Sei sulla pagina 1di 4

L'IMPERO STA MORENDO, MA NOI SIAMO IN BUONA SALUTE

tratto dal blog http://ilgrandeignoto.blogspot.com di Angelo Ciccarella

Il Mondialismo la pi funesta malattia ontologica che l'umanit abbia mai patito. Essa iniziata il 1500, appena dopo la scoperta ufficiale dell'America. La data, ovviamente, soltanto indicativa, ma per chi avesse la briga di scartabellarsi le cronologie, e non solo quelle manipolate dai vincitori, si render conto degli avvenimenti a catena che da tale incominciamento si sono prodotti. A dirla tutta, con la distruzione dell'Ordine Templare e del suo sogno, gi si erano visti all'opera i processi dissolutori in Occidente. E se dovessimo giudicare tutti i suoi tragici effetti alla luce di una visione alta della Vita e dell'Uomo, ebbene, non ci rimarrebbe che considerare tale Sistema come l'acceleratore dell'Et Oscura verso la sua inevitabile fine. Il Mondialismo ha fabbricato una societ soltanto apparentemente aperta, dipinta come democratica (demoniocrazia) e spacciata come la migliore soluzione possibile ai problemi dei popoli. L'Impero che c' dietro il regime mondialista ha potuto affermarsi invertendo il flusso di quelle potenze dell'anima originarie dell'uomo: volont intelligenza sentimento. riuscito nell'intento di costruirsi una struttura labirintica della societ, per meglio difendersi da eventuali sabotatori. Il Piano stato cos raccapricciante, da risultare antiumano. Gi, chi sente certe cose mi capisce. Alieni? Macch. L'ALLACCIO EMPIO COI MONDI OSCURI Se potessimo visitare non visti, le 'stanze dense' di incontro degli stregoni a capo della Cricca, scopriremmo luoghi rituali, dove si respira una brutta aria. Anzi, diciamola tutta. Dove l'aria pesante e le vibrazioni hanno frequenze insolitamente lente. Perfino i muri, le decorazioni, hanno qualcosa di insolito. Eppure i luoghi di cui stiamo parlando possono trovarsi benissimo nel nostro quartiere, magari in un condominio di edilizia popolare. Perch no? Credete davvero che usino ville patrizie e palazzi rinascimentali, suite al centesimo piano... anche, ma non soltanto. Ecco, da l, dalle stanze dense preparano l'allaccio. S, avete ben capito, l'allaccio fatidico con i Signori della Fiamma, provenienti dai mondi oscuri delle tenebre esteriori. Darest Sharma la casa madre di tutte le stanze dense presenti a miriade in tutti i Nove Mondi, dai quali spargono il morbo. L'allaccio consiste nel creare le condizioni psico-tecniche affinch ci avvenga. Non vi fate cojonare da tutto quell'esoterismo spacciato per cammino spirituale che trovate nelle anticamere di quelle stanze. Son solo brandelli di un sapere dimenticato e tradito, ci che veramente conta per loro la fede nella causa attuale. Loro non hanno pi bisogno di bassa manovalanza, ne hanno reclutati abbastanza. I 'mediatori' cercano donne e uomini predestinati, dalle caratteristiche particolari, con quel certo senso psi pi o meno latente. Son disposti a comprare ma anche a ricattare se necessario. Vanno evitati come l'inferno... se si entra nella loro sfera d'azione sono c****, come direbbe Scandurra. Dove possono contattarvi? I mediatori vivono in perfetta simbiosi con l'elemento terra, insomma sono fra noi. Sul posto di lavoro, al bar del vostro isolato, all'esclusivo tennis club ma pure in periferia, nei locali chiccosi o malfamati. Sono dappertutto. Del resto sono secoli che operano capillarmente in Europa, in Oriente, nell'estremo Occidente. I mediatori hanno risorse praticamente illimitate. Li trovate tra i carbonari e a corte, nelle

L'IMPERO STA MORENDO,.../ tratto dal blog http://ilgrandeignoto.blogspot.com di Angelo Ciccarella

cellule anarchiche come fra i reazionari. Giocano a calcetto con noi tutti i venerd sera o son nostri compagni intorno al tavolo da poker. Erano tra gli Alleati, ma li abbiamo trovati schierati pure tra gli hitleriani nella Seconda Guerra Mondiale. Sono come te e me, almeno in apparenza. Non c'hanno distintivi o quasi. La Storia sembrerebbe dar loro una patente di invulnerabilit. Vincono sempre loro da secoli e secoli, almeno fino a ieri. NON PASSERANNO Oggi, Anno del Signore 2012: la fine dell'Impero Mondialista prossima. Lasciar crollare una cosa condannata forse un bene: pu significare risveglio, autorealizzazione, libert. Gli ultimi strascichi dell'Impero, il colpo di coda deve ancora esser dato. Noi non ci faremo intimidire pi. La Guerra spirituale. Ci che eterno in noi sar la nostra salvezza. Chi siamo? Siamo pellegrini cosmici alla ricerca dell'Assoluto, amiamo, gioiamo di fronte alla Creazione, mettiamo in pericolo la nostra vita per un fine elevato, siamo amici di tutto e di tutti; non ci curiamo delle convenzioni borghesi, non ci difendiamo dai dinieghi degli scettici. Non vogliamo essere imitati da nessuno. Siamo spontaneit pura, pura libert. Per noi il mondo l'esplosione della libert, che i mortali ragionevoli vogliono sottomettere e dirigere verso una fine entropica. Non provochiamo rivoluzioni n distruggiamo gli altri. Al contrario, ci facciamo collaboratori del divino: promotori di ordine; siamo in grado di vivere nella regione intermedia tra cielo e terra, il mondo mediatore da dove procede l'energia universale e che il legame di tutta la realt. L'universo ogni giorno fresco, come le correnti del mare. In ultima istanza, beviamo il calice amaro dell'immanenza per alleggerire il carico al mondo. Ci troviamo allora in una sorta di simbiosi soprattutto con il popolo e siamo temuti dai potenti, che vedono in noi ci che loro stessi non sono stati in grado di realizzare. Vi un pellegrino cosmico in ogni uomo, un essere unico e dunque incomparabile, irriducibile a qualunque schema. Non sar forse che la cultura tecnocratica temporanea, invece, dietro una facciata di una democrazia egualitaria e di un ordine suscettibile di essere dettato dai computer (gli ordinatori, quelli che classificano), vuole ridurci ad un comune denominatore, considerandoci semplici numeri? Non sar piuttosto che questo archetipo di cui stiamo parlando il seme dell'unico eroismo che ancora presente in ciascuno di noi? Si pu tracciare una sintesi del cammino del pellegrino: essere in comunione con l'universo, avere coscienza di dover mantenere l'ordine cosmico, non restare attaccati al transitorio e compiere la propria opera senza volerla giustificare attraverso i risultati.

L'IMPERO STA MORENDO,.../ tratto dal blog http://ilgrandeignoto.blogspot.com di Angelo Ciccarella

Gioia di vivere dei pellegrini cosmici

In armonia con la creazione

Loro sopravviveranno al crollo dell'Impero Oscuro

L'IMPERO STA MORENDO,.../ tratto dal blog http://ilgrandeignoto.blogspot.com di Angelo Ciccarella

I 9 Mondi dello Spettro Psichico

Non prevarranno

L'IMPERO STA MORENDO,.../ tratto dal blog http://ilgrandeignoto.blogspot.com di Angelo Ciccarella