Sei sulla pagina 1di 25

Los Siglos de Oro

Il '500 e il '600 in Spagna


Universit della Terza Et
Del Monreale

7 Gennaio 2016

Stefano Pau
Seconda parte del XV secolo
Unit politica e dinastica:

- Matrimonio dei Re
Cattolici 1469

- Reconquista di Granada
1492

- Occupazione delle
Canarie 1496

- Espansione oltremare - Trattato di Tordesillas


1 viaggio di Colombo 1494
1492
Seconda parte del XV secolo
Unit religiosa:
-Dalla convivenza di tre culture alla discriminazione
e la persecuzione
-Ossessione della limpieza de sangre
-Tribunale dell'Inquisizione (1481)
-Espulsione ebrei (1492)
Salita al trono degli Asburgo:
-1504 morte di Isabel la Catlica e breve regno in
Castiglia di sua figlia Juana la Loca e di suo marito
Felipe el Hermoso (figlio dell'imperatore
Massimiliano d'Asburgo).

-1506-16 reggenza di Fernando d'Aragona anche sul


regno di Castiglia e definitiva unit statale.

-1516 Carlo I d'Asburgo Re di Spagna (figlio di


Juana la Loca e Felipe el Hermoso)

-1519 Carlo I, dopo la morte del nonno


Massimiliano, viene eletto Imperatore del Sacro
Romano Impero Germanico col nome di Carlo V
Territori ereditati e controllati da Carlo V
nel 1519
Il regno di Carlo V
-Monarchia assoluta
-Importanza cristianesimo
-Maggiore attenzione allo
scacchiere internazionale
che alla Spagna
-Sfruttamento risorse
americane
-Conflitti contro la Francia
di Francesco I per il
controllo dei territori
italiani e borgognoni
-Guerre contro i principi
riformisti tedeschi
-Guerre contro i mori
Ritratto di Carlo V alla battaglia di Mhlberg (1547) - (Tiziano)
Territori asburgici all'abdicazione di
Carlo V (1556)

Regno di Spagna al figlio Felipe II


S.R.Impero Germanico al fratello Fernando
Il Regno di Filippo II (1556-1598)
-Espansione nelle Indie (Filippine)
Impero su cui non tramonta il sole
-Conquista e colonizzazione
americana finanzia guerre e rende la
Spagna dipendente e improduttiva
-Relativa calma sul fronte francese
(guerre di religione) permettono di
concentrarsi sul Mediterraneo
Battaglia di Lepanto (1571)
-Conflitti nei Paesi Bassi per motivi
religiosi e nazionalisti disastro per
la Spagna (logorante e costosa)
-Scontro con la nuova potenza
inglese di Elisabetta I e disastro della
Armada Invencible (1588)
Il XVII secolo

-Decadenza politica, sociale ed economica.

Oscurantismo controriformista e Inquisizione

Continue bancarotte statali


Mancato sviluppo attivit produttive
Eccessivi investimenti militari

Crollo demografico (guerre, epidemie, carestie)


Il XVII secolo
Minore importanza dei monarchi a favore dei Validos
Duca di Lerma per Felipe III (1598-1621)
Conte-duca di Olivares per Felipe IV (1621-65)

Ripresa dei conflitti nei Paesi Bassi e perdita definitiva


dei possedimenti olandesi.
Rivolte interne alla penisola mettono a rischio l'unit
statale
Nuovi scontri con la Francia mettono fine alla
supremazia spagnola in Europa

Carlo II (1665-1700) muore senza eredi e finisce la


dinastia Asburgica in Spagna.
Los Siglos de Oro de la Literatura
Espaola
Sia l'et dell'impero di Carlo V e Filippo II, sia
quella degli Asburgo minori e della
decadenza (il '600), sono due secoli di
grandissimo fervore in campo culturale e
artistico, in particolare in letteratura.

'500 Rinascimento

'600 Barocco
Poesia della prima met del '500
Sopravvive la tradizione cancioneril
La rivoluzione petrarchista
Introduzione dell'endecasillabo
Prevalenza del sonetto
Temi: amore idealizzato; miti classici; natura;
fugacit della giovinezza etc...
Raffinatezza linguistica

Juan Boscn
Garcilaso de la Vega (vita breve; poeta
cavaliere; sonetti e soprattutto 3 egloghe-poesia
pastorale)
Poesia della seconda met del '500
-Escuela Salmantina: gruppo di poeti di formazione
umanistica che gravitano intorno all'Universit di
Salamanca.
Imitazione e traduzione di modelli classici
Perfezione stilistica basata sulla semplicit
Relazione tra vita umana ed esperienza religiosa
(influenza della filosofia cristiana)
Maggior esponente: Fray Luis de Len

-Escuela Sevillana
Culto per il classicismo
Splendore linguistico che esalta la storia nazionale
Precursori del Barocco (temi come la transitoriet, la
fugacit del tempo etc.)
Maggior esponente: Fernando de Herrera
Poesia della seconda met del '500
-Poesia mistica

Come conseguenza della Controriforma si vive un


periodo di spiritualismo ed esaltazione religiosa.

Nasce la poesia mistica che permette la comunicazione


tra l'anima umana e la divinit, attraverso l'uso di
metafore e linguaggio simbolico.

Santa Teresa de Jess pi popolare


San Juan de la Cruz pi intellettuale
Poesia del '600
Poesia Barocca si distacca dalla tradizione petrarchista;
Variet: poesia amorosa; morale; religiosa; mitologica;
panegirica; elegiaca etc.
Prevalenza di temi legati al desengao
Aumento smisurato degli artifici retorici che portano a
due tendenze principali
Conceptismo: maggior attenzione al contenuto rispetto
alla forma un concetto che agisce come connessione
tra elementi diversi e spesso opposti.
Abbondanza di giochi di parole; creazione di nuove
analogie e metafore. Francisco de Quevedo
Culteranesimo (o Gongorismo, da Luis de Gngora):
sofisticazione formale; ermetismo; metafore complesse;
riferimenti colti a opere classiche; complessit retorica e
sintattica. Celebrazione della bellezza
La prosa dei Siglos de Oro
Sopravvivono e si evolvono i generi in auge nei secoli
precedenti come i romanzi cavallereschi.

Ruolo fondamentale della prosa spagnola del periodo


la creazione del Romanzo Picaresco
Primo esempio di realismo letterario
Presenta l'altra Spagna: un sottobosco di personaggi
umili, gli strati bassi della societ, la miseria, gli
espedienti...
Solitamente sotto forma di autobiografia di un
picaro, che da adulto narra la sua esperienza da
quando era bambino alla sua condizione di antieroe.

Lazarillo de Tormes
El Buscn
Vida de Lazarillo de Tormes y de sus
fortunas y adversidades (1554)
-Lzaro tipico picaro, monello
che vive di espedienti, astuzie e
furtarelli
-7 trattati, in ognuno narra le
esperienze con un padrone
(ciego; clrigo; escudero; fraile;
buldero; capelln; arcipreste)
-Col cieco da bambino innocente
diventa picaro; dal cappellano
inizia l'ascesa sociale
-Critica sociale
-Inserimento nell'Indice
-Humor nero
-Autore anonimo (Diego
Hurtado de Mendoza ????)
El Buscn (1626)
-Opera di Francisco de Quevedo
-Esplicita intenzione burlesca e
sarcastica
-Attraverso il protagonista lo
stesso Quevedo a parlare
-Al contrario del Lazarillo non c'
evoluzione del personaggio
-Figlio di un ladro e di una
presunta strega, vuole diventare
nobile ma non ci riuscir. Alla fine
parte per l'America.
-Ritratto spietato della societ
(parodie, situazioni grottesche,
escatologiche e volgari)
-Grande ingegno linguistico,
eccessi, stravaganze verbali
Miguel de Cervantes y Saavedra (1547-1616)

-Nasce ad Alcal de Henares


-Carriera militare; perde l'uso di
un braccio a Lepanto
-Prigioniero per 5 anni ad Algeri
(1575-80)
-Tornato in Spagna, svolge lavori
saltuari (esattore delle tasse in
giro per il sud) e finisce
nuovamente in carcere
-Galatea (1585 romanzo pastorale)
-8 commedie e 8 Entremeses
-Novelas Ejemplares (12racconti)
-Don Quijote
-Muore a Madrid il 23aprile1616
El ingenioso hidalgo Don Quijote de la
Mancha
-Primo romanzo propriamente detto
-Romanzo globale (comprende r.
d'avventura, cavalleresco -di cui
una parodia-, romanzo realista, ma
anche saggio polemico etc.)
-In due parti: I 1605; II 1615 (nel
1614 apocrifo di Avellaneda)
-Enorme successo per la familiarit
che il pubblico aveva con i romanzi
cavallereschi
-Bipolarit dell'opera: demolisce il
modello letterario cavalleresco ma ne
esalta implicitamente i valori
-Metamorfosi
El ingenioso hidalgo Don Quijote de la
Mancha
Un hidalgo fanatico lettore di
libri di cavalleria diventa pazzo,
immagina di essere un cavaliere
errante ed esce tre volte dal suo
villaggio alla ricerca di
avventure che sono autentiche
pazzie; finch, costretto a
ritornare nella propria casa, si
ammala, rinsavisce e muore
cristianamente
-Interdipendenza con Sancho
-Antieroe per eccellenza
-Ricerca della Libert
Il teatro dei Siglos de Oro
-Si sviluppa il teatro profano che si affianca a quello
religioso
-Modelli classici e il teatro italiano della Commedia
dell'arte
-Aumento progressivo della popolarit
-Creazione dei Corrales de Comedias
Tragicomedia de Calisto y Melibea (1499)
La Celestina (1502)
-Formalmente un'opera
teatrale ma un testo
IMPOSSIBILE DA
RAPPRESENTARE per la sua
lunghezza (21 atti)
-Ambiguit del linguaggio
(colto per fini morali e popolare
per le scene di erotismo)
-Passione non corrisposta fino
all'intervento di Celestina, che
corrompe la virt di Melibea.
Lope de Vega (1562-1635)
-Arte Nuevo de hacer comedias
(1609)
-Fusione di commedia e tragedia
-Rispetto dell'unit di azione
-No all'unit di tempo e luogo
-Divisione in soli 3 atti
-Mantenere sempre la suspense
-Mai lasciare la scena vuota
-Principio del decoro e della
verosimiglianza
-Polimetria
-Attenzione alla Satira (Picar sin
odio)
-Honra
-Peribez y el Comendador de Ocaa (1614)
-Fuenteovejuna (1614)
Tirso de Molina (1579-1648)
-Maggiore analisi psicologica dei
personaggi
-El burlador de Sevilla y el
convidado de piedra (1630)
-Origine del mito di Don Juan

Pedro Caldern de la Barca


(1600-1681)
-Presenza riflessioni filosofiche
-Elementi simbolici e fantastici
-La vida es sueo (1635)
-El gran teatro del mundo (1633)