Sei sulla pagina 1di 6

N UOVE PROPOSTE

Gelato ai

brutti e buoni

Dalla ricerca di Roberto Olivetto, una specialit di pasticceria diventa un nuovo gusto, richiestissimo

il mio gelato

Roberto Olivetto

livetto si avvicina al mondo della gelateria quando, appena ventenne, inizia a lavorare alla Centrale del Latte di Varese, e successivamente alla Lactis (gruppo Parmalat ndr), come responsabile degli impianti di produzione della panna. Durante il suo lavoro entra in contatto con diversi gelatieri, che gli trasmettono la passione per il dolce freddo. Da l allapertura della sua prima gelateria a Gavirate il passo breve. Gli ottimi risultati ottenuti con il suo primo locale spingono Olivetto ad aprire altre due Le Fredde Tentazioni (questo il nome dato a tutti i suoi locali), tutte in provincia di Varese. Nel corso di unintervista pubblicata in un numero precedente della rivista in occasio-

il mio gelato

ne dellinaugurazione della sua nuova gelateria di Bardello, Roberto Olivetto, particolarmente disponibile al confronto fra colleghi, ci aveva promesso di presentare per questa rubrica un gusto di sua creazione molto apprezzato dai suoi clienti. Da un prodotto di pasticceria tipico e rinomato della zona i Brutti e Buoni, una specialit del territorio varesino e in particolare della citt di Gavirate, Olivetto ha ricavato un gusto del tutto originale. Questi biscotti nascono alla fine dellOttocento, da un errore di un famoso pasticcere di Gavirate ci spiega Olivetto - che assaggiando questi suoi sbagli rimase stupito dalla loro bont al punto da chiamarli Brutti e Buoni. Il segreto della loro preparazione sta nella cottura, che devessere estremamente lenta, assicurandosi di mantenere il forno a bassissima temperatura. Queste specialit portate in gelateria consentono un risultato e un gusto di gelato estremamente gradevole, un sapore originale sicuramente da provare.

88

Gelato ai Brutti e Buoni di Roberto Olivetto

89

Brutti e Buoni
Ingredienti Albume montato a neve Mandorle Nocciole Piemonte Un pizzico di vanillina Il segreto della loro preparazione sta nella cottura, che devessere estremamente lenta, assicurandosi di mantenere il forno a bassissima temperatura.

90

Gelato ai Brutti e Buoni


di Roberto Olivetto

Ingredienti Latte fresco Saccarosio gr. 1.300 gr. 600 600

Brutti e buoni gr. di cui 100 gr. sbriciolati Panna fresca 35% Base gr. gr.

250 250

Procedimento Preparare, qualche ora prima, la base completa come da ricetta

Unire i Brutti e Buoni, sbriciolati e frullati alla miscela portata ad una temperatura di 35 C

Lasciare a riposare in frigorifero prima della produzione

Mantecare il tutto e alluscita del prodotto cospargere la vaschetta di Brutti e Buoni sbriciolati e interi

la ricetta

91