Sei sulla pagina 1di 1

lunedì 23 gennaio 2006 SPETTACOLI 5

L’INTERVISTA | La vincitrice de “L’isola dei famosi”, ospite di “Tuttosposi”, ha parlato della città e dei suoi progetti

Lory Del Santo: «Napoli, città solare»


Nella vita di una donna è più impor- «C’è ben poco di
MARIDÌ SESSA VICEDOMINI di Domenico De Gregorio
tante avere un compagno o un figlio? simpatico da
NAPOLI. Sabato sera Lory Del Santo
(nella foto) è stata la splendida testi-
«Certamente un figlio. Anche se è pre-
feribile avere anche un compagno con
raccontare. Lì
era tutto dram-
Visti Lite Pappalardo-Zequila
monial della sfilata dello stilista na- il quale condividere i problemi legati matico, dal ri- in Tv
poletano Gianni Molaro al “Palasposa”
della Mostra d’Oltremare durante
allo sviluppo e alla crescita del bam-
bino. Se, però, si viene abbandonati
sveglio al matti-
no con i mo- E Del Noce li “espelle”
l’ultimo week-end della 16ª edizione di non ci si deve disperare, ma bisogna squitos e gli ani- “Domenica In”, tra Antonio e Adriano si
“Tuttosposi”. Tra una sfilata e l’altra si
è concessa qualche attimo di relax.
continuare il proprio percorso di vita
con coraggio e determinazione per il
bene di se stessi e dei propri figli».
mali di ogni ge-
nere, alla lotta
per il cibo e la
A ancora una volta, è
Adriano Pappalar-
do (nella foto) ad anima-
trasforma in una sconcer-
tante e grottesca esibizio-
ne di un Zequila senza pu-
Dopo “L’isola dei famosi” è appro- sopravvivenza». re la prima parte del lun- dore alcuno. La Venier, nel
data a Napoli sull’“Isola dell’amo- Ritornando al discorso del reality, in go pomeriggio di Raiuno. frattempo, con estrema
re”: lei che idea ha dell’amore? veste di madre, e non di protagoni- Cosa l’ha In compagnia di Monica velocità modifica la sca-
«L’amore è la “molla” che fa scattare sta, la partecipazione a questa nuo- spinta a resi- Setta, Aldo De Luca, Ivan letta del programma in-
i meccanismi “perversi” che condu- va formula di spettacolo può costi- stere in que- Cattaneo, Antonio Zequi- troducendo il tema delle
cono a passioni irrefrenabili, dando tuire un interessante trampolino di ste condizio- la e Carmen Di Pietro. raccomandazioni quale
origine a diverse forme di aggregazio- lancio per un giovane che vanti aspi- ni? Mara Venier introduce il tema della unico biglietto di presentazione vin-
ni sociali, dall’amicizia alla famiglia». razioni artistiche? «Il desiderio di puntata quale l’analisi attenta della cente. Fioccano gli esempi, dal ma-
«Il reality è un’“arma a doppio taglio”, confrontarmi complessa personalità di Adriano trimonio di Carmen Di Pietro con il
L’amore è un sentimento eterno? che mette a nudo tutti gli aspetti più con gli altri e di Pappalardo. Ed è proprio Monica giornalista Sandro Paternostro alle
«Potrebbe anche esserlo, ma nella reconditi della personalità dei suoi dimostrare a Setta ad aprile le danze, subito pron- conoscenze segrete di uomini po-
realtà è più probabile che si tratti di protagonisti. Quelli positivi, ma so- me stessa e al prossimo che se tu cre- Presto tornerà sul piccolo schermo ta a punzecchiare il focoso Adriano. tenti di molti personaggi che lavora-
un fenomeno temporaneo anche se prattutto, quelli negativi. Basti pen- di in qualcosa ce la puoi fare». in una serie di trasmissioni televisi- Ma qualcosa sfugge al controllo dei no nel mondo della televisione. Ivan
duraturo. Se ciò accadesse, sarebbe sare all’esperienza appena conclusa ve attinenti allo sport. C’è chi dice presenti in studio: inaspettatamen- Cattaneo interviene sottolineando
quasi come fare “l’en plein” durante sull’“Isola dei famosi” dove ognuno si Attualmente è considerata la nuova che in futuro potrà diventare anche te contro il popolare cantante si sca- l’effetto limitato della raccomanda-
un gioco d’azzardo». è lasciato andare ai propri istinti, ab- “Sirena del Mar dei Caraibi”: qual è una scrittrice... glia Antonio Zequila, in un crescen- zione quando la stessa non è sup-
bandonando la consueta maschera, il segreto del suo successo? «Sto scrivendo un libro alla “mia ma- do di insulti verbali che sfociano con portata da una preparazione profes-
Cosa pensa a proposito del matri- perdendo in molti casi la credibilità e «Probabilmente il mio sorriso, la ca- niera” e sono molto curiosa di verifi- la minaccia di uccidere Adriano se sionale. Don Mazzi parla di racco-
monio come istituzione? la stima del pubblico conquistata a fa- pacità di relazionarmi agli altri in mo- care se qualche lettore riuscirà ad ap- avesse ancora una volta parlato di mandazione quale vizio, malcostume
«Credo nell’unione tra due persone, tica dopo anni di duro lavoro». do semplice e stimolante. Con una prezzare il mio modo originale di de- sua madre. Sono momenti di panico dei nostri tempi che viola leggi e le
come comunione di spiriti, ma non ri- buona dose di allegria ed un pizzico scrivere e raccontare le “quotidianità” che Mara Venier non riesce a gesti- regole di comportamento civile. Do-
tengo essenziale istituzionalizzare Qual è l’episodio più curioso che ri- d’ironia. Forse tutto questo mi ha por- della vita, non solo sulla scena, ma an- re se non dopo l’intervento di don po il grande circo del “chiacchieric-
tutto ciò; personalmente non mi sono corda di quell’esperienza? tata al successo». che attraverso la mia “penna”». Mazzi che, implorando il rispetto per cio” televisivo, Giucas Casella tenta
mai sposata, poiché non ho mai volu- i bambini e i telespettatori in ascol- una difficile prova di ipnosi nei con-
to utilizzare quest’“arma”, per tenere to, invita tutti ad assumere un at- fronti di Rocco Casalino pronto a
legati i miei compagni e pretendere di teggiamento più consono ad una tra- sbugiardare il grande paragnosta.
più. Con il passare degli anni, mi so- L’ATTRICE OSPITE DELL’ULTIMO APPUNTAMENTO DELLA 16ª EDIZIONE smissione di intrattenimento televi- Parte l’esperimento, i due protago-
no resa conto, che con questo ragio- sivo per tutta la famiglia. Nel frat- nisti sono l’uno di fronte all’altro, il
namento, è certamente più difficile
conseguire risultati di stabilità». Manuela Arcuri per il gran finale di “Tuttosposi” tempo Pappalardo abbandona lo
studio infastidito dalla situazione e
dal clima creatosi. Mara Venier cer-
respiro di Rocco diventa più lento, i
suoi occhi si chiudono, il suo corpo
vacilla e l’ipnosi puntualmente si ve-
Se dovesse sposarsi, le piacerebbe NAPOLI. Un finale travolgente per la ha voluto raccontare sul ca di riprendere in pugno la situa- rifica. Intanto, il direttore di Raiuno
farlo in una “cornice selvaggia” co- 16ª edizione di “Tuttosposi”, palcoscenico del Palasposa zione chiedendo allo psichiatra Maz- Fabrizio Del Noce «deplora viva-
me l’isola di Samanà o preferirebbe conclusasi ieri alla Mostra l’affascinante e dolcissima storia zullo di delineare un profilo della mente l’episodio, avvenuto in un ora-
una cerimonia tradizionale? d’Oltremare, con tanto spettacolo, delle Sirene, le misteriosi ed personalità di Adriano. Lo psichiatra rio protetto e tradizionalmente de-
«Escluderei a priori un “matrimonio mondanità ed emozionanti momenti ammaliatrici abitanti dell’isola di esordisce subito affermando la sim- stinato a un pubblico familiare» e de-
indigeno”, poiché in quei luoghi la dedicati all’alta moda-sposa. A Capri. Ma la vera star di patia che nutre nei confronti del can- finisce deplorevole anche «che la li-
“matrigna natura” ti sovrasta, soffo- concludere la manifestazione, quest’ultima giornata di tante che definisce “un uomo dota- te sia stata lasciata degenerare e la
cando ogni tuo istinto e desiderio. Se dunque, due grandi appuntamenti “Tuttosposi”, è stata la “Sirena per to di una grande intelligenza e iper- trasmissione non sia stata interrot-
dovessi scegliere una città italiana con l’haute vouture: la sfilata del eccellenza”, il prototipo della sensibilità che rende se stesso il suo ta: questi spettacoli sono assoluta-
probabilmente piacerebbe sposarmi a maestro Bruno Caruso che ha bellezza mediterranea, l’attrice più grande nemico, colui che lo fa mente incompatibili con la linea edi-
Napoli». proposto le sue brillanti creazioni Manuela Arcuri (nella foto con trascendere e perdere il controllo, un toriale di Raiuno e con i principi del
ispirate ai colori e al folklore del Lello Fusco), che dopo avere personaggio dotato di sbalzi di umo- servizio pubblico. Verrà avviata un’in-
Che cosa l’attrae di questa città? mar dei Caraibi e, a seguire, “incantato” il numeroso pubblico re improvvisi che in altri tempi lo chiesta interna per accertare la di-
«Napoli è una città solare e di una bel- un’originalissima “Odissea” nei vari stand della fiera, ha sfilato avrebbero condotto sicuramente al namica e le responsabilità. È stata
lezza architettonica senza paragoni. versione 2000, messa in scena dallo in passerella, in abito da sposa, rogo con l’accusa di appartenere al data comunque disposizione che sin
Mantenendo inalterata la sua strut- stilista Vincenzo Casapulla, uno sognando il matrimonio con il suo mondo di Lucifero”. da ora coloro che sono stati prota-
tura originale, con gli adeguati inter- stravagante “Ulisse” bel principe azzurro, il campione Nonostante l’assenza di Pappalar- gonisti della lite televisiva non siano
venti di restauro, non può che miglio- contemporaneo, che per presentare olimpionico, Aldo Montano. do il programma continua e quello più invitati nelle trasmissioni di
rare in futuro». gli abiti della sua nuova collezione, [MSV] che doveva essere un duello canoro Raiuno».

TELEVISIONE | Stasera e domani in scena nella soap opera di Raitre SI È ESIBITO PER L’ASSOCIAZIONE SCARLATTI ANCHE “DISTRETTO” E “TERRA!”

San Carlo, il maestro Pollini Telegatti, premiati


“Un posto al sole” per Antoine in una grande lezione di piano la Ventura e “Striscia”
NAPOLI. «Amo il mio lavoro, perché mi Per due settimane sarà di nuovo in NAPOLI. In un teatro San Carlo straripante di pubblico, si è esibito ROMA. Simona
diverte, mi dà la possibilità di met- teatro con “Core pazzo”… il pianista Maurizio Pollini, ospite dell’associazione “Alessandro Ventura (nella
termi in gioco e di crescere sempre». «Sì, uno spettacolo che mi piace mol- Scarlatti per il ciclo “Il grande pianismo internazionale a Napoli”. foto) e “Striscia
Antoine (nella foto) parla con entu- to, anche perché tutti quelli che for- E non ha scoraggiato il “difficile” programma in termini di ascolto la notizia” sono i
siasmo dei successi non solo teatrali, mano il cast sono miei amici e non c’è - oltre che esecutivi - con la proposta di rare pagine lisztiane (“Nua- vincitori dei Te-
ma anche televisivi, che sta riscon- cosa più bella che lavorare in un am- ges gris”, “Unstern”, “La lugubre gondola”, “Rw-Venezia”) e, so- legatti 2006. La
trando nella sua carriera di cantante biente familiare. Speriamo di riscon- prattutto, una seconda parte dedicata al Novecento con le “Varia- conduttrice di
e di attore. trare lo stesso successo avuto al tea- zioni” op. 27 di Webern e la “Seconda Sonata” di Boulez. È stata, “Quelli che il cal-
tro Augusteo dove abbiamo registra- invece, proprio l’esecuzione di queste ultime opere a consacrare cio” e dell’“Isola
Un 2006 con importanti impegni la- to ben ventimila presenze». serata e interprete, segno che la sensibilità del pubblico ha ormai dei famosi” (che
vorativi: torna in tv in due seguitis- “metabolizzato” estetiche e linguaggi ritenuti di rottura rispetto al dopo tanti anni
sime fiction Rai come “Un posto al È grande amico di Nino D’Angelo… passato. Oggi, a distanza di tempo, si guarda ad essi con maggiore ha lasciato l’a-
sole” e “La Squadra” e ha ripreso al «Ci conosciamo precisamente da ven- distacco e obiettività, provando a comprenderne le ragioni profon- genzia diretta da
fianco di Nino D’Angelo lo spetta- tidue anni: io ero speaker in una radio de, al di là delle provocazioni e delle mode del momento. Lele Mora) si è
colo “Core pazzo”… ed ero un ammiratore di Nino. Lo sti- Nel suo unico pezzo per pianoforte, composto nel 1936, Webern aggiudicata il
«Effettivamente mi ritengo molto for- tore. Fu il regista Carlo Cerciello a sco- mo molto come artista e come uomo». porta a compimento l’idea della variazione intesa come trasmuta- premio come miglior personaggio dell’anno,
tunato. Stasera e domani sarò nella prirmi proponendomi un ruolo da pro- zione infinita di elementi, che egli, riprendendo Goethe, fa risali- battendo Maria De Filippi e Milly Carlucci. Il
soap opera “Un posto al sole”. Ancora tagonista nel suo spettacolo “Il re”, Tra i suoi sogni? re al mondo organico: «Radici, gambo, foglia non sono altro che il tg satirico di Canale 5 ha avuto la meglio su
una volta interpreterò il ruolo di un con il quale ho debuttato nel 2000 al «Continuare a crescere professional- fiore, cioè variazioni di uno stesso pensiero, e ciò vale per tutte le “Ballando con le stelle” e “L’isola dei famosi 3”.
“cattivo”, sarò Mimmo Sacchi, tra gli teatro Elicantropo. Proprio durante mente e ad essere apprezzato da quel- forme viventi ed è alla base di tutto». Ne deriva una musica strut- Il settimanale di Canale 5 “Terra!” vince il pre-
autori di una rapina. Le scene saran- questa rappresentazione venni nota- la fetta di pubblico che nel tempo mi turata geometricamente e prosciugata di ogni istanza sentimentale mio nella categoria informazione e approfon-
no molto movimentate e non man- to dai produttori di “Un posto al sole” dà sempre più stimoli. E poi aspetto il o emotiva. Pochi suoni rigidamente organizzati per una durata di dimento, “Distretto di polizia 5”, su Canale 5,
cheranno anche delle “colluttazioni”. e de “La Squadra”. Di conseguenza la mio grande “colpo” di fortuna…». una manciata di minuti, secondo la poetica weberniana del “pun- la fiction. Quest’anno i Telegatti hanno pre-
È stata una bella esperienza, mi sono mia partecipazione nelle fiction». MARIAGRAZIA POGGIAGLIOLMI tillismo”, sfiorando il confine del silenzio. miato anche le categorie cinema, musica e
come divertito». Dalla medesima crisi di coscienza nasce la “Sonata” di Boulez, sport: il miglior film è “Romanzo criminale”, mi-
IL SENATORE INTERVIENE SUL BRANO DI FINIZIO scritta a 23 anni nel 1948, ma questa impone soluzioni ancora più gliore attore-attrice Christian De Sica, mentre
Mentre ne “La Squadra”…? drastiche ed estreme, fino a un punto di non ritorno. «Ho provato per quanto riguarda la musica due statuette a
«Sarò un camorrista di nome Folloni,
protagonista di un’altra avvincente av-
Lauro (CdL): «Non si può cantare napoletano? a distruggere tutte le forme del passato - scrive Boulez - in questa
Sonata c’è esplosione, dissoluzione, dispersione. Dopo non ho più
Vasco Rossi come miglior cantante e migliore
tournée, mentre a Biagio Antonacci il premio
ventura...». A Sanremo forse è inutile parlare di devolution» composto in riferimento a una forma».
Un’opera-manifesto che sancisce la fine di una civiltà. Musical-
come miglior disco per “Convivendo parte 2”.
A Luca Toni il Telegatto come miglior sportivo.
Come mai le affidano ruoli sempre NAPOLI. «È assurdo che non si di integrazione». “Musica e spe- mente esprime la progressiva perdita di senso fino all’annienta- LUIGI SCHETTINI
da “cattivo”? possa cantare in napoletano a ranza”, il brano in gara di Gigi mento di ogni valore estetico e formale; la tastiera del pianoforte
«Non lo so, anche perché nella vita so- Sanremo: vuol dire allora che ci Finizio e dei Figli di Scampia, la sembrava crollare come un corpo sanguinante, martoriata da ag-
no un buono, nel vero senso della pa- troviamo davvero di fronte ad formazione che ha Gigi D’Ales- glomerati di suoni che si annullavano a vicenda. Come suggeriva la IL CONCERTO OGGI AL SAN CARLO
rola. Amo dar voce a canzoni d’amore un regolamento obsoleto ed ol- sio come direttore musicale, è al stessa impostazione del programma, le tarde composizioni lisztia-
e quando mi vedo nella parte di cri- tremodo anacronistico». Lo af- centro di un piccolo caso: scrit- ne della prima parte già conterrebbero in sè il germe di tale cata- Sinfonie di Beethoven e Brahms
minale io stesso mi faccio “paura”». ferma il senatore Salvatore Lau-
ro (Cdl), in riferimento alla par-
ta da D’Alessio e Mogol, la can-
zone è stata composta in napo-
strofe, con l’unica eccezione della Sonata in si minore, fulcro del-
l’opera di Liszt, sintesi del più acceso romanticismo e profetica vi-
con il maestro Daniele Gatti
Il passo dal cantante all’attore è tecipazione al prossimo Festival letano. Il regolamento del festi- sione dell’avvenire. Invece, anch’essa, nel percorso interpretativo NAPOLI. Sul podio del teatro San Carlo, oggi
sempre così breve? della Canzone Italiana dell’Or- val prevede però che le canzoni proposto da Pollini, è risultata come “amputata” nei suoi slanci più alle ore 18, salirà il maestro Daniele Gatti
«No, non credo sempre. Personal- chestra musicale della scuola debbano essere in italiano. Il di- immediati, nel canto appassionato, nel respiro delle frasi, enfatiz- per dirigere la Sächsische Staaskapelle
mente sono nato come cantante cir- “Carlo Levi” di Scampia. «Inuti- rettore artistico del festival, zando per contro la grandiosità dell’edificio sonoro, la complessità Dresden. Vincitore del Premio Abbiati 2005
ca vent’anni fa. Il canto fu la mia “an- le allora - conclude - parlare di Gianmarco Mazzi, fa notare che di concezione, il virtuosismo trascendentale. Grandi applausi e an- come “miglior direttore”, è noto per
cora di salvezza” nel mio quartiere, il devolution se poi ad essa non si «non è così sicuro che non sia cora tre bis: prima con Schönberg (gli aforistici “Sei piccoli pezzi dirigere moltissimo all’estero. Presenterà di
rione Sanità. Non nascondo che tra i accompagna la necessaria evolu- possibile fare eseguire il brano per pianoforte”), quindi Chopin (l’ultimo Preludio), Debussy (“La Ludwig van Beethoven la Sinfonia n. 1 in do
miei sogni di bambino c’era anche zione e soprattutto un processo in napoletano». cattedrale sommersa”). maggiore, op. 21 e di Johannes Brahms la
quello di poter un giorno diventare at- UMBERTO GARBERINI Sinfonia n. 1 in do minore, op. 68.