Sei sulla pagina 1di 6

Leonardo Arduini

Un sistema numerico a base esadecimale è un


sistema numerico posizionale a base 16. Ciò
significa che piuttosto che usare 10 simboli (0, 1,
2...9) ne utilizza 16 (0, 1, 2... E, F). Dopo aver
terminato i simboli di rappresentazione con il
simbolo 9 si prosegue con le prime 6 lettere
dell’alfabeto (A, B, C, D, E, F)
0hex =0dec =0oct 0 0 0 0
1hex =1dec =1oct 0 0 0 1
2hex =2dec =2oct 0 0 1 0
3hex =3dec =3oct 0 0 1 1
Nella tabella qui
4hex =4dec =4oct 0 1 0 0
5hex =5dec =5oct 0 1 0 1 accanto
6hex
7hex
=6dec
=7dec
=6oct
=7oct
0
0
1
1
1
1
0
1
possiamo vedere
tutti i simboli del
8hex =8dec =10oct 1 0 0 0
9hex =9dec =11oct 1 0 0 1
sistema
Ahex =10dec =12oct 1 0 1 0 esadecimale con
le rispettive
Bhex =11dec =13oct 1 0 1 1
conversioni in
varie basi
Chex =12dec =14oct 1 1 0 0
(decimale, ottale,
Dhex =13dec =15oct 1 1 0 1 binario)
Ehex =14dec =16oct 1 1 1 0

Fhex =15dec =17oct 1 1 1 1


Il sistema esadecimale è molto usato
in informatica, per la sua relazione diretta tra una
cifra esadecimale e quattro cifre binarie. È spesso
usato come intermediario oppure come sistema
numerico a sé stante. Per esempio, è possibile
esprimere un byte con esattamente due cifre
esadecimali (invece che con 3 decimali, e
lasciando gran parte dell'intervallo non
utilizzato). Da notare come ogni cifra esadecimale
corrisponda a un numero binario di quattro cifre.
Ci sono numerosi modi per denotare un numero come esadecimale, usati in
differenti linguaggi di programmazione:
 Ada e VHDL racchiudono in numeri in "virgolette numeriche" che
riportano anche la base, per esempio "16#5A3#" (Nota: Ada accetta questa
notazione per tutte le basi dalla 2 alla 16, e per numeri sia interi che reali).
 Il C e i linguaggi con una sintassi simile (come il Java) usano il prefisso
'0x', per esempio "0x5A3". Lo zero iniziale è presente perché i numeri
devono iniziare con un carattere numerico, e la 'x' significa esadecimale
(in caso di assenza della 'x', il numero è inteso come ottale).
 Il Pascal e alcuni Assembly indicano l'esadecimale con il suffisso 'h' (se il
numero inizia con una lettera, si usa anche il prefisso '0'), per esempio
"0A3Ch", "5A3h".
 Altri assembly (AT&T, Motorola) e alcune versioni di BASIC usano il
prefisso '$', per esempio "$5A3".
 Altre versioni del BASIC usano il prefisso "&h", per esempio "&h5A3".
Quando usano sistemi di numerazione diversi dalla base dieci, o numerali in
basi multiple, i matematici scrivono la base come pedice del numero, per
esempio "5A316" oppure "5A3SEDICI".
Sorce: wikipedia