Sei sulla pagina 1di 5

Relazione di sistemi sul progetto:

Distributore di bibite
Simone Gardella 4ata
Scopo dell’ esercitazione
Lo scopo della realizzazione del progetto è programmare,
usando il software PLC (logo V8), un distributore di bibite che
io e il mio gruppo abbiamo automatizzato il più possibile. Il
progetto consisteva nell'erogare la bibita dopo l'inserimento
della moneta, ovvero il nostro input. Una volta azionato
l'input il distributore procederà nell’ sblocco dello sportello
che ha come scopo la facile raccolta della bibita. Quest’ultima
viene erogata mediante l'uso di due pistoni, rispettivamente
SA e SB, sarà appunto quest’ultimo che dopo l'inserimento
della moneta ritrarrà il suo braccio in modo da far cadere la
bevanda e dopo un determinato tempo che è molto breve il
pistone, non più eccitato, tornerà in posizione iniziale e
lascerà fare lo stesso procedimento a SA in modo da far
cadere sul braccio del pistone non eccitato la nuova bibita
pronta per l'erogazione all’ inserimento di una nuova moneta
Funzionamento del programma
La sequenza principale del programma, ovvero quella dei
pistoni è opera di 4 temporizzatori e 3 relè a ritenzioni che si
occupano grazie ai loro contatti di regolare il tempismo e
l'avvio della sequenza di contrattura ed estensione dei bracci
dei pistoni che ora andrò a spiegare nello specifico.
Cosa succede dopo l'inserimento di una moneta?
Quest’ ultimo come già detto è il nostro input che essendo
collegato al relè SF002(set) lo ecciterà e questo avvierà una
catena di eccitazioni, ovvero, SF002 si occuperà
dell'attivazione del temporizzatore T001 che abbiamo
impostato ad un tempo di accensione di 1 solo secondo
aumentando a due invece il tempo per lo spegnimento. Il
contatto di T001, infine, avrà lo scopo di contrazione ed
estensione del braccio di SB, infatti sarà proprio l'eccitazione
e il ritorno allo stato non eccitato di Q2 a permettere ciò
(MANTENIMENTO SB RITRATTO). Invece all'uscita reset del
relè di SF002 sarà presente un contatto che parte dall’uscita
di Q1(Input relè a ritenzione 1) a cui è stato
precedentemente collegato un contatto negato di T001 in
modo che all’eccitazione di “reset” lo stato iniziale verrà
ripristinato. Questo processo è possibile solo grazie ad un
contatto sull’ uscita Q5. Chi si occupa dell’eccitazione
dell’uscita Q5 è il temporizzatore T005 che a sua volta viene
eccitato, quindi attivato da un altro contatto di SF002 e
impostato a tempo 2secondi. Q5 possedendo non un unico
contatto ma bensì 2 ciò comporta che il secondo contatto
sarà connesso al “set” di SF004 ovvero il secondo relè a
ritenzione. I collegamenti su SF004 sono necessari per la
ripetizione della sequenza di operazioni di SF002 ma con un
ritardo impostabile
-FUNZIONAMENTO DEL SECONDO PISTONE “SA”
Il secondo pistone (SA), inizia il suo movimento grazie ad un
conta2tto di SF004 che va ad azionar un temporizzartore e in
particolare T003(4s accensione e 2 spegnimento) il quale è
responsabile dell’eccitazione di Q3, che sarebbe il
MANTENIMENTO SA RITRATTO.
Una volta che siamo arrivati alla conclusione dell’accensione
ritardata di T003 su Q3 torna allo stato non eccitato il
contatto negato che il mio gruppo ha posto su Q4, anche
detta “input reset relè a ritenzione 2”. Quando il contatto
negato di Q4 si eccita inizia la fase di spegnimento ritardato
del temporizzatore T003 su Q3 che causerà il ritorno allo
stato di estensione dell’braccio del secondo pistone, ovvero
SA
SPORTELLO PER PRELIEVO MANUALE
Come prelevo la bibita?
La bibita è tranquillamente prelevabile tramite un comodo
sportello che una volta inserita la moneta si aprirà e si
richiuderà dopo 10 secondi. Il funzionamento di questo
sportello è possibile grazie ad una sequenza in cui noi
troviamo collegato a SF009(“set”) che è il terzo relè a
ritenzione troviamo I1(Moneta), dopodiché un contatto di
SF009 sarà collegato ad un terzo temporizzatore ovvero T010
che si occuperà dell’apertura istantanea e della chiusura
dopo 10 secondi, tempo che permette un ciclo completo del
movimento dei pistoni. Inoltre quest’ultimo è connesso con
Q8(sblocco portello), all’uscita Q7 che è input relè a
ritenzione 3. Un contatto negato di Q7 è collegato a “reset”
di SF009 in modo da riportarlo allo stato iniziale una volta
terminato lo spegnimento ritardato di T010.
FUNZIO AGGIUNTIVE DEL DISTRIBUTORE
-DISPLAY PER L ACQUISTO
-CONTATORE BIBITE
-SISTEMA DI SICUREZZA
Ora entriamo nel dettaglio:
IL display è un semplice display che agevola l’acquisto di una
bevanda
Il contatore di bibite è una cosa che abbiamo deciso di
aggiungere per rappresentare il numero di bibite, infatti nel
distributore verrà visualizzato inizialmente il numero
massimo di bibite presenti, questo implica un solo tipo di
conteggio, ovvero quello all’ indietro. L’unico modo per
visualizzare il numero di bibite iniziale è premendo I2 che
abbiamo pensato come un rifornimento manuale della
macchina. Il modo in cui è possibile contare al indietro è il
collegamento di un contatto di SF002 a count e dir del
contatore C006. Tramite l'aggiunta di un “on” sulla cifra 0 nel
contatore ogni volta che le bevande saranno terminate
l'uscita Q6, che è il segnale “bibite finite”, inizierà a
lampeggiare
Invece l'ultima funzione aggiuntiva è un dispositivo di
sicurezza che fa in modo di non inserire più di una moneta
per volta che è possibile grazie al fatto che quando Q8 è
attivo, attivando di nuovo I1 quest’ il relè SF002 non subirà
eccitamento.
SCRITTE VISIBILI
Possiamo vedere la scritta EMPTY una volta finite le bibite, la
scritta EROGATION quando SB è ritratto mentre quando lo
sportello è apribile verrà mostrata la scritta WAIT TO INSERT
A COIN e anche UNLOCKED, infine quando lo sportello è
bloccato potremo visualizzare la scritta LOCKED e l’ultima
scritta appare quando inseriamo la moneta ed apparirà
appunto la scritta MONETA
CONCLUSIONI
Il progetto è stato svolto dal mio gruppo nella maniera più
automatica possibile, infatti grazie all’inserimento della
moneta e quindi al primo input comandiamo la sequenza del
pistone SB, dopo un intervallo di tempo regolabile lo stesso
procedimento per SA , conteggio bibite e soprattutto
comando di blocco e sblocco del portello il tutto con aggiunta
di un display per semplificare e prevenire tutti i disgiudi