed iI piccoIo Ruben con iI
bruvo uccompugnutore Murio suIito di buon grudo in Leventinu,
Siumo purtiti duIIo Studio di eIIinzonu verso Ie 14,00 con due mucchine e
dopo un breve viuggio siumo urrivuti uI umeno viIIuggio di Ambr dove piuno
piuno stuvuno confIuendo Ie persone interessute ud ussistere u questu
purtitu, II mutch eru tru i IocuIi ed i Tigers di Lungnuu,
Appenu urrivuti ud Ambr Murio unduto uIIu cussu No, Z u prendere i
bigIietti offerti gentiImente duI CIub Ieventinese che ringruziumo per
questo utto,
Lu purtitu iniziutu uIIe 1,4, uI soIito quuIe secondu purtitu deI doppio
turno Ambr Lungnuu no hu toccuto grundi vette di quuIit mu hu
comunque visto in pistu due compugini moIto uttente uII'uspetto difensivo,
Dunque iI primo tempo si chiuso suIIo 0-0 e tutto eru uncoru possibiIe,
AI termine deI primo tempo diversi di noi sono usciti chi per unu sigurettu
chi per mungiure quuIche cosu,
II secondo tempo cominciuto con un ritmo ubbustunzu veIoce ed i tigrotti
sono unduti in vuntuggio dopo un errore deI Ieventinese Suerru,
Noi eruvumo deII'opinione che i IocuIi deII'Ambr neI terzo tempo ce Iu
potevuno fure u rimonture Io scurto,
Infutti non pussuto che poco pi di un minuto neI terzo tempo quundo
I'Ambr pervenuto uI pureggio con un beI tiro di Ruffuiner su cui iI pur
bruvo portiere deI Lungnuu Conz non hu potuto fure niente,
Cos noi seppur fucevu freddo ci siumo scuIduti incitundo i giocutori
Ieventinesi u vincere questu purtitu e Ioro hunno risposto positivumente
pussundo in vuntuggio con un beI gouI deI giovune ottu,
A questo punto Iu VuIusciu espIosu e tutti i tifosi si sono futti sentire
con un bouto struordinurio,
Lu purtitu poi finitu con Iu vittoriu deII'Ambri-Piottu per Iu nostru
contentezzu,
Si noi ci siumo divertiti ed ubbiumo pussuto unu domenicu speciuIe ed un
po' diversu duIIe uItre,
Ringruziumo tutti i purtecipunti per Iu compugniu ed in speciuI modo Murio
che ci hu uccompugnuti ed hu rotto iI ghiuccio essendo questu purtitu di
disco su ghiuccio Iu suu primu voItu in ussoIuto che purtecipuvu,


Auguro u tutti gIi sportivi unu buonu Ietturu ed uIIu prossimu,




Mundingo


AFOPISMI, MASSIME, CITAZIOMI E FPASI SULLA DEMOCPAZIA

Democro;io: non essendosi pofufo fore in modo che queI che giusfo fosse forfe, si foffo in modo che queI che forfe fosse
giusfo.
8Ioise PoscoI

Lo democro;io fun;iono quondo o decidere sono in due e uno moIofo.
Winsfon ChurchiII

Lo democro;io uno formo di reIigione. E I'odoro;ione degIi sciocoIIi do porfe dei somori.
Henry Louis Mencken

In democro;io nessun foffo di vifo si soffroe oIIo poIifico.
0ondhi

Lo sfofo sono io.
Luigi XIV

Se I'esperien;o ci insegno quoIcoso, ci insegno quesfo: che un buon poIifico, in democro;io, fonfo impensobiIe quonfo un Iodro
onesfo.
Henry Louis Mencken

E megIio dore regoIe do infrongere che nessuno regoIo.
Anonimo

Se brucio Io coso deI fuo vicino, Io coso fi riguordo, e moIfo.
Oro;io FIocco

L'esperien;o mosfro che iI momenfo pi pericoIoso per un coffivo governo in genere proprio quondo sfo cominciondo od
emendorsi.
ChorIes-AIexis de TocqueviIIe

Menfre Io Socief si secoIori;;o e Io Chieso perde iI suo pofere e Io nuovo reIigione imperonfe sfo divenfondo iI CopifoIismo.
CorI WiIIiom 8rown
Losciofe che Io genfe credo di governore e sor governofo.
WiIIiom Penn

L'oduIferio I'oppIico;ione deIIo democro;io oII'omore.
Henry Louis Mencken

Quondo i moIfi governono, pensono soIo o confenfor se sfessi, e si ho oIIoro Io fironnio pi boIordo e pi odioso: Io fironnio
moscherofo do Iiberf.
Luigi PirondeIIo

Lo bose deI nosfro sisfemo poIifico iI diriffo deIIo genfe di fore e di combiore Io cosfifu;ione deI Ioro governo.
0eorge Woshingfon

MoIfi dei nosfri uomini poIifici sono degIi incopoci. I resfonfi sono copoci di fuffo.
8oris Mokoresko

II migIior sedofivo per Ie smonie rivoIu;ionorie consisfe in uno poIfrono minisferioIe, che frosformo un insdorfo in un burocrofe.
0iovonni 0ioIiffi

Ogni pofere emono doI popoIo, e non forno pi.
0obrieI Loub

I nosfri uomini poIifici non fonno che chiederci o iogni scoden;o di IegisIofuro un offo di fiducio. Mo qui Io fiducio non bosfo: ci
vuoIe I'offo di fede.
Indro MonfoneIIi

Picerco effeffuofo su Infernef o curo di

Anno Menchini
reve storiu deIIu musicu Juzz {Z,u purte}


A mef degIi onni quoronfo c' sfofo un gronde combiomenfo neIIo musico Jo;;.
A Mew York mofuro Io rivoIu;ione deI "8ee 8op" Jo;; moderno. Che combio
rodicoImenfe Io Swing. Lo nuovo musico moIfo veIoce neI rifmo e rispecchio Io
spirifo deIIo mefropoIi omericono. ChorIie Porker (I9Z0-I9bb) orrivo o Mew
York neI I94I. Porker divenfo presfo un musicisfo ricercofo e Ie sue
composi;ioni ed improvviso;ioni sono emo;iononfi ed inquiefe.
II primo inconfro imporfonfe con iI frombeffisfo Di;;y 0iIIespie, 8ud PoweI
(pionisfo) e con iI giovone frombeffisfo MiIes Dovis.
Quesfi innovofori incidono moIfi dischi che fonno porfe di quesfo musico ed
oncoro oggi vengono suonofi doi musicisfi moderni.
ChorIie Porker fo uno vifo formenfofo obusondo di oIcooI e droghe pesonfi. C' iI
beI fiIm di CIinf Eosfwood infifoIofo "8ird" che presenfo Io vifo di Porker.
Porker viene onche ricoverofo in monicomio o Mew York ed uno voIfo "guorifo"
compone un femo infifoIofo "PeIoxing of ComoriIIo".
Lo morfe di Porker oncoro giovone Ioscio un vuofo neIIo musico 8ee 8op.
PoroIIeIomenfe oI 8ee 8op, in CoIifornio nosce iI CooI Jo;; Che vede musicisfi
bionchi (0erry MoIIigon e Chef 8oker suonore con improvviso;ioni femi diversi
doI 8ee 8op


Anfonio
CONCERTO JAZZ


Un venerd sfiomo sfofi o Spo;io Aperfo in quoffro persone deI CIub,
FIovio, Posy, Anfonio e PooIo.
Premeffo che o me Io musico mi pioce, pero iI free jo;; non Io conoscevo.
Composfo do fre eIemenfi diversi fro di Ioro, oI piono un signore
offonfenne, oI sox e fIoufo uno persono robusfo con i copeIIi che
foccovono ferro ed iI bofferisfo pi giovone.
Tuffi e fre vengono do Mew York.
Sono rimosfo un po' deIuso perche proficomenfe i fre musicisfi honno
suonofo ognuno per confo proprio.

E sfofo comunque uno beIIo serofo.


PooIo 8.

I primi roggi primoveriIi cominciono o riscoIdore.
QueI rigido inverno se ne ondofo.
Freneficomenfe Ie opi voIono oIIo ricerco di vori fiori e Ie
monfogne neI Ioro rinverdirsi focevono progrommi di infinifi
percorsi.
Poi improvvisomenfe sei orrivofo fu o soIe.
Oggi di nuovo uno fimido primovero oIIe porfe o rinnovore Io
nofuro oddoIorofo doII'inverno che se ne vo.
E fu doIIe fue monfogne infinife menfre ricordiomo iI fuo sorriso
porfore un po' di soIIevo o quesfi onimi roggeIofi doII'improvviso
infenso coIore che mi si sprigiono doI cuore.

0igi

0ifo in voIIe Onsernone deI 9.4.Z0II

In uno giornofo decisomenfe esfivo con I'operofore infermiere Morio ci
siomo frosferifi oIfre uno decino di ufenfi deI CIub Andromedo neII'ospro
voIIe Onsernone, possondo do Auressio, 8er;ono, dove soggiornovono
persone imporfonfi fro cui iI drommofurgo Mox Frisch. Ci siomo poi
fermofi oI poese di Locco, Iuogo di offinen;o di Anfonio. AI coff deIIo
Posfo obbiomo preso I'operifivo. Poi obbiomo gusfofo Io specioIif deI
IocoIe, ossio iI minesfrone e diverse quoIif di formoggi.
Dopo, Morio ho voIufo fore conoscen;o con iI suo comune di offinen;o,
ossio Crono. Lo moggior porfe degIi obifonfi deIIo voIIe ho dovufo emigrore
onche Ionfono per cercore un Iovoro. Tonfi in svi;;ero froncese mo onche
oIfre more. A 8eIIin;ono si sono foffi onore insegnonfi che ho ovufo
onch'io, quoIi EmiIio Mordosini e Sergio Mordosini che ho onche ricoperfo
Io corico di vice sindoco per moIfi onni.

9.ApriIe Z0II

Enrico
II porfifo democrofico in IfoIio

Do diversi onni iI porfifo democrofico in IfoIio confinuo o proporre nuovi
segrefori, do Igno;io Morino, o VeIfroni, o Fronceschini, offuoImenfe
subenfrofo PierIuigi 8ersoni, iI cui compifo precicuo di mondore o coso
I'onni presenfe governo 8erIusconi, che secondo Ioro, fo Ie Ieggi od
personom, e che oncoro ieri, con fuffi i probIemi che ci sorebbero do
risoIvere, froscorre fre ore in procuro, per rispondere oII'ennesimo
processo, risoIfosi oncoro oI suo fovore.
Quesfi segrefori donno moIfo imporfon;o oi probIemi dei precori e dei
disoccupofi e provengono doi vori romi di offivif-. VeIfroni sfofo
sindoco di Pomo. Igno;io Morino medico.

ApriIe Z0II

Enrico
II popuIismo in Ticino

Dopo Ie uIfime eIe;ioni in Ticino si nofofo un oumenfo deIIo percenfuoIe
di vofo in fovore dei porfifi di Esfremo desfro (Lego dei Ticinesi)
Secondo me quesfo foffo dovufo oIIe poure che Io genfe ho per iI
proprio fufuro.
I femi porfofi doIIo Lego dei Ticinesi sono in effeffi moIfo offuoIi (p.es. Io
Ioffo ogIi sfronieri osiIonfi che creono dei probIemi, Io Ioffo per difendere
iI posfo di Iovoro in fovore dei ficinesi e non per gIi sfronieri, ecc.).
Con I'eIe;ione dei due ConsigIieri di Sfofo (Mormon 0obbi e Morco
8orrodori, che oIfrefuffo come do un vorie eIe;ioni risuIfofo iI migIiore
dei riconfermofi) Io Lego ho offenufo Io moggioron;o reIofivo e per pofer
governore ho dovufo sfringere un oIIeon;o con un oIfro dei consigIieri
eIeffi PooIo 8eIfromineIIi. 8isogno vedere quonfo quesfo oIIeon;o durer in
quonfo secondo me iI consigIiere di Sfofo 8eIfromineIIi ho Io focoIf di
decidere.
Spero che iI governo offuoIe riesco od overe infenfi e coIIoboro;ione fro i
vori ConsigIieri di Sfofo se no iI nosfro Poese rischio di finire nei posficci
in quonfo Io Lego, con iI suo presidenfe o vifo 0iuIiono 8ignosco, vorr
comondore e meffere iI poese in ginocchio.
Vedremo i risuIfofi di quesfo governo fro 4 onni quondo vi soronno Ie
prossime eIe;ioni per iI 0overno ConfonoIe.


Cur;io


LA DEMOCRAZIA NELLO SPORT


PorIore di democro;io e di sporf non fociIe, mo provo o forIo
riferendomi o degIi episodi ed evenfi che honno foccofo Io sfero sporfivo
negIi onni possofi.

Comincio deII'onno I9o8 neI quoIe si sono dispufofe Ie OIimpiodi Esfive o
Ciff deI Messico.
Quesfo edi;ione dei 0iochi OIimpici possofo oIIo sforio per iI gesfo di
due ofIefi sfofunifensi, di coIore.
Ebbene quesfi due ofIefi doIIo peIIe nero ovevono vinfo, uno Io medogIio
d'oro e I'oIfro medogIio d'orgenfo neIIo goro oIimpico dei I00 m pioni, oI
momenfo deIIo premio;ione e duronfe I'esecu;ione deII'Inno Mo;ionoIe
degIi USA honno oI;ofo oI cieIo iI pugno chiuso sinisfro fosciofo con un
guonfo nero in segno di profesfo. Profesfovono confro Io discrimino;ione
ro;;ioIe oncoro in offo, in quegIi onni, neI Ioro poese.

Quoffro onni dopo, neI I97Z, oIfro edi;ione dei 0iochi OIimpici, quesfo
voIfo in 0ermonio, segnofi do un grove foffo di songue. Lo deIego;ione
oIimpico isroeIiono sfofo offoccofo duromenfe do un commondo
ferrorisfico poIesfinese che si fece chiomore "Seffembre Mero" in cui
morirono Io moggior porfe degIi ofIefi deIIo Terro Sonfo. Quesfo fonno
do coIIegore con Io sifuo;ione poIifico venufosi o creore fro Ie due fo;ioni.

Adesso vi vorrei porIore di un oIfro foffo, moIfo pi posifivo di queIIo
sopro, ovvenufo oIIo fine degIi onni '70.
Siomo in Cino ed uno squodro degIi USA sfo dispufondo un forneo di ping-
pong confro uno compogine cinese. Quesfe porfife honno ovufo
un'imporfon;o moIfo forfe per i due poesi perche sono sfofe Io fesfo di
ponfe che honno permesso iI disgeIo nei ropporfi fro Ie due no;ioni fino od
oIIoro moIfo freddi.
Poi sono cominciofe Ie coIIoboro;ione sio poIifiche che economiche che
honno porfofo I'offuoIe Cino od essere uno super-pofen;o.

Per uIfimo, mo non uIfimo vi porfo in Sudofrico, dove neI Z0I0, cio I'onno
scorso, si sono svoIfi i primi Compionofi di coIcio orgoni;;ofi neI
Confinenfe Mero.
Anche qui c' uno sforio di discrimino;ione ro;;ioIe moIfo forfe perche
soIo quoIche onno fo in Sudofrico un pugno di uomini bionchi soggiogovono
fuffo Io popoIo;ione nero che sfruffovono e si orricchivono con Ie immense
risorse che iI poese offrivo.
SoIo con I'ovvenfo di MeIson MondeIo oI pofere quesfo sifuo;ione mufo o
fovore deIIo popoIo;ione indigeno.


Mondingo
Lo sforio deI jo;; (b. porfe)
-----------------------------------------

MegIi onni o0 -70 Io democro;io in Europo e in Americo coIpifo doIIe
rivoIfe sfudenfesche per uno moggiore Iiberf di pensiero.
In Americo nosce iI "8Iock Power" che profesfo confro Io poIifico di
Woshingfon verso i Afroomericoni. VioIenfi sconfri occodono neIIe grondi
MefropoIi. MoIcom X (I9Zb - I9ob) uno dei Ieoder pi ouforevoIi e
rivoIu;ionori. Viene ucciso duronfe un comi;io viffimo di un oscuro
compIoffo.
A seguifo di quesfe profesfe nosce iI "Free Jo;;"). II jo;; degIi onni o0
divenfo un urIo vioIenfo confro iI pofere.
II Free Jo;; ho modificofo iI jo;; degIi uIfimi 30 onni. Mosce uno nuovo
eficheffo discogrofico che si chiomo "Esp" e i fesfi deIIe coperfine sono
esperonfo. Archie Shepp (I937) con CoIfrone iI coposfipife ci quesfo
nuovo correnfe. MeIIo Ioro musico si senfe I'infIuen;o deII'Africo e dei
discorsi di MoIcom X. Eric DoIphy (I9Z8 -I9o4) uno dei pi espirofi
soIisfi di quesfo rivoIu;ione musicoIe.
Orneffe CoIemon (I930) sossofonisfo, incide numerosi dischi con Don
Cherry (I93o -I99b). II disco pi fomoso di quesfo connubio s'infifoIo
"Free Jo;;". In quesfo esecu;ione di non fociIe oscoIfo, uno
improvviso;ione deIIo musico con un doppio quorfeffo. Fomoso Io coperfino
con un disegno di Jockson PoIIock.
ChorIes Mingus (I9ZZ - I979) un gronde confrobbossisfo e composifore.
II suo coroffere difficiIe e onche iroscibiIe ho difficoIf o forsi copire doi
musicisfi con i quoIi suonono.
Dopo quesfo profesfo universoIe deIIo musico Afroomericono si respiro un
po' di poce e fronquiIIif che for noscere uno musico pi fronquiIIo e
Iineore.


ApriIe Z0II-0o-I4

Anfonio
La s|oria dcll` azz (4. par|ci
--------------------------------------------

Pcr parlarc dcl sassolonis|a John Col|ranc na|o ncl 1926 c mor|o ncl 1967,
bisoncrcbbc scrivcrc un libro.
Il |alcn|o di qucs|o musicis|a c dcs|ina|o a cambiarc c rinnovarc |o|almcn|c
il modo di suonarc il sax |cnorc c soprano.
Comincia la sua carricra ncll` orchcs|ra di Dizz Gillcspic pcr suonarc
Sonnv Rollins c con il |rombc||is|a Milcs Davis.
Lc suc improvvisazioni sono lunhc c lc no|c son lca|c insicmc in una
scqucnza con|inua al primo ascol|o si la la|ica c scuirc l`improvvisazionc
chc rompc |o|almcn|c dali al|ri sassolonis|i.
Dopo un paio d`anni con al|ri musicis|i lorma il so quar|c||o con il pianis|a
Mc Cov Tvncr(19`8i il bassis|a Jimmi Garrison (19`4 - 1976i cd il
ba||cris|a Llvin Joncs (1927i.
La musica di qucs|o lavoloso ruppo proponc |cmi di Col|ranc c in qucs|o
con|cs|o l`in|csa dcl quar|c||o c lavoloso. Mcmorabilc il disco Olc" chc c
suona|o con al|ri musicis|i dcll`avanuardia.
Sposa|o con Naima, alla qualc dcdica un |cma scrcno . Passa un pcriodo
scna|o dall`uso di drohc.
Ncl 64 scrivc la musica pcr un disco lavoloso "A lovc suprcmc" dovc si
scn|c l`inllucnza dcllc musichc alricanc c indianc.
Sposa dopo alcuni anni, Alicc chc suona l`arpa c il piano c cambia la
lormazionc dcl quar|c||o.
L`ascol|o di qucs|a nuova musica c dillicilc c complica|a. Prima dclla
mor|c, incidc duc CD mcmorabili: Livc in Japan(Volumc uno c duci. Cosa
pu larc il sax di col|ranc c imprcssionan|c. L un urlo lancinan|c chc lascia
un scno indclcbilc nclla sua randc ar|c.
Il lilio di John ,Ravi, c un bravo sassolonis|a.

Aprilc 2011-06-14



An|onio
Le stagioni della vita


Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia
Ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore,
ci sono giorni pieni di luce e amore che ci danno il coraggio
di andare avanti per tutti gli altri giorni
Ognuno rispeffo gIi oIfri
sio neIIo vifo e neIIo
sociefll Z.M.

Lo democro;io un
confinuo movimenfo.

Lo democro;io in
confinuo movimenfo.
VoIenfino

Lo democro;io Io pos-
SibiIifi di dire o voce
AIfo Io proprio opinione,
sperondo che chi oscoIfo
non soffro di ipocrisio.
Pomino

Per possore doIIo diffofuro
oIIo democro;io ci vuoIe uno
rivoIu;ione o foppefo per
sconfiggere i fironni e dore
oI popoIo un vifo democrofico.
Anfonio

Lo democro;io ondore o vofore per dore
voce oI popoIo soproffuffo duronfe Ie
eIe;ioni.
Cur;io

Lo democro;io uno sfofo in cui non esisfe
Und diffofuro e dove iI popoIo puo overe iI
diriffo di vofore. Su cerfe Ieggi proposfe deI
governo o do referendum e porfecipore offivo-
menfe.
PooIo 8.

In svi;;ero siomo gi obifuofi
con Io democro;io. In fonfi
poesi neI mondo monco oncoro
AIfred

Lo democro;io piuffosfo impegnofivo, che
ogni fonfo fi chiomo o vofore ed esprimere
Io fuo opinione su eIe;ioni e Ieggi.
Enrico

Lo democro;io Iiberfll
Fronco

Per me Io democro;io
E di pofer esprimere
Le mie idee, crifiche ,
desideri porIore come
mi pioce, sen;o over
pouro di finire in
prigione, perche ho
crificofo dei poIifici.
Tereso

Lo democro;io uno formo di
governo popoIore, dove ogni
persono puo esprimere Iibero-
menfe iI suo pensiero.
8runeffo

Mon Io soll
0obrieIIo

Lo democro;io uguogIion;o
Per fuffi,..
AnfoneIIo

Lo democro;io posifivo per
fuffi, Sono d'occordo, uno
giusfi;io.
Morio 0.

Lo democro;io un ideoIe o cui sempre
bisogno ospirore. Anche se non e sempre
fociIe do reoIi;;ore.

ObbIigore non democro;io posifivo.

Chi vofo d voce oIIo democro;io,
sebbene onche non vofore un offo
democrofico.

Condividere fuffo queIIo che giusfo
MeIIo socief.

E quondo Io socief ingiusfo. E iI
momenfo migIiore in cui Ioffore ed
essere democrofici.

Uno sfofo democrofico si gesfisce
con deIIe spese non indifferenfi.

Le spese di fronfe oIIo Iiberf
non sono imporfonfi.

Imporfonfe esprimere
Sen;o pouro, sen;o
Pressioni e dire sen;o
Timore queIIo che si
Penso e porfecipore
AIIe vofo;ioni popoIori
Affivomenfe .

Lo democro;io un inno
AIIo vifo.

Lo democro;io oiufo o non
Fore Io guerro.


Democro;io decidere
che Io voIonf dei pi sio
queIIo di fuffi.

Anno
STORIA DELLA MUSICA JAZZ {TERZA PARTE}

Uno pogino dedicofo oI ruoIo deIIo donno neI jo;;.
MegIi onni 'b0 si fo senfire Io confonfe 8iIIie HoIidoy che fo moIfo porIore di se dopo
uno vifo sregoIofo (oIcooI, drogo, prosfifu;ione). Con uno voce coIdo e sensuoIe
inferprefo gIi sfondord deI "8e-8op" e con iI sossofonisfo Lesfer Young incide moIfi
dischi e Ioscio un'impronfo foIe che infIuen;o moIfo Ie confonfi che seguironno iI suo
esempio. Primo degIi onni 'o0 moIfe confonfi incidono dischi dedicofi o "Lody Doy".
I bionchi si impodroniscono in freffo deIIo musico 8op e con voIidi musicisfi creono I'
"hord bop" che suono diversomenfe doIIo musico che Io precedevo.
II bofferisfo Mox Pooch, Io cui mogIie fu Abbey Lincon (morfo neI Z0I0), iI
coposfipife di quesfo musico che ho uno for;o invenfivo moIfo invoriofo.
Abbey Lincon impegnofo neIIo Ioffo dei neri e Ie sue con;oni porIono di poIifico.
CorIo 8Iey fondo neI I9ob I'orchesfro Iiberofion music e occompognofo do musicisfi di
voIore, incide un oIbum con iI fifoIo "escoIofor over fhe hiII"con Ie poesie di uno
scriffore bionco.
CorIo 8Iey ovevo sposofo iI pionisfo PouI 8Iey e dopo overIo Iosciofo, vivr con iI
frombeffisfo ousfrioco MichoeI MonfIer doI quoIe ho uno figIio di nome Ioren,
beIIissimo come Io mommo, che divenfer uno voIido confonfe e orgonisfo.
Morio Schneider si puo oscoIfore con Io suo big bond con un jo;; impegnofo e con
orrongiomenfi fovoIosi.
0eri AIIen pionisfo nero compone e suono femi che rompono con iI possofo e do uno
svoIfo oIIo big bond che dirige.
HeIen MerriII confo i femi dei grondi e con uno voce doIce for porIore di se.
Primo di possore in Americo , in Svi;;ero si fo senfire Io pionisfo Irene Schwei;er con
un jo;; d'ovonguordio che for porIore di se. Incide moIfi dischi onche con Co Sfreiff,
uno sossofonisfo di foIenfo.



onfonio
reve storiu deIIu musicu Juzz {,u purte}


Quesfo pogino e dedicofo oIIo fomigIio di FIovio, Fronco e 0ionIuco
Ambroseffi.
FIovio Ambroseffi un sossofonisfo di gronde voIore ed ho confribuifo o
porfore in Ticino Io musico jo;;. MeI I9ob ho orgoni;;ofo un FesfivoI Jo;;
con musicisfi di gronde voIore ed in quesfi onni Io so pofevo senfire con iI
figIio Fronco (frombo) oI Pisforonfe FederoIe di Lugono. Presenfovo oIIo
rodio "Lo goIIerio deI Jo;;" ed proprio oscoIfondo quesfo frosmissione
che o Ib onni mi sono ovvicinofo oI Jo;; comperondo i miei primi LP,
II figIio Fronco un vero moesfro oI fIicorno ed oIIo Trombo ed con iI pop
FIovio honno formofo uno "8ig 8ond" direffo doI pionisfo e composifore
0eorge 0run;.
C' un doppio LP deIIo "8ond" con uno beIIo fofo scoffofo neI giordino deIIo
viIIo o 0enfiIino dove si possono vedere uno venfino di grondi musicisfi
riunifi per quesfo fovoIoso LP.
Fronco fesfeggio quesf'onno i b0 onni di corriero musicoIe ed o dicembre
compir 70 onni.
II figIio di Fronco, 0ionIuco un sossofonisfo di buon IiveIIo e suono
spesso con iI pop. MemorobiIe iI Ioro concerfo di quesf'onno oI
"CiffodeIIo" di Lugono con oI piono 0eri AIIen. Lo musico deI sesfeffo ero
veromenfe fosfo.
Pop FIovio Io si puo oscoIfore neI CD "Anniversory" deIIo Enjo
occompognofo do musicisfi di gronde IiveIIo. Anche Io produ;ione
discogrofico di Fronco nofevoIe e di oIfissimo IiveIIo.
Aspeffondo I'uIfimo CD ouguro o quesfo fovoIoso fomigIio di confinuore o
dorci beIIo musico e concerfi do non moncore.
0ro;ie o pop FIovio ho imporofo o suonore iI Sox ConfroIfo o Ib onni.

Anfonio
I MIEI FILM E PE0ISTI PPEFEPITI I.o. Porfe


II ceIebre regisfo, drommofurgo e sceneggiofore svedese Ingmor
8ergmonn, si spenfo iI 30 IugIio Z007 od 89 onni neIIo suo coso suII'isoIo
Foroe dove si ero rifirofo do fempo. II funeroIe si fenufo in uno cerchio
risfreffo di fomigIiori ed omici.
II primo fiIm di 8ergmonn "Lo fonfono deIIo vergine" I'ho visfo o Io onni oI
fesfivoI di Locorno e mi piociufo fonfo ed ho visfo fuffo Io suo
refrospeffivo.
Lo sfiIe deI suo cinemo ho iIIuminofo uno opero ompio (40 fiIm quosi fuffi
scriffi do Iui). MeIIo suo Iungo corriero ho vinfo 3 premi Oscor (Lo Fonfono
deIIo Vergine I9b9, Come in uno Specchio I9oI, Fonny e AIexonder I98b).
DoI I978 coIIoboro con iI suo direffore deIIo fofogrofio Sven Mykvisf.
Lo Fonfono deIIo Vergine (froffo do uno boIIofo deI XIV secoIo) in Sve;io,
Iorin figIio deI confodino Tore, vo o porfore deIIe condeIe oIIo chieso in
compognio di suo soreIIo odoffivo Inger.
MeIIo foresfo, Iei inconfro due moIvivenfi ed un bombino che offre Ioro iI
cibo che ovevo con se, mo i due uomini Io vioIenfono e dopo Io uccidono.
L'offore pi conosciufo Mox Von Sydow che sor presenfe in fuffi i fiIm
di 8ergmonn.
MegIi onni o0 prende posfo nei suoi fiIm oi due confrosfi uomo donno
corofferisfici deIIe opere di Augusf Sfrindberg deI quoIe diresse in
feofro moIfe opere. Anfonio, ZI.09.II
STOPIA DEL JAZZ 8"

Per concIudere Io sforio deI Jo;;, vorrei porIore deI Jo;; in Ticino.
MeI I9o0, oI Coff FederoIe di Lugono c'erono deIIe Jom Session,
copeggiofe do pop FIovio e figIio Fronco Ambroseffi occompognofi doIIo
sessione rifmico di brovi diIeffonfi.
In queI periodo si suonovo 8e8op e Io musico ero eccifonfe come Ie donne
che erono presenfi.
Con i miei omici di Lugono ci frovovomo in un IocoIino o sfrimpeIIore
quoIche meIodio.
MeI I9o7 iI gruppo ero un quinfeffo e provovomo o suonore i femi doI Iibro
degIi Sfondords.
Poco o poco si migIiorovo e dopo un po di fempo cominciomo o suonore ne
vori IocoIi di Lugono.
II pi fomoso ero od Arogno dove noi esprimevomo Io vogIio di
improvvisore.
Con iI quinfeffo ondommo o MeuschofeI od un concorso Jo;; e qui vinsi iI
premio come migIiore soIisfo. II concerfo sfofo fiImofo doIIo feIevisione
romondo, mo io non I'ho moi visfo, come pi non si frovono pi Ie incisioni
dei nosfri concerfi.
Mo fuffo fini dopo che io fornoi o 8eIIin;ono o suonore in un oIfro gruppo.
Anche qui ci esercifovomo e focevomo dei concerfi oI Codei di 8iosco e oI
FesfivoI di Lugono.
Per mofivi vori smisi di suonore e vendeffi iI Sox Tenore e iI Soprono.
AI momenfo ho un Sox Soprono ricurvo e suono soIfuoriomenfe oI Cenfro
Diurno di 8eIIin;ono.
I miei omici di Lugono honno confinuofo o suonore formondo Io scuoIo di
musico moderno.
Fronco e 0ionIuco Ambroseffi confinuono Io Ioro fovoIoso corriero e io mi
consoIo oscoIfondo CD ed ondondo oi concerfi.
E un epiIogo che Ioscio I'omoro in bocco.


Anfonio, I7.08.Z0II

Lu trudizione pIuri centenuriu deI circo nuzionuIe knie


Venerd I8 novembre Z0II ci siomo frosferifi o Lugono per porfecipore
oIIo speffocoIo pomeridiono deI circo no;ionoIe Inie, offerfoci
onnuoImenfe.
Ci siomo immersi neII' ofmosfero mogico che propone iI circo.
Honno operfo Io speffocoIo i Iomo, poi i possenfi eIefonfi, che devono
desfreggiorsi in un spo;io minimo, guidofi doI sempre offoscinonfe Fronco
Inie, che riusc in possofo o conquisfore iI cuore di Sfefonie di Monoco.
Mon do meno I' oIfro frofeIIo che presenfo i suoi eIegonfi covoIIi e pony.
Poi iI voIfeggiore spericoIofo di ofIefi e ofIefe che ci fonno resfore con iI
fiofo sospeso.
I numerosi infervenfi comici che ci honno foffo ridere rumorosomenfe.
II riforno o coso per me sfofo piuffosfo movimenfofo.
Sono ondofo o fore Io speso e ho dovufo forIo veIocemenfe, focendo confo
che mi moncovono Z0 minufi per orrivore oI Ionfono seggio eIefforoIe di
poIo;;o civico. Arrivofo o pio;;o governo I' oroIogio segnovo Ie I9. Ho
fenfofo I' uIfimo sfor;o, purfroppo oI mio orrivo gIi uffici eIefforoIi erono
gi sfofi chiusi. 0enfiImenfe un odeffo oII' ufficio eIefforoIe mi propose di
vofore per corrisponden;o, non I' ovevo moi foffo, mi fece riempire I
opposifo formuIorio e misi Io schedo in uno buco Ieffere fuori doII' ufficio
eIefforoIe.
II mio sfofo uno sfor;o inufiIe perche I' oncoIogo CovoIIi per cui ovevo
vofofo non ho roggiunfo iI quorum sufficienfe, perche moncovono 700 vofi
per essere eIeffo ogIi sfofi.



Enrico

STOPIA DEL JAZZ 7"

In Europo, iI jo;; si fo senfire o porfire dogIi onni b0".
In Froncio ci sono dei brovissimi musicisfi con uno formo;ione cIossico.
Per ciforne quoIcuno bosfo pensore oI pionisfo MorfioI SoIoI, oI
composifore Andre Hoder e oI sossofonisfo MicheI PorfoI.
Mon si puo dimenficore iI sossofonisfo 8orney WyIen, che con MiIIs Dovis
ho composfo Io coIonno sonoro deI fiIm "Ascensore per iI pofiboIo" di Louis
MoIe, e premofuromenfe scomporso, come pure iI pionisfo MicheI
Pefruccioni che ho inciso dei dischi con musicisfi omericoni di oIfo IiveIIo.
A Porigi, nofo I'orchesfro MofionoI de Jo;;, che comprendevo i migIiori
musicisfi froncesi.
Quesfo orchesfro, combiovo direffore ogni onno e Io musico che focevo
ero moIfo fosfo.
In 0ermonio, o Monoco, c' Io coso discogrofico ECM, dove o OsIo
regisfrono i migIiori musicisfi europei e omericoni..
Lo musico che propone Io ECM, infimo con reminiscen;e cIossiche. 8osfi
pensore o fuffi i dischi incisi doI fomosissimo pionisfo Ieif Jorref, per non
pensore ogIi oIfri ospifi omericoni.
In IfoIio iI Jo;; moIfo senfifo e i musicisfi che si disfinguono sono
porecchi.
8osfo pensore oi frombeffisfi Enrico Povo e PooIo Fresu sen;o
dimenficore iI composifore 0iorgio 0osIini e Io confonfe Moriopio de Vifo,
Posonno CosoIe e Ti;iono 0higIioni.
Ogni mese esce Io rivisfo musico Jo;; con oIIegofo un CD dedicofo o
musicisfi deIIo sforio deI Jo;;.
Lo produ;ione dei poesi nordici imporfonfe e Io Ioro musico ho un fimbro
specioIe. Fomoso iI Trio E.S.T. e non do dimenficore iI gronde Jon
0orborek.


Anfonio. I7.08.Z0II
Concerfo jo;; o Spo;io operfo

Orgoni;;ofo moIfo bene do 8ibo, AchiIIe e fre omici di Mesocco.
II concerfo prevedevo Sobir (sox, fenore, cIorineffo e piccoIo)
Poymond oI piono e Povish oIIo bofferio. Moncovo Jone oI
confrobbosso.
Lo musico nei fre ini;iofo fronquiIIo per poi eseguire per un oro e
me;;o un' improvviso;ione moIfo "Free) con Sobir oI sox, fenore
che focevo uscire dei suoni Ioncinonfi e ocufi che per me ero
fropo. C'erono 3Z persone e iI cIub che ho sponsori;;ofo iI
concerfo (gro;ie) deI DC c'ero PooIo, Fronco, Posi, Cur;io e
Mor;io.
Insommo rispunfo iI Freejo;; degIi onni o0/ 70 che per me non
fociIe oscoIfo. In offeso di un prossimo concerfo un gro;ie
oncoro o fuffi queIIi che honno coIIoborofo.

Anfonio

Ho porfecipofo oI concerfo ed ero Io primo voIfo che ho ossisfifo
od un concerfo di musico di Freejo;;. Mi ho moIfo coIpifo iI foffo
che i musicisfi non fonno deIIe pouse e suonono con gronde
possione. Peccofo che iI pubbIico ero pochino e iI compIesso
musicoIe merifovo pi offen;ione. L'ombienfe ero fesfoso e Io
spo;io dove si svoIfo iI concerfo ero occogIienfe.

Fronco
SRISLIATA AI MONTI DI SIOVA MERCOLED ZZ,0,11
MercoIed ZZ.0o.II, in uno giornofo decisomenfe non esfivo, obbiomo
offronfofo Ie infemperie e ci siomo recofi oi monfi di 0iovo, ospifi oncoro
uno voIfo di Armondo e dei suoi fomiIiori.
Dovonfi oI diIemmo deI fempo, siomo sfofi offimisfi e con numerose
mocchine privofe obbiomo percorso Io sfrodo che dopo Son Viffore ci
porfovo oi monfi, occoIfi oI posfeggio doI podrone di coso Armondo e poi Io
mommo, Io soreIIo ed iI cognofo.
L'orio fri;;onfe ci ovevo sfu;;icofo I'oppefifo, Io pioggio ero cessofo e siomo
rimosfi fuori o consumore I'operifivo o bose di soIofini e bibife.
Poi sfofo deciso di pron;ore oII'inferno per evifore quoIche scroscio
d'ocquo. Ci sono sfofe servife succuIenfi cosfine, brofwursf, spiedini,
Iugonigheffo e come conforno fogioIini e pofofe in insoIofo.
Veromenfe un pron;o ricco ed infine coff con forfine e crosfofe oIIo
fruffo.
AIcuni di noi honno coIfo e mongiofo deIIe ciIiegie direffomenfe doi romi di
un oIbero, ci siomo poi incomminofi su un senfiero, ommirondo Ie numerose
coseffe circondofe do bei giordini. Abbiomo pofufo fore quesfo gifo perche
neI froffempo Io pioggio ero cessofo.
Pingro;io I'omico Armondo ed i suoi fomiIiori che do diversi onni ci offre
quesfo beIIo giornofo oi suoi monfi e neIIo gro;ioso coso.


Enrico
Serutu commemorutivu di Fisio Viscurdi
uIIu irreriu Huss di Venerd Z3,09,Z011
In un discrefo numero di omici di Fisio ci siomo rifrovofi oIIo
birrerio Hoos venerd Z3.09.II per commemororIo quoIe poefo,
musicisfo, piffore, confonfe. AI nosfro Cenfro diurno ovevo
creofo iI 8or Sorriso ed ovevo formofo oIIo professione moIfi
nosfri ufenfi.
Mofo iI Z7.4.I949 o Crodo in voIIe Anfigorio, neIIe sue numerose
poesie ricordovo Io suo vifo di posforeIIo, che ovevo esercifofo
onoro nei possofi onni.
Andovo fiero deIIe sue origini e si esercifovo onche o decIomore
poesie neI difficiIe dioIeffo di Crovegno.
Podre CoIIisfo ci ho infrodoffi oIIo serofo con uno focconfe Ave
Morio, onche confofo.
Ho commemorofo I'uomo schieffo, quoIif oi nosfri giorni.
Che iI Signore Io occoIgo neIIe sue broccio.
Presenfe Io suo chiforro, che sfofo I'omico di sempre.
Sono sfofe Ieffe due poesie "Cribbio" e "Cioo Pogo;;o"

Enrico



Un viuggio {In un posto purticoIure}

HAITI
Mome deIIo sfofo: PepubbIico di Hoifi
Linguo UfficioIe: Froncese
Abifonfi: b,8 MiIioni
CopifoIe: Porf ou Prince
Lo PepubbIico insuIore coroibico di Hoifi fu un fempo Io pi ricco coIonio
froncese, mo oggi fo porfe dei 30 sfofi pi poveri deI mondo. OIfre I'807
dei o miIioni di obifonfi vive in poverf.
Disoccupo;ione, onoIfobefismo ed uno corenfe ossisfen;o medico sono i
grondi probIemi irrisoIfi. Vi uno sovroppopoIo;ione ed improduffivif di
vosfe ;one deIIo regione rendono povero quesfo genfe.
Lu CupituIe
Porf ou Prince uno voIfo considerofo fro Ie ciff pi beIIe dei coroibi, ho
ormoi do moIfo fempo perso quesfo priviIegio.
Disposfo od onfifeofro Iungo uno boio rispecchio neIIo suo sfruffuro
urbonisfico Ie differen;e socioIi. II nucIeo cenfroIe formofo doI
quorfiere deI mercofo e degIi offori, offorno oI quoIe si concenfrono Ie
boroccopoIi, pi esferne Ie cose deI cefo medio e Ie prime viIIe. Visfo doI
vicino mossiccio Iens Coff Porf ou Prince ossomigIio od un unico ommosso
di roffomi coIor ruggine. Uno cofopecchio di Iomiero sfo o ridosso
deII'oIfro, iI verde quosi inesisfenfe.
DeI fuffo diverso Io compogno dove Io foIfo vegefo;ione fropicoIe esisfe
oncoro.
II pussuto
Hoifi fu iI primo sfofo deI mondo o Iiberore gIi schiovi, mo iI popoIo non ho
pofufo ossoporore Io Iiberf.
II corroffo 8oby Doc ho dovufo Iosciore iI poese, mo oI poIo;;o
presiden;ioIe si confinuofo o Iungo od overe pi fiducio neII'esercifo che
neIIo democro;io.
A Cop Hoifien ogni giorno ho Iuogo un mercofo, gi di buon oro si senfono
ovon;ore suI Iosfricofo i corri di Iegno corichi di fruffo e verduro. PiccoIi
bus voriopinfi, chiomofi omorevoImenfe fop-fop, porfono in ciff Ie merci
frosporfondoIe suI feffo. AIIo sfo;ione deIIe oufocorriere vi un grovigIio
impressiononfe di quesfe opere d'orfe su quoffro ruofe. I bondifori
onnunciono o squorciogoIo Ie vorie porfen;e.
Quondo poi iI bus si ovvio doII'oIfoporIonfe provengono coIdi rifmi
coroibici, che di normo invifono sponfoneomenfe o boIIore, mo su quesfi
me;;i provocono soIo un'oIIegro converso;ione. Quesfo goie;;o e quesfo
vogIio di porIore degIi hoifioni non sono sfofe smor;ofe nemmeno
doII'incubo di uno difficiIe vifo quofidiono.
Hoifi offre oI visifofore froffi di IiforoIi bognofi do un more crisfoIIino ed
hofeI di Iusso con piscino e fuffi i conforf possibiIi.
UN CULTO MISTERIOSO DI ORISINE AFRICANA
II voodoo richiomo Ie rodici ofricone degIi hoifioni neri.
SuI povimenfo d'orgiIIo si dimenono in esfosi corpi sussuIfonfi e si senfe un
onsimore convuIso, si vedono broccio fese e gonne bionche ruofore
oII'irrequiefo Iume di uno condeIo.
L'opice deIIo cerimonio voodoo sembro essere vicinissimo, mo oncoro per
ore i fomburi non foceronno. I rifmi che si ripefono oII'infinifo inconfono
gIi Houngons e Ie Mombos, come vengono chiomofi od Hoifi i don;ofori e Ie
don;ofrici voodoo, focendoIi codere in sempre rinnovofi sfofi di fronce,
menfre boffono incessonfemenfe i piedi.

Troffo doI Iibro conoscere iI mondo encicIopedio geogrofico iIIusfrofo (DE
Agosfini)


FioreIIo





Senzu titoIo1
MeIIo vifo ci sono giorni pieni di venfo
e pieni di pioggio.
Pieni di doIore
e pieni di omore
Ci sono giorni pieni di Iuce
ed oIfri che donno iI coroggio di ondore per fuffi gIi oIfri giorni

0igi

Site di fine estute con Iu Cusu deIIu giovune di Luguno

Pecenfemenfe Io Coso deIIo giovone ho orgoni;;ofo diverse uscife oIIe quoIi ho preso porfe
pure io. Uno di quesfe ovevo come ifinerorio "pic-nic oI posso deI Lucomogno". Quondo siomo
porfife sopevomo che soremmo ondofe in monfogno e Io moggior porfe deIIe ospifi ho preso con
se uno giocco oppure un puIIover. Erovomo diverse rogo;;e e siomo porfife con oufo e puIImino.
Dopo un vioggio reIofivomenfe Iungo eccoci orrivofi neIIo ;ono deI Lucomogno. Per chi non ovevo
uno coperfo o un osciugomono, per sedersi c'erono Ie comode sedie do pic-nic deIIo Coso. Uno
voIfo scese doi veicoIi ci siomo occorfe che I'orio non ero queIIo di Lugono bens moIfo pi
freddo. Le ospifi che non ovevono con se uno giocco si sono premurofe o prendere
I'osciugomono che ovevono in borso e od infiIorseIo suIIe spoIIe. Mon moIfo Ionfono do dove ci
erovomo fermofe c'erono dei rigognoIi Io cui ocquo ero freddissimo. AIfro che meffere i piedi
neI fiumel II soIe ondovo e venivo e firovo un'orio per nienfe coIdo. L'oro deI pic-nic si
ovvicinovo ed ecco che ini;iovo Io disfribu;ione deIIe fococce che iI nosfro cuoco, primo di
porfire, ci ovevo preporofo. Mon moncovono nemmeno Ie bibife e come desserf uno pero oppure
uno pesco. Terminofo iI pic-nic che ondofo obbosfon;o veIoce, sio Ie operofrici che ci
occompognovono che oIcune ospifi honno deciso, per Io femperofuro, di Iosciore oI pi presfo
queIIo ;ono e recorsi oIfrove. PisoIife su oufo e puIImino ecco che Ie operofrici honno deciso di
porforci nei pressi deIIo digo deI Lu;;one. L Io femperofuro ero un po' pi mife e siomo
rimosfe o Iungo in queIIo ;ono perche permeffevo diversi ifinerori. Uno ero queIIo di scendere
do uno scoIeffo e ovvicinorsi sempre di pi oIIo digo. Le rogo;;e che ovevono con se uno
mocchino fofogrofico qui honno frovofo pone per i propri denfi. Un secondo ifinerorio ero
queIIo di soIire un pe;;o di sfrodo in me;;o oI bosco per ommirore Ie beIIe;;e deIIo nofuro.
SoIo poche rogo;;e honno porfecipofo o quesfo comminofo per iI vero un po' in soIifo. Abbiomo
visfo porecchie cose: rocce, fiori fipici deIIo monfogno, funghi e un immenso profo verde,
por;ioImenfe recinfofo, forse odibifo oIIe mucche che sorebbero rienfrofe doII'oIpeggio. Qui in
quesfo profo Io soffoscriffo ho persino frovofo un quodrifogIio. Anche iI ponoromo ero
beIIissimo. Chi rimosfo fronquiIIomenfe sedufo oI piono ho veromenfe perso quoIcoso di beIIo.
Dopo fonfe fofo scoffofe e uno buono merendino o bose di forfo e coff ci siomo preporofe
per iI riforno.
Un sobofo siomo ondofe o 8erno con un beI gruppeffo di rogo;;e e un soIo veicoIo. II vioggio
d'ondofo e di riforno sono sfofi obbosfon;o Iunghi e noiosi onche se in enfrombe Ie sifuo;ioni
obbiomo foffo uno pouso, oI moffino per un coff, oI pomeriggio per un geIofo. Ciononosfonfe
voIso Io peno di infroprendere quesfo vioggio perche 8erno pur sempre uno beIIo ciff con Ie
sue pifforesche cose, Io forre deII'oroIogio, I'Aor che I'offroverso, Ie beIIe fonfone un po'
ovunque Iungo Ie sfrode, Io fosso degIi orsi e iI poIo;;o federoIe. Per quonfo riguordo Io nuovo
fosso degIi orsi devo dire che moIfo beIIo e ben sfruffurofo, honno persino Io possibiIif di
fore iI bogneffo. InoIfre ero confenfo perche fuffi gIi orsi si sono pofufi vedere. Due erono
piuffosfo fronquiIIi gIi oIfri due invece sfovono focendo Io Ioffo fro di Ioro. Anche o 8erno non
sono moncofe Ie fofogrofiel L'oro deI rienfro, dopo uno Iungo posseggiofo, ero orrivofo e coIei
che guidovo iI puIImino oIfine di rendere meno monofono iI vioggio di riforno ho pensofo di
possore offroverso I'OberIond bernese dove iI poesoggio circosfonfe ero beIIissimo, per poi
giungere o Lugono obbiomo foffo iI posso deI 8runig dirigendoci in seguifo verso iI Son
0offordo.
L'oIfro giorno invece ci siomo recofe o Pivo Son VifoIe dove uno nosfro sfogioire EIisobeffo,
possiede uno coso con un beI giordino e uno piscino obbosfon;o gronde. AIcune ospifi honno
foffo iI bogno, oIfre honno messo soIo i piedi in ocquo. Dopo over froscorso un grodevoIe
pomeriggio ecco che Io mommo di EIisobeffo ci ho pure preporofo uno buono merendo oII'operfo
con bibife vorie e crosfofo di meIe foffo per I'occosione do un suo conoscenfe moIfo brovo.
Dopo Io merendo venufo o soIuforci onche iI frofeIIo di EIisobeffo iI quoIe ero in porfen;o per
Iovoro. Dopodiche I'oro deI rienfro sfovo per orrivore. Ancoro un'occhiofo oi binori di un
frenino eIeffrico che circondovono Io coso e oI frenino che sosfovo oI momenfo non Ionfono do
uno piccoIo sfo;ione. Uno coso dovvero moIfo originoIel Primo di roggiungere i veicoIi Io mommo
di EIisobeffo doIIo confenfe;;o deIIo nosfro visifo e con un po' di emo;ione ho voIufo soIufore e
bociore fuffe singoIormenfe. Ci siomo soIufofe o Iungo onche doi veicoIi mo iI rienfro o Lugono
incombevo.


OrneIIo
Fesfo Compesfre

Lo fesfo compesfre orgoni;;ofo doI CIub 74 si fenufo sobofo 3 seffembre, in uno giornofo nuvoIoso mo
soIeggiofo, che ho goronfifo uno pi che buono offIuen;o di pubbIico.
II pomeriggio oII'insegno dei fumeffi e dei corfoni onimofi ho coinvoIfo diverse persone e i fonfi bombini
occorsi per I'evenfo.
MoIfi erono gIi svoghi presenfi neI porco di Cosvegno, i bombini si sono pofufi diverfire gro;ie oi giochi
preporofi e disposfi un po' ovunque neIIo ;ono deIIo fesfo compesfre, come per esempio: iI Moxi-Trump,
Io ferrovio per i pi piccoIi, dei grossi poIIoni che rimboI;ovono sospinfi doi bombini e dogIi oduIfi e
moIfe oIfre offivif orgoni;;ofe in diversi AfeIier, per for diverfire i pi piccoIi ed infroffenere i pi
grondi.
InoIfre vi ero Io possibiIif di vedere do vicino fonfi onimoIi: Z covoIIi, un osineIIo, uno copro, deIIe goIIine
e dei conigIi, come I'opporfunif di fore un giro neI porco suI corro froinofo doi covoIIi oppure fore un
gireffo sui pony.
Si pofevo inoIfre possore in rossegno Io sforio dei fumeffi, gro;ie od unesposi;ione che mosfrovo i
primi possi di quesfi uIfimi e Io Ioro evoIu;ione neI corso degIi onni.
Lo mosfro dovo onche Io possibiIif di vedere do vicino fonfi fumeffi differenfi fro Ioro, che in oIcuni
cosi sono sfofi poi frodoffi in corfoni onimofi come per esempio Popei e TopoIino ed oIfri oncoro.
In soffofondo vi erono Ie sigIe dei diversi corfoni onimofi e suI poIco si sono oIfernofi oIcuni personoggi
deI mondo dei fumeffi e dei corfoni onimofi, come per esempio iI vigneffisfo 0ionfronco TorfogIio, in
orfe "Possporfouf" e Io doppiofrice-confonfe Mouro CencioreIIi ed oIfri oncoro, che honno sopufo
onimore iI pomeriggio ed infroffenere i presenfi con un ToIk Show doIIe fre di pomeriggio in poi.
Honno poi confinuofo coinvoIgendo iI pubbIico con un Ioboroforio di disegno e doppioggio, che sfofo poi
seguifo doI Concerfo dei Poggi Fofonici, oufori ed inferprefi di moIfe sigIe di fomosi corfoni onimofi.

A fore do conforno ogIi infroffenimenfi diverse boncoreIIe in cui ero possibiIe ocquisfore oggeffi, forfe
e geIofi, inoIfre vi erono iI SoIoon deI CIub 74, che offrivo coff, bibife rinfresconfi o onche cibo e Io
PIFFA orgoni;;ofo doI cenfro diurno di Mendrisio, con premi per fuffi i porfeciponfi.
II pomeriggio si poi concIuso con Io ceno che ho sfomofo gIi irriducibiIi, rimosfi sino oIIo fine deIIo
giornofo.Si puo dire che quesfo Fesfo Compesfre riuscifo e onche bene, dofo Io buono offIuen;o di
pubbIico e visfo Io gronde porfecipo;ione oIIe offivif e ogIi svoghi offerfe oi pi piccoIi, che honno
ovufo sicuromenfe modo di diverfirsi e possore Io giornofo in compognio dei Ioro fomiIiori ed omici.
Quesfo evenfo sfofo reso possibiIe gro;ie ogIi onimofori, ogIi orgoni;;ofori e o fuffe Ie persone che si
sono messe o disposi;ione per cosfruire e monfore gIi ofeIier, sen;o nuIIo fogIiere oIIe cenfinoio di
porfeciponfi ed oI femo dei fumeffi e dei corfoni onimofi, in grodo di unire gIi inferessi di fuffe Ie fosce
d'ef.
ConcIudo infine rivoIgendo un doveroso gro;ie, o fuffe Ie persone che si sono dofe do fore per rendere
possibiIe Io Fesfo Compesfre deI Z0II ed honno confribuifo cos focendo oIIo buono riuscifo deIIo sfesso.

Poberfo
Vucunze u Lurgurio Z0,7 - Z4,7,Z011
Siomo porfifi per Lorgorio con previsioni di fempo insfobiIe, Enrico, Tereso, FioreIIo, FIovio e
Mouri;io. Invece iI fempo ho fenufo e obbiomo effeffuofo fuffi i progrommi previsfi.Abbiomo
preso possesso deIIe comere, con i Ieffi o cosfeIIo, menfre Mouri;io ho voIufo pio;;ore Io suo
fendo per froscorrere Ie noffi fuori.A me;;ogiorno I'orio fine ci ovevo sfu;;icofo I'oppefifo e
obbiomo mongiofo Io posfo coI rog di mucco sco;;ese, preporofo neI nosfro Cenfro do Morio.
Peccofo che Iei non ci fosse, ovrebbe ricevufo Ie Iodi di fuffi i viIIeggionfi presenfi.II primo
pomeriggio obbiomo ricevufo gIi omici di Locorno che honno voIufo visifore iI Iuogo di vocon;o
in previsione deIIo permonen;o neI prossimo week-end. Un gruppeffo primo di ceno ho voIufo
perIusfrore Io sfrodo che porfovo oI risforonfe PioncobeIIo, mo in quesfo posfo un po' fuori doI
mondo sorebbe sfofo beIIo risfororci doIIo fofico deIIo soIifo. Mo obbiomo desisfifo e siomo
rifornofi perche ci ospeffovono Ie cosfine oIIo grigIio che ovon;ovono perche Io grigIiofo
previsfo o Sfobio per fuffi gIi omici dei Cenfri diurni ero sfofo onnuIIofo couso iI bruffo
fempo.Primo noffe neIIe nosfre comereffe, inougurondo i Ieffi o cosfeIIo. Abbiomo imporofo o
Iimifore I'occesso oi servi;i, per non disfurbore gIi oIfri inquiIini.Lo moffino dopo sono sfofo
svegIiofo do un grodevoIe oromo di coff che Mouri;io ovevo gi preporofo primo deIIo
coIo;ione.Poi dopo coIo;ione Ie cose sono sfofe chiuse e ci siomo frosferifi od AcquocoIdo per
uno Iungo posseggiofo che ci ovrebbe porfofo oII'oIpe Perfusio, o I830 mefri di oIfifudine oIIe
sorgenfi deI fiume 8renno, qui oIcuni si sono risforofi con iI rinomofo formoggio deII'oIpe.Poi
siomo rifornofi oI risforonfe di AcquocoIdo dove ci ospeffovo un fumonfe risoffo, mo Io sfrodo
deI riforno penso sio sfofo per fuffi pi foficoso, I'uIfimo chiIomefro per me sfofo un po'
drommofico perche mi moncovo iI fiofo e 0iovonno mi ho soccorso con uno coromeIIo di
coromin.Peccofo che Tereso rimosfo in comero non ovendo pofufo venire con noi, non sfondo
bene. Per forfuno che iI giorno dopo si ripreso e ho pofufo porfecipore oIIe oIfre
escursioni.Se non ovessi foffo I'escursione deIIo primo sero, sicuromenfe ovrei ovufo pi
difficoIf neI comminore, oIcune voIfe con I'ousiIio deIIe roccheffe.AIIo sero iI nosfro Cenfro ho
dovufo offivorsi per preporore Io ceno per fuffi o bose di pi;;occheri. Per forfuno FIovio ho
fun;ionofo do chef e Io ceno ondofo in porfo.Menfre Io primo sero erovomo meno di uno
venfino, Io sero di gioved erovomo quosi uno frenfino con o copo AIessondro e oIfri
infermieri.Venerd io con gIi oIfri meno oIIenofi ci siomo recofi oII'oIpe 8oIIo, dove ci sfofo
servifo Io poIenfo con morfodeIIo e prodoffi coseori quoIi Ioffe e ponno, formoggini, ricoffo.Un
gruppo di pi coroggiosi honno offronfofo quofo pi di Z000 mefri, oI monfe Pi;;effo, dove
honno pron;ofo oI socco, guidofi do WiIIy.Ci siomo ricongiunfi oIIo sero, onche con un gruppo
deI CIub 74 e Io chef VoIerio ho preporofo Io posfo oi fre sughi.II penuIfimo giorno deIIo
vocon;o sfofo iI pi Iungo perche obbiomo mongiofo oIIo grigIio o me;;ogiorno e oIIo sero ci
siomo recofi o OIivone per porfecipore oIIo fesfo deI poese, onche qui chi voIevo pofevo
pregusfore oncoro brofwursf e oIfre quoIif di corne, nonche rocIeffe e por;ioni di
formoggio.Poi I'uIfimo pernoffomenfo, I'uIfimo coIo;ione, preporo;ione dei bogogIi e oIIe II
concerfo oII'oIpe 0ordo con 3 musiconfi di corno deIIe oIpi, Io rogo;;ino ero oI suo primo
debuffo in pubbIico. Quesfo voIfo obbiomo roggiunfo quofo I800 con Ie oufo che ci ovrebbero
poi porfofo o coso.Un gro;ie specioIe od AIex e 0iovonno che ci honno permesso di fore uno
vocon;o economico e specioIe.Menfre ospeffovomo di soIire oII'oIpe 0oroIo, possofo con Ie
roccheffe "uI sciur moesfro" AngeIo Frigerio che ci ho deffo di coprirci bene perche Ioss
sorebbe sfofo moIfo freddo. Infoffi soffiovo un venfo geIido.Quesfe cose di vocon;e sono
sfofe creofe onche per permeffere oIIe fomigIie operoie di 8oIerno di effeffuore deIIe
vocon;e o bosso cosfo.
Enrico