Sei sulla pagina 1di 3

clear *nome variabile/all* rimuove variabile/tutto

clc cancella workspace

whos dettagli variabili

6/3 6:3

6\3 3:6

A=[1 2 3;4 5 6] inizializza matrice/vett

c=c' /c=transpose(c) trasposizione di matrice

length (a) lunghezza del vettore/massimo dimensioni matrice

help *funzione* descrive funzione

size (a) dimensione matrice

size(a,1) n°righe

zeros(n/n,m) matrice zero

zeros(n,m, 'type') specifica tipo variabile es.'

ones(n/n,m) matrice di 1

a*ones(n,m) matrice di a

a=rand(n,m) matrice random

eye(n) matrice nxn identità

a=[1:10] vettore riga con el. 1=>10

a=[1:2:10] vettore riga con el. pari

a=[1:-1:10] vettore riga con el. 10=>1

a>5 indica (con 0/1) quali elem. di a sono >5

a(a>5) mostra gli elementi di a>5

a .* b prodotto componenti 𝑎𝑖𝑗 ∗ 𝑏𝑖𝑗

a.^b elevamento a potenza di ogni elemento della matrice

a^b elevamento a potenza di matrice

b= a(1) b = prima componente di a

b= [a(1) a(3)] b= vettori con componenti 1 e 3 del vettore a

b=a (1:2:10) b=elementi pari di a da posto 1 a 10

b=a(1:3:end) b= a da 1 a end con passo 3

A= [1:5;10:-1:6] 1 2 3 4 5
10 9 8 7 6

B=A(1,1:2:end) estrae componenti dispari dalla 1^riga di A


B=A (1,:)/B=A(:,1) estrae componenti 1^riga/colonna A

A(:,3)=0/ a(:,3) = zeros(2,1) inserisce colonna

A( [1 4 3],[5 2]) estrae elementi 5 e 2 delle righe 1,4,3

a([5 7],[6 8])=2 pone elementi 6 e 8 di righe 5, 7 pari a 2

diag(A) elementi 𝑎𝑗𝑗

B=diag(a) con a vettore , B= matrice con vettore in diagonale e zeri

B=diag(a,-1) diagonale inf.

det(A) determinante della matrice A con metodo PA=LU

inv(A) inversa della matrice A con metodo PA=LU

R=chol(A) metrice triangolare della fattorizzazione di choleski t.c. A=𝑅 𝑇 𝑅

Linspace(a,b,c) Genera un vettore di righe di c (or 100) punti linearmente spaziati in modo
uguale tra a e b.

Hold on Mantiene i grafici

sqrt Radice quadrata

Demo Esempi di applicazioni

; Non visualizza a schermo result

pi π (n.b. se si nomina una variabile "pi" non avrà più valore π , clear pi)

factorial(c) fattoriale c

i (o j) unità immaginaria

format (long, short, short e, formato numeri


long e, rat(frazine))

t(5) 5° elemento di t

t(end) ultimo

norm(v,n) norma n-esima di v (1 si può omettere)

norm(v,inf) elemento più grande di norm(v) (norma infinito)

norm(v,-inf) elemento più piccolo di norm(v)

dot(v,w) prodotto scalare

v.*w prodotto componente per componente

t.^2 elevamento di ciascuna componente

Fplot('funzione',[a,b]) Grafico di funzione tra a e b (poco util perché serve la fz)

Plot(x,y) Plot di coppia ordinata ( es.x=[-pi:.1:pi]; y=sin(x) )


Hold on Inserito dopo plot, mantiene il plot nella finestra permettendo di tracciare
più grafici al suo interno

xlabel ('text')/ ylabel('text') Aggiunge testo sull'asse delle x/y


?

Inline('f(x)', 'x') Definisce una funzione(non interpretata come matrice), la (o le)variabile


dev'essere esplicitata quando vi sono più variabili

f(pi) Se f è definita come funzione rimanda il valore di f in pi

diary nome_file inizia a scrivere un file con tutto ciò che si digita sul

diary off chiude file del diary aperto

save nome_file salva il contenuto di tutte le variabili che si utilizzano

load nome_file carica le variabili salvate in nome_file

lookfor cerca funzioni tramite parole chiave

loglog(x,y) rappresenta grafico come plot ma in scala logaritmica

semilogx(x,y) come plot ma scala logaritmica per x

semilogy(x,y) come plot ma scala logaritmica per y

polyfit(x,y,n) Se n=lenght(x)-1, retituisce i coeff del polinomio monomiale interpolante i


dati xontenuti in x e y

Polyval(c,z) Restituisce i valori che un polinomio (i cui coeff sono memorizzati in c)

tril(A,n) con A matrice, per n=0 restituisce una matrice triangolare INFERIORE con i
coefficienti della matrice A nelle posizioni non-zero, altrimenti sotto la n-
esima diagonale

triu(A,n) con A matrice, per n=0 restituisce una matrice triangolare SUPERIORE con i
coefficienti della matrice A nelle posizioni non-zero, altrimenti sotto la n-
esima diagonale

[L,U,P]=lu(A) restituisce i fattori L U e P della fattorizzazione PA=LU