Sei sulla pagina 1di 8

- Filosofia senza disciplina follia. - Sii presente, nella maniera che riesci onorevolmente a sopportare.

. - Diventa un critico solo se non hai paura per la tua anima - La cortesia potrebbe essere troppo da chiedere, ma la buona educazione no. - Il pensiero tangibile e ha effetto - La cortesia uno stato di grazia interiore che si estende verso l'esterno per gli altri. - Riconoscere gli errori in noi stessi l'occasione per perdonare gli errori degli altri. - Il processo creativo del tutto misterioso: magico, inconoscibile, indefinibile; Il processo creativo concreto: conoscibile, fattibile, percepibile, disponibile. - Una volta che la decisione presa, la vita diventa pi semplice. - La sola ragione, priva di istinto, uno sgabello con una gamba sola. - La musica una benedizione. - Vogliamo della terra; Desideriamo viene dalle stelle. - Se un gruppo un gruppo, ha unidentit; se un gruppo ha unidentit, quella identit riconoscibile; se riconoscibile, quella identit pu essere nominata. Qual il nome del gruppo? - Una qualit ingovernabile da un numero. - Quando agiamo erroneamente non complichiamo l'errore offrendo giustificazioni. - Forse il Paradiso non quello che ci aspettiamo che sia. - Musica senza amore non propriamente musica. - Se siamo presenti nel cerchio, possiamo trovare il cerchio presente in noi. - Se siamo inconsapevoli delle conseguenze delle nostre le azioni, le nostre azioni potrebbero essere inopportune; forse pericolose, forse catastrofiche. - Un segno sicuro di una natura impoverita la ricerca di difetti negli altri. - Non fare nulla, quanto pi possibile. - Riceviamo solo quello che offriamo.

- Un artista agisce con un presupposto di innocenza all'interno di un campo di esperienza. - La musica silenzio che canta. - Se vogliamo conoscere, respiriamo l'aria intorno a qualcuno che sa. - Una decisione cambia il mondo. - La comprensione cambia quello che conosciamo. - Il silenzio il campo dellintelligenza musicale creativa che abita lo spazio tra le note, e le tiene al loro posto. - Il modo in cui prendiamo il nostro plettro il modo in cui organizziamo la nostra vita. - La sofferenza di qualit invisibile agli altri. - Impariamo anche per osmosi. - Le buone abitudine sono necessarie, le cattive abitudini sono inevitabili. - Con il mestiere il musicista in grado di copiare qualcosa di vecchio. Con la disciplina il musicista pu copiare qualcosa di nuovo. - Un buon pubblico una componente essenziale della musica. - Il musicista ha tre discipline: la disciplina delle mani, della mente e del cuore. - Stabilisci il principio. - Soffri allegramente. - I soldi non sono un problema, solo una difficolt. - La disciplina un veicolo per la gioia. - Una disciplina che non porta a una pratica appassionata un fallimento. - La sofferenza la consapevolezza della distanza tra ci che siamo e chi vogliamo diventare. - L'ascolto come ci nutriamo di musica. L'udito il modo in cui la digeriamo. - L'abilit tecnica agisce su quello che in basso. L'abilit artistica agisce su ci che vi di pi elevato. - Non essere utile: sii disponibile - Spesso una bugia separa chi siamo da quello che diciamo di essere. - Limpulso creativo anima qualunque strumento posto a sua disposizione.

- Efficienza: la giusta quantit della giusta qualit di energia, nel posto giusto al momento giusto, facendo quello che giusto. - La musica cambia quando le persone ascoltano. - Tutto all'interno di una performance significativo, che sia intenzionale o meno. - La paura una preparazione per il fallimento. - La performance impersonale ma intima. - Gli impegni devono essere onorati. - Assumi la virt. - Lo spazio ha le sue regole e le sue condizioni determinanti. - Offri la non violenza. - L'aspettativa la previsione che la storia si ripeta allo stesso modo, esattamente, precisamente. - Esistono tre tipi di ripercussioni: la necessaria, l'inutile e l'inevitabile. - Non ti aspettare niente - La musica un linguaggio universale - Il lavoro creativo un gioco serio. - Qualsiasi successo porta con s una opportunit, un responsabilit e un obbligo. - Se possiamo chiedere al nostro corpo di non fare nulla per mezz'ora, forse possiamo chiedere al nostro corpo di fare qualcosa per mezz'ora. - Labilit artistica ripete lirripetibile. - L'unica persona che non fa errori Dio. - Con limpegno, tutte le regole cambiano. - Iniziamo da dove siamo. - Essere un cialtrone un lavoro difficile. - Anche il genio richiede una tecnica adeguata. - La cosa giusta al momento sbagliato sbagliata. La cosa sbagliata al momento giusto pu essere giusta. La cosa giusta al momento giusto meravigliosa. - Conosciamo gli altri con lintento di conoscere noi stessi. - La Grazia offre una porta per il Paradiso ad ogni anima che si manifesta con sincerit e determinazione. - L'intuizione una visione della comprensione.

- L'amore non pu sopportare che ad un'anima venga negato il suo posto in Paradiso. - Maggiore l'imperfezione, maggiore la possibile trasformazione. - nella natura dell'intelligenza effettuare connessioni. - Come vediamo il mondo cambia il mondo. - Estendi gradualmente i parametri della tua competenza. - Diffida del troppo entusiasmo - Musica, conoscenza, abilit artistica, comprensione - possibile lavorare da soli per acquisire mestiere. - Talvolta nessuna risposta una risposta, soprattutto quando la risposta "no". - La professionalit ripete il ripetibile; La capacit artistica ripete lirripetibile - Vedere i difetti degli altri un modo di conoscere i nostri difetti. - Lo studente crea il docente, ma solo quando presente la conoscenza necessaria per creare lo studente. - Il silenzio un ponte tra i mondi. - La professionalit non sufficiente. - Una propriet necessaria per una buona forma la consapevolezza interiore. Non reagire: rispondi. - Parlare faticoso. - Commetti errori sempre migliori - Quando sei stanco, ne hai avuto abbastanza e non ti va di fare niente, non fare nulla. Quando non hai niente da fare, fai pratica. - Una vita comoda e una vita creativa si escludono a vicenda. - Abbandona la preoccupazione di suonare la nota giusta. Poi, suona la nota giusta. - Un'azione efficace inizia quando cessiamo di preoccuparci di essere efficaci. - Siamo responsabili per le nostre azioni, intenzionali o no. - Se ti senti allinferno non disperare. Vedilo come un bagno turco. Quando finisce ti rigenera. - Un errore sempre perdonabile, raramente scusabile e mai accettabile. - Il lavoro di uno sostiene il lavoro di tutti. - Una prova della nostra conoscenza la capacit di applicarla in pratica. - La fine pu essere un traguardo, una conclusione o un completamento.

- La qualit delle nostre percezioni determina la qualit del nostro giudizio. Il nostro giudizio determina come noi interagiamo con il mondo. Il nostro modo di interagire con il mondo cambia il mondo. Quindi, la qualit delle nostre percezioni cambia il mondo. - Non possiamo andare lontano solo con lentusiasmo, ma non andremo lontano senza di esso. - Eventi locali hanno ripercussioni globali. - Le ricchezze del mondo si trovano appena sotto la superficie del nostro quotidiano. - Qualsiasi idiota pu suonare qualcosa di difficile. - Se non siamo in grado di suonare lontani dallo strumento, non possiamo suonare con lo strumento. - La coscienza totalmente impersonale. - Nell'atto creativo, la creazione continua. - Le persone utili sono un fastidio. - La respirazione opzionale. - L'unit di tutte le cose vissuta attraverso i sentimenti. - Ogni parte fa il lavoro di quella parte e nessun altro. - Abbiamo il diritto di scegliere il nostro modo di soffrire. - Il futuro ci che il presente pu sopportare. - Riconosciamo in altri ci che conosciamo pi profondamente in noi stessi. - Il necessario possibile. L'opzionale costoso. Il superfluo improbabile. - Cercare sbagliare. - Le risposte arriveranno attraverso lo strumento. - Un principio universale. Una regola specifica. Una legge invariabile - Le qualit di una persona si rivelano nel suo atteggiamento nei confronti del sesso, del denaro e nell'uso che fanno del tempo. - Il centro della disciplina: il grado in cui siamo in grado di gestire noi stessi di fronte a una sfida. - Se presente una qualit, chiaramente riconoscibile e pu essere nominata. - L'atto della musica la musica.

- Non possiamo avere pari talento. Non possiamo avere pari esperienza. Ma possiamo essere avere uguali aspirazioni. Possiamo avere uguale impegno. - Possiamo fare tutto ci che ci piace, a patto che paghiamo il conto. - Azioni intenzionali generano risultati intenzionali e ripercussioni imprevedibili. Azioni involontarie generano conseguenze non intenzionali e ripercussioni inevitabili. - Una societ onesta una societ ordinata. Una societ ordinata una societ efficiente. Una societ efficiente una societ pi ricca. Una societ pi ricca pu supportare una societ pi povera. - Il modo in cui noi descriviamo il nostro mondo mostra cosa pensiamo del nostro mondo. Quello che pensiamo del nostro mondo gestisce il modo in cui noi interpretiamo il nostro mondo. Il modo in cui interpretiamo il nostro mondo gestisce il nostro modo di vivere nel mondo. Il modo in cui viviamo nel mondo modella il mondo. - Accogliere l'imprevisto, ma non l'arbitrario. - La bellezza il riflesso della verit. Meglio cercare la verit che il suo riflesso Ma meglio cercare la bellezza piuttosto che niente. - Il nostro nemico nostro amico. - Poche cose sono convincenti come la morte. Lincontro con la morte ci ricorda la qualit con cui viviamo la nostra vita. - Noi percepiamo le nostre percezioni. - Niente obbligatorio, ma alcune cose sono necessarie. - Agisci in privato, come se il tuo comportamento fosse pubblico. - Quando agiamo come ci piace, possiamo ottenere ci che vogliamo. Ma non necessariamente quello che ci serve. - La sofferenza necessaria, inutile o volontaria. - La giusta azione si sviluppa dal principio. - Se non sappiamo dove stiamo andando potremmo arrivare alla meta in ogni caso. A volte perdersi una nuova possibilit. - "Domani" la prima bugia del diavolo. - La base dellapprendimento latto del suonare. - La quiete l'assenza di suono, il silenzio la presenza del silenzio. - La mente guida le mani.

- Magari non diventeremo mai ricchi lavorando duramente. Ma il lavoro duro rende ricchi in ogni caso. - Il potere la capacit di accedere a ci che possibile. - La povert intenzionale va bene. La povert involontaria infelice. - Concentrarsi sul percorso piuttosto che sul risultato. Quindi, il risultato sar pi probabile. - La musica l'architettura del silenzio. - Abbiamo tre diritti: il diritto al lavoro, il diritto di essere pagati per il lavoro e il diritto di goderci i frutti del nostro lavoro. Abbiamo tre obblighi: l'obbligo di lavorare, l obbligo di pagare il lavoro altrui, e l'obbligo di affrontare le conseguenze del nostro lavoro. - Possa la qualit della nostra vita onorare le vite dei nostri genitori e maestri. - La necessit non mai lontana da ci che reale. - La musica una qualit, organizzata nel suono e nel tempo. - Le transizioni avvengono gradualmente. A volte improvvisamente. - Nulla di utile si ottiene improvvisamente. - Quando un musicista convinto che la musica sia una merce, la musica muore velocemente dentro di lui. - La Musica desidera cos tanto di propagarsi,che invita alcuni a darle voce e alcuni a darle orecchie. - Non ci sono errori, tranne uno: l'incapacit di imparare da un errore. - La necessit produce degli obiettivi. - La nostra vita si arricchisce quando la nostra attenzione al massimo. - I cartelli segnaletici sono utili quando si sa dove andare. - La convinzione che la vita ci debba qualcosa, se non tutto, incoraggia la vita a contrastare i nostri sforzi. - Lo studio determina labilit. La disciplina determina il mestiere. Uno studio attento segue le tradizioni. La disciplina insegna le tradizioni. La Musica crea le tradizioni. La gente tramanda la musica. Conosci la gente e conoscerai la musica. - Il rilassamento la tensione necessaria. La tensione tensione inutile. - Un principio un'istruzione di sforzo qualitativo. - Piccoli incrementi costanti sono segno di trasformazione. pag.5