Sei sulla pagina 1di 2

Zar, a volte scritto[1] come czar o tzar (in russo: ????[?], traslitterato: car' ascolta[?info], in bulgaro ???

; dal latino Caesar, poi C'zar, infine zar), fu il titolo usato per i governanti dell'Impero Russo dal 1561 al 1721. Il primo ad a dottare ufficialmente il titolo fu Ivan IV il Terribile (1547-1584), come simbol o del cambiamento della natura della monarchia russa; fino a quel momento il tit olo era quello di principe di Moscovia. Nel 1721 Pietro I il Grande (1682-1725) adott il titolo di imperatore con cui lui ed i suoi discendenti sono conosciuti e che era considerato interscambiabile con il termine zar. Nelle lingue slave spesso stato usato il termine zar per tradurre la parola impe ratore; per esempio il titolo di Imperatore del Giappone veniva tradotto come Za r del Giappone.[senza fonte] Il termine stato usato anche in altri stati come la Serbia, la Croazia e la Bulgaria. La titolatura completa degli zar di Russia iniziava con: Per grazia di Dio, Impe ratore e Autocrate di tutte le Russie, in in russo: ????? ????????, ????????? ? ??????????[?] ????????????? [Bo iju Milostiju, Imperator i Samoder ec Vserossijskij] , seguiva poi una lista delle terre governate. Ad esempio, in accordo con l'articolo 56 della Costituzione russa del 23 aprile 1906, il titolo completo della Sua Maest Imperiale il seguente: Per grazia di Dio, Noi ------- ed Imperatore ed Autocrate di tutte le Russie di Mosca, Kiev, Vladimir, Novgorod, Zar di Kazan', Zar di Astrachan', Zar di Polonia, Zar di Siberia, Zar del Ch ersoneso Taurico, Zar di Georgia, Signore di Pskov e Granduca di Finlandia, Smolensk, Lituania, Volinia, e Podolia; Principe di Estonia, Livonia, Curlandia e Semigallia, Samogitia, Bielostock, Carelia, Tver', Jugra, Perm', Kirov, Bulgaria e altri territori; Signore e GranDuca di Novgorod, Cernigov; sovrano di Rjazan', Polotsk, Rostov, Jaroslavl', Bielozero, Udoria, Obdorsk, Kondia, Vicebsk, Mstilav e di tutti i territori del nord; e Sovrano di Iveria, Cartalia e delle terre di Kabardinia e dei territori Arme ni; Sovrano ereditario e Signore della Circassia e principe delle montagne e alt ro; Signore del Turkestan, Erede di Norvegia, Duca di Schleswig-Holstein, Stormarn, Ditmarsch, Oldenburg, e cos via, cos via , cos via. con l'alfabeto cirillico allora in uso: ????? ??????????????? ???????? ??, ------- ? ??????????? ????????????? ??????????, ????????, ????????????, ????????????, ???? ?????????, ???? ????????????, ???? ????????, ???? ?????????, ???? ????? ???? ????????????, ???? ??????????, ???????? ?????????, ? ??????? ????? ??????????, ?????????, ?????????, ?????????? ? ???????????; ????? ???????????, ???????????, ??????????? ? ????????????, ???????????, ??? ?????????, ??????????, ????????, ????????, ????????, ???????, ?????????? ? ?????; ???????? ? ??????? ????? ?????????? ????????? ?????, ????????????, ????????? , ?????????, ??????????, ???????????, ???????????, ????????, ?????????, ??????????, ????? ????, ???????????? ? ???? ???????? ?????? ??????????; ? ???????? ????????, ???????????? ? ???????????? ????? ? ??????? ?????????; ??????????? ? ???????? ?????? ? ????? ????????? ???????? ? ??????????;

???????? ?????????????; ?????????? ??????????, ??????? ????????-???????????, ????????????, ????????????? ? ??????????????, ? ??????, ? ??????, ? ??????. Etimologia La parola Zar deriva dal titolo latino Csar, attraverso l'antico slavo tsesar (?? ????). La contrazione della parola deriva dall'abitudine di abbreviare i titoli nei manoscritti ecclesiastici in antico slavo. Durante il fascismo, in Italia il termine zar veniva sostituito dal termine "Cesare". Anche il termine tedesco Kaiser e Kaisar (nella lingua dei goti) derivano da Csar . Titolatura della famiglia imperiale Zarina o Tsariza, ??????, (Zariza, in italiano trasformato in Zarina) era il termine utilizzato per la consorte dello Zar. Cesarevic o Tsesarevic, ?????????, (letteralmente figlio dello zar) era usat o per primogenito maschio. Il titolo completo era Naslednik Cesarevic (erede del lo zar), in modo informale veniva abbreviato in Nadlednik (Erede). Poteva indica re anche un figlio che non era erede al trono aveva formalmente il titolo di Vel ikij Knjaz (GranDuca). In seguito il termine fu anche utilizzato per i nipoti (s olo per linea maschile). Zarevic o Tsarevic , ???????, era il termine per un figlio maschio. In origi ne il termine veniva usato al posto di Zarevna o Tsarevna ', ???????, era il termine utilizzato per indicare la fig lia di uno zar, o di una zarina. Cesarevna o Tsesarevna ', ?????????, era il termine per indicare la nuora de llo zar, la moglie dell'erede (Cesarevic).