Sei sulla pagina 1di 3

Recensione del film The Truman Show

La ricerca di persone vere.Questo,secondo me, stato ci che ha spinto gli autori a creare questo film.Come sappiamo il 1900 stato il secolo della ricerca dellio perduto,della ricerca di una personalit uguale sia nella vita privata che in quella pubblica;della ricerca di persone sincere senza maschere e senza mille identit come le definisce Pirandello.A mio parere non cambiato molto da quando Pirandello scriveva quel famoso romanzo uno nessuno e centomila infatti regna ancora lipocrisia e di maschere sui volti delle persone ce ne sono ancora molte.Questo film apre scenari di riflessione molto ampi:dalla voglia di avere delle risposte alle domande interiori sullessere che Truman pone a Marlyn,al bisogno da parte delle persone che guardano lo show si vedere delle persone sincere.Il bisogno di relazionarsi e confrontarsi con persone autentiche questo il punto di riflessione,a mio vedere,pi importante del film.E mai possibile che non ci siano pi persone capaci di mostrarsi agli altri per il proprio essere reale e non per lessere che altri vogliono imporci? Io non ci voglio credere,voglio credere,invece,in un mondo dove ci sia ancora linnocenza e lautenticit che contraddistinguevano Truman;voglio credere in un mondo dove le persone rigettino le convenzioni sociali e siano libere di esprimere il proprio essere.Truman,per me, la persona che tutti noi dovremmo essere,una persona,da quanto si evince dal film,che non ha paura di mettersi in gioco,di lasciare il lavoro e partire per le isole Fiji,di lasciare il certo per lincerto.Concludo dicendo che questo film mi piaciuto molto perch mi ha fatto riflettere sulla falsit del mondo che ci circonda.

Leonardo Summa

Recensione del film Matrix


Il film Matrix ha lo stesso tema di fonfo del film The Truman Show ovvero quello di mettere in discussione tutto ci che ci circonda ponendosi delle domande come:E se fosse tutta unillusione la realt in cui viviamo?.In questo film sono evidenti i richiami alle dottrine filosofiche eleatiche,e non solo, per le quali i sensi mentono e solo con una ricerca razionale possibile arrivare ad una visione veritiera della realt.Ad una attenta analisi possiamo trovare,in Matrix,anche la dottrina filosofica del fenomenismo secondo la quale noi non abbiamo a che fare con la realt nella sua vera essenza ma con la realt per come ci appare a noi,quindi solo attraverso ad una ricerca profonda della verit si potr scoprire la vera essenza della realt in cui viviamo.Credo che dovremmo cercare di fare dapprima una ricerca interiore,poi cercare di conoscere la vera realt liberandoci dalle catene dellignoranza e dellapparenza che ci inganna.

Leonardo Summa

Recensione della canzone La collina dei ciliegi di Lucio Battisti

Questa canzone,per me una delle pi belle di Lucio Battisti,esprime la voglia di libert di questi due amanti protagonisti della canzone.Questa poesia,dalla mia chiave di lettura,mette in evidenza la libert nel campo amoroso ovvero quella libert di amare chi si vuole senza essere schiavi della tradizione,senza farsi ingabbiare dagli stereotipi o dalle etichette che ci appiccicano le persone.Credo che lamore sia il sentimento pi bello e pi libero che esista,perch dove c amore,per me,le diversificazioni tra sesso,etnie,credi politici si annientano,perch se c lamore vero ci pu essere solo il miglioramento dellanimo di una persona.In questa canzone c la voglia di cambiare,di non essere pi succubi della traditioche spesso vecchia,obsoleta e restrittiva ma,c la voglia di sorvolarla,di andare oltre e vedere il sole dietro la collina.Lamore ci migliora,ci fa superare gli scogli pi ardui che troviamo lungo il nostro cammino,credo che lamore sia lantidoto ai problemi di tutti giorni,che sia il sentimento salvatore delle nostre anime,quel sentimento che ci libera e ci scarcera dalle catene della tradizione.

Leonardo Summa