Sei sulla pagina 1di 18

FENOMENO DI RAYNAUD

• Esposizione al freddo (emozione)


• Topografia acrale
• Carattere accessionale
 Stagionalità
 Ciclicità
• Abito costituzionale
FENOMENO DI RAYNAUD

Andamento sequenziale

• Pallore (Ischemia: bianco)


• Cianosi (deossigenazione: blu)
• Iperemia (eritema: rosso)
• Netta demarcazione
• Simmetricità
FENOMENO DI RAYNAUD

• PALLORE: fase ischemica secondaria al vasospasmo


delle AA. DIGITALI

• CIANOSI: dilatazione capillare e venulare con


deossigenazione spinta

• IPEREMIA (reattiva): aumento di flusso che sostituisce il


vasospasmo
FENOMENO DI RAYNAUD

FISIOPATOLOGIA

• ESAGERATA VASOCOSTRIZIONE SIMPATICA RIFLESSA


 Efficacia del blocco adrenergico farmacologico
 Efficacia della simpaticectomia

• AUMENTATA RISPOSTA VASCOLARE DIGITALE


FENOMENO DI RAYNAUD

CLASSIFICAZIONE CLINICA

– Fenomeno di Raynaud PRIMARIO o IDIOPATICO


(Malattia di Raynaud)
• Fenomeno di Raynaud SECONDARIO
MALATTIA DI RAYNAUD

• Sesso femminile colpito 5 volte più del sesso maschile

• Esordio tra i 20 ed i 40 anni

• Rappresenta il 55-60% del Fenomeno di Raynaud

• I piedi sono interessati nel 40% dei casi

• Associazione con emicrania ed angina pectoris mista o


dinamica
MALATTIA DI RAYNAUD

SINTOMATOLOGIA
 PALLORE E CIANOSI: sensazione di freddo,
intorpidimento, parestesie
 IPEREMIA: senso di calore, tensione, dolore
crampiforme

PROGNOSI
 BENIGNITA’
 AUTOLIMITAZIONE (progressione nel 30% dei casi)
MALATTIA DI RAYNAUD

SEGNI OBBIETTIVI
• Spesso SCARSI o NULLI (falsi normali)
• Estremità fredde, anche a distanza dagli accessi
• Sudorazione abbondante
• Ispessimento ed indurimento del tessuto sotttocutaneo
delle dita (sclerodattilia) nel 10%

• Lesioni gravi e perdita di falangi nell’1%


FENOMENO DI RAYNAUD
SECONDARIO
Associato con altre condizioni morbose o altre note cause di
vasospasmo
MALATTIE DEL COLLAGENO VASCOLARE
• LES (20&)
• sclerodermia - CREST (80-90%; sintomo d’esordio nel 30%)
• artrite reumatoide
• dermatomiosite
• polimiosite

ARTERIOPATIE OBLITERANTI
• aterosclerosi delle estremità
• tromboangioite obliterante
• altre vasculiti
• occlusione acuta trombotica o embolica
• sindrome dello stretto toracico (ridotta pressione intravascolare con
stimolazione simpatica del plesso brachiale)
FENOMENO DI RAYNAUD
SECONDARIO
IPERTENSIONE POLMONARE PRIMITIVA
DISTURBI NEUROLOGICI
 sofferenza del disco intervertebrale
 infarti e neoplasie del midollo spinale
 stroke
 lesioni traumatiche dei nervi
 parkinson
DISCRASIE EMATICHE
 crioglobulinemia
 criofibrinogenemia
 malattie mieloproliferative
• Iperviscosità - precipitazione di proteine plasmatiche - aggregazione di
eritrociti e di piastrine
FENOMENO DI RAYNAUD
SECONDARIO

MALATTIA DA STRUMENTI VIBRANTI (martello


pneumatico, pianoforte, macchina da scrivere)

FARMACI (derivati dell’ergot, ß-bloccanti, agenti


chemioterapici)
FENOMENO DI RAYNAUD
SECONDARIO
SINTOMI E SEGNI

• ATIPICITA’
• mancanza di simmetria
• permanenza dei segni
• mancata risoluzione in ambiente caldo
• dolore più intenso, subcontinuo
• localizzazione di sintomi e segni oltre che alle dita anche su altre
parti della mano, con topografia vascolare
• lesioni tissutali (ulcere ischemiche delle dita, gangrena,
autoamputazione
TRATTAMENTO

MALATTIA DI RAYNAUD LIEVE-MODERATA


 PREVENZIONE DEGLI ACCESSI (protezione dal freddo di mani,
piedi, tronco e testa)
 ABOLIZIONE DEL FUMO
 SUPPORTO PSICO-TERAPEUTICO

MALATTIA DI RAYNAUD SEVERA


 BLOCCANTI ADRENERGICI (reserpina, alfa1-bloccanti, metil-dopa)
 CALCIOANTAGONISTI
 SIMPATICECTOMIA
ACROCIANOSI

• CIANOSI PERSISTENTE DELLE MANI (assente in altri distretti)


• SESSO FEMMINILE (x3)
• ETA’ GIOVANILE (<30)
• ASINTOMATICITA’
• OBBIETTIVITA’
 presenza dei polsi
 estensione prossimale della cianosi
 sudorazione palmare
 assenza di cianosi centrale
 normale saturazione arteriosa dell’O2
 assenza di lesioni trofiche

TERAPIA: nessuna indicazione ad interventi farmacologici