P. 1
Wilde Oscar - L'importanza di essere Onesto

Wilde Oscar - L'importanza di essere Onesto

|Views: 504|Likes:
Published by domesan

More info:

Published by: domesan on Feb 09, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/09/2014

pdf

text

original

1

Oscar Wilde

L’importanza di essere Onesto
Versione italiana e adattamento a cura di

Renato Stanisci
Personaggi (in ordine di apparizione)

Agenore Moncrieff Lane (Maggiordomo) Jack Worthing Lady Brackell Guendalina Fairfax Miss Prism Cecilia Cardew Reverendo Chasuble Merriman (Maggiordomo)

“Far ridere è una delle cose più serie” Oscar Wilde

2

PRIMO TEMPO
(Nel salottino “da scapolo” di Agenore) AGENORE Hai sentito quello che suonavo, Lane? LANE Non mi è parso corretto... ascoltare, signore. AGENORE Peggio per te. io non suono con precisione: chiunque può suonare con precisione. Con una Espressione meravigliosa. Per quanto riguarda il piano, il mio forte è il sentimento. La scienza la riservo alla vita. LANE Sì, signore. AGENORE E a proposito di scienza della vita, hai preparato i tramezzini al cetriolo per Lady Bracknell? LANE Sì, signore. AGENORE Oh! ... A proposito, Lane, ho visto sul tuo registro che giovedì sera, quando sono venuti a pranzo Lord Shoreman e il signor Worthing, sarebbero state consumate otto bottiglie di champagne. LANE No, signore; sarebbero state consumate otto bottiglie e una pinta. AGENORE Perché nelle case degli scapoli la servitù beve invariabilmente lo champagne? Lo domando a semplice titolo di informazione. LANE Attribuisco il fenomeno alla qualità superiore del vino, signore. Ha avuto modo di osservare che presso i menages coniugali il vino non è mai di prima qualità. AGENORE Santo cielo! È così deprimente il matrimonio? LANE Io la considero una condizione assai gradevole, signore. Benché fino ad oggi le mie esperienze in Materia siano state assai limitate. Sono stato sposato una volta sola. In seguito ad un ... inconveniente con una certa giovane. AGENORE Non so fino a che punto mi interessi la tua vita privata, Lane. LANE Ha ragione, signore; non è un argomento molto interessante. Io stesso cerco di non pensarci. AGENORE Certo, è naturale. (Squillo di campanello. Lane non si muove.) Lane. LANE Sì, signore. (Esce.) AGENORE Le opinioni di Lane sul matrimonio mi sembrano alquanto equivoche. Io domando e dico: se le classi inferiori non ci danno il buon esempio, che cosa esistono a fare? Come categoria sembrano totalmente prive di qualsiasi senso di responsabilità morale. (Entra Lane.) LANE Il signor Onesto Worthing.

3 AGENORE Prego. Entra JACK. LANE esce. AGENORE Carissimo Onesto! Come stai? Come va? Qual buon vento ti spinge in città? JACK Oh, il piacere, il piacere! Da cos'altro ci si dovrebbe far spingere? E tu? Sempre a mangiare, vedo, Algy! AGENORE Credevo che consumare un leggero spuntino alle cinque del pomeriggio fosse fra gli usi della buona Società. Dove sei stato da giovedì scorso? JACK In campagna. AGENORE E che diavolo ci combini? JACK In città ci divertiamo noi. In campagna divertiamo gli altri. È di una noia straordinaria. AGENORE E chi sarebbero questi altri che credi di divertire… JACK I villici! AGENORE I villici? JACK I vicini! AGENORE Hai dei vicini simpatici, in quella tua parte dello Shropshire? JACK Assolutamente orrendi! Non rivolgo mai la parola a nessuno. AGENORE Probabilmente è per questo che li diverti. A proposito, è nello Shropshire, la tua casa di campagna. JACK See! Lo Shropshire! Ehi! Perché i tramezzini al cetriolo? Qual’è il motivo di una prodigalità così sfrenata in un giovane come te? Come hai potuto permettertelo? AGENORE Le vie del mio maggiordomo sono infinite. JACK Chi viene farti visita? AGENGRE Oh! Solo la zia Augusta e Guendalina. JACK Che bella notizia. AGENORE Sì, certo; ma ho paura che la Zia Augusta non approverà la tua presenza qui. JACK Posso domandare perché? AGENORE Mio caro amico, tu fai la corte a Guendalina in un modo assolutamente disgustoso. È quasi peggio di Come Guendalina fa la corte a te. JACK Io amo Guendalina. Sono sceso in città con il preciso scopo di chiedere la sua mano. AGENORE Non avevi detto di essere in gita di piacere? ... io questi li chiamo affari.

4 JACK Come sei poco romantico. AGENORE Non ci veda niente di romantico nelle domande di matrimonio. C’è perfino il rischio che ti accettino. Anzi, di solito accade propria questo, credo. E allora, fine del divertimento. L’essenza stessa del romanticismo è l'incertezza. Se mai mi sposerò. cercherò certo di dimenticare la cosa. JACK Non ne dubito. Il Tribunale dei Divorzi è stato istituito apposta per le persone dotate di una Memoria così bizzarra. AGENORE Oh! Inutile arzigogolare su questo argomento. Dia li fa e poi li divide. Ti prego di non toccare i tramezzini al cetriolo. Li ho ordinati apposta per la zia Augusta. JACK Allora, tu, perché li mangi? AGENORE Ma perché è mia zia. Prendi un po’ di pane e burro. Il pane e burro è per Guendalina. Guendalina adora il pane e burro. JACK Ottimo pane ed ottimo burro, quello di Guendalina. AGENORE Sì, ma non c’è bisogno che glielo mangi tutto. Mio caro, ti comporti come se fosse già tua moglie. Invece non è tua moglie e non credo che lo sarà mai. JACK Perché dici una cosa simile? AGENORE Le ragazze non sposano mai gli uomini con cui flirtano. Non lo considerano giusto. E questo spiega Il gran numero degli scapoli che si vedono in giro con loro. In secondo luogo, io non do il mio consenso. JACK Il tuo consenso? AGENORE Mio caro, Guendalina è mia cugina prima. E se vuoi che io ti dia il mio consenso a sposarla, devi prima spiegarmi una cosa: Cecilia! JACK Cecilia? Non conosco nessuna Cecilia. (AGENORE suona il campanello che è sul tavolo. Entra LANE.) AGENORE Prendimi il portasigarette che il signor Worthing ha lasciato nel fumoir l'ultima volta che è venuto a pranzo. LANE Sì, signore. (LANE esce.) JACK Vuoi dire che il mio portasigarette è qui da allora? Perché non me la hai detto prima? Ho scritto delle lettere convulse a Scotland Yard. Stavo quasi per offrire una lauta mancia. AGENORE Perché non lo fai ora? Sono ancora più al verde dei solito. JACK Non ha senso offrire una mancia quando l'oggetto è stato ritrovato. AGENORE Devo dire che mi sembra un po’ sordido da parte tua, Onesto. (Entra LANE . Agenore prende il

Aveva sempre sospettato che sotto sotto tu fossi un impenitente bunburista. Questo portasigarette è stato regalato da qualcuno che si Chiama Cecilia! E tu hai detto che non conosci. Rispondi al nome di Onesto. LANE esce. con tutto l'affetto. AGENORE Che assurdità voler stabilire delle regole fisse su cosa si può e cosa non si può leggere.5 portasigarette. E poi." Riconosco che una zia può anche essere piccola. JACK Beh. Più di metà della cultura moderna dipende da quello che non si dovrebbe leggere. ma perché una zia. e adesso ne sono più che sicuro. Ma questo portasigarette non è tuo. tu ti chiami Onesto. nessuno con questo nome. Algy. L'hai scritto perfino sui biglietti da visita. JACK Parli proprio come un dentista ed è molta volgare parlare come un dentista senza essere dentista. il significato di questa incomparabile espressione quando avrai avuto la gentilezza di . Lascia che siano loro a decidere. ma questo non spiega il fatto che tua zia ti chiami caro zio. È assolutamente assurdo che tu dica di non chiamarti Onesto." JACK Ci sono zie alte e zie meno alte. JACK Non ho intenzione di discutere la cultura moderna con te.) Ora che leggo questa iscrizione mi rendo conto che l'oggetto non ti appartiene. farai meglio a cavarti subito il dente. Vive a Tunbridge Wells. al suo caro zio Jack. AGENORE Sì. mi chiamo Onesto in città e Jack in campagna. JACK Non mi chiamo Onesto: mi chiamo Jack. Su. Non è assolutamente da gentiluomini leggere i portasigarette degli altri. debba chiamare zio suo nipote. senza pensarci più. Produce una falsa impressione. JACK Beh. e non hai alcun diritto di leggere quello che c'è scritto. AGENORE Ma perché si firma "la piccola Cecilia". con tutto l’affetto. Me l'hai visto cento volte. AGENORE Sì. Ed è una deliziosa vecchia signora. AGENORE Tua zia! JACK Sì. AGENORE Sì. Sei la persona più tipo-Onesto che abbia mai visto in vita mia. Secondo te tutte le zie dovrebbero essere esattamente uguali alla tua! Che assurdità! Per amor del cielo. AGENORE Come se i dentisti non producessero false impressioni. quali che siano le sue dimensioni. Hai perfino la faccia da Onesto. se proprio lo vuoi sapere si dà il caso che Cecilia sia mia zia. Ti ho presentato a tutti come Onesto. forza ora! Vuota il sacco. se è tua zia e vive a Tunbridge Wells? "Dalla piccola Cecilia. e il portasigarette me l'hanno regalato in campagna. Ma perché tua zia ti chiama zio? "Dalla piccola Cecilia. Non sono argomenti di cui parlare in privato. Forza vecchio mio. JACK Certo che mi appartiene. bunburista? AGENORE Ti rivelerò. Rivoglio il mio portasigarette. tu non ti chiami affatto Jack. JACK Bunburista? E che diavolo significa. ridammi il mio portasigarette. Ora ridammelo. non riesco ad immaginarlo. AGENORE Mi hai sempre detto che ti chiamavi Onesto. e basta.

Cecilia se ne sta interessando un po’ troppo. AGENORE E dove sarebbe questa casa di campagna? JACK Non ti riguarda. JACK Amico mio.. AGENORE Niente mi indurrà a separarmi da Bunbury. AGENORE La verità è che tu sei un bunburista. se non fosse per la salute così cagionevole di Bunbury. Io ho inventato un impagabile amico invalido a nome Bunbury. che abita all'Albany e che si caccia nei peggiori pasticci. affidata alla sua ammirevole governante. JACK Ti consiglio di pranzare da tua zia Augusta. Perché sei Onesto in città e Jack in campagna? JACK Quando ci si investe della responsabilità di fare il tutore. Se Guendalina mi dirà di sì. credo che lo ucciderà comunque. Và avanti. E ora tu tira fuori la tua spiegazione.. Tanto per cominciare ci ho già pranzato lunedì. ora che so che sei un impenitente bunburista. non c’è assolutamente niente di improbabile nella mia spiegazione. AGENORE Lo so. con quel tuo amico infermo dal nome assurdo. E ti consiglio di fare altrettanto col signor . questa sera. Quando si tratta di invitare qualcuno sei di una distrazione incredibile. ntz. abita nella mia casa di campagna. E siccome non è che l'alto tono morale porti precisamente alla salute o alla felicità. alla scopo di poter andare in campagna quando mi pare e piace.. Ragion per cui mi libererò di Onesto. JACK Io non sono affatto un bunburista. Ti voglio spiegare le regole. è una cosa assolutamente normale. JACK Prima tu tira fuori il mio portasigarette. o me ne affibbiano due. che mi chiama zio per un sentimento di rispetto che tu non potresti mai capire. Sei uno dei bunburisti più emancipati che conosca. anzi. AGENORE La sospettavo! Ha bunbureggiato per tutto la Shropshire in ben due occasioni e non ho mai trovato la tua casa.. mi ha nominato nel suo testamento tutore di sua nipote. Cecilia Cardew. e un pasto alla settimana con i propri parenti basta e avanza. E se mai prenderai moglie. è la verità pura e semplice. mio caro Algy. Questa. JACK Ma io non ti ha invitato a cena. si deve adottare un alto tono morale in tutto. Bunbury è straordinario! Esempio! Io questa sera avrei un impegno con mia zia Augusta. È abbastanza seccante. Miss Prism. ogniqualvolta pranzo lì vengo trattato come un membro della famiglia.6 spiegarmi perché sei Onesto in città e jack in campagna. non ho la minima intenzione di farlo. Non sei invitato. Anzi. JACK Ma si può sapere che vuoi dire? AGENORE Tu hai inventato un utilissimo fratello minore a nome Onesto allo scopo di poter imperversare in città tutte le volte che vuoi. Il vecchio Tommaso Cardew. voglio naturalmente parlarti del bunburismo. Posso soltanto dirti che non è nella Shropshire. anche tu sarai molto felice di . Cecilia. io questa sera non potrei accettare il tua invito a cena. per avere il tempo di distrarmi un poco ho sempre finto di avere un fratello minore a nome Onesto. E poi. E bada bene: che sia improbabile. AGENORE Eccolo. Avevo perfettamente ragione a dire che eri un bunburista. Non c’è niente che irriti più la gente del non ricevere inviti. AGENORE Ntz. In secondo luogo. ntz . ho già deciso di uccidere mio fratello. Bene. che mi adottò quando ero piccolo. e pertanto o non mi accoppiano con una dama.

caro Agenore. AGENORE Sì! E alla felice famiglia inglese è bastata la metà del tempo per dimostrarla. per farsi compagnia. suona il campanello per Lane. posso pranzare con te al ristorante. ma sono stata costretta a passare dalla cara Lady Harbury. in modo da darti l'occasione di fare la dichiarazione a Guendalina. È una frivolezza che non ammetto. AGENORE Sto molto bene. zia Augusta. LANE esce. spero che tu ti stia comportando bene. GUENDALINA Io sono sempre elegante! Non è casì. signorina Fairfax. zia Augusta. (Entra GUENDALINA. caro Agenore? AGENORE Ma come sei elegante. LADY BRACKNELL Non è precisamente la stessa cosa. AGENORE Va bene. Non ci sarebbero possibilità di sviluppo. (Entra LANE. JACK Sciocchezze. JACK Questa.) LANE Lady Bracknell e la signorina Fairfax.) GUENDALINA Buonasera. questa sera? JACK In trattoria. (Squillo di campanello. Non ho mai visto una donna così cambiata: dimostra vent'anni di meno. Non ci andavo dalla morte del suo povero marito.7 avere il suo aiuto.) LADY BRACKNELL Buonasera. se la dirotto per dieci minuti. Agenore. GUENDALINA Oh! Spero di no. Solo lei suona con questo impeto wagneriano. (Entra LADY BRACKNELL. è la teoria che il corrotto teatro francese sta propagandando da mezzo secolo in qua. Odio le persone che non sono serie sui pasti. AGENORE Vuol dire che ne avrà bisogno lei. d’accordo. (vedendo il vassoio dei tramezzini vuoto. Adesso. Se sposerò una fanciulla incantevole come Guendalina non avrò certo bisogno di essere aiutato da Bunbury. A quanto pare non ti rendi conto che nel matrimonio. mio cara amico. bisogna essere in tre: due è come essere soli. e io ho intenzione di svilupparmi in molte direzioni. per la verità le due cose non vanno spesso insieme. Anzi. signor Worthing? JACK Lei è assolutamente perfetta.) Ah! È la zia Augusta. Purché tu sia serio in proposito.) . E adesso prenderà uno di quei deliziosi tramezzini al cetriolo che mi hai promesso. LADY BRACKNELL Scusa se abbiamo fatto un po’ tardi. AGENORE Certo. Un uomo che si sposa senza conoscere Bunbury ha davanti a sé tempi alquanto noiosi.

zia Augusta. AGENORE Purtroppo. signore. per i cetrioli.. Da quando è vedova non fa che coltivarli. (Entra LANE. Guendalina? GUENDALINA Grazie. LADY BRACKNELL È molto strano. Ti sarò gratissima se vorrai chiedere al signor Bunbury da parte mia di avere la gentilezza di non farsi venire una ricaduta sabato prossimo. AGENORE Sì. Li ho appena mangiati da Lady Harbury. A proposito. AGENORE Basta così. Agenore. Stasera dovrai dare il braccio a Mary Farquhar. senza contare la terribile delusione. zia Augusta. il povero Bunbury è spaventosamente infermo. se è ancora in sé. (LANE esce. Nemmeno a pagarli in contanti. devo dire.. AGENORE Niente cetrioli! LANE No.) AGENORE Sono desolato.) AGENORE Santo cielo.. signore. Tuo zio dovrà mangiare in camera sua. Agenore. AGENORE Mi dispiace. LANE Grazie. LANE Non c'erano cetrioli al mercato stamattina. AGENORE È una gran seccatura. che ritengo sia venuto il momento in cui il signor Bunbury dovrebbe decidersi se ha intenzione di vivere o di morire. ma non c'erano cetrioli oggi al mercato. sta benissimo dove sono. Agenore. LADY BRACKNELL e AGENORE .8 LADY BRACKNELL Non vuoi venirti a sedere qui. Lane. AGENORE Mi dicono che dal dolore le sono venuti i capelli biondi. signore. ma sta di fatto che ha appena ricevuto un telegramma. zia. naturalmente non posso dirlo. e credo di poterti promettere che per sabato si sarà rimesso. Ci sono andato due volte. Grazie. Il mio povera amico Bunbury è gravissimo… un'altra volta! A quanto pare c'è bisogno della mia presenza. temo che dovrà rinunciare al piacere di pranzare da te questa sera. LADY BRACKNELL Non fa niente. Per fortuna l'ho abituato. LADY BRACKNELL Mi scombini tutto il tavolo.. Per quale ragione. zia Augusta. mamma. Lane! Perché non ci sono i tramezzini al cetriolo? Li aveva ordinati espressamente per mia zia Augusta. LADY BRACKNELL Il colore certo non è più quella di prima.nemmeno a pagarli in contanti. LADY BRACKNELL Beh. . Questo signor Bunbuy sembra soffrire di una salute curiosamente cattiva. AGENORE Parlerò a Bunbury.

La mamma ha l'abitudine di rientrare nelle stanze all'improvviso. Troppi doppi sensi. signor Worthing. Guendalina? GUENDALINA Con passione! JACK Tesoro! Non sai quanto mi fai felice. mentre se è cattiva tutti l'ascoltano senza fare conversazione. ha visto lei. Dal prima momento in cui Agenore mi ha accennato al fatto di avere un amico di nome Onesto. Bisognerà che la dica una parolina in proposito. GUENDALINA Mi pareva.. (AGENORE e LADY BRACKNELL escono. dalla prima volta che l'ho vista l'ho ammirata più di qualunque fanciulla. me ne rendo perfettamente conto. JACK Signorina Fairfax.) JACK Bella giornata. Anche prima di conoscerla. una volta o l’altra.. naturalmente. AGENORE Allora è un grosso guaio. Agenore. AGENORE Preferisci che gli invitati ascoltino la musica o facciano conversazione? LADY BRACKNELL Entrambe le cose. È il mio ultimo ricevimento per questa stagione e devi organizzarmi la parte musicale. Infatti non mi sbaglio mai. zia. GUENDALINA Approfittare? È proprio quanto le consiglierei di fare. Ogni volta che qualcuno mi parla del tempo. Agenore. JACK E vorrei che mi fosse concesso di approfittare della temporanea assenza di Lady Bracknell. E questo mi innervosisce. che abbia visto da quando.... mi era tutt'altro che indifferente. JACK Davvero mi ami. . AGENORE Se vuoi avere la cortesia di seguirmi di là. Molta sollecito da parte tua. potremo cercare qualcosa di adatto. JACK Io intendo dire qualcos'altro. GUENDALINA La prego di non parlarmi del tempo. ho saputo di essere destinata ad amarlo. 1 miei invitati non li capirebbero. E spesso vorrei che almeno in pubblico lo facesse vedere un po’ di più. GUENDELINA Mio Onesto! JACK Ma non vorrai dire sul serio che non potresti amarmi se non mi chiamassi Onesto? GUENDALINA Ma tu ti chiami Onesto. Mettici delle marce tedesche. Piacciono sempre. ho la certezza che intenda dire qualcos'altro. Per me lei ha sempre avuto un fascino irresistibile.. GUENDALINA Sì.9 LADY BRACKNELL Conto su di te. LADY BRACKNELL Grazie. signorina Fairfax. Se mettessimo nel programma qualche canzoncina francese? LADY BRACKNELL No. Perché se la musica è buona tutti chiacchierano.

) LADY BRACKNELL Signor Worthing! È assolutamente indecoroso. Abbandoni immediatamente quella posizione semicoricata. bisogna che mi faccia subito battezzare. L'argomento non è stato nemmeno sfiorato. L'unica nome veramente sicuro è Onesto. mi sembra giusto comunicarle sin da adesso in tutta franchezza che ho ogni intenzione di dire di sì. JACK Guendalina. c’è pochissima musica nel nome Jack. GUENDALINA Ti sta alla perfezione. JACK Guendalina. di non esserle del tutto indifferente. È un nome divino. ma non lo dice. GUENDALINA Sposare.... anzi. Però non mi ha ancora fatto 1a dichiarazione. in fondo non mi sta affatto bene. che cosa mi voleva dire? JACK Lei sa che cosa le voglio dire. voglio dire. JACK Beh. No. E poi. vuoi sposarmi? GUENDALINA Oh. invece.10 JACK Sì. signor Worthing. Lasci che ci pensi un po’: sì! Sì! Sì! Ma quanto tempo ci hai messo! (Entra LADY BRACKNELL. quali li conosciamo. Ha una musica tutta sua. Non si è mai parlato di matrimonio. certo. dobbiamo assolutamente sposarci.. lo so. signor Worthing. Questa sua richiesta mi coglie di sorpresa. Ma supponendo che così non fosse? Vuoi dire che in quel caso non potresti volermi bene? GUENDALINA Ah! Questa è evidentemente un'ipotesi astratta. GUENDALINA Jack?. Jack.. non ce n'è nessuna. Lei sa che io l'amo e mi ha dato modo di credere. il signor Worthing non ha ancora finito. per parlare in tutta franchezza.. GUENDALINA Mamma! Deva pregarti di lasciarci soli.. signor Worthing.. signor Worthing? JACK Beh. JACK Personalmente. GUENDALINA Io l'adoro. . JACK Guendalina! GUENDALINA Sì.. signorina Fairfax. Guendalina. amore. Non è il posto per te. E per risparmiarle qualsiasi possibilità di rimanere deluso. GUENDALINA Sì.. Per esempio. Produce delle vibrazioni. JACK Posso. veramente. devo dire che secondo me ci sono tanti altri nomi più carini. dichiararmi ora? GUENDALINA Mi sembra un'occasione eccellente. e come la maggior parte delle ipotesi astratte ha pochissima attinenza coi fatti veri della vita reale. a me non è che il nome Onesto piaccia poi tanto.

una in Belgrave Square. soprattutto. Mentre svolgo questa indagine tu. LADY BRACKNELL Ottima età per sposarsi. Lady Bracknell. mi aspetterai giù. Un uomo deve sempre avere una occupazione di qualche tipo. Lei a quale categoria appartiene? JACK Io non so niente. Comunque sono prontissima a inserirvi il suo nome. Ho una casa in campagna con un po’ di terreno. . Per fortuna. Guendalina! Guendalina.11 LADY BRACKNELL Finito cosa. spero. in tutto circa millecinquecento acri.. l'istruzione non produce effetto alcuno. a seconda dei casi. te ne daremo notizia. più o mena piacevole. Lady Bracknell. preferisco restare in piedi. Qual'è la sua rendita? JACK Fra setta e ottomila sterline l'anno. LADY BRACKNELL Ho il dovere di comunicarle che lei non figura nella mia lista di buoni partiti. Guendalina. Non approvo alcun intervento correttivo dell'ignoranza naturale. Quando ti fidanzerai con qualcuno. Ho sempre ritenuto che un uomo desideroso di sposarsi dovrebbe sapere tutto o niente. (GUENDALINA esce. in Inghilterra almeno. Non è certo una faccenda che si possa permetter loro di gestire per proprio conto. Quanti anni ha? JACK Ventinove. Lavoriamo insieme. JACK Sì. qualora la saluta glielo consenta. LADY BRACKNELL Avrà anche una casa in città.. ma tu non sei fidanzata con nessuno. noi due. LADY BRACKNELL Scusa tanto. o tuo padre. se è lecito? GUENDALINA Mi sono fidanzata con il signor Warthing. devo confessare che fumo. signor Worthing. se le sue risposte saranno quelle richieste da una madre veramente premurosa. JACK Grazie.) LADY BRACKNELL Si accomodi pure. E adesso ho alcune domande da porle. io. in carrozza! GUENDALINA Sì. LADY BRACKNELL Terreni o investimenti? JACK Investimenti. LADY BRACKAELL Mi fa piacere. in carrozza. Ci sono già troppi fannulloni in giro per Londra. mamma. Fuma? JACK Sì. GUENDALINA Mamma! LADY BRACKNELL In carrozza. LADY BRACKNELL Mi fa piacere. con tutto che la mia lista è la stessa della cara duchessa di Boltan. Il fidanzamento deve giungere alle fanciulle come una sorpresa. signor Warthing.

LADY BRACKNELL E in quale luogo questo signor Giacomo. un vecchio signore assai gentile e caritatevole. JACK Sì. signor Worthing. ma perderli tutti e due è una imperdonabile distrazione. Comunque si potrà cambiare facilmente. ero in una borsa in una borsa di cuoio nero. piuttosto capace. con le maniglie… una borsa comune.. LADY BRACKNELL Perdere uno dei genitori.12 LADY BRACKNELL Che numero di Belgrave Square? JACK 149. LADY BRACKNELL Vuole avere le cortesia di spiegarsi? JACK Vede. dato che per caso si trovava in tasca un biglietto di prima classe per quella località.. Lo dicevo che c'era qualcosa che non andava. ma non è sul mare. se mi ci metto con impegno. Lady Bracknell. E dove la trovò questo signore caritatevole che aveva in tasca un biglietto di prima classe per quel posto di villeggiatura sul mare? JACK In una borsa. non so chi sono. ho detto di avere perso i genitori. mi rinvenne e mi impose il nome di Worthing. I suoi genitori sono vivi? JACK Li ho persi entrambi. Le sue idee politiche? JACK Temo di non averne. Sarebbe forse più preciso dire che i miei genitori hanno perso me. LADY BRACKNELL Il lato fuori moda. LADY BRACKNELL In una borsa? JACK Sì. JACK Che cosa: la moda o il lato? LADY BRACKNELL Entrambi. può essere una disgrazia. Insomma. Lady BracknelI. mi hanno trovato. LADY BRACKNELL E se andava a Ginevra? JACK Worthing è una bella cittadina di villeggiatura. LADY BRACKNELL Trovato? JACK Il defunto signor Tommaso Cardew. o Tommaso Cardew si sarebbe imbattuto in questa borsa comune. Chi fu suo padre? JACK Ho proprio paura di non saperlo. Mi hanno. LADY BRACKNELL Anche Ginevra. . LADY BRACKNELL Questo è vero. LADY BRACKNELL Conservatore! Passiamo a questioni minori. bhe.

mi sembra una ostentazione di disprezzo per il decoro consueto della vita familiare. ma nella linea di Brighton. E lei sa a cosa portò quel deplorevole movimento: cose da far perdere la testa. LADY BRACKNELL La linea è irrilevante. siamo fidanzati. JACK Permette allora che le domandi cosa mi consiglierebbe di fare? LADY BRACKNELL Le consiglierei energicamente. ed ha una costruzione perfetta. parla liberamente. Essere nato. Sua madre è assolutamente insopportabile. Quella vecchia megera. signor Worthing. È la sua tragedia.fanciulla allevata con la massima cura . JACK Non vedo proprio come potrei. Algy. AGENORE Non ha funzionato. in casa tua e in tua presenza. e di compiere uno sforzo deciso onde produrre perlomeno un genitore. JACK Io non ne posso più dell’intelligenza. non dovrei parlare così di tua zia. vero? È Guendalina che ti ha respinto? JACK Oh. signare? E che c'entro io? Non immaginerà che io e Lord Bracknell ci sogneremmo di consentire alla nostra unica figlia . AGENORE Parla. prima che la stagione si sia chiusa definitivamente. signor Warthing! (LADY BRACKNELL esce. Lady Bracknell. JACK Tu credi sia possibile che Guendalina diventi come sua madre? AGENORE La donna diventa sempre come sua madre. con o senza maniglie. La prese per errore al posto della sua.13 JACK In una sala d'attesa della Stazione Vittoria. Per quanto sta in lei. di cercare di procurarsi dei parenti al più presto possibile. di Guendalina posso fidarmi a occhi chiusi. Tutti sono intelligenti. Si trova nel vestibolo di casa mia. non inferiore ai peggiori eccessi della Rivoluzione Francese. ma Lady Bracknell lo é. Entra AGENORE. Scusa.ma non li si può certo considerare una solida base per una posizione riconosciuta nella buona società. o quanto meno essere stato allevato in una borsa. signor Worthing! Le confesso che sono alquanto esterrefatta da quanto lei mi ha rivelato. oggigiorno. Quanto al luogo particolare del rinvenimento di quella borsa.anzi. . LADY BRACKNELL A me. Penso propria che la borsa dovrebbe bastarle. è probabile che già in passato siano stati adibiti a tale uso . Posso produrre la borsa in qualsiasi momento. Non so cosa sia esattamente una megera. JACK Sarebbe una battuta intelligente? AGENORE Sì. È l'uomo che non diventa mai come sua madre. Ed e la sua tragedia. LADY BRACKNELL In una sala d'attesa della Stazione Vittoria? JACK Sì. Adoro sentir parlar male dei miei parenti. Come vorrei che ci fosse rimasto ancora qualche cretino. i depositi bagagli delle stazioni ferroviarie possono servire a celare qualche indiscrezione sociale .) JACK (inebetito) Buongiorno. e di unire le sue sarti a quelle di un pacco postale. È la sola cosa che me li rende minimamente sopportabili.di imparentarsi con un deposito bagagli. dell'uno o dell'altro sesso. Buongiorno.

Col che ce ne sbarazziamo. AGENORE Farai molto meglio a dire un forte raffreddore. che sciocchezze! AGENORE E tua fratello? Il dissoluto Onesto? JACK Prima della fine della settimana me ne sarà liberato. raffinata. andiamo al ristorante. AGENORE Non ti sarà difficile. JACK Che cretinate. di farla a qualcun'altra. JACK Adorerei incontrarlo. si fa delle belle passeggiate e non dà la minima retta a chi parla bene di lei. Dirò. allora. che ha solo diciotto anni? JACK Oh! Non sono cose che si vanno a sbandierare in giro. Per fortuna Cecilia non è una sciocchina romantica. AGENORE La conoscerei molta volentieri.. perché è straordinariamente carina e ha solo diciotto anni. c’è rimasto. Cecilia e Guendalina diventeranno certo grandissime amiche. Mangia a quattro palmenti. questa Cecilia. Ora.. la signorina Cardew stava interessandosi un po’ troppo al tuo povero fratello Onesto. JACK Di cosa parlano i cretini? AGENORE Criticano le battute intelligenti. Non sai come ci si comporta con una donna? AGENORE L'unica modo di comportarsi con una donna è farle la corte. Scommetto quello che vuoi che mezz'ora dopo aver fatto la reciproca conoscenza si chiameranno sorella. che è morto di infarto a Parigi. dolce. la verità non è precisamente quello che si dice a una fanciulla graziosa. JACK Trattoria! . Il mio povero fratello Onesto viene improvvisamente rapito. hai detto a Guendalina che sei Onesto in città e Jack in campagna? JACK Mio cara. se è carina. AGENORE A proposito di cretinate. È meno credibile.. JACK Sarà mia cura speciale impedirlo..14 AGENORE C’è rimasto. AGENORE E tu glielo hai detto a Guendalina che hai una pupilla straordinariamente carina. a Parigi. AGENORE Ma mi sembrava tu avessi detto che. vecchio mio. JACK Molta bene. da un forte raffreddore. Non si affliggerà per la sua scomparsa? JACK Non ti preoccupare. AGENORE Questo le donne lo fanno. E se è brutta. ma solo dopo essersi chiamate in molti altri modi. JACK Oh.

AGENORE E allora che facciamo? JACK Niente. AGENORE In tal caso potremmo fare un salto al varietà.) LANE La signorina Fairfax. Ma anche se la mamma ci impedirà di divenire marito e moglie. Non . Dall'espressione sul viso della mamma temo che non sarà mai possibile. AGENORE E dopo cena che si fa? Mi porti a teatro? JACK Detesto ascoltare. Non ne hai l’età! JACK Amore mio. AGENORE Non fare niente.) GUENDALINA Algy. JACK Vorrei sapere quand'è che non hai fame.. alle dieci. Qual’è il tuo indirizzo in campagna? JACK Manor House. sei troppo moralista. la mamma può fare quello che vuole: non riuscirà mai ad alterare la devozione eterna che ti porto. Ha una gran fame. GUENDALINA Algy. La semplicità del tuo carattere mi ti rende squisitamente incomprensibile. e anche se sposerò qualcun altro. L'antico rispetto per i giovani si sta estinguendo rapidamente. voltati dall'altra parte. GUENDALINA Onesto. ha naturalmente smosso le fibre più intime della mia natura. Comunque vada per il lavora duro. JACK Non sopporto guardare quelle cose. (Entra LANE. anche se è molto economico.. Pochi genitori al giorno d'oggi tengono nella minima considerazione quello che dicono i figli. Deva dire una cosa molta privata al signor Warthing. non potremo mai sposarci.15 AGENORE Bene. trattoria. con commenti alquanto sgradevoli. AGENORE Beh. (Agenore fissa mnemonicamente l'indirizzo) GUENDALINA Funziona bene il servizio postale? Potrebbe rendersi necessario ricorrere a un atto disperato. così come me l'ha riferita la mamma. Purché andiamo. per piacere. Il tuo indirizzo di città all'Albany ce l'ho. JACK Cara! GUENDALINA La storia della tua borsa. (Entra GUENDALINA. Hertfordshire. magari più di una volta. Woolton. LANE esce. Il tuo nome di battesimo ha un irresistibile fascino. Soltanto alla Camera dei Lords ci riescono con qualche risultato. AGENORE Veramente non credo di poterlo permettere. JACK Detesto parlare. è sempre la cosa più difficile. andiamo al circolo.

vado a Bunbureggiare.) (Entra JACK. signore. portami lo sherry.) AGENORE Lane.) AGENORE Spero che domani faccia bel tempo. JACK Permetti che sia io ad accompagnarti alla carrozza. signore. Hertfordshire. e tutti i vestiti da Bunbury. Lane. puoi voltarti ora! AGENORE Grazie. LANE Sì. LANE Non succede mai. sei un pessimista incorreggibile. AGENORE (Mentre Lane prende la sherry. AGENORE Lane. Agenore gli fa vedere l'indirizzo che ha appena scritto) La casa di campagna del signor Onesto Worthing. com'è ovvio. AGENORE Probabilmente non sarà di ritorno fino a lunedì. Mi terrò in contatto quotidiano con te. (JACK e GUENDALINA escono. Domani. signore.. AGENORE Puoi anche chiamare Lane e farmi accompagnare alla carrozza.. signore. LANE esce. (Entra LANE. amore? GUENDALINA Certo. LANE Sì. annota l'indirizzo) Manor House....16 senza averlo seriamente considerato in precedenza. Lane. AGENORE (Porge un bicchierino anche a Lane. Con due bicchieri. Metti pure in valigia gli abiti da sera. LANE Sì. LANE Sì. (brindano. (gli porge lo sherry. JACK Mio tesoro! GUENDALINA Quanto ti trattieni ancora in città? JACK Fino a lunedì. mi era già voltato. la giacca da casa. signore. signore.. LANE Faccio del mio meglio per contentarla. il quale non capisce il gesto.. Woolton . GUENDALINA Bene! Algy. Agenore ride..) JACK Accompagno io la signorina Fairfax.) .

Sono le sole cose che non sono mai serie. intellettuale! La sola ragazza di cui mi sia mai importato in vita mia. Algy. FINE PRIMO TEMPO SECONDO TEMPO .17 JACK Che ragazza sensibile. AGENORE Adoro i pasticci. JACK Oh. Non dici mai altro che sciocchezze. sono un po’ in pensiero per il povero Bunbury. tutto il tempo. che sciocchezze. JACK Se non stai attento il tuo amico Bunbury ti caccerà in un pasticcio serio un giorno o l'altro. (Agenore sta ridendo smodatamente) Che diavolo ti diverte tanto? AGENORE Oh. tutto qui. AGENORE Come tutti.

Si raccolga quello che si è seminato! Ora metti via quel diario.. e cose del genere hanno una profonda influenza sugli uomini. MISS PRISM Non parlare con quel tono dei romanzi in tre volumi. E non sbuffare. Dopo una lezione di tedesco sembro un mostro. credo proprio che dovresti lasciare il compito di annaffiare i fiori al giardiniere per occuparti Un poco dei tuoi studi. in un uomo giovane come lui. Probabilmente me li scorderei. Lì c’è la tua grammatica tedesca. MISS PRISM Il tuo tutore gode di ottima salute. Il signor Worthing ha molte preoccupazioni. e i cattivi male. Purtroppo il manoscritto fu abbandonato. sennonché di solito registra le cose che non sono mai accadute. Almeno lei.. è il diario che tutti ci portiamo addosso. E fu mai pubblicato il suo romanzo? MISS PRISM Ahimé! No. Cecilia. ne sono certa. CECILIA Sì. Miss Prism. l'oziosità. CECILIA .. Però non mi sembra giusto. MISS PRISM Cecilia mi sorprendi. Mi deprimono tanto. Cecilia. CECILIA Davvero. quello sciagurato di suo fratello. Io credo che la memoria sia responsabile di quasi tutti i romanzi in tre volumi che ci manda la biblioteca circolante. e la geologia. Io stessa ne ha scritto uno. MISS PRISM La memoria. CECILIA Caro zio Jack. Se non li scrivessi. Non dimenticare il suo continuo stato di ansia per quella sciagurato giovanotto di suo fratello. Perché non ripassi la lezione di ieri? CECILIA Perché il tedesco non mi piace e non mi dona. MISE PRISM Non credo che potrei produrre qualche effetto su di lui. e che non sarebbero potute accadere. Ha un alto senso del dovere! CECILIA Sarà per questo che ha sempre l'aria di annoiarsi. Miss Prism? Com’è intelligente lei! Non sarà mica stato a lieto fine? Non mi piacciono i romanzi a lieto fine. A volte penso che non si senta bene. in tempi lontani. Lui parla sempre molto seriamente. MISS PRISM I buoni finivano bene. Non riesco a capire perché lo tieni. La narrativa consiste in questo. Non sono favorevole a questa mania moderna di cambiare i cattivi in buoni in un batter d'occhio. La serietà. la frivolezza sarebbero fuori luogo nella sua conversazione. MISS PRISM Tesoro. CECILIA Capisco. è il tuo tutore che ci tiene in modo particolare! Ieri me lo ha detto molto seriamente. CECILIA Tengo un diario per annotare gli indimenticabili segreti della mia vita. mia cara Cecilia.. Potremmo avere una buona influenza su di lui. è una cosa lodevolissima. Lei conosce il tedesco. CECILIA Vorrei propria che lo zio jack lo lasciasse venire qui qualche volta. L'allegria.18 MISS PRISM Cecilia.

Se io avessi la fortuna di essere allievo di Miss Prism. CECILIA Oh.) CECILIA (Scrive nel diario. (Miss Prism lo guarda severamente. MISS PRISM Solo? CHASUBLE La mia metafora era tratta dalla api.) CHASUBLE Buongiorno. Venga reverendo. signorina. Cecilia. CHASUBLE E come andiamo stamattina? Spero bene. MISS PRISM Usa la parola nel senso di smarrito o perso.) Mio adorato Onesto. E si è dichiarato stranamente ansiosa di parlarle un momento in privato. Stava proprio pensando a questo mentre studiavo. MISS PRISM È un vero piacere. CHASUBLE Strano. le farebbe un gran bene! MISS PRISM Io non ho detto di avere l'emicrania. Mi accorgo di avere un po’ di emicrania.) Dicevo in senso metaforico. CECILIA . CECILIA Il fratello di zio Jack! Glielo ha detto. dottor Chasuble. il dottor Chasuble! MISS PRISM Il dottor Chasuble! (Entra CHASUBLE. Spero che tu non sia una ragazza distratta. ma 1’ho sentito d'istinto che aveva un mal di testa. appena arrivato dalla stazione. CECILIA Lo so. (MISS PRISM e CHASUBLE escono. che il signor Worthing è in città fina a lunedì? MERRIMAN Sì. dopotutto.) MERRIMAN C’è il signor Onesto Worthing. Secondo me una passeggiatina nel parco con lei. È venuto con le sue valige. succhierei il sapere dalle sue labbra. CECILIA Ha paura di sì. Cecilia. CECILIA Miss Prism stava appunto accusando una leggera emicrania. caro dottore. CHASUBLE Quando si studia non bisogna pensare ad altro. (Entra MERRIMAN. invece.. cara Miss Prism.19 Poverino.. e del moto mi fara bene. MISS PRISM Ora sì. MISS PRISM Farò due passi con lei.

AGENORE Oh! In realtà non sono affatto corrotto. Però penso che dovrebbe provare. fingendosi corrotto ed essendo in realtà buono tutto il tempo. cara Cecilia. Potresti farne la tua missione. AGENORE Ma perché voglio che tu mi riconduca sulla retta via. MERRIMAN Sì. CECILIA Se è così è segno che ci ha ingannati tutti in modo assolutamente imperdonabile. Non devi credere che sia corrotto. AGENORE E se provassi a redimermi da solo. cara Cecilia. Comincio già a sentirmi migliore. CECILIA Merriman. MERRIMAN Certo. Io non sono piccola.) AGENORE Tu sei la mia piccola cugina Cecilia. signorina. AGENORE Proverò. mi considera piuttosto alta. signorina? CECILIA Sarà meglio fargli preparare una camera. AGENORE È molto più piacevole essere qui con te. ma oggi pomeriggio non ha tempo. se non ti dispiace. (Entra AGENORE. AGENORE Anzi. CECILIA Io non capisco come mai sia qui. Però sono sua cugina Cecilia. CECILIA . oggi pomeriggio? Ti dispiacerebbe? CECILIA È un po’ donchisciottesco da parte sua.) CECILIA Come sono emozionata! È la prima volta che conosco una persona veramente corrotta. CECILIA Sarebbe il mio sogno. CECILIA Lei è vittima di un curioso equivoco. nel mio piccolo! CECILIA Non credo che dovrebbe andarne così fiero. E lei è il mio corrotto cugino Onesto.20 Lo faccia accomodare allora. signorina. visto che accenni alla cosa. Anzi. ti confesserò di essere stato abbastanza perverso. (MERRIMAN esce. benché sono certa che sia stato molto piacevole essere corrotti. Spero proprio che non abbia condotto una doppia vita. Sarebbe da ipocrita. MERRIMAN Sì. CECILIA Sono lieta di sentirlo. per la mia età. senza dubbio. AGENORE Oh! Naturalmente sono stato abbastanza birichino.

non credo che mi piacerebbe catturare un uomo di buon senso. MISS PRISM Ecco la ragione per cui la Chiesa Primitiva non è durata fino ad oggi. preferisco una rosa. Cecilia. AGENORE Una trappola in cui ogni uomo di buon senso vorrebbe cadere. (Chasuble sussulta) La mia metafora era derivata dalla frutta. Posso mettermi prima un fiore all'occhiello? Senza un fiore all'occhiello non ho mai appetito. MISS PRISM Non credo che mi piacerebbe catturare un uomo di buon senso.21 Ma è impallidito. AGENORE Sei la ragazza più carina che abbia mai visto. CECILIA Perche? AGENORE Perché tu sei come una rosa. salvo per sua moglie. Doveva ricordarmelo che quando si sta per cambiare radicalmente vita si ha bisogno di pasti sani e regolari. . CHASUBLE E spesso. (CECILIA e AGENORE escono. – Lei è troppo solo. caro dottore. AGENORE È per via della fame. Le donne giovani sono acerbe. l'uomo non è ugualmente attraente da sposato? MISS PRISM L'uomo sposato non è mai attraente per nessuno. Proprio questo celibato fa perdere la rotta alle navicelle meno robuste. neanche per lei. Della stagionatura ci si può sempre fidare. CECILIA Non so se è giusto che lei mi parli così. tanto il precetto che la prassi della Chiesa Primitiva sono nettamente contrari al matrimonio. Non saprei di cosa parlargli. MISS PRISM Dipende dalle simpatie intellettuali della donna. Vuole che andiamo in casa? AGENORE Grazie. Miss Prism non mi dice mai di queste cose. Non saprei di cosa parlargli. CHASUBLE Perché. Entrano MISS PRISM e CHASUBLE). CECILIA Oh. CECILIA Una margherita? AGENORE No. mi dicono. CECILIA Che sbadata. Dovrebbe sposarsi. CECILIA Miss Prism non mi dice mai nemmeno questo. CHASUBLE Miss Prism. AGENORE Che cosa ti dice Miss Prism? CECILIA Dice che la bellezza è sempre una trappola. Sulla maturità si può sempre far conto.

MISS PRISM Signor Worthing! CHASUBLE Signor Worthing! MISS PRISM Che sorpresa. MISS PRISM Chi semina vento. MISS PRISM Bene. Ho ricevuto un telegramma ieri sera. Si consoli. Io stesso sono soggetto ai raffreddori. un po’ di carità! Nessuno di noi è perfetto. JACK Sono tornato prima dei previsto. E gli è stato vicino al momento del trapasso? JACK No. Sono particolarmente le classi povere . Aveva tanti difetti. L'ho pronunciato a feste della mietitura. così impara a vivere. È uno dei compiti più gravosi per il reverendo. raccoglie tempesta. Non l'aspettavamo fino a lunedì pomeriggio. Il funerale avrà luogo qui? JACK No. JACK Ah! A proposito di battesimi. MISS PRISM Purtroppo sì. matrimoni. CHASUBLE Signor Worthing! Che significa questo vestito a lutto? JACK Mio fratello! MISS PRISM Nuovi debiti vergognosi. È morto il peggiore dei fratelli. le porgo le mie condoglianze più sincere. dal direttore del Grand Hotel. Immagino che lei sia molto esperto in battesimi. È morto all'estero: a Parigi. L'hanno già sepolto. CHASUBLE Accennava alla causa del decesso? JACK Un forte raffreddore. CHASUBLE Miss Prism. a quanto sembra. CHASUBLE Molto triste davvero. JACK Grazie.22 (Entra JACK. nuove stravaganze? CHASUBLE La solita vita di piaceri? JACK Morto! CHASUBLE Suo fratello Onesto. CHASUBLE Vuole che faccia un'allusione a questa sventura domenica prossima? Il mio sermone sul significato della manna nel deserto è adattabile a tutte le occasioni. battesimi. morto? JACK Assolutamente. ma è un colpo molto triste. CHASUBLE Signor Worthing. cresime. vestito a lutto). morto.

Magari mi trova un po’ troppo vecchio. Naturalmente non so fino a qual punto la cosa possa essere di disturbo. perfetto! Pensi che a quell'ora ho già due battesimi. direi consigliabile. (chiama) Cecilia! È tornato il signor Worthing. CHASUBLE Nutre dei dubbi in proposito? JACK Ho la ferma intenzione di nutrirne. anzi.. CHASUBLE Ma certo lei è stato già battezzato. Mi consenta sola di pregarla di non lasciarsi troppo abbattere dalla sofferenza. CHASUBLE C’è un fanciullo che le sta a cuore in modo particolare. CHASUBLE Niente affatto. ma di me.) CECILIA Zio Jack! Oh. e per questo anche l'immersione degli adulti è una prassi più che normale.. signor Worthing? JACK Non si tratta di un fanciullo. CHASUBLE Di lei? JACK Vorrei battezzarmi oggi pomeriggio.23 che non sanno astenersi. se le sta bene. Sarebbe infantile. L'aspersione. Spesso quelle che ci paiono le prove più dure sono poi delle benedizioni mascherate. (CHASUBLE esce). voglio togliere il disturbo da questa casa piena di dolore. JACK Non ne ha alcun ricordo. JACK Non mi pare divertente farsi battezzare con dei bambini. JACK L'immersione? CHASUBLE Non deve preoccuparsi minimamente. caro signor Worthing. potrai fare un salto verso le cinque. MISS PRISM A me sembra una benedizione senza tante maschere. (Entra CECILIA. Indovina chi c’è in sala da pranzo? Tuo fratello! JACK Chi? CECILIA . L'aspersione è più che sufficiente. Si potrebbe spostare alle cinque e mezzo? CHASUBLE Magnifico! Magnifico! Ed ora. A che ora preferisce la cerimonia? JACK Oh. Dato il tempo con l'immersione potrebbe prendere un raffreddore. CHASUBLE Perfetto. signor Worthing. se non ha niente di meglio da fare. che bellezza! Sei tornato! Ma cos’è quel vestito orrendo? Vatti subito a cambiare e fai una faccia più allegra! Ho una bellissima sorpresa per te.

JACK Oh. Per esempio. ma e un'assurdità totale. non vorrai rifiutare la mano di tuo fratello? JACK Non la toccherei per tutto l'oro del mondo.. Non puoi essere senza cuore fino al punto di rinnegarlo. Miss Prism. Oggi ha compiuto una buona azione. JACK Ti ha raccontato di Bumbury? CECILIA Sì. JACK Non so cosa significhi tutto questo. AGENORE Sono venuto a dirti che mi pento per tutti i dispiaceri che ti ho dato.. Considero questa sua visita qui una scandalo.. E tu gli darai la mano. AGENORE Naturalmente riconosco di essere dalla parte del torto. fai il bravo. vero zio Jack? CECILIA esce. spero! CECILIA Zio Jack. E lui sa benissimo la ragione. mai. JACK Bunbury. Andiamo. C’è del buono in tutti noi. Miss Prism.24 Tuo fratello Onesto. MISS PRISM Cecilia. mi ha detto tutto del povero signor Bunbury e del suo tremendo stato di salute. è pur sempre tuo fratello. È arrivato mezz'ora fa. e che da ora in poi intendo cambiare vita. . JACK E sarà anche l'ultima. CECILIA Zio Jack. non lo dire. CECILIA Subito. che va a trovare così spesso. è l'ultima volta che la faccio. Per quanto si sia comportato male con te in passato.. CECILIA Zio Jack. C’è di che far ammattire chiunque. se non dai la mano a Onesto non ti perdonerò mai. JACK Che sciocchezze! Io non ho mai av… non ho più fratelli. no. il signor Bunbury. Però devo dire che questa freddezza di mio fratello mi riesce particolarmente dolorosa. Mi attendevo un'altra accoglienza. fratello mio. non tollererò che ti parli di Bunbury o di nessun'altra cosa.) AGENORE Jack. (Jack la guarda) Mai. Bunbury! Bhe. meglio lasciar soli i due fratelli. Ha presente il figliol prodigo? Soprattutto in considerazione del fatto che è la prima volta che vengo qui. (Entrano AGENORE e CECILIA. Senza dubbio ci dev'essere molto di buono in uno che è così gentile con un invalido e lascia i piaceri di Londra per sedersi accanto ad un letto di dolore. Gli dico di venire fuori. mai! JACK Beh. CECILIA Oh. propria ora Onesto mi stava dicendo di quel suo povero amico infermo.

ordina subito il calesse. signore. sei un bugiardo sfacciato. (CECILIA e MISS PRISM escono. Va bene JACK Cosa? MERRIMAN Le valige del signor Onesto. JACK Sì.) AGENORE Jack. almeno finché sei in lutto. AGENORE E a me non piace come sei vestito. Temo di non potermi trattenere più di una settimana.. Ci rimarrei molto male se lo facessi.. Non sarebbe da amico. Le ho disfatte e ho messo tutto nella camera accanto alla sua. Perché non vai a cambiarti? Non e carino portare il lutto per una persona che è ospite a casa tua per una settimana. (Entra MERRIMAN. Devi partire. JACK Le sue valige? MERRIMAN Sì. signore. Non mi piace. sono sicuro che tu non mi lasceresti solo. JACK Tu qui una settimana non ce la passi di sicuro. Non sono stato affatto richiamato in città. AGENORE Eh. JACK .) MERRIMAN Ho messo il bagaglio del signor Onesto nella stanza accanto alla sua. JACK Ti richiama il tuo dovere di gentiluomo. invece. né come ospite né come nient'altro. sì. JACK Merriman. coi treno delle quattro e cinque. Il signor Onesto è stato improvvisamente richiamato in città. AGENORE E poi. AGENORE Non ho sentito nessun richiamo. AGENORE Il mio dovere di gentiluomo non ha mai minimamente interferito con i miei piaceri. JACK Non devi parlare della signorina Cardew in questo tono. JACK Me ne rendo conto.25 MISS PRISM Non dobbiamo giudicare prima del tempo. un necessaire. signore. Se fossi in lutto io. Cecilia è un tesoro. Non permetto bunbureggiamenti in questa casa. (MERRIMAN esce. AGENORE Non ci penso nemmeno. MERRIMAN Sì. Tre bauli. due cappelliere e un grande paniere da picnic.) JACK Pezzo di farabutto! Devi filartela di qui il più presto possibile.

CECILIA L'assenza dei vecchi amici la si può sopportare con rassegnazione. È una separazione molto dolorosa. Ti auguro un piacevole viaggio di ritorno. Ah. in compenso però sono sempre troppo beneducato.. Quindi è bene che tu prenda il treno delle quattro e cinque. A casa mia il bunburaggiamento non attacca. Se me lo consenti voglio riportare quanto hai detto nel Mio diario segreto. appunto. il tuo contegno oltraggioso e la tua presenza qui assolutamente assurda. CECILIA Oh..26 Se mi cambio te ne vai? AGENORE Sì.) Ma devo vederla prima di partire. JACK Sempre meglio che essere continuamente in ghingheri come te. per combinare un altro Bunbury. signorina. e questo vale tutto. Non c’è fretta.) AGENORE Spero che non ti offenderai se affermo in modo del tutto franco e aperto che mi sembri la perfezione fatta donna. eccola. AGENORE Davvero tieni un diario segreto? Darei qualunque cosa per leggerlo. JACK La tua vanità è ridicola... AGENORE Forse qualche volta sono troppo ben vestito. intollerabile! AGENORE Grazie. Non ho mai visto nessuno impiegare tanto tempo per vestirsi. (Entra CECILIA.) AGENORE Secondo me invece È stato un gran successo. se non ci metti troppo. Stavo annaffiando i fiori. È. Dite al calesse di aspettare cinque minuti. AGENORE È andato ad ordinarmi il calesse.) MERRIMAN È arrivato il calesse. Sono innamorato di Cecilia. Onesto. (JACK esce. Posso? . e con risultati così mediocri. CECILIA Ho sentito. (MERRIMAN esce.. CECILIA Il tuo senso critico ti fa molta onore. signore. CECILIA Dunque dobbiamo separarci? AGENORE Temo di sì. (Entra MERRIMAN. La credevo con lo zio Jack. MERRIMAN Sì.. Merriman. ma è sempre doloroso separarsi da chi si conosce da poco tempo. CECILIA Sì? La porta a fare un bel giro? AGENORE Vuole mandarmi via.

saranno precisamente tre mesi giovedì prossimo. vero? CECILIA Sì. AGENORE Oh. non per ciò che tu rappresenti. AGENORE Non mi importa di Jack. Dopo una lunga lotta con me stessa. AGENORE Te l'ho regalato io? Molto carino. signore. Potrà essere una sciocchezza. e di tanto in tanto anche più spesso. di preciso? CECILIA Il 14 febbraio scorso. Il fatto che tu seguitassi ad ignorarmi mi spinse ad un atto disperato. Non mi importa di nessun altro al mondo che di te. Per questo ti ho sempre giustificato della brutta vita che facevi. la settimana prossima. AGENORE Le mie lettere! Ma mia dolce Cecilia. Onesto. Ti amo. alla stessa ora! MERRIMAN Sì.) CECILIA Lo zio Jack si seccherebbe assai se sapesse che ti. Siamo fidanzati da tre mesi! AGENORE Da tre mesi? CECILIA Sì. Onesto. Specie per le cose che scelgo io. (Entra MERRIMAN. ma per ciò che tu sei. alla stessa ora. CECILIA Non hai bisogno di ricordarmelo. non è il caso! Si tratta di riflessioni di poco conto e pertanto lo farò leggere sola a qualche editore. era naturale che tu diventassi 1'argomento principale delle conversazioni tra me e Miss Prism. (MERRIMAN esce. Se verrà pubblicato potrai conoscere il contenuto comparandone una copia. siamo fidanzati? CECILIA Certo! Da quando lo zio Jack ci confessò di avere un fratello corrotto. AGENORE Tesoro. Onesto. fammele leggere. trattieni fino alla settimana prossima. Vuoi sposarmi? CECILIA Sciocchino! Certo. .) MERRIMAN Faccio venire un altro calesse. E quando si decise il fidanzamento. tu hai molto buon gusto. in cassetto segreto. ma sono innamorata di te. di essere stata costretta a scrivere al posto tuo. conservo tutte le tue care lettere. AGENORE Ma come. io non ti ho mai scritto in vita mia. E nella mia camera. Il giorno dopo acquistai questo anellino a tuo nome… e questo è il braccialettino con il nodo d'amore che ti ho promesso di non togliermi mai.27 CECILIA Ma no. Cecilia. signore? AGENORE Sì. Me lo ricordo anche troppo bene da sola. mi feci una richiesta da parte tua e ti dissi di sì. Ho scritto sempre tre volte alla settimana. E un uomo di cui si parla tanto diventa molto attraente.

vero? CECILIA Non credo che potrei romperlo ora che ti ha conosciuto davvero.. immagino. Agenore.28 CECILIA Neanche per sogno. spero? AGENORE Naturalmente. Non potresti fare trenta minuti? AGENORE Vado e torno. E poi.. Però nel week-end ti ho perdonato. CECILIA Visto che siamo fidanzati dal 14 febbraio.. AGENORE Ma perché diavolo hai rotto il fidanzamento? Non aveva fatto niente. naturalmente. per esempio. mi sembra piuttosto crudele da parte tua questo lasciarmi addirittura per mezz'ora. Sa un monte di cose. Sono ricci naturali. CECILIA Certo! È un uomo di grande cultura. Non starò via più di mezz’ora. Con un piccolo aiuto del parrucchiere. c’è il fatto del tuo nome. dolce. Le tre che mi hai scritto quando ho rotto il fidanzamento sono così commoventi che non riesco a leggerle senza piangere. vuoi dire che non potresti amarmi se mi chiamassi con un nome qualunque. Compiango tutte quelle povere mogli il cui marito non si chiama Onesto. Cecilia. CECILIA Non devi ridere di me. CECILIA Non avrebbe potuto essere un fidanzamento serio se non fosse stato rotto almeno una volta. piccolo tesoro! Veramente non vedo perché tu debba avere delle riserve davanti al nome Agenore.. Figurati. Ti daresti troppa arie. CECILIA Agenore? È disgustoso. Potrei ammirare il tuo carattere. AGENORE Mio caro.. AGENORE Ahem! Cecilia! Il vostro parroco locale sarà versatissimo in tutti i riti e cerimoniali della Chiesa. ma temo che non potrei essere in grado di dedicarti le mie attenzioni se tu ti chiamassi Agenore. AGENORE Sì. tesoro. AGENORE Non la romperai più il nostro fidanzamento. CECILIA Solo per questo potrei rispettarti. La metà di quelli che sono sulla lista dei protesti si chiama così. voglio dire… per un affare della massima importanza. adorato. ma era sempre stato un mio sogno quello di innamorarmi di qualcuno che si chiamasse Onesto. . In questo nome c’è qualcosa che sembra ispirare una totale fiducia. AGENORE Ma mia cara bambina.. AGENORE Devo vederlo immediatamente per un battesimo della massima. non ha mai scritto neanche un libro... naturalmente. e che ti ho incontrato oggi per la prima volta. CECILIA Mi fa piacere. CECILIA Caro il mio ragazzo romantico e perverso. tesoro. AGENORE Che angelo sei. Onesto.

GUENDALINA Cecilia Cardew? Che nome delizioso! Posso chiamarti Cecilia? CECILIA Con piacere! GUENDALINA E tu mi chiamerai sempre Guendalina. affare fatto. Al di fuori della cerchia familiare papà è totalmente sconosciuto. E serva il tè. CECILIA Faccia accomodare la signorina. (MERRIMAN esce. E questo mi sembra perfetto. MERRIMAN Sì. CECILIA Oh. CECILIA Mai sentito nominare. Io non ha gran simpatia per queste filantrope: mi sembrano così egoiste.) CECILIA Che ragazza impetuoso! E come mi piacciono i suoi capelli. GUENDALINA Davvero? E senza dubbio ci vive anche tua madre. se non le spiace.) MERRIMAN C’è una certa signorina Fairfax che chiede del signor Worthing. GUENDALINA Quand’è così. GUENDALINA Siedi anche tu perché devo dirti chi sono. CECILIA . CECILIA Ed io Cecilia Cardew. CECILIA Siedi pure. (Entra MERRIMAN. non è vero? CECILIA Se vuoi. immagino. Sei qui per una visita brevissima. Mia padre è Lord Bracknell. signorina. o un'altra parente di sesso femminile e di età avanzata.) GUENDALINA Mi scusi se mi presento da sola. Dice che è per una questione di estrema importanza.29 (AGENORE esce. GUENDALINA Ne sono lieta. Mi chiamo Guendalina Fairfax.) CECILIA La signorina Fairfax! Sarà una di quelle buone vecchine che aiutano la zio Jack nelle sue attività filantropiche a Londra. Devo annotarmi la sua dichiarazione nel diario. no! Io qui ci vivo. (Entra GUENDALINA. il signor Worthing non tarderà. CECILIA Non è nel suo studio il signor Worthing? MERRIMAN Già da qualche tempo il signor Worthing si è avviato in direzione della parrocchia.

ma anche l'uomo più morale e più nobile può essere soggiogato dal fascino altrui.. Cara Cecilia. CECILIA Ma il mio tutore non e il signor Onesto Worthing. GUENDALINA Non mi ha mai detto di avere una pupilla. L'annuncia apparirà sul "Time" sabato prossima al più tardi. ma temo di avere la precedenza. anzi. Se desideri controllare l'episodio. non ho motivo di tenerlo segreto proprio a te. ti prega di farlo. Posso parlare con franchezza? CECILIA Certo. perché vedo che non sei molto vecchia. non so dirti quanto mi affligge l'idea di poterti causare un qualsiasi dolore morale o . suo fratello maggiore. sicurissima.. sono la pupilla del signor Worthing. Cecilia vorrei che tu avessi più di quarantadue anni e che fossi più brutta di quello che sei.. Non viaggio mai senza diario. GUENDALINA Prego? CECILIA Carissima Guendalina. Il signor Onesto Worthing è fidanzato con me. io parlo sempre con franchezza. ma ora che so che sei la sua pupilla devo esprimerti un certo rammarico. CECILIA Purtroppo non sono stati in buoni rapporti per parecchio tempo.. ora sono io che sto per diventare la sua tutrice. GUENDALINA Cecilia. perché a me l'ha fatta ieri pomeriggio alle cinque e trentatre. ha paura che ci sia un piccolo equivoco. Onesto è una persona molta seria. GUENDALINA Onesto non mi ha mai accennato a un fratello. GUENDALINA Davvero? CECILIA L'arduo compito di badare a me tocca al mio caro tutore. Il signor Onesto Worthing ed io ci siamo fidanzati. Piuttosto. GUENDALINA Ah. il signor Worthing ha un sacco di segreti e questo lo rende più simpatico di prima. coadiuvato da Miss Prism. non ha nessun parente.. GUENDALINA Il tuo tutore? CECILIA Sì. E poi. Naturalmente tu sei proprio sicura. CECILIA Temo che tu sia vittima di un malinteso. no! Io non ho madre. GUENDALINA Certamente è molta curioso. GUENDALINA Bene. Io ti voglio molto bene Cecilia! È da quando ti conosco che mi sei molto simpatica. Onesto mi ha fatto la dichiarazione esattamente dieci minuti fa. Mi piace avere sottomano qualcosa di sensazionale da leggere in treno. È suo fratello. tutto si spiega. il giornalino della nostra contea ne darà certamente notizia la settimana prossima. che il tuo tutore non è il signor Onesto Worthing? CECILIA Sicurissima. mi addolora darti questa delusione.30 Oh. Sono orfana. CECILIA Cara Guendalina.. tesoro. specie quando devo dire cose spiacevoli.

GUENDALINA Se quel poveretto è stato intrappolato in qualche promessa avventata considero mia dovere salvarlo seduta stante. dire quello che si pensa è più di un dovere morale. sì! Moltissime.) MERRIMAN Il tè è pronto. Merriman. qui i fiori sono comuni. GUENDALINA È chiaro che apparteniamo a sfere sociali assai diverse. signorina Cardaw. come a Londra le persone. durante la quale arriva Merriman che inizia a preparare per il tè) Ci sono molte passeggiate interessanti da queste parti. (Entra MERRIMAN. col tè. È un piacere. GUENDALINA Molto ben tenuto questo giardino. CECILIA Ciambella o pane e burro? GUENDALINA Pane e burro. In occasioni come questa. signorina Fairfax? GUENDALINA Grazie. odio gli agglomerati. CECILIA Allora a casa sua si dovrebbe mangiare. signorina Fairfax. per favore. (A parte. perché io dico brioche alla brioche. CECILIA Felice che le piaccia. in campagna. immagino. CECILIA Grazie. CECILIA Qualunque sia il disgraziato impiccio in cui il mio caro ragazzo si è cacciato. e con molta fermezza. GUENDALINA Non mi aspettavo di trovare dei fiori. per me no. una volta sposati non glielo rinfaccerò mai. GUENDALINA Cinque contee! Non so se mi piacerebbe. signorina. signorina Cardew? Bella presunzione. Dalla vetta di un colle qui vicino si vedono cinque contee. Io dico pane al pane. Lo zucchero non è più di moda. muoio. GUENDALINA Allude a me quando parla di impiccio.) Com’è odiosa! Ma se non bevo una tazza di tè.) Posso offrirle una tazza di tè. Onesto ha cambiato idea. CECILIA Vuole insinuare. signorina Fairfax. CECILIA Per questo vive in città. signorina Cardew? CECILIA Oh. ma mi sento in dovere di farti osservare che evidentemente. CECILIA Zucchero? GUENDALINA No. (MERRIMAN esce. dopo averti fatto quella proposta. CECILIA Oh. (lunga pausa.31 fisico. che io avrei intrappolato Onesto in un fidanzamento? Come si permette? Non è più tempo di portare la vuota maschera della creanza. GUENDALINA . signorina Fairfax. La ciambella non si mangia più nelle case eleganti.

) JACK Guendalina! Tesoro! GUENDALINA Onesto! Mio. Onesto! JACK Cara. e per la raffinatezza della mia educazione. Io sono nota per la gentilezza della mia indole. certo! Cosa può aver messo quest'idea nella tua graziosa testolina? CECILIA . GUENDALINA Jack! Oh. CECILIA Questo è Onesto. voglio dire. e benché io abbia chiesto in modo inequivocabile il pane e burro. cara Guendalina. CECILIA Non so fin dove non andrei. tesoro. GUENDALINA Appena l'ho vista ho capito che lei era antipatica e falsa.32 Lei mi ha riempito il tè di zucchero. AGENORE Amore mio! (fa il gesto di baciarla) CECILIA Un momento. Jack Worthing. con Guendalina. GUENDALINA Prego? CECILIA Questa è la zio jack. innocente. mi ha dato invece la ciambella. Il signore che con grande sprezzo del pericolo ti ha appena baciato è il mio tutore.) AGENORE Cecilia. no! (Entra AGENORE. Onesto! Sei fidanzata con questa giovane? AGENORE Con quale giovane? Santo cielo! Guendalina! CECILIA Sì! Con Santo-Cielo-Guendalina. (Entra JACK. Ora puoi! CECILIA Sapevo che doveva esserci un qualche equivoco. fiducioso ragazzo dalle macchinazioni di un'intrigante. certo! Cosa può aver messo questa idea nella tua graziosa testolina? GUENDALINA Grazie. signorina Cardew. ma l'avverto. AGENORE No. un momento! Posso chiederti se sei fidanzata con questa giovane? JACK Con la cara piccola Cecilia? No. pur di salvare il mio povero. lei sta andando troppo lontano. (fa per baciarla) GUENDALINA No. e io non ho mai sbagliato nelle mie prime impressioni.

Dov’è suo fratello Onesto? Siamo entrambe fidanzate con suo fratello Onesto. È la bunburata più meravigliosissima che abbia mia fatto in vita mia. Agenore Moncrief. Cecilia. Non ha mai avuto un fratello in vita mia. CECILIA No. vero? CECILIA C’è una sola domanda che vorrei il permesso di rivolgere al mio tutore. Comunque vi dirò in tutta franchezza che non ho nessun fratello Onesto. al momento attuale. CECILIA Non hai un fratello? JACK No! GUENDALINA Non hai mai avuto fratelli.) JACK Suppongo che questa tragica situazione sia quello che tu chiami bunburismo. GUENDALINA Ammirevole idea! Signor Worthing.. ed è una bunburata assolutamente meravigliosa. c’è solo una domanda che amerei ricevere licenza di porle. Il signore che con grande sprezzo del pericolo ti ha appena baciato è mio cugino. JACK Bhe. GUENDALINA Mia povera Cecilia! Come ti hanno ferita! CECILIA Mia dolce Guendalina! Cosa ti hanno fatto! GUENDALINA Mi chiamerai sorella. no! Siamo entrambe vittime di un raggiro grossolano. cara Cecilia. di nessun genere? CECILIA Di nessunissimo genere. Gli uomini sono dei tali vigliacchi. È la prima volta in vita mia che mi trovo ridotto a una condizione così penosa. . Non ho nessun fratello.. e confesso di non avere alcuna esperienza di casi del genere. e quindi sembra questione di una certa importanza per entrambe sapere dove si trovi suo fratello Onesto. che nessuno di noi quattro è fidanzato con nessuno di noi quattro. e certo non ho la minima intenzione di averne uno in futuro. Lì non oseranno seguirci. GUENDALINA Purtroppo è ormai chiaro. Cecilia… È molto penoso per me essere costretto a dire la verità. non hai nessun diritto di bunbureggiare qui. GUENDALINA Sapevo che doveva esserci un qualche equivoco. vero? GUENDALINA Entriamo in casa.33 (Offre la guancia) Ora puoi.. AGENORE Sì. CECILIA Non è piacevole per una ragazza trovarsi all'improvviso in una situazione del genere. (GUENDALINA e CECILIA escono. CECILIA Agenore? Oh. JACK Guendalina.

Io faccio sul serio il bunburismo. AGENORE D'altro canto io non ritengo che vi siano molte probabilità di una tua unione con la signorina Fairfax. (si prende i salatini) AGENORE Preferirei che tu prendessi la ciambella. L'adoro. AGENORE Quando sono nei guai mangiare è la sola cosa che mi consoli. Per questo sei un'incosciente. Per tacere del fatto che è la mia pupilla. A me la ciambella non piace. ha il diritto di bunbureggiare dovunque. JACK Ma sei proprio incosciente. Altrimenti si finisce coperti di briciole. AGENORE Ma se hai appena detto che mangiare i salatini dimostra una grande insensibilità. E tu.34 AGENORE Che assurdità. a startene lì a mangiarti con calma dei salatini. JACK Bhe. Per tacere il fatto che è mia cugina. AGENORE Bhe. JACK Quanto poi al tuo contegno nei confronti della signorina Cardew. Chi bunbureggia sul serio. E poi. semplice. innocente è del tutto imperdonabile.. Non riuscirai più a bunbureggiare con la frequenza di una volta. io volevo semplicemente fidanzarmi con Cecilia. In questo momento sto mangiando i salatini perché sono infelice. AGENORE Appunto per questo ne parlo. cosa fai di serio? Tutto. in circostanze come queste. AGENORE E io non vedo alcuna possibilità di difesa per avere ingannato una brillante. JACK Non sono affari tuoi.. dimostra una grande insensibilità. intelligente. devo dire che l'avere ingannato una fanciulla così dolce. JACK Volevo fidanzarmi con Guendalina. tutto qui. ho sempre avuto un debole per i salatini. bisogna pure fare qualcosa sul serio. espertissima. JACK Voglio dire che mangiare i salatini. non trovi caro Jack? Non riuscirai più a sparire a Londra con la perversa costanza che ti era abituale. Io non so come tu faccia. JACK Non è una buona ragione per mangiarli con quell’ingordigia. caro Algy. con il pasticcio in cui ci troviamo. JACK C’è anche chi bunbureggia sul serio! Andiamo bene! AGENORE Se si vuole essere stimati nella vita. L'amo. JACK Santo cielo! Spero che non sia proibito mangiare i propri salatini nel proprio giardino. AGENORE I salatini vanno sempre mangiati con calma. la mia unica piccola soddisfazione in tutta questa incresciosa faccenda è che il tuo amico Bunbury questa volta è proprio saltato per aria. giovane dama come la signorina Fairfax. JACK Peccato che non esista la minima possibilità di un tuo matrimonio con la signorina Cardew. AGENORE Anche tua fratello Onesto ha una cera un po’ preoccupante. .

Quindi so che il mia fisico lo tollera. in tutti i campi. C’è una bella differenza. Potrebbe farti male. AGENORE Una volta non lo era. JACK Oh. JACK Il forte raffreddore non è ereditario. AGENORE Può essere. AGENORE Proprio così. CECILIA . AGENORE Non vorrai chiedermi di andar via senza prima farmi mangiare qualcosa. mentre tu sei già stato battezzato. (litigano. Ha preso l'appuntamento stamattina. La scienza continua a fare dei progressi meravigliosi. e mi farò chiamare Onesto. alle cinque e trenta. Non avrai già dimenticato che un tuo parente molto stretto per poco non finiva all'altro mondo questa settimana. AGENORE Perché no? JACK Perché per me non ci sono prove del mio battesimo. per favore. lo so. Se non sei più che sicuro di essere stato battezzato. Devo farmi battezzare alle sei meno un quarto. a Parigi. hanno mangiato tutti i salatini. GUENDALINA Non si occupano minimamente di noi. Me l'hai detto tu stesso. ma molti anni fa. vorrei proprio che te ne andassi.) (QUADRO Durante un breve stacco musicale Merriman sgombra la scena dal materiale che non serve più e dispone per il quadro successivo ch corrisponde al terzo atto ) GUENDALINA Secondo me il fatto che non ci hanno seguite subito. che sciocchezze! Non dici mai altro che sciocchezze. È assurdo. Non me ne vado mai a stomaco vuoto. JACK D'accordo. ma sei stato battezzato. CECILIA No. come chiunque altro avrebbe fatto. JACK Ma non possiamo farci battezzare Onesto tutti e due. JACK Algy. Vattene via e lasciami in pace. A meno che non sia un sintomo di pentimento. JACK Sarebbe meglio che tu lasciassi perdere queste sciocchezze. AGENORE Sì. devo dire che mi sembra alquanto imprudente correre il rischio adesso. AGENORE Non ci penso nemmeno. Tossisci un po’. dimostra che hanno ancora un briciolo di pudore. in seguito ad un forte raffreddore. Ecco la cosa importante. AGENORE Come me. Io mi farò battezzare. Ma i salatini sono gli stessi. ma oserei dire che adesso lo è. Senza contare che ho appena preso un appuntamento col dottor Chasuble per farmi battezzare alle sei meno un quarto.35 JACK Ho detto che date le circostanze mangiare i salatini dimostra una grande insensibilità. col nome di Onesto.

CECILIA Questo è poco ma sicuro. Mi è parso di ravvisarvi il marchio della verità. E poi ha una voce splendida. Non saremo certo noi le prime a parlare. devo rivolgerle una domanda estremamente delicata.36 Ma non ho la tosse. GUENDALINA Giusto. Perché si è spacciato per il fratello del mio tutore? AGENORE Per avere l'occasione di conoscerti. GUENDALINA Manteniamo un dignitosa silenzio. il tuo buon senso è impagabile. CECILIA Non gli credo. Do io il tempo? CECILIA Sì. (a Cecilia) Le loro giustificazioni paiono piuttosto soddisfacenti.) Mi sembra una spiegazione più che soddisfacente. cara. non la sincerità. soprattutto quella del signor Worthing. CECILIA Io sono più che soddisfatta di quanto ha detto il signor Moncrieff. Sfacciati! CECILIA Questa è impudenza bella e buona.) Signor Moncrief (Worthing). Ma chi glielo dice che non vogliamo perdonarli? CECILIA Non potremmo parlare insieme? GUENDALINA Eccellente idea! Io poi sono abituata a parlare sempre mentre parlano gli altri. E ora vengono qui. CECILIA È l'unica. abbia la cortesia di rispondere al seguente quesito. CECILIA e GUENDALINA . no! GUENDALINA Questo tuo imbarazzo dà prova di grande fermezza. Signor Moncrieff. se riesci a credergli. Ma intendo fugarli. ma come lo dice. Nelle questioni di grave importanza la cosa vitale è lo stile. CECILIA (a Guendalina. quale spiegazione può offrirmi per aver finto di avere un fratello? Voleva procurarsi un pretesto per calare in città a vedermi il più spesso possibile? JACK Ha dei dubbi. Questo però non intacca la meravigliosa bellezza della sua risposta. GUENDALINA Ci guardano. Non ti pare? GUENDALINA Sì. GUENDALINA Insomma. una buona dizione per cui non è importante ciò che dice. ritieni che dovremmo perdonarli? CECILIA Sì! Voglio dire. GUENDALINA Molte cose sono legate alla sua risposta. signorina Fairfax? GUENDALINA I dubbi più ampi. CECILIA e GUENDALINA (All'unisono. CECILIA Guendalina. Signor Worthing.

È un principio che ho sempre osservato. JACK Lady Bracknell! Io sono fidanzato con Guendalina.. GUENDALINA Per amor mio sei pronto ad affrontare questa prova tremenda? JACK Sì.37 (insieme) I vostri nomi di battesimo sono ancora un ostacolo insuperabile. LADY BRACKNELL Neanche per sogno. CECILIA Per farmi piacere sei disposto a sfidare questa prova? AGENORE Sì! GUENDALINA Amore! AGENORE Amore! (Entra MERRIMAN. LADY BRACKNELL . signor Worthing. Guendalina! Che significa questo? GUENDALINA Semplicemente che mi sono fidanzata col signor Worthing. Bunbury è morto. non me la sono sentita di togliergli questa illusione. grazie al fatto che sono riuscita a corrompere la sua fidata cameriera usando l'unico mezzo che riesce a far crollare anche la fedeltà più tenace: il denaro. zia Augusta? LADY BRACKNELL Si può sapere se questa è la casa dove langue il tuo infermo amico Bunbury? AGENORE Oh. Agenore…Agenore! AGENORE Sì. no! Bunbury non abita qui. Lui crede che la piccola stia assistendo ad una conferenza molto lunga. com’è naturale. Dopo aver faticato molto a farglielo credere. mamma. e allora. signore.) GUENDALINA Mamma! LADY BRACKNELL La sua ostinazione nel farsi sorprendere in posizione semi-coricata è sintomo di grave testardaggine. Signor Worthing.. Tutto qui! JACK e AGENORE (insieme) I nostri nomi di battesimo! Tutto qui? Ma noi ci facciamo battezzare oggi pomeriggio. lei si renderà conto che. Bunbury in questo momento si trova in un seminterrato. LADY BRACKNELL E di che è morto? AGENORE I suoi medici hanno scoperto che non poteva vivere. vieni qui. siediti. qualsiasi contatto con mia figlia deve cessare immediatamente.) MERRIMAN C’è Lady Bracknell! (Entra LADY BRACKNELL. LADY BRACKNELL Guendalina. Per ora non ho detto nulla a suo padre.. Infatti è morto.. per quanto riguarda Agenore. MERRIMAN esce. ho saputo che mia figlia era qui. E ora. Dunque.

I due punti deboli della nostra epoca sono la sua . mi duole dirlo. JACK Un centotrentamila sterline. il signor Moncrieff ed io ci siamo fidanzati. Signor Worthing. Fin qui mi dichiaro soddisfatta. Londra. residente al 149 di Belgrave Square. ma il numero dei fidanzamenti che vi si verificano mi sembra notevolmente superiore alla media. LADY BRACKNELL Non so se vi sia qualcosa di singolarmente eccitante nell'aria di questa zona. anche la signorina Cardew è per caso in qualche modo imparentata con una delle maggiori stazioni ferroviarie di Londra? JACK La signorina Cardew è nipote del defunto signor Tommaso Cardew. tosse convulsa. in titoli di stato. morbillo. Ma tutto questo lo possiamo modificare in poco tempo. LADY BRACKNELL Ora che la guardo meglio. signor Worthing. No. potremo occuparci di noi. a Gervase Park. vaccinazione contro il vaiolo e di tutti i titoli di studio ottenuti fino ad ora. Poche fanciulle oggigiorno presentano qualità veramente solide. e in capo a tre mesi neanche il marito la riconosceva più. Signur Worthing. Nascita. Basta una cameriera francese dotata di esperienza per ottenere in un tempo brevissimo un risultato assolutamente straordinario. cresima. in un'epoca superficiale. LADY BRACKNELL Che vita movimentata. ti voglio vedere di lato. ma non bisogna mai spingerla a tali eccessi. forse anche troppo eccitante per una giovinetta. Tanto per la forma. Ci sono delle distinte possibilità sociali nel tuo profilo. Dorking. nel Surrey. JACK E in capo a sei mesi non la conosceva più nessuno. e nella tenuta "The Sporran" nel Fifeshire. Ne raccomandai una alla giovane Lady Lancing. anche felice di sapere che la signorina Cardew è in possesso di una gran serie di certificati. sarà meglio che le chieda se la signorina Cardew dispone di qualche piccolo patrimonio. AGENORE Mi sono fidanzato con Cecilia. LADY BRACKNELL Tre indirizzi ispirano sempre fiducia. i tuoi capelli sembrano quasi come avrebbe potuto lasciarli la natura. LADY BRACKNELL Ti dispiace ripetere? CECILIA Lady Bracknell. JACK Molto gentile da parte sua. a puro titolo di informazione. se Dio vuole. Comunque. Sì. Guendalina! Si avvicina l'ora della partenza. ricordo. naturalmente. la signorina Cardew mi sembra una giovinetta estremamente attraente. Io personalmente non sono favorevole a tante esperienze prematrimoniali. chi è quella giovane la cui mano mio nipote sta stringendo con un vigore che mi pare singolarmente superfluo? JACK Quella giovane è la signorina Cecilia Cardew. stato di famiglia. Non abbiamo un momento da perdere. qualità che durino e fruttino col tempo. cara bambina. La fiducia è una bella cosa. (a Cecilia) Vieni qui cara. Sarà.38 Doveva avere una gran fiducia nell'opinione dei suoi medici. zia Augusta. proprio come mi aspettavo. battesimo. Scozia. Che bella bambina! Il tuo vestito è di una deplorevole semplicità. LADY BRACKNELL Per piacere voltati. mia pupilla. Viviamo. ora che ci siamo sbarazzati del signor Bunbury. Lady Bracknell.

Danno occasione di conoscersi prima del matrimonio. Brut. JACK Chiedo scusa Lady Bracknell. Agenore! AGENORE Sì. Successivamente si è trattenuto per il tè e ha divorato fino all'ultimo salatino. Cara bambina. In questo momento lo si porta molto alto. Che si può desiderare di più? JACK Mi addolora assai doverle parlare con franchezza. dovrò darvi il mio consenso. JACK Temo che non siano leciti dubbi in proposito. Io sono il tutore della signorina Cardew. zia Augusta? LADY BRACKNELL Ci sono delle distinte possibilità sociali nel profilo della signorina Cardew. Ma io non approvo i matrimoni d'interesse. d'ora in avanti. ma non è assolutamente il caso di parlare di fidanzamento. Lo sospetto di scarsa sincerità. zia Augusta. un ottimo partito. E io questo consenso lo nego nel modo più categorico. ma neppure per un momento mi sognai di lasciarmene ostacolare. puoi baciarmi! CECILIA Grazie. più cara. Questo pomeriggio durante un mio temporaneo soggiorno a Londra per una importante questione d'affari. immagino. di nessun genere. Sotto falso nome ha bevuto un'intera bottiglia del mio Perrier-Jouet. LADY BRACKNELL Cecilia. Glielo avevo detto chiaramente io stesso ieri pomeriggio. Agenore. costui ha ottenuto accesso in casa mia spacciandosi per mio fratello. Continuando nel suo inganno vergognoso. direi quasi ostentatamente. Lady Bracknell. LADY BRACKNELL Puoi anche chiamarmi zia Augusta. egli è riuscito nel corso del pomeriggio ad alienarmi l'affetto della mia unica pupilla. e la signorina non può sposarsi senza il mio consenso finché non raggiunga la maggiore età. più graziosa di tutto il mondo. JACK . Quando sposai Lord Bracknell non avevo un soldo di dote. Lo fa solo chi non ci può entrare. Lo stile dipende in gran parte da come si porta il mento. io non sono favorevole ai lunghi fidanzamenti. non ho mai avuto un fratello. il che io non ritengo consigliabile in nessun caso. ma dimostra di avere tutto. Non ha niente. ma il fatto è che io non approvo affatto la sua morale. cosa che rende il suo contegno ancora più cinico. LADY BRACKNELL Scarsa sincerità! Mio nipote Agenore? Impossibile! Ha studiato ad Oxford. egli sapeva benissimo fin dall'inizio che io non ho un fratello. cara. dell'89: vino che con estrema premura avevo riservato a me stesso. AGENORE Grazie. E io me ne infischio delle possibilità sociali.39 mancanza di principi e la sua mancanza di profili. Bhe. AGENORE Cecilia è la fanciulla più dolce. naturalmente sai che Agenore non può contare che sui suoi debiti. CECILIA Grazie. e non ho alcuna intenzione di avere un fratello. LADY BRACKNELL Per parlare con franchezza. Lady Bracknell. E. Alza un po’ di più il mento. zia Augusta. dopo attenta riflessione ho deciso di perdonare mio nipote. LADY BRACKNELL Ahem! Signor Worthing. LADY BRACKNELL Non parlare mai con scarso rispetto della società. LADY BRACKNELL Con quale motivazione se è lecito? Agenore è chiaramente. a proposito di suo nipote.

Vieni. LADY BRACKNELL Trentacinque anni sono un'età estremamente attraente.la pregherei di riesaminare la sua decisione. Lady Dumbleton ha trentacinque anni da quando ne ha compiuti quaranta. LADY BRACKNELL Lei si renderà perfettamente conto che quanto propone è assolutamente assurdo. Per quanto ne so io. AGENORE E allora che si può fare. signor Moncrieff. CECILIA Sì. E tu lo sai. dal momento che la signorina Cecilia dichiara di non poter aspettare fino a quando avrà trentacinque anni . se non sei. ma io non potrei aspettare tanto tempo. LADY BRACKNELL Non è questo il destino che riservo a Guendalina. Agenore. la signorina Cardew non potrà essere considerata maggiorenne prima dei trentacinque anni. prego di scusarmi. Detesto aspettare chiunque. l'ho sentito d'istinto. La mia decisione tuttavia non cambia. cara. cara? CECILIA Beh. Non vedo alcuna ragione per cui la nostra cara Cecilia quando giungerà all'età che mi cita non debba essere più attraente. a nessuno di noi si prospetta più di un celibato pieno di passione. potresti aspettarmi finché non avrò trentacinque anni? AGENORE Certo Cecilia.40 Molto generoso da parte sua.il che devo dire mi sembra indice di una natura alquanto impaziente . ma non mi sembra corretto nasconderle che secondo i termini del testamento del nonno. ma quando vado alle feste ne dichiara sempre venti. dolce bambina. se la interrompo di nuovo. JACK Quand’è così. JACK Ma mia cara Lady Bracknell. Mi arrabbio sempre. può scegliere per conto suo. La società londinese è piena di dame di altissimi natali che per loro libera scelta sono rimaste trentacinquenni per anni e anni. Cecilia? CECILIA Non lo so. Ragion per cui il consenso del tuo tutore non mi sembra un problema di grande importanza. ) Vieni qui. anche cinque minuti soli. (Entra il dottor CHASUBLE. naturalmente. la faccenda è tutta nelle sue mani. non appena lei acconsentirà alle mie nozze con Guendalina. veramente ne ho solo diciotto. Nego il mio consenso. abbiamo già perso cinque treni. Lady Bracknell. Fra non molto sarai maggiorenne e libera dalle restrizioni della tutela. il che è accaduto molti anni or sono. Senza contare che gli interessi della sua dote avranno notevolmente aumentato il patrimonio. Quanti anni hai.) . JACK La. LADY BRACKNELL Bene. CECILIA Algy.. Sarò felicissimo di autorizzare il fidanzamento di suo nipote con Cecilia. So di non essere puntuale. ma amo la puntualità negli altri e non ho la minima intenzione di aspettare per sposarmi. Potrei citarle l'esempio di Lady Dumbleton.. LADY BRACKNELL Mio caro signor Worthing. Lady Bracknell. Perderne altri potrebbe esporci a dei commenti poco carini da parte dei passeggeri in piedi. LADY BRACKNELL (A Cecilia.

a lei affidato. dottor Chasuble.) MISS PRISM Mi avevano detto che mi aspettava in sagrestia. Non tollero eccessi del genere. LADY BRACKNELL Mi consenta di trattenerla ancora un momento. LADY BRACKNELL È chiaro che si tratta della stessa persona. sentirla esprimere questi sentimenti singolarmente laici mi addolora molto. CHASUBLE Sbaglio dunque se arguisco che non ci saranno più battesimi. signore! Non le sembra un po’ prematuro? CHASUPLE Questi signori hanno espresso entrambi il desiderio di accostarsi al battesimo senza altri indugi. Non ha mai fatto ritorno. non credo che il battesimo potrebbe più giovare a nessuno di noi. qui. esercitante un’attività vagamente connessa con l'educazione? CHASUBLE È una signora di grande cultura. JACK Lady Bracknell. LADY BRACKNELL I battesimi. Prism.41 CHASUBLE Tutto è pronto per i battesimi. lei è uscita dalla casa di Lord Bracknell al numero 104 di Upper Grasvenor Street con una carrozzina contenente un bambino di sesso maschile. CHASUBLE Signor Worthing. Posso chiedere quale posizione occupa in casa sua? CHASUBLE Signora! Io sono scapolo. È per una questione che potrebbe dimostrarsi di vitale importanza per Lord Bracknell e per me. dove da più di un'ora mi aspetta Miss Prism. Prism! Prism! Dov’è il bambino? Ventotto anni or sono. LADY BRACKNELL Nonostante questi elogi è indispensabile che la veda all’istante. Sono stata lì ad attenderla per un’ora e tre quarti. LADY BRACKNELL Alla loro età? Che idea grottesca e sacrilega! Agenore. questo pomeriggio? JACK Da come stanno le cose. caro canonico. Poche settimane . Lord Bracknell si dispiacerebbe moltissimo se apprendesse che sprechi il tempo e il denaro in questo modo. Mi permetta di tornare senza indugi in parrocchia. La si mandi a chiamare. LADY BRACKNELL Miss Prism? Ho sentito nominare una certa Miss Prism? CHASUBLE Proprio così. nonché la rispettabilità fatta persona. (Entra MISS PRISM. Miss Prism da tre anni è la stimata governante e l'apprezzata compagna della signorina Cardew. Questa Miss Prism è per caso una femmina di aspetto repellente. ti proibisco di farti battezzare. CHASUBLE Eccola. LADY BRACKNELL Prism! Venga qui.

Voglio sapere dove ha lasciato la borsa che conteneva quel fanciullo. in una notte fonda. CHASUBLE Nudi. la carrozzina fu rinvenuta sola e abbandonata in un remoto angolo di Bayswater. Conteneva il manoscritto di un romanzo in tre volumi. . In un momento di distrazione.42 dopo. mi preparai come di consueto a portare fuori il bambino nella sua carrozzina. in seguito a complesse indagini da parte della polizia metropolitana. Miss Prism? MISS PRISM Crudi! La mattina del giorno che lei ha detto. deposi il manoscritto nella carrozzina e collocai il bambino nella borsa. Insisto. giorno per sempre impresso a fuoco nella mia memoria. nella quale progettava di riporre il manoscritto di un'opera narrativa che avevo buttato giù nelle mie poche ore di libertà. Ecco i fatti nudi e crudi. Vorrei tanto saperlo. JACK Miss Prism. JACK Ma la borsa poi dove la lasciò? MISS PRISM Non me lo chieda. pregno di un sentimentalismo ancora più ripugnante del consueto. Avevo con me anche una borsa vecchiotta. Prism! Dov’è il bambino? MISS PRISM Lady Bracknell. del quale non potrò mai più perdonarmi. La linea di Brighton. questa è una questione di non piccola importanza per me. ma capace. signor Worthing. riconosco con mia vergogna che non lo so. MISS PRISM La lasciai nella sala d'aspetto della Stazione Vittoria.

Un momento. MISS PRISM Signor Worthing. Guendalina. naturalmente ti chiamarono come tuo padre. vecchio mio. JACK Miss Prism. lo riconosco. dopotutto. la borsa è senza alcun dubbio la mia. GUENDALINA Mio caro… Ma mio caro che? Come devo chiamarti. Miss Prism? La esamini con cura prima di parlare. d'ora in poi. io ti perdono. non lo nego. la signora Mancrieff. Non è stato agevole doverne fare a meno per tutti questi anni. giovane canaglia.. Ma dopotutto. ma non avrebbe la cortesia di comunicarmi chi sono? LADY BRACKNELL Temo che la notizia che ho da darle non sarà di suo totale gradimento. ivi compreso il battesimo. non vorrei sembrare curioso. Lo sapevo che avevo un fratello! L'ho sempre detto che avevo un fratello! Cecilia. chi ha il diritto di scagliare una pietra contro colei che ha sofferto? Il pentimento non può forse cancellare un atto di follia? Perché deve esserci una legge per gli uomini e un'altra per le donne? Madre. il mio sciagurato fratello. ben più di quella borsa le viene restituito. come hai potuto dubitare che avessi un fratello? Dottar Chasuble.. Io sono il bambino che vi era stato deposto. che nome mi fu imposto? Mi dica subito il peggio. Zia Augusta: all'epoca in cui Miss Prism mi lasciò nella borsa. Algy. La felicità di più di una vita dipende dalla sua risposta. i tuoi genitori ti avevano circondato di ogni lusso che il denaro potesse procurare. ora che sei diventato un altro? JACK Santo cielo! Avevo totalmente dimenticato questo particolare. Guendalina. JACK Fratello maggiore di Algy! Allora ho un fratello. La tua decisione in merito al mio nome è sempre irrevocabile. mamma! MISS PRISM Signor Worthing. . ero già stato battezzato? LADY BRACKNELL Nel loro smodato amore per te. io sono nubile! JACK Nubile! È un fiero colpo. c’è un errore. Ecco la signora che può dirle chi è veramente. il mio sciagurato fratello. Però ho fatto del mio meglio. dovrai trattarmi con più rispetto.43 JACK È questa la borsa. AGENORE Fino ad oggi no. Ora. Sono felice di vedermela restituire in modo così inatteso.. e di conseguenza fratello maggiore di Agenore. Non mi hai mai trattato da fratello in tutta la tua vita. JACK Lady Bracknell. JACK Allora sono stato battezzato! E questo è assodato. JACK Allora meglio chiarire subito tutta la faccenda. MISS PRISM Sembrerebbe la mia. Lei è figlio della mia povera sorella.. CECILIA Com’è nobile la tua natura. LADY BRACKNELL Dato che eri il primogenito. se non nei sentimenti. Sì. MISS PRISM Lei? JACK Sì . immagino? GUENDALINA Io non cambio mai. per quanto fossi fuori esercizio.

Magley.) Letizia! MISS PRISM Federico! Finalmente! AGENORE Cecilia! Finalmente! JACK Guendalina! Finalmente! LADY BRACKNELL Nipoti. Maxbohm. Avrei dovuto dedicare ogni costanza allo studio di questi affascinanti registri. perché so che cambierai. mi chiamo Onesto. MERIRIMAN (Agli spettatori) Finalmente Vi sarete resi conto della vitale Importanza di Essere Onesto. È morto che non avevo nemmeno un anno. Tenente Colonnello. presumo. Moncrieff! Tenente. zia Augusta.. JACK Mia amata! CHASUBLE (A Miss Prism. Onesto. ma mio padre come si chiamava? LADY BRACKNELL Aveva un primo nome. JACK Ecco gli Annuari Militari degli ultimi quarant'anni.. 1840. Te l'avevo sempre detto. nomi di battesimo: Onesto Giovanni. JACK Il nome sarà negli Annuari Militari dell'epoca. Il generale si chiamava. io e mio padre non ci parlavamo mai. naturalmente mi chiamo Onesto. è terribile scoprire all'improvviso di non aver detto altro che la verità per tutta la vita. LADY BRACKNELL Sì. tranne che nella vita domestica. ! FINE . dopotutto. Voglio dire. non è vero? Ebbene. Generale 1869. Capitano. Ma non dubito che il suo nome figuri su qualsiasi elenco militare.44 JACK Sì. Emme. Migsby. che mi chiamavo Onesto. Mobbs. GUENDALINA Onesto! Mio Onesto! Sin dal primo momento ho sentito che non potevi chiamarti in altro modo! JACK Guendalina. LADY BRACKNELL Il generale era essenzialmente un uomo di pace. finalmente. Guendalina. Mallam. Potrai perdonarmi? GUENDALINA Sì. ma si faceva chiamare col secondo. JACK Algy! Nemmeno tu ti ricordi come si chiamava nostro padre? AGENORE Ma caro mio. Sapevo che avevo una ragione precisa per esecrare quel nome. Colonnello. Generali . ora me lo ricordo. che nomi spaventosi Markby.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->