Sei sulla pagina 1di 27

Premessa

Bench apparentemente tragico, il pensiero scandisce la sua espressione sulle ali della leggerezza, appartenendo al mondo dellanimico. Lo stesso Leopardi nella sua tragica visione dellesistenza, paragonata ad una matrigna, esprime con leggiadro lirismo, immortale, il suo personale quanto privato, allora, canto del cigno: Sempre caro mi fu quellermo

colle e quella siepe. Marina Liberati non si sottrae alle


leggi della leggerezza espressiva farcite di apparenti quanto ingannevolemente solidi testamenti marmorei, che sembrano attanagliarsi in una fissit quasi inamovibile, in cui tutto sembra perdersi nella non speranza. Ma poi, anche il pi tenue raggio di speranza, distrugge linesorabile inganno, ribaltandone la visione in una leggerezza di sentimento. Come impalpabile e soffice il pensiero, anche quello pi doloroso, crudo e disperato! Questo lanimo umano in cui tutto si perde e tutto si salva.

Antonio Dal Muto

Marina Liberati poetessa, vive e scrive ad Ariccia, con il conforto dellorizzonte che si perde nel mare lontano, fuso tra tramonti mozzafiato e oscure quanto minacciose nubi temporalesche, che lasciano poi il posto alla brezza leggera rafforzata dai profumi di un bosco che ancora, nonostante le insulsaggini umane che loffendono, come in un abbraccio, conforta il paese e lo rende unico nel paesaggio. E quello stesso bosco che anim gli artisti del Grand Tour che, ancora, condiziona gli abitanti di Ariccia.

POESIE

Laquilone Il Cammino Tre in una a Nord Per te Mani Silenzio Come soffio nel vento Correnti Attesa Riflessione Coloro... colori L' arcobaleno La Fanciulla nellanima Carezze Colori Oltre la fine Tanka Respiro Chi sono io? Randagia Speranza Nel Silenzio

Laquilone Oggi i miei pensieri svolazzano come aquilone solitario tra nuvole vuote

Il Cammino

A vele spiegate con fame di vento

Tre in una... a Nord Dove il tempo non esiste,

le nostre anime insieme allo spirito, spinte dal vento in un mulinello d'aria, s'incontreranno sempre e per sempre al Nord... di una dimensione senza tempo. di Angela Perna, Patrizia Battaglia e Liberati Marina

Drei in einem... Nordwarts Wo Zeit besteht nicht, unsere Seelen mit dem Geist, Sich treffen in einer Luft-Rollen vom Wind geschoben werden immer und ewig im Norden... auf eine zeitlos Dimension.

Per te

Per te non voglio essere come la notte, ma come il giorno, come il sole, che ogni mattina rinasce. Con noi. O... forse si, come la notte, una notte calda e misteriosa.

Mani Stringo le tue mani,

amica mia, ed abbraccio con te la tua tristezza, il tuo dolore. Avvicino il tuo corpo stanco per catturare i tuoi sospiri fino a farli diventare miei.

Si cercano le nostre mani. Si stringono. Sono mani che sanno e hanno visto. Mani che hanno tremato e dato addio. Mani che conoscono il vuoto e asciugano lacrime. Silenzio Ho navigato nell'ondeggiare

della mia sofferenza nascosta nell'ombra di un sorriso morente.

Come soffio nel vento

Come un'adolescente ti incontro ogni notte nei miei sogni. Dolce e impetuoso mi penetri sin dentro i pensieri regalandomi sussulti d'anima.

Mi stringono le tue mani, mi rassicurano, mentre mi lascio trasportare dal tuo alito tiepido sul mio corpo. Ed subito turbamento. Impaziente, aspetto di appartenerti, e sono soffio del tuo cuore.

Correnti

Mi abbandono al flusso dei ricordi, nel giardino della mia anima, scaldato da un raggio di sole di speranza. Spesso mi stringo al mio corpo solitario, e ascolto il silenzio delle tue parole. La mia anima urla straziata e si dispera nella solitudine, davanti al deserto della sua malinconia. Attesa

Passeggio tra la mia anima, e Accarezzo il mio cuore, che tace nell'estasi del silenzio e aspetto di perdermi nella luce di un nuovo giorno.

Riflessione

Un dolorino al cuore mi rispondeva: No non ancora ricontrolla pi

tardi.
E cos trascorrevo le mie giornate, fermandomi di tanto in tanto, come per cogliermi di sorpresa. E penso ... Ok! e se me lo chiedesse adesso? Mi sento felice ora? Naturalmente la risposta era sempre No. Ed ora eccomi qui, sola, in attesa che la felicit annunci il suo arrivo nella mia vita. Solo adesso comprendo che se continuo a vivere nell'attesa aspetterei per sempre. La felicit non devo aspettare che entri in me dall'esterno, devo semplicemente crearla io dall'interno, e solo allora sar in grado di rispondere: Si...sono felice.

Coloro... colori Con l'inchiostro dellamore coloro il volto che affolla tutti i miei pensieri. Sono tuoi gli occhi che guardo e non mi vedono tue le labbra che ho riempito di baci, tue le mani che mhanno dato mille carezze. Ora aspetto aspetto che i miei sospiri siano alito di vita per il tuo viso e brezza di baci sulle tue labbra.

L' arcobaleno

Amo colorare i miei pensieri e, ancor di pi, amo profumare le sensazioni. Cos, quando penso a te, vedo tutto un arcobaleno e respiro tutti i profumi del mondo.

La fanciulla nell'anima Ho guardato dentro il mio animo per trovarmi. Dietro la mia fragilit oltre la mia insicurezza, nascosta tra tutte le paure, maschera di buio di silenzio e solitudine, ho visto una fanciulla semplice e bella che piangeva. Mi ha fatto tenerezza e l'ho accarezzata, baciata e consolata. Lei mi ha sorriso e proprio allora ho riconosciuto il suo sorriso: quel sorriso era il mio e quella fanciulla ero io.

Des Mdchens im Geist Ich habe in meinem Geist geschaucht um mich zu finden. Hinter meine Schwche ber meine Unsicherheit, versteckt zwischen all die ngste, Maske der Finsternis, der Stille und Einsamkeit, sah ich ein einfach und schn Mdchen das wien. Es hat mich auf gestreichelt Zrtlichkeit gemacht und somit es kte und getrstet ich. Es lchelte mich und wirklich dann ich habe sein Lcheln erkannt: jenes Lcheln war meines, und jenes Mdchen war ich

Carezze Pensieri che vagano liberi, occhi amanti si scrutano e mani morbide sono carezze per le mie lacrime che scendono a dissolvere paure di un tempo finito.

Colori

Io osservo e cerco... cerco colori per tingere la mia vita in bianco e nero. Oltre la fine Sussulti di solitudine, grida soffocate, silenziose, Fermo immagine Osservo oltre la fine uragani di sogni.

Tanka Abbraccio la mia paura e affondo in attesa di svegliarmi in un sogno.

Inquietudine.... carezza per il mio cuore

Respiro Respiro sfumature di parole intrise di freddo dolore che mi stringono in un angolo, come una luce violenta che acceca la mia fuga senza via.

Tanka Non vivo dove si trova il mio corpo ma dove la mia mente spazia...

Chi sono io? Chi sono io? Sono magia istanti di tempo senza vissuto; fiume in piena che scorre e trascina ricordi; mare d'erba scossa dal vento fra sinfonie di suoni; un capitolo di libro ancora da leggere. Chi sono io? Sono un battito di cuore stanco di aspettare.

Randagia Sono randagia nel tuo silenzio, polvere vagante dispersa nel vento. Non vedermi cosa oscura e non giudicare l'apparenza che spesso non verit. Guarda la mia anima. E' pura e si effonde e si diffonde nella tua senza bisogno di parole.

Speranza Entro nella tua vita col mio amore e al sol pensiero mi trema il cuore. Sei l'arrivo inaspettato, l'atteso e mai cercato che ha spalancato la porta del mio animo. Sei l'attimo che mi ha fatto innamorare impregnando della tua presenza l'aria che respiro.

Nel silenzio Nel silenzio della mia solitudine, l'anima ha raccolto tutti i fogli bianchi colmi di te. Tutti i pensieri, i baci, le carezze, che ti ho dedicato, tutte le parole d'amore sussurrate, gridate, implorate... Un rotolo di fantasmi che ho acceso in un gran fal per vederlo bruciare. E brucia, brucia... Le parole perdono di significato i baci si disperdono nel vento, e le carezze... Dio come mi mancano quelle carezze! Mi arrivano un'ultima volta col calore di quel fal.

FINE