Sei sulla pagina 1di 4

LA SPINTA!

nasce dall’esigenza di un gruppo di lavoratori e lavoratrici del territorio come strumento di


contro-informazione e collegamento tra lavoratori,precari e studenti per creare percorsi di autorganizzazione.

Foglio di controinformazione e collegamento

Tra lavoratori,precari e studenti del nord-ovest milanese

ACCORDO FIAT CRYSLER:


QUALE PROSPETTIVA PER
I LAVORATORI?

Con gli elogi del governo,dei politici di ogni


schieramento e dei media nazionali,tutti insieme
a santificare Marchionne come il salvatore della
patria,dell’industria dell’auto e del famigerato
marchio nazionale,l’accordo tra Fiat e Chrysler è
stato siglato. Tutti parlano di un’impresa storica
che porterà l’industria dell’auto e in parte il capi-
talismo Italiano tra i primi al mondo.
A noi interessa poco se sia reale o meno questa
prospettiva,a noi interessa analizzare le riper-
cussioni che le manovre di mercato della Fiat
all’interno della crisi che stiamo attraversan-
do ,avrà sui lavo ra to ri de lla Fia t
e sull’in te ro sistema del la voro .
CONTINUA A PAG. 2

LA CRISI NON ESISTE PER lasciarne altri in cassa, e prendere un po’ di finan-
ziamento dallo stato…
PADRONI,BANCHIERI E POLITICI
La crisi non esiste, o per meglio dire esiste ma non CONTINUA A PAG. 3
è così disastrosa; è come un leggero mal di testa
che darà fastidio per un po’, poi passerà da solo o
al massimo con qualche aspirina. Questo è quello
che ci stanno propinando negli ultimi giorni, il lavag-
gio del cervello continua, e se c’è qualche voce fuo-
ri dal coro viene etichettata allarmista. Probabil-
mente questo è vero per chi sta bene, per chi ha il
portafoglio gonfio (non sono forse aumentati i con-
sumi dei beni di lusso?).
Nonostante la crisi molti gruppi industriali hanno
chiuso con fatturati in attivo; basta spostare qual-
che fabbrica, licenziare un po’ di lavoratori,

Stipendi netti fermi al 1993.


Europa:continua la lotta operaia. e Fra il 1995 e il 2006 i guadagni
Nonostante i vari Tremonti e Marcegaglia in giro per il mondo parlano delle imprese aumentano 13 vol-
di fine della crisi, questa si sente in maniera sempre maggiore nei te più delle retribuzioni.
salari, nel potere d’acquisto,nel lavoro e nella quotidianità. CONTINUA A PAG.4
CONTINUA A PAG.4
FIP. Giugno 2009 RHO
Pagina 2 ACCORDO FIAT-CHRYSLER Giugno 2009 N° 8

ACCORDO FIAT-CHRYSLER: Notizie brevi


QUALE PROSPETTIVA PER I RICCHI - POVERI
LAVORATORI? Dalla prima E AFFAMATI !
IL CAPITALISMO
Partiamo da un elemento incon- HA FALLITO.
futabile, cioè che dopo anni in
cui i lavoratori della Fiat e della La popolazione mondiale è compo-
Chrysler hanno fatto fare alle sta da circa sette miliardi di perso-
rispettive aziende profitti stima- ne. I ricchi sono circa un miliardo e
bili in centinaia di miliardi di dol- abitano quasi tutti in occidente e in
lari/euro con il proprio lavoro,nel Giappone.
momento in cui arriva la crisi I poveri sono circa cinque miliardi in
(causata da una sovrapprodu- quasi tutto il mondo.
zione di merci prodotte), le ri- Gli affamati sono circa un miliardo e
spettive aziende utilizzano tutti vivono soprattutto in Africa, Asia e
gli strumenti a loro disposizione America latina.
(licenziamenti e cassa integra- In Italia ci sono 975.000 famiglie
zione) per sbarazzarsi di più corrispondenti a due milioni e mez-
lavoratori possibile,tagliare i co- zo di persone che sono in povertà
sti e salvare i loro profit- totale, cioè al disotto di una certa
ti,utilizzando come sta facendo soglia di spesa.
la Fiat i soldi pubblici (cioè dei Ad esempio in un area come quella
contribuenti), il paradosso infatti di Roma ,nel 2007, era considerato
è proprio questo,usano i soldi povero un single al di sotto di 683€
che noi versiamo con le tasse di spesa o una coppia di pensionati
per licenziarci e che vivesse con meno di 886€ al
abbassare i salari. mese.
L’esempio più lampante è pro- Questo è quello che crea l’ attuale
prio quello che sta facendo la I padroni insieme ai governi sia- modello economico- sociale: accu-
Fiat con l’accordo di Crhysler in no essi di Centro-destra o cen- mulazione della ricchezza ad un
America e in Canada, in questi tro-sinistra stanno cercando di polo (padroni,nazioni), povertà e
paesi i sindacati,molto simili ai riformare l’intero mercato del fame ad un’ altro.
nostri sindacati confedera- lavoro e siamo sicuri che la stra- E’ giunto il momento di eliminare
li,hanno accettato sotto la mi- da che percorreranno sarà quel- questo sistema e svilupparne un’
naccia del fallimento dell’azien- la che sta percorrendo la Fiat in altro che metta fine una volta per
da migliaia di licenziamenti (si q ue s to mo m en to ; sempre al dominio del profitto.
parla di 10.000 lavoratori diretti Aumento della precarie-
e 15.000 dell’indotto) e notevoli tà,licenziamenti,abbassamento
decurtazioni di salario per gli dei salari e taglio
operai che non perderanno il netto dei diritti.
posto di lavoro in cambio di ras- Capiamo benissimo perché tutti
sicurazioni sulla carta. Mentre in esultano per i risultati di Mar-
Italia dove i lavoratori Fiat sono chionne e della Fiat,purtroppo
già da mesi in cassa integrazio- però non vediamo ancora in
ne (pagata sempre con i nostri campo il soggetto principale di
soldi) si parla della chiusura di questa battaglia,la classe ope-
due stabilimenti e il licenzia- raia,siamo però certi che l’intera
mento di centinaia di operai. E classe lavoratrice riuscirà a su-
siamo certi che la stessa sorte perare tutte le sue divisioni cau-
toccherà agli operai Tedeschi sate da vari fattori in primis il
se la Fiat riuscirà ad acquisire la razzismo e liberarsi dal freno
Opel, si prospettano tagli per rappresentato dai sindacati con-
2 5 . 0 0 0 o p e r a i . federali,tornando in campo co-
Da sempre la Fiat rappresenta me soggetto indipendente a di-
in Italia l’apripista delle politiche fendere i propri interessi
sul lavoro e lo sarà anche in di classe.
questo momento di crisi .
Numero 8 Giugno CRISI E LAVORO Pagina 3

LA CRISI NON ESISTE PER CONTINUA L’ ATTACCO AI


DIRITTI DEI LAVORATORI!
PADRONI,BANCHIERI E POLITICI Il 25 marzo del 2009 il prof. Ichino (PD) ha
dalla prima presentato una proposta di legge sulla flex-
security , in pratica eliminare l’ art. 18 dello
La conclusione è statuto dei lavoratori che ci difende dai li-
che chi sta bene cenziamenti aziendali.
continua a stare be- Come sarà il testo finale,ammesso che arri-
ne, e non abbassa il vi alla fine, nessuno lo sa. Ma per il mo-
suo tenore di vita. mento la proposta del professore prevede:
A noi lavoratori in- -un contratto unico con i neoassunti di pas-
vece spaccano le saggio al nuovo sistema firmando con i
palle con menate padroni e i sindacati;
del tipo: bisogna -il contratto è a tempo indeterminato e dopo
aumentare i consu- sei mesi di prova l’ Art. 18 si applica solo ai
mi, non credere alle licenziamenti discriminatori o disciplinare.
cassandre che par- Ma si è licenziati per motivi economici o
lano sempre di organizzativi con un indennizzo;
sventura. Guardan- -chi perde il posto avrà un’ indennità di di-
do bene i fatti però soccupazione pari al 90% dell’ ultimo sti-
la cassa integrazio- pendio per il primo anno,poi l’80%, 70% e
ne nei primi mesi infine il 60% per il quarto anno.
dell’anno è aumen- Dovrà partecipare ai corsi di riqualificazione
tata del 500%, i li- pena la perdita dell’ indennità.
cenziamenti sono Il ministro del lavoro (che non ha mai lavo-
all’ordine del giorno, rato in vita sua) Sacconi è entusiasta della
i costi non diminui- proposta perché ,secondo lui , ci sono 9
scono (casa, scuo- milioni di lavoratori protetti e altri nove no!
la, alimentari, ecc.)
Facendo in questo modo “giustizia” contro i
e le condizioni di lavoro precipitano in un baratro, sembra
l a v o r a t o r i o c c u p a t i .
di essere tornati indietro di almeno 20 anni. Questi sono i
Strano modo di fare giustizia è anche quel-
fatti tutto il resto sono delle palle, è ora che invece di bere
come verità questa informazione immondizia, si chiarisca- lo del ministro della funzione pubblica, un
no le cose come stanno. La crisi c’è e la vivono in prima tal nano di nome Brunetta, che infligge ai
persona i lavoratori. Per noi è logico che chi ha poco spen- lavoratori pubblici da uno a cinque anni di
de poco, e se poi in una famiglia qualcuno rimane senza carcere se si fanno timbrare il cartellino o
posto di lavoro si spende ancora di meno, e si fatica ad presentano un certificato
arrivare a fine mese. Il costo della vita non diminuisce , e medico falsificabile. .
allora gli appelli a consumare sono la voce di chi vuole a ANCORA UNA VOLTA SI VERIFICA CHE
tutti costi mantenere i propri privilegi. Il peggio deve anco- I RICCHI CHE RUBANO ( falso in bilancio)
ra venire, ma noi non dobbiamo restare semplici spettatori. MILIARDI SONO LIBERI,MENTRE I LAVO-
Dobbiamo aspettarci un altro aumento della povertà, un RATORI CHE PRODUCONO LA RIC-
ulteriore incremento dell’odio razziale, e non possiamo af- CHEZZA SONO CONDANNATI ALLA FA-
fatto escludere il ricorso a nuove guerre. Difendiamo il sa- ME . ANCHE QUI SI PONE IL PROBLEMA
lario, il posto di lavoro, combattiamo il razzismo e la ten- DI FARLA FINITA CON QUESTO SISTE-
denza alla guerra, organizziamoci nelle fabbriche, nei luo- MA PER LIBERARCI DELLE NOSTRE
ghi di lavoro e sul territorio, non lasciamo che stato e pa- CATENE.
droni faccino quello che vogliono.

Ancora cassa-integrazione all’ its Artea


L’its Artea,industria tessile di Parabiago ha rinnovato la
procedura di cassa integrazione per 13 settimane in ag-
giunta alle 13 appena trascorse, la procedura riguarda tutti
60 lavoratori impiegati in azienda. La cassa integrazione
sarà a rotazione con chiusura totale tutti i Venerdì,per i
lavoratori che percepiscono stipendi da fame,sarà
Ancora più dura arrivare alla fine del mese
Pagina 4 NOTIZIE DALLA FRANCIA E SALARI Giugno 2009 N° 8
abbiamo parlato in un precedente articolo dei se-
Francia: continua la lotta operaia. questri dei manager,delle occupazioni e degli scio-
Dalla prima peri tutt’ora in corso e che cambiano in molti casi
l’andamento delle trattative, abbiamo visto nell’ulti-
Non sarà certo qualche nitido segnale di rialzo delle mo mese due episodi significativi : il caso della Edf-
borse o andamento positivo di qualche banca a se- Gdf aziende Francesi di elettricità e Gas dove i la-
gnare la fine della crisi,come la fine della crisi non voratori visti gli alti compensi dati ai manager chie-
sarà segnata da un’eventuale ripresa economi- dono aumenti salariali e dopo 3 settimane di scio-
ca ,questa fine si avrà sicuramente per le imprese pero hanno attuato una forma di protesta più radi-
ma non per i lavoratori che hanno visto nel corso cale tagliando luce e gas in parecchie zone della
degli ultimi 15 anni un’ abbassamento notevole dei Francia,mentre gli operai della Continental dopo
salari che verranno ulteriormente ridotti per incre- che il tribunale ha bocciato la loro richiesta di bloc-
mentare i profitti delle aziende e far ripartire il ciclo care i licenziamenti hanno assaltato la prefettura di
economico (se sarà in grado di ripartire). Compiegne nell’est della Francia. Se
Questo è secondo noi il quadro per il futuro che anche in Italia riusciremo a seguire gli esempi che
l’esperienza e i fatti ci portano a definire per i pros- arrivano dai lavoratori di Francia,Inghilterra e Gre-
simi anni,ma c’è anche un altro aspetto che può cia riusciremo a rivoluzionare il quadro che abbia-
rivoluzionare completamente questa nostra visione mo delineato all’inizio,altrimenti per noi il futuro che
e ne saremmo lieti di vederla rivoluzionata. abbiamo di fronte sarà sempre peggiore.
Sono i segnali che arrivano dalle proteste in Euro-
pa, che hanno visto lo scorso Marzo la contestazio-
ne del Vertice G20 di Londra dove i lavoratori del
paese hanno dato assalto alle banche e occupato
una serie di fabbriche nel settore automobilistico e
continuano oggi nella resistenza per difendere
i l p o s t o d i l a v o r o .
In Francia da oltre 3 mesi i susseguono iniziative
sempre più radicali di contrasto ai licenziamenti,

Dalla prima. Stipendi netti fermi al 1993. lavoro.


Fra il 1995 e il 2006 i guadagni Come ulteriore conferma dell’abbassamento dei
aumentano 13 volte più delle retribuzioni. salari Arrivano i Dati Istat di Maggio che indicano
Secondo uno studio dell’Ires, presentato nel mese come i Salari Italiani siano tra i più bassi d’Euro-
di Marzo, in Italia i salari sono fermi al 1993. pa,rivelando come l’abbassamento è iniziato in ma-
Tra 1995 e il 2006 i profitti delle maggiori imprese niera forte proprio con gli accordi del 1993 tra sin-
industriali sono aumentati del 75% mentre le retri- dacati Confederali e Governo che eliminavano la
buzioni sono cresciute solo del 5,5%, scala Mobile.
c i o è 1 3 v o l t e d i m e n o . “Nulla di nuovo sotto il cielo”, il padronato con l’aiu-
Circa 7 milioni di lavoratori e 7,5 milioni di pensio- to del suo comitato d’affari, rappresentato dalla
nati guadagnano meno di 1.000 euro al mese, classe politica anno dopo anno,legge dopo legge,
Fra il 2001 e il 2008,il rapporto tra debito e reddito toglie salario e reddito alla classe lavoratrice e alle
delle famiglie è aumentato del 17%,superando il classi sociali più deboli.
50% ma non basta,tra il 2002 e il 2008 il reddito La crisi porterà sicuramente a un ulteriore tentativo
disponibile delle famiglie di operai o impiegati ha di abbassare i salari e togliere diritti, solo noi come
perso 1600/1700 euro, invece quello di imprenditori classe lavoratrice possiamo impedirlo e solo con
e professionisti è aumentato di 9.100 euro. l’inizio della lotta, non solo per resistere a questi
Eppure,le entrate del 2008 sono in aumento attacchi ma per riprenderci ciò che
soprattutto grazie al maggior gettito delle tasse sul ci hanno tolto.

LA SPINTA! ha l’obbiettivo di creare una rete di solidarietà e di lotta per Lo SLAI-COBAS RHO
sostenere le vertenze nei posti di lavoro e nel territorio e per iniziare a por- offre assistenza
re le basi per lo sviluppo di una rete aut organizzata di sindacale il Mercoledì
lavoratori,precari,disoccupati e studenti,che riesca a portare avanti nel dalle 20 alle 21
territorio un percorso di resistenza e di conquista dei diritti che ci stanno in via dante 5 a Rho
togliendo. mandaci la tua opinione,il tuo contributo e partecipa. SLAI COBAS RHO
Ci troviamo a Rho tutti i Mercoledì dalle 19.30 in via dante 5.
PER INFO E CONTATTI: Www.slaicobasmilano.org
E-MAlL: laspinta@yahoo.it Www.slai-cobas.org

Www.infolaspinta.blogspot.com