Sei sulla pagina 1di 44

VA1POM...............24.02.2010.............22:22:53...............

FOTOC24

Un rimprovero sul rendimento scatena la reazione della studentessa. Ora è ricoverata in prognosi riservata

Ragazza tenta il suicidio a scuola


Mestre, sedicenne si getta dal terzo piano: varie fratture ma è salva
OGGI I FUNERALI MESTRE. La fragilità di
VERSO IL VOTO una adolescente, l’osservazio-

Mestre, mille simpatizzanti al Corso


Gabriele e Tiziana, l’ultimo saluto di Ceggia ne degli insegnanti sull’anda-
mento scolastico non troppo
positivo e la clamorosa prote-
sta della ragazza, che ritene-

Gag di Gene Gnocchi va ingiuste le osservazioni, è


stato un motivo sufficiente
per lanciarsi nel vuoto, da
sei metri d’altezza. La sedi-
per lanciare Orsoni cenne che ha così tentato il
suicidio è ora ricoverata in
prognosi riservata all’ospeda-
«Somiglia a Prodi» le dell’Angelo. E’ successo ie-
ri in una scuola superiore di
Mestre. La ragazza non è in
pericolo di vita anche se ha
riportato numerose gravi
fratture e contusioni. Non è
morta ed è la cosa più impor-
tante di un gesto fatto d’istin-
to per contestare in maniera
forte quella che lei ritiene un-
’ingiustizia.
ARTICO E MION
ALLE PAGINE 18 E 19

Venezia, pesa il precedente di Palazzo Ducale


Facciate dei musei a rischio
monitoraggio contro i crolli
LIGHTIMAGE

MESTRE. «Ho una nipote estetista, ha 17


anni. Berlusconi ne è rimasto colpito e le VENEZIA. Il Comune mette
ha affidato tutto il nucleare». Il pubblico sotto controllo tutte le faccia-
del Corso, mille persone, ride e applaude te monumentali dei musei
Gene Gnocchi, «testimonial» del candidato cittadini, a rischio di distac-
sindaco del centrosinistra Giorgio Orsoni: co, come accaduto oltre due
«Somiglia a Prodi». Il teatro di Corso del Po- anni fa con il paramento lapi-
polo a Mestre è stracolmo per la prima vera deo piombato a terra da Pa-
uscita pubblica del candidato Orsoni. Si lazzo Ducale (nella foto). Fi-
spengono le luci e l’avvocato entra dalla pla- nanziato un monitoraggio da
tea. «Emozionato? Ma no, sono abituato a 490 mila euro su tutte le fac-
parlare in pubblico, ho presieduto il Consi- ciate con interventi urgenti
GAVAGNIN

glio nazionale forense». Applausi e qualche di eventuale pubblica incolu-


ingenuità dal cerimoniale di quella che è la mità. La richiesta è partita
prima vera convention in stile americano Nella foto Gabriele e la mamma Tiziana, che dopo averlo ucciso si è suicidata: oggi il cor- dai Musei Civici ed è stata su-
nella storia della politica veneziana (foto). teo funebre, con le due bare portate a spalla, attraverserà Ceggia. bito accolta dall’amministra-
INTERPRESS
VITUCCI A PAGINA 13 CAMEROTTO A PAGINA 31 zione di Ca’ Farsetti.
TANTUCCI A PAGINA 15

L’azienda è sbarrata, protesta dei lavoratori


Marcon, solo un cartello: «Ditta chiusa». Poi arriva il sindacato e il titolare assicura: «Riapriamo»
MARCON. Si sono recati al
ALL’INTERNO lavoro e hanno trovato la por-
ta dell’azienda sbarrata con
- REGIONALI una scritta che indicava che
la ditta era chiusa. E’ accadu-
10 Tutti under 35 to ieri mattina a Marcon, alla
Cosmetic Packaging e Multi- Investire c o n u n
nel listino service, dove sono impiegati
25 operai. I lavoratori, trova-
di Bortolussi tisi di fronte al fatto compiu- tocco p e r s on a le .
to, hanno chiamato il sinda-
cato. «Il titolare - spiega Siro
- VENEZIA Campagnaro della
cem-Cgil - mi ha detto “se
Fil-

14 Giù dalla finestra non avete capito l’azienda è


chiusa e vi sapremo dire se
anziano la fa finita come e quando riapriremo”».
A questo punto il sindacato,
con un gruppo di lavoratori,
- PORTOGRUARO si è recato in municipio. Poi i
chiarimenti della proprietà:
33 Morì in ospedale
«Abbiamo avuto dei contrat-
tempi con il responsabile di
«Il sondino produzione - spiega la titola-
re - che non ha potuto avvia-
bucò il polmone» re gli impianti».
A PAGINA 25
P05POM...............24.02.2010.............20:22:02...............FOTOC24
VB1POM...............24.02.2010.............20:32:37...............FOTOC24

la Nuova PRIMO PIANO GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 3

VENETI: DOMANI IL PRIMO VOLUME


roviamo ad immaginar- Un pool di studiosi, coordinati dal- del professor Ernesto Brunetta, quel-
P celo il Veneto del Me-
dioevo. Ci sono ancora i
boschi, perché l’Arsenale ve-
la dell’editore Giulio Felisari: sono
gli autori dei cinque volumi sulla sto-
ria dei Veneti, dai primordi al 1848.
la di Padova è di Marilia Ciampi Ri-
ghetti, storica dell’arte. Luigi Robu-
schi invece, dottorando di storia al-
neziano non ne ha fatto raz- Le schede sul patrimonio artistico ve- l’Università di Padova, ha avuto il
zia, ci sono terre coltivate, ci neto sono di Alessandra Artale, la compito di occuparsi della storia ge- La copertina
sono paludi, di tanto in tanto storia di Venezia del Settecento è nerale di Venezia, Padova e Treviso. del primo
si ergono città chiuse tra mu- volume
ra alte e protettive e poi ca- della nostra
stelli, sparsi tra colline e pia- collana
nura, monasteri, strade ro- dedicata
mane ancora vive, barconi alla storia
che solcano i fiumi. dei Veneti
L’immagine non è quella di
una tela che ordinatamente
racchiude uomini e cose. Vie-
ne piuttosto da pensare ad
un puzzle, in cui ogni tessera
vive di vita propria, è autono-
ma, separata, eppure acqui-
sta rilievo solo quando è acco-
stata alle altre. E’ questa la
ricchezza e la dannazione del
Veneto, lo era nel Medioevo e
lo è, per ere- L’INIZIATIVA
dità più o me-
no voluta, an- Fin dagli anni bui
prima del Mille
cora oggi.
Tutto dipen-
de dal punto gli abitanti dell’area UNA NAZIONE ANTICA
di vista. Nel-
la storia i ve-
s’inventano un’identità DI GENTE LABORIOSA
neti si sono che li farà diventare
spesso pensa- l valore e le qualità del popolo veneto do-
ti come tesse-
re singole, la-
sciando spa-
protagonisti per secoli
I vevano essere noti sin dall’antichità se
già Cicerone e Tacito ritennero giusto ri-
conoscere i meriti dei transpadani. Quest’o-
zio alle separazioni, guardan- pera «Veneti. Storia, immagini, meraviglie
do al proprio particolare, con- e segreti» rappresenta una grande testimo-
trapponendosi a ciò che sta- nianza di quanto gli antichi avessero intui-
va intorno. Ma di tanto in tan- to circa 2000 anni fa: l’operosità, il valore
to i veneti sono stati anche ca- militare, l’impulso dato agli studi umani-
paci, nei momenti decisivi, di stici e scientifici, l’intuito per gli affari, la
pensarsi come un puzzle ri- lungimiranza politica e sociale che trovaro-
composto, come una unità no la loro massima espressione nella gran-
nella frammentazione, come de Repubblica di Venezia.
un insieme mai omogeneo, La resa all’impero napoleonico nel 1797

BIANCHI
ma comunque aggregato da non poteva certo porre limite all’ingegno
vincoli non casuali ed estem- dei veneti che all’alba del XX secolo furono
poranei. Raccontare il Vene- L’editore tra i primi ad intuire l’importanza dell’e-
to è allora per lo storico una Giulio nergia elettrica. Fu così che nel 1900 nac-
operazione complessa, per- Cavalieri Felisari que la Società Anonima per l’utilizzazione
ché da un lato c’è la tentazio- medievali Con il suo staff delle forze idrauliche del Veneto e, cinque
ne di raccontare la singola si scontrano ha realizzato anni dopo, venne fondata, su iniziativa di
città, se non il singolo mo- in un torneo la collana Giuseppe Volpi, la Società Adriatica di
mento, il singolo personag- Miniatura Elettricità. Saranno questi i due pilastri
gio, il singolo edificio. Dall’al- del XIII secolo fondamentali sui quali si fonderà il passag-
tra c’è il desiderio costante di gio dall’industria tradizionale ai settori
scattare una fotografia di avanzati. Da allora l’innovazione in Vene-
gruppo, di individuare la tra- to non si è più fermata. Non è certamente
ma unitaria al di là dei parti- un caso se su questo territorio si concentra-
colarismi. no alcune tra le più significative attività di
Forse nella Enel: un vasto parco produttivo di energie

MOSAICO VENETO
storiografia rinnovabili, progetti sperimentali per la
veneta ha fi- cattura ed il sequestro di anidride carboni-
nito per do- ca, lo sviluppo di ricerche e tecnologie inno-
minare la pri- vative per la produzione di energia elettri-
ma esigenza, ca quale ad esempio la centrale a idrogeno
ma non im- di Fusina, il più grande impianto al mon-
porta, per- do “zero emissioni” di taglia industriale.
ché nell’acco- Questo ed altri successi sono la dimostra-
stare uno al-
l’altro gli stu-
di particolari
viene a crear-
Policentrico e unitario: la storia segreta zione del lungo cammino di crescita e svi-
luppo del territorio che, saldamente anco-
rato alle proprie radici, guarda con fidu-
cia e intraprendenza a sempre nuovi tra-
si il disegno complessivo. E Ezzelino III guardi. Enel collabora perciò con grande
questo è quello che fa un’ope- da Romano entusiasmo a questa collana che ripercor-
ra come Veneti: racconta le Più a sinistra re, a volte riscoprendole a volte svelandone
singole tessere del puzzle, ma i veneziani nuovi particolari, le radici e la storia della
accostandole tra loro. assediano gens veneta e dei suoi pregevoli valori rico-
Prendiamo una tessera Costantinopoli noscibili ancora oggi.
qualsiasi, tra quelle presenti nel 1204 Gianluca Comin
nel primo volume dell’opera: In basso, mura (Direttore relazioni esterne Enel)
la presa di Costantinopoli da di Cittadella
parte del Doge Enrico Dando-
lo. La vicenda è nota: nel
1204 Venezia volge a proprio
favore la quarta crociata,
spingendo i soldati partiti
per liberare il Santo Sepolcro
alla conquista di Costantino-
poli. Pagina gloriosa per la
storia veneziana, ma assolu-
tamente incomprensibile nel- personaggi stessi che parto- tità autonome, produttrici di
la sua arroganza, se tutto in- no, come Ezzelino, da una di- una loro cultura, di una loro
torno non ci fosse una intera mensione locale estrema, ma identità, eppure anche di un
rete di relazioni che non ri- poi permeano di sé l’intera re- qualcosa di comune che non
manda semplicisticamente gione, nel bene o nel male, è solo frutto di conquiste e ap-
agli interessi economici vene- nell’odio o nell’amore. Oppu- parentamenti. E allora il Ve-
ziani ma, come dimostra la re gli edifici, come Palazzo neto forse non si può che rac-
storiografia più recente, coin- della Ragione a Padova, che contare così. Tutto sta insie-
volge sia pure indirettamen- hanno una storia così partico- me. Marco Polo e Sant’Anto-
te anche i legami con l’entro- lare eppure intessuta nella vi- nio, un elemento accanto al-
terra veneto e dunque Pado- ta della città, e che rimanda l’altro, senza provare a dare
va e Treviso. ad altre storie, ad altri Palaz- interpretazioni globali, senza
Ed è tutto così il Veneto. zi che lo copiano e di cui è co- forzare una realtà per sua na-
L’arsenale veneziano, an- pia, o specchio o quel che si tura eterogenea, ma con la
ch’esso qui raccontato, vive vuole. E lo stesso vale per le consapevolezza che quei pon-
certo come un’isola nelle iso- storie di Chioggia oppure di ti che tengono insieme Vene-
le veneziane, ma contempora- Conegliano, che saranno an- zia, sono anche metaforica-
neamente si specchia nei bo- che città minori rispetto a mente i legami che tengono
schi del Cadore. E che dire quelle che si contendono il insieme le diversità.
dei luoghi, degli edifici, dei potere, ma in realtà sono en- (nicolò menniti-ippolito)
VA4VMM...............24.02.2010.............22:43:11...............FOTOC24

4 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

AFFARI SPORCHI Fu Andrea Augello, che ora lavora per la Polverini


a stoppare l’espulsione del senatore dal Parlamento

Uomini di An i padrini politici


La destra romana vicina ad Alemanno evitò l’arresto a Di Girolamo
ROMA. E’ intorno ad An
che ruota la vicenda di Nico-
LE FOTO DELL’ESPRESSO
la Di Girolamo. Lo dice il gip
di Roma, lo dicono le intercet- A destra,
I festeggiamenti con Pugliese
tazioni, lo dice Mirko Trema- Nicola ROMA. Il senatore e il boss. Sul sito onli-
glia, deputato Pdl, l’uomo che Di Girolamo ne dell’Espresso e su Repubblica da ieri so-
più di tutti ha voluto il voto con Franco no pubblicate le fotografie della festa per l’e-
degli italiani all’estero. «Nico- Pugliese lezione avvenuta nel 2008. Nel salone di un
la Di Girolamo — dice Trema- alla cena ristorante Di Girolamo e Franco Pugliese si
glia — è stato bocciato come organizzata abbracciano. Alla festa anche Gennaro Mo-
senatore: non è mai stato se- per festeggiare kbel, altro indagato di spicco. Le foto sono
natore. La decisione della l’elezione apparse poche ore dopo la conferenza stam-
giunta delle elezioni del Sena- A sinistra, pa in cui Di Girolamo aveva tentato di smen-
to doveva essere confermata il senatore tire rapporti con la ’ndrangheta. Del resto
anche nella richiesta di arresto è ampiamen-
o respinta. Invece, con un
espediente procedurale, non
ieri
circondato te documentato il rapporto organico tra il se- Si autosospende dall’Ama servizi
venne né approvata né respin- dai cronisti natore e la cosca, determinante per la sua
elezione.
Stefano Andrini, amico del sindaco
ta, ma venne sospesa». Una
procedura, quella del 2008, con un passato da picchiatore
che ora i magistrati vorrebbe-
ro fosse chiarita. Di chi fu l’i- drini, fino a ieri pomeriggio nicipalizzate più forti della ca- segretario dell’onorevole Tre- sta pugliese al parlamento eu- senso di responsabilità istitu-
dea? Del relatore, Andrea Au- amministratore delegato di pitale, salto fuori dal passato maglia, sono proprio quelli ropeo, amico di Andrini. zionale». Con tutta probabi-
gello, l’uomo che ha aiutato Ama servizi, la società che si un episodio di squadrismo che con Gennaro Mokbel scel- «Non sono indagato — dice lità perché pressato dal sinda-
Alemanno a scalare il Campi- occupa della raccolta rifiuti a del quale Andrini era stato gono Bruxelles come residen- Andrini a metà di una giorna- co Gianni Alemanno che, in-
doglio e che ora lavora per Roma, è un uomo di Aleman- protagonista, indicato come za fittizia di Nicola Di Girola- ta di fuoco — ho deciso di au- fatti, subito lo ringrazia «per
portare Renata Polverini a no. Difeso a spada tratta dal picchiatore. mo. La residenza individuata tosospendermi dal ruolo di la sensibilità dimostrata» e
presidente del Lazio. sindaco quando, al momento Secondo il Gip di Roma An- per Di Girolamo è un’abitazio- amministratore delegato di mette in chiaro che «adesso
Già, Alemanno. Stefano An- della nomina in una delle mu- drini e Gianluigi Ferretti, già ne in uso a un giovane borsi- Ama servizi ambientali per Panzironi (presidente Ama
ndr) trasferirà le funzioni a
un’altra persona e, quindi, di
ITER SPRINT IN GIUNTA ITALIANI NEL MONDO fatto è come se Andrini si fos-
se dimesso».

Follini: quadro agghiacciante Tremaglia: annullare l’elezione


Di Girolamo intanto prova
a difendersi. Convoca una
conferenza stampa: la faccia
contrita e l’atteggiamento da
ROMA. «Il quadro che emerge dalle carte ROMA. «Di fronte ai fatti gravissimi di oggi vittima, si limita a proclamar-
è agghiacciante. Credo che il senatore Di Gi- che colpiscono penalmente Nicola Di Girola- si innocente, evitando di ri-
rolamo abbia degradato la funzione parla- mo, Mirko Tremaglia e il CTIM (Comitato Tri- spondere alle domande. Parla
mentare in un modo indecoroso e umilian- colore per gli Italiani nel mondo) chiedono di «tempesta sulla mia perso-
te». che il Senato venga chiamato immediatamen- na», di «massimo rispetto per
Marco Follini, presidente della giunta del te ad esaminare la decisione del 20 ottobre i magistrati ma non conosco
Senato chiamata a decidere sulla richiesta 2008 della giunta delle elezioni del Senato che le carte. Tutti i fatti contesta-
di arresto di Nicola Di Girolamo è sbigotti- approvava la proposta di annullamento dell’e- timi non mi appartengono.
to dalla lettura delle 1700 pagine che accom- lezione del senatore Di Girolamo e che nella Non ho mai avuto contatti
pagnano la richiesta di arresto avanzata seduta del 29 gennaio 2009 il Senato stesso con la ’ndrangheta». Ma ecco
dalla Procura di Roma. «In questa vicenda aveva sospeso»: lo afferma l’esponente del cosa scrive il gip di Roma nel-
parlano i fatti: in modo a volte drammatico, Pdl, “padre” della legge che ha consentito l’e- la richiesta di arresto: «Di Gi-
a volte squallido. Non è il caso quindi di ag- lezione di parlamentari da parte degli italiani rolamo risulta essere promo-
giungere parole» ha detto Follini dopo la riunione che ha Follini, all’estero. L’esponente tore e a capo di un’associazio-
raccolto la richiesta del senatore del Pdl di avere diretta presidente «Nicola Di Girolamo - stigmatizza Tremaglia - ha falsamen- del Pdl ne per delinquere che ha com-
conoscenza delle carte che lo accusano. della giunta te rappresentato la sua residenza in Belgio, ingannando deci- Mirko messo delitti di eccezionale
La giunta ha scelto, unanime, una procedura sprint, immunità ne di migliaia di elettori, come è apparso inequivocabilmen- Tremaglia gravità e ha cagionato all’era-
molto più rapida dei 30 giorni previsti per vagliare una ri- te davanti alla giunta delle elezioni del Senato che in data 20 rio un danno stimabile in ol-
chiesta di arresto, come normalmente previsto. Una scel- ottobre 2008 ha ordinato l’annullamento della sua elezione, tre 370 milioni di euro». E va
ta che sottintende che anche il Pdl abbia scelto di non so- rispettando così la nostra Costituzione». «L’intera vicenda arrestato perché «c’è pericolo
stenere la richiesta di tempi lunghi avanzata inizialmente della elezione di Di Girolamo costituisce un vulnus che colpi- di fuga anche per gli ingenti
dal suo senatore che puntava ad avere almeno 30 giorni di sce la legalità e la costruzione istituzionale per la quale si è capitali che Di Girolamo ha
tempo solo per i”termini a difesa”. lottato 40 anni in nome degli italiani residenti all’estero». accumulato all’estero». (a.g.)
A RIPRODUZIONE RISERVATA

LE INTERCETTAZIONI

di Paolo Carletti L’elezione pilotata dalla ’ndrangheta Mokbel fosse il regista dell’in-
tera operazione che ha porta-
ROMA. I rapporti tra Di Gi-
rolamo e il boss Franco Pu-
gliese sono ampiamente docu-
Il boss: un plebiscito, to all’elezione di Di Girolamo,
ecco il testo di una telefonata
intercettata tra i due. Mo-
mentati dalla procura della
Repubblica di Roma. Fotogra-
fie, intercettazioni ambientali
e telefoniche, riscontri di
insomma ci siamo kbel: «Dobbiamo trovare un
altro partito dove infilarti,
perché ieri sera è venuto qui
il senatore De Gregorio, l’ono-
viaggi effettuati. Silvio Fanella e Eugen Gourevitch revole Bezzi, tutti quanti si so
Il 29 marzo 2008 Franco in una foto contenuta nelle messi a tarantellà però, sicco-
Scerbo e Franco Pugliese intercettazioni. A destra, me De Gregorio è l’unico che
chiamano Di Girolamo per- Franco Pugliese con Gennaro c’ha l’accordo blindato con
ché cominciano ad arrivare Mokbel alla cena in onore Berlusconi cioè si presenta in
le prime notizie relative all’e- del senatore Di Girolamo una delle liste... allora io pre-
lezione. Scerbo, collaboratore ferisco vedere se te trovo la
del boss, dopo i complimenti
iniziali per l’elezione passa il
Mokbel: ora si decide strada sempre per Forza Ita-
lia... Non te ce fa la bocca eh».
telefono a Franco Pugliese. noi che devi fà, sennò Dopo l’elezione in una con-
Pugliese: «Amico senatore». versazione con Franco Capal-
Di Girolamo: «Oh amico vattene per i c.. tuoi do Mokbel racconta di una di-
mio». P: «... ci siamo dimenti- scussione avuta con Di Giro-
cati subito... che io non ho toccato i frutti con mano.. del Viminale che saranno per la festa». P: «Io penso che ci su tutti e ringrazieremo tut- lamo in cui lo avrebbe rim-
dormito per notti e notti per ehh...». P: «Siamo andati, in- ogni singola area così che tu dobbiamo essere tutti o no? O ti». P: «Allora organizzate tut- proverato per alcuni compor-
questa situazione qua...». D: somma ci siamo». D: ride. P: possa verificare». P: «Ci sei no Nicò...». D: «Se tu vieni... to voi?... con gli aerei?». tamenti e gli avrebbe detto:
«.. guarda sono... ormai non «Ci siamo dico». D: «Il più scritto tu, Di Girolamo, chia- se tu vieni su, mi farà piacere La conversazione prosegue «...da sto momento la tua vita
lo so manco io Fra da quan- grosso risultato che il centro- ro...». salutarti ci terrei... se te non per organizzare l’incontro. Il è questa... Senato, viale Pario-
d’è non dormo, però ti dico, è destra abbia avuto, sono sta- I due continuano a com- vieni ti vengo a trovare giù boss a un certo punto tira le li, Senato e a casa. Poi da via-
stato un risultato ecceziona- to eletto con 24500 voti». P: mentare ridendo i risultati. appena posso». P: «Io ho dato fila. le Parioli si decide chi devi in-
le... Tu me l’avevi detto la pri- «Mamma mia... 24500 voti». P: «Insomma Nicò, sei conten- una promessa con Franco... P: «Così cominciamo ad an- contrà, chi dobbiamo vedè, i
ma volta... quando ci siamo D: «Una cosa... un plebisci- to dì la verità...». D: «No di noi vorremmo venire perché dare in là e poi ci fermiamo a viaggi che se demo fa se lo ca-
visti, mi hai detto vedrai i to... adesso considera Franco, più e adesso però devo venire è giusto che anch’io vada in Roma e cominciamo a discu- pisci bene, senno vattene pe’ i
frutti, toccherai i frutti con ti darò anche per tua verifi- giù e devo venire... allora con- Germania a salutare tutti gli tere per il nostro futuro...». cazzi tuoi».
mano... e direi che abbiamo ca... quando usciranno i dati sidera che il 26 saremo su al- amici». D: «Allora il 26 siamo Per capire invece quanto A RIPRODUZIONE RISERVATA
VA5VMM...............24.02.2010.............22:52:56...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 5

AFFARI SPORCHI In una telefonata registrata dai Ros viene fatto


il nome del presidente della Camera, Fini

Prime ammissioni degli arrestati


Stamani Scaglia rientra in Italia. Coperture politiche per Mokbel
di Natalia Andreani L’ad di Fastweb
ROMA. Il riciclaggio, i legami
con la banda della Magliana, il ter-
remoto finanziario, le prime am-
all’arresto del senatore Nicola Di
Girolamo, se, insomma, ha avuto
coperture precise in seno al grup-
Parisi non si dimette
missioni degli arrestati. E non so-
lo. Gli inquirenti ora vogliono ve-
po Pdl (Di Girolamo viene dalla
componente An). Nelle intercetta-
«Noi, vittime
der chiaro sul perché il Senato
non ha concesso l’autorizzazione
zioni sbuca, pagina 1442, anche il
nome di Gianfranco Fini. della truffa»
Appoggi politici. Il nome di MILANO. Stefano Parisi,
Gianfranco Fini compare in amministratore delegato di
un colloquio tra Franco Pu- Fastweb, non ha intenzione di
gliese, l’uomo legato alle co- dimettersi. «No,
sche calabresi, e Gennaro Mo- assolutamente no, perché in
kbel, la mente della truffa. È questo momento la cosa da
il 16 aprile del 2008, due gior- fare è occuparsi dell’azienda»,
ni dopo le elezioni che grazie ha risposto a una domanda
ai brogli in Germania hanno nel corso di una conferenza
visto andare in porto la candi- stampa da lui convocata ieri
datura di Nicola Di Girolamo pomeriggio.
nelle liste del Pdl, circoscri- Parisi ha risposto a chi
zione Europa (24 mila e 800 chiedeva se in vista
voti). dell’udienza del 2 marzo, in
Pugliese si lamenta di non si della facoltà di non rispon- Sopra, Stefano cui si dovrebbe decidere
essere stato subito informato dere. Tra loro due figure chia- Parisi; a destra anche del commissariamento
del felice esito. Pugliese: «Ah ve dell’inchiesta, Gennaro Silvio Scaglia dell’azienda, non fosse
bello, io è da sabato che non Mokbel ed Augusto Murri. in una foto opportuno un suo passo
dormo..ho perso la voce pe Appoggi e coperture. L’or- d’archivio indietro. «Personalmente
ste cazza e votazion.., e voi ganizzazione di Mokbel, scri- penso di non avere
non mi chiamate manco a dir- ve il Gip, godeva di «copertu- responsabilità - ha detto il
mi fratello mio tutto a po- re istituzionali attraverso le- manager -. In questo
sto..». Mokbel: «No..t’ha chia- gami con veri e propri pezzi lare in uso alla moglie Gior- glia. Il manager ricercato ieri del ruolo essenziale assunto momento l’azienda deve
mato Paolo...». P: «Eh ma solo delle istituzioni e in particola- gia Ricci dal seguente tenore: ha comunque fatto sapere di da Fastweb all’interno della essere gestita perché stiamo
Paolo non basta». M: «Ma.. tu re di appartenenti alle forze «...Mokbel finanzia in Africa essere pronto al rientro. Do- filiera delle società coinvolte, subendo un violentissimo
non sai che... mo ha chiamato dell’ordine che erano in gra- la latitanza di A.D’Inzillo». vrebbe arrivare in Italia sta- nonchè dei molteplici ed inde- danno di immagine. «Fino a
Fini...stamattina, Gianfranco do di garantire notizie sullo Ricercati in rientro. Delle mani con un volo privato. biti benefici percepiti ai dan- che qualcuno non mi dice il
Fini». P: «T’ha chiamato Fi- svolgimento delle indagini e 56 ordinanze di custodia cau- «Desidero parlare al più pre- ni dello Stato». Anzi sarebbe contrario lavorerò per
ni?». M: «Ha chiamato Nicola di assicurare tempi comodi telare emesse dal tribunale sto con i magistrati per spie- stato lui ad autorizzare difendere l’immagine
e l’ha convocato..mo nun se per la realizzazione delle ope- quattro sono ancora da notifi- gare. Sono tranquillo sul mio espressamente, si legge nelle dell’azienda. Lo farò fino
sa quando esce...io sto in uffi- razioni illecite, nonché sup- care. I quattro irrepribili so- operato», ha detto Scaglia che duemilaseicento pagine di or- all’ultimo secondo», ha
cio a Roma...pieno de perso- porto logistico con la funzio- no tutti all’estero e tra loro secondo la magistratura, in- dinanza, le operazioni com- aggiunto.
ne». P: «Eh, lo so». «No nun te ne di guardaspalle». A servi- c’è l’ex amministratore dele- vece, sapeva tutto: «Scaglia merciali fittizie. Parigi ha anche sottolineato
lo immagini Fra...Ogni pro- zio del gruppo criminale an- gato di Fastweb, Sivio Sca- era pienamente consapevole A RIPRODUZIONE RISERVATA che i due dipendenti infedeli
messa è debito. Il primo posto che alcuni agenti della Poli- di Fastweb, coinvolti nella
dove Nicola...è giù. a giorni zia di Stato usati come autisti vicenda del maxiriciclaggio
veniamo giù noi».
Interrogatori in carcere. . Ie-
ri mattina, intanto, sono in-
ziati gli interrogatori degli ar-
e vigilantes della gioielleria
romana dove l’organizzazio-
ne piazzava diamanti. Ma nel-
le carte viene accertato an-
I vescovi: mafia, catena del Sud sono stati licenziati. «Proprio
oggi abbiamo avviato le
procedure di licenziamento»,
ha detto l’amministratore
restati per la maxitruffa che che il coinvolgimento di un Altolà della Cei, le cosche non devono condizionare politica ed economia delegato che ha anche
ha travolto Fastweb e Tele- misterioso «Vecchio» legato affermato di non aver sentito
kom Sparkle. E con essi sono alla pubblica amministrazio- ROMA. «Non è pos- scopale italiana - non può e non deve Silvio Scaglia. «Non penso che
arrivate le prime ammissio- ne. sibile mobilitare il dettare i tempi e i ritmi dell’econo- ci troviamo in un Paese in cui
ni. A vuotare il sacco sarebbe Nar e Magliana. Ma i rap- Mezzogiorno senza mia e della politica meridionali, di- si possa spegnere un’azienda,
stato il commercialista, Fabri- porti di Mokbel erano più am- che esso si liberi da ventando il luogo privilegiato di ogni mandando a casa 3.500
zio Rubini, che al gip Aldo pi. Il gip ricorda il passato nel- quelle catene che tipo di intermediazione e mettendo persone e lasciando 1,6
Morgigni avrebbe conferma- l’eversione di destra e i «con- non gli permettono in crisi il sistema democratico del milioni di clienti senza
to il versamento di ingenti tatti diretti» con Francesca di sprigionare le pro- Paese, perché il controllo malavitoso connettività», ha ribadito
somme di denaro sui conti Mambro e Giusva Fioravanti prie energie». Lo af- del territorio porta di fatto a una for- Parisi, aggiungendo che «dai
del senatore del Pdl Nicola Di che lo stesso Mokbel «si van- fermano i vescovi ita- te limitazione, se non addirittura al- nostri apparati risultava che
Girolamo. Dopo Rubini è sta- ta di avere aiutato nell’otteni- liani nel documento l’esautoramento, dell’autorità dello il traffico telefonico c’era, se
to sentito Luca Berriola, il fi- mento dei benefici penitenzia- su Chiesa e Mezzo- Stato e degli enti pubblici, favorendo poi fosse fittizio dal punto di
nanziere accusato di avere ri». Quanto ai legami con An- giorno, stigmatizzan- l’incremento della corruzione, della vista dell’uso a noi non era
agevolato il rientro dall’este- tonio D’Inzillo, «ricercato in do le «mafie che avvelenano la vita collusione e della concussione, alte- dato saperlo».
ro di un milione mezzo di eu- campo internazionale ed espo- Il presidente sociale, pervertono la mente e il cuo- rando il mercato del lavoro, manipo- Per Parisi Fastweb è
ro. Gli indagati ascoltati du- nente di rilievo della Banda della Cei re di tanti giovani, soffocano l’econo- lando gli appalti, interferendo nelle un’azienda «sana», che «non
rante la giornata sono stati in della Magliana», è significati- Angelo mia, deformano il volto autentico del scelte urbanistiche e nel sistema del- ha fondi neri all’estero», ma il
tutto quindici, ha detto il Gip vo per il gip un sms inviato il Bagnasco Sud». le autorizzazioni e concessioni, conta- gruppo di Tlc è rimasto
lasciando il carcere di Regina 14 maggio 2008 da una cabina «La criminalità organizzata - ricor- minando così l’intero territorio na- vittima di una «truffa
Coeli, ma molti si sono avval- telefonica pubblica a un cellu- da il documento della Conferenza epi- zionale». perpetrata alle sue spalle».

ROMA. Ville all’Argentario


e a Porto Rotondo, residenze
Cascata di diamanti per decine di milioni (Augusto Murri ndr) il caciot-
ta e gli ha detto “un memoria-
londinesi da due milioni e
mezzo di sterline, motoscafi, Nelle intercettazioni compare anche un bestiario di soprannomi le... c’ho tutti i nomi, i cogno-
mi de tutti quanti... de tutte le
auto di lusso, cassette di sicu- cose che abbiamo fatto... e
rezza, terreni e conti correnti rientrato da Hong Kong dove cupato che per rimediare Mo- suno. Io a Fiumicino faccio Ad esempio ci sono «il vec- l’ho portato a un notaio”.... il
bancari. è stato per movimentare i dia- kbel pensa di fare una collet- passare quello che mi pare, chio», «il pelato», «il tacchi- vile, il verme, hai capito?».
Ma soprattutto diamanti, manti conservati in alcune ta: «Mettere 100mila a cra- senza problemi». Toseroni: no», «er giraffa», «er quadru- 600mila per andare in gale-
tanti diamanti, che il gruppo cassette di sicurezza. Mokbel: nio» per rifare i soldi che «E quanto riesci a portare?». pede», «er mascella», «er bufa- ra. Il broker Marco Toseroni
va a comperare in Uganda e «Allora..so salvi i diamanti?». mancano. M.: «...un milione a colpo». lo», «er pirata», «er somaro», parla con mister Lee, suo refe-
in Venezuela. Talmente tanti Massoli «..No... manca un mi- «La bolla? Io passo sem- Il bestiario della banda. Dal- «er puzzola». rente ad Hong Kong, ha biso-
«serci», così li chiamano, da lione e sei». Mokbel: «In che pre». Il traffico di brillanti la lettura delle carte emerge E poi ci sono gli inquirenti gno di salvare un cliente e
non riuscire più a ricordarsi senso?». Massoli: «un milione da riciclare compare anche poi la fitta reti di contatti con che in codice sono «gli aspara- cerca quella che in gergo si
dove sono stati nascosti. e seicentomila dollari..pari a in altri colloqui. Ad esempio personaggi legati alla malavi- gi», ci sono i finanzieri alias chiama «pecora». Toseroni:
Emerge anche questo dalle 61 pietre...mancano dall’in- quando Massoli spiega a Mar- ta di cui l’organizzazione di- «i grigi infami» e poi i carabi- «Volevo... se sei in grado di
intercettazioni effettuate dal ventario». Mokbel «E come co Toseroni (altro indagato) sponeva. Personaggi ai quali nieri ovvero «i neri quelli trovare qualcuno che sia di-
Ros a carico degli indagati mai? Ma che pietre erano?». come funziona il sistema. gli indagati si riferiscono ci- brutti». sposto ad andare in galera
della gigantesca operazione Massoli: «Pietre grosse...certi- Massoli: «Io passo sempre tandone sempre soltanto i so- «Il vile, il verme». Ma i rap- per uno o tre anni o qualsiasi
antiriciclaggio — nome in co- ficate....non ci sono neanche con i brillanti in tasca e an- prannomi. porti all’interno della banda cosa... sono disponibile a pa-
dice Broker — messa a segno le garanzie». Mokbel: «Ma che con le droghe. Io passo Un vero bestiario che riman- non sono sempre idilliaci. Lo gare 100mila, 200mila fino a
dalla Procura di Roma. non è che non l’abbiamo mai sempre.. con la pezza di ap- da inequivocabilmente, come dimostra un’intercettazione 600mila euro». Lee: «L’impor-
«So salvi i diamanti?». Il 27 portate qua e stanno a Honk poggio perché ce la devo ave- scrive lo stesso Gip, ad am- tra Mokbel e un uomo non tante è pagamento in contan-
settembre 2007 Mokbel parla Kong?». Massoli: «Ah Ge’ io re. Se mi fermano ho una bol- bienti della banda della Ma- meglio identificato. Mokbel: ti». (n.a. e a.ce.)
con Massimo Massoli, che è so preoccupato». Tanto preoc- la ok?.. ma non mi ferma nes- gliana. «Er caciotta... ha chiamato A RIPRODUZIONE RISERVATA
VA6VMM...............24.02.2010.............22:07:12...............FOTOC24

6 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

Fragalà aggredito, è in coma


di Sara Scarafia processi ai quali più si era de-
dicato negli ultimi tempi an-
PALERMO. E’ stato operato che quello sulla faida mafio-
ed è in coma dopo la brutale sa di Lercara Friddi che ha vi-
aggressione della notte scor- sto contrapposte le famiglie
sa, ma non c’è ancora alcuna
certezza su chi possa essere Palermo, l’ex deputato An preso a bastonate dei D’Amore e dei Lo Forte -
ai cosiddetti colletti bianchi.
stato l’aggressore. La verità Ieri mattina le udienze so-
sulla selvaggia aggressione gressione è stata ricostruita e propria spedizione puniti- contesto dell’attività profes- no state sospese per qualche
subita dall’avvocato Enzo grazie a tre testimoni oculari va, organizzata nei minimi sionale della vittima. La poli- tempo e i penalisti si sono riu-
Fragalà, ex deputato di An, che hanno assistito al pestag- particolari: l’uomo col volto tica non sembra una pista cre- niti in assemblea per discute-
noto penalista palermitano gio: hanno raccontato di aver coperto aveva un complice ad dibile. Fragalà, ex deputato re di quanto accaduto. La fa-
massacrato a bastonate da- visto un uomo col volto coper- attenderlo, probabilmente in di An e consigliere comunale miglia Fragalà, ex deputato
vanti al suo studio, in pieno to da un casco integrale che moto. Il bastone utilizzato del Pdl, è stato sempre un po- nazionale di An, ha ricevuto
centro, a pochi metri dal pa- ha raggiunto alle spalle il pe- per il pestaggio è sparito. Ieri litico mite. Ma cercare una le telefonate del presidente
lazzo di giustizia, secondo gli nalista appena uscito dal por- i carabinieri hanno interroga- traccia nell’attività professio- della Camera Gianfranco Fi-
inquirenti potrebbe nascon- tone e l’ha colpito più volte to una trentina tra vecchi col- nale non è semplice: il penali- ni che segue costantemente
dersi tra i fascicoli, centi- con un bastone alla testa per leghi e giovani praticanti di sta non aveva una clientela le evoluzioni delle sue condi-
naia, custoditi nel suo studio poi fuggire verso il mercato Fragalà. L’aggressione po- specifica e spaziava dalla cri- zioni di salute.
L’avvocato Enzo Fragalà legale. La dinamica dell’ag- popolare del Capo. Una vera trebbe essere maturata nel minalità organizzata - tra i A RIPRODUZIONE RISERVATA

«Ho dato 100mila euro a Dell’Utri» FACEBOOK: CHIEDONO SOLDI


ACCREDITANDOSI “AMICI”
DUE DENUNCE A VERONA
Milano, la deposizione di Fiorani al processo Antonveneta Accesso abusivo a un sistema telema-
tico, frode informatica, sostituzione di
persona e truffa: sono i reati contestati
MILANO. Gianpiero Fiorani conferma di aver versato l’allora sottosegretario leghi- a due venticinquenni che, in concorso,
100mila euro al senatore Grillo (Pdl) perché li consegnas- sta Brambilla. Quindi parlò hanno cercato di estorcere denaro attra-
se a Marcello Dell’Utri. L’ex ad di Bpi - interrogato a Mila- del salvataggio a Fazio e all’e- vero Facebook ad un ignaro utente del
no nel corso del processo per il tentativo di scalata ad An- sponente della lega Giorgetti. social network. «Occhio alle password»,
tonveneta da parte dell’ex Banca popolare italiana - ha ri- Fiorani, dopo aver risposto ammonisce la polizia: i due, hanno indo-
badito di aver versato a Grillo «in più tranche, 100-200 mi- alle domande del pm Eugenio vinato la password della pagina Face-
la euro quando faceva la campagna elettorale». Fusco, durante una pausa del- book di un amico della loro vittima tele-
l’udienza dove è imputato ma matica e l’hanno contattata fingendosi
Una parte di quei soldi fu l’ex governatore di Bankita- anche grande accusatore di lui per ottenere del denaro.
consegnata a Dell’Utri che lo lia, Antonio Fazio. Al termi- Antonio Fazio, ricorda che
ringraziò. Altro beneficiato ne di un colloquio avvenuto ha tentato per due volte di far- DROGA-ALCOL IN VENETO,CRESCE
dalle «donazioni» di Fiorani è nella sede di Palazzo Kock, ri- la finita. «Non so dire se per NUMERO DI CHI NE E’ DIPENDENTE
stato un altro deputato del corda che Fazio gli disse: fortuna o per sfortuna, que- Cresce in Veneto il numero delle per-
Pdl, Aldo Brancher: «Mi chie- «Adesso questi signori della sto poi lo vedremo. Sì, è vero, sone che hanno problemi di alcol e di
se un contributo perché ave- Lega Nord devono ricordarsi ho cercato di uccidermi per droga. Lo affermano i dati preliminari
va perso un investimento in di quello che abbiamo fatto due volte, e adesso posso dire del rapporto epidemiologico 2009 (dati
un’azienda». Diede «100mila per loro, li abbiamo salvati». che mi è andata bene». Nel- 2008) che sarà presentato domani a Ve-
euro a lui e altri 100mila che, Fazio era sostenuto da alcuni no Tremonti e i parlamentari l’ottobre 2005, si sparò con il rona dai dati dei 21 Dipartimenti della
mi disse, doveva dare a Calde- settori della politica che, ad Gianpiero La Malfa e Tabacci e anche la fucile a pallini ma l’arma sci- Regione per la cura delle dipendenze. I
roli». A proposito della Le- esempio, volevano introdur- Fiorani Lega Nord, acerrima nemica volò. La seconda volta nel car- numeri del 2008 mostrano un +12% ri-
ga, Fiorani rievoca il salva- re il mandato a termine per il ha deposto del governatore». Per salvare cere di San Vittore fu salvato spetto al 2007 delle persone alcoldipen-
taggio della banca «padana» governatore. «Tra i nemici di ieri la Crediteuronord dal falli- da una guardia. (a.g.) denti, mentre i tossicodipendenti sono
Crediteuronord, operato dal- Fazio - ricorda Fiorani - c’era- a Milano mento ebbe dei contatti con A RIPRODUZIONE RISERVATA aumentati del 70% dai primi anni ’90.

Violenza sessuale e stalking PAURA PER IL PO


Galan convoca
Lambro, inchiesta per disastro ambientale
arrestato un vicentino di 24 anni un vertice a Rovigo L’onda nera, uscita dai depositi della Lombarda Petroli, è arrivata al Po
VICENZA. E’ uno scenario di aggressioni, violen- VENEZIA. Il presidente PIACENZA. L’onda nera è stro ambientale e fra i primi
ze sessuali ai danni di una giovane, vissute in uno del Veneto, Giancarlo Ga- arrivata dal Lambro al gran- atti degli inquirenti ci sarà il
stato di sottomissione fisica e psicologica che lan, si dice preoccupato per de fiume. Le prime avanguar- sequestro dei serbatoi dell’a-
l’hanno ridotta quasi a una larva umana, quello ri- le conseguenze che l’onda die si sono viste nella matti- zienda da cui sono stati sver-
costruito dai carabinieri di Schio e che ha portato di gasolio potrà avere sul na e verso le 16 la grande sati gli idrocarburi e dei do-
all’arresto per violenza sessuale e stalking di Da- Po. «Mi auguro non accada macchia scura e oleosa, - par- cumenti relativi allo stoccag-
niele Casarotto, 24 anni. L’arresto ha posto fine a nulla di brutto - dice Galan - te della gran quantità di pe- gio dei carburanti. L’azione
una storia difficile cominciata nel novembre dello a seguito di questa brutta trolio riversata martedì dai di Villasanta è stata condot-
scorso anno in un contesto di degrado sociale, al- storia di sversamento che depositi della Lombarda Pe- ta, secondo gli investigatori,
l’interno di una struttura di assistenza per perso- dal Lambro sono giunte già troli di Villasanta- si è pre- da persone che sapevano co-
ne non abbienti. Una relazione amorosa caratteriz- nel Po. E dire Po fra qualche sentata nel Po piacentino. me azionare le valvole e sape-
zata, secondo quanto emerso dalle indagini, da vio- giorno vorrà dire il tratto e Un disastro ambientale che vano anche quali erano i ser-
lenze fisiche e sessuali, soprusi, ricatti e minacce, le rive venete del grande fiu- costerà tanto denaro e che batoi pieni.
con il giovane che era riuscito a imporre la sua me. C’è di che essere preoc- l’ambiente sta già pagando. L’accusa è comunque a ca-
personalità sulla ragazza costretta a vivere in uno cupati». «Chi doveva aller- La Lombardia, dove tanto si rico di ignoti: ci sarà la verifi-
stato di prostrazione psico-fisica e di terrore. La vi- tarsi lo ha già fatto natural- era investito per risanare il L’impianto della Lombarda ca dei nastri di videosorve-
cenda è emersa dopo che casualmente un carabi- mente - rende noto Galan -, Lambro, chiederà lo stato di glianza della ditta che potreb-
niere fuori servizio aveva soccorso alcune settima- anche perchè in Veneto la calamità, l’Emilia-Romagna regioni e il Veneto fino al po- bero aver inquadrato gli au-
ne fa la ragazza che sanguinante era a terra in Protezione Civile rappresen- ha già chiesto lo stato di vero Adriatico che sarà co- tori del gesto anche se le spe-
una via del centro di Schio. Portata all’ospedale, ta una delle nostre più emergenza, le associazioni stretto a sopportare, almeno ranze sono poche in quanto
la giovane non aveva voluto in un primo tempo straordinarie eccellenze». ambientaliste e gli ammini- in parte, questo nuovo attac- l’unica telecamera dell’im-
raccontare nulla dell’aggressione. La costanza e la Oggi (ore 11.00) nella sede stratori hanno lanciato l’al- co al suo ecosistema. pianto, posta sul cancello
disponibilità del carabiniere hanno poi fatto brec- della Prefettura di Rovigo. larme per tutto il corso del La Procura di Monza ha d’ingresso, è lontana dai ser-
cia sulla ragazza che ha denunciato la storia. fiume che scorre tra le due aperto un fascicolo per disa- batoi.

ISO I
TREV • SEGRET
VA E
PADO AVIGLI n is s
im a
ZIA • MER Se r e
VENE AGINI ca d
u ta
d e lla
• IMM a lla
RIA ittà c
STO e lle
in i d
o r ig
Da lle

ONE ZIA
e1 ZZAZI E VENE
volum ROM ANIISO.N ASC
CO ALLA
OVA E
TREV
VENETIA PAD
OND O
DAL MBAR BAR ICHE
SIONI
LE INVA
VA7VMM...............24.02.2010.............22:53:13...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 7

Il premier: «Dalle intercettazioni solo fango». Bersani: «Chiami la Protezione civile»

Berlusconi: è uno Stato di polizia


La sinistra vuole l’invasione degli stranieri. Fini: non sono d’accordo
di Gabriele Rizzardi ACCUSATO DI CORRUZIONE
ROMA. Assicura che dalle intercettazio-
ni «arrivano solo secchiate di fango», pre-
senta il Pdl come un partito «veramente
democratico» e va allo scontro con Gian-
Oggi in Cassazione la sentenza per David Mills
franco Fini sull’immigrazione. MILANO. Oggi la Corte di pello hanno ritenuto «sus- ni, non vi è traccia nel pro-
Cassazione è chiamata a seguente» e non «antece- cesso.
E’ un Silvio Berlusconi ag- giudicare l’avvocato ingle- dente» alle testimonianze Mancano inoltre, la qua-
gressivo e in piena campa- se David Mills, condanna- di Mills. lità di pubblico ufficiale in
gna elettorale quello che si to in primo e secondo gra- Il momento in cui si con- cui avrebbe reso quelle di-
presenta al Tempio di Adria- do a Milano a quattro anni sumò il reato fu infatti, chiarazioni, la prova di un
no e tiene a battesimo i «pro- e sei mesi per corruzione per i giudici milanesi, il 29 accordo corruttivo e la pro-
motori della Libertà», uno in atti giudiziari in concor- febbraio 2000, quando il le- va che sia stata resa una
schieramento di fedelissimi so con Silvio Berlusconi. gale inglese, ritenuto l’i- falsa testimonianza per fa-
guidato dal ministro Michela ROMA. Berlusco- Oggetto del processo un deatore del sistema di so- vorire Silvio Berlusconi.
Vittoria Brambilla. Il Cava- ni ha comprato presunto versamento di ciet’ off-shore della Finive- Per il premier, invece, il
liere incita il suo popolo a un letto a bal- 600mila dollari che Mills st entrò nella disponibilità processo ricomincerà il 27
creare «un esercito del bene dacchinoappar- avrebbe ricevuto per rila- della somma che, secondo gennaio ed è ancora in pri-
contro il male» e assicura tenuto a Napo- sciare dichiarazioni false o l’accusa, gli sarebbe stata mo grado per via della so-
che le divisioni nel Pdl sono leone e lo avreb- reticenti in due vecchi pro- promessa nel 1999. Il difen- spensione dovuta al Lodo
solo «fantasie». L’obiettivo è be fatto allarga- cessi milanesi: All Iberian sore di Mills, Federico Cec- Alfano, poi dichiarato par-
doppio: «blindare» i vertici re. Dopo il “let- e quello sulla corruzione coni, ha sempre sostenuto zialmente incostituzionale
del partitone nato dalla fusio- tone” di Putin, nella Guardia di Finanza. l’estraneità del suo assisti- dalla Consulta. Il dibatti-
ne di An e Forza Italia, spie- ora ha anche Una corruzione in atti giu- to alle accuse. Di quei mento è ancora alla fasi
gare che «su molti temi» non quello dell’Im- diziari che i giudici d’ap- 600mila dollari, per Cecco- iniziali.
è necessario aprire nessuna peratore. Silvio Berlusconi e (dietro) Gianfranco Fini
discussione perché gli impe-
gni «sono stati presi con gli moderata» spiega il premier rio che la mia opinione non pulismo della Lega solo per alla base dell’inchiesta su za» dice il presidente del con-
elettori». alla platea che lo incita ad an- coincide al cento per cento ottenere qualche voto in più Bertolaso e la Protezione ci- siglio, per il quale il diritto al-
Nel mirino del Cavaliere dare avanti e applaude. con quella del presidente del alle elezioni regionali di mar- vile. «Siamo già tutti sottopo- la privacy fa parte «delle li-
c’è sempre l’opposizione, che Ma dopo il battimani arri- consiglio» precisa la terza ca- zo. Poi un’altra bordata a sti al controllo dei telefoni. bertà fondamenatli». Le paro-
questa volta è accusata di vo- va la reazione di Gianfranco rica dello Stato prima di far Berlusconi: «Nel Pdl si deve Oggi ci troviamo in uno stato le del premier fanno scattare
ler utilizzare il voto degli im- Fini. Il presidente della Ca- partire il colpo più pesante. discutere sulle idee, non ne di polizia. Siamo in un siste- subito la reazione delle oppo-
migrati per cacciarlo da pa- mera, che ha sempre sostenu- «E’ fuorviante affrontare te- veniamo fuori con i promoto- ma Barbaro» denuncia il pre- sizioni e dei magistrati.
lazzo Chigi. «La sinistra vuo- to la necessità di concedere mi come quello dell’immigra- ri della Libertà e la Brambil- mier, per il quale le intercet- Pier Luigi Bersani liquida
le spalancare le porte agli agli immigrati il diritto di vo- zione nel contesto di una la...». tazioni che hanno messo nei la questione con una battuta:
stranieri. Non vuole l’immi- to per le elezioni locali, è a campagna elettorale. La sicu- Ma ieri Berlusconi ha dedi- guai Bertolaso non provereb- «Se per Berlusconi le inter-
grazione ma l’invasione de- Bruxelles e affida alle agen- rezza — affonda Fini — è un cato molto spazio anche al de- bero niente. «Partono solo cettazioni della magistratura
gli stranieri perché pensa zie una dichiarazione che fa argomento centrale ma non licatissimo tema delle inter- secchiate di fango e si risol- sono solo fango, allora può
che con gli stranieri si possa capire chiaramente quanto rappresenta la totalità della cettazioni, che il governo vor- veranno solo in secchiate di chiamare la Protezione civi-
cambiare il peso del voto che sia profondo il solco che lo se- questione». L’accusa, insom- rebbe limitare con un dise- fango perché non ci sono rea- le...».
ha visto la vittoria dell’Italia para dal Cavaliere. «E’ noto- ma, è quella di cedere al po- gno di legge e che sono state ti che emergono con certez- A RIPRODUZIONE RISERVATA

IL SONDAGGIO
Regionali, il rebus degli indecisi Il sondaggio
Così le intenzioni di voto per le Regionali

ROMA. A trenta giorni dal Sette i governatori attribuiti, in bilico altri sei LEGENDA
Centrodestra
voto sono solo sette le regioni
italiane nelle quali c’è un un dola e Rocco Palese. Nella re- oggi il centrosinistra si aggiu- In Calabria Giuseppe Scoppel- Certe
deciso vantaggio di una coali- gione sarà Adriana Poli Bor- dicherebbe sei regioni contro liti del Pdl sarebbe in vantag- ?
zione sull’altra. In altre sei sa- tone, candidata dell’Udc, a de- le cinque del centrodestra. In gio sul governatore attuale, Probabili
ranno gli elettori incerti o de- terminare o meno la riconfer- Lombardia Roberto Formigo- Agazio Loiero. In Umbria infi- Incerte ?
lusi, un cittadino su cinque, a ma dell’ultimo governatore ni Pdl verrebbe riconfermato ne Catiuscia Marini, in corsa
determinare la scelta del futu- comunista. In bilico anche la presidente. In Veneto il mini- per centrosinistra, avrebbe Centrosinistra
ro governatore. Lombardia, «rossa» Liguria. Claudio Bur- stro leghista Luca Zaia sosti- un discreto margine di van-
Veneto e Campania andrebbe- lando, presidente in carica, è tuirebbe il pidiellino Giancar- taggio sulla candidata del Certe
ro all’asse Pdl-Lega. Emilia in vantaggio per meno di un lo Galan. Passerebbe al cento- Pdl, Fiammetta Modena.
Romagna, Toscana, Marche e punto percentuale su Sandro destra la Campania, con la «Se Nord e Centro rimango- ? Probabili
Basilicata al centrosinistra. Biasotti, in corsa per Pdl e Le- vittoria di Stefano Caldoro no nel complesso in linea con Incerte ?
E’ quanto registra in un son- ga. Tutta da giocare la partita del Pdl, sul democratico, Vin- le scelte compite in questi ul-
daggio l’istituto Demopolis in Piemonte e nel Lazio. Nel- cenzo De Luca. Netta la con- timi anni, il Mezzogiorno, do-
nell’indagine compiuta tra il la prima la governatrice Mer- ferma di Vasco Errani, attua- po l’enorme astensione alle In bilico
1 e il 23 febbraio. Indagine ceder Bresso è in lieve vantag- le governatore del centrosini- ultime Europee, appare an- Testa a testa
che non tiene conto dell’im- gio sul leghista Roberto Cota. stra, in Emilia Romagna e al- che in queste elezioni diviso,
patto che i recenti scandali Nel Lazio invece è la candida- trettanto netta conferma di instabile, con un elettorato Indagine condotta su un
su Protezione civile e corru- ta del Pdl, Renata Polverini, Vito De Filippo, centrosini- sempre più liquido», spiega campione rappresentativo
zione potrebbero avere sul vo- appoggiata dall’Udc, ad esse- stra, in Basilicata. Nelle Mar- Pietro Vento, direttore di De- dell'universo degli elettori
to. re in lieve vantaggio su Em- che Demopolis dà come gover- mopolis. L’elettorato è sem- residenti nelle 13 regioni
Sarà una sfida all’ultimo ma Bonino. natore il candidato del centro- pre meno stabile. (m.b.) italiane interessate al voto
voto in Puglia tra Nichi Ven- Per Demopolis se si votasse sinistra, Gian Mario Spacca. A RIPRODUZIONE RISERVATA ANSA-CENTIMETRI

di Massimo De Luca L’OPINIONE e indietro dai ministeri che do-


vrebbe controllare, un funzio-

D
ai «mariuoli» di Craxi
siamo passati ai «bir-
bantelli» di Berlusconi,
ma l’Italia che emerge dalle in-
OCCASIONE PERSA PER SANARE LA LA PIAGA CORRUZIONE nario pubblico non può essere
socio in affari con privati che
ricevono commesse dallo Sta-
to. Sembra ovvio, ma le inchie-
dagini giudiziarie è sempre la grande stile il malaffare. Poli- re del giudice costituzionale so- che è l’anticamera della corru- me anticorruzione più severe e ste di questo periodo hanno di-
stessa. Singolare l’assonanza tici spregiudicati, funzionari cio in affari con un personag- zione. Nei primi anni ’90 ci si liste elettorali più pulite. Me- mostrato che succede esatta-
semantica tra due leader, infedeli, imprenditori e affari- gio perlomeno discutibile, e illuse che bastasse cambiare glio tardi che mai, ma sono pa- mente il contrario. Se non si
preoccupati di ridimensionare sti di ogni tipo non hanno che si giustifica dicendo che la classe politica per rigenera- role che suonano strane in boc- incide su questo sistema, au-
la portata del marcio che smesso quelle cattive abitudi- era solo un piccolo investimen- re l’Italia, in realtà dalle in- ca a un premier che ogni gior- mentare le pene per i corrotti
emergeva ed emerge dalle in- ni che l’inchiesta milanese dei to immobiliare di cui non si ri- chieste uscirono distrutti i par- no attacca i pm che fanno le in- getta solo fumo negli occhi.
chieste e, allo stesso tempo, primi anni ’90 portò alla luce. corda nemmeno più? O del giu- titi politici della prima Repub- chieste e che vede i controlli di Vent’anni fa si perse un’oc-
chiamarsene fuori. A Craxi Allora si contrappose falsa- dice della Corte dei conti che blica, ma non ci fu alcun vero legalità come un fastidioso in- casione storica di avere un’Ita-
andò male, ma Berlusconi è mente una società civile sana invita i suoi compari a buttar- rinnovamento. Nel 1992 si mi- tralcio per la politica del fare lia migliore, e il risultato è
un’altra cosa, a lui gli italiani a una classe politica corrotta, si a capofitto nei lavori dell’E- schiarono la crisi dei conti di cui si proclama campione. quello che vediamo oggi. Un
credono, come ha detto qual- e il Paese si autoassolse dai xpo, come fosse il capo di una pubblici con il risentimento Inasprire le pene, poi, non Paese opaco, dove regnano la
che settimana fa, a ragione, la suoi vizi. La realtà era ben di- cordata di imprenditori? verso un sistema politico vora- serve a nulla se non si recupe- cultura del familismo, del fa-
figlia di Bettino. I capi del cen- versa, dato che la corruzione Impressiona la disinvoltura ce, e le inchieste giudiziarie ra un minimo senso dello Sta- vore, della regalia, della corru-
trodestra si affannano a spie- non era generata solo dal fi- di rapporti tra controllori e provocarono l’esplosione del si- to, di rispetto della funzione zione spicciola. Una Nazione
gare che non siamo in presen- nanziamento illecito della po- controllati. Vi sono magistra- stema; oggi il detonatore po- pubblica, della distinzione dei in decadenza, dove l’onestà,
za di una nuova Tangentopo- litica e le vicende di questi ti e funzionari che si scambia- trebbe essere la crisi economi- ruoli. Chi affida un appalto l’etica, la moralità smottano e
li, ma di singoli casi di corru- giorni lo dimostrano chiara- no favori con appaltatori su ca, ma vi è molto più cinismo non può andare in vacanza a franano come i tanti paesi e
zione. Sarà anche vero, ma è mente. Sono ampi strati del cui dovrebbero vigilare, come di allora. Il governo sembra spese degli imprenditori che paesini del Sud, dove si di-
impressionante constatare che Paese e della sua classe diri- nulla fosse, e anche quando aver fiutato il vento, e ha cer- partecipano alle gare, un ma- strugge il territorio e poi si in-
vent’anni dopo attorno agli gente in senso lato che sono non ci sono illeciti penali emer- cato di dare un segnale di svol- gistrato amministrativo o con- voca Bertolaso come salvato-
appalti pubblici continua in privi di tenuta morale. Che di- ge una opacità di relazioni ta al Paese, annunciando nor- tabile non può andare avanti re.
VA8VMM...............24.02.2010.............21:56:52...............FOTOC24

8 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

Il filmato mostrava un ragazzo down insultato e picchiato da quattro compagni di un istituto tecnico di Torino

Video-choc, condannato Google


Sei mesi di carcere a tre dirigenti. Protestano gli Stati Uniti: è in gioco la libertà
di Monica Viviani libero è un diritto umano ina-
lienabile che va tutelato».
Reazioni del mondo La ripresa restò in rete sulla logica di impresa — af-
fermano il procuratore ag-
Giuseppe Vaciago. Soddi-
sfatte le parti civili (il Comu-
ROMA. Era l’8 settembre Si tratta del primo procedi- del web alla sentenza per due mesi e fu tolta giunto di Milano Alfredo Ro- ne di Milano e l’associazione
2006 quando su Google appar- mento penale a livello inter- bledo e il pubblico ministero «Vividown») che non hanno
ve per la prima volta quel fil- nazionale che vede imputati del tribunale di Milano solo dopo la denuncia Francesco Cajani — non è però ottenuto risarcimenti
mato. Durava poco più di 3 responsabili di Google per la stato un processo sulla li- poiché legati al reato di diffa-
minuti e mostrava un ragaz- pubblicazione di contenuti bertà della rete». L’assoluzio- mazione. Dal canto loro i fa-
zo affetto da handicap insul- sul web. In particolare il giu- membro del consiglio e ora Arvind Desikan, responsabi- ne dal reato di diffamazione miliari del ragazzo hanno ri-
tato e picchiato da quattro dice ha condannato per viola- in pensione, e Peter Flei- le del progetto Google video dimostrerebbe invece che tirato la querela dopo un ac-
compagni in un istituto tecni- zione della privacy David scher, responsabile delle per l’Europa, imputato solo «non è passato il principio cordo con Google, mentre il
co di Torino. Per ben due me- Carl Drummond, ex presi- strategie per la privacy per per diffamazione. dell’obbligo di una censura Tribunale per i Minori di To-
si rimase lì, cliccatissimo, dente del cda di Google Italy l’Europa. I tre sono stati inve- «Abbiamo posto un proble- preventiva sui contenuti pub- rino ha già punito con l’affi-
nella sezione «video più di- e ora senior vice presidente, ce assolti dall’accusa di diffa- ma serio, la tutela della per- blicati in rete» secondo i di- damento in prova i bulli.
vertenti» e venne rimosso so- George De Los Reyes, ex mazione. Ed è stato assolto sona umana deve prevalere fensori Giuliano Pisapia e A RIPRODUZIONE RISERVATA
lo dopo la denuncia dell’asso-
ciazione «Vividown». Per
non averne impedito la diffu-
sione, ieri il tribunale di Mi-
L’OPINIONE cusa milanese è nota: «Con questo
processo abbiamo posto un proble-
lano ha condannato a sei me- ma serio, ossia la tutela della perso-
si di carcere, pena sospesa,
tre dirigenti di Google.
Convinto che la responsa-
TORNA QUEL NERVO SCOPERTO na umana che deve prevalere sulla
logica di impresa». La soluzione
del problema, ossia la sentenza di
bilità è di chi carica il video di Claudio Giua commenta su repubblica.it: «Nel condanna, è quella sbagliata per-
in rete, il motore di ricerca bellissimo 1984 di Orwell i tre su- ché, come scrivono Massimo Russo
ha subito fatto sapere che UN FIUME in piena. Ieri mattina, perstati usavano la guerra peren- e Vittorio Zambardino in «Eretici
farà ricorso. «E’ un attacco in pochi minuti migliaia di perso- ne come sostegno della loro politica digitali», l’appassionata analisi
ai principi fondamentali di li- ne riversano sui siti e sui blog l’in- dittatoriale. Oggi i pretesti che fan- della Rete ora in libreria, così «il ri-
bertà sui quali è stato co- dignazione per una sentenza vissu- no leva sulla piccola gente, come la sultato è che tutti, e non soltanto i
struito internet» accusa il ta come una lesione alla libertà di- pedofilia o questo episodio di bruta- seviziatori di deboli, vedranno ini-
portavoce Marco Pancin. Du- gitale. Le voci dissonanti sono ecce- lità, sono lo strumento per stupra- bita la loro facoltà di esprimersi».
ra la reazione anche dell’am- zioni e, comunque, soffocate dal- re la più pericolosa delle libertà, la Ma il problema resta: la Rete è il
basciatore americano a Ro- l’onda travolgente dei «giù le mani libertà d’informazione in Rete». luogo virtuale dove le uniche re-
ma, David Thorne: «Siamo dal web». La decisione dei giudici Allora è vero: il procuratore ag- sponsabilità sono quelle individua-
negativamente colpiti. Non di Milano di condannare a sei mesi giunto Alfredo Robledo e il pm li e non di chi veicola l’oggetto del
siamo d’accordo sul fatto che di carcere tre dirigenti di Google - Francesco Cajani sono più pericolo- reato? Le aziende web globali come
la responsabilità preventiva responsabili di non aver impedito si di Tremonti che voleva tagliare i Google e Facebook reclamano di
dei contenuti caricati dagli che su GoogleVideo finisse un fil- fondi a giornali e radio, più repres- fatto per la Rete una «privacy dimi-
utenti ricada sugli Internet mato, fatto con un cellulare, di un sivi del senatore D’Alia che propo- nuita» e diritti a geometria variabi-
service provider» dice e ri- ragazzo down insultato e oltrag- se d’importare online il reato di le. E’ faccenda seria, riguarda cia-
corda che «il Segretario di giato dai compagni di classe - istigazione a delinquere, più dan- scuno di noi e, forse, la sentenza mi-
Stato Usa Hillary Clinton lo Un fotogramma del video choc preoccupa e scandalizza il popolo nosi addirittura del Tg1 di Augu- lanese contribuisce a metterla al
scorso 21 gennaio ha afferma- che mostra un ragazzo down della Rete. Alle 11.33 un lettore, sto Minzolini? Ovviamente, non è centro dell’attenzione.
to con chiarezza che Internet picchiato da alcuni compagni scelto a caso, che si firma Zanshin così. La posizione della pubblica ac- A RIPRODUZIONE RISERVATA
VR5VMM...............24.02.2010.............21:09:53...............FOTOC24

la Nuova REGIONE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 9

VERSO LE ELEZIONI Il segretario nazionale del Pd contesta il doppio ruolo


del candidato alla presidenza veneta e punge Brunetta
La rivista Welfare e Zaia: il comunista si rivolge alla Procura
L’esposto di Atalmi: «Scandalosa
la pubblicità con fondi pubblici»
VENEZIA. E’ un esposto di quattro cartelle quello
depositato ieri, alla Procura della Repubblica veneziana,
dal consigliere regionale della Federazione di Sinistra
Nicola Atalmi. Oggetto, la rivista «Il Welfare dell’Italia»,
con l’ampio servizio (nove pagine ricche di foto) dedicato
al ministro-candidato Luca Zaia. Il denunciante ricorda
che il periodico - pubblicato da un soggetto istituzionale,
la FederSanità dell’Anci, che raccoglie 182 aziende
sanitarie e relative conferenze dei sindaci - è nato per
approfondire i temi della sanità e del benessere sociale. E
conclude: «L’ingente costo di tale pubblicazione, 450 mila
euro, è stato sostenuto da una società partecipata del
ministero dell’Agricoltura e l’intervista appare estranea

FOTOFILM
BIANCHI
alle finalità della rivista». Di qui l’invito all’autorità
giudiziaria a verificare eventuali risvolti illeciti.
Luca Zaia, ministro leghista dell’Agricoltura e candidato del centrodestra alla presidenza del Veneto; in alto Pierluigi Bersani e a destra Nicola Atalmi

Bersani: Zaia si dimetta da ministro


«Non ci penso neanche, sto lavorando per gli agricoltori», replica il leghista
di Filippo Tosatto sollecitando i magistrati ad «Abbiamo atteso invano le ri- lante iniziativa editoriale sia cuse insensate non dobbia-
indagare sulla correttezza sposte promesse dal mini- in linea col fantomatico fede- mo alcuna spiegazione», fa
VENEZIA. Diventa una dell’operazione: «La pubbli- stro-candidato sull’uso di sol- ralismo che la Lega sbandie- sapere il portavoce di Luca
querelle nazionale l’«impar cità elettorale di Zaia utilizza di pubblici per finanziare la ra da tempo, basato, assicu- Zaia «ci rivolgeremo invece
condicio» che vede due mem- risorse pubbliche e istituzio- sua campagna», ironizza Ro- ra il Carroccio, sulla riduzio- ai cittadini e chiariremo i
bri del governo Berlusconi nali», denuncia il consigliere sanna Filippin «ora voglia- ne dei costi e degli sprechi». contorni di questa iniziati-
protagonisti della campagna veneto della Sinistra «ma noi mo rivolgergli un nuovo invi- Un sarcasmo - il suo - che va». Leggi: oggi arriverà la ri-
elettorale nel Veneto: Luca non vogliamo arrenderci a vi- to: nei suoi innumerevoli gi- fa letteralmente infuriare il sposta, e sarà pepata. Quasi
Zaia, il ministro leghista del- vere in un paese delle bana- ri per l’Italia, trovi il tempo senatore «padano» Piergior- quanto quella di Brunetta
l’Agricolatura, che concorre ne e ci aspettiamo che qual- per chiedere qualche preven- gio Stiffoni, lesto a definirla che ha bollato come «killer
alla presidenza regionale; e cuno intervenga per ristabili- tivo alle tipografie. Si accor- una «capobastone cattocomu- di staliniana memoria» l’in-
il pidiellino Renato Brunet- re le condizioni di confronto gerà che 450 mila euro per nista che cerca di infangare terrogazione del parlamenta-
ta, titolare della Pubblica am- e di rispetto dei cittadini». stampare le sue idee illumi- la Lega Nord e il ministro re Martella (Pd), che gli con-
ministrazione e dell’Innova- Anche il Pd, attraverso il nate su pagine patinate, sono Zaia a colpi di falsità». testa l’uso dei canali istituzio-
zione, candidato sindaco a suo coordinatore regionale, decisamente troppi. Gli chie- E i diretti interessati come nali a scopo di propaganda.
Venezia. A porre la questio- interviene nella vicenda: diamo anche se questa bril- replicano? «A chi lancia ac- A RIPRODUZIONE RISERVATA
ne in toni ultimativi, dopo
giorni di polemiche locali, è

«Cassamarca tifa per i Giochi a Roma»


il leader del maggior partito
d’opposizione, Pierluigi Ber-
sani: «Prima Zaia si dimette
e meglio è», scandisce il se-
gretario del partito democra-
tico a margine dell’assem-
blea romana degli agricolto- Olimpiadi e caso Profumo: Zaia duro con Dino De Poli
ri della Cia «c’è una situazio-
ne insostenibile con mini- TREVISO. «Quelli che “pensano 1929, autocrate della Cassa dal lon- il primo azionista di Unicredit e Ro-
stri-candidati come lui e Bru- dalla pancia in giù” vogliono che la tano 1987, che ci sarebbero, a pensa- ma conta meno del 2%, a che titolo
netta che occupano la televi- loro banca non tifi re dalla pancia in già, alcune mode- e con quali motivazioni si compie
sione e fanno il doppio me- per altri». Così il ste questioni che riguardano le mi- una scelta che oggettivamente pena-
stiere; è una vera indecen- ministro Luca Zaia nutaglie quotidiane della gente nor- lizza questo territorio? E’ doverosa
za». «Brunetta», rincara Ber- risponde a Dino De male», polemizza il leghista «quella qualche risposta».
sani «è andato in tv 1300 mi- Poli, presidente di gente che diede vita alla nostra ban- Analoga l’opinione di Renato Bru-
nuti contro i soli 3 minuti del Cassamarca di Tre- ca attraverso una sottoscrizione netta: «Unicredit dovrebbe essere
suo avversario, Orsoni». viso, che l’ha accu- pubblica nel 1498 e che portò la sua neutrale», afferma il ministro e can-
«La campagna elettorale è sato «di pensare banca a valere circa 2000 miliardi, didato sindaco di Venezia. «E’ co-
dopata, Zaia si congeli da mi- dalla pancia in prima che il presidente De Poli pre- me se in una partita si mettesse a fa-
nistro», fa eco da Treviso An- giù» quando ha cipitasse il valore della partecipa- re gol, per una delle due squadre,
BIANCHI

tonio De Poli, candidato pre- espresso perples- zione a Unicredit a, più o meno, un anche l’arbitro»: Luigi Brugnaro,
sidente sotto le insegne del- sità sulla partecipa- terzo di quella cifra». «Profumo», presidente di Confindustria Vene-
l’Udc. Che sfida il rivale del Alessandro zione dell’ad di Unicredit Alessan- prosegue Zaia «oggi è al comando zia, denuncia così la disparità di
Carroccio a «fare una campa- Profumo dro Profumo al Comitato che sostie- di Unicredit non perché dispone di condizioni in cui le due città concor-
gna elettorale come tutti», amministratore ne la candidatura di Roma per le mezzi propri, ma perché chiamato rono. Infine, il deputato del Pd
senza cioè sfruttare la visibi- delegato Olimpiadi 2020. alla miglior gestione di quei capita- Gianpaolo Fogliardi invita Zaia a
lità mediatica di cui gode in di Unicredit «Rispettosamente faccio notare li. Ora il quesito è semplice: se il «chiarire la posizione del Governo
qualità di uomo di Governo al presidente di Cassamarca, classe Nordest rappresenta di gran lunga di cui fa parte».
né «le risorse per la comuni-
cazione di cui dispone, paga-
te con i soldi di tutti». «For-
se», punge il centrista «ad ar-
mi pari teme di non farcela».
Ma di lasciare l’esecutivo,
NEL VICENTINO
Il Carroccio: prof
FORZA NUOVA
«Su Telechiara
«Basta tragedie, serve un fondo anticrisi»
Luca Zaia non ci pensa nem- Imprenditore suicida per debiti: Calearo, candidato Udc, si appella al Governo
meno: «Non è un argomento del Sud assenteisti par condicio violata
in agenda», taglia corto in VICENZA. Un fondo anti-crisi per Secondo Calearo, al di là della vi-
una pausa del “question ti- VICENZA. «E’ compito PADOVA. Forza Nuova evitare gesti tragici come quello del- cenda specifica legata anche a un
me” a Montecitorio «anzi, della Regione tutelare la ha inviato ha denunciato l’imprenditore vicentino Paolo Tri- contenzioso sul pagamento di alcuni
non riesco neppure a dedicar- salute dei cittadini e quin- al Corecom del Veneto «la vellin che si è tolto la vita perché lavori, la tragedia «Dimostra il senso
gli un attimo di tempo per- di scoprire le cause per violazione delle leggi sul- non era in grado di pagare gli stipen- di responsabilità di tanti piccoli im-
ché sono troppo impegnato a cui, con una frequenza la par condicio» da parte di ai suoi operai. Lo chiede al Gover- prenditori del Nordest verso i loro di-
cercare di risolvere i proble- statisticamente interes- della concessionaria per no Massimo Calearo, parlamentare e pendenti». «Un’impresa che chiude»,
mi degli agricoltori italiani, sante, docenti delle scuole Telechiara, Nordest pub- coordinatore dell’ApI in Veneto. conclude «rappresenta un’emergen-
BIANCHI

che sono seri e numerosi». venete, ma residenti in al- blicità srl. «Quest’ulti- «Il problema più urgente oggi è za sociale oltre che un danno econo-
L’opposizione, però, non tre regioni, vengono colti ma», scrive Fn «ha invia- quello del lavoro», sottolinea Calea- mico, è compito della politica, quin-
molla l’osso «Welfare», la ri- da improvvise malattie in to una mail ai soggetti po- Massimo ro candidato dell’Udc «lo Stato do- di, assicurare le dovute garanzie af-
vista di FederSanità Anci di- coincidenza con festività litici per vendere alla ci- Calearo vrebbe erogare questi fondi non sol- finché i problemi del lavoro non si
stribuita in edizione speciale prolungate o vacanze sco- fra di 1800 | più Iva la par- parlamentare tanto quando un’azienda dichiara in- traducono in gesti così tragici». Oggi
(250 mila copie) con coperti- lastiche». Il capogruppo tecipazione al programma e coordinatore solvenza o è vicina al fallimento, ma a Noventa Vicentina si svolgeranno i
na, intervista-fiume e servi- veneto leghista Roberto di attualità ed informazio- dell’ApI dovrebbe tener conto di particolari funerali dell’imprenditore, lunedì Fil-
zio fotografico dedicati a Ciambetti commenta così ne di Telechiara “Chiac- casi di criticità sociali o emotive, for- lea-Cgil firmerà un accordo con la
Zaia; al riguardo, in mattina- le assenze per malattie di chiere e caffè” e ciò si con- nendo un’adeguata assistenza. La ditta che aveva subappaltato alcuni
ta, Nicola Atalmi ha deposita- docenti meridionali con figura come uno scempio drammatica vicenda di Trivellin ci lavori alla Tri-Intonaci di Trivellin,
to un esposto alla Procura cattedra nel Vicentino. dell’informazione». scuote di fronte a uno dei tanti episo- per assicurare agli operai un antici-
della Repubblica di Venezia, di figli di questa crisi». po sugli stipendi non pagati.
V6RVMM...............24.02.2010.............21:45:30...............FOTOC24

10 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 REGIONE la Nuova

VERSO LE ELEZIONI La coalizione di centrosinistra punta al rinnovamento


Il candidato-presidente: le risse della destra ci aiutano

Solo under 35 nel listino


Bortolussi scommette
su donne e giovanissimi Stefania Moresco

VENEZIA. Undici nomi tut-


ti under 35, di cui sei donne,
nel listino di Giuseppe Borto-
lussi, il candidato del centro-
sinistra alla presidenza della
Regione Veneto. «È una squa-
dra giovane, per dare voce e
ruolo al Veneto che verrà»,
ha sottolineato Bortolussi
presentando il suo listino
per le elezioni regionali.
Una squadra con un’età
media sotto i 27 anni: il candi-
dato più anziano è la bellune-
se Stefania Moresco, 33 anni, Marco Benozzi Sebastiano Rizzardi CANDIDATO GOVERNATORE Listino under 35 per Giuseppe Bortolussi Filippo Silvestri
mentre il più giovane, Luca
Dell’Osta, non ne ha ancora
compiuti 20. Nel listino sono
rappresentate tutte le provin-
LA SCELTA DELL’UDC
ce venete: tre candidati dal
veneziano, due ciascuno per
Treviso, Padova e Belluno,
Calearo
uno ciascuno per Vicenza e
Verona. Ad accomunare gli
e De Boni
11 giovani anche «l’impegno
e la partecipazione alla vita per De Poli
sociale, politica e del volonta-
riato». «C’è un motivo preci- VENEZIA. Massimo Ca-
so per cui ho scelto di punta- Michele Cisco Barbara De Nardi Chiara Tullio Giulia Camporese learo e Onorio De Boni fi-
re sui giovani — spiega Bor- gurano nel listino del can-
tolussi —. Perché sono i pro- didato governatore dell’U-
tagonisti del Veneto che «I sondaggi dc Antonio De Poli, men-
verrà, e poiché la politica nel tre sono già definiti i capo-
nostro Paese lascia raramen- dicono che sarà lista per tutte le provin-
te spazio al ricambio, io ho
preferito dare un segnale pre-
dura ma anche se cie. L’Udc del Veneto è
pronta a presentare le li-
ciso in questa direzione». fossimo in svantaggio ste per la competizione re-
Scorrendo l’elenco, dietro gionale e tra i capolista fi-
a Bortolussi ci sono, in ordi- di venti punti gurano, ad esempio, Ro-
ne, Stefania Moresco (pado-
vana classe 1976, residente a
dobbiamo lottare berto Panciera a Venezia,
Stefano Valdegamberi a
Belluno) che gestisce l’area per la vittoria» Verona, Raffaele Grazia a
giovani al Centro per l’Impie- Elena Campedelli Elena Spolaore Luca Dell’Osta Vicenza, Marco Zabotti a
go di Feltre; il rodigino Filip- Treviso e a Belluno Ful-
po Silvestri (classe 1982, in segretario del Pd di San Gior- sore alla cultura e politiche Pd) laureanda in amministra- Bortolussi è convinto che «la vio De Pasqual. «Dovun-
quota Pd) segretario dei Gio- gio in Bosco; Michele Cisco giovanili del Comune di Ron- zione e controllo all’univer- litigiosità del centrodestra que puntiamo — spiega
vani Democratici Veneti; il (vicentino classe 1981, quota cade; Giulia Camporese (pa- sità di Venezia; Luca Dell’O- giocherà a nostro favore». E De Poli — alla costruzio-
veneziano Marco Benozzi Pd) assessore del Comune di dovana del 1983, quota Pd) sta (bellunese del 1990) mem- sui sondaggi ha ammesso ne di una politica e di un-
(1985, quota IdV) studente di Dueville; Barbara De Nardi medico chirurgo; Elena Cam- bro dell’esecutivo regionale che la sfida sarà dura. «Ma ’amministrazione radica-
pianoforte al Conservatorio (trevigiana classe 1982) coor- pedelli (veronese del 1986) dei Giovani Democratici. se anche i punti di distacco ta, che affronti i problemi
di Venezia; il padovano Seba- dinatrice del circolo Pd di coordinatrice Pd del circolo Sulle divisioni emerse nel fossero 20, dobbiamo recupe- della gente, per un Veneto
stiano Rizzardi (1979, quota Vittorio Veneto; Chiara Tul- di Mozzecane; Elena Spolao- centrodestra veneto, in parti- rarne 10». (r.r.) solido e aperto».
Pd) consigliere comunale e lio (trevigiana del 1982) asses- re (veneziana del 1986, quota colare nel Pdl trevigiano, A RIPRODUZIONE RISERVATA
VR1VMM...............24.02.2010.............20:33:53...............FOTOC24

la Nuova ECONOMIA GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 11

RICERCA E SVILUPPO

L’innovazione vince la crisi


Quattro aziende su cinque
continuano a investire
Fondazione Nord Est: modesto l’apporto delle università
Gallia (Carive): «Ancora non si vede la fine del tunnel»
di Alessandra Carini
VENEZIA. Le imprese del Norde- su quattro ne ha intrapresi di nuo-
st continuano a investire in inno- vi. In buona sostanza, quattro
vazione nonostante la crisi: il 57% aziende su cinque continuano a in-
delle imprese ha confermato gli novare, ottenendo maggiori risul-
investimenti e quasi un’impresa tati in termini di fatturato.

Ma la fine della crisi sem- innovazione, necessari per dotto alcun cambiamento. nei rapporti con i fornitori, l’essere risolta. Nel commen-
bra essere ancora lontana: poter competere, sembra Tra le imprese che si sono principalmente, con i consu- tare i dati, il d.g. di Carive ha
«Non ho visto ancora la clas- dunque sventato. Quasi un concentrate sull’innovazione lenti, con i clienti. Modesto confermato, infatti, che resta
sica luce in fondo al tunnel» terzo delle di prodotto è piccola la per- l’apporto dell’Università e de- ancora scarsa la domanda di
dice Franco Gallia, d.g. della
Cassa di risparmio di Vene-
Brugnaro: il sistema aziende del
campione ha
centuale di coloro che hanno
scelto soluzioni radicali, ma
gli altri centri di ricerca, ma
resta il fatto che oggi solo un
credito per gli investimenti e
ancora problematico il livel-
zia, che ha promosso la ricer- è ancora vitale introdotto queste aziende coraggiose so- 10% delle imprese intervista- lo delle sofferenze. Nel vene-
ca, condotta dalla Fondazio- negli ultimi no state le più premiate per- te conta, nella propria strut- ziano — date le caratteristi-
ne Nord Est su un campione e le Pmi reagiscono tre anni sia ché più alto è stato il miglio- tura organizzativa, un repar- che dell’economia, centrata
di mille imprese attive in Ve- innovazioni ramento del fatturato dovuto to che si occupa esclusiva- sul turismo che ha avuto cali
neto, Friuli Venezia Giulia e di processo sia di prodotto, alle innovazioni introdotte. mente di ricerca e sviluppo. più modesti — resta difficile
Trentino Alto Adige. anche se resta alta, il 31,5%, Gran parte dell’innovazio- Sullo sfondo della ricerca soprattutto la situazione del-
Le aziende selezionate, fan- la quota di coloro che ammet- Franco ne avviene all’interno del si staglia però una situazio- l’industria delle costruzioni.
no parte di tutti i settori eco- tono di non aver mai intro- Gallia mondo industriale stesso: ne di crisi che è ben lungi dal- A RIPRODUZIONE RISERVATA
nomici ma in maniera abba-
stanza univoca le loro rispo-

AcegasAps chiede a Linea presidente e d.g.


ste disegnano uno scenario
un po’ diverso da quello che
si è sentito in questi mesi.
Quasi un’impresa su quattro
dichiara di aver mantenuto, SAFILO: ASSEMBLEA
nonostante la crisi, gli inve-
stimenti in corso nei proces-
PER CDA IL 27 MARZO
Il Cda di Safilo ha convo- Oggi vertice a Padova: nel quadro post fusione l’a.d. toccherebbe a Lgh
si innovativi. La parte più cato l’assemblea per la no-
consistente, più della metà, mina del nuovo Cda per il TRIESTE. Il progetto di fu- bardi sin dall’inizio.
pur non progettando nuovi 27 marzo, in prima convoca- sione tra AcegasAps e la lom- Sul fronte politico, mentre
investimenti, ha confermato zione, e per il 29 marzo, in barda Linea Group Holding il Pdl triestino è uscito da po-
quelli in corso. Si tratta per seconda convocazione. (Lgh) è a una svolta. Oggi a co dalla battaglia sul bilan-
lo più di grandi aziende atti- GLAXO: SIT-IN Padova, il sindaco Flavio Za- cio comunale e deve appena
ve nell’industria in senso SOTTO IL MINISTERO nonato ha invitato tutti i avviare i «ragionamenti» sul-
stretto, mentre minori, ovvia- In contemporanea all’av- principali attori dell’opera- la lista di candidati al Cda,
mente, sembrano essere gli vio del tavolo di confronto zione: il collega triestino (e che deve essere definita en-
investimenti nel terziario. su Glaxo, i ricercatori hanno socio in AcegasAps) Roberto tro metà marzo, la Lega (ha
«È comunque una conferma organizzato, alle 16 di oggi, Dipiazza, gli otto sindaci dei un posto nel consiglio uscen-

BIANCHI
della vitalità del nostro siste- un sit-in al ministero dello principali comuni serviti dal te con Paolo Polidori) sostie-
ma — dice Luigi Brugnaro, Svikuppo economico. gruppo lombardo (fra cui Ro- ne che sarebbe rischioso at-
presidente degli industriali CARIVENETO: 500 MLN vato, Crema, Cremona, Pa- AL CENTRO DEL RISIKO La sede padovana di AcegasAps tuare cambiamenti poco me-
veneziani — e anche di quel- PER IL PIANO CASA via e Lodi), e i vertici dei due ditati. In sostanza, per affron-
lo delle Pmi, visto che queste Mobilitazione straordina- gruppi, i presidenti Paniccia «promozione» per il vicepre- nibile a lasciare nell’interes- tare con successo le prossi-
si muovono spesso in accor- ria di Cariveneto per incenti- (AcegasAps) e Pasquali sidente Manlio Romanelli. se della società e dell’aggre- me sfide di AcegasAps serve
do con le più grandi nei pro- vare il Piano Casa della Re- (Lgh) e gli a.d. Pillon e Scuri. La componente forzista del gazione con Lgh», al punto un nome forte e capace, dice
cessi innovativi che coinvol- gione. Il budget messo a di- Duplice l’obiettivo della Pdl non sembra, però, dello in cui sono arrivate le cose sempre il Carroccio, ma ol-
gono la filiera dei fornitori». sposizione di famiglie e im- riunione. Da un lato fare il stesso parere. E il presidente potrebbe aver cambiato opi- tre a quello di Paniccia altri
Il rischio che la crisi possa prese è di 500 milioni. punto su due mesi di serrate Paniccia, anche se lo scorso nione. Anche perché ha con- non ce ne sono. (g.p.)
bloccare gli investimenti in trattative, iniziate subito do- dicembre si era detto «dispo- dotto le trattative con i lom- A RIPRODUZIONE RISERVATA
po la lettera di intenti firma-
ta il 28 dicembre, e dall’altro
Turismo. Plafond per finanziamenti a tasso agevolato dare ai vertici dei due gruppi
il mandato politico a prose-
Intesa Bpvi-Fidimpresa Venezia guire ed entrare ancor più
nel dettaglio della futura so-
cietà. Fra i temi sul tavolo
20 milioni per l’alberghiero anche la governance della
Spa che nascerà dalla fusio-
ne, tema che i vertici hanno
VENEZIA. Banca Popolare di Vicenza e Fidim- già affrontato e ora pongono
presa Venezia hanno siglato un accordo di collabo- al vaglio dei sindaci. Secon-
razione finalizzato a sostenere, in un momento di do indiscrezioni, AcegasAps
rallentamento economico come quello attuale, le chiede il presidente e il diret-
aziende alberghiere del litorale veneziano. tore generale della nuova
L’istituto di credito vicentino mette a disposizio- multiutility, mentre Lgh pun-
ne degli operatori del settore alberghiero un pla- ta all’indicazione dell’a.d. A SPINEA San Donà e zone vicine,
fond a tasso agevolato di 20 milioni. Le ripercussio- Il mandato a proseguire p er ap ertu ra nu ovi u ffici, cerco in-
ni negative della crisi hanno provocato, infatti, che i due gruppi dovrebbero caricati. F acile attività d i vend ita,
g u ad ag no d op olavoro € 2 0 0 / €
una notevole contrazione del- ricevere dai sindaci non po- 4 0 0 s ettim anali. T elefonare s ig .
le risorse finanziare necessa- trà non avere effetti sull’im- F ornas ier 3 3 5 5 4 7 7 7 6 9 .
rie per lo sviluppo degli ope- mediato futuro di AcegasA- L A O rved s p a d i M u s ile d i P iave
ratori alberghieri. Con que- ps. Gli incarichi del presiden- 0 4 2 1 3 4 0 3 4 0 cerca: im p ieg ato/a
sto accordo, inoltre, le impre- te Paniccia e dell’intero Cda com m erciale m u ltiling u e ing les e
se associate a Fidimpresa Ve- sono scaduti formalmente il frances e ind is p ens ab ili; tecnico
elettrom eccanico conos cenza in-
nezia potranno accedere, a 31 dicembre. L’assemblea, g les e p arlato. (F il. 2 0 4 8 )
condizioni di favore, ai pro- prevista in seconda convoca-
dotti e ai servizi di Bpvi. zione il 27 aprile prossimo, ol-
«Per la città di Venezia e il li- tre a votare il bilancio 2009
torale veneziano — spiega Sa- (che verrà approvato dal Cda
muele Sorato, d.g. di Bpvi — il 23 marzo), sarà chiamata a
il turismo ha sempre rappre- DIRETTORE Samuele Sorato nominare il nuovo board.
sentato un settore trainante, Se sul fronte padovano
e i numerosi operatori turistici hanno costruito il non si profilano sorprese — SEX I fotom od elle 8 9 9 1 1 1 4 0 1 C a-
proprio successo grazie a un’offerta di qualità e al- il sindaco Zanonato è orienta- p rices ex 8 9 9 5 4 4 5 7 1 M ed ias ervi-
la capacità di soddisfare le diverse esigenze della to a confermare l’a.d. Cesare ce via G ob etti A reazzo 1 ,8 0 /m i-
nu to m ax 8 m in vietato m inorenni.
clientela». Secondo il presidente di Fidimpresa Ve- Pillon, più difficile si presen-
nezia, Franco Anastasia, l’accordo «rientra nel ta la formulazione della squa-
quadro di azioni promosse da Fidimpresa Venezia dra triestina. Da tempo gli ex
per andare incontro alle esigenze dei propri soci e An spingono per un cambio
per favorire lo sviluppo del territorio». al vertice, sollecitando una
VAEVMM...............24.02.2010.............22:07:55...............FOTOC24

12 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 ECONOMIA la Nuova

L’Espresso chiude in utile un anno duro Contro il piano di austerità del governo
La Grecia bloccata
Cala la pubblicità, bene in edicola, tagliati i costi, non ci sarà dividendo dallo sciopero generale
LA STRETTA ROMA. Fatturato in calo del 13,5% (atte-
stato su 886,6 milioni), utile netto di 5,8
presieduto da Carlo De Benedetti, ha ap-
provato il bilancio 2009 decidendo di non
ATENE. I lavoratori greci ieri hanno paraliz-
zato il paese con uno sciopero generale contro

Consumi 2009: -1,6% milioni (-71,8%) grazie ai tagli ai costi,


flessione del 14,9% della raccolta pubbli-
citaria, inferiore a quella del mercato di
riferimento. Il consiglio di amministra-
distribuire alcun dividendo e di destina-
re a riserva l’utile d’esercizio. Il consoli-
dato risente infatti della «pesante crisi
che ha interessato l’economia e il merca-
il piano di austerità del governo socialista di
George Papandreou che riduce i salari, aumen-
ta le tasse e minaccia le pensioni. Ma sulla rab-
bia sembra prevalere la rassegnazione di fron-
ROMA. Alle prese con la crisi, le fa- zione del Gruppo editoriale l’Espresso, to di riferimento». te a misure difficili che alla maggior parte del-
miglie rinunciano alle spese super- l’opinione pubblica, secondo i sondaggi, appaio-
flue. Lo dimostra il calo dell’1,6% del- Lo spiega un comunicato Gruppo Espresso risentono quotidiani locali, così come no inevitabili se non addirittura necessarie.
le vendite al dettaglio nel 2009 e del- diffuso al termine della riu- di questa situazione, eviden- la diffusione «riflettono una Mentre una missione congiunta Ue-Fmi sta ve-
l’1,5% di quelle alimentari, soprattut- nione del Cda: un mercato ziata con la flessione del buona tenuta del portafoglio rificando se non occorrano ulteriori tagli alla
to nei piccoli negozi (eccezione per che, complessivamente, regi- 13,5% del fatturato. I ricavi di testate del Gruppo». I pe- spesa e Standard & Poor’s avverte che è possi-
elettrodomestici, radio, tv e registra- stra una riduzione del 13,4% diffusionali (274,4 milioni), riodici mostrano una flessio- bile un altro «taglio del rating nel giro di un me-
tori +1,3%). E’ il dato peggiore dal della raccolta pubblicitaria. con l’esclusione dei prodotti ne in linea con le tendenze di se», decine di migliaia di manifestanti hanno
2001, afferma l’Istat, ma - osserva La stampa con un calo com- opzionali, mostrano invece mercato del 7,4%. invaso Atene, Salonicco e le altre città al grido
Confcommercio - solo perchè è il pri- plessivo del 21,6% è tra i set- una buona tenuta attestando- I costi operativi sono stati di «Non vogliamo pagare noi per questa crisi».
mo anno di confronto nelle serie sto- tori più colpiti: i quotidiani a si a -0,8% rispetto all’anno ridotti dell’11,9% con rispar- Lo sciopero ha fermato aerei, treni, navi, scuo-
riche perchè, invece, è l’anno peggio- pagamento registrano una precedente. Nel dettaglio, i ri- mi per 97,6 milioni. L’organi- le, uffici, banche, ospedali, tribunali e provoca-
re dal 1951. Il futuro resta incerto: flessione del 16%, più conte- cavi diffusionali di Repubbli- co del Gruppo è di 3.116 di- to un black out informativo. La Borsa e molti
nei primi mesi del 2010 le famiglie ap- nuta rispetto a quella dei pe- ca mostrano una crescita del- pendenti con una riduzione negozi sono rimasti aperti e i bus urbani solo
paiono ancora caute e razionalizzano riodici (-28,7%) e dei quotidia- l’1,4% determinata dall’au- di 228 unità (-6,8%). parzialmente coinvolti per consentire ai mani-
i consumi. Pesa la sensazione che il ni free (-26,6%). mento delle vendite in edico- Vindice Lecis festanti di raggiungere i posti di raduno, ma le
Paese sia immobile. I risultati consolidati del la. I ricavi diffusionali dei A RIPRODUZIONE RISERVATA marce hanno fatto il resto.

BORSA
Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno Quot. uff. Quot. rif. Var. Rif. Min. anno Mass. anno
v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro v TITOLO in euro in euro in % in euro in euro
A 9355 D’amico 1,255 1,246 -1,111 1,098 1,386 9174 Indesit Com 8,827 8,785 -2,875 7,823 9,453 9180 Piaggio 2,003 2,000 -0,498 1,817 2,054
9028 A.s. Roma 0,801 0,793 -2,460 0,792 0,863 9047 Dada 4,797 4,860 -3,187 4,797 6,133 9336 Indesit Com Rnc 8,350 8,350 7,604 8,490 1402 Pierrel 4,328 4,397 -0,057 4,273 4,950
9621 A2a 1,281 1,278 -0,234 1,255 1,465 9676 Damiani 0,925 0,929 -1,064 0,925 1,061 9290 Intek 0,368 0,364 +0,830 0,295 0,368 1405 Pierrel 08/12 W 0,266 0,264 -7,218 0,203 0,340
9512 Acea 7,393 7,375 -1,007 7,232 7,831 9089 Danieli 17,102 17,000 -3,628 16,411 20,179 9133 Intek 11 W 0,030 0,030 -3,846 0,029 0,035 9206 Pininfarina 2,706 2,690 -3,237 2,688 3,047
9357 Acegas-aps 3,861 3,870 +0,716 3,767 4,166 9090 Danieli Rnc 9,154 9,165 -1,452 8,742 10,343 9122 Intek R 0,601 0,613 +0,905 0,576 0,636 1404 Piquadro 1,111 1,100 -2,655 1,106 1,211
9094 Acotel Group 60,996 61,650 +2,086 59,087 72,281 9018 Datalogic 4,009 4,005 +0,125 3,995 4,102 9554 Interpump 3,666 3,680 +0,546 3,156 3,882 9151 Pirelli Real 0,392 0,394 -1,005 0,382 0,539
9080 Acq Potabili 1,653 1,655 -0,301 1,597 1,923 9072 De’longhi 3,034 3,080 -0,324 2,762 3,223 9348 Interpump 09/12 W 0,248 0,248 0,222 0,271 9208 Pirelli&co 0,384 0,386 -1,403 0,375 0,458
9566 Acsm-agam 0,865 0,851 -3,239 0,862 1,082 9003 Dea Capital 1,169 1,168 +0,430 1,163 1,270 9186 Intesa Sanpaolo 2,592 2,610 -0,571 2,592 3,196 9209 Pirelli&co R 0,439 0,446 +1,826 0,437 0,475
9124 Actelios 3,441 3,442 -1,078 3,432 3,882 9598 Diasorin 24,093 24,000 -2,716 23,513 25,700 9187 Intesa Sanpaolo Rn 1,979 2,000 -0,125 1,959 2,488 9213 Pol Editoriale 0,424 0,446 +0,790 0,422 0,472
9060 Adf 13,842 13,950 -0,286 13,403 14,309 9326 Digital Bros 2,282 2,320 +4,270 2,099 2,332 9852 Invest E Svil 12 W 0,011 0,012 0,009 0,014 9567 Poligraf S F 10,442 10,420 -1,883 10,442 12,320
9005 Aedes 0,227 0,229 0,204 0,232 9351 Dmail Group 5,640 5,625 -0,177 5,058 5,697 9361 Invest E Sviluppo 0,070 0,070 -1,408 0,066 0,090 9183 Poltrona Frau 0,703 0,710 -0,281 0,675 0,847
9530 Aedes 14 W 0,069 0,070 -0,429 0,061 0,071 9359 Dmt 17,314 17,600 +4,327 13,135 17,314 9555 Irce 1,409 1,409 +0,643 1,379 1,587 1401 Pop Emilia 9,368 9,420 +0,266 9,368 11,380
9836 Aeffe 0,430 0,435 +1,517 0,426 0,538 E 9339 Iride 1,339 1,336 -1,548 1,306 1,413 1402 Pop Sondrio 6,757 6,785 +0,222 6,630 7,604
9105 Aicon 0,265 0,267 -0,926 0,265 0,329 9274 Edison 1,008 1,002 -2,053 0,971 1,156 9301 Isagro 3,292 3,310 -0,451 3,248 3,688 1404 Pramac 1,793 1,890 +12,233 1,002 2,361
9434 Alerion 0,576 0,583 +2,281 0,493 0,646 9275 Edison R 1,394 1,394 +1,161 1,291 1,397 9578 It Holding 0,184 0,176 0,184 0,184 9350 Premafin 0,973 0,970 -2,316 0,973 1,068
9049 Amplifon 3,615 3,677 +3,592 2,888 3,615 9138 Eems 1,142 1,148 +0,790 1,025 1,290 9054 It Way 3,473 3,500 -1,408 3,436 3,865 9465 Premuda 0,957 0,960 -1,538 0,957 1,049
9212 Ansaldo Sts 14,098 14,160 +0,927 13,140 14,438 9346 El.en 11,552 11,400 -1,042 11,526 13,003 9149 Italcement R 4,574 4,572 -1,242 4,486 5,455 9587 Prima Ind 09/13 W 2,504 2,600 1,600 2,837
9163 Antichi Pell 0,677 0,682 +1,638 0,579 0,779 9188 Elica 1,798 1,820 1,692 1,965 9148 Italcementi 8,103 8,085 -1,402 8,103 10,279 9558 Prima Industrie 7,181 7,220 +0,278 7,181 9,174
1402 Apulia Pront 0,382 0,389 0,378 0,458 9613 Emak 3,841 3,850 +0,195 3,520 3,901 9152 Italmobil 28,450 28,350 27,677 32,985 9353 Prysmian 12,783 12,870 +0,941 12,217 13,574
9528 Arena 0,027 0,027 -1,779 0,026 0,037 9575 Enel 3,979 3,982 +1,143 3,745 4,206 9153 Italmobil R 19,920 19,900 -1,970 19,920 23,364 R
1402 Arkimedica 0,647 0,652 +0,385 0,620 0,740 1404 Enervit 1,370 1,370 1,370 1,470 1403 Iw Bank 1,809 1,820 -0,110 1,803 1,990 9238 R Demedici 0,212 0,209 -4,083 0,212 0,258
9035 Ascopiave 1,541 1,533 -0,969 1,475 1,553 9342 Ratti 0,356 0,345 +6,966 0,318 0,389
9347 Engineering 25,044 24,890 -3,340 24,678 27,750 J
9146 Astaldi 5,096 5,085 -1,644 4,765 6,248 1404 Rcf 0,921 0,918 -0,109 0,919 0,981
9338 Atlantia 17,095 17,210 +0,584 16,904 18,957 9525 Eni 16,789 16,820 +0,538 16,183 18,633 9116 Juventus Fc 0,856 0,860 -0,405 0,830 0,909 9565 Rcs Medgr R 0,744 0,738 -1,862 0,717 0,789
1413 Aut Merid 18,469 18,650 -2,202 16,000 18,484 9128 Enia 5,491 5,485 -1,526 5,227 5,762 K 9564 Rcs Mediagr 1,127 1,128 -0,441 1,033 1,290
9020 Auto To Mi 9,335 9,275 -2,266 9,297 10,984 9576 Erg 9,348 9,360 +1,244 9,089 10,006 9358 K.r.energy 0,105 0,104 +4,000 0,102 0,198 9461 Rdb 2,091 2,100 +0,478 2,021 2,297
9574 Autogrill 9,184 9,250 +1,259 8,460 9,455 9057 Erg Renew 0,872 0,860 -0,058 0,670 0,978 1402 Kerself 7,467 7,400 -1,465 7,467 9,128 1403 Realty Vailog 2,259 2,250 -0,772 2,259 2,482
9398 Azimut 8,499 8,515 -1,901 8,004 9,908 9154 Ergy Capital 1,065 1,050 -0,380 0,504 1,206 9253 Kinexia 2,636 2,690 -0,370 2,175 2,880 9221 Recordati 5,357 5,370 +0,940 5,112 5,504
B 9157 Ergy Capital 11 W 0,208 0,205 -0,583 0,099 0,250 9269 Kme Group 0,355 0,357 +0,140 0,312 0,356 9345 Reply 15,250 15,460 +1,711 14,953 16,061
1402 B&c Speakers 2,675 2,677 -0,093 2,457 2,675 9099 Espresso 1,955 2,020 +2,642 1,802 2,386 9334 Kme Group 11 W 0,027 0,027 -3,915 0,027 0,040 9085 Retelit 0,414 0,407 -0,732 0,385 0,474
9197 Banca Generali 7,111 7,095 -2,273 6,791 8,634 9104 Esprinet 8,386 8,410 -0,473 8,386 9,839 9270 Kme Group Risp 0,583 0,594 -0,835 0,559 0,631 9065 Retelit 08-11 W 0,119 0,119 +1,717 0,110 0,137
9268 Banca Ifis 6,877 6,855 -2,211 6,446 7,486 9084 Eurofly 0,150 0,149 -3,977 0,128 0,158 9483 Kr Energy 09/12 W 0,065 0,068 +9,370 0,060 0,087 9549 Ricchetti 0,449 0,462 +1,537 0,449 0,569
9050 Banca Italease 0,760 0,760 0,757 0,766 9088 Eurotech 2,510 2,492 -2,827 2,510 2,918 L 9447 Rich Ginori 0,083 0,083 -0,595 0,083 0,109
9143 Banco Popolare 4,589 4,622 +1,986 4,463 5,688 9011 Eutelia 0,233 0,230 -3,193 0,233 0,395 9524 La Doria 2,177 2,197 -0,902 2,121 2,442 9228 Risanamento 0,384 0,377 -2,078 0,369 0,436
9582 Basicnet 1,956 1,972 +0,152 1,915 1,986 9498 Everel Group — — — — 9430 Landi Renzo 3,321 3,355 +2,521 3,243 3,961 1404 Rosss 1,024 1,037 +2,067 0,964 1,258
9033 Bastogi 2,117 2,082 -2,687 2,003 2,219 9627 Exor 11,176 11,320 +1,252 10,937 14,026 9594 Lazio 0,346 0,352 +2,924 0,339 0,369 S
9325 Bb Biotech 50,321 50,220 -0,653 49,036 51,981 9590 Sabaf 15,785 15,860 +0,507 15,263 16,842
9506 Bca Carige 1,862 1,868 +1,965 1,805 1,907 9579 Sadi Servizi Indus 0,436 0,438 0,432 0,508
9280 Bca Carige R 2,826 2,827 -0,265 2,803 2,970 9505 Saes Gett Rnc 5,234 5,250 +0,671 5,180 5,596
9292 Bca Finnat 0,569 0,576 -0,690 0,558 0,618 9481 Saes Getters 5,917 6,000 +0,334 5,797 6,192
9397 Bca Intermobiliare 3,853 3,810 -3,544 3,151 3,923 9091 Safilo Group 0,309 0,306 -2,698 0,309 0,412
9474 Bca Pop.etruria E 3,805 3,832 +0,459 3,757 4,198 9247 Saipem 24,343 24,380 +0,123 23,078 25,196
9472 Bca Pop.milano 4,321 4,352 +0,811 4,282 5,567 9248 Saipem Ris 24,990 24,990 -0,040 23,000 25,200
9548 Bca Pop.spoleto 4,302 4,347 -0,057 4,302 4,833 9222 Saras 1,874 1,875 +0,752 1,867 2,311
9533 Bca Profilo 0,562 0,556 -1,852 0,562 0,677 9837 Sat 9,541 9,745 -2,011 9,355 10,720
9514 Bco Desio-brianza 3,994 4,000 -1,417 3,940 4,347 9008 Save 6,138 6,175 -3,061 5,754 6,376
9349 Bco Desio-brianza 4,003 4,047 -0,979 3,977 4,125 1404 Screen Service 0,686 0,697 +1,014 0,676 0,735
9616 Bco Popolare 10 W 0,051 0,054 +1,708 0,051 0,083 9256 Seat Pg 0,161 0,160 -1,171 0,158 0,207
9537 Bco Santander 9,231 9,360 -0,952 9,173 12,059 9257 Seat Pg R 1,100 1,100 +0,457 1,000 1,241
9029 Bco Sardegna Rnc 10,664 10,690 -0,373 10,023 10,902 1403 Servizi Italia 5,169 5,080 -2,308 5,169 5,622
9103 Bee Team 0,440 0,452 +1,685 0,440 0,495 9123 Sias 6,546 6,485 -0,231 6,308 6,855
9610 Beghelli 0,682 0,689 +0,510 0,651 0,752 9297 Snai 2,273 2,267 +0,332 2,229 3,008
9037 Benetton 5,757 5,735 -1,121 5,527 6,703 9115 Snam Gas 3,450 3,445 +0,291 3,379 3,477
9569 Beni Stabili 0,650 0,651 -0,534 0,583 0,655 9271 Snia 0,097 0,098 -2,970 0,097 0,138
1404 Best Union Co 1,419 1,419 -0,070 1,362 1,600 9272 Snia 10 W 0,003 0,003 -10,000 0,003 0,006
9874 Bialetti Industrie 0,519 0,515 +3,000 0,495 0,645 9190 Socotherm 1,451 1,425 1,451 1,451
1403 Biancamano 1,370 1,353 -1,957 1,360 1,560 9276 Sogefi 1,904 1,910 +1,058 1,796 2,183
9048 Biesse 6,297 6,370 +3,325 5,420 6,359 9618 Sol 4,021 4,027 3,620 4,376
1401 Bioera 1,116 1,113 +4,019 1,035 1,709 9032 Sole 24 Ore 1,737 1,742 +2,110 1,701 1,958
9040 Boero 20,810 20,810 19,000 20,810 9278 Sopaf 0,115 0,116 +4,018 0,106 0,130
9092 Bolzoni 1,466 1,468 -0,136 1,382 1,490 9315 Sorin 1,383 1,385 +0,435 1,195 1,383
9041 Bon Ferraresi 30,580 30,570 +1,866 30,376 35,351 9283 Stefanel 0,285 0,280 0,278 0,350
1412 Borgos Risp 1,284 1,313 1,284 1,392 9550 Stefanel Rnc 3,450 3,450 3,075 3,450
1411 Borgosesia 1,261 1,290 1,253 1,406 9596 Stmicroel 6,268 6,330 +2,927 5,822 6,536
9062 Bpm 09-13 W 3,936 3,985 -1,361 3,936 5,288 9139 Exor Priv 6,198 6,230 +0,891 6,116 7,809 9207 Lottomatica 13,122 13,130 -0,756 13,122 14,653 T
9516 Brembo 4,547 4,532 -1,037 4,445 5,313 9628 Exor Risp 8,369 8,400 -2,212 8,215 10,140 9344 Luxottica 18,896 18,940 +0,638 17,871 19,284 1402 Tamburi 1,353 1,350 -0,808 1,268 1,456
9045 Brioschi 0,216 0,215 -0,093 0,201 0,219 9081 Exprivia 1,094 1,098 +2,045 1,094 1,267 M 9031 Tas 14,119 14,320 +3,022 12,680 14,859
9518 Bulgari 5,594 5,595 -0,267 5,372 6,523 F 9821 Maire Tecnimont 2,340 2,347 -0,106 2,293 2,763 9193 Telecom It 1,076 1,090 +0,646 1,018 1,138
9102 Buongiorno 0,992 0,989 -2,944 0,992 1,204 9004 Fastweb 14,464 15,190 +0,930 14,464 19,304 9245 Management E C 0,132 0,131 -1,353 0,129 0,144 9260 Telecom It R 0,805 0,812 -0,184 0,761 0,880
9068 Burani F.g 2,573 2,522 2,573 2,573 9112 Fiat 7,830 7,900 -0,754 7,789 10,931 9513 Marcolin 1,400 1,400 -0,709 1,313 1,509 9647 Telecom Me 0,080 0,080 -2,909 0,080 0,100
9557 Buzzi Unic R 5,818 5,800 -2,027 5,818 7,650 9113 Fiat Priv 4,834 4,875 -0,510 4,759 6,385 9019 Marr 5,996 5,970 -0,500 5,906 6,387 9648 Telecom Me R 0,088 0,090 -0,659 0,088 0,103
9556 Buzzi Unicem 9,352 9,360 -1,681 9,352 12,033 9114 Fiat Rnc 5,072 5,125 -0,485 5,032 6,705 9052 Mediacontech 3,165 3,185 3,132 3,347 9194 Tenaris 16,983 17,040 +1,429 15,315 17,411
C 9335 Fidia 4,183 4,260 3,942 4,758 9543 Mediaset 5,635 5,660 +0,355 5,274 5,859 9360 Terna 2,997 2,995 +0,419 2,867 3,000
9329 C Latte To 2,356 2,405 2,351 2,500 9211 Fiera Milano 4,078 4,110 +2,239 4,038 4,564 9173 Mediobanca 7,759 7,815 +2,761 7,353 8,826 1404 Ternienergia 4,223 4,105 +1,108 1,875 4,863
9327 Cad It 5,122 5,100 -0,196 5,067 5,823 9503 Fil Pollone 0,461 0,468 +1,627 0,406 0,498 9539 Mediolanum 4,128 4,135 +1,286 3,776 4,568 9553 Tiscali 0,152 0,153 -0,130 0,152 0,183
9066 Cairo Communicat 2,655 2,680 +0,563 2,655 3,156 9377 Finarte Aste 0,173 0,174 0,168 0,204 9458 Mediterranea A 2,487 2,500 +1,215 2,399 2,719 9583 Tiscali 09/14 W 0,004 0,004 0,004 0,005
1402 Caleffi 0,957 0,965 -2,377 0,956 1,072 9259 Finmeccanica 9,465 9,530 +0,474 9,261 11,359 9706 Meridie 0,501 0,515 +0,980 0,501 0,600 9331 Tod’s 46,938 46,900 -2,088 45,756 54,475
9058 Caltag Edit 1,848 1,850 1,750 1,886 9038 Fmr Art’e’ 4,197 4,157 -3,762 4,140 4,775 9707 Meridie 11 W 0,020 0,020 0,018 0,027 1403 Toscana Fin 1,237 1,245 +0,565 1,237 1,246
9306 Caltagirone 2,227 2,227 -3,152 2,166 2,453 1406 Fnm 0,511 0,520 +1,266 0,505 0,589 9429 Mid Ind Cap 10 W 0,050 0,050 0,050 0,179 9511 Trevi Finanz 11,505 11,400 -3,472 11,142 12,179
9056 Camfin 0,257 0,257 -0,580 0,245 0,315 9243 Fond-sai 10,866 10,850 -0,732 10,866 12,155 9039 Mid Industry Cap 14,050 14,050 13,582 15,490 9302 Trevisan Com 0,722 0,718 0,722 0,722
9282 Camfin 09-11 W 0,035 0,035 -2,222 0,035 0,056 9244 Fond-sai R 7,596 7,595 -0,589 7,596 8,242 9175 Milano Ass 2,003 2,007 -0,619 1,985 2,140 9063 Txt 6,446 6,495 -1,591 6,183 7,292
9061 Campari 7,607 7,635 +0,197 7,009 7,736 9077 Fullsix 1,160 1,160 -0,429 1,142 1,242 9176 Milano Ass R 2,125 2,140 -1,382 2,123 2,259 U
9617 Cape Live 0,375 0,386 +1,711 0,320 0,415 G 9494 Mirato — — — — 9288 Ubi 09-11 W 0,034 0,036 +1,429 0,034 0,050
9527 Carraro 2,362 2,397 -0,104 2,204 2,626 9369 Gabetti 0,451 0,450 -1,747 0,451 0,657 9178 Mittel 3,374 3,400 -0,147 3,374 4,135 9287 Ubi Banca 9,082 9,105 +0,942 9,082 10,440
9333 Cattolica As 21,800 21,730 -0,092 21,678 23,876 9365 Gabetti 09/13 W 0,123 0,128 +3,815 0,118 0,143 9010 Molmed 1,684 1,694 -0,294 1,631 1,885 9201 Uni Land 0,774 0,778 -0,639 0,774 0,949
9053 Cdc 2,060 2,060 -1,905 2,012 2,244 9332 Gas Plus 6,042 6,005 -0,083 6,042 6,471 9014 Mondadori 2,718 2,717 +0,277 2,587 3,227 9082 Unicredit 1,871 1,895 +0,531 1,871 2,335
9312 Cell Therap 0,510 0,515 +1,278 0,497 0,842 9607 Gefran 2,028 2,050 -0,726 2,028 2,287 1401 Mondo He 0,164 0,164 +2,500 0,143 0,179 9083 Unicredit Risp 2,573 2,570 -1,154 2,573 2,949
9580 Cembre 4,500 4,500 -1,370 4,460 4,781 9129 Gemina 0,630 0,635 +1,843 0,576 0,643 9046 Mondo Tv 7,409 7,400 -0,404 6,740 8,024 9352 Unipol 0,829 0,827 -1,780 0,829 0,973
9067 Cementir Hold 2,981 2,977 -0,501 2,783 3,353 9130 Gemina Rnc 1,536 1,530 -2,857 1,442 1,701 9095 Monrif 0,450 0,450 -0,222 0,442 0,475 9303 Unipol P 0,549 0,551 -1,076 0,549 0,640
9042 Chl 0,149 0,150 -1,897 0,149 0,189 9131 Generali 16,684 16,740 +1,209 16,118 19,098 9500 Monte Paschi 1,086 1,094 +0,644 1,086 1,333 V
1402 Cia 0,282 0,282 +1,622 0,272 0,323 9006 Geox 4,609 4,612 +0,054 4,395 4,899 9184 Montefibre 0,126 0,125 -0,714 0,122 0,151 9024 V Ventaglio 0,138 0,137 0,138 0,138
9087 Ciccolella 0,830 0,825 +0,610 0,806 0,981 9330 Gewiss 2,753 2,715 -1,630 2,636 2,809 9185 Montefibre R 0,264 0,271 -0,731 0,255 0,276 1403 Valsoia 4,286 4,400 -0,677 4,170 4,547
9070 Cir 1,568 1,563 -1,201 1,568 1,928 9622 Grandi Viaggi 0,921 0,930 -1,899 0,921 0,999 1401 Monti Asc 1,288 1,300 +1,246 1,272 1,457 9308 Vianini Indus 1,340 1,340 1,300 1,469
9317 Class Editori 0,559 0,556 -0,269 0,559 0,694 9025 Granitifiandre 3,481 3,410 -2,849 3,352 3,808 9451 Mutuionline 5,740 5,750 5,192 5,740 9309 Vianini Lavori 4,174 4,270 +0,767 4,174 4,730
9027 Cobra 1,794 1,830 +2,292 1,714 2,160 1401 Greenvision 5,980 5,960 -2,215 5,215 7,242 N 9310 Vittoria Ass 3,605 3,640 3,594 3,847
9073 Cofide 0,650 0,645 -1,750 0,623 0,737 9510 Gruppo Coin 4,324 4,340 +2,058 3,996 4,671 9236 Nice 2,511 2,540 +1,397 2,503 2,984 W
1403 Cogeme Set 0,780 0,770 -3,750 0,780 0,953 9126 Gruppo Minerali M 4,776 4,887 +7,359 4,518 4,869 1402 Noemalife 5,548 5,650 -0,964 5,380 5,859 9223 W Cr Val 2010 0,300 0,298 -1,653 0,299 0,404
1403 Conafi Prestito’ 0,955 0,959 -0,052 0,920 1,200 H 1413 Nova Re 1,150 1,150 1,150 1,150 9229 W Cr Val 2014 0,404 0,405 +0,998 0,387 0,513
9508 Cr Artigiano 1,801 1,791 -0,500 1,801 1,910 9251 Hera 1,632 1,629 -0,671 1,604 1,704 O 9267 W Mediobanca 11 0,094 0,096 +0,946 0,092 0,152
9452 Cr Bergamasco 23,195 23,110 22,887 24,490 9165 House Building — — — — 9529 Olidata 0,472 0,476 +0,422 0,472 0,581 Y
9454 Cr Valtellinese 4,819 4,800 -1,031 4,819 5,689 I 9205 Omnia Network — — — — 9284 Yoox 5,375 5,335 -1,112 5,171 5,889
9100 Credem 4,799 4,795 -1,134 4,799 5,714 9036 Igd 1,539 1,529 -1,355 1,425 1,599 P 1404 Yorkville Bhn 0,173 0,171 -6,902 0,111 0,186
9522 Crespi 0,200 0,200 -0,941 0,199 0,230 9515 Ima 13,147 13,240 +0,076 12,832 13,362 9013 Panariagroup 1,875 1,875 -3,301 1,727 2,199 Z
9570 Csp 0,795 0,795 +0,633 0,756 0,820 9001 Immsi 0,813 0,821 +0,367 0,771 0,886 9110 Parmalat 1,808 1,813 -0,712 1,731 1,991 9239 Zignago Vetro 3,922 3,945 -0,127 3,799 3,963
9191 Cv Cr Val 2013 — — — — 9075 Impregilo 2,222 2,217 -1,004 2,197 2,573 9109 Parmalat 15 W 0,804 0,805 -0,862 0,741 0,989 9314 Zucchi 0,405 0,401 -2,906 0,388 0,468
D 9076 Impregilo R 8,233 8,430 8,096 8,649 9534 Permasteelisa 12,970 12,970 12,754 12,998 9340 Zucchi Rnc 0,487 0,509 -1,068 0,481 0,575

Ftse Mib +0,57 21346,31 Argento (per Kg.) 315,040 387,340


Ftit All S +0,47 21842,35 6038 Dow Jones (h.12) +0,99 1 Mese 0,418 0,424 Sterlina (v.c) 175,700 195,220
Ftit Mid C 6 0,42 23441,29 6041 Nasdaq Comp. (h.12) +1,18 6 Mesi 0,963 0,976 Sterlina (n.c) 175,700 195,220
Ftit Itali — 6047 Franc.xetra Dax -0,80 12 Mesi 1,226 1,243 Sterlina (post.74) 175,700 195,220
Ftit Small 6 0,12 22953,49 6037 Lnd Ft 100 +0,52 Oro monete Marengo Italiano 131,700 151,840
Mibtes 6035 Parigi Cac 40 +0,23 TITOLO Denaro Lettera Marengo Svizzero 131,700 151,320
Mib30s 6042 Tokyo Nikkei -1,48 Oro Fino (per Gr.) 23,340 26,120 Marengo Francese 131,700 151,320

ISO I
TREV • SEGRET
VA E
PADO AVIGLI n is s
im a
ZIA • MER Se r e
VENE AGINI ca d
u ta
d e lla
• IMM a lla
RIA ittà c
STO e lle
in i d
o r ig
Da lle

ONE ZIA
e1 ZZAZI E VENE
volum ROM ANIISO.N ASC
CO ALLA
OVA E
TREV
VENETIA PAD
OND O
DAL MBAR BAR ICHE
SIONI
LE INVA
VM1POM...............24.02.2010.............21:25:12...............FOTOC24

GIOVEDI’
25 febbraio 2010

13
VENEZIA Lo slogan «Ogni giorno per Venezia»
AL VOTO segnala che l’avversario c’è nei weekend
di Alberto Vitucci
«Ho una nipote estetista, ha 17 anni. Berlusconi l’ha
vista, ne è rimasto colpito e le ha affidato la gestione di
tutto il nucleare in Italia». Il pubblico del Corso, mille
persone, ride e applaude Gene Gnocchi, «testimonial»
del candidato sindaco del centrosinistra Giorgio Orsoni.

Il teatro di Corso del popo- Il candidato sindaco


lo è stracolmo per la prima del centrosinistra Giorgio
vera uscita pubblica del can- Orsoni sul palco del cinema Corso

LIGHTIMAGE

LIGHTIMAGE
didato Orsoni. Si spengono le con Gene Gnocchi. A destra
luci e l’avvocato entra dalla Orsoni con un gruppo di amici
platea. «Emozionato? Ma no, e collaboratori alla convention
sono abituato a parlare in
pubblico, ho presieduto il

«Orsoni come Prodi, anche nei modi»


Consiglio nazionale forense».
Applausi e qualche ingenuità
dal cerimoniale di quella che
è in realtà la prima vera con-
vention in stile americano
nella storia della politica ve-
neziana: «Alzate i cartelli, tut-
ti in piedi, entra il candida-
to». Alla fine la gente applau-
de. Ci sono gli addetti ai lavo-
Folla alla convention dell’avvocato, le gag del comico Gene Gnocchi
ri, facce note della politica ve-
neziana, ma anche curiosi. In
LA CORSA PER BORTOLUSSI
prima fila il sindaco di Pado-
va Flavio Zanonato, gli «ex»
avversari delle primarie Lau-
La lista Pd per le regionali
ra Fincato e Gianfranco Bet-
tin, che alla fine Orsoni chia-
merà sul palco a suggellare il
Cinque uomini e quattro donne
«patto» per Venezia. E poi il Ci sono tre consiglieri regio- sono consiglieri uscenti. Que-
presidente degli Industriali nali uscenti e una rappresen- st’ultimo è pure vicesegreta-
Luigi Brugnaro, il vicesinda- tante della direzione naziona- rio del Pd veneto. Alessio Ales-
co Michele Mognato, rappre- le Pd. Ma anche un dirigente sandrini (Portogruaro) è inve-
sentanti di associazioni e ca- scolastico, una studentessa, ce un dirigente scolastico, pre-
tegorie. Sono gli «Stati gene- due donne impegnate nell’as- sidente del consorzio acque-
rali» che Orsoni aveva pro- sociazionismo e un ex sindaco dotto di Portogruaro. Bruno
messo. Il programma propo- esperto di cooperazione socia- Pigozzo, già sindaco di Salza-
sto alle primarie e concorda- le. La squa- no, si occupa
to con categorie e cittadini. Il dra che la Fe- di cooperazio-
pieghevole rosso e giallo di derazione ne sociale in
40 pagine condensa le «idee provinciale ambito agri-
forti» della coalizione. «Ogni del Pd mette colo. Le don-
giorno per Venezia» è lo slo- in campo per ne sono quat-
gan. Quasi a sottolineare il conquistare tro. Laura Bo-
fatto che il suo avversario, il almeno tre naldo (Chiog-
ministro Renato Brunetta, in posti a palaz- gia) ha 23 an-
città non ci potrà essere sette zo Balbi è ni e si sta per
giorni su sette, per via del pronta. Nove laureare in
doppio incarico. Linguaggio pretendenti a Giurispruden-

LIGHTIMAGE
semplice, slogan che puntano sostegno di za. E’ volonta-
a recuperare il «gap» mediati- GiuseppeBor- ria del Telefo-
co che in questi giorni ha vi- tolussi. «Ab- no donna. Do-
sto Brunetta piuttosto sovrae- La folla che ieri ha riempito la sala del cinema Corso per gli «Stati generali» convocati da Giorgio Orsoni biamo voluto Gabriele Scaramuzza natella Dona-
sposto anche in tv. Sette gior- comporre ti (Mira) è im-
ni e «sette temi» che saranno le grandi navi e avviare il wa- case («Ma non svenderò il pa- Tocca a Gene Gnocchi. «Or- una lista dall’equilibrio quasi pegnata nell’associazionismo
illustrati alla città nei prossi- terfront, mantenendo la chi- trimonio pubblico degli altri, soni è un prodiano, anche nei perfetto - spiega Gabriele Sca- e nel terzo settore e si occupa
mi giorni. Ecco Marghera, mica sostenibile». Orsoni come vuol fare Brunetta»). modi». Nel suo monologo ramuzza, coordinatore del Pd di scienze motorie per gli an-
«priorità delle priorità», per punta sull’economia «compa- Non è preoccupato del «sal- prende in giro Brunetta veneziano - Ci sono cinque uo- ziani. Ma ha esperienza politi-
rilanciare l’economia sfrut- tibile» (nautica e cantieristi- to» annunciato da molti im- («Noi fannulloni siamo 59 mi- mini e quattro donne e vengo- ca come ex assessore ai servi-
tando le aree a vocazione por- ca), dice no alle discariche e prenditori che ora appoggia- lioni, Brunetta si è lanciato no rappresentati ampiamente zi sociali di Mira. Marta Meo
tuale. «Niente commissari, agli inceneritori. Favorevole no il candidato del centrode- dal tavolo di cucina, si è vesti- i territorio di cui la nostra pro- (Venezia) è componente della
sono contrario», dice in pole- ma con prudenza alla subla- stra: «Sono quelli che vanno to da pilota, poi è finito con la vincia si compone. La candida- direzione nazionale del Pd, re-
mica con Galan, «quando ar- gunare («Nei primi cento con chi ha il potere. Brunetta Ferrari in un negozio di gio- tura di Bortolussi, poi, rende sponsabile del programma per
riva il commissario vuol dire giorni bisognerà decidere, è ministro e vanno da lui, cattoli»). Il ministro Brunet- molto meno scontato il risulta- il Veneto. Anna Puntel (Vene-
che la politica ha fallito. Biso- ma solo dopo aver fatto le va- quando vedranno che non è ta replica: «Se hanno bisogno to finale». Tre gli «esperti» pre- zia), infine, è una indipenden-
gna fermare le speculazioni, lutazioni di impatto economi- diventato sindaco verranno di fare avanspettacolo e bat- senti in lista. Giampietro Mar- te, presidente dell’associazio-
la bonifica è una scusa per co e ambientale), dice di vo- da me». Sul palco scorrono tute razziste per attaccarmi chese (Jesolo) è vicepresiden- ne Persone Down. «La partita
consentire ai privati di fare ler rilanciare turismo e cultu- film di vita veneziana e me- sono davvero messi male. Po- te uscente del consiglio regio- è complessa», ammette Scara-
ciò che vogliono. Trasforma- ra con il festival della Musica strina, la gente studia l’uomo vera sinistra». nale. Lucio Tiozzo (Chioggia) muzza. (g.cod.)
re la I zona a porto, trasferire tipo Salisburgo. E poi nuove del dopo Cacciari. A RIPRODUZIONE RISERVATA e Andrea Causin (Martellago) A RIPRODUZIONE RISERVATA

Italia Nostra chiede interventi a sostegno di una cultura delle regole

«Città delicata, i candidati s’impegnino»


Attenzione alla delicatezza no Michele Boato, Enrico I SINDACATI INSORGONO
della città, no alle grandi ope- Bressan e Giorgio Orsoni. Le
re che rischiano di distrugger-
la e omologarla alla terrafer-
ma. Italia Nostra lancia l’al-
larme sul futuro di Venezia e
magagne della città storica so-
no state illustrate dalla segre-
taria della sezione veneziana
Lidia Fersuoch e dal consi-
«Ater, spiegazione oltraggiosa»
pubblica un numero straordi- gliere nazionale Alvise Bene- «Il presidente dell’Ater di Venezia (Pierlui-
nario della sua rivista dedica- detti. In prima fila le grandi gi Parisotto — nella foto — ndr) ha lasciato in-
to alla città d’acqua e agli in- navi, i grandi progetti come il tendere alla stampa che la fuga di dati potreb-
terventi «sbagliati» degli ulti- Mose (con i lavori già arrivati be essere stata prodotta da dipendenti dell’A-
mi anni. «Chiediamo ai candi- a metò percorso) e la sublagu- ter. Un fatto gravissimo, oltraggioso e diffa-
dati sindaci di prendere impe- nare, l’invasione di hotel e matorio». I sindacati Cgil, Cisl, Uil e Fiadel e
gni precisi sulla salvaguardia bed and breakfast, l’uso di- le rappresentanze sindacali dell’Ater convoca-
della nostra città», dice Ghe- storto dell’immagine della no un’assemblea dei dipendenti il 2 marzo
DONAGGIO

rardo Ortalli, consigliere na- città. «E’ necessario recupera- prossimo. All’origine dello scontro la lettera
zionale dell’associazione. L’al- re una cultura delle regole e che Renato Brunetta ha inviato a tutti gli affit-
tra sera all’Ateneo veneto Ita- del rispetto della delicatezza tuari Ater. «Chi gli ha dato l’elenco in barba
lia Nostra ha chiesto ai candi- della città d’acqua», ha detto alla privacy?», è stata la domanda subito levatasi. E il presi-
dati sindaci di esprimersi sul- Benedetti, «occorre cambiare dente Ater, secondo i sindacati, avrebbe dato la spiegazione
le grandi opere in corso e sul- rotta». (a.v.) che ha scatenato l’ira delle organizzazioni dei lavoratori.
la situazione della città. C’era- A RIPRODUZIONE RISERVATA
VM2POM...............24.02.2010.............20:56:07...............FOTOC24

14 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 CRONACA DI VENEZIA la Nuova

Impegnati nelle riprese a Parigi, gli attori arriveranno in laguna domenica SAN LORENZO

Angelina e Depp, primo ciak a Rialto Vola dalla finestra e muore


protetto da vigili e guardie del corpo Ospite dell’Ire cade dal secondo piano
di Manuela Pivato Vola dal secondo piano, si schianta su un giardino interno e
muore. P.L., 72 anni, ha perso la vita così - ieri verso le 18 - nel-
Questione di giorni e poi finalmente si incomincia. Pri- la casa di riposo di San Lorenzo. Nella struttura ieri sera la vo-
mo ciak a Rialto, presumibilmente martedì 2 marzo, glia di parlare era poca: sono rimasti tutti molto tubati per
sempre che non piova, che non ci sia acqua alta e, soprat- quanto è successo. La presidente dell’Ire, Giovanna Cecconi,
tutto, che le riprese a Parigi non siano in ritardo. commenta: «Ho ricevuto la chiamata del direttore della struttu-
ra e mi ha comunicato la notizia, è qualcosa che colpisce, una
Angelina Jolie e Johnny Angelina e Depp arriveran- notizia tri-
Depp, protagonisti di «The no a Venezia. ste». La ca-
tourist», stanno infatti giran- Lei in laguna è quasi di ca- sa di riposo
do nelle capitale francese le sa. Per Johnny Depp, invece, di San Lo-
prime scene del film. Angeli- è un’altra storia. A Venezia renzo, di re-
na è su già da lunedì e il suo era venuto due anni fa in oc- cente aper-
arrivo, con marito, figli, tate, casione della Mostra del cine- tura, è una
parrucchieri e bauli di vesti- ma ed era stato il delirio. delle strut-
ti è stato un bel colpaccio per Ora si rischia il bis perchè il ture più im-
i fotografi. fans club dell’attore, sparso portanti, as-

INTERPRESS
Scesa dal jet privato, ha in tutta Italia, si è già messo sieme a
raggiunto l’hotel Bristol a in movimento e arriverà in quella delle
due passi dall’Eliseo con un laguna — o almeno così ha Zitelle nel-
piccolo corteo di tre Merce- annunciato — nei primi gior- La folla dei due attori. Tra gli uni e l’accogliere
des e due shuttle per gli assi- ni di riprese del film. Anche al casting gli altri, infine, gli addetti al- gli anziani
stenti e i bagagli. Quindi si è per questo l’attore avrebbe per la sicurezza della produzione non più au-
fatta vedere per le strade ele- scelto di restare a bordo del partecipare che ha imposto a tutti gli ad- tosufficien-
ganti della città mano nella suo veliero-yacth da cinquan- come detti di ogni ordine e grado il ti. In totale

INTERPRESS
mano (piena di pacchetti), oc- ta metri e due alberi chiama- comparse silenzio più assoluto. sono 180 i
chi dentro gli occhi e anche to «Vajoliroja» e atteso nei al film Intanto è stato chiuso il ca- posti dispo-
labbra sulle labbra con Brad prossimi giorni agli ormeggi «The tourist» sting delle comparse ma sem- nibili, 120
Pitt alla faccia di chi li vole- della Marittima. con Angelina bra che il regista Florian per gli anziani che hanno bisogno d’assistenza. P.L. fino a qual-
va in crisi. A questo punto, se andrà Jolie Henckel von Donnersmarck che tempo fa era in grado di badare a se stesso. Ma di recente,
Johnny Depp la raggiun- come al festival del 2007, si e Johnny non sia del tutto soddisfatto. circa due mesi fa, la sua situazione era cambiata, tanto da con-
gerà oggi a Parig, visto che porrà un problemino di ordi- Depp In particolare, non avrebbe siderarlo non autosufficiente ed era stato accolto a San Loren-
in questi giorni era impegna- ne pubblico. Le zone delle ri- trovato tutti quei bei visi, zo. L’uomo era seguito dall’Ire dal 1992. Oggi il medico legale
tissimo a Londra per la pro- prese — Rialto, stazione di quei bei colli e quei bei porta- svolgerà l’autopsia. P.L. non era sposato. Mezz’ora prima dell’e-
mozione di «Alice nel paese Santa Lucia, Piazza San Mar- menti che desiderava per la stremo gesto P.L. era stato visitato dal medico, lamentando do-
delle meraviglie» di Tim Bur- co — saranno recintate e con- famosa scena del ballo (for- lori. Per questo gli erano stati somministrati degli antidolorifi-
ton. Due giorni di riprese al- trollate dai vigili urbani. Su- se) alla Misericordia ma si ci. Poi non si sa bene cosa sia scattato nella sua mente. (g.co.)
l’ombra della Torre Eiffel e bito dietro i vigili urbani ci dovrà accontentare. A RIPRODUZIONE RISERVATA
poi, già forse domani sera, saranno le guardie del corpo A RIPRODUZIONE RISERVATA

Dall’ospedale di Rovigo, è originario di Dolo


Radiologia, nuovo primario Chiude un negozio di cinesi
LE PREVISIONI Sottoportego Bissa, era stato uno dei primi ad aprire
In arrivo Paolo Sartori Acqua alta oggi e domani Un altro ha preso il posto di un fotografo all’Anconeta
Nuovo primario per la Radiologia dell’ospe- Acqua alta anche questa mattina, secondo le Era stato uno dei primi negozi di con quella di bar e ristoranti sempre
dale Civile: Paolo Sartori (in foto), 49 anni, previsioni del Centro maree: alle 8.10 punta borse cinesi che aveva aperto in lagu- aperti da cinesi.
prenderà servizio dal primo marzo. Arriva dal- massima di marea di 105 centimetri. Anche na e tra pochi giorni chiuderà. Attra- La chiusura del negozio di calle
la Radiologia dell’ospedale di Rovigo, dove è domani alle 9 punta massima di 115 centi- verso le sue due vetrine affacciate della Bissa, insolita in questo mo-
entrato nel 1991. Attualmente ricopre l’incari- mentri e alle 22.05 un’altra punta di 105. Su sul sottoportico della Bissa, il piccolo mento di esplosione del made in Chi-
co di direttore della unità operativa semplice tutto l’Adriatico previsti venti di scirocco emporio di pelletteria offre sconti del na, non sembra tuttavia preludere a
di Senologia ed è responsabile dell’attività che a Venezia potranno raggiungere i 50 chi- cinquanta per cento su tutti gli arti- un’inversione di tendenza del feno-
mammografica del progetto lometri orari; in coincidenza con massime coli in vendita. Cambio di gestione, meno. Come spiega il presidente di
di screening per il carcinoma astronomiche piuttosto elevate. spiegano nel negozio che aveva aper- Confesercenti, Piergiovanni Brunet-
della mammella. Dal 2005 è do- to una decina di anni fa suscitando ta, «per uno che chiude altri conti-
cente di Radiologia al corso di RIO SAN PANTALON qualche sorpresa e anche qualche nuano ad aprire». «Francamente non
laurea in Tecniche di radiolo- malumore. Allora, infatti, i cinesi ho mai capito come facciano a so-
gia medica dell’Università di
Padova, sede di Rovigo. Per
Ponte Vinanti chiuso non erano ancora sbarcati in massa
in centro storico e quel negozio che
pravvivere — dice ancora Brunetta
— Vendono pochissimo e hanno tutti
Paolo Sartori l’approdo a Ve- Insula ha avviato con carattere d’urgenza i la- vendeva borse a prezzi bassissimi, la stessa merce. E’ davvero un miste-
nezia è un po’ un ritorno a ca- vori di messa in sicurezza e manutenzione talvolta aperto fino a sera, era un ro, però è vero che si stanno impos-
sa. E’ infatti originario di Do- straordinaria del piano di calpestio di ponte Vi- tembile concorrente. sessando della città. Non è solo il ca-
lo. Prima di Rovigo, ha lavo- nanti sul rio di San Pantalon, tra Crosera San Poi sono arrivati gli altri, che or- so dei negozi di borse e vestiti che da
rato negli ospedali di Consel- Pantalon e fondamenta Minotto. Il ponte è sta- mai sono decine. L’ultimo, in ordine Strada Nuova e Lista di Spagna sono
ve e Lendinara. «Mi appresto a ricoprire il nuo- to chiuso al transito pedonale in quanto duran- di tempo, sta per aprire al ponte de arrivati fino in centro. E’ il caso an-
vo incarico con grande entusiasmo — dice Sar- te un sopralluogo si è constatato che i cunei in l’Anconeta al posto di un negozio che che di ristoranti e bar presi in gestio-
tori — non solo per l’importanza della sede ma legno che sostengono il piano di calpestio sono vendeva macchine fotografiche. Al- ne da famiglie di cinesi spuntate dal
anche per il processo di rinnovamento struttu- gravemente deteriorati. Di conseguenza, sussi- tri hanno aperto un po’ ovunque, so- nulla. E poi ci sono i cingalesi e gli in-
rale e tecnologico che sta coinvolgendo il Santi steva la possibilità che il tavolato potesse muo- prattutto tra San Bartolomeo, calle diani che fanno gli ambulanti di frut-
Giovanni e Paolo, e in particolare l’unità di Ra- versi, costituendo un pericolo. Il ponte sarà dei Fabbri e calle dei Fuseri. Un’inva- ta a San Leonardo». (m.pi.)
diologia». Sartori si trasferià presto a Venezia. chiuso al transito pedonale fino al 20 marzo. sione di borse che va di pari passo A RIPRODUZIONE RISERVATA
VM3POM...............24.02.2010.............20:31:28...............FOTOC24

la Nuova CRONACA DI VENEZIA GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 15

RISCHIO CROLLI
L’area ancora da bonificare

Facciate dei musei Pronti tra due anni


gli alloggi alla Scalera
via al monitoraggio Ci vorranno ancora almeno due anni pri-
ma che siano pronti i nuovi alloggi che l’Ac-

contro i distacchi
qua Marcia sta realizzando nell’area della
Scalera alla Giudecca e parte dei quali saran-
no offerti in prelazione a prezzo calmierato
ai veneziani, secondo l’accordo che la società
di Francesco Bellavista Caltagirone ha rag-
giunto con il Comune ai tempio della conven-
Il Comune mette sotto controllo nanziato un monitoraggio da 490 zione per la trasformazione alberghiera del
tutte le facciate monumentali dei mila euro su tutte le facciate con Molino Stucky.
musei cittadini, a rischio di distac- interventi urgenti di eventuale I lavori infatti procedono — sono già state
co, come accaduto oltre due anni pubblica incolumità. La richiesta realizzati fondazioni, solai e parti in muratu-
fa con il paramento lapideo piom- è partita dai Musei Civici ed è sta- ra della maggior parte degli edifici — ma ri-
bato a terra da Palazzo Ducale. Fi- ta subito accolta da Ca’ Farsetti. chiederanno comunque ancora diverso tem-
po per la conclusione dell’intervento, anche
Il monitoraggio è infatti La facciata Di conseguenza i Musei Ci- perché parte dell’area della Scalera deve es-
tra gli interventi previsti nel interna vici, d’intesa con il Comune sere ancora bonificata. Si tratta di quella do-
2010, nonostante le difficoltà a la Scala e la Soprintendenza, aveva- ve dovrebbe essere realizzato il parco adia-
economiche, proprio per la dei Giganti no compiuto una mappatura cente al nuovo complesso edilizio e che pre-
serietà del problema. Saran- di Palazzo completa di tutte le facciate senta nel sottosuolo metalli e scarti di lavora-
no posizionati dei sensori sul- Ducale monumentali delle sedi mu- zione risalenti al periodo in cui nella zona

INTERPRESS
l’intera facciata dei musei — seali, individuando in molti era attiva una vetreria.
dal Ducale, al Correr, a Ca’ casi frammenti lapidei che E’ già stata fatta la caratterizzazione dell’a-
Pesaro, a Ca’ Rezzonico, solo erano sul punto di staccarsi. rea, ma per procedere con le bonifiche vere e
per citare i più importanti — Essi sono stati allora aspor- za e manutenere i musei cit- cessarie. proprie è necessario attendere ancora il via
ed è la prima volta che ciò av- tati — per evitare possibili tadini. Un milione e 320 mila Ma Ca’ Farsetti ha stanzia- libera della Regione, a cui è già stato presen-
viene, perché in passato si crolli — e ar- euro sono stanziati per lavo- to altri 2 milioni e 100 mila tato il relativo piano. Sono una quarantina
era proceduto solo a inter- chiviati, per ri urgenti sulle facciate inter- euro per interventi di manu- gli alloggi che verranno realizzati anche at-
venti mirati.
Ma la situazione è radical-
Dopo il caso-Ducale poi essere ri-
collocati al
ne ed esterne di Palazzo For-
tuny ai fini della pubblica in-
tenzione straordinaria e dif-
fusa che riguarderanno tutte
traverso la demolizione di vecchi fabbricati
in disuso nei pressi del fronte bacino di San
mente cambiata dopo quel 29 già rimossi tutti momento op- columità - per evitare nuovi le sedi museali. Tra gli altri Marco. Rispetto al progetto iniziale il nume-
settembre del 2007, quando portuno, ma distacchi - comprendendo finanziamenti previsti dal ro degli alloggi è stato anche aumentato, sul-
da Palazzo Ducale si stacco i frammenti pericolanti si è deciso ap- nella somma anche l’adegua- Comune, i 463 mila euro ne- la base delle richieste del Comune. Per gli al-
un pezzo di arco che ferì lie- punto di chie- mento impiantistico. cessari per il completamento loggi previsti nell’area Stucky-Trevisan, è
vemente un turista tedesco, dere il moni- Stanziati inoltre circa 530 dell’intervento di sistemazio- stata ridotta la metratura prevista dall’azien-
ma avrebbe potuto provoca- toraggio costante delle faccia- mila euro per i lavori di ade- ne del cortile e della zona da proprio per aumentarne il numero. Saran-
re danni ben più gravi. te, visti che i segni di degra- guamento di musei come Pa- d’accoglienza del Museo di no in tutto 16. Restano invece, come previ-
Quasi negli stessi giorni, do sono evidenti e non si fer- lazzo Ducale e Ca’ Rezzonico Storia Naturale, che sarà pre- sto, 42, quelli realizzati nell’area ex Scalera,
anche dalla facciata dell’Ala mano. che sono a tutt’oggi privi del sto inaugurato dopo il lungo di cui 2 diventeranno di proprietà effettiva
Napoleonica, dove è il museo Il monitoraggio si inseri- certificato di prevenzione in- restauro e il riallestimento del Comune e 19 saranno venduti a residenti
Correr, si era staccato anche sce in una serie di altri inter- cendi dei Vigili del Fuoco delle collezioni. a prezzo convenzionato con la stessa Ammi-
un altro frammento di para- venti programmati dal Co- perché mancanti di alcune (Enrico Tantucci) nistrazione. (e.t.)
mento lapideo. mune per mettere in sicurez- delle misure di sicurezza ne- A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

Garage alla Marittima, il Porto va avanti


Nonostante l’altolà della Salvaguardia sul traffico che causerà
Sul nuovo garage alla Ma- getto continua il suo iter re- prio per i problemi legati an-
rittima il Porto (in foto il pre- golarmente». La Commissio- che ai vincoli della Salva-
sidente Paolo Costa) va avan- ne di Salvaguardia - che pu- guardia. Quello sul traffico
ti anche dopo l’altolà della re ha approvato il progetto è però sostanziale e non può,
Salvaguardia. «L’Autorità del nuovo parcheggio multi- evidentemente, essere risol-
Portuale - si legge in una no- piano da 2300 posti e del co- to a garage costruito, perché
ta - fa presente di non aver ri- sto di 95 milioni di euro, per il rischio-ingorgo sarebbe
cevuto ad oggi ulteriori co- cui sta per partire la gara già realtà. Ma il Comune de-
municazione della Commis- d’appalto - chiede al Porto e ve trovare una soluzione. Lo
sione per la Salvaguardia al al Comune, con una prescri- pensa anche il segretario co- Il progetto della nuova Marittima con il garage
progetto del Garage Multipia- zione vincolante, che, conte- munale del Pd Alessandro
BIANCHI

no, oltre al parere favorevole stualmente, sia risolto il pro- Maggioni: «Rispetto la deci-
ricevuto il 27 ottobre 2009. A blema dei maggiori flussi di sione della Commissione ed
partire da quella data, L’Au- traffico che sorgeranno nel- meno raddoppiarla — con un il fatto che venga sollevata la
torità Portuale, in relazione l’area del Tronchetto. In so- intervento costoso e comples- questione legata ai flussi di
allo stesso parere, di concer- stanza, una sola carreggiata so — ma a chi spetta far ri- traffico provocati dal nuovo
to con il Comune, si è attiva- in entrata e in uscita dal spettare la prescrizione della garage. Prendo atto che se il
ta per dare riscontro alle Tronchetto — com’è ora — Salvaguardia sul traffico? problema esiste deve essere
puntualizzazioni evidenzia- sommando al traffico auto- Teoricamente al Comune, trovata soluzione immediata
te, tra cui quelle relative alla mobilistico dell’Isola Nuova che ha fatto il piano urbani- nella prossima amministra-
viabilità. Pertanto l’Autorità quello della Marittima, non stico e che ha un tavolo tecni- zione comunale». (e.t.)
Portuale conferma che il pro- basterebbe. Bisognerebbe al- co aperto con il Porto pro- A RIPRODUZIONE RISERVATA

RIALTO Le gradinate lungo le rive del Ponte


presto salvate dal Comune con i restauri
Il Comune «salverà» le gra- Vin, negli ultimi anni è tocca- proprio sulla preziosa balau-
dinate delle rive pubbliche to anche alla balaustra fra il stra ai piedi del ponte più fa-
del Ponte di Rialto, soggette Fontego dei Tedeschi e il pon- moso del mondo. Segni evi-
a un usura sempre più accen- te. Un pezzo di marmo del pe- denti dei colpi inferti dalle
tuata oltre che dal trascorre- so di circa due chili, a forma chiglie sono anche nelle rive
re del tempo, dal moto ondo- di parallelepipedo, si era vicine al ponte.
so e anche talvolta dagli urti staccato dal corrimano. La Ora, appunto, il Comune si
prodotti dai barconi in or- zona attorno alle rive di Rial- è deciso a intervenire nel
meggio o in transito. to è delicata perché in quel quadro di una serie di inter-
Tra gli ultimi interventi ap- punto si attraccano anche i venti di restauro”minore”
provati per il 2010 dalla Giun- barconi in ferro. ma fondamentale, come quel-
ta prima della fine del man- Il moto ondoso e le vibra- lo degli arredi in ferro dei
dat, c’è appunto anche il re- zioni di vaporetti e motoscafi Giardini di Castello (249 mila
stauro delle gradinate delle fanno il resto. Le gradinate euro), del pergolato in ghisa
rive di Rialto, con un costo di Rialto, lentamente, stanno dei Giardinetti Reali a San
previsto di circa 208 mila eu- perdendo pezzi e la necessità Marco (381 mila euro), della
ro. di intervenire è stata più vol- balaustra dei cancelli nel
INTERPRESS

da tempo i marmi dell’area te segnalata anche da singoli tratto tra il Ponte della Fari-
realtina sono a rischio. Dopo cittadini La responsabilità, na e il Molo di San Marco
la gradinata di Riva del Fer- sarebbe dei grossi barconi in (152 mila euro).
ro e la Madonna di Riva del Balaustra accanto a ponte Rialto ferro che ormeggiano a volte A RIPRODUZIONE RISERVATA
P06POM...............24.02.2010.............20:22:13...............FOTOC24
VM8POM...............24.02.2010.............20:34:59...............FOTOC24

la Nuova VENEZIA LIDO-ISOLE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 17

Il vicepresidente del Consorzio Venezia Nuova: «Stupidaggini». Cuccioletta: «Io non c’entro»

I molti fili che portano al Lido


Inchiesta sui grandi appalti: i guai di Mazzi e le intercettazioni
di Alberto Vitucci NESSUN FASCICOLO
LIDO. «Certo che conosco De Santis. E’ sta-
to un mio allievo ad Ancona, è un bravo ra-
gazzo e lo stimo. Ho anche cenato con lui di
recente, al ristorante Donei di via Veneto
Appaltopoli e G8, Procura di Venezia attendista
perché aveva un problema da sottopormi». VENEZIA. La Procura di Da sottolineare come su De Santis e Mauro Della
Venezia non ha chiesto nes- questo aspetto il Procurato- Giovampaola. E’ stata paga-
«Mi ha detto che era molto sun atto ai colleghi di Firen- re Capo di Venezia Vittorio ta quale ricompensa per
preoccupato, non mi ha detto ze riguardante l’inchiesta Borraccetti ha detto che a l’accelerazione del pagam-
di che cosa. Spero che esca al «appaltopoli e protezione ci- Venezia non sono avvenuti mento di avanzamento lavo-
più presto da questa storia». vile». Nonostante Venezia, reati e di conseguenza non ri nel cantiere della Madda-
Patrizio Cuccioletta, presiden- l’appalto del Nuovo Palazzo c’è motivo di aprire fascico- lena in occasione del G8.
te del Magistrato alle Acque e del Cinema al Lido, il Magi- li. Comunque sostiene di es- Inoltre dopo l’aggiudica-
alto dirigente dei Lavori pub- strato alle Acque, Patrizio sere in contatto con la Pro- zione dell’appalto del nuovo
blici, conferma i suoi rappor- Cuccioletta e noti alberghi cura di Firenze per eventua- palazzo del Cinema alla Sa-
DONAGGIO

ti con gli ingegneri romani, fi- del centro storico dove veni- li nuovi sviluppi. caim più di un indagato nel-
niti nei guai per gli appalti vano pagate le tangenti in In realtà a Venezia un rea- l’inchiesta fiorentina, al te-
del G8. Ma esclude che il «fi- «natura», compaiano spesso to si è consumato quando lefono, parla di già tutto de-
lo» dell’inchiesta possa porta- Il Magistrato nell’inchiesta e nei dialoghi l’imprenditore Diego Ane- ciso prima della gara. Addi-
re in laguna. Molti sono i col- alle Acque delle persone poi finite in mone, attraverso un suo di- rittura Fabio De Santis te-
legamenti che emergono dal- Patrizio carcere. Molte altre procu- pendente, ha pagato una me l’esito di un ricorso al
le intercettazioni. Per la pre- Cuccioletta re italiene hanno chiesto di escort perchè s’intrattenes- Tar fatto contro l’assegna-

INTERPRESS
sunta richiesta di denaro da lungamente vederci chiaro su episodi av- se all’hotel Gritti con i due zione e dice: «Se danno ra-
parte della «cricca» del mini- intercettato venuti nelle zone di loro alti funzionari della presi- gione ai ricorrenti qui cade
stero è finito nell’inchiesta mentre parla competenza. denza dei consiglio Fabio tutto». (c.m.)
Alessandro Mazzi, imprendi- degli appalti I lavori per il Palacinema davanti al Casinò
tore veronese, presidente del-
la Grandi lavori Fincosit — cnico». Anche Mazzi respinge zia anche per i lavori di rico- «Spero che si faccia luce al Quando sono partiti i lavori tuiti allo Stato». E il Salaria
che lavora per il Mose alle sdegnato ogni ipotesi: «I so- struzione della Fenice, quello più presto su questa vicen- del G8 e dei 150 anni dell’U- Village? «Ma che ne so, io, abi-
bocche di porto — e vicepresi- spetti su di me sono stupidag- di Giovampaola per i progetti da», scandisce Cuccioletta, an- nità d’Italia io non ero al mi- to all’Eur. So che esiste, non
dente del Consorzio Venezia gini». Ma intanto il suo nome del Lido, palazzo del Cinema che lui intercettato dai finan- nistero. Trent’anni di onora- ci sono mai andato».
Nuova, oltreché consigliere compare nell’inchiesta con e EstCapital. Era collaborato- zieri di Firenze mentre parla ta carriera non saranno spor- Un’inchiesta che affronta
della società per il Passante quella richiesta intercettata re del commissario Vincenzo con De Santis, «non basta que- cati da queste operazioni. Il vari aspetti di appalti e opere
di Mestre e vicepresidente di «50 crediti» fatta dalla Spaziante — che ha provvedu- sto per screditare una perso- ministro mi ha dato un enco- affidati in regime commissa-
della Palomar. «Con Mazzi «cricca». Con Fabio De Santis to a rimuoverlo — e compare na. E’ chiaro che se uno per- mio solenne per la mia atti- riale con i poteri speciali del-
non abbiamo rapporti per sono indagati anche Angelo nell’inchiesta riguardo all’as- de un ricorso qualcosa maga- vità, un altro lo avevo ricevu- la Protezione civile. Un pac-
quanto riguarda il Consor- Balducci, presidente del Con- segnazione dei lavori del pa- ri dice, non è contento. Io De to dalla Presidenza del Consi- chetto d’interventi iniziati in
zio», assicura Cuccioletta, «io siglio Superiore dei Lavori, lazzo del Cinema. «Se perdia- Santis lo conosco bene e lo sti- glio per aver concluso senza parte con la gestione Rutelli,
parlo con il presidente Mazza- l’organo che autorizza tutte mo il ricorso cade tutto il si- mo». E Balducci? «Lo conosco macchie l’operazione delle come le opere per il 150esimo
curati e con l’ingegner Brotto le grandi opere, e Mauro Del- stema», dicono al telefono i dal 1976, l’ho visto a Natale ci Olimpiadi invernali, quando dell’Unità d’Italia. Tra cui il
per quanto riguarda i proget- la Giovampaola. Il nome di funzionari del ministero con siamo fatti gli auguri, ma di ero a Sviluppo Italia, 144 mi- nuovo Palacinema del Lido.
ti da portare in Comitato te- Balducci è associato a Vene- gli imprenditori. tutto il resto non so nulla. lioni di euro investiti e 3 resti- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Ztl di Malamocco, faro dei vigili


Controlli di prima mattina contro i transiti non consentiti
Lido Village, multa all’organizzatore
Prorogato il termine per la messa a norma dei cancelli Danni al verde, sanzioni anche per i titolari della ditta
LIDO. La Polizia municipa- no accesso a giardini e gara- LIDO. Il promotore della di roveti e la gettata di ce- ne dell’area con la rimozione
le eseguirà nuovi controlli al ge interni tra le abitazioni rassegna «Lido Village» e i mento in una zona comun- del cemento, tanto che ora ri-
mattino presto nella zona pe- che si trovano nella porzione proprietari della ditta che que sottoposta a vincolo am- schiano solo una sanzione
donale e in quella sottoposta di borgo antico pedonalizza- eseguì i lavori di allestimen- bientale e in pieno periodo di amministrativa. «E’ la dimo-
a Ztl a Malamocco. Il tutto do- ta. In particolare, era stata ri- to a Cà Bianca se la caveran- nidificazione. strazione che ci avevamo vi-
po le segnalazioni di alcuni chiesta l’installazione di lam- no con una sanzione ammini- La Procura, dopo aver rice- sto giusto — argomenta Cri-
residenti in merito a transiti peggianti in grado di segnala- strativa dopo le denunce scat- vuto a fine luglio la segnala- stina Romieri, delegata pro-
non conformi nell’area pedo- re l’apertura dei cancelli ai tate nei giorni scorsi per i zione, ha successivamente in- vinciale della associazione
nalizzata da parte di autovei- pedoni in transito. Elemento danni al verde provocati in caricato la Polizia municipa- che presentò l’esposto in Pro-
coli. Gli agenti dovranno co- che intende aumentare la si- quell’occasione. le del Lido di eseguire tutte cura — Noi non siamo mai
sì sorvegliare il borgo di Ma- curezza dei pedoni. Qualora La rassegna doveva svol- le verifiche. Queste, hanno stati contrari all’organizza-
lamocco anche negli orari non verranno installati que- gersi la scorsa estate con nu- portato alla denuncia all’au- zione di quell’evento, anzi,
mattutini dei pendolari, ed sti lampeggianti, alla scaden- merosi appuntamenti musi- torità giudiziaria del promo- ma è chiaro che per organiz-
eventualmente sanzionare za dei termini i vigili urbani cali e di intrattenimento, ag- tore dell’evento — che poi di zarlo non si possono danneg-
chi non rispetta le regole im- potranno ritirare il permes- giunti a stand di vario tipo in fatto non è più stato organiz- Cristina giare aree sottoposte a vinco-
poste dalla Municipalità, e so di transito ai residenti zona Cà Bianca. Durante i la- zato — e dei proprietari della Romieri lo ambientale. Altrimenti
che finora hanno creato pa- non in regola. Il tutto mentre vori che prevedevano la siste- ditta incaricata dei lavori a della vanno scelte altre aree dove
recchie polemiche a Mala- si attende che il 31 marzo il mazione dell’area stessa, l’as- seguito dei danni arrecati al- Associazione le condizioni dell’ambiente
mocco. Il decentramento ha Tar esamini il secondo ricor- sociazione Vegetariana Italia- l’ambiente della zona prescel- vegetariana consentano la coesistenza
invece prorogato di un mese so presentato dal comitato na presentò un esposto in ta per l’evento. Questi ultimi con una simile manifestazio-
il termine ultimo per mette- contrario alla Ztl. (s.b.) Procura in merito ai danni hanno immediatamente ne». (s.b.)
re a norma i cancelli che dan- A RIPRODUZIONE RISERVATA arrecati con l’abbattimento provveduto alla risistemazio- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Sì della Salvaguardia al lifting del Gran Viale


Plateatici, parere positivo. «Una siepe contro i parcheggi selvaggi»
LIDO. L’associazione Vive- di dell’anno si trasformano siepe poco invasiva così da
re il Lido ha incassato un pri- perfino in posteggi o in depo- impedire posteggi selvaggi».
mo parere positivo dalla So- siti di materiali. «La volontà Il nuovo plateatico che verrà
printendenza dopo il sopral- è invece quella di armonizza- proposto ai gestori di bar, piz-
luogo eseguito nelle ultime re la visione del Gran Viale, zerie e ristoranti dovrà armo-
ore al Lido e la visione del che resta pur sempre la prin- nizzarsi con stili moderni e Li-
progetto redatto dall’architet- cipale strada del Lido con tut- berty, ed essere in grado di
to Daniele Chiarelli sui nuovi ti i suoi locali e i suoi negozi ospitare anche eventi cultura-
possibili plateatici per il — commenta Antonio De li come mostre o presentazio-
Gran Viale. Il progetto è stato Martino, il presidente dell’as- ni di libri, oltre che risponde-
promosso dal Comune con il sociazione — Questo primo re alle esigenze nel pieno del-
supporto della Municipalità. parere favorevole della So- la stagione turistica con tavo-
Questi hanno incaricato l’as- printendenza ci soddisfa mol- lini e sedie. L’associazione Vi-
sociazione che riunisce i com- to, perchè significa che stia- vere il Lido ha inoltre inten-
mercianti del Gran Viale af- mo lavorando bene. Ora do- zione di organizzare un dibat-
finché scegliesse un architet- vranno essere discussi anco- tito con i candidati presidente
to di fiducia e trovasse nuove ra dei dettagli. Si è infatti no- della Municipalità di Lido e
soluzioni al problema. Com’è tato che potrebbe essere rea- Pellestrina per affrontare le
noto, in Gran Viale si posso- lizzato un gradino tra la stra- tematiche inerenti al commer-
no vedere numerose tipologie da e il plateatico stesso, e vi si cio e al turismo. (s.b.)
di plateatici che in certi perio- potrebbe anche piantare una A RIPRODUZIONE RISERVATA
VMAPOM...............24.02.2010.............21:38:06...............FOTOC24

GIOVEDI’
25 febbraio 2010

18
STUDENTESSA TENTA IL SUICIDIO

Sedicenne a scuola si butta dalla finestra


Non andava bene in alcune materie. Vola dal terzo piano, ma non è in pericolo di vita
di Carlo Mion Sul posto
sono I PRECEDENTI
La fragilità di un’adolescente, l’osservazione degli in- intervenute
segnanti sull’andamento scolastico non troppo positivo
e il clamoroso gesto della ragazza, che riteneva ingiuste
le volanti
della polizia
Si tolse la vita
le osservazioni, è stato un motivo sufficiente per lancia-
si nel vuoto, da sette metri d’altezza.
chiamate
dagli insegnanti
dopo il quattro
La sedicenne è ora ricove-
Durante
appena
avuta notizia in un compito
rata in prognosi riservata al- di quanto
l’ospedale dell’Angelo. E’ suc-
cesso ieri in una scuola supe-
l’intervallo era successo Il volo nel vuoto della
ragazza ricorda molto
riore della città. si è lanciata quello di un altro
La ragazza non è in perico-
lo di vita anche se ha riporta-
nel vuoto studente romano della
sua età, che lo scorso
to numerose gravi fratture e davanti agli occhi anno, in aprile, si è tolto
contusioni. Non è morta ed è la vita gettandosi dalla
la cosa più importante di un atterriti dei compagni finestra della classe dopo
gesto fatto d’istinto per conte- un quattro in un compito
stare in maniera forte quella di greco. La ragazzina
che lei ritiene un’ingiustizia. scolatico della ragazza non madre parla con un altro in- È il terzo piano dell’edificio compagnato la moglie a par- mestrina è stata molto
Ultimo capitolo di una short del tutto positivo. Soprattut- segnante che conferma alla che ospita la scuola. Si allon- lare con gli insegnanti. In po- più fortunata rispetto allo
stories che ha spaccato il cuo- to sul fronte dell’applicazio- signora come l’impegno del- tana dagli altri ragazzi si diri- chi minuti sul posto i sanita- studente romano. Ma
re ai genitori della ragazza, ne della stessa studentessa. la ragazza non sia dei miglio- ge, percorrendo un corri- ri del Suem prestano le pri- anche la cronaca di
ha fatto piangere i compagni Alzi la mano chi nella pro- ri. Nel contenpo la studen doio, verso la finestra che dà me cure. Viene avvertita pu- Venezia e provincia è
di classe e riflettere sul loro pria vita scolastica non ha tessa manifesta all’insegnan- sulla pensilina realizzata per re la polizia. La ragazza cade costellata di episodi del
ruolo, ancora una volta, gli mai rimediato un’osservazio- te che il giorno prima aveva coprire il passaggio di colle- tra il cemento e il prato. Il de- genere. Otto anni fa fece
insegnanti. Ha evidenziato la ne del genere da un insegnan- parlato con la madre, l’insof- gamento tra due edifici della stino vuole che cada prima notizia la morte di un
fragilità degli adolescenti e te? Comunque sia la ragazza ferenza e il disappunto per il stessa scuola. Esce dalla fine- con le gambe che fanno da ragazzino di 17 anni che
la devianza di dover filmare non ritiene corrette le osser- giustizio ritenuto troppo ne- stra, percorre un breve trat- ammortizzatore. Perde san- volò giù da uno dei
tutto che li caratterizza nel- vazioni dell’insegnanto. Co- gativo. E lo fa con i toni che to della parte superiore e poi gue dal volto, ha varie lesio- grattacieli di piazzale
l’era di telefonini e social ne- mincia a viverle come un’in- spesso hanno gli adolescenti. si butta di sotto. La vedono ni e fratture ma rimane co- Leonardo da Vinci. Si
twork. giustizia. Non riesce a meta- E qui scatta un meccanismo decine e decine di ragazzi. scente. Mentre i poliziotti in- stava recando a scuola in
Tutto inizia quando l’altro bolizzarle in maniera corret- incomprensibile per tutti. Molti gridano e piangono, al- terrogano i testimoni, la ra- compagnia di un amico.
ieri la madre della ragazza ta. Ieri mattina la vicenda as- Non per lei che decide di tri filmano col telefonino la gazza viene sottoposta ai pri- Ad un certo punto l’altro
va a parlare con un insegnan- sume toni drammatici. La compiere un gesto eclatante. caduta. Assistono al volo an- mi accertamenti in ospedale. proseguì per andare a
te della figlia. Un colloquio Una punizione al mondo de- che alcuni insegnanti. Chia- E’ ricoverata in rianimazio- lezione, lui entrò
come capita a milioni di geni- gli adulti, degli educatori, du- mano i soccorsi. Tra i primi ne, ma per fortuna non è in nell’edificio e salito una
tori e altrettanti insegnanti. ra. È l’ora dell’intervallo, in a intervenire anche il padre pericolo di vita. decina di piani si gettò di
La prof tratteggia un quadro cortile ci sono tanti ragazzi. della ragazza che aveva ac- A RIPRODUZIONE RISERVATA sotto. Altra storia che
fece parlare le cronache
della Riviera del Brenta,

E’ in rianimazione con molte fratture


riguarda un ragazzo figlio
IN OSPEDALE di noti medici di Dolo. Un
giorno salì sul treno con
All’ospedale con lei, fin da destinazione Udine.
subito, i genitori che l’hanno Prima di raggiungere il
seguita in ogni ambulatorio.
Sono arrivati anche altri pa- Quasi un miracolo, non avrà lesioni permanenti capoluogo del Friuli,
scese in una piccola
renti all’Angelo. Tutti scon- stazione e si buttò sotto l
volti e increduli di quanto ac- l’altra fortuna, la piccola non precisione la prognosi di gua- Per il momento è impensabi- primo treno in transito.
LIGHTIMAGE

caduto. Del gesto della ragaz- ha riportato nessun danno rigione. Di sicuro i tempi di ri- le che gli agenti possano inter- Ci volle parecchie ore per
zina che conoscono come una permanente alla spina dorsa- presa saranno lunghi anche rogarla. È importante che poterlo identificare.
molto sensibile e dai buoni ri- le. Le vertebre sono rimaste se i medici puntualizzano che questo avvenga anche perchè Anche lui un ottimo
sultati scolastici. Mille le do- Il pronto soccorso dell’Angelo lesionte ma il midollo spinale il fisico giovane è reattivo solo lei potrà spiegare il per- ragazzo, bravo a scuola
mande sui motivi di un gesto, non è stato lesionato. La ra- quindi sicuramente accelera chè del gesto. In questo mo- che non sopportava un
che non trovano spiegazioni. va ricoverata in prognosi ri- gazza quindi non rischia defi- la guarigione. La ragazzina mento l’ipotesi più attendibi- periodo di rendimentio
Ma soprattutto i parenti vo- servata. Gli stessi medici dico- cit motori. Ed è l’altra buona non ha mai perso conoscenza le è legata ad un’osservazione scolastico incerto. Come,
gliono sapere come sta. Ci no che è stata fortunata, a dir notizia. Le frattture, comun- e di conseguenza ha patito pa- sul rendimento scolastico che avviene sempre in questi
vuole del tempo prima che i poco. La caduta è avvenuta que, sono diverse come le con- recchi dolori. Ora è sotto l’ef- lei ha ritenuto troppo severa. casi, le spiegazioni
medici si sbilancino per defi- da sette metri di altezza. Per tusioni: sia alle gambe che al fetto di sedativi. C’è inoltre il fatto che la mam- cercate non hanno
nire una prognosi che se pur fortuna l’impatto non è avve- bacino. La tac eseguita alla te- In questi casi è prassi che ma sembra abbia scoperto, at- trovato grandi risposte. E
grave non è tragica. nuto con la testa, ma con la sta non ha evidenziato nessu- la ragazzina venga sentita da- traverso i professori, che la alla fine gli esperti hanno
Alla fine di tac, radiografie parte bassa del corpo. Le gam- na lesione al cervello. Tempo gli agnti che si stanno occu- ragazza aveva iniziato a fuma- concluso sottolineando la
ed esami vari la ragazzina vie- be prima hanno attenuato il due giorni e i medici avranno pando del caso. Infatti è inevi- re sigarette. Ma solo lei sa fragilità di questi
ne trasportata nel reparto di colpo che poi si è scaricato un quadro più completo an- tabile che, avvertito il pm di esattamente il perchè. (c.m.) adolescenti.
rianimazione. Dove ora si tro- sulle vertrebe lombari. E qui che per poter stabilire con turno, sia aperto un fascicolo. A RIPRODUZIONE RISERVATA

La neuropsichiatra Scavo: «Chi fatica a comunicare il disagio rischia di non vedere alcuna speranza»

«Ora famiglia e coetanei dovranno sostenerla»


«Fatti come questi chiamano in l’adolescente ha amici, adulti di ri- rare i ragazzi ad affrontare i pro-
causa la famiglia, la scuola, i coe- ferimento, un insegnante, un fra- blemi della vita. Certo non è faci-
tanei. E la delicatezza di un perio- tello, un genitore a cui può comu- le, ci sono mille difficoltà nella vi-
do di grandi perturbamenti emoti- nicare questo disagio e che lo sup- ta delle famiglie di oggi, ma que-
vi com’è l’adolescenza». Maria porta, riesca a fargli sentire il pro- sto è il compito della famiglia: non
Concetta Scavo, prio sostegno. Ma se questo man- eliminare, ma insegnare ad affron-
«Bisogna evitare neuropsichiatra e
psicoterapeuta,
ca l’adolescente scivola verso uno
stato depressivo. E la depressione
tare gli ostacoli. E poi la scuola:
non deve creare un clima di esclu-
un clima di esclusione commenta così l’e- non espressa si incista, l’adole- sione e mortificazione, specie
pisodio, precisan- scente fatica a comunicare, ad af- quando i ragazzi si trovano in un-
e mortificazione» do comunque di frontare il problema e, alla fine, a ’età vulnerabilissima come que-
non riferirsi al ca- trovare una speranza». Di qui la sta. Anche i coetanei giocano un
so specifico, ma a situazioni ed epi- convinzione che non ci sia via d’u- ruolo importantissimo. Sono pro-
sodi analoghi. «Il luogo e i modi in scita. E, per fortuna, una via d’u- prio loro, infatti, in molti casi “i
cui avvengono i suicidi, in questo scita, in questo caso, c’è ancora. nemici”. O almeno così vengono
caso il tentativo, la dicono lunga «Certo — prosegue la dottoressa percepiti dai giovani più fragili,
— spiega — Il non far bene a scuo- Scavo — A questo punto entrano o quelli che non riescono a farsi ac-
la, se questa è stata la causa scate- rientrano in gioco tutti gli attori. cettare, quelli che vengono emar-
nante, può diventare causa di La studentessa stessa, la sua fami- ginati, non apprezzati».
esclusione, emarginazione. Può glia, la scuola, i coetanei. La fami- (Massimo Scattolin)
non essere un grave problema se glia ha il delicato compito di prepa- A RIPRODUZIONE RISERVATA
VMBPOM...............24.02.2010.............21:38:11...............FOTOC24

la Nuova CRONACA DI MESTRE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 19

STUDENTESSA TENTA IL SUICIDIO

I compagni la riprendono con i cellulari


Un amico ha assistito alla scena: «Ero alla finestra e l’ho vista precipitare nel vuoto»
A fianco conta — ho sentito la polizia
di Marta Artico un’ambulanza che diceva che si è buttata da
del Suem sette metri». La giovane ave-
«Ero alla finestra e l’ho vista cadere nel vuoto proprio di Il 118 va anche un fidanzatino, un
fronte a me, dal secondo piano dell’ala opposta». In mezzo è stato coetaneo di un altro istituto
alla bagarre della ricreazione scolastica molti studenti so- allertato mestrino. «Martedì li ho visti
no rimasti impietriti nel vedere la compagna di classe e di subito insieme — racconta uno stu-
attività scolastiche, precipitare da sette metri d’altezza. e l’intervento dente — erano tranquilli, non
tempestivo sembrava avessero litigato.
è risultato Poi è successo qualche cosa,
C’è chi ha visto un’ombra, lui l’ha lasciata e lei l’ha pre-
chi era più vicino ed è rima- «Che strazio! decisivo
per la ragazza sa molto male». C’è chi tira
sto senza parole. Molti stu- Vogliamo sapere fuori la storia delle sigarette:
denti non se ne sono nemme- «Aveva litigato con la madre
no accorti, perché erano in cosa gli è passato — dice un ragazzo rivolto ad
palestra, in laboratorio, o era-
no già tornati in classe. Poi
per la testa un compagno — che aveva
scoperto che di tanto in tanto
sul posto è arrivata l’ambu- in quel momento» fumava». In classe i docenti
lanza, che ha fatto un po’ di non hanno continuato la le-
fatica ad entrare fino all’inter- zione, hanno cercato di far
no del giardino che si trova parlare i ragazzi di quanto
dal lato opposto rispetto alla successo pochi minuti prima,
strada. I ragazzi appiccicati sae mostrare l’avvenuto. Un padre al cellulare, per raccon- qualcuno l’ha filmata, dovrà sa mettere per iscritto molto di tirare fuori i loro sentimen-
alle finestre dei corridoi sono gesto che ha infastidito il vice- targli cos’era successo duran- vedersela con me. Non era bene, ma anche un pò stanca ti, di farli aprire, di capire il li-
rimasti a guardare da lonta- preside e la dirigente scolasti- te la ricreazione. Cosa abbia una persona che pensavo negli ultimi tempi, forse un vello di shock. «Ci siamo in-
no le operazioni del 118, poi i ca, che questa mattina affron- spinto la giovane a gettarsi avrebbe mai potuto compiere po’ stressata per i risultati. formati sullo stato di salute
docenti hanno cercato di far teranno la questione in aula nel vuoto, forse non lo sa an- un gesto simile, qualcosa de- Amante dei vestiti scuri, un della giovane per rassicurare
rientrare in classe gli studen- magna durante un incontro cora con chiarezza neanche v’essere scattato». A scuola è po’ alla heavy metal. Non cer- gli studenti che continuava-
ti per non disturbare i soccor- convocato per dare informa- lei. Le ipotesi si rincorrono. descritta come una ragazza to una di quelle ragazze che no a chiedere come stava —
si. Eppure c’è chi ha tirato im- zioni ai ragazzi. Nello spazio «Voglio sapere assolutamen- tranquilla e silenziosa che pe- noti subito, ma che impari a spiega un insegnate — C’è bi-
mediatamente fuori il telefo- di pochi minuti, l’episodio ha te cosa le è accaduto — rac- rò se interpellata, sa risponde- conoscere dopo un pò, entran- sogno di dialogo, c’è estrema
nino, per fare qualche scatto fatto il giro dell’istituto. Gli conta un compagno di scuola re a tono. Pronta a seguire le do in confidenza. Uno studen- necessità di parlare, di instau-
della tragedia, anche solo per sms hanno fatto il resto. C’è — deve spiegarmelo, perché lezioni con attenzione, ad ela- te tira fuori il cellulare: «Ho rare legami saldi».
raccontare la storia a casa ca- chi ha chiamato sconvolto il le voglio bene e se per caso borare i pensieri e le idee, che memorizzato i metri — rac- A RIPRODUZIONE RISERVATA

«Ma in inglese aveva appena preso un dieci»


CORSO DEL POPOLO
LE REAZIONI Furto al Pam
Insegnanti Aveva tentato di rubare
alcuni generi alimentari
sotto shock La preside incredula, oggi un’assemblea in aula magna per un valore di 30 euro
nascondendoli all’interno
della federa strappata del-
«Ero nell’ala di fronte a quella dove è accaduto l’inci- cora la dirigente — dopo l’ac- preso 10 nel compito». E c’è la borsetta. Ma M.M., ro-
dente, ho sentito i ragazzi gridare e mi sono precipitato caduto sono rimasti in clas- poi una seconda questione mena del 43 anni, è stata
immediatamente in giardino, quando sono arrivato a se, hanno parlato dell’inci- da affrontare, quella delle fo- notata dall’addetto alla vi-
soccorrere la ragazza c’erano già un insegnante e un col- dente tra loro e con i docenti, to e dei cellulari che — nel gilanza e bloccata. All’ar-
laboratore scolastico con lei». Il vicepreside dell’Istituto cercherò di tranquillizzarli». bene e nel male — tutti han- rivo delle volanti la don-
è ancora sconvolto. Dirigente scolastica e vicepreside Ieri pomeriggio più di qualcu- no con sé, anche in classe. na è stata indagata per
stanno cercando di ricostruire l’evento, che si è svolto no, compresa la preside, si è «Mentre la stavamo soccor- tentato furto di generi ali-
nell’arco di qualche secondo, in una scuola dove di alun- recato in ospedale per assicu- rendo — chiarisce il vicepre- mentari.
ni ce ne sono più di mille. rarsi delle condizioni dell’a- side — mi son voltato un atti-
lunna. L’istituto sa bene che mo ed ho visto che qualcuno TERRAGLIO
Ieri dopo aver contattato il 118, che è arrivato veloce- una volta tornata a scuola, ci stava scattando foto e ripren- Romeno in manette
la famiglia, hanno fornito ele- mente e i genitori che sono sarà un percorso da fare. dendo la scena con il telefoni-
menti alla polizia, cercando andati direttamente in ospe- «Dobbiamo affrontare l’im- no, quando mi son voltato Un romeno di 31 anni è
di aiutare le forze dell’ordine dale. Per fortuna è caduta mediato — prosegue la diri- per rimproverarli son subito stato arrestato dalla poli-
a capire cosa può aver porta- tra il prato, che ha attutito il gente — abbiamo anche una scappati dentro dicendo che zia nella notte tra martedì
to la ragazza a lanciarsi dal- colpo, e il marciapiede». Una commissione sanità, dovre- stavano fotografando i soc- e mercoledì. Gli agenti sta-
la finestra. «Le nostre sono vicenda che ha sconvolto l’i- Un’aula scolastica mo pianificare il rientro e corsi, pertanto non so chi sia vano effettuando un posto
solo ipotesi — spiega — du- stituto. l’accoglienza della studentes- stato». Questo però, è un pun- di controllo in zona Terra-
rante l’intervallo, alle 10.45, i «Domani (oggi ndr) — spie- mo presenti per rassicurar- sa». Sulle motivazioni, l’Isti- to che sarà discusso stamatti- glio quando hanno ferma-
ragazzi possono andare dove ga la dirigente — ho convoca- li». La scuola si rende conto tuto non si esprime. Anche na in aula magna, dove to un’autovettura con a
vogliono, non sono costretti to in aula magna tutti i ragaz- della portata e in primis del- se precisa: «La mamma della verrà chiesto agli studenti di bordo tre cittadini rome-
a restare in classe. Fino a zi alle 8, innanzitutto per l’effetto che può avere dal ragazza era appena stata a se hanno ripreso la loro com- ni. Dal controllo al termi-
che sono stato lì la ragazza è non tenere nascosto quanto punto di vista emozionale su scuola durante l’ora di ricevi- pagna, magari anche solo nale uno dei tre è risulta-
sempre rimasta cosciente, si è accaduto oggi, ma special- studenti poco più che adole- mento, aveva parlato con la senza pensarci, commetten- to destinatario di un prov-
lamentava, ma non ha perdu- mente per far sapere agli stu- scenti un simile gesto. «I ra- docente di inglese, che ci ha do un gesto inconsulto, in vedimento di esecuzione
to i sensi. Abbiamo allertato denti che siamo qui, che sia- gazzi sono scossi — dice an- detto che proprio ieri aveva buona fede. (m.a.) di ordinanza di custodia
cautelare in carcere per
conto dell’autorità giudi-

Ci sono ben quattro indagi-


ni dei pubblici ministeri ve-
Quattro indagini sull’avvocato Bozzone avevano dato incarico a Boz-
zone di recuperare i soldi del
ziaria rumena emesso nel
novembre dal Tribunale
di Galati per furto e ol-
traggio. Il giovane è stato
neziani su altrettanti episodi Il legale è stato sospeso a tempo indeterminato dall’ordine lagunare risarcimento. Il legale aveva accompagnato in carcere
denunciati da clienti sul con- tergiversato per alcuni mesi, in attesa dell’estradizione
to dell’avvocato mestrino se, e porprio di questo hanno penale che disciplinare sono sostenendo che c’erano stati in Romania.
Alessandro Bozzone, che il discussi i componenti del stati due imprenditori, i qua- problemi per riscuotere per-
Consiglio dell’ordine laguna- Consaiglio lunedì sera. Natu- li hanno accusato Bozzone di chè la banca non voleva ade- CENTRO CANDIANI
re presieduto dall’avvocato ralmente, è stato sentito an- essersi trattenuto più di 80 rire spontaneamente e quin- Informagiovani
Daniele Grasso ha sospeso in che l’avvocato Bozzone per mila euro nell’ambito di una di erano stati coinvolti gli uf-
via cautelare e a tempo inde- ascoltare la sua versione dei causa civile nell’ambito del- ficiali giudiziari. Nel novem- «Avere vent’anni. Presen-
terminato nei giorni scorsi. fatti, prima della decisione, la quale il legale mestrino bre dello stesso anno i due te, passato e futuro del
Procedimenti che presumibil- contro la quale il professioni- era domiciliatario di un colle- imprenditori scorprirono servizio Informagiovani».
mente verranno riuniti con sta mestrino può ricorrere al ga di Lecce. Quegli 80 mila che l’istituto di credito aveva Se ne discuterà domani a
quello che conduce il pm Bar- Consiglio dell’ordine nazio- euro sarebbero stati i soldi già inviato un bonifico con la partire dalle 9.30 al Cen-
INTERPRESS

bara De Munari. nale, ma nel frattempo non che la banca, contro la quale cifra alla quale era stato con- tro Culturale Candiani. In
Quarantatre anni, studio può esercitare. Bozzone erano ricorsi i due, era stata dannato ben tre mesi prima, occasione del ventesimo
in piazza Barche, sull’avvoca- avrebbe rivendicato la cor- condannata a pagare con la il 5 agosto 2009. I soldi erano compleanno del servizio
to Bozzone sono arrivate al- rettezza dei suoi comporta- sentenza di un giudice del Il tribunale di Venezia stati depositati in un conto dedicato ai giovani sarà
l’Ordine almeno quattro se- menti nei vari espisodi conte- Tribunale. corrente intestato all’avvoca- l’occasione per guardarsi
gnalazioni per altrettanti stati dai clienti. Poco più di un mese fa, il il conto corrente bancario to di piazza Barche. L’indagi- indietro, alle cose fatte, e
comportamenti indicati co- A sporgere querela per pri- pm De Munari, che coordina del legale mestrino per bloc- ne in questo caso è per appro- per discutere sui progetti
me incompatibili con la deon- mi nei suoi confronti e a far le indagini su questo episo- care il suo patrimonio. I due priazione indebita. per il futuro.
tologia professionale foren- aprire sia un procedimento dio, ha posto sotto sequestro imprenditori, nel luglio 2009, A RIPRODUZIONE RISERVATA
P08POM...............24.02.2010.............20:22:19...............FOTOC24
VMCPOM...............24.02.2010.............20:33:00...............FOTOC24

la Nuova CRONACA DI MESTRE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 21

Approvate le misure per ridurre i costi dell’energia. Oggi il vertice a Roma A Mestre centro off-limits dalle 10 alle 17

Passa il decreto salva-Alcoa Domenica ecologica


Zaccariotto critica
ma per Fusina niente sconti «Blocchi inutili»
di Gianni Favarato Domenica ecologica a Mestre: divie-
to di transito, il prossimo 28 febbraio,
Un’altra giornata col fiato sospeso e sina e la cassa integrazione per i 120 occu- dalle 10 alle 17 nell’area delimitata da
l’angoscia di sentirsi dire — stasera a Pa- pati. Ieri, il Senato ha approvato il decre- tangenziale, raccordo autostradale
lazzo Chigi all’ennesimo vertice — dai di- to legge «salva Alcoa» che permetterà di compresa tra l’uscita Marghera e il ca-
rigenti di Alcoa che le garanzie offerte abbassare la bolletta elettrica ad aziende valcavia di Marghera, dalla Sr 11 e da
dal Governo sui costi dell’energia «non «energivore» come Alcoa, ma solo nella via Martiri della Libertà, da via Orlan-
sono sufficienti» e, di conseguenza, an- fonderia di Portovesme, in Sardegna. Per da nel tratto tra gli svincoli a San Giu-
nunciare la fermata della fonderia di Fu- Fusina resta tutto da vedere. liano e l’innesto alla Sr 14 in via Marti-
ri della Libertà. Lo prevede un’ordi-
Nel giro degli ultimi due nanza firmata ieri dal dirigente del set-
mesi ci sono stati altri tre tore Mobilità e Trasporti.
vertici con la multinazionale «I blocchi del traffico sono inutili se
dell’alluminio come quello fatti a macchia di leopardo. Io preferi-
che si tiene oggi a Palazzo sco gli interventi strutturali e tecnici
Chigi. «Speriamo che questa su autoveicoli e impianti di riscalda-
sia la volta buona — hanno mento». La presidente della Provincia
commentato ieri i delegati Francesca Zaccariotto interviene con
sindacali di Fusina in parten- queste parole sull’iniziativa di domeni-
za per Roma — le garanzie ca. Nei giorni scorsi è stata ufficializza-
che Alcoa chiedeva ora ci so- ta la messa a bilancio di 90mila euro
no e l’azienda non più alibi e per la trasformazione a metano/gpl de-
scuse per ulteriori rinvii». gli impianti di alimentazione delle au-
Alcoa, già dalla fine dell’an- to. «Si pensi poi ai tetti degli edifici sco-
no scorso — dopo la condan- lastici o a terreni demaniali — ricorda
na, con una multa di 300 mi- Zaccariotto — Se si mettessero pannel-
lioni di euro, comminata dal-
la Commissione per le illeci-
Le norme «bipartisan» approvate ieri al Senato li fotovoltaici si produrrebbe in modo
pulito buona parte dell’energia neces-
te agevolazioni sulla bolletta si possono applicare solo in Sardegna e Sicilia saria per il riscaldamento». Con il Co-
energetica avute in Italia ne- mune (assessorati alla Mobilità e al-
gli ultimi cinque anni — ave- Per la fonderia veneziana restano le incognite l’Ambiente) è attivo il tavolo tecnico
va annunciato e poi «congela- per il lavaggio delle strade nelle vici-
to» la decisione di voler fer- natori, sia del centrosinistra ropea», ma che ha ancora il ctor», attraverso l’adesione nanze di scuole, ospedali, case di ripo-
mare le sue fonderie e mette- che del centrodestra, che limite di validità solo per i Un recente ad un apposito bando di Ter- so: «è lo strumento più efficace per
re i lavoratori in cassa inte- hanno approvato il decreto prossimi tre anni e con effet- corteo na a cui però Alcoa non ha combattere le polveri sottili» commen-
grazione, sia in Sardegna legge «salva Alcoa», ripulito ti immediati solo nella «Isole di protesta ancora aderito. Ma non è ta la presidente della Provincia. La
che a Venezia. «Adesso ci so- dagli emendamenti che ri- maggiori» e in particolare in degli operai chiaro se e che tipo di «scon- quota spettante alla Provincia del bolli-
no tutti gli elementi perché schiavano di comprometter- Sardegna dove Alcoa ha la dell’Alcoa to» riuscirà ad ottenere Al- no blu (1,5 euro su 15) sarà destinata a
Alcoa prenda atto che la cor- ne la sua applicabilità. Un sua seconda e più grande fon- di Fusina coa nella fonderia di Fusina buoni per i park scambiatori. Utilizzan-
nice di regole e dei prezzi del- decreto che — secondo il Go- deria in Italia. Per le altre re- in via Righi che è molto più piccola di do i finanziamenti regionali si pensa
l’energia elettrica che trova verno italiano — «stavolta gioni italiane, Veneto com- e l’interno quella sarda e necessita di poi alla sostituzione dei vecchi pul-
in questo Paese è cambiata», passerà, senza problemi, al preso, c’è la possibilità di uti- di una fonderia forti investimenti. lman con nuovi mezzi a metano o co-
hanno commentato ieri i se- vaglio della Commissione Eu- lizzare lo sconto «intercone- d’alluminio A RIPRODUZIONE RISERVATA munque omologati Euro 5. (m.sca.)

Lunedì il Comitato Primo marzo LAURENTIANUM


Dopo le assemblee nei luoghi di lavoro si comincia oggi con Fiom, Fp, Filt e Flc

Immigrati in piazza Ferretto


Stranieri e lavoro
«Stranieri, ladri di lavo-
ro?» Se ne discuterà oggi
Cgil, al via la stagione dei congressi
Non faranno la spesa, non alle 18 al Laurentianum Al via i congressi dei sinda- che degli edili della Fillea, a
telefoneranno, non spediran- in piazza Ferretto presen- cati di categoria della Cgil partire dalle 9, presso la Ca-
no i soldi a casa. Chi può non tando il libro «Ladri di la- provinciale. Oggi partirà un mera del Lavoro, in via Cà
manderà i figli a scuola e voro» (Ananke edizioni, periodo di convegni delle ca- Marcello. Infine, il primo e il
non andrà a lavorare. E’ un Torino 2009). tegorie che finirà martedì 2 2 marzo, sarà la volta dei pen-
vero e proprio sciopero dei marzo. Poi si passerà al con- sionati dello Spi che si riuni-
consumi quello che i migran- ORDINE DEI MEDICI vegno della Camera del Lavo- ranno all’hotel Russott di
ti metteranno in atto lunedì. Testamento biologico ro metropolitana che si terrà San Giuliano. I lavoratori
BIANCHI

Ma la protesta contro la ne- il 4 e il 5 marzo all’hotel La- del settore agroalimentare


gazione dei diritti, la preca- «La discussione sul testa- guna Palace, in viale Anco- della Flai, invece, terranno il
rietà, il razzismo, l’emargina- Un’iniziativa del comitato mento biologico nel consi- na. A maggio (dal 5 all’8), loro convegno il 2 marzo nel-
zione, si trasformerà in festa glio comunale di Vene- poi, si terrà il convegno na- la sede regionale della Cgil,
nelle piazze. In piazza Ferretto lunedì alle 17 il Co- zia». Se ne farà il punto og- zionale a Rimini. Ma tornia- in via Peschiera.
BIANCHI

mitato Primo Marzo di Venezia (che raccoglie ol- gi alle 20.30 nella sede del- mo alle categorie del Vene- Il denso periodo di congres-
tre 50 associazioni anti-razziste) propone un pome- l’Ordine dei medici in via ziano. si è stato preceduto, come di
riggio di musica e danze dal mondo, al quale, oltre Mestrina 86. Alla tavola Il calendario partirà oggi Iscritti Cgil a una manifestazione consueto, dalle assemblee
ai migranti, sono invitati a partecipare vecchi e rotonda parteciperanno per la Funzione pubblica (al nei luoghi di lavoro. Viste le
nuovi cittadini, studenti, lavoratori stagionali, pre- don Dino Pistolato (Cari- teatro comunale di Noale), la Domani alle 9, invece, sarà gravi crisi che sta vivendo in
cari, docenti universitari, genitori, bambini. Il sim- tas), Cesare Campa (Pdl) e Flc (al centro Candiani), la il turno dei chimici della Fil- questo momento il comparto
bolo della giornata è il colore giallo. L’iniziativa Felice Casson (Pd), Salva- Filt (al Terminal passeggeri cem, presso la sede regionale industriale è prevedibile che
denominata «Un giorno senza di noi» viene intro- tore Ramuscello e Davide del Porto di Venezia) e la della Cgil in via Peschiera, saranno particolarmente te-
dotta domani alle 17.30 nell’aula Magna dello Iuav Roncali (Ordine dei medi- Fiom (al centro servizi della interverrà il segretario nazio- si i congressi dei chimici del-
ai Tolentini e venerdì dalle 18.30 al Rivolta dove so- ci). Provincia in via Forte Mar- nale Alberto Morselli. Sem- la Filcem e dei metalmeccani-
no programmate due proiezioni. (g.cod.) ghera). pre domani, sarà il turno an- ci della Fiom. (mi.bu.)

E’ partita ieri sera la cac-


cia al biglietto per l’Heine-
ken Jammin’ Festival in pro-
Heineken, un evento gratuito per 30mila Giuliano. «Il nome di Liga-
bue non è mai stato conside-
rato — continua Venturini
gramma a luglio al parco
San Giuliano. I biglietti per Partita la vendita dei biglietti per i grandi concerti dal 3 al 6 luglio — E questo per il semplice
fatto che il Liga ha già due
assistere, dal 3 al 6 luglio, al date fissate a Padova». E poi,
meglio del rock internaziona- L’HJF, comunque, non la Municipalità di Mestre — com’è noto, il rocker di Cor-
le si potevano acquistare, su sarà solo spettacolo a paga- Ma saranno un evento e un reggio non fa certo carte fal-
Internet, già dalle 21 di ieri mento. Gli organizzatori di nome in grado di catturare se per suonare sui palchi già
sul circuito Ticket One. Live Nation stanno infatti 25-30mila persone». Dal 7 al calcati da Vasco Rossi, il
Dalle 9 di oggi gli stessi po- pensando a un grande even- 10 luglio si punta anche a or- grande protagonista italiano
tranno invece essere acqui- to collaterale (ancora coper- ganizzare una mostra-merca- dell’edizione 2008 dell’HJF.
stati nei punti vendita, riven- to da riserbo), mentre il Co- to dedicata alla musica: si Considerati gli eventi prin-
ditori autorizzati e sistemi di mune sta lavorando a una se- sta lavorando, anche se i tem- cipali (dal 3 al 6 luglio) e quel-
LIGHTIMAGE-BERTOLIN

vendita Ticket One, Lottoma- rata gratuita che avrà come pi sono ristretti. li collaterali (fino al 10 lu-
tica, Teleart, Verona Box offi- protagonista un grande arti- Smentite le «leggende me- glio) il parco resterà chiuso
ce, Charta, Booking show, sta, quasi certamente italia- tropolitane» che qualche me- al pubblico per almeno due
Nuovo Box office Firenze, no. «Il nome non è ancora se fa davano Ligabue tra i settimane.
Circuito Green Ticket Orbis, stato deciso — spiega Massi- protagonisti della grande (Massimo Scattolin)
Unicredit e Zenith Friuli. mo Venturini, presidente del- kermesse al parco di San Il maxi schermo dell’Heineken Jammin’ Festival A RIPRODUZIONE RISERVATA
VMHPOM...............24.02.2010.............20:31:34...............FOTOC24

22 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 MESTRE CHIRIGNAGO-GAZZERA-FAVARO la Nuova

Boom demografico Favaro. Un’azienda agricola dismessa


Centro servizi del Bosco
Scuole e ufficio postale Boraso ha un’alternativa
FAVARO. C’è un emendamento a bi-

sono diventati stretti lancio votato per acquistare un’azien-


da agricola da adibire a Centro servi-
zi del Bosco. Per Boraso è una soluzio-
ne immediata e a portata di mano. L’e-
mendamento è stato proposto dallo
Chirignago e Gazzera a quota 23.700 abitanti stesso presidente del consiglio comu-
nale: l’immobile costerebbe un milio-
Nuovo istituto a Trivignano e plessi da ampliare ne e 200 mila euro. «Lo stabile del for-
te che l’Istituzione Bosco e Grandi
di Maurizio Toso parchi vorrebbe chiedere al Demanio
è in pessime condizioni — spiega Bo-
CHIRIGNAGO. Crescono Chiri- la situazione demografica: la cre- raso — Questa soluzione invece risol-
gnago e Gazzera. E con loro cre- scita è la costante degli ultimi verebbe il problema perché non ci so-
scono anche i problemi che chi go- tempi, un aumento di popolazione no restauri da fare: è sufficientemen-
vernerà il territorio nei prossimi che porta richieste di servizi. Per te grande e attorno ci sono 5 ettari
5 anni dovrà affrontare e cercare inquadrare meglio la situazione è che andrebbero all’Istituzione, ricon-
di risolvere. Il punto di partenza è bene partire dai numeri. giungendosi con il Bosco. Sperare che
si sblocchi il Forte è utopia, questa è
Al 22 febbraio 2010 (fonte due passi dalla sede istituzio- tra via Miranese e via Oria- Il municipio con la sede attuale. Nuovi un’occasione da cogliere perché lo sta-
del servizio statistico del Co- nale di piazza San Giorgio: go, strada quest’ultima che di Chirignago abitanti, poi, comportano an- bile è fruibile e acquisibile».
mune) nel vecchio territorio qui i nuovi residenti previsti necessita di una seria manu- con l’aumento che ricadute sul sistema sco- L’azienda dismessa si trova lungo
del quartiere Chirigna- sono 445. C’è poi un dato che tenzione. Stessa situazione della lastico. Tanto per fare un la via, poco dopo il forte: in passato è
go-Gazzera vivevano 23.709 è difficile quantificare, quel- per via Mattuglie, dove la popolazione esempio, pare che la scuola stata nel mirino dell’Istituzione, per-
persone. È un dato che con- lo dei nuovi residenti collega- realizzazione dell’insedia- sopporterà elementare di Asseggiano, ché all’interno c’era una sorta di depo-
ferma la tendenza di crescita ti a edifici realizzati da priva- mento abitativo porterà alla un carico quella che rischiava di scom- sito di camion. Oggi il sito è abbando-
già registrata nel 2009, quan- ti, tipologia molto diffusa, ve- costruzione di una nuova di pratiche parire perché non c’erano nato. «A marzo 2009 — spiega il Cda
do si viaggiò a una media di di il caso di via Monico, late- strada di collegamento con superiore alunni sufficienti a formare dell’Istituzione — abbiamo individua-
circa 100 nuovi abitanti ogni rale di via Asseggiano. A via Perlan. Qui, però, spunta all’attuale una classe prima, in futuro to negli spazi di Forte Cosenz l’area
mese. Questo è il presente, fronte di questo grande incre- uno dei casi emblematici del- dovrà essere potenziata per dedicata per realizzare il Centro visi-
c’è poi da tenere presente il mento demografico, le diffi- la questione servizi, ovvero far fronte all’arrivo di nuovi tatori. Se esiste un’Istituzione il Co-
futuro prossimo. Gli altri nu- coltà da affrontare sono lega- quello dell’ufficio postale di alunni. E lo stesso dovrebbe mune dovrebbe anche ascoltarla. Noi
meri da prendere in conside- te soprattutto alla viabilità, via Calucci, già ritenuto ina- succedere a Chirignago, tan- ci siamo basati sull’immediatezza e la
razione, infatti, riguardano i ai servizi e alla scuola. Sotto datto in relazione alla popola- to che la Municipalità già am- fattibilità. La soluzione di Boraso non
due insediamenti abitativi di il primo punto di vista, va ri- zione attualmente residente. mette che non basta pensare ci sembra adeguata per la spesa: oltre
prossima realizzazione, quel- cordato che la realizzazione La municipalità di Chirigna- a costruire la nuova scuola un milione, denaro - tra l’altro - non
lo di via Mattuglie alla Gazze- del nuovo insediamento abi- go-Zelarino ha già chiesto di Trivignano ma bisogna an- immediatamente disponibile, e altri
ra (previsti più di 400 abitan- tativo di Chirignago dovreb- una nuova sistemazione per che pensare a ingrandire i soldi per il restauro».
ti) e quello nelle vicinanze di be portare, finalmente, alla le Poste della Gazzera, per il plessi presenti a Chirignago. (Marta Artico)
via Marziana a Chirignago, a costruzione di una rotatoria momento però si va avanti A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

Cipressina. L’auditorium di via Ciardi polo culturale


ZELARINO
CIPRESSINA. Un program-
ma di iniziative ambizioso,
nato dalla collaborazione e
«Lippiello», un pieno di iniziative ni colleghi del poliziotto mor-
to in servizio.
Tre i filoni di sviluppo del-
Incontro pubblico
Una Grande Città, la lista che sostie-
ne Alfredo Scibilia sindaco, organiz-
dal confronto tra municipa-
lità e un gruppo di associazio-
ni attive sul territorio. Ecco-
lo il carnet di eventi in cartel-
con cinema, musica e teatro la programmazione: oltre a
quello legato al cinema ci sa-
ranno il musicale e quello le-
gato al teatro e agli incontri.
za oggi un incontro pubblico in pro- lone fino a giugno all’audito- Tra le manifestazioni in car-
gramma alle 18.30 nella sede munici- rium Antonio Lippiello di tellone la terza edizione di Ci-
pale di Zelarino per illustrare le li- via Ciardi, operazione che ri- prelab (13, 20, 27 marzo e dal
nee programmatiche. sponde a strategie ben preci- 3 al 10 aprile), le Giornate del
se: trasformare l’auditorium Mare (30 aprile e dal 7 al 14
TRIVIGNANO non solo in un contenitore maggio) e le iniziative legate
per tutta la Municipalità ma alla Festa della Donna. Soddi-
Guida all’ascolto anche in un punto di riferi-
mento per tutte le attività
sfazione grande anche per le
associazioni coinvolte, ovve-
Inizia oggi, nella sala Carretta, il cor- culturali della Terraferma. ro Sette Nani, Settimo Bina-
so di «Guida all’ascolto della musi- Il calendario di appunta- rio e Arci Saffo, per un audi-
ca», iniziativa riproposta per il terzo menti è stato presentato ieri torium di via Ciardi destina-
anno e organizzata dall’associazione nella sala consiliare di via to a essere un punto di riferi-
culturale Stella Polare. Le lezioni Zuccarelli, a Zelarino, pre- mento non solo fino a giugno
(dalle 20.30 alle 22) saranno tenute senti la presidente di Chiri- ma per tutto il 2010. È già
dal professor Bortolato. gnago-Zelarino, Maria Tere- pronta, ma non è stato possi-
sa Dini, e il dirigente munici- bile deliberala vista la prossi-
TRIVIGNANO pale del settore cultura, Al- ma scadenza elettorale che
fredo Rispoli, oltre ai rappre- interessa anche la municipa-
Serata sulla montagna sentanti delle associazioni
che hanno un ruolo attivo e L’auditorium di Marco Risi che racconta la snoderanno attorno a un te-
lità di Chirignago-Zelarino,
un’altra serie di iniziative
Domani nella sala San Marco (ore fondamentale in tutta l’ope- Lippiello storia di Giancarlo Siani, ma comune, quello della lega- culturali alla struttura della
20.45) Francesco Carrer e Luciano razione. La serie di iniziative di via Ciardi giornalista precario assassi- lità, tanto che la sera della Cipressina, il tutto per una
Dalla Mora parlano sul tema «Escur- in cartellone in via Ciardi ini- nato dalla camorra per le proiezione di «Fortpasc» al- spesa complessiva di 13.000
sioni invernali a tallone libero - fasci- zia sabato 27 febbraio con la sue inchieste scottanti. Una l’auditorium di via Ciardi sa- euro fino alla fine dell’anno
no di una disciplina di altri tempi». proiezione, alle ore 21, del scelta non casuale, visto che ranno presenti sia la vedova in corso. (m.t.)
Ingresso libero. film «Fortapasc», la pellicola le varie manifestazioni si di Antonio Lippiello, sia alcu- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Municipalità di Chirignago. Il centrodestra candida a presidente il leghista Stocco


Favaro riflette sulla Shoah
Centrosinistra, Ordigoni in prima fila stata «assegnata» al Pd, con-
siderato che oltre all’ipotesi
Rosteghin, già delegato al Bi-
Stasera incontro all’auditorium
CHIRIGNAGO. Continuano ferroviere e dirigente della si- lancio, era sempre in piedi FAVARO. Favaro riflette sulla Shoah. La Municipalità, in
le sorprese a Chirignago-Ze- gla sindacale Orsa. Gli stessi quella di una ricandidatura collaborazione con l’associazione Nazionale Venezia Giulia e
larino in vista delle elezioni vertici cittadini dell’Udc am- di Maria Teresa Dini, a suo Dalmazia e l’Università della Terza Età di Mestre, ha deciso
per il rinnovo del consiglio mettono che si tratti di una tempo eletta presidente quan- di organizzare due incontri di approfondimento storico che
municipale. Se per la corsa possibilità nel gioco di distri- do era in forza ai Verdi ma si terranno all’auditorium Sbrogiò, in via Gobbi 19 a Favaro.
alla carica di presidente sem- buzione delle candidature al- poi passata nel corso del 2009 Questa sera alle 20.45 è in programma la prima puntata, dal
brava certo lo schema candi- le presidenze municipali al- al Pd e sostenitrice della mo- titolo «Lo sterminio degli ebrei, conferenza dibattito sulla
dato Pd per il centrosinistra l’interno del fronte che so- zione Franceschini. E anche Shoah» a cura di Leonardo Sautariello, docente di Storia al-
e candidato Pdl per il centro- stiene alla carica di sindaco guardando verso il centrode- l’Università della Terza Età di Venezia. Si tratta di un mo-
destra, con un possibile con- Giorgio Orsoni. E anche al- stra non mancano le sorpre- mento di riflessione dedicato a grandi e piccoli.
fronto tra Emanuele Roste- tre fonti ben informate assi- se. Tramontata la candidatu- Venerdì prossimo, 5 marzo, sempre alla stessa ora, si terrà
ghin e Alessandro Babato, curano che se l’accordo sul ra Babato, la Lega è riuscita invece «Oltre il silenzio, eventi che portarono all’esodo giulia-
ora la prospettiva è differen- ga. Per quanto riguarda il suo nome non è cosa fatta, a spuntarla, tanto da presen- no-dalmata» a cura di Alessandro Cuk (presidente dell’asso-
te, ovvero quella di un testa centrosinistra, infatti, da poco ci manca. La sorpresa tare Stefano Stocco alla presi- ciazione giuliano dalmata veneta) e Antonio Zett (consigliere
a testa tra un nome espresso qualche giorno gira il nome maggiore, però, è il fatto che denza. (m.t.) nazionale Anvgd), serata dedicata nello specifico al Giorno
dall’Udc e un altro dalla Le- di Ezio Ordigoni (nella foto), Chirignago-Zelarino non sia A RIPRODUZIONE RISERVATA del Ricordo. (m.a.)
VMGPOM...............24.02.2010.............20:33:22...............FOTOC24

la Nuova MESTRE MARGHERA-MALCONTENTA GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 23

MARGHERA Malcontenta. Rifiuti da smaltire


«No all’ampliamento
Due anni e 8 mesi al pedofilo dell’impianto Alles»
MALCONTENTA. Contro il centro
Cameriere abusò più volte del figlio della coppia che lo ospitava di smaltimento dei rifiuti pericolosi
a Fusina si esprime l’associazione
Salvaguardia di Malcontenta con il
suo presidente Paolo Nazzari. «Non
può essere assolutamente avallata
MARGHERA. Due anni e ot- sa che non andava, infatti, il da parte della dirigenza politica co-
to mesi di reclusione. A que- padre del piccolo di 9 anni munale, provinciale e regionale —
sta pena è stato condannato, aveva deciso di andare a fon- spiega — la richiesta della Alles di co-
con lo sconto di un terzo con- do della questione. Aveva stituire un polo per il trattamento di
cesso a chi chiede il rito ab- pensato di tenere sotto stret- oltre 300.000 tonnellate annue di ri-
breviato facendo risparmia- to controllo l’ospite e aveva fiuti industriali a Malcontenta. È ver-
re tempo allo Stato, dal giudi- aspettato il momento oppor- gognoso che dopo 50 anni di discari-
ce veneziano Domenico Gal- tuno per venire allo scoper- che selvagge nel territorio, di ammor-
lo il 29enne bolognese Danilo to. E, in una giornata che bamento dell’aria in quanto nel 90%
Minoccheri, che a Marghera avrebbe voluto dimenticare, dei casi il flusso dell’aria va da Est
era ospite a pagamento di si era trovato a sorprendere verso Sud-Ovest investendo la popo-
una famiglia di stranieri. Do- l’ospite proprio mentre stava lazione di Malcontenta, si voglia con-
veva rispondere di aver ap- per compiere atti sessuali tinuare a percorrere questo deleterio
profittato sessualemente del con il figlio nella sua stanza. piano industriale. La cittadinanza do-
figlio, di appena nove anni, A quel punto non aveva per- po mesi di accanita discussione e con
della coppia. so tempo. sofferta decisione ha accettato il pro-
I fatti risalgono al mese di Si era rivolto subito agli getto del Vallone Moranzani creden-
febbraio dello scorso anno. agenti del commissariato di do che lo scempio del territorio fosse
Lavoratore occasionale nel Marghera. Per cercare con- concluso. Il progetto infatti prevede,
settore della ristorazione a ferme, gli investigatori, sep- oltre allo stoccaggio dei fanghi, an-
Venezia, avrebbe approfitta- pur con tutta la delicatezza che l’interramento degli elettrodotti
to dell’amicizia del suo ospi- necessaria e gli strumenti e lo spostamento della S. Marco Pe-
te. E senza alcuna remora, to in carcere a Santa Maria La violenza straniera. Si tratta di cittadi- messi a disposizione per que- troli. Si è accettato l’insediamento
per mesi, avrebbe abusato Maggiore. Minoccheri dove- sui bambini ni regolarmente residenti in sti casi, hanno dovuto senti- delle Autostrade del Mare purché ci
sessualmente del figlio di va rispondere di atti sessuali si consuma Italia, che lavorano nel no- re più volte il ragazzino. In- fosse una nuova viabilità. Abbiamo
quest’ultimo. A coglierlo in su minorenne e corruzione spesso stro comune e che per arro- terrogatori «protetti», dun- ritenuto quindi che il futuro di Vene-
flagrante è stato proprio il di minorenne, due reati pe- in casa tondare avevano affittato la que, con l’adeguato supporto zia, di cui Malcontenta è parte inte-
padre del bambino. Una sce- santissimi. Approfittando stanza al gio- di specialisti e psicologi, ma grante, fosse nella logistica e nella
na raccapricciante a cui è se- del suo ascendente sui bam- vane came- che sicuramente hanno la- portualità e non nel conferimento
guita la denuncia da parte
dell’uomo. Il 29enne, che nel
bini, tra l’altro, avrebbe an-
che convinto il fratello della
Il padre del ragazzino riere, che
aveva trova-
sciato il segno. Ma non si po-
teva fare altrimenti. Secondo
nel suo territorio di merci pericolose
e nocive. Dover discutere di un ulte-
frattempo era tornato a Bolo- giovane vittima, anche lui aveva scoperto to un’occupa- quanto emerso dalle successi- riore insediamento, a non più di 200
gna, era stato rintracciato un ragazzino minorenne, a zione in lagu- ve indagini coordinate dal metri in linea d’aria da Malcontenta,
nel capoluogo emiliano dagli non raccontare nulla ai geni- l’uomo in flagrante na per alcu- pubblico ministero di Vene- di uno stabilimento, un inceneritore
investigatori della Squadra tori. ni mesi. zia Emma Rizzato, l’uomo, per il trattamento di rifiuti prove-
mobile di Venezia in collabo- Il cameriere bolognese era Nel dicem- nei mesi precedenti, avrebbe nienti da chissà dove, fa venire la pel-
razione con il commissariato stato ospitato per alcuni me- bre 2008, il bolognese era sta- più volte abusato del bimbo. le d’oca. Sì allo sviluppo della portua-
di Marghera e i colleghi del- si, nell’arco dell’ultimo an- to colto in flagrante. Dopo (Giorgio Cecchetti) lità no all’inceneritore». (a.ab.)
la Mobile bolognese. Era fini- no, nella casa della famiglia aver intuito che c’era qualco- A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

La corsa alla poltrona di presidente della Municipalità: veto sulla riconferma di Panciera

MARGHERA. Ancora incer-


tezza sul candidato del cen-
trosinistra (allargato all’U-
dc) per le elezioni della Muni-
Il centrodestra punta su Mattiello
cipalità anche se ora il nome Nello schieramento opposto il più accreditato è il verde Dal Corso
più accreditato è quello del
verde Flavio Dal Corso. Cir- Da sinistra Bruno Polesel, vicepresiden- una certezza c’è: il candidato
colano anche voci su una pos- Giorgio te uscente della Municipalità presidente sarà Giorgio Mat-
sibile candidatura di Rifonda- Mattiello e delegato alla Cultura. Il no- tiello, pensionato, già diretto-
zione comunista, leggi Rena- candidato del me è stato deciso l’altro ieri re della Società autostrade
to Panciera, presidente centrodestra con una votazione interna al Padova e Venezia, ex demo-
uscente, o Massimo De Gran- Flavio partito che ha visto prevale- cristiano e a suo tempo vici-
dis, veneziano, proveniente Dal Corso re Polesel (18 voti) su Carla no all’Udc, rappresentante
dall’Arci. Della candidatura e Bruno Urlando, portavoce della de- del mondo del volontariato.
di Panciera si dice persino Polesel legazione di zona di Ca’ Emi- La sua candidatura ha crea-
che sarebbe appoggiata dal liani (12 voti), e Valdino Ma- to un po’ di mal di pancia per-
sindaco Massimo Cacciari rangon, delegato ai Lavori ché passata sulla testa dei
anche se al momento sembra pubblici (5). «Rivendichiamo consiglieri uscenti dello
un’ipotesi molto debole: du- la necessità di esprimere un schieramento berlusconia-
rante le riunioni della coali- accordi in corso al tavolo co- to del Pd, visto che il partito turini), Favaro (Ivano Berto) candidato — sostiene Antoni- no. Ora si tratta di vedere se
zione territoriale sono molte, munale del centrosinistra, in più importante della coalizio- e Lido (Gianni Gusso), se si no Cossidente, coordinatore i due poli riusciranno ad evi-
infatti, le forze politiche che cui sarà decisa la spartizione ne punterà su altri territori. scenderà a due allora il Pd del Pd margherino — per il tare spaccature pesanti in vi-
hanno posto un vero e pro- dei candidati presidenti della In caso di tre candidature su chiederà Mestre e Venezia. I ruolo fondamentale avuto in sta di sabato, termine per le
prio veto sul suo nome. Sono coalizione. Di certo pare qua- sei, ai democratici dovrebbe- democratici margherini però questi anni a Marghera». presentazioni delle liste.
queste le possibilità che si si impossibile che a Marghe- ro andare le candidature di non ci stanno e pur senza Nello schieramento di cen- (Michele Bugliari)
stanno aprendo, in base agli ra possa esserci un candida- Mestre centro (Massimo Ven- grandi speranze sostengono trodestra, invece, almeno A RIPRODUZIONE RISERVATA
VD1POM...............24.02.2010.............20:33:14...............FOTOC24

24 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 PAGINA APERTA la Nuova

lare e brillante, con un roseo


40xVenezia futuro dinnanzi a sé. Viveva
in via Ottava Presa, insieme
e le elezioni al padre, al fratello più picco-
lo, alla zia e ai nonni.
È notizia di queste ore: nu- Per questo, crediamo sia industriale, economico, cul- una chance in più per l’asso- Diceva don Aldo nell’ome-
merosi iscritti a 40xVenezia auspicabile che una sempre turale innovativo e non più ciazione per avere - all’indo- Ciao Valentino lia nel febbraio 2007: «Quella
si sono candidati alle prossi- maggiore e numerosa squa- solo passiva meta turistica. mani del responso delle urne vita che anche Valentino ha
me elezioni amministrative dra di amministratori possa Oggi ci sono moltissimi as- - interlocutori trasversali e Costantina voluto vivere, fino a quando
per il Comune di Venezia, avere una formazione o un sociati e simpatizzanti che si agli schieramenti, ma che tutto si è interrotto, si è spen-
correndo per partiti e liste orientamento fortemente le- sono candidati in liste diffe- condividano, capiscano ed In occasione dello scorso to. Davanti a noi ora c’è un
che si presentano in maniera gato a 40xVenezia, in quanto renti per ideologia, program- appoggino le nostre istanze e San Valentino noi familiari, mistero senza risposta. Va-
autonoma o che appartengo- contribuirebbe a diffondere mi ed appartenenza negli i nostri valori. parenti e amici ricordiamo lentino amava la vita: ci do-
no ai due maggiori schiera- l’idea di una Venezia città schieramenti nazionali e lo- Claudio Paggiarin Valentino e sua nonna Co- mandiamo perché ha voluto
menti in campo. del futuro animata da una co- cali: speriamo siano una ve- presidente associazione stantina. Valentino veniva distruggerla. La vita non è
Riteniamo che sia naturale munità vivace, possibile polo ra opportunità per la città e 40xVenezia descritto come un ragazzo so- un problema da risolvere,
- dopo un percorso di due an- ma un’esperienza da vive-
ni e mezzo - che molti degli re». In quei giorni la nonna
aderenti a 40xVenezia si sen- L’INTERVENTO Costantina, distrutta, nel do-
tano pronti per intraprende- lore, continuava a ripetere

Il congresso Cgil occasione di democrazia anche per i pensionati


re la via verso una partecipa- che avrebbe raggiunto il suo
zione attiva all’interno del- Valentino, un angelo tra gli
l’amministrazione, per rag- angeli.
giungere quella «stanza dei La stampa si interessò pa-
bottoni» alla quale abbiamo di Vladimiro Carlon (*) recchio di quel tragico even-
rivolto e rivolgiamo le no- to, un diciottenne che decide
stre istanze. n congresso è un mo- gioranza e minoranza e che zo al giorno e dura già da 8 per statuto è organo dirigen- di togliersi la vita. Di colei
L’associazione 40xVenezia
è, infatti, nata con il preciso
intento di migliorare la qua-
U mento importante per
un’organizzazione co-
me la Cgil, con i suoi 5 milio-
rivendica maggiore democra-
zia, più lotte per conquistare
maggiori salari, uno Stato so-
anni).
Anche il Sindacato Pensio-
nati, con i suoi 3 milioni di
te, oggi trattato dalle segrete-
rie solo come organo di ratifi-
ca.
che lo vide nascere, crescere
e che lo abbracciò per ulti-
ma, nessuno ha mai saputo
lità della vita dei veneziani e ni e mezzo di iscritti, che è ciale adeguato, una seria lot- iscritti e un’articolazione si- Un ruolo importante assu- niente, del legame inestima-
di spingere la comunità a mobilitata con centinaia di ta alla disoccupazione, alla gnificativa nel territorio, è me la costituzione delle com- bile che vi era tra i due.
pensare Venezia come un ar- assemblee di base, congressi criminalità organizzata. Che impegnato su questi temi. Il missioni di lavoro dei mem- Giusto un anno fa anche
cipelago metropolitano e non di categoria, per stabilire la metta pure al centro del suo consenso si realizza se esiste bri del comitato direttivo. Al- Costantina, dopo una malat-
come una sequenza di realtà strategia politico-sindacale. impegno la lotta ai privilegi, un serio rapporto democrati- tro elemento è la pubblicizza- tia che l’ha spenta in brevis-
separate o da separarsi. Un congresso è pure il mo- agli sprechi e, per i giovani, co al suo interno, un rappor- zione del bilancio e dei bu- simo tempo, raggiunse il ni-
Persegue l’obiettivo di ten- mento più alto di riflessione, contratti che gli permettano to costante con l’iscritto e dget finanziari: è corretto pote, un angelo tra gli angeli,
tare un’azione di lobby di cit- di analisi e confronto su ciò di formarsi una famiglia, con il pensionato in genera- che l’iscritto, che paga una nel regno in cui credeva. Per
tadini per promuovere un’op- che si è realizzato e quello quindi eliminando i più di 50 le, perché altrimenti il con- quota associativa significati- noi, parenti stretti e quanti li
portunità di crescita della che non si è realizzato in una contratti atipici, molti dei senso si sposta su settori poli- va, sappia come vengono spe- conoscevano, San Valentino
città metropolitana, oltre il situazione difficile e di pro- quali non garantiscono un tici ambigui: è quindi neces- si i soldi che versa. E ancora: è stato questo.
mero settore turistico, com- fonda crisi economica, socia- supporto previdenziale; un sario un progetto di rivendi- il rapporto con gli iscritti de- Vogliamo ricordare una
battendo con fermezza quel le e morale. serio e attento controllo sul- cazioni per i pensionati. ve essere permanente e pun- storia di un legame, quello
concetto di «decadenza» che Un’organizzazione sindaca- la sanità che deve impegnare Quindi studiare e decidere in- tuale, informandoli delle ini- tra nonna e nipote, così forte
per molti osservatori sembra le come la Cgil, con i suoi 5 pure il sindacato. sieme. ziative che i gruppi dirigenti e semplicemente immenso
essere l’inarrestabile corsa milioni e mezzo di iscritti, è Va intensificata la lotta in Il congresso è un’occasio- promuovono. che resterà sempre nei no-
verso un modello di «città naturale che registri voci di difesa della Costituzione Re- ne per riflettere e analizzare stri cuori.
museo», dove i residenti so- dissenso anche organizzate, pubblicana e perché le trup- la realtà democratica all’in- (*) ex presidente Ciao Valentino. Ciao Co-
no considerati come ostacoli critiche e propositive, che so- pe italiane vengano ritirate terno della stessa Cgil, par- direttivo provinciale stantina.
e non come risorse umane no il sale della democrazia, dall’Afghanistan (la guerra tendo nel dare dignità al ruo- Sindacato Pensionati Michelangelo Brichese
da valorizzare. che deve prevedere una mag- costa più di un milione e mez- lo del comitato direttivo che Cgil di Venezia La Salute di Livenza

VENEZIA PADOVA TREVISO


STORIA • IMMAGINI • MERAVIGLIE • SEGRETI
Da lle o rig in i d e lle c ittà a lla c a d u ta d e lla Se re n is s im a
GRANDE FORMATO • COPERTINA CARTONATA

VENEZIA PADOVA TREVISO


STORIA • IMMAGINI • MERAVIGLIE • SEGRETI
Da lle o r ig in i d e lle c ittà a lla c a d u ta d e lla Se r e n is s im a

A SOLI

€ 9,9 0
OLT R E

AL P R E Z Z O

D E L G IOR N ALE

volume 1
DAL M ONDO VENETICO ALLA ROM ANIZZAZIONE
LE INVASIONIBARBARICHE A PADOVA E TREVISO.NASCE VENEZIA
VP8POM...............24.02.2010.............21:42:59...............FOTOC24

la Nuova MOGLIANO-MARCON-QUARTO GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 25

Vigili, l’Usl blocca il trasloco


MOGLIANO. Caserma Sif: meria.
l’Usl blocca il trasloco. Nel- Dovranno essere acquista-
l’ultimo sopralluogo nella ti i garage per le auto di ser-
vecchia sede di Veneto Ban- vizio. Sull’importo dei lavori
ca, destinata alla caserma, ci sono pero ora solo stime:
l’Usl ne ha rilevato l’inade-
guatezza. Anche il piano no- Mogliano, aerazione insufficiente nello stabile del Sif si parla di 200mila euro, più
altri 80mila per i garage. «Al-
bile non è a norma perchè cuni servizi potrebbero anda-
mancano le finestre. giata. In tutti i luoghi di lavo- con modalità poco chiare. Se chia sede di Veneto Banca in- re dentro a breve - assicura
L’ennesimo stop alla di- ro per legge deve essere ga- ne discuterà in consiglio co- tanto campeggia già la scrit- comunque l’assessore alla po-
scussa operazione Sif della rantita l’areazione naturale munale. ta polizia locale, ma i tempi lizia locale Alberto Gherardi
nuova amministrazione è ar- mediante finestre apribili. Sull’operazione, di certo, per l’effettiva attivazione del- - ci sarà un ingresso a step».
rivato da un tecnico dell’Usl Nell’immobile scelto al Sif pe- per ora, c’è solo il prezzo con la caserma rimangono inco- Ma dopo la cerimonia di
a fine gennaio. Sono stati rò è tutto blindato, e tutto, cui Veneto Banca è riuscita gnite pesanti. inaugurazione fatta a Nata-
espressi ancora una volta quindi è da rifare. E sulla a piazzare sul mercato uno Non solo mancano le fine- le, l’opposizione va a nozze:
dubbi sull’idoneità dell’im- nuova caserma dei vigili spazio inutilizzato da anni: stre al piano superiore, ma «Questa è vera politica delle
mobile. scoppia anche una polemica 477mila euro più iva. Questa anche l’impianto di areazio- chiacchere» attacca Bortoluz-
La trasformazione da filia- politica: secondo Rita Fazzel- cifra verrà sostenuta da Spl ne è da rifare, nell’interrato, zi del Pd.
le di banca a caserma dei vi- lo la procedura di acquisto che ha già debiti per quasi poi, dovranno essere allestiti (Matteo Marcon)
L’attuale sede dei vigili urbani gili non è certo una passeg- dell’immobile è avvenuta 7milioni di euro. Nella vec- bagni, spogliatoi, docce, l’ar- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Marcon. Sorpresa ieri alla Cosmetic Packaging Multiservice. Un cartello sulla porta come unico avviso. Oggi riaprirà

Azienda chiusa, i lavoratori protestano


La Filcem: «È perché si sono iscritti alla Cgil?». La proprietà: «Problemi famigliari»
di Marta Artico meriggio la svolta. I dipenden- potuto aprire né avviare gli
ti, che nel frattempo si trova- impianti: non siamo riusciti
MARCON. Si sono recati al lavoro come tutti i giorni, vano a presidiare la ditta, ad avvisare e abbiamo messo
ed hanno trovato la porta dell’azienda sbarrata ed una hanno visto spuntare un al- un cartello fuori. Questioni
scritta che indicava a chiare lettere che la ditta era chiu- tro cartello con tanto di an- organizzative, inoltre abbia-
sa. E’ accaduto ieri mattina in via delle Industrie, alla nuncio che all’indomani (og- mo appena traslocato. In die-
Cosmetic Packaging e Multiservice, ditta che produce gi, ndr) l’attività sarebbe ri- ci anni non ci è mai accaduto
prodotti per la cosmesi, dai flaconcini alle lacche, dove presa regolarmente. «Proble- di tenere chiuso, domani (og-
sono impiegati circa 25 operai. mi economici pare non ce ne gi, ndr) riapriamo regolar-
siano — prosegue il sindacali- mente». Prosegue: «Il sindaca-
I dipendenti, una volta tro- ratori, si è recato in munici- sta — quanto accaduto ci sem- to non dà lavoro è l’imprendi-
vatisi di fronte al fatto com- pio. L’azienda è stata «sinda- bra un atto ingiustificabile e tore che dà lavoro al dipen-
piuto, hanno chiamato il sin- calizzata» da poco, neanche scellerato». Da qui la richie- dente, in ogni caso siamo di-
dacato. La Filcem-Cgil è inter- quindici giorni. «Non vorrem- sta di aprire un tavolo di ne- sposti ad incontrare la Cgil,
venuta in soccorso dei lavora- mo che il proprietario avesse goziazione. questa mattina (ieri, ndr) ave-

LIGHTIMAGE
tori, cercando di contattare preso male il fatto che i suoi «Non si tratta di una azien- vamo molte difficoltà tecni-
uno dei responsabili, marito dipendenti si siano iscritti al- da in crisi — precisa il sinda- che e non siamo riusciti a ri-
e moglie, Michele Ceolin. «Il la Cgil — spiega Campagnaro co — ma di una ditta che si cevere nessuno, ma siamo
titolare — spiega Siro Campa- — quel che volevamo era tro- I lavoratori della Cosmetic Packaging rimasti fuori dall’azienda espande». Poi le chiarificazio- aperti al confronto e special-
gnaro della Filcem-Cgil — mi vare un delegato che si con- ni della proprietà: «Ieri sera mente a capire cosa sia acca-
ha detto chiaro e tondo “se frontasse con noi e con la dit- che nel frattempo hanno pic- che avrebbe dovuto svolgere (martedì, ndr) abbiamo avuto duto: siamo rimasti colpiti da
non avete capito l’azienda è ta per capire quali sono le dif- chettato la ditta, e pure i due alcune attività di routine. Ma dei contrattempi con il re- questo movimento intorno al-
chiusa e vi sapremo dire se ficoltà, niente di più». Norma- titolari, per vederci chiaro. che ha trovato la porta sbar- sponsabile di produzione — la faccenda». Nessuno proble-
come e quando riapriremo”». le prassi, insomma. Il primo Per pure fatalità si è presenta- rata ed ha chiesto al sindaco spiega la titolare di Cosmetic ma, insomma, con la Filcem,
A questo punto il sindacato, cittadino Pier Antonio Toma- to anche l’Ufficio provinciale di poter incontrare alcuni la- Packaging — il quale ha dei a sentire l’azienda.
assieme ad un gruppo di lavo- si, ha incontrato i lavoratori, dell’Ispettorato del lavoro, voratori in municipio. Nel po- problemi famigliari e non ha A RIPRODUZIONE RISERVATA

MARCON
MARCON. «La morte ci ha
separati, ma io continuerò a
Una folla per l’ultimo saluto a Renzo
guidarvi dall’alto dei cieli con
l’aiuto del Signore». Centi- Funerali dell’elettricista, in tanti sono rimasti fuori dalla chiesa
naia e centinaia di persone, ie-
ri pomeriggio, hanno affolla- magine di Renzo, un messag-
to la chiesa dei Santi Patroni gio per le figlie e la moglie Va-
di Marcon, per stringersi at- lentina: «La morte ci ha sepa-
torno alle figlie e alla moglie rati, ma io continuerò a gui-
di Renzo Vecchiato, deceduto darvi dall’alto dei cieli con
giovedì scorso per un inciden- l’aiuto del Signore».
te sul lavoro, mentre stava in- Il parroco don Domenico
LIGHTIMAGE

LIGHTIMAGE

stallando una antenna in una Trivellin, ha espresso il cor-


abitazione privata di una fra- doglio di tutta la parrocchia e
zione di Paese. Tanti gli ami- della comunità, per la quale
ci, i parenti, i compagni di la- ha espresso il suo cordoglio, sta la sua propensione ad aiu- Renzo si è sempre speso. Da
voro, della parrocchia, che l’Avis provinciale e comuna- tare gli altri in qualsiasi situa- anni era donatore Avis non-
buona parte della gente è ri- le, che ha voluto essere pre- zione. Presente anche il pri- ché presidente del comitato
masta fuori dalla chiesa ad sente con lo stendardo e lo mo cittadino, Pier Antonio revisori dei conti. Sabato 6
ascoltare la celebrazione. En- stemma dell’associazione di Tomasi, ed una classe di una marzo, alle 18, nella chiesa di
trambe le comunità, con i ri- volontari e pure l’Aido. La fa- delle figlie di Renzo. San Giorgio ci sarà una mes-
spettivi sacerdoti, sia quella miglia, infatti, ha dato il suo In tanti si sono avvicinati sa in suo ricordo. Vecchiato,
LIGHTIMAGE

di Gaggio che quella di Mar- assenso per l’espianto di orga- al feretro, inondato di rose 46 anni, era titolare della Li-
con, hanno voluto essere pre- ni, un ultimo gesto di solida- per la maggior parte bianche ve Elettronica. Giovedì scor-
senti. C’erano il coro, con il rietà verso le persone meno e al centro rosse, per sfiorare so con lui c’era anche il fratel-
quale cantano le figlie di Ren- fortunate. Che Renzo avreb- la bara e dare un ultimo salu- lo pià giovane Andrea. (m.a.) La folla ieri pomeriggio a Marcon per l’ultimo saluto a Renzo Vecchiato
zo, il consiglio pastorale che be sicuramente approvato, vi- to a Vecchiato. Dietro ogni im- A RIPRODUZIONE RISERVATA La chiesa non è bastata per contenere la gente all’addio dell’elettricista

SABATO A MARCON MOGLIANO: C’È L’OK

Un film per il «Giorno del ricordo» Distretto sanitario, trasloco al Gris


MARCON. In occasione del «Giorno del ri- sare che alla sceneggiatura collaborò il gran- MOGLIANO. «Presto daremo il via attuale - spiega Giovanni Azzolini -
cordo», l’amministrazione dedicherà alla me- de Federico Fellini. Un film che già alla prima al trasloco dei servizi sanitari dalla bisogna considerare che non supera
moria delle vittime delle foibe e dell’esodo giu- uscita, nel 1949, fu distribuito in pochissime vecchia sede di piazza Donatori San- una superficie di 600 metri quadrati.
liano-dalmata la proiezione del film «La città sale e fino ad oggi ha avuto rarissimi passaggi gue al Gris». Lo ha detto ieri il primo Il Gris sta continuando al meglio il
dolente», un lungometraggio realizzato nel televisivi». Un ulteriore approfondimento cittadino moglianese Giovanni Azzo- suo percorso di risanamento, e po-
1948, praticamente mentre quegli stessi fatti sarà dato dall’introduzione al film curata da lini, commentando con grande soddi- prio oggi mi è giunta comunicazione
avvenivano. L’appuntamento è per sabato, al- Marco Pirina, presidente del Centro Studi e sfazione l’ok dato dal commissario dell’ok alla nostra proposta di trasfe-
le 17, al Centro culturale De Andrè. «E’ una ve- Ricerche «Silente loquimur», di Pordenone, dell’istituto Gris Paolo Papparotto. rire in via Torni i servizi sanitari
ra e propria chicca cinematografica — sottoli- che da oltre vent’anni è impegnato nella rac- Secondo Azzolini se ne potrà parlare che passeranno dagli angusti spazi
nea l’assessore alla Cultura, Gianpietro Puleo colta e divulgazione di documenti sulla trage- già da aprile. «L’attuale sede del di- in cui sono costretti ad una nuova e
— sia per i contenuti che la qualità, basta pen- dia delle vittime delle foibe. (m.a.) stretto sanitario in centro non è più più comoda ubicazione».
VP2POM...............24.02.2010.............20:53:43...............FOTOC24

26 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 SPINEA-MIRANO-NOALE-SCORZE’ la Nuova

SPINEA. Unico comune del


Miranese ad aderire alla do-
Spinea, una domenica ecologica con i mercatini
menica ecologica, il solo della Lo stop alle auto sarà dalle 10 alle 17 ma sono tante le deroghe previste sulle strade comunali
provincia, assieme a Venezia
e Mira, a rispondere all’appel- derazione italiana agricolto- drà lo stop alle auto dalle 10 ca uguale o superiore a Euro ta è solo un punto di parten-
lo lanciato dai sindaci di Mila- ri, che illustreranno le varie alle 17, su tutte le strade co- 4. Sarà inoltre consentito l’ac- za: «Occorre stabilire con tut-
no e Torino, Spinea punta tut- fasi di lavorazione del latte e munali di Spinea. Escluse cesso al parcheggio della me- ti i comuni della provincia un
to sulla sensibilizzazione, por- dei cereali e dimostreranno quindi le provinciali esterne. tropolitana di superficie, se- giorno di stop al traffico: ser-
tando in piazza prodotti a chi- come avviene il corretto inva- Molte però, anche in questo guendo i percorsi di andata e ve più coordinamento tra en-
lometro zero e incontri sull’e- samento delle piante. Alle caso, le deroghe: potranno in- ritorno attraverso via Roma, ti». Per il sindaco Silvano
cologia e l’energia. Nella gior- 10.30 poi, in sala consiliare, ci fatti circolare liberamente, via Rossignago e via 11 Set- Checchin: «Siamo una delle
nata senz’auto, in piazza Mu- sarà una conferenza su temi tra gli altri, i veicoli con alme- tembre 2001. Inoltre, per per- aree europee più inquinate,
nicipio, sarà possibile acqui- di grande attualità, dal titolo no tre persone a bordo, auto- mettere lo svolgimento del Milano e Torino hanno avuto
stare prodotti agricoli locali, «L’energia fossile è al tramon- bus, taxi e veicoli per disabili, mercatino in centro, resterà il merito di richiamare l’at-

LIGHTIMAGE
dal miele al latte, dalla frutta to: nucleare e rinnovabili ba- mezzi di emergenza e della chiusa al traffico via Pisaca- tenzione su questo proble-
di stagione ai formaggi e agli steranno?», tenuta dal divul- pubblica amministrazione, ne e il tratto di strada dietro ma».
insaccati. Presenti anche i gatore scientifico Mirco Ros- veicoli a Gpl e metano, elettri- al municipio. Per l’assessore (Filippo De Gaspari)
produttori della Cia, la Confe- si. La domenica ecologica ve- ci o ibridi e con classe ecologi- all’Ambiente Stefania Busat- A RIPRODUZIONE RISERVATA Una domenica ecologica a Spinea

Scorzè. Ma per il tribunale la responsabilità dell’automobilista fu solo del 40%

Investì un bambino, condannato SPINEA: DALLA CHIESA


Errata Corrige
Si terrà mercoledì 24 marzo l’incontro al ci-
Nell’incidente morì Elmi di 14 anni. Genitori risarciti con 120 mila euro nema Bersaglieri di Spinea con Nando Dal-
la Chiesa, promosso dall’Auser, e non ieri,
come erroneamente segnalato. Ci scusiamo
SCORZE’. Sei mesi di reclusione - con la pena sospesa mentre il conducente della con l’ospite, gli organizzatori e i lettori.
grazie alla condizionale - e una provvisionale di 60 mila macchina era rimasto illeso.
euro per la madre e altrettanti per il padre. Così, ieri, si Tutto era accaduto in pochi MIRANO: FORMAZIONE
è concluso il processo con rito abbreviato davanti al giu- istanti. Elmi aveva trascorso
dice veneziano Giuliana Galasso per il trevigiano Loren-
zo Fornasiero, accusato di omicidio colposo per aver in-
qualche ora a giocare con gli
amici e poi era salito sulla
C’è Philippe Daverio
vestito il 7 maggio 2008 a Scorzè il 14enne Elmi Morina. sua bici per tornare a casa. Arriva oggi a Mirano Philippe Daverio che
Di lì a pochi minuti, sarebbe terrà alle 20 nel Teatro di Mirano una lectio
I genitori del ragazzo, una Inizialmente, il rappresen- andato a Moniego per l’alle- magistralis sull’arte nella formazione. I po-
famiglia del Montenegro che tante della Procura aveva namento della squadra giova- sti sono tutti esauriti.
si era trasferita a Scorzè po- chiesto l’archiviazione del- nissimi di cui faceva parte. Il
co più di un anno prima del- l’accusa di omicidio colposo giovane, che proveniva da PESEGGIA
la tragedia, si erano costitui- per l’imputato, ritenendo via Liguria, ha attraversato
ti parte civile con gli avvoca-
ti Augusto Palese e Gian Lu-
che la responsabilità dell’in-
cidente ricadesse interamen-
via Venezia nei pressi delle
strisce pedonali. Non si è ac-
Ufficio Anagrafe
ca De Biasi, chiedendo un ri- te sul ragazzo, mentre una corto, però, che dalla sua de- Da lunedì cambia l’orario dell’ufficio ana-
sarcimento complessivo di consulenza tecnica della dife- stra stava sopraggiungendo grafe, che sarà aperto al pubblico mercole-
LIGHTIMAGE

300 mila euro, ma toccherà sa ha poi ribaltato quella ipo- una Volvo station wagon, dì (9.30-13) e venerdì (10.30- 12).
al Tribunale civile stabilire tesi, così il giudice dell’udien- che lo ha preso in pieno.
la cifra. Il pubblico ministe- za preliminare aveva chiesto Stando alla perizia, la respon- SANITÀ DI TURNO
ro aveva chiesto una condan- al pm di formulare il capo Elmi stava attraversando la stra- sabilità dell’automobilista è
na più pesante, u nanno e
quattro mesi di reclusione,
d’imputazione con la conse-
guente richiesta di rinvio a
Morina
aveva
da in sella alla sua bicicletta
in via Venezia, all’altezza del
stata del 40 per cento, men-
tre il resto va imputato alla
Farmacie
mentre il difensore l’avvoca- giudizio. 14 anni civico 79, all’incrocio con via disattenzione del ragazzo. Maerne: Eredi Carraro, via Stazione 2;
to Gabriele Annì, si era bat- Il ragazzo era stato travol- Liguria. Nell’impatto il pove- (Giorgio Cecchetti) Briana di Noale: Buso, via Cimitero 18.
tuto per l’assoluzione. to e ucciso dall’auto mentre ro Elmi era morto sul colpo A RIPRODUZIONE RISERVATA

Santa Maria di Sala. Discussione sul Pat


Troppi incompatibili Stadio vietato a due tifosi per tre anni
Sospeso il Consiglio Daspo per un minorene di S. Maria di Sala dopo la rissa di Mirano
SANTA MARIA DI SALA. Troppe in- MIRANO. Il questore di Venezia Fulvio Del- gnato al Pronto Soccorso, avendo riportato
compatibilità a Santa Maria di Sala, la Rocca ha emesso due provvedimenti di di- lievi lesioni, dopo l’identificazione sono stati
Piano di assetto del territorio blocca- vieto di accesso agli impianti sportivi, i Da- indagati alla magistratura per il reato di ris-
to. Incredibile quanto successo l’al- spo, nei confronti di altrettanti giovani tifosi, sa.
tra sera in Consiglio comunale, di uno supporter dell’Uds Miranese, l’altro del Immediatamente il Questore di Venezia ha
fronte a una settantina di persone ac- Giorgione/Castelfranco Veneto che lo scorso disposto nei loro confronti i provvedimenti
corse per conoscere quale sarà lo svi- 14 febbraio, al termine dell’incontro disputa- di divieto di accesso agli impianti sportivi in
luppo del paese nei prossimi anni. to dalle due squadre a Mirano, avevano dato occasione di incontri di calcio, basket, volley
Prima di procedere a illustrare il pia- vita, assieme ad altri tifosi delle due compagi- e rugby per il periodo di tre anni. «E’ assolu-
no, il presidente del Consiglio Miche- ni, ad una breve ma accesa rissa a base di ba- tamente intollerabile che un evento sportivo
le Vecchiato ha invitato a uscire dal- stonate, lancio di pietre e petardi, nonostan- possa essere utilizzato per sfogare istinti as-
l’aula, come da prassi, i consiglieri te fossero presenti a breve distanza i carabi- solutamente deprecabili — spiega il questore
incompatibili per interessi personali nieri di Mirano che, immediatamente inter- di Venezia commentando i Daspo — così co-
o di parentela. Uno a uno si sono alza- venuti, erano riusciti a bloccare i due. Al ter- me dover impegnare consistenti contingenti
LIGHTIMAGE

ti dai banchi in sette e in pochi minu- mine della rissa erano stati rinvenuti sul po- di Forze di Polizia per assicurare l’ordine
ti, compresi gli assenti, il Consiglio è sto e sequestrati alcuni bastoni di legno. I gio- pubblico per partite minori, distogliendoli da
rimasto decimato. A questo punto le vani, uno di Santa Maria di Sala (minoren- impieghi ben più importanti e utili per la col-
minoranze, dal gruppo Per Crescere, ne) e l’altro di Resana, che era stato accompa- lettività». Lo stadio di Mirano
a Uniti per S. Maria di Sala, passan-
do per la Lega, hanno deciso di toglie-
re la stampella a Lista Salese, la-
sciando anch’essi l’aula e facendo
MARTELLAGO: PASSANTE/1 SPINEA: PASSANTE/2
mancare il numero legale. Seduta
rinviata e tutti a casa. Beatrice Da-
min, a nome di tutta l’opposizione, è
durissima: «Cinque anni per elabora-
La scelta è tra bretella e complanare Crea prepara la battaglia
re un Pat e ora non riescono ad ap- MARTELLAGO. Appuntamento domani alle 20.30 al cinema SPINEA. I comitati preparano l’offensiva in vista del voto re-
provarlo. Questa maggioranza ha Spes con l’incontro sul tema «Il prossimo sviluppo della viabi- gionale di fine marzo. Obiettivo: ottenere l’impegno dei politici
troppi professionisti e interessi fami- lità a Maerne, Martellago e Olmo» organizzato dall’associazione per risolvere le questioni viabilistiche rimaste ancora aperte.
liari, dovevano fare due conti prima: Gente Comune e dal suo consigliere Claudio Michieletto (foto). Il prossimo mese, venerdì 5, nella scuola Calvino di Crea i resi-
non sono e non saranno mai in grado Si discuterà soprattutto di opere complementari al Passante a denti incontreranno amministratori locali e regionali per fare
di approvare questo piano. Si pone partire dalla complanare, che Gente Comune la preferirebbe al- il punto della situazione sui temi caldi della viabilità. All’ordi-
un grosso problema di sopravviven- la già finanziata bretella via Boschi-via Roma. Per portare avan- ne del giorno soprattutto il collegamento tra Crea e Spinea per
za di questa maggioranza: o si stral- ti questa ipotesi, sono state raccolte delle firme e domani sera si pedoni e ciclisti, l’area sportiva a Sud del Villaggio dei Fiori,
ciano dal Pat le ipotesi di edificabi- dovrebbe conoscere il numero esatto di sottoscrizioni da conse- dove dovrebbe passare la nuova bretella tra via Martiri e via
lità oggetto di incompatibilità o si de- gnare agli enti superiori. Ma quest’idea non è mai piaciuta al Capitanio avversata dal comitato Viabilità Spinea e la mitiga-
vono dimettere». Ieri sera invece, sindaco Giovanni Brunello e il Consiglio comunale ha già dato zione del Passante, soprattutto con la questione barriere anti-
con l’abbassamento del quorum per parere favorevole alla bretella. «Se vogliamo non dare una ri- rumore in via Rossini. I comitati chiamano a raccolta i resi-
il numero legale, il Consiglio si è te- sposta alla questione viaria di Martellago — replica — questa è denti, per far sentire le ragioni dei quartieri e intanto in Regio-
nuto regolarmente per discutere del- la strada giusta. Dall’opposizione abbiamo solo ipotesi, mentre ne è stata presentata un’interrogazione di Pietrangelo Pette-
la Nuova Santa Maria di Sala. (f.d.g.) la bretella è già finanziata e il progetto già fatto da un pezzo». nò, di Rifondazione, sui rumori generati dal Passante. (f.d.g.)
VPCPOM...............24.02.2010.............21:57:03...............FOTOC24

la Nuova MIRANESE-RIVIERA GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 27

Trovato amianto in quindici campioni su diciotto riale da riporto. Un’indagine


che aveva riscontrato la pre-
senza di amianto in sei dei no-
ve campioni prelevati e il tut-
Scorzè. Domani mattina vertice sul cantiere dell’autoparco che doveva sorgere in via Drizzagno to era diretto proprio al can-
tiere dell’autoparco sulla Noa-
SCORZE’. Aumentano le novembre quando il caso era za di fermo dei lavori nel can- ciperanno tutti gli enti inte- lese, dove i lavori erano ini-
tracce di amianto nel cantie- scoppiato e si era deciso di tiere — dice il sindaco Gio- ressati, dall’Arpav all’Asl 13 ziati la scorsa primavera. Nel
re dell’autoparco di via Driz- mettere sotto sequestro l’inte- vanni Battista Mestriner — è alla Provincia, oltre ai respon- sito di via Drizzagno sarebbe-
zagno a Scorzè. Secondo gli ra superficie. Allora era stata stata firmata subito dopo il ri- sabili del cantiere, i proprieta- ro stati scaricati 50 mila ton-
ultimi rilievi dell’Arpav su 18 riscontrata la presenza di trovamento dell’amianto. ri dell’autoparco, la ditta ese- nellate di materiale per realiz-
prelievi fatti ben 15 sono risul- amianto in sei dei nove cam- Ora speriamo che tutta l’area cutrice dei lavori. L’indagine zare il sottofondo dell’auto-
tati inquinati. Per domani pioni prelevati, stavolta 15 su sia messa in sicurezza e sia era scattata tra la fine di set- parco, ampio ben 110 mila me-
mattina è stata convocata 18. Non si sa, però, quanto ce bonifata. La salute dei cittadi- tembre e i primi di ottobre do- tri quadrati e del costo tra i
una conferenza dei servizi in ne sia. La preoccupazione è ni viene prima di tutto. Ci po il controllo del corpo fore- 15 e i 20 milioni di euro. Se-
municipio per decidere il da che la polvere inquinata pos- hanno assicurato che non ci stale provinciale in un’azien- condo il programma, i lavori
farsi, con il Comune che chie- sa disperdersi nell’aria se tut- sono problemi per le falde ma da padovana che trasforma avrebbero dovuto concluder-
MACCA

derà la bonifica totale dell’a- to il cantiere non sarà messo il vento potrebbe portare via detriti e scarti edilizi in mate- si quest’anno.
rea. Insomma, dati più preoc- in sicurezza. Ed è questo che le particelle». Alla conferen- rie prime secondarie, usate (Alessandro Ragazzo)
Amianto nel cantiere cupanti rispetto allo scorso il Comune chiede. «L’ordinan- za dei servizi di domani parte- poi per i fondi o per il mate- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso Speedline. A influire sulle perdite del gruppo Ronal è anche il costo elevato dell’energia Circa 700 mila euro per gli incroci

Un operaio in Italia costa 12 mila euro in più Miranese e Riviera


A Landau l’azienda ne spende 33 mila a lavoratore, a Santa Maria di Sala 45 mila Soldi per le strade
di Filippo De Gaspari brica». E il Governo? «Ha chie- MIRANO. Soldi per le strade di Mira-
sto a Ronal quali iniziative in- nese e Riviera. Arrivano dalla Regio-
S. MARIA DI SALA. Dodicimila euro all’anno per ogni ope- tenda intraprendere — spiega ne 700 mila euro per interventi di ma-
raio. Tanto risparmia Ronal andando a produrre in Ger- Testolina — facendosi porta- nutenzione e messa in sicurezza. A
mania. Un’economia non da poco, che avvicina sempre più voce della richiesta dei sinda- Noale 152 mila euro verranno spesi
Speedline al baratro. Un operaio a Landau, in Baviera, co- cati che vogliono sapere cosa per la sistemazione dei crocevia su
sta a Ronal 33 mila euro all’anno. In Italia 45 mila. serva per mantenere in vita via Matteotti e via Tempesta. A San-
Speedline». La risposta svizze- ta Maria di Sala 52 mila euro servi-
I dati li ha rivelati martedì Ronal ha detto di non aver ra è stata l’impegno a presen- ranno per la messa in sicurezza della
in Consiglio comunale l’asses- avuto riscontri in termini di tare un piano per il prossimo fermata dell’autobus all’incrocio tra
sore Tino Testolina, che assie- miglioramento della produzio- incontro del 19 marzo, poi toc- via Fracasso e la Noalese, appena fuo-
me al collega Giuseppe Samba- ne, lamentando invece perdite cherà a Governo e parti socia- ri Stigliano. Settanta mila euro fini-
ti ha seguito la delegazione per un milione di euro al me- li esprimersi sulla sua fattibi- ranno invece a Spinea per la messa
sindacale all’incontro al Mini- se». Per ora Yvo Schnarren- LIGHTIMAGE lità. C’è il rischio infatti che in sicurezza di via Lignano e 120 mila
stero. Testolina ha spiegato berger, presidente di Ronal, Ronal chieda la luna, il che euro serviranno per la manutenzione
tutti i motivi che rendono diffi- non parla di chiusura, ma rile- equivale a dire: o così, o si straordinaria di strade e aree verdi a
cile il prosieguo della trattati- va un disallineamento di Spee- L’ingessso nodopera — riferisce Testoli- chiude. «Però — puntualizza Salzano. Interventi previsti anche in
va, nonostante il pressing del dline rispetto agli altri stabili- della na — Ronal lamenta troppi Testolina — presentare un pia- Riviera: a Fossò arriveranno dalla Re-
Governo sulla multinazionale menti del gruppo. Una situa- Speedline scarti nella produzione e an- no già significa voler mantene- gione 200 mila euro per i lavori di al-
svizzera che controlla lo stabi- zione che a detta degli svizzeri di Santa che la direzione generale di re in piedi la fabbrica e da par- largamento della strada in via Ligu-
limento di Tabina. «Nonostan- non può perdurare a lungo. Maria Speedline conferma la neces- te nostra abbiamo già conces- ria, mentre a Pianiga 100 mila euro
te l’automazione di molti re- «A Santa Maria di Sala pesa il di Sala sità di migliorare alcune situa- so un piano di sviluppo». saranno stanziati per la sistemazione
parti — spiega l’assessore — costo dell’energia e della ma- zioni di lavoro interne alla fab- A RIPRODUZIONE RISERVATA di piazza Viterbi a Mellaredo.

Dolo, infrastrutture e Riviera NOALE


Cgil a congresso
«Interrare i cavi elettrici è possibile»
un dibattito di Legambiente NOALE. Tempo di con- I comitati sui progetti di Terna. Stasera si terrà l’incontro a Cappella
gresso per la Cgil Funzio-
DOLO. La Riviera va preser- ne pubblica di Venezia, DOLO. Il progetto interrato e anzi se Terna invece di im-
vata e difesa contro le grandi che oggi e domani sarà in degli Elettrodotti ad alta ten- piegare sei anni per ammortiz-
infrastrutture. Di questo si di- sala San Giorgio a Noale sione è fattibile e non provo- zare i costi ne impiegasse il
scuterà nel convegno organiz- per rieleggere le cariche e cherebbe costi esorbitanti per doppio ma facendoli tutti in-
zato da Legambiente che si dare le linee guida da qui Terna. A sostenerlo sono i co- terrati sarebbe la stessa cosa e
svolgerà domani alle 21 all’ex ai prossimi anni. Dalle 9 mitati uniti che si oppongono anzi provocherebbero meno
Macello. «Nel corso degli anni di stamani, infatti, il sin- alla realizzazione di tre elettro- danni e disagi ai territori».
LIGHTIMAGE

il Veneto e la Riviera — spie- dacato ha scelto la città dotto da 380 mila volts in Ve- Per i comitati il territorio ve-
ga Legambiente — sono stati dei Tempesta per la sua neto e in Friuli. Gli elettrodot- neto e friuliano vanno difesi e
interessati da una numero cre- assemblea provinciale. ti che dovrebbero sorgere so- salvaguardati. «Il nostro Pae-
scente d’interventi infrastrut- Una veduta della Riviera Non mancheranno gli ar- no il Dolo - Camin (16km), lo se — proseguono — è ancora
turali e urbanistici che hanno gomenti da affrontare e i Scorzè - Volpago (38km) e la li- depositario e custode di oltre
stravolto il paesaggio e porzioni rilevanti di territo- relatori si concentreran- nea Redipuglia - Udine(40km). la metà del patrimonio cultu-
rio rispetto alla loro vocazione storica e naturale. L’I- no sui problemi del pub- «Terna per questi investimen- rale dell’intera umanità. Dob-
talia potrebbe sfruttare maggiormente le “autostra- blico impiego alle ultime ti — spiegano i comitati — pre- biamo preservarlo». Intanto
de blu”, le via d’acqua interne e lungo le coste, e inve- disposizione del governo. vede di spendere circa 290 mi- Un elettrodotto questa sera alle 20.30 nell’ora-
ce ha visto i propri porti perdere progressivamente Segretario provinciale lioni di euro di cui solo il trat- torio di Cappella di Scorzè si
importanza». All’incontro interverranno Laura Fre- uscente è Stefano Vanin. to interrato del Vallone Mo- soli sei anni». Per i comitati le terrà un’assemblea pubblica
golent, della Facoltà di Architettura dell’Università Nel corso del dibattito si ranzani costa 120 milioni. Que- istituzioni dovrebbero far organizzata dai comitati in cui
di Venezia, Angelo Mancone, Legambiente Veneto, parlerà anche delle condi- ste nuove linee però portereb- pressione perché Terna realiz- saranno presentati i progetti
da Edoardo Zanchini, Responsabile Urbanistica, zioni del lavoro pubbico bero ad un risparmio annuo zi tutti gli elettrodotti in for- degli elettrodotti Dolo - Camin
Energia e Trasporti di Legambiente Nazionale. Sono in relazione ai nuovi prov- per la ditta realizzatrice di cir- ma interrata. «Non bisogna e Scorzè - Volpago.
previsti gli interventi di rappresentanti di associazio- vedimenti del governo. ca 50 milioni, quindi l’investi- guardare solo al lato economi- (Giacomo Piran)
ni e categorie del territorio. (g.pir.) mento sarò ammortizzato in co — aggiungono i comitati — A RIPRODUZIONE RISERVATA

DOLO: LA FESTA NOALE: L’ASSEMBLEA

Tutto pronto per il Carnevale dei Storti La Pro Loco è in cerca di finanziamenti
DOLO. Un’edizione speciale che uni- nata. Nel pomeriggio del 6 marzo si NOALE. Soldi non ce ne sono ma i grandi mo di redigere il bilancio ma alla fine si farà.
sce la tradizione del Carnevale più im- terrà anche la tradizionale festa del eventi di Noale sono salvi. Martedì sera l’as- Per L’Infiorata avremo anche il sostegno della
portante della Riviera e i festeggiamen- «Carnevale dei Ragazzi» che ritorna in semblea annuale dei soci della Pro loco, infatti, parrocchia». Se il Comune ha tagliato, lo stesso
ti per i cent’anni del Calcio Dolo. Que- Piazza Cantiere con intrattenimento, ha approvato il programma delle manifestazio- ha fatto la Pro loco e il suo presidente lancia
sto è il programma della 32ª edizione clown e giocolieri. Domenica 7 marzo, ni del 2010, che partirà subito dopo Pasqua. Do- un appello. «Non sarà un anno facile — spiega
del Carnevale dei Storti di Dolo che si con inizio alle 14, si terrà la tradiziona- menica 11 aprile ci sarà la 31ª edizione di «Noa- Francesco Bonaventura — perché i contributi
svolgerà nel fine settimana del 6-7 mar- le sfilata dei carri che negli ultimi an- le in fiore», mentre sabato 5 e domenica 6 giu- pubblici e quelli provati sono calati. Ma il diret-
zo. L’evento sarà organizzato per il ter- ni hanno attirato decine di migliaia di gno ci sarà l’Infiorata del Corpus Domini. An- tivo ha scelto il coraggio e abbiamo deciso di
zo anno dalla Pro Loco che ha preso il spettatori. Saranno presenti 18 carri che il Palio si farà ed è stato fissato per il 12 e il confermare tutto. Privare la nostra città di que-
posto del gruppo Folk «La Lanterna». che avranno tematiche che spazieran- 13 giugno. Complice lo sforamento del Patto di sti eventi, significava togliere ai noalesi degli
Il ricco programma prevede sabato 6 no dall’ecologia, alla musica, dagli in- stabilità, Il Comune ha diminuito i contributi importanti momenti d’incontro. Abbiamo do-
marzo la festa del Centenario del Cal- diani, alla pace. Vista la concomitanza per gli eventi ma la ricerca dei finanziamenti vuto comunque fare qualche taglio ma senza
cio Dolo al palasport e nell’occasione della Festa della Donna sarà anche al- prosegue. «Con la Pro loco — dice il sindaco Mi- compromettere la qualità delle proposte. Spe-
sarà presentato anche un libro che rac- lestito uno stand che offrirà delle mi- chele Celeghin — stiamo parlando con Regione ro, visto lo sforzo compiuto, di poter contare
coglie la storia e i protagonisti del seco- mose alle donne presenti alla manife- e Provincia per avere i soldi necessari per non sulla collaborazione dei commercianti del cen-
lo di vita della formazione biancogra- stazione. (g.pir.) sospendere le iniziative. Per il Palio aspettia- tro storico». (a.rag.)
VP1POM...............24.02.2010.............21:56:57...............FOTOC24

28 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 DOLO-MIRA-RIVIERA la Nuova

Domenica ecologica solo a Mira


MIRA. In Riviera del Brenta Ztl, che permetterebbe ai resi-
solo Mira aderisce alla dome- denti e non solo di godere ap-
nica ecologica in programma pieno del nostro territorio,
il 28 febbraio. Mira, che si alli- lungo un tragitto che riassu-
nea con Venezia, ha emesso
per l’occasione una ordinanza
Chiusura simbolica alle auto di alcune strade dalle 8 alle 18 me le bellezze ambientali e sto-
riche dei nostri centri urba-
ad hoc che prevede il blocco «Ci vorrebbe un grande percorso ciclabile tra Stra e Fusina» ni». Dal sindaco di Dolo Anto-
del traffico dalle 8 alle 18 in Ri- nio Gaspari arriva un «no».
viera Silvio Trentin, nel tratto biente Maurizio Barberini — azioni di questo genere sono vizio di linea pubblico esteso «Per problemi logistici — spie-
tra l’incrocio con la SR 11 e il anche in considerazione del poco efficaci se non coordina- ai centri abitati minori e peri- ga Gaspari — non siamo in
ponte sul Naviglio Brenta, e fatto che non ci risultano prov- te con altre. «In effetti — dice ferici». «Sarebbe auspicabile grado di far partire l’iniziati-
in via Matteotti nel tratto da vedimenti dei Comuni vicini, l’assessore Enzo De Lorenzi — dichiara il sindaco Michele va». La pensa così anche il sin-
piazza Municipio all’incrocio a parte Venezia, ma che abbia- — il blocco del traffico serve a Carpinetti — che partendo da daco di Pianiga Massimo Cal-
con via Fornace. Il comune mo comunque voluto per dare poco se non è accompagnato questo momento di emergen- zavara, presidente dell’assem-
spiega l’iniziativa e lancia l’i- un segnale di attenzione ai ri- da provvedimenti strutturali za, i Comuni della Riviera arri- blea dei sindaci della Riviera.
dea di un grande percorso ci- schi connessi all’inquinamen- capaci di agire con continuità, vassero a creare un percorso «Chiudere quattro o due stra-
LIGHTIMAGE

clabile lungo l’asse sud del Na- to atmosferico e per sensibiliz- come un collegamento dei ser- ciclabile libero dalle auto - ma- de simbolicamente — taglia
viglio da Stra a Fusina. «Si zare ulteriormente i cittadi- vizi Actv con le stazioni ferro- gari tutte le domeniche - lun- corto — non serve a nulla».
tratta di un’adesione simboli- ni». viarie per creare sinergie tre- go l’asse sud del Naviglio da (Alessandro Abbadir)
Brentana senza auto ca — spiega l’assessore all’Am- Il Comune ammette che le no/autobus, ma anche un ser- Stra a Fusina. Una sorta di A RIPRODUZIONE RISERVATA

Mira. Positivo il commento di sindacati e istituzioni locali dopo l’incontro di Roma. «Ora c’è qualcuno con cui parlare»

Nuova Pansac lascia il Mantova Calcio


Stop al contratto di sponsorizzazione della squadra. E in azienda cambiano i manager
di Francesco Furlan lavorando alla stesura di un cambio del Cda, i giudici opti-
piano di ristrutturazione con no per una sospensione del
MIRA. Ci sarà un cambio di logo sulle magliette dei gioca- la consapevolezza dei tanti de- giudizio. Dopo l’incontro di ie-
tori del Mantova. La Nuova Pansac si prepara a rescindere biti - ma anche di alcuni credi- ri il parere di sindacati e istitu-
il contratto di sponsorizzazione con la società di calcio che ti - di cui gode l’azienda. Ser- zioni locali è moderatamente
milita in serie B allenata da Michele Serena (ex Venezia). virà però denaro fresco e su positivo. «Ora si passa dalle
Il nuovo corso dell’azienda di Mira inizia da qui. questo fronte tutte le strade so- parole ai fatti», dice Massimo
no aperte: dall’appoggio al si- Meneghetti, della Femca Cisl.
L’intenzione è stata annun- cietà dopo la stagione di Lori. Fabrizio stema bancario, di cui l’azien- Per Maurizio Don della Uil-
ciata ieri, a Roma, nell’incon- A partire dall’intenzione di re- Lori da deve recuperare la fiducia, cem «quello che organizzazio-
tro promosso dal ministero scindere il contratto di sponso- con la maglia all’introduzione di nuovi soci ni sindacali chiedevano da
dello Sviluppo economico tra rizzazione con il Mantova Cal- del Mantova nella proprietà. Nel corso del- tempo si sta lentamente con-
la società, i sindacati e le isti- cio (in estate si parlava di una sponsorizzata l’incontro i rappresentanti del- cretizzando». «Il rischio co-
tuzioni locali. Per l’azienda somma di almeno 2 milioni di Nuova Pansac l’azienda hanno anche garanti- munque resta — aggiunge Ric-
non c’era però il nuovo Cda, euro l’anno), per proseguire to che gli stipendi e i ratei cardo Colletti, Filcem Cgil —
INTERPRESS

un team di tecnici entrato for- con l’alienazione (la separazio- mancanti del tfr verranno pa- perché se una banca chiedes-
malmente in carica proprio ie- ne) completa tra azienda e so- gati ai dipendenti. Le parti si se il rientro dei capitali sarà
ri assumendo tutte le deleghe cietà calcistica. Una scelta che sono date appuntamento al inevitabile che questa società
operative e lasciando a Fabri- pare confermare l’analisi dei sponsorizzazione dovrebbe tre il conto lavorazione attual- prossimo 16 marzo quando l’a- si presenti in tribunale». Sod-
zio Lori una presidenza onora- revisori dei conti contenuta chiudersi entro o con la fine mente in corso). Nell’incontro zienda si dovrebbe presentare disfatti anche il sindaco di Mi-
ria. C’erano però i rappresen- nella denuncia presentata per della stagione. A quel punto di ieri è emersa la volontà di con un reale piano per il rilan- ra, Michele Carpinetti («Ora
tanti legali (gli avvocati Pon- mala gestione al tribunale di Lori rimarrà presidente del mantenere integro il gruppo. cio dell’azienda. Prima di allo- aspettiamo il piano») e l’asses-
tremoli e Formigaro) e dell’a- Milano nella quale sarebbe Mantova Calcio, ma senza la Nelle prossime ore il Cda no- ra però ci sarà anche l’udien- sore provinciale al Lavoro
dvisor Ugf, del gruppo Unipol emerso il ruolo giocato dal Nuova Pansac alle spalle. E minerà un direttore generale, za in tribunale sul ricorso di Paolino d’Anna («Finalmente
(Adonisio). Sono stati loro a Mantova calcio nel dissesto fi- nello stesso tempo l’azienda e verrà nominato anche un mala gestione (domani a Mila- un interlocutore credibile»).
spiegare le intenzioni della so- nanziario dell’azienda. La potrà cercare di ripartire (ol- nuovo management. Si sta già no) ma è probabile che, con il A RIPRODUZIONE RISERVATA

È in programma sabato a Mira


Incontro con gli immigrati Incidente, Brentana bloccata MIRA
della Nuova Guinea Mira, schianto tra auto, scooter e bici: due feriti Pulmino per i disabili
Un pulmino per i disabili in comodato d’uso
MIRA. Il Comune di Mira incontra ORIAGO. Incidente con feriti sulla Brenta- sanitari hanno verificato le condizioni dei due gratuito. Questa la bella notizia che annun-
le sue comunità di immigrati e parte na e viabilità in tilt ieri pomeriggio. Lo scon- feriti sul posto e poi li hanno immobilizzati e cia Luciano Bettin per il centro occupazio-
da quella della Nuova Guinea, e per tro, che ha coinvolto una Ford Fiesta, una bici- portati al pronto soccorso di Dolo. Qui, ai due nale diurno per disabili La Cometa a Giare
questo organizza il primo incontro- cletta e uno scooter si è verificato verso le 14 feriti sono stati fatti una serie d’esami e sono di Mira. «Abbiamo concordato in questi
festa in collaborazione con la Consul- in via Venezia, poco dopo il ponte che immet- stati medicati per le numerose escoriazioni su- giorni - spiega Luciano Bettin - una conven-
ta dei Cittadini Stranieri e la Confe- te in Piazza Mercato ad Oriago. La dinamica bite, traumi esterni e fratture. Ne avranno zione che prevede la concessione di un pul-
derazione Associazioni Guineani in non è ancora chiarissima, ma sembra, dai ri- per 35-40 giorni di prognosi. E’ andata meglio mino del valore di circa 25 mila euro, in co-
Italia. lievi della polizia locale di Mira, che una Ford al conducente della Ford Fiesta. La polizia lo- modato d’uso con l’azienda Pdv».
A presentare l’iniziativa è l’asses- Fiesta ed uno scooter siano entrati in collisio- cale di Mira, intervenuta sul posto, con l’aiuto
sore alle Politiche sociali del comune ne, coinvolgendo anche una bicicletta. Nel- di alcuni testimoni, ha cercato di ricostruire CAMPONOGARA
di Mira Margherita Gasparini. «Si l’impatto tra i mezzi ad avere la peggio sono la dinamica. Inevitabili i disagi sulla regiona- Spettacolo al teatro Fo
tratta di un’occasione di dialogo e di stati il giovane in sella allo scooter e la perso- le 11 che costeggia il Naviglio.
incontro multiculturale, — osserva na anziana in bicicletta. Tutti e due sono piom- Per effettuare i rilievi, la strada è stata chiu- Comincia questa sera alle 21 al teatro Dario
l’assessore Margherita Gasparini — bati sull’asfalto. Immediatamente sia da parte sa al traffico per circa 20 minuti. Poi è stato Fo la stagione «Paesaggio con uomini». Il
a cui partecipano immigrati dell’Afri- del conducente della Ford che degli automobi- istituto un senso unico alternato che ha provo- primo spettacolo sarà «I dialoghi di Federi-
ca occidentale residenti in Italia, i listi in transito è scattato l’allarme. Sul posto cato code sia in direzione Padova che in dire- co Ruysch sulle sue mummie».
portavoce dell’Associazione «Amici è arrivata un’ambulanza del Suem di Dolo. I zione Venezia. (a.ab.)
della Guinea», i membri della Consul-
ta Cittadini Stranieri. L’iniziativa ha
lo scopo di migliorare l’integrazione
dei residenti stranieri nel nostro Co-
mune, facendone conoscere il paese
Niente riprese in Consiglio Correva a zig zag in auto: fermato
di origine con la sua storia e le sue
problematiche, la cultura e le tradi- «Stra da fare» ricorre al Tar Ubriaco e drogato alla guida, i carabinieri lo bloccano
zioni». Insomma, un modo di far co-
noscere le varie comunità di stranie- STRA. La battaglia sulla videoripresa del consi- PIANIGA. Correva a zig zag, droga- tro è risultato positivo: aveva nel san-
ri ai cittadini di Mira. glio comunale è finita sui banchi del Tar. E’ stato in- to e ubriaco fradicio alle 4 del matti- gue un tasso di alcol pari a 2,5. Un va-
L’appuntamento è per sabato alle fatti discussa mercoledì scorso dal Tribunale Ammi- no in via dei Cavinelli a Mellaredo di lore sopra la soglia di ben 5 volte.
ore 16, all’Auditorium della Bibliote- nistrativo Regionale il ricorso presentato dal gruppo Pianiga e i carabinieri della tenenza Per lui è scattato il ritiro della paten-
ca di Oriago, l’assessorato ai Diritti consiliare «Strada Comune» e dall’associazione di Dolo lo hanno fermato per dei con- te, immediato, ma portato in ospeda-
di Cittadinanza del Comune di Mira, «Stra da Fare» dopo il rifiuto da parte del sindaco trolli. le per ulteriori controlli è risultato
in collaborazione presenta «Pace in Mario Collini di riprendere con telecamere i lavori A finire nella rete dei controlli dei positivo alla cocaina e all’hashish.
West Africa. Il caso della Repubblica del consiglio comunale. La battaglia va avanti da ol- militari dell’Arma, perdendo la pa- D.S. ha risparmiato il sequestro del-
della Guinea». In programma c’era- tre sei mesi con i membri di «Strada Comune» che a tente è stato D. S., 30 anni, che dome- l’auto, per il semplice fatto che non
no proiezioni, esposizioni di oggetti più ripresa avevano tentato di riprendere il consi- nica scorsa è stato segnalato per la era di sua proprietà. Infine i carabi-
tradizionali africani, musica etnica, glio, ma il sindaco aveva fatto intervenire i vigili ur- sua guida pericolosa mentre sfreccia- nieri hanno fermato e poi arrestato a
mostra fotografica. Al termine del- bani che avevano sequestrano le telecamere. «Dopo va per il graticolato romano con una Dolo, O. M., un nigeriano di 35 anni
l’incontro c’è stata la degustazione di mesi di inutili tentativi - spiega Eugenio Rollo, presi- Golf. L’uomo sceso dall’auto ha subi- che era già stato destinatario di un
cibi guineani. L’ingresso all’incontro dente di Stra da Fare - alla fine è stato presentato un to imprecato e spiegato che era tutto decreto di espulsione a cui non ave-
è libero. (a.ab.) ricorso al Tar e nel giro di alcune settimane si do- a posto. va ottemperato per lui sono scattate
A RIPRODUZIONE RISERVATA vrebbe risolvere la questione». (g.pir.) Ma ad un controllo con l’etilome- le manette. (a.ab.)
VP3POM...............24.02.2010.............20:34:10...............FOTOC24

la Nuova CHIOGGIA-SOTTOMARINA-CAVARZERE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 29

Chiude laboratorio, 30 senza lavoro


CAVARZERE. Altre trenta mato di aver appena saputo
donne senza lavoro a Cavar- che l’azienda era stata cedu-
zere. Si tratta delle dipenden- ta, il 16 novembre, al Lizzi».
ti della Silvia Confezioni, una Un fulmine a ciel sereno che
srl il cui proprietario era, fi-
no a qualche mese fa, un im-
Cavarzere. Protesta delle dipendenti della Silvia Confezioni rimaste a casa ha lasciato di stucco sindaca-
to e lavoratrici. Tanto più che
prenditore locale, Vladimiro Oltre all’impiego le donne hanno perso anche gli ultimi stipendi e il Tfr le raccomandate inviate al
Bassan. Ora, però, queste nuovo titolare, sono tornate
donne rischiano anche di per- rintracciabile e le «sue» di- produzione altrove, lasciando sostanzialmente senza che la indietro. Martedì, ad una nuo-
dere per sempre due mesi di pendenti temono di non riu- il terzista cavarzerano senza proprietà spiegasse in alcun va convocazione all’ufficio
stipendio, la tredicesima del scire a recuperare i compensi commesse. A febbraio 2009 le modo le intenzioni future». del lavoro, il Lizzi avrebbe fat-
2008 e una serie di altre inden- arretrati. La Confezioni Sil- dipendenti (con le pendenze Anche l’ultimo colloquio, a fi- to sapere di essere malato e
nità per un totale di circa via, con sede in via IV novem- salariali suddette) sono state ne gennaio, era stato inutile, di non potere, quindi, essere
4.000 euro a testa, senza conta- bre a Boscochiaro, esisteva, messe in cassa integrazione perciò la Cgil aveva convoca- presente. Ma Bassan rassicu-
re il Tfr. Il motivo? l’azienda nella sua ultima forma socie- straordinaria per un periodo to l’azienda all’ufficio provin- ra: «Appena arriverà un pò di
è stata ceduta a una persona, taria, dal 2003 ma, di fatto, massimo di un anno. «Un an- ciale del lavoro. «Qui — dico- lavoro l’azienda ricomincerà
tale Enrico Lizzi di Roma operava da almeno una deci- no — spiegano Marzia Tasso, no ancora le sindacaliste — a operare. Le ragazze posso-
(città in cui è stata trasferita na d’anni lavorando per con- dell’ufficio legale della Cgil non si è presentato il Bassan, no stare tranquille».
anche la sede legale dell’a- to della Diesel. Poi l’azienda ed Elena Petrosino, responsa- ma il suo consulente, Ivano (Diego Degan)
Laboratorio di confezioni zienda) che, però, sembra ir- vicentina ha delocalizzato la bile della Filtea — trascorso Orlandin, il quale ci ha infor- A RIPRODUZIONE RISERVATA

«Siamo ancora invasi dal fango» SANITA’


Farmacie di turno
Brondolo. Ad un mese dall’esplosione del tubo nessuno è intervenuto Sottomarina: All’adriatico, viale
mediterraneo 157; Adria: Gonella,
SOTTOMARINA. Strada inaccessibile, riparazione prov- corso V. Emanuele 154; San Pietro:
visoria, fango ad ogni pioggia e ancora nessuna perizia Menini, via dei Martiri 10 (20.15).
per la conta dei danni. Ad un mese dall’esplosione della
condotta idrica in via Cicogna la situazione è rimasta la FESTA AL TOMATO
stessa e i residenti tornano a farsi sentire. La maxi con-
dotta, che serve gran parte della città, era saltata all’al-
ba del 27 gennaio creando una distesa di fango.
Molte band applaudite
Nella festa di beneficienza «Chioggia
La città è rimasta senz’ac- le, abbiamo il fango che entra for Haiti» che si è tenuta sabato scor-
qua per ore finché la condotta in casa ad ogni pioggia e non è so al Tomato si sono esibite alcune
è stata ripristinata con un in- venuto alcun perito dell’assi- band di giovani musicisti: Upset, Jo-
tervento provvisorio. I danni curazione di Veritas a fare un hn see a day, Viceversa, Caffè degli
maggiori erano stati denuncia- sopralluogo per verificare i artisti, che hanno riscosso forti ap-
ti dalla famiglia Falcone che danni. Le tubature sono state plausi.

DONAGGIO
nel fango entrato al piano in- sistemate provvisoriamente,
terrato aveva perso anche quando pensa Veritas di rime- CHIOGGIA
una Mercedes. Veritas aveva diare a questo disastro?». I Fal-
subito rassicurato i residenti
danneggiati che sarebbero sta-
cone hanno un piano semin-
terrato di 180 metri quadri do-
Renzo Falcone
davanti
no alzati, alle porte, alle mura
e a tutto ciò che si trovava in
ta la signora Falcone — Ho
scoperto che anche i filmini
Rifondazione
ti risarciti. «E’ passato un me- ve è allestita una palestra. L’ir- alla sua casa palestra e in garage: una Mer- del matrimonio e le fotografie Sabato, alle 17 nella sede di calle Sco-
se — spiegano i coniugi Falco- ruenza dell’acqua e del fango ancora cedes, un’auto utilitaria, due sono stati rovinati». pici assemblea generale degli iscritti
ne — ma non è cambiato nul- ha invaso il locale creando invasa moto. «Non riesco nemmeno a (Elisabetta Boscolo Anzoletti) di Rifondazione. Intervengono Piero
la. La strada è ancora inagibi- danni ai pavimentati che si so- dal fango quantificare i danni — raccon- A RIPRODUZIONE RISERVATA Pettenò e Bruna Mestrini.

Il direttore dell’Asl di Chioggia chiede un chiarimento Attesi centinaia di giovani alla cerimonia funebre nella chiesa di San Domenico
PICCOLA PESCA
Padoan: «Sono in attesa» Chioggia convocata
in Parlamento Oggi alle 15 l’ultimo saluto a Marta
CHIOGGIA. Ancora nebbia sulla tempistica del- CHIOGGIA. I pescatori CHIOGGIA. Attesi centi- Popolo e ultimamente alla ge-
l’incarico di Antonio Padoan alla guida dell’Asl di Chioggia e della Roma- naia di giovani oggi alle 15 lateria Grom di palazzo Gra-
14. La Regione ha conferito l’incarico per un anno, gna saranno ricevuti in nella chiesa di San Domeni- naio. Era molto conosciuta
ma Padoan ne ha chiesti 3 per poter lavorare con audizione, in commissio- co per l’ultimo saluto a Mar- anche per la passione che da
una certa tranquillità al progetto per il nuovo ne agricoltura alla Came- ta Gorini, la ragazza di 25 an- qualche tempo l’aveva avvici-
ospedale. Giorni fa circolava la voce che Padoan ra, giovedì prossimo alle ni morta lunedì scorso per nata al teatro. Assieme ad
l’avesse spuntata ottenendo di rimanere alla dire- 14. L’incontro era stato una malattia incurabile. La una compagna di ragioneria
zione generale dell’Asl di Chioggia fino a fine 2012, chiesto da Massimiliano città è ancora sotto choc, pa- aveva accettato l’invito di un-
invece il diretto interessato precisa che al momen- Malaspina, presidente del- renti e amici sono devastati ’amica, Eleonora Sambo, ad
to l’incarico è solo annuale. «Non c’è alcuna tratta- la Fondazione della pesca, da un dolore che non riesce entrare nella compagnia Tea-
tiva in corso — spiega Padoan — mi è stato asse- a seguito del convegno a trovare risposte. Marta era tronovo. «Ciao Marta — scri-
gnato un incarico annuale e io ho fatto presente, che si era svolto sabato al nel fiore degli anni, era una ve in un passo della lettera
DONAGGIO

l’8 gennaio scorso durante la visita del presidente Kursaal. Lo scopo è porta- ragazza piena di vita e da me- Eleonora - non è giusto che
della Regione Giancarlo Galan (a Chioggia per re all’attenzione del parla- si stava progettando il matri- tutto vada avanti come sem-
inaugurare l’Emodinamica ndr), che con un solo mento le conseguenze eco- monio con il fidanzato che pre, che i giorni continuino
anno a disposizione ho qualche difficoltà a portare nomiche e sociali del di- doveva celebrarsi il prossi- Marta Gorini, morta a 25 anni ad alternarsi, che la genti
avanti il progetto del nuovo ospedale. Da allora vieto di questo tipo di pe- mo settembre. La scoperta chiacchieri per strada, lo sen-
non ho avuto alcuna risposta né incontri per discu- sca che scatterà dall’1 giu- della malattia, a pochi giorni in città perché da 2 anni è to come un affronto a te che
tere di questa questione. Pertanto al momento io gno ma che, per tutti colo- dal Natale, ha mandato all’a- consigliere della Lega e per- non ci sei più. Per rispetto
so di avere un incarico annuale». ro che non praticano la pe- ria tutti i suoi sogni. Marta ché gestisce la macelleria di tutto dovrebbe rimanere im-
Il periodo in effetti non è dei migliori per andar sca alla seppia, tra aprile lascia la mamma Arianna, il calle San Nicolò. Marta ave- mobile, ovattato, sordo. Tut-
a disquisire di certe questioni, vista la fibrillazio- e maggio, in realtà, par- papà Roberto e i tre fratelli va lavorato per un periodo al to il Teatronovo ti vuole be-
ne dovuta all’imminente scadenza elettorale per le tirà a fine marzo. (d.deg.) Francesco, Margherita e ristorantino Groggy, al nego- ne, rimarrai sempre con
elezioni regionali. (e.b.a.) Marcello, molto conosciuto zio Intimissimi di corso del noi». (e.b.a.)

Chioggia, assemblee pubbliche Il Comune vende i gioielli di famiglia per fare cassa
e inaugurazioni per Convento Chioggia. Ma per Guarnieri (Pd) non si può: «Immobili restaurati con i fondi della Legge Speciale»
CHIOGGIA. Assemblee pubbliche e inaugurazioni a raffica. CHIOGGIA. Immobili comu- Guarnieri, convinto che non però al momento inutilizzate, di procedere solo dopo averli
Così recita la fitta agenda dell’assessore ai lavori pubblici e nali in vendita, l’opposizione si possano vendere strutture per la giunta Tiozzo non sono messi a norma». Ma Guarnie-
mobilità Gian Paolo Convento che sarà impegnato nelle fra- chiede il parere della Corte che sono state acquistate o ri- immobili strategici. Da qui l’i- ri solleva anche un problema
zioni per illustrare alcuni interventi in corso o in program- dei conti e della Presidenza strutturate con fondi della dea di alienare i beni e di rica- di «legalità». «Sono sicuri - pre-
ma e per inaugurare opere già completate. Si parte stasera del Consiglio per evitare brut- Legge Speciale, come nel caso varne economie per progetti cisa - di poter vendere beni
da Ca’ Bianca con un incontro alle 21 nella sala parrocchiale te sorprese. Lunedì nella com- della Turati e di corte Salasco, ritenuti urgenti. «Vendere il che sono stati comprati e siste-
dove si parlerà di pista ciclabile, pavimentazione della nuova missione bilancio è stata pre- perché esistono vincoli sull’u- patrimonio pubblico è un erro- mati con la Legge Speciale?
piazza, centro civico, centro sportivo, messa in sicurezza di sentata la delibera di giunta tilizzo di quei soldi. La colonia re - sostiene Guarnieri - si può Credo che un parere della Cor-
Punta Gorzone e viabilità. Venerdì alle 20.30 nel centro par- con cui si apre la strada alle Turati e corte Salasco sono essere d’accordo o meno con te dei conti, della Presidenza
rocchiale di Cavanella, Convento illustrerà l’intervento sulle alienazioni di importanti edifi- state acquistate dalla giunta le scelte fatte da una preceden- del Consiglio e magari anche
conche di navigazione e la nuova viabilità di collegamento al- ci come la colonia Turati, cor- Guarnieri e ristrutturate, nel- te amministrazione, ma arri- dell’avvocatura dello Stato sa-
la Romea. Mercoledì 3 marzo toccherà a Valli dove si discu- te Salasco, i Canevini e decine la prima dovevano traslocare vare a vendere degli immobili rebbe consigliabile per evitare
terà di viabilità e sottopasso alla Romea. Sabato 6 marzo, alle di appartamenti pubblici. Una i vigili e altri uffici comunali, nuovi e così importanti non alla giunta ma anche al Consi-
10, sarà inaugurato il nuovo parcheggio di Sant’Anna, dome- scelta che ha immediatamen- nella seconda doveva nascere ha senso. Posso concordare glio di incappare in problemi
nica 14 marzo, dalle 9.30 alle 11.30, sarà inaugurato l’interven- te scatenato la dura critica del un centro civico e di aggrega- sulla vendita degli alloggi pub- giudiziari». (e.b.a.)
to di ristrutturazione del mercato orticolo. (e.b.a.) consigliere del Pd Fortunato zione. Le due strutture sono blici, ma anche qui ho chiesto A RIPRODUZIONE RISERVATA
VP4POM...............24.02.2010.............20:31:17...............FOTOC24

30 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 SAN DONA’ DI PIAVE la Nuova

SAN DONA’ SAN DONA’ SAN DONA’. LA PROPOSTA


Guccini via radio ricorda Alberto Landi Premio «Piccinato» al nuovo parco Cartelli che spieghino i nomi delle vie
SAN DONA’. Anche Francesco Guccini parteciperà alla SAN DONA’. Premio urba- SAN DONA’. Nuova toponomastica per le vie della città. A
giornata in ricordo di Alberto Landi. E’ trascorso un mese nistico per il nuovo parco proporla è il capogruppo del Pdl, Renato Ravagnin che ha for-
esatto da quel 26 gennaio, in cui la «voce» di San Donà scom- pubblico della città. Il nuovo malmente chiesto all’amministrazione comunale di installa-
parve tragicamente. E domani Radio Sandonà dedicherà al progetto, dietro al quartiere re, dopo l’approvazione del piano urbano del traffico, nuove
suo storico direttore un’intera giornata di programmazione di San Pio X, ha ricevuto il insegne nell’ambito della segnaletica verticale della città. La
speciale. Dalle 9 del mattino fino alle 20 tutti gli speaker del- primo premio alla quinta edi- proposta è di realizzare dei pannelli che indichino, oltre al no-
l’emittente si alterneranno in diretta, proponendo le canzoni zione del premio urbanistico me della via, anche la storia ed i meriti dei concittadini che
dei cantautori più amati da Alberto intercalate da interviste «Luigi Piccinato». hanno dato lustro alla città nella loro vita. «Penso a corso
e contributi audio con il ricordo di chi lo ha conosciuto. Tra La motivazione riconosce Trentin— spiega Ravagnin— dedicata a Silvio Trentin, già
gli interventi, è previsto anche un collegamento in diretta in particolare la «progettazio- promotore della ricostruzione della città dopo la Grande
con il cantautore Francesco Guccini. Molti anche i ricordi ne sostenibile di uno spazio verde a parco pubblico, con la ca- Guerra, con il rilancio della bonifica e dell’agricoltura, oppu-
del mondo dello sport: interverranno l’ex pilone di rugby pacità di offrire supporto alle attività della popolazione». Un re a Via XIII Martiri, che ricorda i sandonatesi che diedero la
Giancarlo Pivetta e l’indimenticato bomber del Sandonà, nuovo paesaggio. Come ha precisato la giuria tecnica, perfet- propria vita per la libertà nella seconda guerra mondiale e
Adriano Meacci. (g. mon.) tamente integrato alla città. molte altre strade ancora». (g. ca.)

San Donà, in 250 per una casa


Musile. Teso risponde alle critiche
«Il taglio degli alberi in golena
è un’operazione necessaria
Ma alloggi non ce ne sono. Tonetto: «Il Comune si dia da fare» contro le eventuali piene»
SAN DONA’. Nuova gradua- per soddisfare le esigenze di MUSILE. «Il taglio degli alberi in go-
toria per l’assegnazione degli un’abitazione tra i cittadini lena? Si tratta di un intervento della
alloggi «popolari», il Pd chiede che ne sono del tutto privi e Regione, su cui il Comune non ha
più case a disposizione per chi che oggi non riescono a paga- competenza. D’altra parte la nostra
ne ha bisogno. Con i prezzi del re affitti comunque troppo eso- zona è classificata a forte rischio
mattone ancora alle stelle no- si in rapporto a stipendi e co- idraulico e, in caso di piena, ogni in-
nostante la crisi, sono 250 i nu- sto della vita. «Credo che in tervento è utile per ridurre il pericolo
clei che hanno diritto. Luca questo particolare momento il esondazione». L’assessore all’ecologia
Tonetto, dal Consiglio comu- Comune - conclude— anche di Musile, Alberto Teso, interviene
nale, analizza la situazione in fase di predisposizione del sulla polemica innescata dall’inter-
considerando che con i nuovi bilancio annuale che sappia- vento di messa in sicurezza del Piave.
regolamenti sono stati avvan- mo valere intorno ai 50 milio- «Per quanto riguarda l’informazione
taggiati i residenti e che il 70 ni di euro, debba mettere in — prosegue Teso — abbiamo tenuto
per cento degli aventi diritto conto la realizzazione, ristrut- un incontro pubblico prima dell’ini-
sono italiani. «A fronte di tut- turazione, adeguamento e l’ac- zio dei lavori, con l’illustrazione del
to ciò— analizza— le case di- quisto di un adeguato numero progetto. Abbiamo contattato perso-
sponibili sono al momento cir- di abitazioni, e che questa spe- nalmente tutti i proprietari dei terre-
ca zero, e da informazioni pre- sa d’investimento divenga ni golenali interessati: parte dell’inter-
se dagli uffici comunali nel San Donà, una città sempre in espansione strutturale per qualche anno. vento si svolge infatti su aree di pro-
corso dell’anno 2010 saranno Se impiegassimo per esempio prietà privata. Va ricordato che il
«accontentate» 5 o 6 famiglie, povertà, con un reddito infe- re assegnate per questo moti- 2,5 milioni all’anno, circa crollo di alberi e ramaglie nell’alveo è
forse 10. Esattamente, nella riore a quello della «pensione vo, ma il Comune non intende metà di quanto il comune molto pericoloso, perché costituisce
migliore delle ipotesi, verrà sociale». «Al tempo stesso— neppure assegnarle perchè avanza tutti gli anni, potrem- una vera e propria diga in caso di pie-
data risposta al 4% degli aven- aggiunge— il Comune possie- preferisce inserirle in piani di mo dare risposta almeno al na all’altezza dei piloni dei ponti. E’
ti diritto che versano in stato de almeno 20 alloggi disabita- alienazione. Venderle per fare 15-20% delle richieste degli previsto che si proceda anche con un
di bisogno. C’è da tener conto ti. Certo magari non sono in cassa, o forse per tenerle chiu- aventi diritto». intervento dal fiume, mediante chiat-
che 113 richiedenti si trovano perfetto stato di conservazio- se e sfitte». (Giovanni Cagnassi) te, per eliminare anche gli alberi, che
in stato di estremo bisogno e ne e dunque non possono esse- Tonetto lancia una proposta A RIPRODUZIONE RISERVATA si sporgono sul Piave». (g. mon.)

Ceggia. Un’azienda in corsa


per l’impianto fotovoltaico Rottura, la Cisl lascia l’incontro
FARMACIE
da quaranta milioni di euro Il sindacato: «L’Asl non risponde alle domande» Il turno fino al 26 febbraio
CEGGIA. Fotovoltaico nell’ex base SAN DONA’. Asl 10, aperto il tavolo delle trat- semplicemente sulle disponibilità finanziarie San Donà: Dolcetti, via Calnova 32; Musi-
militare: c’è un gruppo di imprendito- tative con i sindacati, ma la Cisl attacca la diri- per poter prendere decisioni su istituti previsti le: Poletti, via Bosco 1 (fino alle 21).
ri interessati a realizzare il progetto genza per le lacune manifestate nell’azione in- nel contratto - aggiunge Walter Bisutti, delega-
da 40 milioni di euro. Si sono chiusi formativa che precede le riunioni. «Questa vol- to provinciale CISL FP- oltre alla manifesta ri- NOVENTA
lunedì i termini per la presentazione ta,— dice Carlo Foschiani, coordinatore della luttanza dell’azienda a rispondere in merito a
delle offerte e, smentendo le previsio-
ni della vigilia che parlavano di un
RSU dell’Asl 10— la direzione strategica, assen-
ti come sempre il direttore sanitario e dei servi-
domande a quanto sembra non gradite, ha de-
terminato la totale inconsistenza della seduta
All’Outlet apre Brioni
possibile flop, in municipio è perve- zi sociali, ha tenuto una «lezione didattica» ed negoziale. Il coordinatore RSU, Carlo Foschia- Novità al Veneto Designer Outlet, dove og-
nuta l’attesa offerta. A renderlo noto ha preteso la condivisione, da parte del sinda- ni, ha chiesto più volte di poter, quantomeno, gi apre il nuovo store di Brioni.
è stato lo stesso responsabile del pro- cato, di argomenti, atti e scelte già determinati sottoscrivere un accordo per la riattivazione
cedimento, l’architetto Mauro Monta- dall’azienda e praticamente non modificabili. del progetto assenze improvvise, destinato a ri- MEOLO
gner. Si credeva, così, di snaturare e svilire il ruolo storare almeno economicamente infermieri ed
Secondo quanto comunicato sono
state due le imprese, che nei mesi
del sindacato all’interno dell’azienda». Ormai è
muro contro muro e i sindacalisti assumono
operatori socio-sanitari richiamati in servizio
d’urgenza, accordo già trattato in precedenza.
La nuova casa di riposo
scorsi hanno manifestato al Comune un atteggiamento molto duro annunciando fu- Anche qui, nulla di fatto». La Cisl ha dunque Oggi, alle 19, in municipio, presentazione
l’interesse a partecipare al bando. Di ture azioni contro l’azienda. «L’impossibilità di abbandonato l’incontro e ora minaccia altre del progetto della nuova casa di riposo.
queste, una ha poi formalizzato la ve- avere risposte concrete ed adeguate, anche iniziative contro la dirigenza strategica. (g. ca.)
ra e propria offerta: si tratta della Wi-
nenergy Srl di Camponogara. Ades-
so la giunta comunale dovrà nomina-
re la commissione di gara, che nelle
prossime settimane valuterà la con-
La Provincia cerca un protocollo d’intesa
gruità dell’offerta.
Soddisfatto il sindaco Massimo Be-
VENEZIA. Autostrada del
mare, vertice a Ca’ Corner per fra i comuni per l’autostrada del mare quali poi lo dovranno condivi-
dere».
raldo: «Nei prossimi giorni la giunta trovare un accordo tra tutti i I Comuni sono dunque Ron-
nominerà la commissione. La conse- Comuni interessati dal traccia- tutti i sindaci del territorio in re le osservazioni al progetto cade, per la Provincia di Trevi-
gna dell’offerta è un risultato molto to. La presidente della Provin- modo tale da evitare future op- entro il 6 di marzo. «Riteneva- so, e San Donà, Meolo, Jesolo
importante — commenta Beraldo — cia, Francesca Zaccariotto, ha posizioni o, peggio ancora, ri- mo opportuno— aggiunge la e Musile, per la Provincia di
Assume un significato rilevante nel voluto riunire attorno ad un corsi. Il documento è ora in fa- Zaccariotto— un tavolo di con- Venezia. «Nel documento—
percorso, che dovrà portarci a rag- tavolo i vari sindaci dei Comu- se di elaborazione e successi- fronto tra tutti Comuni. Que- conclude la presidente da Ca’
giungere gli obiettivi che ci siamo po- ni che saranno attraversati vamente verrà esaminato dai sto è il metodo di lavoro che Corner— terremo conto delle
sti: recuperare un’area compromes- dall’infrastruttura a pagamen- primi cittadini che dovranno vogliamo seguire per garanti- varianti proposte dai vari Co-
sa, produrre energia pulita da fonti to che collegherà il casello di sottoscriverlo. re un coordinamento e quindi muni o di altri problemi emer-
rinnovabili, introitare risorse econo- Meolo alla rotatoria Frova a La presidente, e sindaco di produrre delle osservazioni si come ad esempio quello del
miche per continuare a dare servizi Jesolo. Una superstrada velo- San Donà, Francesca Zacca- che fossero frutto di un accor- pedaggio». Non sarà facile tro-
ai ciliensi. Il cammino è ancora lun- ce che sta sollevando proteste riotto appare fiduciosa. «Lo do dei vari Comuni. Abbiamo vare un accordo globale su un
go, ma questo primo passaggio è mol- e stimolando la nascita di co- spirito dell’incontro— spiega condiviso l’impostazione che simile documento, che pare la
FOTOFILM

to confortante, è un ulteriore iniezio- mitati pronti a contrastarla. Ie- lei stessa— era quello di riuni- siano adesso i tecnici delle premessa essenziale comun-
ne di fiducia per continuare nel cam- ri pomeriggio si è deciso di re i Comuni interessati delle due province interessate, Ve- que per evitare futuri ostaco-
mino intrapreso». predisporre un documento province di Venezia e Treviso, Francesca nezia e Treviso, a stilare un li. (g. ca.)
(Giovanni Monforte) che possa essere condiviso da visto che dobbiamo presenta- Zaccariotto documento per i Comuni i A RIPRODUZIONE RISERVATA
VPGPOM...............24.02.2010.............20:31:24...............FOTOC24

la Nuova CEGGIA GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 31

LA TRAGEDIA DI CEGGIA Oggi alle 15 si fermano tutte le attività ciliensi


E’ lutto cittadino, ma questa mattina scuole aperte

Le bare a spalla fino in cimitero


Per Tiziana e il piccolo Gabriele il funerale attraverserà tutto il paese
di Marta Camerotto IN VIA XXV APRILE
CEGGIA. Lutto e negozi chiusi,
oggi è il giorno del dolore. L’intera
comunità di Ceggia (alle 15) dirà
to, 47 anni e Gabriele Zago, 6 anni.
Il sindaco Massimo Beraldo ha pro-
clamato il lutto cittadino mante-
Mazzi di fiori
addio per sempre a Tiziana Braga- nendo però le scuole aperte. e giocattoli
«Ho deciso di non sospen-
dere le lezioni delle scuole - «Per un angelo»
ha spiegato ieri Beraldo - per-
ché come ci è stato suggerito CEGGIA. Mazzi di fiori,
dallo psicologo che ha tenuto piantine e giocattoli cingono
l’incontro con tutto il corpo la casa che si è «portata via»
docenti l’altro giorno, è giu- Tiziana e Gabriele in via XXV
sto che i bambini respirino il Aprile. Mazzi di margherite
più possibile una situazione bianche e tulipani rossi depo-
di normalità, voglio evitare sti dai coetanei di Gabriele e
qualsiasi esaltazione o enfa- dagli amici. Sopra la cassetta
tizzazione del dramma che è della posta, una macchina
già di per sé molto doloroso e grande tutta blu accompagna-
incomprensibile, peraltro as- ta da un lettera struggente e
sieme al parroco e su richie- discreta, scritta in corsivo da
GAVAGNIN

sta della protezione civile e due bambini. Recita così:


dei famigliari, il corteo fune- «Per un angelo». Via XXV
bre si svolgerà a piedi questo to. Tiziana aprile è una via spenta, triste.
per evitare la spettacolarizza- La ferita di un simile dram- e Gabriele Non si arresta però il pellegri-
zione e favorire la partecipa- ma è destinata a rimanere e i fiori naggio di gente che si avvici-
zione di tutti vista l’eccezio- dentro per sempre, per chi lasciati na in segno di solidarietà. Ad
nalità della situazione». non c’è più e per chi resta dalla gente ogni ora arrivano nuovi maz-
Le bare, dunque, verranno che dovrà trovare la forza di zi di fiori, una candela, un gio-
portate sulle spalle e accom- continua la vita di prima. An- sone che condividevano un festare la loro solidarietà in te da devolvere a questa nobi- co. Papà Walter ogni tanto
pagnate a piedi fino al cimite- che se tutto è cambiato. sorriso, un’amicizia, un salu- vari modi. La famiglia Zago le causa che i familiari vo- torna per portarli dentro. Il
ro. Un momento delicato di Nella vita di Walter Zago to con questa mamma così ha fatto sapere che sono gra- gliono sostenere. Come per piazzale davanti al garage è
riflessione e preghiera. che ora vivrà di ricordi, tra i bella ma tanto fragile da non diti i soldi per opere di bene lasciare traccia di Tiziana e infatti diventato un giardino
Ceggia è un paese ferito banchi di scuola, tra i fami- riuscire ad affrontare la pro- in ricordo di Tiziana e Ga- Gabriele scomparsi improv- fiorito, un segno di affetto
che si porta addosso i segni liari, tra i vicini di casa che pria vita e quella del suo pic- briele. All’ingresso del cimi- visamente una mattina di che la comunità vuole dare a
della tragedia e dopo il fune- erano abituati a vedere Ga- colo Gabriele. tero sarà infatti posizionato febbraio per un destino im- Walter per incoraggiarlo ad
rale di oggi non potrà certo briele scorazzare con la sua Intanto le associazioni si già all’una di oggi pomerig- perscrutabile e crudele. andare avanti nonostante tut-
dimenticare quanto accadu- macchinina e tra tutte le per- stanno preparando per mani- gio una cassetta per le offer- A RIPRODUZIONE RISERVATA to. (ma. ca.)
VP5POM...............24.02.2010.............20:53:28...............FOTOC24

32 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 JESOLO-CAVALLINO-ERACLEA la Nuova

ERACLEA VANDALI JESOLO


Auto contro palo: un ferito Rotte cabine telefoniche Consiglio sui terreni di via King
ERACLEA. Auto perde il controllo su via Piave, ventenne JESOLO. Atti vandalici tra piazza Marina JESOLO. Consiglio comunale, stasera si
salvo per miracolo. L’incidente stradale è avvenuto la scorsa e piazza Nember, paura al lido ovest. I resi- parla ancora di sanità e ospedale. In partico-
notte all’ingresso di Eraclea Paese, nei pressi del distributo- denti ora invocano più controlli nella zona lare della vendita dei terreni di via King al-
re di carburanti quasi all’incrocio della strada che porta in del lido ovest di Jesolo. Prese di mira le cabi- l’Asl 10 per realizzare la casa di riposo. Rena-
piazza. Un giovane al volante di una Smart ha perso improv- ne della Telecom, distrutte con forti sassate to Martin invita i cittadini a partecipare. «De-
visamente il controllo del mezzo e l’auto è carambolata in che hanno infranto i vetri. I vandali, non con- vono assistere alla svendita dei terreni
mezzo alla strada schiantandosi successivamente contro un tenti, hanno anche divelto le porte gettando- —commenta— confermiamo la nostra assolu-
palo. Il giovane, residente a Jesolo, è stato trasportato in au- le in mezzo alla strada. «Non ce la facciamo ta contrarietà alla vendita di tutta la nuova
tolettiga all’ ospedale di San Donà per precauzione, ma ha ri- più— protestano i residenti— questa zona area ospedaliera di via King, conquistata in
portato solo lievi ferite. Ne avrà solo per qualche giorno. Sul della città è continuamente bersaglio di atti passato con enormi sacrifici e destinata alla
posto sono arrivati i vigili del fuoco di San Donà e i carabinie- vandalici e abbiamo urgente bisogno di con- realizzazione del comparto con l’assoluta cen-
ri che hanno effettuato i primi rilievi mentre la strada è rima- trolli non solo in piena stagione, ma anche in tralità del Comune. Ora invece, per come si
sta bloccata fino a quando i pompieri non l’ hanno messo in questo periodo in cui ci sentiamo isolati e stanno mettendo le cose, ci sembra che si
sicurezza con il lavaggio. vulnerabili». tratti di una vera e propria “svendita”».

Drago e Marconi, porta del lido «La pista ciclabile Da Ca’ Pirami a Jesolo centro

Le due piazze ingresso del litorale. Ma l’urbanistica è sotto accusa non è nel progetto»
JESOLO. Piazza Drago e do il sindaco che scandisce le JESOLO. «La pista ciclabile che de-
piazza Marconi saranno la prossime tappe. «Entro una ve congiungere la frazione di Ca’ Pira-
porta principale d’ingresso al decina di giorni intanto— spie- mi con Jesolo Centro non era inserita
litorale. Questa la conclusione ga Calzavara— avremo una nel progetto della bretella che attraver-
dell’incontro del comitato di prima apertura di via Tritone, sa via Pirami». La denuncia è di Da-
zona con il sindaco Francesco mentre per Pasqua sarà aper- miano Mengo (nella foto) che torna sul-
Calzavara e l’assessore ai lavo- to lo spazio pubblico di piazza la questione piste ciclabili in Paese e al
ri pubblici, Otello Bergamo. Drago. Per via Mameli, con in- lido. «Dopo aver realizzato diverse ope-
Un incontro iniziato con un gresso a senso unico, è previ- re di viabilità pubblica,— spiega— Ve-
po’ di tensione, dopo la presa sto il potenziamento della se- neto Strade ha dovuto completare del
di posizione della lista Martin gnaletica per consentire di lavoro già ultimato per predisporre il
contro i cantieri aperti in zo- orientarsi meglio e altre futu- sottopasso che riprenda il tracciato dei
na e i disagi provocati, ma la re modifiche saranno prese in progettisti della viabilità jesolana. Gli
polemica è rientrata e il sinda- considerazione per migliorare abitanti di via Pirami, attraverso il lo-
co ha avuto modo di illustrare la viabilità di tutta questa zo- ro comitato,avevano chiesto circa
le direttrici future e la viabi- na che è sotto osservazione quindici anni fa un intervento che po-
GAVAGNIN

lità di questa zona del lido che nei prossimi mesi». Renato tesse mettere in sicurezza i ciclisti, i pe-
con le torri di piazza Drago si Martin è sempre critico verso doni ma anche le auto che transitano
propone come un nuovo ele- Piazza Drago con le sue torri: la futura porta del Lido con piazza Marconi i lavori ex Castagnotto: «L’im- lungo la via, dato che soprattutto que-
gante quartiere della città. A mobile è in mezzo ad un incro- ste ultime si trovano a dover correre
questo si aggiunga la viabilità è però critico verso lo svilup- per i residenti, figuriamoci cio. Non discutiamo il proget- accanto ai ciclisti e che possono met-
proposta in piazza Brescia, po di questo tratto del litorale per i turisti che arrivano a Je- to architettonico, ma quello ter in pericolo il loro tragitto. Tuttavia
con nuova rotatoria davanti jesolano. «Le nuove costruzio- solo. Non si è tenuto conto del- urbanistico e cioè come è sta- il mancato coordinamento tra politica
alla sede Apt e biforcazione su ni in piazza Drago— spiega il l’impatto che avranno le nuo- to collocato. Non sono state ga- locale e vertici regionali ha fatto ritar-
via Bafile a destra verso il lido consigliere di opposizione— ve costruzioni all’ingresso del- rantite le debite distanze dagli dare notevolmente i lavori,rendendo
Ovest e a sinistra verso piazza hanno creato un forte squili- la città che appare più che al- altri immobili». necessario aprire un varco a lato della
Marconi. brio e questa zona appare iso- tro come un’isola difficile da (Giovanni Cagnassi) strada già co-
Il Pd con Roberto Rugolotto lata e difficile da percorrere raggiungere». Non è d’accor- A RIPRODUZIONE RISERVATA struita ove
far passare la
ciclabile che

Privè «Oasi», in due patteggiano un anno


avrebbe do-
vuto essere
ultimata da
molto tem-
po». Mengo
Il presidente ha scelto il processo ed è stato rinviato a giudizio parla di perdi-
ta di tempo e
spreco di de-
VENEZIA. Un anno di reclusione per la vice- parte friulani e trentini che «calavano» nei fine re costretto a chiudere perchè il genere non naro. «Il dato
presidente Paola Giacomini (48 anni, di San Vi- settimana per partecipare alle feste a luci ros- aveva esercitato particolare attrazione. Il ritor- che emerge—
to al Tagliamento) e altrettanti per il barman e se. no sulle scene risale a pochi mesi prima della conclude l’esponente del Partito Demo-
segretario Roberto Valvasori (55, Codroipo), Eventi che vedevano protagoniste avvenenti definitiva e forzata chiusura, quando è suben- cratico— oltre alle doppie spese e all’i-
hanno scelto di patteggiare la pena, mentre il donne, italiane e straniere, senza veli dedite a trata la nuova gestione che ha organizzato le fe- nutile spreco di denaro pubblico che al-
presidente Danilo Catarinussi (48, San Vito) ha spettacoli hard che finivano per coinvolgere i ste poi pubblicizzate in rete. In realtà la vera lontana sempre più i cittadini dalle isti-
scelto il processo in aula ed è stato rinviato a clienti e in particolare le coppie. I carabinieri trasgressione era quella delle normative che tuzioni, è la scarsa conoscenza del ter-
giudizio. Erano accusati di favoreggiamento di Udine hanno avviato un’accurata indagine sovrintendono i locali. Il club infatti non si limi- ritorio e la mancanza di confronto con
della prostituzione in qualità di gestori del club nel mondo degli scambisti, ricostruendo trami- tava ad organizzare incontri del tutto liberi tra chi il territorio lo vive e ha esigenze di
privè «Oasi» di Jesolo Lido. te le informazioni raccolte in rete i loro percor- i soci, ma avrebbe intrattenuto gli ospiti con sicurezza del tutto normali. In una Je-
Nel maggio dello scorso anni i carabinieri si nei vari locali del Triveneto. Tra questi an- pornostar, ballerine di lap dance. Infine coppie solo perennemente cantieristica è diffi-
avevano messo i sigilli al locale conosciuto co- che l’Oasi, locale noto alle cronache per aver che facevano da apripista alla nottata con le lo- cile accettare che un’opera che investe
me club di scambisti. Il blitz dei militari di Udi- introdotto lo scambismo sul litorale. ro effusioni sessuali regolarmente retribuite. un territorio a predisposizione residen-
ne e San Donà in via Gorizia. Gli annunci degli Aveva aperto due anni e mezzo fa lustro, al Le famose serate «gangbang» in cui una coppia ziale necessiti di tempi così lunghi per
eventi hard comparivano nella rete di internet posto di una vecchia discoteca. Ma la conver- infiammata dalla passione erotica finisce per essere non realizzata ma almeno con-
con invitanti messaggi rivolti agli appassionati sione in locale a luci rosse per scambisti aveva spingere anche altri clienti a partecipare. (g.c.) templata». (g.ca.)
dell’ambiente degli scambisti. Per la maggior vissuto alterne vicende e fortune, tanto da esse- A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

Elezioni a Cavallino. Sono i primi punti chiesti dai cittadini nel sondaggio-programma della Nesto

FARMACIE
Turismo come risorsa e maggiore spazio ai giovani
I turni fino al 25 febbraio CAVALLINO. Amministratori più di-
sponibili e vicini alle necessità della
misurare il nostro programma eletto-
rale». «Servono tempi certi - conti-
accordi tra pubblico e privato nella
progettazione di opere e servizi come
Lido di Jesolo: Cossettini, via Bafile 97; Cor- gente, turismo come risorsa per tutti e nua la candidato Nesto - decisioni rapi- viabilità, accessi a mare, parcheggi,
tellazzo: Scaroni, piazza del Granatiere 24 maggiore spazio d’azione ai giovani. de e procedure snelle. Fondamentale area eventi e piscina comunale».
(apertura sabato pomeriggio); Cavallino: Co- Sono i primi tre punti-patti del pro- che gli amministratori ricevano senza «Sul fronte dello spazio ai giovani -
munale, piazza S. Maria Elisabetta 1. gramma elettorale fissati dalla coalizio- appuntamento sia a Cavallino che a conclude - i residenti di Cavallino-Tre-
ne Pdl e Lega Nord «Patto con Cavalli- Ca’ Savio, tra l’altro con trasparenza porti hanno chiesto maggiori strutture
JESOLO no-Treporti» attraverso le indicazioni amministrativa prevediamo di pubbli- dedicate a Ca’ Savio e a Cavallino. La
dei cittadini contenute nei primi 1102 care un sintetico notiziario comunale creazione della cittadella dei Giovani
Concerto e Maurensig questionari ritirati dai gruppi famiglia-
ri che li hanno compilati.
con delibere di consiglioe giunta e al-
tre informazioni utili».
Adulti con attrezzature per la musica,
lo sport, la formazione e le associazio-
Oggi alle 18.30 nella Sala Gelli della Bibliote- «I risultati di questo approfondito «Sul turismo - aggiunge - la gente ci ni giovanili».
ca comunale presentazione dell’ultimo libro sondaggio - spiega la candidato Rober- ha chiesto di puntare all’allungamento Da parte della Nesto, come dire?, il
di Paolo Maurensig, La Tempesta. Alle 20,30, ta Nesto - creato secondo logiche di de- della stagione facendo squadra con l’a- dado è tratto. Tocca ora a Orazio e Va-
invece, nella chiesa dei santi Liberale e Mau- mocrazia diretta consisteranno in pre- gricoltura, l’artigianato, la pesca, il nin rispondere.
ro in piazza Milano concerto di musica sacra cise indicazioni e sacrosante richieste commercio e i servizi nel settore turi- (Francesco Macaluso)
a cura della fondazione Santa Cecilia. della cittadinanza sulle quali si dovrà stico. Per favorire tutto ciò serviranno A RIPRODUZIONE RISERVATA
VP6POM...............24.02.2010.............20:56:50...............FOTOC24

la Nuova PORTOGRUARO-CAORLE-BIBIONE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 33

La Fiera dell’Alto Adriatico al via


CAORLE. Verrà inaugura- toriale turistico la nostra an-
ta alle 10.30 di domenica dal- nuale rassegna fieristica —
l’assessore regionale Renato commenta Raffaele Furlanis,
Chisso la 40ª edizione della presidente della Fiera di Je-
Settimana degli Acquisti del- solo-Caorle — Questa edizio-
l’albergatore giunta ormai al-
la sua 10ª edizione come Fie- Caorle. Da domenica per 4 giorni al Palaexpomar ne, in modo particolare, la
proponiamo con un pizzico
ra dell’Alto Adriatico di Jeso- d’orgoglio in più, perché sia-
lo e Caorle. Saranno quattro cizi) ma non solo: non man- vece all’Associazione Alber- l’assemblea generale di Fede- mo riusciti a coinvolgere
giorni ricchi di appuntamen- cheranno appuntamenti e gatori Caorle presentare, al- ralberghi. Nel pomeriggio, in- molte aziende dei settori de-
ti dedicati a tutti coloro che convegni legati al settore del le 10.30, il nuovo sistema di vece, si terranno i convegni dicati all’alimentazione, in
operano nel mondo del turi- turismo. Lunedì, ad esempio, prenotazioni on-line Bookin- «Come cambia il lavoro nel un momento economico par-
smo. Già perché il Palaexpo- Federalberghi presenterà, al- gCaorle.com mentre nel po- turismo» alle 15 e «Buoni va- ticolarmente difficile».
mar sarà una ricca vetrina le 10.30, il nuovo portale di meriggio, alle 15, si parlerà canza 2010: un’opportunità E il Comune fa sapere che
dedicata all’alimentazione prenotazioni on-line, l’asses- di credito e garanzie consorti- per il comparto turistico» 16, nessuna restrizione alla cir-
(gastronomia, vini, birre, be- sorato al turismo provincia- li. Infine, questi gli appunta- mentre alle 17 ci sarà l’asse- colazione viaria sarà applica-
vande, attrezzature, arreda- le illustrerà, alle 15, il proget- menti per mercoledì 3: ore 10 gnazione del premio «Città ta per questa domenica sul
GAVAGNIN

menti, impianti forniture e to «Gira Livenza» ed alle 17 incontro «Territorio e mobi- di Caorle 2010». «Anche que- territorio comunale.
servizi vari rivolti ad alber- si parlerà di «Cucina senza lità, i nodi della filiera turisti- st’anno siamo lieti di poter (Giorgia Valente)
La fiera edizione 2009 ghi, ristoranti e pubblici eser- glutine». Martedì toccherà in- ca» ed alle 10.30 si riunirà proporre al mondo imprendi- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Consegnati ieri al Pm Emma Rizzato i risultati della perizia sulle possibili cause del decesso dell’anziano

«Il sondino ha bucato il polmone»


Tre medici sotto accusa per la morte di un 80enne all’ospedale di Portogruaro
di Stefano Zadro quale gli operatori sanitari
di Portogruaro devono aver
PORTOGRUARO. E’ morto per la possibile perforazione trascritto la diagnosi inizia-
di un polmone Luigi Ferraro, un uomo di 80 anni decedu- le, dal primo momento in
to nel luglio scorso all’ospedale di Portogruaro dove era cui è entrato in ospedale al SANITA’
ricoverato. A provocare la perforazione mortale sarebbe momento del decesso.
stato un sondino nasogastrico erroneamente inserito. Già grazie alla documen-
tazione che i consulenti han-
Farmacie di turno
Questo l’esito del’auto- care la morte di Luigi Ferra- no potuto farsi una prima Portogruaro: Aliprandi, via Martiri
psia compiuta dal medico le- ro fosse stato un errato inse- idea di ciò che è successo: della Libertà 111; Lugugnana di Por-
gale sul corpo dell’uomo, di- rimento di un sondino, che quale anomalia è stata ri- togruaro: Santa Maria, via Fausta
sposti dall’autorità giudizia- avrebbe potuto provocare scontrata, quale prassi è sta- 104; San Giorgio di Livenza: Zago,
ria per far luce sulla vicen- delle lesioni mortali. Per ta seguita. La consulenza è corso Risorgimento 46 (festivo).
da. Ieri il fascicolo con i ri- questo era stata bloccata servita a comprendere con
sultati dell’esame autoptico l’autopsia, in modo da per- esattezza tutte le circostan- LUGUGNANA
è stato consegnato al pubbli- mettere ai tre medici coin- ze che hanno portato alla
co ministero Emma Rizzato
che ora dovrà decidere co-
volti nella vicenda di mette-
re in atto tutte le misure ne-
morte dell’uomo, se effetti-
vamente il sondino era la
Festa al Tnt Kamasutra
me procedere. cessarie per difendersi nel causa principale del deces- Sabato, alle 22, al Tnt Kamasutra si
Era infatti emersa già nei caso fossero venuti alla luce so o se quest’ultimo era sta- svolgerà la festa di compleanno di
momenti immediatamente elementi di responsabilità. I to provocato da qualche al- Franchino con Ricki Le Roy, Mario
successivi al decesso una sanitari hanno così potuto tro fattore. Più, Igor S e...Marzio Dance.
possibile responsabilità del nominare un perito di fidu- mi del caso, volti a determi- Il pronto Ora che pare essere assi-
personale medico sulla mor- cia che ha seguito tutti gli nare l’esatta causa della soccorso curato il collegamento tra i FOSSALTA
te dell’uomo. Il pubblico mi- esami assieme al medico le- morte dell’uomo. La consu- dell’ospedale due elementi, il pubblico mi-
nistero Emma Rizzato ave-
va infatti aperto un fascico-
gale. Gli avvisi di garanzia
riguardavano infatti il rea-
lenza è stata depositata ieri
sul tavolo della Procura. E’
di Portogruaro nistero dovrà decidere co-
me muoversi, e se chiedere
Musica al Mordilla7
lo per omicidio colposo. to di omicidio colposo. Il me- stato ricostruito l’accaduto il rinvio a giudizio per i me- Questa sera, alle 21, al Mordilla7, fe-
Già dai primi accertamen- dico legale Antonello Cirnel- anche attraverso la cartella dici coinvolti. sta alternativa con musica e diverti-
ti si sospettava che a provo- li ha quindi eseguito gli esa- clinica dell’anziano, sulla A RIPRODUZIONE RISERVATA menti per tutti.

Linea dura contro gli accattoni Lison, cambiano i nomi dei vini
San Stino. La Polfer multa i mendicanti in stazione Il Cabernet Franc sarà chiamato «Carmenere»
SAN STINO. Caccia al ra- nezia che esercitano la loro at- PRAMAGGIORE. Legare il vitigno re da un mercato che ha equiparato la
cket dell’elemosina. Multe e tività di accattonaggio pro- più caratteristico al territorio, scre- denominazione del territorio con i vini
provvedimenti giudiziari per prio lungo i binari. Un dato mandone le troppe qualità coltivate, che sull’etichetta portano il nome del
chi chiede l’elemosina lungo che la Polfer ha rilevato negli questo il traguardo della nuova «Doc vitigno». Se andrà in porto sarà un
la strada e in treno. Ieri gli ultimi due anni ed ora è pron- Venezia», che dopo l’approvazione in grande business soprattutto per i pro-
agenti ferroviari hanno mul- ta a partire con nuove ondate giunta regionale sarà presentata e so- duttori costretti oggi a svendere le lo-
tato e sottoposto ad interroga- di controlli mirati a tutte le stenuta a Bruxelles. Comprenderà tut- ro eccedenze; se dovesse passare la
torio un mendicante rumeno ore e in borghese contro ven- te le produzioni inferiori che attual- nuova «Doc Venezia», potrebbero
di 35 anni. E’ stato sorpreso ditori ambulanti ed elemosi- mente sul mercato spuntano un prez- spuntare prezzi doppi degli attuali.
durante un controllo mirato nanti. Un fenomeno in conti- zo ridotto in quanto soffrono della com- Quindi Malanotte e Lison Classico insi-
mentre stava importunando i nua crescita è quello dei ra- petizione internazionale, mentre ver- gniti della docg, saranno gli ambascia-
viaggiatori di un treno locale gazzi che lasciano un biglietti- ranno valorizzati i vini più rappresen- tori della qualità. Ma come si chia-
in prossimità della stazione no chiedendo dei soldi perché tativi quali Malanotte (Raboso) e Li- merà il Cabernet Franc, fino ad oggi
di San Stino di Livenza. Gli dicono di essere sordomuti. son Classico. «L’obiettivo è la valoriz- bandiera della doc Lison Pramaggio-
agenti hanno rilevato che Solitamente si tratta di stra- zazione delle attuali doc, fondate su vi- re? Probabilmente verrà chiamato Car-
l’uomo era riuscito a racimo- nieri dell’est di età compresa ni varietali — ha spiegato il vice gover- menere giustificando il cambiamento
lare diverse decine di euro in tra i 20 e i 30 anni. natore Franco Manzato — per evitare con il nome del vero vitigno del Franc.
una sola giornata andando a (Marta Camerotto) Il parcheggio della stazione la banalizzazione che potrebbe deriva- (Gian Piero del Gallo)
chiedere l’elemosina nei tre-
ni sulla linea Venezia-Porto-
gruaro. Un’attività che pare,
svolga abitualmente sui treni
da un po’ di tempo e che gli
abbia fruttato un buon guada-
Mercoledì confronto sulla Sanità La Coop aiuta i meno abbienti
gno. Si tratta comunque di Al cinema Concordia i candidati sindaco a Portogruaro Ogni 500 punti destinerà 13 euro a chi è in difficoltà
una persona in regola con i
documenti ma senza un lavo- CONCORDIA. «Quello della sanità nità locale, sempre più a rischio de- PORTOGRUARO. E’ rivolto al soste- mo deciso di intervenire a sostegno
ro fisso. Come lui ce ne sono portogruarese sarà uno dei temi prin- potenziamento, ma anche promotore gno delle famiglie meno abbienti del dei soggetti più colpiti da questa si-
molti altri. Per questo la Pol- cipali della prossima amministrazio- di iniziative a sostegno dell’ospedale. territorio il progetto «Punti di solida- tuazione. Attraverso la devoluzione
fer di Portogruaro ha ricevu- ne regionale. E ci vogliono interlocu- Interverranno i due candidati sinda- rietà» della Coop di Portogruaro e dei punti accomulati facendo la spe-
to l’ordine d’urgenza da parte tori adeguati». Avrà luogo mercoledì ci Antonio Bertoncello ed Angelo Ta- Concordia in collaborazione con il sa, i punti della carta socio Coop, si
della stazione centrale di ese- 3 marzo presso il cinema di Concor- baro, insieme al candidato consiglie- «Comitato per la pace» ed i servizi so- potranno aiutare le famiglie in diffi-
guire dei controlli a tappeto dia l’incontro pubblico: «La sanità re regionale Daniele Stival. A presen- ciali dei due Comuni. «Il Veneto coltà». Per ogni 500 punti spesa dona-
nelle stazioni e nei treni. Sem- nel portogruarese», organizzato dal tare l’incontro Lauro Nicodemo del Orientale — ha detto il presidente ti, la Coop destinerà 13 euro. Comuni
bra insomma stia dilagando gruppo di lavoro «Sanità per i cittadi- «Fogolar Furlan» e Raul Bozza, coor- del distretto Coop, Pietro Borsoi —, Comitato individueranno i criteri di
la presenza degli accattoni ni». L’evento vuole essere un’occasio- dinatore del gruppo «Sanità per i cit- soffre della crisi economica, che col- scelta e quindi le persone a cui indi-
pendolari provenienti da Ve- ne di riflessione sullo stato della sa- tadini». (s.za.) pisce le famiglie e i lavoratori. Abbia- rizzare l’aiuto economico. (s.za.)
V1SPOM...............24.02.2010.............23:21:09...............FOTOC24

11.00 Sky3 Tennis: Torneo Atp Dubai 19.00 MediaPr. Calcio: Roma-Panathinaikos
12.00 Raitre Sport Notizie 20.00 RaisportPiù Vancouver 2010
13.02 Italia 1 Studio Sport 21.05 Italia 1 Calcio: Juventus-Ajax
18.10 Raidue Tg Sport 22.00 RaisportPiù Vancouver 2010

CALCIO EUROPEAN LEAGUE


Oggi Juve e Roma, Buffon ko un mese
«Stiamo con i piedi per terra. Noi por-
GIOIA tavamo rispetto all’Ajax prima dell’an-
INTER data e ne portiamo ancora di più oggi».
I nerazzurri Così Alberto Zaccheroni alla vigilia
superano della seconda sfida all’Ajax (ore 21.05,
la squadra diretta Italia 1, andata 2-1 per la Juve),
di Ancelotti nel ritorno degli ottavi di finale di Eu-
con i gol ropean League. Non ci sarà Buffon:
del principe nuovo guaio muscolare, per lui altri 30
Milito giorni di stop. Oggi gioca anche la Ro-
e di Cambiasso ma (ore 19, diretta Premium calcio, an-
(a sinistra data 3-2) che deve rimontare un gol al
la sua gioia) Panathinaikos.
Un risultato
da difendere CICLISMO
con i denti Sardegna: Kreuziger tappa e maglia
al ritorno Roman Kreuziger ha vinto la seconda
a Londra tappa del Giro di Sardegna. Il ceco del-
la Liquigas si è imposto su una dozzi-
na di fuggitivi ed è balzato al coman-
do della classifica generale.

CALCIO
Beckham compra la villa di Clooney
George Clooney vuole vendere la vil-

IL PRIMO ROUND DICE INTER


la sul lago di Como, su decisione della
fidanzata Elisabetta Canalis. Tra i pa-
pabili acquirenti c’è anche David Be-
ckham. Il milanista, intanto, è il pri-
mo sportivo e quarto assoluto nella
classifica degli uomini più sexy del
mondo di «Glamour». Primo l’attore
Subito il Principe, poi comanda il Chelsea. Risolve Cambiasso Robert Pattinson.

INTER 2 to da Cambiasso. Partita lo salva la traversa. Buon


combattuta e discorso qualifi- momento per i londinesi, l’In-
CHELSEA 1 cazione rinviato al ritorno. ter soffre, ci provano Ballack
Si comincia con Mourinho e Drogba due volte. Al 33’
- INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Za- che si affida al 4-3-1-2 con Za- Eto’o spreca la palla del 2-0,
netti; Stankovic (39’st Muntari), Cambiasso, T. Motta (13’st Ba- netti terzino sinistro, Snei- poi l’Inter rischia due rigori:
lotelli), Sneijder; Milito, Eto’o (23’st Pandev). All. Mourinho. jder trequartista e Milito-Eto- al 40’ Thiago Motta trattiene
’o coppia d’attacco. Problemi in area Ivanovic, al 46’ Sa-
- CHELSEA: (4-3-3) Cech (17’ st Hilario); Ivanovic, Carvalho, di formazione per Ancelotti muel atterra Kalou a due pas-
Terry, Malouda; Ballack, Mikel, Lampard; Anelka, Drogba, che deve inventarsi Malouda si da Julio Cesar, per la ter-
Kalou (33’ st Sturridge). Allenatore: Ancelotti. terzino sinistro e schiera il na spagnola tutto regolare.
4-3-3 col tridente Anelka-Dro- Nella ripresa botta e rispo-
ARBITRO: Mejuto Gonzalez (Spagna) gba-Kalou. Al 3’ esplode San sta: al 6’ Kalou pareggia con
RETI: 3’ pt Milito, 6’ st Kalou, 10’ st Cambiasso Siro: Eto’o serve Milito che un destro che sorprende Ju-
NOTE: Spett.: 78.000. Ammoniti: Thiago Motta, Milito, Kalou. salta Terry in area e con un lio Cesar. Al 10’ nerazzurri
perfetto destro sul primo pa- di nuovo in vantaggio con un
MILANO. Gol argentini per lo batte Cech. bel sinistro di Cambiasso. Ju-
l’Inter che batte 2-1 il Chel- Inter in vantaggio, ma il lio Cesar si riscatta al 20’ sul
sea a San Siro, nell’andata Chelsea comincia a giocare il destro di Lampard. Il Chel-
degli ottavi di finale di Cham- suo calcio. Julio Cesar, recu- sea ci prova, l’Inter control-
pions League. perato dopo l’incidente stra- la, finisce 2-1, ai nerazzurri a
Apre il Principe Milito, poi dale, blocca in tuffo il destro Stamford Bridge, nel match
nella ripresa il pari di Kalou, di Kalou. Al 15’ nulla può sul- di ritorno, basterà un pareg-
quindi l’immediato 2-1 firma- la punizione di Drogba, ma gio per centrare i quarti.

I RECUPERI L’Udinese batte il Cagliari in rimonta, ma il colpo lo fanno i rossoneri ora secondi

Diavolo d’un Milan: è a -4


Fiorentina beffata in extremis da Huntelaar e Pato
FIRENZE. Incredibile al Franchi e credibilmente beffata dalla zampata
lotta scudetto più aperta che mai. Il di Pato al 92’. Fa festa il Milan che
Milan soffre una Fiorentina bella, so- esce vittorioso al Franchi nel recupe-
lida e concreta, che va in vantaggio ro della 17ª giornata e si porta ad ap-
al 14’ con Gilardino, che domina a pena 4 punti dalla capolista Inter,
lungo, che all’81’ subisce il gol del pa- sorpassando anche la Roma, adesso
reggio di Huntelaar, ma che non mol- terza. Partita bella, intensa, che la
la, attacca a testa bassa alla ricerca Fiorentina non meritava di perdere
del gol vittoria, reclama per un rigo- e forse neanche di pareggiare, ma la
re che sembra esserci (fallo di Thia- fortuna ultimamente ha voltato le
go Silva su Montolivo) e poi viene in- spalle alla squadra di Prandelli.

Bene Ronaldinho che met- rentina nel finale del match. DINHO FIORENTINA 1 UDINESE 2
te il piede su entrambi i gol Il mercoledì di recupeto ha IN PALLA
rossoneri. Bene anche Leo- portato bene anche all’Udine- Il brasiliano MILAN 2 CAGLIARI 1
nardo che inserisce Hunte- se, vittoriosa per 2-1 sul Ca- che qui
laar al momento giusto. A gliari al Friuli. Ritorna Mari- contrasta FIORENTINA (4-2-3-1): Frey; De UDINESE (4-3-3): Handanovic,
tempo scaduto Pato di destro no e l’Udinese ritrova la vit- Montolivo Silvestri, Kroldrup, Natali (1’ st Isla (30’ st Cuadrado), Coda, Lu-
mette dentro il 2-1. toria. In rimonta grazie al so- ha ispirato Gobbi), Felipe; Montolivo, Do- kovic, Pasquale, Sammarco, In-
Verdetto in extremis, dun- lito Di Natale sempre più ca- tutti e due nadel; Marchionni, Jovetic (14’ ler, Asamoah (6’ st Pepe), San-
que, e finale ovviamente elet- pocannoniere del campiona- i gol st Zanetti), Vargas; Gilardino chez, Floro Flores (18’ st Gei-
trico. L’amministratore dele- to (18 gol per lui). Il Cagliari del Milan: (17’ st Keirrison). All. Prandelli. jo), Di Natale. Allenatore: Mari-
gato del Milan Adriano Gal- trova un inatteso stop al campionato MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, no.
liani è stato duramente con- Friuli, dopo due vittorie con- riaperto Nesta, Thiago Silva, Bonera CAGLIARI (4-3-2-1): Marchetti,
testato dai tifosi della Fioren- secutive, che momentanea- (19’ st Jankulovski); Gattuso Canini, Ariaudo, Astori, Agosti-
tina al momento di lasciare mente lo tiene ancora lonta- (31’ st Huntelaar), Pirlo, Ambro- ni, Biondini, Conti, Parola (28’
la tribuna d’onore. Galliani, no dalla zona Champions. A sini (32’ pt Flamini); Pato, Bor- st Lazzari), Cossu, Jeda (32’ st
protetto dalle guardie del cor- Udine è andata in scena una riello, Ronaldinho. All. Leonar- Larrivey), Nenè (8’ st Matri). Al-
po, è stato insultato dai soste- bella partita, falsata però da- do. lenatore: Allegri.
nitori viola ancora presenti gli errori arbitrali di Trefolo- Arbitro: Rosetti di Torino. Arbitro: Trefoloni di Siena.
per il presunto rigore non ni che non ha visto due rigo- Reti: 14’ pt Gilardino, 36’ st Hun- Reti: nel pt 3’ Jeda; nel st 23’
concesso da Rosetti alla Fio- ri grandi come una casa. telaar, 47’ st Pato. Sanchez, 25’ Di Natale.
VS2VMM...............24.02.2010.............23:11:58...............FOTOC24

la Nuova SPORT GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 35

NEL LIBERO SERVIRÀ L’IMPRESA

Kostner, il podio è più lontano


Carolina nel “corto” tocca il ghiaccio con una mano: finisce al 7º posto

di Marco Marangoni
VANCOUVER. Carolina,
c’è da soffrire ma nulla è im-
possibile. Per arrivare fino
alla medaglia ci sono cinque
posizioni da recuperare e più
di otto punti da rosicchiare:
una montagna nel pattinag-
gio di figura. Se si considera
che le prime tre sono delle
marziane tutto si complica.
La Kostner nel corso del
suo short program, concluso
al settimo posto, non è riusci-
ta ad esprimersi come tutti
avrebbero voluto. Una pre-
stazione complessivamente
buona ma non perfetta consi-
derando che c’è da rincorre-
re una stori-
ca medaglia.
Nel libero
odierno ci
sarà poco da
scherzare. Il momento in cui
Dalle ore 17 Carolina Kostner
(le 2 di vener- mette la mano sul ghiaccio
dì in Italia)
inizierà la
caccia al po-

Squadra italiana da ultimo posto


dio, la 23enne gardenese gina del ghiaccio” è scivolato
darà il suo assalto a partire via senza sbavature. Eccel-
dalle 4,27. lente la combinazione d’aper-
Non era la Carolina degli tura triplo Lutz-triplo toe-
Europei di Tallinn, spettaco-
lare e decisa (comunque non
loop, alla quale è seguito il
triplo flip ed il doppio Axel.
Troppo pesante il ritardo accumulato dagli azzurri nella prova di salto
sarebbe andata oltre ad un Compagne di fuga la giappo- Oggi Pittin, Runggaldier, Bauer e Michielli dal trampolino grande
quarto posto parziale), ma nese Mao Asada e la canade-
nemmeno quella del passato, se Joannie Rochette. L’asiati- WHISTLER. Per la squadra azzurra sima Italia, che non aveva certo am-
quella carica di tensioni. L’a- ca è stata una tempesta ed è di combinata nordica c’è ancora mol- bizioni particolari. In una gara che
gitazione c’era, ovvio, siamo l’unica che può impensierire to da lavorare, anche se la prova prevede prima il salto dal trampoli-
alle Olimpiadi, ma questa Yu-Na. Il suo valzer è un olimpica a squadre doveva essere no, poi una staffetta di fondo a tecni-
volta non l’ha tradita. trionfo di passione e arte, le una gara “per fare esperienza”. E ca libera, gli italiani si sono presenta-
Parte la musica, prima il sue gambe si avvitano come con questo spirito la staffetta italia- ti alla partenza del fondo dopo aver
“Notturno Nr.20” di Chopin foglie sullo stelo di un fiore. na della combinata nordica ha affron- accumulato già 2’19” di ritardo in ba-
poi il Concerto per violino di Non sbaglia nulla, fa un tri- tato la prova di salto con gli sci pri- se ai risultati rimediati nelle prove
Tchaikovski, la campionessa plo Axel da ma e fondo poi (4x5 di salto. Il primo frazionista è stato
altoatesina avvolta nel suo anche sulle trottole. Sul kiss urlo (73.78 la km) finendo ultima. Pittin, seguito da Michielli, Runggal-
elegante costume color rosso and cry, “Caro” saluta ma valutazione). Esperienza è stata, dier e Bauer. Ce l’hanno messa tutta,
fuoco, pattina veloce e apre quando escono i punteggi sul Per Caroli- ma niente di più: ma sapevano fin dalla partenza di
la sua esibizione con una si- suo volto c’è disappunto per na sarà mol- Alessandro Pittin, non avere speranze.
cura combinazione triplo flip i 63,02 punti. Quello mostra- to difficile Armin Bauer, Giu- Queste le nazioni in gara, secondo
- doppio toeloop (era previsto to ieri, è l’effettivo valore del- scalzare la seppe Michielli e Lu- l’ordine d’arrivo: Austria, Stati Uni-
il triplo toeloop). Affrontato l’atleta allenata da Frank beniamina kas Runggaldier non ti, Germania, Francia, Giappone,
con grande grinta il triplo Carroll e che a Vancouver è di casa. La sono riusciti ad anda- Norvegia, Finlandia, Repubblica Ce-
Lutz, sull’atterraggio del sal- stata seguita direttamente pattinatrice re oltre la decima po- ca, Svizzera, Italia.
to che era partito un po’ stor- da Christa Fassi. ragazza di sizione su dieci nazio- L’azzurro Alessandro Pittin co-
to, l’azzurra è costretta a toc- Davvero fenomenale la fa- Montreal, ni in gara. munque ci riprova oggi e dopo lo sto-
care con una mano il ghiac- voritissima sudcoreana scesa sul La competizione è rico bronzo nella combinata nordica
cio del Pacific Coliseum di Yu-Na Kim che ha stampato ghiaccio con stata dominata da dal trampolino piccolo ci riprova da
Vancouver. Sul terzo elemen- uno score di 78,50, nuovo re- la morte nel cuore (sua mam- La squadra Stati Uniti e Austria, che hanno fatto quello grande. Il ventenne di Cerci-
to tecnico del programma cord del mondo e che nella ma Therese se n’è andata im- austriaca corsa a sè. Alla fine l’oro è andato al vento oggi sarà così al via anche del-
corto, bello in aria il doppio competizione maschile sareb- provvisamente tre giorni fa), ha vinto quartetto austriaco, argento agli la Gundersen dal trampolino grande
Axel, un po’ meno l’atterrag- be valso il decimo posto. Il ha chiuso a quota a 71,36. l’oro Usa, bronzo alla Germania. Troppo insieme ad Armin Bauer, Lukas Run-
gio. Qualche imprecisione sensualissimo “007” della “re- A RIPRODUZIONE RISERVATA forti questi avversari per la giovanis- ggaldier e Giuseppe Michielli. (mar)
VK1POM...............24.02.2010.............20:31:41...............FOTOC24

36 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 SPORT la Nuova

GIUDICE SPORTIVO PALLANUOTO DONNE

Stangata sul Burano che perde 4 giocatori Il Casinò Venezia resta da solo in vetta
MESTRE. Queste le decisioni del giudice ria. Tre turni a Dei Rossi (Burano) e Vallese MESTRE. Capolista solitaria, e adesso si l’intervallo (4-1). Nel terzo periodo ulteriore
sportivo dilettanti. Promozione. Una giorna- (Passarella), uno a Longato (Altino), Ma- può cominciare a sognare. Il Casinò Vene- allungo di capitan Allegretto (5-1), Casinò
ta di squalifica a Ballarin e Brunetta (Fava- riussi e Moretto (Aurora S.N.), D’Antonio zia ha approfittato della sconfitta del Loca- Mestrina abile a rintuzzare il ritorno di Li-
ro) e Girotto (Gruaro). Prima categoria. (Ballò), Naia, Rossi e Trevisan (Burano), telli Genova a Tolentino per issarsi in soli- vorno (5-3) con la doppietta di Leone e il
Due turni a Polesel (Eraclea), Veronese Sette (Fossaltese), Savio e Scroccaro (Fos- tudine in testa alla classifica della serie A/2 contropiede di Valotto (8-3). Campionato ap-
(Camponogarese), Tonetto (Caorle), Maz- sò), Minotto (Gambarare), Drigo, Giomo e femminile di pallanuoto. Le ragazze «terri- passionante ed equilibrato con cinque squa-
zuccato (Del Graticolato), Campardo e Man- Toniutto (Giussaghese), Battistutta (La Sa- bili» di Giovanni Zaccaria sono passate dre racchiuse in 3 punti: Casinò 16, Trieste,
cuso (Eraclea), Vianello (Nettuno Lido), lute), Gobbo (Lastimma), Filippi (Lugugna- (9-5) anche a Livorno. Ottima la prestazione Tolentino e Firenze 15, Locatelli Genova 13.
Coppola (Sandonatese), Niero (Real San na), Cecchinato (Meolo), Corò (Oriago), Pra- difensiva, devastante Daniela Leone (5 reti) Domenica appuntamento casalingo per il
Marco), Bertoldo (Robeganese), Badanai e dolin (Riva Malcontenta), Modeo (Mira), Da- in attacco. Casinò subito in fuga (2-0) con Casinò Mestrina contro la Vela Ancona (6
Missio (Sanstinocorbolone). In attesa del re- neluzzi (Vigor). In attesa dei reclami, in so- Leone e Barbazza, doppio vantaggio (3-1) al- punti), costretto a emigrare a Preganziol
clamo dello Jesolo, in sospeso ogni decisio- speso ogni decisione su Lendinarese-Cavar- la prima sirena con la rete di Valotto, il se- (ore 15.15) per la concomitanza di una gara
ne su Mazzolada - Jesolo. Seconda catego- zere e Oriago-Rio San Martino. (m.t.) condo centro di Leone fissa il punteggio al- di nuoto nella piscina del Centro. (m.c.)

Il Venezia non sa ancora dove giocare


Lo stadio di Este non è pronto all’invasione dei tifosi: deciderà la prefettura
MESTRE. Partita in alto mare, non si sa ancora se si va due giocatori impegnati al NOTIZIARIO
giocherà a Este o altrove. Tre giorni al match e la situa- torneo di Viareggio, è stato
zione si è ingarbugliata nel tardo pomeriggio di ieri nel
Modolo squalificato, torna Tricoli
fissato intanto per mercoledì
senso che non c’è al momento una disposizione definiti- 17 marzo e cadrà in mezzo al-
va. Per il Venezia e per la Lega Nazionale Dilettanti, co- la gara casalinga contro il Pa-
munque, domenica si gioca a Este, in quanto non sono lazzolo (14) e la trasferta a
arrivate disposizioni diverse. Verolanuova (21). Un turno MESTRE. Puntuale e attesa, è arrivata la squali-
infrasettimanale è previsto fica per una giornata per Marco Modolo, che a Ta-
E, in questo caso, saranno varlo; si gioca a Este con li- anche mercoledì 10 marzo mai ha collezionato il quarto cartellino giallo della
questura e prefettura di Pa- mitazioni alla presenza dei ti- quando il Venezia farà visita stagione. Paolo Favaretto avrà comunque a dispo-
dova a stabilire eventualmen- fosi ospiti; si gioca a Este con alla capolista Montichiari. sizione Paolo Tricoli, l’ultimo arrivo in casa aran-
te in quali termini, qualora la diretta televisiva della par- Quindi il Venezia è atteso da cioneroverde, debilitato dall’influenza la scorsa
venisse deciso che il Nuovo tita. un vero tour de force. settimana. Un turno di squalifica anche per Danie-
Stadio di Este non è in grado «Non mi interessa sapere E’ slittato di una settima- le Moroni dell’Este.
di accogliere la prevedibile in quale campo giocheremo. na l’incontro tra il presiden- Doppio allenamento per il Venezia, assente il
«invasione» di tifosi arancio- Se sarà Este, andremo a te dell’Unione Venezia, Mau- terzo portiere, Memo, messo al tappeto dalla feb-
neroverdi. Este, se arriveranno altre in- ro Pizzigati, e i rappresentan- bre, che lo ha costretto a saltare anche il recupero
Le sedi alternative finora dicazioni, ci organizzeremo ti di una delle cordate inte- che la formazione juniores ha disputato a Pordeno-
sondate (Rovigo, Cittadella, di conseguenza — ha sottoli- SQUALIFICATO. Marco Modolo ressate a entrare in società. ne. Con la squadra di Vladimiro Carraro, Paolo Fa-
Albignasego) non sono dispo- neato Paolo Favaretto — «Motivi tecnico-organizzati- varetto ha spedito anche Zanon, Casagrande e Ros-
nibili, interventi all’impian- quel che conta sarà avere, co- a Palazzolo con la decisione vi ci hanno spinto a prende- si, in modo che acquistino fondo e il ritmo-partita.
to ancor meno, come fatto me sempre, il sostegno enco- di giocare il match a porte re questa decisione», ha spie- Seduta mattutina destinata alla forza, poi spazio
dal Tamai per la partita di miabile e appassionato dei chiuse, anche se poi un folto gato Mauro Pizzigati, che ha alla tattica con un occhio particolare ai reparti di
domenica scorsa, visto che nostri tifosi». gruppo di tifosi arancionero- in agenda un secondo ren- difesa e di centrocampo.
mancano 3 giorni alla sfida. Non è la prima volta che la verdi entrò ugualmente nel- dez-vous per sabato. «Dobbia- Pomeriggio con prevalenza alla parte tecnica,
Quali scenari sono ipotizzabi- «massa» arancioneroverde l’impianto bresciano. mo comunque risentirci per poi partitella a campo ridotto, e niente sfida finale
li? Si gioca a Este, lasciando obbliga le società ospitanti a Il recupero della partita confermare anche questo ap- in famiglia, tenendo conto della stanchezza dei gio-
la tribuna principale ai tifosi soluzioni di emergenza, qua- contro il Belluno, rinviata do- puntamento». catori e delle condizioni non proprio impeccabili
del Venezia; si gioca in un al- si sempre finora trovate, il menica 7 febbraio su richie- (Michele Contessa) del Taliercio. (m.c.)
tro campo, ma bisogna tro- caso più estremo si registrò sta del club gialloblù che ave- A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

CALCIO Il presidente non presenterà ricorso e annuncia le dimissioni


Edo Mestre in affanno e multato VOLLEY A NOVENTA
Luppari se la prende con gli arbitri La Sisley tra gli studenti
MESTRE. Un’ammenda di trati nello spogliatoio dell’ar- by degli arbitri. E’ da tempo NOVENTA. I campioni della palla-
700 euro per quanto successo bitro, il quale sarebbe stato che noto un atteggiamento volo veneta a dialogo con gli studenti
durante e dopo Edo Me- colpito con tre schiaffi alla persecutorio nei nostri con- delle scuole. Ieri mattina, al pala-
LIGHTIMAGE

stre-Miranese di domenica spalla destra da uno di loro fronti, dall’Epifania a oggi ci sport Fontebasso, oltre 300 studenti
scorsa, il presidente Renato mentre l’altro spintonava sono stati annullati quattro delle scuole elementari e medie dell’i-
Luppari intenzionato a di- uno degli assistenti. «Tutte gol regolari. Il deferimento? stituto comprensivo di Noventa han-
mettersi che attacca dura- potenzialità», è arrivata an- ARRABBIATO bugie — tuona Renato Luppa- Facciano pure, questo am- no incontrato alcuni giocatori della
mente le terne arbitrali. Il che la multa, una sanzione Il presidente ri — tanto per cominciare io biente mi ha schifato». All’af- Sisley Treviso. All’invito ha risposto
momento è caldo in casa del motivata come si legge nel co- dell’Edo mi sono qualificato come pre- fondo verso gli arbitri, Lup- anche il capitano degli orogranata,
club gialloblù, con l’Edo ter- municato ufficiale dall’atteg- Mestre sidente dell’Edo Mestre, han- pari aggiunge l’annuncio di Samuele Papi, diventato ormai uo-
z’ultimo nel girone B di Ec- giamento dei tifosi nei con- Terzio no inventato tutto per poter- delle dimissioni che verrano mo-simbolo
cellenza. Oltre alla delusione fronti di arbitro e guardali- Luppari ci colpire. Ricorso contro date nel prossimo consiglio del volley ita-
per i risultati della squadra, nee e dal fatto che, a fine ga- l’ammenda? No, è tempo per- direttivo. liano con le
che per Luppari si sta «espri- ra, due «tesserati non identi- so, non vale nemmeno la pe- (Maurizio Toso) sue 340 parti-
mendo al di sotto delle sue ficati» dell’Edo sarebbero en- na quando di mezzo c’è la lob- A RIPRODUZIONE RISERVATA te in Nazio-
nale. Con Pa-
pi, c’erano il

Allegretti: «Reyer, adesso vinciamo a Pavia» centrale slo-


vacco Emma-
nuel Kohut e
il secondo li-
Basket. Ambiente galvanizzato dopo gli ultimi successi, un pullman di tifosi al seguito bero della Si-
sley, Federi-
MESTRE. La testa è già proiettata su Pavia. abbiamo dovuto far fronte all’assenza di Ro- retto per la permanenza in LegaDue. Gioche- co Vanin, appena 20 anni. Insieme a
Tifosi in fibrillazione per la trasferta di dome- binson all’ultimo minuto». Rispetto al match remo in trasferta per cui sarà molto difficile. loro anche l’ex campionessa del mon-
nica, un pullman quasi completato, segno di contro l’Assigeco, la Reyer non è mai andata Sono comunque molto fiducioso perché il do, oggi schiacciatrice della Spes Co-
un entusiasmo ritrovato dopo la doppietta in difficoltà difronte alla reazione veemente gruppo sta lavorando bene e i frutti comincia- negliano (A/1), Rachele Sangiuliano,
Assigeco-Enel. «Ne avevamo davvero biso- di Brindisi e nei minuti finali non ha mai di- no a vedersi. E poi abbiamo dimostrato di sa- peraltro noventana doc. I giocatori
gno — osserva Marco Allegretti, chirurgico mostrato la «paura di perdere», intravvista perci compattare di fronte alle difficoltà». Al- hanno risposto per un’ora e mezza al-
in alcuni momenti del match a ricacciare in- invece con Casalpusterlengo. «In passato ci è legretti galvanizzato dalla bella prestazione le domande dei ragazzi, mentre a di-
dietro Brindisi, impeccabile in difesa nel limi- capitato spesso di andare in confusione o di su Omar Thomas. «Sono contento della mia spensare consigli sull’attività sporti-
tare lo strapotere fisico di Thomas — soprat- farci prendere dalla frenesia quando l’avver- prestazione, ne avevo proprio bisogno sul va giovanile è stato il coach del Vol-
tutto per ritrovare morale. Non si esce in un sario diventava minaccioso — riconosce Mar- piano personale. Sapevo di dovermi confron- ley Team San Donà, Stefano Cappel-
secondo dal tunnel oscuro in cui eravamo co Allegretti — domenica abbiamo avuto la tare con un giocatore eccezionale davvero co- lotto. L’iniziativa è stata organizzata
precipitati, aver battuto una grande squadra forza mentale di gestire ogni situazione». me Omar Thomas. Mazzon vuole una squa- dal Consiglio comunale dei ragazzi,
come l’Enel è stata un’iniezione di fiducia. Adesso tocca alla Paul Mitchell Pavia, e la dra che difenda forte e resti sempre concen- con il Comune (rappresentato dall’as-
L’Enel, secondo me, è la più forte del campio- Reyer tenterà di conquistare la terza vittoria trata. E credo che tutti siamo stati bravi a in- sessore allo sport, Claudio Marian),
nato. Per questo motivo, credo che abbiamo di fila, mai accaduto finora. «E’ una partita terpretare al meglio queste direttive». (m.c.) le società locali di volley e l’organiz-
fatto qualcosa di importante. Tanto più che che vale molto di più perché è uno scontro di- A RIPRODUZIONE RISERVATA zazione di Franco Baiocco. (g.mon.)
VK2POM...............24.02.2010.............23:01:29...............FOTOC24

la Nuova SPORT GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 37

CALCIO DILETTANTI Si sono giocati ieri i recuperi delle partite sospese


per il maltempo. Risultati alterni per le veneziane
Gli ospiti in vantaggio con Davanzo, ma sono raggiunti da Cavallarin

Il Sottomarina rallenta
L’Edo Mestre strappa un pareggio davvero meritato
SOTTOMARINA 1 CAVALLARIN
PUNTI PREZIOSI Il suo
EDO MESTRE 1 colpo
Dolo strepitoso SOTTOMARINA: Rossi, Sigolo, Bodnar, Boscolo Sale (23’ s.t. Vara-
di testa
su calcio
gnolo), Natalicchio, Nicoletto (29’ s.t. Albieri), Costantini, Pittaro,
rifila 4 sberle Sambo (43’ p.t. Cavallarin), Fig, Formenton. Allenatore: Santi.
EDO MESTRE: Zilio, Tagliapietra, Palmieri, Tegon, Tosato, Zoff,
d’angolo
all’inizio
al Romano Sambugaro, Mestriner (1’s.t. Basso), De Bernard (7’s.t. Pivetta),
Davanzo, Scarpa (42’s.t. Angeles). Allenatore: Salvagnin.
del secondo
tempo
ha regalato
ARBITRO: Amabile di Vicenza. il pareggio
DOLO 4 RETI: p.t. 3’ Davanzo; s.t. 10’ Cavallarin. ai padroni TRASFERTA AMARA
ROMANO 1 NOTE: ammoniti Natalicchio, Pittaro, Davanzo. Spettatori 200 cir- di casa del
DOLO: Bajardo, Fontolan, Moz-
ca, angoli 6-1 in favore del Sottomarina. Recupero: 1’ e 3’. Sottomarina Sandonà senza benzina
zato, Benetti (42’ st Fonti), CA’LINO. Portare un punto via dal campo di Ca’ Lino, «ca-
Zuanti, Scantamburlo, Molin
(36’ st Bugno), Pilutti, Niero,
sa» del Sottomarina non è mai stato facile. E invece l’Edo è
riuscito nell’impresa, conquistando un 1-1 su cui non c’è nien-
e rimedia una sconfitta
Ronchin, Ballarin (15’ st Fag-
gian). All. Toffaloni.
te da dire. Risultato giusto, contro ogni pronostico se si consi-
dera che i neroverdi lottano per le prime posizioni e i mestri-
contro il Liapiave
ROMANO: Marcon, Covolo, Zo- ni, invece, lottano per uscire dalla zona playout, dovuta an-
lin, Bertacco, Pinton (7’ st Tella- che da una prova sotto tono della squadra allenata da Stefa- PROMOZIONE LIAPIAVE 2
tin), Perizzolo (21’ st Baggio), no Santi. Per l’Edo, invece, il punto conquistato ieri ha una SANDONA’ 0
Bassani, Sartori, Voltolini (36’
st Bellon), Gallina, Lazzaro.
grande valore, visto che arriva a pochi giorni dalla sconfitta
interna (1-2) con la Miranese, risultato che ha fatto infuriare Il Favaro LIAPIAVE: Cima, Bortot, Cittadini, Zago, Calzavara, Cagnato, Be-
All. Facchinelli. netton (36’ s.t. Tonetto), Dartora, Nicolella (24’ s.t. Santagata), Pe-
ARBITRO: Bortoluzzi di San
Donà.
specie per alcune decisioni arbitrali. La cronaca: l’undici me-
strino passa in vantaggio dopo appena 3’. Punizione dalla si-
nistra di Sambugaro, il pallone rimbalza a terra e colpisce il
non riesce renzin, Solagna (24’ s.t. Zoldan). Allenatore: Morandin.
SANDONA’: Cimino, Devito (17’ s.t. Bresciani), D’Este, Cancian,
RETI: Pt. 18’ Covolo, 41’ Molin.
St. 4’ e 12’ Ballarin, 40’ Niero.
palo destro, prendendo una strana traiettoria verso l’altro pa-
lo alla cui altezza è ben piazzato Davanzo, che di testa caccia
a sfondare Pavan, Filippo Perissinotto, Biondo, Cescon (36’ p.t. Polo), Enrico
Trevisiol, Baiana (8’ s.t. Pescara), Boscolo. Allenatore: Rossi.
NOTE: Ammoniti: Zuanti, Balla- dentro. La reazione del Sottomarina si comincia a vedere al ARBITRO: Marton di Mestre.
rin, Perizzolo, Sartori. 22’, sponda di testa di Sambo per Fig e tiro del danese a lato. FAVARO 0 RETI: p.t. 40’ Benetton (rig.); s.t. 15’ Zago.
Un minuto più tardi bel tiro a girare di Nicoletto, Zilio è però PORTOMANSUE’ 0 NOTE: espulso al 44’ s.t. il tecnico del Sandonà, Rossi, per prote-
DOLO. Strepitosa prestazio- ben piazzato e devia in corner. Nel secondo tempo il pareggio ste. Ammonito Perissinotto.
ne del Dolo che sotto di un dei neroverdi arriva dopo 10’, quando sugli sviluppi di un cal- FAVARO: Pettenò, Marton
gol, recupera e cala un poker cio d’angolo il giovane Cavallarin batte di testa il portiere del- (1’ s.t. Diedolo), Carraro, SAN POLO. Il mercoledì si conferma «stregato» per il San-
che stende il Romano. La vit- l’Edo. I mestrini, però, non si fanno intimidire. Dopo due col- Zaffalon, M.Bertan, Bertoc- donà, che rimedia contro il Liapiave l’ennesima sconfitta in
toria carica di morale i bian- pi di testa (13’ e 22’) di Pivetta al 26’ Davanzo colpisce il palo co, Meneghel (30’ p.t. Ber- un turno infrasettimanale.
cogranata e li allontana dal- su punizione concessa per fallo di Nicoletto. Dopo un colpo di to), Libanore, De Polo, Lo- I padroni di casa si rendono pericolosi già al 1’, con un raso-
l’ultimo posto. testa di Natalicchio deviato in corner al 31’ resta da vedere, renzatti, Seghetto (28’ s.t. terra dal limite di Dartora, deviato in corner. Al 10’ lo stesso
Al 18’ si innesca una mi- al 42’, un piattone di Tegon da buona posizione, con il portie- Belgioioso). Allenatore: Sa- Dartora vince un rimpallo e fa partire un traversone basso
schia in area del Dolo con la re Rossi del Sottomarina che riesce però a respingere. lamone. dal fondo, Benetton fallisce malamente la deviazione. All’11’,
difesa che fatica a liberare, (Maurizio Toso) PORTOMANSUE’: Da Re, Lu- su un cross a spiovere, è Perenzin a tentare la conclusione
la palla arriva sui piedi di Co- A RIPRODUZIONE RISERVATA nardelli, Brisotto, Pezzutto, sul secondo palo, Cimino para a terra. Finalmente al 18’ si ve-
volo che al volo segna. Al 41’ Previtera, Ma.Dalla Nora, de il Sandonà: azione insistita dei biancocelesti, assist di tac-
Niero si libera di due difenso- Mi.Dalla Nora, Coppola, Fio- co di Baiana per Biondo, il cui rasoterra dalla distanza è para-
ri e crossa sul secondo palo rotto (17’ s.t. Poles), De An- to da Cima. Al 21’ è il portiere del Sandonà, Cimino, a sma-
dove Molin svetta di testa e A PONZANO na (17’ s.t. Romanzin), Bio- nacciare in area un cross, ma Dartora non riesce a deviare a
insacca. Nella ripresa al pri- lo. Allenatore: Dall’Anese. porta sguarnita. Al 40’ il Liapiave sblocca il risultato: contat-
mo affondo il Dolo segna. An-
golo battuto da Pilutti, palla
al centro dove Ballarin svet-
Miranese, prova d’orgoglio ARBITRO: Zanetel di Bellu-
no.
NOTE: ammoniti Pettenò,
to dubbio in area sandonatese, l’arbitro vede un fallo di Peris-
sinotto e Benetton trasforma il penalty.
Nella ripresa ti aspetti la reazione del Sandonà, ma i bian-
ta di testa e segna. Al 12 il Do- Diedolo e Brisotto. cocelesti sono confusionari e privi di «benzina», così il Liapia-
lo si ripete. Prodigiosa azio- PONZANO 2 ve, più fresco per aver riposato domenica, può limitarsi a
ne sulla fascia di Molin che MIRANESE 2 FAVARO. Solo un pareg- controllare. E, al 15’, chiude i conti: un corner dalla destra, la
crossa per Ballarin che si gio per il Favaro nel recu- difesa del Sandonà rimane chiusa nell’area piccola, dal limi-
contorce e di testa segna sul PONZANO: Bortolin, Bonotto (21’ st Della Colletta), M. Orlandi, pero di campionato gioca- te calcia Solagna, Cimino con la punta della dita toglie la sfe-
palo lungo. Al 40’ arriva la Guizzo, Marcuzzo, Scomparin, Pettenà, N. Orlandi, Vivian, Matiaz- to ieri contro il Portoman- ra dall’ angolino, ma sugli sviluppi dell’azione è Zago a insac-
quarta rete. Pilutti ruba pal- zo (27’ st Svraka), Schiavon. All. Piovesan (squalificato). suè, uno 0-0 che permette care con un rasoterra dalla distanza. Il Sandonà si sveglia so-
la a centrocampo e serve Nie- MIRANESE: D’Este, Stefanello, Prete, Minio, Renaldini, Severi, Vet- ai biancoverdi di Salamo- lo nei minuti finali. Al 31’ Cancian va in profondità e serve
ro in contropiede. L’attaccan- torello (23’ st Masiero), Sorato (40’ st Miorin), Gemelli, Zane, Lo- ne di restare terzi, allun- un assist al centro, su cui Bresciani fallisce la deviazione sot-
te vede Marcon fuori dei pali nardi. All. Trevisanato. gando di un punto il van- tomisura. Poi, al 40’, lo stesso Bresciani ci prova con una con-
e con un pregevole tiro di ARBITRO: Capovilla di Verona. taggio sulla Liventinagor- clusione «a palombella», che obbliga Cima ad accartocciarsi
esterno supera l’estremo di- RETI: 23’ pt Matiazzo, 35’ pt Zane (rigore), 45’ pt Minio, 13’ st ghense, ma che allo stesso e a togliere la sfera dall’angolino.
fensore ospite. Schiavon. tempo rappresenta un’oc- (Giovanni Monforte)
(Giacomo Piran) NOTE: ammoniti Stefanello, Minio, Renaldini, Severi e M. Orlandi. casione persa di ridurre il A RIPRODUZIONE RISERVATA
distacco dalla coppia di te-
sta del girone D formata
da Laguna di Venezia e
Vittorio Veneto. A influi-
Ec
cel
lenz
a Girone B Promoz
ione Girone B Prima Categoria Girone E
re sull’andamento della Prima Categoria Girone G
Prima Categoria Girone F
partita, però, sono state
F c D o lo -R o m a n o E . 4-1 C m b S .V ito -E lle e s s e 1-1 A rz e rg ra n d e -P .R o n c a g lia R io 2-1 anche le molte assenze in A m b ro s ia n a -C a s ta g n o le 1-0 C a s ie r D .-N e ttu n o L id o 0 -1
F e ltre s e p re a lp i-O p ite rg in a rin v . a l 17 /0 3 C o rn u d a C .-U .R . F e n a d o ra 0 -1 B a s s a n e llo g .-S . G io rg io T . 1-1 B o rg o ric c o -O s p e d a le tto 1-0 J e s o lo -L ib . C e g g ia 2-1
L ia p ia v e -S a n d o n à 2-0 N o v e C . S te fa n i-Z e ro B ra n c o 1-1 C a m p o n o g a re s e -T e o lo 2-0 casa del Favaro, che tra N o v e n ta -M a z z o la d a 1-1
P o n z a n o -M ira n e s e 2-2 P ro M o g lia n o -T re b a s e le g h e 6-1
R o s s a n o V .-G io rg io n e 1-1 R o s a ’-C a ld o g n o R . 0 -0 C a rp a n e d o -C u rta ro le s e 2-2 l’altro ha dovuto rinuncia- R ie s e -V . V illa n o v a 0 -2 R e a l S . M a rc o -C a o rle 2-1
S o tto m a rin a -E d o M e s tre 1-1 V . R o m a n o -B e lv e d e re 2-2 L im e n a -A rd s p e ra 2-2 re agli squalificati Brunet- R o b e g a n e s e F.-G o d ig e s e 1-1 S a n S tin o -B ib io n e 1-0
T re v is o 20 0 9-M a ro s tic e n s e 2-0 S . G io rg io in B .-P e rtic h e s e 4-1 ta e Ballarin. Tra le azioni S a le s e -S .F lo ria n o 0 -1 S ile a -M a rg h e ra 1-1
V ig o n tin a -A rd ita 1-0 S a c c o lo n g o -T o rre 0 -2 U . S a n d o n a te s e -P ra m a g g io re rin v. a l 17 /0 3
H a rip o s a to : U n io n C .S .V . da segnalare il pallonetto
V ig o d a rz e re -C a s a ls e ru g o rin v . a l 17 /0 3 di Meneghel finito alto sul-
C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S
C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S la traversa al 25’ del pri- C L A SS. P G V N P F S
O p iterg ina 43 21 12 7 2 37 19
Sottom arina 43 22 12 7 3 36 21
C h iam p o 45 20 13 6 1 33 12 C am p onog arese 41 20 12 5 3 31 16 mo tempo e il palo colpito D el G ratic olato 50 20 16 2 2 44 14 U. Sandonatese 41 19 12 5 2 34 16
U.R . F enadora 38 20 11 5 4 31 17 T orre 33 20 8 9 3 32 16 da Berto al 5’ del secondo L oreg g ia 46 20 14 4 2 41 18 C aorle 40 20 12 4 4 24 15
P onz ano 42 22 12 6 4 32 21 Z ero B ranc o 34 20 10 4 6 24 17 C asalseru g o 31 19 8 7 4 29 21 C av allino 37 20 10 7 3 29 19
G iorg ione 36 22 9 9 4 36 22 tempo. A fine gara il presi- S.F loriano 43 20 13 4 3 37 19
C alc io T h iene 32 20 9 5 6 24 18 P ertic h ese 31 20 8 7 5 27 25 A m b rosiana 37 20 11 4 5 37 21 R eal S. M arc o 36 20 11 3 6 27 20
L iap iav e 36 22 10 6 6 27 20 E lleesse 31 20 9 4 7 26 25 V ig odarz ere 31 18 7 10 1 20 10 dente Igor Pizzigati ha da- San Stino 32 20 8 8 4 26 18
F eltresep realp i 31 21 7 10 4 33 32 B org oric c o 36 20 10 6 4 23 13
V edelag o 31 20 8 7 5 39 30 S. G iorg io in B . 28 20 7 7 6 26 20 to una precisa indicazione C onc ordia F. 35 20 10 5 5 29 25 J esolo 30 20 7 9 4 25 18
M arostic ense 30 23 8 6 9 20 20 E c op olifix I. 28 20 7 7 6 17 14 L im ena 27 19 7 6 6 20 20 N ov enta 29 20 8 5 7 23 20
R ossano V . 30 21 7 9 5 22 25 ai giocatori. «Anche sta- R ob eg anese F. 28 20 7 7 6 31 31
R osa’ 27 20 6 9 5 20 19 A rdsp era 26 20 6 8 6 33 36 P ro M og liano 26 20 6 8 6 30 23 P ram ag g iore 28 19 7 7 5 32 24
T rev iso 2 0 0 9 29 22 7 8 7 26 25 C ornu da C . 25 20 7 5 8 24 23 B assanellog . 26 20 6 8 6 26 23 volta ho visto buttare fuo- Salese 26 20 6 8 6 23 22 C asier D . 25 20 7 4 9 23 25
M iranese 27 22 6 9 7 28 27 V . R om ano 24 20 5 9 6 28 30 C arp anedo 26 20 5 11 4 23 18 ri un pallone perchè un M arg h era 25 20 6 7 7 17 21
Sandonà 25 22 5 10 7 23 28 V . V illanov a 25 20 6 7 7 25 28
C aldog no R . 23 20 6 5 9 29 32 C u rtarolese 22 20 4 10 6 26 28 avversario era a terra, fat- C astag nole 21 20 5 6 9 28 28 N ettu no L ido 25 20 6 7 7 20 21
R om ano E . 24 23 6 6 11 27 37 Sc h io 1 9 0 5 23 20 7 4 9 22 27 S. G iorg io T . 20 20 4 8 8 22 27 M az z olada 24 20 6 6 8 22 24
V ig ontina 24 22 6 6 10 25 28 to ignorato anche dai suoi Sp ineda 20 20 6 2 12 23 42
C ornedo 21 20 5 6 9 22 27 Sac c olong o 20 20 5 5 10 25 34 G odig ese 17 19 5 2 12 21 42 Silea 22 20 5 7 8 17 21
A rdita 21 23 4 9 10 27 34 N ov e C . Stefani 19 20 4 7 9 20 33 T eolo 20 20 5 5 10 15 20 compagni di squadra. Era O sp edaletto 15 20 3 6 11 18 37 B ib ione 12 19 3 3 13 14 33
E do M estre 21 22 4 9 9 26 31 C m b S.V ito 15 20 3 6 11 19 35 P .R onc ag lia R io 18 20 4 6 10 18 37 già successo domenica, E rac lea 12 20 2 6 12 17 36
F c D olo 20 22 4 8 10 23 37 T reb aseleg h e 11 20 2 5 13 13 30
B elv edere 14 20 3 5 12 17 34 A rz erg rande 15 20 3 6 11 16 38 con Ballarin che aveva ri- R iese 3 19 1 0 18 19 49 L ib . C eg g ia 9 19 1 6 12 11 30
Union C .S.V . 15 22 4 3 15 24 45
nunciato a calciare a por-
P rossim o tu rno: 2 8 /0 2 /2 0 1 0 P rossim o tu rno: 2 8 /0 2 /2 0 1 0 P rossim o tu rno: 2 8 /0 2 /2 0 1 0 P rossim o tu rno: 2 8 /0 2 /2 0 1 0 P rossim o tu rno: 2 8 /0 2 /2 0 1 0
A rd ita -F c D o lo , E d o M e s tre -P o n z a n o , G io rg io n e -L ia - B e lv e d e re -C m b S .V ito , C a ld o g n o R .-N o v e C . S te fa n i, C a s a ls e ru g o -S a c c o lo n g o , C u rta ro le s e -T e o lo , L im e n a - ta vuota. Ora basta, ci di C a s ta g n o le -R o b e g a n e s e F., D e l G ra tic o la to -A m b ro - B ib io n e -N o v e n ta , C a o rle -C a v a llin o , C a s ie r D .-S a n
p ia v e , M a ro s tic e n s e -F e ltre s e p re a lp i, M ira n e s e -R o s s a - C h ia m p o -C a lc io T h ie n e , E c o p o lifix I.-V . R o m a n o , A rz e rg ra n d e , P .R o n c a g lia R io -B a s s a n e llo g ., ferma solo quando fischia s ia n a , G o d ig e s e -L o re g g ia , R ie s e -P ro M o g lia n o , S tin o , L ib . C e g g ia -S ile a , M a rg h e ra -U . S a n d o n a te s e ,
n o V ., O p ite rg in a -V ig o n tin a , R o m a n o E .-S o tto m a rin a , E lle e s s e -C o rn e d o , S c h io 190 5-V e d e la g o , U .R . P e rtic h e s e -C a rp a n e d o , S . G io rg io T .-A rd s p e ra , T o rre - l’arbitro». (m.t.) S .F lo ria n o -O s p e d a le tto , S p in e d a -B o rg o ric c o , M a z z o la d a -E ra c le a , N e ttu n o L id o -R e a l S . M a rc o ,
S a n d o n à -U n io n C .S .V . R ip o s a :T re v is o 20 0 9. F e n a d o ra -R o s a ’, Z e ro B ra n c o -C o rn u d a C . C a m p o n o g a re s e , V ig o d a rz e re -S . G io rg io in B . T re b a s e le g h e -S a le s e , V . V illa n o v a -C o n c o rd ia F. P ra m a g g io re -J e s o lo .
VT1VMM...............24.02.2010.............21:39:10...............FOTOC24

GIOVEDI’
25 febbraio 2010

SESSUALITA’ Intervista al demografo padovano Dalla Zuanna


che è tra gli autori di uno studio durato tre anni

Italiani più evoluti


di Nicolò Menniti-Ippolito servatore è il Sud». Negli ultimi
Dunque l’Italia è vicina al- anni il sesso
desso non chiamiamoli l’Europa, ma qualche diffe-
A
è diventato
i Kinsey italiani, però renza c’è. «Un’anomalia ita- più
quella firmata da Mar- liana - dice Dalla Zuanna - è importante

all’interno della coppia


zio Babagli, Franco Garelli e che qui permangono le diffe- per gli italiani
Gianpiero Dalla Zuanna è la renze di genere. Mentre in
prima vera indagine scientifi- Europa la richiesta di fare
ca sulla sessualità nel nostro sesso è equamente suddivisa
paese. Ne esce l’immagine di tra maschi e femmine, in Ita-

tutto diventa lecito


una nazione non dissimile lia parte ancora prevalente-
dal resto dell’Europa, che ha mente dall’uomo. La contrac-
imparato nel tempo a ricono- cezione è in larga parte quel-
scere l’importanza dei rap- la maschile. Molte donne fin-
porti sessuali. La sessualità gono ancora l’orgasmo e que-

‘‘ ‘‘
degli italiani sto è un dato
(Il Mulino, dopo l’esplosione dell’Aids». scritto». chiamavano coppie aperte so- molto diver-
Alcune pratiche pp. 344, 25 eu- L’Italia è in ritardo, dun- Dunque una indagine at- no una percentuale minima. so da quello L’età media del
un tempo ro), da oggi
in libreria, è
que, ma può non essere un
male. Certo, di fronte alle in-
tendibile, che riserva confer-
me e sorprese. «Negli ultimi
C’è però il dato che all’inter-
no della coppia tutto è consi-
europeo».
Quanto ai
primo rapporto
considerate proibite il risultato di chieste che coinvolgono argo- anni il sesso è diventato più derato lecito». giovani an- è calata per le donne
come quelle orali uno studio
durato 3 an-
menti sessuali c’è sempre il
dubbio di risposte falsate,
importante per gli italiani -
dice Dalla Zuanna - è un ele-
E sorprendentemente que-
sto riguarda anche i cattoli-
che qui c’è
un avvicina-
Sempre più numerosi
e la masturbazione ni e di una ipocrite, ma questa volta il mento centrale nel rapporto ci. L’83% dei cattolici prati- mento all’Eu- i giovani che lo fanno
collaborazio- pericolo è ridotto. «Abbiamo di coppia. Anche alcune pra- canti ammette i rapporti pre- ropa. «L’età
ora sono accettate ne tra diver- sentito - spiega Dalla Zuanna tiche un tempo considerate matrimoniali, l’81% la convi- media del prima dei 16 anni
se univer- - settemila persone, facendo proibite come la masturba- venza senza matrimonio, il primo rap-
sità. Barba- loro direttamente una deci- zione o il sesso orale sono 67% la masturbazione, il porto - spie-
gli insegna Sociologia a Bolo- na di domande, ma chieden- ora accettate. E questo non è 60% il sesso orale. «Non ci so- ga Dalla Zuanna - è calata in
gna, Franco Garelli Sociolo- do di dare le risposte più inti- il frutto del Sessantotto, co- no differenze significative questi anni per le donne (da
gia delle religioni a Torino, me da soli, con un questiona- me spesso si dice, ma di un tra laici e cattolici sul fare - 22 anni a 18.5) ed è stabile
Gianpiero Dalla Zuanna inve- rio, in assoluta riservatezza. lento processo di evoluzione dice Dalla Zuanna - semmai per gli uomini (17.5) ma sem-
ce insegna Demografia all’U- Questo ha funzionato. Faccio che è costante negli anni». ci sono sul perché. Per i cat- pre più numerosi sono i gio-
niversità di Padova. un esempio. Noi per un anno Le cronache però mostra- tolici lo scopo del sesso è pre- vani che hanno rapporti ses-
«L’unico studio italiano in intero abbiamo chiesto al- no anche un’ossessione per valentemente relazionale, suali prima dei 16 anni. Solo
questo campo - dice Dalla l’Eurisco di fare tre delle no- il sesso. «Diciamo che l’osses- fra gli altri domina invece l’i- il 4% di chi ha oggi 60 anni di-
Zuanna - è del 1976 ed è stato stre domande anche al cam- sione esiste ma riguarda cate- dea del piacere». ce di aver cominciato prima
realizzato da Giampaolo Fa- pione di mille persone che lo- gorie limitate - dice Dalla Differenze più significati- dei 16, mentre tra i ragazzi di
bris. Una ricerca militante, ro ogni settimana intervista- Zuanna - e numeri non parti- ve si ritrovano dal punto di adesso si raggiunge il 18%.
orientata ideologicamente, no telefonicamente su vari colarmente alti. Una dei dati vista geografico. «La moder- Siamo lontani dalle cifre an-
ma con dati importanti che argomenti. Il dato significati- interessanti è che la normati- nizzazione - dice Dalla Zuan- glosassoni ma il fenomeno
ci hanno permesso di effet- vo è che, per esempio, il nu- vità in campo sessuale è cam- na - avanza da Nordovest e ri- cresce. Non c’è invece il feno-
tuare dei confronti. Nel mon- mero di persone che dichia- biata, ma non è stata abolita. guarda prima la borghesia, meno delle gravidanze preco-
do invece studi di questo ge- ra al telefono di aver avuto Per esempio il tradimento le classi istruite, poi gli altri. ci, perché i ragazzi italiani
nere, affidabili sul piano del rapporti omosessuali è circa continua a non essere accet- Il Nordest e il Centro hanno pensano che sia stupido non
campione statistico, sono sta- la metà di quello che lo di- tato dall’80% degli intervista- un andamento simile anche usare il preservativo».
ti fatti negli anni Novanta, chiara in un questionario ti e quelle che un tempo si se per motivi diversi, più con- A RIPRODUZIONE RISERVATA

sul sito www.artcolle-


LA MOSTRA ction.unicreditgroup.eu, si
apre con uno dei capolavori

Quattro secoli di capolavori per due collezioni della scultura italiana del
XX secolo, la «Donna che
nuota sott’acqua», marmo
realizzato da Arturo Martini
«PastPresentFuture» con le opere di Fondazione Cariverona e UniCredit Group nel 1941-42. Nel percorso del-
la mostra un’installazione di
inaugura sabato e resterà aperta fino dit Group e Fondazione Cari- passato-presente-futuro at- Tony Cragg dialoga con una
S’ al prossimo 3 giugno al Palazzo della
Ragione di Verona l’esposizione «Pa-
stPresentFuture - Le collezioni Fondazione
verona con la collaborazione
ed il patrocinio del Comune
di Verona, arriva nella città
traverso quattro secoli di ar-
te europea, presentando ope-
re antiche e contemporanee
grande composizione di Rec-
co e quattro straordinari col-
lages di Kurt Schwitters so-
Cariverona e UniCredit Group: arte per la scaligera, unica tappa in Ita- riunite per temi, che caratte- no a fianco dei celebri «Flo-
città». lia, dopo la “prima” al Bank rizzano le sette sezioni in cui wers» di Andy Warhol e di
Austria Kunstforum di Vien- si sviluppa la mostra. Lo una «Natura morta» di Mo-
«Allo Saranno esposte circa ot- na. «PastPresentFuture - Le spettatore è cosi stimolato a randi. Tra le altre opere del-
specchio» tanta opere d’arte apparte- collezioni Fondazione Carive- riflessioni sui temi classici la mostra si segnalano «Bare-
(1927) nenti alla Collezione del rona e UniCredit Group: arte della storia dell’arte: il rap- ne a Burano» di Gino Rossi,
di Cagnaccio Gruppo UniCredit assieme per la città», curata da Wal- porto dell’uomo con il mon- due capolavori di Alberto Sa-
di San Pietro ad otto capolavori della Fon- ter Guadagnini con un alle- do e la natura, la rappresen- vinio e Giorgio Morandi, l’im-
dazione Cariverona. L’esposi- stimento firmato da Stefano tazione di sé, il corpo e gli og- ponente «Varsavia» del 1960
zione, promossa da UniCre- Gris, propone una continuità getti. La mostra, visitabile di Emilio Vedova.
VT2VMM...............24.02.2010.............20:32:28...............FOTOC24

la Nuova CULTURA & SPETTACOLI GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 39

GEORGE CLOONEY JOLIE-PITT

Vende la villa sul lago di Como Baci, shopping e riprese a Parigi


LOS ANGELES. Do- betta Canalis. Per la showgirl l’esta- PARIGI. Baci ap- st. L’altro protagonista è Johnny
po otto anni, George te trascorsa a Laglio si sarebbe rive- passionati e shop- Depp. Interpreta un turista ameri-
Clooney avrebbe in- lata un vero e proprio inferno tra ping nelle vie di Pari- cano che viene manipolato da un’a-
tenzione di vendere turisti, fan e paparazzi che li asse- gi per Angelina Jolie gente dell’Interpol (Angelina Jolie)
la villa sul lago di Co- diavano ma c’è chi mette in dubbio e Brad Pitt. La cop- la quale vuole a sua volta sbarazzar-
mo, come riporta il che sia questa la vera ragione della pia è sbarcata lunedì si di un criminale di cui si era inna-
sito Radaronli- vendita: la coppia è tra le più papa- scorso a Parigi con i morata. Il remake comincerà in
ne.com. Il protagoni- razzate in qualunque parte del mon- sei figli e vi resterà fi- una grande stazione dei treni pari-
sta di Tra le nuvole, do. Comunque, tra i vip interessati no a domenica: jet gina ma poi si svolgerà a Venezia
attualmente in pro- ad acquistare la villa ci sarebbero privato, albergo dove presto la Jolie farà ritorno per
grammazione nelle sale italiane, sa- il calciatore del Milan David Be- extra lusso davanti all’Eliseo, il Bri- altre riprese. E Brad Pitt con lei,
George rebbe stato spinto a prendere que- ckham e il milionario russo Tariko Angelina stol. L’attrice americana sta giran- che forse la raggiungerà anche sul
Clooney sta decisione dalla fidanzata Elisa- Roustam. Jolie do alcune scene del film The touri- set com’è accaduto ieri a Parigi.
con la Canalis e Brad Pitt

Intervista al cantautore che arriva a Padova: oggi incontra il pubblico, domani è in concerto al Gran Teatro Una settimana densa di eventi

Mango tra spartiti e letteratura No Cortina, no party


«Sto scrivendo il mio primo romanzo che sarà ambientato nel Seicento» ritorna la mondanità
di Michele Bugliari re una vocalità originale ma CORTINA. No Cortina, no party. Se
di essere me stesso e di espri- non sei “lassù” in questi giorni, rovi-
PADOVA. Pino Mango, in arte solo Mango, si esibirà doma- mere emozioni. La voce è un ni “giù” dalla classifica della monda-
ni sera al Gran Teatro di Padova. Mango sarà a Padova an- dono, il mio compito è di far- nità. La Perla delle Dolomiti s’è sotto-
che oggi: alle 18, al centro culturale San Gaetano, il cantauto- la crescere e di preservarla». posta ad una full immersion di neve
re incontrerà il pubblico per parlare di musica (ingresso libe- A proposito di ugole d’o- fresca; riemergendo bella da fiaba
ro fino ad esaurimento posti). ro, ha sentito come ha can- per il debutto della Cortina Winter
tato Nilla Pizzi a Sanremo Polo Gold Cup. Sabato alle 18, due ca-
Dopo aver venduto oltre ne? nonostante i suoi 91 anni? rabinieri a cavallo tra il Posta e il
cinque milioni di dischi, sul- «Ho deciso di ambientarlo «La Pizzi con quella voce Municipio conferivano uno charme
l’onda del successo dell’al- nel ’600 in Italia ma potrebbe può fare anche oggi quello pazzesco alla mondanité in corso.
bum live Gli amori sono fine- svolgersi anche in un altro che vuole. E’ la prova viven- Nel most famous hotel in Cortina,
stre Mango presenterà uno Paese, come l’Inghilterra. Il te di quanto la musica faccia trasformato in Club House, cocktail
spettacolo basato sui più im- luogo non è fondamentale bene». per la consegna delle maglie alle
portanti successi di trent’an- ma il periodo storico sì. Il fi- Che musica ascolta oggi? squadre partecipanti alla ventunesi-
ni di carriera, tra cui «Oro», lo narrativo nasce intorno «Non sono felicissimo del- ma edizione del Polo sulla neve. Capi-
«Nella mia città», «Mediter- ad una persona che ne cono- lo stato attuale della musica tanate da Luca D’Orazio per l’Audi
raneo», «Dove vai», «Giuliet- sce altre e così si aprono tan- italiana. Mi è piaciuto tantis- Polo team; Alessandro Pastorino per
ta», «La rondine», «Ti porto te finestre su altre vite». simo, invece, l’ultimo album quello del De la Poste; Dimitry Vozia-
in Africa» e «Ti amo così». Da un po’ di tempo si sta di Peter Gabriel Scratch My nov per lo Julius Baer; Francesco Mi-
Con Mango abbiamo parlia- appassionando anche alla Back. La prima volta che ho trano dello Ruinart Polo ed infine Al-
mo non solo di musica. produzione di altri artisti. sentito la sua versione di do Donadi, difensore del team Us Po-
Il suo penultimo album «Mi piace molto dare il “Heroes” di David Bowie ho lo. Di fronte, dal gioielliere Chante-
Acchiappanuvole è una rac- mio contributo di idee, per pianto». cler, classico
colta di cover. E’ piaciuta rendere più accessibile musi- Lei è considerato uno Mango: Biglietti per il concerto in appuntamen-
particolarmente la sua ver- calmente un album. Recente- dei più originali cantanti doppio vendita a partire da 23 euro. to d’inverno
sione di «La stagione del- mente ho lavorato con i Rei italiani. appuntamento Per informazioni: www.zedli- tra Maria
l’amore», cantato in cop- Momo ma voglio produrre «Ho sempre cantato così padovano ve.com, www.granteatropa- Elena Aprea
pia con l’autore del brano: anche un Cd di Carlo De Bei, sin da bambino, non mi sono dova.it, tel. 049-8644888. ed il suo
Franco Battiato. uno dei miei fidi chitarristi». mai posto il problema di ave- A RIPRODUZIONE RISERVATA mondo di
«Per dare un’interpretazio- clienti-ami-
ne propria convincente di ci. Bianco il
una canzone scritta da un al-
tro, è necessario riuscire a fa-
re proprio il brano al punto
che diventi naturale rivestir-
«L’isola dei famosi» entra nel mondo della lirica décor della
“foresta pie-
trificata” nel-
lo spazio an-
la con un arrangiamento per- E’ uno dei libretti moderni che partecipano al concorso «Realityopera» di Spoleto tistante la
sonale che però assecondi lo boutique e
spirito della composizione SPOLETO. Un reality in Spoleto per partecipare al drà in scena a Spoleto nel nero il colo-
stessa». forma di opera lirica, o vice- concorso «Realityopera». Il corso della stagione lirica. re del ciocco-
Ha già cominciato a lavo- versa, con personaggi che bando è rivolto a giovani Il singolare libretto vede la lato, protago-
rare al prossimo disco? vanno da Si- scrittori, cui viene chiesto di Ventura come un soprano nista della se-
«Non sto pensando ad un
nuovo album ma continuo a
Una giuria sceglierà mona Ventu-
ra a Emanue-
presentare testi letterari ispi-
rati a temi di attualità quali
afono mentre l’isola è un tea-
tro d’opera dismesso. Sandra
rata con i gioielli. Un contrasto orga-
nizzato dalla padovana Monica, pa-
scrivere. Spesso faccio le i lavori migliori le Filiberto e proprio L’isola dei famosi, Milo è un mezzosoprano che tronne di Couture Racca Chocolate,
quattro di notte, componen- si muovono ma anche episodi di cronaca sequestra gli altri naufraghi coadiuvata da Mirko, maitre patis-
do musica al piano, scriven- da portare sulla scena su un palco- come la strage alla Thyssen- che possono essere salvati sier: che sul momento confezionava
do poesie e lavorando al mio scenico che krupp di Torino. I testi scelti con uno scambio di prigionie- squisitezze da eros puro. Ne sono ve-
primo romanzo che mi intri- altro non è che l’Isola dei fa- dalla giuria saranno poi affi- ri. Il principe Filiberto si of- nuti fuori 4500 cioccolatini d’ogni ti-
ga molto». mosi. C’è anche questo libret- dati a compositori affermati fre per la trattativa, giunge po, dai tartufi pralinati ai lecca lecca
Ci può anticipare qualco- to tra gli elaborati giunti al che li musicheranno in for- sull’isola ma viene canniba- al sapore di lampone e spezie. Sotto
sa del romanzo in gestazio- teatro Lirico sperimentale di ma di melologo. Il tutto an- lizzato dagli ostaggi. lo sguardo amoroso della pierre Pao-
la Mazzucato, se ne sono deliziati tra
gli altri Ennio e Lina Doris di Medio-

«Otello», potente sensualità


lanum; Federica Ferri; Sigifrido e
Ghilla di Canossa; Piero Fracanzani
tonin Dvoŕák (magnifica co- in tabarro a ruota; Annamaria Bor-
lonna sonora che assembla setto Bassetti; Jaia e Vittorio Coin;
pagine diverse del composito- Paola Zillo di Monte Xillo; Raffaella
Il Balletto di Roma entusiasma a Mestre re boemo). Monteverde ha di-
segnato prese ruvide che di
Lo Buono; Maria Berica e Lodovica
Marchiorello; Paola Caovilla con gli
rado cedono alla tenerezza, ospiti Marilène e Carlo Alberto Cor-
di Roberto Lamantea si vedono. Il Balletto di Ro- anche se i passi a due — le neliani, della nota griffe di abiti ma-
ma è passato al Toniolo di danze d’amore — di Otello e schili, Mariucci Potente, Alberto e
MESTRE. Con l’Aterballet- Mestre con Otello di Fabrizio Desdemona sono tra i duetti Sabrina Del Biondi, Clementina Radi-
to, il Balletto di Roma è una Monteverde; oggi è al teatro più emozionanti regalati dal- ce Fossati con la mamma Francesca
delle due compagnie italiane Careni di Pieve di Soligo con la danza contemporanea ita- Scaroni, Antonio Puri Purini mar-
robuste sul piano finanziario Boléro, sempre di Montever- liana. Sono i passi a due le ried Donà dalle Rose e molti altri.
e organizzativo, in un pano- de, e altri due lavori di Mile- gemme preziose di un ballet- Domenica mattina presentazione
rama dove tra tagli al Fus na Zullo e Mauro Astolfi. to dalla potente sensualità, delle squadre sul lago ghiacciato di
(Fondo unico per lo spettaco- Otello del Balletto di Roma dove i pensieri sono scosse Misurina. Le gare proseguiranno si-
lo), cesoie e mannaie negli è stupendo. Ballerini splendi- del corpo, dove spiccano la no alla finale di sabato, come le cola-
enti lirici e nei governi loca- di, belli, precisi e appassiona- «Otello» del Balletto di Roma forza e l’eleganza della com- zioni e le cene chez questo e chez
li, la danza, già emarginata ti per un lavoro che, senza posizione. Otello è Giovanni quell’altro. Venerdì pomeriggio tutti
di suo nella formazione, pro- tradire Shakespeare, trasfor- to di Querelle de Brest di Fas- Ciracì, Desdemona Claudia un po’ da Claudio Zanettin a La Ruo-
mozione e distribuzione, è ma la tragedia del moro di sbinder, dove nessuno è stra- Vecchi. La scena finale del ta per la presentazione dei gioielli
ancora di più messa all’ango- Venezia in un canto strug- niero, diverso, barbaro. I co- rimpianto dopo l’uccisione Vhernier e un po’ al Victoria: ospiti
lo. Quando alle spalle una gente sull’amore e il deside- lori sono forti, nero e rosso di Desdemona è da antolo- di Ilaria Ciani Bassetti, Isabella del
compagnia ha una struttura rio. Otello è bianco, la scena per danzare la passione, sot- gia. Pubblico in festa. Bono, Mariucci Potente e Guido Fo-
organizzativa forte i risultati (di Monteverde) rinvia al por- tolineata dalla musica di An- A RIPRODUZIONE RISERVATA schi Marazzani Visconti. (a.a.)
VGAPOM...............24.02.2010.............20:33:33...............FOTOC24

GIOVEDI’
25 febbraio 2010

40
Intervista allo scrittore e cantante, il 17 marzo al Toniolo di Mestre con l’omaggio alla Pivano

Nanda e il coraggio di pensare


CONTEMPORANEO Giulio Casale: «Oggi siamo tutti omologati, violenza e arroganza visti come valori» LA RASSEGNA
Gemme e riflessi Giulio Casale sarà al To- ri, poeti e pensatori america- pilastri saranno Bob Dylan e nuove generazioni una tradi- Il nuovo
di Serse niolo di Mestre il 17 marzo
con La canzone di Nanda,
ni che Nanda ha conosciuto
e tradotto in Italia, da Hemin-
Fabrizio De Andrè».
Lo spettacolo afferma la
zione culturale che si basava
su valori che oggi sembrano
cinema israeliano
«Finissage» della mostra omaggio alla grande Fernan- gway agli esponenti della necessità di una memoria essere stati rasi al suolo. I va- Per iniziativa del Circuito
«Gemme, architetture, ri- da Pivano. Beat Generation, da Henry collettiva di un patrimo- lori che oggi vanno per la Cinema e della sezione ve-
flessi» di Serse sabato 27 Lei ha più volte dichiara- Miller a Erica Jong. Natural- nio importante ma poco co- maggiore sono l’arroganza, neziana dell’Associazione
febbraio alle 18 alla galle- to che lo spettacolo è stato mente per quanto riguarda nosciuto dai giovani. la prepotenza, il razzismo e il Donne ebree (Adei), ap-
ria Contemporaneo di Me- pensato quando la Pivano la grande canzone d’autore i «L’idea è far conoscere alle machismo. Sono tutti disvalo- proda in marzo alla Casa
stre (p.ta Olivotti 2/via era in vita. ri che vanno nella direzione del Cinema di Venezia il
Piave) e incontro con l’ar- «È vero. Lo spettacolo non opposta rispetto alla lezione nuovo cinema israeliano,
tista per la presentazione è nato come un tributo fune- di personaggi come Allen con una selezione di nove
del catalogo, con testi di bre, è stato progettato nei pri- Ginsberg». film (sei dei quali inediti
Riccardo Caldura, Michel mi mesi del 2009 con la com- La Pivano nel ’43, quan- in Italia) proposti dal Piti-
Baudson, Serse. plicità di Nanda che mi ha do c’era ancora il regime gliani Kolno’a Festival,
raccontato tante cose che poi fascista, è finita in galera l’unico festival interamen-
VENEZIA E MESTRE sono state preziose per la ste- per aver tradotto Spoon Ri- te dedicato al cinema
sura del testo teatrale». ver di Lee Masters e Addio israeliano, promosso ogni
Melania Lo scorso agosto la Piva- alle armi di Hemingway: anno a Roma dal Centro
Mazzucco no ci ha lasciato, questa
circostanza ha comportato
esempio di coraggio e anti-
conformismo notevole per
Ebraico Italiano Il Pitiglia-
ni. «Una cinematografia,
Oggi alle 17 a Palazzo cambiamenti nello spetta- una ragazza di 26 anni. quella israeliana - osserva-
Grassi (S. Samuele 3231), colo? «Ormai siamo tutti omolo- no sul numero di marzo
per «Storie dell’arte - In- «No. Io continuo ad usare gati e dobbiamo imparare da del mensile Circuito Cine-
contri con gli scrittori al l’intercalare “Nanda dice”, Nanda a recuperare prima il ma Dan Muggia e Ariela
museo» Melania G. Maz- al presente, perché Nanda è coraggio di essere noi stessi Piattelli - che ha saputo
zucco parla su «L’Angelo ancora tra noi anche se non e poi la capacità di esercitare conquistare l’attenzione
di Tintoretto». La scrittri- fisicamente». il senso critico. Fernanda del pubblico internaziona-
ce romana inoltre inter- Come è costruito lo spet- non ha mai smesso di essere le, riuscendo a dar voce ai
viene domani alle 18 al tacolo? dolcemente anticonformi- vari volti e contraddizioni
corso «Cucina di storie» «Sul palco sono da solo e sta». del Paese». La rassegna
alla Vida Nova di Mestre narro attraverso monologhi Lo spettacolo sarà testi- prenderà il via nello spa-
(piazzale Candiani) e alle e canzoni. Nanda è una spe- moniato da un dvd? zio di S. Stae martedì 2
20.30 «A tavola con l’auto- cie di Virgilio che mi permet- «Siamo riusciti a realizza- marzo, alle 17, con la pre-
re» al ristorante Dall’Ame- te di far viaggiare il pubblico re un cd. Farne un film sa- sentazione della rassegna
lia. A «Cucina di storie» nel tempo, dalla metà degli rebbe stato impossibile per da parte del curatore Dan
la Mazzucco parla su «Im- anni ’50 a oggi. Si tratta di la quantità di permessi che Muggia, presente in sala
maginare», nell’ambito un percorso attraverso la sto- avremmo dovuto chiedere il regista Erez Tadmor, di
del corso di narrazione or- ria ma soprattutto attraver- agli eredi degli artisti citati». cui si vedranno nella gior-
ganizzato dall’associazio- so la cultura. Ci saranno, (Michele Bugliari) nata inaugurale due film:
ne RistorArti con il Can- quindi, tutti i grandi scritto- A RIPRODUZIONE RISERVATA nel pomeriggio Una gran-
diani e curato da Annali- de storia, realizzato insie-
FOTOFILM

sa Bruni con Lucia De Mi- me a Sharon Maymon, e


chieli e Anna Toscano. in serata, alle 21, Stranie-
ri, realizzato con Guy Nat-
MARCIANA BCM BRU ZANE tiv. La rassegna prose-
guirà successivamente
Sport come terapia
dello stress
«Il nuoto e la società con-
Per Luigi Tenco Romain Descharmes con Meduse di Etgar Ke-
ret e Shira Geffen (giove-
dì 4, ore 18/21), Souvenirs
di Shahar Cohen e Halil
temporanea» è il titolo del Dopo Fernanda Pivano e Giorgio Gaber, A Luigi Tenco Penultimo appuntamento del festival Il pianista Efrat (martedì 9 ore 18),
dibattito in programma la Biblioteca Civica di Mestre chiude la è dedicato «Le salon romantique» oggi alle 20.30 al francese Noodle di Ayelet Menahe-
oggi alle 17 alla Biblioteca rassegna «Ricordi...», oggi alle 21, con una il ricordo Palazzetto Bru Zane - Centre de musique Romain mi (martedì 9 ore 21), Il
Nazionale Marciana (Anti- serata dedicata a Luigi Tenco, con Rober- di oggi romantique française. Il pianista Romain Descharmes giardino di limoni di Eran
sala della Libreria Sanso- to Nardin voce, Giannantonio Mutto pia- alla Bcm Descharmes esegue pagine di Claude De- oggi a Venezia Riklis (giovedì 11 ore
viniana, piazzetta S. Mar- noforte e arrangiamenti. Il bussy (Études 1915), Ga- 18/21), La forza di nuotare
co 13/A) con Cinzia Tani e concerto vuole ricordare briel Fauré (Barcarolle n. 1 di Yaron Zilberman (mar-
Stefano Nicolini. Introdu- Luigi Tenco con le sue can- in La minore op. 26 tedì 16 ore 18), Vacanza
ce Maria Letizia Sebastia- zoni più significative che 1881-1882), Emmanuel Cha- d’estate di David Volach
ni, direttore della Marcia- hanno attraversato i cam- brier (Pièces pittoresques (martedì 16 ore 21) e infi-
na. Il tema sono le relazio- biamenti dell’Italia negli an- 1881), Théodore Dubois (So- ne La sposa siriana di
ni umane nella società ni ’60. Tenco parla dell’amo- nata per pianoforte). Piani- Eran Riklis (giovedì 18,
contemporanea, lo stress, re con un realismo nuovo e sta raffinato e virtuoso, Ro- ore 18/21). La rassegna è
la rabbia, la solitudine e disincantato, usando voca- main Descharmes è una del- realizzata con il contribu-
le funzioni terapeutiche boli mai sentiti prima in le giovani rivelazioni piani- to del Centro veneziano di
dello sport e del nuoto. una canzone. Ma non solo stiche del panorama odier- studi ebraici internaziona-
L’analisi trova riscontri l’amore era fra i suoi temi: anche il razzi- no. Nel 2009 ha dato concerti in India, li, del Ministero degli Este-
condivisi nel recente volu- smo, la guerra, la violenza e la disugua- Giappone, Cina ed Europa (Francia, Ita- ri di Israele e del ristoran-
me di Tani e Sorrentino glianza fra gli uomini. In più testi da Bre- lia, Irlanda). Ha inciso Brahms e Ravel. Bi- te kosher Il Giardino del
Rabbia. cht e Boris Vian. Ingresso libero. glietti 25/15 euro, www.bru-zane.com. Ghetto.
VGBPOM...............24.02.2010.............20:34:29...............FOTOC24

la Nuova GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 41

Spazio Vedova Fino al 31 luglio Piazzetta San Marco


Magazzini del Sale Piscine
Zattere Fond. Querini Stampalia fotografie di Stefano Nicolini
Opere in movimento Castello 5252 Orario: 10-18
Orario: 10-17 Salva/Guardala! Fino al 28 febbraio
da mercoledì a domenica la terra è sotto i tuoi occhi
e nelle tue mani Museo Diocesano
Museo Correr Istituto Veneto fotografie Chiostro di S. Apollonia
Piazza San Marco 52 Scienze, Lettere e Arti di Yann Arthus Bertrand Castello 4312
800 disegni inediti Campo Santo Stefano 2842 e altri fotografi francesi Scherza con... i Santi
dell’Ottocento veneziano Zoran Music Fino al 28 febbraio Orario: 10-17
Orario: 10-18 Estreme figure Orario: martedì-domenica chiuso il mercoledì
biglietteria fino alle 17 Orario: 10-18 10-19 Fino all’11 aprile
Fino all’11 aprile Fino al 7 marzo
Fond. Bevilacqua La Masa Centro Candiani
Punta della Dogana Ca’ Giustinian-La Biennale Galleria di Piazza San Marco piazzale Candiani, Mestre
e Palazzo Grassi Calle del Ridotto, S. Marco Jim Hodges. Love etc. Experimenta
Mapping the Studio: Artists Il Teatro del Mondo Orario: 10.30-17.30 Il caso Verifica 8+1
from the François Pinault Omaggio ad Aldo Rossi chiuso lunedì e martedì Orario: lun-ven 15.30-19.30
Collection Orario 9-21 Fino al 5 aprile sabato e festivi
Orario: 10-19 ingresso libero 10.30-12.30 e 15.30-19.30
Chiuso il martedì chiuso domenica Biblioteca Marciana Fino al 28 marzo

Vergassola «torturato» da Madame Bovary


Il comico al Toniolo interrogato da Riondino su Flaubert
Immaginiamo che, davanti Vergassola viene sottopo- compagna Vergassola ad in- FARMACIE DI CITTA’
all’analfabetismo di ritorno, sto da Riondino (che per l’oc- contrare Flaubert, in scena
il Ministero della Cultura casione ha studiato abbastan- venerdì 5 e sabato 6 marzo al- VENEZIA
lanci una campagna nei tea- za) a un interrogatorio su co- le 21 al Toniolo di Mestre per
tri, affidandola ad attivisti or- sa egli sappia su Flaubert e «Comics & dintorni» promos- FINO ALLE 9 DI
ganizzati nelle minacciose l’Ottocento. Constatato che so con Venezia Spettacoli. A VENERDI’ 26 FEBBRAIO
Brigate Culturali, con l’obiet- ne sa poco o nulla, Vergasso- fronte della corrosiva vena
tivo di alzare il livello medio la è sottoposto alla pena di satirica di Vergassola (nella CANNAREGIO:
degli attori di cabaret. Un co- ascoltare la storia di Emma foto con Riondino), il roman- S. Lucia-Lista di Spagna
mico, scelto a caso tra i più Bovary, che Riondino legge e zo si rivela ancora vivo e stazione S. Lucia 122
ignoranti in letterature clas- illustra, costretto a commen- sconcertante. Alla fine della DORSODURO: Alla Fede
siche, verrà pubblicamente tare i passaggi della storia. seduta il livello medio del co- S. Trovaso 993
torturato in scena sotto for- Lo fa a suo modo, natural- mico Vergassola sarà più al- S. MARCO: Italo-Inglese
ma di interrogatorio-lezione mente, individuando nella to; chi non lo conosceva cono- calle della Mandola 3717
su un classico fondamentale Bovary di Flaubert quei pas- scerà il capolavoro di Flau- LIDO: S. Nicolò
dell’Ottocento: Madame Bo- saggi e quei momenti che an- bert. via Tito 1
vary di Flaubert. Il sorteggio cora ci parlano, tratteggian- Biglietti 22 euro, prevendi- CAVALLINO: Al Cavallino
organizzato dal Ministero ha do la psicologia di una giova- te aperte, la biglietteria del p.zza S. Maria Elisabetta 1
estratto un nome: Dario Ver- ne donna di provincia nelle Toniolo è aperta dal martedì BURANO: S. Albano
gassola, che si è distinto per occasioni che la vita di pro- alla domenica orario SMD 357
il livello da bar della propria vincia le offre. 11-12.30, 17-19.30, chiusa il lu- PELLESTRINA: Pellestrina
estetica. È lo spettacolo Riondino ac- nedì, tel. 041-971666. sestiere Scarpa 976

TURNO DIURNO 9-21:

CANNAREGIO: Alla Fama

The Beatlesjuice Stefania Felicioli campo SS. Apostoli 4437


CASTELLO: S. Biagio
via Garibaldi 1792
domani al Vapore rilegge Leopardi SABATO 15.45-19.30
FESTIVI 9-12, 15.45-19.30
JukeBox Poetico oggi dalle 21 al Vapore Il gruppo È un lavoro nuovissimo a inaugurare Gli attori MURANO: Colleoni
di Marghera con il pianista Paolo Zanarel- dei Beatlesjuice «Paesaggio con uomini» oggi alle 21 al tea- della fond.ta Vetrai 139
la e il poeta Andrea Bordin: Bordin propo- al Vapore tro Comunale Dario Fo di Camponogara, I compagnia
ne alcune poesie, Zanarella le interpreta con la musica dialoghi di Federico Ruysch e delle sue Casello 11 TERRAFERMA
alla tastiera. Domani in due set (21.30 e dei Beatles mummie, con Stefania Felicioli, ideato dal Teatro FINO ALLE 9 DI
23.30) The Beatlesjuice con regista veneziano Stefano SABATO 27 FEBBRAIO
la musica dei Beatles: Fran- Pagin che rilegge Giacomo
cesco Satini chitarra e vo- Leopardi per ripercorrere CARPENEDO: Comunale
ce, Nicola Pietrangeli basso sul palcoscenico i temi e le Rialto
e voce, Matteo Spiro chitar- suggestioni delle Operette MARGHERA: Medina
ra, Andrea Volpato batte- morali. Il programma si via Canal 2
ria. Dagli esordi ad Ambur- apre con un nuovo progetto ZELARINO: Pedrina
go, con le hit che i Beatles ma anche un nuovo colletti- via Castellana 99/Q
eseguivano nei night della vo, la Compagnia Casello
Reeperbahn e con le loro 11 Teatro fondata da Stefa- TURNO DIURNO 9-21
primissime canzoni da com- nia Felicioli, Michela Marti-
positori, ai classici beatlesiani più amati ni, Galliano Mariani, Silvia Piovan, Ales- MESTRE: Zamparo
fino ad alcune perle dell’ultimo periodo. I sio Bobbo. Biglietti 12/10 euro, informazio- via Milano 21
cultori di Lennon e McCartney hanno un ni e prenotazioni 041-412500 echidnatea- DESE: Piva
sito: www.thebeatlesjuice.altervista.org. tro.blogspot.com. via Altinia 248/D

IL FIGLIO PIU’ PICCOLO ce: scompare. Morirà assassinata, ma i suoi


(Italia 2010), drammatico resti non saranno mai trovati. Incastrata in
di Pupi Avati con Christian De Sica, Laura un limbo tra il Paradiso e la terra, dalla qua-
Morante, Luca Zingaretti, Sydne Rome le non riesce a staccarsi, veglia dall’alto i ge-
Luca Baietti è un piccolo imprenditore scal- nitori, la sorella, il fratellino, e segue la vita
tro: sposa la donna da cui ha avuto due figli, del suo assassino. Dal libro di Alice Sebol.
e lo stesso giorno scompare portandosi via Jessica Parker, Sam Elliot folgorato da una folle idea.
tutte le proprietà. Diciotto anni dopo, ricco e Meryl e Paul Morgan sono separati: lui l’ha SOUL KITCHEN
potente, alla vigilia delle seconde nozze tele- tradita, e l’ama ancora. Lei non lo perdona e LOURDES (Germania nia 2009), commedia
fona alla prima moglie, e invita il figlio più soffre. Il tutto sullo sfondo di una sfavillante (Austria e Francia 2009), drammatico di Fatih Akin con Adam Bousdoukos, Birol
piccolo a fargli da testimone e a prendere un Manhattan. A riunirli di pensa il destino, di Jessica Hausner, con Sylvie Testud, Bruno Unel, Moritz Bleibtreu, Pheline Roggan
ruolo di prestigio nel suo impero. quando li rende testimoni di un delitto e li fa Todeschini Il ristoratore Zino vorrebbe disfarsi del suo
finire dritti in un programma di protezione Christine vive in sedia a rotelle, condannata locale per seguire la fidanzata Nadine che ha
WOLFMAN dell’Fbi. da una malattia degenerativa. Compie un pel- trovato lavoro a Shangai. Dopo aver ingag-
(Usa e Gb 2010), horror legrinaggio a Lourdes, ultima speranza per giato l’eccentrico chef Shayn, anche i clienti
di Joe Johnston con Benicio del Toro, Antho- IL CONCERTO lei e i tanti compagni di viaggio. Chi viene più affezionati lo stanno abbandonando. Pre-
ny Hopkins, Emily Blunt (Francia 2009), commedia toccato dal miracolo? E perché? E per quan- mio Speciale della Giuria a Venezia.
Lawrence Talbot torna in famiglia dopo una di Radu Mihaileanu, con Melanie Laurent, to? Uno straordinario film che alla Mostra
lunga assenza e in una notte di luna piena François Berleand, Miou-Miou, Valerij Bari- del Cinema di Venezia non è stato premiato, SCUSA MA TI VOGLIO SPOSARE
mentre fuori dalla sua tenuta una bestia fa- nov pur essendo il più amato del presidente della (Italia 2010), commedia
melica strazia i corpi di quanti incontra, an- All’epoca di Breznev, Andrei Filipov è il più giuria, Ang Lee. di Federico Moccia, con Raoul Bova, Michela
che il fratello di Lawrence e arrivando a mor- grande direttore d’orchestra dell’Unione So- Quattrociocche, Luca Angeletti, Francesca An-
dere anche lui. vietica ma viene licenziato dal Bolshoi per- AMABILI RESTI tonelli
ché rifiuta di cacciare i musicisti ebrei. Tren- (Usa e Gb 2009), drammatico E’ il sequel di «Scusa ma ti chiamo amore».
CHE FINE HANNO FATTO I MORGAN? t’anni dopo lavora ancora al Bolshoi, ma co- di Peter Jackson con Rachel Weisz, Stanley Alex il pubblicitario adesso ha 39 anni, Niki
(Usa 2009), commedia me addetto alle pulizie. Intercetta un fax, del Tucci, Susan Sarandon, Saoirse Ronan ne ha venti e accetta la proposta di matrimo-
di Marc Lawrence con Hugh Grant, Sarah Theatre Chatelet che invita l’Orchestra, ed è Susie Salmon ha 14 anni e una famiglia feli- nio, salvo poi tirarsi indietro.
VGCPOM...............24.02.2010.............20:34:17...............FOTOC24

42 GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 la Nuova

Vi verrà proposto di concludere un im- Comportatevi in modo da non provocare Un’informazione che vi giungerà pro- Preparate un piano di lavoro per la gior-
portante affare all’estero. Questa op- discussioni e cercate di non farvi coinvol- prio all’ultimo momento vi permetterà di nata molto accurato, ma tenete conto
portunità vi regalerà sorprese non so- gere in quelle che potrebbero verificarsi evitare un errore che avrebbe potuto che la causa del successo è la vostra pre-
lo professionali. Godetevi con spen- nel lavoro. Molta diplomazia nei rappor- avere delle conseguenze spiacevoli. Un cisa volontà di raggiungerlo. Bene l’a-
sieratezza il momento favorevole. ti in generale. invito. more.

Qualche piccola tensione nell’am- Sarete animati da buoni propositi e di- Gli astri mantengono una certa tensio- Sarete preoccupati per la vostra situa-
biente familiare vi toglierà la necessa- sposti a darvi da fare. Bella e fortuna- ne di fondo. Non fate azzardi nel lavo- zione economica a causa di alcune
ria concentrazione e disponibilità ver- ta la vita affettiva. Mettete un pizzico ro, muovetevi con una certa cautela. spese impreviste. La fortuna però vi
so il lavoro. Un invito inaspettato, ma di fantasia nella vita di tutti i giorni. In- Sono possibili occasioni di cambia- verrà incontro, facendovi realizzare
molto stimolante per la sera. contri stimolanti in serata. mento, su cui dovrete riflettere. una piccola vincita al gioco.

Alla chiarezza delle vostre idee do- Esponete con chiarezza a chi amate Gli astri non vi saranno oggi partico- Con l’aiuto degli astri riuscirete a por-
vrete saper unire anche un’attenta la situazione in cui vi siete venuti a tro- larmente favorevoli. Lasciate dun- tare avanti un progetto che vi sta a cuo-
analisi della realtà ed un’opportuna vare e così vi sarà più facile giustifica- que che siano gli altri a prendere l’ini- re. Non siate precipitosi, muovetevi
scelta dei mezzi per realizzare ciò re il vostro malumore. L’iniziativa al ziativa sia nella vita privata che nel la- con grande astuzia e un discreto auto-
che vi interessa. Maggior riposo. partner. voro. Riposo. controllo. Buon senso.

-S. GIOVANNI
Fiabe e musica
Oggi alle 17.30
APPUNTAMENTI con i comici debuttanti, dalle
21; contributo soci Arci 5 eu-
ro con consumazione. Il La-
boratorio Zelig è un’officina,
Oggi alle 17.30, alla Scuola -BISTROT DE VENISE -CONTROVENTO una palestra dove aspiranti
Grande di S. Giovanni Evan- Nicky Fitzgerald Zelig Lab comici testano sketch inediti
gelista, per il ciclo «Fiabe e Oggi alle 17.30 Oggi dalle 21 davanti a un pubblico vero.
musica», Mario Merigo e Da- La Fucina Controvento è in
PALAZZO ALBRIZZI niela Zamburlin illustrano Oggi alle 17.30, al Bistrot de Torna l’iniziativa «Zelig via Colombara 123 a Marghe- GOLDONI
con dvd e cd Pierino e il lupo Venise, apre la mostra di Ni- Lab» alla Fucina Controven- ra.
I concerti e Cenerentola di Prokof ’ev e cky Fitzgerald, nata nel 1971 to di Marghera: ogni 15 gior- «Tramonto»
di marzo Shéhérazade di Rimskij-Kor-
sakov.
in Irlanda. Fino al 10 marzo. ni, di giovedì, appuntamento -LIBRERIA MONDADORI
L’età indecente
di Renato Simoni
Per i concerti promossi Oggi alle 17 Repliche oggi alle 16, do-
dall’Associazione cultura- -TEATRO AURORA ANIMALI mani e sabato 27 febbraio
le italo-tedesca di Venezia Flatlandia Oggi alle 17, allo SpazioEven- alle 20.30, domenica 28 al-
Domani alle 21
Chi vuole adottare Aras?
a Palazzo Albrizzi (Canna- ti della Libreria Mondadori, le 16 al Goldoni di Vene-
regio 4118), sabato 6 mar- Mariantonietta Gusman Riz- zia di Tramonto di Renato
zo alle 17.30 recital della Domani alle 21, al teatro Au- zi presenta con l’autrice il li- Simoni, regia di Damiano
pianista Hyung Sue rora di Marghera, va in sce- bro L’età indecente di Marida Michieletto. Biglietti: pla-
Woon, 1º premio al sesto na una produzione Questa Lombardo Pijola. tea 27/24 euro, giovani 15
concorso internazionale Nave, Flatlandia, da un’idea euro; 1º e 2º ordine 24/22
Città di Padova 2008, sezio- di Francesca D’Este, in sce- -TREKKING euro, giovani 13 euro; 3º
ne pianoforte solista; mu- na insieme a Silvia Gribaudi. Isole Eolie ordine 12 euro; 4º ordine 7
siche di Beethoven, Fran- Biglietti 12/10/9 euro, 6 euro Iscrizioni fino ad oggi euro. Prevendita Goldoni,
ck, Mozart, Albeniz, Ba- allievi danza e teatro, Giova- HelloVenezia (041-2424);
ch, Busoni. Domenica 7 ni a Teatro 2,50 euro. Oggi è l’ultimo giorno per on line www.teatrostabile-
marzo alle 17.30 semina- iscriversi al trek organizzato veneto.it.
rio dedicato a Beethoven -DA GEREMIA da Trekking Italia di Venezia
con il recital della piani- Concorso per il periodo dal 1º al 6 apri- CAFÉ SCONCERTO
sta Letizia Michielon. Sa- Le belle di Mestre le alle Isole Eolie, Pasqua da
bato 13 marzo alle 17.30 passeggiate su stradine gradi- L’allegro
pomeriggio letterario con
Il paese delle prugne verdi
Continuano gli happening
del giovedì al ristorante-piz-
nate e aeree, sentieri, carru-
bi, tra case tipiche, fichi d’In-
Franchino
di Herta Müller, Premio zeria Da Geremia di Mestre dia e capperi. Alicudi, parten- Domani alle 21, sabato 27
Nobel 2009 per la letteratu- (via Paolo Sarpi 041-953399), za da Lipari. Ad Alicudi Tele- febbraio alle 21 e alle
ra, e performance lettera- con l’evento fotografico a cu- fonare al numero 041-924547. 22.30 al Café Sconcerto di
rio-musicale di Paola Zop- ra dello studio Primo Piano Domani, invece, dalle 19 al Chirignago (via S. Marga-
pi. Domenica 14 alle 17.30 di Mestre: si svolge la prima Aras è un bellissimo pastore tedesco di 6 anni (nella fo- centro civico di via Serna- rita 7/A) Max & France-
il recital «Il fascino del selezione gratuita per trova- to), dotato di microchip e in regola con tutte le vaccinazio- glia 43 a Mestre, si terrà l’as- sco Morini in L’allegro
belcanto», con il soprano re candidate alla realizzazio- ni. È buonissimo di carattere, abituato alla presenza e al semblea annuale dei soci di Franchino - Rotocalco sati-
Sara Temperini Beoni e ne del calendario 2011 «Le gioco con i bambini, anche piccoli. Mangia prevalentemen- Trekking Italia sede di Vene- rico di informazione, con
Igor Zobin alla fisarmoni- belle di Mestre». te crocchette. Aras cerca urgentemente un’altra famiglia zia. Edoardo Ferrario, France-
ca, musiche di Mozart, perché la sua non lo può più tenere. Le associazioni ani- sco De Carlo, Paolo Viola.
Verdi, Puccini, Lehar. In- maliste lanciano l’appello: non portiamolo in canile. Per Info e prenotazioni al nu-
formazioni 041-5232544. adottarlo telefonare al numero 335-6582629. mero 041-5441839.

q MULTISALA VERDI
VENEZIA piazza Mainardi - Tel. 0426 310999
Riposo
q GIORGIONE
Cannaregio 4612 - Tel. 041 5226298
Il figlio piu piccolo ore 18.00 20.00 22.00 SPINEA
Amabili resti ore 21.40 q MULTISALA AI BERSAGLIERI
Soul Kitchen ore 17.30 19.30 via Roma - Tel. 041 992500
q PIAVE via Martiri della Libertà, 14 - Tel. 0421 71125 Tra le nuvole ore 15.30 21.00
via Premuda - Tel. 041 989101 Riposo Amabili resti ore 21.00
q MULTISALA ASTRA Riposo
via Corfù, Lido - Tel. 041 5265736
Wolfman ore 18.00 20.00 22.00 ROBEGANO MIRANO
q CENTRO CULTURALE CANDIANI
Il concerto ore 17.00 19.20 21.40 Soap ore 21.00 q CINEMA TEATRO ORATORIO q CINEMA TEATRO DI MIRANO
via XXV Aprile, 61 - Tel. 348 2923046 via della Vittoria - Tel. 041 430884
q CASA DEL CINEMA Riposo Wolfman ore 20.45
Palazzo Mocenigo, S. Stae 1990 - Tel. 041 5241320
MARGHERA
Brothers ore 17.00 21.00
Pietro Germi: il bravo, il bello, il cattivo ore 17.00 (do- q UCI CINEMAS SAN DONA’ DI PIAVE
cumentario) via Colombara - Tel. 041.2527826
Wolfman ore 17.30 20.00 22.30
q MULTISALA CRISTALLO MARCON
galleria Riviera Sinistra Piave - Tel. 0421 52585
MESTRE Paranormal Activity ore 17.40 19.50 22.00 Amabili resti ore 20.30 q UCI CINEMAS
Alvin Superstar 2 ore 16.45 19.30 21.50 via Mattei - Tel. 892960
q MULTISALA CORSO E CORSINO Wolfman ore 20.30 Alvin Superstar 2 ore 17.30 19.45
Corso del Popolo 30 - Tel. 041 986722 Avatar ore 18.40 22.10
Scusa ma ti voglio sposare ore 18.20 21.30 Avatar ore 22.00
Che fine hanno fatto i Morgan? ore 18.00 22.15 q CINEMA TEATRO DON BOSCO
Che fine hanno fatto i Morgan? ore 17.15 19.45 22.15 Scusa ma ti voglio sposare ore 17.20 20.10 22.45
Il concerto ore 20.00 22.15 via XIII Martiri 86 - Tel. 0421 338911
Baciami ancora ore 22.10 Riposo Paranormal Activity ore 17.45 19.55 22.10
q DANTE Maga Martina e il libro magico del draghetto ore Che fine hanno fatto i Morgan? ore 17.20 19.40 22.00
via Sernaglia - Tel. 041 5381655 17.00 19.45 S. STINO DI LIVENZA Avatar (3D) ore 18.30 21.45
Lourdes ore 18.00 20.00 22.00 Tra le nuvole ore 17.10 19.40 22.15 Wolfman ore 17.35 20.00 22.30
q CINEMA TEATRO R. PASCUTTO
Avatar (3D) ore 18.20 21.45 via Papa Giovanni XXIII 7 - Tel. 0421 310627 Amabili resti ore 16.40 19.35 22.40
q MULTISALA EXCELSIOR Amabili resti ore 16.45 19.40 22.40 Riposo Tra le nuvole ore 16.50 19.40 22.15
piazza Ferretto 14 - Tel. 041 988664 Maga Martina e il libro magico del draghetto ore
Avatar (3D) ore 17.00 18.15 21.00 22.00 Il figlio piu piccolo ore 17.00 19.50 22.20
Scusa ma ti voglio sposare ore 17.20 20.00 22.40 SOTTOMARINA 17.15
Scusa ma ti voglio sposare ore 16.15 18.15 20.15 Baciami ancora ore 19.40 22.50
Il missionario ore 16.30 22.15 Il missionario ore 18.25 20.35 22.50 q MULTISALA VITTORIA
via S. Marco 36 - Tel. 041 405840 Il figlio piu piccolo ore 17.25 19.50 22.20
PORTOGRUARO Wolfman ore 21.30 Il missionario ore 17.50 20.05 22.25
q MULTISALA PALAZZO
via Palazzo 29 - Tel. 041 971444 Wolfman ore 21.30
q DUECENTO MOGLIANO VENETO
Il figlio piu piccolo ore 18.05 20.10 22.05 via Annia, 34 - Tel. 0421 705352 Scusa ma ti voglio sposare ore 21.30
Wolfman ore 16.15 18.15 20.15 22.15 Film a luce rossa ore 21.00 22.40 q BUSAN
Il richiamo della foresta (3D) ore 16.15 CAVARZERE via don Bosco - 041 5905024
q SOCIALE Riposo
VTOVMM...............24.02.2010.............21:39:23...............FOTOC24

la Nuova OGGI IN TELEVISIONE GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO 2010 43

 P r o gr ammi del gio r no  F ilm & T elefi lm del gio r no

Insegnami Ju v entu s-A jax X X I O limp iadi Z ac k e C o dy C r o ssing Waiting


a so gnar e inv er nali su l p o nte di c o mando Jo r dan to E xh ale
Trasposizione televisiva G ara d i ritorno d ei se- I n prog ram m a la staf- L ond on ind ic e u na g ara J ord an, patolog a presso D al rom anzo om onim o
d ello spettac olo teatrale d ic esim i d i fi nale d ella fetta fem m inile nello per d ec id ere c h i la ac - l’ob itorio d i B oston, non d i Terry M c M illan. D a
c h e P ino I nseg no h a d e- E u ropa L eag u e. L a J u - sc i d i fond o e alla notte Lezioni di cioccolato c om pag nerà alla stazio- si lim ita a lavorare nelle u n c apod anno all’altro
d ic ato alla tv d el passato, ventu s riparte d al 2 -1 il pattinag g io d i fi g u ra I l titolare d i u na pic c ola im presa ed ile viene c ostret- ne spaziale d ei Tipton fred d e sale d elle au top- q u attro b org h esi nere,
c on d u etti virtu ali c on i ottenu to in c asa d e- c on la nostra C arolina to d a u n su o m anovale c h e h a avu to u n inc id ente e tra C od y e W ood y . I n- sie. D otata d i fi u to inve- am ic h e, si lam entano
g rand i artisti c h e h anno g li oland esi c on la d op- K ostner a c ac c ia d i u na si è rotto le b rac c ia per c au sa su a, a prend ere la su a tanto Z ac k , h a prob lem i stig ativo c ollab ora alle d ei loro u om ini, non
fatto la storia d el varietà . pietta d i A m au ri. m ed ag lia preg iata. id entità ad u n c orso d i pastic c eria. c on u no sc orb u tic o. ind ag ini d ella polizia. senza rag ione.
R IUNO,
RA O 21.10
U O, ORE . 0 ORE 20.5
ITI A L IA 1,, O 0.5 5 R IT RE-D U
RA ORE 20.00-2.00
UE,, O 0.00 .00 ORE 21.11
C NA L E 5 , O
CA . ORE 166 .00
ITI A L IA 1,, O L A 7 , ORE
O 199 .00 R E 4 ,O
RET ORE 233 .3 5

RAI 1 RAI 2 RAI 3 C AN AL E 5 IT AL IA 1 RE T E 4 LAS ETTE DE E J AY T V


6.0 0 E u ro n e w s 6.0 0 V id e o c o m ic 6.0 0 N e w s - R a s s e g n a s ta m - 6.0 0 P rim a p a g in a 6.4 0 R a s c a l il m io a m ic o 5 .25 T g 4 - R a s s e g n a s ta m p a 6.0 0 T g L a 7 / m e te o / o ro s c o - 6.0 0 C o ffe e & D e e ja y
6.0 5 A n im a G o o d N e w s 6.10 T g 2 C o s tu m e e S o c ie tà pa 7.5 5 T ra ffic o o rs e tto ; S h iz u k u ; L e a v - 5 .4 5 P e s te e c o rn a e g o c c e d i p o / tra ffic o / in fo rm a - 9.3 0 D e e ja y H its
6.10 B o n tà s u a - In c o n tri tra 6.3 0 Il T ib e t d e llo s p irito , 6.3 0 Il c a ffè d i C o rra d in o M i- 7.5 7 M e te o 5 v e n tu re d i P ig g le y W in - s to ria - d i R o b e rto G e r- z io n e 10 .0 0 D e e ja y c h ia m a Ita lia -
c o n te m p o ra n e i - c o n d u - v ia g g io tra i m o n a s te ri - neo 7.5 8 B o rs e e m o n e te k s ; S c o o b y D o o ; H e id i vaso 7.0 0 O m n ib u s O s p ite : M a rc o M e n g o n i
c e M a u riz io C o s ta n z o D o c u m e n ta rio 7.3 0 B u o n g io rn o R e g io n e 8.0 0 T g 5 - M a ttin a - C a rto n i 5 .5 0 B o s to n L e g a l - T e le film 9.15 O m n ib u s L ife 12.0 0 D e e ja y H its
6.3 0 T g 1 6.4 0 U n c a s o u n a te ra p ia 8.0 0 N e w s 24 M o rn in g N e w s 8.4 0 M a ttin o C in q u e - c o n d u - 8.15 L iz z ie M c g u ire - T e le film 7.0 0 S a i x c h è 10 .10 P u n to T g 13 .15 T h e C lu b / V ia M a s s e n a
6.4 5 U n o m a ttin a - c o n M i- 6.5 0 T g 2 M e d ic in a 33 8.25 L a S to ria s ia m o n o i c o n o F e d e ric a P a n ic u c c i 8.4 0 F rie n d s - S itc o m 7.4 0 N a s h B rid g e s - T e le film 10 .15 2’ U n lib ro , c u ltu ra e a p - 13 .5 5 D e e ja y T g
c h e le C o c u z z a e d E le o - 6.5 5 Q u a s i le s e tte 9.15 F ig u - A lb u m d i p e rs o n e e C la u d io B ra c h in o 9.10 P o lp e tte - S h o w 8.3 0 H u n te r - T e le film p ro fo n d im e n to 14 .0 0 T h e P la y e r / M 2.O
n o ra D a n ie le 7.0 0 C a rto o n F la k e s n o te v o li 9.5 7 G ra n d e F ra te llo - P illo le 10 .4 0 C a p o g iro 9.3 0 B ia n c a - T e le n o v e la 10 .20 M o v ie F la s h 15 .0 0 D e e ja y T iv u o le
7.0 0 T g 1 - T g 1 L .I.S . 9.4 5 T ra c y & P o lp e tta 9.20 S p e c ia le C o m in c ia m o 10 .0 0 T g 5 - O re 10 11.4 5 J e k y ll - L a v e ra fa c c ia 10 .3 0 U ltim e d a l c ie lo - T e le - 10 .25 M a tlo c k - T e le film 15 .3 0 50 S o n g s
7.3 5 T g P a rla m e n to 10 .0 0 T g 2p u n to .it B e n e - P rim a 11.0 0 F o ru m - c o n d u c e R ita d e lla tv - S h o w film 12.3 0 T g L a 7 - 16.5 5 D e e ja y T g
8.0 0 T g 1 - T g 1 F o c u s 11.0 0 I F a tti V o s tri - c o n d u - 10 .0 0 C o m in c ia m o B e n e - c o n D a lla C h ie s a 12.15 N e lla re te d i J e k y ll 11.3 0 T g 4 S p o rt 7 - N o tiz ie 17.0 0 R o c k D e e ja y
9.0 0 T g 1 - F la s h c o n o G ia n c a rlo M a g a lli, F a b riz io F riz z i e E ls a D i 13 .0 0 T g 5 - M e te o 5 12.25 S tu d io A p e rto - M e te o 11.3 8 V ie d ’Ita lia - In fo rm a z io - 13 .0 0 M o v ie F la s h 18.0 0 T h e F lo w
10 .0 0 V e rd e tto F in a le - c o n d u - A d ria n a V o lp e , M a rc e llo G a ti 13 .4 1 B e a u tifu l - S o a p 13 .0 2 S tu d io S p o rt ne 13 .0 5 J a g - A v v o c a ti in d iv is a - 19.0 0 F rid a y
c e V e ro n ic a M a y a C irillo , c o n P a o lo F o x 11.0 0 In c o n tro a n n u a le d e l 14 .0 7 G ra n d e F ra te llo - P illo le 13 .4 0 A m e ric a n D a d ; I G riffin ; I 11.4 0 E .R . - M e d ic i in p rim a T e le film 19.3 0 T h e P la y e r
11.0 0 O c c h io a lla s p e s a 13 .0 0 T g 2 - G io rn o P re s id e n te d e lla C o r- 14 .10 C e n to v e trin e - S o a p S im p s o n - C a rto n i lin e a - T e le film 14 .0 0 M ic h e le S tro g o f - F ilm 20 .0 0 D e e ja y T iv u o le
11.3 0 T g 1 13 .3 0 T g 2 C o s tu m e e S o c ie tà te C o s titu z io n a le c o n la 14 .4 5 U o m in i e d o n n e 15 .0 0 S m a lv ille - T e le film 12.3 0 D e te c tiv e in c o rs ia - T f (1956) d i C a rm in e G a l- 20 .3 0 D e e ja y T g
12.0 0 L a p ro v a d e l c u o c o 13 .5 0 T g 2 M e d ic in a 33 - a S ta m p a 16.15 A m ic i - R e a lity s h o w 16.0 0 Z a c k e C o d y s u l p o n te d i 13 .3 0 T g 4 lo n e c o n C u rd J u rg e n s , 20 .3 5 N ie n to lo g y
13 .3 0 T e le g io rn a le - T g 1 F o c u s c u ra d i L u c ia n o O n d e r 12.0 0 R a i S p o rt N o tiz ie 16.5 5 P o m e rig g io C in q u e - c o m a n d o - S itc o m 14 .0 5 S e s s io n e p o m e rid ia n a : G e n e v ie v e P a g e , S y lv a 21.0 0 D e e ja y T o d a y / V ia M a s -
14 .0 0 T g 1 E c o n o m ia 14 .0 0 Il fa tto d e l g io rn o - c o n - 12.25 T g 3 C h ié d is c e n a c o n d u c e B a rb a ra D ’U rs o 16.5 0 Z o e y 101 - T e le film Il T rib u n a le d i F o ru m - K o s c in a sen a
14 .10 B o n tà s u a - In c o n tri tra d u c e M o n ic a S e tta 12.4 5 L e s to rie - D ia rio ita lia n o 18.0 0 T g 5 - 5 m in u ti 17.25 K ila ri; B e y b la d e ; B lu e c o n R ita D a lla C h ie s a 16.0 0 A tla n tid e - S to rie d i u o - 22.0 0 D e e ja y c h ia m a Ita lia -
c o n te m p o ra n e i - c o n d u - 14 .4 5 Ita lia s u l D u e - c o n L o re - 13 .10 J u lia - T e le film 18.5 0 C h i v u o l e s s e re m ilio - D ra g o n ; L a P a n te ra 15 .10 W o lff u n p o liz io tto a m in i e d i m o n d i - c o n d u - E d iz io n e s e ra le
c e M a u riz io C o s ta n z o n a B ia n c h e tti e M ilo In - 14 .0 0 T g R e g io n e - T g 3 n a rio - Q u iz c o n d o tto d a R o s a - C a rto n i B e rlin o - T e le film c e G re ta M a u ro 23 .3 0 V ia M a s s e n a
14 .3 0 F e s ta Ita lia n a - c o n d u c e fa n te 14 .5 0 L e o n a rd o / N e a p o lis G e rry S c o tti 18.3 0 S tu d io A p e rto 16.15 S e n tie ri - S o a p 18.0 0 R e lic H u n te r - T e le film 23 .4 0 N ie n to lo g y
C a te rin a B a liv o 16.10 E le z io n i R e g io n a li 2010 15 .10 T g 3 F la s h L .I.S . 20 .0 0 T g 5 - M e te o 5 19.0 0 S tu d io S p o rt 16.4 0 O s s e s s io n e d i d o n n a 19.0 0 C ro s s in g J o rd a n - T e le - 0 .10 D e e ja y T o d a y
16.15 L a v ita in d ire tta - c o n - 16.4 5 L a S ig n o ra d e l W e s t - T f 15 .15 L a T v d e i ra g a z z i: Z o rro 20 .3 1 S tris c ia la n o tiz ia - L a 19.28 S p o rt M e d ia s e t W e b - F ilm (1959) d i H e n ry film 0 .4 0 T h e C lu b
d u c e L a m b e rto S p o s in i 17.3 0 A rt A tta c k - T e le film ; M e le v is io n e ; v o c e d e ll’in fl u e n z a c o n - 19.3 0 L a v ita s e c o n d o J im - H a th a w a y c o n S u s a n 20 .0 0 T g L a 7 1.3 0 R o c k D e e ja y b y N ig h t
16.5 0 T g P a rla m e n to 18.0 0 T g 2 F la s h L .I.S . G T R a g a z z i; T re b is o n d a d u c o n o E z io G re g g io e S itc o m c o n J a m e s B e - H a y w a rd , S te p h e n B o y d 20 .3 0 O tto e m e z z o - c o n d u c e 2.3 0 D e e ja y N ig h t
17.0 0 T g 1 - C h e te m p o fa 18.10 T g S p o rt 17.0 0 C o s e d e ll’a ltro G e o M Ic h e lle H u n z ik e r lu s h i 17.17 T g c o m / V ie d ’Ita lia L illi G ru b e r
18.5 0 L’E re d ità - c o n d u c e C a r- 18.3 0 T g 2 17.5 0 G e o & G e o 20 .0 5 I S im p s o n - C a rto n i 18.5 5 T g 4
lo C o n ti 19.0 0 L’Is o la d e i F a m o s i 19.0 0 T g 3 - T g R e g io n e 20 .3 0 C e n to x c e n to - Q u iz c o n 19.3 5 T e m p e s ta d ’a m o re - T e - M TV
20 .0 0 T g 1 20 .0 0 Il L o tto a lle O tto - c o n - 20 .0 0 X X I G io c h i o lim p ic i in - E n ric o P a p i e R a ffa e lla le n o v e la
7.0 0 W a k e u p ! - M u s ic a
20 .3 0 A ffa ri T u o i - c o n d u c e d u c e T ib e rio T im p e ri v e rn a li: S c i n o rd ic o F ic o 20 .3 0 W a lk e r T e x a s R a n g e r -
9.0 0 In to th e M u s ic
M a x G iu s ti 20 .3 0 T g 2 - 20.30 21.0 5 T g 3 T e le fil