Sei sulla pagina 1di 54

Oasi WWF ORBETELLO UNA VISITA GUIDATA DUE ITINERARI

5^A

5^B

SCUOLA PRIMARIA VIA MASCAGNI

IL NOSTRO PERCORSO

L oasi nata nel 1971 perch vi fu individuato un trampoliere ormai raro, il Cavaliere di Italia. Fu fondata dal presidente del WWF, Fulco Pratesi.

L' Oasi WWF si trova all'interno della Laguna di Ponente, nel comune di Orbetello E' una Zona di Protezione Speciale, si estende su una superficie di 800 ettari ed la pi importante laguna del Tirreno.

Qui possibile avvistare il cavaliere d'Italia che ispir, nel 1964, l'intervento di Fulco Pratesi e Hardy Reichelt per creare una delle prime Oasi WWF. L' Oasi di Orbetello, quindi, un'oasi storica per il WWF e una delle pi importanti e famose.

Prima di quella data la laguna era considerata un posto malsano e terrificante infatti vi prolificava la zanzara anofele la cui puntura provocava la malaria, una malattia letale.

Dopo il 1972, anno in cui fu stipulato il trattato di Ramsar in Iran, in cui si riconosceva limportanza, a livello internazionale, delle zone umide, ci fu un cambio di mentalit: si cap che nella laguna di Orbetello, alcuni uccelli ormai rari, facevano sosta durante i lunghi viaggi di migrazione, ed altri ci svernavano perch le condizioni climatiche erano favorevoli e cera cibo in abbondanza

Oltre allOasi di Orbetello, nacquero altre aree protette come la Diaccia Botrona a Castiglione Della Pescaia. In queste aree fu vietata la caccia e la pesca e fu fatto divieto di sorvolarle a bassa quota con aerei e elicotteri, tranne il Pegaso che un elicottero di soccorso.

Gli uccelli nidificano dove pensano di essere nati

Il falco pescatore era scomparso dalla Laguna di Orbetello, allora hanno costruito quattro nidi e vi hanno portato quattro esemplari appena nati dal Parco dellUccellina. Hanno fatto credere cos a quei predatori di essere nati nell'Oasi e questi hanno iniziato a nidificare e a riprodursi

Come fanno gli uccelli migratori a riconoscere le rotte da percorrere?


Nessuno lo sa, ma sappiamo quali sono le loro rotte perch alcuni uccelli sono stati inanellati e, quando vengono avvistati, il loro ritrovamento viene segnalato su un sito creato apposta.

La migrazione degli uccelli


Sappiamo che le loro rotte

passano o sullo stretto di Gibilterra o su Istanbul o sullo stretto di Messina perci preferiscono sorvolare la terraferma: hanno pi punti di riferimento, possano sostare per riposare e cercare il cibo

Il dimorfismo sessuale negli uccelli

In alcune specie di uccelli, nel maschio e nella femmina, rispetto al piumaggio, non c differenza: entrambi proteggono la prole come accade nei fenicotteri.

In altre specie il maschio ha un piumaggio colorato e sgargiante per mettersi in mostra nella stagione degli amori, mentre la femmina mostra la livrea con colori spenti, per mimetizzarsi meglio. Ci significa che solo la femmina a occuparsi delle cure parentali

INIZIA LA VISITA

La visita iniziata percorrendo una stradina sterrata dove abbiamo individuato una buca di istrice che abbiamo riconosciuto dalla forma triangolare e dallo scavo ordinato.

Nelloasi ci sono molti mammiferi tra cui il capriolo, il tasso, la faina, la volpe, listrice e il riccio

FAUNA UCCELLI
Nelloasi ci sono molti uccelli tra cui:

garzetta volpoca

gheppio

cormorano
falco pescatore

cavaliere dItalia

LA VOLPOCA

La volpoca unanatra in cui non evidente il dimorfismo sessuale: il maschio ha solo una protuberanza sul becco

L AIRONE CINERINO

Tra canne domestiche e canne di palude abbiamo intravisto un airone cinerino

LA GARZETTA

Dallultimo capanno dosservazione abbiamo avvistato una garzetta: dal ciuffo sul capo abbiamo capito che era un esemplare maschio.

I FENICOTTERI
I fenicotteri sono rosa perch mangiano i gamberetti ma non ne metabolizzano il pigmento colorato che si accumula sul piumaggio facendogli assumere la colorazione rosacea. Negli zoo li nutrono con una poltiglia di pesce e per fare diventare il piumaggio rosa inseriscono nella poltiglia un colorante di quel colore.

FLAMINGO E FLAMENCO
Per facilitare la raccolta del cibo, il fenicottero, flamingo in spagnolo, con le sue lunghe zampe, smuove il fango alla ricerca di gamberi. Questo movimento ha ispirato una danza spagnola, il flamenco.

FLORA
Lungo il percorso abbiamo trovato:

eucalipto

aglio selvatico

lupino selvatico

quercia da sughero

LAGLIO SELVATICO

Laglio selvatico una pianta che cresce spontaneamente ed emana un odore simile allaglio. I suoi fiori sono piccole campanule bianche raccolte su un unico stelo.

IL LUPINO SELVATICO

La pianta pi bella individuata stato il lupino selvatico: un infiorescenza color blu violaceo.

LEUCALIPTO
una pianta alloctona che fu importata dalla Australia perch con le sue radici assorbisse l acqua della palude e con il suo odore combattesse la malaria.

LA QUERCIA DA SUGHERO E I FRASSINI

Sui rami di una grossa quercia da sughero, sui cespugli intorno e sul ponticello che portava al capanno dosservazione erano evidenti numerosi escrementi di uccelli e tutto intorno regnava un odore particolare

All'imbrunire, numerosi uccelli trovano riparo per la notte tra i suoi folti rami e sui frassini vicini. Una sera sono stati contati circa cento cormorani e centoventi garzette.

LA FOGLIA MAGICA: la sanguinella

La foglia di sanguinella una foglia magica: se viene spezzata, le due met non cadono perch le nervature, quasi trasparenti, le trattengono. Il cugino della sanguinella il corniolo le cui bacche sono eduli.

LE STRADINE DEGLI SCOLIPIDI


Verso la fine del percorso, la guida ha trovato un pezzo di corteccia e ce lo ha mostrato. Al suo interno erano evidenti numerose stradine, scavate dalle larve di piccoli insetti: gli scolipidi.

Ogni specie si riconosce dai disegni fatti dalle larve allinterno della corteccia, ma non si sa perch ogni specie traccia una sua strada creando disegni diversi.

I LICHENI

Sulla parte esterna della corteccia erano evidenti numerosi licheni.

I licheni sono una simbiosi tra unalga e un fungo: lalga assicura la fotosintesi clorofilliana, il fungo il nutrimento. I licheni possono vivere in condizioni di vita estreme: da -190 fino a +100 e in assenza di ossigeno.

Classe 5 B Anno scolastico 2011/2012 Bartoletti Iari Barzagli Guenda Breschi Margherita Bruegger Josh Cadelo Federica Caprini Elia Caraus Edoardo Casanova Giovanni Cheli Elisa Chelini Thomas Chen Luisa Chigiotti Lorenzo Chiofalo Marco Dimitriev Artm Fadini Marco

Venerd 13 Aprile 2012


Il cavaliere dItalia stato il primo animale che fu avvistato prima che Fulco Pratesi nel 1964 invent il W.W.F.

Giardino botanico
Oggi 13/04/12 , la nostra classe andata all oasi del WWF di Orbetello. Giovanni, la nostra guida, ci ha fatto vedere una duna artificiale. In essa crescono le piante Pioniere, tra cui il pancrazio. Esso, allesterno, un ciuffo d erba invece, sottoterra ha un tubero molto lungo.

i LEGNI SPIAGGIATI
SULLA DUNA CI SONO I LEGNI SPIAGGIATI, COS CHIAMATI perch TRATTENGONO LA SABBIA IMPEDENDO COS ALLE ONDE DEL MARE DI TRASPORTARLA VIA DURANTE LE MAREGGIATE. Una spiaggia con i legni spiaggiati quindi una spiaggia pulita e in buona salute

Esperimenti !!!!!
Giovanni ci ha detto di mettere le mani dietro le orecchie cos potevamo sentire meglio. Abbiamo attraversato il sentiero con le mani dietro alle orecchie per ascoltare i canti degli uccelli. Noi ne abbiamo contati tanti ma, in realt , erano tre o quattro.

Un incontro insolito
Proprio mentre Giovanni ci stava spiegando che le cacchedegli animali si chiamano fatteecco arrivare Elvis,splendido esemplare di gatto selvatico,che ha nascosto la sua fattatra la sabbia della duna per disperdere cos le sue tracce da eventuali predatori.

La Torretta
Poi siamo saliti su una torretta dove abbiamo avvistato un Gheppio in una posizione detta Spirito Santo perch resta immobile in volo in cerca di prede.

Al cannocchiale
Dopo, seguendo un altro sentiero, siamo entrati in una capanna di avvistamento. Con il cannocchiale di Giovanni abbiamo avvistato due uccelli : il Germano Reale e la Garzetta.

Il ragno e la carota selvatica

Dopo lavvistamento alla capanna, lungo il sentiero Giovanni ha notato un ragno Lupo sopra la Carota Selvatica . Questo ragno viene chiamato cos perch fa gli agguati e la notte gli occhi si illuminano come un fanale della macchina. La carota selvatica ha due fiori : quello maschile al centro e femminile intorno.

Alla scoperta delle tane


Lungo il sentiero la nostra guida ci ha fatto notare alcune buche nel terreno spiegandoci che se allentrata della tana si nota un segno aV significa che stata scavata con due zampe dall istrice .

Poco pi in l cera unaltra tana scavata per lungo con una zampa e la guida ci ha detto che era di un tasso!!!!

Tana del tasso

LA TANA DELLE VOLPOCHE


Le volpoche si chiamano cos perch vanno nelle tane delle volpi per farci le uova.

Il paesaggio
Alla fine, siamo andati sul monte Argentario,per precisione al convento dei Passionisti. Da li abbiamo visto i tomboli e la diga artificiale che congiunge la terra ferma alla nostra posizione. Il paesaggio era meraviglioso!!!

Il paesaggio 2
Da qui possiamo osservare i tomboli della Giannella e della Feniglia che racchiudevano le lagune.

A sinistra si vedeva il mar Tirreno.

laguna
La laguna di Orbetello la vasta laguna di acqua salmastra compresa fra i tomboli della Giannella e della Feniglia e il Monte Argentario. Per quanto riguarda la vegetazione, tutto intorno alla laguna, cos come negli isolotti, prevale la salicornia, mentre il canneto presente nei pressi dei fiumi e soprattutto allo stagnetto di Albinia.

IL panda diventato il simbolo del W.W.F. perch un animale in via di estinzione.