Sei sulla pagina 1di 2

Enrico nacque a Greenwich nel 1491, figlio secondogenito del re Enrico VII.

Fu un principe
colto, energico, generoso, ma in età matura divenne egoista, astuto e tirannico.Suo fratello
maggiore Arthur, l'erede al trono, si era sposato, ma poi era morto solo quattro mesi dopo.
Così alla scomparsa del re toccò al diciottenne Enrico di venire incoronato. Enrico
cominciò a sposarsi subito e, nel giro di trentasette anni, lo rifece altre cinque volte.
LA PRIMA MOGLIE
Caterina d'Aragona era la vedova di suo fratello. Per poter sposare la cognata Enrico
ottenne la dispensa dal papa Giulio II.L’11 giugno 1509 Enrico VIII sposò Caterina
d’Aragona. Figlia di Isabella e Ferdinando di Spagna, fu regina dal 1509 al
1533.  Due anni prima di sposare Enrico era stata ambasciatore spagnolo in
Inghilterra, prima donna nella storia a ricoprire tale carica. Sapeva fin
dall’infanzia che sarebbe diventata regina d’Inghilterra. Per Enrico VII, padre di
Enrico e primo re Tudor, era assolutamente necessario legarsi alla casa di
Spagna. Era stimato per aver messo fine alla lunga Guerra delle Due
Rose tra York e Lancaster, ma la sua casata non aveva abbastanza prestigio.
Si accordò allora con Ferdinando di Aragona. Nacque una sola figlia Maria.
Nel 1525 Enrico VIII conobbe Anna Bolena, affascinante damigella di sua
moglie, e nel 1527 decise di divorziare per sposarla e avere un figlio maschio.
Enrico VIII chiese allora al papa Clemente VII di annullare il matrimonio con
Caterina. Ma il papa riteneva il divorzio con Caterina d’Aragona impossibile,
perché l’imperatore Carlo V d’Asburgo era nipote di Caterina ed egli non
voleva renderselo nemico. Nel gennaio del 1533 Enrico VIII sposò la sua
seconda moglie Anna Bolena e nel maggio dello stesso anno il precedente
matrimonio con Caterina d’Aragona fu dichiarato ufficialmente nullo
dall’arcivescovo di Canterbury. Enrico VIII venne scomunicato. Il re
rispose allora con l’Atto di supremazia, che lo dichiarava unico capo della
Chiesa d’Inghilterra. Caterina fu esiliata nel castello di Kimbolton, dove condusse una
vita austera e ritirata.
SECONDA MOGLIE
Anna era figlia di Sir Thomas Boleyn, era stata allevata alla corte di Francia. Poi, tornata a
Londra, era diventata dama d'onore della regina Caterina. Ci fu prima un matrimonio
segreto. Poi, dopo l'annuncio del divorzio, Anna fu solennemente incoronata nell'Abbazia
di Westminster.Anna aveva ventisei anni, Enrico ne aveva quarantadue. Anna Bolena fu
regina dal 1533 al 1536. Da Anna Bolena Enrico VIII ebbe un’altra figlia, la
futura regina Elisabetta I. Caduta in disgrazia per aver generato una bambina
e accusata di adulterio, Anna Bolena fu fatta decapitare assieme al presunto
amante. Era il 18 maggio del 1536. 
TERZA MOGLIE
La terza moglie di Enrico VIII fu Jane Seymour. Fu regina dal 1536 al 1537.
Si sospettò che avesse tramato con Enrico VIII per costruire false accuse
contro Anna Bolena. Diede al re un maschio, il futuro Edoardo VI. La gioia fu
tale che, per assicurargli la successione al trono, Enrico VIII fece dichiarare
illegittime le due figlie Maria ed Elisabetta, condannandole a un’infanzia triste e
solitaria. Jane Seymour morì di parto.
LA QUARTA MOGLIE
Anna di Cleves era figlia di un duca, il capo dei protestanti tedeschi, e aveva venticinque
anni. Enrico, quarantanovenne, la sposò per motivi politici il 6 gennaio del 1540. Nel luglio
dello stesso anno il re divorziò da lei. Enrico la liquidò con una ricca rendita e Anna visse
tranquillamente per il resto della sua vita.
LA QUINTA MOGLIE
La quinta moglie fu Caterina Howard era la nipote del duca di Norfolk, il più
importante esponente papista in Inghilterra e cugina di Anna Bolena. Caterina, aveva
solo diciotto anni. Fu regina dal 1540 al 1542. Per un paio d'anni andò tutto bene, poi
la regina fu accusata di comportamento immorale e fu condannata a morte. Seguì la
stessa sorte di Anna Bolena, fu decapitata sullo stesso ceppo, nello stesso cortile della
Torre di Londra.
LA SESTA E ULTIMA MOGLIE
La sesta moglie fu Caterina Parr. Fu regina dal 1543 al 1547.
Altra dama di corte, ma questa volta più matura (aveva trent’anni). Due volte
vedova e avezza al comando. Fu una moglie colta e religiosa. Suo padre, Sir
Thomas Parr, era controllore della Real Casa. Caterina ebbe buona influenza sul marito e
salvò molte vittime delle persecuzioni religiose in corso in Inghilterra in quel periodo. Il
matrimonio di Caterina durò solo quattro anni. Nel 1547 moriva il re Enrico VIII all'età di
cinquantasei anni. Caterina Parr sposò Thomas Seymour, fratello di Jane Saymour
(era stata la terza moglie di Enrico VIII). Il 30 agosto Caterina partorì la sua unica
figlia, Mary, e pochi giorni dopo, il 5 settembre 1548, Caterina Parr morì.
Riguardo la bambina, Mary, dopo che ebbe compiuto due anni non si seppe più
nulla di lei, probabilmente morì, poco dopo aver compiuto il secondo anno di età.