Sei sulla pagina 1di 3

iltilG

Omcttere lc dcll'intcrsseto
(rrt. t6 rcg. rcr, Grremc atenr ta. &DruGENTEDELL'UNT

XegimA*Urmilimti n" 45 'H sllot faot3

in caso di oubbl

)q.ft1

Oott Dniclc

r'r't

GARAIVIE PERI.A PROTEZIONE DEI DATI PERONALI

s
in

presidente, della dott.ssa Augusta Tennini, vicepruidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Gioranna Harr;hi Clrici, componeuti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;
VISTO il ricorso pervenuto al Garante il z4 ottobre zot2, presentato nei ;. ' LL rerb-r*, con il confronti di Banca ' ., .., '-L , "-- (rappresentati e difesi quale C- ;,- --.,ii:r I' dall'aw. Luciano Fanti), dopo aver ripetutamente contestato I'esecuzione di una serie di ordiui di aoquisto e di vendiB titoli effettuard sui conti correnti aperti presso Ia citatabanca (sostenendo e.he teui non autorizzati avrebbero effettuato a loro insaprfia anomale operazioni finanziarie aon oonseguente grave perdita economiu:l@ tla+no) hanno ribadito le proprie rie}ieste volte a ottenere la fd 'intelligfbfu det dsfi prsonali rtrriti-de openrzioai finanziarie in questione; VISTI gli utteriori atti d'ufficio e, in particolare, la nota del 3r ottobre 2012 con la quale questa Autorit, ai sensi dell'art. r49, oomma r, del Codice in materia di protezine dei dati personali (tt.lg. go grugno 2oog, n. 196), ha invitato il titolare del trattamento a fornire riscontro alle richieste degli interessati, nonch la successiva nota del zr dicembre 2ol2 con crri stata disposta la proroga del terrrine per Ia decisione sul rieorso ai sensi dell'art. r49, commaT, del Codice;

NELLA riunione odierna,

preserza

ilel dott. Antonello

Soro,

.+*::, :':'

o
!o

Fn

"

**

'''ri

u dm* bar r#tente e quindi "fmatwat alla utla f'ffi p elwato. ff,:615p;'.& ff-fiffif'rl natttra natura yntrimoniale" ranso p ii rango elanato, wtrimoniale" e uotr dei "dintti, d retativi alla tutela ita soggetti in ordine al r:aftam*to a"aafr persoiatf disciplinata dal d.lg. n. tg6/zoog; d) la banca resistente, oome gi comunicato nella nota del rz settembre zotz, ha messo a disposizione dei ricorrenti la documentazione allo stato reperita (dre solo per la signora ,-n

VISTA Ia nota datata zt novembrc 2o::z e Ia successiva mernoria datata z7 novembre 2012 con la quale l'istihrto di credito resistente ha eceepito che: a) gli interessati awebbero avanzato, a far data dal 2o1o, plurime e reiterate richieste di acquisizione di documbntazione cui Ia banca avrebbe dato punhrale riscontro; b) le rie,hieste degli interessati non sarebbero, a parere della banca, istanze formulate ai sensi deli artt. Z e S d d.lg. n. 96/zoo9 ma dowebbero ricondursi al disposto delt'art. u9, comma 4, del iesto unibo in materiabancaria (d.lg. S8Sl199g), che riconosce il diritto di ottenere a proprie spese - copia della documentazionebancaria esclusivameute al titolare del rapporto o a chine sia t(ryittimo sta legittimo successore; su@essore; c) le richieste di documentazione questione eqq i.q6qpfq f;.J cllc.propq*dos.,i weufrred,i rridnt Wal di

in

tip

tin *d1 p75 operazioni di cgmprqvendita di strumenti frnanziari) che potr essery;rtlaB p-rq:g lae$ry 15 di Roma, plevia coresponsione'delle ip*"
quantificate dalla filiale sulla base dei vigenti fogli informtivi, ai sensi deii?rt. 119, comma 4, del testo unicobancario;

vlsrA la memoria fatta pervenire in data 7 gennaio 2o1g con la quale i ricorrenti haano eccepito che il-diritto di accesso ai-dad purrooli "dateiiere garantito qrandtcmmte e nonpu essere condizionab, fier Ennto attene alle modalit ili esqcizio,' dalle norme del Testo unico gancario, "come roi"bb" la banca resistente che si riferisce al diuerso diritto itel ciienie ai oin, gtfthtt.4q, e doanmentibancorieontenentiomeno datipersonclt"; i rirrnti nno inoltre ribadito il loro interesse ad ottenere magfrori inforazioni circa singole opelaziogr contestate, "raggrappate in mo{i generico sugti i"m fronto con uoci ambgue o incompreraibili (ad es.: operazioni an es{ero),, e che state, g{f.o dei ricorrenti, compiut da terzi non autorizzati, :1lgl3*o I o dei ricorenti e sostintdost "fabificando la firn a loro iiilt" ia sing o le operazion d inuestimento e disnu estimmto" ; RILEVATO che occorre, preliminarmente, ribadire Ia distinzione, delineata dall'Autorit (vedi art. 5.e delle "Linee guida per trattamenti dati relatpia rapparto banca*lientela" del z5 ottobrjzooT pubblicato ro .u. r. z7S Qel zg nouentbre zooT) tra la riehiest di accesso a documenti conien-enti dgi_ bancari, chg pggsono riryardare anche soggetti diversi dall'interessato, .QF,t.-t$ata ai sensi dell'ar_t._rr9-del fgsto Unico niicario e le richiste, n arut ai seniclgli ar,n. 7 e 8 del Codice, volte ad ottenere la comunicazi" i" io*ru inteiligibile dei dati personali riferiti all'interessato contenuti nei meaesimi docnmenti; il Garanteha ricordato ehe "l'ant. 7 del codice obbliga t" fi" WaW d titolare del trattamento) afornre'idoneo riscontrolle richieste'di acceso auanaate dagli intqessati con rifrimmto ai dati personali ehe li riguardqTo, TYa questi deuono essere aniouerate anche rutt le it{otrmazioni personali telatiue alle operazioni eff*ruate dgOli interessati, noich quelle Telatiue.glle registrazbii.telefonich ilegti orditii di negoziazione itigti?;ssi impaftiti,_ grye pure le i4foimozioni di mrattere perionale, euentiatierte raccolte dalla banca nell'eseguire ordini diinuestiminto della liortrto i idorr" a.manifestare obiettiui e propensione al rischio"; con riferimento alle richieste di accesso ai dati personali l'art. ro del Codice prevede, in particolare, che i dati siano estratti a cura responsabile o degli incaricati e comunicati -del -owero all'interessato anche oralmente, offerti in-visione mediante strumenti o, se vi specifica richiesta, couiunicati mediante trasposizione dei $:Y:."t.j, tesimi 9y gupno$o cartaceo o informatico, in ogni caso previo scuramento venhrali dati relativi a terzi; rilevato inoltre . tu previsione a i ;art. comma 4, del codiee, che attribuisce al titolare del trattamento, qualora ffstrazone dei dati lsulti particolarmente diffrcoltosa, la facolt ,ii io*ir" nscontro "Qttrauerso I'esibizione o la @nsegna in copia di atti e docttmenti datipersonalirichiesfi-, dirett ad agevoiare il riscontro u pr"tu ?f!T,"tii cleltltolare, s9n?a per questo trasformare necessariamente l'istanza di acceiso ai dati personali in un'istanza di accesso a documenti; rilwato, infine, che le richieste, avanzate ai sensi dell'art. 7 del Codioe, non "rrooo essere motivate e posouo essere ava11at9 lle gla}gra le inforrrazioni siano necessarie (come nel caso di specie) ai fini dellatutela di un diritto anche di naturapatrimonale;

"ni

:
()
FO

i-,.

o 1

tA
t.::

uii*

ffi .# ;Jffiii, ?THjli,i.ffi'*#l,l: ;r. "Hl,i: i h Uilooi#onq dgi dati personari chetiriguardanocointenutii;J.ffi
- iT;;'ordiuare delle conrdderazioni TLtl? di do,ver accogliere il ri*oo I B.-- l^l I : . lfR.rna--.i,- l! ^--- --^:: --^-: ^'.ia !^;^*f ''*i:. ai_ricorrenti, ai ricorrenti, nelle forme ne[e .^rrr^* form e.nei-rimiti I*_^^;^ , , ;:;. personari nei limi+i i a,i _ di cui ,r"t. ,o i dati Denn che rt f,F;;;ffi;";rd;;;;.iiiriosore di
_ _

_RILEVATO che nel caso di s: ,,Tateria ai p*i,iqd chiesto, ai se:nsi a"sr, li^a".r"dG,

RIFNUTO, aIIa Iuce

e*ri.;u.rilaarabanca;

"#..ffiH esente prowedimento, aanao-ciierma .ri,eoirila --'" deil,awenuto mento entro il medesimo tur_iou;

acouisi., o racitatabca,ent'id;;;ff".il',H;m;xl;:H,'fffi lflyj"":*{,n:s? utoii.iilit sui couti correnti

anerri

; ,.,ro"5,tffir*#;#t;;r'd,
.ffi---o-YL-'q-rruur'l '
..fi.r

S:lrBIce

in materia di protezione dei


sesretario senerare ai sensi

dati

*u der 'HffiixfiT:lffirtJffiInodal *l RELATORE Ia dott.ssaAugusta Iannini;


is
,{$'

derrarr.
.

'%+

\;

'-C

-..-*{:-' 11.

i.r.i 'sr'

rUrTO CI PREI\{ESO vv IL lrr rrrrfVf,X GAIt{NTE: l.F.:

i.

delpres**,epEt

apr

singole

o*,**t
qfrfq*u
d

1'1'_r1ijj-"*1o-u.t ,", ,.u.on

**".. u** " : -

'r ./ z.{u
,.*

,/ I I '1

'

5
n..rso/zor,,

#rl**.*'#l#ffi?#.11oi;.'"di#Ii,H'"';;:#Jht#Hlxff*
I

=Sr1.H.!![#".;"T*1"t;$fr;"'"ri3.,*,j; ffi;4n"n*",,ffii#;f,ffii:T*,H,}-,ffi*trfle

awer:s^ll

9.

'