Sei sulla pagina 1di 25

Calcolosi della colecisti

Composizione della bile


Sintesi dei Sali biliari

sterolo-27-idrossilasi

Colesterolo 7-α idrossilasi


Trasformazione batterica dei sali
biliari
Struttura dei lipidi biliari
Aggregati lipidici nella bile
Secrezione di colesterolo nella bile
Ipersecrezione di colesterolo
hydroxy-methyl-glutaryl
coenzyme A reductase

acyl:cholesterol:
lecithin transferase
Litiasi biliare colesterolica
Patogenesi
Litiasi biliare colesterolica
Patogenesi
Immagine colecistografica di
calcolosi della colecisti
Litiasi biliare colesterolica
Epidemiologia-Fattori di rischio
La litiasi patologia più frequente della PATOLOGIE ASSOCIATE
colecisti.
Più frequente nei paesi occidentali Diabete
Prevalenza: Angina pectoris
Infarto del miocardio
Italia 18.9% F, 9.5 M Ulcera peptica
Europa 9-19% Farmaci:
Colestiramina
Fattori di rischio: Clofibrato
Sesso femminile Estroprogestinici
Gravidanze multiple
Età
Sovra peso
Ipertrigliceridemia
Bassi livelli di colesterolo
Diete ripetute
Familiarità
Calcolosi biliare
Brown - Black
Calcoli marron
Calcoli neri
Rappresentano il 25% di tutte
le forme di calcolosi.
Fattori di rischio
Cirrosi epatica
Ulcera peptica
Resezione ultima ansa ileale
Patologia ultima ansa ileale
Alimentazione parenterale
totale
Sindromi emolitiche croniche
Malattie croniche del fegato
Quadro clinico
Solitamente silente
16-30% manifesta sintomi
2-5% necessita intervento chirurgico
Dolore ipocondrio destro irradiato regione
sottoscapolare o spalla destra, epigastrio
frequentemente notturno, mattutino.
Nausea
Vomito
Bilirubina aumentata
Complicanze
Ittero
Da migrazione calcolo
nella via biliare principale.
Ittero
Urine Ipercromiche
Feci ipocoliche
Prurito
Gamma- GT
Fosfatasi alcalina
Bilirubina diretta
Transaminasi
Complicanze Colecistite
Flogosi della parete della colecisti in genere conseguente alla presenza di
calcoli nel lume (oltre il 90 % dei casi).

Nel 5 – 10 % dei casi si può avere colecistite senza calcoli.


da super infezione da
Escherichia coli,
Klebiella,
Streptococco,
Staphilococco,
Clostridium.
Segno di Murphy positivo
Dolorabilità addominale diffusa fino ai segni di addome acuto
Febbre
Leucocitosi neutrofila
Aumento enzimi citolisi e colestasi
Colecistite acuta
In genere segue una colica biliare
Fisiopatologia
– Il calcolo incuneato nel dotto cistico (presente in
più del 96 % dei casi) determina una riduzione
dell’assorbimento dei liquidi endoluminali ed un
danno ischemico per la compressione dei vasi
arteriosi.
– La mucosa della colecisti libera fosfolipasi che
trasforma la lecitina in lisolecitina. La lisolecitina e
l’arricchimento della bile in acidi biliari deidrossilati
(più lipofili) danneggiano la mucosa
– La stasi biliare favorisce la proliferazione dei
batteri normalmente presenti nella bile
Colecistite acuta
Flogosi della parete della colecisti in
genere conseguente alla presenza di
calcoli nel lume (oltre il 90 % dei casi).
Nel 5 – 10 % dei casi si può avere
colecistite senza calcoli.
Vi può essere una superinfezione
batterica in genere dovuta a:
Escherichia coli, Klebsiella,
Streptococchi, Stafilococchi e Clostridi
Colecistite acuta: Clinica
Sintomi
– Dolore localizzato in ipocondrio destro e/o epigastrio
– Nausea e Vomito
– Febbre preceduta da brivido
– Polipnea
Segni
– Difesa addominale
– Massa palpabile in ipocondrio destro
– Manovra di Murphy positiva
Colecistite acuta: Indagini
Indagini biochimiche
– Leucocitosi neutrofila
– Modesto aumento degli indici di citolisi e di colestasi
– Aumento della VES

Ecografia della colecisti e delle vie biliari


– Aumento delle dimensioni della cistifellea
– Ispessimento delle pareti
– Presenza di gas nelle pareti della colecisti
– Presenza di calcoli nel lume, spesso incarcerati a livello
del dotto cistico
– Coesistenza di materiale corpuscolato nel lume della
colecisti
– Coesistenza di calcoli e dilatazione del coledoco
Complicanze coledocolitiasi.
COLANGITE ACUTA 
Febbre 90 % settica associata a brividi
Ittero 60%
Dolore 50%
Nelle forme gravi (5% circa) si insatura un quadro tossico con
confusione mentale e segni di shock.

Esami di laboratorio:
Leucocitosi 70 % raramente leucopenia.
Innalzamento:
bilirubinemia
fosfatasi alcalina
γGT
transaminasi.
Emocoltura positiva nel 20-60%
Indagini strumentali colangite acuta
Ecografia il primo esame strumentale da
eseguire, ma la sua accuratezza resta
insoddisfacente per una diagnosi certa di
calcolosi del coledoco.
Utile nel differenziare una colangite acuta
da una colecistite acuta e nell’evidenziare
eventuali ascessi epatici.
Complicanze
Idrope della colecisti( colecisti palpabile spesso
indolente ) pauci sintomatica dal punto di vista
generale
Empiema della colecisti (bile colonizzata da
piogeni) associata a sepsi
Perforazione
Colecistite enfisematosa (batteri gas produttori)
Clostridium welchii, perfringens, Escherichia coli
Colecistite gangrenosa
Pancreatite biliare
Complicanze
Pancreatite biliare

La causa più
frequente di
pancreatite acuta
Amilasi
Lipasi
Quadro clinico legato
alla gravità della
pancreatite