Sei sulla pagina 1di 2

Maurizio Bonanni

Roma, 28 Novembre 2012

IL CIRCO TRAGICO DELLAGENDA MONTI

Agenda Monti: fatta apposta per sfrondare il reddito delle famiglie! In altre parole: quando la fiscalit peggiore del napalm sulle foreste pluviali. Da noi, ormai, piovono solo tasse, che distruggono fiducia e potere di acquisto, ma il Governo insiste, e il circo tragico Casini-Montezemolo ne reclama a gran voce il.. bis! Allora, qui necessario che qualcuno dica qualche cosa di centrodestra! Una fra tutte: usciamo dalleuro e da questa Europa (che in mezzo secolo non riuscita neppure a darsi una lingua comune!), dicendo chiaramente qual il salvagente, per restare tutti a galla. Uno Sme redivivo, o un sistema di cambi a oscillazione controllata? Quello che volete, purch risparmiamo un pozzo di miliardi, chiudendo quellaltro immenso circo tragico, che risponde al nome di Eurocrazia, Politica Agricola Comune, Fondi strutturali, etc.. Facciamo, poi, accordi bilaterali con tutti quelli che hanno importanti attivi commerciali, tipo gli Emirati del Golfo, la Cina e la Russia, dando fondo alla nostra inesauribile materia grigia, per avere energia a basso prezzo e attenti investitori sui prodotti di pregio, che solo noi italiani sappiamo fare. Altro circo tragico, quello delle primarie, abortite a destra e.. sballottate a sinistra. Una vera buffonata, con tutto il rispetto parlando. Spiego perch, dal mio punto di vista. Primo, qualunque sia la legge elettorale (e, vi prego, lasciateci quella che c, tanto siete capaci di fare solo danni, mettendoci mano allultimo momento!), il vero strumento per una democrazia di base fare le primarie per la formazione delle liste nazionali di Camera e Senato, inserendo in ordine decrescente i candidati pi votati. Le leggi, infatti, le fa il Parlamento, e non il candidato-premier! Secondo aspetto: in politica, a volte, funziona benissimo il ricombinare, scombinando. Ovvero, mettendo assieme le frattaglie si arriva a fare, talvolta, un.. pollo e mezzo! Vale per Forza Italia 2.0 del Cavalier Silvio (che potrebbe sommare algebricamente i suoi voti, mettendo assieme la sua lista personalizzata, una rediviva di An e unaltra residuale di AlfanoPdl) ma, ancora di pi per Bersani-Vendola-Renzi. Dato che gli investitori internazionali e lalta finanza vedono come la peste linserimento dellultrasinistra in un Governo del dopo-Monti, tanto vale che si dividano tutti e tre, lasciando che Renzi si crei un bel listone a suo nome, che prender pi voti del Pd, assorbendo consistenti aliquote di astensionismo e di consensi, in libera uscita dalla Maggioranza Silenziosa del centro-destra. Poi, a elezioni avvenute (nessuno prender il premio di maggioranza? Meglio cos: tanto i capovolgimenti da ribaltone sono sempre in agguato!), si faranno i giochi in Parlamento, che non sar pi una semplice marionetta da voto, in mano alle Segreterie dei Partiti! Altro giro, altra sorpresa: Monti dice che la sanit pubblica costa troppo (mentre Obama, che ce laveva tutta privata, lha riformata, combattendo unaspra battaglia politica con il Congresso): e lui perch non riforma quella che c, finanziandola con i risparmi di gestione? Posso dire come si fa? Primo: per gli acquisti

di materiale sanitario, basta stabilire una lista standard di prodotti di largo consumo e di beni durevoli. Dopo di che, si utilizza Consip per gli acquisti centralizzati, facendo s che ad es., una siringa abbia lo stesso prezzo, sia in Sicilia che in Val dAosta. Secondo: la scelta di manager e dirigenza medico/amministrativa avviene a partire da elenchi unici nazionali, in cui sia il regolamento ad assegnare i punteggi, in automatico, agli eventi diritto. Spetter, poi, a unAuthority di garanzia (controllata dal Parlamento) provvedere alla nomina e allaccertamento periodico del mantenimento dei requisiti degli iscritti, scegliendo in ordine di graduatoria i professionisti da incaricare, sulla base di quanto richiesto dalle strutture sanitarie regionali. Direttori generali, amministrativi e sanitari delle Asl, poi, riceveranno il premio di produttivit, proporzionalmente ai risparmi di gestione conseguiti e alla customer satisfaction (in tal modo, i cittadini contano!). Sono riforme a costo zero, Herr President, che tagliano le unghie a tutte le caste che si comportano come il Conte Ugolino, divorando i bilanci pubblici, pur di tenere in vita i propri privilegi! Ma Lei, Presidente Monti, a che gioco gioca?