Sei sulla pagina 1di 1

lunedì 23 gennaio 2006 NAPOLI 9

IL MATCH-WINNER
Quarto sigillo per il
LE REAZIONI | Il capitano ringrazia il pubblico che non ha fischiato: «È davvero competente»
sudamericano che
ha trovato la prima
Montervino: «Abbiamo ripagato i tifosi»
NAPOLI. Ancora una prova quadrata da parte del ca- sce: «Era quello che dovevamo fare già a Massa, ma mentarsi con Grava: «È un giocatore di grandissi-
rete di testa: «In pitano Francesco Montervino: ha combattuto, ha non ci siamo riusciti – prosegue Montervino – pur-
lottato, ed ha anche sfiorato il gol con un veleno- troppo ci capitano avversari che non ci permetto-
mo affidamento – afferma – non sbaglia una par-
tita da un anno e mezzo. È veramente un ragazzo
Uruguay mi era ca- so tiro-cross che ha spizzicato la traversa. Il capi- no di fare questo gioco, raddoppiandoci con ag-
tano azzurro ritrova il sorriso dopo una set-
da seguire con grande interesse, gli faccio i com-
plimenti a nome di tutta la squadra. Grazie anche
pitato una segnatu- timana difficile: «Era troppo importante
vincere: tre punti che ci fanno sentire di
Siamo stati bravi a sfruttare le fa- ai giocatori come lui riusciamo a creare superio-
rità numerica riuscendo anche a tornare ma sen-
ra del genere, ma un nuovo in crescita. La squadra ha fatto ve- sce. Abbiamo avuto la pazienza di aspet- za patire. Sono contento per i tifosi, perché non ci
dere una discreta prestazione, senza dub- tare. La Torres? La gara più difficile hanno fischiato quando non riuscivamo a segnare
colpo così mi manca- bio la migliore di questo 2006. Non abbia-
mo subito neanche un tiro in porta, ed era quello gressività, e noi ci ritroviamo nervosi e facciamo
ed hanno avuto la pazienza di aspettare che co-
minciassimo a giocare meglio: sono stati ripagati».
va da tempo. Dedico che ci voleva: questo Napoli ha dimostrato di es- troppi errori. In parte questo è capitato anche og-
sere una squadra quadrata. Avevamo bisogno di un gi (ieri per chi legge), ma abbiamo avuto la pa-
Ed ora arriva la Torres: Montervino non ha dubbi:
«Sarà la partita più difficile del girone, ma ho la
il gol alla mia fidan- Francesco Montervino
po’ di fiducia e tranquillità». Il Napoli visto contro zienza di ricominciare l’azione: credo che i risul-
la Lucchese ha sfruttato finalmente al meglio le fa- tati si siano visti». Il capitano poi, vuole compli-
sensazione che ci faremo trovare pronti».
GIOVANNI SCOTTO
zata Florencia»

IL PROTAGONISTA | L’uruguaiano ha segnato un gol da grande campione consentendo al Napoli di uscire dalla crisi

Bogliacino, il “10” ritorna a brillare


ANTONIO CORRADO
time gare. La rete ci ha dato quel- IL TERZINO È STATO TRA I MIGLIORI IN CAMPO
la tranquillità e quella serenità ne-
NAPOLI. Come spesso accadeva in
passato è un numero dieci azzurro
l’uomo partita. Anche lui un suda-
cessarie per cercare di giocare con
palla a terra». La tranquillità è un
vocabolo ricorrente nelle parole dei
Grava non vuole meriti:
mericano, stiamo parlando di Ma-
riano Bogliacino, il giocatore che ha
firmato l’importante successo sul-
protagonisti in maglia azzurra, Bo-
gliacino ci spiega il perché: «La vo-
glia di tutti noi è di dare il massimo
«Contento per il risultato»
la Lucchese. Una vittoria che al- per questa squadra e per questi NAPOLI. Un coro unanime, quello di
lontana il Frosinone ma soprattut- tifosi e quando le cose non vanno addetti ai lavori e compagni di
to i tanti dubbi e l’ansia che aveva- per il verso giusto, l’ansia diventa squadra ed avversari quello che
no attanagliato un po’ tutti all’in- tanta e questo ci condiziona. Vo- proclama Grava il migliore in cam-
domani della sconfitta di Massa. E’ gliamo vincere questo campionato po nella gara con la Lucchese. So-
il quarto sigillo impresso da Bo- e vogliamo farlo al più presto». lito mastino implacabile in fase di-
gliacino in appena 34 giorni: dopo Un Napoli che è riuscito, contra- fensiva, spinta incessante ad inne-
la doppietta di Frosinone, la rete riamente al solito, a sviluppare il scare i compagni in fase offensiva.
con il Lanciano e, ieri, il pesante gioco sulle corsie esterne con Gra- Per lui anche i complimenti di Gi-
centro da tre punti contro la com- va e Lacrimini a macinare chilo- gi Simoni: «I complimenti degli av-
pagine di Gigi Simoni, il tutto in- metri e seminare avversari: «Grava versari fanno sempre piacere –
tramezzato dall’assist che, quindi- ha giocato una grande partita - sot- esordisce Grava - ma devono solo
ci giorni fa, ha consentito a Sosa di tolinea l’uruguagio – ha fatto quel- essere da stimolo per continuare a
realizzare il gol partita contro l’A- la fascia come una freccia metten- lavorare sempre con lo stesso im-
cireale. Una rete di testa quella del do in mostra la solita grinta e ge- pegno».
fantasista sudamericano che ha nerosità e tutta la squadra ne ha be- Proprio dal suo piede è partito
tutto l’aspetto di una primizia: «In neficiato così come ha beneficiato l’invitante pallone che ha consen-
verità qualche gol di testa l’avevo dell’azione costante che Lacrimini tito a Bogliacino di realizzare la re-
fatto anche quando giocavo in Uru- ha svolto sull’altra fascia». te decisiva: «Non è stato un gol tro-
guay – dice Bogliacino – ma questo Gli azzurri, a dire il vero, hanno vato – spiega il difensore – sapeva-
colpo mi mancava da un bel po’». dovuto fare i conti anche con un al- mo che loro avevano dei difensori Gianluca Grava
Da vero ariete la girata ad incro- Mariano Bogliacino. Il sudamericano abbracciato da Sosa dopo il gol (FOTO AGN/SARPA) tro avversario, questa volta impre- alti che potevano mettere in diffi-
ciare del centrocampista azzurro visto: il terreno da gioco. Vistosi i coltà i nostri attaccanti ed in setti- volato. Siamo riusciti a sviluppare
che così racconta l’azione: «Grava più importante di quello dei singo- le perplessità sullo stato di forma rimbalzi irregolari che hanno ca- mana abbiamo provato con delle molto gioco sulle fasce sia a destra
ha messo dentro un traversone li». dell’undici di Reja e su un gioco che ratterizzato le traiettorie del pal- traiettorie più basse e tagliate che che a sinistra creando spesso la su-
bellissimo, mi sono inserito con il Un successo, quello del Napoli stenta ancora a decollare: «Abbia- lone creando più di un problema ai potessero trovare qualche devia- periorità numerica. Ci tenevamo
tempo giusto ed ho anticipato la che, tuttavia, non dissipa del tutto mo giocato meglio rispetto alle ul- giocatori in maglia azzurra come zione oppure con traversoni che po- molto a fare bene per dimostrare a
palla. Fortunatamente è andata sottolinea lo stesso Bogliacino: «Il tessero prendere alle spalle i di- tutti che non c’è stato alcun calo fi-
bene». Uno spunto di pregevole fat- DE LAURENTIIS SODDISFATTO DELLA VITTORIA campo sicuramente non ci ha aiu- fensori avversari». sico».
tura che a molti ha ricordato la re- tato. Rispetto ai mesi scorsi è peg- Un successo che allontana pole- Gia in archivio la gara con la Luc-
te messa a segno da Pippo Inzaghi
qualche settimana fa: «È vero –
«La risposta che aspettavo» giorato tantissimo e riesce difficile
attuare il nostro gioco fatto di pas-
miche ed avversari anche se non
convince ancora sotto l’aspetto del
chese nei pensieri di Grava adesso
c’è il prossimo impegno con la Tor-
conferma Bogliacino – sono stati NAPOLI. Al triplice fischio finale ha saputo in tempo reale il risultato saggi di prima con palla a terra». Un gioco: «Sono contento soprattutto res. I sardi sono in enorme cresci-
due gol molto simili». finale di Napoli-Lucchese. Il presidente Aurelio De Laurentiis, in successo, tuttavia, tonificante non per il risultato – continua Gianluca ta e lo si evidenzia dal fatto che ie-
Una rete da tre punti che merita Oriente per motivi di lavoro, si è detto molto soddisfatto del suc- soltanto per il morale ma anche per Grava – una vittoria che ci consen- ri sono andati a vincere in casa del
una dedica speciale: «Consentitemi cesso conquistato ai danni di una squadra che stava attraversando la classifica che vede il Napoli più te di trascorrere una settimana più temibile Manfredonia. «Domenica
di dedicare questo gol alla mia fi- un buon momento prima di arrivare al San Paolo. «La risposta che lontano dal Frosinone anche se per tranquilla e di preparare al meglio prossima sarà un’altra battaglia.
danzata Florencia che è appena ar- aspettavo», ha detto il patron agli uomini del suo entourage, segno Bogliacino non sono i ciociari gli av- la prossima partita. Nel primo tem- Abbiamo ancora vivo il ricordo del-
rivata dall’Uruguay». Una realizza- questo che si sarebbe non poco arrabbiato se ieri non fosse arrivato versari più pericolosi: «Siamo a più po abbiamo giocato così così anche la gara d’andata - conclude il terzi-
zione che, tra l’altro, consente al la vittoria dopo lo scivolone incredibile di Massa. De Laurentiis do- cinque sul Frosinone ma più che ai perché siamo entrati in campo un no destro - dove i sardi vennero a
giocatore di uguagliare il bottino di vrebbe tornare in questa settimana dal viaggio di lavoro e sicura- nostri avversari dobbiamo pensare po’ preoccupati. Sembrava che la rubarsi un punto. Andremo a Sas-
reti messo insieme nella scorsa sta- mente andrà a trovare la squadra prima della partenza per Sassari. a noi stessi, ad essere sempre pre- palla scottasse un po’. Nella ripre- sari come al solito a fare la nostra
gione con la maglia della Sambe- Gli azzurri, infatti, si fermeranno venerdì a Roma per poi allenarsi senti ed a non abbassare mai la sa, invece, siamo riusciti a rendere partita cercando di riprenderci
nedettese, un traguardo che, per la mattina su un campo della capitale. Sicuramente il patron cenerà guardia in queste ultime partite. Se più fluida la manovra perché c’era- quanto ci hanno immeritatamente
Bogliacino, passa in secondo piano: con tutto il gruppo prima di una trasferta che viene ritenuta la più giochiamo sempre come sappiamo no molti più spazi a disposizione an- sottratto nella partita del San Pao-
«L’importante è che abbia vinto la difficile della stagione. allora non ci sarà da preoccuparsi che se le pessime condizioni del lo».
squadra. L’interesse collettivo è di nessuno». terreno da gioco non ci hanno age- [ANCOR]

T U T T I I N U M E R I D E L C A M P I O N AT O D I S E R I E C 1 / B
SERIE C1/B 20ª GIORNATA R I S U LTAT I PROSSIMO TURNO CANNONIERI
SQUADRE TOTALI IN CASA FUORI RETI ACIREALE-CHIETI 1-0 21ª GIORNATA 10 RETI: Pellicori (Grosseto), Cellini
PUNTI GIOC. VINTE NULLE PERSE VINTE NULLE PERSE VINTE NULLE PERSE FATTE SUBITE RETI: 43’st Di Dio
NAPOLI 42 20 12 6 2 7 3 0 5 3 2 30 10 (Perugia)
GELA-PISTOIESE 0-2 DOMENICA 29 GENNAIO ORE 14.30
FROSINONE 37 20 11 4 5 8 0 1 3 4 4 30 21
RETI: 41’st Di Nardo, 18’st Cardamone
SANGIOVANNESE 33 20 9 6 5 6 2 2 3 4 3 29 24 CHIETI-LANCIANO 9 RETI: Ginestra (Frosinone), Di Gen-
GROSSETO-FROSINONE 1-1
PERUGIA 32 20 9 5 6 7 3 0 2 2 6 23 21
RETI: 33’st Polani (G), 35’st Ginestra (F) FROSINONE-FOGGIA
GROSSETO 31 20 7 10 3 4 5 1 3 5 2 21 14 naro (Lanciano), Evacuo (Torres)
LANCIANO-SANGIOVANNESE 2-4
TORRES 31 20 7 10 3 5 5 0 2 5 3 26 19
RETI: 11’ e 44’st Biancone (S), 20’ Danucci (S), 10’st Giglio
JUVE STABIA-PISA 8 RETI: Calaiò (Napoli)
LUCCHESE 27 20 7 6 7 6 2 2 1 4 5 16 14 G. (S), 27’st Leone (L), 41’st Moresi (L)
MANFREDONIA 27 20 7 6 7 5 3 3 2 3 4 22 23 MANFREDONIA-TORRES 2-3 LUCCHESE-GROSSETO 7 RETI: Giglio G. (Acireale), Cantoro
GELA 26 20 6 8 6 5 4 1 1 4 5 20 23 RETI: 28’ e 35’ Evacuo (T), 40’ rig. e 34’st rig. Mariniello
(M), 48’st Luci (T)
LANCIANO 25 20 6 7 7 2 5 3 4 2 4 22 21
NAPOLI-LUCCHESE 1-0
MARTINA-PERUGIA (Foggia), Da Silva (Martina)
PISA 25 20 7 4 9 4 3 3 3 1 6 21 30
FOGGIA* 24 19 5 9 5 4 4 1 1 5 4 18 17 RETI: 32’ Bogliacino
MASSESE-GELA 6 RETI: Belle`, Mastronunzio (Frosi-
ACIREALE 24 20 5 9 6 3 6 2 2 3 4 18 20 PERUGIA-JUVE STABIA 1-0
MASSESE 24 20 7 3 10 6 2 2 1 1 8 14 19 RETI: 23’st Cellini
PISTOIESE-MANFREDONIA none), Baiano, Giglio R. (Sangio-
MARTINA* 20 19 5 5 9 4 3 2 1 2 7 22 26 PISA-MASSESE 3-1
JUVE STABIA 18 20 4 6 10 4 2 4 0 4 6 10 20 RETI: 5’, 25’ e 38’ Baggio (P), 10’st rig. Vagnati (M) SANGIOVANNESE-ACIREALE vannese), Virdis (Chieti), Carruezzo
PISTOIESE 17 20 2 11 7 1 5 4 1 6 3 8 13 FOGGIA-MARTINA
CHIETI 15 20 4 3 13 3 2 5 1 1 8 13 28
* una partita in meno
POSTICIPO STASERA ORE 20.45 TORRES-NAPOLI (Lucchese)